Prurito della pelle del corpo nelle malattie del fegato - tipi di eruzioni cutanee, trattamento e dieta

Trattamento

La violazione del deflusso della bile nel corpo influenza gli organi interni e la pelle, causando prurito della pelle del corpo nelle malattie del fegato. Avendo trovato un tale sintomo in se stessi, si dovrebbe consultare immediatamente un medico per una diagnosi corretta e un trattamento appropriato. In questo caso, le manifestazioni di prurito possono essere rimosse con medicine, dieta e aderenza a determinate regole di igiene.

Qual è il prurito del corpo

Questo concetto può essere definito come segue: prurito corporeo è una sensazione di disagio, che provoca il desiderio di pettinare la pelle. Può verificarsi su tutta la superficie o su alcune parti del derma. Il prurito non è una malattia separata, ma un segno di disturbi degli organi interni, l'epidermide. L'elenco delle malattie che causano disagio di questo tipo è molto ampio.

Cause di prurito della pelle per malattie del fegato

La sensazione di prurito e la formazione di lesioni sulla pelle possono essere scatenate da disturbi al fegato. Spesso questi fenomeni si verificano sotto l'influenza della malattia, come la colestasi e l'epatite C. Gli esperti identificano le seguenti cause di prurito cutaneo nelle malattie del fegato:

  • Le medicine (antibiotici, ormoni e farmaci usati nella chemioterapia) possono avere un impatto negativo sulla condizione e sul funzionamento dell'organo filtrante.
  • Le infiammazioni acute o croniche del fegato possono essere causate da virus. I microrganismi spesso causano lo sviluppo di epatite e, di conseguenza, la comparsa di eruzioni cutanee e prurito.
  • La fonte di patologie del corpo può diventare parassiti e batteri, che causano la comparsa di formazioni cistiche nel fegato.
  • La comparsa di prurito e eruzione cutanea può essere un sintomo di cirrosi o altre malattie del fegato causate dall'uso incontrollato di bevande alcoliche.
  • Sostanze tossiche (metalli pesanti, composti chimici aggressivi) possono portare a una reazione allergica. Il prurito nelle malattie del fegato può verificarsi con una singola esposizione costante o potente alle tossine.
  • La formazione di pietre nei dotti può impedire il flusso della bile. La conseguenza di questo è il prurito al fegato. La malattia può verificarsi con il consumo eccessivo di spezie, cibi grassi, affumicati e fritti.
  • Una delle cause del prurito può essere una malattia del fegato, di natura ereditaria.

cholestasia

Lo sviluppo di questa patologia è dovuto a malattie del calcoli biliari o tumori del cancro, in cui si verifica un fallimento del deflusso della bile. Bruciore e prurito con colestasi derivano dall'ingresso di acidi biliari nel flusso sanguigno. Per la natura del decorso della malattia possono essere intraepatici o extraepatici, distinguono anche una forma cronica o acuta. Il prurito colestatico è accompagnato da disturbi digestivi, disturbi del sonno (insonnia), febbre, debolezza generale, malessere e dolore alla testa.

Prurito epatite C

Un sintomo comune è il prurito dell'epatite C, che si verifica in circa un quarto di quelli infetti. Secondo i medici, il fenomeno si verifica a causa dell'accumulo di sostanze tossiche, che nelle malattie del fegato non possono essere efficacemente rimosse dal corpo. Quando le violazioni dell'organo filtrante, gli acidi biliari e la bilirubina entrano nel sangue. Livelli elevati di queste sostanze provocano ingiallimento della pelle e sclera degli occhi, prurito e un'eruzione cutanea nell'epatite C.

Sintomi di prurito epatico

Nelle malattie del fegato, molti cambiamenti patologici si manifestano sulla pelle del corpo. È importante riconoscerli rapidamente, perché il trattamento della malattia nelle prime fasi può essere più efficace. Oltre al disagio, i sintomi di prurito epatico includono:

  • insolito per un certo colore della pelle di una persona: può diventare più chiaro o più scuro;
  • aumento della sudorazione;
  • la comparsa di gonfiore del viso e degli arti;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • desquamazione della pelle;
  • graffi e crepe sul corpo;
  • sulla pelle può formare una striscia di tinta bluastra;
  • eruzioni cutanee.

Macchie di fegato

Un'eruzione cutanea con malattia del fegato può manifestarsi in diverse forme:

  • Pustole di educazione - si verifica in violazione della sintesi di immunoglobulina da parte del fegato. Di conseguenza, c'è uno squilibrio immunitario che provoca le macchie di questa specie.
  • Papule e macchie di natura allergica sono una reazione a una diminuzione della funzionalità epatica, responsabile della disintossicazione.
  • Le violazioni dei processi di sintesi nel fegato provocano la comparsa di piccoli lividi sulla pelle del corpo. I pazienti con questa malattia hanno un aumentato rischio di formazione di ematoma.
  • Le macchie possono essere estese e sembrano palme rosse. Il fenomeno può andare in piedi. Tale arrossamento è accompagnato da alta temperatura.
  • I vasi che sporgono sopra la pelle (le vene dei ragni) sono localizzati nella parte posteriore, nelle braccia, nel collo e nella faccia.
  • L'eruzione di epatite è una placca di colore giallo che si concentra sui piedi, sugli arti superiori e inferiori, sulle palpebre, sulle ascelle.

Le macchie epatiche di colore rosso, che scompaiono alla palpazione e quindi ritornano, sono eritemi parziali.

  • L'orticaria si presenta come reazione allergica all'epatite passata.
  • Piccole strisce possono formarsi sul pollice o sul mignolo. Questo tipo di eruzione è chiamato "palmi del fegato".
  • Come distinguere il solito prurito dal fegato

    Dovresti sapere come distinguere il solito prurito dal fegato, in modo da non essere confuso nella diagnosi. Il disagio sul corpo causato dalle malattie del fegato è intenso, appare di notte. Sono accompagnati da eruzioni cutanee, formazione di vene varicose, lividi, malessere, dolore nella parte destra e ittero. Il prurito della pelle del corpo nelle malattie del fegato differisce da quello allergico in quanto gli antistaminici (Tavegil, Citrine) non dimostrano il loro effetto.

    Trattamento prurito epatico

    La terapia sintomatica viene utilizzata per eliminare il prurito della pelle del corpo in caso di malattie del fegato. Se osservi questo fenomeno per un lungo periodo, dovresti cercare un aiuto medico in modo che l'eruzione non dia complicazioni. Il trattamento del prurito al fegato si risolverà più rapidamente nelle fasi iniziali. Per facilitarla, segui alcune linee guida:

    • Non surriscaldare la pelle, rifiutare di visitare i bagni, le saune. Se il tegumento comincia a prudere quando fa caldo fuori o dentro, fai una bella doccia.
    • Scegli biancheria intima, vestiti con materiali naturali per ridurre l'effetto irritante.
    • Abbandona le cattive abitudini: fumo, alcol.
    • Trattare la pelle sulle zone interessate con unguenti, gel che hanno un effetto rinfrescante per migliorare la loro condizione.
    • Cerca di evitare di sovraccaricare la natura emotiva e fisica che provoca un aumento degli attacchi di prurito.
    • Se il prurito del corpo nelle malattie del fegato è stato causato dagli effetti tossici delle droghe, cancellarle.

    Trattamento del prurito della pelle del corpo con farmaci

    La terapia farmacologica è usata per trattare una malattia che causa prurito. Per la diagnosi vengono assegnati esami del sangue ad ultrasuoni, biopsie, generali e biochimici. Questi metodi aiuteranno a determinare il grado di processi infiammatori, la localizzazione della malattia. Dopo la ricerca necessaria, viene prescritto un trattamento che dipende dalla malattia che causa prurito e altre manifestazioni.

    Oltre ai farmaci, è possibile utilizzare metodi chirurgici. Se la colestasi è stata causata da un fallimento nel deflusso della bile, che si è verificato durante la sovrapposizione dei dotti e causato intossicazione con acidi biliari, viene stabilito un drenaggio speciale. Tale dispositivo aiuterà a rimuovere la sostanza in eccesso dalla cistifellea, contribuirà alla rapida rimozione dei sintomi di intossicazione.

    Il trattamento del prurito della pelle del corpo con farmaci viene effettuato mediante le seguenti categorie:

    • antagonisti dei recettori oppioidi (Naltrexone, Naloxone);
    • derivati ​​di acidi biliari (colestepol, colestiramina);
    • preparazioni di acido ursodesossicolico in grandi dosi.

    I seguenti farmaci possono essere prescritti per alleviare il prurito sulla pelle del corpo per le malattie del fegato:

    • assorbenti (carbone attivo, Enterosgel) - agisce nell'intestino, aiuta a rimuovere le sostanze tossiche dal corpo;
    • vitamine del gruppo liposolubile (A, E, K, D);
    • farmaci anti-infiammatori - aiutano a ridurre l'infiammazione nel sito di danno ai tessuti ghiandolari;
    • farmaci immunostimolanti - aiuto con l'immunità indebolita;
    • probiotici - contribuiscono al normale funzionamento dell'intestino;
    • agenti antibatterici e antivirali - sono coinvolti nell'eliminazione della flora patogena.

    Corretta alimentazione

    La componente di successo lotta con prurito della pelle in caso di malattie del fegato è una corretta alimentazione. Gli esperti raccomandano di rimuovere dalla dieta cibi fritti, grassi e speziati, che sono dannosi per l'organo filtrante. È necessario mangiare frazionario: cinque pasti al giorno sono considerati ottimali. Non è consigliabile mangiare troppo, perché l'ingestione eccessiva di cibo carica il fegato. I medici prescrivono ai pazienti di usare una dieta speciale numero 5.

    Dieta con colestasi

    La tabella dietetica numero 5 è indicata per le seguenti malattie:

    • forme croniche di epatite;
    • nell'epatite acuta, la colestasi può essere utilizzata nella fase finale del trattamento;
    • cirrosi epatica;
    • disturbi del tratto biliare;
    • malattia di calcoli biliari.

    È vietato usare un tale sistema alimentare a persone che soffrono di disturbi dello stomaco o dell'intestino. Il principio principale della dieta è l'assunzione minima di grassi. È necessario escludere piatti, uno dei componenti di cui è purina, colesterolo, oli essenziali e acido ossalico. L'assunzione di sale dovrebbe essere limitata o non applicata affatto. Cucinare preferibilmente per cottura o cottura.

    La base della dieta su una dieta dovrebbe essere verdure e frutta. Questi prodotti contengono molte pectine e fibre. Un corretto regime di consumo comporta il consumo di grandi quantità di acqua a stomaco vuoto. Il volume giornaliero dovrebbe essere di almeno 1,5 litri di acqua pura. Una tale dieta non può essere un'alternativa al trattamento, ma è parte integrante della terapia complessa. Nel decorso cronico della malattia, il sistema energetico aiuta a minimizzare il rischio di esacerbazioni.

    I piatti consigliati della tabella di dieta n. 5 per danni al fegato e prurito della pelle del corpo sono:

    • minestre di verdura, latticini o frutta senza aggiunta di fritto;
    • carni o pesce magro al forno o bollito;
    • la pasta;
    • insalate, stufati e altri piatti a base di verdure;
    • tipi dolci di frutta, bacche;
    • succhi naturali, tisane, tè verde;
    • crusca o pane integrale.

    I nutrizionisti stabiliscono l'elenco dei prodotti che sono autorizzati a mangiare in quantità limitate con prurito epatico:

    • Prodotti lattiero-caseari magri o magri. Il consumo giornaliero massimo dovrebbe essere di 200 g.
    • Le uova possono essere mangiate su 1 pz. al giorno Se vuoi fare una frittata, usa solo proteine ​​per farcela.
    • Marmellata fatta in casa, che non contiene additivi e conservanti artificiali.
    • Tra i dolci scegli marshmallow, marshmallow o marmellata 70 g al giorno.
    • In quantità moderate ha permesso di usare spezie.

    In caso di malattia del fegato non può essere utilizzato:

    • carne grassa, carne affumicata, cibo in scatola, frattaglie;
    • cibi piccanti, grassi, fritti;
    • funghi e legumi;
    • dolci, in particolare cioccolato e gelato;
    • alcol e bevande gassate dolci;
    • cipolla, aglio, acetosa, ravanello, cavolfiore;
    • cacao, caffè.

    Foto di macchie sulla pelle per malattie del fegato

    Video: corpo prurito con malattie del fegato

    Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

    Eruzione cutanea sulla pelle con malattie del fegato

    Medici, dermatologi e cosmetologi, quando trattano i pazienti per eruzioni cutanee poco chiare, iniziano un esame con domande e analisi che caratterizzano il funzionamento del fegato. È noto che molte malattie croniche di questo organo sono a lungo secretive. Le persone potrebbero non essere consapevoli della patologia e i cambiamenti della pelle sono associati con l'età, l'infezione e le fluttuazioni ormonali.

    L'eruzione cutanea a livello epatico è un segno della sconfitta delle cellule epatocitarie, il loro iniziale fallimento funzionale. Ma le manifestazioni esterne possono essere associate al fegato indirettamente, poiché il fallimento e il sovraccarico nel lavoro contribuiscono alla riduzione delle forze protettive e spesso provocano altre malattie.

    Quali funzioni epatiche forniscono la cura della pelle?

    Il lavoro del fegato può essere paragonato con una fabbrica non-stop per la sintesi di materiali vitali, la neutralizzazione di sostanze tossiche nel corpo, la partecipazione alla digestione e l'ottenimento di energia per l'esistenza. Insieme, questo è chiamato metabolismo interno o metabolismo.

    Come risultato di complessi processi biochimici nel corpo, viene mantenuto il livello necessario di immunità, la concentrazione di vitamine, alcuni ormoni (sesso, ghiandole surrenali, ghiandola tiroidea). La crescita e l'adattamento a varie situazioni di vita sono forniti.

    La pelle è anche coinvolta nella protezione e l'eliminazione delle tossine con il sudore. Ma per il loro funzionamento, le cellule della pelle devono ricevere energia dal fegato, materiale da costruzione (proteine), collagene per garantire elasticità e turgore, vitamine A, E, C per rimuovere i residui di idrossile e combattere l'invecchiamento.

    Un deposito di vitamine idrosolubili e liposolubili del gruppo B, PP, D, K e oligoelementi (rame, ferro, cobalto) viene creato nel fegato. In assenza di essi nel cibo, grazie a queste riserve, il corpo può sostenersi per qualche tempo senza conseguenze gravi.

    I nutrienti e l'ossigeno sono forniti attraverso i vasi. La loro permeabilità è supportata dai sistemi di coagulazione del sangue e anticoagulanti, che ricevono componenti dal fegato. E la struttura muraria dipende dal rapporto delle frazioni lipoproteiche, colesterolo e trigliceridi. Pastoznost, gonfiore della pelle, eruzioni emorragiche, lividi indicano una violazione di questo processo.

    È importante ricordare che le sostanze tossiche non sono solo alcol, droghe o prodotti chiaramente scadenti e tossici. Sono costantemente formati nel processo del metabolismo durante la scissione di proteine, composti fenolici, acetone. Solo a causa di una buona disintossicazione nel fegato, non li sentiamo.

    La produzione di anticorpi, immunoglobuline e altri componenti del sistema immunitario consente di proteggere la pelle dall'infezione da agenti esterni, per limitare l'infezione infetta a una reazione infiammatoria locale.

    La neutralizzazione della bilirubina legandola con l'acido glucuronico crea un colore sano della pelle e delle mucose. Il lavoro alterato delle cellule epatiche è accompagnato da disturbi esterni. Pertanto, a causa delle condizioni della pelle, delle unghie e dei capelli, il medico può sospettare una compromissione funzionale o una patologia epatica.

    Come cambia l'aspetto di una persona con patologia epatica?

    Il medico attento valuta sempre l'aspetto malsano del paziente nella ricerca dei sintomi di varie malattie. I tentativi da parte delle donne di nascondere le imperfezioni sul viso con l'aiuto di cosmetici leniscono i pazienti per un breve periodo, ma non distruggono altre manifestazioni cutanee.

    Un aspetto stanco, la pelle secca e assottigliata con una tinta grigiastro è considerata un segno di un fegato malato nei maschi e nelle femmine. Attraverso gli strati superficiali delle navi sono traslucide, estesa rete venosa. Ci sono posti con il peeling, specialmente sui gomiti, sulle ginocchia. Capelli sottili, cadono, su tracce di forfora vestiti.

    Una persona con una malattia del fegato sembra più vecchia della sua età biologica. Ciò è confermato da rughe profonde, deposizione di colesterolo sulle palpebre (xantelasma), una violazione del metabolismo dei pigmenti con la comparsa di macchie marroni sulle mani, sul viso, su altre parti del corpo.

    Inoltre, i pazienti mostrano un aumento della sudorazione con un forte odore sgradevole. Sulle gambe, il gonfiore si trova nelle caviglie, nelle gambe inferiori. Può essere identificato premendo un dito sulla pelle.

    Tipi di cambiamenti della pelle

    La malattia del fegato si manifesta in diversi modi:

    • dolori arcuati nell'ipocondrio a destra o sensazione di pesantezza;
    • bruciore di stomaco, eruttazione;
    • diarrea;
    • cambiamento di colore di urina a feci più scure e più illuminanti;
    • aumento della temperatura

    Sulla pelle, le modifiche appaiono nel periodo di latenza, quando altri segni possono essere rilevati solo da laboratorio. In alcuni pazienti, i sintomi sospetti sono già determinati nello stadio avanzato cronico. In altri casi, quando sovraccarico il fegato sullo sfondo di avvelenamento acuto, ingestione di alcol, l'abuso di piatti di carne grassi e fritti.

    Le modifiche più caratteristiche includono:

    • Rossore della superficie palmare (eritema palmare). Se si preme, quindi il rossore scompare, quindi ripristinato alla tonalità precedente.
    • I "ragni" vascolari o le "stelle" si formano sulla faccia, sul naso, sul torace, sulla cintura della spalla. Sono formati da capillari sottocutanei congestizi a causa della violazione del deflusso e dei piccoli coaguli di sangue.
    • I punti rossi in tutto il corpo sono chiamati angiomi. Sono piccoli tumori della parete vascolare. Il loro sviluppo è stimolato da una violazione del metabolismo.
    • Si aggiunge la lingua e la mucosa della bocca, le labbra arrossiscono, si riduce la cianosi.
    • Lividi su diverse parti del corpo si verificano a causa di disturbi nel sistema di coagulazione, aumento della permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni. Possono essere di diverse dimensioni e forme. A volte i pazienti possono avere emorragie puntate sulla pelle in base al tipo di orticaria, la sclera viene chiamata "iniettata".
    • Macchie bianche (vitiligine) sulla pelle del viso, della schiena, delle mani sono considerate un sintomo di compromissione del metabolismo dei pigmenti.
    • Aumento della secchezza, desquamazione dello strato superficiale.
    • Nell'addome inferiore, nelle cosce e nei glutei, le smagliature (strie) si riscontrano sia negli uomini che nelle donne.

    Come si manifesta l'iperpigmentazione?

    L'iperpigmentazione nelle malattie del fegato si manifesta con macchie sulla pelle di diverse dimensioni e localizzazione. Il colore della pelle è determinato dallo speciale pigmento melanico. È contenuto nelle cellule dell'epidermide (strato superficiale). L'accumulo è fornito da speciali cellule della pelle - melanofori, che hanno la capacità di assorbire i raggi ultravioletti e infrarossi, in modo tale da proteggere il corpo dal surriscaldamento.

    La sintesi di questa sostanza si verifica nelle cellule della pelle (melanociti) dall'aminoacido tirosina. Uno speciale enzima del fegato - la tirosinasi - fornisce e controlla questa reazione. Il sistema endocrino, i disturbi neuropsichiatrici e l'ereditarietà influenzano il metabolismo dei pigmenti negli epatociti.

    Le anomalie metaboliche nelle cellule epatiche si verificano sotto l'influenza di patologie o azioni fisiologiche. Quindi, le macchie grigio-marroni sul corpo compaiono con un'eccessiva scottatura solare, in donne in gravidanza. La localizzazione più comune delle macchie dell'età è l'area del viso (fronte, guance), petto e braccia. Il colore cambia da grigio a marrone.

    I granelli possono assomigliare a grandi lentiggini. Chloasmi epatici differiscono forma irregolare arrotondata, colore marrone scuro, che si trova sul viso. Le macchie marroni simmetriche su viso, spalle, collo sono chiamate melasmi. Più comune nelle donne in gravidanza, così come sotto l'influenza di contraccettivi ormonali.

    L'entrata nel sangue di un alto contenuto di un altro pigmento - la bilirubina - provoca un giallo generale della pelle. Inizia a manifestarsi con l'ingiallimento della sclera. Per carenza endocrina includono colorazione marrone della pelle nella zona inguinale e sotto le ascelle.

    Quali malattie della pelle provocano danni al fegato?

    La funzione compromessa delle cellule epatiche riduce la produzione di anticorpi protettivi e immunoglobuline. In tali condizioni, la pelle non è in grado di "respingere l'attacco" di agenti infettivi. L'aridità crea condizioni confortevoli per la penetrazione negli strati più profondi.

    Acne - spesso situato sulle tempie, sul naso, sulla fronte. Piccole pustole: i bollori si trovano sempre nell'area del follicolo pilifero e si diffondono all'interno. Localizzato su braccia, gambe, petto. Può fondersi in una dimensione considerevole con un centro medio, rigonfiamento, dolore infiammato.

    Manifestazioni allergiche - dermatite con macchie rosse, placche, piccola eruzione cutanea sotto forma di orticaria sono accompagnate da forte prurito, febbre. Psoriasi - l'eziologia della malattia non è completamente stabilita, ma esiste una versione che è provocata dagli acidi biliari che entrano nel flusso sanguigno.

    Manifestato fondendo macchie rosa, coperte da squame grigie sottili. La malattia aggrava gravemente la patologia epatica, colpisce le articolazioni degli arti e della colonna vertebrale.

    Eczema - più spesso appare chiari punti umidi, localizzati sul corpo simmetricamente, ricoperti di croste e scaglie. I pazienti con malattie del fegato hanno una tendenza alle infezioni fungine (micosi). Si sviluppano negli strati superficiali, colpiscono le unghie e i capelli, le mucose, le pieghe della pelle.

    Perché è prurito?

    Il prurito nella patologia epatica infastidisce il paziente più del dolore. Si esaurisce, non permette di addormentarsi. Uomo che pettina diverse parti del corpo. Ci sono graffi sulla pelle che si infettano e si infiammano rapidamente. Il prurito non è alleviato dagli antistaminici, è notevolmente migliorato con la comparsa di ittero.

    Le cause del prurito sono effetti combinati:

    • ristagno di bile, blocco di condotti;
    • aumento della concentrazione di acidi biliari nel sangue;
    • sostanze tossiche e tossiche non neutralizzate dal fegato.

    Quali malattie del fegato causano cambiamenti della pelle?

    Le malattie del fegato variano a seconda della ragione. Tutti portano prima alla inferiorità funzionale degli epatociti, quindi distruggono l'organo e lo sostituiscono con tessuto cicatriziale.

    • La patologia infiammatoria comprende: epatite virale e tossica, lesioni nella tubercolosi e sifilide, ascessi, malattie autoimmuni.
    • I disturbi metabolici sono caratterizzati da: steatoepatosi alcolica e non alcolica (degenerazione grassa), epatopatia alcolica.
    • Conseguenze di lesioni contusioni in caso di danni all'addome, lacrime, ferite da taglio, schiacciamento da ferite da arma da fuoco.
    • Malattie delle grandi navi: trombosi venosa epatica, pylephlebitis (suppurazione della vena porta), ipertensione portale in caso di cirrosi, fistole e fistole artero-venose.
    • Patologia dei dotti biliari: congestione intraepatica, colangite suppurativa acuta e cronica, formazione di calcoli da sali, dilatazione congenita dei dotti all'interno del fegato con aumento della formazione di calcoli e piccoli ascessi nel parenchima.
    • Processi tumori: in cisti, emangiomi, carcinoma epatocellulare e intraduttale, sarcoma, metastasi.
    • Le malattie parassitarie con localizzazione della lesione epatica sono causate da: alveococco, echinococco, ascaride, opistorschiasi, leptospirosi.
    • Anomalie ereditarie: la completa assenza o sottosviluppo dell'organo, il restringimento dei dotti, la fermentopatia con violazione di vari tipi di metabolismo.

    Inoltre, la diagnosi differenziale tiene sempre in considerazione la possibilità di un danno epatico secondario causato da cambiamenti in altri organi. Pertanto, sono esclusi i segni di congestione nell'insufficienza cardiaca, l'amiloidosi, le malattie del sangue, l'insufficienza renale-epatica nelle malattie degli organi urinari.

    Come curare?

    Il trattamento delle manifestazioni cutanee è incluso nella terapia complessa volta a combattere il principale fattore dannoso, la protezione e il supporto delle parti invariate del parenchima epatico. L'uso di procedure cosmetiche sullo sfondo della malattia attiva non dà risultati.

    Per evitare gravi conseguenze, ai pazienti viene offerta una dieta rigorosa per evitare alcol, fumo, cibi grassi e piccanti, cucina fritta, salsicce affumicate, carne e pesce. Il vantaggio in nutrizione è dato a verdure e frutta, cereali, latticini, carne bollita a basso contenuto di grassi e piatti a base di pesce.

    La terapia antinfiammatoria è prescritta - farmaci antivirali per epatite virale, antibatterici o antifunghi per altri agenti patogeni, agenti specifici per tubercolosi, invasione parassitaria, immunomodulatori e corticosteroidi nel caso del processo autoimmune.

    Uso giustificato a lungo termine di epatoprotettori, vitamine, decotti a base di erbe per migliorare il flusso della bile. Nella fase inattiva della malattia, è possibile consultare un cosmetologo sulla possibilità di eliminare "stelle" vascolari e macchie di pigmento sul viso. Non è consigliabile risolvere questo problema da soli.

    Le manifestazioni cutanee dovrebbero sempre essere considerate un segnale di un metabolismo problematico. Il fegato è il principale colpevole. Ma soffre spesso a causa della disattenzione della persona al suo corpo.

    Lesioni cutanee nella malattia del fegato

    Le malattie del fegato richiedono un trattamento tempestivo: la maggior parte di esse porta a disfunzioni degli organi interni. Se il fegato non funziona bene, una persona ha molti segni clinici. Il fegato è necessario per il metabolismo di sostanze biologicamente attive, può essere paragonato a un filtro che assorbe tossine, oligoelementi, sostanze presenti nei farmaci. Questo organo è coinvolto nel metabolismo: senza di esso, il corpo non può liberarsi delle tossine.

    Rash e prurito nelle malattie del fegato

    È importante prestare attenzione ai sintomi di disturbo. Se rilevi eruzioni cutanee e prurito, dovresti consultare il medico, perché questi segni possono indicare danni al fegato (è importante non confondere questa eruzione cutanea con un'allergia).

    Prurito può verificarsi con tali malattie: sconfitta di epatociti, cirrosi, colelitiasi e altre malattie.

    Il prurito nelle patologie del fegato può essere intollerabile: questo sintomo porta spesso a disturbi del sonno. Se si pettina costantemente la pelle, su di essa compaiono ferite e attraverso di esse si può portare l'infezione.

    Perché è prurito?

    La pelle prude perché la bile è stagnante nel corpo. Il prurito nelle patologie del fegato è combinato con ittero epatico: in questo caso, la pelle diventa gialla. Dal momento della comparsa dell'eruzione cutanea all'ittero, passano 2-3 mesi: qui tutto dipende dalla natura della malattia e dalle caratteristiche dell'organismo. Eruzioni di epatite indicano una esacerbazione della malattia.

    Nonostante l'intensità del prurito, è necessario astenersi dal graffiare la pelle, altrimenti si può infettare l'infezione e il trattamento sarà ancora più difficile. Il medico prescrive le iniezioni, con l'aiuto di cui le sostanze irritanti si dissolvono.

    Quindi, come detto sopra, si verifica un sintomo perché una grande quantità di acidi biliari rimane nel sangue. Se il fegato funziona in modo fluido, questi acidi escono con la bile. È importante notare che influenzano le terminazioni nervose della pelle, causando eruzioni cutanee e prurito. Le sensazioni spiacevoli si intensificarono di notte.

    Il prurito si verifica a causa del fatto che le proprietà di disintossicazione del fegato sono disturbate. Pertanto, non può rimuovere componenti tossici e prodotti di decomposizione in quantità sufficienti.

    1. Colestasi. La causa del prurito è la colestasi, in cui la circolazione della bile cambia: frammenti di questi molto acidi penetrano nel sangue. Un'eruzione cutanea nella colestasi è causata dal fatto che il corpo produce in modo inattivo la bile. Quando la colestasi, ci sono difficoltà con la rimozione della bile: la causa può essere il blocco delle vie biliari o la loro spremitura all'esterno.
    2. Danno da epatociti Rash e prurito si verificano con la sconfitta degli epatociti: la malattia si verifica a causa di infezione, epatite virale o disturbi causati da parassiti.
    3. Tossine. I cambiamenti negli epatociti sono dovuti a effetti tossici sul fegato: il disturbo si manifesta in coloro che abusano di alcool, assumono droghe, così come i farmaci, selezionati a loro discrezione.
    4. La cirrosi. La sconfitta degli epatociti si verifica anche con la cirrosi. Con la progressione della malattia, si verifica dolore nell'ipocondrio laterale e destro. Le funzioni degli epatociti sono compromesse, a causa delle quali gli acidi biliari penetrano nel sangue. Se una persona ha la cirrosi biliare, la malattia si manifesterà sicuramente come un prurito della pelle.
    5. Colelitiasi Nella maggior parte dei casi, la colestasi si verifica a causa dell'ostruzione delle vie biliari.
    6. Cancro. Il problema sorge sullo sfondo delle malattie oncologiche: esse portano al fatto che i dotti biliari sono compressi dall'esterno.

    Rash: com'è?

    Assicurati di prestare attenzione al tipo di eruzione cutanea:

    • Elementi pustolosi Si manifesta a causa di uno squilibrio immunitario, che si manifesta a causa di una diminuzione della funzionalità epatica, vale a dire, la funzione della sintesi delle immunoglobuline soffre.
    • Eruzione emorragica. Assomiglia a piccole emorragie sulla pelle. Il motivo principale per la comparsa di tale eruzione è la ridotta funzione sintetica del fegato, dove soffre la proteina che fa parte del sistema di coagulazione del sangue e, di conseguenza, la frequente comparsa di lividi.
    • Il forte rossore dei palmi, che scorre insieme ad una temperatura elevata e, possibilmente, lo stesso rossore dei piedi.
    • Allergy. I granelli appaiono a causa della compromissione della funzione di disintossicazione, quando una persona soffre di allergie nelle solite condizioni.
    • Vene varicose sul collo, viso, braccia e schiena. I cosiddetti piccoli vasi sanguigni, che sono chiaramente visibili sulla pelle e raggiungono una dimensione da 1 mm a 2 cm.
    • Psoriasi. Localizzato sulle sopracciglia, sulla fronte, sulle gambe e sulle braccia. Prima ci sono le macchie rosa e poi le squame, ma non ci sono dolori.
    • Orticaria. Allergie comuni dopo aver sofferto di epatite.
    • Placche gialle. Le formazioni sono gialle sotto le ascelle, sulle palpebre, sulle braccia e sulle gambe.
    • Eritema parmal. Se fai clic su questi punti rossi, scompaiono, ma ricompaiono qualche tempo dopo.
    • "Palmi epatici". Questa eruzione si presenta come piccole striature sui pollici e le piccole dita sulle mani.

    Eruzione cutanea nella cirrosi epatica

    Con la cirrosi del fegato, i frammenti di bile entrano nel flusso sanguigno: il prurito può verificarsi frequentemente. Quando la cirrosi del fegato appare colestasi. Sembra dovuto al fatto che la pelle è influenzata da acidi, bilirubina, composti metallici. Con questa malattia è impossibile eliminare il prurito con farmaci antistaminici.

    Se una persona si sente sollevata, questo non significa che la malattia si sia ritirata. Un rash dovrebbe essere trattato con cirrosi epatica!

    Altre lesioni cutanee

    1. Le smagliature blu sull'addome possono anche indicare la presenza di malattie del fegato. Appaiono a causa di uno squilibrio ormonale, quando il fegato non è capace di ormoni steroidei. Ci possono essere sia un uomo che una donna.
    2. Pelle atipicamente pallida o scura.
    3. Giallo di pelle. Un colore giallo moderato indica problemi al fegato, un colore giallo-marrone indica un danno meccanico all'organo e una buccia giallo limone indica disturbi emolitici.

    diagnostica

    Dovresti prestare attenzione alla natura dell'eruzione cutanea e al prurito. Con patologie associate al fegato, anche vene varicose e macchie di pigmento possono formarsi sulla pelle. La principale differenza tra il prurito epatico è che non può essere eliminato con l'aiuto di farmaci antistaminici usati per trattare le allergie. Se una persona sospetta patologia epatica, è necessario consultare un medico e sottoporsi a una diagnosi speciale.

    Come diagnosticare una malattia:

    1. Il fegato è studiato con un metodo ultrasonico, con il suo aiuto viene determinato lo stato del pancreas, della cistifellea.
    2. Un paziente è sottoposto a esami del sangue.
    3. Il coagulogramma viene eseguito.

    trattamento

    Il trattamento mira a ripristinare la salute. Il medico è responsabile della selezione dei farmaci: prende in considerazione il genere, l'età del paziente, la presenza di altre malattie. Il medico tiene anche conto delle caratteristiche individuali dell'organismo. Oltre al trattamento principale, possono essere prescritte vitamine, farmaci che aumentano l'immunità e farmaci anti-infiammatori. L'automedicazione è proibita: le droghe scelte in modo improprio danneggeranno l'intero organismo.

    • È importante rifiutare i farmaci che potrebbero causare danni al fegato.
    • Per alleviare il prurito con la cirrosi, le medicine sono prescritte per gli acidi leganti, l'escrezione biliare, gli agenti epatoprotettivi.
    • Se non danno un risultato, si raccomanda l'intervento chirurgico (è necessario un intervento chirurgico se ci sono pietre nei dotti biliari).
    • È importante seguire una dieta: per non aumentare il prurito, dobbiamo rinunciare all'alcool e fumare. È indesiderabile mangiare troppo e dovrebbe essere escluso dalla dieta ricca di grassi, cibi piccanti e acidi. Insalate consigliate da verdure bollite.

    Non ritardare la visita dal medico, altrimenti le condizioni del paziente peggioreranno e sarà necessario il ricovero in ospedale.

    Eruzione cutanea sulla pelle con malattie del fegato: tipi, foto e localizzazione

    Sosteneva che il fegato - "laboratorio del corpo". E per una buona ragione. Questo organo svolge il ruolo di una sorta di filtro che impedisce alle sostanze indesiderate di entrare nel corpo. Ogni minuto nel fegato ci sono processi chimici complessi. In caso di malfunzionamento, si verifica un avvelenamento generale dell'intero organismo. È per questo motivo che è importante riconoscere la malattia della ghiandola più importante in una fase precoce. Uno dei modi per farlo da solo è monitorare le condizioni della tua pelle. Dopotutto, nelle malattie di questo organo, è uno dei primi a segnalare.

    Cosa dovrebbe stare attento?

    Naturalmente, il fegato è estremamente resistente alle influenze esterne. Inoltre, ha la capacità di rigenerarsi. Ma ancora ci sono fattori che possono causare la malattia "laboratorio del corpo".

    • Sostanze tossiche Questi includono metalli pesanti e chimica. Con il loro costante ingresso nel corpo, si verifica un danno al fegato. Una volta, ma anche il loro forte impatto è pericoloso.
    • I virus. Provoca processi infiammatori in forme acute o croniche. Spesso l'epatite è il risultato di un'infezione della ghiandola con virus.
    • Alcol. L'abuso di bevande contenenti alcol ha un effetto dannoso sulle cellule del fegato. Spesso con l'uso incontrollato di alcol, si verifica cirrosi - una malattia pericolosa per la vita.
    • Farmaci. L'uso di ormoni, antibiotici, agenti chemioterapici ha un effetto negativo sul lavoro del fegato.
    • Nutrizione impropria Cibo grasso, fritto, affumicato in eccesso equivale a una violazione del deflusso della bile. Anche il consumo eccessivo di spezie può portare ad esso. Il risultato - la formazione di pietre nel dotto biliare.
    • Parassiti e infezioni. I più pericolosi sono i nematodi, gli alveococchi, gli echinococchi. Fungono da fonti di cambiamenti patologici dell'organo, possono causare la sua trasformazione cistica.
    • Malattie della cavità addominale. I processi di suppurazione possono diffondersi alla vena porta del fegato. Spesso, la trombosi appare come risultato di questi disturbi.
    • Eredità. Spesso la causa delle malattie "laboratorio del corpo" sono malattie genetiche.
    • Radiazioni ionizzanti, agenti cancerogeni chimici che spingono per il cancro del fegato.
    • Lesioni all'addome. Non importa per quanto tempo hai sofferto un grave colpo o sei rimasto ferito nella cavità addominale. Le cisti o gli accumuli di liquidi nel parenchima epatico possono essere rilevati anche dopo diversi anni.

    Segni di patologie

    Le malattie di una delle ghiandole più importanti nel nostro corpo accompagnano i sintomi della pelle. Prima di tutto, è possibile distinguere la tonalità giallastra della pelle. I pazienti si lamentano di nausea e bruciore di stomaco. La sudorazione aumenta e il sudore ha un odore acuto ed estremamente sgradevole. Quando si applica a un ospedale per questi motivi, il medico diagnostica facilmente anomalie nel fegato.

    Si dovrebbe pensare di visitare un medico anche se la dimensione della ghiandola è ingrandita, nella zona dell'organo c'è dolore e disagio, preoccupazioni per debolezza, gonfiore e mal di testa. Eruzione cutanea, prurito, perdita di peso, sgabello instabile o alterazioni delle caratteristiche delle masse fecali, sapore amaro in bocca, placca bianca o marrone sulla lingua, incrinature in esso sono causa di preoccupazione diretta. Disegno venoso sull'addome, aumento dell'addome, temperatura, acne indicano anche la presenza di malattie nel corpo.

    Come fa male il fegato?

    Quasi tutte le patologie della ghiandola si riflettono sul viso e sul corpo di una persona. Spesso sono accompagnati da una sensazione di dolore. La natura di queste sensazioni è molto diversa:

    • Leggero dolore nel giusto ipocondrio. Di regola, ha un carattere fastidioso o inarcato. Parlando di processi infiammatori lenti. Il fastidio è causato dallo stiramento dell'organo o dall'ingrossamento della capsula epatica.
    • Intenso disagio nell'ipocondrio destro. Un tipo piuttosto raro di dolore. Segnali sul processo purulento-infiammatorio espresso. In alcuni casi, appare su pietre nel dotto biliare.
    • Grave dolore al punto nel fegato. È caratteristico della patologia della colecisti o dei dotti extraepatici.

    Tuttavia, nelle malattie del "laboratorio del corpo" il paziente non sperimenta sempre dolore. Di norma, questo si osserva nel caso di una malattia lenta che rimane inosservata per un lungo periodo di tempo. In assenza di dolore, i problemi con l'organo interno sono indicati solo da un'eruzione cutanea.

    Eruzioni cutanee

    Nelle malattie del fegato, la pelle subisce una serie di cambiamenti. La pelle diventa atipicamente pallida o scura, aumenta la sudorazione e si osserva gonfiore nel viso e nelle estremità. A volte si verifica la desquamazione della pelle. In questo caso, la sua superficie è coperta da graffi e crepe.

    Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta al giallo della pelle. Il suo grado moderato con una tinta arancione parla di problemi al fegato. Il marrone indica un danno meccanico all'organo. Ma il colore giallo limone appare con disturbi emolitici.

    Allungare la pelle dell'addome sotto forma di strisce cianotiche non è raro per le malattie del fegato. La causa della loro comparsa è uno squilibrio ormonale, in cui non può neutralizzare gli ormoni steroidei. Sono tipici sia per il corpo femminile che per quello maschile.

    Tuttavia, non solo il cambiamento nella natura della pelle parla di malattie del "laboratorio del corpo". Un segno comune è un'eruzione cutanea.

    Potrebbe indossare il seguente personaggio:

    • Elementi pustolosi La fonte è uno squilibrio immunitario. Appare nel corpo a causa della ridotta funzionalità epatica. Ciò significa che il corpo non può sintetizzare sufficientemente l'immunoglobulina.
    • Manifestazioni allergiche. Macchie e papule derivano da una ridotta funzione di disintossicazione. Ecco perché una persona dà una reazione allergica alle solite condizioni.
    • Eruzione emorragica. Espresso in piccole emorragie sulla pelle. Sono un indicatore di una diminuzione della funzione sintetica del fegato. Le proteine ​​che fanno parte del sistema di coagulazione del sangue sono interessate per prime. I pazienti tendono a formare ematomi.
    • Forte arrossamento delle palme. Accompagnato da un aumento della temperatura. Può essere trasmesso ai piedi.
    • Stelle vascolari Localizzato su viso, collo, schiena e braccia. Sono piccoli vasi sanguigni che sporgono dalla pelle. Dimensioni: da 1 mm a 2 cm.
    • Placche gialle. La formazione di colori gialli. Alzati sulle ascelle, braccia, gambe, piedi, palpebre.
    • Eritema parmal - eruzione rossa, scomparendo quando premuto. Quindi riappare.
    • Psoriasi. Malattia assolutamente indolore Formata sulla fronte, sopracciglia, braccia e gambe. Appare macchie rosa, che sono successivamente coperte da scaglie argentate.
    • Orticaria - una reazione allergica dopo aver sofferto di epatite.
    • "Palmi epatici". L'eruzione ha il carattere di piccole strisce. Localizzazione - pollice e mignolo.

    Qualsiasi eruzione cutanea è accompagnata da prurito. È particolarmente pronunciato con una combinazione di eruzioni cutanee con il giallo della pelle. Ciò è dovuto al fatto che la bilirubina, non neutralizzata dal fegato, si deposita nell'epidermide, provocando la sua irritazione. Altri prodotti tossici del metabolismo si accumulano nella pelle, irritandola ulteriormente.

    Ovviamente, la comparsa di lesioni sulla pelle non sempre segnala le malattie del fegato. Possono essere provocati per una serie di altri motivi. Ma sicuramente, questa è una ragione per pensare allo stato del corpo. Con la comparsa di eruzioni cutanee, specialmente in combinazione con sindromi dolorose, dovresti consultare immediatamente un medico. Aiuterà a fare una diagnosi accurata e prescriverà un trattamento. Il fegato è un organo vitale. Ed è più facile identificare la malattia in una fase iniziale e salvarla, piuttosto che perderla per sempre!

    Spesso, a causa della pelle, è possibile identificare i sintomi di alcune malattie. Molte malattie del fegato si manifestano sotto forma di irritazione della pelle.

    Il fegato è una ghiandola che nel corpo umano svolge la funzione di un cosiddetto filtro. Quando vengono rilasciati nel sangue, i composti tossici che potrebbero danneggiare la salute sono ossidati nelle cellule di questo organo ed escreti con le feci.

    eruzione cutanea con malattia del fegato nella foto

    Inoltre, è la scissione delle vitamine liposolubili. In caso di malfunzionamento, il metabolismo soffre prima di tutto, poiché la rottura dei composti lipidici viene disturbata e il colesterolo si accumula. Questa ghiandola svolge un ruolo importante nel funzionamento del sistema immunitario e nella formazione del sangue. Patologie che causano disturbi nel lavoro di questo organo e delle vie biliari, hanno un impatto negativo sull'intero organismo.

    Il primo segno di tali disturbi può essere considerato l'aspetto di macchie cutanee ed eruzioni cutanee. Le patologie possono essere suddivise in diverse categorie:

    • processi infiammatori di eziologia virale (epatite, tubercolosi, sifilide);
    • vascolare (trombosi, pylephlebitis);
    • sconfitta delle vie biliari (colangite, colestasi);
    • oncologico (sarcoma, emangioma, angiosarcoma, cisti);
    • parassiti e infezioni (echinonocosi, ascariasis e altri);
    • anomalie ereditarie;
    • reincarnazione (cirrosi);
    • autoimmunità.

    Ciascuna delle suddette malattie può causare scolorimento della pelle. Poiché le eruzioni cutanee, il prurito e il rossore sono spesso associati a dermatiti e reazioni allergiche, è importante prestare attenzione ad altri sintomi correlati che possono confermare anomalie nel funzionamento della ghiandola epatica e dei dotti biliari.

    • indigestione, disagio dopo aver mangiato (soprattutto grassi);
    • Giallo della sclera e della lamina ungueale;
    • colore verde delle feci;
    • sudorazione eccessiva con un odore sgradevole;
    • aumento della formazione di bolle, acne stagnante;
    • bocca secca;
    • febbre;
    • perdita di capelli, unghie fragili;
    • dolore nell'ipocondrio destro;
    • dolore con la palpazione;
    • alto affaticamento;
    • letargia;
    • forte perdita di peso;
    • amarezza in bocca.

    Per questa patologia è caratterizzata da un generale deterioramento della pelle. Può essere troppo pallido con vasi pronunciati, specialmente sul viso o nell'addome. Sintomi comuni di problemi al fegato e alle vie biliari sono caratterizzati da: smagliature, gonfiore, graffi, che non guariscono da molto tempo, reazioni allergiche, colorazione, eczema.

    Stelle vascolari

    La cosiddetta formazione caratteristica sulla pelle che si verifica durante i cambiamenti strutturali nel corpo. Dall'aspetto della neoplasia assomigliano a piccoli ragni, al centro è l'arteriola, da cui le corde vascolari si spostano ai lati. Alla palpazione, puoi notare pulsazioni all'interno di queste stelle. Gli asterischi epatici possono anche comparire in persone che non hanno patologie, a causa dell'eccesso di alimenti grassi, dell'ipotermia, dell'abuso di alcool, del fumo e di molti altri fattori. È possibile diagnosticare una malattia se ci sono molte stelle e sono localizzate su una parte specifica del corpo, non scompaiono col tempo e aumentano di dimensioni.

    Molto spesso, le stelle appaiono in epatite, avvelenamento, cirrosi e gravidanza.

    Quando le malattie appaiono spesso avventate. Può essere l'acne, con la formazione di wen comico, purulenta, papulare. Un'eruzione pustolosa compare più spesso sul viso, nell'area del torace e del collo. Può indicare malfunzionamenti della ghiandola e dei dotti dovuti a malnutrizione o cattive abitudini.

    La dermatosi allergica si verifica più spesso nelle infezioni parassitarie, come reazione ai prodotti di decadimento secreti dagli elminti. Un rash allergico può apparire a causa di un sovradosaggio di antibiotici o di farmaci ormonali.

    Il prurito accompagna tutti i cambiamenti cutanei associati a patologie della ghiandola e dei dotti. È l'intensità del prurito e dei graffi che può indicare lo stadio dell'attuale malattia.

    Placche epatiche

    Appaiono a causa di malattie croniche. Esternamente, le placche assomigliano a tracce di bruciature cicatrizzate. Hanno una forma arrotondata, palpazione chiaramente sentito il bordo. Nella fase iniziale, le placche appaiono sotto forma di piccoli sigilli rossi, che si trasformano in vesciche quando scoppiano, un segno rosso rimane al loro posto, con un bordo visibile e un centro biancastro.

    Un indicatore della salute del tratto digestivo è l'aspetto della lingua. Per le malattie che causano l'intossicazione del corpo, è possibile osservare una placca verdastra o gialla e crepe sulla lingua, accompagnata da uno sgradevole odore acido rancido.

    L'epatite è un gruppo di malattie che causano l'infiammazione del fegato. Esistono più di sette forme di epatite. I cambiamenti esterni nella pelle si manifestano nell'epatite A (ittero), il paziente ha sclera notevolmente gialla, i palmi delle mani, e dopo quello, e aree più estese del corpo. L'epatite virale B e C può essere asintomatica per lungo tempo, fino allo stadio dei cambiamenti strutturali.

    L'epatite B e C possono essere accompagnate da un'eruzione cutanea rossa, simile a una reazione allergica. L'eruzione cutanea è localizzata nella parte posteriore e nello sterno, può provocare prurito e provocare una sensazione di calore.

    L'epatite alcolica e medicinale sono simili nei sintomi all'epatite A, con eruzioni cutanee e macchie rosse sulla pelle, specialmente nella parte inferiore del corpo.

    Oltre il 70% della popolazione è infetto da parassiti. La maggior parte della gente crede che i vermi si depositino solo nel sistema digestivo. Infatti, anche i parassiti più semplici possono occupare qualsiasi organo umano, incluso il fegato. In caso di malattie parassitarie, non solo la struttura dei tessuti è danneggiata, a causa dell'effetto tossico dei rifiuti prodotti dai vermi, ma la rete vascolare è disturbata, compaiono neoplasie cistiche.

    Quando le invasioni parassitarie non vengono osservate il giallo. Macchie rosse appaiono periodicamente sulla pelle, nella regione di questo organo, una rete vascolare pronunciata appare sul viso. I sintomi accompagnatori sono prurito, acne, dolore nell'ipocondrio destro, organo ingrossato.

    Distinguere tra cirrosi alcolica, virale e congestizia. Intossicazione alcolica prolungata del corpo è una delle cause più comuni di questa malattia. Meno comunemente, la cirrosi è causata dalla forma cronica di epatite.

    Con la cirrosi si osserva l'intero complesso di sintomi caratteristici delle patologie. Le caratteristiche principali includono:

    • forte prurito;
    • l'acne;
    • giallo della pelle e della sclera;
    • la presenza di vene varicose;
    • dolore con la palpazione;
    • lingua gialla con fiore.

    L'insufficienza epatica può verificarsi a seguito di malattie già trasferite o avvelenamento, metalli pesanti o sovradosaggio di alcol, droghe, droghe.

    Ci sono insufficienza acuta e cronica. I principali segni della malattia sono l'ittero della pelle, l'aspetto delle vene varicose, l'eruzione purulenta, l'eruzione pruriginosa, il cambiamento del colore della lingua, la nausea, il sapore amaro in bocca.

    Con un lungo decorso della malattia e ignorando i sintomi, si verifica un coma epatico. Prima che una condizione di coma sia caratterizzata da un aumento di giallo, cottura, disturbi del sonno, letargia.

    Le patologie dei dotti biliari hanno un impatto diretto sul lavoro dell'organo e sono caratterizzate dagli stessi sintomi: macchie gialle sui palmi, ittero della sclera, sensazione generale di cattiva salute, disturbi del tratto gastrointestinale.

    È abbastanza facile essere infettati da una delle malattie. L'epatite, per esempio, viene trasmessa attraverso verdure non lavate, frutta, mentre si stringono le mani infettate. L'epatite B e C sono trasmesse sessualmente e la trasmissione da madre a figlio è anche possibile alla nascita.

    I parassiti che infettano un organo possono entrare nel corpo al contatto con gli animali, mangiando carne che non ha subito trattamenti termici. Si trovano liberamente in stagni e terreni aperti. Il mancato rispetto del dosaggio dei farmaci influisce negativamente sulle sue funzioni.

    foto di macchie di fegato sul corpo

    L'alcol e il fumo portano ad una lenta ma irreversibile intossicazione dell'intero organismo. Una cattiva alimentazione, l'abuso di maiale grasso, cibi fritti, conditi con molte spezie portano alla stasi e alla malattia della bile. Raramente la suscettibilità alle violazioni delle funzioni della ghiandola epatica viene trasmessa geneticamente.

    La terapia di tutte le malattie associate al malfunzionamento della ghiandola e dei dotti, combina trattamento farmacologico, chirurgia e dieta.

    Il trattamento di ciascuna delle suddette malattie viene effettuato con metodi diversi.

    1. Quando l'epatite è prescritto un complesso di farmaci antivirali, l'adesione a una dieta rigorosa.
    2. Con elmintiasi, un ciclo di farmaci antiparassitari, escissione chirurgica di cisti parassitarie e procedure di recupero a lungo termine.
    3. Nel trattamento della cirrosi, tutte le procedure mirano a rallentare i processi di disintegrazione dell'organo, compresi il trattamento farmacologico e la terapia dietetica.
    4. Nelle malattie della cistifellea e dei dotti vengono usati farmaci coleretici. Se durante gli ultrasuoni si scopre che le pietre sono troppo grandi, viene utilizzato il metodo della litotripsia extracorporea.
    Articolo Successivo

    Struttura del fegato