Epatite A dieta

Trattamento

L'epatite A è una malattia infettiva trasmessa per via oro-fecale ed è caratterizzata da danni al fegato.

Con l'epatite A, così come con altre epatiti, il fegato soffre, cioè non può far fronte alle sue funzioni.

La dieta per l'epatite A è una delle misure terapeutiche, che svolge il ruolo principale nel trattamento della malattia.

I principi di base della dieta

La dieta per l'epatite A dovrebbe fornire condizioni favorevoli per il fegato, normalizzare il lavoro dell'organo interessato e delle vie biliari, assicurare una buona secrezione biliare e anche facilitare e stabilizzare il lavoro di altri organi dell'apparato digerente coinvolti nel processo infettivo nell'epatite A.

Inoltre, la dieta è progettata per regolare il metabolismo dei grassi e il metabolismo del colesterolo, nonché la funzione dell'accumulo di glicogeno nel fegato.

Secondo la tabella delle tabelle mediche secondo Pevzner, la dieta per l'epatite A corrisponde alla tabella n. 5. Caratteristiche generali della tabella al giorno:

  • scoiattoli 90-100 gr;
  • grassi 80-100 gr;
  • carboidrati 350-400 gr.

Il valore energetico del tavolo corrisponde a 2800-3000 kcal.

Va notato che quando si osserva una dieta, la quantità di grasso animale deve essere ridotta, poiché aumentano il carico sul fegato e i percorsi di escrezione della bile di 2 volte.

Modalità di alimentazione

Il cibo per l'epatite A dovrebbe essere frazionario, fino a 5-6 volte al giorno in piccole porzioni.

In primo luogo, il principio di frammentazione è associato ad una mancanza o perdita di appetito in un paziente ed è progettato per stimolare l'appetito e, in secondo luogo, piccole ma frequenti porzioni di cibo non creano un carico maggiore sul fegato, assicurando così il suo normale funzionamento e la capacità di combattere le infezioni.

Restrizione sul sale

La quantità di sale consumata nell'epatite A dovrà essere limitata a 4 grammi. al giorno Ciò è dovuto principalmente al fatto che il cloruro di sodio provoca ritenzione di liquidi nel corpo e, quindi, edema. E in secondo luogo, il fluido che viene trattenuto nel corpo, bypassando il sistema urinario, riducendo così al minimo il processo di disintossicazione (rimozione delle tossine dal corpo e prodotti di decadimento dell'agente causale).

Condizioni di temperatura

La temperatura ottimale nella dieta per l'epatite A corrisponde ad altre tabelle mediche, cioè la temperatura del cibo dovrebbe essere entro 15-60 ° C (non freddo e non caldo). Ciò risparmia il fegato il più possibile, non irrita lo stomaco e stabilizza il lavoro del pancreas.

fluido

Quando l'epatite A deve essere consumata da 2 a 2,5 litri di liquido libero sotto forma di brodo fianchi ed erbe, bevande alla frutta, tè debole. Questa quantità di fluido da una parte fornisce la disintossicazione del corpo e, dall'altra parte, stimola l'appetito del paziente.

alcool

Con la malattia descritta, l'uso di alcol è escluso per almeno 6 mesi. Il fegato non è ancora in grado di funzionare normalmente, tutte le sue forze sono finalizzate al ripristino degli epatociti danneggiati, quindi l'alcol non farà che aggravare il corso dell'epatite A.

Prodotti proibiti

Nella dieta con epatite A, gli alimenti che costringono il fegato a lavorare in un regime potenziato, causano un aumento della formazione di bile e una significativa secrezione del pancreas sono proibiti.

Inoltre non graditi prodotti che sono irritanti per lo stomaco, contribuiscono ad aumentare il gas e la fermentazione nell'intestino. Tutti questi prodotti (estratti, purine, grassi refrattari, cibi fritti) creano un onere aggiuntivo per l'organo interessato e dovrebbero essere esclusi.

L'elenco dei prodotti vietati include:

  • pane fresco, dolci, in particolare muffin, torte grasse e fritte, pancakes, frittelle;
  • forti e ricchi brodi di carne, pesce, pollame, funghi e zuppe da loro, così come okroshka;
  • carni grasse e magre: maiale, manzo vecchio, agnello, pollame, pollo con la pelle;
  • varietà di pesce grasso: salmone, tonno, halibut, sgombro, merluzzo, sardine.
  • qualsiasi pesce e carne in scatola, tutti i tipi di salsicce, snack di carne e pesce;
  • carne affumicata e salinità (prosciutto, aringa, ecc.);
  • carne di maiale, grasso d'agnello, margarina, maionese, creme spalmabili;
  • tutti i tipi di pollame, eccetto pollo, frattaglie;
  • uova sode o fritte;
  • condimenti: pepe, rafano, senape, aceto;
  • verdure: cipolle verdi, aglio, acetosa, ravanello, ravanello, spinaci, legumi, così come sottaceti e verdure in salamoia;
  • caviale, funghi in qualsiasi forma, specialmente in salato e in salamoia;
  • tè forte, caffè, cacao, bevande dolci gassate, specialmente fredde;
  • gelato, creme pasticcere, torte, torta, cioccolato;
  • latte magro, panna, formaggi piccanti e salati;
  • tutti i piatti cucinati con la frittura

Prodotti consentiti

I prodotti che possono essere consumati mentre si segue una dieta per l'epatite A devono avere due qualità.

In primo luogo, il cibo deve essere facilmente digeribile, e in secondo luogo, influenzare delicatamente il fegato e il tratto digestivo, cioè non sovraccaricarli con il lavoro.

Inoltre, il cibo dovrebbe contenere una grande quantità di sostanze lipotropiche (grassi dissolventi), pectina e vitamine. Il cibo non dovrebbe causare una sensazione di pienezza e pesantezza nello stomaco, stimolare moderatamente la secrezione biliare e la formazione di succhi gastrici e pancreatici.

La lecitina, che si forma attraverso l'uso di sostanze lipotropiche, favorisce la rimozione del grasso dal fegato. Il cibo dovrebbe essere bollito, cotto a vapore o cotto al forno.

L'elenco dei prodotti approvati include:

  • Ieri o pane secco, biscotti secchi macinati (biscotti, cracker):
  • minestre cotte in brodo vegetale, con aggiunta di cereali e noodles, zuppe di latte, zuppa vegetariana e zuppa di cavolo, zuppa di barbabietola rossa;
  • carne magra: vitello, agnello senza tendini e film, carne bianca senza pelle di pollo, carne di coniglio e polpette cotte da loro, quenelle, cotolette di vapore;
  • sono ammesse piccole quantità di salsicce di latte;
  • pilaf vegetariano senza verdure arrostite;
  • porridge friabile di grano saraceno, farina d'avena, semolino, miglio;
  • pasta bollita, vermicelli;
  • varietà di pesce magro: pesce persico, nasello, passera, salsiccia in forma bollita o bollita;
  • omelette proteiche, un uovo alla coque è permesso non più di 2 volte a settimana;
  • budini, casseruole, soufflé di ricotta, pasta, riso, involtini, involtini di cavolo, stufati;
  • verdure: barbabietole, carote, cavoli, cetrioli, zucchine, zucca;
  • fresco e bollito sotto forma di purè di patate e composta di frutti e bacche dolci e maturi (fragole, mele, banane, meloni, fragole, pesche);
  • salse lattiero-casearie, salsa di panna acida, salsa di frutta;
  • aneto e prezzemolo sono ammessi;
  • dolce: marshmallow, miele, marmellata, meringa;
  • frutti di mare bolliti;
  • spuntini: caviale di zucca, pesce in gelatina, aringa inzuppata nel latte;
  • latte magro e prodotti caseari, ricotta, formaggi non piccanti e non salati;
  • olio raffinato, insalate di verdure condite con olio vegetale;
  • tè leggero con latte o limone, tisane, decotto di rosa canina, crusca, succhi di frutta appena fatti da verdure e frutti e bacche non acide.

Il bisogno di stare

La dieta per l'epatite A è praticamente l'unica misura terapeutica per questa malattia.

La conformità con il tavolo di trattamento riduce la gravità dei sintomi della malattia, accelera il processo di guarigione. Inoltre, la dieta per l'epatite A stimola l'appetito del paziente, che è spesso assente durante una determinata infezione.

Inoltre, la dieta stabilizza e normalizza non solo il fegato, ma anche l'intero tratto gastrointestinale. L'alto contenuto di vitamine nel cibo migliora l'umore, aumenta la vitalità e stimola il sistema immunitario.

Conseguenze di non seguire la dieta

Se la dieta non viene seguita, si possono sviluppare le seguenti complicanze:

  • epatomegalia (ingrossamento del fegato);
  • il passaggio della malattia alla forma fulminante, che è fatale;
  • insufficienza epatica.

Come mangiare durante il trattamento dell'epatite C?

L'epatite C virale o, in altre parole, "killer affettuoso" è un'infezione che colpisce le cellule del fegato, spesso asintomatica. Il pericolo della malattia è che può portare alla disabilità e, in alcuni casi, persino alla morte.

Regole di nutrizione nell'epatite cronica C

Una dieta per l'epatite C comporta l'alimentazione su un menu di risparmio n. 5. Lo scopo della dieta è ripristinare la funzionalità epatica compromessa. Il valore di energia totale è un massimo di 3200 kcal. Composizione chimica dell'alimentazione:

  • proteine ​​- non più di 100 grammi;
  • Grasso - non più di 70 g;
  • carboidrati: non più di 550 g;
  • sale - non più di 10 g;
  • assunzione di liquidi - fino a 2 litri.

Quando si cucinano i piatti, lo schazheny meccanico non ha importanza. Nell'epatite C cronica, il consumo di grassi animali è ridotto al minimo e i prodotti della loro decomposizione termica sono completamente esclusi. I grassi di burro e di verdure non sono soggetti a riscaldamento e vengono utilizzati a freddo. Le insalate sono preparate con verdure o usate crude, i piatti sono cotti e al forno. È vietato friggere e passare.

Una dieta per l'epatite C elimina l'uso di estrattivi azotati, il colesterolo dei pazienti. Inoltre, viene somministrata una grande quantità di proteine ​​animali, carboidrati, vitamine e liquidi. Il sale viene aggiunto al cibo con moderazione. Pertanto, l'alimentazione con l'epatite C implica che il menu contenga una varietà di piatti a base di ricotta, latte e prodotti caseari, verdura e frutta.

Il menu include tali prodotti e piatti:

  • cracker di pane integrale;
  • farina d'avena cotta;
  • formaggio a pasta molle e magro;
  • insalate di verdure;
  • latte e kefir;
  • panna acida non aspra;
  • albumi d'uovo;
  • primi piatti su brodo vegetale senza cipolle con verdure e cereali;
  • secondi piatti bolliti e al forno a base di carne di vitello a basso contenuto di grassi, manzo, coniglio, oca, tacchino e pesce;
  • piatti a base di cereali;
  • salse da latte e panna acida, nonché salse preparate su brodi di verdure con farina fredda passata;
  • tè, tè con latte;
  • succedanei del caffè;
  • gelatina, mousse, gelatina, miele, conserve, marmellate.

La dieta per l'epatite cronica C suggerisce l'eliminazione di tali prodotti e piatti dal menu:

  • bevande contenenti caffeina;
  • brodi a base di carne, pesce o funghi;
  • verdure: acetosa, rabarbaro, aglio, ravanello, fagioli, funghi;
  • prodotti contenenti molto sale e acido;
  • tuorli d'uovo;
  • grasso;
  • piatti di frattaglie

Nella corretta alimentazione per l'epatite C cronica, verdure crude e bollite, carne magra, pollame, coniglio e pesce vengono utilizzati per preparare piatti freddi e spuntini. Non puoi mangiare molto sale, quindi la sua quantità nel menu è ridotta al minimo. Per migliorare il gusto dei piatti progettati con la dieta numero 5, le verdure sono combinate con frutta e bacche. Le insalate sono condite con panna acida. Il pesce è usato per preparare insalate, pesce e pesce ripieno, pasta di pesce e pesce marinato.

Dieta per l'epatite C raccomanda una vasta gamma di primi piatti. Brodi vegetali, cereali, latte, latticini e kvas servono come base liquida per cucinare. I pasti sono cucinati senza cipolle, le verdure sono anche in umido, bollite, ma non passabili. I primi di latticini sono raccomandati, e d'estate è okroshka. I primi piatti contribuiscono alla secrezione del succo gastrico.

Per la preparazione di secondi piatti una corretta alimentazione per l'epatite cronica del fegato comporta l'uso di verdure bollite e al forno (non acetosa, rabarbaro, spinaci e funghi). Puoi anche cucinare il porridge sull'acqua o latte, cereali, come budini al vapore, polpette di carne, polpette di carne e gnocchi. Puoi aggiungere prugne e frutta secca.

Casseruole e budini di ricotta non sono esclusi. Non puoi usare legumi. Puoi mangiare piatti di pasta con pomodori, formaggio e verdure. Pesce a basso contenuto di grassi e carne di pollame viene cotto e cotto. L'uso delle uova è limitato a 1 pz. al giorno

Dai piatti dolci, la dieta per l'epatite cronica consente il consumo di bacche e frutta, così come composte, kissels, mousse, purè di patate e mele cotte. Non puoi albicocche, uva, prugne, ma anche bacche e frutti acerbi.

Ricette dietetiche

Ricette per piatti freddi e snack:

  1. Carote con panna acida. Le carote devono essere grattugiate con buchi fini e condite con zucchero e panna acida.
  2. Insalata di pomodori e cetrioli freschi. Tagliare le verdure, salare e condire con panna acida.
  3. Cavolo con mele e carote. Il cavolo tritato fine viene salato, speronato e lasciato per 40 minuti.Le mele vengono tagliate a strisce, carote grattugiate. Unire gli ingredienti e condire con panna acida.
  4. Patè di pesce Le carote finemente grattugiate stufano con burro. Il filetto di lucioperca o carpa viene bollito, tritato in un tritacarne, carote e burro vengono aggiunti e montati.

Ricette primi piatti:

  1. Zuppa di riso Il riso viene bollito in acqua fino a quando non è completamente bollito, quindi il latte viene versato e fatto bollire per altri 10 minuti. La zuppa è condita con burro e servita.
  2. Zuppa con verdure e orzo. L'orzo perlato, immerso nell'acqua, viene bollito per 20-25 minuti, poi le patate vengono messe a dadini e le radici vengono tostate in brodo vegetale con burro: carote, prezzemolo. Cuocere altri 15 minuti, alla fine mettere i pomodori tagliati a crudo senza pelle e sale.
  3. Purea di zuppa di zucchine. Zucchine finemente tritate ammesse con latte e burro. La massa finita viene asciugata e diluita fino alla consistenza della zuppa con il latte bollito, portata a ebollizione e riempita con uova montate, burro e sale.
  4. Zuppa di latte con "Ercole". Ercole si addormenta nel latte bollente e fa sobbollire per 40 minuti. Alla fine della cottura, aggiungere lo zucchero e il sale, prima di servire, mettere un pezzo di burro.

Ricette per i piatti principali:

  1. Zrazy di patate con formaggio. Lessare le patate nel latte, scolare il liquido, asciugare le patate. Lasciare raffreddare, quindi aggiungere la farina e 1/2 uovo, impastare e formare le torte. Nel mezzo della tortilla gettare le palline di fiocchi di latte, pizzicare i bordi. Al vapore.
  2. Budino di grano saraceno al vapore con ricotta. Far bollire il grano saraceno con il latte, raffreddare e strofinare, aggiungere sale, zucchero e cagliata, mescolare. Montare gli albumi e aggiungere delicatamente alla massa. Metti nella forma e fai bollire fino al momento.
  3. Nonna con noodles e ricotta. I noodles sono fatti bollire in acqua finché sono teneri e non filtrano. La ricotta viene mescolata con uova, zucchero e sale, aggiunta ai noodles e condita con burro. La teglia è cosparsa di pangrattato, sparsa e cotta al forno.
  4. Soufflé di pesce al vapore. Il filetto di pesce viene bollito in acqua fino a cottura e macinato in un tritacarne. Latte, burro e uova vengono aggiunti ai pesci. La massa viene abbattuta, disposta in uno stampo, oliata e al vapore.
  5. Manzo alla Stroganoff di manzo Il manzo è cotto, quindi tagliato a listarelle. Le carote sono bollite e strofinate. Gli ingredienti sono mescolati, conditi con panna acida e cuocere per 5-10 minuti.

La compliance alimentare con l'epatite C cronica allevia il fegato e il ripristino graduale della sua funzionalità, oltre a migliorare le condizioni generali del paziente e ridurre il dolore.

Epatite A dieta

Descrizione aggiornata al 28/11/2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 10 giorni
  • Condizioni: da 3 mesi in su
  • Il costo dei prodotti: 1200-1400 rubli. a settimana

Regole generali

L'epatite A è un'infezione comune altamente contagiosa. L'agente eziologico della malattia è il virus epatotropico, che tra i virus è il più resistente ai fattori ambientali ed è in grado di persistere nel cibo e nell'acqua per un tempo molto lungo.

La trasmissione fecale-orale determina la rapida diffusione dell'infezione. La fonte dell'infezione è un paziente con epatite acuta A. Chiunque non abbia anticorpi contro il virus dell'epatite A si ammala se il virus entra nel corpo con acqua contaminata, cibo o dopo uno stretto contatto con il paziente. I fattori di trasmissione includono cibo, acqua, verdure e frutta e frutti di mare che non sono elaborati, mani sporche.

In contrasto con altre forme di epatite (C, E, B), questa forma non sviluppa epatite cronica e non c'è portatore del virus. La stragrande maggioranza dei casi di malattia termina con il recupero. Tuttavia, ci sono casi in cui la malattia prende un decorso prolungato, che è associato a un ritardo della risposta immunitaria del corpo. L'immunità dopo la malattia è lunga, quasi per tutta la vita.

Clinicamente, la malattia procede come variante itterica, anterteri, cancellata o subclinica. Il classico è la variante itterica e prima che arrivi il periodo preicterico. La malattia inizia acutamente con febbre, mal di testa, debolezza, dolori muscolari e sindrome dispeptica (nausea, amarezza, vomito, pesantezza nell'ipocondrio destro, feci indebolite). Alla fine del periodo pre-itterico (dura 3-7 giorni), l'urina diventa di colore giallo scuro e le feci si chiariscono. L'ittero aumenta rapidamente (in 3-5 giorni), rimane allo stesso livello fino a 10 giorni e diminuisce gradualmente.

L'epatite A è caratterizzata dallo sviluppo di forme colestatiche, accompagnate da doloroso prurito. Questa forma è più comune negli anziani. Allo stesso tempo, il periodo itterico è prolungato (l'ittero può durare per diversi mesi).

Il periodo di recupero è caratterizzato dalla rapida scomparsa dei sintomi e dalla normalizzazione della bilirubina nel sangue. L'aumento di timolo persisterà per diversi mesi. Coloro che sono stati malati possono essere disturbati dalla fatica dopo lo sforzo, pesantezza nello stomaco dopo aver mangiato.

La durata del periodo di recupero non è superiore a tre mesi, ma in alcuni casi può essere ritardata fino a 6-8 mesi, con esacerbazioni cliniche. Nel 20% dei casi si verificano recidive - di solito nei pazienti 20-40 anni dopo l'onda principale dopo 1-3 mesi, si verifica una nuova ondata della malattia.

Tra le possibili complicazioni possono verificarsi disturbi funzionali (discinesia biliare) o malattie infiammatorie delle vie biliari. In alcuni casi, nel periodo di recupero, la sindrome di Gilbert si manifesta per la prima volta.

Con un decorso lieve della malattia, i pazienti guariscono senza trattamento ed è possibile rimanere a casa. Nel caso di decorso moderatamente grave, gli enterosorbenti vengono mostrati per la disintossicazione, per la nausea e il vomito, le infusioni endovenose di glucosio e soluzioni di Ringer. In caso di sindrome colestatica grave, le vitamine liposolubili A ed E sono prescritte preparazioni di acido ursodesossicolico.

Il trattamento include una dieta appropriata e un regime delicato. Nel periodo acuto viene mostrato il riposo a letto e durante i periodi di recessione l'ittero viene tradotto in reparto. Dieta per l'epatite A nel periodo acuto fornisce fegato e stomaco schazhenie. Durante questo periodo, ha nominato la tabella numero 5A. Il paziente necessita di pasti ipercalorici e leggeri, a base di carne magra bollita, pesce, fiocchi di latte, prodotti caseari, cereali. La qualità dei prodotti e il loro valore nutrizionale sono essenziali per questa malattia. Organizzato 5-6 pasti al giorno. Si consiglia la lavorazione meccanica (prodotti grattugiati, montati o tritati finemente). Il cibo dovrebbe essere variato con una graduale espansione della gamma di alimenti. Il nuovo prodotto viene somministrato in piccole porzioni.

La tabella numero 5A include:

  • Piatti al vapore e bolliti di carne contorta, verdure bollite e tritate. Sono esclusi i piatti di frittura saltati in padella, stufati, inaccettabili.
  • La norma fisiologica di proteine ​​e carboidrati, grassi animali e sale è limitata.
  • Alto contenuto di sostanze lipotropiche: grano saraceno, fiocchi di latte, siero di latte, latticello, carne magra, fibre, acidi grassi polinsaturi. Le sostanze lipotropiche proteggono il fegato dalla degenerazione grassa.
  • prodotti che hanno un effetto irritante: condimenti e spezie, piatti con aceto, carne affumicata, verdure ricche di oli essenziali (ravanelli, cipolle, aglio, ravanelli);
  • legumi, uva, pane fresco, kvas in quanto provocano una maggiore formazione di gas;
  • mangiare funghi, bacche e frutti acerbi e acerbi (mele verdi, mirtilli, ribes), verdure con fibre grossolane;
  • piatti altamente estrattivi (brodi), cibi ricchi di purine e acido ossalico (frattaglie, acetosa, spinaci).

Con l'epatite A, la regolarità del mangiare e il mantenimento di un programma di pasti frazionari è importante, di solito 5 volte al giorno. Mangiare in piccole porzioni non sovraccarica gli organi digestivi e contribuisce a una migliore digestione. Si consiglia di bere molti liquidi (fino a 2 litri al giorno).

Il fabbisogno di vitamine è fornito dall'uso del cibo, a volte preparazioni multivitaminiche prescritte in aggiunta. Il paziente deve monitorare lo svuotamento intestinale e, in caso di stitichezza, aggiungere insalate di barbabietola con prugne e cavolo marino. È possibile utilizzare il lattulosio ad una dose fino a 45 ml al giorno. I termini di permanenza in Dieta №5 dipendono dalle condizioni del paziente e sono generalmente determinati entro 2-3 settimane.

Con la colestasi, quando gli acidi biliari non entrano nell'intestino, la nutrizione ha le sue peculiarità. Insieme a un apporto sufficiente di proteine ​​e calorie, si raccomanda di limitare il grasso (40 g / giorno). Se necessario, il componente grasso viene reintegrato con miscele enteriche. Contengono trigliceridi a catena media, che, anche in assenza di acidi biliari, vengono digeriti e assorbiti nell'intestino.

La steatorrea determina la necessità di introdurre ulteriori integratori di vitamine liposolubili (A, E, D, K, F) e calcio con prodotti alimentari (latticini, semi di sesamo) nella dieta.

Le vitamine liposolubili sono potenti antiossidanti. Questo tipo di vitamine si accumula nel fegato e nel tessuto adiposo. Aiutano ad assimilare i prodotti della dieta e contribuiscono alla completa scomposizione dei grassi.

La loro fonte principale è il cibo di origine animale (pesce, carne, latte, uova, formaggio) o verdura. Quindi, prendiamo vitamina D da tuorlo d'uovo crudo, prodotti caseari, fiocchi di latte e formaggio, burro, frutti di mare, fegato di pesce (merluzzo e halibut), aringa, sgombro, tonno.

Le fonti di vitamina E sono prodotti di origine vegetale: olio di germe di grano, germe di grano, soia, girasole, semi di cotone, arachidi, mais, olio d'oliva, semi di girasole, mandorle, noci, nocciole, arachidi, grano saraceno, riso e fiocchi d'avena, legumi, spinaci, cavolini di Bruxelles, sedano, prezzemolo, carote, cipolle. 2-3 cucchiaini coprono il fabbisogno giornaliero di tocoferolo. olio di germe di grano.

Considerando che il periodo di recupero può protrarsi, la dieta dopo l'epatite A deve essere seguita per 3-4 mesi. La dieta viene ampliata e il cibo è organizzato all'interno della Tabella 5, che verrà descritta in dettaglio di seguito.

Dopo aver sofferto l'epatite, non è raccomandato l'uso di prodotti di conservazione a lungo termine (contenenti concentrati, conservanti, agenti aromatizzanti). Questi includono cibo in scatola, minestre istantanee, prodotti liofilizzati, prodotti dolciari di lunga durata, succhi e bevande secche.

È severamente vietato l'uso di alcolici di qualsiasi tipo. L'uso di pomodori, crauti molto aspri è limitato. I pazienti entro 3-6 mesi devono essere sotto la supervisione di un medico con il controllo dei parametri biochimici del sangue.

Tutto sulla nutrizione per l'epatite

L'epatite è un processo infiammatorio nel tessuto epatico. Il trattamento di questa malattia è complesso. Un ruolo importante nel trattamento dell'epatite è una dieta. Lo scopo di questo articolo è quello di raccontare in dettaglio su come una persona dovrebbe mangiare se ha l'epatite.

Perché la dieta è importante per l'epatite

Il fegato è la principale ghiandola esogena che produce enzimi per digerire il cibo. La sua altra funzione è la disintossicazione delle sostanze nocive. Nell'epatite, parte delle cellule di questo organo cessa di funzionare. Aumenta il carico sui rimanenti epatociti sani. Per "aiutare" le cellule del fegato a fare il loro lavoro in una modalità di emergenza, una persona deve ridurre il carico sull'organo. Il modo migliore per farlo è la dieta.

Una dieta per l'epatite può rallentare significativamente la diffusione del processo patologico nell'infiammazione cronica. Seguendo una dieta terapeutica una persona può ridurre significativamente i tempi di recupero per l'epatite acuta e ridurre il rischio di complicanze.

Dieta per il processo cronico

L'infiammazione del fegato si verifica raramente in isolamento. Pertanto, nell'epatite cronica, viene prescritta una dieta che risparmia tutte le parti del tubo digerente. I seguenti sono i principi di base:

  • I prodotti devono essere ben macinati.
  • La temperatura dei piatti è nella media (non è possibile avere cibi refrigerati o caldi).
  • Vietare l'alcol
  • Il bilanciamento degli ingredienti principali.
  • Eccezione di brodi ricchi.
  • Il contenuto minimo di colesterolo (uova, frattaglie), acido ossalico (fave di cacao), oli essenziali (aglio, cipolla).
  • La predominanza delle fibre vegetali.
  • Cinque pasti al giorno.
  • Limitare il sale a 4 grammi al giorno.
  • Bere dovrebbe essere 2-2,5 litri di acqua.

Cibo per l'infiammazione acuta

L'epatite virale A è un processo acuto. Con il giusto trattamento, è possibile una cura completa. Pertanto, l'aderenza a una dieta rigorosa è di fondamentale importanza. Gli approcci alla nutrizione non differiscono dalla dieta in un processo cronico. È necessario limitare rigorosamente i prodotti vietati, che saranno discussi di seguito. Il contenuto di grassi dovrebbe essere inferiore rispetto al processo cronico.

Un altro tipo di infiammazione acuta nel fegato è l'epatite tossica. Questa è una condizione grave che viene trattata solo in un ospedale. Non solo l'alcol, ma anche il fumo è severamente proibito.

Con l'epatite B, C, D

La maggior parte delle lesioni virali del fegato ha un lungo decorso cronico. L'epatite B virale è una malattia grave che si verifica durante l'infezione attraverso il sangue, ha sintomi pronunciati e dura quasi tutta la sua vita.

L'epatite C si presenta in modo più nascosto, per molto tempo non si manifesta. Ma in termini di frequenza di complicanze irreversibili, questa patologia è in primo luogo.

L'epatite D dipende dal virus "donatore", che è l'epatite B. Questa infezione è solo combinata e causa una patologia irreversibile dell'organo.

I periodi di esacerbazione di queste malattie sono sostituiti da una remissione di lunga durata. Sopra, abbiamo descritto una dieta per l'epatite cronica. È pienamente compatibile con tutte le epatiti virali durante il periodo di calma. Se un processo infiammatorio peggiora, i requisiti nutrizionali diventano più rigorosi. I grassi sono limitati, l'uso di determinati prodotti è severamente proibito.

Qual è la tabella numero 5

In medicina, l'uso di determinati prodotti per varie malattie è combinato con il concetto di "tavolo". Nei pazienti con epatite cronica, viene prescritta la tabella n. 5. Un processo acuto o esacerbazione della cronica richiede la nomina della tabella n. 5a, che si distingue per una maggiore severità e limitazione nel consumo di grassi e sale.

Quali prodotti sono adatti

Una corretta alimentazione per l'epatite di qualsiasi eziologia può essere gustosa e varia. Puoi mangiare:

  1. Pane bianco e nero Polpette non lievitate
  2. Brodi di verdure
  3. Pollo bollito, vitello, coniglio, tacchino.
  4. Pesce magro bollito e al forno.
  5. Il latte e i suoi prodotti sono limitati solo dal loro contenuto di grassi.
  6. Omelette da un uovo.
  7. Cereali (eccetto legumi).
  8. Verdure - cavoli, pomodori, cetrioli, barbabietole, carote, zucchine, melanzane, cipolle.
  9. Lo zucchero è moderato, la parte è sostituita da xilitolo.
  10. Tè sfusi, succhi.
  11. Burro e olio vegetale.

Quali prodotti dovrebbero essere esclusi

Elenco di prodotti che una persona dovrebbe dimenticare:

  1. Baking.
  2. Brodi ricchi di carne e pesce.
  3. Agnello, maiale, carne grassa, prodotti a base di carne affumicati e in scatola.
  4. Merluzzo, trota, sgombro e altre varietà di pesce grasso.
  5. Latte con un'alta percentuale di grassi.
  6. Uova fritte o sode.
  7. Legumi.
  8. Aglio, cipolle verdi, spinaci, acetosa, ravanello, ravanelli, funghi.
  9. Gelato, cioccolato, tutti i prodotti con crema.
  10. Rafano, senape, pepe.
  11. Caffè.
  12. Grassi animali, olio di palma, margarina.

Mangiare bambini con malattie del fegato è simile alla dieta nei pazienti adulti.

Prova la dieta settimanale

Ecco un menu indicativo per la settimana:

  1. qualsiasi porridge, tè;
  2. vinaigrette, tè;
  3. uovo di gallina in frittata, tè;
  4. porridge, tè;
  5. budino di ricotta, tè;
  6. frittelle di riso e grano saraceno, composta;
  7. cavolfiore in pastella, succo di mela.
  1. fetta di pollo bollita con grano saraceno, succo;
  2. cheesecakes, tè;
  3. farina d'avena, gelatina;
  4. zucchine in camicia, succo;
  5. porridge di zucca, tè;
  6. ricotta con uvetta, tè;
  7. porridge, gelatina.
  1. zuppa di verdure, patate lesse, stufato di pesce, composta;
  2. zuppa di purea di zucca, petto di pollo in umido, insalata di verdure fresche, gelatina di frutta;
  3. zuppa di patate dietetica, polpette di carne, riso bollito, tè;
  4. zuppa di riso, pesce al vapore, insalata, gelatina;
  5. zuppa di verdure in brodo, coniglio brasato, tè;
  6. zuppa di zucca, polpette di manzo, insalata, tè;
  7. zuppa di latte, pollo bollito, insalata, tè.
  1. kefir, biscotti galete;
  2. cheesecakes, tè;
  3. pancake di riso e grano saraceno, succo di frutta;
  4. kefir, biscotti d'avena;
  5. budino di carote, gelatina;
  6. biscotti proteici, tè;
  7. verdure stufate, composta.
  1. casseruola di ricotta, tè leggero;
  2. petto di pollo al forno con prugne, insalata, gelatina;
  3. pollo bollito con verdure, tè;
  4. polpette di pesce con verdure, tè;
  5. pilaf con carne di manzo, gelatina;
  6. pesce al forno, insalata, tè;
  7. farina d'avena, kefir.

Top 3 ricette dietetiche numero 5

Per la tua dieta non solo è stato utile, ma anche gustoso, qui ci sono ricette popolari che soddisfano tutti i requisiti della dieta numero 5.

  1. Budino di ricotta Tre cucchiai di semola versano il latte (0,5 tazze) e insistono per 15 minuti. Montare la ricotta (0,5 kg) in un frullatore. Separatamente, battere 3 cucchiai di burro e due uova. Mescolare tutti gli ingredienti, zucchero a piacere, uvetta, scorza di limone. Stendere l'impasto ottenuto in stampi e infornare a 20 ° C per 20 minuti.
  2. Zuppa di farina d'avena con zucca Prelavate e tritate la zucca senza sbucciare (100 g), cuocere fino a metà cottura. Quindi mettere la zucca nella padella (non versare il brodo), aggiungere mezzo cucchiaino di olio e stufare un po '. Versa due cucchiai di farina d'avena, un po 'di decotto rimasto. Cuocere come farina d'avena. Macinare la miscela in un frullatore ad una massa omogenea, aggiungere un po 'più di burro.
  3. Polpette di manzo Carne diverse volte per macinare in un tritacarne. Aggiungere patate grattugiate, impregnare il pane di ieri e salare. Tortini formati sparsi su una teglia da forno, versare metà dell'acqua e inviare in forno. Cuocere fino al termine.

Autore: Semenova Elena

Come si usa e le ricette per la preparazione.

In questo articolo scopriremo se il latte fa bene alla salute di questo organo.

Che effetto ha questo vegetale sull'organo?

Come proteggere il corpo ed eliminare gli effetti dell'assunzione di antibiotici.

Commenti e discussioni

Con questo anche leggere

Elenco dei centri di epatologia.

Epatologi con le migliori recensioni e valutazioni trattate.

I migliori prodotti basati sull'opinione degli esperti di medici e recensioni dei visitatori del nostro sito.

Per ripristinare il fegato

Per pulire il fegato

Il miglior epatoprotettore

Preoccupato per la salute del fegato?

Controlla le sue condizioni con un test online gratuito.

© 2015-2018, LLC "Gruppo Stadi"

Tutti i diritti riservati. La copia di materiali e testi del sito è consentita solo con il consenso dell'editore e con l'indicazione del link attivo alla fonte.

Dieta dell'epatite B

La dieta per l'epatite B è un metodo di trattamento comprovato senza controindicazioni. Considera le sfumature di base della nutrizione, le regole per la stesura del menu e le ricette utili.

Le malattie infiammatorie diffuse che colpiscono il fegato richiedono un trattamento speciale. Dieta prescritta per i pazienti di tutte le età con qualsiasi gravità e forma della malattia. Quindi, nell'infiammazione acuta richiede una stretta aderenza alle normative nutrizionali mediche. Ma per il trattamento di forme croniche è necessario aderire a determinate raccomandazioni per un lungo periodo di tempo, e anche per tutta la vita.

  • La terapia dietetica mira a ridurre il carico sul fegato e sugli organi digestivi. Un giorno dovrebbe essere 4-6 pasti ogni 3-4 ore. La modalità frazionale accelera il processo di recupero dell'organo interessato. È controindicato per passare durante il giorno e la gola al momento di coricarsi.
  • L'apporto calorico giornaliero non deve superare le 3000 kcal. Allo stesso tempo è necessario osservare la proporzione giornaliera di proteine, grassi e carboidrati (90-350-100 g).
  • Dalla dieta dovrebbe sparire qualsiasi bevanda alcolica, piatti affumicati e speziati, condimenti piccanti e spezie. Non è raccomandato mangiare verdure contenenti olii essenziali (ravanelli, aglio, cipolle).
  • Il cibo dovrebbe essere caldo, freddo e piatti troppo caldi non dovrebbero essere consumati. Dovremo rinunciare a cibi ricchi di colesterolo, poiché influenzano negativamente il funzionamento dell'intero organismo.

Se l'epatite B è acuta virale, viene prescritta una dieta rigorosa per il trattamento. Un'attenzione particolare dovrà essere rivolta al metodo di cottura e alla scelta dei prodotti.

Trattamento dell'epatite B con dieta

Una diagnosi come l'infiammazione del fegato di natura infettiva richiede cure mediche speciali. Il trattamento della dieta per l'epatite B è indicato sin dai primi giorni della malattia. Al paziente viene prescritta la dieta numero 5, che consente di ripristinare la salute. La dieta terapeutica allevia il carico sul fegato malato, che non è in grado di affrontare il suo lavoro, cioè di filtrare e distribuire il sangue in tutto il corpo in quantità sufficienti. Senza una corretta terapia, la disfunzione d'organo porta all'intossicazione del corpo e allo sviluppo di gravi complicanze.

Il trattamento della dieta per l'epatite B si basa sulle seguenti regole:

  • È necessario mangiare spesso, ma in piccole porzioni. Il giorno dovrebbe essere tre pasti completi e due o tre spuntini.
  • È necessario rifiutare bevande alcoliche e fumare. Nella dieta non dovrebbe essere grasso, fritto, salato, pepe e dolce. L'uso di oli da cucina peggiora il fegato, può portare ad esacerbazioni di epatite. Il sale interrompe i processi di scambio idrico, causando degrado e disfunzione di sistemi e organi vitali.
  • Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta al regime di bere. Almeno 2 litri di acqua depurata devono essere bevuti al giorno. Puoi bere frutta fresca, succhi di frutta e verdura, bevande alla frutta, composte, varie tisane e tè verde. Un forte tè nero e caffè dovranno essere abbandonati. Il divieto include bevande gassate, succhi di negozi confezionati e cocktail dolci.

Il rispetto delle raccomandazioni di cui sopra facilita il lavoro dell'organo malato e accelera il processo del suo recupero. Inoltre, una corretta alimentazione aiuta a normalizzare il peso e il funzionamento del corpo nel suo complesso.

L'essenza della dieta per l'epatite B

Insieme alla terapia farmacologica per il trattamento delle malattie degli organi interni, utilizzare la terapia dietetica. L'essenza della dieta per l'epatite B si basa sulla riduzione del carico sul fegato e sulla guarigione dell'intero corpo. A seconda della forma della malattia e della sua gravità, il paziente può prescrivere una di queste diete:

Tabella dietetica №5

  • Assegnare con epatite cronica e acuta, colecistite, cirrosi epatica, infiammazione delle vie biliari, disfunzione delle vie biliari e fegato.
  • L'essenza principale dell'alimentazione è la normalizzazione delle funzioni compromesse dell'organo interessato, la regolazione del metabolismo del grasso e del colesterolo, l'accumulo di glicogeno nel fegato, la stimolazione dell'attività motoria intestinale e la secrezione biliare.
  • La dieta alimentare è piena di energia, contiene una quantità sufficiente di proteine, grassi e carboidrati. Il trattamento prevede l'eliminazione di alimenti ricchi di colesterolo, oli essenziali, purine, estratti azotati. Allo stesso tempo, la quantità di fibre, liquidi e sostanze lipotropiche è aumentata. Il valore energetico della dieta fino a 3000 kcal. Il cibo non è autorizzato a friggere, è meglio cucinare, cuocere al vapore, cuocere o cuocere a fuoco lento.

Tabella dietetica numero 5a

  • Le principali indicazioni per l'uso: esacerbazione dell'epatite cronica e acuta, colecistite nella fase iniziale, stato dopo operazioni sul tratto biliare, gravi malattie infiammatorie dello stomaco e dell'intestino, ulcera duodenale e stomaco.
  • Lo scopo della nutrizione è il ripristino delle funzioni disturbate delle vie biliari e del fegato, l'accumulo di glicogeno nel fegato, la stimolazione della secrezione biliare quando il cibo è meccanicamente e chimicamente risparmiando lo stomaco.
  • Una dieta completa, un equilibrio di valore nutrizionale ed energetico. Questo implica limitare l'uso di grassi refrattari, sale, prodotti con purine, acido ossalico, fibre, colesteroli. L'apporto calorico giornaliero consigliato dovrebbe essere compreso tra le 2.700 kcal. Il cibo è usato solo in una forma macinata, macinata o liquida.

Dieta per fegato cronico di epatite B.

Il decorso prolungato di qualsiasi malattia influisce negativamente sul funzionamento dell'intero organismo. Una dieta per fegato cronico di epatite B ha lo scopo di alleviare i sintomi dolorosi. La nutrizione terapeutica è progettata per rimuovere il carico dall'organo infiammato e ripristinare gradualmente il suo normale funzionamento.

  • La terapia prevede una modalità frazionata di assunzione di cibo, equilibrio idrico e l'uso di solo prodotti approvati. Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta al metodo di cottura, i prodotti possono essere bolliti, cotti al forno, in umido, al vapore. È vietato friggere con l'aggiunta di grassi vegetali e animali.
  • Se la malattia si verifica in donne in gravidanza o persone con problemi di digestione aggiuntivi, la dieta deve includere alimenti che prevengono la costipazione: barbabietole bollite, latticini, insalate con olio vegetale.
  • Il volume principale della dieta quotidiana dovrebbe essere verdure, frutta e cereali. Le verdure possono essere usate fresche, ma è meglio cuocere o cuocere a vapore. Consentito di mangiare pane integrale o pane di segale. Ci dovrebbero essere prodotti caseari, carne magra e pesce.
  • In rari casi, puoi coccolarti con dolci e dolci pasticcini. È meglio rifiutare i dolciumi con creme a base di burro grasso, poiché possono causare una esacerbazione della malattia.

Il cibo per l'epatite cronica dovrebbe essere razionale, senza restrizioni severe. Ma è necessario aderire alle regole dietetiche. L'unica controindicazione è l'uso di alcol, in quanto ha un effetto epatotossico.

Dieta dell'epatite negli adulti

Il trattamento di malattie di fegato in pazienti di età adulta, di regola, procede abbastanza difficile. Ciò è dovuto alle difficoltà nella ristrutturazione della dieta e al passaggio a una dieta sana. La dieta per l'epatite B negli adulti è una serie di restrizioni che consentono al paziente di lavorare in un corpo sano. Il fegato è una parte importante del sistema digestivo, che è coinvolto nei processi di formazione e metabolismo del sangue, nella produzione di enzimi, ormoni, insulina e altre sostanze necessarie per il normale funzionamento del corpo.

La dieta medicinale prevede l'uso di prodotti facilmente digeribili che non esercitano pressione sull'organo interessato. Il menu dovrebbe essere ricco di vitamine e minerali. È vietato utilizzare prodotti con azione irritante e stimolando la secrezione degli organi digestivi. Il cibo che è ricco di colesterolo e ha un effetto distruttivo sulle cellule del fegato è vietato. Per i pazienti di tutte le età prescrivere la dieta terapeutica numero 5. Questa dieta dovrebbe diventare un'abitudine, evitando così l'esacerbazione della malattia e la sua ulteriore progressione.

Dieta con un sano trasporto dell'epatite B.

Nel corpo umano in uno stato di sonno possono esserci molti virus e infezioni, che sotto l'influenza di alcuni fattori si fanno sentire. La dieta con trasporto sano di epatite B è indicata per i pazienti nei cui sangue è stato rilevato il virus della malattia.

Considera le principali indicazioni nutrizionali per mantenere un corpo sano:

  • Affinché l'epatite non si manifesti, è necessario ridurre al minimo il consumo di cibo, che ha un effetto irritante chimico e meccanico sul fegato. Diffidare di spezie, condimenti e altri additivi alimentari.
  • Non è consigliabile abusare di bevande alcoliche, ma è meglio smettere di usarle del tutto. La dipendenza da nicotina è anche pericolosa per il fegato e la salute generale del corpo.
  • Si consiglia di ridurre al minimo il consumo di grassi animali e vegetali, varie carni affumicate, carni grasse, pollame e pesce, salsicce, cibi in scatola. È indesiderabile abusare di verdure come: spinaci, funghi, ravanelli, acetosella, aglio. Quando scegli le bevande non dovresti bere un sacco di tè nero forte, caffè, bevande gassate dolci, succhi di frutta con conservanti.
  • Particolare attenzione è rivolta all'alimentazione. È necessario mangiare spesso, ma in piccole porzioni. Abbastanza 4-6 pasti al giorno per il normale funzionamento del tratto gastrointestinale e del fegato. L'eccesso di cibo e gli spuntini notturni possono portare all'obesità e all'attivazione della malattia.
  • È meglio cucinare, cuocere al vapore, infornare o stufare. Mangiare fritto con l'aggiunta di vari oli e grassi dovrebbe essere ridotto al minimo. Poiché il cibo preparato in questo modo è ricco di colesterolo, che influisce negativamente sulla salute del fegato.

Seguendo tutte le raccomandazioni di cui sopra, i pazienti che hanno identificato un sano stato portatore di epatite B si proteggono dall'esordio della malattia.

Menù dietetico per l'epatite B

Nel trattamento delle malattie del fegato, i pazienti devono seguire molte raccomandazioni mediche. Le principali prescrizioni riguardano la dieta. Considera un menu dietetico esemplare per l'epatite B, che ti consente di spostare la malattia molto più facilmente.

  • Colazione: porridge con latte, tè verde.
  • Spuntino: mela o banana.
  • Pranzo: purè di patate con pesce al vapore e verdure al forno.
  • Spuntino: insalata di verdure, tè o succo di frutta.
  • Cena: porridge di grano saraceno con tortino di pollo al vapore.
  • Seconda cena: un bicchiere di kefir, biscotti.
  • Colazione: ricotta con frutta secca, kefir.
  • Snack: una manciata di cracker con il tè.
  • Pranzo: zuppa di verdure, pasta con petto di pollo bollito.
  • Snack: insalata con verdure e olio vegetale condimento e semi di lino.
  • Cena: pasta e casseruola albume d'uovo, tè.
  • Seconda cena: un bicchiere di kefir.
  • Colazione: cereali di grano, tè verde.
  • Spuntino: mela, banana o altro frutto.
  • Pranzo: zuppa di spaghetti al latte, polpette con purè di patate.
  • Spuntino: biscotti d'avena, succo di frutta.
  • Cena: carne di pollo al forno con mele e verdure.
  • Seconda cena: tè verde con miele.
  • Colazione: porridge di latte con frutta, tè verde.
  • Spuntino: ricotta con frutta secca.
  • Pranzo: borscht su brodo vegetale, riso con polpette di carne e barbabietole bollite.
  • Spuntino: tè verde, mela cotta.
  • Cena: insalata di verdure con noci, carne bollita.
  • Seconda cena: kefir, pan di spagna senza lievito.
  • Colazione: panini magra, tè verde.
  • Snack: qualsiasi frutto.
  • Pranzo: zuppa di grano saraceno, porridge di grano saraceno con tortino di vapore, insalata di verdure.
  • Spuntino: macedonia di frutta con miele e salsa di succo d'arancia.
  • Cena: pesce al forno con verdure.
  • Seconda cena: yogurt, biscotti galetny.
  • Colazione: ricotta con miele, tè verde.
  • Spuntino: insalata di verdure e un paio di pezzi di pane di segale.
  • Pranzo: qualsiasi porridge con carne, brodo vegetale con cracker.
  • Snack: qualsiasi frutto.
  • Cena: zucca al forno, tè verde.
  • Seconda cena: un bicchiere di kefir.
  • Colazione: farina d'avena in acqua con frutta.
  • Spuntino: insalata di barbabietole bollite e noci con olio vegetale.
  • Cena: tagliatelle fatte in casa con salsa di panna acida e pollo.
  • Snack: succo di frutta o verdura con cracker.
  • Cena: casseruola di riso, kefir.
  • Seconda cena: yogurt.

Ricette dietetiche

Affinché la dieta medica non si annoi e il processo di guarigione sia rapido, esistono ricette dietetiche deliziose. Considera ricette semplici e utili che possono essere preparate per l'epatite B:

1. Cavolo farcito dietetico

  • Cavolo di Pechino o foglie bianche 200 g
  • Carote 1 pz.
  • Arco 1 pz.
  • Riso 50g
  • Pollo o tacchino tritato 200 g
  • Brodo vegetale 200 ml
  • Panna acida 50 g
  • Burro 10-15 g
  • Spezie ed erbe da gustare

Se viene usato il cavolo di Pechino, deve essere smontato in foglie, tagliare l'ispessimento e preparare separatamente il brodo vegetale. Se il piatto è preparato a base di cavolo bianco, allora deve essere bollito in acqua salata, smontato in foglie e tagliato l'ispessimento. Separatamente, versare un po 'di brodo vegetale. Tritare le carote e le cipolle in una padella con il burro. Lessare il riso, mescolare con carne macinata e ½ verdure cotte. Spargere su foglie di cavolo, arrotolare gli involtini di cavolo e metterli in una padella con brodo vegetale. Mescolare la panna acida con il restante brodo vegetale, aggiungere verdure, spezie o erbe a piacere, mescolare. Versare gli involtini di cavolo con la salsa risultante e mandarli in forno oa fuoco lento per 30-40 minuti.

2. Zucca al forno speziata

  • Zucca 500 g
  • Miele 20 g
  • Apple 1-2 pezzi.
  • cannella
  • Zenzero essiccato
  • Zucchero alla vaniglia

Sbucciare la zucca, tagliarla a rondelle, metterla su una teglia con la carta da forno. Tritare una mela, mescolare con miele e spezie. Il composto ottenuto viene messo con cura su pezzi di zucca e inviato a cuocere in forno per 40-50 minuti ad una temperatura di 150-160 gradi.

3. Cupcake di farina d'avena con frutta secca

  • Fiocchi d'avena 1-2 bicchieri
  • Kefir 1 tazza
  • Uovo 1 pz.
  • Qualsiasi frutta secca
  • Burro per forma di lubrificazione

Versare farina d'avena kefir per 30 minuti. Non appena i fiocchi si gonfiano, aggiungi un uovo e frutta secca, mescola accuratamente. Coprire la teglia con la pergamena e spennellare con il burro. Versare il dolce nella forma, inviare in forno per 40 minuti ad una temperatura di 170 gradi.

4. Casseruola di proteine ​​della pasta di ieri

  • pasta
  • Bianchi d'uovo 4 pz.
  • Panna acida 50 g
  • Formaggio a pasta dura 100 g

Sbatti gli albumi in schiuma, aggiungi la panna acida e una porzione di formaggio duro grattugiato grattugiato su una grattugia fine. Mescolare la pasta con la miscela proteica, metterla in una teglia da forno, coprire con il formaggio rimasto e mandarla in forno per 20-25 minuti a 180 °.

5. Insalata con melanzane e formaggio

  • Melanzane 1-2 pezzi
  • Olio vegetale 5 g
  • Formaggio 100 g
  • Condimento di origano
  • Sale marino

Melanzane tagliate a strisce sottili, salate e lasciate riposare per 10 minuti. Non appena le melanzane fanno il succo, sciacquare bene sotto l'acqua e asciugare su carta da cucina. Il sale consente di rimuovere l'amarezza dalla verdura. Ungete ogni fetta con olio vegetale, spalmatela su una teglia o su un piatto, cospargete con origano e mandate a cuocere in forno a microonde per 5-7 minuti a temperatura massima o in un forno per 15-20 minuti a 180 gradi. Non appena le verdure sono pronte, trasferirle in piatti à la carte e asciugare con il formaggio in cima.

Cosa puoi mangiare con l'epatite B?

Affinché il trattamento delle malattie infiammatorie e infettive avvenga in modo rapido ed efficace, è necessario rispettare tutte le raccomandazioni mediche. Molto spesso ai pazienti viene prescritta una dieta e molti di loro sono interessati a ciò che si può mangiare con l'epatite B.

  • Varietà a basso contenuto di grassi di pesce e carne.
  • Vari cereali e cereali.
  • Latticini a basso contenuto di grassi.
  • Uova (solo proteine).
  • Il pane di ieri, i cracker, i prodotti di farina farinosa, i biscotti lunghi.
  • Verdure (bollite, al vapore), frutta, verdura.
  • Succhi naturali, bevande alla frutta, decotti di verdure, tè verde.

I pasti dovrebbero essere completi. Secondo la composizione chimica, è necessario aderire a questa proporzione: carboidrati fino a 400 g al giorno, proteine ​​100 g al giorno (60% animali), grassi 90 g (30% vegetali). Il valore energetico giornaliero della dieta non deve superare le 3000 kcal. Non puoi consumare più di 4 g di sale al giorno e fino a 2 litri di liquido.

Devi mangiare spesso, ma in piccole porzioni, cioè, aderire alla modalità frazionaria. Il cibo è meglio a vapore, bollire o cuocere. Prima dell'uso, è preferibile macinare gli alimenti, specialmente se la malattia è nella fase acuta. I pasti pronti devono essere a temperatura ambiente, non caldi o freddi.

Cosa non può mangiare con l'epatite B?

La terapia di qualsiasi malattia è un processo complesso durante il quale il paziente deve affrontare molte limitazioni. La prima cosa che il paziente deve affrontare è cambiare la sua dieta abituale. Considera le regole di base dell'alimentazione e cosa non mangiare con l'epatite B:

  • È necessario eliminare completamente l'uso di brodi saturi, di funghi, di pesce o di carne, contengono sostanze estrattive. Queste sostanze aumentano il carico sul fegato, poiché aumenta la produzione di succhi alimentari.
  • Dovremo rinunciare a cibi ricchi di colesterolo (tuorlo d'uovo, frattaglie). Il colesterolo provoca la contrazione della cistifellea e stimola le cellule dell'organo danneggiato.
  • I prodotti alimentari con acido ossalico (acetosa, spinaci, cioccolato, tè nero forte, pomodori) sono vietati. Questa sostanza migliora la peristalsi intestinale e stimola il processo digestivo, ma la dieta alimentare è mirata a risparmiare il tratto gastrointestinale.
  • È necessario abbandonare l'uso di prodotti con oli essenziali o ridurne al minimo l'uso. Questi sono aglio, senape, cipolla, ravanello. Questi olii essenziali sono irritanti e stimolano il processo digestivo.
  • Non consumare bevande alcoliche e gassate. L'alcol contiene etanolo, cellule epatiche dannose. E la soda lo sovraccarica, in quanto stimola la secrezione degli organi digestivi.

Il rispetto della dieta minimizza il carico sugli organi digestivi. Aiuta ad eliminare il processo infiammatorio e migliorare il corpo.

Recensioni di dieta

La dieta dell'epatite B è popolare nei pazienti di tutte le età con diagnosi di malattia epatica. Numerose recensioni della dieta confermano le sue proprietà curative. E questo non è sorprendente, dal momento che la nutrizione è progettata in modo tale che l'organismo riceva tutte le vitamine e i minerali necessari per il normale funzionamento. La dieta terapeutica accelera il processo di guarigione e riduce al minimo il carico sull'organo danneggiato.

Redattore esperto medico

Portnov Alexey Alexandrovich

Istruzione: Università medica nazionale di Kiev. AA Bogomolets, specialità - "Medicina"