Dieta con un gerb con esofagite per una settimana

Cibo

Se, dopo aver mangiato, c'è una sensazione spiacevole sotto forma di bruciore di stomaco, eruttazione, dolore toracico e emissione di cibo dallo stomaco nell'esofago, questa malattia si chiama GERD, chiamata malattia da reflusso gastroesofageo.

Il cibo che entra nell'esofago inferiore irrita e danneggia le sue pareti. Ciò è dovuto all'anello muscolare, che si trova nel mezzo e svolge una funzione protettiva.

Non è in grado di far fronte al suo compito, poiché è costantemente in posizione aperta. La malattia è cronica e non curabile, ma i sintomi possono essere alleviati.

Per fare questo, utilizzare una dieta speciale per GERD. È in grado di regolare la digestione, migliorare le condizioni del paziente e rimuovere i sintomi esistenti della malattia.

Cosa dovrebbe essere immediatamente abbandonato

Rivolgersi al medico con questo problema, assicurarsi di sottoporsi a una diagnosi completa per essere prescritto trattamento. Assegnato ad una dieta speciale, che include pasti sani e consentiti.

Ma c'è una lista di prodotti che non possono essere. Possono danneggiare e aggravare la manifestazione della malattia. In nessun caso questi prodotti devono essere collocati sul tavolo:

  • Tutte le bevande alla menta e la menta stessa
  • Prodotti di cioccolato e cioccolatini
  • Bevande alcoliche
  • Tutte le bevande contenenti caffeina. Questi sono caffè, tè, energia, cola e altri.
  • Peperoncino
  • Alimenti contenenti una grande percentuale di grassi (latte grasso, panna, formaggi grassi, yogurt grasso, cacao e dolci al cioccolato)
  • Grasso, carne fritta, pancetta, salsicce
  • Cibo fritto (patate, torte, piatti fritti)
  • pasticceria
  • Alto contenuto di burro e olio vegetale. Dose giornaliera di non più di 4 cucchiai.
  • Alcuni frutti e verdure, soprattutto crudi. La loro lista è determinata individualmente.
  • Carni affumicate, sottaceti, sottaceti e cibi piccanti

Quali prodotti per fare una dieta

Per creare il menu giusto, devi sapere cosa puoi mangiare con GERD. C'è una tabella speciale che elenca i prodotti consentiti. Di questi, si raccomanda di fare una dieta.

  • Latte e prodotti lattiero-caseari Questi includono: latte magro, latte condensato senza grassi, latte di soia, ricotta a basso contenuto di grassi, latte in polvere, formaggi magri, latte magro, sorbetto e latticello.
  • Proteine ​​e prodotti a base di carne. Questi includono: tutti i tipi di carne magra, pesce e pollame. Utili anche le noci, il burro di arachidi, i piselli e i fagioli.
  • Prodotti a base di cereali, ma non grassi. La dieta include la metà di questi alimenti.
  • Disponibilità di verdure Puoi includere qualsiasi verdura nella dieta, in particolare l'arancione e il verde.
  • Abbondanza di frutta. Qualsiasi frutto sarà utile
  • Olio vegetale pressato a freddo. La sua tariffa giornaliera non dovrebbe superare i 50 ml. Puoi usare l'olio di oliva e di colza.
  • Bevande analcoliche Composti e tisane che non contengono menta.
  • Spezie e condimenti, ma non caldi e senza pepe.

Utilizzando i piatti di cui sopra, è possibile creare un menu esemplare per la settimana, in cui il cibo sarà corretto e sicuro.

La cottura di tali piatti dovrebbe essere fatta senza aggiungere grasso, quindi la dieta sarà utile e alleviare i sintomi di GERD.

Diverse opzioni per le diete

La nutrizione per GERD dovrebbe essere frazionaria, inclusi diversi pasti al giorno, preferibilmente almeno cinque volte. Ci sono diverse opzioni di menu in cui viene mantenuta una dieta equilibrata.

Opzione 1:

  • Prima colazione. Ricotta senza grassi, 2 uova sode, una fetta di pane di ieri e tisana leggera.
  • Pranzo. Porridge di riso bollito a base di latte scremato, tortino di pesce al vapore, zuppa cremosa, frutta in umido.
  • Prognatismo. Kissel e biscotti secchi non grassi.
  • Cena. Porridge di riso, bistecca di filetto di pollo, cracker o pan di spagna di ieri, tisana leggera.
  • Cena tardiva Kefir senza grassi leggeri.

Opzione 2:

  • Prima colazione. Riso sbramato bollito nel latte scremato, uovo 1 pz. bollito, camomilla con miele.
  • Prognatismo. Ricotta a basso contenuto di grassi, composta.
  • Pranzo. Insalata di verdure, zuppa di verdure a base di brodo di pollo, polpette di carne al vapore, stufato di verdure, cocktail di frutta (melograno con mele), montate in un frullatore.
  • High tea Toast, noci, 3 pezzi, decotto di rosa canina.
  • Cena. Patate al forno, stufato di verdure con pesce, tè allo zenzero e miele.
  • Cena tardiva Yogurt alla bacca fatto in casa

Questo è solo un menu esemplare e può essere modificato aggiungendo altre opzioni per i piatti con GERD. Il cibo dovrebbe essere sano e gustoso, quindi il trattamento andrà a beneficio e darà un buon risultato.

Ricette dietetiche

Ci sono ricette già pronte che costituiscono una dieta benefica non solo per il sistema digestivo, ma anche per GERD. Questi includono:

  • Cavolo cinese Le foglie vengono separate dai gambi, i gambi sono tagliati, sparsi su una padella con una piccola quantità di olio, stufati per 3 minuti, foglie e mezzo litro di acqua o brodo vegetale vengono aggiunti. Stufare di nuovo 10 minuti, aggiungere spezie e condimenti.
  • Zucca. Fette sottili di zucca cosparse con una piccola quantità di olio d'oliva, aggiungere le spezie, eccetto il pepe. In un forno preriscaldato a 220 gradi cuocere per 15 minuti fino a doratura. Il piatto è pronto

GERD e acidità

GERD può essere accompagnato da altre malattie che esacerbano i sintomi. Il trattamento ha lo scopo di eliminare tutti i segni, tenendo conto delle peculiarità della malattia di accompagnamento.

Dieta per GERD con alta acidità include antiacidi naturali. Questi sono diversi tipi di frutta e verdura, che riducono significativamente il livello di acido cloridrico dello stomaco.

  • Frutti. Questi sono: Lime, limone, pompelmo, anguria e avocado.
  • Verdure. Questi includono: asparagi, carciofi, broccoli, cetrioli, cavoli, lattuga, sedano, aglio, cipolle, ravanelli, barbabietole, piselli, zucchine, carote e spinaci.

Tutte le verdure e i frutti sono selezionati individualmente, in modo che non causino sintomi di GERD. La dieta è rivolta a ricette che possono far fronte ad un'elevata acidità.

Frutta e verdura scelgono quelli che sono sempre disponibili, sicuri, maturi e freschi.

GERD ed esofagite

GERD provoca danni alla membrana mucosa dell'esofago inferiore. Questo si manifesta con esofagite o GERD erosiva.

L'esofagite è chiamata un processo infiammatorio che si verifica a seguito della scarica del contenuto dello stomaco.

La dieta per GERD con esofagite è volta a ridurre il processo infiammatorio, che può provocare complicanze.

  • Si possono mangiare specie di pesci grassi, noci, semi di lino, olio di oliva e di colza, semi di zucca, olio di crusca di riso, olio di semi d'uva, olio di noci. Tutti gli oli sono conservati in frigorifero per evitare l'ossidazione. Riempiono le insalate.
  • Soia, tofu, latte di soia possono essere inclusi nella dieta. Sono in grado di intorpidire e ridurre il processo infiammatorio.
  • Noci e semi vengono aggiunti ai piatti in piccole quantità.
  • Come spezie e condimenti, puoi aggiungere cumino, zenzero, curcuma e curry.

Quando GERD ascolta la condizione dell'esofago e segui tutte le raccomandazioni. Escludere tutti i prodotti che causano dolore e altre manifestazioni.

Per comodità, hanno un diario speciale per la settimana, in cui annotano l'intera dieta e le ricette dei piatti, che include una dieta. Registra tutte le sensazioni e le reazioni a loro.

L'esofagite nella malattia da reflusso gastroesofageo è una malattia cronica in cui lo stress ossidativo è sempre presente. Pertanto, la dieta include frutta e verdura che è necessario mangiare regolarmente.

Il recupero è dovuto agli antiossidanti che riducono l'infiammazione. Al fine di mantenere la dieta e il regime con GERD regolare con la stessa quantità di frutta e verdura, vengono congelati e asciugati per l'inverno.

Raccomandazioni importanti

Ci sono alcune raccomandazioni a cui ascoltare, regolando la potenza e la modalità per GERD. Questi includono non solo la dieta, ma anche una serie di altre regole.

  • Quando GERD è prescritto una dieta in cui non c'è posto per le bevande alcoliche. Non solo irritano le mucose, ma provocano anche la formazione di acido cloridrico, complicando la lotta contro l'elevata acidità.
  • Aumentare il consumo di acqua al giorno fino a 2 litri.
  • Mangia un equilibrio e razionale. Dai prodotti consumati ottieni tutte le vitamine, i nutrienti e gli elementi necessari. Si raccomanda di consumare dal cibo, perché in questa forma sono meglio assorbiti.
  • La dieta è strettamente osservata durante il periodo di esacerbazione. Durante la remissione, è permesso aumentare i cibi proteici e carboidrati. Escludere rigorosamente piatti e prodotti contenenti e formando acido.
  • Escludere il digiuno con esofagite. Altrimenti, i sintomi torneranno e peggioreranno.

Come mangiare

Oltre a tutte le raccomandazioni per GERD, ci sono alcune regole di assunzione di cibo che devono essere seguite e ascoltate.

  • Osservare una certa temperatura. Il cibo non dovrebbe superare i 60 gradi. Il cibo caldo può danneggiare la mucosa e provocare uno spasmo. Lo stesso vale per il cibo freddo. Alimenti sotto i 15 gradi possono causare dolore e crampi.
  • Hai bisogno di mangiare almeno 5 volte al giorno. Questo ridurrà significativamente il processo infiammatorio riducendo le lesioni all'esofago.
  • Dopo il pasto non è permesso andare a riposare o dormire. Questo porterà a numerosi bruciori di stomaco e provocare un'ernia.
  • Puoi andare a letto 2 ore dopo aver mangiato. Ciò impedirà al cibo di entrare nell'esofago, salvando la sua parte inferiore e la mucosa dall'infiammazione.
  • Porzioni di cibo dovrebbero essere piccole. Non puoi mangiare troppo e mangiare troppo, è un percorso diretto verso la formazione di un'ernia.
  • Tutto il cibo deve essere cucinato correttamente. Lasciare bollire, stufare, cuocere al vapore e cuocere al forno. Escludere il cibo fritto, che provoca la formazione di acido cloridrico, irritante membrana mucosa.
  • Elimina i brodi molto ricchi a base di funghi, pollo e manzo.

Per il trattamento e la prevenzione della GERD, è necessario mangiare bene, dieta e rinunciare a cibi nocivi e cattive abitudini.

Al fine di evitare complicazioni, è necessario cercare l'aiuto di un medico che condurrà una consulenza competente e condurre una diagnosi completa.

Nell'individuare malattie concomitanti, prescrivere un trattamento speciale mirato all'osservanza di una dieta e di uno stile di vita sano.

Raccomandazioni per la gerba

La malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) è un gruppo di malattie con disturbi della motilità primitiva. Questo termine si riferisce a tutti i casi di reflusso patologico del contenuto acido dello stomaco nell'esofago con una diminuzione del pH nel lume dell'esofago inferiore a 4,0 (normale 5,5-7).

Nella prevenzione primaria e nel trattamento di questa malattia, un ruolo essenziale è svolto da una corretta alimentazione, nonché da un cambiamento nello stile di vita del paziente.

Raccomandazioni per i cambiamenti dello stile di vita nei pazienti con GERD:

  • Smetti di fumare.
  • Normalizza il peso corporeo con il suo eccesso.
  • Evita carichi sui muscoli addominali. Evitare lavori legati alle inclinazioni, sollevamento pesi.
  • Rifiuto di indossare indumenti stretti, indossare cinture strette, cinture.
  • Dormire su un letto, la cui estremità della testa è sollevata di 10-15 cm (specialmente se i sintomi si verificano durante la notte).
  • Farmaci di controllo che possono inibire la peristalsi esofagea e la funzione dello sfintere esofageo inferiore:
    • Nitrati.
    • I beta-bloccanti.
    • Progesterone.
    • Anticolinergici.
    • Antidepressivi.
    • Antagonisti del calcio
  • Farmaci che danneggiano la mucosa esofagea:
    • Farmaci antiinfiammatori non steroidei.
    • Preparazioni di potassio.
  • Normalizza la sedia.

Raccomandazioni per la nutrizione dei pazienti con GERD:

  • Escludere l'eccesso di cibo e gli spuntini prima di andare a dormire. L'ultimo pasto non più tardi di 2-3 ore prima di andare a dormire.
  • Non sdraiarsi dopo un pasto per 2 ore.
  • Mangia 3-4 volte al giorno, in piccole porzioni.
  • Smetti di bere alcolici.
  • Escludere dalla dieta di cibi piccanti, caldi e molto freddi, che ha un effetto dannoso sulla mucosa esofagea.
  • Escludere bevande gassate che aumentano la pressione intragastrica e quindi promuovere il reflusso gastroesofageo.
  • Elimina o riduce l'assunzione di grassi che inibiscono l'attività motoria dello stomaco.
  • Limitare o eliminare l'uso di prodotti che promuovono l'ipotensione dello sfintere esofageo inferiore: caffè, cioccolato, cipolle verdi e aglio, pomodori e agrumi.

I pazienti in sovrappeso che abusano di fumo e alcol, così come quelli che non seguono le raccomandazioni sui cambiamenti nutrizionali e di stile di vita, hanno un decorso persistente e grave della malattia.

Non esiste una dieta speciale per i pazienti con GER. Forse l'uso della dieta numero 1.

Prodotti consigliati e piatti dieta numero 1

  • Grano tenero da farina del più alto grado di pasticceria di ieri o essiccato; sono esclusi il pane di segale e ogni altro pane fresco, pasticceria e pasta sfoglia.
  • Zuppe su brodo vegetale da purè e cereali ben bolliti, latte, zuppe di verdure, condite con burro, miscela di uova e latte, panna; sono esclusi i brodi di carne e pesce, i funghi e i forti brodi vegetali, la zuppa di cavolo, il borscht, l'okroshka.
  • Piatti di carne - vapore e bollito di manzo, giovane agnello magro, maiale orlato, pollo, tacchino; Sono escluse le varietà grasse e filanti di carne, pollame, anatra, oca, carne in scatola, cibi affumicati.
  • I piatti a base di pesce sono generalmente a basso contenuto di grassi, senza pelle, a pezzi o sotto forma di braciola; cuocere su acqua o vapore.
  • Latticini - latte, panna, kefir acido, yogurt, ricotta a forma di soufflé, gnocchi pigri, budino; sono esclusi i latticini ad alta acidità.
  • Farinata di semola, semola di grano saraceno, riso, acqua bollita, latte, semi-viscosa, purea; escluso miglio, orzo e orzo cereali, legumi, pasta.
  • Verdure - patate, carote, barbabietole, cavolfiori, bollite in acqua o al vapore, sotto forma di soufflé, purè di patate, budini di vapore.
  • Spuntini - un'insalata di verdure bollite, lingua di pesce cotto, salsiccia, dottore, latticini, dietetici, in gelatina su brodo vegetale.
  • Piatti dolci - purea di frutta, gelatina, gelatina, composta di purea, zucchero, miele.
  • Bevande - un tè debole con latte, panna, succhi di frutta e bacche.
  • Grassi - olio di girasole cremoso e raffinato, aggiunto ai piatti.

Alimenti e piatti dietetici esclusi numero 1

Due gruppi di alimenti dovrebbero essere esclusi dalla dieta.

Prodotti che causano o aumentano il dolore. Questi includono: bevande - tè forte, caffè, bevande gassate; pomodori.

Prodotti che stimolano fortemente la secrezione di stomaco e intestino. Questi includono: carne concentrata e brodo di pesce, decotto di funghi; cibi fritti; carne e pesce stufati nel loro stesso succo; salse a base di carne, pesce, pomodori e funghi; pesce e prodotti a base di carne salati o affumicati; carne e pesce in scatola; frutta e verdura salata e in salamoia; spezie e condimenti (senape, rafano).

Inoltre, sono esclusi: segale e pane fresco, prodotti di pasticceria; latticini ad alta acidità; miglio, orzo, orzo e granturco, legumi; cavolo bianco, ravanello, acetosa, cipolle, cetrioli; verdure salate, in salamoia e in salamoia, funghi; frutti e bacche aspri e ricchi di fibre.

È necessario concentrarsi sui sentimenti del paziente. Se, durante il consumo di un determinato prodotto, il paziente avverte disagio nella regione epigastrica e, in particolare, nel bruciore di stomaco, questo prodotto deve essere abbandonato.

Menu di esempio dieta numero 1 per una settimana

  • Prima colazione: uovo alla coque, porridge di latte di riso, tè con latte.
  • La seconda colazione: ricotta fresca non acida, brodo di rosa canina.
  • Pranzo: zuppa di farina d'avena al latte, polpette al vapore con purea di carote, mousse di frutta.
  • Snack: decotto di fianchi, cracker.
  • Cena: pesce bollito, cotto sotto salsa di latte, purè di patate, tè con latte.
  • Per la notte: latte.

  • Prima colazione: frittata di vapore, porridge di grano saraceno friabile, tè con latte.
  • La seconda colazione: mela cotta con zucchero.
  • Pranzo: zuppa di latte di riso, soufflé di carne al vapore con purè di patate, gelatina di mele.
  • Pranzo: decotto di crusca di frumento con zucchero e cracker.
  • Cena: soufflé al vapore, gelatina di frutta.
  • Per la notte: crema.

  • Prima colazione: uovo sodo, porridge di semolino di latte, kissel.
  • Seconda colazione: budino di ricotta.
  • Pranzo: zuppa di patate vegetariana, carne bollita, cotto sotto salsa besciamella, carote bollite, composta di frutta in umido stufata.
  • Snack: decotto di fianchi, panini magra.
  • Cena: pesce bollito, al forno con salsa al latte, rotolo di mele alla carota, tè con latte.
  • Per la notte: latte.

  • Prima colazione: gnocchi pigri con panna acida, porridge di farina d'avena, composta.
  • La seconda colazione: ricotta fresca non acida, brodo di rosa canina.
  • Pranzo: zuppa di latte con vermicelli, gnocchi di carne di tacchino con contorno di cavolfiore bollito, tè leggero con latte.
  • Snack: un decotto di crusca di frumento con un biscotto secco.
  • Cena: insalata di verdure bollite e salsiccia bollita, mousse di frutti di bosco, gelatina.
  • Per la notte: crema.

  • Prima colazione: uovo sodo, porridge di latte di riso.
  • Seconda colazione: pera al forno con zucchero, composta di frutta secca.
  • Pranzo: zuppa di verdure, pesce persico bollito, pasta, tè leggero.
  • Spuntino: mousse di frutti di bosco.
  • Cena: soufflé di carne, casseruola di ricotta, gelatina.
  • Per la notte: latte.

  • Prima colazione: frittata di vapore, porridge di semolino di latte, composta di frutta secca.
  • La seconda colazione: ricotta fresca non acida, decotto di rosa canina.
  • Pranzo: zuppa di latte d'avena, coniglio bollito, puré di patate, tè leggero con latte.
  • Snack: un decotto di crusca di frumento con un biscotto secco.
  • Cena: pesce bollito, al forno con salsa al latte, rotolo di mele e carote, gelatina.
  • Per la notte: crema.

  • Prima colazione: frittata di vapore, vermicelli con formaggio grattugiato, tè leggero, meringa.
  • Seconda colazione: gelatina di bacche, composta.
  • Pranzo: zuppa di verdure passata, carpa bollita con besciamella, riso bollito, gelatina.
  • Pranzo: casseruola di ricotta, tè leggero.
  • Cena: insalata di verdure, polpette di carne di tacchino con contorno di cavolfiore.
  • Per la notte: latte.

Dieta per GERD

Descrizione aggiornata al 07/02/2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 10 giorni
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1300-4300 rubli a settimana

Regole generali

La malattia da reflusso gastroesofageo è un reflusso patologico (fusione) del contenuto dello stomaco e la comparsa di sintomi e complicanze caratteristici.

È basato su disordini motori che portano a disfunzione dei meccanismi anti-reflusso. La fonte dei calchi è la "tasca acida" - un acido che si forma sulla superficie del contenuto dello stomaco 30 minuti dopo ogni pasto. Il volume della tasca dell'acido è 50-70 ml, che mantiene un reflusso costante.

La seconda causa di calchi è un'ernia dell'apertura esofagea del diaframma, la cui presenza aumenta ripetutamente i calchi. L'epitelio dell'esofago è sensibile all'azione irritante del succo gastrico, che porta all'infiammazione delle mucose e alla comparsa di lesioni erosive e ulcerative. Nei pazienti con bruciore di stomaco, eruttazione dell'aria, sensazione di bruciore dietro lo sterno, mal di gola, tosse. Il deterioramento si osserva dopo un errore nella dieta, e quindi, sullo sfondo del trattamento, la dieta alimentare è di grande importanza.

La dieta per la malattia da reflusso gastroesofageo è volta a ridurre la frequenza del reflusso e la prevenzione delle sue complicanze. I pazienti dovrebbero evitare di mangiare cibi grassi e fritti, così come cibi che causano flatulenza, in quanto ciò provoca lanci nell'esofago.

L'eccesso di cibo è del tutto inaccettabile, specialmente di notte, e il cibo dovrebbe essere assunto in piccole porzioni, ma spesso (5-6 volte al giorno). L'uso di alcol, bevande con gas, caffè e una grande quantità di liquidi contribuisce al riflusso, quindi queste bevande sono escluse e il regime idrico è limitato a 1 l al giorno.

Seguendo queste linee guida, i pazienti possono prevenire il getto esofageo:

  • evitare l'eccesso di cibo e non andare a letto subito dopo aver mangiato;
  • evitare di lavorare piegandosi in avanti, sollevando il peso, che aumenta la pressione intra-addominale e contribuisce ad aumentare il rigurgito e la frequenza del loro aspetto;
  • evitare stitichezza e flatulenza;
  • la cena dovrebbe essere di 4 ore prima di andare a dormire;
  • uso di cuscini alti;
  • ricezione di acque minerali alcaline che riducono l'acidità, riducono l'infiammazione della mucosa e la frequenza del reflusso.

La dieta per GERD deve essere osservata costantemente, altrimenti il ​​frequente rigurgito del contenuto gastrico può causare complicazioni: erosione, ulcere e stenosi dell'esofago, nonché cambiamenti più profondi nella mucosa esofagea - l'esofago di Barrett, la cui manifestazione principale è i sintomi del reflusso gastrico dell'esofago: bruciore di stomaco, bruciore al petto, eruttazione, disfagia e nausea. Il rafforzamento del bruciore di stomaco si osserva quando ci sono errori nella dieta (mangiare cibi fritti e grassi, caffè e bevande gassate).

La dieta con l'esofago di Barrett non differisce da quanto sopra, ma richiede una compliance più severa e a lungo termine. Lo stesso requisito si applica al trattamento e per una buona ragione. L'esofago di Barrett (o metaplasia di Barrett) è caratterizzato dalla presenza di metaplasia (degenerazione) delle cellule della mucosa ed è una grave complicanza e può essere considerato un fattore di rischio per il cancro esofageo. In alcune fonti è definito come una condizione precancerosa. Metaplasia nell'esofago può formarsi su un segmento lungo o corto del segmento.

La diagnosi si basa sull'esame endoscopico e sulla biopsia di un campione del tessuto esofageo. In termini di trattamento, i pazienti con questa malattia, così come con forme gravi di GERD, dovrebbero assumere inibitori della pompa protonica per lungo tempo. L'effetto dell'IPP si basa sulla soppressione della produzione di acido, a seguito della quale il volume e l'effetto dannoso della "tasca dell'acido" sono ridotti. Tutto ciò crea condizioni per la scomparsa dei sintomi e la guarigione della mucosa esofagea. Il migliore è il ricevimento di questi farmaci per 30 minuti prima di un pasto.

Il reflusso gastroesofageo è spesso combinato con duodenogastrico (gettando il contenuto del duodeno nello stomaco). Le ragioni di questo possono essere il fallimento del piloro, che non è completamente chiuso, duodenite cronica o alta pressione nel duodeno. Gli acidi biliari gettati nello stomaco e lisolecitina in presenza di acido cloridrico gastrico hanno un effetto dannoso.

Clinicamente si manifesta un reflusso duodenogastrico esistente da tempo. I pazienti che sviluppano reflusso gastrite (tipo gastrite C), che è caratterizzata da dolore al dolore epigastrico, eruttazione, flatulenza, rigurgito di cibo, bruciore di stomaco, vomito della bile e la placca sulla lingua. Importante per la diagnosi è quello di condurre ph-metria in varie parti del tubo digerente: il terzo inferiore dell'esofago, dello stomaco e cardias, che contribuisce in modo significativo a stabilire la presenza di fusione duodenale e grado di severità. Si ritiene che il reflusso duodenogastrico sia costantemente osservato nelle persone sane e aumenta di notte.

È considerato patologico, se a pH-metria giornaliera si osserva un aumento dell'acidità superiore a 5, che non è associato all'assunzione di cibo. Questa condizione accompagna molte malattie del tratto digerente superiore (gastrite, ulcera peptica), spesso si sviluppa dopo la rimozione della cistifellea.

Gastrite e reflusso esofagite in acuto quando dolore amplificato appare pirosi frequente, potenza deve essere il più dolce (tabella n 1A), e per migliorare in remissione potenza è organizzato all'interno № Tabella 1.

Questa dieta terapeutico moderatamente dolce, pieno, e la sua composizione comprende una grande quantità di fibre aventi attività antiacido, 100 g di proteine, 90 g di grasso (terzi vegetale), 400 g di carboidrati, sali limitati a 6 corrisponde a 2800 g Calorie kcal (per umana non impegnato nel lavoro fisico).

  • Esclusa la secrezione di potenti agenti patogeni.
  • Prodotti contenenti tessuto connettivo (cartilagine, pelle, carne filante).
  • Ridurre le verdure ricche di fibre (rape, ravanelli, asparagi, legumi), pane di crusca, frutta con bucce grosse (uva, uva spina, datteri, ribes).
  • Il cibo è cucinato in un paio di pastoso e per lo più purè. È ammessa la torrefazione senza crosta ruvida.
  • Pasti suddivisi organizzati in piccole porzioni.
  • La maggior parte delle calorie dovrebbe essere nella prima metà della giornata e la cena dovrebbe essere leggera.

Raccomandazioni per GERD

Bruciore di stomaco e altri sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo si verificano a causa dell'eccessiva produzione di acido cloridrico e / o dell'ingestione di contenuto gastrico nell'esofago, pertanto la nutrizione clinica e la modificazione dello stile di vita devono risolvere due problemi principali: ridurre l'aggressività acida e impedire l'ingresso nell'esofago di contenuti gastrici.

Consigli sullo stile di vita

  1. Dormire con la testata sollevata del letto per almeno 15 cm In questa posizione, la pulizia (clearance) dell'esofago è più facile durante il sonno di una notte.
  2. Ridurre il peso corporeo con l'obesità. Il sovrappeso contribuisce ad aumentare la pressione intra-addominale e il reflusso del contenuto gastrico nell'esofago (reflusso). Per lo stesso motivo dovrebbe:
  3. Non mangiare prima di andare a letto, non sdraiarsi dopo aver mangiato.
  4. Evitare indumenti stretti, cinture strette.
  5. Evitare la flessione profonda, il lungo soggiorno in posizione piegata, il sollevamento di pesi superiori a 8-10 kg su entrambe le mani, esercizi fisici associati a sforzi eccessivi dei muscoli addominali.
  6. Evitare l'assunzione di farmaci sedativi e ipnotici, teofillina, nitrati. Questi farmaci rilassano lo sfintere esofageo inferiore, che normalmente impedisce il reflusso.
  7. Evitare l'assunzione di farmaci che possono causare l'infiammazione (farmaci anti-infiammatori non steroidei, doxiciclina, chinidina).
  8. Smetti di fumare. Stimola la produzione di acido.

Raccomandazioni sulla modalità e composizione della nutrizione

  1. Ridurre la quantità di cibo consumato. È necessario osservare 3-4 pasti al giorno, astenersi dagli spuntini. L'ultimo pasto dovrebbe essere entro e non oltre 2 ore prima di andare a dormire.
  2. Aumentare l'assunzione di proteine.
  3. Ridurre l'assunzione di grassi (panna, burro, pesce grasso, maiale, oca, anatra, agnello, dolci). Gli alimenti grassi rimangono a lungo nello stomaco, questo è accompagnato da una significativa secrezione di acido.
  4. Per escludere l'uso di cibi piccanti, caldi o freddi e bevande gassate. Il cibo caldo ferisce la mucosa dell'esofago e dello stomaco. Il cibo freddo indugia a lungo nello stomaco, perché una digestione adeguata inizia solo con il riscaldamento del cibo.
  5. Evita cibi meccanicamente grossolani, ferisce la mucosa e dura più a lungo nello stomaco, contribuendo all'eccessiva secrezione di acido e all'aumento della motilità gastrica, causando quindi reflusso.
  6. Evitare cibi irritanti (succhi di frutta aspro, succhi di agrumi, pomodori, caffè, tè, cioccolato, menta, cipolla, pepe, aglio, alcool, ecc.).
  7. Evitare prodotti gassosi.

Potresti essere interessato all'articolo "Raccomandazioni per la nutrizione e la dieta terapeutica nei bambini con GERD".

Principi di nutrizione e stile di vita in GERD

malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) - una malattia cronica recidivante con lo sviluppo dei sintomi caratteristici (pirosi, rigurgito), e / o lesioni infiammatorie dell'esofago distale causa di rigurgito periodica nell'esofago di gastrico e / o contenuto duodenale.

eziologia

Si ritiene che il GERD sia una malattia polietiologica. La causa diretta della GERD è il contatto prolungato di contenuti gastrici o duodenali con la mucosa esofagea.

I principali fattori che contribuiscono alla comparsa dei sintomi della MRGE sono:

  • ernia iatale assiale;
  • esercizio intenso;
  • sovraccarico psico-emotivo;
  • patologia della zona gastroduodenale (ulcera peptica, duodenostasi, reflusso duodenogastrico);
  • scarsa nutrizione;
  • somministrazione di farmaci che riducono il tono dello sfintere esofageo (nitrati prolungati, calcio antagonisti, teofillina, sedativi);
  • abuso di alcool e fumo, bere caffè e bevande mineralizzate, maionese, ketchup, piatti piccanti e condimenti;
  • aumento della pressione addominale (gravidanza, uso di corsetti e bende, flatulenza, obesità);
  • altre cause (scleroderma, diabete).

patogenesi

GERD si sviluppa a causa di una diminuzione della funzione della barriera antireflusso, che può verificarsi in tre modi:

1) riduzione della pressione primaria nello sfintere esofageo inferiore,

2) un aumento del numero di episodi del suo rilassamento,

3) la sua destrutturazione totale o parziale, ad esempio, con la chiglia dell'apertura esofagea del diaframma.

Importante nello sviluppo di GERD è uno squilibrio tra fattori di aggressione (reflusso gastroesofageo con un reflusso nell'esofago di acido cloridrico, pepsina, bile, enzimi pancreatici, sollevare la pressione intragastrica e intra-addominale, ecc.) E fattori di protezione (funzione antireflusso dello sfintere esofageo inferiore, la clearance esofagea, resistenza della membrana mucosa dell'esofago).

Ma un ruolo importante è giocato anche dalla modifica dello stile di vita e dalla correzione della nutrizione del paziente, che rende il trattamento medico più efficace e, soprattutto, aiuta a ridurre il rischio di recidiva della malattia.

Raccomandazioni per la modifica dello stile di vita e la correzione nutrizionale:

  1. evitare una posizione orizzontale durante il sonno (alzando la testata del letto di 15 cm);
  2. evitare la posizione orizzontale del corpo entro 2-3 ore dopo aver mangiato;
  3. smettere di fumare e abusare di alcool;
  4. perdita di peso con il suo eccesso;
  5. rifiuto di indossare corsetti, bende, cinture strette, che aumentano la pressione intra-addominale;
  6. eliminazione del sollevamento pesi superiore a 8-10 kg;
  7. limitazione del lavoro correlato all'inclinazione del corpo, con i muscoli addominali sottoposti a ritensionamento;
  8. restrizione dell'uso di farmaci che riducono il tono dello sfintere esofageo inferiore;
  9. restrizione dei prodotti che riducono il tono dello sfintere esofageo (caffè, tè forte, cioccolato, menta, latte, carne grassa, spezie);
  10. Evitare i prodotti che irritano la mucosa esofagea (agrumi, cipolle, aglio, pomodori, cibi fritti);
  11. restrizione di prodotti che aumentano la pressione intragastrica, che stimolano la funzione di formazione degli acidi dello stomaco (birra, champagne, acqua minerale gassata, legumi);
  12. preferibilmente un aumento dell'apporto proteico che, a differenza del grasso, aumenta il tono dello sfintere esofageo inferiore.

Un paziente con una diagnosi di GERD deve seguire una dieta speciale. Non è così gravoso - devi rinunciare prima di tutto ai dolci, senza i quali puoi fare a meno.

I principi di base della nutrizione nel reflusso gastroesofageo.

Prodotti vietati da GERD

Come con la maggior parte delle malattie del canale alimentare, per GERD devono essere monitorate tre caratteristiche del cibo:

-termico (è vietato mangiare molto caldo e freddo);

-meccanico (è necessario evitare il cibo grosso);

-chimica (è necessario controllare la composizione dei prodotti).

Il paziente deve fare una lista di piatti proibiti per se stesso e ricordarselo. È consigliabile includere i piatti che includono i seguenti prodotti nella lista nera:

  • agrumi;
  • peperoni;
  • condimenti piccanti;
  • pomodori;
  • torte alla crema e pasticcini;
  • cioccolato;
  • pesce grasso e carni grasse (ad esempio, agnello).

È utile ridurre al minimo il consumo di burro, margarina. Secondo il metodo di cottura, i piatti devono essere bolliti (anche al vapore), a volte al forno, ma non fritti.

Quando la dieta GERD include tali piatti e prodotti che i medici raccomandano:

-permesso l'uso di pane e prodotti di farina di un certo tipo. È permesso mangiare pane cotto con farina di prima scelta, leggermente essiccato o con la freschezza di ieri. Più volte alla settimana puoi mangiare il pane non è burro, lo stesso tipo di biscotti e biscotti in forma secca;

-Tutti i piatti di carne a basso contenuto di grassi, nonché il filetto di pollo e il filetto di tacchino senza pelle, dovrebbero essere inclusi nella dieta. I prodotti devono essere trattati termicamente con vapore o cottura. Puoi anche mangiare piatti di carne in una forma squallida, tra cui: polpette di carne, polpette di carne, soufflé, involtini, gnocchi, purè di patate;

-necessariamente il menu con GERD include il pesce, che non deve essere oleoso. La cottura deve essere effettuata senza sbucciatura sotto forma di pezzi o come una massa di cotoletta, al vapore o bollita. Pesci sfusi cotti in brodi di verdure;

-dai latticini è consentito il latte intero, che può essere aggiunto a cereali o tè, per bere latte acido per un periodo di un giorno, per usare una panna acida fresca non acida. Il formaggio va meglio aggiunto ai piatti sotto forma di casseruole, gnocchi "pigri", ecc.;

-le uova in forma grezza vengono utilizzate solo quaglie. Tutti gli altri stanno preparando uova strapazzate o con vapore o uova strapazzate. È permesso mangiare non più di due uova al giorno;

-Puoi usare il burro nella dieta, non più di trenta grammi al giorno. Girasole e olio d'oliva sono aggiunti ai piatti nella loro forma naturale;

-i cereali preparati per il paziente devono essere cotti in acqua o latte. I cereali di semola, grano saraceno, farina d'avena e riso devono essere bolliti al massimo. Polpettine cotte, budini o soufflé sono raccomandati da cereali triturati. Puoi mangiare maccheroni bolliti;

-Le seguenti verdure sono servite sul tavolo: patate, cavolfiori, carote, piselli, barbabietole. Dovrebbero essere fatti bollire in una casseruola con acqua o cotti a vapore. Verdure come aglio o cipolle sono ammesse solo in piccole quantità, come additivo ai piatti che sono stati trattati a temperatura;

-Le zuppe sono fatte da verdure macinate. Sono consentite le zuppe di latte, purè per la consistenza. Le minestre di verdure possono essere cotte in un leggero brodo di carne. Zuppa pronta di pollo o carne pre-bollita viene montata in un robot da cucina o frullatore;

-per quanto riguarda piatti dolci e frutta, questi ultimi devono essere serviti come gelatina, purè di patate, gelatina o mousse. Si consiglia di utilizzare mele cotte senza buccia. Dovrebbe far bollire la gelatina di latte. Consentito nel menu di includere miele, pastiglia, marmellata di bacche di varietà dolci, zucchero, marshmallow;

-le salse possono essere consumate solo quelle preparate con salse di panna acida, latte o uova all'olio;

-tra i verdi emettono prezzemolo e aneto, che vengono aggiunti a insalate o zuppe;

-hai bisogno di bere decotti di rosa selvatica, tè debole con l'aggiunta di panna o latte, una bevanda di crusca di frumento.

Se la malattia da reflusso gastroesofageo si è sviluppata, la dieta aiuterà a ridurre i segni della malattia, ma non promette di eliminarli completamente. Questo è possibile a condizione che la persona cambi completamente il suo stile di vita. Non c'è bisogno di cercare di essere trattati in modo indipendente, è meglio consultare un medico, che aiuterà in primo luogo, a fare un menu individuale. Per tutte le malattie del canale alimentare, è importante scegliere la dieta giusta e attenersi ad essa durante il trattamento, e preferibilmente dopo, al fine di evitare recidive.

Condividi "Principi di nutrizione e stile di vita in GERD"

Lo stile di vita cambia con GERD

È un po 'insolito ascoltare le raccomandazioni dei medici sulla necessità di cambiare qualcosa nella vita per curare con successo la malattia da reflusso gastroesofageo. È ancora possibile fare i conti con il dover assumere sostanze medicinali per molto tempo, ma non tutti sono pronti a cambiare le loro abitudini.

È chiaro che qualsiasi malattia dell'apparato digerente richiede la nomina di una dieta speciale. Ma perché apportare cambiamenti nel modo di vivere con GERD è difficile da capire.

I cambiamenti dello stile di vita sono inclusi nel piano di trattamento.

Perché i medici sottolineano l'importanza di questo elemento nel trattamento? In che modo è possibile adattare il programma di lavoro o indossare determinati indumenti per combattere una malattia spiacevole?

A prima vista, tali "appuntamenti" sembrano ridicoli. Ma in realtà, questo è l'unico modo per liberarsi definitivamente o definitivamente di un problema ardente e fastidioso. Cosa dovrà cambiare?

  1. È necessario evitare di sollevare pesi dopo aver mangiato, per ridurre l'attività fisica dopo ogni, anche una luce, uno spuntino.
  2. Prenditi il ​​tempo per un pasto calmo e misurato (cambia la cultura del cibo - devi mangiare almeno cinque volte al giorno).
  3. Dovremo occuparci completamente di te stesso: smettere di fumare e perdere peso!
  4. Abbassati con abiti attillati - peggiora solo il decorso della malattia.
  5. Non essere nervoso Se sei un tipo di persone molto vulnerabili che prendono sempre tutto il cuore negativo, iscriviti a un corso con uno psicologo.

Quindi, in breve, dovrai cambiare qualcosa, in modo più dettagliato il lavoro su te stesso è il seguente.

Attentamente con lo sforzo fisico

La vita corretta con GERD assomiglia allo studio delle scienze esatte. Se organizzi tutto sin dall'inizio, sarà molto più facile e più chiaro. Per coloro a cui piace fare sport è importante pianificare correttamente. Perché? Questa malattia è compatibile con lo sforzo fisico, ma in determinate circostanze.

  1. A causa della debolezza dello sfintere esofageo inferiore (il muscolo tondo che chiude il passaggio posteriore del cibo dallo stomaco all'esofago), qualsiasi carico immediatamente dopo il pasto porterà ad una sensazione di bruciore a causa del reflusso di acido o di noduli di cibo nel sistema digestivo superiore. Pertanto, la prima regola è mangiare un'ora o un'ora dopo un esercizio attivo.
  2. La seconda regola dice: non puoi mangiare durante lo sport, per lo stesso motivo.
  3. Il terzo punto non riguarda l'attività fisica intensa, ma il comportamento: non sollevare pesi o sporgersi quando si mangia. Ciò contribuisce al movimento inverso del cibo, che causa bruciore e dolore. Inoltre, quando si piega, lo stomaco viene schiacciato, il che crea un onere aggiuntivo per gli organi digestivi.

Quando la malattia da reflusso ha bisogno di una chiara distinzione tra periodi per il cibo e la ricreazione.

Nutrizione per GERD

Per aiutare il tuo corpo a far fronte alla malattia, è importante organizzare la nutrizione per GERD. Non si tratta solo di pasti frequenti, avete bisogno di cibo per entrare nel corpo in piccole porzioni e un adeguato trattamento termico. Per cosa? - È molto semplice, se consideriamo le caratteristiche della malattia.

  1. La gastroesofagite è un processo infiammatorio della mucosa e dell'esofago. Durante il periodo di malattia acuta, il carico su questi organi è massimo e il corpo non sempre fa fronte alle sue funzioni. Se c'è molto, mangiare grandi quantità di cibi grassi, piccanti e fritti - non sarà completamente digerito, che una persona si sente sotto forma di pesantezza, bruciore di stomaco, dolori di stomaco.
  2. Con l'alimentazione frazionale, l'approvvigionamento alimentare è distribuito uniformemente, a causa del volume ridotto, è più veloce e meglio elaborato.
  3. Il cibo bollito, in umido e cotto non contiene sostanze irritanti e cancerogene (che si formano quando il cibo è fritto), che è più facilmente tollerato dallo stomaco e non "graffia" l'esofago infiammato.
  4. E l'ultima cosa: mangia, piano! Il processo di trasformazione del cibo è anche un onere per il corpo, non complicare il lavoro del tratto gastrointestinale.

Prenditi cura di te

Un altro motivo importante per perdere peso è GERD. Lo stile di vita dovrà cambiare, ma è solo per il beneficio. Tutti quei chili in più sono dannosi non solo per il cuore e le articolazioni, ma anche per gli organi digestivi. Un addome allargato sostiene lo stomaco a causa di depositi di grasso. Questo porta a frequenti iniezioni di acido cloridrico nell'esofago e infiammazione della sua parte inferiore. Ridurre gradualmente il peso e il corpo diventerà molto più facile.

Per lo stesso motivo, non è consigliabile indossare abiti stretti o visitare un vestito con una cintura stretta. Questo abbigliamento ostacola non solo i movimenti del corpo, ma rallenta anche il lavoro degli organi digestivi, stringendo lo stomaco.

Fumare e bere caffè a stomaco vuoto: questi sono i primi nemici dell'esofago e del tratto gastrointestinale. Tutte le sostanze nocive contenute nel fumo di sigaretta causano l'infiammazione della membrana mucosa degli organi digestivi e violano la protezione locale. Per recuperare, è meglio abbandonare queste abitudini.

Equilibrio emotivo

Lo stress sul lavoro, i problemi in famiglia - è inutile sovraccarico nervoso permanente. È importante proteggere il tuo sistema nervoso. La sua eccessiva stimolazione provoca danni profondi agli organi interni, incluso il sistema digestivo. Nella malattia gastroesofageo, i disturbi nervosi aggravano il processo. Cosa fare Bisogno di agire:

  • in periodi di forte emotività, bere il tè con le erbe che normalizzano il lavoro del sistema nervoso;
  • assumere farmaci per migliorare l'adattamento allo stress;
  • lavorare con specialisti - seguire un corso di auto-formazione presso uno psicologo.

Un piccolo aggiustamento dello stile di vita e dell'alimentazione in GERD non è una limitazione della propria libertà, ma una necessità, punti importanti nel trattamento della malattia. Trattare con comprensione e pazienza per tali appuntamenti e il periodo di assunzione dei farmaci può essere ridotto.

Raccomandazioni Gerba

Raccomandazioni per GERD

Bruciore di stomaco e altri sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo si verificano a causa dell'eccessiva produzione di acido cloridrico e / o dell'ingestione di contenuto gastrico nell'esofago, pertanto la nutrizione clinica e la modificazione dello stile di vita devono risolvere due problemi principali: ridurre l'aggressività acida e impedire l'ingresso nell'esofago di contenuti gastrici.

Sommario:

Consigli sullo stile di vita

  1. Dormire con la testata sollevata del letto per almeno 15 cm In questa posizione, la pulizia (clearance) dell'esofago è più facile durante il sonno di una notte.

Raccomandazioni sulla modalità e composizione della nutrizione

  1. Ridurre la quantità di cibo consumato. È necessario osservare 3-4 pasti al giorno, astenersi dagli spuntini. L'ultimo pasto dovrebbe essere entro e non oltre 2 ore prima di andare a dormire.

Dieta per GERD

Descrizione aggiornata al 07/02/2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 10 giorni
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: rubli a settimana

Regole generali

È basato su disordini motori che portano a disfunzione dei meccanismi anti-reflusso. La fonte dei calchi è la "tasca acida" - un acido che si forma sulla superficie del contenuto dello stomaco 30 minuti dopo ogni pasto. Il volume della tasca dell'acido è ml, che mantiene i riflussi costanti.

La seconda causa di calchi è un'ernia dell'apertura esofagea del diaframma, la cui presenza aumenta ripetutamente i calchi. L'epitelio dell'esofago è sensibile all'azione irritante del succo gastrico, che porta all'infiammazione delle mucose e alla comparsa di lesioni erosive e ulcerative. Nei pazienti con bruciore di stomaco, eruttazione dell'aria, sensazione di bruciore dietro lo sterno, mal di gola, tosse. Il deterioramento si osserva dopo un errore nella dieta, e quindi, sullo sfondo del trattamento, la dieta alimentare è di grande importanza.

La dieta per la malattia da reflusso gastroesofageo è volta a ridurre la frequenza del reflusso e la prevenzione delle sue complicanze. I pazienti dovrebbero evitare di mangiare cibi grassi e fritti, così come cibi che causano flatulenza, in quanto ciò provoca lanci nell'esofago.

L'eccesso di cibo è del tutto inaccettabile, specialmente di notte, e il cibo dovrebbe essere assunto in piccole porzioni, ma spesso (5-6 volte al giorno). L'uso di alcol, bevande con gas, caffè e una grande quantità di liquidi contribuisce al riflusso, quindi queste bevande sono escluse e il regime idrico è limitato a 1 l al giorno.

Seguendo queste linee guida, i pazienti possono prevenire il getto esofageo:

  • evitare l'eccesso di cibo e non andare a letto subito dopo aver mangiato;
  • evitare di lavorare piegandosi in avanti, sollevando il peso, che aumenta la pressione intra-addominale e contribuisce ad aumentare il rigurgito e la frequenza del loro aspetto;
  • evitare stitichezza e flatulenza;
  • la cena dovrebbe essere di 4 ore prima di andare a dormire;
  • uso di cuscini alti;
  • ricezione di acque minerali alcaline che riducono l'acidità, riducono l'infiammazione della mucosa e la frequenza del reflusso.

La dieta per GERD deve essere osservata costantemente, altrimenti il ​​frequente rigurgito del contenuto gastrico può causare complicazioni: erosione, ulcere e stenosi dell'esofago, nonché cambiamenti più profondi nella mucosa esofagea - l'esofago di Barrett, la cui manifestazione principale è i sintomi del reflusso gastrico dell'esofago: bruciore di stomaco, bruciore al petto, eruttazione, disfagia e nausea. Il rafforzamento del bruciore di stomaco si osserva quando ci sono errori nella dieta (mangiare cibi fritti e grassi, caffè e bevande gassate).

La dieta con l'esofago di Barrett non differisce da quanto sopra, ma richiede una compliance più severa e a lungo termine. Lo stesso requisito si applica al trattamento e per una buona ragione. L'esofago di Barrett (o metaplasia di Barrett) è caratterizzato dalla presenza di metaplasia (degenerazione) delle cellule della mucosa ed è una grave complicanza e può essere considerato un fattore di rischio per il cancro esofageo. In alcune fonti è definito come una condizione precancerosa. Metaplasia nell'esofago può formarsi su un segmento lungo o corto del segmento.

La diagnosi si basa sull'esame endoscopico e sulla biopsia di un campione del tessuto esofageo. In termini di trattamento, i pazienti con questa malattia, così come con forme gravi di GERD, dovrebbero assumere inibitori della pompa protonica per lungo tempo. L'effetto dell'IPP si basa sulla soppressione della produzione di acido, a seguito della quale il volume e l'effetto dannoso della "tasca dell'acido" sono ridotti. Tutto ciò crea condizioni per la scomparsa dei sintomi e la guarigione della mucosa esofagea. Il migliore è il ricevimento di questi farmaci per 30 minuti prima di un pasto.

Il reflusso gastroesofageo è spesso combinato con duodenogastrico (gettando il contenuto del duodeno nello stomaco). Le ragioni di questo possono essere il fallimento del piloro, che non è completamente chiuso, duodenite cronica o alta pressione nel duodeno. Gli acidi biliari gettati nello stomaco e lisolecitina in presenza di acido cloridrico gastrico hanno un effetto dannoso.

Clinicamente si manifesta un reflusso duodenogastrico esistente da tempo. I pazienti che sviluppano reflusso gastrite (tipo gastrite C), che è caratterizzata da dolore al dolore epigastrico, eruttazione, flatulenza, rigurgito di cibo, bruciore di stomaco, vomito della bile e la placca sulla lingua. Importante per la diagnosi è quello di condurre ph-metria in varie parti del tubo digerente: il terzo inferiore dell'esofago, dello stomaco e cardias, che contribuisce in modo significativo a stabilire la presenza di fusione duodenale e grado di severità. Si ritiene che il reflusso duodenogastrico sia costantemente osservato nelle persone sane e aumenta di notte.

È considerato patologico, se a pH-metria giornaliera si osserva un aumento dell'acidità superiore a 5, che non è associato all'assunzione di cibo. Questa condizione accompagna molte malattie del tratto digerente superiore (gastrite, ulcera peptica), spesso si sviluppa dopo la rimozione della cistifellea.

Gastrite e reflusso esofagite in acuto quando dolore amplificato appare pirosi frequente, potenza deve essere il più dolce (tabella n 1A), e per migliorare in remissione potenza è organizzato all'interno № Tabella 1.

Questa dieta terapeutico moderatamente dolce, pieno, e la sua composizione comprende una grande quantità di fibre aventi attività antiacido, 100 g di proteine, 90 g di grasso (terzi vegetale), 400 g di carboidrati, sali limitati a 6 corrisponde a 2800 g Calorie kcal (per umana non impegnato nel lavoro fisico).

  • Esclusa la secrezione di potenti agenti patogeni.
  • Prodotti contenenti tessuto connettivo (cartilagine, pelle, carne filante).
  • Ridurre le verdure ricche di fibre (rape, ravanelli, asparagi, legumi), pane di crusca, frutta con bucce grosse (uva, uva spina, datteri, ribes).
  • Il cibo è cucinato in un paio di pastoso e per lo più purè. È ammessa la torrefazione senza crosta ruvida.
  • Pasti suddivisi organizzati in piccole porzioni.
  • La maggior parte delle calorie dovrebbe essere nella prima metà della giornata e la cena dovrebbe essere leggera.

4.8. Trattamento gerba

Il trattamento dei pazienti con malattia da reflusso gastroesofageo viene effettuato al fine di prevenire il reflusso, ridurre le proprietà dannose del reflusso, migliorare la clearance esofagea e aumentare le proprietà protettive della mucosa esofagea. In questo caso, il trattamento deve essere completo, includendo sia i farmaci che l'aderenza alla modalità e una certa natura della nutrizione.

Il trattamento farmacologico per la malattia da reflusso gastroesofageo è determinato dalla gravità dell'esofagite e dalle caratteristiche del fallimento dello sfintere esofageo inferiore. L'obiettivo del trattamento non è solo quello di alleviare i sintomi ed eliminare l'infiammazione, ma anche di prevenire complicazioni come stenosi, metaplasia epiteliale (esofago di Barrett) e sanguinamento. Pertanto, il trattamento dovrebbe essere completo e lungo.

Il trattamento della malattia da reflusso gastroesofageo può essere conservativo e chirurgico.

Trattamento conservativo della malattia da reflusso gastroesofageo

Il trattamento conservativo include:

Raccomandazioni al paziente di un certo stile di vita e dieta;

Assunzione di antiacidi e derivati ​​dell'acido alginico;

Accettazione di farmaci antisecretori (bloccanti del recettore H2 e inibitori della pompa protonica, o loro combinazioni);

Accettazione di procinetici, normalizzazione dei disturbi della motilità (attivazione della peristalsi, aumento del tono dello sfintere esofageo inferiore, accelerazione dell'evacuazione dallo stomaco).

Raccomandazioni generali sul regime e la dieta

Il paziente deve rispettare le seguenti regole di base:

dopo aver mangiato, evitare di piegarsi in avanti e non andare a letto;

dormire su un letto sollevato dal lato della testa di 15-20 cm (a causa dei supporti sotto le gambe del letto);

non indossare indumenti stretti e cinture strette;

evitare pasti abbondanti, sostituirli con pasti frazionati frequenti;

non mangiare durante la notte (entro e non oltre 2 ore prima di coricarsi);

limitare l'uso di alimenti che causano una diminuzione della pressione dello sfintere esofageo inferiore e avere un effetto irritante (grassi, alcool, caffè, cioccolato, agrumi, aglio e altre spezie piccanti, pomodori, menta piperita, prodotti di farina);

smettere di fumare;

sbarazzarsi di peso in eccesso;

limitare l'uso di farmaci che causano reflusso (colinergici, sedativi e tranquillanti, antispastici, inibitori del canale del calcio, beta-bloccanti, teofillina, progesterone, prostaglandine, nitrati, FANS).

antiacidi

Lo scopo della terapia antiacido è di ridurre l'aggressività acido-proteolitica del succo gastrico. Aumentando il pH intragastrico, questi farmaci eliminano l'effetto patogeno dell'acido cloridrico e della pepsina sulla mucosa esofagea in caso di reflusso.

Il meccanismo d'azione degli antiacidi:

neutralizzazione di acido cloridrico;

adsorbimento di pepsina, acidi biliari, lisolecitina e tossine;

avvolgono la mucosa, fornendo citoprotezione;

aumentare le proprietà protettive del CO, promuovere la riparazione;

ridurre la pressione intragastrica e intraduodenale;

ridurre lo spasmo muscolare e il reflusso.

L'arsenale dei moderni antiacidi è abbastanza impressionante.

Attualmente, gli agenti alcalinizzanti sono prodotti, di regola, sotto forma di preparazioni complesse, e sono a base di idrossido di alluminio, idrossido di magnesio o bicarbonato di magnesio, vale a dire antiacidi non assorbibili. La forma farmaceutica più conveniente per GERD sono i gel.

Di solito, i farmaci vengono prescritti 3 volte al giorno 40-60 minuti dopo un pasto (15 ml di maalox - 1 cucchiaino o 1-2 compresse 3-4 volte al giorno), quando il bruciore di stomaco e il dolore retrosternale si verificano più spesso e di notte.

Si raccomanda inoltre di attenersi alla seguente regola: ogni attacco di dolore e bruciore di stomaco deve essere interrotto.

Almagel, Almagel Neo, Alyumag

Gastal, Gelusil, Gelusil-varnish

Phosphalugel (gel colloidale di fosfato di alluminio, pectina, agar-agar) 1-2 sacchetti 2-3 volte al giorno.

Gli alginati sono farmaci combinati che includono antiacidi e acido alginico, che una volta rilasciati nello stomaco formano un film leggero che galleggia sulla superficie del contenuto dello stomaco e, quando si verifica reflusso, entra nell'esofago prima del contenuto gastrico, avvolgendo la mucosa e proteggendola da refluxato aggressivo.

Malattia da reflusso gastroesofageo nei bambini

Malattia da reflusso gastroesofageo nei bambini

  • Unione dei pediatri della Russia

Indice

parole

  • Reflusso gastroesofageo
  • Esofagite da reflusso
  • Ernia iatale
  • bruciore di stomaco
  • disfagia
  • PH-metria intraesofageo
  • Manometria dell'esofago.

elenco delle abbreviazioni

AR - miscela antireflusso

BDU - senza altre istruzioni

GER - reflusso gastroesofageo

GERD - malattia da reflusso gastroesofageo

RDT - reflusso duodenogastrico

IPP - inibitori della pompa protonica

TAC - tomografia computerizzata

MRI - Risonanza magnetica

LES - sfintere esofageo inferiore

NERD - malattia da reflusso non erosivo

PB - Esofago di Barrett

PS - polisaccaridi non digeribili

SGPOD - ernia scorrevole dell'apertura esofagea del diaframma

Ultrasuoni - ultrasuoni

HGD - gastroduodenite cronica

ERD - malattia da reflusso erosivo

Termini e definizioni

In questi orientamenti clinici non vengono utilizzati termini professionali nuovi e mirati.

1. Brevi informazioni

1.1 Definizione

La malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) è una condizione che si sviluppa quando lo svuotamento gastrico nell'esofago causa sintomi disturbanti e / o porta allo sviluppo di complicanze (Vakil N. et al., 2006).

1.2 Eziologia e patogenesi

GERD è una malattia multifattoriale causata direttamente dal reflusso gastroesofageo (GER). GER - lancio involontario di contenuti gastrici o gastrointestinali nell'esofago, accompagnato dall'ingestione di esofago non intrinseco nell'esofago, che può causare danni fisici e chimici alla mucosa esofagea. La patogenesi della malattia da reflusso gastroesofageo può essere rappresentata come una sorta di "peso", da un lato ci sono fattori di "aggressione" (ipersecrezione di acido cloridrico, effetti aggressivi di lisolecitina, acidi biliari, succo pancreatico nel reflusso duodeno-gastrico, alcuni farmaci e alcuni alimenti); l'altro è i fattori di "protezione" (funzione antireflusso del cardias, resistenza della mucosa esofagea, clearance efficace, evacuazione tempestiva dei contenuti gastrici). La prevalenza di fattori di aggressione con protezione sufficiente, difetti di protezione a un livello relativamente calmo di fattori aggressivi, o la combinazione di aggressione con protezione insufficiente porta allo sviluppo di GERD.

1.3 Epidemiologia

L'incidenza dell'esofagite da reflusso nei bambini con malattie dell'apparato digerente va dall'8,7% al 17%. La prevalenza di GERD nell'infanzia è sconosciuta, a causa sia della diversità delle varianti cliniche e morfologiche della malattia, sia della mancanza di un approccio sistemico unificato alla diagnostica e al trattamento.

1.4 Codifica su ICD-10

Reflusso gastroesofageo (К 21):

K21.0 - reflusso gastroesofageo con esofagite;

K21.9 - Reflusso gastroesofageo senza esofagite.

Malattia da reflusso gastroesofageo (reflusso esofagite II-V), forma moderata.

1.5 Classificazione

Nel 2006, al World Gastroenterology Congress di Montreal, è stato proposto di evidenziare 3 forme di GERD:

  • non erosivo (NERD), che rappresenta circa il 60% di tutti i casi della malattia;
  • erosivo (ERD), che costituisce circa il 35%;
  • Esofago di Barrett, che rappresenta il 5% dei casi di GERD.

Non esiste una classificazione generalmente accettata di GERD. La classificazione lavorativa russa è riportata di seguito.

Classificazione di lavoro di GERD nei bambini (Privorotsky VF, Luppova N.Е, 2006)

I. La gravità del GER (in base ai risultati dell'esame endoscopico):

  • GER senza esofagite,
  • GER con esofagite (grado I-IV),
  • Il grado di compromissione motoria nell'area della giunzione esofageo-gastrica (A, B, C).

II. La gravità del GER (in base ai risultati dell'esame radiografico):

  • GER (I-IV),
  • Ernia scorrevole dell'orifizio esofageo del diaframma.

III. Manifestazioni extraesofagee di GERD:

  • broncopolmonare,
  • ENT,
  • cardiologia,
  • Dental.

IV. Complicazioni di GERD:

  • Esofago di Barrett
  • Stenosi esofagea
  • Anemia post-hemorrhagic

Classificazione esofagite endoscopica

Il sistema di segni endoscopici di GER in bambini (secondo G.Tytgat nella modifica di VF Privorotsky).

0 gradi - l'assenza di segni visivi di infiammazione della membrana mucosa dell'esofago.

Grado I - eritema focale moderatamente espresso e / o friabilità della membrana mucosa dell'esofago addominale.

Grado II - la stessa iperemia totale dell'esofago addominale con placca fibrinosa focale e la possibile comparsa di singole erosioni di superficie, solitamente di forma lineare, situate sulla sommità delle pieghe della mucosa.

Grado III - lo stesso + diffusione dell'infiammazione nell'esofago toracico. Erosione multipla (a volte unita), non localizzata circolarmente. Possibile aumento della vulnerabilità di contatto delle mucose.

IV grado - ulcera dell'esofago. Sindrome di Barrett. Stenosi dell'esofago.

A. Difficoltà motorie moderatamente marcate nell'area di PS (aumento della linea Z fino a 1 cm), provocato a breve termine. Subtotale (lungo una delle pareti) prolasso a un'altezza di 1-2 cm, riducendo il tono del PS.

B. Distinti segni endoscopici di insufficienza cardiaemica, prolasso totale o subtotale provocato a un'altezza superiore a 3 cm con possibile fissazione parziale nell'esofago.

C. Stesso + pronunciato prolasso spontaneo o provocato al di sopra delle gambe del diaframma con possibile fissazione parziale.

Un esempio di conclusione endoscopica:

Reflusso esofagite II-In grado.

2. Diagnostica

2.1 Reclami e storia

Le manifestazioni cliniche di GERD sono diverse e numerose, spesso caratterizzate da:

Di norma, sintomi come bruciore di stomaco, dolore dietro lo sterno, nel collo e nella schiena, sono già stati osservati con cambiamenti infiammatori nella mucosa esofagea, vale a dire con esofagite da reflusso. È utile scoprire quali fattori aumentano o riducono i sintomi del reflusso: posizione corporea, abitudini alimentari, farmaci. Molti autori sottolineano che l'esofagite da reflusso è la causa del dolore, simile all'angina, ma non associata a malattie cardiache. Per questa manifestazione di reflusso esofagite è caratterizzata dalla presenza di dolore nella posizione orizzontale del corpo e il sollievo dal dolore prendendo antiacidi.

È accettato assegnare sintomi esofagei ed extra esofagei.

Il bruciore di stomaco, come reclamo chiave nei pazienti adulti con GERD, può essere assente nella pratica pediatrica. Inoltre, molti bambini, in particolare l'età prescolare e l'età della scuola elementare, anche sentendo il bruciore di stomaco in quanto tale, non possono sempre caratterizzarlo.

Il rigurgito è il movimento passivo del contenuto gastrico attraverso l'esofago e poi nella cavità orale. È aggravato in posizione prona o quando il corpo è inclinato (a causa di una maggiore pressione intra-addominale). Il sintomo di una "zona umida" è l'aspetto di un colore biancastro sul cuscino dopo il sonno, una sensazione di una maggiore quantità di liquido nella bocca. L'insorgenza del sintomo è dovuta al riflesso salivare dell'esofago. Molto spesso questo sintomo è fissato nei bambini piccoli, nei quali di solito è causato da un'ipersalivazione. L'apparizione del sintomo della "macchia umida" nei bambini in età scolare indica in modo inequivocabile una grave compromissione motoria della zona di transizione esofagogastrica.

Eruttazione aria, aspro, amaro. L'eruttazione dall'aria dopo un pasto pesante o bevande gassate è considerato un fenomeno fisiologico. L'eruzione amara non è tanto caratteristica del GER, quanto del reflusso duodenogastrico (GHD). L'eruttazione acida viene spesso valutata dai pazienti come bruciore di stomaco.

Dolore al petto, dolore o fastidio periodico durante il passaggio del cibo attraverso l'esofago (solitudine). Si sviluppa come conseguenza dell'irritazione dei recettori del dolore dell'esofago con rigurgito. Nei bambini, è relativamente raro, anche se nella pratica degli adulti, secondo alcuni autori, la sindrome del dolore è seconda dopo il bruciore di stomaco.

Disfagia - la sensazione di "coma" dietro lo sterno. La base di questa lamentela è una violazione della funzione motoria dell'esofago. La motilità alterata dell'esofago della genesi funzionale è possibile con varie discinesie esofagee, nonché come risultato di spasmo neurogeno dei muscoli circolari della faringe o della bocca dell'esofago, ad esempio, nelle personalità isteroidali. I bambini più grandi definiscono la disfagia come una sensazione di ritardare il cibo dietro lo sterno durante o dopo l'atto di deglutizione. Alcuni bambini, al fine di eliminare la disfagia, si aiutano prendendo frequenti movimenti di deglutizione, lavando il cibo con l'acqua, stringendo il petto, assumendo la posizione forzata mentre deglutiscono e piegandosi in avanti un po '. La disfagia che si verifica dopo l'ingestione di qualsiasi cibo è più caratteristica dell'esofagite e, dopo l'ingestione di cibo liquido, per i disturbi funzionali. L'aspetto di questo sintomo dopo l'ingestione di cibo solido è spesso contrassegnato sullo sfondo di patologia organica grave (tumore, stenosi, stenosi). La disfagia paradossa è possibile, quando il cibo solido è migliore del liquido e i pezzi grandi sono migliori di quelli piccoli (sintomo di Lichtenstern). Per la comparsa di disfagia, la temperatura dell'assunzione di cibo è importante (il cibo molto freddo o caldo è peggiore). Inoltre, le emozioni, il cibo che scorre veloce, il mangiare un pasto secco, l'assunzione di determinati alimenti (ad esempio il cachi), lo spavento possono causare disfagia a breve termine anche in individui sani.

I sintomi esofagei sono rappresentati principalmente da disturbi che indicano il coinvolgimento del sistema broncopolmonare, degli organi ENT, del sistema cardiovascolare e dei denti nel processo:

  • Colpi di tosse e / o soffocamento soprattutto di notte; dopo un pasto pesante;
  • Il decorso prolungato dell'asma bronchiale, nonostante un'adeguata terapia di base.
  • Tosse costante
  • apnea
  • "Inceppamento" del cibo nella faringe o una sensazione di "grumo" nella gola che si sviluppa a causa di una maggiore pressione nell'esofago superiore,
  • Sensazione di pizzicore e raucedine
  • Dolore all'orecchio
  • Aritmie, così come il fenomeno di allungamento dell'intervallo PQ
  • Erosione dello smalto dei denti

Alcuni pazienti potrebbero non avere alcun segno clinico di GER e il fatto di quest'ultimo è stabilito come risultato di metodi di ricerca speciali (ad esempio, fibroesofagogastroduodenoscopia (FEGDS) eseguita sulla patologia dello stomaco e del duodeno). D'altra parte, in una certa parte di pazienti con un quadro clinico pronunciato di GER, non possono esserci segni endoscopici di quest'ultima (la cosiddetta variante endoscopicamente negativa di GERD). Allo stesso tempo, dovrebbero esserci manifestazioni cliniche esofagee ed extraesofagee sufficientemente pronunciate, il fatto provato dell'esistenza di GER e una malattia di vecchia data (almeno 6 mesi).

  • La diagnosi di GERD nei bambini è basata clinicamente sulla gravità dei sintomi o dei segni che possono essere associati al GER.
  • I sintomi soggettivi sono inaffidabili nei neonati e nei bambini sotto i 12 anni di età. La maggior parte dei presunti sintomi del GER non sono specifici.
  • Una diagnosi di GERD viene effettuata solo quando la frequenza o la durata del reflusso è eccessiva, se esiste esofagite o se i sintomi e i segni sono chiaramente associati a episodi di reflusso pur escludendo diagnosi alternative.

La diagnosi di GERD non causa dubbi nei seguenti casi:

  • sindrome di vomito e rigurgito nei bambini piccoli con "sintomi di ansia": vomito ripetuto della fontana, sangue nel vomito, vomito con la bile, perdita di peso corporeo, patologia respiratoria ricorrente.
  • Sintomi "esofagei" che dominano altri disturbi gastroenterologici, riducendo significativamente la qualità della vita del paziente.
  • Esofago di Barrett.
  • la presenza delle manifestazioni extraesofagee associate al GER del bambino.

2.2 Esame fisico

Non ci sono sintomi fisici di patognomonica per GERD.

2.3 Diagnosi di laboratorio

Non ci sono segni di laboratorio di patognomonica per GERD.

2.4 Diagnostica strumentale

  • Si consiglia di eseguire l'esame ecografico (ecografia) del tratto gastrointestinale superiore con il test sifone dell'acqua.

Raccomandazione di classe B, livello di evidenza 2b

Commenti: la visualizzazione dell'esofago quando si utilizzano tecniche di ultrasuoni standard è difficile. Tuttavia, l'uso del doppio controllo Doppler migliora la diagnosi delle malattie dell'esofago. Nella prima fase dello studio, la scansione viene effettuata nell'epigastrio attraverso la regione dell'apertura esofagea del diaframma in posizione orizzontale e, in alcuni casi, con la testa rovesciata all'indietro. Al secondo stadio, lo stomaco viene riempito d'acqua in quantità per ottimizzare l'esame dell'esofago e le pareti dello stomaco, identificare il GER e misurare il diametro dell'esofago al momento della faringe. La visualizzazione dell'esofago è solitamente possibile per 1,5-2,5 cm della sezione addominale. Il diametro normale dell'esofago nei bambini è 7-10 mm. Il diametro del terzo inferiore dell'esofago superiore a 11 mm (al momento della faringe 13 mm) può indicare la formazione di un'ernia scorrevole dell'orifizio esofageo del diaframma (SHPOD). Con un diametro superiore a 13 mm (al momento della faringe di 15 mm e oltre), la conclusione sull'FHD nei bambini diventa quasi affidabile.

Raccomandazione di classe A, livello di evidenza 1a

Commenti: Lo studio valuta lo stato della mucosa esofagea, nonché la gravità dei disturbi motori nell'area della giunzione esofageo-gastrica. Lo studio permette di diagnosticare con sicurezza un certo numero di anomalie congenite dello sviluppo dell'esofago (atresia, stenosi, "esofago corto", ecc.), Acquisite malattie della genesi infiammatoria e non infiammatoria. Il metodo è anche indispensabile nella diagnosi delle malattie tumorali dell'esofago, corpi estranei, mentre monitora lo stato dell'esofago dopo interventi chirurgici. Quando si eseguono i FEGD, lo stato dello sfintere esofageo inferiore (LES) viene esaminato accuratamente: vengono valutati il ​​grado di chiusura del cardias, l'altezza della posizione della linea Z, i segni indiretti di un'ernia scorrevole dell'apertura esofagea del diaframma (SHHPOD). Di fondamentale importanza è un'adeguata valutazione della condizione della membrana mucosa dell'esofago, in particolare della sezione addominale. Occorre prestare attenzione alla gravità dell'infiammazione, alla presenza di focolai di ectopia, formazioni polipoidi, fessure, nonché alla posizione, al tipo e al numero di erosioni e ulcere. Descrivendo il prolasso della mucosa gastrica nell'esofago, l'endoscopista dovrebbe indicare l'altezza del prolasso (in centimetri), l'unilateralità (lungo una parete) o la sua circolarità, nonché la durata della fissazione del complesso del prolasso nell'esofago. Una diagnosi endoscopica affidabile di CHD diventa in caso di rilevamento di un prolasso circolare (al di sopra del diaframma, cioè più di 3-4 cm) della porzione subdionale dello stomaco nell'esofago con fissazione parziale del complesso del prolasso (fino a 3-5 secondi o più). La definizione dei sintomi di un "cono" o "imbuto" completa la componente diagnostica della conclusione endoscopica di "SGRP". Tuttavia, nel caso di rilevamento di un prolasso relativamente basso e con il sospetto persistente di FHD, devono essere eseguite radiografie aggiuntive.

  • Il significato diagnostico dell'esame endoscopico aumenta significativamente quando vengono prelevati campioni di materiale bioptico delle dimensioni e della posizione corrette durante lo studio. Una biopsia dell'esofago durante FEGDS è raccomandata per la diagnosi dell'esofago di Barrett e di altre cause di esofagite diverse dal GER.

Raccomandazione di classe B, livello di evidenza 2b

Commenti: è importante notare che anche piccole deviazioni nella tecnica del campionamento bioptico influenzano l'affidabilità dell'istologia come metodo diagnostico nel determinare l'esofagite da reflusso. Per una diagnosi affidabile, è necessario prendere almeno due biopsie (preferibilmente 4) ad una distanza di due centimetri o più sopra la linea Z.

  • Consigliato per eseguire la diagnosi radiologica.

Raccomandazioni di classe A, livello di evidenza 1s

Commenti: Solitamente condotto uno studio dell'esofago e dello stomaco con bario nelle proiezioni frontali e laterali e nella posizione di Trendelenburg con una leggera compressione della cavità addominale. Nello studio sono valutate la permeabilità della sospensione, il diametro dell'esofago, i contorni, l'elasticità delle pareti, le costrizioni patologiche, le espansioni simil-ampolla, la motilità e il sollievo della mucosa. Con evidente reflusso, l'esofago e lo stomaco formano radiograficamente la figura di un "elefante con un tronco sollevato", e su radiografie ritardate, un agente di contrasto riappare nell'esofago, che conferma il fatto di reflusso. Il metodo è di grande importanza nella diagnosi di CHF, sviluppo anormale dell'esofago, valutazione degli effetti di lesioni e interventi chirurgici, indispensabili nella diagnosi di malattie funzionali dell'esofago. La specificità degli studi a raggi X nella diagnosi di FHD, secondo la letteratura, è del 94%.

In una radiografia del sondaggio della cavità toracica e dello stomaco si trova una bolla di gas, che si trova sopra il diaframma. Quando si contrasta l'esofago, c'è una mancanza di esofago addominale sotto il diaframma, la presenza di sollievo gastrico della mucosa esofagea a livello dell'apertura diaframmatica e superiore. La presenza nella sezione del diaframma di tre o quattro pieghe e sopra indica che appartengono alla mucosa gastrica. I segni indiretti di ernia sono la levigatura o l'assenza dell'angolo del suo, la deviazione dell'esofago dal diaframma e dalla spina dorsale, così come il GER.

Gli svantaggi del metodo includono il fatto che la radiografia non sempre consente di risolvere le ernie di piccole dimensioni, ma fornisce anche un elevato carico di radiazioni.

  • Con l'inefficacia dei regimi di trattamento standard, è stato raccomandato di misurare l'acidità del mezzo - metrica del pH intra-esofageo (monitoraggio giornaliero del pH).

Raccomandazione di classe B, livello di evidenza 2b

Commenti: Uno dei metodi più importanti, consente di catturare accuratamente il reflusso del contenuto acido dello stomaco nell'esofago. Usandolo, puoi non solo fissare il dato dell'acidificazione esofagea, ma anche stimarne la durata. Attualmente vengono utilizzati vari tipi di acidogastrometri, sistemi informatici per pH-metria standard, 2-3 ore e per il monitoraggio giornaliero del pH.

Nello studio di bambini che utilizzano sonde di pH standard a 2, 3 o 5 canali. Uno dei sensori è installato nell'esofago a 5 cm sopra il cardias. La profondità di inserimento della sonda può essere calcolata usando la formula di Bischoff, modificata da MA Kurshin e V. M. Muravyova (1987):

dove X è la lunghezza della sonda in cm, Y è l'altezza del bambino.

I segni di GER patologico (secondo i dati di pH-metria a 3 ore) sono:

1) abbassando il pH nell'esofago al di sotto di 4 per 5 minuti o più;

2) determinazione di almeno 3 episodi di reflusso entro 5 minuti;

3) ripristino del pH nell'esofago in un periodo superiore a 5 minuti.

Solo una combinazione di tutti e tre i segni consente di diagnosticare con sicurezza il GER patologico "acido".

Va ricordato che quando si esegue una routine di pH intra-esofageo di routine in un numero di casi, è possibile ottenere un risultato falso-negativo. Per aumentare la sensibilità del metodo, vengono utilizzati test funzionali speciali: modifica della posizione del corpo del paziente durante lo studio, un test di esercizio (squat, curve, ecc.).

Secondo numerosi ricercatori, per molti anni il monitoraggio del pH giornaliero è stato considerato il "gold standard" per determinare il GER patologico, consentendo non solo di correggere il reflusso, ma anche di determinare il suo grado, nonché di determinare l'effetto di vari momenti provocatori sul suo verificarsi e selezionare una terapia adeguata.

Lo studio è condotto da una speciale sonda ultrasottile, che viene introdotta per via intranasale e non rende difficile per il paziente mangiare, non influenza il sonno e altri bisogni fisiologici.

Ivashkin V.T., Maev I.V., Trukhmanov A.S. Malattia da reflusso gastroesofageo. Raccomandazioni cliniche // Associazione gastroenterologica russa. 2014. Mosca. 23 secondi

RGA Profile Commission

nella specialità "Gastroenterologia"

Associazione Gastroenterologica Russa

Malattia da reflusso gastroesofageo

Accademico dell'Accademia Russa delle Scienze V.T. Ivashkin *, corrispondente corrispondente della RAS I.V. Mayev **, Professor A.S. Trukhmanov *, il professor E.K. Baranskaya *, professore OB Dronova ***, professore O.V. Zaratiyants ', professore V.D. Pasechnikov ", professore R.G. Saifutdinov ", professore A.A. Sheptulin *, Associate Professor Yu.A. Riccio **, Professore associato T.L. Lapina *, Ph.D. OA Storonova *, V.O. Kaibyshev *

* Dipartimento e Clinica di Propedeutica di Malattie Interne, Gastroenterologia ed Epatologia. VH Vasilenko Prima Università medica statale di Mosca. IM Sechenov;

** Dipartimento di Propedeutica delle Malattie Interne e Gastroenterologia, Università Statale di Medicina e Odontoiatria di Mosca. AI Evdokimov;

*** Dipartimento di Chirurgia, Facoltà di Specializzazione, Accademia Medica Statale di Orenburg,

'Dipartimento di Anatomia Patologica dell'Università Statale di Medicina e Odontoiatria di Mosca. AI Yevdokimov,

"Il Dipartimento di Terapia con il Corso di Dietetica dell'Università Statale di Stavropol,

'"Dipartimento di terapia, Kazan State Medical Academy.

  • introduzione
  • definizione
  • epidemiologia
  • I principali fattori della patogenesi
  • Quadro clinico
  • Manifestazioni extraesofagee della malattia
  • complicazioni
  • Diagnosi in stadio della malattia da reflusso gastroesofageo
  • Nelle condizioni della clinica
  • In un ospedale
  • trattamento
  • Mantenere i pazienti con l'esofago di Barrett
  • conclusione

Ernia iatale

Malattia da reflusso gastroesofageo

Inibitori della pompa protonica

Indice di massa corporea

Recettori del glutammato metabotropico

Sfintere esofageo inferiore

Rilassamento transitorio dello sfintere esofageo inferiore

La Russian Gastroenterological Association (RGA) continua a preparare progetti di linee guida cliniche nazionali contenenti standard per la diagnosi e il trattamento delle principali malattie dell'apparato digerente. Sono state discusse e pubblicate raccomandazioni sull'ulcera peptica, sulla gastrite cronica, sulla dispepsia funzionale, sul morbo di Crohn e sulla colite ulcerosa, sulla pancreatite cronica e sull'epatite autoimmune. Il lavoro continua sul rilascio e altre raccomandazioni su una vasta gamma di malattie dell'apparato digerente.

Le attuali raccomandazioni sulla diagnosi e il trattamento della malattia da reflusso gastroesofageo sembrano essere dovute al fatto che nonostante il successo indiscusso, vi è ancora la necessità di introdurre standard moderni per la gestione dei pazienti affetti da questa malattia. L'urgenza del problema della MRGE è determinata da una serie di circostanze. Studi epidemiologici condotti negli ultimi anni hanno dimostrato che nella sua prevalenza il GERD assume una posizione di leadership in una serie di altre malattie gastroenterologiche. Bruciore di stomaco - il sintomo principale di GERD - è rilevato nel 20-40% della popolazione dei paesi sviluppati.

In Russia, la prevalenza di GERD è del 18-46% [Ivashkin V.T., Maev I.V., Trukhmanov A.S., 2011.]. La rilevanza di GERD è causata dal fatto che si porta ad una significativa riduzione della qualità della vita del paziente, in particolare sintomi notturni, sintomi aspetto vnepischevodnyh (dolore al petto, tosse persistente), e il rischio di complicanze come sanguinamento da ulcere ed erosioni, stenosi peptica, e, causa la massima cautela, l'adenocarcinoma dell'esofago sullo sfondo dell'esofago di Barrett. Alcune difficoltà sorgono nel trattamento di pazienti con GERD. Se il tempo medio di guarigione delle ulcere duodenali è di 3-4 settimane, le ulcere gastriche - 4-6 settimane, quindi il tempo di guarigione delle erosioni esofagee in molti pazienti può arrivare a 8-12 settimane. Nello stesso momento, in alcuni pazienti la natura refrattaria è osservata ricevere agenti antisecretory. L'interruzione della terapia è accompagnata nel 60-70% dei pazienti dallo sviluppo rapido (entro i primi 3 mesi) di una recidiva della malattia. La recidiva di esofagite erosiva - un importante fattore di rischio per lo sviluppo dell'esofago di Barrett, per cui è estremamente importante stabilire i fattori di rischio di ricorrenza.

Lo scopo di queste raccomandazioni era la presentazione di un atteggiamento strategico e tattico unificato riguardo a diagnosi adeguate, tattiche di gestione e regimi di farmacoterapia razionali basati sui principi della medicina basata sull'evidenza.

Linee guida cliniche "Malattia da reflusso gastroesofageo. Le raccomandazioni per la diagnosi e il trattamento contengono le informazioni più aggiornate sulla fisiologia patologica, sul quadro clinico e sui principi della diagnosi di GERD. Presentano gli ultimi dati sugli approcci al trattamento dei pazienti con GERD, tenendo conto degli attuali progressi in farmacologia. Progettato per medici generici, gastroenterologi, endoscopisti, specialisti in specialità affini, responsabili delle autorità sanitarie.

Malattia da reflusso gastroesofageo - una malattia cronica recidivante causata da una violazione della funzione motoria-evacuazione di organi zona gastroesofageo e caratterizzata da spontanea o regolarmente ripetuto vomitare nell'esofago del contenuto gastrico o duodenale, con conseguenti danni all'esofago distale con lo sviluppo in lui di disturbi funzionali e / o alterazioni degenerative epitelio squamoso stratificato non cheratinizzato, semplice (catarrale), erosivo o ulceroso fagite (esofagite da reflusso) e in alcuni pazienti con metaplasia cilindrica (ghiandolare) (esofago di Barret).

L'esofagite erosiva e la malattia da reflusso non erosivo (NERD) devono essere considerate due forme di malattia da reflusso gastroesofageo. La riunione di concertazione di esperti sul tema della NERD a Vevo (Svizzera, 2007) ha adottato la seguente definizione di NERD: "NERD - una sottocategoria di GERD, caratterizzata dalla presenza causato [gastro] sintomi di reflusso e riduce la qualità della vita senza erosione / danni mucosa esofagea, rilevato durante esame endoscopico convenzionale e in assenza di terapia antisecretoria al momento. Può confermare la diagnosi di campione medicinale NERD alla detenzione di antisekretorpogo trattamento, l'individuazione di patologico [gastroesofageo] reflusso o identificare sintomi specifici durante il nuovo [alta] indagine endoscopica. " Alcuni pazienti con NERD utilizzando le più recenti tecnologie endoscopiche (aumento ad alta risoluzione, endoscopia a spettro ristretto) mostrano segni di esofagite. Questi pazienti meritano l'esame e il trattamento per intero, così come i pazienti con esofagite erosiva.

La NERD dovrebbe essere differenziata dal bruciore di stomaco funzionale, che implica l'assenza di reflusso gastro-esofageo patologico. I pazienti con bruciore di stomaco funzionale sono un gruppo eterogeneo molto piccolo con diversi meccanismi per lo sviluppo dei sintomi. I campioni di farmaci con l'uso di farmaci antisecretori non possono essere considerati specifici, ma il loro risultato negativo dimostra un'alta probabilità di assenza di malattia da reflusso gastroesofageo. esofago di Barrett - l'aspetto di una cilindrico (ghiandolare) metaplazirovannogo epitelio nella mucosa dell'esofago distale, in alcuni casi, aumenta il rischio di sviluppare adenocarcinoma esofageo (AKP).

La prevalenza di GERD tra gli adulti è fino al 40%. Numerosi studi epidemiologici indicano che il 40% delle persone ha costantemente (con frequenza variabile) bruciore di stomaco - il principale sintomo di GERD. In generale, la prevalenza di GERD in Russia tra la popolazione adulta è del 40-60% e l'esofagite si trova in% di quelli con GERD. Nella popolazione generale, la prevalenza di esofagite è stimata al 5-6%; allo stesso tempo, nel 65-90% dei pazienti, si riscontra esofagite lieve e moderata, nel 10-35% - esofagite grave.

L'incidenza di esofagite severa nella popolazione generale è di 5 casi di popolazione all'anno. L'incidenza dell'esofago di Barrett tra le persone con esofagite si avvicina all'8%, con fluttuazioni comprese tra il 5 e il 30%. Negli ultimi decenni, c'è stato un aumento dell'incidenza di AKP, che si sviluppa sullo sfondo della progressione dei cambiamenti displastici nell'epitelio metaplastico intestinale della membrana mucosa dell'esofago distale. La displasia di alto grado e ACP si sviluppa nello 0,4-0,6% dei pazienti con esofago di Barrett con metaplasia intestinale all'anno. L'AKP si sviluppa nello 0,5% dei pazienti con un basso grado di displasia epiteliale, nel 6% all'anno - con un alto grado di displasia e meno dello 0,1% senza displasia.

La formazione delle strutture dell'esofago è stata osservata nel 7-23% dei pazienti con esofagite erosiva-ulcerosa, il verificarsi di sanguinamento nel 2% dei pazienti. Tra le persone con più di 80 anni di età con sanguinamento gastrointestinale, erosione e ulcere dell'esofago li hanno provocati nel 21% dei casi e tra i pazienti in reparti di terapia intensiva sottoposti a intervento chirurgico - nel 25% dei casi.

I principali fattori della patogenesi

La malattia da reflusso gastroesofageo è considerata come una componente del gruppo di malattie correlate all'acido, poiché l'acido cloridrico gastrico è il principale fattore dannoso nello sviluppo dei sintomi clinici e delle manifestazioni morfologiche del GERD. Va ricordato, tuttavia, che il reflusso patologico è un riflesso del fallimento dello sfintere esofageo inferiore, cioè GERD - una malattia con una violazione iniziale della funzione motoria del sistema digestivo.

Un fattore chiave nella patogenesi della MRGE è la frequenza patologicamente alta e / o la durata degli episodi di contenuti gastrici nell'esofago. Questa disfunzione in gran parte dei pazienti è accompagnata da un significativo rallentamento del recupero del pH della parte distale dell'esofago dopo ogni episodio di reflusso. La violazione della clearance esofagea si sviluppa come risultato di una combinazione di due fattori: indebolimento della motilità dell'esofago toracico e diminuzione della secrezione di saliva. Un aumento significativo della secrezione di acido cloridrico gastrico (come, per esempio, con la sindrome di Zollinger-Ellison) aumenta significativamente il rischio di GERD.

Episodi di reflusso si sviluppano a causa di un tono significativamente indebolito dello sfintere esofageo inferiore (LES), che non è in grado di svolgere una funzione di barriera in relazione alla corrente retrograda dei contenuti gastrici. Nei pazienti con GERD con esofagite erosiva grave o ernia grande dell'apertura esofagea del diaframma (HHL), ci sono lunghi periodi di bassa pressione OPS (inferiore a 5 mmHg).

Nella stragrande maggioranza dei pazienti con GERD, gli episodi di reflusso si verificano prevalentemente durante il cosiddetto rilassamento transitorio dello sfintere esofageo inferiore (ESRD). Durante il rilassamento transitorio dello sfintere esofageo inferiore, la barriera antireflusso tra lo stomaco e l'esofago di solito scompare in pochi secondi. Il PRNPS nasce dal contatto con l'atto della deglutizione. Nei pazienti con malattia da reflusso non erosiva, così come moderatamente grave esofagite erosiva, che insieme rappresentano la stragrande maggioranza dei pazienti con GERD, transitoria LES relax può essere la causa di episodi di reflusso in quasi l'85% dei casi.

PRNPS, reflusso meccanismo fondamentale è creduto essere effettuata attraverso lo stesso percorso conduttivo dal dorsale nucleo vagale (dorsale nucleo e nucleo ambiguo), che media peristalsi esofagea e relax LES in una persona sana. I meccanocettori situati nella parte superiore dello stomaco reagiscono allo stiramento della parete dell'organo e inviano segnali al cervello posteriore attraverso le fibre afferenti del nervo vago. In quei centri del rombencefalo che percepiscono questi segnali, si formano i programmi motori strutturati del PRNPS, che scendono allo sfintere esofageo inferiore. I percorsi efferenti sono effettuati attraverso il nervo vago, dove l'ossido nitrico (NO) è un neurotrasmettitore postgangliare. Questo processo è notevolmente influenzato dalle centri superiori per cui, ad esempio, PRNPS bloccata durante il sonno profondo, o anestesia generale. La contrazione delle gambe del diaframma è controllata dal centro respiratorio nel tronco cerebrale e nel nucleo del nervo frenico. Le gambe del diaframma ricevono innervazione dai nervi frenici destro e sinistro attraverso i recettori N-colinergici. L'aumento della pressione intra-addominale causato dalla normale attività motoria di una persona durante il giorno, quando coincide nel tempo con il rilassamento transitorio del LES, aumenta significativamente la probabilità di reflusso acido.

Allo stato attuale, la comprensione del meccanismo del reflusso gastroesofageo dovrebbe essere guidata dal paradigma dell'influenza reciproca del rilassamento transitorio dello sfintere esofageo inferiore e delle conseguenze della destrutturazione della giunzione gastrointestinale. La debolezza delle gambe del diaframma porta a un ritardo nel tempo di inizio dell'azione o ad un significativo degrado dell'effettivo effetto di compressione della contrazione del diaframma sullo sfintere esofageo inferiore. L'ernia dell'orifizio esofageo del diaframma, a seconda delle sue dimensioni e della sua struttura, ha un effetto meccanico sul LES: altera la funzione antireflusso durante il PRNPS e / o riduce l'effettivo componente tonico dello sfintere. La conseguenza più importante della destrutturazione dell'area della giunzione gastrointestinale è l'iniezione di un volume relativamente grande di contenuto liquido dallo stomaco nell'esofago durante l'ESRD. I processi che portano alla destrutturazione della giunzione gastrointestinale non sono completamente decifrati, sebbene sia ovvio che debbano essere associati alla debolezza delle strutture del tessuto connettivo.

Un numero significativo di pazienti con episodi GER si sviluppa con normali indici di pressione NPS. Il meccanismo del GER è associato ad un gradiente di alta pressione tra lo stomaco e l'esofago, a causa di vari motivi: in alcuni pazienti violazione dell'evacuazione dei contenuti, nell'altra parte - alta pressione residua dovuta alla diffusione del gradiente di pressione dal duodeno. In questi casi, il GER si sviluppa a causa dell'incapacità dei meccanismi di bloccaggio per contrastare un gradiente di alta pressione nello stomaco. Inoltre, in alcuni pazienti, a causa di anomalie nella funzione motoria dello stomaco, il cibo è scarsamente miscelato con il suo contenuto e un "piccolo lago" di acido si forma vicino al cardias. Questo meccanismo ha un ruolo nell'insorgere del reflusso postprandiale.

Pertanto, da un punto di vista fisiopatologico, la malattia da reflusso gastroesofageo è una malattia correlata all'acidità che si sviluppa sullo sfondo di una compromissione primaria della funzione motoria del tratto digerente superiore. Nella patogenesi del NERD, le caratteristiche della mucosa esofagea giocano un ruolo speciale.

Il tipico complesso di sintomi da reflusso - bruciore di stomaco, eruttazione, rigurgito, passaggio doloroso e difficile del cibo - sono dolorosi per i pazienti, peggiorano significativamente la loro qualità della vita, influenzano negativamente le loro prestazioni. Riduzione significativa della qualità della vita dei pazienti con GERD, in cui si osservano i sintomi clinici della malattia durante la notte.

Il bruciore di stomaco è il sintomo più caratteristico, si presenta nell'83% dei pazienti ed è causato dal contatto prolungato di acido (pH 50%).

Cambiamenti infiammatori nella mucosa dell'esofago.

Esofagite da reflusso, rilevata mediante esame endoscopico, comprende esofagite (catarrale), erosione e ulcere dell'esofago semplici. L'esofagite erosiva può essere di vari gradi di gravità - dalla fase A alla fase D secondo la classificazione di Los Angeles e dalla 1a alla 3a fase secondo la classificazione di Savary-Miller - a seconda dell'area del danno, mentre al 4o stadio secondo Le classificazioni di Savary-Miller comprendono complicanze della GERD: stenosi dell'esofago, ulcere (sanguinamento da ulcere), esofago di Barrett.

GERD può essere complicato da stenosi dell'esofago nel 7% -23%, ulcerazione dell'esofago nel 5%, sanguinamento nel 2%. Le stenosi richiedono ulteriori costosi interventi chirurgici ed endoscopici (e spesso ripetuti) (bougienage, trattamento chirurgico, ecc.). Ognuno di questi casi deve essere considerato come il risultato di una terapia conservativa inadeguata, che giustifica la necessità del suo miglioramento nel prevenire lo sviluppo di stenosi. Il sanguinamento dovuto a lesioni erosivo-ulcerative dell'esofago può complicare il decorso della cirrosi epatica, così come osservato nei pazienti sottoposti a chirurgia e nei pazienti anziani. Tra le persone di età superiore agli 80 anni con sanguinamento gastrointestinale, l'erosione e le ulcere dell'esofago diventano la loro causa in un caso su cinque, tra i pazienti in reparti di terapia intensiva sottoposti a intervento chirurgico, in un caso su quattro.

La complicanza più formidabile della GERD - l'esofago di Barrett - è lo sviluppo di un epitelio cilindrico (ghiandolare) metaplastico nella mucosa esofagea, che successivamente aumenta il rischio di AKP. L'esposizione di acido cloridrico e bile nell'esofago, da un lato, aumenta l'attività delle protein chinasi, dando inizio all'attività mitogena delle cellule e, di conseguenza, la loro proliferazione e, d'altra parte, inibisce l'apoptosi nelle aree affette dell'esofago. Circa il 95% dei casi di AKP viene diagnosticato in pazienti con esofago di Barrett. Pertanto, il ruolo principale nella prevenzione e nella diagnosi precoce del cancro esofageo è svolto dalla diagnosi e dal trattamento efficace dell'esofago di Barrett. Dopo l'uso di inibitori della pompa protonica (PPI) in pazienti con esofago di Barrett, c'è una diminuzione del livello dei marcatori di proliferazione, che è assente in quei pazienti che hanno un reflusso acido persistente (pH

Fase 3: i cambiamenti infiammatori ed erosivi si fondono e catturano l'intera circonferenza dell'esofago;

Stadio 4 - simile al grado precedente, ma ci sono complicazioni: restringimento del lume dell'esofago, peggioramento o prevenzione dell'endoscopio nelle divisioni inferiori, ulcere, esofago di Barrett.

La classificazione di Los Angeles prevede una gradazione a quattro gradi dell'esofagite da reflusso e tiene conto anche della prevalenza del processo, ma le complicanze della malattia da reflusso gastroesofageo: stenosi, ulcere, esofago di Barrett sono considerate separatamente e possono essere in qualsiasi momento.

Stadio A - una (o più) area della membrana mucosa danneggiata con una dimensione fino a 5 mm., Che non cattura la mucosa tra le pieghe (situata nella parte superiore della piega).

Stadio B - una (o più) sezione della membrana mucosa danneggiata con una dimensione superiore a 5 mm., Che non cattura la mucosa tra le pieghe (situata nella parte superiore della piega).

Stadio C - una (o più) sezione della membrana mucosa danneggiata, che si estende fino alla mucosa tra due o più pieghe, ma coinvolge meno del 75% della circonferenza dell'esofago.

Lo stadio D è una (o più) porzione della membrana mucosa danneggiata che coinvolge più del 75% della circonferenza dell'esofago.

Inoltre, ci può essere un prolasso della mucosa gastrica nell'esofago, specialmente con i movimenti di vomito, il vero accorciamento dell'esofago con la posizione della giunzione esofagea-gastrica è significativamente più alto del diaframma e il contenuto gastrico o duodenale viene gettato nell'esofago. È piuttosto difficile valutare la funzione di chiusura cardiaca in esofagoscopia, poiché il cardias può essere aperto in modo un po 'riflessivo in risposta all'introduzione dell'endoscopio e dell'insufflazione d'aria.

In molti casi, i sintomi clinici della malattia non sono accompagnati da cambiamenti endoscopici e morfologici caratteristici dell'esofagite erosiva (forma non erosiva della malattia, NERD).

In un ospedale

In caso di corso torpido della malattia (assenza di remissione clinica ed endoscopica entro 4-8 settimane di terapia standard adeguata), oltre alla presenza di complicanze della malattia (stenosi, esofago di Barrett), è necessario condurre un esame in un ospedale specializzato o in una clinica gastroenterologica, anche in unità ambulatoriali queste istituzioni. Se necessario, i pazienti devono essere eseguiti:

  • esofagogastroduodenoscopia con biopsia dell'esofago e esame istologico di campioni bioptici per escludere l'esofago e l'adenocarcinoma di Barrett, così come l'esofagite eosinofila;
  • pH metilico intra esofageo o impedenza di pH;
  • manometria esofagea;
  • Esame a raggi X dell'esofago e dello stomaco;
  • esame ecografico complesso degli organi interni.
  • registrazione dell'elettrocardiogramma e altri metodi speciali (vedi sotto).

Prima di eseguire i metodi della sonda (EGDS, pH-metria), è necessario esaminare esami del sangue per l'epatite, l'HIV, la sifilide. Secondo la testimonianza (diagnosi differenziale delle manifestazioni non esofagee di GERD) dovrebbero essere consultati specialisti: otorinolaringoiatra, pneumologo, cardiologo.

Esame istologico di campioni bioptici della membrana mucosa dell'esofago rivela espressi in vari gradi, cambiamenti infiammatori distrofici, necrotici, acuti e cronici. In caso di esofagite catarrale semplice, lo strato di epitelio multistrato non cheratinizzato può mantenere il suo spessore abituale (questo accade solo con una durata della malattia da diversi mesi a 1-2 anni). Molto spesso, la sua atrofia viene rilevata, ma raramente, insieme all'atrofia, vi sono aree di iperplasia, in particolare, dello strato basale, che occupa fino al 10-15% dello spessore dello strato epiteliale.

Caratterizzato da vari gradi di edema intercellulare, degenerazione e focolai di necrosi, specialmente negli strati superficiali delle cellule epiteliali (cheratinociti). La membrana basale dell'epitelio nella maggior parte dei casi non è cambiata, ma in alcuni pazienti può essere addensata e sclerosata. Come risultato della necrosi, aree di epitelio piatto multistrato di diverse aree formano erosione (esofagite erosiva), e con lesioni più profonde, fino allo strato muscolare e anche più in profondità, ulcere (esofagite ulcerativa).

Insieme ai cambiamenti distrofico-necrotici dell'epitelio nella membrana mucosa, vi sono violazioni del microcircolo con iperemia vascolare. Caratterizzato da un aumento del numero e dalla variazione della lunghezza della papilla vascolare stromale. Nell'epitelio più spesso e nello strato subepiteliale, focale (di solito, perivascolare) sono rilevati, e in luoghi diffusi infiltrati di cellule linfo-plasma con una mescolanza di leucociti neutrofili e singoli eosinofili. Un significativo aumento del numero dei leucociti eosinofili, in particolare delle microascalie delle cellule eosinofiliche intraepiteliali in combinazione con la sclerosi subepiteliale della lamina propria della membrana mucosa, serve come criterio per la diagnosi di esofagite eosinofila. Le cellule muscolari lisce della lamina propria della mucosa mostrano segni di marcata distrofia o atrofia e, in rari casi, lo stato di necrosi coagulativa.

Le alterazioni infiammatorie, necrotiche o iperplastiche possono anche diffondersi alle ghiandole esofagee. In una piccola percentuale di casi, i segni di infiammazione corrente attiva non vengono rilevati istologicamente. Allo stesso tempo nella membrana mucosa dell'esofago c'è una proliferazione di tessuto connettivo fibroso denso (e sclerosi), come nel fondo di erosioni e ulcere persistenti. L'esame istologico può rivelare la metaplasia di un epitelio piatto non-piatto a più strati dell'esofago, che porta allo sviluppo di un epitelio cilindrico (ghiandolare) con ghiandole del tipo cardiaco o di tipo fundale (gastrico). La mucosa del tipo cardiaco di solito ha una superficie villosa, spesso caratterizzata da brevi increspature scanalate senza ghiandole opportunamente formate (tipo foveolare), sebbene quest'ultima possa essere completamente formata (tipo ghiandolare), ma presenti sempre solo cellule mucose, non contiene cellule parietali o caliciformi. La membrana mucosa del tipo di fondo (gastrico) è caratterizzata dalla presenza di cellule parietali che producono acido e dalle principali cellule delle ghiandole, e l'epitelio dell'epitelio a volte forma creste tipiche coperte da epitelio patogeno. In questo caso, le ghiandole spesso non sono numerose, "schiacciate" dalle crescite del tessuto connettivo e diffuse cellule linfoplasma, con una mescolanza di infiltrato di leucociti neutrofili.

Con metaplasia della membrana mucosa dell'esofago di tipo cardiaco o di fondo, il rischio di sviluppare adenocarcinoma dell'esofago non aumenta. Tuttavia, se metaplasia porta alla comparsa dei cosiddetti. epitelio specializzato, come viene chiamato epitelio ghiandolare di tipo intestinale, il rischio di neoplasia diventa evidente. Un epitelio specializzato è una metaplasia intestinale piccola e incompleta dell'epitelio ghiandolare e il criterio principale per la sua diagnosi istologica è la comparsa di cellule caliciformi (almeno una all'interno del campione bioptico).

Il substrato morfologico di NERD può essere considerato espansione (edema) degli spazi intercellulari, in particolare nello strato basale dell'epitelio, che è chiaramente determinato dall'esame al microscopio elettronico.

Lo studio della funzione motoria dell'esofago ci permette di studiare gli indicatori del movimento della parete esofagea e l'attività dei suoi sfinteri. In GERD, uno studio manometrico rivela una diminuzione della pressione dello sfintere esofageo inferiore, la presenza di un'ernia nell'apertura esofagea del diaframma, un aumento del numero di rilassamenti dello sfintere transitorio, una diminuzione dell'ampiezza delle contrazioni peristaltiche della parete esofagea.

La manometria rivela esofagismo, casi atipici di acalasia del cardias. Lo studio consente di verificare la posizione del PS per pH-metria. È un attributo indispensabile dell'esame del paziente per decidere sul trattamento chirurgico di GERD.

La manometria tradizionale è sostituita dal metodo di manometria ad alta risoluzione, che ha una maggiore sensibilità nella diagnosi dei disturbi della funzione motoria dell'esofago, dimostra la capacità di analizzare molti indicatori che non sono ancora disponibili. Questo metodo consente l'utilizzo di una sonda multicanale (i sensori si trovano a una distanza di 1 cm l'uno dall'altro), per ottenere indicatori quantitativi dell'attività totale peristaltica, pressione negli sfinteri dell'esofago, il tono della parete dell'organo, nonché l'utilizzo di un'immagine volumetrica multicolore per vedere il progresso dell'onda peristaltica.

La manometria ad alta risoluzione presenta numerosi vantaggi rispetto alla manometria eseguita con un catetere a perfusione in acqua a 4 o 8 canali. Quando si analizzano i risultati ottenuti con il metodo della manometria ad alta risoluzione, si dovrebbe prendere in considerazione la classificazione di Chicago dei disturbi della motilità dell'esofago.

Il metodo principale per diagnosticare il GER è la pH-metria. Lo studio può essere condotto sia su base ambulatoriale che in condizioni stazionarie.

Durante la diagnosi di GER, i risultati della pH-metria sono stimati dal tempo totale durante il quale il pH assume valori inferiori a 4 unità, il numero totale di riflussi al giorno, il numero di riflussi che durano più di 5 minuti, la durata del reflusso più lungo.

La pH-metria giornaliera ha una sensibilità molto elevata (88-95%) nella diagnosi di GERD e aiuta anche nella selezione individuale dei farmaci.

L'impedenzometria dell'esofago (dal latino Impedio - ostruzione) è un metodo per registrare i riflussi di gas e liquidi, basato sulla misurazione della resistenza (impedenza), che fornisce il contenuto di una corrente elettrica nel lume dell'esofago.

Impedancemetry è un metodo per diagnosticare la malattia da reflusso gastroesofageo, che consente di determinare gli episodi di reflusso nell'esofago, indipendentemente dal valore del pH del reflusso, nonché le condizioni fisiche (gas, liquido) e la clearance del bolo caduto nell'esofago durante il reflusso.

L'impedenzometria del pH viene utilizzata per rilevare il reflusso gastroesofageo in GERD e questo metodo presenta i seguenti vantaggi rispetto alla metrica tradizionale del pH esofageo:

  • rilevamento di tutti i tipi di reflusso, indipendentemente dal valore pH del riflusso (acido, alcalino, reflusso debolmente acido e super reflusso);
  • diagnosi di GERD durante la terapia con farmaci antisecretori e valutazione della sua efficacia, così come negli stati ipo / anacidi;
  • identificazione della relazione dei sintomi esistenti con reflussi moderatamente acidi, debolmente alcalini;
  • determinazione dello stato fisico del riflusso (gas, misto e liquido);
  • determinare l'altezza della distribuzione prossimale del reflusso;

Di particolare valore è il metodo di impedancemetry, che è in grado di identificare gli episodi di GER, indipendentemente dal valore pH del reflusso, per i pazienti con sintomi persistenti sullo sfondo della terapia antisecretoria, poiché permette di rivelare la connessione dei disturbi esistenti con episodi di reflusso acido. La capacità del metodo di registrare alti e reflussi di gas è indispensabile per la diagnosi di GERD che si manifesta con sintomi atipici (tosse cronica, faringite, rigurgito, ecc.). Le principali indicazioni per la misurazione dell'impedenza del pH sono:

  1. Sintomi caratteristici della malattia da reflusso gastroesofageo durante la somministrazione di farmaci antisecretori (cioè con GERD refrattario), nonché in stati di ipo / anacidi (resezione gastrica, gastrite atrofica);
  2. Forme atipiche e manifestazioni non esofagee di GERD: tosse cronica, asma bronchiale, faringite cronica, eruttazione grave;
  3. Valutazione dell'efficacia del trattamento antisecretorio della MRGE senza interruzione del farmaco in pazienti con sintomi persistenti della malattia;
  4. Valutazione dell'efficacia del trattamento chirurgico di GERD.

L'esame a raggi X dell'esofago può essere utilizzato per diagnosticare il GERD e può rilevare l'ernia iatale, la stenosi esofagea, l'esofago diffuso e il reflusso gastroesofageo in quanto tale.

Nella diagnosi di GERD, possono essere utilizzati metodi quali bilimetria, scintigrafia, test Bernstein-Baker. La bilimetria consente di verificare i reflussi biliare, la scintigrafia rivela le violazioni della funzione di evacuazione motoria dell'esofago. Queste tecniche sono utilizzate in istituzioni altamente specializzate.

Introduzione di metodi di alta risoluzione di endoscopia, endoscopia in modalità NBI, ZOOM-endoscopia (endoscopia d'ingrandimento), cromoendoscopia consente di rilevare metaplastiche modifiche epitelio esofageo allo scopo di avvistamento biopsia per l'esame istologico, come più ampiamente discusso nel libro di testo sulla gestione dei pazienti con esofago di Barrett.

L'ecografia endoscopica dell'esofago è la tecnica principale che identifica i tumori a crescita endofitica.

La malattia da reflusso gastroesofageo deve essere inclusa nella gamma della ricerca diagnostica differenziale in presenza di dolore toracico, disfagia, sanguinamento gastrointestinale, sindrome broncopolmonare.

Il trattamento deve essere mirato a ridurre il reflusso, riducendo le proprietà dannose del reflusso, migliorando la clearance esofagea e proteggendo la mucosa esofagea. Attualmente, i principali principi di trattamento della MRGE possono essere considerati i seguenti: la necessità di nominare gli inibitori della pompa protonica e la terapia primaria a lungo termine (almeno 4-8 settimane) e di supporto (6-12 mesi).

Se queste condizioni non vengono seguite, la probabilità di una ricaduta della malattia è molto alta. Studi condotti in molti paesi in tutto il mondo hanno dimostrato che più dell'80% dei pazienti che non ricevono un adeguato trattamento di supporto hanno avuto una recidiva entro le prossime 26 settimane e, entro un anno, la probabilità di una ricaduta è del 90-98%.

Ciò implica un'esigenza obbligatoria per il trattamento di mantenimento. I cambiamenti dello stile di vita dovrebbero essere considerati un prerequisito per un efficace trattamento antireflusso dei pazienti con GERD. Prima di tutto, è necessario ridurre il peso corporeo, se è eccessivo, e smettere di fumare.

È necessario evitare l'uso di pomodori in qualsiasi forma, succhi di frutta acida, prodotti che aumentano la formazione di gas, così come grassi, cioccolato, caffè, aglio, cipolle e pepe. È necessario escludere l'uso di alcol, cibi piccanti, caldi o freddi e bevande gassate.

I pazienti devono evitare l'eccesso di cibo; dovrebbero smettere di mangiare due ore prima di andare a dormire. Non si dovrebbe aumentare il numero di pasti: è necessario osservare 3-4 pasti al giorno senza spuntini.

Dovrebbero essere prevenute condizioni che aumentano la pressione intra-addominale (esclusione di carichi che aumentano la pressione intra-addominale, indossando corsetti, bende e cinghie tese, sollevamento di oltre 8-10 kg di peso su entrambe le mani, esercizi associati alla flessione del busto in avanti, esercizi fisici associati a sovratensione dei muscoli addominali la stampa);

I pazienti devono essere informati sugli effetti collaterali dei farmaci che riducono il tono dello sfintere esofageo inferiore (teofillina, progesterone, antidepressivi, nitrati, calcio antagonisti) e possono anche causare infiammazione (farmaci anti-infiammatori non steroidei, doxiciclina, chinidina). Alzare la testa del letto è necessario per i pazienti che sono preoccupati per il bruciore di stomaco o rigurgito in posizione supina.

Il trattamento farmacologico include un noto gruppo di farmaci.

Agenti antiacidi - fosfato di alluminio 2,08 g 1 confezione 2-3 r al giorno, una preparazione combinata - idrossido di alluminio 3,5 ge idrossido di magnesio 4,0 g In sospensione, così come idrossido di alluminio 400 mg e idrossido di magnesio. Le compresse da 400 mg sono efficaci nel trattamento dei sintomi moderati e raramente presenti, specialmente quelli associati alla mancata osservanza dello stile di vita raccomandato.

Gli antiacidi possono essere utilizzati sia in monoterapia per manifestazioni cliniche (bruciore di stomaco) che in regimi di terapia complessi con GERD, sopprimendo efficacemente il reflusso acido provocato dal cibo reflusso. Le formulazioni liquide e in compresse sono molto efficaci nell'eliminare rapidamente i sintomi della MRGE. Gli antiacidi devono essere assunti frequentemente (a seconda della gravità dei sintomi), di solito 1,5-2 ore dopo aver mangiato e durante la notte.

Adsorbenti - smectite diottaedrica 3 g. 1 confezione. 3 p al giorno - hanno un effetto complesso: in primo luogo, hanno un acido cloridrico neutralizzante del succo gastrico e, in secondo luogo, un'azione adsorbente, che lega i componenti del contenuto duodenale (acidi biliari, lisolecitina) e pepsina. Gli adsorbenti possono essere usati sia come monoterapia per le manifestazioni cliniche della malattia da reflusso non erosivo, sia come parte della complessa terapia del GERD, specialmente nel caso di reflusso misto (acido + biliare).

Gli alginati legano acido, pepsina e bile, formano una "zattera" sulla superficie del contenuto gastrico che blocca il reflusso e forma un film protettivo sulla mucosa esofagea.

Prokinetics (stimolatori della motilità del tratto gastrointestinale) portano al ripristino del normale stato fisiologico dell'esofago, influenzando efficacemente i meccanismi patogenetici del GERD, riducono il numero di rilassamento transitorio dello sfintere esofageo inferiore, migliorano la clearance esofagea, anche migliorando la funzione motoria delle sezioni sottostanti del tratto digestivo.

Il farmaco procinetico Itopis cloridrato 50 mg 3 r al giorno appartiene al trattamento patogenetico della MRGE, perché normalizza la funzione motoria del tratto digerente superiore.

In presenza di manifestazioni sia esofagee che extraesofagee di GERD, la somministrazione di inibitori della pompa protonica è efficace. Gli inibitori della pompa protonica (PPI) sono farmaci che inibiscono l'attività dell'enzima H +, K + - ATPasi, che si trova sulla membrana apicale della cellula parietale e che svolgono l'ultimo stadio della sintesi dell'acido cloridrico. Oggi gli IPP sono considerati i farmaci più efficaci e sicuri per il trattamento della MRGE. Negli studi clinici, gli IPP dimostrano costantemente la massima efficacia nel trattamento dell'esofagite erosiva e il sollievo dei sintomi associati al GERD.IPP controlla efficacemente il livello di pH nel terzo inferiore dell'esofago, pertanto, la gravità dei sintomi diminuisce rapidamente e scompaiono con la somministrazione di rabepazolo a una dose di 20 mg 1 r al giorno, pantoprazolo 40 mg 1 r al giorno, omeprazolo 20 mg 1-2 r al giorno, esomeprazolo 40 mg 1 r al giorno, lansoprazolo 30 mg 1 r al giorno. La diminuzione della produzione di acido è considerata il fattore principale che contribuisce alla guarigione delle lesioni erosivo-ulcerative. La prescrizione di IPP è necessaria per il trattamento di esofagite erosiva per almeno 8 settimane in presenza di (B) 2 e maggiori stadi di esofagite e di almeno 4 settimane in presenza di esofagite (A) 1a fase. I pazienti con un tipico complesso di sintomi da reflusso che non danno una risposta adeguata alla terapia IPP in una dose standard una volta al giorno possono essere raccomandati a prendere un IPP due volte al giorno. Va tenuto presente che questo dosaggio non è approvato nelle istruzioni per l'uso di questi farmaci. Nella nomina di PPI in grandi dosi per un lungo periodo (più di un anno) dovrebbe anche prendere in considerazione la possibilità di effetti collaterali. Il trattamento a lungo termine del PPI deve essere effettuato nella dose efficace più piccola, anche su richiesta e in cicli intermittenti. Non è dimostrato che il trattamento del PPI possa portare a una diminuzione dell'efficacia del clopidogrel quando usato in associazione con l'IPP.

Si raccomanda di applicare un approccio individuale all'appuntamento della terapia antisecretoria e procinetica nel trattamento dei pazienti con malattia da reflusso gastroesofageo, sulla base di un'analisi approfondita del quadro clinico, nonché dei dati di esofagogastroduodenoscopia.

Prima di tutto vengono analizzati i disturbi del paziente, in particolare i bruciori di stomaco (oltre al bruciore di stomaco, altri sintomi comprovati di GERD possono essere presi in considerazione). I criteri per valutare i reclami sono: la frequenza della loro comparsa: raramente (1-2 p / settimana) e spesso (> 2 p / settimana), così come la durata dell'esistenza: piccola (6 mesi). Nel valutare lo stato e la storia del paziente, il sesso maschile e l'età oltre i 50 anni sono considerati fattori di rischio per lo sviluppo di recidiva, indicazioni della presenza di esofagite erosiva durante endoscopia endoscopica e lo stadio di esofagite preesistente (secondo la classificazione di Los Angeles o Savary Miller ). Nel valutare lo stato del paziente dovrebbe anche prestare attenzione alla presenza di sovrappeso (BMI> 25) e obesità (BMI> 30) e ernia iatale. I sintomi dell'ansia dovrebbero essere esclusi: disfagia, perdita di peso, anemia, febbre. È necessario sottolineare che il miglioramento sintomatico nel trattamento degli inibitori della pompa protonica può verificarsi in altre malattie, tra cui neoplasie maligne dello stomaco, pertanto è necessario escludere tali malattie.

Se ci sono singole erosioni dell'esofago (A / 1 ° stadio), la probabilità di guarigione entro 4 settimane dal trattamento è alta. Pertanto, il corso principale in questo caso, così come in assenza di erosioni dell'esofago, può essere solo 4 settimane (rabepazolo alla dose di 20 mg al giorno, o pantoprazolo 40 mg al giorno, o esomeprazolo 40 mg al giorno o omeprazolo alla dose di 20 mg 2 volte al giorno, così come l'idrocloruro di itopride in una dose di 50 mg e antiacidi / assorbenti 3 volte al giorno dopo i pasti), preferibilmente con una endoscopia di controllo. Se vengono rilevate più erosioni dell'esofago (fasi C-C / 2-4 di esofagite), oltre a complicanze della MRGE, il corso del trattamento con qualsiasi farmaco del gruppo IPP, nonché antiacidi / adsorbenti e procinetici, dovrebbe essere di almeno 8 settimane, questa durata della terapia può raggiungere l'efficacia del 90-95%. Con un corso di trattamento di 4 settimane, la frequenza di guarigione di più erosioni esofagee è significativamente inferiore. Inoltre, una riduzione così irragionevole della durata del trattamento delle forme erosive di GERD può essere la causa di una rapida recidiva successiva, così come lo sviluppo di complicanze.

La terapia di mantenimento dopo la guarigione dell'erosione deve essere eseguita entro una settimana. Se ci sono complicazioni di GERD, la terapia di mantenimento deve essere eseguita con inibitori della pompa protonica anche a dose piena.

I pazienti con GERD sono soggetti a follow-up attivo con un esame di controllo condotto almeno una volta all'anno. Se ci sono complicazioni, è necessario esaminare questi pazienti 2 volte l'anno, compreso l'uso di studi endoscopici e morfologici.

La più alta percentuale di trattamento efficace delle esacerbazioni di GERD e conservazione della remissione è ottenuta con l'uso combinato di IPP, procinetici, antiacidi / adsorbenti.

Il trattamento del GERD nelle donne in gravidanza non è un compito facile e richiede una selezione individuale della terapia, tenendo conto dei potenziali danni. Raccomandazioni sui cambiamenti dello stile di vita, prendendo antiacidi non assorbibili può essere considerato universale.

Come notato sopra, GERD è solitamente caratterizzato da un decorso cronico recidivante. I pazienti nei quali i sintomi clinici della malattia non sono accompagnati dallo sviluppo di esofagite devono essere trattati pro nato - su richiesta. Tuttavia, nei pazienti con esofagite erosiva-ulcerosa con questa modalità di terapia di mantenimento rimane un rischio elevato (80-90%) dello sviluppo di recidiva della malattia entro un anno.

La probabilità di recidiva aumenta nei casi di resistenza degli stadi iniziali dell'esofagite alla terapia antisecretoria, così come quando viene rilevata una bassa pressione nello sfintere esofageo inferiore. Tali pazienti necessitano l'uso di alte dosi di farmaci antisecretori.

Con forme complicate di GERD, è possibile utilizzare brevi corsi di forme endovenose di IPP, i cui vantaggi sono il rapido raggiungimento dell'effetto antisecretorio e una maggiore concentrazione del farmaco nel sangue.

I pazienti con una mancanza di completa guarigione della mucosa esofagea e / o un sollievo soddisfacente dei sintomi dopo un ciclo completo di trattamento sono stati considerati una dose standard (una volta al giorno) di IPP da considerare resistente al trattamento con IPP.

La ragione più comune che porta alla mancanza di effetto della terapia che viene data è l'insufficiente adesione dei pazienti al trattamento, cioè l'incapacità dei pazienti di seguire le raccomandazioni sui cambiamenti dello stile di vita e le regole per l'assunzione di farmaci. La resistenza alla terapia PPI viene spesso osservata quando questi farmaci non sono prescritti correttamente.

L'osservanza (o non conformità) delle raccomandazioni prescritte da un medico è influenzata principalmente dalla presenza di sintomi e dalla loro gravità, conoscenza della base della patogenesi della malattia, terapia concomitante, gusto e consistenza del farmaco assunto, effetti collaterali, età, stato socio-economico, motivazione del paziente. Naturalmente, l'attuazione delle raccomandazioni del medico, compreso l'osservanza della dieta, la normalizzazione del peso corporeo dovrebbe essere considerata la base del trattamento di successo.

Il tempo di assumere il farmaco è importante per alcuni rappresentanti degli inibitori della pompa protonica, in quanto influenza in modo significativo la loro efficacia. Ad esempio, la nomina di omeprazolo e lansoprazolo prima della colazione consente di controllare significativamente il livello del pH gastrico, piuttosto che la loro ricezione senza successivo consumo di cibo.

La causa dell'inefficacia degli inibitori della secrezione dell'acido cloridrico può essere la presenza di reflusso acido debole, nonché la prevalenza di contenuti duodenali con un ambiente prevalentemente alcalino in riflusso quando bruciore di stomaco e altri sintomi di GERD derivano dall'azione dei componenti della bile e degli enzimi pancreatici sulla mucosa esofagea. Il refluctate è prevalentemente acido nel 50% dei pazienti con GERD, di natura acida con componente biliare nel 39,7% dei casi e il 10,3% dei pazienti ha reflusso biliare. I componenti del contenuto duodenale che danneggiano la membrana mucosa dell'esofago sono acidi biliari, lisolecitina e tripsina. Di questi, il ruolo degli acidi biliari, che apparentemente gioca il ruolo principale nella patogenesi del danno all'esofago nel reflusso duodenogastroesofageo (DGER), è il più ben studiato.

Con reflusso misto (acido con componente biliare), gli IPP hanno un effetto clinico non solo a causa della soppressione della produzione effettiva di acido, ma anche a causa di una diminuzione del volume totale della secrezione gastrica, che porta ad una diminuzione della quantità di reflusso. Tuttavia, un aumento delle dosi di PPI al fine di alleviare i sintomi in questo caso non è mostrato.

Nel caso del DGER, i seguenti farmaci possono essere prescritti in varie combinazioni (anche in combinazione con IPP): adsorbenti, antiacidi, procinetici, acido ursodesossicolico, acido alginico. In presenza di reflusso biliare, lo scopo dell'appuntamento di adsorbenti e antiacidi non è solo la neutralizzazione dell'acido cloridrico, ma anche l'adsorbimento di acidi biliari e lisolecitina, nonché l'aumento della stabilità della membrana mucosa all'azione di fattori aggressivi dannosi.

La base per l'uso di acido ursodesossicolico è il suo effetto citoprotettivo.

Con l'inefficacia del trattamento di pazienti con GERD per 4 settimane, è necessario confermare la presenza di reflusso gastro-efagico utilizzando un metodo obiettivo di impedometemetria del pH a 24 ore.

Pazienti con sintomi persistenti, che non mostrano reflusso patologico durante pH-impedancemetry e non c'è correlazione di reflussi con l'insorgenza dei sintomi, molto probabilmente, non soffrono di GERD, ma il cosiddetto "bruciore di stomaco funzionale".

La decisione sulla durata della terapia di mantenimento per GERD deve essere presa tenendo conto dell'età del paziente, della presenza di comorbidità, delle complicanze e del costo e della sicurezza del trattamento. Non è necessario determinare l'infezione da H.pylori e, soprattutto, la sua eradicazione dovuta al GERD.

Il trattamento chirurgico antireflusso è considerato indicato in caso di un corso complicato della malattia (sanguinamento ricorrente, stenosi peptica dell'esofago, sviluppo della sindrome di Barrett con displasia epiteliale di alto grado, frequente polmonite da aspirazione). In alcuni casi, quando un paziente per una ragione oggettiva o soggettiva non può ricevere una terapia conservativa con GERD, il problema del trattamento chirurgico deve essere preso in considerazione anche per un corso semplice.

Il trattamento chirurgico di GERD può essere efficace nei pazienti con GERD che presentano manifestazioni tipiche di GERD e anche il loro trattamento con IPP è efficace. Con l'inefficacia del PPI, così come con le manifestazioni extraesofagee, anche il trattamento chirurgico sarà meno efficace.

È solo necessario considerare la questione del trattamento chirurgico insieme a un chirurgo esperto in quest'area, se tutte le misure per normalizzare gli stili di vita sono completate, la presenza di reflusso gastro-esofageo patologico è dimostrata (usando impedenziometria del pH) e l'assenza di difetti di peristalsi esofageo con manometria.

Mantenere i pazienti con l'esofago di Barrett

La necessità di un'osservazione attiva di follow-up dei pazienti con esofago di Barrett è dovuta alla possibilità di prevenire l'adenocarcinoma dell'esofago nei casi di diagnosi precoce di displasia epiteliale. La verifica della diagnosi dell'esofago di Barrett e la determinazione del grado di displasia vengono effettuate mediante esame istologico.

Se viene rilevata contemporaneamente displasia di basso grado, è necessario prescrivere un IPP in una dose standard o doppia (in base ai dati ottenuti durante la misurazione del pH) con una ripetizione dell'esame istologico dopo 3 mesi. Pur mantenendo un basso grado di displasia, si raccomanda che i pazienti continuino a prendere una dose completa di IPP e condurre uno studio istologico dopo 3 e 6 mesi. Quindi un esame istologico viene eseguito ogni anno. Se viene rilevato un alto grado di displasia, è necessario prescrivere una doppia dose di PPI con una valutazione concomitante dei risultati dell'esame istologico e la successiva decisione sulla domanda di trattamento endoscopico o chirurgico del paziente. Algoritmi più dettagliati per la gestione dei pazienti con esofago di Barrett sono delineati in speciali linee guida cliniche.

Durante la creazione di questo manuale metodologico, gli autori si sono impegnati a sviluppare un sistema coerente per la gestione dei pazienti con malattia da reflusso gastroesofageo al fine di migliorare la qualità della vita dei pazienti e prevenire lo sviluppo di complicazioni così gravi come le esofago e l'esofago di Barrett. Questo sistema può funzionare solo con l'implementazione di raccomandazioni standard, in particolare, con l'osservanza dei termini di trattamento necessari, conducendo il monitoraggio ambulatoriale attivo di gruppi rilevanti di pazienti.

Speriamo che questo toolkit aiuti i professionisti e gli organizzatori sanitari nel raggiungimento di questi obiettivi.

Articolo Precedente

"Same"