Quali sono i sintomi e i segni della malattia del fegato e i principali metodi di trattamento?

Cibo

Secondo le statistiche, la malattia epatica in Russia è al terzo posto dopo patologie neurologiche e cardiovascolari. Il fegato è la più grande ghiandola del corpo umano, che svolge le funzioni vitali più importanti. Questo organo funziona come un potente laboratorio biochimico che produce la bile (necessario per la normale digestione e la scomposizione dei grassi), deposita depositi di glicogeno, neutralizza i veleni e le tossine dal cibo. Il fegato prende parte a tutti i processi metabolici, al metabolismo delle vitamine, agli ormoni e al rafforzamento delle funzioni del sistema immunitario. Pertanto, è così importante mantenere la salute di questo organo, conoscere i principali segni di malattie del fegato e le loro cause.

Malattia del fegato - le cause principali

loading...

I tessuti epatici mostrano un'elevata resistenza agli effetti esterni avversi e hanno un elevato potenziale di rigenerazione. Questo è l'unico organo umano in grado di recuperare da solo. Ci sono casi in cui una persona è sopravvissuta e ha continuato a condurre una vita normale con una perdita del 70% del fegato. Tuttavia, sotto l'influenza di fattori nocivi, il potenziale del fegato è ridotto, il che porta all'emergere di varie patologie. Elenchiamo le cause principali che innescano il meccanismo della malattia:

  1. Intossicazione del corpo. L'assunzione sistemica di tossine e sostanze tossiche porta a danni al fegato. Ciò contribuisce al lavoro a lungo termine nelle industrie pericolose associate ai sali di metalli pesanti, piombo, mercurio, acidi e altri composti chimici. A volte per violazione delle funzioni del fegato è sufficiente l'esposizione a una sola fase di sostanze nocive in alte concentrazioni. Con effetti tossici, i segni di danno si sviluppano gradualmente, ma la malattia progredisce nel tempo e finisce con la necrosi cellulare, che porta alla comparsa di insufficienza renale.
  2. Ricevimento di medicine I farmaci lunghi e disordinati impoveriscono le cellule del fegato, che sono costrette a neutralizzare le sostanze tossiche contenute nei preparati. Antibiotici, farmaci antifungini, ormoni e farmaci usati nella chemioterapia hanno il più alto grado di epatotossicità.
  3. Infezioni virali. L'infezione da virus dell'epatite di diversi tipi (A, C, B) provoca processi infiammatori acuti o cronici nei tessuti del fegato e distrugge gradualmente l'organo, causando cirrosi. L'epatite di tipo B è considerata la più pericolosa e raramente si manifesta con sintomi gravi e diventa rapidamente cronica. I medici non hanno motivo di chiamarlo "un gentile assassino". La prognosi più favorevole accompagna l'epatite A (popolarmente chiamata "ittero"), che non ha uno stadio cronico e non provoca gravi danni al fegato.
  4. Malattie infettive e parassitarie. Quando viene infettato da parassiti (ascaris, echinococcus, Giardia), il fegato soffre di tossine rilasciate da loro nel corso dell'attività vitale. Se non trattati, i sintomi della lesione aumentano e sviluppano una malattia epatica cronica. Nei processi infettivi si verificano ascessi epatici, si formano formazioni cistiche, si sviluppano insufficienza epatica e altre patologie.
  1. Abuso di alcol L'uso sistematico ed eccessivo di alcool porta alla distruzione del tessuto epatico e della cirrosi alcolica, che è fatale.
  2. Errori nell'alimentazione. La passione per piatti grassi, fritti, speziati e speziati, spezie, carni affumicate e altri prodotti nocivi provoca una violazione del deflusso della bile. Di conseguenza, la stagnazione favorisce la formazione di calcoli nei dotti del fegato.
  3. Povera ereditarietà, le malformazioni sono alla base delle patologie dei dotti e dei vasi epatici. Anomalie nella struttura del corpo causano ipoplasia epatica, fermentopatia e altre anomalie.
  4. Lesioni all'addome e agli organi interni. In tali situazioni, i problemi epatici possono verificarsi non solo nei primi giorni dopo il fattore traumatico. Anche dopo alcuni anni, gli effetti del trauma possono ricordare la formazione di cisti o il gonfiore nel parenchima epatico.
  5. L'impatto delle radiazioni o radiazioni ionizzanti. Tale esposizione può causare il cancro delle cellule del fegato.
  6. I fattori che influenzano lo stato del fegato sono molti, ma la maggior parte di essi sono legati allo stile di vita che conduce una persona. E questo significa che eliminando l'influenza dannosa, una persona può proteggersi da molte malattie gravi.

Le malattie più comuni

Lo stato dei dotti biliari e della cistifellea, con cui questo organo interagisce, si riflette necessariamente nel lavoro del fegato. Pertanto, in medicina è consuetudine suddividere le patologie epatiche in primarie e secondarie.

Le lesioni primarie del fegato comprendono le malattie acute che si verificano nei tessuti, vasi del fegato e delle vie biliari:

  • epatite (virale, batterica, tossica, ischemica);
  • attacco al fegato;
  • trombosi venosa epatica;
  • cirrosi epatica;
  • pileflebity;
  • pylethrombosis;
  • malattie del fegato e della colecisti (colangite, colangioepatite).

Le seguenti condizioni sono riferite a malattie epatiche secondarie:

  • processi tumorali (benigni e maligni);
  • malattie concomitanti del sistema endocrino, nervoso o vascolare che causano cambiamenti nel fegato;
  • epatosi grassa, glicogenosi, emocromatosi;
  • patologie associate della colecisti e delle vie biliari (discinesia, colecistite, colelitiasi);
  • Infezioni parassitarie (ascariasis, echinococcosi, giardiasi, trichinosi, ofchirchiasi).

Questa classificazione delle malattie del fegato non è definitiva, nella scienza ci sono altre opinioni nell'approccio a questo problema. Inoltre, la classificazione delle malattie con lo sviluppo delle possibilità della medicina è in continua evoluzione e in corso di revisione.

I sintomi della malattia del fegato

Le malattie del fegato possono a lungo non riuscire ad affermarsi, poiché questo è uno degli organi più "silenziosi", in cui non ci sono terminazioni nervose responsabili dell'insorgere del dolore. I dolori gravi di solito compaiono già in gravi danni al fegato, quando crescono di dimensioni e iniziano a esercitare pressione sulla membrana fibrosa (capsula del glisson), in cui i punti del dolore sono concentrati. I sintomi caratteristici della malattia epatica sono i seguenti:

  • malessere generale, debolezza;
  • sensazione di pesantezza nel giusto ipocondrio;
  • pelle gialla e sclera;
  • decolorazione delle urine;
  • disordini di feci, cambiamento in coerenza e colore di feci;
  • gonfiore;
  • sudorazione eccessiva;
  • fragilità dei vasi sanguigni, comparsa di ematomi;
  • tendenza al sanguinamento;
  • sapore amaro in bocca al mattino, alito cattivo, placca sulla lingua;
  • un aumento del volume dell'addome, la comparsa di un pattern venoso su di esso;
  • eruzioni cutanee, prurito, sensazione di bruciore;
  • drammatica perdita di peso;
  • mal di testa, problemi di memoria, menomazioni mentali;
  • disturbi dei sistemi nervoso e ormonale;
  • un aumento delle dimensioni del fegato.

La maggior parte dei sintomi di cui sopra si verifica già nelle fasi successive della malattia, quando la malattia diventa cronica. Un segno caratteristico che indica un danno al fegato può essere intorpidimento dei muscoli, sensazione di freddo alle dita delle mani e dei piedi, un cambiamento nella forma delle unghie e la comparsa di macchie rosse simmetriche sui palmi. L'ittero si sviluppa più spesso sullo sfondo di epatite virale o tossica acuta. Con la cirrosi, il caratteristico colore itterico della pelle, della sclera e delle mucose si verifica già nelle fasi successive.

Con danni al fegato, i pazienti spesso lamentano una sensazione di bruciore, prurito della pelle o vampate di calore, accompagnato da abbondante sudore. Tali sensazioni di solito si verificano durante la notte e non consentono al paziente di addormentarsi. Il dolore severo nell'ipocondrio destro di solito si verifica con lesioni concomitanti della colecisti e dei dotti biliari, o si verificano in stadio avanzato di epatite e cirrosi.

Il decorso dell'epatite o della cirrosi può essere accompagnato da un leggero aumento della temperatura corporea. Se aumenta in modo significativo (oltre 39 ° C), ciò può indicare lo sviluppo di un processo purulento nei dotti biliari e nella cistifellea.

Da parte del sistema nervoso centrale, si verificano disturbi come stanchezza, sonnolenza, debolezza, apatia, perdita di memoria e concentrazione e disturbi del sonno. Il fatto è che le cellule nervose sono molto sensibili a una diminuzione della funzione neutralizzante del fegato. Le tossine e i prodotti metabolici non sono completamente eliminati e influenzano negativamente lo stato del sistema nervoso, causando sintomi di nevrastenia, letargia o irritabilità e sensibilità. I pazienti si lamentano di mal di testa, vertigini, insonnia, disturbi della sfera sessuale.

Pelle con malattie del fegato

Con danni al fegato si verificano cambiamenti caratteristici sulla pelle. Perde la sua elasticità, diventa pallido, asciutto e traballante. Ci sono gonfiore pronunciato nel viso e nelle estremità, una tendenza a manifestazioni allergiche (dermatiti, eczemi). Ci sono vari tipi di eruzioni cutanee sulla pelle sotto forma di elementi pustolosi, rash allergico o emorragico (porpora epatica).

Le malattie del fegato nelle donne sono accompagnate dall'apparizione di caratteristiche vene varicose sulla pelle e smagliature (smagliature sotto forma di sottili strisce bluastre nell'addome). Anche con poco effetto sulla pelle, possono apparire ematomi (contusioni) che non vanno via per molto tempo. La ragione di tali cambiamenti è lo squilibrio ormonale nel corpo femminile, in cui il fegato malato non può neutralizzare completamente gli ormoni steroidei.

Un'altra caratteristica caratteristica è il giallo della pelle, delle mucose e della sclera degli occhi. Inoltre, dovresti prestare attenzione ai punti caratteristici delle malattie del fegato:

  • la comparsa di macchie brunastre e rughe profonde sulla fronte tra le sopracciglia;
  • oscuramento della pelle nella zona delle ascelle;
  • occhiaie e gonfiore sotto gli occhi;
  • macchie marroni sulla pelle nella spalla destra e scapola;
  • l'aspetto di un'eruzione con le teste nere sugli avambracci e sul dorso della mano;
  • chiari punti simmetrici rossi delle palme (palme del fegato).

Questi segni indicano un decorso cronico di una malattia del fegato. Inoltre, le donne possono sperimentare una diminuzione della crescita dei capelli sotto le braccia e nella zona pubica o, al contrario, un'eccessiva crescita dei capelli, atrofia delle ghiandole mammarie e disturbi mestruali. E per gli uomini - assottigliamento del cuoio capelluto sulla testa, fino a completa calvizie, un disordine della libido.

Il prurito nelle malattie del fegato è un sintomo caratteristico. La causa di questa condizione diventa una violazione della funzione di disintossicazione del fegato. Di conseguenza, le sostanze nocive si accumulano nel corpo, le tossine entrano nel flusso sanguigno e con esso penetrano nella pelle, causando irritazione delle terminazioni nervose e prurito doloroso.

diagnostica

Se ci sono problemi con il fegato, è necessario sottoporsi a un esame completo per chiarire la diagnosi e iniziare il trattamento. Per fare questo, andare da un terapeuta, un epatologo o un gastroenterologo. I test diagnostici per le malattie del fegato si basano su metodi di laboratorio, invasivi e non invasivi.

In laboratorio effettueranno esami del sangue e delle urine (generali e biochimici), condurranno ricerche per identificare l'epatite o le cellule cancerose e, se necessario, eseguiranno test genetici e immunologici.

L'uso della tecnologia informatica è un metodo di ricerca moderno, indolore (non invasivo). Il paziente sarà riferito ad un ecografia degli organi addominali, nei casi dubbi sarà eseguito con risonanza magnetica (RM) o TC (tomografia computerizzata), che fornirà informazioni complete sulla condizione, la dimensione dell'organo, la struttura dei suoi tessuti e l'entità del danno.

Nei casi difficili, vengono utilizzati metodi invasivi - biopsia, laparoscopia o puntura percutanea, che aiutano a fare una diagnosi accurata.

Metodi di trattamento

Il complesso delle misure terapeutiche per le malattie del fegato è l'uso di farmaci, dieta, adattamento dello stile di vita. La terapia farmacologica si basa sull'uso di droghe nei seguenti gruppi:

  1. Preparazioni a base di erbe Per ripristinare la funzione del fegato sono farmaci ampiamente utilizzati a base di cardo mariano. Tali farmaci come Gepabene, Karsil, Silymarin, Silymar contengono estratti di questa pianta e sono utilizzati nel trattamento di epatite, cirrosi, colecistite o danno epatico tossico. Lo stesso gruppo include farmaci LIV-52 (a base di achillea e cicoria), Hofitol (a base di carciofo). Dal gruppo di integratori alimentari, la droga Ovesol è molto popolare.
  2. Fosfolipidi essenziali I rappresentanti di questo gruppo (Essentiale, Essentiale Forte, Essliver, Phosphogliv) aiutano a normalizzare i processi metabolici nelle cellule epatiche e ad accelerarne la rigenerazione e il recupero.
  3. Medicinali di origine animale. I rappresentanti di questo gruppo sono fatti sulla base di idrolizzati di fegato di bovini, hanno proprietà protettive e forniscono la disintossicazione e la pulizia del fegato. I farmaci popolari sono Hepatosan e Syrepar.
  4. Farmaci con aminoacidi. Questi sono medicinali come Heptral e Heptor. Mostrano un potente effetto antiossidante e anti-tossico, proteggono il fegato e accelerano il suo recupero.

Oltre alla terapia conservativa, viene utilizzata la ginnastica terapeutica, che consiste in una serie di esercizi appositamente progettati. Nelle patologie epatiche, hanno un effetto benefico sui processi metabolici, eliminano gli spasmi delle vie biliari, rafforzano i muscoli addominali e migliorano il funzionamento dei sistemi nervoso, digestivo e cardiovascolare. Esegui questi esercizi meglio sotto la guida di un istruttore esperto.

Un buon effetto dà l'uso di metodi di medicina tradizionale, basati sulla ricezione di decotti e tinture di erbe medicinali. Ma prima di iniziare il trattamento, assicurati di consultare il tuo medico, questo ti aiuterà ad evitare complicazioni indesiderate. Per il trattamento del fegato, vengono utilizzati farina di cardo, decotti di radici di tarassaco e carciofi, vengono utilizzate piante con proprietà coleretiche e diuretiche (rosa selvatica, foglie di fragola, erba di San Giovanni, seta di mais, ecc.). Leviron Duo, farmaco naturale di provata efficacia.

Ma di particolare importanza nel trattamento delle patologie epatiche è la dieta. Quale dovrebbe essere la nutrizione per le malattie del fegato, cosa è possibile e cosa non dovrebbe essere incluso nel menu del giorno? Raccomandazioni su questo argomento possono essere ottenute dal medico e dal nutrizionista.

Dieta per malattie del fegato

Con danni al fegato, la dieta è vitale. La dieta scelta correttamente aiuterà a normalizzare i processi di secrezione biliare e digestione, a ridurre il carico sull'organo malato ea ripristinarne le funzioni. La base di una dieta terapeutica dovrebbe essere proteine, carboidrati, vitamine e oligoelementi, l'assunzione di grassi deve essere ridotta al minimo. I seguenti prodotti sono consentiti per le malattie del fegato:

  • minestre a base di latticini, verdure, cereali per muco;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati (senza grassi);
  • carne magra (pollame, coniglio, vitello);
  • frutti di mare e pesce (varietà a basso contenuto di grassi);
  • pasta, cereali (grano saraceno, orzo, farina d'avena);
  • omelette proteiche al vapore;
  • insalate di verdure fresche con olio vegetale;
  • verdure, frutta fresca, verdura.

Non è consigliabile utilizzare il pane fresco, è meglio asciugarlo, fare crackers e non mangiare più di 2-3 fette al giorno con il primo piatto. Un altro requisito importante riguarda il metodo di cottura. Gli alimenti fritti devono essere completamente esclusi dalla dieta, si consiglia di cuocere a vapore, cuocere o cuocere al forno. Inoltre, è necessario monitorare la conformità con il regime idrico e bere almeno 1,5 litri di liquidi al giorno. Utile tè verde e alle erbe, composte, bevande alla frutta, acqua minerale (consigliato dal medico).

Cosa è proibito?

Per le malattie del fegato, il divieto si applica ai seguenti prodotti:

  • pasticcini, muffin, pasticcini, pane bianco fresco;
  • ricchi brodi, carne e pesce grassi;
  • dolci, caramelle, cioccolata;
  • prodotti semilavorati, cibo in scatola;
  • carne affumicata, salsicce;
  • alcol;
  • soda dolce;
  • forte caffè nero e tè;
  • salse grasse; grassi animali;
  • spezie e condimenti;
  • fagioli;
  • farina d'avena proveniente da orzo, mais, orzo e miglio;
  • ravanello, ravanello, aglio, rapa, cavolo bianco, acetosa, cipolle, spinaci;
  • uva, pomodoro, succo d'arancia.

Dal menu dovresti escludere le verdure con fibre grossolane, alcune bacche e frutti (agrumi, ribes, mirtilli rossi, lamponi, uva), abbandonare completamente qualsiasi bevanda, anche a bassa gradazione alcolica. Una tale dieta dovrebbe diventare uno stile di vita, dovrebbe essere tenuta costantemente, quindi, in combinazione con il trattamento farmacologico, aiuterà a ripristinare le funzioni del fegato.

Prevenzione delle malattie del fegato

Prevenire le malattie del fegato aiuterà misure come un'alimentazione corretta e adeguata, il rifiuto delle cattive abitudini, l'aderenza al lavoro e al riposo, aumenterà l'attività fisica, lo sport. Cerca di utilizzare solo prodotti freschi e sani, elimina completamente l'alcol dalla tua vita, abbandona l'uso incontrollato dei farmaci.

Per prevenire l'infezione da virus dell'epatite, è necessario eliminare il sesso non protetto e avere un solo partner affidabile e sano. Quando si lavora in industrie pericolose, è assolutamente necessario osservare le precauzioni di sicurezza quando si lavora con sostanze tossiche e usare dispositivi di protezione individuale.

Ricorda che la malattia del fegato è una seria minaccia per la salute. Pertanto, si dovrebbe cercare aiuto medico in modo tempestivo, quando compaiono i primi segnali di avvertimento che indicano una violazione delle funzioni del fegato.

Infezioni come cause di ittero

loading...

Conosciuto per tutte le cause di ittero, come l'epatite e l'anemia, non sono sempre confermati nei test di laboratorio. E in tale situazione è importante sapere quali altri fattori sono in grado di provocare la distruzione della bilirubina dei pigmenti biliari.

Le infezioni epatiche possono essere causate non da specifici virus dell'epatite. Questo organo può anche essere influenzato da un numero di altri agenti patogeni. A proposito di quale danno virale al fegato dovrebbe essere escluso prima di tutto con la colorazione itterica della pelle, parliamo di questo materiale. Indica anche lesioni parassitarie del fegato e alcune altre malattie comuni.

Oltre al gruppo principale di epatite virale, il danno epatico si verifica in molte malattie infettive. In alcune malattie (febbre tifoide, leptospirosi, mononucleosi infettiva, ecc.), Lo sviluppo dell'epatite è dovuto alla capacità dei patogeni di infettare le cellule epatiche e le particolarità dello sviluppo della malattia. Altre malattie (infezione da stafilococco, salmonellosi, ecc.) Solo in casi molto gravi sono accompagnate da danno epatico.

Mononucleosi infettiva

loading...

Le forme itteriche di mononucleosi infettiva rappresentano circa il 2,7-5% di tutti i casi di questa malattia. Ci sono diverse cause di ittero nella mononucleosi infettiva: distruzione dei globuli rossi dei globuli rossi, a volte compressione dei dotti biliari mediante ingrossamento dei linfonodi nei tessuti epatici e sempre - danno delle cellule epatiche con virus dell'herpes di tipo 5, cioè il virus Epstein-Barr. In questa malattia, l'ittero si verifica all'altezza della malattia, già sullo sfondo di segni sviluppati di mononucleosi infettiva - febbre, danno alla faringe, spesso nelle tonsille e con la diffusione di incursioni, con il loro forte aumento e gonfiore, linfonodi, principalmente e principalmente cervicali, che è accompagnato da dolore al collo, soprattutto durante i suoi movimenti.

L'ittero con questa infezione virale del fegato si verifica all'altezza della malattia, entro la fine di 1-2 settimane di malattia, la sua durata non supera le 2-3 settimane, ma più spesso è di breve durata. Spesso si nota una lieve colorazione della pelle e della sclera nella mononucleosi infettiva, solo in alcuni pazienti è significativa. L'ittero non dipende dal grado di aumento del fegato e scompare parallelamente alla scomparsa di altri segni di mononucleosi infettiva. L'intensità dell'ittero è solitamente lieve e non si distingue nel quadro clinico della malattia.

Un aumento del fegato e della milza è caratteristico della mononucleosi infettiva, con il maggiore aumento rilevato dal secondo organo. Un aumento delle dimensioni del fegato nella mononucleosi infettiva è rilevato in quasi tutti i pazienti (96-98%), nella maggior parte dei pazienti (67,4%) vi è un significativo aumento del fegato, accompagnato da una porzione (9,4%) della sua sensibilità alla palpazione. Un ingrossamento del fegato inizia dai primi giorni della malattia, ma raggiunge la sua dimensione massima solo dal 7-10 ° giorno della malattia. Tutti i test epatici biochimici con epatite causata da virus Epstein-Barr vengono rilevati, ma non vengono deviati in modo significativo come con l'epatite virale.

Negli esami del sangue biochimici con mononucleosi infettiva, viene rilevato un moderato aumento dell'attività degli enzimi, ma tutti questi cambiamenti sono variabili e debolmente espressi, l'attività delle transaminasi è aumentata, ma raramente questo aumento è di 5 volte, solitamente inferiore. L'alto livello di bilirubina del pigmento biliare nel sangue è moderata e breve.

La diagnosi nella maggior parte dei casi è chiarita al momento del ricevimento di una decodifica degli indicatori di un'analisi del sangue clinica generale: un aumento del numero di leucociti a 10-20 x 109 / l, la presenza di cellule del sangue atipiche di cellule mononucleate, che in totale con linfociti e monociti costituiscono almeno il 70-75% di striscio di sangue preso da un dito, e spesso di più, il tasso di sedimentazione eritrocitaria nella mononucleosi infettiva è moderatamente aumentato. Supporta la diagnosi e l'assenza nel sangue di sostanze malate che provano lo sviluppo dell'epatite virale.

Malattia epatica infettiva con leptospirosi

loading...

La leptospirosi, che si manifesta con ittero, ha un quadro clinico particolare e vivido. Inizia sempre in modo acuto, con brividi e un rapido aumento della temperatura a numeri elevati sullo sfondo di forti mal di testa e dolori muscolari. Il dolore ai muscoli del polpaccio con leptospirosi è stato a lungo un aforisma diagnostico. Sono possibili con altre infezioni, ma non raggiungono tale forza e significato: i pazienti spesso non riescono ad alzarsi dal letto, non a causa della gravità della condizione, ma a causa del dolore nei muscoli del polpaccio e spesso nella parte bassa della schiena. I muscoli della parete addominale sono dolorosi in alcuni pazienti, che possono richiedere una diagnosi comparativa con la patologia chirurgica degli organi addominali.

All'altezza di queste manifestazioni, solitamente nel 4-5 giorno della malattia, inizia una lesione infettiva del fegato, l'urina si scurisce e compare l'ittero, e lo stato di salute e le condizioni continuano a deteriorarsi, la temperatura corporea rimane alta - 38,5-40,5 ° C, l'aspetto è molto caratteristico paziente, per niente simile alla condizione del paziente con epatite virale. La faccia della leptospirosi è edematosa, con la pelle rossa, la sclera degli occhi, lucida con i vasi sanguigni dilatati, le emorragie sono solitamente visibili sulla piega di transizione della congiuntiva, spesso i pazienti sono agitati, irrequieti.

L'ittero con leptospirosi appare, di regola, alla fine di 1 settimana della malattia, cresce rapidamente, acquisisce una tinta allo zafferano brillante e può essere accompagnata da prurito. A questo punto, i pazienti hanno già un fegato ingrossato e doloroso, e in 1/3 dei pazienti, la milza. alti livelli di bilirubina del pigmento biliare nel sangue durante la leptospirosi possono essere molto pronunciati (fino a 200-400 μmol / l). Allo stesso tempo, il livello di bilirubina biliare di bile diretto (legato) e indiretto (libero) aumenta, l'attività degli enzimi è normale o moderatamente aumentata, ma aumenta l'attività di fosfatasi alcalina. I campioni di sedimenti di proteine ​​di solito non cambiano.

In questo contesto, la sindrome della rottura dei piccoli vasi sanguigni (contusioni nei siti di iniezione, sanguinamento gastrico, intestinale e uterino, meno spesso emottisi) appare e progredisce. Nel 10-20% dei pazienti si sviluppa la sindrome da meningite sierosa. Ma la caratteristica più importante della leptospirosi è il danno renale precoce con tutti i segni clinici e di laboratorio. L'insufficienza renale acuta progressiva è la principale causa di morte. Al culmine dell'intossicazione, viene rilevato un danno renale, manifestato da una diminuzione della quantità di urina, proteine, sangue e cellule cilindriche in essa contenute.

L'ittero delle mucose e della pelle appare di solito al 3-5 ° giorno della malattia, è lieve o moderatamente grave. Con la comparsa di ittero, i sintomi di intossicazione rimangono pronunciati. La malattia è caratterizzata da sintomi di danno al sistema nervoso centrale (stupidità, delirio, agitazione, segni di infiammazione del cervello). Quando viene rilevata la leptospirosi nell'analisi clinica generale del sangue, viene rilevato un elevato numero di globuli bianchi di leucociti e neutrofili, è possibile un aumento della velocità di eritrosedimentazione, anemia, una diminuzione del numero di cellule del sangue di piastrine ed eosinofili. Quando studi biochimici nel sangue hanno rivelato un contenuto elevato di bilirubina dei pigmenti biliari.

Pseudotubercolosi - la causa dell'ittero

loading...

La forma itterica ha una piccola proporzione nell'incidenza complessiva di pseudotubercolosi. Viene diagnosticato in non più del 5-7% dei pazienti, ma una lesione epatica di grado maggiore o minore di gravità è osservata incomparabilmente più spesso - in quasi la metà dei pazienti, e in forma grave - in quasi tutti. L'esperienza mostra che il riconoscimento della forma itterica della pseudotubercolosi causa difficoltà ai medici. Questa è una causa comune di ittero senza essere infettati dal virus dell'epatite.

Nonostante il fatto che la forma itterica della pseudotubercolosi non sia molto simile all'epatite virale, errori di questo tipo sono il principale posto tra gli errori nella diagnosi di pseudotubercolosi che si verifica con ittero. In misura maggiore ciò è dovuto al fatto che i medici della clinica ambulatoriale, avendo rilevato l'ittero, devono decidere sulla diagnosi e l'ospedalizzazione al primo esame del paziente. Il requisito più severo per l'individuazione precoce e l'ospedalizzazione dei pazienti con epatite virale ha sollevato un'elevata responsabilità dei medici in questo problema e la vigilanza per quanto riguarda l'epatite virale.

Sfortunatamente, a causa delle stesse circostanze, molti medici si liberano dalla necessità di approfondire il ragionamento diagnostico differenziale al capezzale di un paziente affetto da ittero. Dovrebbe essere riconosciuto che nella forma itterica della pseudotubercolosi e nel periodo itterico dell'epatite virale ci sono molti sintomi comuni. Tra questi, brillanti come dolore nell'ipocondrio destro, ingiallimento delle membrane mucose e della pelle, ingrossamento del fegato e della tenerezza durante la palpazione, urine scure e decolorazione delle feci, nonché diminuzione dell'appetito, nausea, vomito, in alcuni pazienti dolore in tutte le articolazioni grandi, eruzione cutanea e altri sintomi. Tuttavia, nella totalità dei segni di queste infezioni, ci sono differenze che sono cruciali per la diagnosi, anche nelle fasi dell'esame clinico.

L'ittero con pseudotubercolosi appare al culmine dell'intossicazione e della febbre, cioè 3-7 giorni dall'esordio della malattia. Le principali cause di ittero in questa malattia sono facilmente interrotte con l'aiuto di un trattamento speciale. L'eliminazione delle manifestazioni comuni della malattia porta alla rapida estinzione dell'ittero. La diagnosi di pseudotubercolosi è notevolmente assistita da un esame ematico clinico generale: un gran numero di leucociti globuli bianchi, un aumento del numero di neurofili, una diminuzione del livello di eosinofili, un aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti. Allo stesso tempo, stanno cercando i segni di laboratorio dell'epatite virale per escluderlo. Assicurati di prescrivere un esame di laboratorio del paziente.

In caso di pseudotubercolosi epatica, vediamo più spesso un prolungato aumento della temperatura corporea, in alcuni pazienti compare un'eruzione sulla pelle (più nelle pieghe inguinali, intorno alle articolazioni, sulle mani e sui piedi), linee bianche sulla pelle, dolore alle grandi articolazioni delle mani e dei piedi disturbi delle feci a breve termine sotto forma di diarrea o stitichezza.

Sintomi di infezione epatica nei bambini con yersiniosi

loading...

Con tutti i segni e sintomi, la yersiniosi è in molti modi simile alla pseudotubercolosi. I principali sintomi clinici dell'infezione epatica sono l'elevata temperatura corporea con grandi cadute giornaliere (2-3 ° C), forti brividi e grandi quantità di sudore, anemia, grave ittero, ingrossamento del fegato e della milza.

Preoccupato per il dolore nell'addome, spesso a destra nelle sezioni inferiori, spesso c'è la diarrea. In alcuni pazienti, forma focolaio purulenta secondaria, si sviluppa artrite purulenta. L'ittero in questa infezione epatica nei bambini può essere facilmente distinto dall'epatite virale A e B a causa della caratteristica clinica infiammatoria. Tuttavia, senza studi di laboratorio è difficile distinguere la yersiniosi da altri tipi di processi infettivi. Per affrontare il problema della causa della malattia, fare feci, vomito, sangue.

Salmonellosi come causa di ittero negli adulti

loading...

L'ittero può essere osservato solo con forme gravi di salmonellosi, che colpiscono sia lo stomaco che il piccolo intestino e, soprattutto, con forme comuni che colpiscono tutte le parti del tubo digerente. Come con altre itterizie batteriche, vi è un'alta temperatura corporea (39-40 ° C), manifestazioni pronunciate di intossicazione generale, ingrossamento del fegato e della milza, nonché manifestazioni biochimiche di ittero epatico nelle analisi del sangue. Nella maggior parte dei casi, la salmonellosi come causa di ittero negli adulti è considerata solo se vi è una coltura batterica di feci o vomito.

Altre manifestazioni dell'infezione da Salmonella hanno un valore diagnostico. Queste sono principalmente lesioni del tratto gastrointestinale, che, con forme localizzate di salmonellosi, vengono alla ribalta durante l'intero periodo della malattia, e con forme comuni sono annotate nel periodo iniziale. L'infiammazione dello stomaco e dell'intestino tenue o crasso è più spesso osservata. Dal primo giorno di malattia, dolore allo stomaco, nausea, vomito ripetuto, diarrea. La perdita di liquidi e sali minerali porta a segni di disidratazione, che a volte viene alla ribalta. Anche le manifestazioni significative di ubriachezza generale sono caratteristiche. Nei periodi successivi della malattia, le manifestazioni di infiammazione delle membrane mucose dello stomaco e dell'intestino tenue diminuiscono o scompaiono e la malattia procede come febbre tifoide o sepsi causata da altri patogeni.

Per la conferma specifica della diagnosi di salmonellosi, vengono utilizzate la secrezione di salmonella dalle feci, il contenuto dello stomaco, i prodotti alimentari associati all'infezione, nonché da sangue e pus da lesioni x.

Febbre tifoidea

loading...

Un importante segno clinico della febbre tifoide è il danno al fegato, accompagnato dal suo aumento. Tuttavia, nonostante il frequente coinvolgimento del fegato nel processo patologico, l'ittero in questa malattia è estremamente raro, principalmente in forme gravi.

I sintomi dell'epatite si riscontrano in pazienti adulti con una frequenza compresa tra lo 0,15 e l'1,8% dei casi. La presenza di ittero nei pazienti con febbre tifoide indica una estesa lesione del tessuto epatico e delle vie biliari da parte del patogeno stesso - i bacilli tifoidi - e le sue tossine. I tempi dell'ittero variano da 8 a 45 giorni dall'inizio della malattia.

Il danno epatico con sintomi di epatite si sviluppa nei bambini con una frequenza dello 0,5%, con forme gravi e molto gravi della malattia. I pazienti appaiono gialli nella pelle e nelle mucose, un aumento significativo delle dimensioni del fegato, il suo dolore alla palpazione. Il contenuto di bilirubina pigmentaria biliare libera e legata nel sangue aumenta, gli acidi vengono rilevati nelle urine. Con lo sviluppo dell'epatite, aumenta l'intossicazione, appare la fragilità dei vasi sanguigni con emorragie sotto la pelle. L'intensità dell'ittero e i cambiamenti nei parametri biochimici del sangue possono essere di vari gradi. I sintomi dell'epatite scompaiono, solitamente con una diminuzione della temperatura corporea. Un quadro dettagliato degli autori considera una complicanza - l'epatite da tifo.

Lo sviluppo di epatite in pazienti con febbre tifoide crea ulteriori difficoltà nella diagnosi della malattia di base. Ciò solleva la necessità di una diagnosi distintiva con epatite virale e malattie delle vie biliari.

listeria

loading...

Tra le varie forme cliniche di listeriosi acuta, l'ittero non si sviluppa spesso in alcune di esse. L'epatite da listeriosi può comparire con forme di listeriosi, simile a mal di gola e tifo. La diagnosi clinica distintiva di tale epatite a volte è difficile. Oltre all'elevata temperatura corporea e ai segni di intossicazione generale, sullo sfondo del quale compare l'epatite, è possibile pensare alla listeriosi se vengono rilevati altri segni di questa infezione. Nella forma anginosa, questo è un aumento di molti linfonodi, che a volte è combinato con i segni di infiammazione del mediastino. Anche caratterizzato dalla sconfitta della gola sotto forma di gravità variabile di tonsillite acuta, spesso con alterazioni necrotiche. In questi casi, è difficile differenziare la listeriosi dalle forme itteriche della mononucleosi infettiva. In alcuni pazienti compare una eruzione cutanea o macchiata di grandi dimensioni, che forma una farfalla sul viso. In alcuni casi, le forme itteriche di listeriosi sono accompagnate da segni di infiammazione purulenta del cervello. Le caratteristiche cliniche dell'epatite da listeriosi, in particolare, un aumento dei linfonodi, l'affetto è fiero, l'infiammazione purulenta del cervello, rendono possibile distinguerlo dall'epatite virale A e B e dalla maggior parte degli altri itterici epatici di natura infettiva.

Per confermare la diagnosi utilizzando la selezione dell'agente eziologico di una malattia infettiva.

sepsi

loading...

A differenza di altre malattie infettive, la sepsi è una malattia con un gran numero di cause di sviluppo - può essere causata da vari batteri e virus. La sepsi è caratterizzata dalla presenza di un focus primario, dalla penetrazione di agenti patogeni nel sangue, dalla formazione di focolai secondari. Differisce in modo pesante senza possibilità di recupero spontaneo. Questa è una malattia pericolosa per la vita con un alto tasso di mortalità. Nel quadro clinico della sepsi acuta, i sintomi del fegato, l'ittero e lo sviluppo dell'anemia sono sintomi costanti. Per una diagnosi distintiva, è importante che l'ittero sia moderato e non corrisponda alle aspre manifestazioni della gravità del processo infettivo causato dai sintomi di intossicazione. Le manifestazioni di sepsi sono piuttosto peculiari e la diagnosi clinica e, di conseguenza, la diagnosi distintiva di ittero causato dalla sepsi, non causa difficoltà significative.

La diagnosi clinica distintiva delle lesioni settiche del fegato da altre itterizie infettive può essere basata sulle seguenti caratteristiche cliniche: grave gravità della malattia, spesso con lo sviluppo di shock settico, presenza di focolai purulenti primari e secondari, sindrome da distruzione dei vasi sanguigni, segni di coagulazione intravascolare del sangue, elevata temperatura corporea con ampio giorno sweep, brividi ripetuti e separazione di grandi quantità di sudore.

La conferma della diagnosi può essere un ri-isolamento dello stesso microrganismo dal sangue e dai fuochi purulenti. Molti metodi di laboratorio non sono informativi, poiché la sepsi si sviluppa sullo sfondo dell'immunità depressa e la produzione di anticorpi verso l'agente causale è lenta

Danno epatico da parassiti

loading...

L'ittero è un segno quasi costante di danno al fegato da parte dei parassiti, in primo luogo si sviluppa con la penetrazione delle trematode epatiche (trematodi): con l'opistoria, la fascioliasi, la clonorchosi. Parassitizzando nelle vie biliari individui adulti di elminti conducono alla stasi biliare intraepatica con manifestazioni appropriate. La possibilità di elmintiasi nei pazienti con ittero deve essere ricordata durante l'esame.

Con l'invasione elmintica, come con l'epatite A virale, ci possono essere disturbi di scarso appetito, letargia generale, debolezza, dolore addominale, nausea e persino vomito, ma questi disturbi si osservano per diverse settimane o addirittura mesi, mentre il periodo pre-itterico dell'epatite virale E quasi mai dura più di 7 giorni (di solito 3 - 5 giorni). Gli esami del sangue hanno sempre un livello elevato di eosinofili. Queste cellule del sangue indicano un forte verme allergico.

Infezione del fegato

loading...

Quando la malattia di Botkin si manifesta con danni al fegato. Di solito accompagnato da un corso benigno. Ma il fenomeno necrotico nelle cellule del fegato è considerato. Le cellule del fegato sono epatociti.

La malattia di Botkin è caratterizzata dalla presenza di un'infezione intestinale. Il meccanismo di infezione è fecale-orale. Cioè, l'infezione si verifica attraverso le feci. La trasmissione orale è osservata, cioè attraverso la bocca.

Il virus è il più stabile nell'ambiente esterno. Di solito dura per diversi mesi. L'acqua e la via alimentare sono importanti nello sviluppo della malattia. Compreso allocare il percorso di trasmissione domestico.

Cos'è?

loading...

La malattia di Botkin è una lesione infettiva acuta, accompagnata da danni al fegato. In un altro modo, la malattia è chiamata epatite virale A. L'epatite A virale di solito non è accompagnata da danni ad altri organi e sistemi.

Tuttavia, ci possono essere esacerbazioni da altri organi e sistemi. Ecco perché ci sono alcune complicazioni. Queste complicazioni sono alcune malattie:

Ci sono casi in cui la malattia di Botkin è complicata dall'aggiunta di infezione. Questa infezione è un processo secondario di infezione. La complicanza più grave è l'encefalopatia epatica acuta.

motivi

loading...

Qual è l'eziologia della malattia? La malattia di Botkin, come detto sopra, è trasmessa da acqua e cibo. Come succede? Compresa possibile contaminazione per contatto domestico.

L'infezione si verifica spesso quando si usano oggetti domestici. E anche quando si usano i piatti. Il virus può entrare in acqua durante l'uso pubblico. Percorso di infezione alimentare contrassegnato.

Nel corso della contaminazione degli alimenti, la contaminazione avviene mangiando frutta e verdura contaminata. Compresa l'infezione si verifica quando si mangia molluschi che vivono nello stagno. La trasmissione da contatto familiare è stata osservata nei seguenti casi:

  • infezione di massa nei gruppi di bambini;
  • violazione del regime sanitario e igienico nei gruppi.

Inoltre c'è la seguente tendenza. Ad esempio, l'infezione dei lavoratori della ristorazione. I lavoratori della nutrizione sono infetti nei seguenti casi:

  • impiegati delle cucine prescolari;
  • personale scolastico;
  • impiegati di istituzioni mediche;
  • personale del resort.

Compreso il virus dell'epatite A viene trasmesso tra tossicodipendenti e omosessuali. Cioè, si intende la via parenterale di trasmissione. E, naturalmente, trasmissione sessuale.

sintomi

loading...

Il periodo di incubazione per il virus dell'epatite A è di tre o quattro settimane. Compreso il cambio di periodi. I periodi precedenti alla comparsa di ittero sono sostituiti dai periodi di comparsa dell'ittero. Il periodo che precede l'inizio dell'ittero è caratterizzato dalle seguenti caratteristiche cliniche:

  • febbre;
  • sintomi dispeptici;
  • manifestazioni vegetative.

Il periodo di febbre è associato allo sviluppo dell'intossicazione. L'intossicazione è anche accompagnata da alcuni sintomi:

La dispepsia è accompagnata da alcuni segni. I segni dei sintomi dispeptici sono espressi come segue:

Con la dispepsia, non c'è praticamente nessuna intossicazione del corpo. Questo può includere un dolore moderato nell'ipocondrio destro. Si può osservare una disfunzione intestinale. Il disturbo della defecazione è associato ai seguenti fenomeni:

Il periodo che precede l'inizio dell'ittero è caratterizzato da debolezza generale. Pazienti con pigro. Soffri di un disturbo del sonno. A volte non c'è tempo per l'ittero.

Qualche volta quasi immediatamente c'è un periodo di ittero. Nel periodo dell'ittero, i sintomi luminosi diminuiscono. La condizione generale del paziente di solito migliora. Ma la dispepsia non si ferma. L'ittero si sviluppa gradualmente:

  • primo oscuramento delle urine;
  • sclera giallastra;
  • poi la pelle diventa gialla.

La grave malattia di Botkin si sviluppa sotto forma di sindrome emorragica. La sindrome emorragica è caratterizzata come segue:

  • emorragia;
  • sanguinamento nasale.

I sintomi della malattia sono un ingrossamento del fegato. In alcuni casi, c'è un aumento della milza. Bradicardia, abbassando la pressione sanguigna. Nell'epatite virale A, non esiste praticamente alcuna fase cronica della malattia.

Durante il periodo di recupero, non ci sono prove di malattia. Il periodo di intossicazione diminuisce, la dimensione del fegato si normalizza. Inoltre, questi fenomeni possono persistere per lungo tempo.

Maggiori informazioni sul sito Web: bolit.info

Questo sito è una presentazione!

diagnostica

loading...

La diagnosi di malattia di Botkin include l'anamnesi. L'anamnesi è finalizzata allo studio del quadro clinico e dei segni clinici. Presta attenzione alle condizioni del paziente, studia le possibili cause di questa condizione.

La diagnosi di laboratorio è di grande importanza. Nell'analisi generale del sangue, vi è una diminuzione della concentrazione di leucociti. Compresa la linfocitosi caratteristica, aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti. Quando l'analisi biochimica rileva la seguente immagine:

  • forte aumento di aminotransferases;
  • bilirubinemia;
  • riduzione di albumina.

Nella diagnosi della malattia di Botkin, l'uso di metodi sierologici è appropriato. Questi includono il rilevamento di anticorpi. Tuttavia, si osserva la seguente tendenza:

  • nel periodo itterico - l'aumento di immunoglobulina M;
  • nel periodo di reconvalescenza - aumento di immunoglobulina G.

Viene anche utilizzato il metodo diagnostico PCR. Si basa sulla rilevazione del virus nel sangue. Poiché la malattia è accompagnata da un ingrossamento del fegato e della milza, l'uso degli ultrasuoni è appropriato.

La diagnosi ecografica consente di determinare il danno al fegato. Necrosi spesso marcata delle cellule epatiche. La diagnosi della malattia si basa anche sulla consulenza di esperti. Questi specialisti sono un terapeuta e un gastroenterologo. Compreso in connessione con l'origine virale della malattia, è opportuno consultare uno specialista in malattie infettive.

prevenzione

loading...

Al fine di prevenire lo sviluppo della malattia di Botkin, è necessario aderire a determinate misure. Questo riduce il rischio di sviluppare la malattia. Questi eventi sono:

  • purificazione di alta qualità delle fonti di acqua potabile;
  • controllo dello scarico delle acque reflue;
  • misure sanitarie e igieniche.

Le misure igienico-sanitarie comprendono i requisiti per la modalità di ristorazione. Qualsiasi violazione del regime sanitario porta a una massiccia infezione di persone. Le stesse misure dovrebbero essere applicate alle cucine per bambini e istituzioni mediche.

Bisogno e controllo epidemiologico. Il controllo epidemiologico è effettuato come segue:

  • produzione e stoccaggio di cibo;
  • trasporto di cibo.

Se si osservano epidemie, è consigliabile mettere in quarantena. Questo evento ti consente di prevenire un'ulteriore diffusione dell'infezione. I pazienti sono isolati dalla società per due settimane.

Ammettere pazienti al lavoro è possibile solo dopo un periodo di recupero. Se ci sono casi di contatto diretto con persone malate, l'osservazione viene eseguita per più di un mese. I siti di infezione dovrebbero essere disinfettati.

La vaccinazione attiva è ampiamente utilizzata a scopo profilattico. La vaccinazione attiva è raccomandata per i bambini da un anno. Così come gli adulti che si spostano in una zona ad alto rischio di infezione.

La prevenzione della malattia di Botkin è anche finalizzata alla visita medica. L'esame clinico aiuta a prevenire complicazioni e identificare la malattia. Puoi anche prevenire la malattia come segue:

  • igiene sessuale;
  • introducendo uno stile di vita sano;
  • tossicodipendenza;
  • cibo a casa.
salire

trattamento

loading...

Il processo medico non è sempre finalizzato al ricovero per la malattia di Botkin. La malattia può essere trattata in regime ambulatoriale. Solo nei casi più gravi è indicato il trattamento con ospedalizzazione.

Quando viene tracciato il periodo di intossicazione, ai pazienti viene prescritto un riposo a letto. La dieta numero 5 è ampiamente utilizzata e viene anche usata la terapia vitaminica. La potenza dovrebbe essere frazionale.

È necessario escludere alcuni prodotti. Principalmente escludere il seguente cibo:

  • cibi grassi;
  • prodotti che stimolano la produzione di bile.

Viene data preferenza ai componenti lattiero-caseari e vegetali della dieta. Specialmente escludere bevande alcoliche. Dal momento che l'alcol peggiora solo la malattia. Contribuisce al verificarsi di intossicazione.

Al fine di ridurre la sindrome di intossicazione, è necessario assegnare un sacco di bere. Trasfusione di soluzione cristallina usata. Utilizzato nel trattamento dei farmaci lattulosio.

Nel trattamento usavano anche antispastici. In presenza di dolore e prevenzione di colestasi. Anche in presenza di recupero, i pazienti sono al controllo del dispensario. Sono osservati da un gastroenterologo per tre o sei mesi.

Complicazioni della malattia possono essere la patologia delle vie biliari. Allo stesso tempo, il processo terapeutico dovrebbe essere esteso. Il recupero da questa patologia può essere significativamente ritardato.

Negli adulti

loading...

La malattia di Botkin negli adulti è osservata a qualsiasi età. Allo stesso tempo, la scoperta di adulti al centro dell'infezione. Includere il cibo in una varietà di ristoranti può causare infezioni.

Allo stesso modo, la malattia colpisce sia uomini che donne. Nelle persone anziane, la malattia può avere un quadro più severo. Fino alla necrosi delle cellule del fegato. Il rischio di malattia negli adulti aumenta nelle seguenti situazioni:

  • stile di vita malsano;
  • la tossicodipendenza;
  • l'omosessualità;
  • nutrizione scorretta.

Lo stile di vita non salutare porta a fenomeni irreversibili. Il virus in combinazione con l'intossicazione alcolica provoca i seguenti sintomi:

  • febbre;
  • sindrome da intossicazione;
  • fegato ingrossato;
  • ittero;
  • sensazioni di dolore;
  • dispepsia.

Negli adulti, la malattia è osservata durante l'impiego nei reparti alimentari. I lavoratori dell'industria alimentare sono più inclini alla malattia di Botkin. Soprattutto se trascurano i regimi sanitari.

Negli adulti, si osserva la seguente tendenza. Le persone che hanno avuto una malattia di Botkin, diventano immuni. Cioè, successivamente, i virus dell'epatite vengono aggirati da una persona che ha avuto questa malattia.

Gli adulti con questa malattia sono caratterizzati dalla presenza di un lungo periodo prodromico. Il periodo prodromico negli adulti ha i seguenti complessi sintomatici:

  • febbre;
  • dispepsia;
  • malessere generale;
  • diminuzione dell'appetito;
  • dolore nell'ipocondrio destro.

A sua volta, il periodo itterico della malattia si sviluppa come segue. Nel periodo itterico, si verificano i seguenti sintomi:

Nei bambini

loading...

La malattia di Botkin nei bambini può essere accompagnata da una mancanza di sintomi. Osservato con frequenza sufficiente. Nei bambini, la malattia non si trasforma in uno stadio cronico. Nei bambini piccoli, il virus viene trasmesso attraverso il contatto con oggetti infetti.

Molto spesso, la categoria di età dei bambini malati varia fino a quattordici anni. In questo periodo, la più alta probabilità di infezione. Il decorso della malattia è complicato da disturbi metabolici.

È noto che i disturbi metabolici nei bambini contribuiscono a ritardi dello sviluppo. Compreso portare a varie patologie. Nel periodo precedente allo sviluppo dell'ittero nei bambini, si osservano i seguenti sintomi:

Il segno più iniziale di una malattia nei bambini è mal di testa, debolezza. Compreso i precursori della malattia nei bambini è un naso che cola, tosse. Nei bambini piccoli, si osserva un aumento della milza nel periodo iniziale dello sviluppo della malattia.

Il periodo itterico della malattia è caratterizzato da bambini gialli nel bianco degli occhi. Compreso può essere marcato giallo della cavità orale dei bambini malati. In alcuni casi, a seconda della gravità della malattia, potrebbero non esserci sintomi acuti.

Più il bambino è piccolo, maggiore è la probabilità di esacerbazioni in questa malattia. Pertanto, è necessario un trattamento tempestivo della malattia di Botkin. Sebbene il più delle volte finisca favorevolmente.

prospettiva

Con la malattia di Botkin nella maggior parte dei casi, la prognosi è favorevole. Ciò è dovuto allo stadio di miglioramento del paziente. Sebbene ci possano essere esacerbazioni nel decorso grave della malattia.

La prognosi è influenzata dalla presenza di uno stadio di esacerbazione. Ciò è dovuto allo sviluppo di gravi danni al fegato e alle vie biliari. In questo caso, è possibile ritardare il processo di guarigione.

La prognosi è anche influenzata dallo stile di vita del paziente. La presenza di abitudini nocive non porta a previsioni favorevoli. Lo stesso si può dire della tossicodipendenza.

esito

Nella malattia di Botkin, il risultato è spesso favorevole. Possono anche verificarsi esiti avversi. Tuttavia, la manifestazione della fase cronica non è caratteristica della malattia di Botkin.

Il recupero può essere notevolmente ritardato. Ciò è dovuto alla presenza di esacerbazioni. Soprattutto nel periodo icterico. Sebbene in alcuni casi il periodo itterico possa essere caratterizzato dall'assenza di sintomi acuti.

La necrosi epatica è l'esito più pericoloso della malattia. In questo caso, l'alto rischio di morte. Molto dipende dal paziente. Ossia, osservando la loro dieta, la dieta, la correzione dello stile di vita.

l'aspettativa di vita

Con la malattia di Botkin, l'aspettativa di vita non si riduce. Tuttavia, potrebbero esserci delle eccezioni. Più il paziente si prende cura di se stesso, seguendo i principi dell'alimentazione e del processo di guarigione, maggiore è la probabilità di aumentare l'aspettativa di vita.

L'aspettativa di vita è influenzata dal decorso della malattia. Con un decorso lieve della malattia, l'aspettativa di vita non si riduce. Anche se non aderire alle condizioni di ospedalizzazione con rotta grave porta a processi irreversibili.

L'aspettativa di vita aumenta se il paziente rispetta le raccomandazioni del medico. Solo uno specialista aiuterà il paziente a scegliere il trattamento giusto. L'auto-trattamento in questo caso è escluso!