steatosi

Cibo

La steatosi, o fegato grasso, è una condizione patologica in cui il grasso si accumula negli epatociti come gocce. Il grasso può essere formato così tanto che l'epatocita viene strappato e il grasso si accumula nello spazio intercellulare sotto forma di cisti grasse che violano la struttura del fegato.

Questa è una malattia comune che può verificarsi anche nell'infanzia, ma le persone sono più sensibili ad esso dopo i 45 anni, le donne sono più probabilità rispetto agli uomini di soffrire di steatosi non alcolica, e gli uomini che soffrono di steatosi a causa di alcolismo. La steatosi del fegato può essere una patologia indipendente o un sintomo di alcune altre malattie primarie (ad esempio il diabete mellito di tipo II).

Cause della steatosi

Ci sono due principali cause di steatosi epatica. Questo è un uso eccessivo di alcol e una violazione del metabolismo dei grassi e carboidrati. Attualmente, la steatosi epatica non alcolica è predominante. Lo sviluppo della steatosi non alcolica è associato all'eccesso di grassi nel corpo, molto spesso le persone affette da obesità ne soffrono.

Esistono prove dell'influenza dei fattori genetici sullo sviluppo della steatosi epatica - il suo rischio aumenta se ci sono casi di steatosi, diabete mellito e obesità in famiglia in larga misura.

La steatosi può svilupparsi sotto l'influenza di alcuni farmaci a lungo termine (steatosi da farmaci epatici), come ad esempio antibiotici tetracicline, corticosteroidi e farmaci citotossici.

Sintomi di steatosi

Steatosi: una malattia che si sviluppa per lungo tempo, è caratterizzata da una forma lenta e cronica del corso. I sintomi della steatosi possono essere del tutto assenti, nel qual caso viene rilevato per caso, quando si esegue una visita medica per un altro motivo. I sintomi più comuni della steatosi comprendono la comparsa di debolezza, nausea, ingrossamento del fegato, sensazione di pesantezza e pressione nel giusto ipocondrio. I dolori spontanei possono comparire nell'ipocondrio destro. Un altro sintomo della steatosi è la suscettibilità al raffreddore e ad altre infezioni, a causa della ridotta immunità. La steatosi può portare a violazioni del deflusso della bile, in questo caso i sintomi della steatosi sono accomunati dai sintomi della colestasi (ristagno della bile): giallo della pelle, prurito cutaneo, intenso dolore nel giusto ipocondrio, nausea e vomito con un additivo di bile.

Sviluppo, fasi e complicanze della steatosi

La steatosi epatica si sviluppa quando il grasso in eccesso entra nelle cellule del fegato. Inizialmente, i singoli epatociti (epatite adiposa disseminata) sono coinvolti nel processo, quindi gruppi di cellule epatiche (obesità zonale), quindi la steatosi comprende l'intero tessuto epatico (obesità diffusa). Il grasso si accumula nell'epatocita, quindi la goccia di grasso aumenta così tanto da spezzare l'epatocita, risultando in una cisti grassa. Una cisti grassa colpisce il tessuto circostante del fegato, causando una risposta mesenchimale-cellulare che porta alla compattazione del tessuto intorno alla cisti e alla sua trasformazione in tessuto fibroso. Questo è l'inizio della cirrosi epatica, una condizione che può essere fatale.

Si distinguono le seguenti fasi della steatosi:

  • Obesità semplice Il grasso si accumula all'interno dell'epatocita, gli epatociti sono interi;
  • Obesità combinata con necrobiosi degli epatociti. Le cisti grasse si formano nel tessuto epatico, c'è una reazione a cellule mesenchimali;
  • Stadio pre-cirrotico. Intorno alle cisti grassi formavano aree di proliferazione del tessuto connettivo, interrompendo la struttura del fegato.

Diagnosi di steatosi

La diagnosi di steatosi può essere un compito difficile, poiché i test di laboratorio spesso non mostrano cambiamenti caratteristici dei processi infiammatori nel fegato. Una diagnosi preliminare può essere fatta sulla base dei sintomi della steatosi, tenendo conto dei dati di anamnesi (obesità, diabete, alcolismo).

Per confermare la diagnosi, viene eseguita la tomografia computerizzata o la risonanza magnetica, la diagnosi può essere finalmente confermata solo dopo aver preso una biopsia di mira sotto il controllo della tomografia computerizzata. La rilevazione delle goccioline di grasso, così come le aree di tessuto fibroso, serve come segno diagnostico della steatosi epatica.

Trattamento della steatosi

Il trattamento della steatosi è quello di eliminare la causa della distrofia grassa del fegato e normalizzare il metabolismo.

Quando l'esacerbazione del trattamento con steatosi viene eseguita in ospedale. Riposo a letto nominato, terapia farmacologica e terapia dietetica. Dopo che gli eventi acuti si sono placati, il paziente è dimesso a casa e il trattamento della steatosi viene eseguito su base ambulatoriale.

Poiché la malattia è associata all'assunzione eccessiva di grassi, la dieta svolge un ruolo cruciale nel trattamento della steatosi. Il contenuto di grassi è fortemente limitato, la preferenza è data al cibo a base di latte vegetale, un'attenzione particolare è prestata a una quantità sufficiente di proteine ​​facilmente digeribili. Mangiare consigliato frazionario, in piccole porzioni. Il paziente deve rispettare un regime di risparmio, con uno stress fisico ed emotivo-mentale limitato. Al di fuori della fase di esacerbazione, sono raccomandate classi di attività fisica non ingombranti, che contribuiscono alla normalizzazione del metabolismo.

Il trattamento farmacologico della steatosi è la nomina di un lungo corso di farmaci lipotropici (che contribuiscono alla ripartizione dei grassi): vitamina B12, acido lipoico, metionina, Essentiale, steroidi anabolizzanti, ecc.

Viene anche usato l'effetto fisioterapeutico: ozono terapia, soggiorno nella camera a pressione, ultrasuoni.

In generale, il trattamento della steatosi ha generalmente successo e lo sviluppo inverso del processo è osservato piuttosto rapidamente dopo l'inizio della terapia efficace. Un'eccezione è la fase 3 della steatosi epatica, in cui il tessuto connettivo si è formato nel parenchima epatico. Questo stadio di steatosi è irreversibile, tuttavia, misure di trattamento energiche e l'eliminazione del fattore dannoso, così come la stretta aderenza alle prescrizioni mediche, possono fermare l'ulteriore degenerazione del fegato e lo sviluppo della cirrosi.

Steatosi del fegato, trattamento dei rimedi popolari

Il fegato - l'organo più importante di una persona, anche una minima violazione del suo lavoro, può essere fatale. Ciò è dovuto al fatto che svolgerà molte funzioni per la normale vita del corpo umano.

È importante che il fegato neutralizzi sostanze tossiche e tossiche, sintetizzi enzimi e ormoni, depositi una riserva di sangue, conservi le vitamine. Secre anche la bile, necessaria per il processo digestivo.

Prendersi cura della salute del fegato è un aspetto essenziale per mantenere il funzionamento del corpo senza fallimenti, perché questo organo è il nostro filtro naturale, che dovrebbe funzionare senza guasti. È molto importante per la normale vita umana.

Cos'è la steatosi epatica?

I più vulnerabili a questa malattia sono gli anziani (oltre i 50 anni), i diabetici, ma anche i giovani che sono inclini al consumo eccessivo di alcol diventano vittime di una malattia astuta.

Nella fase iniziale della steatosi, il trattamento consiste nel cambiare la dieta e lo stile di vita. L'infiltrazione grassa, o in termini semplici, l'obesità del fegato, nella maggior parte dei casi porta a complicazioni che sono pericolose per la vita e possono causare numerosi problemi di salute.

Che cosa è l'infiltrazione grassa del fegato, come riconoscere i primi sintomi della cirrosi epatica, e sui rimedi tradizionali per il trattamento della steatosi epatica e una corretta alimentazione per le malattie del fegato, puoi trovare nel nostro articolo.

Dov'è il fegato?

Il fegato è l'organo più grande nel nostro addome e si trova sul lato destro dell'addome, appena sotto il diaframma. Negli adulti, questo organo pesa da 1,2 a 1,6 kg.

Il fegato è principalmente necessario per filtrare il sangue e per rimuovere sostanze nocive dal corpo. Tuttavia, se la quantità di grasso nel fegato supera il 5% della sua massa totale, allora questo disturbo è considerato come obesità epatica. Questa condizione è solitamente caratteristica delle persone di età compresa tra 40 e 60 anni e non è considerata una malattia grave.

Nonostante il fatto che questo organo possa rigenerarsi, non può essere riabilitato, in conseguenza del quale il fegato malato non è in grado di svolgere le sue funzioni basilari.

I sintomi della malattia del fegato grasso

Il grasso nel fegato si accumula lentamente e nella maggior parte dei casi questo processo procede senza alcun sintomo visibile. Ecco perché la malattia è piuttosto difficile da diagnosticare, poiché le sue prime manifestazioni sono spesso assenti.

Ci sono diversi sintomi caratteristici della malattia del fegato grasso:

  • stanchezza cronica;
  • dolore nell'addome superiore a destra;
  • perdita di appetito;
  • a volte ci sono problemi di concentrazione e attenzione.

Come accennato in precedenza, la malattia risponde bene al trattamento quando viene rilevata al più presto, quindi se si nota la presenza di almeno uno dei sintomi o lieve disagio nell'area del fegato, si consiglia vivamente di essere esaminato in un ospedale.

Diagnosi e raccomandazioni di trattamento

La malattia può essere diagnosticata con ultrasuoni, TC e biopsia.

Gli studi hanno dimostrato che 15-20 minuti di cammino al giorno sono sufficienti per ridurre la quantità di grasso nel fegato.

Cause di stetosi epatica

L'uso a lungo termine di alcol è il più comune, ma non l'unico impulso all'accumulo di grasso nel fegato. Sia la predisposizione genetica che l'obesità possono influire su questo.

Inoltre, il trattamento con corticosteroidi e farmaci citotossici può portare a un accumulo di grassi e tossine nel fegato, nonché a una dieta scorretta ricca di grassi trans.

Alimenti proibiti con steatosi

Una dieta per la steatosi epatica è una parte essenziale del trattamento.

Prima di tutto, si raccomanda di rimuovere tutti i prodotti di origine animale dalla dieta:

  • Salò;
  • salsiccia e pancetta;
  • latte grasso, panna, panna acida e formaggio;
  • salame e prosciutto;
  • hot dog

Dovrebbe anche essere cancellato:

  • Biscotti, torte, pasticcini, cioccolata;
  • patatine, cracker; pasticcini e pane bianco;
  • pasta, riso;
  • margarina, maionese e burro.

Una persona che soffre di una malattia del fegato grasso dovrebbe evitare di consumare bevande fredde, poiché le basse temperature causano il restringimento dei vasi nell'intestino e questo, a sua volta, riduce la secrezione della bile.

Anche i condimenti piccanti sono sfavorevoli:

Non puoi mangiare cibi che contengono molti conservanti e altri additivi artificiali.

Prodotti consentiti con steatosi

Il trattamento dell'obesità epatica richiede una corretta alimentazione bilanciata e una buona disintossicazione del corpo. È meglio usare le raccomandazioni di un medico o di un nutrizionista.

Gli alimenti di cui sopra dovrebbero essere sostituiti da cibi più salutari e ricchi di vitamine.

  1. Prima di tutto, è farina d'avena, fagioli, piselli, fagioli e soia.
    Per il condimento, utilizzare solo semi di lino o olio d'oliva. Mangia più noci, come nocciole, mandorle.
  2. Non dimenticare di semi di lino, semi di girasole, semi di sesamo e semi di zucca. Bere molti liquidi e dare la priorità ai succhi naturali e alle tisane leggere.
    La dieta non esclude completamente il consumo di carne, è permesso mangiare carne di pollo e tacchino bollita senza pelle - non friggere. Questa regola si applica alle patate.
  3. In caso di steatosi epatica, si consiglia di consumare principalmente grassi vegetali di alta qualità: olio di semi di girasole, olio di soia, olio di arachidi, olio di oliva.
    Se possibile, è consigliabile cuocere il pesce al cartoccio (almeno 2 volte a settimana) e servirlo con una fresca insalata verde con una piccola quantità di olio d'oliva.
  4. Si consiglia di utilizzare le erbe al posto del sale, che influiscono sul fegato e migliorano il suo lavoro: timo, maggiorana, dragoncello, zafferano, rosmarino, origano e cumino.

Rimedi popolari per il trattamento della steatosi epatica

Parla di come pulire il fegato con i rimedi naturali e curalo dell'obesità. All'aiuto, in caso di malattia, verranno provati rimedi naturali.

Trattamento della crusca dell'obesità epatica

Il rimedio più semplice e allo stesso tempo molto efficace che aiuterà a liberare il fegato dal grasso in eccesso è la normale crusca.

  1. Bran versare solo acqua bollita e lasciarlo raffreddare il liquido.
  2. Quindi dreniamo l'acqua e mangiamo crusca al vapore per 2 cucchiai alla volta.
  3. Il numero di ricevimenti al giorno - 3 volte.

Puoi anche aggiungere la crusca ad altri piatti: insalate, cereali, zuppe.

Infuso di rosa canina

La rosa canina è molto buona per la salute del fegato, dal suo frutto viene preparata una infusione di vitamine, che viene assunta se ritiene che il fegato necessiti di supporto e trattamento.

  1. Prendere cinorrodi secchi - 1 cucchiaino.
  2. Macina il frutto e versa acqua bollente in un thermos.
  3. Insisti alla composizione per tre ore, quindi filtra e lascia raffreddare.

È necessario bere l'infusione di dogrose due volte al giorno, mezzo bicchiere, 15 minuti prima dei pasti.

Fiori di immortelle

Un buon rimedio popolare per la steatosi epatica è un infuso di fiori di immortelle.

  1. Prendete i fiori di immortelle - 2 cucchiai e riempite con acqua bollente - 1 tazza.
  2. Poi mettiamo a bagnomaria e noi tormentiamo, mescolando, per 10 minuti. Bollire sul fuoco non è necessario.
  3. Togliere dal bagnomaria, filtrare e raffreddare leggermente.

Se necessario, aggiungere l'infusione al volume originale con acqua bollita.

Beviamo infusione di fiori di immortelle quando sorgono problemi nel fegato, 3 cucchiai. cucchiaio, tre volte al giorno, in una forma calda, 20 minuti prima dei pasti.

Cardo mariano

Il cardo mariano è considerato il miglior alleato per la salute del fegato, perché contiene silimarina, che stimola la rigenerazione delle cellule danneggiate di questo organo, proteggendo al contempo quelle sane.

Questa pianta è spesso usata nel trattamento del fegato grasso. Il tè di questo cardo mariano è un potente alleato nella lotta contro la malattia del fegato grasso.

Tè verde

Il fegato grasso può essere trattato con tè verde. Agisce come antiossidante e riduce l'infiammazione.

Il tè previene l'accumulo di grasso nel corpo, lottando quindi con il sovrappeso, che a volte è un fattore scatenante per lo sviluppo della degenerazione grassa del fegato.

Radice di tarassaco

La radice di tarassaco stimola la disintossicazione del fegato, ma migliora anche la rigenerazione delle cellule danneggiate, ed è anche raccomandata quando si tratta di questo problema di salute.

carciofo

L'estratto di carciofo è usato in medicina come agente terapeutico che supporta la funzione del fegato, in quanto riduce il livello di colesterolo e trigliceridi nel sangue e ha proprietà antibatteriche.

I carciofi sono sempre più utilizzati nell'industria farmaceutica, come additivo e l'ingrediente principale in molte preparazioni per proteggere il fegato e i dotti biliari.

La verdura contiene molte vitamine preziose (C, A, E), minerali (ferro, calcio, fosforo, magnesio).

Il carciofo stimola la secrezione della bile nel fegato, promuove il flusso dei dotti biliari e migliora la digestione, purifica il fegato dalle tossine, migliora l'effetto epatoprotettivo.

Trattamento del fegato con rimedi popolari

Per i disturbi del fegato, vengono spesso utilizzati rimedi naturali naturali non tossici, accessibili e ben provati nella pratica.

Seta di mais per la salute del fegato

La più comune seta di mais può essere uno strumento eccellente per il trattamento di malattie del fegato e della cistifellea.

I benefici della seta di mais per il fegato sono clinicamente provati, riducono la viscosità della bile, contribuiscono alla sua migliore scarica, riducono il livello di bilirubina nel sangue.

Proprietà utili degli stimmi di mais:

  • Avere proprietà coleretiche e diuretiche;
  • aiutare a rimuovere piccole pietre dalle vie biliari;
  • aumentare la secrezione della bile;
  • ridurre il livello di colesterolo dannoso nel sangue e quindi gli stigmi di mais possono essere utilizzati per prevenire l'aterosclerosi;
  • utilizzato come diuretico e agente emostatico in idropisia, urolitiasi ed edema di varia origine.

La seta di mais viene utilizzata per il trattamento sotto forma di decotto o infuso.

Brodo di seta di mais - Ricetta

  1. Metti un cucchiaino di stimmi di mais in una ciotola di smalto e versa un bicchiere di acqua calda.
  2. Ci mettiamo a cucinare il brodo a bagnomaria per mezz'ora.
  3. Quindi, rimuovere il decotto dalla stufa, attendere che si raffreddi e filtrare.

È necessario bere un decotto di rime di mais in due o tre cucchiai ogni tre o quattro ore. È consigliabile farlo prima di mangiare. Prima di prendere il brodo deve essere scosso.

Infuso di seta di mais - una ricetta

  1. Due cucchiai di stimmi di mais (pre-triturati) versare un bicchiere d'acqua bollente e insistere sotto il coperchio per mezz'ora.
  2. Quindi filtriamo attraverso la garza piegata in tre strati.

Bere il brodo dovrebbe essere 1/3 di tazza tre volte al giorno prima di mangiare.

La curcuma ripristinerà il fegato danneggiato

Un rimedio popolare molto efficace per curare il fegato e riparare le sue cellule, è la curcuma.

La curcumina è una sostanza curativa che contiene curcuma, grazie a lui, la curcuma è famosa per il suo potere curativo e ha anche un particolare colore giallo.

La curcumina ha un effetto benefico sul fegato, quindi si consiglia di utilizzare la curcuma per la prevenzione e il trattamento di malattie del fegato e delle vie biliari.

Ecco le ricette per l'uso di questo meraviglioso strumento.

Curcuma con miele

  1. 0,25 cucchiaini di curcuma mettere in un bicchiere d'acqua, aggiungere un cucchiaio di miele.
  2. Attendere 5 minuti fino a quando il miele non si scioglie. Quindi mescola il nostro drink e bevanda.

Per questa ricetta, assumere la curcuma tre volte al giorno.

Noce bere con curcuma

  1. In un frullatore mettere un cucchiaino di curcuma, due cucchiai di anacardi e un bicchiere di latte.
  2. Tutto ben frullato e bevanda.

Questa è una porzione di assunzione di curcuma per un giorno.

Trattamento all'avena del fegato

Il porridge è salutare e per molti bambini e adulti è il cibo preferito per la colazione.

Ed è vitale, perché il fegato filtra il sangue, neutralizza sostanze pericolose e non necessarie e lo riempie anche di enzimi che sono utili. Il trattamento dei rimedi popolari del fegato include l'uso di vari piatti, bevande e infusi di avena.

Ricetta d'avena

  1. Bollire un litro di acqua o latte. Prima di bollire, aggiungere un cucchiaio di zucchero e un pizzico di sale.
  2. In una miscela bollente, aggiungere una tazza di farina d'avena, con costante agitazione.
  3. Ridurre leggermente il calore e attendere che il porridge si bagni e svezzarlo a fuoco lento finché non si addensa.
  4. Quindi togliere il porridge dal fuoco, aggiungere un po 'di burro e lasciarlo scaldare per 20 minuti.

Servire farina d'avena cotta può essere con l'aggiunta di miele, frutta secca o marmellata.

Avena Kissel - Ricetta

  1. In un litro d'acqua, aggiungi un bicchiere d'avena e fai bollire a fuoco basso. Tempo di ebollizione - 5 minuti.
  2. Quindi filtriamo la composizione risultante e di nuovo mettiamo il tormento a fuoco lento finché la soluzione non inizia a svuotarsi.

Nell'avena finita il bacello può essere leggermente salato, aggiungere burro o zucchero a piacere. Tuttavia, tali additivi ridurranno leggermente l'effetto terapeutico.

Preparare l'avena per il fegato

La pulizia del fegato è molto buona quando si usano infusi e decotti di avena. Infatti, in forma liquida, i piatti vengono assorbiti molto meglio, nutrienti, vitamine e microelementi sono più propensi a penetrare nel flusso sanguigno e diffondersi più rapidamente in tutto il corpo.

Affinché l'avena possa essere pulita per trarre beneficio e non causare danni, è necessario bere un brodo di guarigione poco a poco, ma per molto tempo. Il corso dura due mesi.

Infusione di avena

  1. Lavare due cucchiai di avena e macinare in un macinino da caffè.
  2. Avena versata in un thermos o contenitore con un coperchio, versare acqua bollente - 2 litri, avvolto e lasciare in infusione per 12 ore in un luogo caldo.

Prendi l'infuso pronto di avena dovrebbe essere 2 tazze alla volta, si dovrebbe bere una bevanda terapeutica prima dei pasti e tre volte al giorno.

Ricetta di farina d'avena

  1. Far bollire l'acqua - 1,5 litri e aggiungere l'avena ad esso - 150 grammi.
  2. Cuocere a fuoco basso per 20 minuti.
  3. Quindi togliamo dal fornello e lasciamo l'avena per infondere in un luogo caldo - 3 ore. Dopo di ciò filtriamo.
  4. Il brodo cotto viene consumato in piccole porzioni in un giorno, il resto può anche essere mangiato o aggiunto ad altri piatti.

Il corso dell'uso di brodo di avena - 2 settimane.

Succo di bardana

In caso di malattie del fegato, i guaritori tradizionali raccomandano di bere succo di bardana, questo succo sarà anche molto utile per le persone che hanno avuto l'epatite.

Come cucinare e prendere:

È necessario bere il succo di bardana a maggio.

  1. Raccogli foglie fresche e succose, lava, asciuga e taglia le talee.
  2. Passare le foglie attraverso un tritacarne e spremere il succo attraverso la garza.
  3. Prendi un cucchiaio prima di un pasto, poiché il succo di bardana è piuttosto amaro per il gusto.

Il corso del trattamento è di 7 giorni, poi una pausa - 7 giorni e ancora beve succo di frutta a settimana. Durante la stagione è molto desiderabile bere un litro di questo succo.

conclusione

I rimedi popolari per il trattamento della steatosi epatica possono essere d'aiuto, in combinazione con un'alimentazione corretta e uno sforzo fisico moderato. Ricorda che è molto importante monitorare la salute del fegato.

Uno dei metodi più efficaci e semplici per prevenire i disturbi del fegato è una dieta speciale, l'uso di prodotti sani che contribuiscono al buon funzionamento del corpo.

Come si manifesta la steatosi epatica?

Cos'è la steatosi epatica e come trattare questa malattia? Stiamo parlando di condizioni patologiche in cui i tessuti parenchimali sono sostituiti da grasso. La malattia può manifestarsi in forma focale o diffusa. Nel primo caso, le inclusioni estranee formano piccoli gruppi. Nel secondo - le accumulazioni di grasso sono annotate attraverso il fegato. Cambiamenti patologici come la steatosi possono svilupparsi a qualsiasi età, si trovano anche nei bambini. Tuttavia, il più delle volte la malattia colpisce persone con più di 45 anni. La steatosi epatica non alcolica è caratteristica delle donne obese. La forma alcolica viene diagnosticata negli uomini che consumano regolarmente alcolici.

La steatosi del fegato può essere idiopatica o secondaria, sviluppandosi sullo sfondo di un processo patologico. Attualmente, questa malattia è considerata la prima fase dell'epatite di varia origine.

Il quadro clinico della malattia

Le fasi iniziali della steatosi del fegato possono non avere sintomi, la malattia può manifestarsi durante un esame fisico di routine. I primi segni compaiono quando i tessuti grassi sostituiscono la maggior parte di quelli parenchimali. Il paziente sente nausea, debolezza generale, sensazione di pesantezza nella parte destra. La distruzione del tessuto epatico è accompagnata dalla comparsa di dolore sordo, non associato al mangiare. Tali cambiamenti patologici influenzano negativamente lo stato del sistema immunitario, una persona spesso inizia a ammalarsi di raffreddore. La steatosi del fegato altera in modo significativo la funzione dell'organo, che causa problemi con la rimozione della bile. Compaiono sintomi di ittero ostruttivo: la pelle e la sclera degli occhi ingialliscono, si sviluppano prurito, nausea e vomito.

L'emergere della steatosi epatica contribuisce a disordini metabolici e abuso di alcool. Il principale fattore che porta allo sviluppo della malattia è l'assunzione di grandi quantità di grassi nel corpo, che non vengono convertiti in energia. Quasi tutti i pazienti che soffrono di steatoepatosi non alcolica sono sovrappeso. Lo sviluppo della forma secondaria della malattia è promosso da farmaci che si accumulano nei tessuti (tetraciclina, metotrexato, FANS, estrogeni). Si verifica anche come risultato dell'intervento chirurgico (chirurgia intestinale, gastroplastica).

I cambiamenti diffusi nel fegato dal tipo di steatosi si sviluppano con una rapida perdita di peso che si verifica aderendo a diete severe. Nella maggior parte dei casi, le cause della malattia non possono essere stabilite. La degenerazione grassa procede in più fasi, ognuna delle quali ha i suoi segni clinici e diagnostici. La fase 1 è l'obesità. In questo momento, una piccola quantità di inclusioni di grasso appare nel fegato, le funzioni dell'organo non sono significativamente disturbate. Lo stadio successivo è accompagnato da necrosi delle cellule. Nel fegato si formano cavità cistiche, piene di grasso. La pre-cirrosi è una malattia di stadio 3 in cui le inclusioni grasse acquisiscono gusci di tessuto connettivo. Sostituiscono il tessuto parenchimale, violando l'integrità del corpo.

La complicazione più grave della steatosi è la formazione di grosse macchie di grasso che contribuiscono alla rottura del parenchima e allo sviluppo di emorragie interne. I cambiamenti nei tessuti del fegato diventano irreversibili, le cavità si riempiono velocemente di tessuti grassi.

Diagnosi e trattamento della malattia

Al fine di rilevare la steatosi epatica, il medico curante esamina e intervista il paziente. Poiché la malattia può essere causata da varie cause, il suo sviluppo è accompagnato dall'apparizione di vari sintomi. Per identificare le forme non alcoliche, viene prescritta una biopsia seguita da un esame istologico. Le inclusioni grasse in questo caso saranno localizzate in tutto il corpo. La steatosi non alcolica si riscontra nel 10% dei casi di degenerazione grassa del fegato, il restante 90% è associato all'uso sistematico di alcol. Se non trattata, la malattia degenera in cirrosi. Diagnosticare la steatosi è piuttosto difficile, perché raramente i test di laboratorio riflettono la presenza di un processo infiammatorio nel fegato.

La distrofia del grasso può essere sospettata con obesità, alcolismo, diabete. In tali casi, sono prescritte procedure diagnostiche aggiuntive - TC o RM. Il sintomo principale della malattia è una diminuzione della densità dei tessuti parenchimali, che indica un cambiamento nella struttura dell'organo. Per la diagnosi finale viene eseguito l'esame istologico. Nei campioni prelevati per l'analisi vengono rilevati inclusioni di grasso e fibre.

Con la steatoepatosi del fegato, il trattamento inizia con la rimozione della causa della sua insorgenza. Nelle prime fasi della malattia, la terapia può essere effettuata a casa. Nel periodo di esacerbazione, è indicato l'ospedalizzazione con stretta aderenza al riposo a letto. I farmaci più comunemente usati per il trattamento della steatosi sono gli steroidi anabolizzanti, i lipotropi e gli epatoprotettori. In alcuni casi, viene eseguita la terapia antibatterica e antiparassitaria.

La dieta con steatosi del fegato e del pancreas aiuta a normalizzare le funzioni di questi organi, migliorando le condizioni del paziente. Il suo compito principale è quello di ridurre la quantità di grasso che entra nel corpo. Le terapie farmacologiche e fisioterapiche sono inefficaci in 3 fasi della malattia, quando i tessuti parenchimali iniziano a essere sostituiti dal connettivo. La terapia farmacologica sospende solo lo sviluppo del processo patologico. Nessun farmaco fornisce un risultato positivo nel passaggio dalla degenerazione grassa alla cirrosi. L'aspettativa di vita del paziente non supera i 10 anni.

Il rispetto dei principi di una corretta alimentazione nella steatosi epatica è una parte importante del trattamento. È necessario escludere dalla dieta alimenti ricchi di grassi animali. Hai bisogno di mangiare più frutta e verdura fresca, latticini, pesce magro. È necessario mangiare in piccole porzioni 5-6 volte al giorno.

Metodi ausiliari per il trattamento della malattia

Con la steatosi epatica, il trattamento con i rimedi popolari aiuta a migliorare le condizioni generali del corpo, ridurre il peso e normalizzare il metabolismo. Le fosse di albicocca sono un mezzo efficace per curare una malattia. Il giorno, devi mangiare 5-6 nucleoli. I semi di cardo mariano sono mescolati con radice di tarassaco, foglie di ortica e betulla. La tisana viene versata acqua bollente e insistere per mezz'ora. Prendi 200 ml 2 volte al giorno.

Il consumo di crusca contribuisce a liberare il fegato dalle inclusioni grasse. Vengono versati acqua bollente, raffreddati e filtrati. Bran mangiare 3 volte al giorno, 2 cucchiai. l.

50 g di stimmi di mais vengono mescolati con 0,5 litri di acqua bollente, scaldati a fuoco basso e raffreddati. Il farmaco risultante viene assunto in 50 ml ogni 4 ore. In caso di steatosi epatica, è utile anche il succo di carota, che viene mescolato con latte caldo.

Trattamento dell'epatosi adiposa (steatosi) del fegato

Lo stress costante, la dieta malsana e lo stile di vita sedentario nell'aggregato influenzano negativamente il corpo, portando ad un aumento di peso e ad un'epatosi grassa (steatosi) del fegato - una grave rottura di uno dei più importanti organi umani. Parleremo di questa malattia in questo articolo.

Classificazione dell'epatosi e grado di sviluppo della malattia

Nel mondo di oggi, le persone stanno vivendo la più grande mancanza di tempo. Ahimè, è un dato di fatto. Non abbastanza un paio d'ore per lo sport, non può ritagliarsi mezz'ora per preparare piatti deliziosi equilibrati. Allo stesso tempo, associamo spesso il riposo con l'alcol, sostituiamo le passeggiate con i film e la cena casalinga con il fast food.

Tutto ciò comporta spesso conseguenze negative per la salute. Uno di questi è l'epatite del fegato - una malattia che si manifesta per l'eccessivo accumulo di grasso nelle cellule di questo organo - la degenerazione grassa degli epatociti. Senza la dovuta attenzione nel fegato, si sviluppa un processo infiammatorio, la cui progressione può portare a una malattia allo stadio terminale, la cirrosi.

Esistono due tipi di epatite (steatosi, degenerazione grassa del fegato, fegato grasso) - alcoliche e non alcoliche. La causa del danno epatico nel primo caso è l'uso di alcol, nel secondo il principale fattore di rischio è considerato obesità, aumento di colesterolo e glucosio nel sangue. Secondo uno studio epidemiologico DIREG_I_01903, in Russia, il 27% della popolazione adulta del paese soffre di steatosi epatica non alcolica (NAFLD).

Una persona potrebbe non notare le prime fasi della malattia - sono assolutamente asintomatiche. Poi, quando, a causa del processo patologico, l'organo aumenta di dimensioni, a volte può apparire un disagio nell'ipocondrio destro - l'amaro in bocca.

eziologia

L'epatosi grassa è pericolosa perché, fino a qualche tempo, non si manifesta completamente. I sintomi di questa malattia del fegato sono impossibili da notare e molto spesso il paziente si rivolge a un medico per una ragione completamente diversa - per esempio, sente pesantezza o dolore nella parte destra. Questo non è sempre il caso e, sfortunatamente, è piuttosto difficile rintracciare la malattia in una fase iniziale e iniziare il trattamento.

Chi è a rischio e soggetto ad epatite grassa più di altri?

Innanzitutto, l'epatite si sviluppa raramente in persone molto giovani. L'età dei primi ammalati varia tra i 30 ei 40 anni. Tra i pazienti ci sono più donne che uomini - il 60% contro il 40%. Il secondo fattore di rischio è l'alcol: il 65% dei casi è stato abusato regolarmente. Al terzo posto - diabete del secondo tipo, nonché obesità eccessiva. Meno comunemente, l'epatite si verifica a causa dell'esposizione regolare del corpo a antibiotici selezionati in modo improprio (spesso indipendentemente), all'esposizione a metalli pesanti. A volte può svilupparsi a seguito di operazioni sugli organi del tratto gastrointestinale o malattie della ghiandola tiroidea. Inoltre, i fattori possono essere combinati.

Il fattore nutrizionale determinante che conduce alla steatosi è uno squilibrio tra il contenuto calorico del cibo e il contenuto di proteine ​​animali, nutrienti e vitamine in esso contenuti. La malnutrizione è la causa di molte patologie e la malattia del fegato in questo caso non fa eccezione.

Il fegato è il principale "laboratorio" del corpo umano. Qui si svolgono più di 20 milioni di reazioni chimiche diverse. E tutto questo in un minuto!

Sintomi di epatite grassa

Le malattie del fegato si sviluppano sempre molto lentamente. Quindi, l'epatosi grassa può durare anni senza i minimi sintomi. Tuttavia, ci sono diversi punti su cui vale la pena prestare attenzione.

Se una persona avverte regolarmente nausea, pesantezza, dolore nell'area del giusto ipocondrio e scarso appetito, questi possono essere sin dall'inizio segni di epatite.

Negli stadi successivi della malattia si avvertono frequenti dolori sordi nell'ipocondrio destro, nausea, debolezza generale e affaticamento veloce, nonché umore depressivo.

Diagnosi della malattia

Nonostante tutto quanto sopra non sono i fatti più piacevoli, vale la pena notare la cosa principale: l'epatosi grassa è trattata. Il successo del trattamento dipende dalla diagnosi precoce, che è impossibile solo in un caso - se il paziente non ha consultato un medico. La soluzione corretta è contattare la clinica. Il terapeuta riferirà il paziente a un gastroenterologo o epatologo e questi a sua volta condurranno una serie di studi che confermano o confutano la diagnosi preliminare:

  • Analisi del sangue generale Nei pazienti con epatite, in presenza di infiammazione, gli enzimi ALT e AST possono essere aumentati nel fegato, che è una conseguenza della citolisi - la scomposizione degli epatociti.
  • Ultrasuoni o tomografia computerizzata. È considerato uno dei metodi più istruttivi per determinare sia la malattia nel suo complesso sia i suoi stadi: durante una diagnosi ecografica, il medico sarà in grado di valutare l'aumento del fegato, la densità dei tessuti, la dimensione dei dotti biliari.
  • Biopsia dell'ago del fegato. Questo studio aiuta il medico a valutare il grado di infiammazione e fibrosi dell'organo.
  • L'elastografia è un metodo relativamente nuovo e non invasivo per l'esame del fegato. A differenza degli ultrasuoni, in cui le prime fasi di fibrosi, cirrosi ed epatite appaiono spesso uguali, o una biopsia, che è una procedura piuttosto dolorosa per un paziente, l'elastografia è un'alternativa conveniente. Questo metodo è piuttosto informativo, in quanto consente al medico di scansionare il parenchima epatico con uno speciale sensore della macchina ad ultrasuoni ed esaminarne la densità, notando i cambiamenti focali nei tessuti.

Come trattare l'epatite?

Il trattamento dell'epatosi inizia in primo luogo con i cambiamenti dello stile di vita. Senza questo, nessuna terapia avrà senso. Se la causa dell'epatosi era l'uso di alcol o droghe - dovrebbero essere escluse. In quest'ultimo caso, la decisione sulla possibilità di interruzione del farmaco dovrebbe essere presa da un medico. Se la steatosi si è sviluppata a causa dell'aumento di peso, dovrai applicare una dieta e aggiungere esercizio, che aiuterà a migliorare il metabolismo. Inoltre, il medico selezionerà i farmaci necessari al paziente in ogni fase del trattamento.

Cibo con epatite

Una dieta adatta a tutti i pazienti, senza eccezioni, non esiste. Pertanto, i cambiamenti nell'alimentazione dovrebbero essere effettuati sotto stretto controllo medico. Le principali raccomandazioni sono le seguenti: riduzione del contenuto calorico totale del cibo e assunzione di cibi saturi di acidi grassi. Questi includono: carne e pesce grassi, qualsiasi cibo in scatola, alcuni tipi di verdure (ravanelli, fagioli, cipolle, aglio, pomodori), carni affumicate, cibi piccanti e piccanti, cottura al forno. Vale la pena sostituirli con prodotti ricchi di grassi monoinsaturi o polinsaturi - latte, olio d'oliva, olio di pesce.

Verdure e uova bollite, formaggi magri, cereali, ricotta a basso contenuto di grassi e tè non zuccherato dovrebbero essere inclusi nella dieta quotidiana. È importante normalizzare il flusso di acqua nel corpo - per questo dovresti bere almeno due litri di acqua al giorno.

Si dovrebbe anche prestare attenzione al fatto che con l'obesità, che è spesso la causa dell'epatosi, i pasti dovrebbero essere più frequenti e la quantità di cibo in meno: se una persona sana ne ha abbastanza 3-4 volte al giorno, quindi durante il trattamento del fegato, le porzioni dovrebbero essere ridotte, ma prendi il cibo 5-6 volte al giorno.

Cambiamento di stile di vita

Come menzionato sopra, prima di tutto, dovrebbero essere esclusi tutti i fattori negativi che influenzano lo sviluppo dell'epatosi, sia alcolici che non alcolici. Il livello di steatosi del fegato aiuterà a ridurre l'esercizio. A causa dell'aggiunta di sforzo fisico, il corpo aumenta la sensibilità all'insulina e, al contrario, diminuisce la dimensione del tessuto adiposo degli organi interni.

Tuttavia, non dimenticare la misura - troppo rapida perdita di peso porta a una complicazione della malattia. Basta aggiungere tre o quattro semplici allenamenti aerobici a settimana, a causa dei quali una persona può perdere circa 500-1000 g di peso a settimana. Ciò contribuirà a ridurre l'indice di massa corporea del paziente dell'8-10%, che a sua volta migliorerà il quadro istologico della NAFLD.

omeopatia

Il conflitto tra metodi di cura scientifici e popolari è un fenomeno frequente in medicina, ma in questo caso non lo è. L'efficacia dei farmaci omeopatici per l'epatosi non è stata dimostrata, mentre ci sono prodotti di medicina tradizionale che hanno superato studi clinici.

Trattamento farmacologico

I preparati medicinali per il trattamento dell'epatosi del fegato dovrebbero funzionare per prevenire lo sviluppo e ridurre la gravità dello stress ossidativo, dell'infiammazione e della fibrosi del fegato.

Il trattamento farmacologico include farmaci antiossidanti e stabilizzanti la membrana.

In indo-germanico, la parola "labbro" simultaneamente significava sia "fegato" che "vita" - cioè, il fegato era direttamente identificato con la vita. È facile notare la stessa somiglianza tra le parole inglesi "liver-live / life" e le parole tedesche "Leber-Leben".

Preparativi per ripristinare le funzioni del fegato

Farmaci creati per ripristinare le funzioni del fegato, chiamati epatoprotettori. Sono usati come parte della terapia complessa durante il trattamento della malattia del fegato grasso.

Gli epatoprotettori più comuni ed efficaci includono fosfolipidi essenziali, sostanze che sono componenti della membrana cellulare e aiutano a fermare la rottura delle membrane degli epatociti. L'accettazione di epatoprotettori con fosfolipidi aiuta le cellule del fegato a recuperare più velocemente.

Tuttavia, non è sufficiente rafforzare le cellule epatiche e arrestarne la distruzione - per il trattamento efficace della steatosi, in presenza di infiammazione e, di conseguenza, di citolisi, anche il processo infiammatorio deve essere eliminato, poiché senza la sua eliminazione non è possibile ripristinare le cellule epatiche.

Una delle sostanze in grado di alleviare l'infiammazione del fegato è l'acido glicirrizico, che ha effetti anti-infiammatori, antiossidanti e antifibrotici. In combinazione con fosfolipidi, aumenta la biodisponibilità e l'efficacia dell'acido glicirrizico, che consente l'effetto terapeutico più pronunciato. Ecco perché i medici prescrivono il più delle volte per rinforzare il fegato, cioè i farmaci, che includono fosfolipidi e acido glicirrizico. Secondo la ricerca dell'azienda "Sinoveit Comcon", i preparati a base di acido glicirrizico e fosfolipidi occupano il primo posto in termini di prescrizioni di terapeuti per il trattamento delle malattie del fegato nelle più grandi città della Russia (i dati sono validi a partire da novembre 2014).

Va notato che questa composizione dal 2010 è annualmente inclusa dal governo della Federazione russa nell'elenco dei medicinali essenziali ed essenziali.

Steatosi epatica

La steatosi del fegato (nota anche come infiltrazione grassa, epatosi grassa) è un sottotipo di ipocrosi, una malattia del fegato che si verifica a causa di un disturbo metabolico e dello sviluppo di alterazioni distrofiche negli epatociti, le cellule del fegato.

La steatosi è causata dalla distrofia grassa - eccessivo accumulo di molte inclusioni grasse negli epatociti. Ci sono steatosi epatica focale ed estesa (diffusa). La malattia è diagnosticata, di regola, in uomini di età media e pensionabile. La gravità del processo patologico può essere determinata dal livello di infiltrazione grassa. Inizialmente, il grasso (principalmente sotto forma di trigliceridi) è localizzato intracellularmente e sposta il nucleo. Con una significativa infiltrazione di grasso, le cellule del fegato si romperanno - si verificherà una formazione extracellulare di cisti grasse.


A seconda del quadro microscopico complessivo delle cellule del fegato, è consuetudine isolare l'obesità del fegato grasso a piccole gocce e grandi gocce. Le gocce di grasso delle cellule del fegato, stranamente, non danneggiano, ma in alcuni casi (quando la malattia non è associata all'alcol) possono causare cambiamenti infiammatori simili all'epatite alcolica. Forse lo sviluppo della steatoepatite non alcolica, che è uno stato pre-cirrotico. Alla fine, il grasso può formare così tanto che le cellule del fegato cominceranno a rompersi, e il grasso si accumulerà nello spazio tra le cellule sotto forma di cisti che interromperà la struttura del fegato.


La malattia si verifica anche nei bambini, ma in misura maggiore, come notato sopra, le persone sono inclini ad esso dopo 45 anni. Le donne, nella maggior parte dei casi, soffrono di steatosi non alcolica e di steatosi, che si è sviluppata a causa dell'abuso di alcol. La steatosi può agire come patologia indipendente o come sintomo di alcune malattie primarie (ad esempio diabete mellito di primo e secondo tipo).


Cause della malattia

Oggi i medici identificano due cause principali dello sviluppo di tali malattie come la steatosi epatica. Questa è una violazione del metabolismo dei grassi e dei carboidrati o dell'abuso di alcol. Attualmente, nella maggior parte dei casi, è fissato un tipo di malattia non alcolica. Lo sviluppo della forma non alcolica è principalmente associato all'eccessivo apporto di grassi nel corpo umano, che, naturalmente, è caratteristico delle persone che soffrono di obesità. Inoltre, molti medici notano l'influenza di fattori genetici sulla presenza di steatosi - il suo rischio aumenta notevolmente se la famiglia ha un caso di questa malattia, così come l'obesità in larga misura e il diabete.


La steatosi può iniziare a svilupparsi sotto l'influenza di alcuni farmaci che una persona sta assumendo da molto tempo (tipo di droga della malattia). Questi possono essere: antibiotici del complesso tetraciclina, farmaci citostatici e corticosteroidi.


Sintomi di steatosi epatica

La steatosi è una malattia che si sviluppa per un tempo incredibilmente lungo, è caratterizzata da una forma cronica e lenta del corso. La steatosi del fegato, i cui sintomi possono essere assenti in linea di principio, può essere rilevata abbastanza per caso. Ad esempio, se un sondaggio viene condotto per qualsiasi motivo. I sintomi più comuni della steatosi, che si manifestano esternamente, possono essere attribuiti a nausea e debolezza, a un aumento delle dimensioni del fegato, alla comparsa di una sensazione di pressione e pesantezza nell'ipocondrio destro.


Inoltre, il paziente può avvertire un dolore aspro e inaspettato nell'ipocondrio destro. Un altro sintomo della malattia è una forte suscettibilità al raffreddore e ad altre infezioni, causata da una forte diminuzione dell'immunità. La steatosi può portare a una violazione del deflusso della bile, nel qual caso i sintomi standard della colestasi (stasi della bile estesa) si uniscono ai suoi sintomi: prurito della pelle, gonfiore della pelle, forte dolore nel giusto ipocondrio, vomito e nausea con una notevole aggiunta di una grande quantità di bile.


Sviluppo e complicanze della steatosi

La malattia si sviluppa in caso di assunzione eccessiva di grassi negli epatociti (cellule epatiche). Inizialmente, solo le cellule del fegato singole sono coinvolte nel processo (epatite adiposa disseminata), seguite da gruppi di cellule epatiche (obesità locale) e alla fine la steatosi coprirà tutto il tessuto epatico (completa obesità diffusa). I grassi si accumulano negli epatociti, dopo di che le gocce di grasso inizieranno a crescere in modo così grande che le cellule del fegato si romperanno sotto pressione, provocando la formazione di una ciste grassa. Allo stesso tempo, i segni di steatosi epatica possono non apparire affatto.


Una cisti grassa influenza il tessuto circostante del fegato, causando una reazione a cellule mesenchimali che comporterà la compattazione del tessuto intorno alla cisti e la sua degenerazione in tessuto fibroso normale. Questo può essere considerato l'inizio dello sviluppo della cirrosi - uno stato negativo, che in alcuni casi può essere fatale.


Ci sono tre fasi della malattia.:

  1. Obesità normale Depositi di grasso si accumulano all'interno delle cellule del fegato. Gli epatociti saranno intatti;
  2. Obesità, che è combinata con necrobiosi degli epatociti. Le grandi cisti grasse si formano nel tessuto epatico, si verifica una reazione cellulare mesenchimale che innesca alcuni processi negativi;
  3. Stadio pre-cirrotico. Piccole aree di proliferazione del tessuto fibroso iniziano a svilupparsi intorno alle cisti grasse appena formate, che interrompono la struttura del fegato.


Diagnosi di steatosi

La diagnosi di una malattia è spesso un compito molto difficile, anche per i medici esperti e altamente qualificati. Questo perché i test di laboratorio spesso non mostrano grandi cambiamenti che sono caratteristici dei processi infiammatori degli organi interni (in particolare il fegato). Il medico può porre una diagnosi preliminare sulla base dei sintomi della steatosi, tenendo conto della storia (diabete, obesità, abuso di alcool).


Per confermare la diagnosi, è necessaria la tomografia computerizzata o la risonanza magnetica. La diagnosi può essere confermata solo dopo che il paziente ha effettuato una biopsia mirata nel processo di tomografia computerizzata. Il rilevamento di gocce di grasso e di diverse aree del tessuto connettivo fungerà da segno diagnostico dell'insorgenza e dello sviluppo della malattia.


Trattamento della steatosi epatica

Se viene diagnosticata la steatosi epatica, il trattamento della malattia consiste, prima di tutto, nella pronta eliminazione della causa che ha causato la distrofia grassa, così come nella successiva normalizzazione del metabolismo. In caso di esacerbazione della steatosi, il trattamento deve essere effettuato in ospedale. Al paziente vengono prescritti il ​​riposo a letto obbligatorio, la terapia dietetica e la terapia farmacologica. Dopo che i fenomeni acuti si sono attenuati, il paziente può essere dimesso a casa, quindi un ulteriore trattamento sarà eseguito su base ambulatoriale.


A causa del fatto che la malattia è direttamente correlata all'assunzione eccessiva di grassi, la dieta svolge un ruolo dominante nel trattamento della steatosi. Il contenuto di grassi dovrebbe essere bruscamente limitato e si dovrebbe dare la preferenza ai prodotti lattiero-caseari e vegetali. Inoltre, viene prestata particolare attenzione alla normale quantità di proteine ​​(preferibilmente facilmente digeribili). Si raccomanda di assumere del cibo in piccole porzioni per ridurre il carico sul fegato. Il paziente, tra le altre cose, deve rispettare un regime parsimonioso, con uno stress emotivo, mentale e fisico limitato. Al di fuori della fase di esacerbazione, sono consigliati esercizi fisici leggeri che contribuiranno alla normalizzazione del metabolismo.


Il trattamento con farmaci richiede la nomina di un corso sufficientemente lungo di farmaci lipotropici che contribuiscono alla scissione del grasso: acido lipoico, vitamina B12, Essentiale, metionina, steroidi anabolizzanti steroidei, ecc. Inoltre, vengono utilizzati effetti fisioterapici: terapia ad ultrasuoni, mantenimento della biocamera, ozonoterapia.


In generale, il trattamento avrà successo se il trattamento è adeguato, completo e tempestivo. Lo sviluppo inverso di processi patologici è osservato piuttosto rapidamente dopo che la terapia efficace è stata iniziata. Un'eccezione è la steatosi del fegato del terzo stadio, in cui il tessuto fibroso si è già formato nel parenchima dell'organo. Questo stadio della malattia è considerato irreversibile, ma l'eliminazione di fattori dannosi e adeguate misure terapeutiche, così come la stretta aderenza a tutte le prescrizioni, contribuirà a fermare l'ulteriore degenerazione del fegato e il possibile sviluppo della cirrosi.


Dieta per la steatosi epatica

A causa del fatto che la sconfitta delle cellule epatiche è la causa del disturbo dell'appetito, il cibo per coloro che soffrono di steatosi deve essere facilmente digeribile e gustoso. In caso di conferma della diagnosi, l'alcol è escluso in qualsiasi concentrazione. Inoltre, vietato mangiare :

  • Legumi e cipolle;
  • Cibi marinati, affumicati e fritti;
  • Condimenti piccanti: senape, rafano, pepe;
  • Prodotti di cacao e cacao;
  • congelati;
  • Succo di pomodoro;
  • Pubblicazioni contenenti grassi contenenti la confetteria: dolci e torte con crema;
  • Noci.

La dieta per la steatosi epatica prevede l'uso obbligatorio dei seguenti prodotti.:

  • Pesce stufato e bollito;
  • Latte e altri prodotti lattiero-caseari;
  • Piatti di verdure, qualsiasi frutto;
  • Prodotti di farina (non di pasticceria);
  • Dolci: marmellata, miele, marshmallow, marmellata.

Steatosi epatica - che cos'è e quali farmaci vengono usati per il trattamento?

Il fegato è la ghiandola più grande del corpo, svolge molte funzioni vitali, quindi il minimo difetto di organo è estremamente negativo per la salute umana. Oggi parleremo di steatosi epatica e quali farmaci sono meglio utilizzati nel trattamento di questa patologia.

Cos'è la steatosi?

Steatosi - un fegato grasso, specie fegato grasso che si sviluppa in conseguenza di disturbi metabolici ed è accompagnata da cambiamenti distrofici in epatociti (cellule del fegato). Nel registro di steatosi epatica, ICD10 è nella sezione K70-K77.

L'accumulo di grasso nel parenchima epatico può essere causato da vari motivi: da effetti tossici a gravi comorbidità. Normalmente, il fegato di una persona non deve contenere più del 5-7% di grasso. Con la steatosi, questo rapporto può aumentare fino al 10-50%, vale a dire, nei casi più gravi, metà delle cellule del fegato si rigenerano nel tessuto adiposo.

L'infiltrazione grassa del fegato si sviluppa spesso nelle donne dopo 45 anni, che è associata ad aumento di peso e cambiamenti ormonali nel corpo durante la menopausa. La steatosi epatica alcolica è principalmente diagnosticata negli uomini di età media e di pensionamento. In medicina, ci sono due forme di infiltrazione grassa:

  1. Steatosi epatica focale - i depositi di grasso sono concentrati in un'area specifica dell'organo.
  2. Steatosi diffusa: le zone grasse sono distribuite uniformemente su tutta la superficie del fegato.

Come si sviluppa il fegato grasso? Inizialmente, il grasso in eccesso (principalmente sotto forma di trigliceridi) è localizzato all'interno degli epatociti, spingendo il nucleo della cellula verso il bordo. Quando si accumula troppo grasso, le cellule epatiche si degradano e il grasso si accumula nello spazio intercellulare sotto forma di cisti che modificano la struttura dell'organo e ne interrompono le funzioni.

La steatosi del fegato è solitamente caratterizzata da un decorso cronico non progressivo. Ma se il processo patologico è complicato da fenomeni infiammatori, può portare allo sviluppo di conseguenze così gravi come la fibrosi epatica, la steatoepatite o la cirrosi.

Cause di steatosi

Le principali cause di infiltrazione del fegato grasso sono:

  • abuso abituale di alcol;
  • violazione del metabolismo dei carboidrati e dei lipidi nel fegato causato da patologie endocrine o ereditarie.

Inoltre, i seguenti fattori provocatori possono innescare il meccanismo dell'obesità epatica:

  • Dieta squilibrata e malsana, avitaminosi. Causa interruzione dei processi metabolici del fegato può essere eccesso di cibo, o l'osservanza di severe diete e digiuno prolungato. Mancanza di proteine ​​nella dieta, la prevalenza nella dieta di carboidrati "veloci", dolci, grassi acuta, cibi fritti, prodotti con conservanti, coloranti chimici e altri componenti dannosi - promuove la formazione di grasso nel parenchima epatico.
  • L'influenza di fattori tossici. L'abuso di alcol, il fumo, non sistematico, e l'uso prolungato di alcuni farmaci, intossicazione alimentare, regolare contatto con sostanze tossiche (sali di metalli pesanti, acidi, vernici, solventi, ecc.)
  • Malattie concomitanti (disordini metabolici, obesità, diabete, problemi alla ghiandola tiroidea).
  • Malattie croniche del tratto gastrointestinale associate ad alterato assorbimento e assorbimento del cibo (colecistite, pancreatite, colite ulcerosa, gastrite, ulcera gastrica).
  • Disturbi ormonali (sindrome di Itsenko-Cushing), in cui vi è un'eccessiva produzione di ormoni da parte delle ghiandole surrenali.

In alcuni casi, l'impulso allo sviluppo della steatosi dà ipossia (carenza di ossigeno nei tessuti), che si sviluppa in individui con malattie dell'apparato respiratorio e insufficienza cardiaca.

forma

La steatosi può manifestarsi in diverse forme:

  1. steatosi epatica grassa porta ad un aumento delle dimensioni del corpo, le cellule epatiche (epatociti) vengono gradualmente distrutte nei tessuti grassi formate cisti cellule normali progressivamente sostituiti da tessuto connettivo e il corpo non può svolgere appieno la sua funzione. Questo porta ad intossicazione del corpo, alterata digestione e processi metabolici.
  2. Steatosi diffusa: questa diagnosi viene effettuata quando il grasso corporeo cattura più del 10% del tessuto epatico. In questo caso, l'intera superficie del corpo è influenzata in modo uniforme da zone grasse. E se nelle fasi iniziali della malattia l'accumulo di grasso non danneggia il parenchima, poi con il progredire della malattia, i tessuti iniziano gradualmente a morire e questo processo irreversibile cattura i lobi principali del fegato.
  3. La steatosi alcolica del fegato si sviluppa a causa del consumo regolare di bevande alcoliche. L'intossicazione costante del fegato con prodotti di degradazione dell'alcol innesca un processo patologico e provoca un cambiamento nella struttura dell'organo e un metabolismo lipidico alterato. Più spesso una persona consuma alcol, più veloce è la distruzione del fegato e la degenerazione delle sue cellule nel tessuto adiposo. Nell'alcolismo, il processo patologico progredisce rapidamente e porta a gravi conseguenze (cirrosi o cancro del fegato). Tuttavia, se una persona smette di bere e inizia a essere curata, le cellule del fegato alla fine si riprenderanno, poiché questo è l'unico organo dotato di potenti capacità rigenerative e capacità di guarire se stesso.
  4. La steatosi epatica non alcolica o cronica si forma principalmente in presenza di malattie concomitanti (diabete, disturbi endocrini e ormonali, patologie del tratto gastrointestinale) o di altri fattori associati a effetti tossici (farmaci, avvelenamento, contatto con sostanze chimiche). Il trattamento dell'epatosi grassa dovrebbe iniziare ai primi sintomi, altrimenti la malattia progredirà in futuro, il che potrebbe comportare lo sviluppo di fibrosi, cirrosi e altre complicanze.

Il grado di infiltrazione grassa del fegato

  1. Steatosi epatica 1 grado. Questo processo è accompagnato dalla comparsa di piccole chiazze di grasso nei tessuti del fegato. La struttura del corpo non è disturbata, i sintomi della malattia sono assenti.
  2. La steatosi di grado 2 è caratterizzata dall'insorgenza di cambiamenti irreversibili nelle cellule del fegato. Gli accumuli di grasso distruggono gradualmente gli epatociti, i grassi entrano nello spazio extracellulare e formano più cisti. In questa fase, i sintomi caratteristici dell'epatosi adiposa associata a disfunzione del fegato.
  3. Nella fase 3 della steatosi, si verifica la disintegrazione delle cellule del fegato, peggiora le condizioni del paziente, aumenta il rischio di sviluppare fibrosi o cirrosi.
sintomi

Nella fase iniziale, la malattia è asintomatica, quindi i pazienti cercano un aiuto medico in ritardo, quando il fegato cambia con il progredire della steatosi e provoca il deterioramento della condizione. Nelle fasi successive della malattia si manifesta con i seguenti sintomi:

  • debolezza generale, affaticamento, stanchezza elevata;
  • costante dolore sordo nel giusto ipocondrio, che aumenta dopo aver bevuto alcolici o cibi grassi e piccanti;
  • mancanza di appetito, sapore amaro in bocca, eruttazione;
  • disturbi dispeptici (nausea, sensazione di pesantezza, brontolio o gonfiore, flatulenza, stitichezza o diarrea);
  • placca sulla lingua, gengive sanguinanti, alitosi;
  • un aumento delle dimensioni del fegato.

Nella terza fase della steatosi, irritabilità, sonnolenza diurna, disturbi del sonno durante la notte, sindrome del dolore accresciuta, stati depressivi, attacchi di vomito, prurito, pelle gialla e sclera degli occhi si uniscono a queste manifestazioni.

Possono verificarsi disturbi del ritmo cardiaco, memoria e problemi respiratori. Questi sintomi indicano un aumento dell'intossicazione del corpo, perché il fegato non affronta il suo compito e non può eseguire completamente la funzione di pulizia. Le tossine e altre sostanze nocive si accumulano gradualmente nel corpo, influenzando negativamente il sistema nervoso, il sistema cardiovascolare e le funzioni cerebrali.

Quando compaiono i primi sintomi allarmanti, è necessario consultare uno specialista e sottoporsi a una visita medica, in base al quale il medico selezionerà un regime di trattamento e vi dirà come trattare la steatosi del fegato.

diagnostica

Non è affatto facile fare una diagnosi corretta in caso di steatosi epatica. Questo è un compito difficile anche per specialisti esperti e qualificati, poiché l'infiltrazione grassa di solito non ha un processo infiammatorio e esami del sangue e delle urine in laboratorio non mostrano un aumento significativo degli enzimi epatici, della bilirubina o del colesterolo. Pertanto, per chiarire la diagnosi di opzioni più informative utilizzando metodi diagnostici strumentali. Queste sono procedure come:

  • Ultrasuoni del fegato. Un metodo indolore e informativo, che determina la dimensione dell'organo, la struttura e l'ecogenicità dei tessuti, rivela cisti grasse e altre lesioni del parenchima.
  • TAC o risonanza magnetica del fegato. I più moderni metodi diagnostici che consentono al medico di vedere l'organo malato in diverse proiezioni, identificare i minimi cambiamenti nella sua struttura e determinare l'estensione della lesione.

Nei casi più gravi, il medico può riferire il paziente per laparoscopia o una biopsia epatica. Nel primo caso viene eseguito un esame endoscopico dell'organo, nel secondo viene perforata una cavità addominale e viene prelevata una parte del fegato per ulteriori indagini. La biopsia epatica è un metodo molto doloroso, quindi è prescritto in casi estremi in cui vi è il sospetto di un processo tumorale.

Trattamento della steatosi epatica

Le fasi iniziali della steatosi rispondono bene al trattamento. Il regime di trattamento scelto correttamente consente di ripristinare quasi completamente le funzioni dell'organo anche quando la malattia passa nel secondo stadio. Con un'adeguata aderenza alle raccomandazioni del medico, la regolazione dello stile di vita e della nutrizione, è possibile normalizzare il lavoro del fegato e accelerare il processo di rigenerazione degli epatociti. Al terzo stadio della malattia, viene effettuato un trattamento di supporto, che consente di rallentare il processo di scomposizione del tessuto epatico e prevenire lo sviluppo di cirrosi e altre gravi conseguenze.

La terapia farmacologica della steatosi si basa sull'uso di farmaci che migliorano il metabolismo dei grassi nelle cellule del fegato. A tale scopo vengono prescritti preparati contenenti acido folico e lipoico, colina, vitamine B, C ed E. Statine e preparati dal gruppo di induttori di fibrati e tiazoline (Pioglitazone, Rosiglitazone), medicinali con acido alfa lipoico (Espaz Lipon, tiogamma), metformina.

Per mantenere le funzioni del fegato nel regime di trattamento includono fosfolipidi essenziali, epatoprotettori, preparati a base di componenti vegetali e amminoacidi. Elenchiamo i farmaci che sono più spesso utilizzati nel complesso trattamento:

L'elenco dei farmaci con effetti epatoprotettivi è ampio. Solo uno specialista può scegliere l'opzione di trattamento migliore, tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente, della gravità dei sintomi, dello stadio della malattia, della presenza di patologie concomitanti e delle controindicazioni. Il corso del trattamento è piuttosto lungo, per tutta la sua durata è necessario seguire scrupolosamente le istruzioni del medico, prescritti dosaggi e regole per assumere i farmaci.

Oltre alla terapia medica, il medico può prescrivere un corso di procedure fisioterapiche: ozono terapia, permanenza nella camera a pressione, terapia a ultrasuoni, visita a una sauna a bassa temperatura.

Questa strategia di trattamento dà buoni risultati e avvia processi reversibili di recupero e rigenerazione delle cellule epatiche. Ma l'efficacia della terapia farmacologica diminuisce drasticamente se la malattia passa al terzo stadio, quando il tessuto connettivo si forma sul sito del parenchima interessato. In questo caso, l'obiettivo del trattamento è prevenire un'ulteriore rottura cellulare, portando allo sviluppo della cirrosi. Se, tuttavia, l'epatosi grassa è ancora complicata dalla cirrosi, la prognosi è deludente, poiché la maggior parte dei pazienti muore entro 5-10 anni.

Trattamento di rimedi popolari

Il trattamento farmacologico può essere completato con rimedi popolari. Un buon effetto terapeutico nel trattamento della steatosi è dato dall'uso di crusca al vapore con acqua bollente. Il trattamento con crusca aiuta il fegato a sbarazzarsi dei depositi di grasso. È necessario iniziare con piccole dosi (1 cucchiaino) e aumentare gradualmente il volume della crusca a 2 cucchiai. l. al giorno

Brodi di piante medicinali (seta di mais, radici di tarassaco, foglie di calendula, elecampane, piantaggine, celidonia) contribuiranno a migliorare la circolazione del sangue nel fegato e accelerare i processi di metabolismo dei lipidi. Le tasse vegetali possono essere acquistate in farmacia. Sono prodotti in comode sacche filtranti che vengono semplicemente prodotte come il tè. Si consiglia di bere un decotto terapeutico 2-3 volte al giorno prima dei pasti. Ciò contribuirà a stabilire i processi metabolici nel fegato e a migliorare la digestione a causa delle proprietà coleretiche e antiossidanti delle erbe medicinali.

Eccellente effetto terapeutico dà l'uso di farina o latte Olio di cardo. Questo componente fa parte di molti farmaci per il trattamento del fegato. Pasto preparato con acqua bollente, insistere qualche minuto e bere sotto forma di calore, a piccoli sorsi. L'olio di cardo mariano viene utilizzato secondo le istruzioni indicate sulla confezione. Un buon risultato aiuta a ottenere un decotto di menta, motherwort, equiseto o elecampane.

Il miglioramento si nota dopo un mese di assunzione regolare di decotti alle erbe. Ma al fine di ottenere un risultato positivo stabile dal trattamento, i rimedi a base di erbe dovrebbero essere consumati per un lungo periodo di tempo, non meno di un anno.

Dieta e alimentazione corretta con steatosi

La steatosi epatica si verifica spesso a causa di disordini metabolici e obesità associata. Pertanto, il compito principale è la selezione di una dieta a basso contenuto calorico, basata sulla limitazione del consumo di grassi e carboidrati e un aumento della quantità di proteine ​​nella dieta. L'obiettivo principale di una dieta con steatosi è il seguente:

  • normalizzazione dei processi metabolici (in particolare, metabolismo dei lipidi nel fegato);
  • stimolare la produzione di acidi biliari, accelerando la disgregazione dei grassi;
  • miglioramento dei processi digestivi;
  • ripristino della funzionalità epatica a causa della rigenerazione degli epatociti.

Nella dieta di un paziente con diagnosi di steatosi, la quantità di grasso animale dovrebbe essere ridotta al minimo. Inoltre, dovresti abbandonare i carboidrati "veloci", che sono ricchi di dolciumi. Con l'assunzione eccessiva di carboidrati, il fegato non ha il tempo di utilizzarli, il che contribuisce alla formazione accelerata di depositi di grasso.

Elenco dei prodotti vietati:

  • carni e pesce grassi;
  • salsicce, carne affumicata, strutto;
  • grassi animali, margarine, salse grasse;
  • latticini ad alto contenuto di grassi (panna, panna acida, formaggio);
  • piatti grassi, speziati e speziati;
  • soda dolce;
  • sottaceti, sottaceti;
  • dolci da forno, confetteria;
  • cioccolato, dolciumi;
  • caffè, cacao;
  • gelato;
  • marmellata, miele;
  • noci.

Gli alimenti fritti dovrebbero essere esclusi dalla dieta, dando la preferenza a tali metodi di trattamento termico come cucinare, stufare, cuocere al forno, cuocere a vapore.

Prodotti consentiti:

Foto: carne magra magra

  • carne magra
  • frutti di mare, pesce magro;
  • zuppe di verdure e cereali;
  • frutta e verdura fresca;
  • verdi;
  • cereali (grano saraceno, farina d'avena, miglio);
  • contorni di verdure;
  • insalate di verdure fresche con olio vegetale:
  • bevande a base di latte magro (kefir, yogurt, yogurt);
  • tè verde e alle erbe.

In caso di danno epatico, l'alcol deve essere completamente escluso. I pasti dovrebbero essere frazionari (5-6 volte al giorno), il cibo dovrebbe essere preso in una forma calda, in piccole porzioni. Il rispetto di una dieta povera di grassi con epatite grassa dovrebbe essere uno stile di vita. Dovresti monitorare costantemente il peso corporeo, non permettendone l'aumento. Si raccomanda di ridurre al minimo la quantità di sale nella dieta. Per fare questo, i piatti pronti devono essere leggermente salati già sul tavolo e non aggiungere sale durante il processo di cottura.

È importante non consentire la disidratazione e osservare il bilancio idrico. Il giorno in cui hai bisogno di bere almeno 1,5 - 2 litri di liquido. Questo volume comprende acqua potabile e minerale, succhi, composte, bevande alla frutta, tè e altre bevande.

Se si rispettano tutte le raccomandazioni, abbandonare cattive abitudini, aumentare l'attività fisica, regolare lo stile di vita, fare attività fisica (fare jogging, nuotare), fare esercizio aerobico - è possibile affrontare il problema, prevenire un'ulteriore progressione della malattia, migliorare la salute generale e migliorare la salute.

Articolo Successivo

fegato