Foto di cancro al fegato

Trattamento

I tumori maligni del fegato si verificano il più delle volte a seguito di lesioni croniche a lungo termine degli organi o di effetti tossici persistenti sul fegato in alcolismo, fumo, tossicodipendenza, uso incontrollato di droghe e malnutrizione.

Che aspetto ha un cancro al fegato e che tipi di esso esistono, ogni persona del gruppo a rischio per questa malattia dovrebbe saperlo. Poiché l'attuale stato ecologico delle grandi città è tutt'altro che ideale, e la nutrizione di una persona moderna spesso consiste in prodotti di bassa qualità, possiamo dire che il gruppo a rischio comprende quasi l'intera popolazione del pianeta.

Considera una foto del cancro del fegato per tipo e stadio della malattia.

  • Tutte le informazioni sul sito sono solo a scopo informativo e NON SONO A manuale per l'azione!
  • Solo il MEDICO può fornirti la DIAGNOSI ESATTA!
  • Ti invitiamo a non fare auto-guarigione, ma a registrarti con uno specialista!
  • Salute a te e alla tua famiglia! Non perdere il cuore

Il cancro del fegato è diviso in primario e secondario. Nel primo caso, abbiamo a che fare con una malattia che si è manifestata direttamente nei tessuti del fegato, nel secondo caso - con una lesione sorto sullo sfondo del cancro in altri organi. Il cancro del fegato è anche diviso per struttura istologica.

carcinoma

Il carcinoma (carcinoma epatocellulare) è uno dei più comuni tipi di tumori epatici. Questo tipo di cancro si sviluppa direttamente dagli epatociti - le cellule del fegato.

I principali fattori di rischio per questa malattia sono l'epatite cronica virale. Lo sviluppo del carcinoma può anche essere causato dalla cirrosi o dal consumo regolare di alimenti con aflatossine.

Questi composti si trovano spesso in piatti asiatici, in arachidi viziati, riso, mais, frutta secca. Le aflatossine si verificano negli alimenti che sono immagazzinati in condizioni di calore e umidità.

Il carcinoma si sviluppa in modo relativamente lento e nelle fasi iniziali quasi non dà sintomi pronunciati e caratteristici. Il carcinoma può essere completamente curato solo con metodi radicali: mediante rimozione chirurgica o sostituzione completa di un fegato malato con uno sano.

epatoblastoma

Questo tipo di tumore è più comune nei bambini con cancro del fegato. Gli epatoblastomi colpiscono sia i bambini al di sotto dei 3 anni che gli adolescenti. Questo tipo di cancro al fegato non ha quasi manifestazioni cliniche.

Quando un bambino si sente bene, solo un tumore palpabile indica un tumore. Nell'analisi del sangue, viene rilevato un marcatore primario - alfa-fetoproteina (aumentata diverse migliaia di volte).

Trattamento: resezione del tumore e parte del fegato. Poiché il fegato ha un'alta capacità di rigenerazione, i pazienti spesso riescono a ripristinare il volume dell'organo di quasi il 100%.

angiosarcoma

L'angiosarcoma è una neoplasia che si sviluppa dal tessuto vascolare (endotelio). Abbastanza un raro tipo di cancro al fegato, ma estremamente pericoloso e maligno. L'angiosarcoma si sviluppa e raggiunge lo stadio metastatico molto più velocemente del carcinoma epatocellulare. Le metastasi raggiungono rapidamente la milza e i polmoni.

Questo tipo di cancro del fegato deriva più spesso dagli effetti tossici persistenti di arsenico, rame e radio. A volte l'angiosarcoma si verifica in atleti di sport di forza (bodybuilder, triatleti, sollevatori di pesi) che assumono farmaci steroidei per un lungo periodo ad alto dosaggio.

Foto: Angiosarcoma (analisi istologica)

colangiocarcinoma

Un altro raro tipo di cancro al fegato. Questo tumore si sviluppa da piccole cellule che rivestono le pareti dei dotti all'interno del fegato. La rigenerazione cellulare può provocare invasioni elmintetiche o altre malattie parassitarie.

Caratteristiche del decorso clinico del colangiocarcinoma: sviluppo quasi al cento per cento dell'ittero. I dotti biliari si sovrappongono alle cellule tumorali, che contribuisce all'ingresso della bile nel corpo. Il trattamento del colangiocarcinoma è grave. Spesso, la morte si verifica 6 mesi dopo la diagnosi.

palcoscenico

Fase 1

Nello stadio 1, i tumori del fegato sono piccoli e non penetrano nei vasi sanguigni dell'organo. Non si osservano cambiamenti nel sistema linfatico, le cellule tumorali non si diffondono in tutto il corpo. Con il trattamento radicale del cancro del fegato nella prima fase, circa il 75-80% dei pazienti sono completamente guariti. L'opzione migliore è un trapianto di fegato (trapianto).

Fase 2

In questa fase, i tumori raggiungono una dimensione di circa 5 cm e iniziano a penetrare nel tessuto sano. Ci possono essere singole metastasi nel sistema linfatico. Con la rimozione chirurgica di una neoplasia maligna, è possibile una remissione completa nel 60-70% dei casi.

La prognosi per il cancro del fegato primario è descritta qui.

Fase 3

Allo stadio 3, i linfonodi vicini sono interessati. Il tumore inizia a penetrare nel tessuto adiacente. I vasi sanguigni sono interessati. Le cellule tumorali si diffondono attraverso il sangue e la linfa in tutto il corpo, iniziando a formare lesioni secondarie - le metastasi. La prognosi per la fase 3 è spesso sfavorevole. Anche la rimozione di una parte del fegato in questa fase non può garantire una cura completa a causa della presenza di metastasi.

Fase 4

Il cancro allo stadio 4 è una fase incurabile. Questo stadio è caratterizzato dalla presenza di più metastasi diffuse in tutto il corpo. Le metastasi possono interessare la milza, i polmoni, il peritoneo, il tessuto osseo.

Nella fase 4, anche un'operazione di trapianto di fegato non può aiutare la cura, dal momento che non è possibile interrompere completamente il processo metastatico. La terapia palliativa può prolungare la vita dei pazienti per diversi mesi o anni. All'ultimo stadio, di regola, si manifestano sintomi di dolore pronunciato che devono essere fermati da forti antidolorifici.

Tutto sulla prevenzione del cancro del fegato è descritto in questo articolo.

Questa sezione descrive i vari metodi di trattamento dei rimedi popolari per il cancro del fegato allo stadio 4.

Ultrasuoni: un metodo standard per la diagnosi primaria del cancro del fegato. I metodi moderni consentono di ottenere un'immagine distinta degli organi interni e di valutare il grado del loro cambiamento sotto l'influenza di processi patologici. Con l'aiuto degli ultrasuoni non è facile distinguere tra tumori maligni e benigni, quindi la diagnosi finale consente solo la biopsia e l'esame istologico del campione.

Cosa mostra un'ecografia del fegato e come prepararsi?

Uno dei metodi strumentali più accessibili, indolore e affidabile della diagnostica medica è l'ecografia epatica. Questo studio è designato allo scopo di ispezionare visivamente in tempo reale lo stato del corpo, le caratteristiche della sua struttura e del suo lavoro.

L'ultrasuono è un ultrasuono, il cui principio è la fissazione di un'onda ad alta frequenza riflessa dai tessuti degli organi interni. Le onde non influenzano il corpo umano. La forza della riflessione dell'onda varia a seconda della struttura e della densità dei tessuti degli organi interni. Quando l'elaborazione da computer del segnale riflesso sul monitor visualizza un'immagine piatta. Lo studio dell'immagine risultante consente di trarre conclusioni sulla conformità dello stato del fegato alla variante della norma.

La struttura e la funzione del corpo

Il fegato è il più grande organo non appaiato negli esseri umani. In un neonato, questa ghiandola prende 1/2 dell'intero volume della cavità addominale. In un maschio adulto, il peso di un organo è normalmente fino a 1800 g, nelle donne (a seconda della costituzione) la norma è di 1300 g.

Il fegato si trova nell'ipocondrio destro, ha la forma di un triangolo condizionale destro, un angolo acuto si trova nella parte superiore ed è diretto verso il lato sinistro. La lunghezza lungo la linea superiore è di circa 18 cm, la larghezza è di circa 13 cm Nella parte centrale dell'organo, la cistifellea e i dotti si trovano sotto.

Il fegato è composto da due lobi diseguali, il cui rapporto può essere definito come 1: 6. Una grande proporzione si trova sulla destra, la più piccola è l'apice acuto del triangolo condizionale. Parti separate del corpo con un mazzo. Durante uno studio ecografico, ogni lobo individuale e il corpo nel suo insieme vengono misurati e descritti.

Il fegato è un organo vitale, il suo danno o patologia in via di sviluppo è una minaccia diretta alla vita umana.

  • Metabolismo. Tutto il sangue che "funziona" negli organi digestivi passa attraverso il fegato. In questo corpo è l'assimilazione e l'elaborazione di tutti i nutrienti. L'organo fornisce la bile necessaria per la digestione nell'intestino. Elabora e indirizza i nutrienti e le medicine nei tessuti del corpo.
  • Deposito di energia e vitamine. Ecco il "magazzino mobile" di energia sotto forma di glicogeno. Fornitura "immagazzinata" di vitamine A, D, B12, così come cobalto, ferro e rame.
  • Disintossicazione. Il fegato raccoglie e rimuove dal corpo la maggior parte dei prodotti metabolici tossici e sostanze nocive che provengono dall'esterno con cibo, farmaci, con effetti nocivi.
  • Emopoiesi e deposito di sangue. Il fegato è l'organo che produce sangue nel feto. Quando una persona nasce questa funzione epatica smette di funzionare. Tuttavia, con una significativa perdita di sangue, il fegato è in grado di "gettare" una quantità significativa di sangue nel flusso sanguigno a causa del restringimento delle sue navi.

Indicazioni per la diagnosi

L'esame ecografico del fegato è prescritto per sospetto nelle seguenti condizioni e malattie:

  • Il paziente mostra sintomi "al fegato": sclera e pelle gialle, debolezza, nausea, completa mancanza di appetito.
  • Il paziente lamenta dolore addominale nella zona della ghiandola, un aumento delle dimensioni viene rilevato durante la palpazione.
  • Epatite cronica nella storia.
  • Malattie della cistifellea, pancreas.
  • Urina marrone sullo sfondo di feci scolorite.
  • Lesioni all'addome.
  • Controllo dinamico dello stato della ghiandola durante la chemioterapia, terapia farmacologica a lungo termine.
  • Donne - nella nomina di contraccettivi orali.

Ecografia del fegato viene eseguita:

  1. chiarire la diagnosi di studi precedentemente ottenuti e sospetti di patologia in questo corpo;
  2. durante la visita medica di routine;
  3. per motivi urgenti.

Controindicazioni

Questo studio non ha controindicazioni mediche. Una controindicazione condizionale e temporanea può essere una preparazione insufficiente per una procedura diagnostica. Senza una preparazione preliminare del corpo, lo studio potrebbe non essere informativo.

I tessuti di un fegato sano sono densi, uniformi, scuri, di colore rosso-marrone. I parametri principali che sono determinati sull'ecografia del fegato:

  • I contorni e la struttura dei tessuti. Questi indicatori cambiano in processi infiammatori, patologie oncologiche, degenerazione grassa o nella sconfitta di elminti. Normalmente, il fegato è liscio (senza rigonfiamenti o depressioni), i bordi sono acuminati (con cambiamenti patologici arrotondati), l'angolo a sinistra è di 45 gradi, l'inferiore a destra è 75. La struttura di una ghiandola sana è omogenea (omogenea).
  • Dimensioni. Normalmente, l'organo è completamente chiuso dalle costole del lato destro. Se la ghiandola sporge, indica il suo aumento patologico.
  • Grit. Il fegato è un organo i cui tessuti hanno una struttura a grana fine. L'aumento dei "grani" è una patologia.
  • Colore. Un fegato sano ha il colore del sangue fresco e secco. l'epatite causa un cambiamento nel colore del tessuto in grigio.
  • L'ecogenicità (la capacità dei tessuti di assorbire o riflettere un'onda) è un indicatore che indica la presenza di acqua in un organo. Maggiore è il grado di assorbimento delle onde ad alta frequenza, maggiore è la "leggerezza".

Possibili patologie

Quando si invia un referral per un'ecografia ad un paziente, in alcuni casi (ad esempio, test scadenti) viene effettuata una diagnosi preliminare, che deve essere confermata o confutata.

Cambiamenti diffusi nel parenchima epatico

Spesso, quando si ricevono risultati ecografici, il paziente vede "cambiamenti diffusi nel parenchima epatico". Questo record non è una diagnosi della malattia. Indica l'eterogeneità dei tessuti del corpo, che "danno" un diverso riflesso delle onde:

  • Una diminuzione dell'ecogenicità suggerisce un tessuto "sparse". La ritenzione idrica può essere associata a intossicazione da farmaci, epatite acuta.
  • Malattie dell'aumento di ecogenicità: degenerazione alcolica (adiposa), oncopatologia (cirrosi), amiloidosi, epatite cronica.

Patologia focale

Le patologie focali sono chiaramente visibili sullo schermo del monitor nello studio del fegato. Questi includono:

  • Cisti congenite. Un'educazione arrotondata che dà un punto scuro e ben definito sullo schermo.
  • Cisti echinococciche Macchie scure e non uniformi con spazi vuoti e inclusioni più scure. Queste inclusioni sono la prova della natura parassitaria della neoplasia.
  • Cisti traumatiche Nei primi giorni sono visibili come una formazione arrotondata con un caratteristico bordo denso. Inoltre, durante il riassorbimento di un coagulo di sangue, passano in focolai di ridotta ecogenicità.
  • Il policistico è una patologia congenita grave, che è combinata con la malattia del rene policistico, l'eco è aumentato.

tumori

Le neoplasie sul fegato danno una varietà di "immagini" sullo schermo. Questi possono essere:

  • Angiomi, lipomi - le dimensioni e i contorni sono diversi, l'ecogenicità è aumentata, la struttura dei tessuti è compattata.
  • Epatoblastoma - mostra contorni chiari, aumento di ecogenicità.
  • Metastasi, tumori maligni - a causa dell'aumento del flusso sanguigno, delle formazioni ipoecogene, dei contorni sfocati, della forma e delle dimensioni sono diversi. Caratteristica è la germinazione del tumore nei vasi sanguigni sullo sfondo dei linfonodi ingrossati.
  • Le crescite benigne "danno" un cambiamento nella forma di un organo, un cambiamento (curvatura e compressione) di grandi vasi e dotti biliari, senza germinazione in essi.

Preparazione per lo studio

La preparazione per gli ultrasuoni degli organi addominali ha lo scopo di alleviare il paziente dalla formazione di gas nell'intestino, "lenire" lo stomaco e facilitarne il più possibile. Inizia correttamente l'allenamento una settimana prima dello studio.

  1. Regola la dieta quotidiana in modo che la dieta escluda gli alimenti che causano una maggiore formazione di gas. Questi sono: cavoli, legumi, pane di lievito, bevande gassate, qualsiasi verdura cruda.
  2. Escludere i cibi che fanno lavorare di più il fegato. Questi sono: latticini grassi, prodotti a base di carne; fritto, affumicato, cioccolato; tè forte, caffè.
  3. Bere al giorno può essere non più di 1, 5-2 litri di acqua.

È necessario mangiare in piccole porzioni (fino a 400 ml di volume totale), non prima di 3 ore. Consentito cibo non grasso, cotto a vapore, cotto al forno, in umido, bollito. La dieta consiste in zuppe, cereali, pesce magro, pollo, tacchino, uova in quantità limitate (1 al giorno).

La sera, prima del giorno dell'ecografia del fegato, la cena dovrebbe essere terminata 3-4 ore prima di andare a dormire. Al mattino è vietato mangiare o bere: lo studio è condotto a stomaco vuoto. Il periodo minimo di astinenza dal mangiare, bere e sigarette è di 8 ore.

I neonati dovrebbero saltare una sola alimentazione prima della procedura. Il periodo di "digiuno" deve essere di almeno 3 ore. A 3 anni, i bambini non vengono nutriti 4 ore prima dello studio e non gli danno un'ora da bere. I bambini più grandi prolungheranno il periodo di digiuno fino a 6-8 ore.

Addestramento alla droga

La preparazione medica per l'ecografia epatica viene eseguita secondo necessità. Consiste nella somministrazione profilattica o terapeutica di farmaci che migliorano il processo di digestione, non consentono lo sviluppo di processi di fermentazione o riducono la quantità di gas nell'intestino.

Se il paziente ha problemi di digestione, come gonfiore, ridotta motilità intestinale, cattiva digestione del cibo, sono indicati i seguenti farmaci e procedure:

  1. Polisorb, carbone attivato o bianco, Enterosgel con gonfiore.
  2. Supposte di glicerina o clistere per la stitichezza.
  3. Mezim, Pancreatin, Festal - con cattiva digestione.

È vietato assumere antispastici. Altri farmaci necessari solo in consultazione con il medico.

Durante la procedura, il paziente giace sulla schiena, con le gambe leggermente piegate alle ginocchia. L'addome nel fegato è imbrattato con un gel speciale, il cui scopo è quello di ridurre il vuoto d'aria tra il sensore e la pelle del paziente. Il medico guida il sensore sullo stomaco del paziente e guarda lo schermo del monitor. La procedura dura 15-30 minuti. I risultati sono forniti in pochi minuti dalla progettazione.

Decodifica dei dati

La dimensione media del fegato in un adulto è normale:

  • lunghezza da 13 a 18 cm;
  • altezza 18,5-22,5 cm;
  • spessore (direzione posteriore-frontale) 9-12 cm;
  • taglio obliquo verticale fino a 15 cm.
  • lunghezza 11-15 cm;
  • Spessore anteriore-posteriore: 11-13 cm;
  • taglio verticale obliquo fino a 15 cm.

Parte (piccola) sinistra:

  • altezza fino a 10 cm;
  • spessore fino a 6 cm.

La normale dimensione del fegato nei bambini dipende dall'età, dalla costituzione e dai parametri individuali di sviluppo. L'ecografia del fegato di un bambino può essere eseguita dal momento della sua nascita.

Immagini di ecografia del fegato

Il danno al fegato è diviso in aperto e chiuso.

Apri danno

Circa l'80% di tutte le lesioni di questo corpo sono chiuse, circa il 20% di tutte le lesioni degli organi addominali sono chiuse. La diagnosi clinica è molto difficile e l'uso di metodi invasivi è limitato e nella maggior parte dei casi è controindicato e poco informativo. L'assistenza sostanziale nella diagnosi è fornita solo dalla laparocentesi della parete addominale anteriore e dalla laparotomia diagnostica. Con l'introduzione dell'ecografia, soprattutto in tempo reale, la diagnosi di danno epatico è migliorata in modo significativo. La sonografia nelle mani di uno specialista esperto può fornire assistenza rapida e preziosa per identificare le lesioni al fegato. L'informatività si sta avvicinando al 100%.

In tempo di pace, le incisioni a scheggia sono più comuni, sebbene possano esserci colpi di arma da fuoco e proiettili. La diagnosi di lesioni aperte è meno complicata di quelle chiuse, poiché la proiezione del canale della ferita è presente quando è aperta. È più difficile rispondere alla domanda se il parenchima del fegato sia danneggiato. In caso di lesioni aperte, l'indagine eco viene eseguito sul letto del paziente o, in casi estremi, il paziente viene trasferito nella stanza corretta su una barella. Lo studio è condotto da un settore e sensore convesso con una piccola area di contatto con il corpo del paziente, anche se, se la superficie della ferita è piccola, tutti i tipi di sensori possono essere utilizzati.

Nelle prime ore, una piccola massa debolmente o quasi anecoica con contorni irregolari ma ben definiti (ematoma) è localizzata nel sito di lesione al parenchima epatico. Se la lesione non è profonda, in uno studio dinamico, la dimensione dell'ematoma può stabilizzarsi o subire un'evoluzione di sviluppo inverso. Con ferite profonde, le dimensioni dell'ematoma aumentano rapidamente, bloccando il parenchima sano, e una miscela di sangue e bile è localizzata nella cavità addominale.

Ferite chiuse

Le lesioni ecograficamente chiuse possono essere suddivise in lesioni senza rottura e con rottura della capsula, le rotture possono essere singole o multiple. Quando la rottura sottocapsulare nelle prime ore, i contorni del fegato sono pari, e le rotture possono essere localizzate sotto forma di formazioni debolmente o anecoiche - ematomi o tratti eco-negativi - crepe, a volte con rotture multiple, le fessure possono avere una forma a stella. Se l'ematoma aumenta, i contorni del fegato si gonfiano, ma la loro chiarezza rimane. Con lo sviluppo inverso, l'ematoma assume una forma ovale o ovale allungata ben definita con contorni irregolari, ma ecogenici (si forma una falsa parete). L'ecostruttura interna è eterogenea - un riflesso di fibrina e sangue coagulato, ecc. Quando la capsula si rompe, i contorni del fegato vengono interrotti nel punto di rottura. Allo stesso tempo, una grande quantità di liquido (sangue e bile) è localizzata nella cavità addominale.

La sonografia può seguire le dinamiche dello sviluppo dell'ematoma attivo o inverso, l'efficacia del trattamento chirurgico e identificare tempestivamente possibili complicanze (rottura di un vecchio ematoma, occorrenza di processi infiammatori purulenti, ascessi epatici, subpatico, sottodiaframmatico, presenza di pseudocisti nel fegato, stenosi post-traumatica dei dotti biliari, ecc. ).

L'ecografia consente inoltre di determinare la dimensione del divario e risolvere il problema di un possibile trattamento conservativo.

I principali criteri ecografici per il danno epatico sono il suo allargamento, la modifica dei contorni delle superfici, la modifica dell'ecostruttura (rafforzamento, indebolimento), la riduzione della conduzione, i cambiamenti nei vasi epatici, i dotti biliari, ecc.

Lesioni diffuse

Le lesioni diffuse del fegato sono un gruppo di malattie che sono accompagnate da cambiamenti diffusi nel suo parenchima, epatomegalia, cambiamenti nei contorni, cambiamenti nella struttura dell'eco verso l'alto o verso il basso e vari cambiamenti nei vasi e nei dotti biliari. Questo gruppo di malattie comprende anche varie forme di epatite: acuta virale, tossico-allergica, attiva, reattiva, cronica, così come la cirrosi, la distrofia grassa, l'ameloidosi, la piccola infiltrazione focale metastatica del fegato, il fegato congestizio, ecc.

Secondo i nostri dati, che sono significativamente diversi da quelli letterari, la degenerazione grassa (tutti e tre i gradi) è più comune tra malattie del fegato diffuse (70,6%), epatite cronica - 16,6%, epatite acuta - 6,8%, cirrosi epatica - 5,9%, fegato congestizio - 2,7% metastasi multiple - 1,6%; Non ci sono differenze significative tra la popolazione urbana e rurale.

Degenerazione grassa del fegato

Nella letteratura speciale è descritto sotto nomi diversi - obesità di fegato, epatite grassa, steatosi di fegato. Una delle cause principali della diffusione di questa lesione è una violazione dei principi di base dell'alimentazione. Cominciarono a mangiare più carboidrati, grassi e alcol. Degenerazione grassa del fegato in vari gradi di gravità si verifica in tutti i pazienti con diabete, obesità e alcolismo.

L'immagine ecografica dipende dal numero e dal grado di coinvolgimento delle cellule epatiche nel processo patologico.

Ci sono 3 fasi di sviluppo:

- al primo, dal 5 al 20% delle cellule epatiche ne sono colpite;

- con il secondo - dal 21 al 40%;

- al terzo - dal 41 al 95%.

Primo stadio

Nella prima fase del fegato grasso può essere di dimensioni normali o leggermente maggiore, contorno liscio, una chiara, ehostruktura leggermente arrotondata un'immagine mixed, parenchima irregolarmente melkoochagovogo sigillato, cioè sezioni della normale alternate parenchima ecogenicità con elevata, una cosiddetta lesioni forma insulari. Un simile quadro ecografico può verificarsi con obesità moderata, diabete mellito moderato, forma attiva di epatite cronica, cirrosi epatica compensata e altre lesioni diffuse. Ecograficamente, queste forme di danno non possono essere differenziate.

Secondo stadio

Nella seconda fase della distrofia grassa, il fegato viene ingrandito, il bordo inferiore è arrotondato e l'angolo del margine inferiore del lobo sinistro supera il 45%. I contorni del fegato sono cancellati, ma distinti, scarsamente delimitati dai tessuti circostanti, la superficie ventrale del fegato è convessa. La struttura del parenchima è altamente ecogenica con una distribuzione uniforme e uniforme di segnali di piccole e medie dimensioni, ma la conduttività del suono e l'elasticità del fegato sono preservate. I vasi epatici non sono visibili. A volte è possibile localizzare anche aree meno ecogeniche che sono difficili da differenziare dalle metastasi, questo stadio è anche chiamato pseudotumorale. L'ecografia del fegato in questa fase della malattia non è un problema diagnostico. Va notato che durante l'osservazione dinamica del processo di trattamento, è possibile osservare come il parenchima diventa meno ecogeno e in alcuni casi può tornare alla normale ecogenicità.

Terzo stadio

Nella terza fase, degenerazione grassa del fegato raggiunge dimensioni considerevoli a causa dell'aumento di lobi assume una forma arrotondata, contorni cancellati non si differenziano dai tessuti circostanti, porzioni volte fegato non riesce lotsirovat struttura parenchima alta ecogenicità riflette segnali differenti dimensioni elevata ecogenicità, ma è dominato da grandi segnala che, fondendosi, crea un'immagine di una "tempesta di neve", che è difficile da distinguere da quella della cirrosi del fegato, i vasi portali non sono localizzati. Va notato che nella terza fase steatosi presente ecogenica segno paradossale quando vysokoehogennuyu attraverso (bianco) parenchima elevata densità apparente e buona lotsiruetsja parenchima sistema pyelocaliceal del rene destro.

L'ecostruttura nella terza fase della distrofia grassa può tornare al livello iniziale solo con una significativa perdita di peso corporeo.

Amiloidosi (distrofia dell'amiloidosi)

L'amiloidosi del fegato è associata a danni ad altri organi e più spesso si sviluppa in seguito a malattie infettive e settiche gravi prolungate. La frequenza del danno al fegato è il terzo organo dopo la milza e i reni. L'amiloide di solito cade lungo i vasi e le ghiandole, così come lo stroma reticolare degli organi parenchimali.

Lo stadio iniziale di sviluppo dell'amiloidosi epatica non si manifesta ecograficamente.

Secondo stadio

Nel secondo stadio, a volte lungo i vasi, sullo sfondo della normale ecogenicità del parenchima, è possibile individuare filamenti o accumuli di amiloide nelle formazioni ecogeniche senza forma. Le dimensioni del fegato e della milza non cambiano. Con il trattamento attivo della malattia di base a livello di queste fasi, si può verificare lo sviluppo inverso - l'ecogenicità della struttura migliora, i filamenti ecogenici e i cluster amiloidi scompaiono.

Terzo stadio

Nella terza fase, il fegato è ingrossato, denso alla palpazione, il parenchima è privo di struttura, presenta un'immagine biancastra (la specificità della struttura è persa). Questo stadio va al terminale (corrugato). In questa fase, il fegato è di dimensioni ridotte, i contorni irregolari, intermittenti, si distinguono poco dai tessuti circostanti. Nel parenchima sullo sfondo di un accumulo diffuso irregolare di amiloide compaiono grandi foci di fibrosi, calcificazioni.

L'imaging ecografico al livello attuale suggerisce solo la possibilità di danno amiloide, la diagnosi finale è aiutata a stabilire la storia correttamente raccolta, il quadro clinico e l'esame istologico del materiale bioptico.

Fegato stagnante

Ecografia fegato congestizia dipende dallo stadio della gravità e durata del flusso insufficienza cardiaca e si verifica in pazienti con difetti cardiaci scompensati, con cardiomiopatia ipertrofica, kardiosklerosis, cuore polmonare e altri. Nel fegato congestizia sue dimensioni notevolmente aumentato, i bordi sono arrotondati per edema parenchimale ecogenicità ridotta, conduce bene gli ultrasuoni, mentre cresce l'insufficienza cardiaca, la struttura del parenchima diventa più ecogenica. Uno dei segni importanti e sempre presenti di un fegato congestizio è l'espansione della vena cava inferiore e delle vene intraepatiche. La vena cava inferiore perde la sua capacità di rispondere all'atto del respiro, la sua reazione riprende solo con una diminuzione dell'insufficienza cardiaca. Con grave insufficienza cardiaca, l'ecografia può rivelare anche la quantità minima di liquido nelle cavità pleuriche, nella cavità pericardica e nella cavità addominale. Nel fegato congestizio cronico, ai cambiamenti sopra citati si aggiunge un cambiamento nella struttura del parenchima sotto forma di focolai limitati o diffusi.

A volte è molto difficile distinguere tra epatite cronica e epatite cronica, o addirittura cirrosi epatica. In questi casi, aiuta un notevole trend positivo dovuto ad un adeguato trattamento delle malattie cardiache. Questo riduce le dimensioni del fegato e il lume dei vasi sanguigni, la struttura dell'eco aumenta.

Epatite acuta

Il quadro ecografico dell'epatite acuta non è specifico e dipende dallo stato di ecogenicità della struttura contro cui si sviluppa l'epatite. Nell'epatite acuta, la struttura dell'eco può essere normale, bassa, diversa ed elevata ecogenicità (la cosiddetta struttura dell'eco inquieta). Nell'epatite acuta, che si sviluppa sullo sfondo della normale struttura del fegato, l'eco e la conduzione del suono possono essere normali o bassi, con solo un aumento del fegato e la rotondità dei suoi bordi. In alcuni pazienti, la milza è leggermente ingrandita. A causa della pronunciata infiltrazione infiammatoria del tessuto perivascolare, i rami della vena porta sono più chiaramente delimitati. In alcuni pazienti, la cistifellea può essere ingrandita, il che, apparentemente, è associato a una colestasi comune a causa dell'edema del dotto cistico, le pareti sono ispessite, con un doppio contorno. Un alone anecoico (fluido) può essere visualizzato intorno alla cistifellea. I cambiamenti sopra descritti nella cistifellea sono di natura reattiva e non hanno nulla in comune con il quadro della colecistite acuta, sebbene siano simili (aiuta a differenziare il quadro clinico dell'epatite virale acuta). La diagnosi ecografica di epatite acuta è difficile se l'epatite si è sviluppata sullo sfondo della degenerazione grassa del secondo o del terzo stadio. Allo stesso tempo non ci sono segni differenziali ecografici. Se l'epatite acuta è accompagnata da necrosi acuta, sullo sfondo della diffusa struttura ecogenica del parenchima si riscontrano aree (necrosi) di varie dimensioni, debolmente contornate, con bordi corrosi irregolari.

Un'ecocardiografia simile si riscontra anche nell'infiltrazione diffusa maligna o metastatica del parenchima epatico. La sonografia non è efficace nello sviluppo dell'epatite acuta sullo sfondo della cirrosi microscopica macronodulare compensata del fegato.

La corretta diagnosi di epatite acuta può essere fatta solo sulla base di dati clinici, di laboratorio, ecografici e istologici. Il contenuto informativo del metodo ecografico nelle nostre osservazioni è stato del 92%, la frequenza di rilevamento dell'epatite acuta dal numero totale di lesioni diffuse del fegato - 6,8% dei casi.

Distrofia del fegato acuta

La degenerazione acuta del fegato può essere dovuta a molte cause tossiche. La causa più comune è una forma grave di malattia di Botkin.

Nella distrofia acuta si verifica una grave necrosi epatica. Dato che questo processo è veloce, l'immagine ecografica dello stato della struttura del fegato e dei suoi contorni dipenderà dallo stadio della malattia al momento dello studio. Sull'ecogramma, nella maggior parte dei casi, il fegato è di dimensioni ridotte nel suo complesso o in lobi separati, i contorni sono irregolari, cancellati, intermittenti, indicanti rughe. All'inizio dello sviluppo della malattia, la struttura del fegato è eterogenea, molte piccole aree debolmente o anecoiche (necrosi) si alternano con aree di normale ecogenicità. Nella fase terminale, la struttura del parenchima epatico perde la sua struttura specifica e assomiglia a una massa multi-ecogenica senza struttura. Nelle cavità pleuriche, nella cavità del pericardio e nella cavità addominale, si può localizzare il liquido. Nella distrofia acuta i cambiamenti si verificano in altri organi. La cistifellea può essere aumentata in dimensioni, parete irregolarmente ispessita, raddoppiato, gonfio di microascessi, intestino tenue parete irregolarmente ispessita (edematosa), milza ingrandita, una struttura eterogenea, può lotsirovatsya focolai di necrosi, zona parenchimale renale espansa debolmente o addirittura anehogennoe.

Epatite cronica

Attualmente non ci sono criteri chiari per la diagnosi ecografica, specialmente per le forme iniziali con cambiamenti normali o minimi nella struttura del parenchima. Nelle fasi successive con l'inizio della fibrosi epatica e una diminuzione della conduzione del parenchima, il contenuto informativo del metodo aumenta in modo significativo e, secondo i nostri dati, è di circa l'87% e la frequenza di rilevamento è del 3,4%. Nonostante la soggettività delle informazioni, si può parlare di alcuni criteri comuni per i cambiamenti ecografici nell'epatite cronica. Il quadro ecografico dell'epatite cronica consente di isolare diverse forme del suo corso.

L'epatite cronica può verificarsi:

- con struttura del parenchima ecograficamente normale

In questi pazienti è possibile rilevare epatomegalia e rotondità insignificanti dei bordi inferiori del fegato. Una diagnosi ecografica può essere sospettata. Priorità per dati clinici, di laboratorio e istologici.

- con cambiamenti minimi nell'ecogenicità della struttura

Rivelato epatomegalia mite, bordi, un certo aumento nella struttura ecogenicità contro cui lotsiruetsja irregolarmente disposti echi leggeri, vena intraepatica e vena inferiore Vienna estesa arrotondati.

- con distribuzione diffusa irregolare di echi piccoli e medi nel parenchima di uno o entrambi i lobi del fegato

Il fegato è ingrandito, i bordi sono arrotondati, maggiore densità. Sull'ecogramma, il fegato ha un quadro variegato, cioè si alternano zone di alta e bassa ecogenicità. Questa forma è caratteristica di esacerbazione e recidiva di epatite. Il pattern di eco identico si trova anche nel secondo grado di distrofia grassa, tuttavia, in quest'ultimo caso, la conduzione del parenchima è preservata, mentre in questa forma di epatite si riduce la conduzione del suono in parti altamente ecogeniche e a basso ecogeno del parenchima.

- con distribuzione uniforme uniforme di segnali piccoli e medi nel parenchima di entrambi i lobi del fegato

Questa forma è ehokartinu simile con la seconda e la terza fase steatosi, epatite ehozernistost ma più grande ed aumentare se la scansione di un regime di zona parenchima porzione è chiaramente visibile segnali delineate di bassa e alta ecogenicità, considerando steatosi sagomato lubrificata o non in linea. Il fegato è ingrossato a causa di entrambi i lobi, il margine inferiore è arrotondato, le vene intraepatiche sono difficili da individuare o non visibili, la vena cava inferiore è dilatata e può essere presente una splenomegalia moderata.

- con distribuzione diffusa non uniforme di segnali di diverse dimensioni, forma ed ecogenicità

Sull'ecogramma, il fegato è ingrandito a causa di entrambi i lobi, i bordi sono arrotondati, irregolari, intermittenti, la superficie del fegato è irregolarmente grumosa e nella struttura del parenchima c'è un sacco di tessuto fibroso. Le vene intraepatiche non sono localizzate, la vena cava inferiore, il portale e le vene spleniche sono ingrandite, la milza è ingrandita, la struttura del parenchima è a grana grossa. Lo schema identico dell'eco si presenta con cirrosi epatica mista. L'unica differenza è che con questa forma di cirrosi lo scompenso si verifica rapidamente e il liquido di ascite si trova nella cavità addominale.

La varietà di forme ecografiche di epatite cronica identificate conferma l'idea che la diagnosi ecografica dell'epatite cronica sia molto più difficile o quasi impossibile, perché allo stadio attuale dello sviluppo della tecnologia a ultrasuoni non è possibile identificare e differenziare i cambiamenti strutturali morfologici che si verificano nell'epatite cronica dei lobi epatici, e allo stesso tempo, il quadro ecografico descritto di queste forme suggerisce grandi difficoltà nella diagnosi dell'epatite cronica, ma non riguarda la disperazione assoluta del metodo nel fornire assistenza informativa alla pratica clinica. La diagnosi definitiva dell'epatite cronica può essere stabilita solo con un esame completo del paziente - clinico, di laboratorio, ecografico, radionuclide e istologico (biopsia puntura).

Cirrosi epatica

Il quadro ecografico della cirrosi dipende dallo stadio della malattia. La natura dei cambiamenti nell'ecostruttura del parenchima può essere suddivisa nelle seguenti forme di cirrosi:

- cirrosi con cambiamenti minimi nell'ecogenicità della struttura

Questa forma è caratterizzata da un fegato ingrossato dovuto a entrambi i lobi, il bordo inferiore è arrotondato, i contorni sono uniformi, una distribuzione abbastanza uniforme di echi piccoli e medi (fino a 4 mm). La conduttività e l'elasticità del suono sono in qualche modo ridotte. La milza è ingrandita, senza segni di ipertensione portale. Il portale e le vene spleniche possono essere normali o leggermente dilatate. Va notato che a volte con cambiamenti minimi nell'ecogenicità della struttura del fegato c'è una pronunciata splenomegalia, il portale e le vene spleniche sono ingrandite; Questo ci permette di concludere che il cambiamento nell'ecogenicità della struttura del fegato non è affatto proporzionale alle fasi dello sviluppo della malattia. Questa forma è difficile da diagnosticare, poiché il modello di eco della struttura del fegato differisce poco dalla norma con l'epatite attiva e la distrofia grassa del primo stadio, e per questo è necessario fare una diagnosi differenziale.

Un'attenta analisi dei dati ecografici consente ancora di distinguere tra queste malattie. La diagnosi finale può essere fatta a una biopsia di puntura.

Oltre ai suddetti segni, segnali di eco di varie forme fino a 10 mm sono localizzati nel parenchima epatico.

Segnali di eco superiori a 10 mm sono talvolta localizzati, a volte raggiungono i 5 cm, che, fondendosi, possono formare una struttura di "tempesta di neve". In questa forma, i contorni sono irregolari, ovati-convessi a causa di sporgenze. Questa forma è difficile da differenziare da infiltrazione epatica maligna e metastatica.

È caratterizzato dalla presenza di segni di cirrosi focale piccola e focale piccola del fegato.

Il numero e la dimensione dei segnali di eco sono significativamente ridotti, in conseguenza del quale il parenchima epatico ha un pattern variegato di eco - sullo sfondo di un'ecogenicità del parenchima significativamente ridotta, molte linee debolmente ecogeniche e tortuose sono localizzate, o il fegato può sembrare quasi anecoico.

Se trovi un errore, seleziona il frammento di testo e premi Ctrl + Invio.

Anatomia del fegato

Il primo che pensava di dividere il fegato in otto segmenti funzionalmente indipendenti era un chirurgo francese, Claude Couinaud.

Classificazione Couinaud.

Secondo la classificazione, il fegato Couinaud è diviso in otto segmenti indipendenti. Ogni segmento ha il proprio afflusso vascolare, deflusso e dotto biliare. Al centro di ogni segmento ci sono i rami della vena porta, l'arteria epatica e il dotto biliare. Alla periferia di ogni segmento della vena, riunendosi nella vena epatica.

  • La vena epatica destra divide il lobo destro del fegato nel segmento anteriore e posteriore.
  • La vena epatica media divide il fegato in lobi destra e sinistra. Questo piano si estende dalla vena cava inferiore alla fossa della cistifellea.
  • Il legamento a mezzaluna separa il lobo sinistro dal lato mediale - segmento IV e dal lato laterale - segmento II e III.
  • La vena porta divide il fegato in segmenti superiori e inferiori. La vena porta destra e sinistra è divisa in rami superiori e inferiori, correndo verso il centro di ogni segmento. L'immagine è mostrata sotto.

La figura mostra i segmenti del fegato, vista frontale.

  • Sulla normale proiezione frontale dei segmenti VI e VII non è visibile, dal momento che si trovano più che nella parte posteriore.
  • Il margine destro del fegato è formato dai segmenti V e VIII.
  • Sebbene il segmento IV sia parte del lobo sinistro, si trova a destra.

Couinaud decise di dividere il fegato in termini funzionali nel fegato sinistro e destro secondo la proiezione della vena epatica media (linea di Cantley).

La linea di cantilena corre dal centro della fossa della colecisti anteriormente alla vena cava inferiore posteriormente. L'immagine è mostrata sotto.

Numerazione dei segmenti

Ci sono otto segmenti del fegato. Segmento IV - a volte diviso nel segmento iva e ivb secondo Bismuth. Numerazione in senso orario dei segmenti. Il segmento I (lobo caudato) si trova posteriormente. Non è visibile sulla proiezione frontale. L'immagine è mostrata sotto.

Anatomia assiale.

Un'immagine assiale dei segmenti superiori del fegato, che sono separati dalla vena epatica destra e centrale e dal legamento a mezzaluna. L'immagine è mostrata sotto.

Queste sono immagini trasversali al livello della vena porta sinistra.
A questo livello, la vena porta sinistra divide il lobo sinistro nelle sezioni superiori (II e IVa) e i segmenti inferiori (III e IV c).
La vena porta sinistra è ad un livello superiore rispetto alla vena porta destra. L'immagine è mostrata sotto.

Immagine assiale a livello della vena porta destra. In questa sezione, la vena porta divide il lobo destro in segmenti superiori ((VII e VIII) e segmenti inferiori (V e VI).
Il livello della vena porta destra è inferiore al livello della vena porta sinistra. L'immagine è mostrata sotto.

L'immagine assiale a livello della vena splenica, che è al di sotto del livello della vena porta destra, è visibile solo nei segmenti bassi. L'immagine è mostrata sotto.

Come dividere il fegato in segmenti con immagini TC assiali.

  • Lobo sinistro: laterale (II o III) vs segmento mediale (IVa / b)
  • Estrapolare (tracciare una linea immaginaria) lungo il legamento a mezzaluna fino alla confluenza della vena epatica sinistra e centrale nella vena cava inferiore (IVC).
  • Lobo sinistro vs destro - IVA / B vs V / VIII
  • Estrapolare la linea dalla fossa della cistifellea verso l'alto lungo la vena epatica media fino alla IVC (linea rossa).
  • Lobo destro: anteriore (V / VIII) vs segmento posteriore (VI / VII)
  • Estrapolare la linea lungo la vena epatica destra verso l'IVC fino al bordo laterale del fegato (linea verde).

Per una comprensione più accurata dell'anatomia TC del fegato, di seguito è riportato un video.

Quota a coda.

Situato sul retro. La differenza anatomica sta nel fatto che il deflusso venoso dal lobo spesso più spesso va direttamente nella vena cava inferiore. Il sangue viene anche fornito al lobo da entrambi i rami destro e sinistro della vena porta.
Questa scansione TC di un paziente con cirrosi epatica con atrofia del lobo destro, con un volume normale del lobo sinistro e ipertrofia compensatoria del lobo caudato. L'immagine è mostrata sotto.

Poco sulla chirurgia epatica

  • Il primo diagramma mostra l'epatectomia destra (segmento V e VI, VII e VIII (segmento ± I)).
  • Lobectomia destra estesa (trissegmentectomia). Segmenti IV, V e VI, VII e VIII (segmento ± I).
  • Epatectomia sinistra (segmento II, III e IV (segmento ± I)).
  • Epatectomia sinistra avanzata (trisegmentectomia) (segmento II, III, IV, V e VII (segmento ± I)).

Molti chirurghi usano l'epatectomia estesa invece della trisegmentectomia.

Lo schema seguente mostra:

  • Segmentectomia posteriore destra - segmento VI e VII
  • Segmentectomia anteriore destra - segmento V e VIII
  • Segmentectomia mediale sinistra - segmento IV
  • Segmentectomia laterale sinistra - segmento II e III

Di seguito è riportata un'altra illustrazione dell'anatomia segmentale funzionale del fegato.

Cosa rivela l'ecografia epatica, le norme di decodificazione e la patologia

L'esame ecografico del fegato consente di determinare le caratteristiche del corpo. Viene effettuato in presenza di sintomi di alcune malattie, nonché a fini profilattici per le persone a rischio.

L'ecografia è una sorta di procedura diagnostica, quando, attraverso l'interazione dell'apparato, diventa possibile studiare la struttura del fegato. Il metodo è affidabile, consente di definire singoli indicatori e parametri.

anatomia

Il fegato è uno dei più grandi organi. Le sue dimensioni e il peso variano con l'età.

In un adulto, il peso di un organo varia tra 1300-1800 g. Nei neonati, occupa quasi la metà della cavità addominale.

Da tutti i lati l'organo è coperto da peritoneo. L'eccezione è il cancello e il retro della superficie. Il parenchima è ricoperto da una membrana fibrosa.

L'autorità è responsabile di:

  • La digestione. Svolge un ruolo importante nella produzione della bile.
  • Metabolismo. Tutto il sangue passa attraverso la vena porta epatica. È responsabile dell'assorbimento di carboidrati, lipidi, proteine ​​e della loro trasformazione in materiali biologicamente utili.
  • Disintossicazione. Gli epatociti controllano la qualità del sangue e rimuovono composti tossici da esso.

testimonianza

Molto spesso, la procedura viene eseguita per le persone anziane, dal momento che negli anni possono comparire gravi patologie dell'organo. Le indicazioni per la procedura sono:

  1. Giallo di pelle, proteine ​​dell'occhio e mucose.
  2. Colorare l'urina in un colore brillante con simultanea decolorazione delle masse fecali.
  3. Trattamento a lungo termine con l'uso di farmaci gravi.
  4. Effetti di radiazioni sul corpo e la chemioterapia.
  5. Dolore addominale sul lato destro.
  6. L'aspetto di una sensazione di pesantezza dopo aver mangiato.
  7. Grave trauma addominale.

Viene anche assegnata una procedura per chiarire la presenza e le dimensioni del sito di infiammazione nel fegato, che è stato scoperto dopo aver condotto altri metodi di ricerca. A volte c'è il sospetto di un ascesso negli organi.

L'ecografia consente di determinare il diametro e le dimensioni del corpo, identificare la presenza di deviazioni dalla norma e analizzare la struttura del tessuto.

Controindicazioni

La procedura è indolore, non implica effetti aggressivi sul corpo attraverso l'introduzione di farmaci e fluidi speciali. L'esame è effettuato su base ambulatoriale.

Non ci sono controindicazioni assolute ad esso, ma lo studio è tollerato se il paziente ha assunto farmaci che possono cambiare il quadro clinico. La comparsa di malattie della pelle infettive nell'area della proiezione del fegato. Quindi, per prevenire la diffusione della malattia, la data dell'ecografia viene posticipata.

Le controindicazioni includono l'uso di bevande alcoliche e cibo da parte del paziente, che causano il meteorismo. In questo caso aumenta la possibilità di fare una diagnosi errata.

Preparazione del paziente per la procedura

È necessario per ottenere informazioni più accurate sulla salute umana. Al momento dell'esame a livello intestinale non deve essere gas, pertanto, si raccomanda l'esame a stomaco vuoto o con un cambiamento nella dieta.

Alcuni giorni prima dell'ecografia, fibre, cavoli, latte intero, legumi, frutta e pane sono esclusi.

A volte a un medico viene prescritto un assorbente e un clistere. Per ridurre la quantità di gas nell'intestino si aiuteranno farmaci come Smecta, carbone attivo, Espumezan. Sono possibili preparazioni enzimatiche, ad esempio Pancreatina e Creonte.

Video su come prepararsi per un'ecografia del fegato:

La metodologia del

La durata della procedura è compresa tra 15 e 30 minuti. La persona viene posta su un divano in posizione supina. A volte il medico può chiedere una posizione diversa.

Dopo la procedura, è possibile tornare immediatamente alla propria attività quotidiana, mettersi al volante di un'auto. In situazioni di emergenza, l'ecografia epatica viene eseguita senza preparazione.

Dimensione normale dell'organo negli adulti e nei bambini

La dimensione di un fegato sano negli adulti è la seguente:

  • Lo spessore del lobo destro 110-130 cm, lunghezza - 110-150 mm.
  • Dimensione verticale massima obliqua - fino a 150 mm.
  • Lo spessore del lobo sinistro 50-70 mm, altezza - fino a 100 mm.

Quando si studia la dimensione immediatamente presa in considerazione l'uniformità, la chiarezza del contorno, lo stato delle vene. Il fegato negli uomini e nelle donne ha gli stessi parametri. La dimensione massima dell'arteria epatica raggiunge un massimo di 13 mm, la vena porta - 11-18 mm e le vene epatiche fino a 10 mm.

Nei bambini, l'esame tiene conto dell'età:

Ma questi dati sono di natura informativa, poiché solo un epatologo o un medico generico può giudicare le deviazioni e le peculiarità.

Cosa mostra l'ecografia del fegato: decodifica

Assicurati di valutare la struttura. Il bordo del fegato dovrebbe essere liscio. Successivamente vengono esaminate le dimensioni delle azioni. Dopo questo, il parenchima della ghiandola viene analizzato per la presenza di nodi, sigilli e calcificazioni che formano cambiamenti nel segnale che arriva all'apparato.

Aumentando o indebolendo le onde ultrasoniche, il medico diagnostico funzionale riconosce la presenza di formazioni fluide e dense.

Anomalie dello sviluppo

Utilizzando la macchina ad ultrasuoni, è possibile rilevare un gran numero di anomalie, tra cui l'ipoplasia epatica congenita nei bambini.

Il metodo di diagnostica dell'hardware consente di determinare:

  1. Agenesia del lobo destro del fegato e della sinistra. Quest'ultimo è un evento più frequente. Quando una malattia manca un lobo o la sua parte. Inoltre, altri metodi diagnostici sono usati per fare una diagnosi.
  2. La quota di Riedel. Per lei caratteristica è il cambiamento nella forma del corpo. Il medico può rilevare la formazione di una forma linguistica.
  3. Azioni aggiuntive. Si trovano sopra il diaframma o nella borsa erniaria. Con l'organo principale sono collegati fibrosi severi.
  4. Malattie cistiche e policistiche. quest'ultimo appare sulle pareti degli organi durante lo sviluppo intrauterino. Le malattie non possono manifestarsi nel corso degli anni.

Cambiamenti parenchimali diffusi

Quando eseguono processi, indicano la presenza di un serio processo patologico. Anomalie e alterazioni del tessuto epatico possono verificarsi con disturbi e gravi danni agli organi.

Di solito, con cambiamenti diffusi nel parenchima, si formano deformazioni o assottigliamento delle pareti del parenchima e dei tessuti circostanti. Ciò porta a una violazione dell'integrità e del normale funzionamento del fegato.

cisti

Questo è un cambiamento della cavità focale nel fegato, manifestato dal dolore, asimmetria dell'addome, nausea. Usando gli ultrasuoni, puoi trovare tali lesioni benigne in vari segmenti, lobi e legamenti del fegato. Il diametro è solitamente da pochi millimetri a 25 cm.

Nel fegato, le cisti si trovano nello 0,8% della popolazione. Le donne sono più comuni degli uomini. Questa malattia è spesso associata a malattia del calcoli biliari, cirrosi epatica, ovaie policistiche.

congenito

Questo tipo è formato come risultato di interruzione dello sviluppo di condotti. È bloccato, quindi la bile non può uscirne. Una cavità si sta gradualmente formando. La pressione aumenta così tanto che diventa impossibile un ulteriore accesso al fegato.

Le cisti congenite hanno la loro capsula. In questo si differenziano da altri tipi. L'ecografia può rivelare sia forme singole che multiple.

Le formazioni liquide sono solitamente anaechoiche. Se il fluido è eterogeneo, l'eco potrebbe essere diverso.

hydatid

L'echinococcosi è una malattia dei parassiti del fegato, tenie. A volte la malattia procede senza sintomi, quindi viene rilevata casualmente con un'ecografia. La cisti Echinococcica si trova inizialmente nel fegato.

Ci sono due forme di malattia:

  1. La vista fluida ha la forma di cisti.
  2. Alveolare - formazioni tumorali.

A volte entrambi i tipi sono combinati. All'ecografia, il medico vedrà aree circolari e limitate di tessuto epatico alterato che contengono fluido. Inoltre, per chiarire la diagnosi viene assegnato uno studio immunologico.

traumatico

Sono di forma sferica o ovale, privi di echi. Traumatico si sviluppa dopo la rottura centrale o subcapsulare del fegato, può comparire dopo il trattamento di un ascesso epatico.

Tale formazione benigna si verifica con forti urti, cadute, fratture delle costole.

Formazioni tumorali

Usando l'ecografia del fegato, è possibile identificare sia tumori benigni che maligni.

Il primo tipo è l'adenoma. Guarda il dispositivo come una semplice educazione con contorni lisci.

Gli emangiomi si formano dal tessuto vascolare. All'ecografia, l'immagine è una formazione con contorni irregolari e struttura disomogenea.

Il rilevamento del lipoma epatico è possibile. Questo è un tumore grasso simile a emanigoma e metastasi. Una formazione rara è il cistoadenoma biliare. Gli ultrasuoni mostrano che le pareti della cisti hanno un ricco apporto di sangue e molteplici focolai papillari.

Con tumori maligni, gli ultrasuoni confermano la presenza di formazioni dense. Il metodo consente di stabilire la presenza di malattie pericolose come il carcinoma, l'angiosarcoma, l'epatoblastoma. Nelle lesioni primarie, l'immagine ad ultrasuoni è variata.

Il tumore sospetto può causare:

  • sigilli nell'area dei rami della vena porta,
  • cambiamenti nel modello vascolare
  • aumentando le dimensioni del corpo
  • arrotondare il bordo inferiore
  • effetto di ultrasuoni deboli.

A causa dell'attenuazione delle onde ultrasoniche, l'immagine del diaframma diventa sfocata.

Perché l'organo è ingrandito?

Un ingrandimento del fegato è indicato quando la sua dimensione all'intersezione di un organo con la linea medio-clavicolare destra inizia da 12 cm e il lobo sinistro si trova nella regione epigastrica. Per provocare tale educazione può sia l'educazione, e:

  • infezioni del fegato,
  • danno alcolico alle cellule degli organi,
  • epatite,
  • cirrosi,
  • metabolismo lipidico,
  • insufficienza cardiaca
  • parassiti
  • malattia di calcoli biliari.

Puoi assumere un aumento nell'aspetto di pesantezza nella parte destra, instabilità emotiva, scolorimento e feci. Le conseguenze pericolose sono i processi oncologici, la cirrosi e lo sviluppo di insufficienza epatica.

Concetto di grinta

Il fegato è costituito da cellule leggermente appiattite. Grazie a questo, possiamo parlare della struttura porosa del corpo. È necessario per il lavoro completo del corpo.

Normalmente, la struttura interna del fegato è a grana fine e morbida.

I processi patologici si sviluppano gradualmente.

Appare prima a grana media oa grana grossa. Quest'ultimo indica la comparsa di epatite, grave obesità o presenza di diabete.

Con gli ultrasuoni, è possibile vedere un aumento significativo dei segmenti della struttura del fegato e l'eterogeneità dei linfonodi.

Studia con l'elastografia

Questo metodo viene utilizzato per valutare la gravità della fibrosi. Con gli ultrasuoni convenzionali, i primi stadi di fibrosi, cirrosi ed epatite sembrano uguali. In precedenza, è stata utilizzata una biopsia epatica per effettuare una diagnosi accurata. Questa procedura è costosa, ha molti effetti collaterali.

La tecnica elastografica consente di effettuare una diagnosi adeguata. L'elastometria a ultrasuoni transitoria viene effettuata attraverso gli spazi intercostali.

Uno speciale apparecchio ha un sensore a ultrasuoni con una sorgente di vibrazioni a bassa frequenza. Raggiungono i tessuti necessari e poi si trasformano in onde elettromagnetiche. Questo metodo determina la velocità di distribuzione dell'onda, che dipende dal componente elastico.

Con il metodo, vengono eseguite due modalità in modo sincrono, grazie alle quali viene visualizzata un'immagine ecografica del fegato e la mappatura dei colori, che valuta la densità del tessuto. Questo metodo di ricerca fornisce un quadro completo del processo patologico che si sviluppa nel fegato.

Dove posso fare un sondaggio?

È possibile eseguire un'ecografia epatica di routine sia in clinica che durante il trattamento ospedaliero. Di solito, la procedura deve essere registrata in anticipo presso la reception o attraverso il sito web dell'istituto selezionato. La diagnostica viene effettuata anche in vari centri medici che si trovano in tutte le principali città.

Costo di

Il metodo di ricerca più costoso è l'ecografia con elastografia. A Mosca e San Pietroburgo, 2-3 anni fa, poteva essere passato per 7 mila rubli. Oggi i prezzi sono più accessibili, quindi la procedura media avrà un costo di 4.000.

I prezzi per gli ultrasuoni classici partono da 700 rubli.