Il valore del fegato negli umani

Sintomi

Uno degli organi più importanti nel corpo umano è il fegato. Il suo valore per il nostro organismo non può essere sopravvalutato, e nei casi in cui si verificano cambiamenti patologici pronunciati in esso, nessun altro organo può sostituirlo. La sua condizione fisica e persino lo stato di psico-emotivo dipende da quanto bene e correttamente funziona il fegato umano. Inoltre, questo corpo ha un valore importante sull'aspetto di una persona. Il fegato umano passa attraverso di sé 2000 litri di sangue in un giorno, pulendolo, prende parte alla decomposizione dei grassi, contribuisce alla produzione di acidi biliari, ecc. Poiché il valore del fegato in un corpo umano è così grande, ognuno di noi deve fare ogni sforzo per era sana, per mantenere la sua capacità lavorativa, per tener conto di tutti i suoi bisogni e per evitare condizioni dannose per il suo lavoro. Altrimenti, questo corpo potrebbe semplicemente fallire.

La grande importanza del fegato è anche dovuta al fatto che nel corpo umano funge da barriera a tutte le sostanze tossiche che possono venire dall'esterno. Disinfetta le tossine, rimuove le sostanze nocive, il fegato è necessario per una corretta digestione degli alimenti, disinfezione del sangue, ecc. L'importanza del fegato è anche data durante tali processi nel corpo umano come il metabolismo di carboidrati, proteine, grassi. Le proteine ​​di albumina sono sintetizzate in questo organo (circa 15 g al giorno), per cui viene mantenuta la pressione necessaria all'interno del corpo e il sangue trasporta le sostanze vitali. Tuttavia, l'albumina non è l'unica proteina di cui il corpo umano ha bisogno per produrre il fegato (ad esempio le globuline).

Quindi, il fegato è allo stesso tempo l'organo che assume la parte più importante nei processi di metabolismo, circolazione del sangue e digestione. I processi di ormoni, vitamine, proteine, grassi, carboidrati, pigmenti, minerali, scambi idrici sono inseparabilmente legati al lavoro del fegato. Questo organo è necessario per mantenere l'ambiente interno del corpo umano ad un livello costante necessario per esso. Nel fegato vengono svolte funzioni protettive, neutralizzanti escretorie ed enzimatiche.

È proprio perché il valore del fegato è così grande e nel corpo umano questo organo svolge molte funzioni vitali, è anche soggetto a molti pericoli, che vanno da varie condizioni patologiche all'infestazione di parassiti in esso. Forse, la salute del fegato è l'argomento più urgente per la maggior parte delle persone moderne. È molto importante prestare particolare attenzione alla pulizia tempestiva del fegato da parassiti e tossine, perché se non presti la dovuta attenzione a questo processo, prima o poi potresti trovarti in un istituto medico, ea volte è troppo tardi. Perché sta succedendo questo? Il fegato è un organo che collassa rapidamente e sintomi dolorosi compaiono solo quando l'organo è già completamente distrutto. Sebbene, in tutta onestà, si dovrebbe notare che il fegato è un organo capace di auto-guarigione in condizioni favorevoli. Ecco perché le misure tempestive adottate possono aiutare a migliorare il fegato e proteggere da gravi conseguenze.

È sicuro dire che è la condizione del fegato di una persona che determina la sua salute generale. A causa delle malattie del fegato, più di 4mila persone muoiono nel nostro paese ogni anno e se parla della popolazione dell'intero pianeta, si sostiene che quasi un terzo delle persone soffre di alcune malattie di questo organo. Giocando un ruolo cruciale nella regolazione dei processi metabolici nel corpo, liberandola da tossine e parassiti, svolgendo molte funzioni diverse, il fegato stesso è spesso sottoposto a seri test, e il suo indebolimento è irto di esacerbazione di un certo numero di disturbi, ad esempio:

1. Malattie della pelle.

2. Malattie allergiche.

3. Malattie dei vasi sanguigni e delle articolazioni.

4. Cambiamenti nel sangue.

5. Violazione del minerale, metabolismo del colesterolo e molto altro.

Accade spesso che il fegato sia indebolito dai parassiti che vivono in esso. A causa del fatto che mentre diventa più vulnerabile a molti disturbi, un numero considerevole di varie malattie può interessare questo importante organo. È molto importante prendere le giuste misure per pulire e ripristinare il fegato, e quindi sarà del tutto possibile ripristinare completamente tutte le funzioni compromesse, dal momento che il fegato è un buon rimedio per la rigenerazione e il restauro. Per fare questo, è necessario liberarsi dei parassiti che vivono nel fegato, e ci sono più di 250 specie, inoltre, quasi tutti possono tranquillamente presumere che questo o quello (e forse più di uno) tipo di parassiti vive nel suo corpo. Con quasi il 100% di probabilità, si può affermare che i parassiti sono nel corpo di persone che hanno animali domestici nelle loro case.

I parassiti nel fegato umano vivono con grande conforto, se non prendi provvedimenti per sbarazzartene. Questi includono Giardia, opistorchia, fasciola, echinococcus, schistosomi. I parassiti si nutrono di tessuto epatico, le sue cellule sono molto favorevoli per la loro attività vitale, infatti il ​​fegato è uno degli organi più indifesi in relazione ai parassiti.

Malattie gravi e gravi danni al fegato possono portare a conseguenze tragiche. L'operazione su questo organo è molto complicata, il suo trapianto viene eseguito molto raramente (anche meno spesso un trapianto di cuore). In caso di insuccesso del fegato, influirà certamente sulle funzioni di altri organi, poiché tutto è interconnesso nel corpo umano. Lo stato generale di salute si deteriorerà sicuramente, per questo è necessario trattare con cura il fegato, prendere tempestivamente cura delle malattie in caso di loro insorgenza, impegnarsi nella prevenzione, usare mezzi per mantenerlo in buone condizioni.

Il valore del fegato (brevemente)

Il fegato è uno degli organi più importanti per mantenere la costanza dell'ambiente interno - l'omeostasi.

  • produce bile;
  • regola il metabolismo di grassi, carboidrati, proteine, vitamine e microelementi nel corpo;
  • Rinvia i nutrienti, in particolare il glicogeno;
  • partecipa alla formazione del sangue e ai processi di coagulazione del sangue;
  • è una delle principali fonti di calore nel corpo. Materiale dal sito http://worldofschool.ru

Di particolare importanza è la sua funzione di barriera (protettiva), che consiste nello smaltimento di sostanze tossiche.

Tutto il sangue che scorre dall'intestino passa attraverso il sistema portale del fegato. Sostanze nocive e veleni che sono entrati nel corpo vengono trattenuti dal fegato, neutralizzati e insieme alla bile attraverso l'intestino vengono rimossi dal corpo. Con la costante esposizione a vari veleni (ad esempio alcol e droghe), le cellule epatiche (epatociti) muoiono. Sono sostituiti da tessuto connettivo, che porta allo sviluppo di una malattia incurabile - cirrosi (con gr. Giallo) del fegato.

Il valore del fegato per il corpo Grado 3

Nel mondo intorno a noi nel libro di testo c'era il compito di preparare un messaggio per i compagni di classe. Il valore del fegato per la classe Body 3. Il valore del fegato per il corpo umano deriva dalle funzioni che svolge. Sulla base di questo ha compilato un tale messaggio.

Il valore del fegato per il corpo Grado 3

1. Il fegato è la più grande ghiandola del corpo umano, che svolge la maggior parte delle funzioni tra tutti gli organi.

In caso di danno, è in grado di ripristinare completamente il suo volume e la sua funzione, se almeno un terzo di esso rimane intatto. Nessun altro corpo è capace di questo!

2. Puoi vedere le principali funzioni del fegato nel diagramma, ora ne parlerò più in dettaglio.

3. Il fegato è principalmente una grande ghiandola digestiva che produce la bile, che entra nel duodeno. La bile è prodotta da globuli rossi morti - globuli rossi.

La produzione di bile dal fegato per la digestione

4. Il fegato svolge un ruolo importante nel metabolismo di carboidrati, proteine ​​e grassi, così come ormoni, enzimi e vitamine.

5. Produrre il colesterolo. Quasi tutto il fegato di colesterolo sano produce da solo. Pertanto, il cibo saturo di questo enzima porta rapidamente al suo eccesso.

Alimenti ricchi di colesterolo

6. Il fegato neutralizza molti veleni e tossine. A proposito, quasi tutte le droghe, alcol, nicotina, droghe, prodotti chimici domestici, ecc. Sono nemici del fegato.

Il fegato disinfetta i veleni

7. Il fegato immagazzina carboidrati (glucosio sotto forma di glicogeno), proteine, grassi, ormoni e minerali. Qui - deposito di sangue, che può essere espulso nell'organismo per alta perdita di sangue, shock, stress, e le "stock" di vitamine (A, D, B12, e altri.).

Il fegato è un magazzino

Che organo importante e insostituibile è il fegato!

Fegato di classe 3

Il fegato è uno dei principali organi del corpo umano. L'interazione con l'ambiente esterno è fornita con la partecipazione del sistema nervoso, dell'apparato respiratorio, del tratto gastrointestinale, del sistema cardiovascolare, del sistema endocrino e del sistema di organi di movimento.

Una varietà di processi che si verificano all'interno del corpo, è dovuta al metabolismo o al metabolismo. Di particolare importanza nel garantire il funzionamento del corpo sono i sistemi nervoso, endocrino, vascolare e digestivo. Nel sistema digestivo, il fegato occupa una delle posizioni principali, svolgendo le funzioni del centro di elaborazione chimica, la formazione (sintesi) di nuove sostanze, il centro di neutralizzazione di sostanze tossiche (nocive) e l'organo endocrino.

Il fegato partecipa ai processi di sintesi e decomposizione delle sostanze, nelle interconversioni di una sostanza in un'altra, nello scambio delle principali componenti del corpo, vale a dire nel metabolismo delle proteine, dei grassi e dei carboidrati (zuccheri), ed è un organo endocrino-attivo. Notiamo in particolare che il fegato si decompone, sintetizza e deposita (depositi) carboidrati e grassi, scompone le proteine ​​in ammoniaca, sintetizza gemma (la base per l'emoglobina), sintetizza numerose proteine ​​del sangue e un intenso metabolismo degli aminoacidi.

I componenti alimentari preparati nelle precedenti fasi di lavorazione vengono assorbiti nel flusso sanguigno e consegnati principalmente al fegato. Vale la pena notare che se le sostanze tossiche entrano nei componenti del cibo, allora entrano anche nel fegato in primo luogo. Il fegato è la più grande pianta di trasformazione chimica primaria nel corpo umano, dove avvengono i processi metabolici che interessano tutto il corpo.

Funzione epatica

1. Le funzioni barriera (protettive) e neutralizzanti consistono nella distruzione di prodotti velenosi del metabolismo proteico e di sostanze nocive assorbite nell'intestino.

2. Il fegato è la ghiandola digestiva che produce la bile, che entra nel duodeno attraverso il dotto escretore.

3. Partecipazione a tutti i tipi di metabolismo nel corpo.

Considera il ruolo del fegato nei processi metabolici del corpo.

1. Metabolismo degli aminoacidi (proteine). Sintesi di albumina e parzialmente globuline (proteine ​​del sangue). Tra le sostanze che provengono dal fegato nel sangue, in primo luogo in termini di importanza per il corpo, puoi mettere le proteine. Il fegato è il sito principale della formazione di un numero di proteine ​​del sangue, fornendo una complessa reazione di coagulazione del sangue.

Un numero di proteine ​​viene sintetizzato nel fegato che è coinvolto nei processi di infiammazione e trasporto di sostanze nel sangue. Ecco perché lo stato del fegato influenza significativamente lo stato del sistema di coagulazione del sangue, la risposta dell'organismo a qualsiasi effetto, accompagnata da una reazione infiammatoria.

Attraverso la sintesi delle proteine, il fegato partecipa attivamente alle reazioni immunologiche del corpo, che sono la base per proteggere il corpo umano dall'azione di fattori infettivi o altri fattori immunologicamente attivi. Inoltre, il processo di protezione immunologica della mucosa gastrointestinale include il coinvolgimento diretto del fegato.

I complessi proteici si formano nel fegato con grassi (lipoproteine), carboidrati (glicoproteine) e complessi di trasporto (trasportatori) di alcune sostanze (ad esempio, ferro transferrina).

Nel fegato, i prodotti di degradazione delle proteine ​​che entrano nell'intestino con il cibo sono usati per sintetizzare nuove proteine ​​di cui il corpo ha bisogno. Questo processo è chiamato transaminazione degli aminoacidi e gli enzimi coinvolti nel metabolismo sono chiamati transaminasi;

2. Partecipazione alla scomposizione delle proteine ​​nei loro prodotti finali, cioè ammoniaca e urea. L'ammoniaca è un prodotto permanente della degradazione delle proteine, allo stesso tempo è tossico per il nervoso. sistemi di sostanze. Il fegato fornisce un processo costante di conversione dell'ammoniaca in una sostanza a bassa tossicità urea, quest'ultima viene escreta dai reni.

Quando la capacità del fegato di neutralizzare l'ammoniaca diminuisce, si verifica l'accumulo nel sangue e nel sistema nervoso, che è accompagnato da disturbi mentali e termina con uno spegnimento completo del sistema nervoso - il coma. Quindi, possiamo tranquillamente affermare che esiste una pronunciata dipendenza dello stato del cervello umano dal lavoro corretto e completo del suo fegato;

3. Scambio lipidico (grasso). I più importanti sono i processi di scissione dei grassi ai trigliceridi, la formazione di acidi grassi, glicerolo, colesterolo, acidi biliari, ecc. In questo caso, gli acidi grassi a catena corta si formano esclusivamente nel fegato. Tali acidi grassi sono necessari per il lavoro completo dei muscoli scheletrici e del muscolo cardiaco come fonte per ottenere una percentuale significativa di energia.

Questi stessi acidi sono usati per generare calore nel corpo. Del grasso, il colesterolo è sintetizzato nell'80-90% nel fegato. Da un lato, il colesterolo è una sostanza necessaria per il corpo, d'altra parte, il colesterolo in violazione del suo trasporto è depositato nei vasi e causa lo sviluppo di aterosclerosi. Tutto ciò permette di tracciare la connessione del fegato con lo sviluppo di malattie del sistema vascolare;

4. Metabolismo dei carboidrati. Sintesi e decomposizione del glicogeno, conversione del galattosio e del fruttosio in glucosio, ossidazione del glucosio, ecc.;

5. Partecipazione all'assimilazione, conservazione e formazione di vitamine, in particolare A, D, E e gruppo B;

6. Partecipazione al metabolismo di ferro, rame, cobalto e altri oligoelementi necessari per la formazione del sangue;

7. Coinvolgimento del fegato nella rimozione di sostanze tossiche. Le sostanze tossiche (specialmente quelle esterne) sono soggette a distribuzione e sono distribuite in modo non uniforme in tutto il corpo. Una fase importante della loro neutralizzazione è lo stadio di cambiamento delle loro proprietà (trasformazione). La trasformazione porta alla formazione di composti con una capacità tossica minore o maggiore rispetto alla sostanza tossica ingerita nel corpo.

eliminazione

1. Scambio di bilirubina. La bilirubina è spesso formata dai prodotti di degradazione dell'emoglobina rilasciata dall'invecchiamento dei globuli rossi. Ogni giorno, l'1-1.5% dei globuli rossi viene distrutto nel corpo umano, inoltre, circa il 20% della bilirubina viene prodotta nelle cellule del fegato;

Interruzione del metabolismo della bilirubina porta ad un aumento del suo contenuto nel sangue - iperbilirubinemia, che si manifesta con ittero;

2. Partecipazione ai processi di coagulazione del sangue. Le cellule del fegato producono sostanze necessarie per la coagulazione del sangue (protrombina, fibrinogeno), nonché un certo numero di sostanze che rallentano questo processo (eparina, antiplasmina).

Il fegato si trova sotto il diaframma nella parte superiore della cavità addominale a destra e in condizioni normali negli adulti non è palpabile, in quanto è coperto da costole. Ma nei bambini piccoli, può sporgere da sotto le costole. Il fegato ha due lobi: destro (grande) e sinistro (più piccolo) e coperto da una capsula.

La superficie superiore del fegato è convessa, e la parte inferiore - leggermente concava. Sulla superficie inferiore, al centro, ci sono particolari porte del fegato attraverso le quali passano i vasi, i nervi e i dotti biliari. Nell'incavo sotto il lobo destro c'è la cistifellea, che immagazzina la bile, prodotta dalle cellule del fegato, che sono chiamate epatociti. Al giorno, il fegato produce da 500 a 1200 millilitri di bile. La bile si forma continuamente e il suo ingresso nell'intestino è associato all'assunzione di cibo.

bile

La bile è un liquido giallo, costituito da acqua, pigmenti biliari e acidi, colesterolo, sali minerali. Attraverso il dotto biliare comune, è secreto nel duodeno.

Il rilascio di bilirubina dal fegato attraverso la bile assicura la rimozione della bilirubina dal sangue che è tossico per l'organismo, derivante dalla costante degradazione naturale dell'emoglobina (la proteina dei globuli rossi). Per violazioni su. In una delle fasi dell'estrazione della bilirubina (nel fegato stesso o nella secrezione biliare lungo i dotti epatici) la bilirubina si accumula nel sangue e nei tessuti, che si manifesta sotto forma di pelle gialla e sclera, cioè nello sviluppo dell'ittero.

Acidi biliari (cholates)

Gli acidi biliari (colati) in combinazione con altre sostanze forniscono un livello stazionario del metabolismo del colesterolo e la sua escrezione nella bile, mentre il colesterolo nella bile è dissolto, o meglio, racchiuso nelle particelle più piccole che forniscono l'escrezione di colesterolo. La perturbazione del metabolismo degli acidi biliari e di altri componenti che assicurano l'eliminazione del colesterolo è accompagnata dalla precipitazione dei cristalli di colesterolo nella bile e dalla formazione di calcoli biliari.

Nel mantenere uno scambio stabile di acidi biliari è coinvolto non solo il fegato, ma anche l'intestino. Nelle parti giuste dell'intestino crasso, i colati vengono riassorbiti nel sangue, il che assicura la circolazione degli acidi biliari nel corpo umano. Il serbatoio principale della bile è la cistifellea.

cistifellea

Quando violazioni delle sue funzioni sono anche contrassegnate violazioni nella secrezione di bile e acidi biliari, che è un altro fattore che contribuisce alla formazione di calcoli biliari. Allo stesso tempo, le sostanze della bile sono necessarie per la completa digestione dei grassi e delle vitamine liposolubili.

Con una mancanza prolungata di acidi biliari e alcune altre sostanze della bile, si forma una mancanza di vitamine (ipovitaminosi). L'eccessivo accumulo di acidi biliari nel sangue in violazione della loro escrezione con la bile è accompagnato da un prurito doloroso della pelle e cambiamenti nella frequenza cardiaca.

Una caratteristica del fegato è che riceve sangue venoso dagli organi addominali (stomaco, pancreas, intestino, ecc.) Che, agendo attraverso la vena porta, viene liberato dalle sostanze nocive dalle cellule epatiche ed entra nella vena cava inferiore andando a cuore. Tutti gli altri organi del corpo umano ricevono solo sangue arterioso e donano.

L'articolo utilizza materiali provenienti da fonti aperte: Autore: Trofimov S. - Libro: "Malattie del fegato"

sondaggio:

Se trovi un errore, seleziona il frammento di testo e premi Ctrl + Invio.

Condividi il post "Funzioni del fegato nel corpo umano"

fegato

introduzione

Il dolore (lat Hepar) è un organo interiore di animali vertebrati, incluso l'uomo, situato nella cavità addominale (cavità addominale) sotto il diaframma e che svolge un gran numero di funzioni fisiologiche diverse.

1. Struttura istologica del fegato

Parenchima lobulare. Il lobulo epatico è un'unità strutturale del fegato. I principali componenti strutturali del lobulo epatico sono:

  • piastre epatiche (file radiali di epatociti);
  • emocapillari sinusoidali intralobulari (tra i raggi epatici);
  • capillari biliari (all'interno delle travi del fegato);
  • colangioli (capillari biliari dilatati quando escono dai lobuli);
  • Lo spazio perisinusoidale di Disse (spazio a fessura tra fasci epatici e emocapillari sinusoidali);
  • vena centrale (formata dalla fusione di emocapillari sinusoidali intralobulari).

Lo stroma consiste nella capsula del tessuto connettivo esterno, interstrati interlobulari RVST, vasi sanguigni, apparato nervoso.

2. Funzione epatica

  • neutralizzazione di varie sostanze estranee (xenobiotiche), in particolare, allergeni, veleni e tossine trasformandoli in composti innocui, meno tossici o più facilmente rimovibili dal corpo;
  • neutralizzazione e rimozione dal corpo di ormoni in eccesso, mediatori, vitamine, nonché prodotti intermedi e finali tossici del metabolismo, quali ammoniaca, fenolo, etanolo, acetone e acidi chetonici;
  • partecipazione ai processi di digestione, ovvero fornitura di glucosio al fabbisogno energetico del corpo e conversione di varie fonti energetiche (acidi grassi liberi, aminoacidi, glicerolo, acido lattico, ecc.) in glucosio (la cosiddetta gluconeogenesi);
  • ricostituzione e stoccaggio di riserve energetiche rapidamente mobilizzate sotto forma di deposito di glicogeno e regolazione del metabolismo dei carboidrati;
  • il reintegro e lo stoccaggio di un deposito di vitamine (specialmente nel fegato sono riserve di vitamine liposolubili A, D, vitamina B12 solubile in acqua), così come i depositi di un certo numero di microelementi - metalli, in particolare cationi di ferro, rame e cobalto;
  • partecipazione ai processi di formazione del sangue, in particolare la sintesi di molte proteine ​​plasmatiche - albumina, alfa e beta-globuline, proteine ​​di trasporto per vari ormoni e vitamine, proteine ​​dei sistemi coagulanti e anticoagulanti del sangue e molti altri; il fegato è uno degli organi importanti dell'emopoiesi nello sviluppo prenatale;
  • sintesi di colesterolo e suoi esteri, lipidi e fosfolipidi, lipoproteine ​​e regolazione del metabolismo lipidico;
  • sintesi di acidi biliari e bilirubina, la formazione della bile;
  • serve anche come deposito per una quantità abbastanza significativa di sangue, che può essere gettato nella circolazione sanguigna generale in caso di perdita di sangue o shock a causa del restringimento dei vasi sanguigni che forniscono il fegato;
  • sintesi di ormoni ed enzimi coinvolti attivamente nella conversione del cibo nel duodeno e in altre parti dell'intestino tenue.

3. Caratteristiche del rifornimento di sangue al fegato

Le caratteristiche dell'afflusso di sangue al fegato riflettono la sua importante funzione biologica di disintossicazione: il sangue dall'intestino contenente sostanze tossiche consumate esternamente, così come i prodotti metabolici di microrganismi (ratto, indolo, ecc.) Vengono inviati attraverso la vena porta (v.portae) al fegato per la disintossicazione. Successivamente, la vena porta è divisa in piccole vene interlobulari. Il sangue arterioso entra nel fegato attraverso la propria arteria epatica (a.hepatica propria), diramandosi verso le arterie interlobulari. Le arterie e le vene interlobulari emettono sangue nelle sinusoidi, dove, quindi, scorre sangue misto, il cui drenaggio avviene nella vena centrale. Le vene centrali sono raccolte nelle vene epatiche e ulteriormente nella vena cava inferiore. Nell'embriogenesi al fegato si avvicina al cosiddetto. Condotto di Arancia che trasporta il sangue nel fegato per un'efficace emopoiesi prenatale.

4. Malattie del fegato

La cirrosi epatica è una malattia epatica progressiva cronica caratterizzata da una violazione della sua struttura lobulare dovuta alla proliferazione del tessuto connettivo e alla rigenerazione patologica del parenchima; manifestato da insufficienza epatica funzionale e ipertensione portale. Le cause più frequenti della malattia sono l'alcolismo cronico (la percentuale di cirrosi alcolica del fegato in diversi paesi è dal 20 al 95%), epatite virale (10-40% di tutte le C. n.), La presenza di elminti nel fegato (più spesso opistorhis, fasciola, clonorchis, toxocara, nototilo), così come i più semplici, incluso il trichomonas.

Il cancro al fegato è una malattia grave che causa la morte di oltre un milione di persone ogni anno. Tra i tumori che infettano gli esseri umani, questa malattia è al settimo posto. La maggior parte dei ricercatori identifica una serie di fattori associati ad un aumentato rischio di cancro al fegato. Questi includono: cirrosi epatica, epatite virale B e C, invasioni parassitarie di fegato, abuso di alcool, contatto con alcuni agenti cancerogeni (micotossine) e altri. L'insorgenza di adenomi benigni, angiosarcomi epatici e carcinomi epatocellulari sono associati all'esposizione umana a contraccettivi steroidei androgeni e ad anabolizzanti. Principali sintomi del cancro del fegato:

  • debolezza e prestazioni ridotte;
  • perdita di peso, perdita di peso e quindi grave cachessia, anoressia.
  • nausea, vomito, colore della pelle terrosa e vene varicose;
  • lamenti di una sensazione di pesantezza e pressione, dolori sordi;
  • febbre e tachicardia;
  • ittero, ascite e dilatazione delle vene superficiali dell'addome;
  • sanguinamento gastroesofageo da vene varicose;
  • prurito;
  • ginecomastia;
  • flatulenza, disfunzione intestinale.

Gli emangiomi epatici sono anomalie nello sviluppo dei vasi epatici. I principali sintomi dell'emangioma:

  • pesantezza e sensazione di diffusione nel giusto ipocondrio;
  • disfunzione gastrointestinale (perdita di appetito, nausea, bruciore di stomaco, eruttazione, flatulenza)

Cisti non parassitarie del fegato I reclami nei pazienti compaiono quando la cisti raggiunge una grande dimensione, causa cambiamenti atrofici nel tessuto epatico, schiaccia le strutture anatomiche, ma non sono specifiche. Sintomi principali:

  • dolore costante nell'ipocondrio destro;
  • sazietà fastidiosa e disagio addominale dopo aver mangiato;
  • la debolezza;
  • sudorazione eccessiva;
  • perdita di appetito, nausea, a volte;
  • mancanza di respiro, sintomi dispeptici;
  • ittero.

Cisti parassitarie del fegato L'echinococcosi idatidea del fegato è una malattia parassitaria causata dall'introduzione e dallo sviluppo delle larve della tenia Echinococcus granulosus nel fegato. La comparsa di vari sintomi della malattia può manifestarsi diversi anni dopo l'infezione da un parassita. Sintomi principali:

  • il dolore;
  • sensazione di pesantezza, pressione nel giusto ipocondrio, a volte nel petto;
  • debolezza, malessere, mancanza di respiro;
  • orticaria ricorrente, diarrea, nausea, vomito.

Altre infezioni del fegato: clonorchosi, opisthorchiasis, fascioliasi.

5. Rigenerazione del fegato

Il fegato è uno dei pochi organi in grado di ripristinare la sua dimensione originale, anche se rimane solo il 25% del suo tessuto normale. Infatti, la rigenerazione avviene, ma molto lentamente, e il rapido ritorno del fegato alle sue dimensioni originali si verifica a causa di un aumento del volume delle cellule rimanenti.Come i risultati di alcuni studi in un certo numero di istituzioni, il fegato non viene ripristinato dalla rigenerazione cellulare, ma ripristina solo parzialmente le funzioni perse a causa di cellule sane che assumono la funzione del tessuto affetto (tessuto connettivo).

6. Diete consigliate per le malattie del fegato

Nella maggior parte delle malattie del fegato, sono raccomandate le vecchie diete n. 5 e n. 5P secondo Pevzner.

7. Riferimenti

S. Yu. Vinogradov, S. V. Dindyaev, V. V. Krishtop, I. Yu. Torshilova. Struttura grafica del corso di istologia privata. Ivanovo. 2008

Il valore del fegato (brevemente)

Il fegato è uno degli organi più importanti per mantenere la costanza dell'ambiente interno - l'omeostasi.

  • produce bile;
  • regola il metabolismo di grassi, carboidrati, proteine, vitamine e microelementi nel corpo;
  • Rinvia i nutrienti, in particolare il glicogeno;
  • partecipa alla formazione del sangue e ai processi di coagulazione del sangue;
  • è una delle principali fonti di calore nel corpo. Materiale dal sito http://worldofschool.ru

Di particolare importanza è la sua funzione di barriera (protettiva), che consiste nello smaltimento di sostanze tossiche.

Tutto il sangue che scorre dall'intestino passa attraverso il sistema portale del fegato. Sostanze nocive e veleni che sono entrati nel corpo vengono trattenuti dal fegato, neutralizzati e insieme alla bile attraverso l'intestino vengono rimossi dal corpo. Con la costante esposizione a vari veleni (ad esempio alcol e droghe), le cellule epatiche (epatociti) muoiono. Sono sostituiti da tessuto connettivo, che porta allo sviluppo di una malattia incurabile - cirrosi (con gr. Giallo) del fegato.

Le principali funzioni del fegato:

Metabolismo di carboidrati, proteine ​​e grassi.

Neutralizzazione di droghe e tossine.

Deposito di glicogeno, vitamine A, B, C, E, così come ferro e rame.

Serbatoio per il sangue.

Filtrazione dei batteri, degradazione delle endotossine, metabolismo del lattato.

Escrezione di bile e urea.

Funzione immunologica con sintesi di immunoglobuline e attività fagocitaria a causa di cellule di Kupffer.

Emopoiesi del feto.

Metabolismo proteico Il fegato svolge un ruolo importante nel metabolismo e anabolismo delle proteine, rimuove gli amminoacidi dal sangue per la loro successiva partecipazione ai processi di gluconeogenesi e sintesi proteica, e secerne anche gli amminoacidi nel sangue per l'uso da parte delle loro cellule periferiche. Pertanto, il fegato è di grande importanza nei processi di utilizzo degli aminoacidi e la rimozione di azoto dal corpo sotto forma di urea. Sintetizza proteine ​​importanti come l'albumina (mantenendo la pressione osmotica colloidale nel sistema circolatorio), globuline - lipoproteine ​​e glicoproteine ​​che svolgono una funzione di trasporto (ferritina, ceruloplasmina e1-antitripsina, a2-macroglobulina), fattori di complemento e aptoglobine che si legano e stabilizzano l'emoglobina libera. Anche in condizioni di stress fisiologico, le proteine ​​della fase acuta sono sintetizzate nel fegato: antitrombina III, a-glicoproteina e proteina C-reattiva. Nel fegato, quasi tutti i fattori di coagulazione sono sintetizzati. Le coagulopatie possono verificarsi sia con insufficienza della funzione sintetica del fegato, sia con insufficienza di escrezione biliare, che porta a una diminuzione dell'assorbimento della vitamina K, che è coinvolta nella sintesi dei fattori II (protrombina), VII, IX, X.

Catabolismo delle proteine. Gli amminoacidi sono degradati dalla loro transaminazione, de-amminazione e decarbossilazione. Il prodotto di questa decomposizione è l'acetilcoenzima A, che è incluso nel ciclo di formazione dell'acido citrico. Il prodotto finale del metabolismo degli amminoacidi è l'ammoniaca. È tossico, quindi, escreto dal corpo sotto forma di un prodotto non tossico - l'urea. L'urea viene sintetizzata dall'ammoniaca nel ciclo dell'ornitina, che è un processo endotermico (Schema 7).

La creatinina è anche sintetizzata nel fegato da metionina, glicina e arginina. La fosfocreatina, che è sintetizzata nei muscoli, funge da fonte di energia per la sintesi di ATP. La creatinina è formata da fosfocreatina ed escreta nelle urine.

Durante il digiuno, il fegato mantiene l'omeostasi del glucosio attraverso la gluconeogenesi e la produzione di corpi chetonici. Svolge anche la funzione di deposito di glicogeno. Si verifica glicogenolisi e gluconeogenesi, quando le riserve di glicogeno sono esaurite.

Metabolismo dei grassi Gli acidi grassi e le lipoproteine ​​sono sintetizzati nel fegato, è anche l'organo in cui avviene la sintesi del colesterolo endogeno e delle prostaglandine.

Metabolismo della bilirubina L'emoglobina nel processo del metabolismo si scompone in eme e globina. Globina entra nel pool di aminoacidi. L'anello tetrapirol dell'eme è rotto, a causa del quale viene rilasciato un atomo di ferro e l'eme si trasforma in biliverdin. Inoltre, l'enzima biliverdina reduttasi converte la biliverdina in bilirubina. Questa bilirubina rimane legata all'albumina nel sangue come bilirubina non coniugata o libera. Subisce quindi glucuronizzazione nel fegato e, nel processo, si forma la bilirubina coniugata, la maggior parte dei quali entra nella bile. Il resto della bilirubina coniugata viene parzialmente riassorbito nella circolazione sanguigna ed escreto dai reni come urobilinogeno e parzialmente escreto sotto forma di stercobilin e stercobilinogeno (Schema 8).

Bile dei prodotti Durante il giorno, il fegato produce circa 1 litro di bile, che entra nella cistifellea e si concentra in esso a 1/5 del suo volume primario. La bile consiste di elettroliti, proteine, bilirubina, acidi biliari e loro sali. Gli acidi biliari si formano nel fegato da colesterolo. Nei contenuti intestinali, con la partecipazione di batteri, vengono convertiti in acidi biliari secondari, che vengono poi legati ai sali biliari. I sali biliari emulsionano i grassi e le vitamine liposolubili A, E e K per assicurare il loro successivo assorbimento.

Insufficienza epatica acuta

L'insufficienza epatica acuta è una condizione patologica derivante dall'azione di vari fattori eziologici, la cui patogenesi è la necrosi epatocellulare e l'infiammazione con un'ulteriore violazione o perdita delle principali funzioni del fegato. L'insufficienza epatica acuta si riferisce alle più gravi complicazioni di malattie di profilo terapeutico, infettivo e chirurgico, nonché ad avvelenamento acuto come componente della sindrome da insufficienza multiorgano in qualsiasi condizione critica, in particolare durante l'esacerbazione della malattia epatica cronica. Il tasso di sopravvivenza dei bambini sotto i 14 anni di età con insufficienza epatica acuta è del 35%, oltre i 15 anni di età - 22% e gli adulti di età superiore ai 45 anni - 5%.

Indipendentemente dalla causa dell'insufficienza epatica, le sue manifestazioni principali sono sempre le stesse, poiché una o più delle seguenti funzioni epatiche principali sono violate:

1) proteina-sintetico (produzione di albumina, amminoacidi, immunoglobuline, fattori di coagulazione del sangue);

2) metabolismo dei carboidrati (glicogenesi, glicogenolisi, glicogenesi) e dei grassi (sintesi e ossidazione dei trigliceridi, sintesi di fosfolipidi, lipoproteine, colesterolo e acidi biliari);

3) disintossicante (neutralizzazione di ammoniaca, tossine e sostanze medicinali);

4) mantenimento dello stato acido-base nel corpo attraverso il metabolismo del lattato e il metabolismo del pigmento (sintesi di bilirubina, coniugazione e sua escrezione in bile);

5) lo scambio di sostanze biologicamente attive (ormoni, ammine biogene), vitamine (A, D, E, K) e oligoelementi.

A seconda del momento della comparsa dei sintomi, ci sono:

forma fulminante di insufficienza epatica (i suoi principali sintomi di insufficienza si sviluppano almeno 4 settimane prima della sua piena manifestazione clinica);

insufficienza epatica acuta (formata sullo sfondo di varie malattie del fegato e delle vie biliari entro 1-6 mesi);

insufficienza epatica cronica (si sviluppa gradualmente a seguito di malattia epatica acuta e cronica o mosse epatiche per più di 6 mesi).

L'insufficienza epatica acuta si verifica quando viene colpito il 75-80% del parenchima epatico.

Esistono tre tipi di insufficienza epatica acuta:

1) insufficienza epatocellulare acuta (epatocellulare), che si basa sulla disfunzione degli epatociti e sulla funzione di drenaggio del sistema biliare;

2) insufficienza acuta di portocavallo ("shunt") causata da ipertensione portale;

3) insufficienza epatica acuta mista.

Saggio sul fegato per il 3 ° grado

Ospite ha lasciato la risposta

Il fegato svolge due funzioni vitali: produce nuove sostanze chimiche e neutralizza veleni e prodotti metabolici.
Il fegato si trova direttamente sulla via del movimento del sangue dall'intestino; il sangue trasporta tutti i nutrienti assorbiti dal cibo mangiato dalla persona. In altre parole, il sangue può tornare al cuore e ai polmoni dallo stomaco, passando prima il sistema venoso che porta al fegato e noto come il sistema delle vene portale.
Il fegato è l'organo più grande del corpo umano, il suo peso varia da 1,36 kg a 1,81 kg. Il fegato si trova direttamente sotto il diaframma, protetto dai danni delle costole inferiori. Nel fegato ci sono due parti sporgenti: i lobi: sinistra e destra. Il lobo destro del fegato è più grande della sinistra, occupa l'intera parte superiore del lato destro della cavità addominale. Il lobo sinistro del fegato è più piccolo e raggiunge la metà della regione sinistra.
Di solito è impossibile sentire il fegato in uno stato normale, ma quando è ingrandito a causa di una malattia, si estende e sporge dietro il torace, e quindi può essere facilmente sentito premendo sullo stomaco.

Se non c'è una risposta o risulta essere errato in merito ad altri argomenti, prova a utilizzare la ricerca sul sito o poni una domanda tu stesso.

Cosa fa il fegato nel corpo umano

- per lo smaltimento di sostanze pericolose per noi: tossine, veleni, alcuni farmaci e così via; - ossidazione e sintesi di proteine ​​e carboidrati; - il fegato immagazzina depositi di glicogeno (una sostanza che in una situazione di "emergenza" si trasforma rapidamente in glucosio per nutrire il corpo); - partecipa al processo di digestione, sintetizzando la bile necessaria per esso; - qui la vitamina A viene sintetizzata Alcool Alcohol - il più importante veleno per il fegato. La ragione è semplice: l'alcol, in sostanza, è la stessa "chimica" di ogni diclorvos (a proposito, l'alcol in qualsiasi quantità distrugge le cellule del fegato). Sembrerebbe che tu possa distruggere l'alcol e vivere in pace. Ma no - nella decomposizione di alcool nel corpo è una sostanza acetaldeide, alcol superiore sé 30 volte di tossicità (grazie a lui abbiamo appeso sopra la mattina successiva). L'acetaldeide viene distrutta dal fegato per diversi giorni, e per tutto questo tempo soffre di avvelenamento. Quindi il nostro metabolismo passa attraverso il ceppo, diminuisce la resistenza alle infezioni. Veleni Che progressi hanno raggiunto - ovunque guardi, ovunque "chimica". Riceviamo ogni giorno le nostre dosi di veleno dall'aria gassata, acqua non filtrata, verdure e frutta trattate con prodotti chimici, anche nella carne e nel latte ci sono residui di ormoni e antibiotici. E lo sfortunato fegato lavora giorno e notte, disinfettando tutta questa vergogna. Non sorprende che a volte smetta di farcela. La cosa più fastidiosa è che anche i cittadini consapevoli che conducono uno stile di vita sano non sono assicurati contro di esso... Vitamine e oligoelementi Le vitamine "fegato" più importanti sono C, E e acido lipoico. La vitamina C migliora il metabolismo e protegge il fegato dalle tossine. E (un sacco di olio vegetale e noci) impedisce la distruzione delle cellule del fegato. L'acido lipoico (venduto in farmacia) migliora la funzionalità epatica e riduce gli effetti delle sostanze nocive su di esso. Gli oligoelementi più importanti per il fegato sono il selenio (pistacchio, aglio, pesce e frutti di mare) e lo zinco (carne rossa, pesce e uova). Il selenio e lo zinco riducono la tossicità dei farmaci e dell'alcool e prolungano la vita delle cellule. Cibo "nemico" Il fegato percepisce come un veleno tutto fritto, affumicato, maiale, lardo, uova sode, funghi e troppo cibo in generale. Il digiuno per perdere peso non è meno dannoso, perché porta all'inibizione delle cellule del fegato e persino alla loro morte. A proposito, la dieta Atkins (il cosiddetto "grasso") - un colpo al fegato è sempre la stessa. Perdere peso rifiuta i carboidrati, ma mangia un sacco di proteine ​​e grassi. E si scopre che fanno funzionare il fegato come uno schiavo nella galleria: danno il lavoro più duro e si rifiutano di mangiare. La frase della mamma sporca odiosa "Lavati le mani prima di mangiare" ha servito molti di noi in buona misura. Perché semplici regole di igiene ci proteggono da una pericolosa malattia epatica virale - l'epatite. Quindi mani pulite, unghie corte (anche pulite), acqua bollita e frutta e verdura lavate ci tengono lontani dal virus. Ma tutti i tipi di polpette acquistate per strada, shaurma e altri prodotti artigianali nazionali - è meglio evitare. Ti salva non solo dall'epatite, ma anche da una serie di altre malattie infettive. Medicinali Non è un segreto che la maggior parte dei farmaci non ha l'effetto migliore sul fegato. Lei considera ogni "chimica" come un veleno e inizia a lavorare sodo per neutralizzarla. E alcuni farmaci inibiscono generalmente il lavoro delle cellule del fegato o addirittura causano la loro morte. Il secondo "male necessario" che viene dalla professione medica è il trattamento dentale e il sensing gastrico. Questi due interventi a volte "premiano" un paziente innocente con il virus dell'epatite. Pertanto, chiedi sempre: gli strumenti sono sterilizzati? Continua la serie sugli organi interni nei prossimi numeri.

Uno degli organi più importanti nel corpo umano è il fegato. Il suo valore per il nostro organismo non può essere sopravvalutato, e nei casi in cui si verificano cambiamenti patologici pronunciati in esso, nessun altro organo può sostituirlo. La sua condizione fisica e persino lo stato di psico-emotivo dipende da quanto bene e correttamente funziona il fegato umano. Inoltre, questo corpo ha un valore importante sull'aspetto di una persona. Il fegato umano passa attraverso di sé 2000 litri di sangue in un giorno, pulendolo, prende parte alla decomposizione dei grassi, contribuisce alla produzione di acidi biliari, ecc. Poiché il valore del fegato in un corpo umano è così grande, ognuno di noi deve fare ogni sforzo per era sana, per mantenere la sua capacità lavorativa, per tener conto di tutti i suoi bisogni e per evitare condizioni dannose per il suo lavoro. Altrimenti, questo corpo potrebbe semplicemente fallire.

La grande importanza del fegato è anche dovuta al fatto che nel corpo umano funge da barriera a tutte le sostanze tossiche che possono venire dall'esterno. Disinfetta le tossine, rimuove le sostanze nocive, il fegato è necessario per una corretta digestione degli alimenti, disinfezione del sangue, ecc. L'importanza del fegato è anche data durante tali processi nel corpo umano come il metabolismo di carboidrati, proteine, grassi. Le proteine ​​di albumina sono sintetizzate in questo organo (circa 15 g al giorno), per cui viene mantenuta la pressione necessaria all'interno del corpo e il sangue trasporta le sostanze vitali. Tuttavia, l'albumina non è l'unica proteina di cui il corpo umano ha bisogno per produrre il fegato (ad esempio le globuline).

Quindi, il fegato è allo stesso tempo l'organo che assume la parte più importante nei processi di metabolismo, circolazione del sangue e digestione. I processi di ormoni, vitamine, proteine, grassi, carboidrati, pigmenti, minerali, scambi idrici sono inseparabilmente legati al lavoro del fegato. Questo organo è necessario per mantenere l'ambiente interno del corpo umano ad un livello costante necessario per esso. Nel fegato vengono svolte funzioni protettive, neutralizzanti escretorie ed enzimatiche.

È proprio perché il valore del fegato è così grande e nel corpo umano questo organo svolge molte funzioni vitali, è anche soggetto a molti pericoli, che vanno da varie condizioni patologiche all'infestazione di parassiti in esso. Forse, la salute del fegato è l'argomento più urgente per la maggior parte delle persone moderne. È molto importante prestare particolare attenzione alla pulizia tempestiva del fegato da parassiti e tossine, perché se non presti la dovuta attenzione a questo processo, prima o poi potresti trovarti in un istituto medico, ea volte è troppo tardi. Perché sta succedendo questo? Il fegato è un organo che collassa rapidamente e sintomi dolorosi compaiono solo quando l'organo è già completamente distrutto. Sebbene, in tutta onestà, si dovrebbe notare che il fegato è un organo capace di auto-guarigione in condizioni favorevoli. Ecco perché le misure tempestive adottate possono aiutare a migliorare il fegato e proteggere da gravi conseguenze.

È sicuro dire che è la condizione del fegato di una persona che determina la sua salute generale. A causa delle malattie del fegato, più di 4mila persone muoiono nel nostro paese ogni anno e se parla della popolazione dell'intero pianeta, si sostiene che quasi un terzo delle persone soffre di alcune malattie di questo organo. Giocando un ruolo cruciale nella regolazione dei processi metabolici nel corpo, liberandola da tossine e parassiti, svolgendo molte funzioni diverse, il fegato stesso è spesso sottoposto a seri test, e il suo indebolimento è irto di esacerbazione di un certo numero di disturbi, ad esempio:

1. Malattie della pelle.

2. Malattie allergiche.

3. Malattie dei vasi sanguigni e delle articolazioni.

4. Cambiamenti nel sangue.

5. Violazione del minerale, metabolismo del colesterolo e molto altro.

Accade spesso che il fegato sia indebolito dai parassiti che vivono in esso. A causa del fatto che mentre diventa più vulnerabile a molti disturbi, un numero considerevole di varie malattie può interessare questo importante organo. È molto importante prendere le giuste misure per pulire e ripristinare il fegato, e quindi sarà del tutto possibile ripristinare completamente tutte le funzioni compromesse, dal momento che il fegato è un buon rimedio per la rigenerazione e il restauro. Per fare questo, è necessario liberarsi dei parassiti che vivono nel fegato, e ci sono più di 250 specie, inoltre, quasi tutti possono tranquillamente presumere che questo o quello (e forse più di uno) tipo di parassiti vive nel suo corpo. Con quasi il 100% di probabilità, si può affermare che i parassiti sono nel corpo di persone che hanno animali domestici nelle loro case.

I parassiti nel fegato umano vivono con grande conforto, se non prendi provvedimenti per sbarazzartene. Questi includono Giardia, opistorchia, fasciola, echinococcus, schistosomi. I parassiti si nutrono di tessuto epatico, le sue cellule sono molto favorevoli per la loro attività vitale, infatti il ​​fegato è uno degli organi più indifesi in relazione ai parassiti.

Malattie gravi e gravi danni al fegato possono portare a conseguenze tragiche. L'operazione su questo organo è molto complicata, il suo trapianto viene eseguito molto raramente (anche meno spesso un trapianto di cuore). In caso di insuccesso del fegato, influirà certamente sulle funzioni di altri organi, poiché tutto è interconnesso nel corpo umano. Lo stato generale di salute si deteriorerà sicuramente, per questo è necessario trattare con cura il fegato, prendere tempestivamente cura delle malattie in caso di loro insorgenza, impegnarsi nella prevenzione, usare mezzi per mantenerlo in buone condizioni.

Tag: fegato, corpo umano

Epatite >> Il ruolo del fegato nell'uomo

Prima di continuare la discussione sulla prevenzione, la diagnosi e il trattamento medico dell'epatite virale, discuteremo più approfonditamente il ruolo del fegato nel corpo umano. Ciò è necessario perché il ruolo del fegato è molto importante e poiché il fegato è l'organo che si trova più spesso nei virus, in particolare il virus dell'epatite. Inoltre, il virus dell'epatite B è il virus più pericoloso per il fegato.

Il fegato è la ghiandola più grande del corpo umano, la massa del fegato è di 1,5-2 kg. Il fegato si trova proprio sotto il diaframma nella cavità addominale superiore, sul lato destro. Negli adulti, una piccola parte del fegato si trova a sinistra della linea mediana del corpo. Il fegato è convenzionalmente diviso in due lobi asimmetrici - destra e sinistra.

Il fegato ha una struttura lobulare: i lobuli sono circondati da vene interlobulari, che sono rami della vena porta, e arterie-rametti interlobulari. I dotti biliari si trovano tra le cellule del fegato. Uscendo dai lobuli, i dotti biliari scorrono nei dotti interlobulari, quindi si uniscono nel dotto epatico comune, che entra nel duodeno. All'interno dei lobuli, l'endotelio dei capillari epatici è costituito da cellule stellate che hanno la capacità di sequestrare cellule estranee e nocive e di fendendole (fagocitosi). Il virus dell'epatite è difficile da abbattere. Il fegato differisce dagli altri organi in quanto comprende contemporaneamente l'arteria epatica e la vena porta, cioè, oltre al sangue arterioso, anche il fegato riceve venosa. Questo spiega il fatto che il fegato è più spesso esposto alla "invasione" dei virus dell'epatite. Entrano altri organi dell'arteria che portano sangue fresco, "pulito", e le vene escono da loro, portando via i rifiuti - "sporchi". Entrando nelle porte del fegato (ingresso comune delle arterie, condotti e rami), la vena porta, che trasporta il sangue dagli organi addominali spaiati, i rami nei rami più sottili situati tra i lobuli. Nella sostanza del fegato dalle arterie e dalle vene si ottengono le reti capillari, dalle quali il sangue viene raccolto nella vena centrale, che sfocia nella vena cava, che va verso l'atrio destro. Pertanto, a volte un paziente con epatite ha dolore al cuore. L'epatite colpisce spesso anche i polmoni e il cervello.

I vasi linfatici si spostano tra i lobuli, per poi fluire nel plesso dei vasi linfatici che accompagnano i rami della vena porta. Circa la metà di tutta la linfa del corpo viene rimossa dal fegato. Quindi, quando l'epatite soffre di linfa.

Dopo aver analizzato la struttura del fegato, è chiaro perché spesso diventa il primo bersaglio dell'epatite. Anche se in alcuni casi, l'epatite colpisce altri organi.

Il fegato è allo stesso tempo un organo di digestione, circolazione del sangue e il metabolismo di tutti i tipi, compresi quelli ormonali. Esegue oltre 70 funzioni. Ecco le funzioni principali:

Funzione digestiva

Il fegato produce la bile, che entra nel duodeno. La bile è coinvolta nella digestione intestinale, aiuta a neutralizzare la polpa acida proveniente dallo stomaco, scinde i grassi e ne promuove l'assorbimento, ha un effetto stimolante sulla motilità dell'intestino crasso. Durante il giorno, il fegato espelle fino a 1-1,5 litri di bile. Nell'epatite, la bile viene rilasciata non più che in assenza di epatite.

Funzione di barriera

La membrana mucosa dei vasi epatici e le cellule speciali assorbono e distruggono le sostanze tossiche che entrano con il sangue e la linfa. Molti scienziati chiamano il fegato un "cimitero per cadaveri". I microbi morti, i batteri, i virus, i protozoi (Giardia, clamidia, gonococco, gardnerella, oyistorhi, trichomonads), i vermi - i nematodi, gli echinococchi entrano nel fegato con sangue e linfa. cellule del tessuto e cellule del sangue, compresi i virus dell'epatite morti. Ogni giorno fino a 200 miliardi di cadaveri di globuli rossi passano attraverso il fegato. Il fegato dovrebbe anche neutralizzare e vivere microrganismi: virus, vermi, protozoi che vengono con il sangue, per impedire la loro riproduzione e sedimentazione in altri organi vitali: polmoni, cervello, cuore, occhi, ecc. Pertanto, se l'epatite colpisce immediatamente il fegato, non provoca immediatamente complicazioni sugli altri organi. Ma nel tempo, l'epatite colpisce tutti gli organi del corpo.

Le malattie croniche di lunga durata, in particolare l'epatite cronica, "consegnano" al fegato non solo un enorme numero di "cadaveri", ma anche composti chimici nocivi dei farmaci: salitzplatov, antibiotici, acido nicotinico, sulfonamidi, contraccettivi (contraccettivi), progestinici, estrogeni, che rovinando il fegato. In questo caso, non è in grado di superare un numero così elevato di composti nocivi, microrganismi, "cadaveri" e rientrano nel flusso sanguigno, diffondendosi in tutto il corpo e avvelenandolo. Questo processo è chiamato "auto-avvelenamento". Particolarmente dannoso per l'auto-avvelenamento da corpo con epatite.

Funzione protettiva nella patologia della digestione e assorbimento delle proteine

Insufficiente digestione e assorbimento dei prodotti proteici nell'intestino tenue porta ad un aumento della disgregazione batterica (decomposizione) di proteine, peptidi e amminoacidi nell'intestino crasso. Di conseguenza, si formano prodotti di decomposizione tossici. Con un fegato normalmente funzionante e una piccola quantità di questi veleni, il fegato li neutralizza completamente e, con un eccesso, non riesce a neutralizzarli, entrano nel flusso sanguigno, causando intossicazione generale del corpo, incluso il fegato.

Ad esempio, tali prodotti in decomposizione entrano nel sangue:
• fenolo, mercaptano, tioetere, che portano allo sviluppo di autointossicazione intestinale, manifestato nei seguenti sintomi: vertigini, debolezza, lieve dolore addominale, insonnia, mal di testa ricorrenti, "sindrome da affaticamento", apatia, depressione;
• indolo, aggravando i sintomi di cui sopra con manifestazioni di sepsi, temperatura subfebrilare, diarrea;
• indican influisce negativamente sullo stato dello stomaco (la gastrite si sviluppa con bassa acidità), il pancreas (la sua capacità enzimatica diminuisce), porta ad una formazione ancora maggiore di tali veleni come ammoniaca, idrogeno solforato, fenolo, cresolo, scolo, che a sua volta, veleno fegato e altri organi. Di conseguenza, si sviluppano malattie più terribili: glomerulonefrite, nefropatie - fino alle rughe dei reni, uremia (ridotta formazione di urina), malattie del tratto gastrointestinale e delle vie biliari, infiammazione del peritoneo, processi purulenti nei tessuti. Inoltre, l'immunità è drasticamente ridotta, aumenta il rischio di cancro e malattie da immunodeficienza.

Partecipazione alla circolazione sanguigna

Nelle cellule reticoloendoteliali del fegato si verifica la scissione ossidativa dell'emoglobina e di altri globuli, con conseguente biliverdina, e quindi combinandola con un acido, la bilirubina. La bilirubina viene secreta dalla bile ed escreta dall'intestino. Con l'indebolimento delle vie biliari (discinesia), il passaggio della bile rallenta, la bilirubina precipita nei dotti del fegato, cistifellea, dotto cistico, intestino, dove i calcoli di bilirubina sono piuttosto grandi (fino alle dimensioni di una noce), pietre verdi. A volte si attaccano insieme al colesterolo: si ottengono conglomerati giallo-verdi. La funzione di secrezione della bilirubina del fegato viene gradualmente disturbata, promossa anche da infezioni, sostanze tossiche (alcol, medicinali, antibiotici), aumento della distruzione dei globuli rossi, soppressione dell'attività vitale della microflora intestinale, prolasso del legame enzimatico garantendo la biosintesi del glucuronide (una sostanza ossidante bilirubina). Il contenuto di bilirubina nel sangue aumenta, la decomposizione degli eritrociti nelle cellule del fegato e altri organi viene depositata, l'attività mitotica degli epatociti (cellule protettive) si riduce di 25-75 volte. Il pancreas e la ghiandola tiroidea sono colpiti per la seconda volta (la loro funzione diminuisce).

Il virus più pericoloso per il fegato è l'epatite. Per le persone che vivono in paesi con un aumentato rischio di epatite, è consigliabile fare un test più frequente per la presenza del virus dell'epatite. Oggi, tra i paesi della CSI, l'epatite è più comune nei paesi dell'Asia centrale. Tra i paesi europei, l'epatite è comune in Moldova, Ucraina, Russia, Romania. In Russia, vengono stanziati fondi insufficienti per combattere l'epatite, mentre l'epatite continua a diffondersi. L'epatite è meno comune nel nord Europa e in Canada. L'obiettivo globale dell'epatite è l'Africa centrale e meridionale. Pertanto, al fine di rallentare l'epidemia di epatite, altri paesi dovrebbero combattere contro l'epatite, non solo nei loro paesi, ma anche in tali focolai di epatite come l'Africa e l'Asia meridionale. In paesi come il Congo, lo Zambia e altri, l'epatite viene distribuita principalmente nelle aree rurali. In Russia, l'epatite si sta diffondendo nelle città, quindi se vivi in ​​una città, dovresti lavarti le mani più spesso come misura preventiva contro l'epatite.

Il valore del fegato per il corpo

Il fegato è giustamente chiamato la "fabbrica della vita". Questo corpo multifunzionale è contemporaneamente considerato il "principale filtro del corpo" e il suo "laboratorio chimico principale", nel quale si svolgono i più importanti processi chimici. Il fegato è come un computer multifunzionale che è contemporaneamente responsabile del metabolismo, della digestione e della circolazione sanguigna. Pensa, questo corpo ha più di 500 funzioni e ogni secondo ci sono 400 trilioni. reazioni chimiche!

Il fegato è il principale "filtro" del corpo

La maggior parte di noi sa che la funzione più importante del fegato è quella di purificare il corpo dalle sostanze nocive dall'aria, dal cibo o dal corpo stesso. Inoltre, il fegato neutralizza virus e batteri che entrano nel corpo, impedendo loro di stabilirsi su organi vitali. In questo caso, il fegato funziona non solo durante il giorno, ma anche durante la notte, rimuovendo le tossine dal corpo dal corpo e restituendo alla persona il tanto necessario vigore mattutino. Se questo corpo cessa di far fronte ai suoi doveri, la persona si sveglierà stanca e stanca.

Fegato - "batteria" di digestione

Durante il giorno, il fegato produce circa 1 litro di bile, che entra nella cistifellea - uno speciale serbatoio per conservare questa sostanza essenziale. Il 90% della bile penetra nell'intestino, dove prende parte attiva alla decomposizione e all'assorbimento dei grassi (senza la bile, i grassi semplicemente non vengono assorbiti), così come nell'assorbimento dei sali di calcio. Inoltre, il fegato stimola la peristalsi intestinale ed elimina anche i processi di fermentazione e decadimento in questo organo. I medici di tutto il mondo concordano sul fatto che la pulizia del fegato è la condizione più importante per la prevenzione e il trattamento della disbiosi.

Fegato - il "difensore" del sistema cardiovascolare

Abbiamo già detto che la scissione del cibo ingerito nel corpo non prende tutta la bile. Circa il 10% di questa sostanza entra nel sangue, dove viene miscelato con esso. Diluendo il sangue alla consistenza desiderata, la bile facilita il suo passaggio attraverso i piccoli vasi sanguigni e i capillari, il che significa che si può sostenere che il fegato aiuta il sistema circolatorio del sangue.

L'interazione del fegato e colesterolo

In termini di interazione del fegato con il sistema cardiovascolare, l'influenza di questo organo sulla sintesi del colesterolo, e quindi sullo sviluppo dell'aterosclerosi, è estremamente interessante. Secondo gli abitanti, è il colesterolo che è considerato il colpevole per lo sviluppo dell'aterosclerosi, che minaccia una persona con la morte per ictus o infarto. In realtà, tutto non è così semplice. Il colesterolo è un prezioso composto organico che svolge 2 importanti funzioni nel corpo: è parte integrante delle membrane cellulari e diventa anche un materiale per la sintesi di ormoni, acidi biliari e vitamina D3 necessari per il corpo.

È importante capire che il livello di colesterolo nel sangue è regolato nel processo della circolazione renale e intestinale. Succede in questo modo: dopo la rottura dei grassi e la partecipazione ad altri processi necessari nel duodeno, parte della bile entra nel retto e alcuni ritorna al fegato. Se questo ciclo si verifica con la partecipazione di un fegato sano, il colesterolo in eccesso lascia il corpo senza depositarsi sulle pareti vascolari. Quando il fegato è malato e non funziona a pieno regime, il deflusso della bile diminuisce e il colesterolo in eccesso non trova un posto migliore per sé rispetto ai vasi sanguigni. Questo diventa un fattore chiave nello sviluppo dell'aterosclerosi.

A proposito, un fegato sano svolge anche una funzione autopulente, grazie alla stessa bile, che, quando lascia il corpo, porta con sé prodotti di degrado dannosi, il che significa sostanze tossiche e altre sostanze pericolose.

Il fegato è il "custode" di una figura snella.

Dicono che una persona cattiva non ha un fegato, ma un "focolaio" in cui tutto il surplus brucia. Questo è parzialmente vero. Gli enzimi che producono cellule del fegato, supportano i processi metabolici nel corpo, grazie ai quali la figura umana rimane snella. Tuttavia, sullo sfondo della gravidanza e del parto, si verificano stress e altri fattori nell'insufficienza ormonale del corpo, che possono influire negativamente sulla produzione di enzimi e provocare l'obesità. Ecco perché nella maggior parte dei casi è inutile combattere l'eccesso di peso senza aggiustare gli ormoni e non mettere in ordine il lavoro del fegato.

Fegato - il "detergente" della pelle

Non è un segreto che la pelle umana svolge non solo una funzione protettiva, ma agisce anche come un termostato, aiuta a respirare e promuove i processi metabolici nel corpo. Su questa base, qualsiasi problema all'interno del corpo si riflette immediatamente sulla pelle. Inoltre, ogni medico sa che il trattamento di psoriasi, acne, eczema o neurodermatite è impossibile senza ripristinare la funzionalità epatica. A proposito, le prime rughe sono anche "salve" da un fegato malato!

Fegato - regolatore "ormonale"

Molti saranno sorpresi, ma è il fegato che regola il livello degli ormoni nel corpo. Questo corpo produce una parte degli ormoni e in parallelo elimina l'eccesso di queste sostanze biologicamente attive, prevenendo lo squilibrio ormonale. Se il fegato si ammala, provoca un'interruzione ormonale, che può portare a molte malattie ormonali e persino allo sviluppo di tumori. È dimostrato che lo sviluppo della mastopatia si basa sul malfunzionamento del fegato.

Il fegato è un "bersaglio" di ingredienti medicinali dannosi.

Secondo i medici, nel 30% dei casi, si verificano problemi al fegato a causa degli effetti collaterali dei farmaci. Inoltre, queste cifre aumentano di anno in anno. Particolarmente difficile è il fegato di una persona che prende diversi farmaci allo stesso tempo. I più pericolosi per questo corpo sono gli antibiotici e gli steroidi, i citostatici e i farmaci ormonali. Ecco perché, quando acquisti un medicinale, devi scegliere quello su cui è scritto "non metabolizzato dal fegato" o c'è una nota "completamente rimossa dal corpo". A proposito, una donna ha un rischio molto più alto di problemi al fegato a causa di farmaci, perché Il corpo femminile produce molto meno enzimi che spezzano le tossine.

L'alcol è il peggior nemico del fegato

La causa più comune di danno da cottura è l'abuso di bevande alcoliche. E non pensare che solo l'alcol forte influenzi il fegato al lavoro. Questo corpo con la stessa forza influenza sia un bicchiere di vodka e un boccale di birra, e quindi non è sorprendente che dopo 10-15 anni di consumo regolare di bevande alcoliche nell'uomo sviluppano cirrosi o epatite. Allo stesso tempo, ci sono pochissime persone il cui corpo percepisce l'alcol come un veleno. La maggior parte delle persone tollerano perfettamente l'alcol, causando così un duro colpo alla salute del fegato.

I sintomi della malattia del fegato

Al fine di consultare prontamente un medico ed eliminare i problemi esistenti con il fegato, tutti dovrebbero conoscere i principali segni di malattie di questo organo.

Quindi attenzione deve essere rivolta verso il lato destro del dolore, che può essere noioso, con un senso di gravità, parlando di rallentare il deflusso della bile e distensione del corpo, o acuta e parossistica, peggio dopo aver mangiato cibi grassi e allude allo sviluppo delle discinesie. Queste sensazioni sono integrate con un sapore "metallico" o amaro in bocca al mattino. Inoltre, potrebbe esserci leggera nausea, disturbando la mattina. Se la nausea aumenta dopo l'ingestione di cibi grassi, ci sono tutte le ragioni per ipotizzare il ristagno della bile.

L'apparato digerente segnala malattie epatiche, aumento della formazione di gas e eruttazione, crampi addominali dopo aver mangiato e problemi con le feci, l'alito cattivo e l'ingiallimento sulla lingua.

Se una persona con un fegato malato si guarda allo specchio, sarà in grado di notare un colore della pelle opaco, giallastro o anche terroso (nei casi avanzati diventa verdastro). Inoltre, sul suo viso possono comparire delle pillole di grasso bianco, che indicano un aumento del livello di colesterolo e quindi confermano indirettamente problemi al fegato. Anche le borse gialle sotto gli occhi, le labbra asciutte e le ferite poco curative agli angoli delle labbra dovrebbero essere avvertite. Macchie brune nella regione temporale - un'altra evidenza di un fegato intasato.

Se la pelle non dà motivo di ansia, i problemi al fegato possono essere identificati dagli occhi, in particolare dal giallo della sclera, che nello stato normale dovrebbe essere bianco. Guarda anche i capelli. Nelle persone con malattie del fegato, sono secchi e fragili, e il cuoio capelluto è costantemente prurito e desquamazione. A proposito, il fegato indolenzito dà prurito, vale a dire, prurito sul dorso dei palmi, così come sui polsi.

Non andare in giro con attenzione e la sua vita. Il gonfiore in quest'area, ad esempio, un ventre insolitamente sporgente, potrebbe indicare che il fegato non funziona correttamente e necessita di una pulizia urgente.

Trattamento e purificazione del fegato

Avendo identificato problemi con il lavoro dei cookie, devi immediatamente informarne il medico. Solo uno specialista ha il diritto di prescrivere il trattamento di questo organo, ma l'autotrattamento può portare a conseguenze imprevedibili. Lo stesso vale per le procedure di pulizia.

Attenzione. Molti modi di purificare il fegato sono stati descritti su Internet, tuttavia la maggior parte di questi non solo sono inefficaci, ma anche molto pericolosi per il corpo. Pertanto, al fine di non danneggiare te stesso, tutte le procedure per la pulizia dei cookie devono essere coordinate con il medico!

In questo articolo descriviamo i modi per purificare il fegato con l'aiuto di cardo mariano (cardo), come la più preziosa e allo stesso tempo la pianta più sicura in termini di pulizia di questo organo essenziale.

Metodo numero 1

  • semi di cardo (100 g);
  • olio di cardo marinato (70 g).

Macinando i semi e poi versando la polvere con olio, l'agente deve essere miscelato. Prendendo una sospensione di pulizia in 1 cucchiaino. un p / giorno durante il periodo determinato dal medico (di solito da 10 a 30 giorni), pulirai il fegato e aiuterai questo corpo a lavorare a pieno regime.

Metodo numero 2

  • olio di cardo mariano (70 g);
  • semi di cardo mariano (100 g);
  • radice di bardana (5-10 g);
  • aneto (5-10 g).

Questa ricetta ripete quella precedente, con la sola differenza che i semi di cardo macinato, vale a dire cardo mariano, è necessario aggiungere non solo il burro, ma la radice di bardana con aneto. Prendi la composizione è necessaria anche per 1 cucchiaino. 3 p / giorno, e la durata del processo di pulizia dovrebbe essere determinata dal medico.

Su raccomandazione del (solo) medico curante, puoi bere un corso della preparazione Ursosan per pulire il fegato. Sostenere il lavoro del fegato è olio di cardo. Prenditi cura del tuo fegato!

Di cosa è responsabile il fegato

Il fegato è l'organo più importante del corpo umano, che pesa circa 2 kg in un adulto e si trova nella cavità addominale sotto il diaframma. Funziona tutto il giorno e svolge molte funzioni fisiologiche diverse. Elenchiamo i principali.

  1. Il fegato rimuove dal corpo tutto l'eccesso: un eccesso di ormoni, vitamine, composti nocivi dell'azoto che si formano a causa del metabolismo, le tossine dall'esterno. Il fegato è il filtro principale, che, come una spugna, passa attraverso se stesso e si scompone in sostanze pesanti, metalli pesanti, conservanti, pesticidi. Dopo di ciò, sono facilmente rimossi dal corpo.

Il fegato produce le sostanze di cui il corpo ha bisogno, una delle quali è la bile. Durante il giorno, le cellule del fegato producono fino a un litro e mezzo di bile, è necessario per l'assorbimento dei grassi. Se questa produzione fosse cessata, la digestione del cibo sarebbe diventata impossibile. Nel fegato vengono anche sintetizzate le proteine ​​del plasma sanguigno, responsabili della sua normale coagulazione. Con una normale coagulazione del sangue, la guarigione di ferite e graffi è molto più veloce. Il ruolo del fegato è anche grande in quanto è direttamente coinvolto nell'elaborazione delle vitamine e aiuta a svolgere le sue funzioni. Il fegato svolge anche un ruolo importante nella lavorazione e conservazione di minerali come rame, cobalto e ferro.

Il fegato è la nostra "batteria". Può controllare il livello di glucosio nel sangue, che è una fonte di energia per il nostro corpo. Il fegato converte il glucosio in eccesso in glicogeno e lo conserva. Se saltiamo i pasti o ci alleniamo in palestra, il livello di glucosio nel sangue scende al di sotto del normale. In questo caso, il fegato converte il glicogeno in glucosio e nutre il corpo con esso. Allo stesso modo, risparmia per noi le vitamine in eccesso A, D, E, K, B6, B12.

A causa della mancanza di nervi sensoriali nel fegato, anche con grandi sovraccarichi, tra cui eccesso di cibo, libagione alcolica, fumo e altri fattori negativi, il fegato fa il suo lavoro senza segni evidenti di malattia. Tuttavia, i suoi filtri non hanno il tempo di far fronte a un grande flusso di tossine e il fegato richiede il nostro aiuto. Aiutare a mantenere il nostro fegato sano e ripristinare dopo tali sovraccarichi aiuterà una corretta alimentazione, un atteggiamento ragionevole per l'assunzione di farmaci e l'assunzione tempestiva di farmaci per proteggere il fegato.

Articolo Precedente

CleverMindRu

Articolo Successivo

Oncologo - consultazione online