Trattamento della malattia del calcoli biliari senza chirurgia

Cibo

Le pietre nella cistifellea, purtroppo, sono un fenomeno comune. Questa malattia è affrontata da molte persone. La malattia da calcoli biliari può causare pancreatite, colangite, colecistite e altre malattie. La malattia da calcoli biliari colpisce prevalentemente le donne. Con l'età aumenta la probabilità di formazione di calcoli.

Sintomi caratteristici della malattia

La malattia del biliari (ICD) è una malattia del tratto gastrointestinale, caratterizzata dalla formazione e dalla crescita di pietre dure nella cistifellea. La malattia procede in tre fasi:

  1. Fisico-chimica. Nella prima fase, i processi predicono la formazione di pietre. Nella bile, il livello di colesterolo aumenta.
  2. Latente. I sintomi di uno stadio non sono mostrati, similmente al primo. Ma le pietre sono già presenti nella vescica, irritano la mucosa, graffiano. Il processo infiammatorio inizia nella cistifellea e nei dotti.
  3. Clinica. Allo stadio, i sintomi della malattia assunta per le convulsioni si manifestano pienamente.

Le pietre formate nell'organo durante il decorso della malattia cadono nei dotti biliari e sono in grado di intasarle. Ciò che sta accadendo causa complicazioni nella cistifellea. Il paziente ha una colica biliare, chiamata attacco di JCB.

cause di

La chiave per il normale funzionamento del tratto digestivo diventa una corretta alimentazione. Le pietre nella colecisti si formano quando viene ingerito un disturbo metabolico o un'infezione. Le cause della malattia sono molte. I medici che studiano violazioni che si verificano nel tratto gastrointestinale, hanno identificato alcuni fattori di rischio. La presenza di fattori spesso causa la comparsa della malattia:

  • Stile di vita sedentario
  • Predisposizione genetica.
  • Stile di vita scorretto, consumo di alcol.
  • Disturbi alimentari, digiuno, obesità.
  • Malattie del tratto gastrointestinale.

La malattia si manifesta spesso nelle donne durante la gravidanza. A causa dei fattori che accompagnano l'aspettativa del bambino, aumenta il livello di colesterolo, il componente principale delle pietre. Il processo contribuisce alla stagnazione della bile nella vescica. La probabilità della malattia aumenta se bevi ormoni.

I sintomi della malattia

Le prime due fasi della malattia sono asintomatiche. Il paziente non sa che diventa un portatore di calcoli biliari. I sintomi si verificano quando la pietra entra nel dotto biliare. I primi segni di violazione sono l'amarezza nella bocca, il dolore nel giusto ipocondrio, la pesantezza. Nausea, flatulenza, eruttazione.

Pietra di piccole dimensioni è in grado di passare attraverso i condotti direttamente nel duodeno. Quindi la formazione esce dal corpo insieme alle feci. In questi casi, l'attacco passa da solo, senza trattamento.

Se la pietra è grande, questo è un segno sicuro del pericolo di rimanere bloccati nei condotti. Simile minaccia con gravi complicazioni che richiedono un trattamento. Se il condotto è bloccato, il dolore non scompare, è indicato per consultare immediatamente un medico. Con l'esacerbazione di JCB, si verifica l'infiammazione della colecisti. Senza trattamento, un paziente sviluppa malattie gastrointestinali di terzi:

  • Pancreatite acuta.
  • Ittero ostruttivo.
  • Colecistite.
  • Ascesso epatico

Al fine di evitare effetti indesiderati non è necessario ignorare i sintomi della malattia. È importante iniziare il trattamento in tempo. Nelle prime fasi della malattia, il trattamento aumenta la probabilità di un completo recupero con il minor tempo e sforzo del paziente.

Diagnosi della malattia

La diagnosi e il trattamento di un paziente con colelitiasi è fatto da un gastroenterologo. Il medico raccoglie la storia e l'esame visivo, esamina la suscettibilità del paziente alla malattia. La diagnosi accurata è estremamente importante, i primi sintomi sono simili ad altre malattie del tratto gastrointestinale, ad esempio, gastrite e pancreatite.

Per chiarire la diagnosi viene assegnato un numero di studi aggiuntivi, compresi i metodi di laboratorio e strumentali. Il metodo principale di diagnostica strumentale nella determinazione del JCB è l'ultrasuono. Il metodo aiuta a determinare la presenza di pietre, a scoprire le dimensioni e la posizione.

Sulla base dei dati ottenuti, il medico stabilisce una diagnosi accurata. Un ruolo importante nella diagnosi è lo studio dello stile di vita del paziente, la predisposizione genetica. Osservando un quadro dettagliato del decorso della malattia, il medico prescrive un trattamento adeguato.

Metodi di trattamento

A seconda del grado di gravità e gravità, vengono determinati i metodi di trattamento della colelitiasi. Nel trattamento della maggior parte delle malattie, i medici cercano di fare con metodi conservativi. L'intervento chirurgico può portare a conseguenze indesiderabili per il funzionamento del corpo umano. Se la malattia assume una forma grave, il trattamento terapeutico non porta risultati, il medico decide di trattare la malattia con un intervento chirurgico.

È possibile fare senza chirurgia

Molti pazienti mettono in dubbio la possibilità di un trattamento efficace della malattia senza chirurgia - e si sbagliano. L'opportunità di fare a meno dell'operazione dovrebbe avvantaggiarsi. Il medico può assegnare il metodo corretto di trattamento solo dopo aver esaminato l'anamnesi del paziente, tenendo conto di possibili fattori e rischi. L'automedicazione è pericolosa.

Il trattamento della malattia del calcoli biliari senza chirurgia è prescritto se la dimensione delle pietre è fino a tre centimetri. Gli specialisti-gastroenterologi hanno studiato a sufficienza la malattia della colecisti. Sulla base della ricerca, sono stati sviluppati numerosi trattamenti. La dieta, come mezzo di trattamento, è ampiamente utilizzata come parte dei metodi, parlando anche di un metodo completo di trattamento di JCB.

Trattamento senza chirurgia

I trattamenti terapeutici comprendono il trattamento farmacologico e la litotripsia. Un ruolo importante è svolto aderendo a una dieta rigorosa. Il trattamento di sanatorio è riconosciuto come un modo positivo per curare la malattia. Non tutti i pazienti hanno l'opportunità di utilizzare il metodo indicato.

Le condizioni del trattamento termale aiutano a fornire al paziente un regime volto a normalizzare il lavoro del tratto gastrointestinale. Una tecnica simile è usata per i pazienti con diagnosi: gastrite, ulcera gastrica, pancreatite cronica. Un ruolo importante è giocato dalle condizioni climatiche assegnate alle passeggiate regolari del paziente. Questo è volto a migliorare l'attività del paziente. Il paziente prende l'acqua minerale, si mantiene a dieta. Per le persone che soffrono di disturbi nel tratto gastrointestinale, viene preparato un menu speciale. Al paziente vengono assegnati bagni minerali e fisioterapia.

Il compito principale del trattamento è il rilascio della colecisti e dei dotti dalle pietre, un ruolo importante è giocato dalla litotripsia. Il termine si riferisce alla procedura di frantumazione di pietre senza contatto al fine di passare indipendentemente le formazioni attraverso i condotti. Il metodo è usato per le pietre nella cistifellea a tre centimetri. Il pericolo della procedura è dovuto alla possibilità di ostruzione del dotto passando pietre frantumate. Insieme a farmaci prescritti per litotripsia che contribuiscono alla dissoluzione delle pietre. Per i pazienti prescritti farmaci acido ursodesossicolico.

Il medico controlla il metodo di trattamento con ultrasuoni. Inoltre, viene introdotto l'uso della fitoterapia. Il medico curante corregge la nutrizione in caso di malattia del calcoli biliari. Il cambiamento dello stile di vita con i calcoli biliari è il componente principale di un efficace trattamento non chirurgico.

Dieta per la colelitiasi

Per il pieno recupero, il paziente dovrà cambiare stile di vita. Il rispetto delle singole regole nutrizionali è importante per la colelitiasi. Non importa se la chirurgia è stata eseguita o il trattamento è stato prescritto senza chirurgia, la dieta svolge un ruolo enorme nel processo di guarigione. Elenco noto di diete popolari per i pazienti con JCB, un comune ed efficace dalla lista - №5.

Caratteristiche del quinto tavolo

MI Pevzner, il fondatore della dieta nazionale, nel 1929, sviluppò un metodo di dieta. Sulla base dei metodi creati una tabella di tabelle mediche. L'approccio di uno scienziato in nutrizione è ampiamente usato nel trattamento di sanatorio. Diete totali quindici. Per i pazienti con cistifellea ridotta, si raccomanda la dieta n. Il paziente viene prescritto una dieta dal medico curante, determinando il periodo di conformità. Seguire la dieta mostrata a casa, dopo aver studiato il cibo e le regole di cottura consentiti.

La dieta è mirata a una quantità normale di apporto proteico e di carboidrati, con una notevole riduzione dell'assunzione di grassi. Il valore energetico della dieta non supera le 2500 kcal al giorno. Una dieta simile è prescritta per i pazienti con diagnosi di pancreatite cronica, gastrite e problemi al fegato.

Al paziente viene assegnato un potere frazionario. Si consiglia di assumere il cibo in piccole dosi, senza caricare il sistema digestivo. Pasti da cinque a sei al giorno. Un elemento importante nella dieta è la lavorazione del cibo. Si raccomanda l'uso di cibo a forma di pezzi sminuzzati o puliti. Questo impedisce la produzione di eccesso di bile, riduce la probabilità di coliche.

I prodotti non devono essere fritti o affumicati. Si consiglia di cucinare i piatti per una coppia, far bollire. È consentito cuocere o stufare i piatti. È indicato per mangiare almeno sale (10 grammi). Il consumo giornaliero di acqua purificata semplice viene aumentato a due o più litri al giorno.

Cosa può e cosa non può

Il paziente dovrà regolare completamente il menu. Dovrai esaminare l'elenco di prodotti da escludere dalla dieta. L'alcol può causare spasmi della vescica e dei dotti, causando coliche. Rimuove i prodotti che sovraccaricano il fegato e la cistifellea, contribuendo alla produzione di formazione di bile e gas. Dal menu, rimuovi gli alimenti che irritano il tratto digestivo, sovraccaricando il sistema digestivo umano. Vietato utilizzare:

  • Pasticceria
  • Funghi.
  • Latticini grassi
  • Cavolo, fagioli
  • Pesce affumicato, salato e grasso.
  • Carne grassa, salsicce
  • Caffè, tè forte.
  • Spezie, spezie, cipolle, aglio.

La lista è molto più lunga. Include prodotti che contengono un'abbondanza di grassi animali, olii, carni affumicate, piatti speziati. È vietato il tè forte per la colelitiasi, è consentito bere tè con latte o bevande leggermente fermentate. Come un analogo di composte di uso del tè, fianchi di brodo. Un alimento ricco di fibre che migliora la digestione, pectine che riducono l'infiammazione, sostanze lipotropiche che sciolgono i grassi è raccomandato. L'effetto benefico sul corpo produce prodotti contenenti magnesio, allevia gli spasmi della cistifellea.

Hai bisogno di mangiare cibi:

  • Fette biscottate e pane di crusca
  • Carne magra
  • Zuppa di verdure dietetiche
  • Pesce magro e poco salato.
  • Latticini a basso contenuto di grassi.
  • Frutta a guscio, frutta secca e semi
  • Verdure contenenti pectina.

Alla frutta è permesso mangiare melograni, banane. Sono consentite mele cotte, marmellata, marmellata. I frutti di mare satura di iodio aiutano a legare il colesterolo. La vitamina D previene i depositi di sale. L'olio di pesce aiuta a svuotare la cistifellea. Prodotto consentito - formaggio, ma in uso limitato.

Il rispetto delle regole della dieta può influire positivamente sul lavoro della cistifellea, sul funzionamento del corpo nel suo complesso. Mangiare cibi sani migliora il funzionamento del tratto gastrointestinale, prevenendo molte malattie. Dieta per la colelitiasi aiuta a rafforzare il sistema immunitario, migliorare la salute generale.

Metodi tradizionali di trattamento

Nella medicina popolare sono state sviluppate prescrizioni selezionate, supportate da medici qualificati. Molte delle descrizioni usano barbabietole. La verdura è necessaria per tagliare e cuocere alla consistenza dello sciroppo. Bere mezzo o tre volte un bicchiere di brodo. Consentito l'uso di succo di barbabietola, separatamente o con succo di ravanello. Si ritiene che le barbabietole aiutino a dissolvere le pietre.

C'è un'enorme quantità di decotti a base di miele. Alle ricette si aggiungono rafano, rafano, linfa di betulla e altri mezzi. Il trattamento al miele ha un effetto coleretico, il prodotto aiuta a migliorare la digestione.

Varie erbe medicinali sono ampiamente utilizzate nelle ricette della medicina tradizionale. L'effetto curativo ha un decotto di celidonia e menta. Aggiungi la seta di mais, la salvia, la camomilla e altre erbe. Spesso i brodi devono essere insistiti e presi su un cucchiaio più volte al giorno, i bagni sono fatti con i tuoi preferiti, altri bevono come il tè.

Un noto metodo di trattamento e prevenzione di JCB kombucha. Il Kombucha giapponese contiene acido che aiuta ad abbattere i sassi.

Le ricette fatte in casa possono essere utilizzate solo dopo aver consultato un medico. La consulenza professionale aiuterà ad evitare gli effetti indesiderati dell'autoterapia. Viene mostrato cibo utile per il trattamento e la prevenzione della malattia da calcoli biliari. Preparare senza l'uso eccessivo di spezie e sale. È importante eliminare alimenti nocivi e grassi che influiscono negativamente sul lavoro del tratto gastrointestinale.

Lcd moderni metodi di trattamento

La scelta del trattamento per i pazienti con malattia di calcoli biliari è determinata dal decorso clinico della malattia.

I metodi di trattamento della malattia possono essere suddivisi in 3 gruppi:

o Trattamento conservatore e non farmacologico - terapia dietetica e henoterapiya.

o trattamento minimamente invasivo

o trattamento chirurgico

I pazienti con colelitiasi senza esacerbazione sono prescritti dieta n. 5, con esacerbazione di colecistite calculous - dieta no. 5a. Per saperne di più: Nutrizione terapeutica nelle malattie del fegato e delle vie biliari.

La genoterapia è l'uso di litolisi orale di farmaci con preparazioni di acidi biliari di colesterolo non calcinato, singole pietre, di dimensioni non superiori a 15 mm (con funzione contrattile conservata della cistifellea).

§ Indicazioni per la genoterapia

§ I pazienti non acconsentono all'operazione.

§ Pazienti con alto rischio operativo - vecchiaia, comorbidità.

§ Funzionamento della cistifellea

§ Pietre di colesterolo (negativo ai raggi X), confermate dalla tomografia computerizzata, singola pietra con diametro inferiore a 10 mm. Le pietre più grandi sono pre-frammentate con litotripsia.

§ Presenza di calcoli non calcificati nella vescica (coefficiente di attenuazione a scansione TC inferiore a 70 unità Hounsfield).

§ Il paziente ha il desiderio cosciente di condurre un trattamento per lungo tempo e sa che se il trattamento viene interrotto, sono possibili ricadute.

§ Controindicazioni all'uso di enoterapia

§ Colelitiasi complicata, compresa la colecistite acuta e cronica (mentre al paziente viene mostrata rapida riabilitazione delle vie biliari e colecistectomia).

§ cistifellea "disconnessa".

§ Colica biliare frequente.

§ Esacerbazione dell'ulcera gastrica o del 12%.

§ Malattie epatiche concomitanti - epatite acuta e cronica, cirrosi epatica.

§ Carcinoma della cistifellea

§ La presenza nella cistifellea di calcoli di colesterolo pigmentati e calcificati.

§ concrezioni con un diametro superiore a 15 mm.

§ Calcoli multipli che occupano più del 50% del lume della cistifellea.

I preparati degli acidi biliari (derivati ​​dell'acido desossicolico) sono usati per sciogliere il calcolo:

§ Acido ursodesossicolico (UDCA (Ursosan, Ursofalk)).

L'acido UDCA inibisce l'assorbimento del colesterolo nell'intestino e contribuisce alla transizione del colesterolo dalle pietre alla bile.

L'UDCA viene prescritto per via orale alla dose di 10 mg / kg / die una volta l'intera dose alla sera prima di coricarsi, lavandosi con liquidi (acqua, tè, succo, latte).

§ acido chetoneossicolico (CDCA).

CDHA inibisce la sintesi del colesterolo nel fegato e contribuisce anche alla dissoluzione dei calcoli di colesterolo.

L'HDCA viene prescritto per via orale alla dose di 15 mg / kg / die una volta l'intera dose la sera prima di coricarsi, lavandosi con liquidi (acqua, tè, succhi, latte).

La durata del trattamento con uno di questi farmaci varia da 6 a 24 mesi con uso continuo.

A causa del fatto che i punti di applicazione dell'azione di questi acidi sono diversi, l'assunzione combinata più efficace di questi farmaci, ma in questo caso, ciascun farmaco viene utilizzato in una dose più bassa del solito (CDHA 7-8 mg / kg / die per via endovenosa all'interno di 7-8 mg / kg / giorno una volta alla sera).

Prima del trattamento, il paziente deve essere informato sulla frequenza di recidiva della formazione di calcoli dopo la fine del trattamento, che è circa del 50%, così come la durata della terapia, che raggiunge i 2 anni.

Il trattamento è generalmente ben tollerato, tranne nei casi di diarrea. Allo stesso tempo, la dose viene ridotta e, dopo la normalizzazione delle feci, viene gradualmente aumentata di nuovo. Quando si usa CDCA, la diarrea si sviluppa nel 30% dei pazienti, quando assume UDCA - nel 2%, con una combinazione di due farmaci - nel 5%.

Durante il trattamento, si osserva un aumento dell'attività degli enzimi epatici (AsAT, AlAT, GGTP) nel 2-5% dei pazienti, pertanto durante i primi 3 mesi di trattamento è necessario monitorare il livello degli enzimi ogni 4 settimane.

Il trattamento con acidi biliari non serve come prevenzione delle coliche biliari e complicanze della colelitiasi. Poiché la dissoluzione del calcolo avviene in media entro 18 mesi, durante il periodo di trattamento è possibile che si sviluppino coliche e complicanze (blocco del dotto cistico, ittero ostruttivo, colecistite acuta, colangite, pancreatite, calcificazione del calcolo), la cui frequenza non superi quella dei pazienti non ricevere farmaci.

La terapia litolitica orale non aumenta la probabilità di usare un trattamento chirurgico, poiché le indicazioni per la chirurgia si verificano da 1 anno a 2 anni dopo il primo attacco di colica biliare e nel 10% dei pazienti non trattati con acidi biliari. Il rischio di esito negativo dell'operazione quando si applica il trattamento litolitico nei casi in cui il paziente deve operare non aumenta.

Questo metodo è disponibile per un gruppo molto piccolo di pazienti con un decorso non complicato della malattia (non più del 20% dei pazienti).

o Metodi di trattamento minimamente invasivi

I metodi di trattamento minimamente invasivi consistono nell'uso di litotripsia extracorporea ad onde d'urto e litolisi a contatto diretto di concrezioni con esteri.

La litotripsia extracorporea ad onde d'urto (ESWL) si basa sulla generazione di un'onda d'urto che si concentra nella direzione della pietra. Entro 30 ns, la messa a fuoco raggiunge una pressione 1000 volte superiore a quella atmosferica. A causa del fatto che il tessuto molle assorbe poca energia, la sua parte principale viene assorbita dalla pietra, che porta alla sua distruzione. La pietra è guidata da uno scanner ad ultrasuoni. Il metodo è attualmente utilizzato come fase preparatoria per la successiva terapia litolitica orale. Come risultato della frantumazione della pietra, la loro superficie totale aumenta, riducendo drasticamente il decorso della terapia litolitica. Piccole concrezioni lasciano in modo indipendente attraverso i dotti biliari cistici e comuni.

In Russia, questi metodi non sono ampiamente utilizzati nella pratica medica.

§ Indicazioni per ESWL e preparazione per la procedura

§ Pietre di colesterolo singolo con un diametro non superiore a 3 cm.

§ Pietre multiple (non più di 3) con un diametro di 1-1,5 cm.

§ Funzionamento della cistifellea

§ Nessuna violazione delle vie biliari.

§ 2-3 mesi prima della manipolazione, è consigliabile utilizzare l'HDCC.

§ Una sessione di litotripsia viene eseguita nella posizione del paziente sull'addome utilizzando l'analgesia, di regola, in regime ambulatoriale. A seconda della composizione della pietra e delle sue dimensioni è selezionata la potenza e il numero di colpi.

§ Controindicazioni per ESWL

§ Presenza di coagulopatia o terapia anticoagulante.

§ Presenza di formazione di cavità lungo l'onda d'urto.

Effetti collaterali di ESWL e gestione del paziente dopo la procedura

§ Circa il 35% dei pazienti dopo questa manipolazione può sviluppare colica biliare e pancreatite al 2%.

§ Dopo il successo della litotrissia, la terapia di mantenimento di UDCA viene prescritta a una dose di 4-6 mg / kg di peso corporeo, che dura 12-24 mesi.

§ Senza terapia di mantenimento, la ricorrenza di calcoli entro 5 anni si verifica nel 50% dei pazienti.

o trattamento chirurgico

La colecistectomia laparoscopica è riconosciuta tra i metodi chirurgici di trattamento come il "gold standard" per la colelitiasi. Anche la colecistectomia classica aperta continua ad essere ampiamente applicata, specialmente in caso di complicata decorso della malattia, colecistite acuta, sindrome di Miritsa. La colecistectomia aperta da un approccio chirurgico minore è meno comunemente utilizzata.

§ Indicazioni per il trattamento chirurgico

§ Colecistite calcifica acuta.

§ Pietre del dotto biliare comune.

§ Cancrena della cistifellea.

§ Colecistite calcica cronica con cistifellea non funzionante.

§ L'indicazione relativa per la chirurgia è una colecistite calcanea cronica.

· Valutazione dell'efficacia del trattamento conservativo

Il trattamento viene effettuato sotto il controllo della condizione delle pietre secondo gli ultrasuoni ogni 3-6 mesi. In assenza di segni di riduzione del numero e delle dimensioni delle pietre dopo 1 anno (secondo alcuni autori dopo 6 mesi), il trattamento deve essere interrotto.

L'efficacia del trattamento è piuttosto elevata e, con un'adeguata selezione di pazienti nel 60-70% di essi, la completa dissoluzione dei calcoli viene osservata dopo 18-24 mesi. Dopo il trattamento, l'ecografia di controllo continua ad essere eseguita ogni 6 mesi. per una diagnosi tempestiva della ricorrenza della formazione di calcoli.

o Il primo episodio di colica biliare non è indicativo per la chirurgia, in quanto il rischio di coliche ricorrenti nei prossimi anni è basso. Nel 30% dei pazienti la colica ricorrente non si sviluppa nei prossimi 10 anni o più. In tali pazienti, il rischio di sviluppare complicanze della colelitiasi non è maggiore di quello operato dopo la prima colica, pertanto la gestione in attesa è considerata giustificata.

o In caso di colelitiasi ricorrente, è indicato un trattamento chirurgico, poiché il rischio di complicanze e il rischio di morte dopo ripetute coliche aumentano di 4 volte.

o Per colelitiasi complicata, compresa la colecistite acuta e cronica, sono indicate la clearance rapida del tratto biliare e la colecistectomia.

o Nella colecistolitiasi, circa il 30% dei pazienti con malattia di calcoli biliari può essere sottoposto a terapia litolitica. La terapia orale con acidi biliari è indicata nei casi in cui i pazienti sono controindicati in altri tipi di trattamento, così come quando il paziente non è d'accordo con l'operazione. Il successo del trattamento è più alto nei pazienti con diagnosi precoce di colelitiasi e significativamente più basso nei pazienti con una lunga storia della malattia dovuta alla calcificazione del calcare. Con la funzione contrattile conservata della cistifellea, la prognosi per il successo della terapia è molto migliore.

o Una delle condizioni principali per l'efficacia della terapia litolitica è determinare la composizione dei calcoli biliari. Un prerequisito per la terapia litolitica è la pervietà libera delle vie biliari.

o L'efficacia del trattamento è controllata dall'ecografia, che deve essere eseguita ogni 3-6 mesi. L'assenza di una dinamica positiva dopo 1 anno (secondo alcuni autori di 6 mesi) di terapia è la base per la sua cancellazione e la decisione sulla questione del trattamento chirurgico.

Metodi moderni di trattamento della malattia di calcoli biliari

Negli ultimi anni, l'incidenza della colelitiasi o della colecistite calcicola è aumentata in modo significativo, fino al 25% degli adulti ne soffre. La malattia si sviluppa gradualmente. Nella cistifellea si accumula la bile, un fluido prodotto dal fegato e che facilita l'elaborazione dei grassi da parte dell'organismo. A volte un piccolo pezzo di colesterolo indurisce e poi raccoglie su se stesso altre particelle che sono presenti nella vescica - è così che si formano le pietre. Ma le donne soffrono di questa malattia molto più spesso degli uomini. Perché sta succedendo questo? La risposta a qualsiasi domanda interessante che imparerai da questo articolo.

Quando le pietre si intromettono nei dotti biliari, le pareti della cistifellea si allungano, causando un dolore acuto, chiamato colica biliare. Inizialmente, si sente nell'ipocondrio destro e quindi localizzato nella cistifellea. Il dolore aumenta quando la bile tenta di penetrare nel dotto. Durante l'attacco possono verificarsi febbre e vomito. Se i dotti biliari sono bloccati, è possibile l'ingiallimento della pelle e degli occhi. Inoltre, l'infiammazione si verifica nella cistifellea, che viene diagnosticata come colecistite acuta.

A seconda della gravità della malattia, scegli uno dei seguenti metodi per eliminare i calcoli biliari:

1. chirurgia o colecistectomia, in cui viene rimossa la colecisti. Le indicazioni per tale operazione sono grosse pietre, frequente colica epatica;

2. Onda d'urto per litotripsia o piezoelettrico - con l'ausilio della terapia ad ultrasuoni, le pietre vengono schiacciate fino a una dimensione di 1-2 mm, che possono lasciare il corpo da sole. Ma con pietre troppo grandi (oltre 2 cm), questo metodo è inaccettabile;

3. metodo chimico, quando le pietre si sciolgono sotto l'azione degli acidi chenodesossicolico e ursodesossicolico. Questo metodo è molto lungo;

4. Laparoscopia è il metodo più efficace quando le pietre vengono rimosse attraverso un piccolo foro nella cavità addominale. Il paziente si riprende rapidamente dopo tale procedura.

5. endoscopia - viene utilizzato se le pietre bloccano il dotto biliare. La procedura viene eseguita con un endoscopio inserito nell'esofago ed è molto doloroso.

6. fisioterapia e psicoterapia - aderenza a una dieta rigorosa in combinazione con la fitoterapia.

Qualsiasi schiacciamento di calcoli è controindicato nei pazienti con cistifellea non funzionante, con calcoli multipli, calcinati e grandi, in violazione della coagulazione del sangue e delle donne in gravidanza.

Una persona che ha mai affrontato una malattia da calcoli biliari. è necessario osservare quasi tutti gli alimenti dietetici per la vita, nonché le modalità di lavoro e riposo, camminata e terapia fisica.

Metodi efficaci di trattamento dei calcoli biliari senza chirurgia

La malattia da calcoli biliari è una malattia del tratto gastrointestinale in cui compaiono formazioni solide, pietre, nella cistifellea o nei dotti. Questa è una malattia abbastanza comune, caratteristica degli anziani: in Europa soffrono più di un terzo di tutte le donne e un quarto di tutti gli uomini. Se viene rilevato in una fase precoce, è possibile trattare JCB senza chirurgia utilizzando metodi di medicina tradizionale e tradizionale.

Cause e sintomi della colelitiasi

La causa principale dei calcoli biliari è un disturbo metabolico.

La causa principale dei calcoli biliari è un disturbo metabolico che porta al ristagno della bile nei dotti e ad un aumento della quantità di vari sali in esso contenuti. Sali di calcio, colesterolo, bilirubina e alcune altre sostanze sono principalmente coinvolti nella formazione di calcoli.

Col passare del tempo, il numero di particelle dense aumenta, la dimensione della pietra aumenta e può bloccare completamente il dotto biliare. Non appena il movimento della bile lungo il dotto viene disturbato, le pareti della vescica iniziano ad allungarsi e questo porta a un forte dolore (colica biliare).

Se non si prendono misure tempestive, questa condizione può causare un processo infiammatorio - colecistite, e un'ulteriore infiammazione può diffondersi ad altri organi del tubo digerente. Ci sono diverse cause comuni di pietre:

  1. Disturbo alimentare. Questo è eccesso di cibo e digiuno: e poi, e un altro porta alla rottura della formazione e del deflusso della bile. La mancanza di una dieta chiara ha anche un effetto negativo sul funzionamento della cistifellea. Lavoro sedentario, costante mancanza di movimento.
  2. L'ipodynamia è diventata una vera malattia del ventunesimo secolo e porta a una varietà di malattie gastrointestinali. La mancanza di movimento rende difficile il lavoro del tubo digerente e porta a un ristagno della bile con un aumento della sua densità.
  3. La discinesia biliare è un disturbo funzionale associato a un deflusso biliare alterato dovuto alla contrazione impropria della cistifellea e dei dotti. Poiché la bile non può lasciare i condotti, una maggiore concentrazione di sali porta alla graduale formazione di particelle solide.
  4. Gravidanza e farmaci ormonali per la contraccezione. Il cambiamento nella forma ormonale si riflette nel lavoro del tratto gastrointestinale e può anche diventare una delle ragioni per la formazione delle pietre.

La diagnostica GCB viene eseguita mediante esame ecografico o radiografico: questi metodi ti permetteranno di vedere le pietre e valutare le loro dimensioni per scegliere i metodi di trattamento appropriati.

Metodi terapeutici di trattamento di JCB

La litotripsia è un effetto di onde d'urto extracorporea che ti permette di distruggere le pietre.

L'intervento chirurgico viene utilizzato solo se le pietre hanno raggiunto una grande dimensione e la loro presenza nella cistifellea rappresenta una seria minaccia. Se il valore delle formazioni solide non supera i 2-3 cm, saranno prescritti i seguenti metodi di trattamento terapeutico:

  1. Dieta rigorosa Aiuterà a normalizzare il lavoro del tubo digerente e ad assicurare un funzionamento stabile della cistifellea. Gravi restrizioni sono introdotte nella dieta: cibi grassi, fritti, speziati, bevande gassate, caramelle e alcol sono esclusi dalla dieta. La razione giornaliera dovrebbe essere divisa in 4-6 piccole porzioni in modo che il tratto digestivo funzioni costantemente senza un grande carico. La base della dieta dovrebbe essere il cibo vegetale dei prodotti caseari, è utile usare la crusca. La dieta stabilita non può essere violata: l'eccesso di cibo o l'uso di cibi proibiti possono provocare coliche biliare con dolore acuto.
  2. Ricevimento delle preparazioni speciali, permettendo di dissolvere pietre in una cistifellea. I componenti attivi dei farmaci sono l'acido ursodesossicolico e il chenodeossicolico, che consentono di rimuovere una singola formazione solida di piccole dimensioni. Tuttavia, questo trattamento è applicabile solo nelle prime fasi della malattia e il risultato potrebbe essere instabile. Il ricevimento di preparazioni procede non meno di un anno, ma dopo che le loro pietre di annullamento possono di nuovo cominciare a formare. È importante rimuovere la vera causa del disturbo metabolico in modo che il trattamento dia il risultato atteso.
  3. La litotripsia è un effetto extracorporeo di un'onda d'urto che ti permette di distruggere pietre il cui diametro non supera i 3 cm. Le formazioni solide vengono distrutte in piccole particelle che lasciano la cistifellea attraverso i condotti e poi fuori dal corpo con le feci. Questo trattamento non causa dolore, la procedura può essere eseguita a livello ambulatoriale.

Tuttavia, se i metodi terapeutici non producono risultati, il chirurgo dovrà rimuovere la cistifellea. Oggi ci sono diversi metodi di intervento chirurgico, ma in ogni caso, le restrizioni nella dieta e nello stile di vita del paziente rimarranno per sempre.

Resort di trattamento di sanatorio

Il trattamento di sanatorio-resort è un metodo efficace di trattamento di JCB.

Uno dei metodi efficaci è un trattamento spa completo. Nelle condizioni del sanatorio, è possibile creare la modalità più adatta per il paziente, che aiuterà a normalizzare la digestione e fornire il livello necessario di attività fisica. Il trattamento termale coinvolge diverse aree:

  1. Attività locomotoria limitata. Ai pazienti viene prescritta una camminata terapeutica con soste, escludendo qualsiasi movimento e attività improvvisa di sport attivi. Il complesso di attività fisica include speciali esercizi terapeutici per la respirazione diaframmatica - contribuiscono alla maggiore attività dei dotti biliari e all'eliminazione del ristagno della bile. Tutti gli esercizi sono condotti a un ritmo lento, se necessario, fatto frequenti soste.
  2. Trattamento con acque minerali di basso e medio grado di mineralizzazione. Le acque contribuiscono alla formazione della bile attiva e alla sua rimozione dai dotti, inoltre allevia il dolore e prevengono gli spasmi della muscolatura liscia. Borjomi, Smirnovskaya, Slavyanovskaya e alcune altre acque sono più spesso prescritti, il corso di trattamento dura da tre settimane a un mese, dopo sei mesi deve essere ripetuto.
  3. Trattamento con bagni di azoto e ossigeno minerale. La temperatura dell'acqua non deve superare i 35-37 gradi, è necessario essere nella vasca da bagno per 15 minuti. Di solito il trattamento è di 10 procedure.
  4. Fattori climatici La salute e il benessere del paziente sono influenzati positivamente dalla permanenza nell'area del resort: prendere il sole, aria fresca, regime giorno corretto, alimentazione speciale, ecc. Questo metodo si è dimostrato efficace e non meno efficace dei farmaci convenzionali.

Tuttavia, il trattamento in condizioni sanitarie non è disponibile per tutti, ma a casa è problematico creare lo stesso regime. Tuttavia, nella medicina alternativa ci sono dozzine di strumenti che contribuiscono al deflusso della bile e alla lotta riuscita con la colelitiasi.

Trattamento di rimedi popolari

I rimedi popolari sono anche di grande aiuto nel trattamento di JCB.

La medicina tradizionale offre anche diverse aree per il trattamento dei calcoli biliari. Prima di tutto, è la fitoterapia con l'uso di vari decotti alle erbe e tinture, agopuntura, rimedi omeopatici.

Tuttavia, nessun rimedio popolare è in grado di sostituire completamente la terapia ufficiale e può solo fungere da complemento. Inoltre, la maggior parte delle preparazioni a base di erbe hanno le loro controindicazioni e il loro uso deve essere discusso con il medico.

Qualsiasi trattamento non convenzionale deve essere esteso nel tempo, la fitoterapia dura almeno dai 2 ai 5 anni. L'osservazione a lungo termine dei pazienti mostra che con l'uso regolare di rimedi popolari, il benessere può essere mantenuto per anni. Diverse collezioni che hanno dimostrato la loro efficacia sono particolarmente popolari nella medicina tradizionale:

  • Brodo coleretico, che comprende tre componenti: immortelle, rabarbaro e achillea. La materia prima medicinale viene versata acqua bollente e raffreddata, quindi il brodo risultante viene filtrato e prende 1 bicchiere ogni giorno la sera prima di mangiare. I componenti hanno un effetto coleretico, quindi nei primi giorni di tè possono essere accompagnati da dolore minore - sono associati al deflusso di piccole pietre e particelle solide dai dotti della cistifellea.
  • Tisana con iperico - uno strumento provato nel corso degli anni. Iperico erba prodotta con tè e bevande regolari in piccole porzioni prima dei pasti. Questo è uno strumento abbastanza semplice che non causa disagio, ma consente di ottenere un effetto notevole. L'iperico potenzia l'azione di altre erbe medicinali, pertanto è necessario affrontare con cautela la preparazione dei decotti.
  • Il decotto di semi di aneto: 2 cucchiai di materie prime medicinali versano acqua bollente sul fuoco, il brodo deve essere conservato per 15 minuti. Dopo di ciò, viene filtrato e raffreddato, è necessario berlo in mezzo bicchiere 4 volte al giorno.

Per la preparazione di qualsiasi decotto e tinture, è necessario acquistare le materie prime vegetali medicinali in farmacia. Raccolta indipendente, e c'è più che comprare con le mani è pericoloso, dal momento che è impossibile determinare la qualità delle piante e la loro purezza ecologica.

Il trattamento di GCB senza chirurgia è possibile se il paziente è pronto a rispettare tutte le misure prescritte dal medico e l'assistenza è fornita in modo tempestivo. Questo non solo eliminerà le formazioni solide nella cistifellea, ma normalizzerà anche il lavoro dei dotti.

Sul trattamento della malattia calcoli biliari dirà il video:

Dissoluzione di calcoli biliari e altri metodi moderni di trattamento della malattia del calcoli biliari

Gli attuali metodi non chirurgici per il trattamento della colelitiasi comprendono la terapia litolitica orale e di contatto e la litotripsia a distanza. Questi metodi consentono di evitare l'intervento chirurgico in pazienti con alto rischio operativo.

I metodi conservativi per il trattamento della colelitiasi presentano seri inconvenienti: in particolare, le recidive si verificano spesso dopo l'interruzione del trattamento. Questi metodi sono mostrati in meno del 10% dei pazienti con manifestazioni cliniche di malattia del calcoli biliari.

Terapia litolitica orale

L'acido ursodeoxycholic e l'acido chenodesoxycholic sono usati per dissolvere gallstones. Sono prescritti a quei pazienti con calcoli di colesterolo, nei quali l'operazione è associata ad un alto rischio. Entrambi i farmaci riducono il colesterolo nella bile e aumentano la sua solubilità, e l'acido ursodesossicolico inibisce anche la cristallizzazione del colesterolo.

Poiché questi farmaci non agiscono sui calcoli del pigmento, tale trattamento viene effettuato solo per i pazienti con sassi insoliti.

La colecistografia deve essere eseguita prima del trattamento; in caso di cistifellea non funzionante, la terapia litolitica orale non ha senso, poiché i farmaci non fluiscono nel suo lume.

L'acido chetodesossicolico è più economico dell'acido ursodesossicolico, ma è epatotossico e causa diarrea. La terapia di associazione con questi farmaci è meno costosa, meno probabilità di causare effetti collaterali e non meno efficace della monoterapia con nessuno di essi. Meglio di tutto, la terapia litolitica orale aiuta i pazienti che non sono obesi con pietre galleggianti con un diametro inferiore a 1 cm. Più di un anno, le pietre si sciolgono in più del 70% di tali pazienti.

Anche con la dissoluzione incompleta delle pietre nella maggior parte dei pazienti, la colica biliare si ferma. La frequenza delle recidive nei primi 5 anni è di circa il 10% all'anno; I benefici della terapia di mantenimento non sono stati dimostrati. Le pietre appena formate sono piccole e di solito si manifestano clinicamente.

Contattare la terapia litolitica

Farmaci potenti che dissolvono il colesterolo, come il metil butilico terziario e l'etilpropionato, possono essere iniettati direttamente nella cistifellea; nello stesso momento quasi il 100% di pietre di colesterolo si dissolve. Lo svantaggio principale di questo metodo è la necessità di cateterizzazione percutanea della cistifellea sotto il controllo di ultrasuoni o fluoroscopia.

Il metil butil etere terziario è più tossico e volatile rispetto all'etile propionato; può danneggiare la mucosa duodenale e, se assorbita, causare sonnolenza ed emolisi. Con l'aiuto di dosatori automatici, è possibile ridurre il contatto del medico e del paziente con la sostanza e la sua fuoriuscita dalla cistifellea. Le grandi pietre si dissolvono completamente in poche ore. Se è possibile migliorare i metodi di somministrazione dei farmaci, questo metodo può essere utilizzato in pazienti in condizioni gravi, in cui il trattamento chirurgico è impossibile.

Litotripsia a distanza

La litotrissia remota è quasi la stessa di quella dei calcoli urinari. Le onde generate dal generatore vengono trasmesse alla cistifellea sotto il controllo degli ultrasuoni. Allo stesso tempo, i preparati di acidi biliari sono prescritti per dissolvere i frammenti formati di pietre e migliorare il flusso della bile.

L'efficacia della litotrissia a distanza non è la stessa: la probabilità di successo è più alta di tutte con insolite pietre singole con un diametro inferiore a 2 cm.

La normale motilità della cistifellea è necessaria per lo scarico di frammenti di pietra. Per le pietre di grandi dimensioni, è teoricamente meglio combinare la litotripsia con la terapia litolitica orale piuttosto che utilizzare uno di questi metodi, tuttavia la litotripsia è associata ad un alto rischio di complicanze. Piccoli pezzi di pietra possono entrare nel dotto biliare cistico o comune e causare ostruzione.

Entro 6 mesi dopo la litotripsia, la colica biliare si verifica nell'1,5%, la colecistite acuta nell'1,0% e la pancreatite acuta nell'1,5% dei pazienti. L'alto costo delle apparecchiature rende questo metodo inaccessibile a molte istituzioni mediche, pertanto la litotripsia a distanza non ha ricevuto un uso così diffuso come previsto.

"Dissoluzione di calcoli biliari e altri metodi moderni di trattamento della malattia del calcoli biliari" - un articolo dalla sezione Epatologia

Come curare la malattia del calcoli biliari per sempre

Il trattamento della malattia del calcoli biliari può essere effettuato in tre modi principali: scioglimento della droga, frantumazione di hardware senza contatto e rimozione della cistifellea.

Ciascuno dei metodi ha le proprie caratteristiche di applicazione e controindicazioni, la cui ignoranza può portare a gravi conseguenze per la salute umana. L'uso dei metodi tradizionali di terapia è giustificato solo per alleviare un attacco, così come la prevenzione della successiva formazione di calcoli.

Trattamento radicale della malattia

La chirurgia per la malattia del calcoli biliari è il gold standard per il trattamento di questa patologia. Il suo obiettivo è quello di rimuovere il contenitore per il calcolo, per evitare la ripetizione della colica biliare, nonché per prevenire l'occorrenza di ittero ostruttivo, sepsi colangiogenica, peritonite biliare. Eseguito in modo pianificato, cioè prima dello sviluppo delle complicazioni, l'operazione è sicura: solo 1 persona su 1000 ha il rischio di morire, la possibilità di un completo recupero dopo l'intervento è del 95% circa.

Le indicazioni per la chirurgia sono:

  1. diametro del concremento superiore a 1 cm;
  2. Cistifellea "disabilitata";
  3. più pietre;
  4. diabete in un paziente;
  5. i calcoli sono formati da sali di calcio, bilirubina o di origine mista;
  6. le pietre (pietra) sono disposte in modo tale che vi sia un'alta probabilità di blocco dei dotti biliari;
  7. il paziente viaggia molto;
  8. le pareti della colecisti contenenti pietre sono incrostate di sali di calcio - la cistifellea "di porcellana".

Attenzione! Naturalmente, non tutti possono eseguire l'operazione - ci sono controindicazioni per le condizioni generali.

Inoltre, il metodo come indipendente non elimina la causa della malattia del calcoli biliari. Dopo la colecistectomia (la cosiddetta operazione di rimozione della vescica), i calcoli possono formarsi nei dotti del fegato o nel culto dei dotti biliari extraepatici. Tuttavia, solo il trattamento chirurgico della patologia, a condizione che venga seguita la dieta, può liberare definitivamente una persona dai calcoli biliari.

L'operazione può essere eseguita in due modi: addominale e laparoscopica.

Chirurgia addominale

Questa è una "grande" operazione in cui una grande incisione viene eseguita sulla parete anteriore dell'addome in anestesia generale. Come risultato di questo accesso, i chirurghi possono esaminare e sondare tutti i dotti biliari, condurre ecografia locale o radiografia con contrasto, al fine di rimuovere tutte le pietre disponibili. Il metodo è indispensabile per i processi infiammatori e cicatriziali nell'area sotto il fegato.

Gli svantaggi di questo intervento sono:

  • lungo periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico;
  • maggiori possibilità di sviluppare l'ernia postoperatoria;
  • difetto cosmetico;
  • più spesso si sviluppano complicazioni dopo l'intervento chirurgico.

Metodo laparoscopico

Un'operazione di laparoscopia eseguita nella malattia del calcoli biliari è un intervento sotto controllo visivo che utilizza un dispositivo a fibre ottiche collegato al monitor attraverso diverse piccole incisioni nella parete addominale.

Il metodo laparoscopico presenta molti vantaggi rispetto alla chirurgia addominale: la ferita fa male non tanto e non così tanto tempo, non limita la respirazione; la paresi intestinale non è pronunciata; Difetto cosmetico non così forte Anche la colecistectomia laparoscopica ha lati negativi - più controindicazioni alla chirurgia. Quindi, non può essere eseguito non solo per gravi violazioni del cuore, dei vasi sanguigni e dei polmoni, ma anche nei seguenti casi:

  • l'obesità;
  • peritonite;
  • termini tardivi di gravidanza;
  • pancreatite acuta;
  • ittero ostruttivo;
  • fistola tra gli organi interni e i dotti biliari;
  • cancro della cistifellea;
  • aderenze nella parte superiore dell'addome;
  • colecistite acuta, se sono trascorsi più di 2 giorni dalla malattia;
  • cambiamenti cicatriziali nella zona epatobiliare.

Nel 5% dei casi, le difficoltà con l'intervento laparoscopico sono chiarite solo nel processo. In questa situazione, è necessario passare immediatamente alla chirurgia addominale.

Trattamento non chirurgico

Il trattamento della colelitiasi può essere eseguito senza intervento chirurgico, utilizzando la frantumazione senza contatto di pietre o sciogliendoli in modo medicamentoso.

Litolisi medica

Per dissolvere piccole pietre, si possono usare preparati di acidi biliari speciali, come quelli trovati nella bile umana. Tali sostanze, assunte come compresse, riducono l'assorbimento del colesterolo dall'intestino tenue. Di conseguenza, meno colesterolo entra nel tratto biliare e, a causa della formazione di cristalli liquidi con tali acidi, il colesterolo contenuto nei calcoli si dissolve parzialmente.

I preparati degli acidi biliari sono efficaci non solo per sciogliere i calcoli, ma anche per prevenire la loro formazione:

  • con tratto biliare anormale;
  • con l'obesità;
  • dopo un corso di una dieta con un valore energetico ridotto;
  • dopo un intervento chirurgico allo stomaco.


I preparati di acidi biliari sono controindicati in:

    1. cistifellea disconnessa;
    2. pietre di pigmento o di carbonato;
    3. se le pietre occupano più della metà del volume della vescica;
    4. durante la gravidanza;
    5. se viene diagnosticato un carcinoma della colecisti.

Attenzione! I farmaci vengono utilizzati per dissolvere solo le pietre di colesterolo con una dimensione inferiore a 2 cm di diametro, che sono visibili non solo sugli ultrasuoni, ma anche durante la radiografia. Sono nominati solo da un gastroenterologo specializzato. Il corso del trattamento è di almeno sei mesi, ma ci sono prove che, anche quando completamente dissolto, in metà dei casi, le pietre ricorrono.

Dissoluzione hardware di pietre

I concrementi di diametro ridotto (fino a 2 cm) possono essere frammentati da un'onda d'urto o da un raggio laser diretto verso l'area della cistifellea, dopo di che i loro frammenti vengono visualizzati in modo naturale. Tali operazioni sono chiamate "litotripsia" (onde d'urto o laser) e vengono eseguite in ospedale. Ciò è spiegato dal fatto che dopo questa procedura vi è un'alta probabilità di complicanze associate al vagare di piccoli frammenti di pietre, che possono essere trattati solo chirurgicamente.

Attenzione! La litotripsia viene eseguita solo con la normale contrattilità della cistifellea, non può essere eseguita con colecistite. La procedura in sé è quasi indolore, ma la rimozione di frammenti di pietra dà una sensazione molto spiacevole.

I guaritori consigliano

Il trattamento di rimedi popolari di malattia di calcoli biliari ha 2 obiettivi:

  1. fermare un attacco di colica biliare;
  2. prevenire ulteriore formazione di calcoli.

Per alleviare un attacco, si raccomanda di scaldare l'olio di canfora, inumidire un panno di garza con esso, metterlo sulla zona destra dell'ipocondrio.

Per evitare l'ulteriore formazione di calcoli, si consiglia di utilizzare le seguenti ricette:

  • Spremere il succo di cetriolo, carota e barbabietola, mescolare in parti uguali. Iniziando con l'assunzione di 1 tazza di tale succo, ogni mese aggiungere altri 200 ml per ricezione. Il corso è di 6 mesi.
  • Bere 1 bicchiere di succo di barbabietola appena spremuto, che viene infuso per 2-3 ore in frigorifero, a stomaco vuoto.
  • 1 cucchiaio di fiori immortelle versare 200 ml di acqua bollente, far bollire per mezz'ora a bagnomaria, raffreddare per 45 minuti. Assumere 100 ml due volte al giorno.
  • Asciugare le scorze di cocomero nel forno, tritare, aggiungere 1: 1 acqua, far bollire per mezz'ora. Bere un tale decotto dovrebbe essere 200-600 ml al giorno, diviso in 4-5 ricezioni.

È importante ricordare che una parte integrante della lotta contro la patologia è la conformità con la dieta. Per saperne di più, ti consigliamo di leggere l'articolo: Regole nutrizionali per la malattia del calcoli biliari.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

Metodi efficaci di trattamento dei calcoli biliari senza chirurgia

La malattia da calcoli biliari è una malattia del tratto gastrointestinale in cui compaiono formazioni solide, pietre, nella cistifellea o nei dotti. Questa è una malattia abbastanza comune, caratteristica degli anziani: in Europa soffrono più di un terzo di tutte le donne e un quarto di tutti gli uomini. Se viene rilevato in una fase precoce, è possibile trattare JCB senza chirurgia utilizzando metodi di medicina tradizionale e tradizionale.

Cause e sintomi della colelitiasi

La causa principale dei calcoli biliari è un disturbo metabolico.

La causa principale dei calcoli biliari è un disturbo metabolico che porta al ristagno della bile nei dotti e ad un aumento della quantità di vari sali in esso contenuti. Sali di calcio, colesterolo, bilirubina e alcune altre sostanze sono principalmente coinvolti nella formazione di calcoli.

Col passare del tempo, il numero di particelle dense aumenta, la dimensione della pietra aumenta e può bloccare completamente il dotto biliare. Non appena il movimento della bile lungo il dotto viene disturbato, le pareti della vescica iniziano ad allungarsi e questo porta a un forte dolore (colica biliare).

Se non si prendono misure tempestive, questa condizione può causare un processo infiammatorio - colecistite, e un'ulteriore infiammazione può diffondersi ad altri organi del tubo digerente. Ci sono diverse cause comuni di pietre:

  1. Disturbo alimentare. Questo è eccesso di cibo e digiuno: e poi, e un altro porta alla rottura della formazione e del deflusso della bile. La mancanza di una dieta chiara ha anche un effetto negativo sul funzionamento della cistifellea. Lavoro sedentario, costante mancanza di movimento.
  2. L'ipodynamia è diventata una vera malattia del ventunesimo secolo e porta a una varietà di malattie gastrointestinali. La mancanza di movimento rende difficile il lavoro del tubo digerente e porta a un ristagno della bile con un aumento della sua densità.
  3. La discinesia biliare è un disturbo funzionale associato a un deflusso biliare alterato dovuto alla contrazione impropria della cistifellea e dei dotti. Poiché la bile non può lasciare i condotti, una maggiore concentrazione di sali porta alla graduale formazione di particelle solide.
  4. Gravidanza e farmaci ormonali per la contraccezione. Il cambiamento nella forma ormonale si riflette nel lavoro del tratto gastrointestinale e può anche diventare una delle ragioni per la formazione delle pietre.

La diagnostica GCB viene eseguita mediante esame ecografico o radiografico: questi metodi ti permetteranno di vedere le pietre e valutare le loro dimensioni per scegliere i metodi di trattamento appropriati.

Metodi terapeutici di trattamento di JCB

La litotripsia è un effetto di onde d'urto extracorporea che ti permette di distruggere le pietre.

L'intervento chirurgico viene utilizzato solo se le pietre hanno raggiunto una grande dimensione e la loro presenza nella cistifellea rappresenta una seria minaccia. Se il valore delle formazioni solide non supera i 2-3 cm, saranno prescritti i seguenti metodi di trattamento terapeutico:

  1. Dieta rigorosa Aiuterà a normalizzare il lavoro del tubo digerente e ad assicurare un funzionamento stabile della cistifellea. Gravi restrizioni sono introdotte nella dieta: cibi grassi, fritti, speziati, bevande gassate, caramelle e alcol sono esclusi dalla dieta. La razione giornaliera dovrebbe essere divisa in 4-6 piccole porzioni in modo che il tratto digestivo funzioni costantemente senza un grande carico. La base della dieta dovrebbe essere il cibo vegetale dei prodotti caseari, è utile usare la crusca. La dieta stabilita non può essere violata: l'eccesso di cibo o l'uso di cibi proibiti possono provocare coliche biliare con dolore acuto.
  2. Ricevimento delle preparazioni speciali, permettendo di dissolvere pietre in una cistifellea. I componenti attivi dei farmaci sono l'acido ursodesossicolico e il chenodeossicolico, che consentono di rimuovere una singola formazione solida di piccole dimensioni. Tuttavia, questo trattamento è applicabile solo nelle prime fasi della malattia e il risultato potrebbe essere instabile. Il ricevimento di preparazioni procede non meno di un anno, ma dopo che le loro pietre di annullamento possono di nuovo cominciare a formare. È importante rimuovere la vera causa del disturbo metabolico in modo che il trattamento dia il risultato atteso.
  3. La litotripsia è un effetto extracorporeo di un'onda d'urto che ti permette di distruggere pietre il cui diametro non supera i 3 cm. Le formazioni solide vengono distrutte in piccole particelle che lasciano la cistifellea attraverso i condotti e poi fuori dal corpo con le feci. Questo trattamento non causa dolore, la procedura può essere eseguita a livello ambulatoriale.

Tuttavia, se i metodi terapeutici non producono risultati, il chirurgo dovrà rimuovere la cistifellea. Oggi ci sono diversi metodi di intervento chirurgico, ma in ogni caso, le restrizioni nella dieta e nello stile di vita del paziente rimarranno per sempre.

Resort di trattamento di sanatorio

Il trattamento di sanatorio-resort è un metodo efficace di trattamento di JCB.

Uno dei metodi efficaci è un trattamento spa completo. Nelle condizioni del sanatorio, è possibile creare la modalità più adatta per il paziente, che aiuterà a normalizzare la digestione e fornire il livello necessario di attività fisica. Il trattamento termale coinvolge diverse aree:

  1. Attività locomotoria limitata. Ai pazienti viene prescritta una camminata terapeutica con soste, escludendo qualsiasi movimento e attività improvvisa di sport attivi. Il complesso di attività fisica include speciali esercizi terapeutici per la respirazione diaframmatica - contribuiscono alla maggiore attività dei dotti biliari e all'eliminazione del ristagno della bile. Tutti gli esercizi sono condotti a un ritmo lento, se necessario, fatto frequenti soste.
  2. Trattamento con acque minerali di basso e medio grado di mineralizzazione. Le acque contribuiscono alla formazione della bile attiva e alla sua rimozione dai dotti, inoltre allevia il dolore e prevengono gli spasmi della muscolatura liscia. Borjomi, Smirnovskaya, Slavyanovskaya e alcune altre acque sono più spesso prescritti, il corso di trattamento dura da tre settimane a un mese, dopo sei mesi deve essere ripetuto.
  3. Trattamento con bagni di azoto e ossigeno minerale. La temperatura dell'acqua non deve superare i 35-37 gradi, è necessario essere nella vasca da bagno per 15 minuti. Di solito il trattamento è di 10 procedure.
  4. Fattori climatici La salute e il benessere del paziente sono influenzati positivamente dalla permanenza nell'area del resort: prendere il sole, aria fresca, regime giorno corretto, alimentazione speciale, ecc. Questo metodo si è dimostrato efficace e non meno efficace dei farmaci convenzionali.

Tuttavia, il trattamento in condizioni sanitarie non è disponibile per tutti, ma a casa è problematico creare lo stesso regime. Tuttavia, nella medicina alternativa ci sono dozzine di strumenti che contribuiscono al deflusso della bile e alla lotta riuscita con la colelitiasi.

Trattamento di rimedi popolari

I rimedi popolari sono anche di grande aiuto nel trattamento di JCB.

La medicina tradizionale offre anche diverse aree per il trattamento dei calcoli biliari. Prima di tutto, è la fitoterapia con l'uso di vari decotti alle erbe e tinture, agopuntura, rimedi omeopatici.

Tuttavia, nessun rimedio popolare è in grado di sostituire completamente la terapia ufficiale e può solo fungere da complemento. Inoltre, la maggior parte delle preparazioni a base di erbe hanno le loro controindicazioni e il loro uso deve essere discusso con il medico.

Qualsiasi trattamento non convenzionale deve essere esteso nel tempo, la fitoterapia dura almeno dai 2 ai 5 anni. L'osservazione a lungo termine dei pazienti mostra che con l'uso regolare di rimedi popolari, il benessere può essere mantenuto per anni. Diverse collezioni che hanno dimostrato la loro efficacia sono particolarmente popolari nella medicina tradizionale:

  • Brodo coleretico, che comprende tre componenti: immortelle, rabarbaro e achillea. La materia prima medicinale viene versata acqua bollente e raffreddata, quindi il brodo risultante viene filtrato e prende 1 bicchiere ogni giorno la sera prima di mangiare. I componenti hanno un effetto coleretico, quindi nei primi giorni di tè possono essere accompagnati da dolore minore - sono associati al deflusso di piccole pietre e particelle solide dai dotti della cistifellea.
  • Tisana con iperico - uno strumento provato nel corso degli anni. Iperico erba prodotta con tè e bevande regolari in piccole porzioni prima dei pasti. Questo è uno strumento abbastanza semplice che non causa disagio, ma consente di ottenere un effetto notevole. L'iperico potenzia l'azione di altre erbe medicinali, pertanto è necessario affrontare con cautela la preparazione dei decotti.
  • Il decotto di semi di aneto: 2 cucchiai di materie prime medicinali versano acqua bollente sul fuoco, il brodo deve essere conservato per 15 minuti. Dopo di ciò, viene filtrato e raffreddato, è necessario berlo in mezzo bicchiere 4 volte al giorno.

Per la preparazione di qualsiasi decotto e tinture, è necessario acquistare le materie prime vegetali medicinali in farmacia. Raccolta indipendente, e c'è più che comprare con le mani è pericoloso, dal momento che è impossibile determinare la qualità delle piante e la loro purezza ecologica.

Il trattamento di GCB senza chirurgia è possibile se il paziente è pronto a rispettare tutte le misure prescritte dal medico e l'assistenza è fornita in modo tempestivo. Questo non solo eliminerà le formazioni solide nella cistifellea, ma normalizzerà anche il lavoro dei dotti.

Sul trattamento della malattia calcoli biliari dirà il video:

Articolo Precedente

Recensioni su Vipidia

Articolo Successivo

Riabilitazione dell'epatite C