Segni di epatite C e B negli uomini

Cibo

Lascia un commento 16,475

Lo sviluppo dei virus dell'epatite B e C nel corpo maschile e femminile è diverso, ma i segni dell'epatite C negli uomini e nelle donne sono simili sia tra loro che con altre malattie. Pertanto, i medici raccomandano in caso di disturbi nel lavoro di qualsiasi sistema corporeo di ricorrere a test di laboratorio al fine di rilevare la malattia in una fase precoce e per distinguere l'epatite da altre malattie simili.

I segni dell'epatite B e C negli uomini possono essere confusi con un'altra malattia, il che aggrava l'ulteriore trattamento.

Informazioni generali

L'epatite è una malattia virale trasmessa attraverso il sangue. Di conseguenza, l'infezione si verifica durante una varietà di procedure cosmetiche e mediche. Il pericolo del virus sta nella sua fase iniziale asintomatica, che complica la diagnosi e aggrava il trattamento di questa malattia.

Modi per trasmettere l'epatite C

Un'infezione da virus si verifica quando il materiale biologico infetto entra nel sistema circolatorio maschile. Nel contatto quotidiano dal paziente non può essere infettato. L'epatite virale viene trasmessa nei seguenti modi:

  • attraverso il sangue - il principale metodo di infezione (oltre il 90% di quelli infetti);
  • durante i rapporti sessuali - rapporti sessuali non protetti (principalmente per i partner dello stesso sesso, la probabilità di infezione negli amanti eterosessuali è minima);
  • intrauterino o durante il parto - un raro metodo di infezione.

Chiunque può essere infettato dall'epatite, ma la probabilità di infezione aumenta se un uomo è a rischio. Tra i gruppi principali ci sono:

  1. persone che assumono droghe per iniezione;
  2. pazienti sottoposti a manipolazioni con sangue (trasfusioni, emodialisi, interventi chirurgici, endoscopia e altri);
  3. persone che visitano frequentemente i saloni di bellezza (amanti del piercing, tatuaggi, scarificazione e altre procedure con danni alla pelle);
  4. personale medico che lavora con sangue e altri materiali biologici.
Torna al sommario

Periodo di incubazione dell'epatite B e C.

Il periodo di incubazione è il tempo dall'ingresso del patogeno nel corpo umano, fino a quando compaiono i primi segni della malattia. Durante questo periodo, il virus dell'epatite B si adatta all'habitat del corpo maschile e inizia a moltiplicarsi, provocando danni alle cellule del fegato. Il periodo di incubazione dell'epatite B dura circa sei mesi, la forma virale C si verifica dopo l'infezione da 2 settimane a sei mesi. Il tasso di sviluppo del virus nel corpo determina lo stato del sistema immunitario maschile.

Alcune forme di epatite possono verificarsi sullo sfondo di altre malattie. Torna al sommario

Forme poco conosciute della malattia

Il virus dell'epatite D per la fissazione nel corpo ha necessariamente bisogno di un virus del gruppo B. Questo spiega la presenza di questi due virus nell'uomo allo stesso tempo. Questo tipo di malattia articolare è caratterizzato da un decorso grave seguito dallo sviluppo di epatite cronica e cirrosi epatica. Solo la comparsa di ittero, causata dai virus E e A, si manifesta esternamente, mentre la forma E è caratterizzata dall'assenza di miglioramenti dopo il completamento della fase prodromica e il frequente sviluppo di condizioni gravi (con possibile danno renale). L'epatite G è determinata da sintomi cancellati che non si trasformano in complicanze. Tuttavia, la combinazione del virus G con la forma C provoca spesso cirrosi.

Primi segni

Il periodo di incubazione passa senza sintomi tipici. Tuttavia, in questo momento c'è una lesione del corpo maschile da parte di cellule patologiche. L'organo principale del virus è il fegato. I primi segni di epatite negli uomini:

  • sentirsi debole e letargico;
  • dolore nei muscoli e nelle articolazioni;
  • sensazione regolare di freddo;
  • aumento della temperatura;
  • periodi di nausea e vomito;
  • diarrea e stitichezza;
  • disagio sul lato destro sotto il bordo;
  • colorazione della pelle in una tonalità gialla.

I principali sintomi negli uomini

Lo sviluppo della malattia negli uomini e nelle donne è diverso. Tuttavia, i sintomi principali della malattia sono simili. La difficoltà nell'autodiagnosi dell'epatite è nel decorso asintomatico della malattia nelle fasi iniziali o a causa di sintomi sfocati simili a quelli di altri disturbi. I sintomi dell'epatite C negli uomini nella fase acuta:

  • dolore alla testa;
  • prurito;
  • mancanza di energia;
  • basse prestazioni;
  • mancanza di appetito;
  • chiarimento delle feci;
  • urina scura;
  • lievi sintomi tossici.

Segni che indicano chiaramente un uomo infetto da epatite B vengono rilevati quando la malattia è protratta (se non è stata rilevata nelle fasi iniziali) e una lesione grave dell'organo filtrante. I sintomi espliciti includono:

L'epatite si riflette nel colore della pelle e il bianco degli occhi, la salute, le dimensioni del fegato.

  • decolorazione della sclera oculare a giallo;
  • un marcato aumento del volume dell'addome;
  • manifestazioni di estensioni varicose sull'addome.

La forma acuta della malattia del gruppo C si sviluppa in un uomo asintomatico. In una tale situazione, il virus transitorio o la sua forma acuta è molto probabilmente trasformato in una malattia cronica. Il suo decorso avviene per molti anni senza indicare chiaramente i sintomi con il normale funzionamento del fegato fino al momento in cui compaiono i segni della malattia.

Per i casi gravi della malattia negli uomini, la comparsa di encefalopatia epatica è caratteristica, che si manifesta nei disturbi del sonno (sonnolenza diurna e insonnia notturna), inibizione, allucinazioni e disturbi del pensiero. I sintomi suggeriscono la necessità di un trattamento in rianimazione. Ciò è dovuto alla possibile comparsa di insufficienza epatica, che è pericolosa per la vita di un uomo.

Diagnosi e trattamento

Tra le procedure diagnostiche per la rilevazione del virus dell'epatite, le più utili sono le analisi del sangue di laboratorio. Quando la patologia viene rilevata nella fase iniziale, le misure terapeutiche generali danno risultati positivi. La malattia è determinata dai seguenti esami del sangue:

  • analisi biochimica degli anticorpi caratteristici dell'epatite;
  • esame del sangue generale;
  • PCR per rilevare l'RNA del virus.

Il trattamento dell'epatite virale dà risultati positivi. La durata e la difficoltà della terapia dipendono interamente dalla tempestività della diagnosi e dall'inizio del trattamento, che determina la gravità delle complicanze. Durante la terapia, si dovrebbe aderire strettamente a uno speciale alimento dietetico, che è mirato a un effetto di risparmio sul fegato. Inoltre, le cattive abitudini sono escluse (alcol, droghe, nicotina e altri).

prevenzione

La principale misura preventiva contro l'epatite B è la vaccinazione programmata. Nel caso dell'epatite C, non esiste un vaccino, quindi è importante seguire queste precauzioni:

  1. seguire rigorosamente le regole dell'igiene personale;
  2. fare tatuaggi e piercing da abili artigiani in saloni di comprovata esperienza;
  3. durante le manipolazioni per assicurarsi che l'ago fosse monouso e gli strumenti siano stati sterilizzati;
  4. per non avere rapporti sessuali promiscui, e con partner non familiari, non dimenticare di equipaggiamento protettivo.

L'infezione con il virus dell'epatite è insidiosamente ammassata con la sintomatologia, quindi, quando un cambiamento nel corpo appare in un uomo, dovresti consultare un medico e fare un esame. È importante ricordare che il trattamento tempestivo di questa patologia dà una prognosi favorevole per il recupero e la forma trascurata è pericolosa per le complicazioni non solo per la salute, ma anche per la vita di un uomo.

Epatite C - come viene trasmessa, sintomi, primi segni, complicanze, trattamento e prevenzione dell'epatite C

L'epatite C (C) è un'infiammazione del fegato causata dall'infezione del corpo umano da parte di un virus (virus dell'epatite C). Nel processo di riproduzione si verificano danni al tessuto epatico, cirrosi e patologie oncologiche.

Successivamente, consideriamo quale sia la malattia, quali sono le cause e i primi segni negli uomini e nelle donne, e quale trattamento è prescritto per l'epatite C negli adulti.

Cos'è l'epatite C?

L'epatite C è una malattia epatica virale. Viene anche chiamato "un gentile assassino". Questa malattia si insinua in sordina, procede senza segni luminosi e porta alle conseguenze più difficili: cancro o cirrosi epatica.

A volte l'infezione da questo virus può verificarsi senza sintomi per diversi anni. Ma dopo 15-20 anni di danno infiammatorio al fegato, l'epatite C può innescare un cambiamento distruttivo nel fegato con un cancro o cirrosi.

Il virus ha una caratteristica interessante. Lui è in continua evoluzione. Ad oggi, ci sono 11 delle sue varianti - genotipi. Ma dopo l'infezione con uno di loro, il virus continua a mutare. Di conseguenza, in un paziente possono essere identificate fino a 40 varietà di un genotipo.

Resistenza ai virus

Il virus dell'epatite C non si moltiplica in colture cellulari, il che rende impossibile studiare in dettaglio la sua resistenza nell'ambiente esterno, ma è noto che è leggermente più resistente dell'HIV, muore quando esposto ai raggi ultravioletti e resiste al riscaldamento a 50 ° C. Il serbatoio e la fonte di infezione sono persone malate. Il virus si trova nel plasma sanguigno dei pazienti.

Contagiosi come malati di epatite C acuta o cronica e persone con infezione asintomatica.

Inattivazione dell'infezione (HCV) può:

  • soluzione disinfettante (detergente contenente cloro, candeggina in rapporto 1: 100);
  • lavaggio a 60 ° C per 30-40 minuti;
  • bollire il soggetto per 2-3 minuti.

forma

L'epatite C può manifestarsi sotto forma di malattia infettiva acuta o cronica. La forma acuta può trasformarsi in cronica (più spesso accade), e la forma cronica, a sua volta, può avere episodi acuti.

Epatite virale acuta C

L'epatite C acuta è una malattia virale causata da un'infezione da HCV che entra nel flusso sanguigno e porta al danneggiamento e alla successiva distruzione del fegato. L'infezione da questo virus si verifica non solo per via parenterale, poiché l'agente eziologico di questa malattia può essere trovato non solo nel sangue di una persona malata, ma anche in altri fluidi corporei (sperma, urina, ecc.).

Forma cronica

L'epatite C cronica è una malattia infiammatoria virale del fegato causata da un virus trasmissibile per via ematica. Secondo le statistiche, la prima epatite C presente nel 75-85% dei casi diventa cronica, ed è l'infezione con il virus C che occupa la posizione di leader nel numero di complicanze gravi.

Questa malattia è particolarmente pericolosa in quanto per sei mesi o diversi anni può essere completamente asintomatica e la sua presenza può essere rilevata solo eseguendo esami del sangue clinici complessi.

Come viene trasmessa l'epatite C da persona a persona?

La principale via di infezione con l'epatite C è attraverso il sangue, quindi i donatori vengono sempre esaminati per la presenza di un virus. La sua piccola quantità può essere contenuta nella linfa, nella saliva, nel sangue mestruale nelle donne e nel liquido seminale negli uomini. Il virus può vivere da 12 a 96 ore. Il grado di probabilità di infezione dipende dall'intensità della lesione e dallo stato di immunità del corpo.

A causa delle difficoltà nell'accumulare una quantità sufficiente di materiale in studio e l'assenza di pazienti sopravvissuti, l'agente patogeno non è completamente determinato.

Dopo che il virus entra nel flusso sanguigno, penetra con il flusso sanguigno nel fegato e quindi infetta le sue cellule, quindi avviene il processo di riproduzione delle cellule infette. Questo virus si modifica facilmente e modifica la sua struttura genetica.

È questa capacità che porta al fatto che è difficile identificarsi nelle fasi iniziali.

Esistono tre modi principali di trasmissione del virus:

  1. contatto con il sangue (attraverso il sangue),
  2. sessuale,
  3. verticale (da madre a figlio)

Il virus è instabile nell'ambiente esterno, pertanto non viene trasmesso dalle famiglie quando si utilizzano articoli, vestiti e utensili domestici comuni. L'agente patogeno è contenuto nel sangue, nello sperma, nelle secrezioni vaginali e nel latte materno, ma non si moltiplica sulla pelle e nella saliva, non viene escreto nell'ambiente esterno, pertanto è impossibile ottenere l'epatite C attraverso le goccioline trasportate dall'aria o attraverso il contatto.

Trasmissione dell'epatite C attraverso il sangue

L'epatite C viene trasmessa principalmente attraverso il flusso sanguigno. Il siero e il plasma sanguigno dei portatori di un'infezione sono pericolosi una settimana prima dell'inizio dei sintomi della malattia e conservano la capacità di contrarre l'infezione per un lungo periodo di tempo.

Affinché si verifichi una trasmissione, una quantità sufficiente di sangue contaminato deve entrare nel flusso sanguigno, quindi il modo più frequente di trasmissione del patogeno è quello di iniettarlo attraverso un ago durante un'iniezione.

Il primo gruppo a rischio sono i tossicodipendenti. Inoltre, la trasmissione in questo modo potrebbe essere con:

  • tatuaggio,
  • piercing
  • nel processo di agopuntura,
  • negli ospedali con trasfusioni di sangue o altre manipolazioni,
  • quando si effettuano manicure e pedicure,
  • l'uso di dispositivi di manicure comuni,
  • visitare lo studio dentistico, con conformità impropria con le misure degli strumenti di disinfezione.

Trasmissione sessuale

Fattori che contribuiscono all'infezione da epatite C durante i rapporti sessuali:

  • violazione dell'integrità della superficie interna del tratto genitale e della cavità orale, loro sanguinamento;
  • malattie infiammatorie degli organi genitali;
  • rapporti sessuali durante le mestruazioni;
  • malattie urinarie e genitali associate, infezione da HIV;
  • la promiscuità;
  • la pratica del sesso anale;
  • sesso traumatico in modo aggressivo.

Fattori di rischio

Esiste il rischio di infezione quando si eseguono varie procedure mediche se i requisiti di sterilità non sono soddisfatti. Puoi diventare infetto nelle seguenti situazioni:

  • vari interventi chirurgici;
  • procedure di iniezione;
  • manipolazioni ginecologiche, inclusi gli aborti;
  • trasfusione di sangue e dei suoi componenti;
  • manipolazioni diagnostiche con prelievo di sangue;
  • procedure dentistiche;
  • eseguire manicure, pedicure;
  • imbottitura per tatuaggio;
  • sesso non protetto con una persona con epatite;
  • durante il parto e l'allattamento (percorso verticale dell'infezione da madre a figlio).

Puoi anche selezionare e singoli gruppi di persone per le quali il trasferimento di questa malattia è più difficile:

  • tossicodipendenti alcolici;
  • persone con infezione da HIV;
  • con malattie epatiche croniche, così come altre epatiti virali;
  • le persone anziane, così come i bambini - in questi casi, tra le altre cose, possono spesso essere controindicati in misure a pieno titolo per il trattamento antivirale.

L'epatite C non può essere trasmessa:

  1. starnuti in volo, parlando;
  2. con abbracci, tocchi e strette di mano;
  3. con il latte materno della madre;
  4. attraverso cibo e bevande;
  5. durante l'utilizzo di articoli per la casa, utensili comuni, asciugamani.

In casi estremamente rari, la via di trasmissione domestica è fissa, ma la condizione per lo sviluppo della malattia è l'ingresso del sangue del paziente in ferite, abrasioni o tagli di una persona sana.

I primi segni negli uomini e nelle donne

Dopo l'infezione, l'epatite si comporta molto segretamente. I virus si moltiplicano nel fegato, distruggendo gradualmente le sue cellule. Allo stesso tempo, nella maggior parte dei casi, la persona non sente alcun segno della malattia. E dal momento che non ci sono lamentele e ricorsi al medico, non c'è nemmeno un trattamento.

Di conseguenza, nel 75% dei casi la malattia diventa cronica e si verificano gravi conseguenze. Spesso una persona avverte i primi segni della malattia solo quando si è sviluppata la cirrosi epatica, che non può essere curata.

C'è un piccolo elenco di sintomi che possono indicare la presenza del virus dell'epatite:

  • debolezza crescente;
  • stanchezza;
  • astenia (debolezza generale di tutti gli organi e sistemi corporei).

Tali manifestazioni sono caratteristiche di qualsiasi malattia cronica o cronica o intossicazione (intossicazione). Più tardi potrebbe verificarsi:

  • ittero;
  • lo stomaco può aumentare di volume (ascite);
  • possono comparire le vene dei ragni;
  • mancanza di appetito;
  • nausea;
  • dolore articolare (sintomo raramente presente);
  • può aumentare la milza e il fegato.

In generale, si può affermare che i primi segni sono sintomi di intossicazione e disfunzione epatica.

I sintomi dell'epatite C

Il periodo di incubazione dell'epatite C virale varia da 2 a 23 settimane, a volte ritardando fino a 26 settimane (che è dovuta a una o all'altra via di trasmissione). Nella stragrande maggioranza dei casi (95%), la fase acuta dell'infezione non si manifesta con sintomi gravi, procedendo in una versione subclinica anterterica.

Successivamente, la diagnosi sierologica dell'epatite C può essere associata alla probabilità di una "finestra immunologica" - un periodo in cui, nonostante l'infezione, non ci sono anticorpi contro il patogeno, o il loro titolo è incommensurabilmente piccolo.

Nel 61% dei casi, l'epatite virale viene diagnosticata in laboratorio 6 o più mesi dopo i primi sintomi clinici.

Segni di epatite acuta C

La maggior parte delle persone infette non nota alcun sintomo della malattia, quindi la fase acuta spesso non viene diagnosticata. Il paziente può notare:

  • esantema - eruzione cutanea (come orticaria);
  • sindrome simil-influenzale (febbre, febbre a breve termine, dolore muscolare, articolazioni);
  • malessere generale (affaticamento, perdita di appetito);
  • sindrome dispeptica (nausea, vomito, pesantezza allo stomaco, dolore nell'ipocondrio destro);
  • Sindrome di ittero (pelle gialla o sclera degli occhi, alleggerimento delle feci, urina scura);
  • con la palpazione c'è un moderato aumento delle dimensioni del fegato, a volte della milza.

Sintomi di epatite cronica C

Sfortunatamente, nell'80% dei casi, l'epatite C ha un decorso cronico primario. Per molti anni, la malattia scorre nascosta, quasi senza mostrarsi. Una persona non è consapevole della sua malattia, conduce una vita normale, usa l'alcol, aggravando le sue condizioni, ha rapporti sessuali non protetti e infetta gli altri. La funzione del fegato nell'epatite C rimane compensata per molto tempo, ma spesso tale benessere immaginario termina con insufficienza epatica acuta.

I seguenti sintomi sono caratteristici per lo stadio cronico della malattia (manifestazioni cliniche):

  • malessere generale, in cui il modello del sonno è disturbato;
  • le feci diventano leggere;
  • puoi sentire il dolore e il leggero dolore nel giusto ipocondrio;
  • c'è un'eruzione cutanea sul corpo, che è simile alle allergie;
  • aumento della temperatura corporea, che si verifica periodicamente nell'arco della giornata;
  • l'appetito è disturbato, c'è disgusto per il cibo;
  • La pelle secca e pallida, la perdita dei capelli, la fragilità e la laminazione delle unghie sono le conseguenze della mancanza di vitamine e del metabolismo del ferro, di cui è responsabile il fegato. Spesso, i pazienti con epatite hanno una marcata mancanza di vitamine del gruppo B e ferro, portando ad anemia (anemia).

Il virus dell'epatite C colpisce non solo il fegato, ma anche altri organi. Se una persona è malata da molto tempo (10 anni o più), si possono manifestare i cosiddetti sintomi extraepatici dell'epatite C. Più della metà di questi sintomi sono associati a crioglobulinemia, una malattia a volte causata dal virus dell'epatite C, in cui si trovano proteine ​​speciali nel sangue del paziente. - crioglobuline.

complicazioni

Complicazioni di epatite C:

  • fibrosi epatica;
  • steatoepatite - fegato grasso;
  • cirrosi epatica;
  • carcinoma epatico (carcinoma epatocellulare);
  • ipertensione portale;
  • ascite (aumento del volume addominale);
  • vene varicose (principalmente negli organi interni);
  • sanguinamento latente;
  • encefalopatia epatica;
  • l'adesione di un'infezione secondaria - virus dell'epatite B (HBV).

Quando si beve alcol, i sintomi aumentano e il danno patologico al fegato viene accelerato fino a 100 volte.

Riconoscere le complicazioni con le seguenti caratteristiche:

  • inizia una grave esacerbazione, che è caratterizzata da distensione addominale con perdita di peso generale, in quanto l'acqua inizia ad accumularsi nella cavità addominale;
  • il fegato è coperto da cicatrici (tessuto connettivo);
  • le cosiddette stelle, strisce venose appaiono sul corpo.

L'aspetto dei suddetti segni e cambiamenti nel corpo è un segnale per la persona di cui hanno bisogno per controllarsi e iniziare un trattamento tempestivo.

diagnostica

La diagnosi è stabilita sulla base di:

  • disponibilità di dati su un possibile metodo di infezione - il cosiddetto punto di riferimento (è caratteristico che circa la metà degli infetti non è in grado di identificare la causa della malattia);
  • la presenza di specifiche manifestazioni cliniche (nella forma itterica);
  • definizioni di IgM e IgG per HCV;
  • rilevazione dell'HCV RNA (HCV-RNA) mediante il metodo della reazione a catena della polimerasi;
  • cambiamenti nell'analisi biochimica del sangue [enzimi epatici elevati (ALT, AST), iperbilirubinemia];
  • test di timolo positivo.

Trattamento dell'epatite C (C) negli adulti

La terapia di successo include un approccio integrato: i farmaci sono combinati con metodi tradizionali, una dieta, esami regolari, i pazienti sono monitorati per lo sforzo fisico e un regime di riposo.

Il trattamento è rivolto a tali azioni:

  • eliminare il virus dal sangue;
  • ridurre, rimuovere il processo infiammatorio nel fegato;
  • prevenire la formazione di tumori, la trasformazione in cirrosi.

Come trattare l'epatite C dovrebbe essere uno specialista. Egli prescrive farmaci tenendo conto delle caratteristiche individuali dell'organismo, del genotipo del virus, della gravità della malattia.

Perché curare l'epatite C sotto controllo medico?

  1. L'osservazione da parte di uno specialista è necessaria poiché vi è il rischio di attivare la malattia con una lesione attiva del tessuto epatico e delle lesioni extraepatiche - l'intero periodo di minaccia della portatrice del virus è persistito.
  2. L'osservazione di uno specialista include la determinazione di campioni di fegato e sierologia del sangue (studio PCR sull'attività del processo infettivo).
  3. Se viene rilevata un'immagine sfavorevole dei campioni di fegato o un'elevata carica virale (elevato livello di materiale genetico virale rilevato nel sangue), è necessaria una terapia antivirale ed epatoprotettiva perché il rischio di cirrosi è elevato.

Farmaci per il trattamento

La specificità della terapia con hcv dipende da una serie di fattori che possono influenzare un risultato positivo o negativo:

  • Sesso del paziente;
  • età;
  • Durata della malattia;
  • Genotipo del virus;
  • Il grado di fibrosi

Lo scopo della terapia antivirale è il completo recupero del paziente e nella prevenzione delle lesioni infiammatorie e degenerative: fibrosi, cirrosi e cancro. La maggior parte degli specialisti per il trattamento dell'epatite C usa la terapia doppia con l'interferone, finalizzata alla lotta contro l'HWS e la ribavirina, che accelera il lavoro del primo.

Il paziente deve ricevere l'interferone giornalmente. Un altro regime di trattamento include l'introduzione di un interferone a breve durata d'azione una volta ogni tre giorni e un interferone pegellato una volta alla settimana.

I farmaci specifici che combattono l'agente eziologico della malattia sono Ribavirina, Remantadina, Zeffix. Il primo è un mezzo di terapia antivirale, che aiuta a ridurre la concentrazione del patogeno nel corpo agendo sulla sua riproduzione.

  • Il vantaggio è degno di nota dell'elevata efficienza in combinazione con i preparati a base di interferone;
  • al ribasso, uno degli effetti collaterali è l'anemia emolitica dose-dipendente.

La scelta dello schema e la durata del trattamento sono determinati dal tipo di virus, dallo stadio della malattia e dal decorso del processo di infezione. Il corso del trattamento combinato di interferone + ribavirina dura in media 12 mesi.

Non c'è bisogno di auto-medicare e usare droghe e droghe sospette. Prima di utilizzare qualsiasi farmaco, è necessario consultare il proprio medico, perché l'automedicazione può danneggiare il tuo corpo. Si prega di prendere questa malattia con gravi responsabilità.

dieta

I principi generali di nutrizione dei pazienti sono:

  • Fornire proteine ​​di alta qualità (1,0-1,2 g per kg di peso).
  • Aumentare il suo contenuto in epatite grassa. Si fa notare che nel caso dell'epatite C virale vi è una degenerazione grassa pronunciata degli epatociti.
  • Restrizione delle proteine ​​nell'insufficienza epatica nella fase di scompenso e coma minaccioso.
  • Contenuto di grassi adeguato fino a 80 g / giorno.
  • Fornire carboidrati complessi (dovrebbero essere il 50% del valore energetico) a causa dell'uso di cereali, cereali, verdure e frutta.
  • Arricchendo la dieta con vitamine (gruppo B, C, folato).
  • Controllo del contenuto di sale (limite a 8 g, e per edema e ascite - fino a 2 g).
  • L'inclusione nel cibo di prodotti specializzati (miscele proteiche composte per la correzione proteica della dieta).

Per scaricare il fegato da un paziente con epatite C, è necessario creare il proprio menu in modo che non contenga prodotti proibiti per il consumo. Le persone con epatite sono completamente vietate l'uso di bevande alcoliche, piatti speziati. È inoltre necessario abbandonare il consumo di grassi di origine non naturale (frullatore, margarina) e quelli che sono scarsamente digeriti (grassi, olio di palma, strutto).

  • varietà di carne, pesce, salsicce bollite di alta qualità;
  • cereali, pasta;
  • verdure, frutta, bacche;
  • burro, olio vegetale;
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • uova - non più di 1 al giorno (cucinare sodo, non si può friggere);
  • crauti (non aspro);
  • minestre a base di verdure e cereali;
  • succhi naturali (non aspro);
  • segale, pane integrale (ieri);
  • tè nero verde o debole;
  • composte, gelatine;
  • Poltiglia, marmellata, marmellata, miele, marshmallow.
  • muffin, pane appena sfornato;
  • brodi di carne, zuppe a base di loro;
  • cibo in scatola
  • qualsiasi carne affumicata, salinità;
  • pesce salato, caviale;
  • uova fritte, sode;
  • funghi;
  • conservazione;
  • bacche acide, frutta;
  • gelato;
  • cioccolato;
  • alcol;
  • spezie piccanti, sale in grandi quantità;
  • latticini grassi;
  • fagioli;
  • acqua gassata;
  • margarina, olio da cucina, strutto;
  • cipolla, acetosa, aglio, ravanello, spinaci, ravanello.

I pazienti devono seguire dieta №5 nel periodo di remissione e durante esacerbazione - №5А. La gamma di prodotti di questa opzione corrisponde alla Dieta №5, ma contiene un'elaborazione culinaria più approfondita - bollitura e pulizia obbligatoria o schiacciamento. La dieta viene applicata per 2-4 settimane, quindi il paziente viene trasferito al tavolo principale.

La prognosi per l'uomo

L'epatite C, ovviamente, può minacciare gravi complicazioni, tuttavia, e la prognosi favorevole per questa diagnosi non è esclusa, inoltre, per molti anni la malattia potrebbe non manifestarsi affatto. Durante questo periodo, non richiede un trattamento speciale - l'importante è fornire un'adeguata supervisione medica. Implica il monitoraggio regolare delle funzioni epatiche, con il risultato che, in caso di attivazione dell'epatite, viene fornita un'appropriata terapia antivirale.

Quanto vive con l'epatite C?

Per il decorso generale dell'epatite C, le statistiche hanno i seguenti esiti possibili per 100 pazienti trattati:

  1. da 55 a 85 pazienti sperimenteranno la transizione dell'epatite alla forma cronica;
  2. per 70 pazienti, la malattia epatica cronica può diventare attuale;
  3. da 5 a 20 pazienti nei prossimi 20-30 anni affronteranno lo sviluppo sullo sfondo dell'epatite cirrosi epatica;
  4. Da 1 a 5 pazienti muoiono a causa delle conseguenze provocate dall'epatite cronica C (di nuovo, si tratta di cirrosi o cancro del fegato).

prevenzione

Le principali misure preventive:

  • igiene personale;
  • maneggiare le mani e usare i guanti quando si lavora con il sangue;
  • rifiuto del sesso casuale non protetto;
  • rifiuto di assumere stupefacenti;
  • ottenere servizi medici e di cosmetologia in istituzioni ufficiali autorizzate;
  • controlli regolari per possibile contatto professionale con il sangue.

Se la famiglia è infettata da HCV:

  1. Per evitare il contatto di tagli aperti, abrasioni di una persona infetta con oggetti domestici in casa, in modo che il suo sangue non possa rimanere sulle cose usate da altri membri della famiglia;
  2. Non usare articoli per l'igiene personale comuni;
  3. Non usare questa persona come donatore.

L'epatite C è una malattia molto pericolosa, perché per molto tempo potrebbe non manifestarsi. È importante sottoporsi a diagnosi nel tempo e, in caso di rilevamento di un virus nel sangue, è imperativo iniziare il trattamento sotto la supervisione di uno specialista. Prenditi cura di te e della tua salute!

I sintomi dell'epatite negli uomini

I virus dell'epatite si sviluppano in uomini e donne in modo diverso, quindi l'epatite - i sintomi negli uomini differiscono da quelli delle donne - inizia in modo diverso, ma il trattamento è lo stesso. Negli uomini, le manifestazioni della malattia sono facilmente confuse con segni di altre patologie. Ecco perché, quando si verificano interruzioni nel lavoro del corpo, i medici raccomandano che gli uomini superino i test per l'epatite.

Come ogni altra malattia, è trattata meglio nelle prime fasi. Ma per questa malattia, nei suoi primi stadi, è caratteristico un decorso praticamente asintomatico, quindi è importante sapere a quali condizioni è possibile l'infezione, quale attenzione deve essere prestata ai cambiamenti nella propria salute e quali misure di terapia sono adottate per l'epatite.

Forme della malattia

L'epatite è una malattia virale del fegato, l'infezione si verifica attraverso il sangue. Ogni forma di epatite è caratterizzata dai suoi primi segni e il periodo di incubazione dei virus (il tempo che è passato dal momento dell'infezione alla comparsa dei primi segni pronunciati di infezione) è diverso. Durante il periodo di incubazione, il virus sopravvive nel corpo umano e inizia a moltiplicarsi, interessando le cellule del fegato.

Il periodo di incubazione per l'epatite B è di sei mesi, C - da due settimane a sei mesi. Il virus dell'epatite B già presente nel corpo è necessario per lo sviluppo dell'epatite D, quindi entrambi i tipi di virus si trovano sempre nelle persone con questa forma di epatite B.

L'epatite D è grave e porta alla transizione della malattia verso la forma cronica, e la presenza di epatite cronica è la via alla cirrosi epatica. L'epatite E e A sono simili ad altre forme solo di sintomi generali, dopo lo sviluppo dell'epatite E, quando il periodo di incubazione è giunto al termine, la cura è quasi impossibile e spesso termina anche con danni renali. E con l'epatite G i sintomi vengono cancellati, questa forma della malattia stessa non causa complicanze, ma se una persona è infetta contemporaneamente con i virus di tipo G e C, insieme provocano spesso cirrosi. Il tasso di infezione nel corpo è individuale, dipende dallo stato del sistema immunitario umano.

La forma più comune di epatite maschile è l'epatite C.

Cause di infezione

L'infezione si verifica solo quando il virus entra direttamente nel sangue umano. I contatti domestici (toccare i vestiti del paziente, viaggiare con il paziente nel trasporto pubblico, ecc.) Non portano a infezioni.

L'epatite virale viene trasmessa nei seguenti modi:

  • Oltre il 90% di tutti i casi di malattia sono il contatto di un virus con il sangue: l'infezione può verificarsi, ad esempio, durante varie procedure mediche e cosmetiche;
  • Durante il contatto sessuale non protetto con un partner infetto: secondo le statistiche, ci sono pochi casi di infezione in partner di sesso diverso, e nell'ambiente omosessuale l'infezione attraverso il contatto sessuale è abbastanza comune;
  • Ci sono casi di infezione intrauterina e durante il parto, ma questo accade raramente.

Non importa quanto attentamente una persona segua le regole di igiene e non importa quanto sia attento, tutti hanno il rischio di essere infettati. Ma la probabilità di infezione è più alta nelle persone nei seguenti gruppi a rischio:

  • Iniezione di tossicodipendenti;
  • Pazienti sottoposti a varie procedure con contatto diretto con sangue, ad esempio emodialisi, chirurgia, trasfusione;
  • Visitando regolarmente i saloni di bellezza - quelli che vanno lì per manicure e pedicure, fanno piercing, tatuaggi, anche se c'è una piccola possibilità di infettarsi in una sola visita a un cosmetologo;
  • Dipendenti di istituzioni mediche le cui funzioni comprendono il contatto con sangue e altri materiali biologici.

Epatite alcolica

Più spesso forme virali di epatite, negli uomini, si verifica epatite alcolica, in quanto l'abuso di alcol è spesso caratteristico di loro. Questa malattia è un cambiamento patologico nel tessuto epatico, che è caratterizzato da processi infiammatori, degenerazione grassa, fibrosi. C'è un'epatite alcolica dovuta a effetti tossici sul fegato dei metaboliti dell'alcol, che si accumulano nelle sue cellule, la malattia sfocia nella cirrosi epatica.

La gravità dell'epatite alcolica dipende dalla quantità di alcol consumata da una persona, dalla regolarità delle libagioni e da quanto tempo una persona assume l'alcol durante la sua vita. Negli uomini, portare alla patologia associata con l'uso di alcol, può consumo giornaliero di soli 50-80 grammi di alcol, se è fatto regolarmente - per 3-5 anni o più. Il trattamento per l'epatite alcolica è finalizzato al completo rifiuto dell'alcool. Viene prescritta una dieta speciale che fornisce una dieta sana e ipercalorica che normalizza la funzionalità epatica.

Il fegato è un organo ematopoietico vitale. Oltre alle condizioni di altri organi e sistemi del suo corpo, un uomo deve monitorare la salute del fegato e di tanto in tanto visitare un medico per un esame di routine al fine di rilevare la malattia in tempo e iniziare il trattamento.

sintomi

I sintomi iniziali dell'epatite C negli uomini, che si manifestano alla fine del periodo di incubazione, che dura 14-60 giorni ed è quasi asintomatico, durante il quale si verifica il danno cellulare, assomigliano ai sintomi di molte malattie:

  • Fatica;
  • Scarso appetito;
  • Debolezza fisica;
  • vertigini;
  • brividi;
  • Dolore nell'ipocondrio destro;
  • Nausea.

La temperatura del corpo, di regola, rimane normale, ma può salire a 37 ° -37,5 °, c'è diarrea, gonfiore. Alcuni pazienti hanno dolore ai muscoli. Le feci diventano chiare e l'urina è scura. Dopo 10-15 giorni possono iniziare forti mal di testa. Se la malattia non viene avviata in tempo per guarire, allora può portare a encefalopatia epatica, accompagnata da una distorsione del sonno - durante il giorno una persona diventa sonnolenta, e di notte soffre di insonnia, ritardo.

Nei casi avanzati, iniziano le allucinazioni e gli stati deliranti. In questo caso, la persona viene immediatamente ricoverata in ospedale in unità di terapia intensiva, in quanto tutti questi sintomi indicano insufficienza epatica, che può essere fatale.

In questa malattia, la pelle e la sclera degli occhi diventano gialle.

Se la forma acuta di epatite C non viene diagnosticata in tempo, allora si diffonderà in cronica, un uomo non può indovinare per anni ciò che è malato cancellando malattie per altre malattie, soffrendo esacerbazioni acute senza trattamento. A causa del fatto che il paziente non immagina di vedere un medico, la diagnosi di "epatite C" è spesso formulata anche quando il fegato è irreversibilmente affetto, o si scopre per caso - durante i test di laboratorio su sangue per altri motivi.

Il decorso della malattia negli uomini

L'epatite C può essere acuta o cronica. Alla fine del periodo di incubazione, inizia uno stadio acuto della malattia, che viene diagnosticato raramente a causa di deboli segni della malattia. Poi - in circa l'80% dei pazienti - arriva un periodo di remissione, durante il quale le funzioni epatiche non sono compromesse, ma sono portatrici del virus. A volte il fegato disturba solo occasionalmente la persona. Ma entro due o tre anni si verifica una degenerazione maligna delle cellule del fegato - si verifica cirrosi. Solo il 5% dei portatori della patologia virale è completamente guarito e il corpo si libera completamente del virus.

La malattia è pericolosa perché il corpo umano, dopo lo stadio acuto, non produce immunità al virus e quindi può esserci un numero qualsiasi di recidive.

Diagnosi e trattamento

Il modo più efficace per diagnosticare l'epatite B è l'analisi del sangue in laboratorio. Tre tipi di ricerche sono condotte:

  • Analisi biochimiche che rilevano gli anticorpi presenti nel sangue nell'epatite;
  • nel complesso;
  • Per reazione a catena della polimerasi positiva - PCR virus C.

L'epatite virale diagnosticata in tempo è quasi completamente guarita in tutti i casi. La durata e la complessità del trattamento dipendono solo da quanto tempo viene colta la malattia e quanto tempo dopo la fine del periodo di incubazione del virus inizia. Una dieta rigorosa viene prescritta al paziente durante l'intero periodo di trattamento e al termine di essa una dieta lunga e parsimoniosa per ridurre al massimo il carico sul fegato, mentre durante il periodo di riabilitazione, l'alcol deve essere completamente escluso dalla dieta e non fumare.

prevenzione

Se la principale misura profilattica contro l'epatite B virale è la vaccinazione di routine dei cittadini, allora non esiste un vaccino contro il virus di tipo C. A questo proposito, le uniche misure preventive sono:

  • Rispetto rigoroso delle regole di igiene;
  • Nelle istituzioni mediche, le manipolazioni terapeutiche e di laboratorio sono esclusivamente strumenti monouso o sterilizzati;
  • Prevenire il sesso promiscuo e l'uso della protezione.

Coloro che occasionalmente fanno o intendono ottenere piercing e tatuaggi devono contattare solo artigiani qualificati che lavorano nei saloni con una reputazione affidabile, dotati di tutto il necessario per mantenere la sterilità.

Sintomi di epatite C acuta e cronica negli uomini

Alcuni decenni fa, gli infettivologi usavano solo un nome per l'epatite virale - la malattia di Botkin. Quando furono scoperti i tipi di virus, cominciò a essere indicato dalle lettere dell'alfabeto latino. L'epatite C è una malattia virale, identificata per la prima volta nel 1989. L'agente patogeno appartiene alla specie Hepavirum HCV.

Segni di epatite acuta C

Tutti i pazienti devono essere consapevoli che la malattia termina con danni epatici irreversibili - cirrosi. La durata della malattia va dai 10 ai 30 anni dopo l'infezione. Il principale gruppo di rischio è costituito da pazienti fino a 30 anni.

Va ricordato che i sintomi dell'epatite C negli uomini sono più pronunciati e la malattia procede in modo meno favorevole rispetto alle donne. Le ragioni di questo fenomeno non sono ancora chiare. Forse gli uomini conducono uno stile di vita "più anormale", che contribuisce a un agente patogeno più aggressivo.

La malattia si manifesta dopo la fine del periodo di incubazione (2-26 settimane). Per tutto questo tempo c'è un adattamento e una riproduzione del virus nel corpo. Prima della comparsa di ittero caratteristico, la malattia è più simile a un'influenza.

Gli uomini sperimentano queste prime manifestazioni di epatite C:

  • debolezza generale;
  • stanchezza;
  • perdita di appetito, a volte avversione al cibo;
  • febbre;
  • dolori muscolari;
  • disagio nell'addome, nel giusto ipocondrio;
  • un aumento delle dimensioni del fegato e della milza (determinata dalla palpazione).

Ci possono essere segni come un naso che cola, un'eruzione cutanea sulla pelle e disturbi nel sonno normale.

Un aumento del livello di bilirubina nel processo di sviluppo della malattia è indicato da un tono giallo della pelle, sclera, oscuramento delle urine, così come lo scolorimento delle feci.

Segni di epatite C negli uomini sono associati a sindromi extraepatiche:

  • danno alle articolazioni, muscoli del tipo di infiammazione reumatoide;
  • malattie degli occhi con una diminuzione graduale dell'acuità visiva;
  • comparsa di eruzione papulare sulla pelle (lichen planus);
  • malattie dei reni e della vescica.

Successivamente, circa un paziente su cinque si è ripreso. Un altro 20% dei pazienti sviluppa il trasporto del virus. In questo caso, i sintomi della malattia sono assenti e non vi sono cambiamenti nella biochimica del sangue. Tuttavia, la malattia causa un danno epatico lento. Le analisi mostrano la presenza dell'agente patogeno nel sangue.

Manifestazioni croniche della malattia negli uomini

Approssimativamente il 70% delle persone con epatite C acuta sviluppa la sua forma cronica. Rappresenta il più grande pericolo. I segni caratteristici dell'epatite cronica sono:

  • malessere generale;
  • stanchezza;
  • nausea;
  • dolore nell'addome, muscoli, articolazioni;
  • sgabello disturbato.

Una caratteristica distintiva della forma cronica della malattia è che il virus nel corpo del paziente cambia continuamente, muta. Gli anticorpi risultanti non riconoscono nuove modifiche ai virus. Ecco perché l'epatite C virale è difficile da trattare.

A volte l'epatite virale non si manifesta. Lo stesso si può dire della cirrosi epatica: in alcuni casi una persona potrebbe non essere consapevole dello sviluppo di una catastrofe. La cirrosi nelle prime fasi si manifesta con tali sintomi:

  • dolore ricorrente nell'ipocondrio destro;
  • l'aspetto dell'amarezza nella bocca;
  • sgabello sconvolto;
  • la comparsa di irritabilità, stanchezza.

Mentre la malattia progredisce negli uomini, tali sintomi aumentano.

  1. Aumento del dolore nel giusto ipocondrio, che a volte assume il carattere di colica.
  2. Aumento della nausea con vomito. I contenuti emetici possono includere impurità ematiche. La presenza di sangue nel vomito indica sanguinamento dalle vene dell'esofago e dello stomaco.
  3. Prurito della pelle.
  4. Atrofia muscolare
  5. L'aspetto della pelle itterica.
  6. L'aspetto delle macchie nelle palpebre superiori.
  7. Ispessimento delle dita, arrossamento della pelle attorno alle unghie.
  8. Gonfiore delle articolazioni.
  9. Vene dilatate nell'addome.
  10. L'aspetto delle vene dei ragni.
  11. Gonfiore e arrossamento della lingua.
  12. La crescita delle ghiandole mammarie, diminuzione della funzione delle gonadi, perdita di capelli sul pube e sotto le ascelle.
  13. L'accumulo di liquido nella cavità addominale, che porta al rigonfiamento dell'addome.
  14. Milza ingrandita.
  15. Violazioni del sistema nervoso con il deterioramento del sonno, memoria.

Tutti questi sintomi parlano di abbandono della malattia. Progredisce lentamente e nella maggior parte dei casi finisce in modo letale.

L'epatite C è difficile da trattare. Per non ammalarsi a causa della malattia, ricorda sempre le misure precauzionali e l'igiene.

I sintomi dell'epatite C negli uomini

I sintomi dell'epatite C negli uomini non dovrebbero essere ignorati. Qualsiasi cambiamento nello stato della propria salute dovrebbe essere prestato attenzione, per consultare tempestivamente un medico, sottoporsi a diagnosi e terapia. L'epatite C è una malattia infettiva, il suo agente causale è un virus che infetta gli epatociti e i tessuti del filtro naturale del corpo.

Fonti di infezione

L'epatite C negli uomini viene trasmessa da una persona infetta a una sana. L'infezione si verifica quando il fluido ematico contaminato penetra nei microdamages della pelle o delle ulcere. La vaccinazione contro questo virus non viene eseguita. La difficoltà del trattamento risiede nel fatto che il virus muta costantemente a livello cellulare.

L'infezione si verifica nei modi seguenti:

  1. Quando i contatti intimi promiscui e omosessuali.
  2. Abuso di sostanze stupefacenti che vengono iniettate, soprattutto se vengono utilizzati aghi non sterili.
  3. Durante la chirurgia addominale, durante la procedura trasfusionale, durante l'emodialisi.
  4. Quando si fa body piercing o tatuaggi.
  5. Se una persona è costantemente in contatto con vari fluidi corporei di persone infette (questo vale per i medici).

Il virus può entrare nel corpo durante il trattamento dal dentista, durante il passaggio di una procedura di manicure, durante il piercing delle orecchie. Questo è tipico per quei maestri che disinfettano male gli strumenti di lavoro. Allo stesso tempo, va ricordato che a livello familiare l'infezione è impossibile, è impossibile essere infettati da tosse, starnuti, mentre si usano oggetti domestici comuni.

Sintomi e periodo di incubazione

Come si manifesta la malattia negli uomini? I sintomi e il periodo di diffusione del virus nel corpo dipendono dalla naturale resistenza del sistema immunitario. La durata del periodo di incubazione è un criterio molto importante per caratterizzare la malattia. Le patologie che si verificano in questo momento sono dovute alla moltiplicazione degli agenti virali, alla velocità della sua diffusione nel corpo e all'effetto distruttivo sugli epatociti e sul tessuto epatico.

Le manifestazioni cliniche dell'infezione appaiono proprio nel momento in cui il danno alle strutture e ai tessuti è così evidente che l'organo non può più compensarlo da solo. La durata del periodo di incubazione è dovuta ai seguenti fattori: il tipo e la velocità della riproduzione del virus, la quantità dell'agente patologico che è penetrato nel corpo, così come lo stato delle funzioni resistenti del corpo, la capacità del corpo di svolgere funzioni compensative.

La durata dell'incubazione sarà anche influenzata dal modo in cui l'agente patogeno viene introdotto nel corpo. Ad esempio, se un agente patogeno penetra durante la trasfusione di sangue o durante l'emodialisi, il suo tasso di diffusione sarà maggiore rispetto al contatto sessuale. Inoltre, in caso di contatto prolungato con la fonte dell'infezione, l'incubazione è più veloce.

In media, la durata del periodo di incubazione per l'epatite C è di 50 giorni. Ma questo periodo di tempo può variare, a seconda dei fattori di cui sopra. In alcune situazioni, il periodo di incubazione è di sei mesi e talvolta può essere rilevato dopo 12 giorni. La provocazione di uno stile di vita immorale, il consumo eccessivo di bevande alcoliche (epatite tossica) possono provocare la rapida diffusione della malattia.

L'epatite C si fa sentire ulteriormente dai segni clinici indicati:

  • feci alterate: diarrea, vomito;
  • disturbi psico-emotivi;
  • debolezza, stanchezza;
  • dolore nell'apparato articolare e muscolare.
  • forti mal di testa.

I primi segni di epatite C negli uomini

I primi segni di epatite C negli uomini nelle prime fasi possono essere diversi. Possono spesso essere confusi con i sintomi dell'influenza o dell'infezione intestinale. Una persona infetta si lamenta di tali segni:

  • sensazioni dolorose nell'ipocondrio destro di un carattere lamentoso;
  • ipertermia, sensazione di freddo;
  • emicrania, aumento della debolezza;
  • aumento della sudorazione;
  • perdita o perdita di appetito;
  • disturbi delle feci;
  • periodi di nausea o vomito (questo fenomeno si osserva raramente, più comune nei bambini dopo l'infezione).

Nelle fasi iniziali dello sviluppo, una persona lamenta debolezza, aumento della fatica, dolore nell'apparato articolare e indicatori di temperatura di basso grado. Tali sintomi possono durare da 14 a 60 giorni.

Mentre il virus progredisce, si sviluppa una forma acuta della malattia. Si manifesta con tali segni clinici: un aumento della temperatura a segni febbrili, attacchi di nausea e vomito, che non portano sollievo, indolenzimento nella regione laterale o epigastrica, eritema cutaneo sull'epidermide, dolore nell'apparato articolare e muscolare. Tali segni di infezione sono molto pronunciati. Il sistema immunitario di una persona infetta non è più in grado di resistere al virus da solo, che, per di più, muta costantemente.

Epatite cronica

Quando la malattia in forma acuta non viene trattata in modo tempestivo, diventa cronica. Nella forma cronica, l'aspetto di tali sintomi è osservato: l'urina diventa di colore scuro, le feci scoloriscono, l'ittero si diffonde di solito sullo strato epidermico e sulla sclera degli occhi, c'è un eruttazione della bile e possono verificarsi allucinazioni.

Il lungo corso della forma cronica di patologia porta spesso alla cirrosi. Se la terapia è iniziata in questa fase, ci vorranno almeno 12 mesi per ripristinare completamente l'organo.

Diagnosi e trattamento

L'unico metodo diagnostico affidabile che ti permetterà di fare una diagnosi accurata, è uno studio di laboratorio sui liquidi del sangue per la presenza di un virus nel sangue e anticorpi ad esso. Solo dopo la diagnosi, viene prescritto il trattamento corretto.

I principi di trattamento sono la nomina di epatoprotettori, agenti antivirali, antibatterici, assorbenti. La terapia viene effettuata solo in un istituto medico specializzato. A causa dello schema combinato di terapia, è possibile sbarazzarsi del virus entro un anno. A seconda del tipo di agente patogeno, viene determinata la durata dell'effetto terapeutico e il dosaggio degli agenti prescritti.

I metodi tradizionali di trattamento dell'epatite C possono essere utilizzati solo come parte di una terapia complessa con l'aiuto di farmaci. Durante l'intero periodo di trattamento, i conteggi ematici e lo stato del fegato devono essere controllati regolarmente utilizzando misure di laboratorio e strumentali.

Conseguenze dell'epatite C negli uomini

Le conseguenze dell'epatite C negli uomini sono pericolose non solo per la salute, ma anche per la vita. L'effetto di complicanze irreversibili sul fegato. Questa malattia virale è caratterizzata dalle seguenti conseguenze: crescita eccessiva dei tessuti epatici, accumulo di liquidi nella cavità addominale, coma epatico, insufficienza epatica, cirrosi. Lo sviluppo delle conseguenze è determinato direttamente dallo stato generale del sistema immunitario, dalla capacità del corpo di compensare le funzioni dell'organo, la forma dell'agente patogeno e il modo di vita di una persona infetta. Con l'abuso di prodotti contenenti etanolo, il consumo di prodotti nocivi diffonde il virus molto più velocemente nel corpo.

Le conseguenze comuni sono:

  • la crescita del tessuto epatico;
  • sostituzione del tessuto d'organo con tessuto connettivo o adiposo;
  • sviluppo di cirrosi;
  • sviluppo della pressione intra-addominale;
  • ascite;
  • progressione dell'encefalopatia;
  • lo sviluppo di intossicazione nel corpo e insufficienza d'organo.

Qualsiasi misura terapeutica dovrebbe essere eseguita solo da uno specialista dopo un esame preliminare. Il paziente anche dopo una cura completa è stato registrato per diversi anni con un epatologo o specialista di malattie infettive, dal momento che l'immunità contro il virus non si sviluppa, dopo un po 'vi è il rischio di un suo ritorno, soprattutto se la persona non segue raccomandazioni mediche e prescrizioni, conduce uno stile di vita insalubre, abusa di alcol.

video

Epatite C - sintomi, cause e diagnosi.