Ursofalk

Cibo

Ursofalk - gepatoprotektor con l'azione coleretica, cholelitolitic, ipocolesterolemizzante e immunomodulanti. Neutralizza gli acidi biliari tossici. Stabilizza le strutture della membrana degli epatociti. Provoca la dissoluzione dei calcoli biliari di colesterolo. Ritarda la progressione della fibrosi epatica. Usato per colelitiasi (per sciogliere i calcoli di colesterolo), cirrosi biliare, colangite sclerosante, fibrosi epatica, epatite, tossici (incluso l'alcool), malattia epatica, biliare reflusso gastrite / esofagite, discinesia biliare, malattie della sindrome colestatica (colestasi) per la prevenzione delle lesioni iatrogene del fegato.

Nome latino:
URSOFALK / URSOFALK.

Composizione e forma di rilascio:
Capsule di Ursofalk da 10, 50 o 100 pz. nel pacchetto.
1 capsula di Ursofalk contiene: acido ursodesossicolico 250 mg.
Sospensione di Ursofalk per somministrazione orale in flaconi da 250 ml, 1 o 2 pz. nella confezione, completa con un cucchiaio dosatore.
5 ml di sospensione Ursofalk contiene: acido ursodesossicolico 250 mg.

Proprietà / Azione:
Ursofalk - gepatoprotektor con coleretico, cholelitolitic, ipocolesterolemizzante, immunomodulante e l'azione antifibrotico.
Ursofalk ha un effetto citoprotettivo diretto sulla membrana degli epatociti e dei colangiociti. Sopprime la morte cellulare causata da acidi biliari tossici.
Ursofalk riduce la saturazione della bile con il colesterolo, aumenta la solubilità del colesterolo nella bile, riduce l'indice litogenico della bile. Provoca la dissoluzione parziale o completa dei calcoli biliari di colesterolo e la prevenzione della formazione di nuove pietre.
Ursofalk influenza le reazioni immunologiche nel fegato. Ritarda la progressione della fibrosi nei pazienti con cirrosi biliare primaria, fibrosi cistica e steatoepatite alcolica, riduce il rischio di varici esofagee.
Ursofalk ha un effetto antitumorale sul cancro del colon. Inibisce la crescita delle cellule tumorali del colon-retto.

indicazioni:

  • cirrosi biliare primitiva;
  • colangite sclerosante primitiva;
  • epatite cronica attiva, epatite cronica di varie eziologie con segni di colestasi;
  • calcoli biliari di colesterolo nella cistifellea;
  • gastrite da reflusso biliare;
  • esofagite da reflusso biliare;
  • fibrosi cistica del fegato (fibrosi cistica);
  • alcol e danni al fegato tossici;
  • atresia dei dotti biliari intraepatici, malattie epatiche colestatiche nei bambini;
  • colestasi con nutrizione parenterale;
  • discinesia biliare;
  • epatite acuta;
  • prevenzione del danno epatico quando si usano contraccettivi ormonali, citostatici;
  • colestasi dopo trapianto di fegato;
  • prevenzione del cancro del colon in pazienti ad alto rischio di sviluppo.

    Dosaggio e somministrazione:
    Ursofalk viene assunto quotidianamente, 1 volta al giorno, prima di andare a dormire. La dose giornaliera di Ursofalk oltre 10 mg / kg / die può essere suddivisa in 2-3 dosi. Le capsule non masticano, si sciacqua con una piccola quantità di liquido. La sospensione è raccomandata per l'uso nei bambini e nei pazienti con difficoltà di deglutizione.
    Malattie epatiche acute e croniche: 10 mg / kg / die, continuamente per un lungo periodo. Nel trattamento delle malattie croniche del fegato, la durata del trattamento con Ursofalk può variare da diversi mesi a 2 anni.
    Malattia di calcoli biliari (dissoluzione dei calcoli biliari di colesterolo): 10 mg / kg / die, continuamente per un lungo periodo. La durata della dissoluzione dei calcoli biliari - da 6 mesi a 2 anni. Se dopo 12 mesi dall'inizio dell'uso di Ursofalk non si osserva una diminuzione dei calcoli biliari, non è pratico proseguire il trattamento.
    Gastrite da reflusso biliare e esofagite da reflusso: 250 mg al momento di coricarsi. La durata dell'uso di Ursofalk è in genere di 10-14 giorni.
    Danno epatico tossico ed alcolico: 10-15 mg / kg / die per 6 mesi a diversi anni.
    Cirrosi biliare primitiva, colangite sclerosante primitiva: 10-15 mg / kg / die; se necessario, fino a 20 mg / kg per 6 mesi a diversi anni.
    Fibrosi cistica (fibrosi cistica del fegato): fino a 20-30 mg / kg / die per 6 mesi a diversi anni.

    sovradosaggio:
    Casi di overdose di Ursofalk non riportati.

    Controindicazioni:

  • componenti di intolleranza individuale (inclusa la storia di ipersensibilità) di Ursofalk;
  • malattie infiammatorie acute della cistifellea e dei dotti biliari.

    Effetti collaterali:
    Con l'uso di Ursofalk possibile: dispepsia, diarrea, calcificazione dei calcoli biliari, reazioni allergiche.

    Istruzioni speciali e misure precauzionali:
    Nel nominare Ursofalk, per il successo della dissoluzione dei calcoli biliari, è necessario che:

  • le pietre erano puramente colesterolo (non dando ombra alla radiografia);
  • la loro dimensione non superava i 15-20 mm;
  • la cistifellea è piena di pietre non più della metà;
  • la pervietà del dotto cistico dovrebbe essere mantenuta;
  • il dotto biliare comune dovrebbe essere libero da pietre;
  • le vie biliari e la cistifellea conservano completamente la loro funzione.
    Per la prevenzione della recidiva della colelitiasi, il trattamento con Ursofalk deve essere continuato per diversi mesi dopo la dissoluzione dei calcoli biliari.
    Per controllare l'efficacia del trattamento per la malattia del calcoli biliari, si raccomanda di eseguire ogni 6 mesi i raggi X e gli ultrasuoni del tratto biliare.
    Quando si prescrive che Ursofalk dissolva i calcoli di colesterolo, non si dovrebbero usare contemporaneamente farmaci che aumentano il colesterolo nella bile (per esempio, estrogeni, clofibrato).
    Nelle malattie colestatiche del fegato, l'attività delle transaminasi, della fosfatasi alcalina e della gamma-glutamiltranspeptidasi nel siero deve essere periodicamente determinata.
    Esistono prove dell'uso di Ursofalk nella colestasi in donne in gravidanza. L'efficacia e la sicurezza di Ursofalk durante la gravidanza non sono state stabilite in modo definitivo. Al momento non sono disponibili dati sulla penetrazione di Ursofalk nel latte materno.

    Interazioni farmacologiche:
    Kolestiramina, colestipolo o antiacidi contenenti idrossido di alluminio (maalox, ecc.) Riducono l'efficacia di Ursofalk. L'accettazione di questi fondi simultaneamente con Ursofalk non è pratica.
    Con l'uso simultaneo di Ursofalk, l'assorbimento della ciclosporina può aumentare.

    Condizioni di stoccaggio:
    Elenco B. Conservare in luogo asciutto e buio a temperatura ambiente (18-25 ° C).
    Periodo di validità: 5 anni.
    Condizioni di vendita dalle farmacie - su prescrizione medica.

    Ursofalk

    URSOFALK - Nome latino del farmaco URSOFALK

    Titolare del certificato di registrazione:
    Dr. FALK PHARMA GmbH

    Codice ATX per URSOFALK

    A05AA02 (acido ursodesossicolico)

    Analoghi dei codici ATH della droga URSOFALK:

    Prima di usare il farmaco URSOFALK è necessario consultare il proprio medico. Questo manuale di istruzioni è destinato esclusivamente a informazioni. Per ulteriori informazioni, fare riferimento alle annotazioni del produttore.

    URSOFALK: gruppi clinico-farmacologici

    11.079 (Farmaco che promuove la dissoluzione dei calcoli colesterolo)
    11.080 (epatoprotettore)

    URSOFALK: modulo di rilascio, composizione e confezione

    Capsule rigide di gelatina, dimensione n. 0, bianche, opache; il contenuto delle capsule è polvere bianca o granuli.

    Eccipienti: amido di mais, biossido di silicio colloidale, magnesio stearato, gelatina, sodio lauril solfato, biossido di titanio, acqua purificata.

    10 pezzi - blister (1) - confezioni di cartone 25 pezzi. - blister (2) - confezioni di cartone 25 pezzi. - blister (4) - imballa il cartone.

    Sospensione per immissione bianca, omogenea, contenente piccole bolle d'aria, con il profumo di limone.

    Eccipienti: acido benzoico, xilitolo, glicerolo, cellulosa microcristallina, glicole propilenico, sodio citrato, ciclamato di sodio, acido citrico anidro, cloruro di sodio, aroma di limone Givaudan PHL-134488, acqua purificata.

    250 ml - bottiglie di vetro scuro (1) complete di un misurino - confezioni di cartone.

    Ursofalk: azione farmacologica

    Gepatoprotektor. Ha un effetto coleretico. Riduce la sintesi del colesterolo nel fegato, il suo assorbimento nell'intestino e la concentrazione nella bile, aumenta la solubilità del colesterolo nel sistema biliare, stimola la formazione e l'escrezione della bile. Riduce la litogenicità della bile, aumenta il contenuto di acidi biliari. Provoca un aumento della secrezione gastrica e pancreatica, migliora l'attività della lipasi. Ha un effetto ipoglicemico.

    Provoca la dissoluzione parziale o completa dei calcoli di colesterolo se assunto per via orale, riduce la saturazione della bile con il colesterolo, che aiuta a mobilizzare il colesterolo dai loro calcoli biliari.

    Ha un effetto immunomodulatore, influenza le reazioni immunologiche nel fegato: riduce l'espressione di alcuni antigeni sulla membrana degli epatociti, influenza il numero di linfociti T, la formazione di interleuchina-2, riduce il numero di eosinofili.

    Ursofalk: farmacocinetica

    Dati sulla farmacocinetica del farmaco Ursofalk non fornito.

    Ursofalk: dosaggio

    I bambini e gli adulti di peso inferiore a 34 kg sono incoraggiati ad usare Ursofalk sotto forma di sospensione.

    Per sciogliere i calcoli biliari di colesterolo, viene prescritta una dose di 10 mg / kg di peso corporeo 1 volta al giorno.

    Sospensione orale

    Il farmaco deve essere assunto ogni giorno alla sera, prima di andare a dormire (le capsule non vengono masticate), lavato con una piccola quantità di liquido.

    La durata del trattamento è di 6-12 mesi. Per la prevenzione della ri-colelitiasi, si raccomanda di assumere il farmaco per diversi mesi dopo che le pietre si sono sciolte.

    Per il trattamento della gastrite da reflusso biliare prescrivere 1 caps. (1 misurino) Ursofalk ogni giorno la sera prima di coricarsi, bevendo non molta acqua. Il corso del trattamento - da 10-14 giorni a 6 mesi, se necessario - fino a 2 anni.

    Per il trattamento sintomatico della cirrosi biliare primitiva, la dose giornaliera dipende dal peso corporeo e varia da 2 a 6 capsule (misurini) (circa 10-15 mg / kg di peso corporeo).

    Si raccomanda il seguente regime di dosaggio.

    Sospensione orale

    URSOFALK: overdose

    Non sono stati identificati casi di sovradosaggio. In caso di sovradosaggio, viene effettuato un trattamento sintomatico.

    URSOFALK: interazioni farmacologiche

    Kolestiramin, colestipol e antiacidi contenenti idrossido di alluminio o smectite (ossido di alluminio) riducono l'assorbimento di acido ursodesossicolico nell'intestino e ne riducono l'assorbimento e l'efficacia. Se l'uso di farmaci contenenti almeno una di queste sostanze è ancora necessario, devono essere assunti almeno 2 ore prima dell'assunzione di Ursofalk.

    L'acido ursodesossicolico può aumentare l'assorbimento della ciclosporina dall'intestino. Pertanto, in pazienti che assumono ciclosporina, il medico deve controllare la concentrazione di ciclosporina nel sangue e aggiustare la dose di ciclosporina se necessario.

    In alcuni casi, Ursofalk può ridurre l'assorbimento di ciprofloxacina.

    I farmaci ipolipemizzanti (in particolare il clofibrato), gli estrogeni, la neomicina o i progestinici aumentano la saturazione della bile con il colesterolo e possono diminuire la capacità di dissolvere i calcoli biliari del colesterolo.

    URSOFALK: gravidanza e allattamento

    Il farmaco è controindicato in gravidanza e allattamento (allattamento al seno).

    URSOFALK: effetti collaterali

    Da parte del sistema digestivo: diarrea, nausea, dolore nella regione epigastrica e destra ipocondrio, calcificazione dei calcoli biliari, aumento dell'attività delle transaminasi epatiche.

    Nel trattamento della cirrosi biliare primaria può verificarsi un decompensamento transitorio della cirrosi epatica, che scompare dopo la sospensione del farmaco.

    Altro: reazioni allergiche.

    URSOFALK: termini e condizioni di conservazione

    Il farmaco deve essere conservato fuori dalla portata dei bambini a una temperatura fino a 25 ° C. Periodo di validità delle capsule - 5 anni, sospensione per somministrazione orale - 4 anni.

    Dopo aver aperto la bottiglia, la sospensione deve essere utilizzata entro 4 mesi.

    URSOFALK: indicazioni

    • dissoluzione dei calcoli biliari di colesterolo;
    • gastrite da reflusso biliare;
    • cirrosi biliare primitiva in assenza di segni di decompensazione (trattamento sintomatico).

    URSOFALK: controindicazioni

    • Calcoli biliari positivi ai raggi X (alto calcio);
    • cistifellea non funzionante;
    • malattie infiammatorie acute della cistifellea,
    • dotti biliari e intestino;
    • cirrosi epatica in fase di scompenso;
    • grave insufficienza renale;
    • grave disfunzione epatica;
    • disfunzione pronunciata del pancreas;
    • la gravidanza;
    • periodo di allattamento (allattamento al seno);
    • ipersensibilità al farmaco.

    URSOFALK: istruzioni speciali

    Nella colelitiasi, l'efficacia del trattamento viene monitorata ogni 6 mesi eseguendo radiografie ed ecografie delle vie biliari per prevenire la recidiva della colelitiasi.

    Nelle malattie colestatiche del fegato, l'attività delle transaminasi, della fosfatasi alcalina e della gamma-glutamiltranspeptidasi nel siero deve essere periodicamente determinata.

    URSOFALK: uso in caso di insufficienza renale

    Il farmaco è controindicato in caso di grave insufficienza renale.

    URSOFALK: uso in violazione della funzionalità epatica

    Il farmaco è controindicato nei disturbi marcati del fegato.

    URSOFALK: termini per le vacanze in farmacia

    Il farmaco è disponibile su prescrizione medica.

    URSOFALK: numeri di registrazione

    sosp. d / ingestione 250 mg / 5 ml: fl. 250 ml nel set dal mer. Spoon P N014714 / 02 (2005-03-09 - 0000-00-00) Cappucci. 250 mg: 10, 50 o 100 pezzi. P N014714 / 01 (2005-03-09 - 0000-00-00)

    Ursofalk

    Descrizione del 5 agosto 2016

    • Nome latino: Ursofalk
    • Codice ATC: A05AA02
    • Principio attivo: acido ursodesossicolico (acido ursodesossicolico)
    • Produttore: Losan Pharma GmbH (Germania), Vifor AG (Svizzera)

    struttura

    Le capsule contengono l'ingrediente attivo acido ursodesossicolico e componenti inattivi: amido di mais, magnesio stearato, biossido di silicio colloidale, sodio lauril solfato, gelatina, biossido di titanio, acqua purificata.

    Sospensione Ursofalk contiene acido ursodesossicolico come componente attivo e componenti aggiuntivi: acido benzoico, xilitolo, glicerolo, MCC, citrato di sodio, glicole propilenico, acido citrico anidro, ciclamato di sodio, cloruro di sodio, aroma, acqua.

    Modulo di rilascio

    Il medicinale viene prodotto sotto forma di capsule e sospensioni.

    • Capsule di gelatina, solide, bianche, opache. Dentro le capsule - polvere bianca o granuli. Nella bolla - 10 capsule, le bolle si adattano in scatole di cartone.
    • Sospensione di consistenza uniforme, ha un colore bianco, può contenere piccole bolle. Ha un profumo di limone. Contenute in flaconi di vetro scuro da 250 ml, in una scatola di cartone mettere anche un misurino da 5 ml.

    Azione farmacologica

    Questo farmaco è un hepaprotector, cioè un farmaco che aiuta a dissolvere i calcoli di colesterolo bile, riducendo significativamente il colesterolo nel sangue. Ha una vasta gamma di effetti, in particolare, agisce come agente epatoprotettivo, colelitolitico e immunomodulante. Inoltre notato l'effetto ipoglicemico.

    Acido ursodesossicolico - il principio attivo contenuto nella medicina Ursofalk, in alcune quantità è presente anche nella bile. Ma se alcune funzioni epatiche sono compromesse, la sintesi di questa sostanza e del suo contenuto nella composizione della bile diminuisce. Un effetto positivo sulle reazioni immunologiche nel fegato.

    Si distinguono i seguenti effetti dell'acido ursodesossicolico:

    • ha un effetto coleretico, riducendo la quantità di acidi biliari nella bile e aumentando la loro escrezione nel lume intestinale, riducendo anche l'assorbimento di acidi idrofobi biliari tossici;
    • si manifesta un effetto citoprotettivo, che consiste nella capacità di questa sostanza di essere inserita nello strato lipidico della membrana cellulare, che porta alla stabilizzazione della parete cellulare e al potenziamento delle sue proprietà protettive;
    • sono stati osservati effetti immunomodulatori e una diminuzione della sintesi di citochine pro-infiammatorie;
    • produce un effetto ipercolesterolemico dovuto alla diminuzione dell'assorbimento del colesterolo nell'ileo, alla diminuzione della sintesi di colesterolo nel fegato e all'attivazione del processo di escrezione nella bile.

    Anche sotto l'influenza di acido ursodesossicolico diminuisce la litogenicità della bile. Di conseguenza, la conversione dei composti del colesterolo porta ad una riduzione della formazione di colesterolo e alla dissoluzione dei calcoli di colesterolo.

    Sotto l'influenza del farmaco Ursofalk aumenta la secrezione gastrica e pancreatica.

    Farmacocinetica e farmacodinamica

    Dopo aver assunto il farmaco sotto forma di sospensione o capsule all'interno, si verifica il processo di assorbimento dell'acido ursodesossicolico nell'intestino tenue. Nel flusso sanguigno totale viene determinato circa il 60-80% della dose che è stata assunta. Il metabolismo del principio attivo si verifica nel fegato. L'ingrediente parzialmente attivo si disintegra nell'intestino, con conseguente formazione di acido 7-cheto-lithocholic tossico. Questa sostanza viene leggermente assorbita nel flusso sanguigno generale, la sua disintossicazione si verifica nel fegato.

    Caratteristica di questo farmaco è l'effetto del primo passaggio attraverso il fegato. L'emivita è di 3-5 giorni. L'escrezione avviene con le feci principalmente sotto forma di metaboliti e una piccola parte viene escreta invariata.

    Indicazioni per l'uso

    Quelle indicazioni per l'uso del farmaco Ursofalk, che sono indicate nelle istruzioni, sono associate all'uso di malattie del fegato e della cistifellea, in cui si nota la colestasi, un aumento dei livelli di colesterolo nel sangue e una diminuzione in un numero di funzioni epatiche. Il farmaco è prescritto per tali malattie:

    • cirrosi del fegato biliare primario;
    • colangite sclerosante primitiva;
    • epatite di diversa origine (acuta e cronica), accompagnata da colestasi;
    • esofagite da reflusso e gastrite da reflusso biliare;
    • la presenza di calcoli di colesterolo nella cistifellea (supponendo che le pietre siano negative ai raggi X, il loro diametro non superi i 15 mm, negli esseri umani non ci sono violazioni della cistifellea);
    • fibrosi cistica;
    • danno epatico tossico (incluso intossicazione da alcol);
    • atresia dei dotti biliari intraepatici.

    Inoltre, sono prescritte compresse e sospensione per eliminare il ristagno della bile nelle persone che si nutrono per via parenterale. Si consiglia di assegnarli a pazienti sottoposti a trapianto di fegato, al fine di prevenire danni al fegato in caso di trattamento con effetto colestatico e assunzione di contraccettivi ormonali. Ursofalk è anche prescritto per prevenire il cancro del colon in quelle persone a rischio.

    Controindicazioni

    Le istruzioni hanno rilevato le seguenti controindicazioni all'uso di compresse e sospensioni:

    • i calcoli biliari sono X-positivi (cioè, le pietre con un alto contenuto di calcio);
    • malattie infiammatorie acute del dotto biliare, intestino, cistifellea;
    • cirrosi nella fase di decompensazione;
    • cistifellea non funzionante;
    • disturbi pronunciati nelle funzioni del fegato, pancreas, reni;
    • gravidanza e allattamento;
    • pronunciata sensibilità ai componenti dei farmaci.

    Effetti collaterali

    Durante il trattamento, possono verificarsi i seguenti effetti indesiderati:

    • apparato digerente: diarrea, manifestazione di dolore acuto nella parte superiore dell'addome a destra durante il trattamento della cirrosi biliare primitiva;
    • fegato e vie biliari: in rari casi - calcificazione delle pietre, scompenso della cirrosi epatica in pazienti sottoposti a trattamento per cirrosi biliare primitiva;
    • tegumenti, tessuti sottocutanei: in casi rari - orticaria.

    Quando si aggravano gli effetti collaterali di cui sopra o se si manifestano altri sintomi negativi durante il trattamento, il paziente deve essere informato da uno specialista.

    Istruzioni per l'uso Ursofalk (metodo e dosaggio)

    Istruzioni per l'uso di capsule

    Il farmaco per la dissoluzione dei calcoli biliari di colesterolo deve essere usato a una dose di 10 mg per 1 kg di peso del paziente 1 volta al giorno.

    Quando il paziente pesa fino a 60 kg, vengono mostrate 2 capsule al giorno, 3 capsule hanno un peso da 61 a 80 kg, 4 capsule hanno un peso da 81 a 100 kg e 5 capsule hanno un peso superiore a 100 kg. È necessario assumere compresse la sera, prima di andare a letto. Le capsule masticabili non sono raccomandate.

    La durata del trattamento va dai 6 ai 12 mesi. Al fine di fornire una prevenzione della colelitiasi di alta qualità, si raccomanda di assumere il farmaco per diversi mesi dopo che le pietre si sono sciolte.

    Durante il trattamento della gastrite da reflusso biliare, una capsula di Ursofalk deve essere utilizzata ogni giorno di sera per 10 giorni a 6 mesi, a volte fino a 2 anni.

    Nel caso di trattamento sintomatico della cirrosi biliare primitiva, la dose del farmaco dipende dal peso della persona. Può essere da 2 a 7 tavoli. I primi tre mesi di terapia durante il giorno, le capsule devono essere prese più volte, quindi, quando le prestazioni del fegato migliorano, è sufficiente bere 1 caps. Ursofalk in serata. Il trattamento della cirrosi biliare primaria può continuare per un periodo di tempo illimitato. Va notato che le persone con questa malattia in rari casi possono manifestare un peggioramento dei sintomi all'inizio del farmaco. In questa situazione, è necessario ridurre la dose a 1 capsula al giorno, e dopo aver migliorato la condizione, è necessario aumentare gradualmente il dosaggio.

    Con il trattamento sintomatico dell'epatite cronica di diversa origine, la dose del farmaco al giorno è di 10-15 mg per 1 kg di peso, dovrebbe essere assunto in 2-3 dosi. La ricezione dura dai 6 ai 12 mesi.

    Nei pazienti con colangite sclerosante primitiva, fibrosi cistica, la dose è di 12-15 mg del farmaco per 1 kg di peso. Se necessario, il dosaggio viene aumentato a 20-30 mg per 1 kg di peso. Il trattamento dura da 6 mesi a diversi anni.

    Nelle persone con steatoepatite non alcolica, nonché con malattia epatica alcolica, viene utilizzata una dose di 10-15 mg per 1 kg di peso. Il trattamento dura 6-12 mesi e più a lungo.

    I pazienti con discinesia biliare sono prescritti 10 mg al giorno per 1 kg di peso al giorno, il farmaco deve essere assunto da 2 settimane. fino a 2 mesi Il trattamento può essere ripetuto se necessario.

    Sospensione Ursofalk, istruzioni per l'uso

    Per i neonati, i bambini e gli adulti, il cui peso non superi i 47 kg, prescrivere uno strumento sotto forma di sospensione. Per dissolvere i calcoli di colesterolo, è necessario assumere una sospensione in una dose di 10 mg per 1 kg di peso una volta al giorno. I bambini che pesano 5-7 kg ricevono 0,25 misurini; 8-12 kg - mezzo misurino; 13-18 kg - 0,75 cucchiai; 19-25 kg - 1 cucchiaio; 26-35 kg - 1,5 cucchiai; 36-50 kg - 2 cucchiai; 51-65 kg - 2,5 cucchiai; 66-80 kg - 3 cucchiai; 81-100 kg - 4 cucchiai; più di 100 kg - 4 cucchiai.

    Nel trattamento di altre malattie, si deve tenere presente che il contenuto di 1 misurino corrisponde al contenuto del principio attivo in una capsula. Come prendere - prima dei pasti o dopo - non importa.

    overdose

    Non ci sono stati casi di fondi per overdose. Se necessario, praticare la terapia sintomatica.

    interazione

    Assorbimento di acido ursodesossicolico nell'intestino e, di conseguenza, l'efficacia del farmaco è ridotta durante l'assunzione di colestipolo, colestiramina e antiacidi, che contengono idrossido di alluminio o ossido di alluminio. Se hai bisogno di usare questi farmaci, dovrebbero essere bevuti almeno due ore prima di prendere Ursofalk.

    Sotto l'influenza di acido ursodesossicolico, l'assorbimento della ciclosporina dall'intestino è migliorato. Cioè, se necessario, prendere ciclosporina necessità di controllare la concentrazione di ciclosporina nel sangue e il farmaco di regolazione della dose.

    Esiste la possibilità che l'assorbimento di Ciprofloxacina possa diminuire durante l'assunzione di Ursofalk.

    Va tenuto presente che quando si assumono farmaci ipolipidemici (in particolare il clofibrato), neomicina, estrogeni, progestinici, la saturazione della bile con aumenti di colesterolo, può diminuire la capacità del principio attivo di sciogliere i calcoli biliari di colesterolo.

    Condizioni di vendita

    Ursofalk può essere acquistato su prescrizione medica.

    Condizioni di conservazione

    È necessario avere cura delle capsule e la sospensione da bambini, immagazzini a una temperatura non superiore a 25 ° C.

    Periodo di validità

    Le capsule possono esser immagazzinate per 5 anni, la sospensione - 4 anni. Dopo aver aperto la fiala con Ursofalk, la sospensione può essere utilizzata per 4 mesi.

    Istruzioni speciali

    Prendi Ursofalk sotto la supervisione di uno specialista.

    Nei primi 3 mesi di somministrazione è molto importante monitorare gli indicatori della funzionalità epatica, prima ogni 4 settimane, poi una volta ogni tre mesi. È importante identificare la funzionalità epatica anormale nelle primissime fasi. È anche importante determinare il più presto possibile se c'è una reazione al trattamento nelle persone con cirrosi biliare primitiva.

    Per determinare se vi è un certo progresso nel processo di calcificazione delle pietre, è necessario eseguire la colecistografia orale con un'indagine in posizione eretta, nonché in posizione supina dopo 6-10 mesi dall'inizio della terapia.

    Non è necessario nominare Ursofalk, se non è possibile visualizzare la cistifellea nel processo di radiografia, se c'è una calcificazione delle pietre, attacchi di coliche.

    In casi molto rari, ci sono stati casi di cirrosi epatica scompensata.

    Le persone che soffrono di diarrea, è necessario ridurre la dose di droghe. I pazienti con diarrea persistente devono interrompere la terapia.

    Analoghi Ursofalka

    Gli analoghi di questa medicina sono i mezzi di Ursolit, Ursobil, Ursolvan, Holacid, Ursohol, Ursosan, Delursan, ecc.

    Il prezzo degli analoghi di Ursofalk dipende dal produttore, dalla confezione. Il farmaco ottimale è prescritto dal medico curante individualmente.

    Quale è meglio: Ursofalk o Ursoliv?

    Il farmaco Ursoliv come principio attivo contiene, come Ursofalk, acido ursodesossicolico. Pertanto, il loro effetto sul corpo umano è simile. Tuttavia, a volte questi farmaci possono agire in modi diversi, a seconda delle caratteristiche individuali dell'organismo. Pertanto, la scelta del farmaco deve essere effettuata dal medico dopo un esame approfondito.

    Per i bambini

    Per i bambini, è prescritto sotto forma di sospensione, deve essere applicato rigorosamente secondo lo schema descritto nelle istruzioni.

    Ursofalk per i neonati

    Le recensioni mostrano che Ursofalk per i neonati è prescritto per ittero fisiologico, che si manifesta pochi giorni dopo la nascita di un bambino. Tuttavia, le istruzioni non contengono dati su tale uso del farmaco. Va notato che tale trattamento può essere effettuato solo sotto la costante supervisione di uno specialista.

    Durante la gravidanza e l'allattamento

    È stato dimostrato che il componente attivo di Ursofalk non ha un effetto mutageno, teratogeno ed embriotossico, ma non ci sono ancora dati accurati sulla sua penetrazione attraverso la barriera ematoplacentare e sull'effetto del farmaco nel corso della gravidanza. Pertanto, durante la gravidanza è prescritto solo se ci sono prove. Non ci sono dati sugli effetti dell'allattamento al seno.

    Recensioni Ursofalka

    Le recensioni sul trattamento Ursofalk che gli utenti lasciano sui forum sono molto diverse, ma la maggior parte delle opinioni positive sono scritte sulla medicina. Molti pazienti scrivono che dopo un ciclo di trattamento, i calcoli biliari non sono stati rilevati dagli ultrasuoni, cioè il farmaco era efficace. Meno spesso ci sono recensioni di medici, ma gli esperti scrivono anche su questo farmaco in modo positivo.

    I genitori lasciano anche recensioni incoraggianti della sospensione per i bambini, osservando che la medicina ha un buon sapore per i bambini ed è efficace. Inoltre, secondo la testimonianza degli utenti, Ursofalk aiuta rapidamente con l'ittero dei neonati.

    Prezzo Ursofalka dove acquistare

    È possibile acquistare la sospensione e le compresse in qualsiasi farmacia con prescrizione medica. Il prezzo di 100 capsule di Ursofalk è in media di 2.200 rubli. È possibile acquistare Ursofalk a Mosca al prezzo di 220 rubli (10 pezzi). Il prezzo della sospensione Ursofalk a Novosibirsk, a San Pietroburgo, è una media di 1.200 rubli per confezione. 250 mg.

    In Ucraina, è possibile acquistare capsule per un prezzo medio di 150 UAH. per 10 pezzi. Acquista Ursofalk 500 mg può essere ad un prezzo di 1800 UAH. per 50 capsule. È possibile acquistare sospensioni a Kiev, a Odessa, ecc. Al prezzo di 600 UAH.

    Ursofalk (Ursofalk ®)

    Principio attivo:

    contenuto

    Gruppi farmacologici

    Classificazione Nosologica (ICD-10)

    struttura

    Descrizione della forma di dosaggio

    Gelatina solida, opaca numero 0; coperchio e corpo in bianco. I contenuti della capsula sono polvere bianca o granuli.

    Sospensione orale

    Omogeneo, bianco, contenente piccole bolle d'aria, con aroma di limone.

    Compresse rivestite con film

    Biconvex, forma oblunga, bianco rivestito con film, con rischio su entrambi i lati.

    Azione farmacologica

    farmacodinamica

    Agente epatoprotettivo, ha un effetto coleretico. Riduce la sintesi di Xc nel fegato, il suo assorbimento nell'intestino e la concentrazione nella bile, aumenta la solubilità di Xc nel sistema biliare, stimola la formazione e la secrezione della bile. Riduce la litogenicità della bile, aumenta il contenuto di acidi biliari in esso; provoca un aumento della secrezione gastrica e pancreatica, migliora l'attività della lipasi, ha un effetto ipoglicemico. Provoca la dissoluzione parziale o completa delle pietre Xc nell'uso enterale, riduce la saturazione della bile Xc, che aiuta a mobilizzare Xc dai calcoli biliari. Ha un effetto immunomodulatore, influenza le reazioni immunologiche nel fegato: riduce l'espressione di alcuni antigeni sulla membrana degli epatociti; influenza il numero di linfociti T, la formazione di IL-2, riduce il numero di eosinofili.

    Fibrosi cistica (fibrosi cistica). Secondo i referti clinici, esiste un'esperienza a lungo termine (fino a 10 anni e più) nel trattamento di UDCA in pazienti pediatrici affetti da fibrosi cistica associata a fibrosi cistica (CFAHD). Esistono prove che la terapia con UDCA può ridurre la proliferazione dei dotti biliari, rallentare lo sviluppo di lesioni rilevate mediante esame istologico e persino contribuire allo sviluppo inverso di cambiamenti nel sistema epatobiliare se la terapia inizia nelle fasi iniziali della CFAHD. Al fine di ottimizzare l'efficacia del trattamento, la terapia UDCA deve essere iniziata il più presto possibile dopo che è stata stabilita la diagnosi di CFAHD.

    farmacocinetica

    Dopo somministrazione orale, l'UDCA viene assorbito rapidamente nel digiuno e nell'ileo prossimale mediante diffusione passiva e nel ileo distale mediante trasporto attivo. Approssimativamente il 60-80% del volume accettato viene assorbito. Dopo assorbimento, l'UDCA si coniuga quasi completamente nel fegato con glicina e taurina ed è escreto nella bile. Durante il primo passaggio attraverso il fegato, fino al 60% viene metabolizzato.

    A seconda della dose giornaliera, del tipo di malattia e delle condizioni del fegato, si accumula più o meno quantità di UDCA nella bile. Allo stesso tempo, c'è una diminuzione relativa del contenuto di altri acidi biliari più lipofili.

    Sotto l'azione dei batteri intestinali, l'UDCA si decompone parzialmente per formare acido 7-cheto-lithocholic e lithocholic. L'acido litocholico è epatotossico; in alcune specie animali provoca danni al parenchima epatico. Nell'uomo, viene assorbito solo in piccole quantità. Nel processo del metabolismo, la sua solfatazione avviene nel fegato, a causa della quale viene neutralizzata anche prima della sua escrezione nella bile, ed è eliminata dal corpo con le feci. L'emivita dell'UDCA è compresa tra 3,5 e 5,8 giorni.

    Indicazioni farmaco Ursofalk

    la dissoluzione dei calcoli biliari di colesterolo nella cistifellea;

    cirrosi biliare primitiva in assenza di segni di decompensazione (trattamento sintomatico);

    epatite cronica di varia genesi;

    colangite sclerosante primitiva;

    fibrosi cistica (fibrosi cistica) - come parte della terapia complessa;

    malattia epatica alcolica;

    discinesia biliare.

    Controindicazioni

    ipersensibilità al farmaco;

    Calcoli biliari a raggi X (alto calcio);

    cistifellea non funzionante;

    malattie infiammatorie acute della cistifellea, dei dotti biliari e degli intestini;

    cirrosi epatica in fase di scompenso;

    gravi disturbi dei reni, fegato, pancreas.

    Per sospensione orale e compresse rivestite con film, inoltre

    violazione della contrattilità della cistifellea;

    ostruzione delle vie biliari (blocco del dotto biliare comune o dotto cistico);

    episodi frequenti di colica biliare;

    grave insufficienza epatica e / o renale.

    Popolazione pediatrica Portoenterostomia senza successo o casi di non recupero del flusso normale di bile nei bambini con atresia biliare.

    Per capsule e compresse rivestite con film, inoltre

    I bambini di età inferiore a 3 anni, così come i pazienti con difficoltà a deglutire compresse, si consiglia di utilizzare il farmaco Ursofalk sotto forma di sospensione.

    Per tablet, rivestito con film, in aggiunta

    età da bambini fino a 3 anni.

    Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

    Il farmaco è controindicato durante la gravidanza e l'allattamento.

    I dati sull'uso di UDCA in donne in gravidanza sono limitati o assenti. Studi su animali hanno dimostrato la presenza di tossicità riproduttiva in una fase iniziale della gravidanza. Durante la gravidanza, il farmaco Ursofalk non deve essere usato, tranne nei casi in cui è chiaramente necessario.

    Secondo studi su animali, l'UDCA non influisce sulla fertilità. Non sono disponibili dati sull'effetto del trattamento con UDCA sulla fertilità nell'uomo.

    L'uso del farmaco nelle donne in età fertile è possibile solo se usano metodi contraccettivi affidabili. Si raccomanda l'uso di contraccettivi non ormonali o contraccettivi orali a bassi livelli di estrogeni. Tuttavia, i pazienti che assumono Ursofalk per sciogliere i calcoli biliari devono utilizzare contraccettivi efficaci non ormonali, dal momento che i contraccettivi ormonali orali possono aumentare la formazione di calcoli biliari. La presenza della gravidanza deve essere esclusa prima dell'inizio del trattamento.

    Secondo diversi casi documentati, il livello di UDCA nel latte materno nelle donne è molto basso, e quindi non si prevede l'insorgenza di reazioni avverse nei bambini durante l'allattamento.

    Effetti collaterali

    La valutazione degli eventi avversi si basa sulla seguente classificazione: molto spesso (≥1 / 10); spesso (≥1 / 100-100

    Ursofalk

    Ursofalk Capsule 250 mg- blister 25, confezione di cartone 4- Codice EAN: 4032717001045- No. П N014714 / 01, 2009-03-05 di Doctor Falk Pharma GmbH (Germania) produttore: Losan Pharma GmbH (Germania)

    Nome latino

    Principio attivo

    Gruppi farmacologici

    Classificazione Nosologica (ICD-10)

    struttura

    Descrizione della forma di dosaggio

    Capsule: gelatina solida opaca n. 0-coperchio e corpo in bianco.

    I contenuti della capsula sono polvere bianca o granuli.

    Sospensione: bianca, omogenea, contenente piccole bolle d'aria, con aroma di limone.

    Azione farmacologica

    farmacodinamica

    Agente epatoprotettivo, ha un effetto coleretico. Riduce la sintesi del colesterolo nel fegato, il suo assorbimento nell'intestino e la concentrazione nella bile, aumenta la solubilità del colesterolo nel sistema biliare, stimola la formazione e la secrezione della bile. Riduce la litogenicità della bile, aumenta il contenuto di acidi biliari in esso, provoca un aumento della secrezione gastrica e pancreatica, migliora l'attività della lipasi, ha un effetto ipoglicemico. Provoca la dissoluzione parziale o completa dei calcoli di colesterolo durante l'uso enterale, riduce la saturazione della bile con il colesterolo, che aiuta a mobilizzare il colesterolo dai calcoli biliari. Ha un effetto immunomodulatore, influenza le reazioni immunologiche nel fegato: riduce l'espressione di alcuni antigeni sulla membrana degli epatociti, influenza il numero di linfociti T, la formazione di IL-2, riduce il numero di eosinofili.

    Indicazioni farmaco Ursofalk

    la dissoluzione dei calcoli biliari di colesterolo nella cistifellea

    cirrosi biliare primitiva in assenza di segni di decompensazione (trattamento sintomatico) -

    epatite cronica di varia genesi-

    colangite sclerosante primitiva, fibrosi cistica (fibrosi cistica) -

    malattia epatica alcolica-

    discinesia biliare.

    Controindicazioni

    ipersensibilità al farmaco;

    Calcoli biliari a raggi X (alto calcio) -

    cistifellea non funzionante-

    malattie infiammatorie acute della cistifellea, dotti biliari e intestino -

    cirrosi in fase di scompenso

    gravi disturbi dei reni, fegato, pancreas.

    L'acido ursodesossicolico non ha limiti di età in uso, ma per i bambini al di sotto dei 3 anni si raccomanda di usare Ursofalk come sospensione, poiché Potrebbe essere difficile deglutire le capsule.

    Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

    Il farmaco è controindicato durante la gravidanza e l'allattamento. Il farmaco può essere usato durante la gravidanza solo nei casi in cui i potenziali benefici del suo utilizzo per la madre superano il possibile rischio per il feto.

    I dati relativi all'assegnazione di acido ursodesossicolico nel latte materno non sono disponibili. Se necessario, l'uso di acido ursodesossicolico durante l'allattamento dovrebbe interrompere l'allattamento al seno.

    Effetti collaterali

    La valutazione degli eventi avversi si basa sulla seguente classificazione: molto frequente (% 26ge-1/10) - frequente (% 26ge-1/100 - Ursofalk

    Ursofalk Capsule 250 mg- blister 25, confezione di cartone 2- Codice EAN: 4032717001038- No. П N014714 / 01, 2009-03-05 di Doctor Falk Pharma GmbH (Germania) produttore: Losan Pharma GmbH (Germania)

    Ursofalk Sospensione per somministrazione orale di 250 mg / 5 ml - flacone (flaconcino) di vetro scuro 250 ml con un cucchiaio dosatore (cucchiaio), confezione di cartone 1 - codice EAN: 4032717001069- № П N014714 / 02, 2009-03-05 di Doctor Falk Pharma GmbH (Germania) - produttore: Vifor (International) Inc. (Svizzera)

    Ursofalk Capsule 250 mg- blister 10, confezione di cartone 1- Codice EAN: 4032717001007- No. П N014714 / 01, 2009-03-05 di Doctor Falk Pharma GmbH (Germania) produttore: Losan Pharma GmbH (Germania)

    Ursofalk Capsule 250 mg- blister 25, confezione di cartone 4- Codice EAN: 4032717001045- No. П N014714 / 01, 2009-03-05 di Doctor Falk Pharma GmbH (Germania) produttore: Losan Pharma GmbH (Germania)

    Ursofalk Sospensione per somministrazione orale di 250 mg / 5 ml - flacone (flaconcino) di vetro scuro 250 ml con un misurino (tazza), confezione di cartone 1 - codice EAN: 4032717001069- № П N014714 / 02, 2009-03-05 di Doctor Falk Pharma GmbH (Germania) - produttore: Vifor (International) Inc. (Svizzera)

    Ursofalk (Ursofalk) 250 mg

    Nella confezione 100 pezzi.

    In allegato è un assegno da una farmacia tedesca.

    descrizione

    Ursofalk Nome latino: Ursofalk Principio attivo: Acido ursodesossicolico Forma di rilascio: Capsule Nome: Ursofalk (Ursofalk) Azione farmacologica: Il farmaco ha un ampio spettro di azione, compresi gli effetti colelitoliticheskoe, epatoprotettivi e immunomodulatori. Inoltre, il farmaco porta ad una significativa riduzione del livello di colesterolo nel sangue. Il farmaco Ursofalk contiene l'ingrediente attivo acido ursodesossicolico, che è presente in una certa quantità nella bile umana, ma per alcuni disturbi della funzionalità epatica, la sintesi dell'acido ursodesossicolico e, di conseguenza, il suo contenuto in diminuzione della bile. I meccanismi di azione e gli effetti farmacologici dell'acido ursodesossicolico sono vari, in particolare si possono distinguere questi effetti di base: l'effetto coleretico è di ridurre la quantità di acidi biliari idrofobi nella bile e aumentare la loro escrezione nel lume intestinale, inoltre, a causa della connessione con i recettori dell'ileo, riduce l'assorbimento acidi biliari idrofobi tossici. L'effetto citoprotettivo si basa sulla capacità dell'acido ursodesossicolico di integrarsi nello strato lipidico della membrana cellulare, che porta alla stabilizzazione della membrana cellulare e al miglioramento delle sue proprietà protettive. Effetti immunomodulatori del farmaco dovuti alla capacità dell'acido ursodesossicolico di ridurre l'espressione delle molecole HLA di classe I sugli epatociti e HLA di classe II sui colangiociti. Il farmaco aiuta anche a ridurre la sintesi di citochine pro-infiammatorie. L'azione ipercolesterolemizzante viene effettuata riducendo l'assorbimento del colesterolo nell'ileo, riducendo la sintesi del colesterolo nel fegato e la sua escrezione con la bile. Inoltre, l'acido ursodesossicolico aiuta a ridurre la litogenicità della bile dovuta alla formazione di cristalli liquidi con una molecola di colesterolo. Come risultato della conversione dei composti del colesterolo, la formazione di calcoli di colesterolo si riduce e si verifica la dissoluzione. Dopo somministrazione orale, l'assorbimento di acido ursodesossicolico si verifica nell'intestino tenue e l'assorbimento nell'ileo superiore e nel digiuno è dominato dal trasporto passivo e nell'ileo terminale mediante trasporto attivo. Circa il 60-80% della dose ricevuta entra nella circolazione generale. L'acido ursodesossicolico viene metabolizzato nel fegato e parzialmente si disintegra nell'intestino e, a seguito della conversione, nell'intestino si forma acido 7-cheto-lithocholic tossico, che viene leggermente assorbito nel flusso sanguigno generale e detossificato nel fegato. Perché il farmaco è caratterizzato dall'effetto del primo passaggio attraverso il fegato. L'emivita del farmaco va dai 3 ai 5 giorni. Excreted nelle feci come metabolites e in una piccola misura immutato. Indicazioni per l'uso: Il farmaco viene utilizzato nelle malattie del fegato e della cistifellea, che sono accompagnate da colestasi, aumento del colesterolo nel sangue e diminuzione in alcune funzioni del fegato, tra cui: - cirrosi biliare primitiva, esofagite da reflusso biliare e gastrite da reflusso; - colangite sclerosante primitiva; - Epatite di varie eziologie, tra cui epatite acuta, epatite cronica attiva ed epatite cronica, che sono accompagnate da colestasi; - calcoli di colesterolo nella cistifellea e si raccomanda l'uso del farmaco solo se la dimensione delle pietre non supera i 15 mm di diametro, le pietre sono negative ai raggi X e la funzione della cistifellea non è compromessa nei pazienti. Fibrosi cistica; - danno epatico tossico, incluso avvelenamento alcolico acuto e cronico; - malattie del fegato con colestasi nei bambini, atresia dei dotti biliari intraepatici; - discinesia biliare; - il farmaco viene utilizzato per eliminare il ristagno della bile nei pazienti sottoposti a nutrizione parenterale e nei pazienti sottoposti a trapianto di fegato; - il farmaco è anche prescritto per la prevenzione del danno epatico durante l'assunzione di droghe, inclusi farmaci con effetto colestatico e contraccettivi ormonali; - per la prevenzione del cancro del colon nei pazienti a rischio. Metodo di applicazione: il farmaco viene assunto per via orale, se viene prescritta una singola dose, è preferibile assumere il farmaco la sera. Le capsule accettano interamente, senza masticazione e lavando giù con una quantità necessaria di acqua. Ai bambini e ai pazienti con difficoltà di deglutizione viene solitamente prescritto un farmaco in sospensione per somministrazione orale. La durata del ciclo di trattamento e la dose del farmaco sono calcolate dal medico curante per ciascun paziente individualmente, in base alla natura della malattia e alle caratteristiche personali. I pazienti con malattie epatiche acute e croniche, compresi quelli con malattia del calcoli biliari, vengono solitamente prescritti al farmaco in una dose giornaliera di 10-15 mg / kg di peso corporeo. Il corso del trattamento varia di solito da 6 mesi a 2 anni, durante il corso del trattamento non è consigliabile fare delle pause durante l'assunzione del farmaco. Nel trattamento della malattia del calcoli biliari, è necessario controllare il decorso della malattia, se il paziente non osserva una diminuzione delle pietre dopo 12 mesi di terapia continua con il farmaco, quindi la sua ricezione è annullata. I pazienti con gastrite da reflusso biliare e esofagite da reflusso vengono solitamente prescritti a una dose di 250 mg una volta al giorno, preferibilmente la sera. La durata del trattamento è di 10-14 giorni. I pazienti con cirrosi biliare e colangite sclerosante vengono solitamente prescritti al farmaco in una dose giornaliera di 10-15 mg / kg di peso corporeo. Se necessario, aumentare la dose giornaliera a 20 mg / kg di peso corporeo. Il corso del trattamento da 6 mesi a 2 anni. I pazienti affetti da fibrosi cistica sono solitamente prescritti in una dose giornaliera di 20-30 mg / kg di peso corporeo. Il corso del trattamento da 6 mesi a 2 anni. Per il danno epatico tossico, così come per l'intossicazione acuta e cronica da alcol, di solito è prescritto in una dose giornaliera di 10-15 mg / kg di peso corporeo. La durata del trattamento è individuale, la durata media del trattamento è di circa 6-12 mesi. Effetti collaterali: il farmaco è generalmente ben tollerato, tuttavia, in alcuni pazienti, vi è uno sviluppo della calcificazione dei calcoli biliari, del dolore nella regione epigastrica e delle feci pastose. È anche possibile lo sviluppo di reazioni allergiche sotto forma di prurito e orticaria. I pazienti affetti da cirrosi biliare primitiva durante l'assunzione del farmaco a volte hanno mostrato un deterioramento delle condizioni generali, che si è stabilizzato dopo l'interruzione del farmaco. Controindicazioni: aumento della sensibilità individuale ai componenti del farmaco. Il farmaco è controindicato nei pazienti affetti da colecistite acuta, colangite o otturazione della cistifellea o del dotto cistico. Il farmaco non è prescritto a pazienti affetti da colica biliare e una violazione dell'attività motoria della cistifellea. Ursofalk è controindicato in presenza di calcoli biliari confermati radiograficamente e / o calcoli biliari calcinati. Gravidanza: l'acido ursodesossicolico non ha un'azione teratogena, mutagena ed embriotossica, tuttavia la sua capacità di penetrare la barriera emato-placentare e l'effetto sul corso della gravidanza non è stata studiata a fondo. Esistono prove dell'uso efficace del farmaco nelle donne in gravidanza per eliminare la colestasi. Il bisogno per la nomina del farmaco Ursofalk durante la gravidanza è determinato dal medico curante. Nessuna esperienza con il farmaco durante l'allattamento. Interazione con altri farmaci: con l'uso simultaneo del farmaco Ursofalk con farmaci antiacidi che contengono idrossido di alluminio, nonché con colestiramina e colestipolo, si nota una diminuzione dell'assorbimento sistemico dell'acido ursodesossicolico. Se necessario, si consiglia la nomina contemporanea di questi farmaci per prenderli a intervalli di almeno 2 ore. Il farmaco con l'uso simultaneo può modificare le concentrazioni plasmatiche di ciclosporina, pertanto, se necessario, si raccomanda una tale combinazione di farmaci per controllare il livello di ciclosporina nel sangue e, se necessario, regolare la dose. Overdose: al momento non ci sono state segnalazioni di overdose. Forma del prodotto: capsule di gelatina da 10 pezzi in blister e 1 blister in un cartone. Capsule di gelatina da 25 pezzi in blister da 2 o 4 blister in un cartone. Sospensione per somministrazione orale di 250 ml in flaconcini, 1 o 2 flaconi con un misurino in un cartone. Condizioni di conservazione: si consiglia di conservare il farmaco in un luogo asciutto, al riparo dalla luce solare diretta a una temperatura non superiore a 25 gradi Celsius. Periodo di validità - 5 anni. Ingredienti: 1 capsula di gelatina contiene: acido ursodesossicolico - 250 mg. Sostanze ausiliarie Le sospensioni da 5 ml per somministrazione orale contengono: acido ursodesossicolico - 250 mg.