Chirurgo: cosa riferirsi a lui?

Cibo

Chirurgo - uno specialista che si occupa di malattie che richiedono un intervento chirurgico. Nel lavoro di questo medico, i metodi di trattamento sono usati, nella maggior parte dei casi, violando l'integrità della pelle. Quando si diagnostica un intervento chirurgico, vengono spesso utilizzati ultrasuoni, rectoromanoscopy ed endoscopia.

specializzazioni

La medicina moderna assegna un gran numero di specialità chirurgiche. I principali sono:

  1. Un chirurgo cardiaco è un medico che corregge varie patologie del cuore (malattia ischemica, malformazione congenita o acquisita, anomalie vascolari) mediante intervento chirurgico. Inoltre, gli specialisti di questo profilo sono impegnati nel trapianto di muscolo cardiaco.
  2. Un neurochirurgo è uno specialista la cui competenza include le patologie del cervello e del midollo spinale. Le operazioni su questi organi sono un lavoro molto scrupoloso, dal momento che stiamo parlando del sistema nervoso del paziente. I neurochirurghi vengono con ernie vertebrali, tumori, epilessia.
  3. Chirurgo di trauma - un medico che tratta i pazienti con ferite, contusioni, fratture.

Distinguere anche chirurgia anglosassica, toracica, oftalmologica, plastica, ginecologica, trapiantata, ortopedica, urologica, cutanea.

Che cosa tratta gli organi

La competenza di questo specialista comprende tutti i sistemi di organi che esistono nel corpo umano. Di regola, il medico è specializzato nel trattamento di un singolo organo o sistema.

Quali malattie tratta

Il chirurgo si occupa dei seguenti disturbi:

  • Lesioni, fratture, distorsioni;
  • Patologie vascolari, compresa l'aterosclerosi;
  • tumori;
  • Malattie parassitarie che richiedono un intervento chirurgico;
  • Malattie correlate

Quando andare alla reception

Un chirurgo deve essere contattato se avverte dolori locali nella colonna vertebrale o se è preoccupato per le articolazioni (ginocchio o anca), così come per le ferite e nel caso di movimenti limitati del braccio o della gamba.

Se ti lamenti spesso di dolori addominali acuti, soffri di stitichezza o se noti del sangue nelle feci, dovresti assolutamente visitare un chirurgo. Si consiglia inoltre di fissare un appuntamento per unghie incarnite o vene varicose. Un medico distrettuale può rilasciare un rinvio a un chirurgo.

appuntamenti

Hai l'opportunità di fissare un appuntamento con il chirurgo della clinica multidisciplinare MEDEL compilando i campi richiesti nel modulo sottostante o chiamando: (843) 520-20-20.

chirurgo

Un chirurgo è uno specialista che tratta i pazienti con metodi (operativi) estremamente radicali.

La chirurgia è una sezione molto ampia della medicina. Ad esempio, alcuni medici - cardiochirurghi specializzati nel trattamento chirurgico di patologie del sistema cardiovascolare, altri - i neurochirurghi sono impegnati nella rimozione di varie neoplasie del sistema nervoso, in particolare il cervello, ecc. Oltre alle attività operative, l'attività di rianimazione è inclusa nell'attività del chirurgo generale.

Una visita al chirurgo non è un prerequisito per la chirurgia futura. Inizialmente, lo specialista cercherà di prendere tutte le misure necessarie per curare completamente il paziente di una particolare patologia utilizzando i metodi meno invasivi. L'intervento chirurgico nel corpo umano è una misura estrema quando altri metodi terapeutici di affrontare la malattia sono impotenti.

Che cosa tratta il chirurgo

I chirurghi trattano le malattie di organi interni, ossa, pelle, ecc., Tra cui:

  • ulcera gastrica - patologia, accompagnata da difetti nella membrana mucosa dell'organo sotto forma di ulcere di varie dimensioni;
  • cancrena: la morte dei tessuti del corpo umano nella maggior parte dei casi causata dall'infezione;
  • foruncolosi - una malattia infiammatoria della pelle infiammatoria, manifestata dalla formazione di bolle piene di contenuti purulenti su di esso;
  • tumori benigni del corpo. Lipomi, fibromi, emangiomi, adenomi possono essere riferiti a tali tumori. La necessità di rimuoverli di solito si manifesta se il tumore progredisce rapidamente, è esteticamente poco attraente (per i lipomi e gli emangiomi situati sulla pelle), così come se esiste una probabilità della sua trasformazione in cancro;
  • tumori maligni del corpo. I tumori possono interessare quasi tutti i sistemi e gli organi. La loro rimozione in una fase iniziale di sviluppo è il metodo di trattamento più efficace;
  • appendicite - infiammazione della fine del cieco - appendice che si verifica per vari motivi;
  • peritonite - infiammazione del peritoneo sullo sfondo di infezioni e malattie degli organi interni. Ad esempio, appendicite o ulcera gastrica;
  • epatite - un processo infiammatorio nel fegato, che porta a cambiamenti irreversibili nelle strutture dell'organo. L'intervento chirurgico è richiesto in casi estremi, quando il fegato perde le sue funzioni;
  • vene varicose, così come altre malattie vascolari;
  • emorroidi - vene varicose nell'ano. Molte cliniche moderne sono specializzate nel trattamento delle emorroidi con metodi non chirurgici, ma questo metodo non è sempre efficace;
  • ernia - una patologia in cui vi è un marcato deflusso dell'organo oltre i limiti ammissibili della sua posizione (ernia ombelicale, ernia spinale, ecc.).

La consultazione di un chirurgo è necessaria quando si verificano lesioni al sistema osseo, comprese micro incrinature ossee, fratture, lividi e lussazioni. Inoltre, questo specialista esegue il trapianto di organi interni in presenza di prove. Tipicamente, tale indicazione è la perdita completa di uno o un altro organo delle sue funzioni, cancro, ecc.

Le indicazioni per visitare un chirurgo sono l'infiammazione acuta degli organi interni, patologie congenite e deformità che richiedono un'operazione.

Quando andare dal chirurgo

Di solito un altro specialista invia un appuntamento al chirurgo del paziente, che ha esaminato il suo corpo e ha trovato una malattia che richiede un intervento chirurgico. Fare riferimento direttamente a questo medico è necessario prima di tutto quando si riceve qualsiasi lesione.

I sintomi tipici delle malattie controllate dal chirurgo possono essere distinti. Quando compaiono, è necessaria una visita medica.

È necessario un appuntamento con un chirurgo se si presentano i seguenti sintomi:

  • dolore addominale grave che non scompare anche dopo l'assunzione del farmaco appropriato (segni di appendicite acuta, pancreatite, ecc.);
  • vomito prolungato di sangue, specialmente in presenza di ulcera gastrica. Questo sintomo è osservato durante la perforazione dell'ulcera;
  • l'aspetto sulla pelle di infiltrati, pustole, foche dolenti e indolori;
  • lunghe ferite non cicatrizzanti sul corpo, specialmente sugli arti inferiori;
  • dolore, gonfiore delle articolazioni;
  • la comparsa di gonfiore indolore nei linfonodi, ghiandole mammarie nelle donne.

Inoltre, il chirurgo aiuta a risolvere problemi come un chiodo incarnito, rimuove i semi, se vi è il sospetto di infezione, ecc.

Com'è il ricevimento al chirurgo

La ricezione dal chirurgo inizia con un sondaggio. All'inizio della conversazione, lo specialista interroga il paziente per i reclami. È importante dire il più possibile sulla tua ragione per andare in un istituto medico, per descrivere i sintomi.

Dopo aver raccolto le informazioni necessarie sulle condizioni del paziente, il medico effettuerà un esame. L'ispezione da parte del chirurgo è diversa, a seconda delle lamentele del paziente. Per i dolori addominali, gli viene offerto di sdraiarsi su un divano, dopo di che lo specialista sonda attentamente (palpa) i suoi organi interni. Questo semplice metodo di esame consente di determinare l'aumento degli organi interni in termini di dimensioni, che è tipico di molte patologie.

Se ci sono ferite aperte, fratture o lividi, il chirurgo esamina attentamente il sito della lesione. Le sue ulteriori azioni dipendono dalla ragione specifica per il trattamento del paziente.

Per diagnosticare con precisione una particolare malattia, frattura o lussazione, possono essere richiesti studi quali radiografia, risonanza magnetica, TC, ecografia degli organi. Inoltre, il chirurgo può ordinare un esame del sangue.

Se il paziente è stato portato a uno specialista senza coscienza, esamina immediatamente, diagnostica questa o quella patologia e procede al suo trattamento. Quando è necessaria una cura operativa immediata (per appendicite, esacerbazione di ulcere gastriche, peritonite, lesioni), il paziente viene posto in un ospedale dove riceve una terapia appropriata.

Che cosa tratta il chirurgo

Molti pazienti si pongono la domanda: nel qual caso è necessario un chirurgo, che cosa tratta, nel qual caso dovrebbe essere indicato. Questo specialista si occupa del trattamento di patologie congenite acquisite di vari organi e tessuti che richiedono un intervento chirurgico. Oltre al medico generico, ci sono medici con specializzazioni strette: maxillo-facciale, medico vascolare, oftalmologo, otorinolaringoiatra, infiammologo, traumatologo, ortopedico e traumatologo, microchirurgo e così via.

Il medico, il medico di famiglia, il traumatologo di turno, o è possibile registrarsi per un appuntamento con questi specialisti se si verificano diversi sintomi allarmanti:

  • dolore persistente nella regione addominale, accompagnato da crampi, febbre;
  • difficoltà a deglutire, respirare, mangiare;
  • tumori della pelle (compattazione, gonfiore irragionevole, cambiamenti nella pigmentazione, voglie, verruche, lipomi);
  • malattie infettive e infiammatorie della pelle, tessuto sottocutaneo, superficie della mucosa;
  • anomalie congenite del corpo;
  • lesioni di organi e tessuti, ferite lacere, incisioni, corpi estranei nel corpo, conseguenze di ferite e operazioni;
  • fibromi, vene a ragno;
  • tumore.

Il medico generico si occupa principalmente di organi addominali, trattamento di tumori purulenti e benigni, pronto soccorso per ferite e fratture. Alcune malattie infiammatorie degli organi interni sono quasi asintomatiche nella fase iniziale. Come individuare tali patologie, che cosa esamina il chirurgo, sulla base di ciò che fa una diagnosi? Quando ci si riferisce a un medico, è necessario descrivere tutti i cambiamenti nello stato del corpo che si sono verificati senza una ragione visibile. Perdita di peso acuta, affaticamento, perdita di appetito possono indicare una malattia latente.

Molti pazienti con sospetta malattia infiammatoria vengono inviati per consultazione al medico locale. A seconda della posizione e della gravità della malattia, il medico affronterà il problema da solo o lo indirizza a un ristretto specialista. Quindi, cosa tratta un chirurgo in un policlinico, con cosa dovrei contattarlo? Principalmente, si tratta di formazioni cutanee purulente e infiammatorie (foruncoli, fistole), primo soccorso per ferite lacerate, incise, misure postoperatorie (rimozione di punti, fasciature, fistole leganti, esame di ferite in via di guarigione, misure postoperatorie).

Per condurre un esame primario del paziente può essere un chirurgo in clinica. Cosa fa questo specialista? I compiti del medico locale comprendono la diagnosi preliminare e la consulenza per il trattamento a uno specialista ristretto, l'autorizzazione di disabilità per le persone con disabilità, cure mediche di emergenza per lesioni e formazioni infiammatorie purulente, la conduzione di esami medici di routine, la registrazione delle schede ospedaliere, il monitoraggio della riabilitazione postoperatoria. Se necessario, il medico conduce un'autopsia di infezioni purulente, ferite di sutura, rimozione dei punti.

In caso di lesioni estese, il danno può interessare diversi gruppi di organi. Come appare l'aiuto di emergenza, cosa fa il chirurgo durante l'esame iniziale, come viene trasportato il paziente con una ferita? Il primo è un'ispezione visiva, la valutazione dell'estensione del danno. La pulizia primaria di una ferita da inquinamento possibile, i frammenti di un osso, i corpi estranei, l'anestesia, una fermata sanguinante è effettuata. Se il tempo lo consente, viene eseguita la diagnosi primaria (esame del sangue, radiografia, altre misure a seconda della natura della lesione).

chirurgo

Chi è un chirurgo

Qual è la competenza del medico chirurgo

Di quali malattie tratta il chirurgo?

Quali corpi fa il medico chirurgo

Quando contattare un chirurgo

1. La presenza di dolore locale nella colonna vertebrale, nel ginocchio, nelle articolazioni dell'anca (tubercolosi, coxite), prolasso del retto; lesione, limitazione del movimento degli arti.

2. Reclami di frequenti attacchi di dolore addominale acuto, stitichezza persistente, impurità di sangue fresco nelle feci; ernia, difficoltà a urinare con rezami, affaticamento degli arti inferiori in combinazione con intolleranza fisica allo sforzo fisico, unghia incarnita.

3. La presenza di vene varicose degli arti inferiori, un aumento degli uomini di una metà della dimensione dello scroto; con arrossamento e gonfiore dei tessuti molli, con la formazione di tessuti molli, ecc.

Quando e quali prove fare

Quali sono i principali tipi di diagnostica solitamente eseguiti dal chirurgo?

Promozioni e offerte speciali

Notizie mediche

Gli specialisti dell'Università di San Pietroburgo, ITMO, hanno sviluppato nanoparticelle di trombina a guida magnetica in grado di eliminare il sanguinamento interno.

I giovani pazienti hanno già iniziato a padroneggiare attivamente gli esercizi e i simulatori e sono felici di eseguire tutte le istruzioni di medici e riabilitatori.

Un gruppo di scienziati dell'Università di Granada (Spagna) è fiducioso che l'uso sistematico di grandi quantità di olio di girasole o olio di pesce può portare a problemi al fegato.

Gli scienziati australiani hanno ottenuto un risultato positivo dopo aver testato il loro vaccino contro l'allergia ai pollini. I soggetti hanno un quarto dei sintomi di allergia diminuiti.

Una delle divisioni di venture di Google, una parte dell'alfabeto dell'azienda ha investito nella fattoria britannica. Vaccitech ha più di 20 milioni di sterline per sviluppare e ricercare un farmaco contro tutti i ceppi del virus dell'influenza.

Articoli medici

La pulizia del riso migliora il metabolismo, lo stato dei reni e del fegato, pulisce i vasi sanguigni e il sistema urogenitale. Inoltre, i tessuti connettivi del corpo, delle articolazioni e della colonna vertebrale sono ben puliti.

Quale acqua per lavare i capelli? Sembrerebbe una domanda strana. In effetti, per la salute dei capelli, importa che tipo di acqua si usa per lavare i capelli.

Restituire una buona visione e dire addio agli occhiali e alle lenti a contatto per sempre è il sogno di molte persone. Ora può essere reso realtà rapidamente e in sicurezza. Nuove possibilità di correzione della visione laser aprono completamente la tecnica contactless Femto-LASIK.

I prodotti cosmetici progettati per prendersi cura della nostra pelle e dei nostri capelli potrebbero non essere effettivamente così sicuri come pensiamo.

I sintomi della pollinosi sono molto simili al raffreddore e all'influenza. Lo stato di malessere generale, congestione nasale con scarico persistente, bruciore e prurito agli occhi, tosse, respiro pesante - tutti questi o alcuni dei sintomi presentati sono molto preoccupanti per i pazienti con pollinosi.

Ricevimento al chirurgo - assistenza tempestiva

Il chirurgo è uno specialista esperto in grado di eseguire un'ampia gamma di interventi chirurgici di vari profili. Pertanto, è la consultazione del chirurgo che è obbligatoria e regolare. Dopotutto, la regola si applica sempre: prima iniziavi il trattamento, più facile sarà. Pertanto, periodicamente è necessario registrarsi per un consulto con questo medico per essere sicuri del proprio futuro sano.

Quali problemi dovrebbero andare al chirurgo

Per assistenza, il chirurgo deve essere contattato in questi casi:

- se ci fossero ferite, così come oggetti estranei in tessuti o organi;

- in presenza di dolore locale nella colonna vertebrale, nelle articolazioni del ginocchio e dell'anca;

- infiammazione degli organi interni, tessuti molli;

- con ernie, frequenti attacchi di dolore addominale acuto;

- tumori (benigni e maligni);

- malformazioni d'organo;

- malattie parassitarie che richiedono un trattamento chirurgico.

Prepararsi a ricevere un chirurgo

La ricezione a questo dottore, di regola, nella prima fase consiste nell'esame e nell'interpretazione delle prove (in altre parole, le consultazioni).

Di solito, durante la consultazione iniziale, il chirurgo esamina il paziente e ascolta i suoi reclami.

Pertanto, cerca di riassumere l'intera storia della tua malattia: i primi sintomi, il dolore. Quindi la tua visita sarà ancora più produttiva. Se necessario, il chirurgo può richiedere al paziente ulteriori esami: test, radiografie, consultazioni con altri specialisti.

Inoltre, il medico avrà bisogno di dati su precedenti esami e test (se ce ne sono), predisposizioni ereditarie, reazioni allergiche, stile di vita.

I motivi per una visita immediata al chirurgo sono:

- ascessi, bolle o altre formazioni infiammatorie purulente;

- dolore acuto, ad insorgenza improvvisa e dolore non passivo nell'addome o nel torace;

- improvvisa mancanza di respiro;

- varie lesioni della pelle: tagli, ferite (con o senza sanguinamento);

- lesioni all'addome, alla testa o al torace;

- la sensazione di freddezza delle gambe (piedi e dita dei piedi), che è accompagnata da claudicatio e rapida stanchezza;

- gonfiore, arrossamento e dolore in qualsiasi sede, che di solito indica infiammazione purulenta;

- casi gravi di crescita interna dell'unghia e del gatto.

Inoltre, se il dolore al sito di infiammazione non ti permette di addormentarti per un massimo di una notte, devi immediatamente andare dal chirurgo.

Ricorda, una visita a qualsiasi medico richiede una formazione, in quanto ciò determina l'efficacia del trattamento della tua malattia.

Il chirurgo è uno specialista esperto in grado di eseguire un'ampia gamma di interventi chirurgici di vari profili. Pertanto, è la consultazione del chirurgo che è obbligatoria e regolare. Dopotutto, la regola si applica sempre: prima iniziavi il trattamento, più facile sarà. Pertanto, periodicamente è necessario registrarsi per un consulto con questo medico per essere sicuri del proprio futuro sano.

Quali problemi dovrebbero andare al chirurgo

Per assistenza, il chirurgo deve essere contattato in questi casi:

- se ci fossero ferite, così come oggetti estranei in tessuti o organi;

- in presenza di dolore locale nella colonna vertebrale, nelle articolazioni del ginocchio e dell'anca;

- infiammazione degli organi interni, tessuti molli;

- con ernie, frequenti attacchi di dolore addominale acuto;

- tumori (benigni e maligni);

- malformazioni d'organo;

- malattie parassitarie che richiedono un trattamento chirurgico.

Prepararsi a ricevere un chirurgo

La ricezione a questo dottore, di regola, nella prima fase consiste nell'esame e nell'interpretazione delle prove (in altre parole, le consultazioni).

Di solito, durante la consultazione iniziale, il chirurgo esamina il paziente e ascolta i suoi reclami.

Pertanto, cerca di riassumere l'intera storia della tua malattia: i primi sintomi, il dolore. Quindi la tua visita sarà ancora più produttiva. Se necessario, il chirurgo può richiedere al paziente ulteriori esami: test, radiografie, consultazioni con altri specialisti.

Inoltre, il medico avrà bisogno di dati su precedenti esami e test (se ce ne sono), predisposizioni ereditarie, reazioni allergiche, stile di vita.

I motivi per una visita immediata al chirurgo sono:

- ascessi, bolle o altre formazioni infiammatorie purulente;

- dolore acuto, ad insorgenza improvvisa e dolore non passivo nell'addome o nel torace;

- improvvisa mancanza di respiro;

- varie lesioni della pelle: tagli, ferite (con o senza sanguinamento);

- lesioni all'addome, alla testa o al torace;

- la sensazione di freddezza delle gambe (piedi e dita dei piedi), che è accompagnata da claudicatio e rapida stanchezza;

- gonfiore, arrossamento e dolore in qualsiasi sede, che di solito indica infiammazione purulenta;

- casi gravi di crescita interna dell'unghia e del gatto.

Inoltre, se il dolore al sito di infiammazione non ti permette di addormentarti per un massimo di una notte, devi immediatamente andare dal chirurgo.

Ricorda, una visita a qualsiasi medico richiede una formazione, in quanto ciò determina l'efficacia del trattamento della tua malattia.

Chirurgo nella clinica

C'è un'opinione secondo cui la chirurgia è un affare esclusivamente ospedaliero. Tuttavia, anche in una normale clinica distrettuale, di solito c'è una sala operatoria ambulatoriale dotata di una sala operatoria. Che tipo di assistenza medica è lì per i pazienti? Il chirurgo dell'istituzione statale per il bilancio della sanità pubblica di Mosca di un medico di I categoria Igor Kuzkin ne parla.

- Igor Petrovich, i pazienti si rivolgono spesso a te?

- Molto spesso. La popolarità di un chirurgo ambulatorio è dovuta principalmente al fatto che lui, insieme al terapeuta, è il medico del cosiddetto livello primario. In pratica, questo significa che nella clinica distrettuale, il chirurgo, a differenza di specialisti come neurologo, cardiologo, urologo (sono tutti considerati medici di livello secondario, che possono essere ricevuti solo su appuntamento e con un referral), durante la loro ammissione ore per consigliare i pazienti che si sono rivolti indipendentemente con eventuali reclami.

Di conseguenza, i nostri cittadini vengono dal chirurgo con malattie sia di natura chirurgica che non chirurgica. Pertanto, il medico della mia specialità, che lavora in clinica, prima di tutto, deve fare i conti con la diagnosi e lo smistamento dei pazienti.

In una certa misura, questo approccio è giustificato dal fatto che il chirurgo conosce bene l'anatomia umana e quindi può determinare in modo accurato e rapido il tipo di assistenza medica di cui il paziente ha bisogno.

Avendo fatto questo lavoro preparatorio, il chirurgo o prende il trattamento del paziente su se stesso o lo invia al medico di quella specialità che corrisponde alla malattia del paziente. Per esempio, molti credono che se hanno dolore alle braccia o alle gambe, devono rivolgersi a un chirurgo e, quando esaminano un paziente del genere, spesso lo troviamo con una patologia dermatologica o neurologica.

- Ora definiamo quali tipi di malattie sono unicamente "tue"?

- Noi, chirurghi policlinici, conduciamo pazienti con varie ernie, colecistite calcanea (calcoli biliari), malattie venose, patologie arteriose. Dopo un esame visivo e palpatorio, la nomina degli esami e l'ottenimento dei risultati, il chirurgo fa una diagnosi e in alcuni casi prescrive un trattamento conservativo (medicinale) e in altri - prepara il paziente per un intervento chirurgico in ospedale.

Storie dei nostri lettori

- E cos'è questa preparazione?

SENSATION! I dottori sono sbalorditi! ALCOHOLISM lascia PER SEMPRE! Serve solo ogni giorno dopo i pasti. Continua a leggere ->

- In attività organizzative e psicologiche. La parte organizzativa comprende la selezione di un ospedale, l'assegnazione al paziente di tutti i test necessari per l'ospedalizzazione, la designazione di un referral per la chirurgia.

Va notato che il chirurgo è obbligato a eseguire le pratiche burocratiche con la stessa accuratezza del lavoro puramente medico. Dopo tutto, con documenti non correttamente eseguiti, il paziente potrebbe semplicemente non essere accettato in ospedale. Il tempo andrà perso, il che può influire negativamente sulla salute umana.

La componente psicologica è convincere il paziente ad andare in ospedale. Dopo tutto, molte persone, avendo sentito la parola "operazione", si spaventano immediatamente e iniziano in ogni modo possibile a rimandare un affare così spiacevole "per dopo". Dobbiamo spiegare loro tutta la necessità dell'intervento chirurgico e persino rassicurare.

I nostri lettori raccomandano!

Il nostro lettore regolare ha condiviso un metodo efficace che ha salvato il marito dall'alcolismo. Sembrava che nulla avrebbe aiutato, c'erano diversi codici, trattamento nel dispensario, nulla ha aiutato. Ha aiutato un metodo efficace che raccomandava Elena Malysheva. METODO EFFICACE

- Tuttavia, nella clinica c'è una sala operatoria. Che tipo di aiuto può fornire un chirurgo?

"Qui, come per i militari, tutto è strettamente regolato: possiamo fornire assistenza chirurgica solo con l'uso dell'anestesia locale." In questo caso, il chirurgo della clinica esegue le manipolazioni e le operazioni chirurgiche. La manipolazione chirurgica è chiamata aiutare un paziente senza sezionare il tessuto. Durante l'operazione, il tessuto viene sezionato sotto anestesia.

Una manipolazione molto comune per la chirurgia ambulatoriale è la puntura dell'articolazione dolorante quando viene iniettato direttamente un farmaco antinfiammatorio. Ci sono iniezioni una tantum (di solito ormonali) e ci sono anche corsi. La frequente manipolazione chirurgica è la rimozione di corpi estranei dalla pelle del paziente (schegge, frammenti di vetro, ecc.).

La legatura per ferite, ustioni, ulcere trofiche viene spesso eseguita da un'infermiera appositamente addestrata. Esegue queste manipolazioni come prescritto dal chirurgo nella sala operatoria del suo ufficio.

Insieme a questo, la ricerca oncologica dovrebbe sempre essere inclusa nella testa del chirurgo del policlinico "adulto". Darò un esempio. Una paziente di 65 anni venne da me con un'idradenite ascellare (infiammazione della ghiandola sudoripare ascellare, nelle persone - "mammella della cagna"). Situazione banale

Tuttavia, è noto che le ghiandole sudoripare apocrine ormono-dipendenti dopo la menopausa praticamente non funzionano. Pertanto, la patologia di una tale ghiandola sudoripare è sospetta. Pertanto, dopo il trattamento chirurgico, il paziente deve essere indirizzato a un oncoginecologo, che effettuerà tutti gli esami necessari a lei. Allora vivrà per sempre felice e contento.

- Ora parliamo delle operazioni svolte in clinica...

- Le nostre operazioni sono divise in "pulito" e purulento. Quelli "puliti" includono la rimozione di lipomi, fibromi e papillomi (tumori benigni da tessuto adiposo, tessuto connettivo e crescita della pelle). Dalla categoria di purulento - aprendo tutti i tipi di ascessi superficiali, bolle, carbonchi, phlegmon e felon.

Se il paziente non ha fratture a causa della lesione, ma si sono verificati ematomi (emorragie nel tessuto), li apriamo anche. Spesso è necessario eseguire operazioni per onicocriptosi (unghia incarnita).

- È necessario sottoporsi a un trattamento chirurgico dell'unghia incarnita?

- Se l'onicocriptosi, la lamina ungueale cresce nel bordo laterale del chiodo. Di norma, questo succede con l'alluce e causa un sacco di disagi. Tra questi - dolore quando si cammina, arrossamento, gonfiore...

Spesso c'è infezione e suppurazione, il rullo unghie si ispessisce e sanguina. L'unghia incarnita è particolarmente pericolosa per i diabetici e le persone con disturbi circolatori alle gambe, poiché in questi casi la resistenza allo sviluppo dell'infezione si riduce e l'infezione può portare allo sviluppo di gangrena (morte) del pollice. Pertanto, il trattamento chirurgico è necessario qui.

- E come viene rimosso esattamente l'unghia incarnita?

- Il metodo di trattamento è scelto dal chirurgo in base alla negligenza del processo e tenendo conto delle patologie associate esistenti. Ci sono tre opzioni per il trattamento chirurgico dell'unghia incarnita o parte di esso - usando un bisturi, una macchina laser e un apparato a onde radio.

Il bisturi in questo caso viene utilizzato come strumento di trattamento chirurgico tradizionale. Tale operazione viene eseguita da un chirurgo di qualsiasi clinica. I suoi svantaggi sono traumi significativi e probabilità di recidiva.

La rimozione laser dell'unghia incarnita viene eseguita solo in alcune cliniche, dove è presente un'attrezzatura appropriata, e in cliniche private. Questo metodo è caratterizzato da traumi insignificanti e le ricadute dopo sono molto rare. La tecnologia delle onde radio ferisce meno di tutte le unghie e praticamente non dà una ricaduta. Tuttavia, viene effettuato solo su base retribuita. In ogni caso, l'operazione viene eseguita su base ambulatoriale e in anestesia locale.

E l'unghia rimossa cresce diversi mesi. Prima che sia completamente rinnovato, le medicazioni devono essere fatte come il medico mostrerà.

- Cosa consiglieresti come una profilassi per unghie incarnita?

- È necessario evitare di tagliare troppo il bordo laterale dell'unghia troppo profondamente, il che porta alla crescita sbagliata della lamina ungueale e alla sua crescita. Inoltre, non indossare scarpe scomode, poiché costringe la placca del chiodo a schiantarsi contro il rullo del chiodo e sottoporla a pressione. È necessario avere paura delle ferite e dei funghi, da cui la lamina delle unghie sulle gambe si ispessisce e si piega, il che porta anche alla crescita interna del rotolo ungueale.

- La responsabilità del chirurgo è di visitare i pazienti a casa?

- Sì. Ad esempio, a casa in pazienti costretti a letto il chirurgo del policlinico è impegnato nell'asportazione di tessuti non vitali che si verificano durante le piaghe da decubito.

- Tutti i medici della tua specialità svolgono le stesse funzioni o esistono funzioni "locali"?

- Ci sono diverse situazioni. Quindi, secondo gli standard, per esempio, un centro traumatico può essere organizzato sul territorio con una popolazione di 250 mila abitanti. Le grandi città possono permetterselo. E i loro residenti nel caso di varie fratture e lussazioni si rivolgono a uno specialista traumatizzato. Nelle piccole città o villaggi i centri di trauma non sono forniti. E lì il chirurgo della clinica lavora anche come traumatologo.

Un grande flusso di pazienti arriva al chirurgo con problemi del sistema muscolo-scheletrico, sebbene per più di 10 anni il trattamento di tali pazienti sia stato oggetto di ortopedia. Ma sono lontani da ovunque. Quindi, infatti, il trattamento dei pazienti ortopedici viene eseguito da un chirurgo policlinico.

Vengono da noi con feriti e quelli che non sanno della presenza di un pronto soccorso. O le vittime "di strada" che hanno bisogno di una fermata urgente di sanguinamento.

- Anche dopo questo, dal punto di vista dell'ospedale, sono necessarie operazioni semplici, le medicazioni. Chi li esegue?

- I pazienti vengono da noi per questo. Ma in alcuni casi si vestono da soli. Affinché il periodo postoperatorio passi normalmente, spieghiamo in dettaglio al paziente cosa deve fare e come.

- E vengono eseguite operazioni più serie nelle cliniche?

- Nelle grandi città ci sono cliniche, per lo più di grandi dimensioni, dipartimentali o private, in cui il chirurgo lavora in collaborazione con l'anestesista. In questo caso vengono eseguite operazioni di bassa complessità, ad esempio associate a ernia, vene varicose, piede piatto trasversale, deformazione del primo dito.

Tali cliniche hanno un day hospital con uno o più reparti, dove il paziente è sotto la supervisione di un medico per diverse ore dopo l'operazione. Quindi il paziente viene portato a casa in auto, dove vengono visitati per lo scopo dell'esame fino alla sua completa guarigione.

- Il chirurgo aumenta il livello delle loro conoscenze?

- Obbligatorio e sistematico. In generale, è molto importante essere un buon professionista nel formato di un policlinico perché lo specialista di questo profilo, di regola, lavora da solo nella clinica e non ha una costante opportunità di consultare un collega su questo o quel problema.

La cura dell'alcolismo è impossibile.

  • Ho provato molti modi, ma niente aiuta?
  • La prossima codifica è inefficiente?
  • L'alcol sta distruggendo la tua famiglia?

Non disperare, ha trovato un mezzo efficace di alcolismo. Effetto clinicamente provato, i nostri lettori hanno provato su se stessi. Leggi di più >>

chirurgo

La chirurgia è un campo della medicina che studia le malattie croniche e acute di varia natura e la loro eliminazione attraverso l'intervento operabile. Ci sono diverse aree della chirurgia, ognuna delle quali è responsabile per il trattamento di un particolare sistema nel corpo umano.

Cos'è un chirurgo?

Un chirurgo è un professionista medico che ha una formazione medica superiore. Il chirurgo tratta malattie di varia origine attraverso operazioni locali o complesse. Inoltre, uno specialista di questo profilo può condurre una terapia d'emergenza per le ferite.

Qual è la competenza del chirurgo?

Il chirurgo può esaminare il paziente, stabilire la diagnosi ed eseguire azioni attuabili per eliminare un particolare processo patologico. Sotto intervento operabile è necessario comprendere la violazione intenzionale dell'integrità della pelle e un certo sistema del corpo umano sotto anestesia al fine di eliminare la malattia in toto o in parte.

Quali malattie tratta il chirurgo?

La specializzazione di questo professionista medico comporta il trattamento di tali malattie:

  • malattie del sistema muscolo-scheletrico e varie patologie articolari;
  • malattie oncologiche;
  • patologia del tratto gastrointestinale;
  • patologie cutanee con formazione di corpi estranei;
  • alcuni disturbi ginecologici;
  • problemi nel sistema cardiovascolare;
  • processi infiammatori localizzati nei tessuti molli e negli organi interni;
  • anomalie congenite che causano un difetto esterno;
  • disturbi chirurgici parassitari.

Quando dovrei contattare un chirurgo?

La consulenza di questo specialista è necessaria se i seguenti fattori sono veri:

  • se è iniziato un processo infettivo chirurgico che non può essere fermato in modo medico;
  • lesioni chirurgiche, sia aperte che chiuse;
  • la formazione di vari tumori, incluso il cancro;
  • malformazioni congenite;
  • complicanze parassitarie.

La partecipazione di un chirurgo è necessaria anche durante l'esecuzione di protesi e l'installazione di cardioprotettori.

Quali sintomi dovrebbero essere trattati?

In questi casi è necessaria la consultazione con uno specialista di questo profilo ed esame:

  • se c'erano dolori acuti, senza una ragione apparente;
  • in presenza di impurità nel sangue nelle urine o nelle feci;
  • gonfiore o arrossamento dei tessuti molli;
  • durante la formazione di tumori, verruche e simili sul corpo, senza una ragione apparente.

Con questi sintomi, non si dovrebbe auto-medicare, in quanto ciò può solo aggravare la situazione e portare a gravi complicazioni.

Quali test devono passare?

È impossibile fare una diagnosi accurata senza un esame approfondito. Poiché praticamente qualsiasi intervento operabile richiede l'anestesia, il chirurgo deve sapere tutto sullo stato di salute del paziente.

Il programma di diagnostica di laboratorio include quanto segue:

  • esame del sangue generale e biochimico;
  • test di coagulazione del sangue;
  • dare un campione di sangue per la presenza di un allergene;
  • analisi del sangue per malattie virali (incluso AIDS, epatite di qualsiasi forma).

Per quanto riguarda i metodi strumentali di ricerca, il chirurgo deve prescrivere una fluorografia e un cardiogramma esteso. Inoltre, il chirurgo può prescrivere ulteriori metodi di indagine, a seconda delle circostanze e della diagnosi presuntiva.

La fattibilità dell'uso di un particolare metodo diagnostico è presa dal medico stesso sulla base di tali fattori:

  • caratteristiche individuali del paziente;
  • diagnosi presuntiva;
  • case history;
  • storia personale e familiare.

Il metodo di intervento operabile è selezionato solo quando il paziente viene sottoposto ad un esame completo e viene effettuata una diagnosi.

Raccomandazioni del chirurgo

Il successo dell'operazione dipende dalla professionalità del chirurgo e dalla preparazione del paziente stesso.

Tuttavia, se segui alcune delle raccomandazioni del chirurgo, puoi evitare il tavolo operatorio:

  • Non c'è bisogno di assumere farmaci, specialmente analgesici e antidolorifici;
  • hai bisogno di mangiare solo cibo fresco, ricco di vitamine e minerali;
  • dovrebbe condurre uno stile di vita attivo - esercizio moderato, passeggiate all'aria aperta dovrebbero essere parte integrante della vita;
  • è necessario controllare il peso - l'eccesso di peso corporeo porta allo sviluppo di malattie dell'apparato muscolo-scheletrico;
  • la parte intima della vita dovrebbe essere regolare;
  • ogni giorno è necessario bere almeno 1,5 litri di acqua pura senza gas;
  • in caso di lesione aperta, il luogo deve essere trattato con un antisettico o qualsiasi altra sostanza contenente alcool.

E, soprattutto - è necessario sottoporsi a una visita medica in modo tempestivo e non auto-medicare.

chirurgo

Il chirurgo (dal greco antico "agire con la mano") è uno specialista medico impegnato nel trattamento chirurgico (operativo) di varie malattie acute e croniche.

Cos'è un chirurgo?

Si tratta di un dottore che si è laureato in un istituto di medicina superiore e ha seguito una formazione professionale che consente la diagnosi e il trattamento chirurgico di varie patologie e situazioni traumatiche.

Quando dovrei contattare un chirurgo?

Ci sono migliaia di patologie di cui il chirurgo si occupa, ma tutte sono basate su diversi tipi di processi patologici. Su questa base, si possono distinguere le seguenti condizioni, che determinano l'affiliazione della malattia alla patologia chirurgica:

  • processo infettivo chirurgico - ingestione di microbi patogeni, che provoca la formazione di una reazione infiammatoria. Può essere un comune ascesso e stati complessi, come peritonite o sepsi;
  • lesioni chirurgiche - sia di tipo aperto che chiuso (lesioni gravi, rottura di organi, commozione cerebrale, congelamento, stiramento, ustione termica ed elettrica, frattura, sindrome da compressione a lungo termine, dislocazione, superfici aperte della ferita);
  • la comparsa di formazioni tumorali, sia sulla superficie della pelle che sugli organi interni;
  • disturbi circolatori (disordini trofici tissutali, cancrena, ulcera cutanea, perforazione, fistola);
  • malformazioni congenite;
  • complicazioni di invasioni parassitarie.

Un chirurgo dovrebbe essere certamente consultato con dolore improvviso improvviso, con la rilevazione di sangue nelle urine, feci, con edema spontaneo e arrossamento dei tessuti molli, con la comparsa di neoplasie di origine sconosciuta.

Quali test devono passare quando ci si riferisce a un chirurgo?

Se si desidera visitare un chirurgo per una consulenza, quindi, a parte la fluorografia prescritta, non sarà necessario altro.

Un'altra cosa, se devi avere un intervento chirurgico, specialmente in anestesia generale. In questo caso, devi superare una serie di test obbligatori:

  • fluorografia (o radiografia del torace);
  • emocromo completo;
  • parametri biochimici del sangue (proteine ​​totali, glucosio, colesterolo, urea, bilirubina, creatinina, AST e ALT);
  • valutazione della coagulazione del sangue;
  • test delle urine generali;
  • sangue per la sifilide;
  • sangue per l'infezione da HIV;
  • epatite B e C;
  • determinazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh;
  • Cardiogramma con cardiologo decodificatore.

Quando superi i test precedenti, ricorda che l'analisi biochimica del sangue è valida per due settimane e tutti gli altri test: un mese.

Le persone anziane potrebbero aver bisogno di consultare altri specialisti medici, ad esempio un terapeuta, prima dell'intervento chirurgico.

Quali metodi diagnostici utilizza il chirurgo?

Nella sua pratica, il chirurgo può utilizzare i seguenti tipi di diagnostica:

  • raccolta di dati anamnestici (sviluppo del malessere, circostanze dell'incidente, trattamento precedente, caratteristiche dell'età, caratteristiche professionali);
  • radiografia (a volte una radiografia comparativa - per esempio, un'istantanea di un arto ferito e sano);
  • studi neurologici (condotti se sospettano una violazione dell'innervazione);
  • il metodo di tomografia computerizzata è un metodo radiologico specifico che dimostra una sezione degli organi strato per strato. Permette di inviare un'immagine spaziale tridimensionale, per considerare la struttura strutturale dei tessuti;
  • La risonanza magnetica è una procedura diagnostica che non prevede l'uso di raggi X. Il dispositivo registra le onde elettromagnetiche derivanti dall'influenza dei campi magnetici. Questo metodo è particolarmente importante nella diagnosi dei tessuti molli;
  • la scintigrafia è l'introduzione di isotopi nel corpo. Questa tecnica è stata utilizzata con successo nella diagnostica endocrina e nello studio del sistema osteo-articolare;
  • metodo diagnostico di laparoscopia. La laparoscopia è un intervento chirurgico minimamente invasivo che può essere utilizzato sia a scopi terapeutici che diagnostici. Inoltre, la diagnostica e il trattamento sono spesso semplicemente combinati in un'unica procedura. Questo metodo è estremamente efficace nella rimozione di cisti, polipi, colecistite calcicola, ecc.;
  • L'ecografia è un metodo assolutamente innocuo basato sull'uso di onde ultrasoniche, la cui frequenza è di circa 30.000 Hz. Grazie a ciò, è possibile ottenere un'immagine degli strati profondi del corpo;
  • Ricerca duktografica - metodo a raggi X, combinato con l'introduzione di un mezzo di contrasto nei dotti naturali;
  • metodo di biopsia e istologia - comporta l'assunzione di materiali patologici (pezzi di tessuto affetto) con la loro successiva ricerca. Questo metodo è applicato a tutti i tipi di tumori, sia maligni che benigni, o se sono sospettati.

L'opportunità di applicare uno o un altro metodo diagnostico viene sempre decisa solo da uno specialista, utilizzando un approccio individuale al paziente.

Cosa fa il chirurgo?

È difficile ai nostri tempi immaginare un istituto medico, che si tratti di un ospedale o di una clinica, senza uno specialista nel campo della chirurgia. Un chirurgo praticante è una delle specialità mediche più ricercate. Un medico qualificato deve padroneggiare appieno le tecniche, le tecniche e le tecniche per eseguire interventi chirurgici, avere conoscenze biologiche mediche e generali e determinare i metodi più efficaci per trattare i pazienti.

I chirurghi moderni possono avere una specializzazione più ristretta, che consente loro di studiare più a fondo le malattie, a seconda della loro posizione.

  • Un chirurgo addominale è un medico specializzato nella risoluzione operativa delle anomalie addominali.
  • Chirurgo toracico - specializzato negli organi del torace.
  • Urologo chirurgo - esegue chirurgia sugli organi urinari.
  • Il chirurgo andrologo è uno specialista nel campo della chirurgia per patologie maschili.
  • Chirurgo ginecologo - è impegnato nel trattamento chirurgico delle malattie ginecologiche.
  • Neurochirurgo - conduce il trattamento chirurgico delle patologie del sistema nervoso.
  • Chirurgo vascolare - esegue interventi chirurgici per le malattie dei sistemi arteriosi e venosi.
  • Cardiochirurgo - corregge chirurgicamente le malattie cardiache.
  • Chirurgo endocrinologo - presta tempestivamente le patologie delle ghiandole endocrine.
  • Chirurgo plastico - ripristina chirurgicamente le forme e le funzioni di organi e tessuti, produce un cambiamento nelle forme del corpo umano.
  • Chirurgo ortopedico - corregge i disturbi congeniti e acquisiti delle funzioni motorie.
  • Chirurgo-proctologo - conduce operativamente la terapia per le malattie dell'intestino crasso, dell'ano e della zona pararettale.
  • Chirurgo oftalmologo - è impegnato nella correzione della visione chirurgica.

Il chirurgo moderno lavora non solo con un bisturi, ma spesso si possono applicare metodi endoscopici (operazioni a basso impatto) che suggeriscono il miglior risultato dell'operazione e il periodo minimo di riabilitazione. Tali operazioni sono più spesso eseguite con appendicectomia, colecistectomia, con rimozione di tumori nella cavità addominale, calcoli nei dotti urinari.

I chirurghi vascolari nella lotta contro le vene varicose possono utilizzare non solo la rimozione di vasi danneggiati, ma anche la procedura endoscopica per il trattamento delle vene colpite o la sclerosi venosa mediante la somministrazione di una sostanza speciale.

I neurochirurghi alle operazioni sul cervello precedentemente possedevano solo una tecnica di operazione - craniotomia. Ora, un metodo così radicale non è necessario: è possibile utilizzare una speciale procedura "gamma-coltello", con l'aiuto di cui ɣ-particelle radioattive sono esposte ai tessuti.

Quali malattie tratta il chirurgo?

Quali malattie può curare un chirurgo e con quali patologie i pazienti fanno più spesso riferimento a un chirurgo?

  • patologie articolari e patologie dell'apparato muscolo-scheletrico (artrosi, borsite, lesioni sportive, lesioni traumatiche di ossa e articolazioni);
  • patologie intestinali (ragadi anali, poliposi del colon, papillite, emorroidi);
  • malattie oncologiche (emangiomi, lipomi, ateromi, ecc.);
  • patologie della pelle (verruche, bolle, idrodeniti, crescita delle unghie);
  • malattie ginecologiche (cisti, polipi, ostruzione tubarica, gravidanza ectopica);
  • cardiologia (difetti cardiaci, smistamento);
  • necrosi tessutale (cancrena, distrofia);
  • processi infiammatori nei tessuti molli e negli organi interni (ascessi, appendicite, peritonite, ecc.);
  • anomalie congenite dello sviluppo di organi (labbro leporino, palatoschisi, atavismo, organi vestigiali);
  • malattie chirurgiche parassitarie (echinococcosi, alveococcosi, ostruzione intestinale sullo sfondo di ascariasis, complicanze di oftalchiasi e amebiasi).

Il consiglio del chirurgo

Cosa può consigliare il medico di una direzione chirurgica per non essere mai apparso su un tavolo operatorio? Qui molto dipende da te. Ascolta i seguenti suggerimenti:

  • Non usare inutilmente farmaci, in particolare antibiotici e medicinali sconosciuti;
  • mangiare solo cibi freschi e benigni, preferibilmente cucinati con ingredienti freschi;
  • rinunciare a cattive abitudini: fumo, alcol, droghe;
  • la pigrizia e l'inattività sono un fattore negativo per la salute. Conduci uno stile di vita attivo, ricorda: l'ozio genera la pigrizia, la pigrizia genera la morte;
  • evitare l'eccesso di cibo, non sovraccaricare il sistema digestivo, cercare di non mangiare pasti pesanti durante la notte;
  • monitorare i movimenti intestinali tempestivi, non permettere la stitichezza, mangiare meno dolci e più fibre - verdure, frutta, erbe, bacche;
  • controlla il tuo peso. L'eccesso di peso non solo influisce negativamente sul lavoro di tutti i sistemi del corpo umano, ma aumenta anche il rischio di traumi accidentali;
  • seguire le regole dell'igiene personale;
  • bere abbastanza acqua pulita (almeno 1,5 litri al giorno), non lasciare che il corpo si disidrati;
  • cerca di camminare il più possibile, sali sui pavimenti senza ascensore, fai esercizi mattutini;
  • durante le attività sportive intensive, non fare movimenti di ampiezza acuta, senza prima riscaldare i muscoli. Qualsiasi allenamento dovrebbe iniziare con un riscaldamento;
  • Non trascurare nessun tipo di massaggio, soprattutto se la tua attività professionale è collegata al carico sulla colonna vertebrale e sugli arti inferiori;
  • stabilire una vita sessuale regolare con un partner regolare comprovato;
  • Indurisci il tuo corpo, cammina a piedi nudi, fai una doccia di contrasto, fai il bagno in stagni e piscine aperte;
  • indossare scarpe comode per evitare lesioni e cadute accidentali;
  • se si fa male, trattare immediatamente la ferita con qualsiasi agente contenente alcol. Se la lesione è significativa, contatta un centro traumatologico.

E il consiglio più elementare: pensa alla tua salute non solo quando hai qualcosa di malato da qualche parte. La salute dovrebbe essere costantemente protetta. Non richiede sforzi soprannaturali, basterà solo il tuo desiderio e aderenza ai principi di uno stile di vita sano.

Tuttavia, ricorda: se hai ancora bisogno dell'aiuto di uno specialista, il chirurgo ti riceverà sempre, consiglierà e condurrà gli esami necessari.

Che cosa tratta il chirurgo

Molti pazienti si pongono la domanda: nel qual caso è necessario un chirurgo, che cosa tratta, nel qual caso dovrebbe essere indicato. Questo specialista si occupa del trattamento di patologie congenite acquisite di vari organi e tessuti che richiedono un intervento chirurgico. Oltre al medico generico, ci sono medici con specializzazioni strette: maxillo-facciale, medico vascolare, oftalmologo, otorinolaringoiatra, infiammologo, traumatologo, ortopedico e traumatologo, microchirurgo e così via.

Il medico, il medico di famiglia, il traumatologo di turno, o è possibile registrarsi per un appuntamento con questi specialisti se si verificano diversi sintomi allarmanti:

  • dolore persistente nella regione addominale, accompagnato da crampi, febbre;
  • difficoltà a deglutire, respirare, mangiare;
  • tumori della pelle (compattazione, gonfiore irragionevole, cambiamenti nella pigmentazione, voglie, verruche, lipomi);
  • malattie infettive e infiammatorie della pelle, tessuto sottocutaneo, superficie della mucosa;
  • anomalie congenite del corpo;
  • lesioni di organi e tessuti, ferite lacere, incisioni, corpi estranei nel corpo, conseguenze di ferite e operazioni;
  • fibromi, vene a ragno;
  • tumore.

Il medico generico si occupa principalmente di organi addominali, trattamento di tumori purulenti e benigni, pronto soccorso per ferite e fratture. Alcune malattie infiammatorie degli organi interni sono quasi asintomatiche nella fase iniziale. Come individuare tali patologie, che cosa esamina il chirurgo, sulla base di ciò che fa una diagnosi? Quando ci si riferisce a un medico, è necessario descrivere tutti i cambiamenti nello stato del corpo che si sono verificati senza una ragione visibile. Perdita di peso acuta, affaticamento, perdita di appetito possono indicare una malattia latente.

Molti pazienti con sospetta malattia infiammatoria vengono inviati per consultazione al medico locale. A seconda della posizione e della gravità della malattia, il medico affronterà il problema da solo o lo indirizza a un ristretto specialista. Quindi, cosa tratta un chirurgo in un policlinico, con cosa dovrei contattarlo? Principalmente, si tratta di formazioni cutanee purulente e infiammatorie (foruncoli, fistole), primo soccorso per ferite lacerate, incise, misure postoperatorie (rimozione di punti, fasciature, fistole leganti, esame di ferite in via di guarigione, misure postoperatorie).

Per condurre un esame primario del paziente può essere un chirurgo in clinica. Cosa fa questo specialista? I compiti del medico locale comprendono la diagnosi preliminare e la consulenza per il trattamento a uno specialista ristretto, l'autorizzazione di disabilità per le persone con disabilità, cure mediche di emergenza per lesioni e formazioni infiammatorie purulente, la conduzione di esami medici di routine, la registrazione delle schede ospedaliere, il monitoraggio della riabilitazione postoperatoria. Se necessario, il medico conduce un'autopsia di infezioni purulente, ferite di sutura, rimozione dei punti.

In caso di lesioni estese, il danno può interessare diversi gruppi di organi. Come appare l'aiuto di emergenza, cosa fa il chirurgo durante l'esame iniziale, come viene trasportato il paziente con una ferita? Il primo è un'ispezione visiva, la valutazione dell'estensione del danno. La pulizia primaria di una ferita da inquinamento possibile, i frammenti di un osso, i corpi estranei, l'anestesia, una fermata sanguinante è effettuata. Se il tempo lo consente, viene eseguita la diagnosi primaria (esame del sangue, radiografia, altre misure a seconda della natura della lesione).