Qualità personali di un operatore medico. Cultura esterna e interna del lavoratore medico.

Trattamento

Autorità: è importante stabilire una comunicazione con il paziente. Questo concetto include: profonda conoscenza nel loro campo, la capacità di comprendere rapidamente, con calma e correttamente il paziente, di scegliere le tattiche di comunicazione più ottimali. L'autorità è promossa: fascino personale, buona volontà, sincerità.

La modestia significa non fermarsi a ciò che è stato fatto, non "riposare sugli allori"; la medicina non sta ferma e non ci sono limiti allo studio del suo dottore, non importa quale sia la confessione che ha raggiunto - dovrebbe sapere che non è onnipotente.

Verità - la necessità in certi casi di dire la verità, non importa quanto sia amara. La capacità di trovare il giusto approccio e le parole, in ogni caso proprio, in base alle caratteristiche personali del paziente e dei suoi parenti. Senza nascondere la verità, ricorrere a tali spiegazioni che risparmierebbero al massimo la psiche del paziente. Il medico non deve sempre dire cosa gli è completamente chiaro nel destino del paziente, ma non può anche riferire ciò che non corrisponde alle sue convinzioni come specialista e come cittadino.

Disinteresse - non come eroismo ostentato, ma come lavoro quotidiano rivolto principalmente al beneficio del paziente, e non a quello personale. Capacità di prendere rischi giustificabili nel nome di aiutare gli altri.

La parola è il possesso della parola, l'uso della parola come agente sanogenico, che integra le misure terapeutiche, ma non è dannoso. La parola guarisce, ma la parola e gli storpi.

Umanesimo: la professione di un medico fa parte delle professioni (umane) delle professioni più umanitarie, in cui tutte le azioni corrispondono ai benefici per una persona bisognosa di aiuto. Questo concetto è permeato non solo dalle attività professionali di un operatore medico, ma anche dalla sua vita personale.

La cultura esterna di un operatore medico include non solo un aspetto ordinato, che è promosso dalle "uniformi", come un attributo di affiliazione professionale, ma anche un comportamento limitato e la buona volontà nelle relazioni. La cultura interna consiste in: cittadinanza attiva, ampia istruzione (dal momento che devi comunicare con persone di diverse professioni e attitudini), una base morale altamente interna di motivazione nelle attività professionali e nella vita quotidiana.

8. Componenti di un clima psicologico favorevole dell'istituzione medica e preventiva.

Clima socio-psicologico (SEC) - le caratteristiche psicologiche più olistiche del gruppo, che è associato alle peculiarità delle attività congiunte. Questo stato della psiche di gruppo, a causa delle peculiarità dell'attività vitale di questo gruppo. Questa è una sorta di fusione di emozioni e atteggiamenti intellettuali, atteggiamenti, stati d'animo, sentimenti, opinioni dei membri del gruppo (elementi della SEC). Fattori che modellano il clima psicologico:

- la natura dei rapporti di produzione dell'azienda di cui il gruppo fa parte;

- contenuto, organizzazione e condizioni di impiego;

- il grado di coincidenza della struttura ufficiale e non ufficiale del gruppo;

- caratteristiche socio-demografiche e psicologiche del gruppo;

SEC è formato a causa di una varietà di influenze diverse, suddivise in fattori di micro e macro ambiente. Il macroambiente significa un ampio spazio sociale all'interno del quale il gruppo è e svolge i suoi mezzi di sostentamento. Queste sono le caratteristiche della struttura sociale ed economica del paese, il grado di democratizzazione della società, le caratteristiche della regolamentazione statale dell'economia, la disoccupazione, la probabilità di bancarotta, il livello di sviluppo della produzione materiale e spirituale e la cultura della società nel suo insieme - tutto ciò che può minacciare un gruppo in determinate condizioni in un determinato territorio, dato il tempo dall'esterno. Il macroambiente è caratterizzato da una certa coscienza sociale, che riflette l'essere sociale dato in tutte le sue contraddizioni. Il microambiente del gruppo è il "campo" delle attività quotidiane delle persone, quelle specifiche condizioni materiali e spirituali in cui operano. Ci sono una serie di effetti del microambiente: la natura delle operazioni eseguite dalle persone, lo stato delle attrezzature e dei locali, il lavoro a turni, il ritmo del lavoro, il grado di intercambiabilità dei lavoratori, il livello di indipendenza operativa ed economica, le condizioni igienico-sanitarie. Materiale del fattore: ambiente reale. La prima direzione per migliorare la SEC è quella di ottimizzare il complesso dei suddetti fattori micro-ambientali. La SEC è influenzata dall'influenza dei contatti informali di "gruppi" all'interno della squadra; interazione di leader informali, la loro installazione. Anche lo stile di leadership e le relazioni interpersonali consolidate all'interno del team sono fattori importanti del microambiente del gruppo.

9. Adattamento professionale. Deformazione professionale di un operatore medico: cause, tipi.

L'adattamento professionale comprende le fasi di formazione di un professionista (secondo Klimov) dalla fase di preparazione per la scelta della professione (corsi di laurea), la formazione in un istituto di istruzione professionale, la formazione pratica, la laurea e l'adattamento alle condizioni di lavoro (adattant). Il passaggio alla fase lavorativa stabile (interna) segna il completamento positivo dell'adattamento professionale, a condizione che la crisi sia indolore, caratterizzata dalla contraddizione tra i requisiti della nuova situazione sociale (il personale delle strutture sanitarie) e il livello di formazione professionale (qualifica) del lavoratore. Le crisi (età, personale, professionale, vita e nevrotica), condizioni di lavoro difficili (non conformità con l'ambiente ospedaliero), impreparazione psicologica alle esigenze della professione, la sindrome del "burnout professionale" possono portare a deformazione professionale (distruzione). La deformazione è una qualità professionalmente indesiderabile di un lavoratore medico che inizia a interferire con l'efficacia dell'attività. Per il miele Le sorelle sono caratterizzate dalle seguenti manifestazioni di deformazione professionale: insensibilità, cinismo, maleducazione, indifferenza, "humour nero" (notato dai pazienti). Lo stesso operatore sanitario e la sua famiglia possono notare: irritabilità, riduzione del tempo di ricezione del paziente, scarsa esecuzione delle funzioni ufficiali, uso di timbri vocali nel parlato, uso di parole legate al concetto di fatica e dimostrazione del suo comportamento, lentezza di pensiero, perdita di memoria, perdita di interesse nel lavoro. Modi per evitare la deformazione: aumento delle competenze sociali e psicologiche, diagnosi tempestiva di deformazione incipiente, crescita personale e professionale, pianificazione dell'attività professionale.

10. Tipi di infermieri psicologici di I. Hardy: sorella - rutiner, sorella del tipo artistico, sorella nervosa. Fornisci una descrizione dei tipi e delle loro relazioni con i pazienti.

A seconda della natura e dell'atteggiamento al lavoro, I. Hardy identifica i seguenti tipi di infermieri:

1. La sorella - una routine (tipo pratico) - è accurata e rigorosa, si attiene rigorosamente ai suoi doveri ufficiali, ma si applica ai pazienti (e ai colleghi) senza il calore dell'anima; aderisce ad un tono puramente professionale nella relazione, a volte ignorando le caratteristiche personali del partner di comunicazione. I pazienti si lamentano di durezza, persino di arroganza come il miele. sorella.

2. Tipo artistico - diverso comportamento frivolo, dimostrativo (anche affettivo); Senza un senso delle proporzioni, cerca di impressionare pazienti e colleghi con la sua professionalità e tratti di personalità "straordinari". Espone il suo "bisogno", l'indispensabilità, la dedizione. I pazienti di questo tipo sono diffidenti, non seri.

3. Tipo nervoso - tale infermiera è caratterizzata da comportamento astenico; è costantemente stanca, irritabile senza motivo. Dimostra l'insulto ai colleghi e ai pazienti per il fatto che essi la fanno lavorare troppo, "cavalcala", non vedere che lei è "al limite". Nel modo di comunicare - oscillazioni dell'umore, cambiamenti emotivi che complicano la percezione, rendono la relazione non uniforme. I pazienti cercano di evitare questo miele. dipendente.

11. Tipi di infermieri psicologici di I. Hardy: una sorella di tipo maschile, una sorella di tipo madre, un'infermiera specializzata. Fornisci una descrizione dei tipi e delle loro relazioni con i pazienti.

A seconda della natura e dell'atteggiamento al lavoro, I. Hardy identifica i seguenti tipi di infermieri:

1. Tipo maschile - grande build; risoluto, energico, sicuro di sé, coerente. Stile di comunicazione autoritario caratteristico. In circostanze favorevoli - un buon leader, mentore medici novizi. Quando avverso - manifesta inclinazioni tiranniche, pedanteria, schizzinoso.

2. Il tipo materno ("sorella carina") - mostra comprensione, irradia buona volontà, trova una parola gentile per tutti, aiuta volentieri i colleghi, tratta i pazienti con simpatia e persino empatia. La cosa principale per lei è il lavoro, l'atmosfera delle strutture sanitarie, ma a volte a discapito della famiglia, della casa.

3. Specialista - solitamente questi sono specialisti stretti che servono l'attrezzatura diagnostica e terapeutica, spesso dimostrano superiorità rispetto ai loro colleghi, sottolineano la loro "scelta" nella comunicazione, che contribuisce a stabilire tensioni nelle relazioni. Sorella - uno specialista spesso trascura il dovere di elevare il suo livello di medicina generale, dal momento che considera la sua specialità quasi la più importante nel sistema sanitario.

Il ruolo della cultura nello sviluppo e nelle attività professionali del medico.

loading...

In ogni momento dell'esistenza umana, il problema dello sviluppo umano dell'ambiente culturale era di particolare importanza. Nel mondo moderno, qualsiasi comunità professionale ha bisogno di uno specialista che possiede una conoscenza profonda non solo nella sua specialità, ma coordina anche il suo lavoro con i problemi della società e della cultura. Di particolare importanza nei tempi moderni è l'umanizzazione di tutti gli aspetti della vita e dell'attività umana, durante i quali i valori spirituali diventano più importanti.

Secondo il famoso aforisma, "un dottore che conosce solo la medicina è un pessimo dottore. Deve anche essere saggio: conoscere molto ed essere in grado di giudicare tutto nel mondo. " È necessario capire che un medico non è solo uno specialista esperto competente in medicina, ma anche una persona con un'alta cultura e una vasta erudizione.

Molti importanti medici e scienziati hanno parlato dell'importanza del ruolo della cultura nel processo di diventare medici. Quindi, un eminente psicologo russo A.N. Leontiev ha sostenuto che "il processo di persone che padroneggiano i risultati dell'esperienza culturale e storica è allo stesso tempo un processo di sviluppo di specifiche capacità umane in connessione con lo sviluppo della cultura. Può avere varie forme. Ma la cosa principale che deve essere enfatizzata ora è che questo processo dovrebbe sempre essere "[10, p. 423].

L'orientamento di questo processo dovrebbe in primo luogo essere volto a plasmare la personalità del futuro specialista medico sulla base di familiarizzare con il sistema di valori culturali generalmente significativi, tra i quali dovrebbe essere evidenziato quanto segue:

- valori umanistici - determinare l'attitudine verso una persona, i suoi diritti, il rispetto della dignità della persona;

- valori sociali - contribuiscono ad una comprensione adeguata del sistema di relazioni sociali, aiutano a navigare nel sistema politico della società moderna;

- i valori socioculturali - costituiscono un atteggiamento nei confronti della cultura nel suo insieme e delle sue manifestazioni individuali, scienza, educazione, etica, moralità, moralità, ecc.;

- valori ecologici - sviluppare un atteggiamento umano nei confronti dell'ambiente naturale di una persona.

Il processo di formazione di un medico dovrebbe basarsi non solo sull'acquisizione di conoscenze sulle caratteristiche anatomiche e fisiologiche del corpo umano, ma anche sullo sviluppo della propria personalità e del proprio potenziale creativo. L'attività di un medico consiste non solo nella risoluzione di problemi relativi alla diagnosi, trattamento e prevenzione delle malattie, ma anche nel reale supporto psicologico e morale dei suoi pazienti. Ecco perché il lato etico della professione medica riguardo alla comprensione del proprio dovere è essenziale.

Data di inserimento: 2015-10-13; Visualizzazioni: 969; LAVORO DI SCRITTURA DELL'ORDINE

Norme morali ed etiche, regole e principi del comportamento infermieristico professionale.

loading...

Crediamo che il più costoso operatore sanitario - la vita, la salute e il benessere delle persone. È responsabile non solo del paziente, dei suoi parenti, ma anche dello stato nel suo insieme.

Un'infermiera dovrebbe avere un'osservazione professionale, che ti consenta di vedere, ricordare e valutare a livello di sorella i più piccoli cambiamenti nello stato fisico e psicologico del paziente. Dovrebbe essere in grado di controllarsi, imparare a gestire le sue emozioni, coltivare la stabilità emotiva.

Principi morali ed etici del comportamento infermieristico professionale.

1. Umanità e misericordia, amore e cura.

6. Cortesia, ecc.

La cultura comportamentale di un operatore medico può essere suddivisa in due tipi:

1. Cultura interiore. Questa attitudine al lavoro, rispetto per la disciplina, rispetto per gli oggetti della situazione, cordialità, senso di collegialità.

2. Cultura esterna. Proprietà, buon tono, cultura della parola, aspetto appropriato, ecc.

Le qualità principali di un operatore medico e le qualità della sua cultura interna sono:

pudore - semplicità, che testimonia la bellezza dell'uomo, la sua forza.

giustizia - la più alta virtù di un professionista medico. La giustizia è la base delle sue motivazioni interne. Cicerone ha detto che i due principi di giustizia sono: "Non nuocere a nessuno e portare benefici alla società".

onestà - deve essere conforme a tutti i casi di un medico. Dovrebbe essere la base dei suoi pensieri e aspirazioni quotidiane.

gentilezza - cultura interiore di qualità intrinseca di un uomo buono.

Qual è la cultura esterna di un operatore medico?

1. Aspetto. Il requisito principale per i vestiti di un medico è la pulizia e la semplicità, l'assenza di gioielli e cosmetici eccessivi, una veste candida, un berretto e la presenza di scarpe intercambiabili. Vestiti, espressioni facciali, modo di mantenersi riflettono alcuni aspetti della personalità dell'operatore medico, il grado della sua cura e attenzione al paziente.

Ricordate! La forma medica non ha bisogno di ornamenti. Lei decora la persona, simboleggia la purezza dei pensieri, la severità nell'esercizio delle funzioni professionali.

2. La cultura della parola è la seconda componente della cultura esterna. Il discorso di un medico deve essere chiaro, silenzioso, emotivo e distinto dalla gentilezza. Non è possibile utilizzare epiteti diminutivi quando ci si riferisce a un paziente: "vecchia donna", "cara", ecc. Il medico dovrebbe essere facile, parlare chiaro, con calma, con moderazione. Il paziente non avrà fiducia nell'operatore medico, i cui occhi sono cupi, incuranti, ma parlano come se stesse facendo un favore.

Lezione numero 2

Data di inserimento: 2016-09-06; Visualizzazioni: 5865; LAVORO DI SCRITTURA DELL'ORDINE

Cultura professionale del lavoratore medico

loading...

Quando si considera il problema dell'etica del comportamento degli operatori sanitari, è necessario identificare i problemi principali e generali che dovrebbero essere osservati indipendentemente da dove lavorano i medici e da quelli privati, come applicato alle condizioni specifiche del policlinico, del dispensario o dell'ospedale.

In termini generali, possiamo distinguere condizionatamente due principali:

1. Rispetto delle regole della cultura interna.

Cioè: le regole dell'atteggiamento al lavoro, il rispetto della disciplina, il rispetto per il pubblico dominio, la cordialità e il senso di collegialità:

2. Rispetto delle regole della cultura esterna del comportamento.

Regole di decenza, correttezza, buon tono e aspetto appropriato (ordine esterno, necessità di monitorare la pulizia del proprio corpo, vestiti, scarpe, mancanza di gioielli e cosmetici eccessivi, uniforme medica).

Tutto questo può essere chiamato etichetta medica.

Le regole della cultura esterna includono anche una forma di saluto e la capacità di comportarsi tra colleghi e pazienti, la capacità di parlare in base alla situazione e alle condizioni, ecc.

Le regole dell'etichetta svilupparono una lunga storia della medicina. Questi requisiti del comportamento esterno dell'operatore medico riguardano tutti i membri del team medico. Sfortunatamente, tra i professionisti medici, specialmente quelli giovani, c'è un disprezzo per l'apparenza.

Uno dei requisiti di una cultura esterna del comportamento è il requisito della reciproca cortesia. Prima di tutto, riguarda la necessità di salutarsi, senza mostrare familiarità.

Coesione, comprensione amichevole, relazioni normali di tutti i membri della squadra, rispetto di una ben nota subordinazione, rispetto per il lavoro di ciascuno, spirito di onesta critica sincera creano un certo "clima psicologico" e hanno un effetto positivo sulla qualità del lavoro.

Le condizioni di lavoro negli ospedali e negli ospedali della comunità hanno le loro caratteristiche e in qualche misura influenzano la natura della relazione tra operatori sanitari.

Nella clinica o nel dispensario, la principale unità di polizia locale (medico, infermiere) fornisce assistenza medica costante alla popolazione del sito collegato. Dovrebbero esserci buone relazioni tra il medico locale e la sorella distrettuale, basate sul reciproco rispetto reciproco, sulla comprensione reciproca basata sulla subordinazione e sull'esecuzione accurata dei loro doveri professionali. Quando questo collegamento funziona correttamente, gli indicatori di qualità del loro lavoro sono alti. Quando una cattiva relazione diventa più difficile lavorare in una squadra. Una testimonianza di questa relazione può diventare malsana, il che è inaccettabile.

Le condizioni di lavoro in ospedale, a differenza della clinica, sono più stabili. In ogni dipartimento c'è sempre un certo numero di pazienti con determinati termini di trattamento. Se il medico di distretto cambia quotidianamente la composizione dei pazienti e il periodo di interrelazione tra di loro è piuttosto breve, allora in ospedale il contatto degli operatori sanitari con il paziente è costante, dura molti giorni e talvolta per molti mesi. Ciò richiede che i rapporti tra il personale soddisfino i requisiti etico-deontologici e che la cultura del comportamento esterna e interna sia di alto livello.

Il detto "i muri vengono trattati" sarà equo se un livello appropriato di relazione tra personale medico, alta disciplina, cultura e qualità del servizio si svolge in un istituto medico.

Ogni difetto nel comportamento del personale del dipartimento entra facilmente nel campo di vista di diverse dozzine di pazienti contemporaneamente e diventa l'argomento della loro discussione, mina l'autorità sia del medico che ha commesso questa violazione sia dell'intera squadra.

Alta etica delle relazioni in tutte le parti della struttura medica del dipartimento: infermiere, infermiera di turno, sorella procedurale, sorella-padrona di casa, sorella maggiore, residenti, capo dipartimento con un chiaro adempimento delle loro funzioni professionali ha un effetto positivo sul processo di trattamento.

Quando si considera il problema dell'etica della relazione tra operatori sanitari tra di loro, si pone la questione se le condizioni specifiche del lavoro professionale che svolgono lo influenzino? L'etica delle relazioni tra infermieri che lavorano nei reparti di cardiologia e negli ospedali pediatrici differisce? I principi della relazione tra loro sono simili, ma ci sono alcune caratteristiche che dipendono dalle condizioni di lavoro e dalle differenze cliniche delle discipline.

Considerare specificamente queste caratteristiche possono essere complete solo in termini di etica medica e deontologia privata.

Un lavoratore medico medio che è costantemente tra i pazienti, comunica direttamente con loro e sul quale si trova il principale compito di prendersi cura dei malati, deve sempre tenere conto delle caratteristiche mentali, dei sentimenti, delle esperienze e dei giudizi dei suoi pazienti e del loro stato psicosomatico.

Le malattie di un diverso profilo clinico (chirurgico, terapeutico, oncologico, ostetrico-ginecologico, di fisiologia, ecc.) Causano solo paure ed esperienze peculiari a loro, poiché ogni processo patologico ha un suo specifico corso ed esito. Inoltre, ogni paziente ha le sue caratteristiche psicologiche individuali. Per una migliore comprensione delle condizioni del paziente e della natura delle sue esperienze, l'operatore sanitario deve anche conoscere lo stato sociale, familiare e ufficiale del paziente.

Il processo medico non è solo un effetto medicinale, ma un grado minore di psicoterapia, manifestato nelle specificità della relazione tra il paziente e l'operatore medico,

Il lato etico dell'impatto ha un grande impatto sul paziente.

Di grande importanza quando comunicare un professionista medico medio con un paziente è la sensibilità, ad es. ascoltandolo attentamente e cercando di capire le sue esperienze. Ciò contribuisce ad aumentare l'umore, distraendosi dai pensieri cupi sul possibile esito avverso della malattia, calmando il paziente. È importante incoraggiare il paziente con una parola comprensiva, dissuadendo dall'irregolarità delle sue paure.

Ogni clinica ha i suoi specifici requisiti etico-deontologici. Conformemente a ciò, sia il personale medico che quello infermieristico dovrebbero non solo seguire le tradizioni etiche ed etiche stabilite nell'istituzione medica, ma anche rafforzarle e migliorare il loro livello professionale e culturale.

Una conversazione con un paziente può dare una certa idea del suo livello culturale, intelligenza, educazione, caratteristiche personali ed esperienze dominanti.

Questa conoscenza può aiutare a stabilire un contatto e trovare un approccio individuale al paziente. In questo caso, l'infermiere dovrebbe essere paziente alle dichiarazioni e alle domande fastidiose del paziente e dargli tempo sufficiente per parlare. Le domande superficiali, le risposte mal concepite, la familiarità con il trattamento offendono il paziente, riducono l'autorità del lavoratore medico. Quando parla, il paziente è spesso attento e ansioso, quindi un medico deve controllare le sue affermazioni e tenere conto dell'impressione che hanno sul paziente.

La psiche alterata morbosamente di alcuni pazienti, quando sperimentano sensazioni spiacevoli da organi interni o esperienze negative ispirate a fattori esterni, provoca un umore oppresso e depresso, giudizi cupi sulla loro malattia. Lo staff medico e infermieristico dovrebbe sforzarsi di elevare il morale, infondere fiducia nel paziente in un esito favorevole. Tutte le persone in contatto con un paziente dovrebbero comportarsi adeguatamente sviluppate dalla "leggenda" del medico riguardo alla sua malattia e non eccitare il paziente con il suo comportamento e le sue parole indovinando la gravità della sua condizione.

La conversazione di un'infermiera con parenti non dovrebbe andare oltre le sue competenze. La sorella non dovrebbe dire ai parenti del paziente i sintomi e la possibile prognosi della malattia. Quando i parenti parlano con il paziente, possono dargli il contenuto della conversazione con l'infermiera, qualcosa è sbagliato da interpretare, integrare le loro ipotesi. Di conseguenza, il paziente potrebbe essere disinformato sulla sua malattia e preoccupato per il suo esito. Ha un'ipotesi sulla presenza di una malattia grave, probabilmente incurabile. Questo può portare a iatrogeni, richiedendo successivamente una psicoterapia prolungata.

La comunicazione del personale infermieristico con la famiglia e gli amici del paziente richiede un certo tatto. Se un'infermiera non può prestare attenzione a lei al momento della richiesta di un parente, dovrebbe educatamente scusarsi e spiegare che in questo momento ha un lavoro urgente e chiede, se possibile, di aspettare un po '. Allo stesso tempo, è inaccettabile che i parenti attenda per ore con il personale medico.

La corretta tattica di comunicazione tra il personale infermieristico, i parenti e gli amici del paziente crea il giusto equilibrio psicologico in una parte così importante del processo di trattamento come lo staff medico-paziente-relativo.

Conferenze Internet mediche

loading...

Cultura professionale del medico di comunicazione

SBOU VPO Saratov State Medical University. VI Razumovsky Ministero della Sanità della Russia

Dipartimento di Filosofia, Lettere e Psicologia

Consulente scientifico Ph.D., professore associato EV Ermolaeva

Molte professioni richiedono la conoscenza delle capacità comunicative per un lavoro di successo; per alcuni, questa conoscenza è secondaria, e per il medico - essenziale. Una delle componenti importanti dell'attività medica è la comunicazione interpersonale - un dialogo tra un medico e un paziente.

Per la manifestazione di fiducia nel medico molto è importante - questa è la prima impressione, tono e volume della parola, espressioni facciali e gesti. E, soprattutto, il medico dovrebbe essere in grado di ascoltare e ascoltare il paziente. Il grande dottore e pensatore Avicenna ha scritto: "Il dottore ha tre strumenti: una parola, piante e un coltello", così ha voluto sottolineare l'importanza della parola umana, cioè la psicologia della comunicazione. La professione medica deve combinare tre componenti: conoscenze mediche, abilità e possesso di competenze professionali e, naturalmente, uno speciale "carattere medico", che include lo stile di comunicazione e comportamento, la capacità di parlare con il paziente.

Non dobbiamo dimenticare le caratteristiche della cultura del discorso del medico stesso. Prima di tutto, dovrebbe essere educata, cortese e disponibile a ulteriori conversazioni. La caratteristica comunicativa del dialogo medico-paziente è l'obiettivo principale del medico che il paziente lo capirà correttamente. E questo può solo contribuire ad un alto livello di padronanza della lingua. Dopotutto, la parola permette non solo di comunicare informazioni, ma anche di oscurare la sua carica emotiva.

In conclusione, vorrei sottolineare che la comunicazione di un medico è un complesso processo di interazione tra un medico e un paziente. La medicina moderna sta cambiando rapidamente, cambiando tecnologia, metodi di trattamento e modalità di comunicazione tra medico e paziente. Ma la cultura professionale del medico di comunicazione deve rimanere. Per raggiungere la professionalità, un medico moderno ha bisogno non solo di imparare costantemente l'arte della medicina, ma anche di coltivare le qualità morali.

Ermolaeva E.V., Pavlova L.A. Professione medica: requisiti della società moderna // Società e salute: stato attuale e tendenze di sviluppo. M., 2013. Pag. 369-375.

Zhivaykina A.A., Ermolaeva E.V. Il ruolo degli studi culturali nella formazione della personalità di uno specialista nello spazio educativo moderno // Problemi reali della realizzazione di risorse umane sociali, professionali e personali. Krasnodar, 2013. P.65-70.

Cultura professionale ed etica del medico

loading...

Caratteristiche del rapporto del medico e del paziente nelle condizioni moderne. La struttura della cultura professionale del medico. Le principali direzioni dell'etica medica. Elementi specifici della professione medica. Le qualità, le responsabilità e le regole di un professionista medico.

loading...

Invia il tuo buon lavoro nella base di conoscenza è semplice. Utilizza il modulo sottostante.

Studenti, dottorandi, giovani scienziati che usano la base di conoscenze nei loro studi e nel lavoro saranno molto grati a voi.


Non esiste ancora una versione HTML.
Puoi scaricare l'archivio di lavoro cliccando sul link sottostante.

Documenti simili

Caratteristiche del rapporto del medico con i parenti come uno dei problemi più difficili in etica medica. Modelli di comportamento del medico nel trattamento di varie malattie: cronica, grave, incurabile. Qualità personali di un medico e un operatore medico.

Comunicazione con il paziente in campo medico. Il valore della capacità dei professionisti di comunicare efficacemente con i pazienti per la qualità dell'assistenza medica. Il lato comunicativo della comunicazione professionale tra un medico e un paziente. L'influenza del medico sull'autocoscienza del paziente.

Le specifiche della professione pediatra, le sue qualità personali e professionali. Difficoltà nel suo lavoro. Componenti del rapporto del medico e dei genitori del paziente. Rispetto dell'etica medica in relazione al bambino. Contabilità per le caratteristiche psicologiche dell'età dei bambini.

Problemi morali ed etici della medicina Determinazione della qualità delle cure mediche e dei suoi componenti principali. L'essenza e il valore dell'etica medica. Caratteristiche e principi della relazione del medico e del paziente, del medico e del paziente. Segreto medico ed eutanasia.

Il rapporto tra medico e paziente come uno dei problemi dell'etica medica. Regolamento che disciplina il diritto dei cittadini all'informazione sullo stato di salute nella Federazione Russa. La consapevolezza è una comprensione adeguata della situazione da parte dei pazienti.

Caratteristiche caratteristiche del medico e del paziente. Responsabilità amministrativa e legale del medico. Tipi di reazioni ai reclami. Cause oggettive e soggettive di errori medici. Strategia per la prevenzione e la risoluzione dei conflitti attraverso la cooperazione.

Dottore e società, deontologia medica. I principi di guarigione che sono necessari per migliorare l'efficacia individuale e sociale e l'utilità del trattamento. Principi di comportamento, relazioni e azioni del medico in relazione al paziente e al suo ambiente.

Lo studio dei principi etici e degli obblighi del giuramento professionale del medico. Analisi della pratica del professionista nella prevenzione, diagnosi e cura di malattie e lesioni. Caratteristiche dei requisiti principali per i rappresentanti della professione medica.

La relazione tra medico e paziente come uno dei problemi della medicina. L'impatto della complessità della comunicazione sulla qualità delle cure mediche e il corso del trattamento. Il codice delle regole etiche del medico, la sua competenza comunicativa. Adeguata percezione delle informazioni

Dovere professionale di un medico: fornire cure mediche tempestive e di alta qualità, sostegno ai pazienti, salvaguardia del segreto medico, umanità, benevolenza. Errore medico: definizione errata della malattia, errore di coscienza.

Le opere negli archivi sono progettate magnificamente secondo le esigenze delle università e contengono disegni, diagrammi, formule, ecc.
I file PPT, PPTX e PDF sono presentati solo negli archivi.
Raccomandiamo di scaricare il lavoro.

Cultura professionale del lavoratore medico

loading...

Cultura medica: il concetto e le caratteristiche.

Nella società moderna, un'efficace attività professionale nella protezione della salute e nella fornitura di assistenza medica alla popolazione diventa un obiettivo elusivo senza un'adeguata comprensione del ruolo dei fattori socioculturali che influenzano questa attività.

Nel corso della sua evoluzione socioculturale, l'umanità ha sviluppato un unico elemento nella sua base spirituale e morale e in un tipo di cultura del significato pratico: la cultura medica. La cultura medica è un fenomeno socioculturale complesso e sfaccettato, che riflette le peculiarità della vita delle persone che, a livello di società, gruppo sociale e individuo, influenzano la loro salute. È un fattore che determina l'atteggiamento delle persone nei confronti della loro salute, le peculiarità dell'interazione umana con le varie istituzioni sanitarie, i lavoratori medici e farmaceutici e, infine, di conseguenza, un certo livello di salute personale e pubblica.

Il termine "cultura medica" è ora sempre più utilizzato nella scienza moderna e nella vita quotidiana delle persone per riferirsi a vari fenomeni, processi e qualità delle attività socioculturali delle persone. La cultura dell'umanità nel senso ampio della parola è intesa come la totalità di tutto ciò che è creato dalle persone, compresi gli oggetti e i fenomeni sia positivi che moralmente negativi. La cultura medica, intesa nello stesso senso generale, è una combinazione di tutto ciò che è stato creato dall'umanità, che ha un impatto sulla conservazione della vita e della salute umana, compresi i prodotti dell'ambiente naturale, modificati nel corso di un'attività intenzionale delle persone. Comprende i tipi e le forme di organizzazione della vita e delle attività delle persone, valori spirituali e materiali creati dall'uomo, tecnologie biomediche e medico-sociali che influiscono sulla salute umana, non solo migliorandone la qualità e prolungando la vita attiva di una persona, ma anche danneggiando la salute., accelerando l'inizio della morte. L'obiettivo iniziale dell'attività medica a beneficio dell'uomo, nei suoi risultati reali, risulta essere almeno contraddittorio nell'aspetto etico, combinando sia il bene che il male in se stesso. La cultura è un modo specifico di essere di una persona, includendo non solo l'attività ei suoi prodotti, ma anche l'inattività umana, in conseguenza della quale vari oggetti della realtà sono soggetti a cambiamenti distruttivi, inclusa la persona stessa a tutti i livelli della sua attività di vita: biologica, psicologica, sociale, spirituale.

La cultura medica sorse nel processo di attività intenzionale delle persone per realizzare e cambiare un simile aspetto dell'esistenza umana come l'esistenza di una persona in uno stato di malattia, incluso il potenziale del suo verificarsi dopo la malattia e lo sviluppo di mezzi per preservare la salute e la vita della persona. La causa antropologica alla base della guarigione, l'attività medica è la compassione di una persona per il suo parente, che è nel dolore, nella sofferenza. Questo sentimento precede l'attività umana razionale nell'assistere il paziente, è irrazionale, ma così forte, profondo per la natura umana, che diventa uno stimolo per l'attività medica e la formazione della cultura medica attraverso la storia dell'umanità.

L'attività umana multidimensionale, i cui risultati costituiscono il campo della cultura medica, mira a preservare la salute umana come uno stato olistico, manifestato negli aspetti fisici, mentali e spirituali. Tale stato olistico di una persona in tutte le fasi dell'evoluzione storica della cultura medica era inteso come una proprietà integrale e attributiva dell'esistenza a pieno titolo di una persona nel mondo, in una particolare società.

La cultura medica, sintetizzando conoscenze scientifiche, filosofiche e di altro tipo, sviluppa la sua comprensione medica e filosofica della vita umana con tutte le sue componenti. Forme specifiche di cultura medica contengono determinati sistemi ideologici specifici per fasi specifiche dello sviluppo storico della società. Questi sistemi di una visione del mondo sociale, di gruppo, individuale, che si formano e si sviluppano sotto l'influenza della cultura medica, diventano essi stessi i fattori socioculturali che predeterminano il suo ulteriore sviluppo. Questi sistemi ideologici sono prodotti della cultura medica, che contengono la loro comprensione di tali concetti e categorie mediche e culturali come il valore della vita umana, della morte, della salute, della malattia, della norma, ecc.

La specificità della moderna cultura medica è che le pratiche sociali e le tecnologie biomediche utilizzate nel suo campo, volte a preservare la vita e la salute umana, sono utilizzate nella società nel sistema di relazioni di potere, che si estendono anche alle sfaccettature marginali dell'esistenza umana - i processi di origine della vita e la transizione da vita alla morte biologica dell'uomo. Le pratiche mediche sono sviluppate per spingere i confini temporali dell'esistenza umana e migliorare la qualità della vita umana all'interno di questi confini. Ma una persona, in virtù delle sue caratteristiche culturali e antropologiche, crea prodotti che combinano bene e male, benefici e danni, ripristinando la salute e allo stesso tempo causando l'uno o l'altro danno. E la cultura medica in tutte le sue forme è contraddittoria e talvolta paradossale, come un uomo stesso nei suoi bisogni, interessi, norme e regole che lo guidano nella vita reale. "... Qui, ogni singola forma di attività è irta di un opposto metafisico: creazione - distruzione, conoscenza - ignoranza, libera attività - una norma agghiacciante, il desiderio di dare buoni giri al male" [3].

La presenza di contraddizioni, passando in alcuni casi in paradossi è una caratteristica della cultura medica. Queste sono contraddizioni tra la natura normativa della cultura e la libertà che essa dà all'uomo; le contraddizioni tra le tradizioni della cultura medica e le tendenze moderne; la contraddizione tra i bisogni di creare nuovi prodotti della cultura medica e le reali capacità dei suoi soggetti. Queste e altre contraddizioni rivelano le caratteristiche specifiche della cultura medica e allo stesso tempo sono la forza trainante del suo sviluppo. Ciascuna delle contraddizioni insite nella cultura medica in misura molto maggiore rispetto ad altri tipi di culture è associata alle peculiarità del soggetto e dell'oggetto dell'attività culturale, che funge da persona.

La cultura medica è una complessa educazione sistemica delle attività spirituali, materiali e sociali delle persone. Comprende componenti strettamente correlati come componenti etico-assiologici, epistemologici, estetici, religiosi, filosofici-antropologici, sociali, economici, legali, tecnologici.

La sfera spirituale della cultura medica è formata principalmente da valori morali e norme di etica e deontologia medica, una storia di medicina contenente fatti ed esempi non solo di tali risultati dello spirito umano in medicina come eroismo e sacrificio di sé, ma anche esempi di crudeltà, livellando il valore della vita umana, approccio utilitaristico all'uomo. Il sistema di conoscenze scientifiche e vari tipi di conoscenza non scientifica, essendo parte integrante della sfera spirituale della cultura medica, è ora diventato una fonte di molti problemi etici, filosofici e culturali.

Una delle principali caratteristiche distintive della moderna cultura medica è la trasformazione dei valori morali. Questo processo è dovuto alla libertà di sviluppo della conoscenza scientifica e umanitaria nella società, che esiste sotto forma di libertà nella revisione del contenuto dei valori morali, della loro importanza per gli esseri umani in conformità con l'espansione dei diritti umani nella società, con lo sviluppo delle conoscenze scientifiche. Persino tali assiomi morali che costituiscono la base etica della cultura medica, come "la vita è buona", "la morte è cattiva", sono rivisti in base ai concetti di qualità della vita, eutanasia e altri.

Le tecnologie biomediche che permettono di cambiare le basi profonde dell'attività biologica e psicologica di una persona, i confini temporali e spaziali della sua vita influenzano le componenti sociali e spirituali della cultura medica, perché il loro uso tocca le questioni cardine della visione del mondo - che cos'è la vita umana, fino a che punto una persona ha il diritto di interferire nella vita di un'altra persona (grandi masse di persone), è lecito "migliorare" l'attività neuro-psicologica umana, ecc.

La tolleranza in relazione a conoscenze e pratiche mediche non scientifiche, varie forme di guarigione e la diffusione di una moltitudine di pratiche spirituali, medico-psicologiche e altre pratiche ricreative basate su una combinazione di idee disparate di teorie filosofiche, esoteriche, religiose, parapsicologiche, scientifiche-psicologiche e scientifico-mediche, porta a la diffusione nell'ambiente socioculturale della società di una massa di delusioni e pregiudizi.

L'ambiente informativo della società moderna è uno dei fattori più significativi che determinano lo sviluppo della cultura medica in tutti i suoi aspetti e forme. La società post-informazione è un mondo pieno di informazioni ridondanti [5]. La ridondanza delle informazioni sociali è incerta, perché per il suo consumatore rimane sconosciuto quale parte delle informazioni sia ridondante e che sia importante e necessaria. Questa è una specie di caos di informazioni sociali in eccesso. Questa condizione è molto caratteristica della serie di informazioni mediche che si è riversata negli ultimi decenni nello spazio informativo della società e in cui è necessario orientarsi sia verso i rappresentanti della comunità medica che verso gli altri cittadini.

La cultura medica è multiforme e diversificata nelle sue forme specifiche. Ciò è determinato principalmente dal fatto che il soggetto che lo crea non è solo un operatore medico, ma anche altri membri della società. L'esigenza umana universale di preservare la vita e la salute è al centro delle attività mediche e culturali. Pertanto, come argomento della cultura medica, è legittimo considerare tutte le persone che creano il potenziale di conoscenza sui metodi e sui mezzi per mantenere la salute, diagnosticare e curare varie malattie.

L'argomento della cultura medica è una persona che crea i suoi prodotti - tecnologie mediche e medico-sociali, conoscenze, risorse materiali per l'attuazione dell'attività medica e nuove qualità biosociali di una persona. L'uomo medico (homo sanans) è una persona impegnata in attività volte a curare malattie e alleviare la sofferenza delle persone malate, a ripristinare la salute umana ea prevenire il verificarsi di malattie in futuro. Questo concetto è più ampio di "dottore", perché nel ruolo del guaritore, praticamente ogni persona che ha un'influenza positiva sullo stato di salute delle persone e usi per questo scopo metodi e tecniche speciali, compresi quelli non scientifici, serve. Il guaritore, il guaritore, il dottore - questi sono i tipi storici del "dottore umano" che sono anche presenti nella moderna cultura medica della società russa. Differiscono in molti criteri, tra cui le basi teoriche della loro attività, i tipi di tecnologie che usano nel corso delle loro attività e il grado di potere che hanno su una persona durante il suo trattamento [4].

In accordo con i portatori della cultura medica, le sue forme come professionale, di massa, di ogni giorno, individuale e altre sono distinte. Ciascuno dei soggetti contribuisce allo sviluppo di un certo tipo di cultura medica: il medico e altri operatori sanitari della cultura professionale, rappresentanti di altri gruppi sociali alla massa e ogni giorno, ogni persona crea allo stesso tempo la propria cultura medica individuale.

La specificità delle forme specifiche della moderna cultura medica è determinata da una serie di caratteristiche socio-culturali del sistema di organizzazione della sanità e dello sviluppo della scienza medica. La natura multi-componente del sistema sanitario russo con la tendenza a predominare un complesso di servizi medici forniti su base autosufficiente predetermina non solo le specifiche del processo di interazione tra operatori medici e pazienti durante le misure terapeutiche e preventive, ma anche la formazione di nuovi stereotipi di coscienza pubblica, modifica delle idee dei pazienti sugli standard di assistenza medica di qualità e così via

Cultura medica professionale

La cultura medica professionale è una forma di cultura medica dell'umanità, che esiste all'interno della comunità professionale degli operatori sanitari e che sintetizza conoscenze mediche, punti di vista teorici, tecnologie mediche e pratiche sociali, tradizioni e sistemi linguistici specifici sviluppati dall'umanità per preservare la salute e la vita di una persona, lotta con le sue varie malattie.

La cultura medica professionale della moderna società russa si basa sulle idee della filosofia materialista dialettica. Su questa base teorica, vengono sviluppati approcci per creare nuove tecnologie biomediche, metodi e mezzi di diagnostica, trattamento e prevenzione di varie malattie. È un sistema sociale complesso, aperto e in via di sviluppo, istituzionalizzato nella sua forma, che comprende sottosistemi quali l'istruzione medica, le agenzie e le istituzioni sanitarie pubbliche, l'assicurazione medica e la protezione sociale della popolazione, istituti di ricerca, ecc. Questa forma di cultura esiste a livello di istruzione professionale di massa. coscienza e il livello di coscienza individuale dei rappresentanti della comunità professionale.

La componente etica della cultura medica professionale sta conducendo nel suo sviluppo storico. Negli ultimi decenni, i tradizionali principi etici e le norme che hanno determinato l'attività dei medici nel corso di molti secoli sono stati rivisti in connessione con i processi di liberalizzazione, democratizzazione e tolleranza che si sono intensificati nella società. Nuovi principi e norme di relazione con i pazienti, una nuova comprensione del valore della vita e della salute umana, l'atteggiamento nei confronti della morte e il processo di trattamento sono determinati. Il principio etico fondamentale del "non nuocere" acquisisce un carattere relativo in connessione con la comprensione della dualità di tutte le tecnologie biomediche, dei trattamenti specifici e dei metodi e strumenti diagnostici e riabilitativi, incarnato nel principio di scegliere la prevalenza del beneficio sul danno causato. Tale scelta morale nel contesto di specifiche attività pratiche è spesso molto problematica.

Caratteristiche distintive della moderna cultura medica professionale sono l'informatizzazione e l'informatizzazione delle attività degli operatori sanitari. Le moderne tecnologie informatiche con l'uso simultaneo di canali di informazione audio e video in combinazione con dati oggettivi di studi di laboratorio e diagnostici sulle condizioni del paziente consentono cure mediche senza contatto diretto con il paziente. Lo svantaggio di questo tipo di interazione con il paziente è l'effetto della "comunicazione virtuale".

La cultura medica professionale nella fase attuale del suo sviluppo ha adottato il paradigma della "medicina basata sull'evidenza". La medicina basata sull'evidenza, che è emersa come una nuova forma di organizzazione dell'attività medica, volta a ridurre il livello di errori professionali e migliorare la qualità dell'assistenza medica, ha contemporaneamente effetti collaterali e una serie di limitazioni. La prova dei risultati diagnostici e delle azioni terapeutiche si basa sulle disposizioni della moderna scienza medica. Ogni paziente è un'individualità non solo nel senso delle caratteristiche personali, ma anche delle caratteristiche della sua organizzazione corporea. In ogni caso, sorge una situazione socioculturale unica in cui procede la vita di un malato. Il medico deve scegliere tra i metodi terapeutici e diagnostici, i mezzi e le tecnologie disponibili nel suo arsenale in favore di quelli che sono più accettabili in una determinata situazione medica e culturale in termini di accessibilità per un determinato paziente e massimo beneficio per la sua salute.

Allo stesso tempo, le conoscenze scientifiche, non importa quanto estese e sfaccettate siano, come le moderne conoscenze scientifiche e mediche, rimangono sempre incomplete, la scienza medica non risponde pienamente alla realtà obiettiva studiata, la scienza medica non risponde alle molte domande di teoria e pratica, e quindi Ci sono situazioni che vengono comunemente chiamate "medicine impotenti". Secondo le leggi generali dello sviluppo delle conoscenze scientifiche, la scienza avrà sempre domande e problemi per i quali non ci sono ancora risposte, indipendentemente dal livello raggiunto dalla scienza dello sviluppo. In questi casi, le componenti morali e di valore della cultura professionale personale del medico e / o di altri operatori sanitari vengono alla ribalta. La ricerca scientifica è una caratteristica specifica della medicina del lavoro. Questa è l'area della creatività del tema della cultura medica, volta a migliorare i metodi e i mezzi per fornire assistenza medica, lo sviluppo di nuove tecnologie. Nella cultura medica, l'aspetto etico della creatività scientifica è particolarmente importante da allora l'oggetto della ricerca è sempre un organismo umano vivente e l'ammissibilità di certe azioni con esso è determinata, prima di tutto, dai principi morali e dalle norme delle persone che conducono ricerche.

Non meno urgente è il problema del volume delle singole conoscenze professionali degli operatori sanitari, che, con insufficiente attenzione, si trasforma in incompetenza professionale, errori, insoddisfazione del paziente con le cure mediche ricevute e trasformazione della situazione da "medicina impotente" a "impotenza professionale di un medico".

L'adozione della pratica di fornire servizi medici su base autosufficiente nella moderna cultura medica nazionale, lo sviluppo del sistema di pratica medica privata ha portato alla formazione di una forma modificata di cultura medica professionale - quella di mercato. La sua caratteristica principale era la trasformazione di una persona e varie manipolazioni con lui in una merce con le proprie caratteristiche finanziarie ed economiche. Inoltre, molti valori morali stanno diventando una merce, la cui presenza è dimostrata quando il paziente-paziente paga per servizi medici di qualità appropriata. Attenzione, buona volontà, cura, simpatia sono fermamente incluse nel complesso servizio "consulenza medica", fornito su base autosufficiente in ogni centro di consulenza e di diagnostica medica. La dimostrazione esterna di qualità morali socialmente approvate senza la loro presenza effettiva conduce al degrado morale professionale e, successivamente, alla deformazione di tutte le attività professionali.

In una cultura medica professionale individuale, in un modo o nell'altro, vi è sia un sistema di conoscenze mediche, sia idee etiche professionali sulle categorie morali di base, e la propria esperienza di vita sulla necessità e le peculiarità del loro uso nella vita reale.

Cultura medica di massa

La cultura medica di massa in tutte le epoche storiche è una forma di coscienza pubblica e attività pratica delle persone, che riflette in forma semplificata e modificata le conoscenze mediche professionali sui tipi e le cause di varie malattie, metodi di trattamento e prevenzione, sugli operatori sanitari, il sistema sanitario e la protezione della salute pubblica, ecc..d. L'urbanizzazione, la tecnica e l'informatizzazione di tutte le sfere dell'attività umana, essendo segni della società dell'informazione, costituiscono anche l'originalità della moderna cultura medica di massa. La moderna cultura di massa riflette le caratteristiche di una società che si trova nella fase successiva del suo sviluppo culturale e storico.

La cultura di massa è caratterizzata dalla standardizzazione delle idee sull'attività medica, i tipi di cure mediche e gli operatori sanitari e la replica attiva di queste idee nella società utilizzando tutti i mezzi di comunicazione di massa. La cultura di massa è internamente contraddittoria. Da una parte, grazie ad essa, la conoscenza e i valori della cultura medica professionale sono messi a disposizione delle grandi masse della popolazione e, dall'altra, li volgarizza e sostituisce autentici prodotti culturali con idee medie e semplificate su di essi. I processi comunicativi come componente integrante e obbligatorio contengono il processo di distorsione del contenuto delle informazioni (in termini di significato, volume, forma). Nella cultura di massa, c'è una "omogeneizzazione" di una varietà di credibilità, aree riflesse della realtà, informazioni spesso contraddittorie, che sono mescolate, semplificate e consumate dalle grandi masse in questa forma.

Nella società moderna, il flusso di informazioni non consente a una persona di navigare i risultati della medicina moderna e le opportunità sanitarie senza l'aiuto della cultura di massa. "Nel nuovo spazio informativo sopravvive solo ciò che è massicciamente richiesto e i prodotti unificati e unificati della cultura di massa hanno una tale proprietà, il cui consumo è... l'uomo, la massa, che si sente come tutti gli altri e non solo non depressi, ma soddisfatti di questo indistinguibilità... "[1]. L'influenza del flusso di informazioni attraverso pubblicazioni cartacee, TV e mezzi elettronici di memorizzazione e trasmissione di informazioni diventa il principale fattore nella formazione della moderna cultura di massa.

La cultura medica di massa contiene nel suo aspetto gnosiologico non solo le vere conoscenze scientifiche e mediche, ma anche le conoscenze extra-scientifiche, i vari miti e stereotipi socioculturali. Allo stesso tempo, le conoscenze scientifiche e mediche sono semplificate, schematizzate e acquisiscono una forma accessibile alle vaste masse della popolazione che non appartengono alla comunità medica professionale.

Le norme legali, sociali ed etiche, anch'esse modificate nella coscienza di massa, costituiscono elementi importanti della cultura medica di massa, definendo le forme e i tipi di interazione della popolazione con operatori medici e farmaceutici e istituzioni di vari profili.

Gli elementi della cultura di massa penetrano nella cultura quotidiana ed esistono al suo interno a livello di idee individuali, conoscenze, abitudini, stile di vita. La personalità ha dominato la cultura medica di massa fin dalla prima infanzia, infatti, dal momento della nascita fisica di una persona. Cura igienica del neonato, prime manipolazioni mediche, alimentazione, ecc. realizzato in conformità con le conoscenze scientifiche disponibili nella società e le idee non scientifiche su queste attività umane che si verificano nella vita quotidiana delle persone. Gli asili, la medicina e tutti i tipi di istituzioni educative, i canali dei mass media su Internet e la TV, nel processo di socializzazione, introducono una persona alla cultura medica attraverso le sue forme di massa.

Questa forma di cultura medica è diversa nei contenuti e cambia molto dinamicamente sotto l'influenza di tali fenomeni socioculturali come la moda, la pubblicità, la propaganda e un certo numero di tecnologie socioculturali. Con l'aiuto delle tecnologie medico-sociali e umanitarie, forma il concetto sociale di salute e influenza il sistema di valori di gruppi sociali e individui, determinando il luogo della salute e la vita stessa nel sistema di orientamenti di valore dell'individuo.

Con l'aiuto della propaganda e della pubblicità, la coscienza di massa delle persone viene manipolata. Vengono introdotti concetti di riferimento sui criteri di salute e uno stile di vita sano, vengono diffuse informazioni su varie tecnologie, comprese le tecnologie non scientifiche di trattamento e prevenzione di varie malattie, una moda è in fase di sviluppo per il consumo di vari servizi medici. Caratteristiche del canale di informazione, incl. il soggetto-comunicatore (rango accademico, posizione, ecc.), la forma di fornire informazioni, ecc. hanno un impatto significativo sul grado di fiducia delle grandi masse di persone nelle informazioni mediche fornite. Un'attenzione insufficiente alla gestione dei processi di informazione nella cultura popolare si manifesta sempre più nella moda emergente spontanea dell'uno o dell'altro "popolare", "orientale", "nuovo scientifico" e di altri metodi di guarigione e trattamento, che alla fine danneggiano un gran numero di persone..

Cultura medica quotidiana

La cultura medica ordinaria si forma nel processo della vita quotidiana di una persona basata sull'esperienza di vita. Comprende conoscenze sparse nel campo della medicina scientifica, tradizionale e tradizionale, stereotipi e pregiudizi, miti e tradizioni socioculturali, norme sociali, legali, religiose che regolano la vita umana nel campo della conservazione della salute umana, nonché esperienza individuale nello sviluppo, corso e trattamento di vari malattie. Questa esperienza individuale include le nostre esperienze e sentimenti che hanno avuto luogo durante i periodi delle nostre malattie, l'esperienza di interazione e cura per gli altri malati e l'esperienza di interazione con i rappresentanti di varie istituzioni mediche e farmaceutiche. ZT Toshchenko osserva: "... Nella vita reale (e non nella teoria della conoscenza), abbiamo a che fare con una coscienza reale (effettivamente funzionante, pratica), nella quale, nella forma più bizzarra, nelle più diverse proporzioni, sia le visioni scientifiche sia le idee quotidiane sono mitologiche giudizi e idee sbagliate, atteggiamenti politicizzati e orientamenti primitivi, che variano considerevolmente e cambiano tra diversi gruppi sociali e strati "[6]. Negli studi sociologici, è stata confermata l'idea che "le persone giudicano la loro situazione... dalla situazione reale che affrontano nella loro vita quotidiana" [6].

Una grande quantità di conoscenza nella cultura medica quotidiana è occupata da conoscenze mediche extra-scientifiche, che sono diverse quanto il contenuto della moderna medicina scientifica. Nelle condizioni della moderna cultura medica, le conoscenze mediche extra-scientifiche sono richieste come supplemento alla scienza e alla medicina. Questa "aggiunta" si verifica nell'aspetto temporale in tre modi. Il primo è l'uso simultaneo di conoscenze scientifiche ed extra-scientifiche nel processo di cura di una particolare malattia. Il secondo è un appello alle forme non scientifiche di conoscenza medica dopo l'utilizzo di tutte le risorse scientifiche e mediche, che si verifica in caso di malattie gravi e incurabili della moderna medicina scientifica. Il terzo è l'appello iniziale alle conoscenze mediche non scientifiche, e quindi in caso di deterioramento della salute o mancanza di efficacia dei metodi non scientifici e dei mezzi di trattamento, un appello alle conoscenze scientifiche. Una variante di questa opzione può essere considerata come un caso in cui un appello alla conoscenza della medicina extra-scientifica porta il risultato positivo desiderato e una persona non si rivolge più alla medicina scientifica.

Il microcosmo è un ambiente per l'esistenza della cultura quotidiana. È trasmesso prodotti di cultura medica di generazione in generazione. Nelle condizioni della cultura quotidiana, una persona si unisce alla cultura medica mondiale, padroneggiando quegli elementi che sono più rappresentati in questa società microsociale. Le tradizioni di attitudine alla salute come uno dei valori di vita di una persona variano a seconda delle caratteristiche di un particolare microsocium. Le tradizioni stoiche e ipocondriache di atteggiamenti nei confronti della loro salute e malattia vengono trasmesse di generazione in generazione, principalmente nel contesto di una famiglia.

Nella vita di tutti i giorni, una persona impara le norme di attitudine verso il paziente, cura e cura per lui sia a casa che quando è ricoverato in ospedale. Nella moderna cultura medica quotidiana, il predominio di tali norme morali e sociali come la misericordia, la compassione e la cura degli ammalati, la creazione di condizioni favorevoli per la conservazione e il ripristino della salute umana, ma in alcuni casi in presenza di tendenze distruttive e asociali nel microsocium, indifferenza ed estraniamento verso i malati.

Il livello e la qualità dell'istruzione, le caratteristiche della cultura generale, le tradizioni nazionali e religiose, le norme morali che dominano nel più vicino ambiente sociale determinano il sistema dei valori vitali di una persona e in conformità con la natura delle attività per preservare e ripristinare la loro salute, inclusa la quantità di risorse materiali spesi per questo attività. Una persona fa sempre una scelta tra i valori della vita, il cui conseguimento e la cui conservazione gli impongono di intraprendere passi attivi e costi materiali. La salute, paradossalmente a prima vista, non è sempre al primo posto nel sistema dei valori della vita umana.

Cultura medica individuale

La cultura medica individuale è una forma di cultura professionale e quotidiana della società a livello individuale. Comprende la totalità delle conoscenze personali di vari campi della medicina circa l'insorgenza, il trattamento e la prevenzione di varie malattie, l'esperienza soggettiva dell'esperienza e del trattamento di una malattia, delle conoscenze e delle idee sulle norme sociali, etiche, legali e di altro tipo che governano il comportamento umano nel campo della conservazione e del ripristino della salute. Con l'aiuto delle sue conoscenze e delle pratiche mediche apprese, una persona modifica lo stato della sua salute in tutti i suoi aspetti.

La singola cultura medica contiene nella sua base il concetto individuale di salute, che si correla con il sistema dei valori di vita di una persona. Il sistema dei valori di vita di un individuo, una componente di una visione del mondo individuale, è il fattore principale che determina la misura in cui una persona acquisisce familiarità con le conquiste della cultura medica nelle sue varie forme e il grado della propria attività nell'usare questi risultati nella propria attività di vita. I valori morali dell'individuo, il livello del suo sviluppo spirituale e morale sono la base e la forza stimolante attiva che dirige l'attività umana verso lo sviluppo della cultura medica dell'umanità, per preservare sia la loro salute e la vita, sia le persone che li circondano.

Una persona considerata nel contesto della cultura medica si trova in un sistema di molte relazioni contraddittorie e in alcuni casi paradossali con elementi dell'ambiente socioculturale e con se stessi. Il suo essere è multiforme e controverso, ei motivi dell'attività non sono sempre consci, quindi si rivolgono solo alla mente, la coscienza umana con l'obiettivo di modificare la sua immagine e il suo stile di vita in conformità con le conquiste della cultura medica professionale risulta essere inefficace. Una volta nel flusso di informazioni mediche, è libero di scegliere le tecnologie scientifiche e extra-scientifiche medico-diagnostiche, profilattiche e riabilitative per se stesso. Così, la libertà umana nel campo del consumo dei risultati della cultura medica si trasforma in anarchia. "Scelta libera e responsabile" che una persona fa secondo le proprie conoscenze e posizioni ideologiche.

Una singola cultura medica cambia nel corso dell'attività di una persona sotto l'influenza della sua esperienza personale nello sperimentare varie malattie, interagendo con operatori sanitari e ottenendo conoscenze da vari campi della cultura medica. La padronanza dei risultati della cultura medica della società è selettiva in base ai bisogni dell'individuo nel correggere e / o mantenere il proprio potenziale di salute. Non c'è nessuna persona che non abbia mai sofferto di una malattia almeno una volta nella sua vita e non abbia ricevuto esperienza dello stato di malattia. Paradossalmente, ma solo dopo essere sopravvissuto a una malattia, una persona si rende conto che tale è uno stato di salute. E solo dopo aver ricevuto tale esperienza personale, e in conformità con il suo volume e il contenuto di qualità, inizia (o non inizia) a trasformare la sua attività vitale nel mantenimento della salute, prevenendo possibili malattie.

Prospettive per l'evoluzione della cultura medica

Tradizionalmente, l'obiettivo principale della medicina era preservare la salute fisica della persona. Nel terzo millennio, lo scopo delle attività mediche e culturali di una persona diventa uno stato di salute complesso, che copre tutte le sfere dell'attività umana: fisica, sociale, mentale, spirituale. Raggiungere questo obiettivo globale diventa possibile con un approccio sistemico che include l'intera gamma di tecnologie biomediche, medico-sociali e umanitarie, tenendo conto delle condizioni specifiche della loro applicazione.

Alla fine del XX secolo e all'inizio del XXI secolo, grazie allo sviluppo delle moderne tecnologie biomediche, apparvero opportunità per un miglioramento qualitativo della natura umana, non solo a livello corporeo organico, ma anche a livello di attività di vita mentale e spirituale. L'umanità è entrata nell'era della biotecnologia, cambiando le basi biologiche dell'uomo, e c'era "un nuovo campo di attività umana - la biotecnologia, che è vicina all'ingegneria, ma lontana dalla tecnologia della vita" [2]. All'inizio del terzo millennio, le biotecnologie stanno diventando tecnologie per modificare le forme e le caratteristiche qualitative della vita umana.

La moderna cultura medica della società russa si sta sempre più integrando nel sistema integrale della cultura medica mondiale, pur preservando le caratteristiche specifiche in tutte le sue forme specifiche, dal professionista all'individuo. Per la moderna cultura medica russa, i problemi di convivenza e interazione tra varie forme di guarigione e attività medica, il rapporto tra conoscenza scientifica e non scientifica, la trasformazione dei valori morali nella cultura medica professionale, i valori della vita e della salute in altre forme di cultura medica sono diventati estremamente rilevanti. Questi e molti altri problemi etici e culturali determinano la direzione di un ulteriore sviluppo della cultura medica nazionale.

Una delle caratteristiche dell'evoluzione della cultura medica è che l'emergere delle sue nuove forme non esclude l'esistenza di quelle precedenti. Essi coesistono nel tempo, esercitando una certa influenza l'uno sull'altro, ma non scompaiono. L'interrelazione di varie forme di cultura medica consente di sintetizzare l'esperienza accumulata, ripensandola in modo critico e usandola più efficacemente a beneficio delle persone.

riferimenti:

  1. Bagdasaryan N.G. Studi culturali: un libro di testo per le scuole superiori. - M.: Istruzione superiore, 2007. - Pag. 272-273
  2. Guskov E.P., Zhdanov Yu.A. Metachemistry of nature (Per il 50 ° anniversario della scoperta della struttura del DNA) / Genetica. Evolution. Cultura: opere selezionate. Rostov n / d.: Casa editrice SKNTS VSH SFU, 2007. - p. 29
  3. Zhdanov Yu.A. Problemi della teoria e della storia della cultura / Zhdanov Yu.A., Davidovich V.E. L'essenza della cultura. Ed. 2 °, revisionato / Ed. Ed. YG Volkov. - Rostov n / D: Science-press, 2005. - p.
  4. Zharova M.N. Dottore: guaritore - medico - medico // Almanacco della scienza moderna e dell'istruzione. Tambov: Diploma, 2010. № 1 (32): in 2 ore, parte 2. - pagina 39 - 43.
  5. Latypov I.A. Società dell'informazione. / Filosofia sociale: Dizionario / Comp. ed ed. VE Kemerov, T.H. Kerimov. - 2a ed., Corr. e aggiungi - M.: Progetto accademico; Ekaterinburg: Business Book, 2006. - P.186.
  6. Toshchenko ZH.T. Persona paradossale. - M.: Gardariki, 2001. - 8-9, 18.