Bilirubina sanguigna

Metastasi

La bilirubina è uno dei prodotti del metabolismo del pigmento del corpo: è formata da globuli rossi distrutti e superati dall'elaborazione dell'emoglobina.

I prodotti di lavorazione della bilirubina nel fegato - urobilina e stercobilina, conferiscono alle urine e alle feci un colore caratteristico.

Il livello di bilirubina nel sangue è uno degli indicatori visivi del fegato e in parte, della milza, del metabolismo in generale.

In caso di violazione della concentrazione della bilirubina totale o delle sue frazioni, con il suo accumulo nella pelle e la tintura in colore giallo, si parla di ittero.

La bilirubina è un prodotto metabolico nel corpo, è formata dall'emoglobina dei globuli rossi, che si scompone nel fegato ed è escreta nella bile, nelle urine e nelle feci.

La bilirubina è di tre frazioni:

  • bilirubina totale, l'intera quantità di pigmento nel plasma sanguigno,
  • bilirubina indiretta, insolubile in acqua e non coniugata,
  • diretto, idrosolubile, coniugato, bilirubina.

Ciascuna delle frazioni in medicina ha il suo significato per la diagnosi di varie patologie del fegato e delle malattie di singoli organi e sistemi.

La forma indiretta della bilirubina è tossica e, per neutralizzarla, la bilirubina nel fegato viene convertita in una forma solubile, neutralizzata.

Per la pratica, viene eseguita la determinazione della bilirubina totale del sangue e delle sue frazioni, con un aumento del livello di bilirubina, il grado di ingiallimento della pelle, la tossicosi e il prurito della pelle.

L'eccessiva bilirubina nei neonati a causa della scarsa funzionalità epatica può portare a danni al cervello e al sistema nervoso, causa problemi muscolari, pertanto lo stato di iperbilirubinemia (aumento della bilirubina nel sangue) richiede un trattamento immediato.

Indicazioni per la determinazione della bilirubina

  • durante gli esami preventivi, in un complesso di studi biochimici,
  • con trattamento ospedaliero, anche con lo scopo di una diagnosi completa,
  • nei neonati per diagnosticare l'ittero,
  • con sospetta epatite, cirrosi epatica,
  • con calcoli biliari, con colecistite, pancreatite,
  • se sospetti un tumore al fegato,
  • nella malattia emolitica, avvelenamento,
  • trattamento sotto controllo

Preparazione per l'analisi

Negli adulti, un esame del sangue per la bilirubina viene somministrato a stomaco vuoto, almeno 4 ore prima che il test non possa essere mangiato. I bambini non si applicano restrizioni.

Il risultato del sondaggio è influenzato da:

  • preparazioni contenenti caffè e caffeina
  • la gravidanza,
  • prendendo aspirina, warfarin, eparina,
  • dieta a digiuno
  • prendendo alcuni farmaci (coleretico, farmaci per il fegato).

analisi

Nei bambini, il sangue viene prelevato dal tallone o dalla vena sulla testa e il sangue viene raccolto in una piccola provetta.

Nelle cliniche moderne, il livello di bilirubina è determinato da un metodo non invasivo - transcutanea, misurando il grado di colorazione della pelle in presenza di ittero visibile.

Negli adulti, il sangue viene raccolto da una vena usando un ago con una siringa o un catetere venoso (nella clinica).

Il prelievo di sangue è una procedura spiacevole per bambini e adulti, ma il dolore durante la procedura non è forte.

Tassi di bilirubina per adulti

Un esame del sangue per la bilirubina viene eseguito rapidamente, entro un paio d'ore, i valori normali per gli adulti saranno:

  • il livello di bilirubina totale - da 5,1 a 17 mmol l,
  • il livello di bilirubina indiretta è da 3,4 a 12 mmol l,
  • livello di bilirubina diretto da 1,7 a 5,1 mmol / l,

Il livello di bilirubina diretta dovrebbe essere circa il 70-75% del totale.

Durante la gravidanza, il livello di bilirubina corrisponde a quello della gente comune, nel terzo trimestre potrebbe esserci un leggero aumento del livello di bilirubina a causa di una qualche violazione del deflusso della bile, ma non ci dovrebbe essere un forte aumento dei valori.

Un forte aumento della bilirubina richiede l'eliminazione immediata di epatite, anemia e colecistite in donne in gravidanza.

Norme nei bambini

Il livello di bilirubina nei bambini nel periodo neonatale è molto diverso dalle norme degli adulti. Ciò è dovuto alla distruzione fisiologica dell'emoglobina fetale in eccesso, che è necessaria per il feto, ma non è più richiesta dal neonato.

I valori normali della bilirubina nei neonati sono:

  • fino a 250-256 mmol l a tempo pieno,
  • fino a 160-171 mmol l per prematuro.

Un aumento del livello di bilirubina porta ad ittero dei neonati e indica un possibile danno al sistema nervoso e al cervello (ittero nucleare).

Aumentare la bilirubina

Di solito si verifica un forte aumento della bilirubina:

  • con colecistite,
  • con bilirubina metabolica ereditaria,
  • con mononucleosi,
  • con l'epatite,
  • in caso di cirrosi epatica,
  • con tumori al fegato,
  • con anemia emolitica, emolisi tossica
  • per i tumori pancreatici,
  • con trasfusione di sangue incompatibile,
  • reazioni farmacologiche (antibiotici, contraccettivi, diazepam, ecc.).

Abbassando la bilirubina

Una diminuzione della bilirubina può essere causata dall'assunzione di vitamina C, teofillina o fenobarbital.

Metodi per ridurre la bilirubina

Una diminuzione della concentrazione di bilirubina viene effettuata nel trattamento di una malattia che provoca una variazione del livello del pigmento, poiché questo è solo un sintomo della malattia.

Per ridurre l'effetto tossico della bilirubina, vengono utilizzati metodi di detossificazione - l'introduzione di soluzioni di glucosio, proteine, emodez.

Diagnosi dei sintomi

Scopri le tue possibili malattie e quale dottore dovresti visitare.

Aumento della bilirubina totale, diretta o indiretta - cause nei bambini e negli adulti, sintomi e metodi di trattamento

Con la scomposizione delle proteine ​​contenenti eme negli eritrociti, si forma la bilirubina, uno speciale pigmento naturale di colore giallo-verde. Questo è un processo fisiologico associato alla distruzione dei globuli rossi che hanno servito il loro tempo. La bilirubina si trova nel sangue e nella bile e il suo livello è un indicatore importante dell'analisi biochimica. Il processo di scambio dell'enzima in questione si verifica costantemente nel corpo. L'utilità del fegato dipende dal livello di questo pigmento. L'aumento della bilirubina può indicare la disfunzione dei globuli rossi o il deflusso della bile.

Cos'è la bilirubina

Questo è il nome del prodotto di degradazione dell'emoglobina, del citocromo e della mioglobina - proteine ​​contenenti eme. La formazione di questo pigmento biliare si verifica nel fegato. L'intero processo del suo metabolismo comprende diverse fasi:

  1. Con il flusso sanguigno, il pigmento viene trasferito al fegato dal vettore, proteina dell'albumina, che lega questo composto tossico.
  2. Sulla superficie degli epatociti, la bilirubina è separata. Qui entra nelle cellule del fegato, dove si lega all'acido glucuronico. La tossicità dell'enzima scompare e può già essere dissolta in acqua ed escreta con la bile dal corpo.
  3. Successivamente, il pigmento entra nell'intestino, viene trasformato in urobilinogeno e poi espulso naturalmente insieme alle feci.
  4. Una piccola parte dell'enzima viene assorbita e penetra nel flusso sanguigno. Questi residui sono filtrati dal fegato ed escreti nelle urine.

Se alcune delle fasi falliscono, allora il sangue inizia ad accumulare questo pigmento. Presenta le sue proprietà tossiche, motivo per cui soffrono gli organi interni. Tenendo conto delle peculiarità del processo metabolico, la bilirubina è suddivisa in:

  1. Indiretto (non legato, gratuito). Questo è il prodotto di degradazione delle sostanze eme. È tossico, passa facilmente attraverso la membrana cellulare. Responsabile della somministrazione di bilirubina al fegato, dove viene neutralizzata.
  2. Diretto (connesso). Questa è una bilirubina non tossica, che si forma nel fegato e successivamente escreta nelle feci. Questo tipo di enzima è coinvolto nella formazione della bile.

Senza tenere conto di queste frazioni nell'uomo, viene determinato il livello di bilirubina totale, poiché aumenta con l'aumento di qualsiasi componente. In generale, questo pigmento agisce come l'antiossidante cellulare principale, una sostanza che lega i radicali liberi. Pertanto, la bilirubina rallenta il processo di ossidazione. Inoltre, aiuta a recuperare i globuli rossi danneggiati.

Il tasso di bilirubina totale

La quantità di bilirubina nel sangue è misurata in μmol / l. Per determinare le anomalie, i medici hanno determinato i limiti dei valori normali di questo enzima. Gli indicatori variano per ciascun tipo di pigmento (indiretto, diretto, generale), età e sesso di una persona. Nelle donne, il livello è leggermente inferiore rispetto agli uomini a causa del minor numero di globuli rossi nel sangue. Gli indicatori generali della bilirubina in condizioni normali riflettono la tabella:

Bilirubina totale nel siero, μmol / l

I bambini di età superiore a 1 mese

Bambini fino a 2 settimane di età

Il tasso di bilirubina diretta e indiretta nel sangue

La quantità di frazione diretta dovrebbe essere circa il 25% della bilirubina totale e indirettamente circa il 75%. I tassi di norma nei singoli laboratori a volte differiscono. Ciò è spiegato dal fatto che vengono utilizzati reagenti con altre caratteristiche o modificati i metodi di analisi. Le differenze possono variare da decimi a 1 μmol / L. Gli standard generalmente accettati si riflettono nella tabella:

I bambini di età superiore a 1 mese

Bambini fino a 2 settimane di età

Elevata bilirubina ematica

Determinare la quantità di bilirubina è necessaria, perché quando vengono superati i valori normali, questo pigmento biliare provoca l'intossicazione del corpo. Questo porta alla disfunzione di organi importanti: cervello, fegato, cuore, reni. Il primo è il più sensibile all'azione del pigmento biliare. Una condizione in cui il livello di bilirubina supera il livello normale di 50 o più μmol / l è chiamato iperbilirubinemia.

motivi

Tenendo conto di quale indicatore del pigmento di bilirubina è elevato, ittero emolitico, meccanico, parenchimale e misto si distinguono. Spesso diagnosticare i primi tre tipi. Inoltre, vi è uno pseudo ingiallimento in cui la pelle si accumula caroteni, che è associato con l'uso prolungato di arance, carote o zucche. La differenza tra vero ittero è che non solo la pelle, ma anche le mucose diventano gialle. Un aumento di alcuni indicatori del pigmento della bilirubina indica un certo tipo di ittero:

  • generale - parenchimale (epatico);
  • diretto - meccanico (subpatico);
  • indiretto - emolitico (sopraepatico).

Aumento della bilirubina totale

Le norme di questo pigmento biliare hanno confini molto ampi, perché il suo livello può fluttuare sotto l'azione di vari fattori patologici e fisiologici esterni ed interni. L'iperbilirubinemia si presenta spesso nei seguenti casi:

  • dopo intenso sforzo fisico;
  • eccesso di cibo;
  • lungo digiuno.

Se la bilirubina totale è elevata, indica un danno al fegato, che causa l'ittero epatico. La pelle assume un'arancia ricca o una tonalità giallo brillante. Tale iperbilirubinemia si verifica nelle seguenti malattie o condizioni:

  • l'epatite;
  • gepatozah;
  • cirrosi biliare primitiva;
  • leptospirosi;
  • Sindrome del rotore - ittero familiare;
  • tumori nel fegato;
  • mononucleosi;
  • pileflebite;
  • uso sistematico di alcol.

dritto

Se la frazione diretta aumenta, la causa è un processo infiammatorio nella cistifellea o una violazione del processo di deflusso della bile, che invece dell'intestino entra nel sangue. Questa condizione è chiamata ittero subepatico (ostruttivo, meccanico). Il colore della pelle e delle mucose diventa giallo con una tinta verde o grigia. Se la bilirubina diretta è elevata, le seguenti malattie o condizioni possono essere diagnosticate in una persona:

  • choledocholithiasis - calcolo o calcoli biliari;
  • infezioni da elminti;
  • colangite;
  • spasmi e anomalie delle vie biliari;
  • Sindrome di Mirizzi, Dabin-Johnson;
  • atresia delle vie biliari;
  • pancreatite cronica;
  • lesione della cistifellea;
  • stenosi postinfiammatorie o postoperatorie;
  • cancro del dotto biliare;

indiretto

Un aumento della frazione indiretta è osservato con la ripartizione accelerata dei globuli rossi nella milza, fegato o midollo osseo - emolisi patologica, che è caratteristica dei neonati. Un'altra ragione è la miolisi (distruzione del tessuto muscolare) dovuta a lesioni o miosite. Come l'emolisi, non è associato al fegato e si verifica sopra di esso, anche nel sistema circolatorio, che è il motivo per cui lo sviluppo di ittero è chiamato adepatico.

Se la bilirubina indiretta è elevata, la pelle diventa giallo brillante con una sfumatura bluastra. Le cause di questo tipo di iperbilirubinemia sono le seguenti patologie o condizioni:

  • anemia ereditaria (carenza di ferro);
  • avvelenamento da veleni emolitici (piombo, mercurio, toadstool pallido);
  • trasfusione di sangue, incompatibile per gruppo o fattore Rh;
  • gravidanza in conflitto rhesus;
  • assunzione di contraccettivi ormonali, FANS, tubercolosi, antidolorifici, farmaci antitumorali;
  • malattie autoimmuni - artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico;
  • sepsi, febbre tifoide, malaria;
  • Sindrome di Gilbert, Crigler-Nayar.

Perché è elevato nelle donne

Le ragioni dell'aumento della bilirubina nel sangue non dipendono dal genere. Nelle donne, l'ittero può verificarsi a causa delle malattie o delle condizioni sopra elencate. La gravidanza può essere aggiunta alla lista delle cause di iperbilirubinemia nelle donne. Quando si trasporta un bambino, la velocità del pigmento biliare è 5,0-21,2 μmol / l. Queste cifre non sono molto diverse da quelle che le donne non gravide dovrebbero avere - 3,5-17,2 mmol / l.

Deviazioni minori sono ammissibili se, prima del concepimento, la donna incinta non ha avuto problemi di salute. Altrimenti, l'iperbilirubinemia può indicare possibili malattie del sistema cardiovascolare. Prima di ciò, non potevano manifestarsi in alcun modo, ma la gravidanza li provocava, perché il cuore iniziava a pompare più sangue. La cistifellea e i reni di una donna subiscono lo stesso pesante compito durante il trasporto di un bambino. Le seguenti patologie possono essere cause di iperbilirubinemia durante la gravidanza:

  • tossicità precoce;
  • malattia da calcoli biliari;
  • colestasi intraepatica di donne in gravidanza;
  • eclampsia e preeclampsia;
  • fegato grasso acuto.

Negli uomini

L'iperbilirubinemia negli uomini può svilupparsi per gli stessi motivi delle donne, ad eccezione dei fattori di rischio associati alla gravidanza. In rappresentanti del sesso più forte, ci sono altri provocatori di ittero. Sono associati ai seguenti fattori caratteristici degli uomini:

  • fumano di più;
  • più donne bevono alcol;
  • meno cura per l'igiene personale;
  • più spesso ottengono tatuaggi;
  • violare la dieta.

Negli uomini, 2-3 volte più spesso che nelle donne, si nota la sindrome di Gilbert. In questa patologia, l'iperbilirubinemia raggiunge 80-100 μmol / l, con prevalenza della frazione indiretta. Le restanti cause di ittero negli uomini non sono diverse da quelle tipiche per le donne:

  • intossicazione da farmaci;
  • malattia epatica cronica;
  • mancanza di vitamine B12;
  • cirrosi epatica;
  • malattia da calcoli biliari;
  • alcolismo cronico;
  • epatite virale.

neonati

Le percentuali di pigmento della bilirubina nei bambini non coincidono con quelle degli adulti. Immediatamente dopo la nascita, la quantità di questo enzima è quasi la stessa di quella delle persone mature, ma al quarto giorno di vita il suo livello aumenta drammaticamente. Questo può essere visto sulla pelle di un bambino che diventa giallo. Non è necessario temere un tale stato, dal momento che l'ittero fisiologico si forma nei neonati.

L'iperbilirubinemia nei neonati è dovuta al fatto che un certo numero di globuli rossi viene distrutto per lasciare spazio ad una nuova emoglobina "adulta", e fetale (fetale) - per dare l'opportunità di uscire dal corpo. Questo è un tipo di reazione dell'adattamento del bambino alle nuove condizioni di vita. Una settimana dopo, la pelle del bambino acquisisce una tonalità normale, poiché il livello del pigmento della bilirubina si riduce a 90 μmol / l.

Quindi gli indicatori e arrivano alle norme peculiari di un adulto. Oltre all'ittero fisiologico, l'iperbilirubinemia nei neonati può verificarsi nei seguenti casi:

  • nei neonati deboli;
  • nei bambini prematuri;
  • nei bambini nati con patologia;
  • durante il conflitto tra figli e madre;
  • se il bambino precedente aveva una malattia emolitica che richiedeva la fototerapia;
  • con notevoli lividi o ematoma del cervello;
  • contro la perdita di oltre il 10% del peso dalla nascita, che è associato a una mancanza di latte nella madre;
  • nei bambini grandi;
  • con la sindrome di Crigler-Nayar;
  • se la madre ha il diabete;
  • con infezioni del tratto urinario.

sintomi

Un chiaro segno di iperbilirubinemia è la cute itterica, la sclera e le mucose. Ciò è dovuto al fatto che il pigmento biliare entra nel sangue e nei tessuti del corpo, il che conferisce loro quel colore. Inoltre, agisce sulle terminazioni nervose, provocando un forte prurito in una persona. Sullo sfondo di questi segni, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • nausea;
  • amarezza in bocca e eruttazione;
  • diminuzione dell'appetito;
  • disagio, pesantezza nell'ipocondrio destro;
  • oscuramento delle urine all'ombra del tè;
  • colore bianco delle feci;
  • debolezza generale;
  • vertigini;
  • stanchezza;
  • irritabilità;
  • flatulenza;
  • palpitazioni cardiache;
  • mal di testa;
  • deterioramento della memoria;
  • un aumento delle dimensioni del fegato.

Il pericolo di una elevata bilirubina nel sangue

Gli effetti dell'iperbilirubinemia si riferiscono al lavoro del fegato, della cistifellea, dei sistemi nervoso e digestivo. A causa di una violazione del processo di digestione, una persona sviluppa ipovitaminosi. A causa del lavoro difettoso del fegato, le tossine e le scorie non vengono espulse dal corpo, il che porta all'intossicazione. Nella cistifellea si formano le pietre, dopo di che si sviluppa la colecistite. L'iperbilirubinemia è pericolosa dallo sviluppo delle seguenti patologie:

  • encefalopatia, accompagnata da disturbi della memoria, coscienza confusa, debolezza fisica;
  • perdita di coscienza e nei casi gravi - coma a causa di danni al tessuto cerebrale.

L'iperbilirubinemia è divisa in diversi gradi di gravità, a seconda di quanto i livelli di bilirubina superano le normali figure:

  1. Insignificante. Aumento del pigmento biliare a 50-70 μmol / l. Non ci sono minacce alla vita, gravi intossicazioni e danni agli organi interni non sono osservati. Una persona può vivere in tale stato per un lungo periodo, ma la causa dell'iperbilirubinemia deve essere chiarita.
  2. Espresso. Qui la concentrazione sale a 150-170 μmol / l. La condizione è pericolosa, ma non critica. Con un lungo decorso di iperbilirubinemia provoca grave intossicazione.
  3. Pesante. I livelli di bilirubina salgono a 300 μmol / L. Esiste una minaccia per la vita del paziente a causa di grave intossicazione e interruzione degli organi interni.
  4. Estremamente pesante. Gli indicatori superano il livello di 300 μmol / l. Sono incompatibili con la vita. Se la causa non viene corretta in pochi giorni, sarà fatale.

Come trattare

L'iperbilirubinemia non è una patologia separata, pertanto la malattia che è diventata la causa principale di questa condizione deve essere trattata. L'unico modo per normalizzare il livello del pigmento biliare e sbarazzarsi di ittero. Per fare questo, il paziente deve superare una serie di test: sangue (generale e biochimico), test di funzionalità epatica, per epatite virale. Inoltre, puoi prescrivere un'ecografia del fegato.

Dopo aver determinato la causa dell'iperbilirubinemia, il medico seleziona un regime di trattamento in base alla malattia identificata. Oltre alla terapia etiotropica, al paziente viene prescritta una dieta speciale. Il trattamento farmacologico dipende dalla causa identificata dell'ittero:

  • se il flusso della bile è compromesso, vengono utilizzati agenti coleretici;
  • con difetti congeniti dei globuli rossi eliminano solo le manifestazioni esterne della malattia;
  • nel caso della natura infettiva della bilirubinemia, si raccomanda il trattamento con antibiotici, farmaci immunomodulatori, antinfiammatori ed epatoprotettivi;
  • nell'emolisi degli eritrociti è indicata la terapia infusionale con somministrazione di albumina, glucosio e plasmaferesi;
  • l'ittero fisiologico dei neonati viene trattato con la fototerapia, nella quale, a causa dell'irradiazione ultravioletta della pelle, la bilirubina tossica libera viene legata ed espulsa dal corpo.

preparativi

Il trattamento farmacologico dell'iperbilirubinemia è finalizzato all'eliminazione delle cause. La prima fase della terapia viene eseguita in ospedale in modo che il medico possa monitorare il paziente. Inoltre, con ittero parenchimale, il sanguinamento può svilupparsi, quindi il paziente potrebbe aver bisogno anche di un aiuto esperto. A seconda della causa dell'iperbilirubinemia, vengono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

  • Sorbenti e antiossidanti. Indicato per il trattamento di ittero sullo sfondo di intossicazione. Questi farmaci aiutano ad eliminare le tossine dal corpo e migliorare il metabolismo. In questa categoria di farmaci utilizzati carbone attivo e Enterosgel.
  • Soluzioni di disintossicazione Infuso per via endovenosa con intossicazione. Spesso usato in combinazione con assorbenti, glucosio e antiossidanti per rimuovere il pigmento di eccesso di bile.
  • Bile. Utilizzato per violazioni del deflusso della bile (con ittero subepatico). L'effetto coleretico ha farmaci Hovitol e Allohol.
  • Antibiotici. Richiesto dalla natura batterica dell'ittero, per esempio, nel caso della sepsi. Il medico può prescrivere un antibiotico dal gruppo di penicilline, macrolidi o cefalosporine.
  • Epatoprotettori. Hanno un effetto positivo sul funzionamento del fegato. Utilizzato con colestasi non ostruttiva, quando il ristagno della bile non è accompagnato dalla formazione di calcoli biliari. Un esempio è il farmaco Ursofalk, che viene utilizzato nelle malattie del fegato e della cistifellea. In caso di epatite, si consiglia di assumere Essentiale, Hofitol o Kars.
  • Enzimi. Necessario per alleviare l'infiammazione e la liquefazione della bile. Questi farmaci includono Festal, Panzinorm, Mezim.

dieta

Mentre si assumono farmaci per l'iperbilirubinemia, è necessaria una dieta speciale. Ha lo scopo di alleviare la condizione del fegato, della cistifellea e del corpo nel suo complesso. Hai bisogno di mangiare spesso - fino a 6 volte al giorno in piccole porzioni, che lasciano una leggera sensazione di fame dopo aver mangiato. La dieta dovrebbe consistere principalmente in prodotti ricchi di pectina e fibra: cenere di montagna, ribes, rosa canina, barbabietola, albicocca.

Ogni giorno dovrebbe includere nel menu uno dei tipi di cereali. Quando iperbilirubinemia utile grano saraceno, farina d'avena e riso. I seguenti prodotti hanno anche un effetto positivo in caso di ittero:

  • verdure al vapore e bollite;
  • proteine ​​dell'uovo di pollo;
  • tè alle erbe;
  • dolce frutto;
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • filetto di carne magra;
  • zuppe di latte vegetale e da dessert;
  • carne di vitello a basso contenuto di grassi, carne di manzo, coniglio;
  • pane senza sale;
  • pesce magro (carassi, luccio persico, luccio, carpa) e pesce di mare (merlano, merluzzo, navaga, merluzzo);
  • acqua senza gas;
  • marmellata d'arance, tesoro

Non è consentito utilizzare prodotti contenenti conservanti e coloranti. Grassi, fritti e stufati, prodotti in scatola, carni affumicate, salsicce, strutto, fegato e cervello non sono ammessi nella dieta ittero. L'elenco dei prodotti vietati include quanto segue:

  • rafano, aceto, senape, spezie;
  • aglio, rapa, ravanello, ravanello, cipolla verde;
  • panna, crema grassa e ricotta;
  • cacao, caffè;
  • frutti aspri - prugna, agrumi;
  • legumi, miglio, cavolo bianco (aumentare la fermentazione nello stomaco).

Bilirubina totale

La bilirubina totale è la somma dei prodotti intermedi del metabolismo dell'emoglobina contenuta nel siero: la bilirubina indiretta e diretta.

Sinonimi russi

Bilirubina ematica totale, bilirubina sierica totale.

Sinonimi inglesi

Bilirubina totale, TBIL.

Metodo di ricerca

Metodo fotometrico colorimetrico.

Unità di misura

Μmol / l (micromol per litro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Venoso, sangue capillare.

Come prepararsi per lo studio?

  1. Non mangiare entro 12 ore prima del test.
  2. Elimina lo stress fisico ed emotivo per 30 minuti prima dello studio.
  3. Non fumare 30 minuti prima di donare il sangue.

Informazioni generali sullo studio

Questo test è inteso per la determinazione quantitativa della bilirubina totale (diretta + indiretta) nel siero.

La bilirubina è un prodotto di degradazione dell'emoglobina. Ha un intenso colore giallo-marrone. A questo proposito, la bilirubina stessa e i prodotti del suo metabolismo danno a bile, feci e urina un colore corrispondente.

Emoglobina - la parte principale dei globuli rossi (globuli rossi). La sua funzione è di fornire ossigeno ai tessuti dagli organi respiratori e il trasporto inverso di biossido di carbonio. La necessità della scissione dell'emoglobina e la rimozione dei suoi prodotti di decadimento si pone in relazione al processo di aggiornamento continuo dei globuli rossi nel sangue. I globuli rossi hanno una durata della vita limitata, in media 90-150 giorni. I globuli rossi con ridotta vitalità sono riconosciuti dalle cellule del sistema reticoloendoteliale, sono assorbiti da loro e si scompongono in enzimi. Il sistema reticoloendoteliale è un tessuto speciale situato in diverse parti del corpo e che svolge una funzione immunitaria. Gli organi della loro particolare concentrazione sono la milza, i linfonodi e il midollo osseo. Come conseguenza della scissione dell'emoglobina, si forma una bilirubina indiretta (non legata), che viene poi rilasciata nel sangue circolante. Durante il giorno, circa l'1% degli eritrociti circolanti si disintegra nell'uomo con la formazione di 100-250 mg di bilirubina.

La fase successiva della trasformazione della bilirubina si verifica nel fegato. Le cellule epatiche "catturano" dal sangue, si legano a un altro componente metabolico (acido glucuronico) e lo trasformano in bilirubina diretta o legata. L'acido glucuronico allegato conferisce alla bilirubina la proprietà di dissolversi in un liquido, che gli consente di dissolversi nella bile, dopodiché nella sua composizione viene prima escreto nell'intestino e poi rimosso da lì insieme alle feci.

Il sangue dovrebbe contenere solo una piccola quantità di bilirubina indiretta, che corrisponde al normale processo di trasporto di questa sostanza dai luoghi della sua formazione (sistema reticolo-endoteliale) al fegato. Tuttavia, in alcune fasi del metabolismo della bilirubina, possono verificarsi disturbi metabolici a cui aumenta la concentrazione nel siero. Questo è chiamato iperbilirubinemia (eccesso di bilirubina nel sangue). Se c'è troppa bilirubina nel sangue, può penetrare dal flusso sanguigno nei tessuti circostanti, portando a sintomi di ittero: pelle gialla, sclera e mucose visibili.

Ci sono tre tipi principali di bilirubina metabolica nel corpo, che portano al suo accumulo nel sangue.

  1. Miglioramento dell'emolisi degli eritrociti. Ciò si verifica nelle malattie quando vengono distrutti globuli rossi relativamente giovani e aumenta la percentuale di globuli rossi sottoposti a emolisi. Tali deviazioni includono alcune malattie del sangue in cui si verifica la formazione di eritrociti non abbastanza vitali (anemia falciforme, sferocitosi, anemia sideroblastica, anemia perniciosa), aggressione immunitaria contro eritrociti normali (malattia emolitica del neonato), ecc. Inoltre, emolisi dei globuli rossi può essere migliorato a causa di effetti tossici sulle cellule del sangue di alcune sostanze chimiche. La maggiore ripartizione dei globuli rossi, a sua volta, porta alla necessità di una scissione enzimatica di più emoglobina nelle cellule del sistema reticoloendoteliale. Questo crea un'ulteriore quantità di bilirubina indiretta, che viene successivamente rilasciata nel flusso sanguigno. Di conseguenza, il livello di bilirubina è aumentato.
  2. Violazione dell'integrità funzionale e / o anatomica delle cellule epatiche. Le malattie in cui sono colpite le cellule del fegato portano ad essa, l'epatite virale è la più comune. Inoltre, può verificarsi durante l'esposizione acuta e cronica a sostanze tossiche: alcol, droghe, sostanze chimiche utilizzate nella vita quotidiana e nella produzione industriale. Tali violazioni comportano un aumento della permeabilità della membrana esterna delle cellule epatiche o la sua completa distruzione. Di conseguenza, il contenuto delle cellule epatiche entra nella circolazione sistemica. Poiché contengono sempre una grande quantità di bilirubina, entrano anche nel sangue circolante, che porta all'iperbilirubinemia.
  3. Ostacolo al passaggio libero della bile lungo il tratto biliare prima che penetri nell'intestino. Ciò è dovuto al fatto che il tratto biliare viene compresso durante la deformazione dei tessuti che si trovano in prossimità di essi (tumori, linfonodi ingrossati, cambiamenti cicatriziali) o a causa del rallentamento dell'attività motoria delle vie biliari (discinesia). Tali disturbi possono portare ad un aumento della pressione biliare all'interno dei capillari biliari, al loro allungamento eccessivo (fino a microfratture) e all'eccessiva permeabilità delle pareti del dotto biliare, che è accompagnato dalla penetrazione dei componenti della bile nel sangue e porta ad un aumento del livello di bilirubina.

Inoltre, ci sono molte altre cause, non maggiori, di aumento del contenuto di bilirubina - queste sono malattie piuttosto rare di varia origine, ma il loro significato clinico è piccolo.

Pertanto, l'analisi della bilirubina totale nel siero consente di diagnosticare varie malattie direttamente o indirettamente associate a alterata formazione del sangue, funzionalità epatica e tratto biliare.

A cosa serve la ricerca?

  • Per la diagnosi di varie malattie del sangue in cui vi è un aumento della distruzione dei globuli rossi: anemia falciforme, sferocitosi, anemia sideroblastica / perniciosa.
  • Valutare la condizione del fegato (l'integrità dei suoi elementi cellulari).
  • Identificare l'epatite e la sua gravità.
  • Per garantire la normale pervietà delle vie biliari.
  • Per la diagnosi di ittero fisiologico ed emolitico dei neonati.
  • Per diagnosticare alcune malattie del pancreas, così come altri organi e tessuti associati alle vie biliari.
  • Valutare la gravità delle condizioni del paziente in caso di avvelenamento con sostanze che causano l'emolisi dei globuli rossi.

Quando è programmato uno studio?

  • Con sintomi di disturbi del sangue.
  • Quando è necessario valutare lo stato funzionale del fegato.
  • Con ittero, in particolare nei neonati.
  • Nella diagnosi di malattia del fegato.
  • Quando si valuta la funzione del tratto biliare.
  • Se si sospetta un'epatite virale.
  • Quando è un'osservazione clinica di un paziente con malattia epatica.
  • Con sintomi di ostruzione delle vie biliari.
  • Durante il monitoraggio delle condizioni del paziente, avvelenato da alcune sostanze chimiche.

Cosa significano i risultati?

Valori di riferimento (norma della bilirubina nei neonati e nei pazienti di altri gruppi di età):

Bilirubina totale

La bilirubina si forma nel sistema dei fagociti mononucleati durante la degradazione dei vecchi globuli rossi. La porzione non proteica dell'emoglobina e di altre proteine ​​contenenti ormoni viene rimossa, metabolizzata in bilirubina e trasportata usando il siero albumina nel fegato. Nel fegato, la bilirubina si combina con l'acido glucuronico, a seguito del quale diventa solubile, quindi passa attraverso il dotto biliare e viene rimosso dal corpo attraverso il tratto gastrointestinale.

Malattie o condizioni in cui, come risultato di un processo emolitico, la bilirubina viene prodotta più velocemente di quanto il fegato possa metabolizzarlo, portare ad un aumento del livello di bilirubina non legata (indiretta) nel corpo. L'immaturità del fegato e alcune altre malattie in cui il meccanismo di legame della bilirubina è compromessa, determinano un aumento del livello di bilirubina non legata nel sangue circolante. L'ostruzione dei dotti biliari o il danneggiamento della struttura epatocellulare porta ad un aumento del livello di bilirubina legata (diretta) e non legata (indiretta) nel sangue circolante.

Bilirubina comune: conversione, conversione, ricalcolo delle unità di misura da unità generalmente accettate o tradizionali a unità SI e viceversa. Il calcolatore online del laboratorio consente di convertire l'indicatore Bilirubin totale nelle seguenti unità: mmol / l, μmol / l, mg / dl, mg / 100ml, mg%, mg / l, μg / ml. Conversione dei valori quantitativi dei risultati delle analisi di laboratorio da un'unità di misura a un'altra. Una tabella con fattori di conversione per i risultati dello studio in mmol / l, μmol / l, mg / dl, mg / 100ml, mg%, mg / l, μg / ml.

Bilirubina - funzione e livelli

La bilirubina (anticamente chiamata ematoidina) è un prodotto di decadimento giallo del catabolismo dell'eme normale. L'eme è contenuto nell'emoglobina, che è il componente principale dei globuli rossi. Se il livello di bilirubina è elevato, allora può parlare di alcune malattie. Dal corpo, il pigmento viene escreto nella bile e nelle urine. È responsabile del colore giallo delle escoriazioni, del colore giallo paglierino di fondo dell'urina (attraverso il suo prodotto a decadimento ridotto, urobilina, il più evidente, ma alternando il colore giallo brillante dell'urina a causa del tiocromo, il prodotto della decomposizione della tiamina), colore marrone delle feci (attraverso la sua conversione in stercobilina) e il colore cambia con una predominanza di giallo con ittero. Inoltre, è stato trovato nelle piante.

Complicazioni di ittero includono sepsi, in particolare pancreatite, colangite, insufficienza renale, coagulopatia e cirrosi biliare. Altre complicazioni

chimica

La bilirubina contiene una catena aperta di quattro anelli, simile al pirrolo (tetrapirrolo). In geme, questi quattro anelli sono combinati in un grande anello chiamato anello porfirinico.

Può essere "coniugato" con una molecola di acido glucuronico, che lo rende solubile in acqua. Questo è un esempio di glucuronidazione.

È molto simile al pigmento di ficobilina usato da alcune alghe per catturare l'energia della luce, così come il pigmento di phytochrome usato dalle piante per percepire la luce. Tutti contengono una catena aperta di quattro anelli di pirro.

Come nel caso di altri pigmenti, sotto l'influenza della luce, alcuni dei doppi legami in esso subiscono isomerizzazione. È usato in fototerapia per i neonati con ittero. E, Z-isomeri della bilirubina, che si formano quando esposti alla luce, più solubili dell'isomero Z, Z-non illuminato, poiché viene eliminata la possibilità di legame idrogeno intramolecolare. Ciò consente l'eliminazione della sua forma non legata con la bile.

Alcuni libri di testo e articoli scientifici mostrano il suo isomero geometrico irregolare. L'isomero naturale è l'isomero Z, Z.

Video sulla bilirubina

Funzione di bilirubina

La bilirubina è creata dall'attività della reduttasi sulla biliverdina, un pigmento di bile verde tetrapirrolo, che è anche un prodotto del catabolismo dell'eme. Durante l'ossidazione, la bilirubina ritorna al suo stato originale, in modo che diventi nuovamente biliverdina. Oltre al manifestarsi di una forte attività antiossidante, questo ciclo ha portato all'assunzione che il suo ruolo fisiologico principale è quello di svolgere le funzioni di un antiossidante cellulare.

Bilirubina associata

La bilirubina si lega all'acido glucuronico nel fegato con l'aiuto dell'enzima glucuroniltransferasi, che lo rende solubile in acqua. La maggior parte va nella bile e, quindi, viene visualizzata nell'intestino tenue. Tuttavia, il 95% del pigmento secreto viene riassorbito nel segmento finale dell'ileo e raggiunge il fegato attraverso la circolazione portale, e poi ri-escreto dal fegato nell'intestino tenue. Questo processo è noto come circolazione enteroepatica.

Circa la metà della bilirubina rimanente nel colon (circa il 5% di quanto originariamente rilasciato) viene metabolizzata dai batteri del colon per formare l'urobilinogeno, che può essere ulteriormente ossidato in urobilina. L'urobilinogeno può essere ripristinato direttamente con stercobilina. L'urobilinogeno può anche essere ridotto a stercobilinogeno e ulteriormente ossidato a stercobilina. Urobilina, stercobilina e i loro prodotti di decadimento conferiscono alle feci il suo colore marrone. Tuttavia, come la bile, parte dell'urobilinogeno viene riassorbita e il 95% di ciò che viene riassorbito viene nuovamente rilasciato nella bile, che è anche parte della circolazione enteroepatica. Una piccola quantità di urobilinogeno riassorbito (circa il 5%) viene escreta nelle urine in seguito ad ulteriore ossidazione in urobilina, che conferisce alle urine un caratteristico colore giallo. L'intero processo porta al fatto che solo l'1-20% della bile secreta viene persa con le feci. La quantità persa dipende dal tasso di secrezione biliare.

Bilirubina non legata (indiretta)

Quando invecchiano o danneggiano i globuli rossi formati nel midollo osseo, vengono rimossi nella milza. Questo rilascia l'emoglobina, che viene scomposta in eme, mentre le parti globiniche vengono convertite in amminoacidi. L'eme viene quindi trasformata in bilirubina non legata nelle cellule reticoloendoteliali della milza. In questa forma non legata, non si scioglie in acqua a causa del legame idrogeno intramolecolare. Quindi contatta l'albumina e va al fegato.

La misurazione di un pigmento biliare diretto dipende dalla sua reazione con l'acido diazosolfanilico per creare azobiluburina. Tuttavia, la bilirubina non legata reagisce anche lentamente con acido diazosolfanilico. Pertanto, la forma indiretta misurata è una sottostima della vera concentrazione non legata.

Sebbene i termini "diretto" e "indiretto" siano usati in modo equivalente con i termini "collegato" e "non correlato", questo non è quantitativamente corretto, poiché la frazione diretta include il legame e la δ-bilirubina (è legata in modo covalente all'albumina, che appare nel siero in violazione dell'epatopatia escrezione di questo pigmento in pazienti con malattia epatobiliare). Inoltre, il pigmento diretto tende a sovrastimare i livelli di pigmento legato, che interagisce con l'acido diazosulfanilico, il che porta ad un aumento dei livelli di azobilubina (e un aumento del livello di pigmento diretto).

In circostanze normali, una piccola quantità di urobilinogeno, se presente, viene escreto nelle urine. Se la funzionalità epatica è compromessa o il drenaggio delle galline è bloccato, parte del pigmento associato fuoriesce dagli epatociti e appare nelle urine, rendendola color ambra scuro. Tuttavia, nei disturbi associati all'anemia emolitica, un numero maggiore di globuli rossi viene distrutto, con conseguente aumento della quantità di bilirubina non legata nel sangue. Dal momento che non si dissolve in acqua, non si osserva il suo aumento nelle urine. Poiché non vi sono problemi con il fegato o le vie biliari, questa bilirubina non legata in eccesso passerà attraverso tutti i normali meccanismi di elaborazione che si verificano (ad esempio coniugazione, escrezione nella bile, metabolismo nell'urobilinogeno, riassorbimento) e apparirà come un aumento dell'urobilinogeno nelle urine. Questa distinzione tra un aumento del pigmento biliare nelle urine e un aumento dell'urobilinogeno nelle urine aiuta a distinguere tra vari disturbi in questi sistemi.

tossicità

L'iperbilirubinemia non coniugata nel neonato può portare all'accumulo di pigmento in alcune aree del cervello (specialmente nei nuclei basali), con conseguente danno irreversibile a queste aree, manifestato sotto forma di vari disturbi neurologici, convulsioni, riflessi anormali e movimenti oculari. Questo tipo di danno neurologico è noto come ittero nucleare. Lo spettro dell'effetto clinico è chiamato encefalopatia da bilirubina. La neurotossicità dell'iperbilirubinemia neonatale si manifesta a causa dello sviluppo insufficiente della barriera emato-encefalica e la bilirubina può passare liberamente nell'interstizio cerebrale, mentre le persone più sviluppate con livelli elevati di questo pigmento sono protette nel sangue. Oltre alle malattie croniche specifiche che possono portare a iperbilirubinemia, in generale, i neonati sono a più alto rischio perché non hanno batteri intestinali che facilitano la disgregazione e l'escrezione del pigmento con le feci (che è in gran parte dovuto a feci di neonati più chiare che negli adulti). Invece di convertire la forma legata in una forma non coniugata usando l'enzima β-glucuronidasi (nell'intestino, questo enzima si trova nel bordo del pennello delle cellule che rivestono l'intestino) e la maggior parte viene riassorbita attraverso la circolazione enteroepatica.

Bilirubina e i suoi benefici per la salute

Recenti studi hanno dimostrato che, in assenza di malattia epatica, le persone con alti livelli di bilirubina totale possono ricevere vari benefici per la salute che sono superiori a quelli delle persone con bassi livelli di bilirubina. Gli studi hanno dimostrato che i suoi livelli più alti negli anziani sono associati ad una maggiore indipendenza funzionale. Gli studi hanno anche dimostrato che i livelli di bilirubina sierica sono inversamente associati al rischio di determinate condizioni cardiache.

Esami del sangue

La bilirubina viene distrutta dalla luce. Le provette contenenti sangue o (soprattutto) siero, che vengono utilizzate nelle sue analisi, devono essere protette dall'illuminazione.

Come determinare e quale dovrebbe essere il tasso di bilirubina nei neonati

Avere un figlio non è solo un miracolo, ma anche un momento di maggiore stress per i genitori. I più piccoli cambiamenti nel corpo si manifestano nei neonati particolarmente acuti. Differenti manifestazioni di ittero appaiono spesso sotto l'influenza di livelli elevati di bilirubina, il che rende questo fenomeno uno dei più frequenti nelle prime settimane di vita di un bambino.

In questo articolo analizzeremo perché misurare la bilirubina nei neonati e quale indicatore di giorno è elencato come norma e limite.

Bilirubina nel corpo del bambino

La bilirubina è un pigmento che è dannoso per il corpo umano in grandi quantità, risultante dalla rottura dei globuli rossi.

L'emoglobina rilasciata come risultato è tossica per il sistema nervoso del bambino e dell'intero corpo nel suo complesso, poiché il sistema immunitario utilizza gli eme, che sono composti di ferro elevato, per combattere questo fenomeno.

Di conseguenza, la bilirubina si forma a causa dell'interazione degli eme con gli enzimi. Con grandi quantità di esso, il pigmento viene bloccato solo parzialmente dall'albumina del sangue - le restanti particelle di pigmento entrano nel sistema nervoso e hanno un effetto tossico sulle cellule.

Prima di giudicare il verdetto "alto bilirubin", è necessario capire cosa significa. La bilirubina è sempre sopravvalutata nel sangue di un bambino, poiché anche prima della nascita del sangue di un bambino, ci sono globuli rossi che trasportano ossigeno. Dopo il parto, l'emoglobina fetale negli eritrociti si disintegra, lasciando la bilirubina nel sangue.

Per questo motivo, il bambino viene ripetutamente sottoposto a varie analisi del sangue per stabilire le esatte condizioni del suo corpo.

La bilirubina è di due tipi:

  • La bilirubina diretta (che è anche chiamata legata a causa della sua associazione con l'acido glucuronico) non è dannosa per il bambino, poiché non è tossica ed è espulsa dal corpo insieme all'urina;
  • la bilirubina indiretta è pericolosa per il sistema nervoso e il cervello, perché non si dissolve in acqua e non viene escreta dai reni.

Al raggiungimento del fegato, la bilirubina indiretta si lega all'albumina e inizia la sua trasformazione in un tipo diretto. Nel caso in cui il tasso di mortalità degli eritrociti sia superiore a quello degli indicatori di legame del fegato, i composti della bilirubina indiretta si accumulano nel sangue, causando i primi sintomi di ittero: colorazione della pelle e occhi bianchi in giallo.

Analisi per determinare

Nella prima settimana della vita di un bambino, deve essere sottoposto a frequenti analisi che possono determinare eventuali anomalie nel corpo.

Attualmente vengono utilizzati due test principali per determinare i valori di bilirubina: semplice donazione di sangue e bilitest. L'analisi delle urine sull'elevato contenuto di pigmenti nel corpo viene raramente eseguita, poiché aiuta a determinare il livello di bilirubina diretta, che viene escreta nelle urine.

Poiché questo pigmento si disintegra sotto l'azione del fluido nel corpo e non è tossico per il sistema nervoso del bambino, un'analisi delle urine può essere prescritta come un'ulteriore, ma non vi è alcuna necessità diretta.

Nelle cliniche private e nei laboratori speciali dispongono di costose attrezzature professionali in grado di ricavare il contenuto di pigmento con una precisione di decimi di una micromole.

Grazie a questo, è possibile determinare il valore esatto della bilirubina nel sangue di un bambino e iniziare la prevenzione o il trattamento anche prima che compaiano i primi segni di ittero.

Donazione di sangue

Di solito lo schema del test del sangue è il seguente:

  • il primo prelievo di sangue viene effettuato da sangue cordonale subito dopo la nascita del bambino;
  • la seconda volta il sangue viene prelevato dal tallone un giorno dopo la nascita;
  • anche il terzo e il successivo sono tenuti ogni giorno.

I bambini del gruppo a rischio, la cui nascita ha avuto luogo durante una gravidanza difficile, sono sottoposti a ulteriori analisi, prendendo il sangue dalle ghirlande sulla testa con l'aiuto di uno speciale ago sottile con un diametro di appena 0,3 mm.

Con un simile prelievo di sangue, a causa delle dimensioni dell'ago, le sensazioni dolorose del bambino sono praticamente escluse, e tali test si fidano solo delle sorelle e dei medici con una vasta esperienza.

Pertanto, non si dovrebbe rifiutare tale analisi, perché è il prelievo di sangue da una vena che aiuta a diagnosticare la condizione del sangue per la possibile comparsa di patologie o complicazioni postpartum.

Attualmente, i sistemi informatici con un analizzatore automatico sono utilizzati per analisi del sangue e delle urine. Allo stesso tempo, viene escluso il fattore di influenza umana, che impedisce possibili errori nei calcoli.

Sulla base dei risultati ottenuti, il medico fa una diagnosi e, se necessario, inizia il trattamento.

Di solito, puoi mettere le mani su un test completo 1-2 giorni dopo la raccolta del sangue. In casi urgenti con un piccolo supplemento, il risultato sarà dato dopo quattro ore.

Bilitest

Questa analisi viene eseguita in caso di profilassi e quando non si osservano segni di ittero. I genitori che sono preoccupati per la salute del bambino e non si fidano del sangue attraverso l'ago, stanno anche prestando sempre più attenzione a questo metodo.

Bilitest viene eseguito utilizzando un dispositivo speciale che esegue uno studio ottico del colore della pelle sulla parte applicata. Il tester misura il grado di ingiallimento della pelle del bambino e determina il livello di concentrazione di bilirubina. Bilitest è il mezzo migliore per analizzare il livello di bilirubina nei neonati e nei bambini piccoli, poiché prevede un test senza necessità di prelievo di sangue e dolore.

La durata dell'analisi non è superiore a due secondi, dopodiché il risultato viene visualizzato sullo schermo dello strumento entro mezzo minuto. A differenza del prelievo di sangue, il bilitest può essere eseguito in qualsiasi momento con qualsiasi frequenza.

Il dispositivo consente nuove diagnostiche con una frequenza di una volta ogni cinque secondi, mentre i risultati precedenti vengono memorizzati nella memoria del dispositivo, che può anche essere visualizzata per il confronto.

Tra gli svantaggi di Bilitest sono i seguenti:

  • i dispositivi di classe economica, in particolare la produzione nazionale, mostrano un risultato generale senza divisione in indicatori di bilirubina diretta e indiretta;
  • l'analisi dovrebbe tenere conto di alcune caratteristiche demografiche. Ad esempio, una pelle leggermente scura o pallida di un bambino può influenzare l'accuratezza della determinazione.

Regole e risultati

Dal momento che il processo di rinnovamento del sangue nel corpo umano, compresi i neonati, avviene continuamente, nel tempo, sono stati ricavati valori normali, che sono stati divisi per giorno, incluso il primo giorno di vita di un bambino.

Il tasso di bilirubina nei neonati è pari a circa 24 μmol / L La tabella preparata aiuterà a determinare gli indicatori di pigmento totale, diretto e indiretto entro i giorni della vita del bambino.

Allo stesso tempo, nei primi due giorni l'indicatore del pigmento può raggiungere il livello di 250 μmol / l, che è considerato una risposta fisiologica del tutto normale. Quindi non correre a suonare l'allarme e fidati delle raccomandazioni dei medici.

La sua quantità è anche influenzata dal grado di donazione del bambino. I primi bambini hanno una maggiore quantità di pigmento nel sangue. Gli indicatori approssimativi al momento della nascita sono:

  • da 50 a 60 μmol / l nei bambini nati in tempo;
  • da 70 a 110 μmol / l nei bambini nati prematuramente.

I valori massimi di bilirubina si osservano una settimana dopo il parto. Quando supera più di 170 μmol / l, viene fatta la diagnosi di ittero.

Segni di deviazioni

Di solito la norma della bilirubina in un bambino di un mese raggiunge un livello fino a 20 μmol / l, e quindi questo indicatore è allo stesso livello senza fluttuazioni significative.

I segni più frequenti di deviazioni sono:

  • perdita di appetito;
  • convulsioni sistematiche degli arti;
  • letargia generale del bambino;
  • sonnolenza frequente;
  • riflessi ridotti.

È dovuto alle deviazioni dalla norma che inizia l'ittero, che nel tempo può fornire la base per la comparsa di altre malattie più pericolose.

Cause della bilirubina elevata

Le ragioni per il verificarsi di questo fenomeno spiacevole possono essere molte, ma la maggior parte di esse sono vari tipi di complicanze nel periodo pre e postnatale.

La nascita di un bambino prima del previsto, la nascita di gemelli o terzine influenzano negativamente lo stato dei globuli rossi, il che porta ad un aumento del livello di degradazione dell'emoglobina.

Qual è il pericolo

Un livello aumentato di bilirubina in modo tossico colpisce il sistema nervoso centrale e il fegato del bambino, a seguito del quale, in assenza di trattamento, compaiono le seguenti patologie:

  • un aumento delle dimensioni del fegato e della milza;
  • perdita dell'udito parziale o totale sotto l'influenza di tossine sul sistema nervoso e sul cervello;
  • ritardo nello sviluppo mentale e fisico;
  • lo sviluppo di varie forme di epatite;
  • cirrosi epatica;
  • frequenti mal di testa;
  • l'aspetto del cancro è particolarmente sensibile al fegato.

Con un trattamento inadeguato, le complicazioni possono causare una diminuzione permanente dell'immunità del bambino e aumentare il rischio di cancro. La malattia principale, che porta a livelli elevati di bilirubina nel sangue, è l'ittero.

La stessa malattia ittero è divisa in due forme:

  • fisiologica;
  • patologico.
L'ittero fisiologico ha luogo naturalmente nella quarta settimana e non porta a conseguenze negative per il corpo. Con una tale varietà, il bambino deve essere sotto la costante supervisione di medici e genitori in modo che lo stadio fisiologico non diventi patologico.

Ci sono un certo numero di segni con cui l'ittero fisiologico si distingue facilmente:

  • a causa dell'aumento del livello di bilirubina, alcune aree del corpo del bambino e il bianco degli occhi diventano gialli;
  • Con questo tipo di malattia, è estremamente raro avere i piedi, le gambe e la colorazione del ventre di un bambino.
Con questa complicanza è necessario un trattamento ambulatoriale, poiché esiste un alto rischio di ulteriori complicazioni che possono influenzare lo sviluppo del bambino in futuro.

Sintomi di ittero patologico:

  • gli indicatori di bilirubina superano il segno di 250 μmol / l;
  • la pelle inizia a ingiallire attivamente poche ore dopo la nascita;
  • il colore di scarico in un bambino cambia: l'urina diventa scura e torbida, le feci sono più liquide e di colore più chiaro.

Un livello significativo di pigmento nel sangue può indicare un numero di malattie che devono essere diagnosticate nelle fasi iniziali:

  • cattivo tratto intestinale;
  • disturbi ormonali;
  • malattia del fegato e scarsa processabilità delle tossine;
  • problemi con le vie biliari;
  • il conflitto dei fattori Rh di madre e figlio.

Il primo e principale segno della comparsa di ittero sono macchie di tonalità verde-giallastra. A poco a poco, quasi tutta la pelle inizia a cambiare colore sotto l'azione del pigmento.

Come ridurre la bilirubina: trattamento

Esistono diversi metodi per trattare un livello maggiore di pigmento, consentendo di fare a meno del trattamento farmacologico o di altre procedure dolorose durante la terapia e la prevenzione di forme lievi della malattia. Il processo di riduzione è diviso in diversi metodi, a seconda di quale forma di deviazioni si osserva nel neonato.

Forma semplice

Se la bilirubina è elevata in un neonato e lo stadio è definito come luce, viene utilizzato il metodo di esposizione alla luce ultravioletta.

Tale fototerapia è attualmente riconosciuta come il metodo migliore per il trattamento degli stadi fisiologici e relativamente precoci della malattia con ittero patologico.

L'essenza della fototerapia è la seguente:

  • il bambino è posto in una camera speciale dove il bambino è esposto alla radiazione ultravioletta (comunemente nota come "lampada blu");
  • sotto l'azione di una lampada nel corpo, la reazione inizia a trasformare il pigmento in lumirubina, che non è tossico per il corpo e viene espulso insieme alle secrezioni;
  • La pelle del bambino diventa gradualmente pallida, acquisendo il colore normale.

Per evitare che gli occhi del bambino vengano feriti durante la terapia, vengono utilizzati occhiali speciali per proteggere le pupille dalla luce. Di solito le procedure sono suddivise in fasi a seconda della gravità della malattia. Le sessioni richiedono da 10 minuti a un'ora, con pause per l'alimentazione. In totale, durante il trattamento, il bambino trascorre da due a quattro giorni sotto la lampada.

Il metodo di trattamento è diffuso, nonostante la presenza di effetti collaterali:

  • può causare irritazione e secchezza della pelle a causa della fotosensibilità;
  • può diventare feci sciolte.

Questi effetti scompaiono entro 24 ore dopo il completamento della terapia, e quindi non rappresentano un pericolo per il corpo del bambino.

Un altro metodo di trattamento rapido del contenuto di pigmento elevato è la formulazione di un contagocce con una soluzione di glucosio al 5%, sebbene più spesso sia usato per trattare forme più gravi.

Per continuare a mantenere normale il livello dei pigmenti, il bambino dovrebbe essere esposto ai raggi del sole e camminare all'aria aperta. In questo caso, le passeggiate quotidiane nel parco possono facilmente sostituire l'uso dei probiotici.

Forma pesante

Le forme gravi della malattia in crescita richiedono un intervento chirurgico e una terapia farmacologica.

In questo caso, il trattamento è suddiviso in diverse fasi:

  • impostare contagocce con soluzione di glucosio e attivatori enzimatici;
  • Irraggiamento della lampada UV in una camera speciale;
  • in caso di minaccia di danni al sistema nervoso e al cervello, vengono utilizzate le trasfusioni di sangue.

La trasfusione di sangue è un metodo efficace per ridurre la bilirubina elevata in un neonato, poiché sostituisce fino all'80% della quantità totale di sangue nel corpo di un bambino.

Sarà necessario condurre diverse trasfusioni ogni giorno e il sangue dovrebbe essere selezionato in base alla stretta coincidenza del gruppo e del fattore Rh. Fortunatamente, tale procedura viene raramente eseguita, in quanto l'ittero viene spesso trattato in modi più semplici.

prevenzione

L'irradiazione ultravioletta non è solo una pratica di trattamento efficace, ma anche usata come agente profilattico per ridurre la bilirubina.

Tale terapia può essere effettuata sia negli ospedali medici che a casa. Per fare questo, è sufficiente acquistare una lampada a raggi ultravioletti in qualsiasi negozio di illuminotecnica o attrezzatura medica, occhiali speciali o una benda per chiudere gli occhi dalla luce e mettere il neonato in un letto o su un fasciatoio.

Anche le passeggiate e prendere il sole, che può essere effettuato sul balcone con accesso all'aria fresca, anche aiutare.

La prevenzione include il test periodico dei livelli di pigmento nel sangue che vengono effettuati con il campionamento o la bilance del sangue.

Un esame del sangue è sufficiente per fare una volta al mese, le bilities possono essere eseguite in quantità illimitate con un tester speciale, che può essere acquistato in un mercato libero. Un ottimo modo per rimuovere la bilirubina è il latte materno, grazie al quale le particelle di pigmento escono con il meconio.

La terapia controverso è la preparazione del decotto di bacche di rosa canina, perché questo metodo, anche se ha trovato una risposta nei forum di rimedi casalinghi, ma non confermato da un punto di vista medico.

È possibile sottovalutare?

Ci sono situazioni in cui il livello di bilirubina nel sangue è inferiore alla norma. Spesso questo è un prerequisito per l'insorgenza di malattie renali, leucemie o forme acute di tubercolosi.

Bassi livelli di pigmento nel sangue possono essere influenzati bevendo grandi quantità di caffè, droghe o una piccola dose di alcol durante la gravidanza. La mancanza di nutrizione abbassa anche il livello del pigmento, quindi più spesso applica il bambino al petto.

Nelle ragazze, il livello di bilirubina sarà inferiore rispetto ai ragazzi, perché il loro sangue contiene meno globuli rossi.

Come potete vedere, la deviazione della bilirubina nel corpo di un neonato è abbastanza comune e comune, per la soluzione di cui esistono diversi metodi di terapia.

È importante attenersi alle raccomandazioni del medico, eseguire misure preventive in modo tempestivo e affidarsi ai test di laboratorio che possono mostrare le condizioni del bambino.