Epatite cronica

Cibo

L'epatite cronica si riferisce a cambiamenti infiammatori nel fegato che durano per più di 6 mesi. La fonte della forma cronica della malattia sono i virus dell'epatite B, C, D e F. L'epatite cronica si sviluppa dopo una grave patologia acuta o viene rilevata per caso durante l'esame. Le principali lamentele sono le stesse dell'epatite virale acuta: debolezza, perdita di appetito, sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro, mal di testa, febbre, ma questi sintomi sono meno intensi. Il trattamento dell'epatite cronica è la nomina di una dieta numero 5, farmaci antivirali, vitamine, farmaci che ripristinano le cellule del fegato.

Il Dr. Lerner offre un corso di medicina naturale a base di erbe per il trattamento dell'epatite cronica. A San Pietroburgo, puoi chiamare un medico a casa. In altre città inviamo phytopreparations per posta.

Cause e meccanismi dell'epatite cronica

La malattia inizia con l'infezione dal virus dell'epatite, ma a causa di una lieve risposta immunitaria, la forma acuta procede senza il periodo itterico e con la clinica cancellata (senza febbre, interruzione delle condizioni generali, dolore addominale e altre manifestazioni). Pertanto, i pazienti non cercano assistenza medica e continuano a condurre uno stile di vita attivo. In questo momento, il virus dell'epatite B si moltiplica e danneggia grandi aree del tessuto epatico.

Leggi di dieta in epatite (dieta 5).

Nell'epatite B virale, le prime manifestazioni cliniche possono manifestarsi dopo 6 mesi dal momento dell'infezione e nell'epatite C la malattia può manifestarsi anche diversi anni dopo l'infezione.

In alcuni pazienti, si osservano le manifestazioni cliniche dell'epatite nel periodace acuto, ma sono moderatamente espresse. E se i pazienti non hanno cercato aiuto medico e non sono stati trattati, la malattia può anche diventare cronica. I fattori che predispongono al decorso cronico della malattia includono la tossicodipendenza, l'abuso di alcol e droghe, la mancanza di una buona nutrizione per lungo tempo.

Sintomi di epatite cronica

L'epatite cronica nella maggior parte dei casi ha un decorso liscio, oligosintomatico. La principale lamentela dei pazienti è l'affaticamento con sforzi fisici minori, debolezza mattutina, frequenti mal di testa, instabilità emotiva. Tali pazienti apprenderanno la loro diagnosi solo dopo un esame di laboratorio (livelli elevati di ALT, marcatori di epatite B, C, D o F sono determinati nel sangue), così come dopo un test di biopsia epatica.

Dopo la diagnosi, i pazienti di solito iniziano a ricordare che di tanto in tanto sono stati disturbati da una sensazione di pesantezza nel giusto ipocondrio, nausea e ingiallimento della pelle, sensazioni spiacevoli dopo l'ingestione di cibi grassi, l'insonnia peggiorata. Ma queste manifestazioni erano così lievi che i pazienti non attribuivano loro importanza. E alcuni pazienti con epatite cronica non hanno dolore addominale e gonfiore della pelle. Anche debolezza generale e affaticamento sono scarsamente pronunciati. I pazienti non sanno nemmeno della loro malattia. Tale corso è caratteristico dell'epatite virale cronica C.

Se non trattata, le condizioni del paziente con epatite cronica iniziano a peggiorare nel tempo. La debolezza costante interferisce con il normale lavoro, l'irritabilità diventa grave, una sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro lascia il posto a dolore parossistico, l'amaro appare in bocca e la temperatura corporea aumenta periodicamente (37,5-38 ° C). Il decorso dell'epatite cronica è accompagnato da periodi di esacerbazione con comparsa di segni clinici di malattia e periodi di remissione quando il paziente si sente relativamente sano.

Con un lungo decorso della malattia, possono comparire sanguinamento nasale, eruzione cutanea del tipo di vene varicose, poliartralgia (dolore in tutte le articolazioni), alterata funzionalità renale e cardiaca. I pazienti con epatite C spesso riportano una marcata perdita di peso.

Trattamento dell'epatite cronica

Il trattamento dell'epatite cronica è lungo e complesso. In caso di remissione, al paziente è raccomandata una modalità di intervento con parsimonia, ad eccezione di sovraccarichi, riposo adeguato, aderenza ad uno stile di vita sano, eliminazione di alcol, fumo, cibi piccanti, grassi, fritti e affumicati. Ha nominato quattro pasti al giorno in piccole porzioni, ricchi di vitamine, proteine ​​e carboidrati. Per il periodo di riacutizzazione, a seconda della gravità dei sintomi, al paziente viene prescritto un riposo a metà letto o a letto. Viene prescritta una dieta speciale n. 5, in cui i grassi sono limitati, l'alcol e le spezie sono proibiti, gli alimenti sono cotti in forma bollita, al forno, in umido, il numero di pasti al giorno è suddiviso 5 volte.

Trattamento farmacologico

Il trattamento farmacologico per l'epatite cronica comporta l'assunzione di interferone alfa. Se il paziente è scarsamente curabile (in caso di epatite virale C o nei casi in cui l'epatite virale è accompagnata da alcolismo, tossicodipendenza), l'interferone alfa viene combinato con nucleosidi sintetici (lamivudina, famciclovir, azidotimidina e altri).

Per migliorare i processi metabolici nel fegato e rafforzare il sistema immunitario prescrivono le vitamine del gruppo B (B1, B2, B6, B12), folico, ascorbico, acido nicotinico.

In caso di grave esaurimento, vengono prescritti steroidi anabolizzanti (retabolil, methandrostenolol). Nei casi in cui vi è una brusca progressione del processo infiammatorio nell'epatite cronica, vengono prescritti corticosteroidi (prednisone) e farmaci che sopprimono il sistema immunitario (6-mercaptopurina, azatioprina). Gli idrolizzati di fegato (syrepar, vitohepat) vengono somministrati per ripristinare il tessuto epatico.

Trattamento termale

Il trattamento di sanatorio-resort è indicato per i pazienti che si trovano nella fase di remissione clinica e di laboratorio (i sintomi della malattia e il livello normale di AlAt nel sangue sono completamente assenti). Per il trattamento, sono raccomandati i sanatori di Essentuki, Truskavets, Zheleznovodsk, Pyatigorsk, Mirgorod, Arzni.

Leggi le possibili complicanze dell'epatite e non ritardare la visita dal medico.

L'epatite cronica con cure mediche tempestive ha un esito favorevole e si conclude con il recupero. Pertanto, se alcuni mesi o anni dopo l'intervento chirurgico, la trasfusione di sangue o una visita in un laboratorio di tatuaggi, c'è un'indisposizione, una perdita di appetito, una sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro e altri segni della malattia, dovresti consultare immediatamente un medico. In assenza di un trattamento qualificato o ignorando le istruzioni di un medico, l'epatite cronica diventa cirrosi epatica, cancro al fegato o insufficienza epatica.

Il Dr. Lerner offre un corso di medicina naturale a base di erbe per il trattamento dell'epatite cronica. A San Pietroburgo, puoi chiamare un medico a casa. In altre città inviamo phytopreparations per posta.

Epatite virale - sintomi e trattamento

L'epatite virale è un gruppo di malattie infettive comuni e pericolose per una persona, che differiscono in modo abbastanza significativo tra loro, causate da virus diversi, ma hanno comunque una caratteristica comune: si tratta di una malattia che colpisce principalmente il fegato di una persona e causa la sua infiammazione.

Pertanto, epatite virale di diversi tipi sono spesso combinati sotto il nome di "ittero" - uno dei sintomi più comuni di epatite.

classificazione

Per tutta la durata del processo l'epatite virale sono:

  • Acuto - fino a 3 mesi (epatite A);
  • Protratto - fino a 6 mesi (epatite B, C);
  • Cronico - oltre 6 mesi (epatite B, C, D).

La gravità delle manifestazioni cliniche emette:

  1. Forme asintomatiche (il trasporto del virus è caratteristico dell'epatite B, C, la forma subclinica può essere in qualsiasi epatite).
  2. Moduli manifest (possono essere itterici e anicteri).

Il decorso ciclico e aciclico (con esacerbazioni) è caratteristico dell'epatite virale.

Come viene trasmessa l'epatite virale

Le infezioni vengono trasmesse da una persona malata a una persona sana. I percorsi di trasmissione possono essere come segue:

  • Epatite A - feci, saliva;
  • Epatite B - sangue, sperma, saliva, perinatale (infezione del bambino dalla madre);
  • Epatite C - sangue;
  • Epatite E - feci, saliva;
  • Epatite D - sangue, sperma.

Il periodo di incubazione varia considerevolmente nella durata.

  • Epatite A - da 2 a 6 settimane;
  • Epatite B: da 8 a 24 settimane;
  • Epatite C - da 6 a 12 settimane;
  • Epatite E - da 2 a 8 settimane;
  • Epatite D - non installata.

L'epatite A, E e F può essere una sola volta nella vita, l'epatite causata da altri tipi di virus può ripetersi nella stessa persona. Esiste una possibilità di sviluppo della malattia anche dopo il trapianto di fegato.

Cosa succede dopo che il virus dell'epatite entra nel corpo?

Con il flusso di sangue, i virus entrano nel fegato. Sulle cellule del fegato c'è una proteina recettore CD81, legante alla quale il virus penetra nella cellula. Successivamente inizia la caratteristica di lavoro dannoso di tutti i virus. Il virus inserisce il suo RNA nell'apparato genetico della cellula. E già qui, come su una matrice, le copie esatte del virus, che si espandono all'interno della cellula con una nuova membrana, iniziano a "stampare" una dopo l'altra.

Questo continua fino a quando la cellula stessa muore a causa di incompatibilità con le violazioni della vita causate dal virus, o non viene distrutta dal proprio sistema immunitario. Dopo la morte e la distruzione cellulare, i virus neonatali entrano nello spazio extracellulare e infettano altre cellule non ancora colpite. Il processo viene ripetuto di nuovo.

Sintomi di epatite virale

Indipendentemente dalla forma della malattia, l'epatite virale ha sintomi comuni simili:

  1. Disturbi della diarrea (nausea, vomito, eruttazione, sapore amaro in bocca, perdita di appetito);
  2. Malessere generale (a volte l'inizio dell'epatite virale è come un'influenza - c'è un aumento della temperatura corporea, mal di testa, dolori muscolari);
  3. Dolore nell'ipocondrio destro (lungo, parossistico, dolente, opaco, irradiante alla scapola destra o alla spalla);
  4. Ittero - ingiallimento della pelle e delle mucose (ma esistono anche forme anterteri di epatite);
  5. Oscuramento delle urine, scolorimento delle feci;
  6. prurito della pelle.

L'esito più sfavorevole dell'epatite acuta è la malattia cronica. L'epatite virale cronica è pericolosa perché gradualmente porta allo sviluppo della cirrosi e del cancro del fegato.

Epatite A - Malattia di Botkin

L'epatite virale più comune e meno pericolosa. Il periodo di incubazione per l'infezione è da 7 giorni a 2 mesi. L'infezione si verifica attraverso l'uso di cibo di scarsa qualità. Inoltre, l'epatite acuta A viene trasmessa attraverso il contatto diretto con le cose di una persona malata e con le mani sporche.

Nella maggior parte dei casi, l'infezione termina con una ripresa spontanea, ma a volte i pazienti vengono prescritti contagocce, che riducono l'intensità degli effetti tossici sul fegato.

Epatite B

Questa è una malattia più grave dell'epatite A, poiché l'epatite B può causare gravi danni al fegato. Il virus dell'epatite B può essere infettato attraverso il sangue, durante il contatto sessuale, e il virus può essere trasmesso dalla madre al feto durante il parto.

Come la malattia di Botkin, l'epatite B inizia con un aumento della temperatura. I pazienti soffrono di dolori articolari, debolezza, nausea e vomito. Con l'epatite B, ci può essere un aumento del fegato e della milza, così come l'oscuramento delle urine e lo scolorimento delle feci. L'ittero con epatite B è raro. Il danno al fegato può essere molto grave, fino allo sviluppo della cirrosi epatica e del cancro. Il trattamento dell'epatite B è complesso con epatoprotettori, antibiotici, ormoni e farmaci per il sistema immunitario.

Epatite C

A sua volta, ha 11 sottospecie che differiscono nell'insieme di geni del virus causale. A questo proposito, al momento non esiste un vaccino efficace contro la malattia. Tra tutte le epatiti virali, l'epatite C è la forma più grave che contribuisce al decorso cronico della malattia.

I metodi più comuni di infezione sono attraverso la trasfusione di sangue infetto, l'uso di strumenti chirurgici e dentistici e il contatto sessuale indiscriminato. Il trattamento dell'epatite C è il più costoso tra gli altri tipi di malattia.

Epatite D

I sintomi dell'epatite D sono pienamente coerenti con i sintomi dell'epatite B. L'infezione da virus dell'epatite B e D, di regola, avviene contemporaneamente, poiché il virus dell'epatite D non può esistere nel corpo umano da solo. Con lo sviluppo di un'infezione mista di epatite B e D spesso si sviluppano forme gravi della malattia, portando a cirrosi epatica.

Epatite E

L'epatite virale E è causata da un virus RNA simile al rotavirus. Sono stati sviluppati metodi per la sua clonazione, un sistema di test è stato creato per confermare la diagnosi. La fonte dell'infezione è costituita da pazienti con epatite virale E dalla fine dell'incubazione e durante il periodo acuto della malattia.

La via principale è a base acquosa, le epidemie sono descritte in paesi con climi caldi. Il corso assomiglia all'epatite virale A con un decorso e un recupero prevalentemente miti. Una caratteristica distintiva dell'epatite virale E è il suo decorso nelle donne in gravidanza: frequente aborto spontaneo e segni di aumento rapido dell'insufficienza epatica acuta con un tasso di mortalità fino al 25% o più.

trattamento

Quando si prescrive la terapia, si tiene conto del virus che ha causato specificamente lo sviluppo della malattia. Nell'epatite virale, la base del trattamento, di regola, consiste di agenti antivirali, interferoni che aiutano l'organismo a produrre anticorpi per combattere virus, epatoprotettori e antistaminici. In caso di una forma grave della malattia, Reamberin viene somministrato per via endovenosa, la somministrazione di farmaci ormonali, raramente antibiotici.

Il trattamento dell'epatite virale per lungo tempo, viene effettuato in un ospedale. Durante questo periodo, al paziente è proibito bere alcolici e grassi, caricando il corpo con cibo da lavoro. Se si verificano complicanze della cirrosi, può essere necessario il trapianto di fegato.

Prevenzione dell'epatite virale

Per proteggersi dall'infezione da epatite, è necessario seguire semplici regole di prevenzione. Non usare acqua bollita, lavare sempre frutta e verdura, non trascurare il trattamento termico dei prodotti. Quindi puoi prevenire l'infezione da epatite A.

In generale, è necessario evitare il contatto con i fluidi biologici di altre persone. Per la protezione contro l'epatite B e C, principalmente con il sangue. In quantità microscopiche, il sangue può rimanere sui rasoi, spazzolini da denti, forbici per le unghie. Non condividere questi oggetti con altre persone. Piercing e tatuaggi non dovrebbero essere fatti con dispositivi non sterili. È necessario prendere precauzioni durante i rapporti sessuali.

Epatite cronica

L'epatite è un processo infiammatorio nel fegato che dura per più di 6 mesi e non è accompagnato da una violazione dell'architettura del fegato (struttura lobulare).

Cause di epatite e sintomi

La causa più comune di epatite cronica è l'epatite virale acuta. L'evidenza è una transizione verso l'epatite cronica di epatite acuta causata dai virus B, C, D (più spesso virus B). L'epatite virale cronica B può essere trasformata in cirrosi epatica, sullo sfondo del quale può svilupparsi il cancro del fegato. Gli anticorpi del virus rimangono nel sangue di 1-5 anni o più. Il virus dell'epatite B in sé non ha un effetto diretto sul fegato (non distrugge gli stessi epatocidi), il danno epatico è spiegato dalla risposta immunitaria del corpo all'introduzione del virus nell'epatocita.

La riproduzione dei virus avviene in presenza di virus dell'epatite B. Il virus dell'epatite D è localizzato nel nucleo degli epatociti. La fonte è un paziente con epatite virale B, contemporaneamente infettato dal virus D. I virus D, a differenza del virus B, hanno un effetto diretto sugli epatociti, sebbene esista un meccanismo autoimmune: nel caso di virus D attaccato all'epatite virale acuta B, la sua ponderazione è nota e una transizione all'epatite cronica attiva e alla cirrosi epatica è più comune. Il virus dell'epatite C spesso porta allo sviluppo dell'epatite cronica, che può progredire nella cirrosi epatica e nel cancro. L'epatite B, D, C parenterale, sessuale e dalla madre al feto sono trasmessi attraverso la placenta.

L'abuso di alcol è una delle cause più importanti dell'epatite. L'epatite cronica alcolica è l'effetto tossico e microbiologico diretto sul fegato di alcol, lo sviluppo della risposta citotossica dei linfociti in risposta al danno degli epatociti, l'inibizione della rigenerazione degli epatociti e la stimolazione della fibrosi. Alcuni farmaci possono causare epatite cronica. La vera ematossilina include paracetamolo, salicilati, grandi dosi di tetraciclina, citostatici e anche steroidi anabolizzanti - aminazina, cloropropomide.

Epatite cronica B

Reclami di pazienti con debolezza generale, affaticamento, aumento della temperatura corporea a 37,5, perdita di peso, pesantezza e dolore nel giusto ipocondrio dopo aver mangiato, sensazione di amarezza in bocca, gonfiore, sgabello instabile.
All'esame, il giallo della pelle e della sclera, la perdita di peso, la pelle secca possono essere visti, con un alto grado di attività del processo - fenomeni emorragici (epistassi, eruzioni emorragiche sulla pelle).

Epatite cronica D

I sintomi dell'epatite D sono vicini al quadro clinico dell'epatite B ed è difficile. Reclami di marcata debolezza generale, affaticamento, diminuzione delle prestazioni, scarso appetito, sensazione di pesantezza e dolore nel giusto ipocondrio, sanguinamento gengivale, prurito, debolezza sessuale (negli uomini), disturbi mestruali (donne), tutti questi disturbi stanno progredendo.

Epatite cronica C

Nella maggior parte dei casi, l'epatite C cronica è asintomatica o addirittura asintomatica. Tuttavia, nel 25% dei casi si sviluppa cirrosi. Dato il decorso oligosintomatico e l'esito nella cirrosi epatica, il virus dell'epatite C è chiamato "gentiluomo assassino". Reclami del paziente sulla debolezza generale espressa, affaticamento, scarso appetito, perdita di peso, a volte sul sangue dal naso.

Trattamento dell'epatite

Il regime di trattamento prevede l'eliminazione di alcol, farmaci epatotossici e contatti con sostanze epatotossiche, riposo durante il giorno, eliminazione del lavoro fisico e psico-emotivo, riposo a letto. Sono esclusi gli agenti colagoghi che possono compromettere la funzionalità del fegato e aumentarne il fabbisogno energetico. Nutrizione medica Piatti di carne schiacciati sotto forma di cotolette di vapore, polpette di carne. Pane di segale, cavolo escluso. Limitare la quantità di grasso a 70 grammi al giorno.
I farmaci sono prescritti da un medico come Timalin, Timogen, questi preparati contengono sostanze biologicamente attive del timo, aumentano il numero di linfociti. Multivitaminico complesso bilanciato Individuale, Dekamevit, Duovit una o due compresse 1-2 volte al giorno. L'antiossidante della vitamina E inibisce attivamente i processi di cross-ossidazione dei lipidi e la formazione di radicali liberi coinvolti nella sindrome da citolisi degli epatociti.

EPATITE VIRALE

- malattie antropotiche infettive comuni che causano virus epatotropici e sono caratterizzate principalmente da danno
fegato con lo sviluppo di varie forme cliniche.

Epatite A (GA)

- Una malattia entero-virale benigna, ostrotsiklichesky caratterizzata da azione citopatica
virus per epatociti, comparsa di sindrome tossica generale, danno epatico, sviluppo frequente di ittero parenchimatoso.

Cause dell'epatite

L'agente eziologico è il virus dell'epatite (HAV), è un enterovirus. Il virus entra nell'intestino, dal quale entra rapidamente nel sangue e nel fegato, dove si moltiplica. La riproduzione di HAV negli epatociti porta al loro danno, all'interruzione dei processi metabolici intracellulari.

Fonte - solo una persona con manifestazioni manifeste e inapparenti della malattia.

L'escrezione di virus si verifica con le feci.

Il meccanismo di infezione è fecale-orale. Modi d'infezione dell'acqua alimentare, a contatto domestico. La via parenterale è anche possibile durante la viremia. La suscettibilità all'HA è universale, i bambini all'età di 1 anno (specialmente all'età di 4-15 anni) e i giovani sono più spesso malati.
Stagionalità - estate-autunno. L'immunità persiste a lungo, forse per la vita.

Sintomi. reclami

Il periodo di incubazione è di 15 - 40 giorni. Il periodo prodromico (pre-terziario) ha diverse opzioni: dispeptica, artralgia, influenzale, astenovegetativa, mista. La transizione dal periodo pre-itterico a quello itterico è scorrevole. A questo punto, i fenomeni catarrale passano, i sintomi dispeptici persistono.

I primi segni del periodo itterico sono: oscuramento dell'urina e scolorimento delle feci, sclera sottotterica.
Con l'avvento dell'ittero, la condizione generale dei pazienti migliora. Il fegato è ingrandito, consistenza densa, doloroso alla palpazione.

Diagnosi di laboratorio Escrezione del virus dalle feci. Esame sierologico Esame del sangue biochimico: bilirubina,
attività aminotransferase (AlAT, AsAT), test colloidi, indice di protrombina.

Trattamento. Terapia di base:

  • riposo a letto
  • dieta - tabella numero 5
  • terapia di disintossicazione - bevanda alcalina
  • vitamine del gruppo be c
  • non c'è prevenzione speciale

Epatite B (GV)

Infezione antroponotica con una via di infezione prevalentemente percutanea che si manifesta in vari aspetti clinici e patogenetici
opzioni - dal virus alle forme cicliche o progressive con lo sviluppo di insufficienza epatica acuta, epatite cronica, cirrosi epatica, epatoma epatocellulare.

Eziologia e patogenesi. L'agente eziologico è il virus dell'epatite B (HBV). Le informazioni fornite nella patogenesi della GA, si applicano anche alla HB.

La fonte dell'infezione è rappresentata da pazienti con forme acute e croniche di HBV, ma il principale serbatoio di HBV è costituito da individui con HBV subclinica e portatori di virus.

Il meccanismo di infezione da epatite è parenterale, così come il modo sessuale. Suscettibilità: universale, alta. I bambini più sensibili del primo anno di vita. Variazioni stagionali nell'incidenza n.

L'immunità è di lunga durata, probabilmente per tutta la vita.

Il quadro clinico. Sintomi. Reclami. Le manifestazioni cliniche di HB hanno una grande somiglianza con la clinica dell'HA. Il periodo di incubazione va da 50 a 180 giorni.

Il periodo preicterico dura più a lungo rispetto a GA. La durata dipende dall'età dei pazienti, dal più vecchio - il più lungo. I seguenti sintomi sono caratteristici di questo periodo: dispeptico, simil-influenzale, astenovegetativo, artralgico e misto. Alla fine del periodo preicterico, il fegato aumenta, l'urina si scurisce, la sedia diventa scolorita, a volte prurito, un rash orticarioide, una maggiore attività di AlAT è notato nel sangue.

Il periodo itterico è caratterizzato da gravità e persistenza dei sintomi clinici, un cambiamento nelle fasi di aumento, altezza e declino dell'ittero.
L'intensità dell'ittero spesso corrisponde alla gravità dell'HS. La comparsa di intenso dolore nell'ipocondrio destro può essere un precursore del precoma iniziale.

Il periodo di recupero dura da 2 a 10 settimane, il recupero è lento.

Oltre alla forma ciclica acuta, l'HBV può manifestarsi sotto forma di epatite cronica, cirrosi di eziologia virale e diventa anche asintomatica.

Complicazioni dell'epatite

La più grave e terribile complicazione dell'epatite B è l'encefalopatia epatica acuta (OPE).

Differenziare l'epatite virale nel periodo di pre-iniezione da malattie respiratorie acute, infezioni intestinali, influenza.
In ittero - da ittero ostruttivo ed emolitico, mononucleosi infettiva, yersiniosi, leptospirosi.

Diagnosi di laboratorio L'indicatore più informativo per HB è l'attività di ALT sierica. Al secondo posto per rilevanza diagnostica - campioni sedimentari: aumento del campione di timolo e diminuzione del sublimato.

Un posto speciale è occupato dalla definizione di marcatori per HB: HBsAg, anti-HBs, HBeAg, JgM-anti HBs. Il marcatore principale di HBs è la presenza di HBsAg nel sangue,
che appare nel sangue molto prima dei sintomi clinici della malattia.

Trattamento. Nei casi lievi e moderati - terapia di base. Nei casi più gravi, sono indicati i farmaci corticosteroidi.

Prevenzione. Prevenzione specifica - vaccinazione.

Epatite C (HS)

- malattia virale antropootica acuta caratterizzata da infezione parenterale, danno epatico,
incline al decorso cronico.

L'eziologia. L'agente causale è un virus a RNA.

La fonte dell'infezione è una persona che soffre di una forma acuta o cronica di epatite C virale (HCV), un vettore di virus asintomatico.
La principale via di infezione è parenterale. Le persone che ricevono trasfusioni di sangue e / o dei suoi componenti sono a maggior rischio di infezione. Alto rischio di infezione in pazienti con malattie ematologiche, oncologiche, pazienti sottoposti ad emodialisi frequente.
Uno dei gruppi di rischio gravi per l'infezione da HCV è costituito dai consumatori di droghe per via endovenosa.

Il quadro clinico. Sintomi. Reclami. La malattia si manifesta in forme acute o croniche. A volte la forma ostrocicolica è asintomatica. Il periodo di incubazione dura come con HB. Nel periodo preicterico, si incontra più spesso un flusso misto. Con l'avvento dell'ittero, il benessere dei pazienti non migliora.

Diagnosi di laboratorio Una caratteristica dell'HS è l'assenza nel sangue del virus del paziente e dei suoi antigeni in quantità
disponibile per il rilevamento, sierodiagnosi specifica cruciale.

Trattamento dell'epatite C

Basato sullo schema generalmente accettato di trattamento di base dell'epatite virale. In caso di decorso grave dell'HS, viene effettuata la terapia con glucocorticosteroidi. La prevenzione specifica non è sviluppata.

Epatite virale B

L'epatite B virale è una malattia infettiva acuta del fegato, l'agente eziologico di cui è il virus HVS dalla famiglia degli hepadnovirus, caratterizzato da progressivo danno epatico, con lo sviluppo di insufficienza epatica e ipertensione portale (aumento della pressione nella vena porta), che porta ulteriormente alla cirrosi epatica.

La malattia è diffusa in tutto il mondo ed è un problema globale con il ministero della salute. Ogni anno, 2 miliardi di persone si ammalano di epatite B e circa 200 milioni di persone muoiono a causa della malattia.

Molto spesso l'epatite B virale si trova in Nord America (Canada, Alaska), Sud America (Argentina, Brasile, Perù), Asia (Iraq, Iran, Arabia Saudita, India, Cina, Pakistan, Indonesia), Africa (Nigeria, Sudan, Etiopia, Angola, Namibia, Botswana) e Oceania. I paesi più favorevoli sono gli Stati Uniti, il Cile, i paesi europei e l'Australia, in queste regioni l'epatite B soffre meno dello 0,01% della popolazione.

In Russia negli ultimi anni c'è stata una tendenza alla crescita della malattia, mentre nel 1999 il numero di pazienti con epatite virale B ha raggiunto 17,9 persone ogni 100 mila della popolazione da tutte le malattie virali, quindi nel 2010 questa cifra era aumentata a 43,5.

Le persone di età giovane e media (da 15 a 35 anni) sono più sensibili all'epatite B virale, il sesso non influenza l'incidenza della malattia.

La prognosi della malattia non è favorevole. Casi di cura per il virus dell'epatite B virale. Il trattamento prescritto migliora solo e normalizza il lavoro del fegato infettato dal virus. L'esito fatale si verifica in 15 - 20 anni dalle complicazioni che provocano la malattia (insufficienza epatica, cirrosi epatica, cancro del fegato).

cause di

L'insorgenza della malattia provoca un virus contenente il DNA del genere Orthohepadnavirus, una famiglia di gepadnovirus. Nella sua composizione, il virus dell'epatite B contiene tre antigeni (parti) - antigene HBs, antigene HBe e antigene HBcor.

La fonte dell'infezione è una persona malata o un vettore di virus. La malattia viene trasmessa da una persona malata a una persona sana in diversi modi:

  • La trasmissione parenterale (la più comune) avviene attraverso il sangue (durante operazioni, trasfusioni di sangue, ecc.).
  • Trasmissione sessuale - con rapporti sessuali non protetti.
  • Trasmissione fetale: dalla madre malata al feto.

Distinguere separatamente il gruppo a rischio, ad es. quegli individui predisposti all'essere infetti da virus dell'epatite B:

  • medici e personale infermieristico;
  • pazienti operati;
  • donazione;
  • persone che ricevono emodialisi (purificazione del sangue usando una macchina artificiale per reni);
  • persone che visitano frequentemente saloni di bellezza e saloni di tatuaggi;
  • omosessuali (omosessuali);
  • persone che soffrono di tossicodipendenza;
  • persone che soffrono di immunità alterata in caso di mononucleosi, infezione da HIV o AIDS.

classificazione

Secondo la gravità:

  • Epatite virale lieve;
  • Epatite virale B moderata;
  • L'epatite B virale è grave.

Il corso dell'epatite B è diviso in:

  • Epatite acuta (fulminante);
  • Epatite cronica

Da periodi della malattia è diviso in:

I sintomi dell'epatite virale B

Nel quadro sintomatico della malattia, ci sono diversi periodi in cui si osservano vari sintomi.

Periodo di incubazione

Dura da 30 a 180 giorni, le manifestazioni caratteristiche sono:

  • mal di testa;
  • nausea;
  • stanchezza;
  • apatia;
  • diminuzione dell'appetito;
  • diminuzione della memoria e dell'attenzione;
  • debolezza generale;
  • leggero aumento della temperatura la sera.

Periodo Dozheltushny

  • comparsa di vomito;
  • bruciori di stomaco;
  • eruttazione;
  • flatulenza;
  • artralgia (dolore articolare);
  • mialgia (dolore muscolare);
  • la temperatura corporea raggiunge 38,0 0 C.

Periodo icterico

  • ittero (ingiallimento della pelle e delle mucose);
  • prurito;
  • la comparsa di emorragie sulla pelle;
  • gengive sanguinanti;
  • urina scura;
  • decolorazione delle feci;
  • fegato ingrossato;
  • dolore nell'ipocondrio destro e nella regione epigastrica;
  • disturbo del sonno;
  • forti mal di testa e vertigini;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • palpitazioni cardiache;
  • gonfiore degli arti inferiori.

Inoltre, quando l'epatite diventa cronica, le manifestazioni sintomatiche diminuiscono e la malattia entra in un periodo di remissione. Ogni nuova esacerbazione dell'epatite virale B è più grave della precedente, a causa della costante distruzione del fegato, che gradualmente porta allo sviluppo della cirrosi e dell'insufficienza epatica.

Transizione dell'epatite B alla cirrosi

  • disturbo mentale;
  • la comparsa di encefalopatia (demenza);
  • sanguinamento dalle vene dell'esofago, dello stomaco e del retto;
  • la comparsa di ascite (fluido libero nella cavità addominale);
  • sbiancamento della pelle;
  • diminuire e sigillare il fegato.

diagnostica

Quando si verifica il primo sintomo della malattia, i pazienti vengono dai medici di famiglia o dai medici generici con lamentele di malessere generale e un leggero aumento della temperatura corporea. Un medico esperto riferirà tale paziente a un esame del sangue di laboratorio e, quando identificherà gli indicatori, la cui presenza indicherà un'infiammazione nel fegato, farà riferimento a un gastroenterologo per ulteriori osservazioni e esami di follow-up. Gastroenterologi o dottori delle malattie infettive sono impegnati nel trattamento e nel monitoraggio dello sviluppo della malattia.

Metodi di ricerca di laboratorio: questa è la prima fase della diagnosi della malattia:

  • Emocromo completo, che aumenterà i leucociti, più di 9 - 11 * 10 9 / l, spostamento della formula dei leucociti a sinistra e aumento della VES (velocità di eritrosedimentazione) superiore a 30 - 40 mm / h.
  • Urinalysis generale, in cui ci saranno tracce di proteina (normalmente non c'è nessuno) e epitelio squamoso più di 15 - 20 nel campo di vista, erythrocytes individuale nel campo di vista possono anche esser osservati.
  • Test epatici:

Epatite cronica

L'epatite cronica è una malattia infiammatoria caratterizzata da alterazioni fibrose e necrotiche nel tessuto e nelle cellule del fegato senza disturbare la struttura dei lobuli e segni di ipertensione portale. Nella maggior parte dei casi, i pazienti lamentano disagio nell'ipocondrio destro, nausea, vomito, anoressia e feci, debolezza, prestazioni ridotte, perdita di peso, ittero, prurito della pelle. Le misure diagnostiche consistono nel condurre un'analisi biochimica del sangue, l'ecografia degli organi addominali, la biopsia epatica. La terapia ha lo scopo di neutralizzare la causa della patologia, migliorare le condizioni del paziente e ottenere una remissione stabile.

Epatite cronica

L'epatite cronica è una lesione infiammatoria del parenchima e dello stroma epatico, che si sviluppa sotto l'azione di varie cause e dura per più di 6 mesi. La patologia è un serio problema socio-economico e clinico dovuto al costante aumento dell'incidenza. Secondo le statistiche, ci sono 400 milioni di pazienti con epatite B cronica e 170 milioni di pazienti con epatite C cronica, con oltre 50 milioni di epatite B di nuova diagnosi e 100-200 milioni di epatite C annualmente. 70% nella struttura complessiva dei processi patologici del fegato. La malattia si verifica con una frequenza di 50-60 casi per 100.000 abitanti, l'incidenza è più suscettibile agli uomini.

Negli ultimi 20-25 anni sono state accumulate molte informazioni importanti sull'epatite cronica, il meccanismo del suo sviluppo è diventato chiaro, pertanto sono state sviluppate terapie più efficaci che vengono costantemente migliorate. Investigatori, terapisti, gastroenterologi e altri specialisti stanno studiando il problema. Il risultato e l'efficacia della terapia dipendono direttamente dalla forma di epatite, dalle condizioni generali e dall'età del paziente.

Classificazione dell'epatite cronica

L'epatite cronica viene classificata secondo diversi criteri: eziologia, grado di attività della patologia, dati di biopsia. Per ragioni di accadimento, l'epatite virale cronica B, C, D, A, medicinale, autoimmune e criptogenica (di eziologia poco chiara) sono isolate. Il grado di attività dei processi patologici può essere diverso:

  • minimo - AST e ALT sono 3 volte più alti del normale, un aumento del test del timolo a 5 U, un aumento della gamma globulina fino al 30%;
  • moderata - aumento della concentrazione di ALT e AST di 3-10 volte, test del timolo 8 U, gamma globuline 30-35%;
  • grave - AST e ALT sono più di 10 volte più alti del normale, il test del timolo è superiore a 8 U, le gammaglobuline sono superiori al 35%.

Sulla base dell'esame istologico e della biopsia, si distinguono 4 stadi dell'epatite cronica.

Stadio 0 - nessuna fibrosi

Stadio 1 - fibrosi periportale minore (proliferazione del tessuto connettivo attorno alle cellule epatiche e ai dotti biliari)

Stadio 2 - fibrosi moderata con setti porto-portale: tessuto connettivo, che si espande, forma partizioni (setti) che uniscono i tratti portale adiacenti formati dai rami della vena porta, dell'arteria epatica, dei dotti biliari, dei vasi linfatici e dei nervi. I tratti del portale si trovano agli angoli del lobulo epatico, che ha la forma di un esagono

Fase 3 - Forte fibrosi con setti portuali

Fase 4 - segni di alterata architettura: una significativa proliferazione del tessuto connettivo con un cambiamento nella struttura del fegato.

Cause e patogenesi dell'epatite cronica

La patogenesi di varie forme di epatite cronica è associata a danni al tessuto e alle cellule del fegato, alla formazione di una risposta immunitaria, all'inclusione di meccanismi autoimmuni aggressivi che contribuiscono allo sviluppo dell'infiammazione cronica e la supportano a lungo. Ma gli esperti identificano alcune caratteristiche della patogenesi, a seconda dei fattori eziologici.

La causa dell'epatite cronica è spesso l'epatite virale B, C, D, a volte trasferita in precedenza A. Ogni patogeno ha un effetto diverso sul fegato: il virus dell'epatite B non causa la distruzione degli epatociti, il meccanismo di sviluppo della patologia è associato alla risposta immunitaria al microrganismo, che si riproduce attivamente in cellule del fegato e altri tessuti. I virus dell'epatite C e D hanno un effetto tossico diretto sugli epatociti, causandone la morte.

La seconda causa comune di patologia è considerata un'intossicazione del corpo, causata dall'esposizione all'alcol, droghe (antibiotici, farmaci ormonali, farmaci antitubercolari, ecc.), Metalli pesanti e sostanze chimiche. Le tossine e i loro metaboliti, che si accumulano nelle cellule del fegato, causano il loro malfunzionamento, l'accumulo di bile, grassi e disordini metabolici, che portano alla necrosi degli epatociti. Inoltre, i metaboliti sono antigeni a cui il sistema immunitario risponde attivamente. Inoltre, l'epatite cronica può essere formata come risultato di processi autoimmuni che sono associati con l'inferiorità dei soppressori di T e la formazione di cellule T che sono tossiche per le cellule.

Nutrizione irregolare, abuso di alcol, stile di vita improprio, malattie infettive, malaria, endocardite, varie patologie epatiche che causano disturbi metabolici negli epatociti possono provocare lo sviluppo di patologie.

Sintomi di epatite cronica

I sintomi dell'epatite cronica sono variabili e dipendono dalla forma della patologia. I segni con un processo attivo basso (persistente) sono scarsamente espressi o completamente assenti. Le condizioni generali del paziente non cambiano, ma il deterioramento è probabile dopo l'abuso di alcool, intossicazione, carenza di vitamine. Potrebbe esserci dolore minore nell'ipocondrio destro. Durante l'ispezione, viene rilevato un moderato ingrandimento del fegato.

I segni clinici nella forma attiva (progressiva) di epatite cronica sono pronunciati e manifestano in pieno. La maggior parte dei pazienti ha una sindrome dispeptica (flatulenza, nausea, vomito, anoressia, distensione addominale, cambiamento nelle feci), sindrome astenovegetativa (grave debolezza, affaticamento, riduzione delle prestazioni, perdita di peso, insonnia, mal di testa), sindrome da insufficienza epatica (ittero, febbre, la comparsa di liquido nella cavità addominale, emorragia tissutale), dolore addominale prolungato o ricorrente sulla destra. Sullo sfondo dell'epatite cronica, aumentano le dimensioni della milza e dei linfonodi regionali. A causa della violazione del deflusso di ittero biliare si sviluppa, prurito. Anche sulla pelle si possono trovare le vene varicose. Durante l'ispezione ha rivelato un aumento delle dimensioni del fegato (una parte diffusa o eccitante). Fegato denso, doloroso alla palpazione.

L'epatite virale cronica D è particolarmente difficile, è caratterizzata da pronunciata insufficienza epatica. La maggior parte dei pazienti lamenta ittero, prurito della pelle. Oltre ai segni epatici, vengono diagnosticati extraepatici: danni a reni, muscoli, articolazioni, polmoni, ecc.

La peculiarità dell'epatite cronica C è un decorso persistente a lungo termine. Oltre il 90% dell'epatite C acuta viene completato con la cronologia. I pazienti hanno notato una sindrome astenica e un leggero aumento del fegato. Il decorso della patologia è ondulatorio, in alcuni decenni termina con cirrosi nel 20-40% dei casi.

L'epatite cronica autoimmune si verifica nelle donne di 30 anni di età. La patologia è caratterizzata da debolezza, aumento della fatica, ingiallimento della pelle e delle mucose, dolore nel lato destro. Nel 25% dei pazienti, la patologia simula l'epatite acuta con la sindrome dispeptica e astenovegetativa, la febbre. Sintomi extraepatici si verificano in ogni secondo paziente, sono associati a danni ai polmoni, ai reni, ai vasi sanguigni, al cuore, alla tiroide e ad altri tessuti e organi.

L'epatite cronica da farmaci è caratterizzata da sintomi multipli, l'assenza di sintomi specifici, a volte la patologia è mascherata da un processo acuto o ittero meccanico.

Diagnosi di epatite cronica

La diagnosi di epatite cronica dovrebbe essere tempestiva. Tutte le procedure sono eseguite nel dipartimento di gastroenterologia. La diagnosi finale viene effettuata sulla base del quadro clinico, dell'esame strumentale e di laboratorio: analisi del sangue per i marcatori, ecografia degli organi addominali, reoepatografia (studio del flusso sanguigno al fegato), biopsia epatica.

Un esame del sangue consente di determinare la forma della patologia rilevando specifici marcatori - queste sono particelle del virus (antigeni) e anticorpi, che si formano come risultato della lotta contro un microrganismo. Per l'epatite virale A ed E, solo un tipo di marcatore è caratteristico - IgM anti-HAV o IgM anti-HEV.

Nell'epatite B virale, possono essere rilevati diversi gruppi di marcatori, il loro numero e il loro rapporto indicano lo stadio della patologia e della prognosi: antigene di superficie B (HBsAg), anticorpi anti-antigene nucleare Anti-HBc, Anti-HBclgM, HBeAg, Anti-HBe (compare solo dopo completamento del processo), Anti-HBs (formato dall'adattamento dell'immunità al microrganismo). Il virus dell'epatite D è identificato sulla base di Anti-HDIgM, Total Anti-HD e RNA di questo virus. Il principale marcatore di epatite C è Anti-HCV, il secondo è l'RNA del virus dell'epatite C.

Le funzioni del fegato sono valutate sulla base di analisi biochimiche e, più precisamente, determinando le concentrazioni di ALT e AST (aminotransferasi), bilirubina (pigmento biliare), fosfatasi alcalina. Sullo sfondo dell'epatite cronica, il loro numero aumenta drammaticamente. Il danno alle cellule del fegato comporta una forte diminuzione della concentrazione di albumina nel sangue e un significativo aumento delle globuline.

Ultrasuoni degli organi addominali - un modo indolore e sicuro per diagnosticare. Permette di determinare la dimensione degli organi interni, nonché di identificare i cambiamenti avvenuti. Il metodo di ricerca più accurato è la biopsia epatica, consente di determinare la forma e lo stadio della patologia e di selezionare il metodo terapeutico più efficace. Sulla base dei risultati, si può giudicare l'entità del processo e la gravità, così come il probabile esito.

Trattamento dell'epatite cronica

Il trattamento dell'epatite cronica ha lo scopo di eliminare la causa della patologia, alleviando i sintomi e migliorando le condizioni generali. La terapia dovrebbe essere completa. Alla maggior parte dei pazienti viene prescritto un corso base mirato a ridurre il carico sul fegato. Tutti i pazienti con epatite cronica devono ridurre lo sforzo fisico, vengono mostrati uno stile di vita a bassa attività, modalità semi-ora di dormire, il numero minimo di farmaci, nonché una dieta a pieno titolo arricchita con proteine, vitamine e minerali (dieta n. 5). Spesso utilizzato nelle vitamine: B1, B6, B12. È necessario escludere cibi grassi, fritti, affumicati, in scatola, spezie, bevande forti (tè e caffè) e alcol.

Quando si manifesta la stitichezza, vengono mostrati lievi lassativi, per migliorare la digestione - preparati enzimatici senza bile. Per proteggere le cellule del fegato e accelerare il processo di recupero, vengono prescritti epatoprotettori. Dovrebbero essere presi fino a 2-3 mesi, è desiderabile ripetere il corso di prendere tali farmaci parecchie volte all'anno. Nella sindrome asteno-vegetativa grave, vengono utilizzati multivitaminici, adattogeni naturali.

L'epatite cronica virale è scarsamente adatta alla terapia, un ruolo importante è svolto dagli immunomodulatori, che influenzano indirettamente i microrganismi, attivando l'immunità del paziente. È vietato utilizzare questi medicinali da soli, in quanto hanno controindicazioni e caratteristiche.

Un posto speciale tra queste droghe occupa gli interferoni. Sono prescritti sotto forma di iniezioni intramuscolari o sottocutanee fino a 3 volte a settimana; può causare un aumento della temperatura corporea, pertanto è necessario assumere farmaci antipiretici prima dell'iniezione. Un risultato positivo dopo il trattamento con interferone è stato osservato nel 25% dei casi di epatite cronica. Nei bambini, questo gruppo di farmaci viene utilizzato sotto forma di supposte rettali. Se le condizioni del paziente lo consentono, viene effettuata una terapia intensiva: i preparati di interferone e gli agenti antivirali vengono utilizzati in dosi elevate, ad esempio combinano l'interferone con ribavirina e rimantadina (specialmente per l'epatite C).

La costante ricerca di nuovi farmaci ha portato allo sviluppo di interferoni peghilati, in cui la molecola di interferone è collegata al polietilenglicole. A causa di ciò, la medicina può rimanere più a lungo nel corpo e combattere i virus per molto tempo. Tali farmaci sono altamente efficaci, possono ridurre la frequenza della loro assunzione e prolungare il periodo di remissione dell'epatite cronica.

Se l'epatite cronica è causata da intossicazione, deve essere eseguita la terapia di disintossicazione e deve essere prevenuta la penetrazione delle tossine nel sangue (ritiro della droga, alcol, ritiro dalla produzione chimica, ecc.).

L'epatite cronica autoimmune è trattata con glucocorticoidi in associazione con azatioprina. I farmaci ormonali sono assunti per via orale, dopo che l'effetto della loro dose è stato ridotto al minimo accettabile. In assenza di risultati, viene prescritto il trapianto di fegato.

Prevenzione e prognosi dell'epatite cronica

I pazienti e i portatori di virus dell'epatite non rappresentano un grave pericolo per gli altri, poiché l'infezione da goccioline trasportate dall'aria e dalle famiglie è esclusa. Puoi contrarre l'infezione solo dopo il contatto con sangue o altri fluidi corporei. Per ridurre il rischio di sviluppare patologie, è necessario utilizzare la contraccezione di barriera durante i rapporti sessuali, non prendere gli oggetti di igiene di altre persone.

L'immunoglobulina umana viene utilizzata per la profilassi d'emergenza dell'epatite B il primo giorno dopo l'eventuale infezione. È anche indicata la vaccinazione contro l'epatite B. Non è stata sviluppata la profilassi specifica di altre forme di questa patologia.

La prognosi dell'epatite cronica dipende dal tipo di malattia. Le forme di dosaggio sono quasi completamente guarite, le risposte autoimmuni rispondono bene anche alla terapia, raramente virali risolti, molto spesso si trasformano in cirrosi epatica. La combinazione di diversi patogeni, come l'epatite B e D, provoca lo sviluppo della forma più grave della malattia, che progredisce rapidamente. La mancanza di una terapia adeguata nel 70% dei casi porta alla cirrosi epatica.

Case history
Epatite virale C, gravità moderata

Luogo di lavoro: numero di scuola 197

Data di ammissione: 9 aprile 1997

Diagnosi al momento del ricovero: epatite virale.

Diagnosi clinica: epatite C virale, gravità moderata.

Reclami: pesantezza nell'ipocondrio destro e dolore lancinante, mal di testa che si verifica la sera, secchezza delle fauci, debolezza, scurimento delle urine e schiarimento delle feci, ingiallimento della pelle.

Si considera malato il 30 marzo 1997, quando cominciarono a comparire il deterioramento dell'appetito, i disturbi della sistemazione e l'oscuramento delle urine, e ad aprile prestava attenzione all'ingiallimento della pelle della pelle. Il 5 aprile, il prurito e il giallo della pelle aumentarono, l'urina divenne più scura, le feci diventarono leggere e molli, la temperatura salì a 37,2, i dolori di cucitura intensi apparvero nelle regioni dell'ipocondrio destro, epigastrico e splenico. A questo proposito, si rivolse al policlinico locale. Dopo un esame da parte di un medico distrettuale con una diagnosi preliminare: "Epatite virale" è stata inviata all'ospedale. Botkin. Durante la degenza in ospedale, la paziente si sentì meglio: la temperatura diminuì, il dolore nella regione splenica scomparve

Malattie trasmesse per via sessuale, malaria, tifo e tubercolosi negano. Negli ultimi sei mesi, nessun sangue è stato trasfuso, non sono state fatte iniezioni e non hanno lasciato la regione di Leningrado. Circa 2 mesi fa, il paziente ha fatto un'iniezione endovenosa del farmaco e non ha avuto contatti con animali. Mangia a casa regolarmente.

Nato nel 1981 nella città di Leningrado nella famiglia di lavoratori con il 1 ° figlio. Fisicamente e intellettualmente sviluppato normalmente, non è rimasto indietro rispetto ai suoi coetanei. Dall'età di 7 anni sono andato a scuola. Ha studiato bene. Nel 1994, ha lasciato la scuola a causa della cura di sua madre dopo un ictus. Al momento, sta studiando da solo per finire la scuola con uno studente esterno. Finanziariamente assicurata, vive in un appartamento di due stanze con i genitori. I pasti sono regolari, 3 volte al giorno, pieno, vario.

SARS, mal di gola. All'età di 13 anni ha subito un intervento chirurgico per la torsione testicolare.

La madre ha una malattia ipertensiva, non ci sono altre guarigioni, non sono disponibili informazioni su altri parenti.

Single, non ha figli.

Non fuma, non usa alcool Secondo il paziente circa 2 mesi fa, ha fatto una singola iniezione endovenosa del farmaco.

Le reazioni allergiche a medicine e prodotti alimentari non sono annotate.

Ultimo congedo per malattia nel gennaio 1995

STATUS PRAESENS OBJECTIVUS

Malattia di 18 giorni. Soggiorno ospedaliero di 8 giorni. Temperatura corporea 36,8 ° C.

Lo stato di moderata gravità. La coscienza è chiara. La posizione è attiva Tipo di corpo normostenico, alimentazione moderata. L'aspetto corrisponde all'età. La pelle è gialla, normale umidità. Pelle elastica, turgore tissutale salvato. Dermagrofizm bianco instabile. Il tessuto grasso sottocutaneo è espresso in modo soddisfacente, lo spessore della piega a livello dell'ombelico è di 1,5 cm. Il mantello è uniforme, simmetrico, corrisponde al pavimento. Le unghie sono di forma ovale, di colore rosa, pulite.

L'occhio mucoso è giallo, umido, pulito. Sclera itterica. La membrana mucosa delle guance, il palato molle e duro, la parete posteriore faringea e le arcate palatine sono gialle, umide, pulite. Le tonsille non vanno oltre i corridoi degli archi palatini. Le gengive non sono cambiate. Denti invariato. La lingua è di dimensioni normali, umide, ricoperte di bianco, papille espresse.

Linfonodi sottomandibolari e sottomentoni di forma ovale, dimensioni da 1 a 0,5 cm, consistenza elastica, non sono saldati, non sono palpabili, indolori.

La postura è corretta, l'andatura senza caratteristiche. Articolazioni della solita configurazione, simmetriche, movimenti in esse in pieno, indolori. I muscoli sono sviluppati in modo soddisfacente, simmetricamente, il tono muscolare è preservato. Altezza 168 cm, peso 65 kg.

L'impulso apicale non viene rilevato visivamente.

L'impulso è simmetrico, con una frequenza di 54 battiti al minuto, ritmica, di soddisfacente tensione e riempimento. L'impulso apicale non è palpabile.

Confini di ottusità cardiaca relativa:

A destra, nel 4 ° spazio intercostale, 1 cm verso l'esterno dal bordo destro dello sterno

3 costole di livello superiore tra l. sternalis et l. parasternalis sinistrae

A sinistra, nel quinto spazio intercostale, 1,5 cm medialmente dalla linea medio-clavicola

I confini dell'assoluta mancanza di cuore:

Sterno destro-sinistro

4 ° costola di alto livello

Sinistra 1 cm verso l'interno dal bordo della relativa ottusità cardiaca

Il fascio vascolare non si estende oltre lo sterno nel 1 ° e nel 2 ° spazio intercostale

I suoni del cuore sono ritmici, chiari, sonori.

Pressione del sangue 110/70 mm RT. Art.

Respirare attraverso il naso, libero, ritmico, superficiale. Il tipo di respirazione è addominale. La frequenza dei movimenti respiratori 16 al minuto. La forma del torace è regolare, simmetrica, entrambe le parti del petto sono ugualmente coinvolte nell'atto di respirare. La clavicola e le scapole sono simmetriche. Le scapole sono strettamente collegate alla parete toracica posteriore. Il decorso delle costole è obliquo. Fossa sovraclavicolare e succlavia espressa bene. Gli spazi intercostali sono tracciabili.

Elastico torace, indolore. Tremore vocale simmetrico, non modificato.

Il limite inferiore del polmone destro:

di l. parasternalis: il bordo superiore della sesta costola

di l. medioclavicularis - il bordo inferiore della sesta costola

di l. axillaris anteriore 7 bordo

di l. axillaris media- 8 bordo

di l. axillaris posteriore- 9 bordo

di l. scapuiaris- 10 costole

di l. paravertebralis- a livello del processo spinoso dell'undicesima vertebra toracica

Il limite inferiore del polmone sinistro:

di l. parasternalis- -------

di l. medioclavicularis- -------

di l. axillaris anteriore 7 bordo

di l. axillaris media- 9 bordo

di l. axillaris posteriore- 9 bordo

circa l. scapuiaris- 10 costole

di l. paravertebralis- a livello del processo spinoso dell'undicesima vertebra toracica

Limiti superiori dei polmoni:

Anteriore 3 cm sopra la clavicola.

Dietro al livello del processo spinoso 7 della vertebra cervicale.

Mobilità attiva del margine polmonare inferiore del polmone destro nella linea ascellare media:

Mobilità attiva del margine polmonare inferiore del polmone sinistro nella linea ascellare media:

Sopra le aree simmetriche del tessuto polmonare è determinato da un chiaro suono polmonare.

Soprattutto i punti auscultatori vengono ascoltati respirazione vescicolare. Nessun respiro sibilante.

Il ventre della forma corretta, simmetrica, partecipa all'atto del respiro, l'ombelico viene ritratto.

superficie: L'addome è morbido, indolore. C'è dolore alla palpazione dell'ipocondrio destro.

profonda: Il colon sigmoideo viene palpato nella regione ileale sinistra sotto forma di un cilindro elastico, con una superficie piatta di 1,5 cm di larghezza, mobile, non rombante, indolore. Il cieco viene palpato in un luogo tipico sotto forma di un cilindro di consistenza elastica, con una superficie liscia, larga 2 cm, mobile, non rombante, indolore. Il colon trasverso non è palpato. Lo stomaco non è palpabile.

Il bordo inferiore del fegato è acuto, uniforme, densamente elastico, doloroso, si estende da sotto il bordo dell'arco costale di 3 cm; La superficie del fegato è liscia. La cistifellea non è palpabile. Sintomi di Murphy, Ortner, frenicus - negativo. La milza non è palpabile.

La dimensione del fegato secondo Kurlov: 13 cm lungo la linea di Sedoclavicular destra, 10 cm lungo la linea mediana anteriore, 8 cm lungo l'arco costale di sinistra Il bordo superiore della milza lungo la linea di mezzetossi a sinistra alla 9a costola, il bordo inferiore sull'undicesimo bordo.

Nessun cambiamento visibile nella regione lombare. I reni non sono palpabili. Il sintomo durante la laccatura nella regione lombare è negativo.

La coscienza è chiara, la parola non è cambiata. La sensibilità non è rotta. Andatura senza caratteristiche. Riflessi faringeo, addominale e tendine-periostale salvati. I sintomi della guaina sono negativi. Il bulbo oculare, lo stato delle pupille e i riflessi pupillari sono normali.

DIAGNOSI PRELIMINARE E SUA GIUSTIFICAZIONE

Sulla base delle lamentele del paziente (mal di testa che si verificano alla sera, secchezza delle fauci, urina scura e alleggerimento delle feci, giallo e prurito della pelle, pesantezza nell'ipocondrio destro), storia della malattia, che riflettono lo sviluppo caratteristico della malattia con ciclicità: esordio graduale, presenza di pre-icus periodo: deterioramento dell'appetito, sintomi di intossicazione, il successivo periodo itterico e con la comparsa di ittero peggiora le condizioni del paziente: ci sono dolori nella regione epigastrica, nel giusto ipocondrio e nella regione Zenki, storia epidemiologica (circa 2 mesi fa, mi sono fatto iniettare droghe) e dati sugli esami oggettivi: rilevamento della sclera itterica, giallo delle membrane mucose visibili e della pelle, ricoperto da una lingua chiazzata bianca, bradicardia, palpazione dolorosa dell'ipocondrio destro, aumento della taglia fegato 3 cm, è doloroso alla palpazione, è possibile sospettare l'epatite virale in un paziente e le informazioni che il paziente ha usato un / nel farmaco circa 2 mesi fa, ti permettono di pensare all'epatite virale con parenti meccanismo di trasmissione rale (B o C).

1. Analisi clinica del sangue. Assegnato per identificare i sintomi caratteristici delle lesioni virali, cioè leucopenia, potrebbe esserci un aumento dei monociti, accelerazione della VES.

2. Analisi biochimica del sangue. In esso, siamo interessati a indicatori della quantità di proteine ​​totali, frazioni proteiche, indicatori di campioni di sedimenti di proteine, attività di aminotransferasi (devono essere aumentati). Indicatore richiesto bilirubina. Poiché la funzione epatica è compromessa, siamo sicuri di osservare il livello di protrombina.

3. Analisi delle urine. Dal momento che sospettiamo che la patologia del fegato nelle urine può essere pigmenti biliari e urobilina.

4. Analisi delle feci sulle uova dei vermi.

5. Ricerca virologica. ELISA per rilevare HAV IgM, HEV IgM, HBsAg, HCV At, HDV At.

RISULTATI DELLE RICERCHE DI LABORATORIO E STRUMENTALI

Risultati di laboratorio:

1. Analisi cliniche del sangue dal 9 aprile 1997.

Colore. indicatore - 0,95

2. Analisi clinica del sangue dal 16 aprile 1997.

3. Analisi biochimica del sangue dal 10 aprile 1997.

Bilirubina totale. 459 μmol / l

Indice di protrombina 72%

Fibrinogeno 2.9 g / l

4. Analisi biochimica del sangue dal 16 aprile 1997.

Bilirubina totale. 440 μmol / l

Il virus dell'epatite infetta gli epatociti, pertanto gli indici biochimici saranno caratteristici delle sindromi infiammatorie citolitiche, colestatiche e mesenchimali, in violazione di molte funzioni del fegato. Un aumento dell'attività di AlAT, iperbilirubinemia, una diminuzione dell'indice di protrombina sono rilevati.

5. Analisi delle urine dall'11 aprile 1997.

Colore giallo scuro Protein 0

Trasparenza Zucchero trasparente 0

Reazione Urobilinoidi acidi 2

La densità relativa di 1020 Bilirubina 2

3-4 leucociti in vista

3-4 epitelio piatto in vista

Cambiamenti nelle urine a causa di iperbilirubinemia e danni al fegato. Troviamo urobilin e pigmenti della bile, che danno un colore delle urine scure.

6. Lo studio delle feci, 10 aprile 1997.

Non sono state trovate uova di vermi

11 aprile 1997. Hep. A - HAV IgM (-) negativo

11 aprile 1997. Hep. С -anti- HCV diaplus (+) positivo

14 aprile 1997. Hep. B - HBsAg (-) negativo

17 aprile 1997. Hep. В-НВcorАВ totale. (-) negativo

17 aprile 1997.G.V-NVEAg (-) negativo

17 aprile 1997.Gep.E-anti-HEV totale. (-) negativo

La presenza di diabete anti-HCV conferma la diagnosi di epatite virale C.

Reclami di pesantezza nell'ipocondrio destro, secchezza delle fauci, nausea, debolezza. La condizione è medio pesante. La coscienza è chiara. La pelle è gialla Sclera itterica. Visibile giallo mucoso, umido, pulito. La lingua è ricoperta di fiori bianchi. Pulse 58 battiti / min. I suoni del cuore sono chiari, sonori, ritmati. Respirazione vescicolare. C'è dolore nell'ipocondrio destro durante la palpazione. In altre zone, l'addome è morbido, indolore. Il bordo del fegato ha una consistenza densamente elastica, acuta, si estende da sotto il bordo dell'arco costale di 3 cm, la superficie del fegato è liscia. L'urina è scura La sedia è leggera, morbida - 1 volta al giorno.

Modalità 2 # Numero di dieta 5 # Bevanda alcalina # Tab. Ascorutini 1 compressa 3 volte al giorno # Sol. NaCl 0.9% -500.0 Sol. Acidi ascorbinici 5% -5,0 gocciolamento endovenoso 1 volta al giorno.

Reclami di pesantezza nel giusto ipocondrio, debolezza, secchezza delle fauci. Lo stato di moderata gravità. La coscienza è chiara. Pelle e giallo mucoso visibile. Sclera itterica. Pulse 60 battiti / min. I suoni del cuore sono chiari, ritmati. Respirazione vescicolare. L'addome è morbido, indolore. Il bordo del fegato ha una consistenza densamente elastica, acuta, che si estende da sotto il bordo dell'arco costale di 3 cm. La milza non è palpabile. L'urina è di colore giallo scuro, la sedia è leggermente decorata.

Modalità 2 # Numero di dieta 5 # Bevanda alcalina # Tab. Ascorutini 1 compressa 3 volte al giorno # Sol. Glucosi 5% -500.0 Sol. Acidi ascorbinici 5% -5,0 gocciolamento endovenoso 1 volta al giorno.

DIAGNOSI DIFFERENZIALE

L'intero complesso di sintomi in questo paziente ci permette di fare una diagnosi di epatite virale con un meccanismo di trasmissione parenterale. Ma per fare una diagnosi definitiva, è necessaria una diagnosi differenziale tra malattie simili: malaria (forma gialla) e pseudotubercolosi.

Distingueremo tra l'epatite virale e la forma itterica della malaria, poiché l'ittero è rilevato in queste malattie, l'allargamento doloroso del fegato, la leucopenia, l'eritropenia, la diminuzione del livello di emoglobina. Ma per la malaria, i dati della storia epidemiologica sono importanti: viaggiare in paesi con un clima caldo e caldo, che il paziente nega. La sua storia epidemiologica attira l'attenzione sul fatto che, circa 2 mesi fa, il paziente si è fatto un'iniezione di droga per via endovenosa. Anche i periodi pre-itterici sono diversi. In lemolaria, le manifestazioni cliniche hanno caratteristiche: i pazienti lamentano febbre alta, spesso parossistica con fasi di brividi, calore e sudore, grande debolezza, comuni mialgie e artralgia, mentre la persona può acquisire una tonalità terrosa. Con l'epatite B o C (e in un paziente), non può esserci febbre pronunciata, vengono rilevati più sintomi astenici (debolezza, perdita di appetito). Nell'epatite virale B o C, i sintomi di intossicazione sono aggravati, che vediamo nel paziente: l'aggiunta di nuove denunce di mal di testa, secchezza delle fauci. Ma in caso di malaria, i sintomi aumentano solo nel periodo dell'attacco (1-12 ore) che non vediamo nel paziente. I metodi di laboratorio finiranno per rivelare queste malattie. Nell'analisi clinica del sangue in epatite di eziologia virale, rileviamo leucopenia, rallentando la VES, ci può essere una leggera monocitosi (gli stessi cambiamenti nel paziente). Con la malaria nel sangue è determinata dalla VES accelerata. Parametri biochimici molto importanti: attività moderatamente aumentata di AlAT e AsAT, in contrasto con l'epatite. In caso di malaria, aumento dell'attività della fosfatasi alcalina, si osserva una leggera diminuzione dell'indice di protrombina, i campioni di proteine ​​e sedimenti di solito non cambiano. Il paziente ha un'alta attività di AlAT con un alto livello di bilirubina, fosfatasi alcalina nell'intervallo di normalità, l'indice di protrombina è significativamente ridotto, i campioni di proteine-sedimento sono cambiati, il che conferisce un altro "plus" a favore dell'epatite virale. Infine, i test di laboratorio finalizzati all'individuazione dell'agente causale (batteriologico, sierologico) rivelano l'HBsAg in un paziente, che consente di fare finalmente una diagnosi di epatite B virale ed escludere la malaria.

Particolarmente difficile è la differenziazione dell'epatite virale B o C dalla pseudotubercolosi, nonostante una serie di somiglianze nelle manifestazioni cliniche di queste due malattie come (debolezza, malessere, febbre, mal di testa, comparsa di dermografismo persistente bianco, ingiallimento della pelle e dolore nell'ipocondrio destro, diminuzione dell'appetito), tuttavia è impossibile non attirare l'attenzione sulle forti differenze in queste malattie: con la pseudotubercolosi, la temperatura di solito ha un numero elevato, specialmente all'inizio della malattia (fino a 39-40,0) e rimane in Quando la temperatura raggiunge 37,5 nel periodo pre-terziario e l'ittero si sviluppa, la temperatura diminuisce fino a raggiungere i numeri normali. Durante la pseudotubercolosi, l'ittero raggiunge il massimo all'apice della malattia (10-12 giorni) e poi svanisce rapidamente, il linguaggio è anche ricoperto di bianco, ma i primi 5 giorni, poi si schiarisce e diventa lampone e infine, con la pseudotubercolosi, è possibile la comparsa di lesioni roseo e pseudo-blotche. il nostro paziente Per quanto riguarda la diagnostica di laboratorio, la leucocitosi, il tasso di sedimentazione accelerata degli eritrociti, la neutrofilia, l'eosinofilia, che sono caratteristici della pseudotubercolosi (con epatite virale, questi indicatori sono opposti), sono degni di nota. mangiare verdure non lavate e acqua cruda, che il paziente nega, ma indica l'iniezione endovenosa dell'artico. Gli studi sierologici ci permettono finalmente di porre fine a questo differenziazione.

DIAGNOSI CLINICA E SUA GIUSTIFICAZIONE

Considerando le lamentele del paziente: mal di testa che si verificano la sera, disturbi della sistemazione, secchezza delle fauci, pesantezza nell'ipocondrio destro, debolezza, scurimento delle urine e alleggerimento delle feci; tenendo conto delle informazioni tratte dalla storia della malattia, che riflettono la natura ciclica della malattia (esordio graduale, presenza del periodo pre-itterico, con lievi sintomi di intossicazione, il successivo periodo itterico con un peggioramento del benessere del paziente); Considerando la storia epidemiologica: circa due mesi fa, mi sono fatto / iniettando un farmaco; Prestare particolare attenzione ai dati di un esame oggettivo: rivelare l'esame generale del paziente del giallo della pelle e delle membrane mucose visibili, e l'ittericità della sclera, nello studio del sistema cardiovascolare, l'individuazione della bradicardia, la bassa pressione sanguigna e lo studio del sistema digestivo il fegato si estende da sotto il bordo dell'arco costale di 3 cm, superficie liscia del fegato, aumentando le dimensioni del fegato Kurlov (13x10x8cm); e dati di laboratorio: ridotta ESR, leucopenia, monocitosi moderata nel sangue periferico, alti livelli di bilirubina totale, aumento dell'attività dell'ALT, diminuzione dell'indice di protrombina negli esami del sangue biochimici, presenza di urobilina nelle urine e pigmenti biliari e infine rilevamento di anti- HCV diaplus durante l'esame sierologico - possiamo dire con una certa accuratezza che un paziente ha un'epatite virale C. E sintomi moderati di intossicazione (mal di testa, secchezza delle fauci, debolezza, disturbi della sistemazione), un livello di bilirubina superiore a 200 μmol / l e una diminuzione dell'indice di protrombina inferiore al 75% consente al paziente di fornire una forma moderatamente grave della malattia.

Diagnosi clinica: epatite C virale, gravità moderata.

PREVISIONE E SUA GIUSTIFICAZIONE

La prognosi per la vita è relativamente favorevole, poiché ci sono già cambiamenti morfologici nel tessuto epatico, sebbene di natura infiammatoria. Data l'età del paziente (16 anni), forma della malattia di grado medio-grave, suscettibile di terapia, comportamento del paziente adeguato, mancanza di comorbilità, condizioni di vita soddisfacenti, si può dire che il processo può regredire completamente, fino al completo recupero clinico del paziente dieta corretta Ma il paziente ha l'epatite C, che può spesso trasformarsi in forme croniche, con l'ulteriore sviluppo della cirrosi epatica, con l'influenza di fattori avversi (fumo, mancato rispetto della dieta, assunzione di alcool anche in piccole quantità). È possibile che il paziente nel periodo di recupero possa sviluppare una sindrome post-epatite con disturbi astenoglobuline. Dopo il recupero clinico e morfologico, è possibile il pieno recupero.

Il paziente, x, è stato ricoverato in ospedale il 9 aprile 1997 l'undicesimo giorno di malattia, il 5 ° giorno di ittero con lamentele di severità e dolore di un carattere di puntura nell'ipocondrio destro, lo stesso dolore nella milza, debolezza, disturbi della sistemazione, scurimento delle urine, alleggerimento delle feci, ingiallimento della pelle, con una diagnosi preliminare: "Epatite virale" in uno stato di moderata gravità. In ospedale, con la crescita dell'ittero, le condizioni del paziente peggiorarono. Il paziente è stato esaminato e sono stati eseguiti test di laboratorio (analisi del sangue clinico e biochimico, analisi delle urine, test sierologici). Allo stesso tempo, è stato scoperto che il paziente 2 mesi fa iniettato nell'iniezione di farmaci, conferma dell'epidemiologia, ha rivelato il giallo della pelle e delle membrane mucose visibili, ikterichnost sclera, bradicardia, ipotensione, acuta, anche, densamente elastica, dolorosa estremità del fegato, uscendo da sotto l'arco costale 3 cm, leucopenia, monocitosi moderata, alto livello di bilirubina totale -459 μmol / l, aumento dell'attività di AlAT-1451 U / l, riduzione dell'indice di protrombina al 72%, presenza di urobilina e pigmenti biliari nelle urine, anti-HCV diaplus con sierologico icerca che hanno contribuito a confermare e chiarire la diagnosi di epatite C, moderata gravità. Al paziente è stato prescritto il trattamento: terapia dietetica, bevanda alcalina, askorutin, glicemia a goccia per via endovenosa con vitamine. Sullo sfondo del trattamento, il benessere del paziente è migliorato: i sintomi di intossicazione sono diminuiti. Il paziente verrà dimesso dall'ospedale con la normalizzazione dei parametri biochimici. Si raccomanda che il paziente sia monitorato da un medico delle malattie infettive presso un policlinico per almeno 6 mesi e seguito una dieta ad eccezione dell'alcool, piccante, grasso, fritto.

Articolo Successivo

Ogni mese con un odore