Come appare l'epatite nella foto?

Sintomi

Attualmente, oltre il 30% della popolazione mondiale soffre di varie lesioni del tratto gastrointestinale. L'epatite è il nome generico di una serie di malattie infiammatorie acute e croniche del fegato causate da virus e tossine. Poiché le cause della lesione di questo organo possono essere completamente differenti, si distinguono diversi tipi di malattia. Determinare la presenza e il tipo di epatite, così come i metodi del suo trattamento, è possibile solo dopo aver consultato uno specialista e aver condotto studi clinici generali sull'intero organismo.

Epatite virale

L'epatite virale è il tipo più comune di malattia del fegato e ha diverse varietà:

- Epatite A (malattia di Botkin). La forma più comune e pericolosa per la vita che è facilmente curabile. Trasmesso attraverso mani sporche e cibo scarsamente lavato, così come attraverso l'acqua infetta, e quindi ha la sua ampia distribuzione in paesi con bassi livelli di igiene.

- Epatite B. Può manifestarsi sotto forma di gravi lesioni degli organi interni, portando a insufficienza epatica acuta, cirrosi e persino allo sviluppo di cancro del fegato. L'infezione avviene attraverso il contatto sessuale o attraverso il sangue (ad esempio durante il parto o in caso di inosservanza dei requisiti di sterilità nelle istituzioni mediche). Le persone a rischio sono le persone che fanno uso di droghe.

- Epatite C. La forma più complessa della malattia, che spesso porta a conseguenze potenzialmente letali. Viene trasmesso sessualmente o attraverso il flusso sanguigno e ha un lungo periodo di incubazione, dopodiché potrebbe non essere attivato, ma persistere nel corpo umano per diversi anni. Durante tutto questo periodo, il portatore dell'epatite C è una potenziale fonte di infezione. La forma cronica della malattia si sviluppa nell'80% dei casi e, in combinazione con altre lesioni del corpo, può essere fatale.

- Epatite D. È una forma modificata di epatite B e presenta percorsi di infezione e modelli di sviluppo e decorso della malattia simili.

- Epatite E. Un tipo di epatite A, in cui non solo il fegato, ma anche i reni sono oggetto di lesioni. È trasmessa per via oro-fecale e non è pericolosa per la vita, con l'eccezione delle donne in gravidanza nel terzo trimestre.

- Epatite G. Una forma lieve, quasi asintomatica di epatite C, che, con un trattamento corretto e tempestivo, ha prognosi favorevole.

Altri tipi di epatite

Oltre al virus, ci sono diversi tipi di questa malattia che hanno diverse eziologie:

- Epatite tossica. Può essere causato da fattori esterni come avvelenamento con sostanze chimicamente attive (cloroformio, acido acetico, arsenico, solfato di rame, veleni industriali), uso eccessivo di alcool o droghe (ibuprofene, indometacina, azatioprina, pirazinamide, paracetamolo, farmaci anti-tubercolari e contraccettivi ormonali ), effetti collaterali che influenzano il lavoro degli organi dell'apparato digerente. Per il trattamento di questo tipo di epatite, è necessario eliminare la fonte della sua insorgenza e limitare l'uso da parte del paziente di sostanze che influenzano negativamente la condizione del suo fegato.

- Epatite infettiva Si verificano come complicanze nello sviluppo di malattie come l'infezione da citomegalovirus e l'infezione da virus di Epstein-Barr, la rosolia, la parotite, la febbre gialla e la febbre di Lassa, l'herpes. Viene diagnosticato nella maggior parte delle persone con AIDS o che sono infetti da HIV.

- Epatite batterica Spesso si manifestano malattie manifestate in pazienti con leptospirosi o sifilide. Difficile trasmesso da persona a persona e non ha praticamente manifestazioni cliniche.

- Epatite autoimmune. Il processo infiammatorio di natura sconosciuta, a seguito del quale vi è una lenta e asintomatica distruzione del tessuto epatico. Questa malattia è principalmente suscettibile alle donne di età superiore ai 40 anni.

- Epatite da radiazioni È una conseguenza del lungo effetto sul corpo umano di alte dosi di radiazioni penetranti. Nella vita ordinaria, quasi mai accade.

Sintomi di epatite

I principali sintomi dello sviluppo della malattia, che si verificano non prima di 2 settimane dal momento dell'infezione (a seconda del tipo di epatite, il periodo di incubazione può variare da 2 settimane a sei mesi), includono:

  • aumento della temperatura corporea;
  • muscoli e articolazioni doloranti;
  • nausea, vomito, perdita di appetito, distensione addominale;
  • sensazione di disagio e dolore allo stomaco e all'intestino, principalmente sul lato destro;
  • tinta giallo-arancione evidente della pelle e dei bulbi oculari;
  • debolezza, sonnolenza, stanchezza.

Metodi di trattamento dell'epatite

L'epatite risponde bene al trattamento e, a condizione che la prescrizione di medicinali prescritti da un medico sia tempestiva, nell'80% dei casi finisce in completa guarigione. Il principale farmaco usato come terapia antivirale è l'Alfa di Interferone ricombinata, che fa parte di molti moderni farmaci (Ribavirina, Arviron, Virazole, Trivorin). Oltre a influenzare direttamente il patogeno dell'epatite, è necessario utilizzare farmaci che riducono l'infiammazione del fegato e ripristinare il suo normale funzionamento, come Gepabene, epatosol e altri epatoprotettori.

Al fine di ridurre al minimo la possibilità di epatite, è necessario monitorare attentamente l'igiene delle mani, lavare sempre verdure e frutta, non usare acqua da fonti sconosciute per bere e cucinare, astenersi da varie procedure chirurgiche (piercing, tatuaggi) e con attenzione scegliere un partner sessuale, condurre uno stile di vita sano e fare regolarmente degli esami per rilevare la presenza della malattia in una fase precoce.

Epatite virale - sintomi e trattamento, foto e video

Autore: Medicine News

Epatite virale - i sintomi principali:

  1. mal di testa
  2. debolezza
  3. pizzicore
  4. nausea
  5. Disturbi del sonno
  6. temperatura elevata
  7. Perdita di appetito
  8. vomito
  9. Dolore alle articolazioni
  10. Bocca secca
  11. Fegato ingrandito
  12. tosse
  13. Dolore muscolare
  14. Naso che cola
  15. Pesantezza nello stomaco
  16. Disturbo digestivo
  17. Urina scura
  18. Ingiallimento della pelle
  19. Sensazione di pesantezza nella testa
  20. Sgabello in argilla

Epatite virale

L'epatite virale è una malattia infettiva del fegato che causa un'infiammazione patologica del tessuto epatico. La persona è il portatore della malattia. Non vi è alcuna limitazione rigorosa per quanto riguarda l'età e il sesso. Oggi in medicina ci sono cinque gruppi di questa malattia. Ogni gruppo ha il proprio quadro clinico ed eziologia.

Cause di malattia

Le cause dell'epatite virale dipendono dal sottogruppo della malattia. Per quanto riguarda le modalità di infezione, è necessario evidenziare i seguenti fattori:

  • quando si usano strumenti medici non sterili - durante operazioni, iniezioni e simili misure mediche;
  • attraverso il cibo o articoli per la casa (dalla persona malata al sano).

Tuttavia, va notato che la suscettibilità di una persona a questa malattia infettiva dipende dallo stato del sistema immunitario. Il più suscettibile alla malattia è la gente della fascia di età 4-14 anni. L'epatite C è anche la più pericolosa per le donne incinte.

La durata del periodo di incubazione dell'epatite virale dipende dal sottogruppo. Il più piccolo è il periodo di sviluppo del processo patologico dal gruppo A - da 2 a 4 settimane. L'epatite virale del gruppo B si sviluppa più a lungo, da un paio di mesi a sei mesi.

L'evento e il decorso della malattia

La fonte della malattia è solo una persona già infetta. Inizialmente, il virus si accumula nei globuli rossi e poi cade sul rivestimento intestinale. Da lì, il virus entra nel fegato, provocando la completa distruzione degli epatociti lì. La gravità dello sviluppo della patologia e il tasso di patogenesi dipende dalla forma della malattia e dallo stato generale della salute umana.

Sintomi generali

Ognuna delle sottospecie dell'epatite virale ha il suo quadro clinico. In generale, si possono distinguere i seguenti sintomi di epatite virale:

  • mal di testa senza una ragione apparente;
  • disturbo del sonno, stanchezza;
  • debolezza generale;
  • nausea e vomito;
  • disturbi gastrointestinali;
  • giallo della pelle;
  • dolore articolare;
  • sintomi di ARVI (naso che cola, tosse, temperatura corporea instabile);
  • quasi completa mancanza di appetito.

La durata di tale quadro clinico è da 2 a 4 settimane. Poiché questi sintomi sono più indicativi di avvelenamento o raffreddore, la maggior parte dei portatori del virus non cerca assistenza medica in modo tempestivo. Ciò aggrava enormemente la situazione e spesso porta alla morte.

Epatite virale A

L'epatite A virale è la forma più semplice di questa malattia infettiva. Nome medico alternativo - Malattia di Botkin. Questa malattia infettiva differisce da altre forme di afflizione in quanto la persona che è stata malata si fornisce un'ulteriore forte immunità a questo gruppo di virus.

Il periodo di incubazione dell'epatite virale A dura da 7 a 45 giorni. Poiché il quadro clinico è in molti casi cancellato, è abbastanza difficile individuare la malattia in modo tempestivo.

Con questa forma di infezione, si possono osservare i seguenti sintomi:

  • un fegato ingrossato ben diagnosticato con la palpazione;
  • sensazione di pesantezza nell'addome, in particolare il sintomo aumenta dopo aver mangiato;
  • nausea e vomito;
  • sgabello di argilla;
  • tinta marrone di urina.

Man mano che il processo infettivo si sviluppa, il quadro clinico è integrato dalla sindrome da intossicazione generale, che si manifesta sotto forma dei seguenti sintomi:

  • dolore nelle fibre muscolari;
  • mal di testa senza una ragione apparente;
  • aumento della fatica;
  • aumento della temperatura corporea;
  • mancanza di appetito;
  • disturbo del sonno.

Di norma, la temperatura elevata non dura più di 5 giorni, dopo di che le condizioni del paziente migliorano per un breve periodo, tuttavia, la pelle diventa gialla. In alcuni casi, il colore giallo appare sui bulbi oculari.

Nei casi clinici più gravi, durante il periodo di sviluppo della patologia del paziente, il prurito può tormentarsi. In circa 1,5-2 settimane, i sintomi scompaiono quasi completamente. Nella terza settimana, si verifica il recupero completo.

Se si sospetta l'epatite A, vengono effettuati test strumentali e di laboratorio:

  • analisi generale di urina e feci;
  • test di timolo;
  • test per gli indicatori Alt.

Sulla base dei risultati ottenuti, il medico può prescrivere il trattamento corretto.

Il trattamento dell'epatite virale acuta include le seguenti attività:

  • aderenza rigorosa alla dieta numero 5;
  • riposo a letto;
  • terapia farmacologica.

Va anche notato che durante il periodo di trattamento è impossibile abbassare la temperatura. Si consiglia di mantenerlo allo stesso livello: +38 gradi. Questa terapia consente di sviluppare una forte immunità e accelerare la ripresa.

La terapia farmacologica include non solo i farmaci, ma anche i decotti speciali per migliorare la secrezione biliare.

Epatite B

L'epatite B virale è acuta, protratta o cronica ed è caratterizzata da una grave condizione del paziente. Colpisce principalmente il fegato.

Il fattore eziologico è la particella danese, che è contenuta nel fegato e nel siero di una persona già infetta. Il paziente è considerato infetto durante il periodo di incubazione (da 45 a 180 giorni). Un virus può essere trasmesso nei seguenti modi:

  • attraverso il contatto sessuale;
  • attraverso il contatto con la membrana mucosa;
  • attraverso la pelle danneggiata.

Il quadro clinico si sviluppa gradualmente. Nella fase iniziale dello sviluppo dell'epatite B virale acuta, si possono osservare i seguenti sintomi:

  • fegato ingrossato (in alcuni casi, milza);
  • pesantezza nella regione epigastrica, che aumenta dopo aver mangiato o cambiato la posizione del corpo;
  • nausea, a volte vomito;
  • una forte avversione per l'odore di qualsiasi cibo;
  • urina scura;
  • prurito della pelle.

Man mano che il processo patologico si sviluppa, il quadro clinico è completato dai seguenti sintomi:

  • costante sensazione di pesantezza nella testa;
  • disturbo del sonno, stanchezza;
  • secchezza in bocca, anche con l'uso di grandi quantità di liquidi.

Va notato che questa forma di epatite non si manifesta sempre sotto forma di ingiallimento della pelle. Nell'epatite virale acuta, questo sintomo è osservato raramente.

Epatite virale B

La diagnosi include analisi di laboratorio e strumentali. Il programma obbligatorio include quanto segue:

  • test degli anticorpi;
  • marcatori di epatite virale;
  • test del siero;
  • esame del sangue generale e biochimico;
  • analisi delle urine;
  • immunoanalisi enzimatica.

Va notato che se a un paziente viene diagnosticata un'epatite B cronica virale, questo quasi sempre porta alla cirrosi epatica.

Epatite C

Il distributore di questo sottotipo di malattia è un paziente con una forma cronica di sviluppo del processo patologico. L'agente eziologico dell'infezione è il virus dell'RNA.

Il periodo di incubazione va da 2 settimane a 2 mesi. Un po 'meno, lo sviluppo di una malattia infettiva può durare fino a sei mesi. Nella fase iniziale dello sviluppo della malattia, i sintomi non sono praticamente osservati. Poiché l'epatite virale acuta si sviluppa, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • fegato ingrossato;
  • il giallo della pelle, occasionalmente il bulbo oculare;
  • Disturbo gastrointestinale;
  • disturbi del sonno, insonnia;
  • mancanza quasi totale di appetito;
  • dolore articolare;
  • attacchi di mal di testa.

Il ciclo di vita del virus dell'epatite C.

Nei casi clinici più complessi, sono possibili disturbi psicologici - depressione e sbalzi d'umore.

Va notato che in quasi il 90% dei pazienti adulti, l'epatite virale acuta diventa epatite C cronica. Nel caso dei bambini, questa percentuale è del 20%.

Per una diagnosi accurata, vengono utilizzate analisi come:

  • immunoblotting;
  • test immunologico.

Tuttavia, i medici notano che entrambe le analisi strumentali presentano un inconveniente significativo: non possono diagnosticare l'epatite cronica C nelle prime fasi dello sviluppo.

Epatite E

L'epatite virale E è provocata da un virus a RNA e viene trasmessa da una persona malata a una persona sana, principalmente dall'acqua. Secondo le statistiche ufficiali, il più alto tasso di incidenza si osserva nei paesi in cui prevale un clima caldo.

Secondo il quadro clinico e la patogenesi, l'epatite virale E è simile alla forma A. Di norma, il processo patologico si svolge in una forma relativamente facile e termina con una guarigione quasi completa.

Va notato che l'epatite virale E rappresenta un pericolo particolare per le donne nella posizione. Nella maggior parte dei casi, la gravidanza termina in aborto spontaneo. Spesso, a causa dello sviluppo dell'epatite virale e della gravidanza, una donna sviluppa insufficienza renale acuta. Secondo le statistiche, il tasso di mortalità in questo insieme di circostanze è superiore al 25%.

Per una diagnosi accurata dell'epatite virale E, il medico esegue test strumentali e di laboratorio. Dopo aver chiarito la storia e l'esame personale, vengono condotti i seguenti studi:

  • test degli anticorpi;
  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • urina e feci generali;
  • marcatori di epatite virale;
  • saggio immunoenzimatico.

Sulla base dei test ottenuti, viene effettuata la diagnosi finale e viene prescritto il corretto corso del trattamento. Assicurati di essere ricoverato in ospedale.

Trattamento generale

Il trattamento dell'epatite C, così come di altre forme di questa malattia, viene effettuato solo nell'ospedale delle malattie infettive. Il programma di trattamento standard comprende quanto segue:

  • riposo a letto rigoroso;
  • dieta;
  • terapia antivirale.

Il componente principale di tutti i trattamenti è la terapia antivirale. Se il paziente inizia a prendere farmaci antivirali in modo tempestivo e ad osservare le raccomandazioni del medico, è possibile evitare la transizione dell'epatite virale da acuta a cronica.

La terapia farmacologica comporta l'assunzione di farmaci di questo spettro d'azione:

  • antivirali;
  • immunoukreplyayuschie;
  • stimolando il ritiro della bile dal corpo;
  • per stabilizzare il tratto digestivo.

Oltre alla terapia farmacologica, il paziente deve sempre seguire una dieta. I pasti dovrebbero essere basati sulle seguenti regole:

  • completa eliminazione dell'alcool (compresa la birra);
  • divieto di marinare, affumicato, speziato e grasso;
  • si raccomanda carne e pesce magri;
  • Puoi mangiare latticini a basso contenuto di grassi.

La terapia antivirale in tandem con dieta e riposo a letto può portare al pieno recupero. Tuttavia, va notato che l'aderenza alla dieta e alla terapia nutrizionale è richiesta dopo il recupero. Altrimenti, la recidiva e la transizione della malattia all'epatite virale cronica non sono escluse.

Possibili complicazioni

Se la terapia dell'epatite virale cronica C o di un'altra forma verrà iniziata in modo tempestivo, le complicanze non vengono praticamente osservate. Altrimenti, tali conseguenze negative sono possibili:

  • cirrosi o cancro del fegato;
  • insufficienza renale acuta.

Complicazioni di epatite virale C

Spesso la morte registrata.

prevenzione

La prevenzione dell'epatite virale comprende le seguenti attività:

  • esclusione di trasfusioni di sangue o donazione di sangue per donazione in luoghi non attrezzati per questo scopo, con inosservanza dei requisiti di sicurezza;
  • Dovresti evitare di visitare maliziosi saloni di bellezza, laboratori di tatuaggi e istituzioni simili;
  • manicure e procedure simili dovrebbero essere fatte solo con l'uso di uno strumento sterile;
  • non usare droghe.

Tutte le manipolazioni devono essere eseguite con guanti monouso.

Dovresti anche condurre uno stile di vita corretto, rafforzare il tuo sistema immunitario.

La prevenzione dell'epatite virale B e di altre forme della malattia deve essere eseguita quando una persona è già malata. In questo caso, l'elenco generale delle procedure preventive è completato dalle seguenti raccomandazioni:

  • rigorosa igiene personale;
  • cambio della biancheria da letto almeno una volta alla settimana;
  • utilizzare solo acqua bollita;
  • pulizia a umido con una soluzione di soda al 2%.

La prevenzione dell'epatite B virale nei bambini comprende la stretta aderenza alla dieta e al regime quotidiano, la completa eliminazione dell'attività fisica a scuola ea casa.

Ai primi sintomi dovrebbe immediatamente cercare aiuto medico e non auto-medicare.

Se pensi di avere l'epatite virale e i sintomi caratteristici di questa malattia, i tuoi dottori possono aiutarti: specialista in malattie infettive, pediatra, medico di famiglia.

Dove comprare medicine più economiche

Migliori farmacie online con consegna rapida:

Ti piace questo articolo? Condividi con gli amici sui social network:

Botkin.pro - servizio di consulenza video
dottore online

Il tuo dottore è sempre in contatto.

Inizia cercando un dottore

Botkin

  • Iscriviti
  • Trova il tuo dottore
  • Scegli un orario
  • Ottieni una consultazione video e una conclusione

Consultazione video
su Botkin.pro è conveniente

Non occorrono più di due minuti per trovare il medico e iscriversi per una consulenza online con un medico. E puoi ottenere una consultazione video da qualsiasi luogo.

Consultazione online
dottore su Botkin.pro -
veloce conveniente
è disponibile

  • Richiedi assistenza medica senza uscire di casa
  • Riduci l'aspettativa di comunicazione con il tuo medico
  • Dimentica dichiarazioni cartacee.
  • Ricevi una seconda opinione gratuitamente

Raccomandiamo i medici online per le consultazioni video

Gnynorybov Andrei Mikhailovich

Zaplotnaya Anna Alekseevna

Golembovskaya Tatyana Olegovna

Simonyan Vazgen Ashotovich

Gnynorybov Andrei Mikhailovich

Zaplotnaya Anna Alekseevna

Golembovskaya Tatyana Olegovna

Simonyan Vazgen Ashotovich

Medici online per professione

Consultare qualsiasi dispositivo

Utilizzando un'applicazione mobile, consulta ovunque tu sia: in vacanza, in viaggio d'affari o al cottage.

Basta scaricare l'app:

Si fidano di noi

Commenti del paziente

La consultazione video è super. Userò e raccomanderò! Registra e paga per un paio di clic! Canzone !! Non andare da nessuna parte

Giovani spesi con i bambini nella clinica! Quanti contagi sono stati raccolti! È necessario forum mummie per tutti da sapere!

Il nemico non vorrà penzolare attraverso gli ospedali con la cirrosi del fegato. Ben fatto!

Quando viene disturbato da un medico su un telefono cellulare, tormentato rimorso. Ora sono a mio agio per i miei soldi!

Registrati gratuitamente

Dopo esserti registrato sul nostro sito web, avrai accesso al tuo account personale e potrai usufruire di tutti i vantaggi del servizio Botkin.pro.

Completamento della registrazione

Un messaggio con un link di attivazione è stato inviato al tuo indirizzo email. Vai a questo messaggio e attiva il tuo account per accedere al tuo account.

Vuoi condividere le tue impressioni sul nostro servizio?

Epatite: cause, sintomi e trattamento, foto

L'infiammazione del fegato di qualsiasi eziologia è chiamata epatite. Può essere causato da virus, droghe o alcol, sebbene i virus siano la causa più comune - epatite virale.

Esistono diversi tipi di epatite virale, la più comune delle quali è l'epatite A, B e C.

Sintomi di epatite

Molto spesso, l'insorgenza dell'epatite - la fase acuta - non è associata a nessun sintomo o segno, ma se compaiono, di solito sono di natura generale e comprendono affaticamento, nausea, perdita di appetito, lieve febbre o lieve dolore addominale.

Più tardi, possono apparire segni più specifici per le malattie del fegato, in particolare, l'ingiallimento della pelle e degli occhi (ittero) e l'oscuramento delle urine.

Se l'infezione diventa cronica, come con l'epatite B e C, che dura più di un mese, possono comparire sintomi e segni di malattia epatica cronica. Da questo punto in poi, il fegato è spesso gravemente danneggiato.

Epatite A

L'epatite A è una malattia virale molto contagiosa. Di solito si diffonde da persona a persona attraverso la via oro-fecale, cioè attraverso la contaminazione fecale del cibo.

Questo di solito non è un'epatite grave e molte persone non sanno di essere infette. Il virus viene eliminato dal corpo molto rapidamente e non causa danni cronici.

Come si diffonde l'epatite A?

L'epatite A si diffonde da persona a persona attraverso la contaminazione fecale perché il virus è presente nelle feci. Si diffonde attraverso cibo o acqua contaminati da una persona infetta che ha piccole quantità di feci sulle sue mani, non le lava e porta virus al cibo consumato da altri.

Un esempio di questo è l'epidemia di epatite A nelle scuole materne, quando i dipendenti non si lavano le mani dopo aver cambiato i pannolini, e poi trasmettono il virus ad altri bambini da loro nutriti.

Inoltre, la contaminazione fecale dell'acqua in cui vivono i molluschi può infettarli e, a sua volta, può trasmettere il virus a persone che li consumano crudi.

Chi è a rischio di contrarre l'epatite A?

Principalmente a rischio di contrarre l'infezione da epatite A in paesi con alto livello di infezione e residenti in questi paesi.

Esistono elenchi di paesi con focolai di epatite A.

Mangiare cibi crudi o non cotti aumenta il rischio di infezione.

Epatite B

Nella maggior parte degli adulti che si ammalano di epatite B, i sintomi sono assenti o moderati e quindi la malattia si risolve da sola. Tuttavia, circa il 5% delle persone non è in grado di eliminare il virus dell'epatite B e sviluppa una malattia infettiva cronica.

Se una madre cronicamente infetta dà alla luce un bambino, nel 90% dei casi il suo bambino sarà infetto e svilupperà l'epatite B cronica, di solito per tutta la vita. Ciò può portare allo sviluppo di gravi complicanze della malattia epatica in età avanzata, come danni al fegato, insufficienza epatica e neoplasie maligne.

Come si diffonde l'epatite B?

Le persone infettate dall'epatite B possono trasmettere il virus agli altri attraverso il sangue o altri fluidi corporei. I modi più comuni di infezione sono il sesso non protetto e lo scambio di siringhe con persone infette.

Meno comunemente, la trasmissione avviene con rasoi infetti e spazzolini da denti. Come accennato in precedenza, l'epatite B viene trasmessa da una madre infetta a un bambino in più del 90% dei casi.

Chi è a rischio di contrarre l'epatite B?

Poiché il sesso non protetto è uno dei modi più comuni per contrarre l'epatite B, le persone con più partner sessuali hanno un rischio maggiore di sviluppare la malattia.

  • Anche l'uso ripetuto di aghi per iniezione da parte di tossicodipendenti è un'importante via di infezione con l'epatite B.
  • Altri fattori di rischio sono la professione medica, ma l'infezione è solitamente associata ad aghi casuali.
  • C'è anche il rischio di infezione quando si vive con una persona che ha l'epatite B cronica a causa della trasmissione sessuale.

Epatite C

Nell'epatite C acuta, il virus viene eliminato nel 25% delle persone. Il resto della popolazione diventa cronicamente infetto, in seguito possono sviluppare gravi complicazioni, come insufficienza epatica e neoplasie maligne.

Tuttavia, vi è un trattamento per l'epatite C, che, di norma, può prevenire lo sviluppo di complicanze.

Come viene trasmessa l'epatite C?

L'epatite C viene trasmessa principalmente attraverso sangue infetto, ad esempio quando si usano aghi riutilizzabili per iniettare farmaci.

Molto meno spesso, l'infezione si verifica quando il tatuaggio o il piercing viene eseguito con uno strumento infetto.

Le madri trasmettono il virus ai loro bambini alla nascita e il bambino diventa cronicamente infetto. Il rischio di trasmettere l'epatite C durante rapporti sessuali non protetti è piccolo, ma avere più partner sessuali, HIV o rapporti sessuali violenti aumenta questo rischio.

Chi è a rischio di contrarre l'epatite C?

Ci vuole solo un contatto con il virus dell'epatite C per diventare cronicamente infetto, quindi le persone che hanno iniettato droghe anche una volta o molti anni fa possono avere l'epatite C cronica e non conoscerla, perché la malattia spesso non ha sintomi.

Le persone che hanno ricevuto trasfusioni di sangue prima del 1992 (quando hanno iniziato a testare il sangue per le trasfusioni per l'epatite C) possono anche essere infettate cronicamente.

Diagnosi di epatite

L'epatite cronica attacca lentamente il fegato per molti anni senza causare sintomi. Se l'infezione non viene diagnosticata o curata, molti pazienti svilupperanno danni al fegato.

Se si sospetta epatite virale di qualsiasi tipo, la sua presenza può essere facilmente identificata mediante analisi del sangue.

Chi dovrebbe essere controllato per l'epatite?

È importante testare le persone con sintomi o contatto con il virus dell'epatite B, così come le persone con fattori di rischio per la malattia - tossicodipendenti e persone con più partner sessuali.

L'elevata prevalenza di epatite cronica è stata osservata nella popolazione asiatica, quindi è necessario anche testarli. Si ritiene che il 10% di tutti gli asiatici abbia un'epatite cronica, che molto probabilmente è trasmessa a loro alla nascita.

Cosa succede se il test per l'epatite è positivo?

Se i test hanno rivelato che hai un'epatite virale, ci sono diversi passaggi che impediranno la trasmissione del virus a parenti e amici..

Il lavaggio delle mani aiuta a prevenire la trasmissione dell'epatite A

Evita di condividere aghi, rasoi, forbicine per unghie o spazzolini da denti - questo ridurrà anche la trasmissione dell'epatite virale. Tutti devono essere vaccinati contro l'epatite B.

Trattamento dell'epatite A

L'epatite A non richiede alcun trattamento, poiché l'infezione quasi sempre va via da sola. La nausea è comune, ma va via, quindi è importante evitare la disidratazione.

Si raccomanda di evitare un intenso sforzo fisico fino a che la fase acuta della malattia non sia passata.

Trattamento dell'epatite cronica B

Nel trattamento dell'epatite B è mirato a combattere il virus e prevenire danni al fegato.

I farmaci antivirali sono utili alla maggior parte dei pazienti, ma questi farmaci devono essere attentamente selezionati e il processo di trattamento deve essere monitorato per assicurarne il successo e per prevenire o assistere nello sviluppo degli effetti collaterali dei farmaci. In alcune persone, i rischi del trattamento potrebbero non essere giustificati.

Trattamento dell'epatite cronica C

L'interferone, la ribavirina e il boceprevir sono i farmaci più comunemente usati per il trattamento dell'epatite C. L'interferone viene iniettato, mentre altri farmaci sono disponibili sotto forma di compresse.

Gli studi hanno dimostrato che una combinazione di questi farmaci, in particolare tutti e tre, può curare quasi tutti i pazienti (tranne che per una piccola frazione). Tuttavia, possono svilupparsi gravi effetti collaterali del trattamento. Le opzioni di trattamento dovrebbero essere discusse con un medico qualificato.

Monitoraggio dell'epatite cronica

Monitorare la progressione della malattia epatica e il suo trattamento è la parte più importante della gestione dell'epatite B e C. I medici eseguono regolarmente esami del sangue per determinare quanto bene funzioni il fegato.

Le ecografie e le scansioni TC possono rilevare la presenza di complicanze, come la cirrosi o il cancro del fegato, che possono essere trattate in modo più efficace se diagnosticate precocemente. Alcune persone non hanno bisogno di cure.

Complicazioni: cirrosi

La cirrosi epatica è la complicanza più comune dell'epatite cronica. La cirrosi può essere rilevata con semplici test, ma la biopsia epatica è il metodo migliore per diagnosticarlo. La cirrosi si sviluppa quando il fegato collassa, è associato a insufficienza epatica - una condizione pericolosa per la vita.

Segni di cirrosi includono ritenzione di liquidi (edema inferiore o ascite), affaticamento, nausea e perdita di peso. Più tardi - a causa dell'accumulo di sostanze chimiche, solitamente neutralizzate da un fegato sano - c'è una violazione della coscienza e dell'ittero.

Complicazioni: cancro al fegato

La causa principale del cancro del fegato è l'epatite B e C. Può svilupparsi nascosta. Il cancro può essere rilevato mediante esami del sangue, esame ecografico, risonanza magnetica e calcolo (colore verde nella figura).

Per stabilire una diagnosi definitiva del cancro è necessaria una biopsia epatica. Se il cancro viene diagnosticato in una fase precoce, una piccola percentuale di pazienti può essere curata.

Trapianto di fegato

Il fegato svolge molte funzioni, compresa la produzione e la rimozione di sostanze chimiche che consentono alle cellule di funzionare correttamente, digerire il cibo, eliminare le sostanze tossiche e produrre molte delle proteine ​​necessarie al corpo.

Pertanto, se la maggior parte del fegato è danneggiata, l'organo non può svolgere queste funzioni critiche; è impossibile vivere senza un fegato. Se il fegato non ce la fa, l'unica speranza può essere il trapianto, ma non è così facile trovare un organo sano per il trapianto.

Vaccino contro l'epatite A e B.

I vaccini possono proteggere contro l'epatite A e B. I Centers for Disease Control raccomandano la vaccinazione contro l'epatite A nei bambini di età compresa tra 12-23 mesi e gli adulti che viaggiano o lavorano in luoghi con un'alta prevalenza di infezione.

La vaccinazione contro l'epatite A è necessaria anche per i pazienti con epatite B e C. Se la madre ha un'epatite B cronica, il bambino deve ricevere il vaccino e l'immunoglobulina dell'epatite B per prevenire lo sviluppo di una malattia cronica. Non esiste un vaccino per l'epatite C.

Proteggi il tuo fegato

Se hai l'epatite cronica, dovresti prevenire ulteriori danni al fegato - ad esempio, non bere alcolici. Poiché alcuni farmaci e integratori alimentari possono danneggiare il fegato, dovresti parlarne con il tuo medico.

Altrettanto importanti sono le visite regolari alle istituzioni mediche per l'osservazione. La progressione precoce della malattia o lo sviluppo di complicanze possono alterare il trattamento.

Foto di persone con epatite C

L'epatite C è una malattia così comune che è raro trovare una persona che non ne ha mai sentito parlare almeno una volta. Questa è un'infiammazione del tessuto epatico di natura infettiva causata da un virus contenente RNA. Le caratteristiche includono la facilità di trasmissione, anche con una quantità minima di fluido biologico infetto, mancanza di selettività per età o sesso e una tendenza a un decorso cronico.

Cause e meccanismi di trasmissione

Il virus non può moltiplicarsi fuori dalla cella. Per eseguire il processo di replicazione (auto-riproduzione), deve essere all'interno dell'epatocita. Quindi l'agente patogeno diventa quasi immune al sistema immunitario; inoltre, ha a disposizione risorse cellulari.

I meccanismi di infezione da epatite C possono essere i seguenti:

  1. Parenterale. Viene anche chiamato hemocontact, perché il percorso di realizzazione è il contatto con il sangue di una persona infetta. Affinché il virus entri nel corpo, una minuscola goccia di sangue, a volte indistinguibile dall'occhio, unita ad alterata integrità della pelle o delle mucose - in presenza di tagli, abrasioni, durante le iniezioni e trasfusioni di sangue (trasfusioni di sangue).
  2. Sessuale. Un partner malato trasmette il virus a uno sano con secrezioni vaginali, sperma. Aumentare il rischio di infezione microtrauma della mucosa degli organi genitali. Questo meccanismo non è registrato tanto spesso quanto parenterale, perché è causato da un'alta carica virale.
  3. Verticale. La madre malata infetta il bambino intrauterino o nel processo di passaggio attraverso il canale del parto.

Durante gli abbracci, il virus non viene trasmesso alla vita di tutti i giorni, ma se il sangue del paziente finisce con le posate o uno spazzolino da denti, allora esiste la probabilità di infezione.

Le regole dell'igiene personale e pubblica in questo caso sono dettate dalla cautela: l'uso di utensili, asciugamani, set per manicure e barba individuali.

sintomi

L'epatite C si manifesta con una serie di sintomi:

  • debolezza, stanchezza costante;
  • febbre;
  • nausea, vomito, perdita o mancanza di appetito;
  • pesantezza e dolore localizzati nel quadrante superiore destro dell'addome;
  • colorazione gialla della pelle, delle mucose e della sclera;
  • urina scura, feci grigie.

Entrambe le forme acute e croniche sono più pronunciate sotto forma di sindrome itterica, anche se si trovano anche varianti anterteri del corso. Questo è evidente nella foto dei pazienti con epatite C, che abbonda in Internet. Nell'uomo, la pelle è intensamente macchiata, gli occhi diventano gialli. Insieme a questo, lo scarico naturale (urina, feci) cambia colore.

Se la forma acuta non può essere distinta da altre epatiti infettive senza conferma di laboratorio, il decorso cronico è più specifico.

Prima di tutto, un lungo periodo asintomatico è caratteristico, che termina quando diminuisce la capacità rigenerativa del fegato.

Questo di solito si verifica sullo sfondo di complicanze: cirrosi, accompagnata da ipertensione portale e insufficienza epatica.

Per cirrosi si intendono i noduli fibrosi nel tessuto epatico; l'ipertensione portale è una conseguenza dell'aumentata pressione nella vena porta.

Numerosi studi hanno dimostrato che per i pazienti con epatite C (vedi foto), lo sviluppo di disturbi della sfera emotiva è caratteristico: spesso hanno disturbi depressivi.

diagnostica

I pazienti con sospetta infezione da epatite C sottoposti a un esame completo. Solo con i suoi risultati possiamo differenziare il tipo di virus e determinare la durata dell'infezione. Usato da:

  1. Analisi del sangue generale
  2. Analisi delle urine.
  3. Analisi biochimica del sangue
  4. ELISA (saggio immunoassorbente legato all'enzima), che determina gli anticorpi contro il virus dell'epatite.
  5. PCR (reazione a catena della polimerasi), che rileva l'RNA del virus.
  6. Esame ecografico della cavità addominale.
  7. Biopsia epatica per la diagnosi di cirrosi.

trattamento

Attualmente, la terapia per l'epatite C viene effettuata sulla base dei principi di:

  • dieta (dieta equilibrata, che implica il rifiuto di alcol, grassi, cibi fritti, aromi sintetici);
  • farmaci antivirali specifici (viferon, ribavirina, telaprevir, sofosbuvir);
  • epatoprotettori (vitamine del gruppo B, Essentiale).

Il trattamento è effettuato da corsi, un indicatore dell'efficacia è il livello di carica virale (la quantità di patogeno nel sangue).

I farmaci più recenti possono ridurli significativamente in breve tempo, il che, pur mantenendo la funzionalità epatica, fornisce una buona prognosi per la prevenzione delle complicanze.

Ma allo stesso tempo non ci sono mezzi garantiti per distruggere completamente il virus; i farmaci usati nei regimi di terapia antivirale hanno effetti collaterali significativi.

Epatite con quello che un uomo sembra una foto

Come appare l'epatite nella foto?

Attualmente, oltre il 30% della popolazione mondiale soffre di varie lesioni del tratto gastrointestinale. L'epatite è il nome generico di una serie di malattie infiammatorie acute e croniche del fegato causate da virus e tossine. Poiché le cause della lesione di questo organo possono essere completamente differenti, si distinguono diversi tipi di malattia. Determinare la presenza e il tipo di epatite, così come i metodi del suo trattamento, è possibile solo dopo aver consultato uno specialista e aver condotto studi clinici generali sull'intero organismo.

Epatite virale

L'epatite virale è il tipo più comune di malattia del fegato e ha diverse varietà:

- Epatite A (malattia di Botkin). La forma più comune e pericolosa per la vita che è facilmente curabile. Trasmesso attraverso mani sporche e cibo scarsamente lavato, così come attraverso l'acqua infetta, e quindi ha la sua ampia distribuzione in paesi con bassi livelli di igiene.

- Epatite B. Può manifestarsi sotto forma di gravi lesioni degli organi interni, portando a insufficienza epatica acuta, cirrosi e persino allo sviluppo di cancro del fegato. L'infezione avviene attraverso il contatto sessuale o attraverso il sangue (ad esempio durante il parto o in caso di inosservanza dei requisiti di sterilità nelle istituzioni mediche). Le persone a rischio sono le persone che fanno uso di droghe.

- Epatite C. La forma più complessa della malattia, che spesso porta a conseguenze potenzialmente letali. Viene trasmesso sessualmente o attraverso il flusso sanguigno e ha un lungo periodo di incubazione, dopodiché potrebbe non essere attivato, ma persistere nel corpo umano per diversi anni. Durante tutto questo periodo, il portatore dell'epatite C è una potenziale fonte di infezione. La forma cronica della malattia si sviluppa nell'80% dei casi e, in combinazione con altre lesioni del corpo, può essere fatale.

- Epatite D. È una forma modificata di epatite B e presenta percorsi di infezione e modelli di sviluppo e decorso della malattia simili.

- Epatite E. Un tipo di epatite A, in cui non solo il fegato, ma anche i reni sono oggetto di lesioni. È trasmessa per via oro-fecale e non è pericolosa per la vita, con l'eccezione delle donne in gravidanza nel terzo trimestre.

- Epatite G. Una forma lieve, quasi asintomatica di epatite C, che, con un trattamento corretto e tempestivo, ha prognosi favorevole.

Altri tipi di epatite

Oltre al virus, ci sono diversi tipi di questa malattia che hanno diverse eziologie:

- Epatite tossica. Può essere causato da fattori esterni come avvelenamento con sostanze chimicamente attive (cloroformio, acido acetico, arsenico, solfato di rame, veleni industriali), uso eccessivo di alcool o droghe (ibuprofene, indometacina, azatioprina, pirazinamide, paracetamolo, farmaci anti-tubercolari e contraccettivi ormonali ), effetti collaterali che influenzano il lavoro degli organi dell'apparato digerente. Per il trattamento di questo tipo di epatite, è necessario eliminare la fonte della sua insorgenza e limitare l'uso da parte del paziente di sostanze che influenzano negativamente la condizione del suo fegato.

- Epatite infettiva Si verificano come complicanze nello sviluppo di malattie come l'infezione da citomegalovirus e l'infezione da virus di Epstein-Barr, la rosolia, la parotite, la febbre gialla e la febbre di Lassa, l'herpes. Viene diagnosticato nella maggior parte delle persone con AIDS o che sono infetti da HIV.

- Epatite batterica Spesso si manifestano malattie manifestate in pazienti con leptospirosi o sifilide. Difficile trasmesso da persona a persona e non ha praticamente manifestazioni cliniche.

- Epatite autoimmune. Il processo infiammatorio di natura sconosciuta, a seguito del quale vi è una lenta e asintomatica distruzione del tessuto epatico. Questa malattia è principalmente suscettibile alle donne di età superiore ai 40 anni.

- Epatite da radiazioni È una conseguenza del lungo effetto sul corpo umano di alte dosi di radiazioni penetranti. Nella vita ordinaria, quasi mai accade.

Sintomi di epatite

I principali sintomi dello sviluppo della malattia, che si verificano non prima di 2 settimane dal momento dell'infezione (a seconda del tipo di epatite, il periodo di incubazione può variare da 2 settimane a sei mesi), includono:

  • aumento della temperatura corporea;
  • muscoli e articolazioni doloranti;
  • nausea, vomito, perdita di appetito, distensione addominale;
  • sensazione di disagio e dolore allo stomaco e all'intestino, principalmente sul lato destro;
  • tinta giallo-arancione evidente della pelle e dei bulbi oculari;
  • debolezza, sonnolenza, stanchezza.

Metodi di trattamento dell'epatite

L'epatite risponde bene al trattamento e, a condizione che la prescrizione di medicinali prescritti da un medico sia tempestiva, nell'80% dei casi finisce in completa guarigione. Il principale farmaco usato come terapia antivirale è l'Alfa di Interferone ricombinata, che fa parte di molti moderni farmaci (Ribavirina, Arviron, Virazole, Trivorin). Oltre a influenzare direttamente il patogeno dell'epatite, è necessario utilizzare farmaci che riducono l'infiammazione del fegato e ripristinare il suo normale funzionamento, come Gepabene, epatosol e altri epatoprotettori.

Al fine di ridurre al minimo la possibilità di epatite, è necessario monitorare attentamente l'igiene delle mani, lavare sempre verdure e frutta, non usare acqua da fonti sconosciute per bere e cucinare, astenersi da varie procedure chirurgiche (piercing, tatuaggi) e con attenzione scegliere un partner sessuale, condurre uno stile di vita sano e fare regolarmente degli esami per rilevare la presenza della malattia in una fase precoce.

Stelle vascolari ed epatite: qual è la connessione?

Le vene varicose andranno via dopo 7 giorni, se ogni giorno prima di coricarsi.

Le stelle vascolari non rappresentano di per sé una minaccia per la salute umana come le tromboflebiti, ma non forniscono solo disagio cosmetico, "ragni" segnalano la presenza di gravi malattie.

Un simile difetto della pelle appare non solo nelle donne, ma anche negli uomini, i quali capiscono che questi capillari sono un segno di patologia.

In medicina, gli asterischi sono chiamati teleangiectasie: sono capillari dilatati che compaiono attraverso la pelle. Sono blu o rossi e raggiungono dimensioni fino a 1,5 mm.

Le stelle vascolari appaiono ovunque sul corpo, ma sono più spesso visibili sulle gambe e sul viso. Il motivo per l'apparizione, di regola, è uno: una violazione dell'emodinamica, che ha causato il ristagno nel flusso sanguigno. Ma le cause dei disturbi emodinamici possono essere diverse.

Il gruppo a rischio è costituito da persone che soffrono di obesità, che restano a lungo, vivendo uno sforzo fisico intenso e conducendo una vita passiva.

Che malattia dicono le vene del ragno

Le vene del ragno possono parlare di lesioni del tessuto connettivo (scleroderma). La circolazione del sangue è disturbata a causa di un anormale irrigidimento della pelle. Le pareti dei vasi sanguigni sono tese sotto la pressione che viene creata per il passaggio del sangue, quindi ci sono "ragni".

La formazione delle vene del ragno si verifica con alterazioni patologiche nel fegato: epatite, cirrosi, cancro. Appaiono sulla pelle dell'addome. Possono essere provocati da altri fattori:

  • mancanza di vitamina C e P;
  • problemi con la coagulazione del sangue;
  • malattie cardiovascolari;
  • radiazioni e gli effetti dei raggi UV sul corpo;
  • ipertensione

Malattie del fegato

Abbastanza spesso sono un segno di vene varicose di epatite e altre malattie croniche del fegato. Questi sono piccoli tubercoli pulsanti dei vasi, che si diramano in direzioni diverse sotto forma di un ramoscello o di un ragno.

Di diametro, possono essere di dimensioni diverse fino a 1 cm e possono essere posizionati ovunque: sul collo, sulle spalle, sulle mani, sulle gambe, sullo stomaco, sul viso.

Nelle malattie croniche del fegato, il numero di stelle aumenta, in assenza di processi patologici, possono diminuire o scomparire del tutto. Oltre ai capillari dilatati, i palmi rossi e le punte delle dita parlano di problemi al fegato.

L'epatite B cronica ha i seguenti sintomi:

  • debolezza, stanchezza;
  • disturbo del sonno, riduzione delle prestazioni;
  • rapida perdita di peso;
  • diminuzione dell'appetito;
  • amarezza in bocca;
  • dolore sordo nell'ipocondrio destro;
  • dolore nell'addome superiore.

I cambiamenti nella pelle si osservano con lo sviluppo della cirrosi epatica, più spesso quando viene trascurata, quando l'organo da solo non può far fronte alla filtrazione del sangue.

Se le vene del ragno non sono un segno di patologia, epatite o cirrosi epatica, ma danno solo disagio esterno, oggi puoi eliminarle semplicemente passando attraverso una procedura indolore per rimuoverle. I miei pazienti hanno usato uno strumento collaudato. grazie a cui è possibile liberarsi delle vene varicose in 2 settimane senza molto sforzo.

Le persone sane che non hanno l'epatite possono anche avere delle ragnatele, ma scompaiono rapidamente. È importante sapere quali sono le vene dei ragni nell'epatite. La foto mostra chiaramente ciò che sembra pelle malata e sana.

Quando tali vasi appaiono in diversi punti, è impossibile parlare di una malattia grave, ma questo è un segnale che è necessario andare in ospedale ed essere esaminati, incluso il fegato.

Con l'epatite o la cirrosi, la pelle tollera vari cambiamenti. Ci sono abrasioni, graffi sul sangue, prurito, soprattutto nell'addome.

Nelle malattie del fegato, la pelle è soggetta a cambiamenti molto forti. Appaiono graffi e abrasioni, si può verificare prurito.

I sintomi dell'epatite possono non manifestarsi immediatamente, dipende tutto dall'individualità dell'organismo, possono essere necessarie 6 settimane o forse 6 mesi dal momento dell'infezione.

La maggior parte degli infetti non nota alcun cambiamento nel corpo e quindi non sospetta che siano gravemente malati.

Cos'altro dicono i disegni blu-lilla sulla pelle

Da zero, le stelle non appaiono, anche se non hanno una minaccia diretta per la salute umana. Nelle donne, possono essere visti molto più spesso che negli uomini, la ragione di questo:

  • frequenti visite al solarium, una lunga permanenza al sole;
  • una sovrabbondanza dell'ormone femminile estrogeno;
  • effetti collaterali di un certo numero di contraccettivi steroidei.

L'improvvisa comparsa delle vene dei ragni in grandi quantità può indicare il cancro degli organi interni.

È possibile a casa controllare il pericolo dei "ragni" o non rappresentano nulla di sinistro. È necessario prendere un bicchiere trasparente, di dimensioni tali che sia conveniente attaccarlo al corpo. Se i capillari scompaiono al di sotto di esso, allora questa è una teleangiectasia comune, se non - un bisogno urgente di andare dal medico.

Un metodo collaudato per il trattamento delle vene varicose a casa per 14 giorni!

Ci sono controindicazioni. Consultare un medico

Devi prendere il solito.
Ci liberiamo di VARICOSIS in 2 settimane!

La ricetta più semplice fatta in casa. Prendi il solito.
La rete varicosa scompare! Restano belle gambe.

Il modo migliore per sbarazzarsi di VARICOSIS!
Le vene varicose andranno via dopo 7 giorni, se vengono spalmate ogni giorno prima di andare a letto.

La varicità retrocede per sempre, è necessario solo prima di andare a letto...
I flebologi sono in perdita! Aiuta senza fisioterapia...

Epatite C: cause, sintomi, trattamento, foto

L'epatite C è una malattia infettiva caratterizzata da danno epatico. L'agente eziologico di questa malattia è un RNA contenente il virus, il flavavirus. Poiché il virus è in grado di bloccare gli impulsi nervosi, il quadro clinico nella forma cronica è assente. Il virus dell'epatite C si distingue per l'alta variabilità genetica: sono stati registrati 50 sottotipi e 10 genotipi.

La fonte dell'infezione è costituita da pazienti con forme croniche e acute, nonché da portatori di virus asintomatici.

La trasmissione avviene in due modi:

Attraverso strumenti o sangue infetto, il virus entra nel flusso sanguigno, quindi si moltiplica e si diffonde in tutto il corpo, penetrando in tutti gli organi. Fondamentalmente, si deposita nel fegato, distruggendo le sue cellule. A causa del fatto che il tessuto connettivo sostituisce gli epatociti morti, si sviluppa la fibrosi. Solo pochi anni dopo compaiono i sintomi della disfunzione epatica.

L'epatite C è cronica e acuta. In quasi il 70% dei casi, l'epatite è asintomatica. L'1% dei casi è grave, il 51% # 8212; medie e 48% # 8212; in forme miti. Il periodo di latenza della malattia dura 35-70 giorni.

Nel caso di lieve epatite C, i sintomi sono simili ai sintomi influenzali:

  • dolore alle articolazioni
  • fenomeni catarrale del tratto respiratorio,
  • vomito,
  • nausea,
  • disturbi del sonno
  • perdita di appetito
  • eruzioni cutanee,
  • occasionalmente c'è un aumento della temperatura,
  • anche raramente ittero delle mucose e della pelle.

Nel 50% dei casi, i pazienti infetti si riprendono e nei restanti pazienti la malattia diventa cronica. Questa forma dura per molti anni e porta allo sviluppo di complicanze - cancro e cirrosi epatica.

La forma grave e media dell'epatite C è caratterizzata da sensazioni dolorose nell'ipocondrio destro, un aumento del fegato, il giallo della pelle e la sclera. Il colore dell'urina diventa il colore della birra e le feci si scoloriscono. In alcuni casi, circa il 10-20%, dopo il momento dell'infezione, il corpo cerca di affrontare l'infezione da solo. Un risultato positivo si ottiene entro 6-12 mesi.

Se l'epatite C viene rilevata nel corpo, ma il quadro clinico è assente, la terapia non è necessaria, tuttavia, è necessario essere esaminata regolarmente nei medici. La terapia antivirale viene eseguita ai primi segni di attivazione della malattia. Abbastanza spesso, il trattamento porta a un rallentamento della malattia o alla sua completa eliminazione.