Parliamo di casi di aumento delle transaminasi

Trattamento

Le transaminasi sono proteine ​​che svolgono uno dei ruoli principali nel metabolismo cellulare. Le transaminasi possono essere trovate in qualsiasi organo, ma la loro attività è più pronunciata nel fegato.

Ruolo nel corpo

L'aumento del livello di questi enzimi deriva dalla morte cellulare negli organi interni e indica la presenza di anomalie nel corpo. Ci sono due tipi:

  • AST (ASpartaninovaya-Transferase) è un enzima specifico che è sensibile ai cambiamenti nel muscolo cardiaco, fegato, cervello. Finché la struttura cellulare di questi organi non viene disturbata, il livello di AST nel sangue sarà compreso nell'intervallo normale.
  • ALT (alanina-transferasi) è un enzima che è un importante indicatore della malattia del fegato.

Il più facile e più accessibile sui marcatori del fegato nel video qui sotto

analisi delle

Indicazioni per l'analisi

La ragione per somministrare il sangue per la rilevazione delle transaminasi può essere un sintomo della malattia, che causa un aumento del livello degli enzimi ALT e AST. Ad esempio, epatite, infarto, malattie gastrointestinali. Il medico curante invierà un'analisi se vengono rilevati i seguenti sintomi:

  • Dolore al petto sul lato sinistro e disturbi del ritmo cardiaco.
  • Dolore nell'addome destro (nell'ipocondrio).
  • Debolezza, stanchezza.
  • Scolorimento della pelle (ittero).
  • Aumento dell'addome nei neonati.
  • Uso a lungo termine di farmaci che possono avere un impatto negativo sul fegato.
  • Sospette lesioni agli organi interni.
  • Valutazione dell'efficacia del trattamento.
  • Avvelenamento tossico.

Preparazione per l'analisi

Per ottenere un risultato affidabile, è necessario osservare le seguenti regole:

  • Il sangue viene dato a stomaco vuoto, preferibilmente al mattino.
  • È permesso bere solo acqua bollita ordinaria.
  • Non assumere farmaci per 10 giorni prima dell'analisi.
  • Per un paio di giorni, devi eliminare dalla tua dieta cibo spazzatura (fritto, dolce, salato) e alcol.
  • Si consiglia di ridurre al minimo lo sforzo fisico.

Tassi di indicatori

Gli indicatori variano a seconda del sesso e dell'età:

Sentiti libero di porre le tue domande allo staff ematologo direttamente sul sito nei commenti. Risponderemo. Fai una domanda >>

Cause degli enzimi potenziati: ALT e AST

Le percentuali di ALT e AST aumentano nel sangue quando il tessuto dell'organo di cui sono responsabili è danneggiato, principalmente fegato, tratto gastrointestinale e muscolo cardiaco. Un elenco più dettagliato delle ragioni per l'aumento del livello di enzimi è presentato di seguito:

  • Epatite di qualsiasi etimologia (l'indicatore diagnostico principale è ALT).
  • Cancro del fegato.
  • Tumori benigni del fegato.
  • Malattie associate a danni al muscolo cardiaco (per questo motivo, vi è anche un aumento simultaneo di ALT e AST).
  • Quando la gravidanza nel sangue aumenta leggermente il livello di ALT, tali deviazioni non dovrebbero destare preoccupazione. Ma se durante la gravidanza c'è un aumento simultaneo del livello di ALT e AST, allora è necessaria una diagnosi di fegato.
  • La forma corrente di pancreatite (aumenta ALT).
  • Farmaci: warfarin, paracetomolo, farmaci ormonali (questo può essere la causa di un aumento delle prestazioni)
  • Anomalie congenite del fegato nei neonati (aumento del GGT e ALT).
AIUTO! Orientare nella diagnosi aiuterà a determinare il coefficiente di de Rytis (il rapporto degli enzimi: da ACT a ALT). Normalmente, il valore ottenuto è compreso tra 0,9 e 1,7. Se il valore del coefficiente è superiore a 2, si parla della morte dei tessuti del muscolo cardiaco. Se il coefficiente non supera lo 0,8, si verifica l'insufficienza epatica. Più basso è il punteggio, più grave è la malattia.

Come ridurre le prestazioni

Ridurre la quantità di enzimi ALT e AST nel sangue è possibile solo eliminando la causa sottostante della malattia che ha causato la deviazione dalla norma. Quando l'organo danneggiato ripristina completamente le sue funzioni, cesserà di rilasciare transaminasi nel sangue. La medicina tradizionale può aiutare un organo malato a far fronte rapidamente alla patologia, a fare il suo trattamento.

ATTENZIONE! Tutte le prescrizioni e i metodi di trattamento devono essere coordinati con il medico dopo una diagnosi completa e l'identificazione di una diagnosi accurata.

Ricette nutrizionali per normalizzare la funzionalità del fegato e del cuore:

  • Sciogliere mezzo cucchiaino di curcuma e un cucchiaio di miele in un bicchiere d'acqua. Prendere tre volte al giorno.
  • Il porridge sul latte aiuterà a pulire il fegato dalle tossine accumulate.
  • Succo di barbabietola fresco
  • Portare il colesterolo aiuterà un delizioso dessert di zucca e miele bolliti.

Cosa sono i test del fegato

I campioni di fegato combinano tipi di test di laboratorio volti a identificare possibili malattie del fegato.

Includere la determinazione del numero di enzimi epatici e della bilirubina nel sangue:

  • ALT (alanina aminotransferasi).
  • AST (aspartato aminotransferasi).
  • GGT (gammagrutaniltransferase).
  • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina).
  • Bilirubina comune.
AIUTO! Fosfatasi alcalina e GGT sono indicatori di bile stagnante. La bilirubina è la fase successiva della conversione dell'emoglobina, che determina il grado di danneggiamento del tessuto epatico. La norma della bilirubina nel sangue -3,4 - 17,0 mol / l.

Transaminasi AlAt e AsAt: che cos'è, livelli normali nel test del sangue e aumento anormale

Sullo bianco dei risultati del test del sangue biochimico ci sono i paragrafi di "transaminasi" - ALT (AlAt) e AST (AsAt), ma sai di cosa si tratta, quali sono questi indicatori normali e quali sono le loro deviazioni dal livello normale?

Considera le possibili anomalie nel corpo che possono essere rilevate attraverso questi indicatori di biochimica.

L'essenza della transaminazione

La reazione di transaminazione è il processo di trasferimento di un gruppo amminico da una molecola di amminoacido a una molecola di acido alfa-cheto. Durante la reazione non si forma ammoniaca libera.

La transaminazione è un legame tra il metabolismo dei carboidrati e dell'azoto. Si verifica con la partecipazione di enzimi aminotransferasi (transaminasi).

Tali enzimi sono chiamati amminoacidi che sono coinvolti in una particolare reazione. La transaminazione dell'alanina è possibile con la partecipazione di alanina aminotransferasi (AlAT), acido aspartico transaminato con aspartato aminotransferasi (AsAT) nel sangue.

Norm ALT e AST in adulti e bambini

Il livello di aminotransferasi nel sangue umano è determinato utilizzando studi biochimici. Per risultati corretti, l'analisi dovrebbe essere fatta al mattino a stomaco vuoto.

Norma AlAt (ALT) e AsAt (AST) in assenza di processi patologici nel sangue di donne, uomini e bambini sono fondamentalmente diversi:

  • bambini sotto i 9 anni - AlAT fino a 50 U / l, AsAT fino a 140 U / l;
  • bambini oltre 9 anni - AlAT fino a 50 U / l, AsAT fino a 55 U / l.
  • uomini: fino a 45 U / l, AsAT fino a 47 U / l;
  • donne - AlAT e AsAT a 31 U / l;

Motivi per i cambiamenti nella biochimica

La citolisi (morte cellulare) provoca un aumento del numero di catalizzatori di transaminazione nel sangue. Questo è possibile con i seguenti disturbi nel corpo:

  • malattie cardiache;
  • avvelenamento grave;
  • ustioni;
  • infezione;
  • disfunzione epatica;
  • lesioni gravi;
  • gonfiore;
  • operazioni.

Miglioramento delle prestazioni: cosa significa questo per la diagnosi di cardiopatologia

Le aminotransferasi sono marcatori di infarto del miocardio. Un aumento nel loro numero indica la morte di una porzione del muscolo cardiaco e il rilascio di questi enzimi dalle cellule danneggiate.

L'analisi biochimica, ovvero la determinazione del livello di alanina-aminotransferasi, aspartato-amminotransferasi e creatina chinasi, consente di determinare la gravità della malattia e il tempo trascorso dall'insorgenza dei sintomi al momento della diagnosi.

Quando si verifica un infarto del miocardio nel corpo, si verificano i seguenti cambiamenti, che si riflettono nei dati di laboratorio:

  1. Dopo un attacco ischemico, la quantità di creatina chinasi aumenta immediatamente. Questo enzima è determinato solo se l'analisi viene eseguita immediatamente dopo l'attacco. I numeri tornano rapidamente ai valori originali.
  2. Il prossimo passo è la crescita di AST. L'aspartato transaminasi è più attivo nel muscolo cardiaco, quindi è il principale marker di infarto miocardico.
  3. ALAT sale per ultimo. Gli enzimi di transaminazione aumentano il secondo o il terzo giorno dall'inizio della malattia. I valori superano la norma più volte. Nei casi particolarmente gravi, la cifra può essere 20 volte superiore rispetto ai numeri normali.

Oltre agli enzimi di cui sopra, le cellule soggette a ischemia rilasciano lattato deidrogenasi nel sangue. La definizione di questo enzima può servire come ulteriore fattore nella diagnosi della lesione e nel successivo trattamento.

Altre malattie in cui il contenuto aumentato

Se l'aspartato aminotransferasi è considerato un marker cardiaco, allora l'alanina-aminotransferasi ha la più alta concentrazione nel tessuto epatico. La crescita di questi indicatori può indicare un numero di lesioni negli organi interni.

In varie malattie, il rapporto di aminotransferasi tra loro cambia. Il rapporto tra attività cardiaca ed epatica è chiamato "coefficiente di de Rytis". Nelle patologie cardiache, il valore del coefficiente aumenta e con i cambiamenti nel fegato diminuisce. Ma allo stesso tempo entrambi i valori sono più alti del normale.

Gli enzimi, oltre alle malattie del sistema cardiovascolare, sono elevati in tali patologie:

  • Malattie epatiche gravi - cancro, epatite grassa, cirrosi.
  • Ittero meccanico
  • Epatite di varia genesi. Un aumento di alanina-aminotransferasi si verifica spesso prima della comparsa dei sintomi. Nell'analisi biochimica determina anche l'aumento della bilirubina. Aspartato aminotransferasi aumentata in misura minore.
  • Colestasi.
  • Pancreatite acuta. Il livello di alanina aminotransferasi aumenta con la comparsa del processo infiammatorio nel pancreas. Nella pancreatite cronica, viene determinato un aumento uniforme di entrambi gli enzimi.
  • Lesioni muscolari, ustioni estese.

Quando la quantità non è alta, ma bassa

Enzimi di transaminazione ridotti sono rari. Ma in alcune patologie, AST può scendere al di sotto di 15 U / l, e ALT sotto 5 U / l. Tali indicatori indicano le seguenti violazioni:

  • cirrosi grave;
  • necrosi epatica;
  • carenza di piridossina, ad esempio, negli alcolizzati;
  • ridurre il numero di epatociti attivi;
  • uremia;
  • nei pazienti in emodialisi.

Le aminotransferasi sono enzimi clinicamente importanti. La loro elevazione nel sangue rende possibile diagnosticare patologie degli organi interni anche prima dell'inizio dei sintomi gravi. Per portare gli indicatori all'ideale, non è richiesto alcun trattamento o dieta speciale. Le transaminasi ritornano alla quantità originale da sole non appena viene eliminata la causa della morte cellulare.

Transaminasi epatiche e il loro livello di attività

La disfunzione epatica può passare inosservata a lungo. I sintomi della malattia compaiono spesso nelle fasi avanzate, il che rende più difficile il trattamento e riduce deliberatamente la sua efficacia. La determinazione dell'attività delle transaminasi epatiche è uno dei test di laboratorio più accurati eseguiti per valutare lo stato del fegato.

Cos'è la transaminasi

Le transaminasi o le transferasi sono catalizzatori enzimatici per le reazioni chimiche del metabolismo dell'azoto, il cui compito principale è il trasporto di gruppi amminici per la formazione di nuovi amminoacidi. I processi biochimici che richiedono la loro partecipazione vengono effettuati principalmente nel fegato.

Il movimento di transito delle transaminasi nel sangue normalmente non influisce sul risultato del test; in termini quantitativi, la loro concentrazione è per donne e uomini, rispettivamente, fino a 31 e 37 U / l per ALT e 31 e 47 U / l per AST.

Transferasi epatiche determinate durante i test di laboratorio standard:

  • alanina aminotransferasi o alanina transaminasi (ALT);
  • aspartato aminotransferasi o transaminasi aspartica (AST).

Il livello di enzimi in un fegato sano è influenzato da caratteristiche quali l'età (aumento del valore nei neonati), genere (il tasso di transaminasi nel sangue delle donne è inferiore a quello degli uomini), sovrappeso (c'è un leggero aumento delle transaminasi).

Cause di oscillazioni in indicatori di AST, ALT

Le transaminasi nel sangue di una persona sana non mostrano attività; un forte aumento del loro livello è un segnale di allarme. Vale la pena sapere che la crescita degli indicatori non è sempre innescata da una malattia del fegato. L'AST è usato come marker di danno al muscolo cardiaco nell'infarto miocardico; la concentrazione aumenta con un grave attacco di angina.

Le transaminasi sono elevate in lesioni scheletriche, ustioni, presenza di infiammazione acuta del pancreas o della cistifellea, sepsi e condizioni di shock.

Pertanto, la determinazione dell'attività enzimatica delle transaminasi non può essere attribuita a test specifici. Ma allo stesso tempo, AST e ALT sono indicatori affidabili e sensibili di danno epatico in presenza di sintomi clinici o anamnesi della malattia.

Nei seguenti casi si osserva un aumento dell'attività delle transaminasi epatiche applicabile alla patologia epatica:

La necrosi è un processo irreversibile durante il quale la cellula cessa di esistere come unità strutturale e funzionale del tessuto. L'integrità della membrana cellulare viene violata e i componenti cellulari vanno all'esterno, il che porta ad un aumento della concentrazione di sostanze intracellulari biologicamente attive nel sangue.

La massiccia necrosi degli epatociti provoca un rapido e ripetuto aumento delle transaminasi epatiche. Per lo stesso motivo, una significativa cirrosi epatica non è accompagnata da iperattività enzimatica: ci sono troppi epatociti funzionanti per la loro distruzione che portano ad un aumento di AST e ALT.

Gli indicatori delle transaminasi corrispondono alla norma, sebbene il processo sia già allo stadio di scompenso. ALT è considerato un indicatore più sensibile per le malattie del fegato, quindi, con i sintomi corrispondenti, prima di tutto, prestare attenzione al suo livello.

I cambiamenti necrotici nel tessuto epatico si osservano nell'epatite acuta e cronica di varie eziologie: virale, tossica (in particolare alcolica e medicinale), ipossia acuta, che si verifica a seguito di un brusco calo della pressione sanguigna durante lo shock.

Il rilascio di enzimi dipende direttamente dal numero di cellule affette, pertanto, la gravità del processo prima di effettuare studi specifici è valutata dal livello quantitativo delle transaminasi AST e ALT e un aumento rispetto alla norma.

Tuttavia, per determinare ulteriori tattiche, è necessario un ulteriore esame insieme all'analisi biochimica del sangue nel tempo.

2. Colestasi (ristagno della bile).

Nonostante il fatto che la violazione del deflusso della bile possa accadere per vari motivi, il suo ristagno a lungo termine in condizioni di secrezione epatocitaria preservata porta a un sovraccarico eccessivo, al metabolismo disturbato e alla fine della catena patologica - alla necrosi.

3. Cambiamenti distrofici.

La distrofia è una violazione del metabolismo dei tessuti. In qualche modo accompagna l'infiammazione; come la sua varietà, può essere considerata la sostituzione del tessuto connettivo delle aree necrotiche, che è la base patogenetica della cirrosi epatica.

Tra le ragioni per l'aumento delle transaminasi è indicata la degenerazione adiposa del fegato (epatite adiposa alcolica).

Altrettanto importanti sono le malattie genetiche, ad esempio la malattia di Wilson - Konovalov (degenerazione epatolenticolare) caratterizzata da un eccessivo accumulo di rame.

I tumori del fegato, sia benigni che maligni, nel processo di crescita distruggono il tessuto circostante, che causa l'infiammazione. Ciò si riflette in un persistente aumento delle transaminasi epatiche.

Le metastasi hanno lo stesso effetto: le cellule tumorali introdotte dal flusso sanguigno o dal fluido linfatico formano focolai tumorali secondari nel tessuto epatico.

5. invasioni parassitarie

Gli elminti che parassitano il sistema epatobiliare (Giardia, nematodi, opistorchis, echinococcus) causano infiammazione e ostruzione (sovrapposizione) delle vie biliari, nonché infezione secondaria, che è accompagnata da un aumento delle transaminasi.

6. Effetto medicinale.

Oggi, la scienza ha dati da numerosi studi che hanno dimostrato che i farmaci causano un aumento delle transaminasi. Questi includono:

  • agenti antibatterici (tetraciclina, eritromicina, gentamicina, ampicillina);
  • steroidi anabolizzanti (decanabol, eubolina);
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (acido acetilsalicilico, indometacina, paracetamolo);
  • inibitori delle monoaminossidasi (selegilina, imipramina);
  • testosterone, progesterone, contraccettivi orali;
  • droghe sulfuree (Biseptolo, Berlotcide);
  • barbiturici (secobarbital, deposito);
  • citostatici, immunosoppressori (azatioprina, ciclosporina);
  • preparati contenenti rame, ferro.

L'elevazione delle transaminasi non dipende dalla forma del farmaco; Le compresse, così come le infusioni endovenose, possono influire negativamente sul fegato o causare una falsa attività di AST e ALT, a causa della specificità della loro determinazione nel siero del sangue.

sintomi

Nonostante la varietà delle cause, le malattie del fegato presentano una serie di sintomi simili, accompagnati da un aumento delle transaminasi epatiche:

  • debolezza, letargia, che appaiono improvvisamente o persistono per lungo tempo;
  • nausea, vomito, indipendentemente dal fatto che vi sia o meno un legame con l'assunzione di cibo;
  • perdita di appetito o la sua completa assenza, avversione a certi tipi di cibo;
  • dolore addominale, specialmente quando localizzato nel giusto ipocondrio, epigastrico;
  • un aumento dell'addome, l'emergere di una vasta rete di vene safene;
  • colorazione itterica della pelle, sclera degli occhi, membrane mucose visibili di qualsiasi grado di intensità;
  • dolorosa prurito ossessivo, peggio di notte;
  • scolorimento delle secrezioni: urine scure, feci acholic (sbiancate);
  • sanguinamento delle mucose, sanguinamento nasale, gastrointestinale.

Il valore dello studio dell'attività enzimatica spiega i sintomi clinici proattivi dell'aumento delle transaminasi AST e ALT nell'epatite virale A - già nel periodo preicterico, 10-14 giorni prima dell'inizio della sindrome dell'ittero.

Nell'epatite B, la transaminasi prevalentemente alanina è elevata, l'iperfermentemia si verifica diverse settimane prima che compaiano i segni della malattia.

Il valore nella diagnosi

Determinare le caratteristiche della patologia del fegato in base al livello di iperfermentemia utilizzando una scala speciale. Il grado di elevazione delle transaminasi epatiche è diviso come:

  1. Moderato (fino a 1-1,5 volte o 1-1,5 volte).
  2. Medio (da 6 a 10 norme o 6-10 volte).
  3. Alto (più di 10-20 norme o più di 10 volte).

Il picco di attività delle transaminasi nell'epatite virale acuta si osserva nella seconda - terza settimana della malattia, dopo di che diminuisce fino ai valori normali di ALT e AST entro 30-35 giorni.

In corso cronico senza esacerbazione, l'iperfermentemia non è caratterizzata da forti fluttuazioni e rimane entro un aumento moderato o lieve. Nella fase latente (asintomatica) della cirrosi, le transaminasi sono il più delle volte entro il range normale.

È importante prestare attenzione, aumento delle transaminasi epatiche da sole o in combinazione con altri indicatori dello spettro biochimico: bilirubina, gamma-glutamiltranspeptidasi, fosfatasi alcalina, poiché la combinazione di indicatori di crescita indica una patologia specifica o limita l'intervallo di cause probabili.

Pertanto, transaminasi elevate vengono rilevate nei portatori di epatite B, nonostante l'assenza di sintomi.

Ittero epatico (meccanico), insufficienza epatica acuta può essere accompagnato da un aumento del livello di bilirubina con concentrazioni normali o basse di AST e ALT simultanee. Questo fenomeno è chiamato dissociazione bilirubina-aminotransferasi.

L'aumento delle transaminasi nei bambini è spesso causato dall'infezione da virus dell'epatite, una lesione epatica indotta da farmaci. Una patologia pericolosa che si verifica durante l'infanzia è la sindrome di Ray. Come risultato dell'uso dell'acido acetilsalicilico (aspirina), si sviluppa l'encefalopatia epatica acuta, una condizione pericolosa per la vita.

Ai fini della diagnosi approfondita, viene utilizzato il coefficiente de Rytis, che è un rapporto tra transaminasi AST e ALT. Normalmente uguale a 1,33. Se il coefficiente de Ritis è inferiore a 1, questo è considerato come un segno di una lesione infiammatoria infettiva del fegato.

Per l'epatite virale acuta, ad esempio, è 0,55-0,83. Il raggiungimento di un livello di 2 o superiore suggerisce il sospetto di epatite alcolica o necrosi del muscolo cardiaco.

Valore in terapia

Livelli aumentati di transaminasi nel sangue sono nella maggior parte dei casi un segno sfavorevole, la prova che le cellule del fegato sono distrutte.

L'iperfermentemia può essere nuovamente rilevata qualche tempo dopo la normalizzazione degli indicatori. Di norma, questo indica l'inizio di una nuova o ricorrenza del processo patologico esistente e la rinnovata necrosi degli epatociti.

Come abbassare le transaminasi? Il livello di AST e ALT è solo un riflesso della presenza della malattia; pertanto, un ritorno ai valori normali può essere raggiunto solo con un'adeguata diagnosi e trattamento della patologia rilevata. Livelli di enzimi alti ed estremamente elevati richiedono il ricovero e un esame aggiuntivo immediato.

Include esami del sangue clinici generali, un esame del sangue biochimico completo con la determinazione di elettroliti, glucosio e metodi strumentali - elettrocardiografia, ecografia e / o tomografia computerizzata degli organi addominali.

Se necessario, eseguire il saggio ELISA (immunoassorbimento enzimatico) per la ricerca di anticorpi contro virus dell'epatite o PCR (reazione a catena della polimerasi) per determinare il DNA o l'RNA dei virus.

Dato l'alto costo, non è economicamente fattibile eseguirli senza un'adeguata giustificazione clinica o dati storici affidabili.

Il test delle transaminasi è sensibile ai cambiamenti nel fegato, quindi può essere utilizzato per valutare l'efficacia della terapia in combinazione con altri metodi di laboratorio e strumentali.

Transaminasi epatiche

Le transaminasi epatiche possono rilevare una varietà di malattie.

Tuttavia, il loro aumento non indica sempre alcun processo patologico che si verifica nel corpo.

Transminasi: che cos'è?

Quindi, le transaminasi epatiche - cos'è e cosa influenza questo indicatore?

Le transaminasi sono chiamate enzimi speciali presenti nel sangue di ciascun organo interno. Se l'organo è danneggiato, le transaminasi penetrano nel flusso sanguigno.

Pertanto, la loro presenza nel sangue durante gli esami di laboratorio suggerisce un danno d'organo.

Attualmente, la medicina è nota per due tipi di enzimi:

  1. Alanina transaminasi (ALT).
  2. Transaminasi asparginica (AST).

Un aumento significativo di ALT e AST nella maggior parte dei casi indica un grave cambiamento patologico nel corpo.

La funzione di questi enzimi è quella di trasferire determinati gruppi amminici allo scopo di produrre nuovi amminoacidi nel corpo. Questi enzimi (enzimi) sono anche coinvolti nel processo di azoto e in alcuni altri processi metabolici.

Prestazione normale

La presenza di una violazione nel corpo è giudicata dall'aumento delle transaminasi nel sangue. Normalmente, questo indicatore corrisponde ai seguenti valori:

  • Per le donne - non più di 31 unità / l (ALT e AST).
  • Per gli uomini: 37 unità / l (ALT) e 47 unità / l (AST).

Come si può vedere, il livello normale di aminotransferasi differisce a seconda del genere. Inoltre, questo indicatore in soggetti assolutamente sani può essere influenzato:

I tassi più alti si osservano negli uomini più anziani. Tuttavia, nei primi giorni dopo la nascita, i bambini hanno un livello di transaminasi ancora più elevato, che è considerato normale per questa età.

Anomalie e gravità delle lesioni

L'iperfermentemia, o transaminasi elevata, è determinata da una scala speciale che consente di determinare con precisione la gravità della malattia.

Quindi, questo indicatore può essere:

  • Moderato quando il tasso sale più di 1,5 volte. Tali indicatori sono caratteristici dell'epatite alcolica o virale, che si verificano in forma cronica.
  • La media alla quale il tasso sale 6-10 volte. Questo livello può indicare una malattia epatica ischemica.
  • Alto: in questo caso, il tasso aumenta di 10 o più volte. Tali indicatori sono caratteristici dello shock o dello stato ischemico del fegato o del sovradosaggio con acetaminofene.

Cause di deviazioni dalla norma

Avendo capito quali sono gli enzimi epatici e quale sia l'aumento della loro norma, possiamo iniziare a studiare le cause dei cambiamenti patologici.

L'ipertransaminasemia, o un aumento significativo del livello degli enzimi, si osserva solo con un serio processo patologico.

Un aumento nell'attività di aminotransferasi è osservato nelle seguenti patologie epatiche:

  • Necrosi delle cellule del fegato. Con la massiccia necrosi, cioè la morte cellulare, c'è un aumento significativo delle transaminasi. Ciò è dovuto alla distruzione dell'integrità della membrana della cellula morta e all'uscita del suo contenuto verso l'esterno. La necrosi dei tessuti di un organo è osservata in malattie come epatite acuta o cronica causata da virus o tossine.
  • Processi distrofici nell'organo. Con la distrofia, il metabolismo tissutale è disturbato, il che porta allo sviluppo dell'infiammazione. L'aumento delle transaminasi epatiche può verificarsi anche durante le trasformazioni del fegato grasso.
  • Colestasi. Questa malattia è caratterizzata da stasi della bile. Con la stagnazione, che dura a lungo sullo sfondo dell'escrezione conservata degli epatociti, può verificarsi un'eccessiva distensione dei tessuti. Questo, a sua volta, può causare disordini metabolici e lo sviluppo di necrosi.
  • Neoplasie. Indipendentemente dai tumori benigni o maligni, dalla distruzione dei tessuti circostanti e dallo sviluppo del processo infiammatorio. Questo processo è accompagnato da un aumento persistente della transaminazione. Gli stessi processi si verificano nelle metastasi, dal momento che le cellule tumorali, entrando con il fluido linfatico o il flusso sanguigno nel tessuto epatico, portano allo sviluppo di focolai tumorali secondari.

Il motivo dell'aumento può essere anche lesioni parassitarie. A causa della sovrapposizione del dotto biliare da parte dei parassiti, può verificarsi un'infezione secondaria e, di conseguenza, un aumento del livello dell'indicatore considerato.

Transaminasi (ALT, AST) come marcatori di fegato e malattie del miocardio

Articoli su argomenti simili:

Cos'è la transaminasi

Transaminasi - enzimi intracellulari che effettuano la transaminazione catalitica - il trasferimento di un gruppo amminico (NH2) tra la molecola di amminoacido e la molecola di acido α-cheto senza la formazione intermedia di ammoniaca. Quindi, l'interrelazione dello scambio di composti azotati con il metabolismo dei carboidrati.

Il termine "transaminasi" è ora considerato obsoleto. Un nuovo nome - "aminotransferase". Tuttavia, nella pratica medica, il vecchio nome mantiene saldamente la sua posizione.

Le transaminasi sono presenti in tutte le cellule senza eccezioni, che vanno dai batteri e termina con organismi multicellulari superiori.

Le transaminasi sono specializzate nella transaminazione di un singolo amminoacido o di un gruppo di aminoacidi simili nella struttura. Le aminotransferasi prendono il nome dall'amminoacido coinvolto nella reazione di transaminazione. Così, alanina aminotransferasi (ALT, ALT) è stato progettato per aminoacidi alanina, aspartato aminotransferasi (AST, SGOT) - per glutaminataminotransferaza acido aspartico -.. Per l'acido glutammico, ecc Come un gruppo amminico può essere un destinatario α-cheto glutarico, acido piruvico, e altri.

La reazione di transaminazione avviene con la partecipazione del coenzima - vitamina B6, o piridossina. Vitamina B6 sotto forma di fosfato piridossale è un singolo complesso enzima-coenzima con aminotransferasi.

Norm ALT e AST nel sangue

Quali malattie sono accompagnate da un aumento delle transaminasi?

Le aminotransferasi hanno una specificità tissutale. Nel corpo umano, l'alanina aminotransferasi è più attiva nel fegato e l'aspartato aminotransferasi nel muscolo cardiaco. La distruzione delle cellule di questi organi in alcune lesioni è accompagnata dal rilascio di un gran numero di enzimi intracellulari nel sangue.

L'attività di ALT e AST nel sangue aumenta:

  • Con malattie del fegato, in particolare con l'epatite virale. Aumento delle transaminasi nel sangue insieme con timolo positiva è uno dei primi segni di laboratorio di epatite, che appare anche nel periodo prodromico, molto tempo prima che l'ascesa di bilirubina e ittero:
    • epatite virale acuta
    • epatite cronica
    • epatite tossica
    • epatite da droga
    • epatite batterica
    • colestasi intraepatica
    • ittero ostruttivo persistente
    • tumori al fegato
  • Con infarto miocardico. La crescita delle transaminasi nel sangue durante l'infarto miocardico avviene 2-3 giorni in 2-20 volte. Con angina, in contrasto con infarto miocardico, transaminasi nel range normale.

aumento delle transaminasi incoerenti avviene anche con la malattia di bruciare, massiccia lesioni dei muscoli scheletrici, mioglobinuria, miosite, miopatia, distrofia muscolare, tumori ossei, malattie accompagnate da emolisi (erythrocytolysis), pancreatite, dopo l'intervento chirurgico addominale, nella gotta.

Rapporto De Ritis (DRr)

Un contributo significativo allo studio della biochimica delle transaminasi e del loro ruolo nel corpo è stato fatto dallo scienziato italiano Fernando de Ritis (Fernando De Ritis).

Studi di F. de Ritis hanno dimostrato che non solo i livelli ematici di AST e ALT in sé, ma anche il loro rapporto, hanno un valore diagnostico. De Rytis ha sviluppato un criterio diagnostico, che prende il nome dal suo coefficiente di de Rytis.

Il coefficiente de Ritis è il rapporto tra AST e ALT.

Il coefficiente de Ritis deve essere usato solo quando i valori delle transaminasi sono più alti del normale.

Numerosi studi medico-biochimici dell'ultimo decennio con alta attendibilità hanno dimostrato che il valore del coefficiente de Ritis:

  • DRr 1.3. Poiché il contenuto muscolo cardiaco predomina AST ALT (fegato viceversa), v'è un rilascio massivo dai tessuti danneggiati nel sangue principalmente aspartato aminotransferasi. Naturalmente, in questo caso, il coefficiente de Ritis è significativo in assenza di malattia epatica cronica.

In ogni caso coefficiente de Ritis da leggere in combinazione con altri dati: bilirubina, fosfatasi alcalina, timolo torbidità prova, LDH, albumina, e altri.

Transaminasi epatiche ALT e AST - cosa significa aumentare? Tabella degli standard

Un numero di test di laboratorio viene utilizzato per diagnosticare la malattia del fegato. Uno di questi è un esame del sangue biochimico. Valutare le condizioni del corpo consente parametri biochimici come le transaminasi. La loro maggiore attività suggerisce lo sviluppo di un processo patologico nel fegato.

Transaminasi epatiche

Le aminotransferasi (un nuovo nome per le transaminasi) sono enzimi speciali che accompagnano e accelerano la reazione di scambio metabolico, spostando il gruppo amminico all'interno della cellula, dagli amminoacidi ai chetoacidi. Questa reazione avviene senza il rilascio di ammoniaca libera. Il processo più attivo di catalisi si verifica nel fegato.

INTERESSANTE! Il processo di trasferimento dei gruppi amminici è chiamato transaminazione. Questa reazione biochimica è necessaria per la formazione di nuovi amminoacidi, glucosio e urea nel corpo, nonché per il metabolismo delle proteine-carboidrati.

Il livello degli enzimi nel sangue può variare leggermente. Dipende dall'età e dal sesso, nonché dalle caratteristiche individuali del corpo umano.

I seguenti enzimi sono importanti per la diagnosi della malattia del fegato:

  1. ALT o ALAT (alanina aminotransferasi). Esegue un marker di cambiamenti epatici negativi. In una quantità elevata atipica nel sangue, questo enzima consente di determinare la presenza di patologia già a partire da 2-3 settimane dall'inizio del suo sviluppo. Ci può essere un eccesso di cinque volte la norma. Aumento del livello durante l'intero processo negativo. L'ALT ridotta indica sia l'attenuazione della malattia che la distruzione rapida ed estesa del tessuto epatico.
  2. AST o AsAt (aspartato aminotransferasi o aspartico transaminasi). Accompagnare sia le malattie cardiache che quelle epatiche. Un alto AST nel sangue, con un leggero aumento dell'ALT, indica la presenza di danni al muscolo cardiaco e indica lo sviluppo di infarto miocardico. Un aumento uniforme di AST e ALT è determinato quando i tessuti del fegato subiscono cambiamenti distruttivi o necrosi.

Le transaminasi sono sintetizzate all'interno delle cellule, quindi il loro contenuto normale nel corpo è piuttosto insignificante. Come risultato di alcune malattie, si verifica la citosi (distruzione delle cellule proteiche) e le transaminasi entrano nel flusso sanguigno in quantità molto più elevate della norma.

Cause delle fluttuazioni delle transaminasi

Se il livello di ALT e AST è aumentato, cosa significa? Se questi marcatori superano la norma nel sangue, significa che un processo negativo si sviluppa nel fegato o nel muscolo cardiaco. Alti tassi di ALT e AST indicano il possibile sviluppo delle seguenti patologie:

1. Cambiamenti nella struttura e nella necrotizzazione del tessuto epatico, che possono essere causati da malattie come:

2. Invasioni parassitarie. Nel processo di attività vitale, i parassiti secernono sostanze tossiche che distruggono il tessuto epatico.

3. Lesioni meccaniche. Lividi o ferite penetranti portano ad ascessi e necrosi dei tessuti.

4. Effetti dei farmaci. Alcuni farmaci, come i FANS e i FANS, gli antibiotici, il testosterone, gli steroidi anabolizzanti e i barbiturici, distruggono l'integrità cellulare strutturale e le matrici di tessuto epatico.

Se la transamidinasi aspartato e l'alanina sono aumentate, le ragioni potrebbero non essere direttamente correlate al fegato. L'aumento periodico dei marcatori è diagnosticato in pancreatite acuta, distrofia muscolare, ustioni, lesioni muscolari scheletriche estese, così come durante la scomposizione degli eritrociti o nell'emocromatosi.

Alcuni stati sono caratterizzati da un basso valore di marcatori enzimatici, che viene osservato raramente.

La diminuzione del livello di AST e ALT (15 U / le 5 U / l, rispettivamente) è determinata in tali condizioni:

  • Cirrosi, in forma estremamente grave.
  • Insufficienza renale.
  • Carenza di vitamina B6 (Piridossina).
  • Dopo diverse sedute di emodialisi.
  • Durante la gravidanza

PRESTARE ATTENZIONE! L'elevata sensibilità di questi indicatori consente di determinare la presenza di anomalie nel fegato, anche in assenza di manifestazioni e sintomi clinici caratteristici.

diagnostica

L'analisi biochimica delle transaminasi AlAt e AsAt viene eseguita prelevando un campione di sangue da una vena. L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto. Le deviazioni di indicatori da quelli normali sono di cruciale importanza nella diagnostica. Se gli enzimi sono elevati, il processo patologico nel fegato è confermato e viene effettuata un'ulteriore diagnosi.

Tasso di enzimi

Per i marcatori enzimatici, c'è una certa percentuale nel sangue. Tabella degli standard per una persona sana aiuta nella diagnosi della malattia del fegato.

Aumento delle cause delle transaminasi di alanina

Cos'è la transaminasi

Le transaminasi o le transferasi sono catalizzatori enzimatici per le reazioni chimiche del metabolismo dell'azoto, il cui compito principale è il trasporto di gruppi amminici per la formazione di nuovi amminoacidi. I processi biochimici che richiedono la loro partecipazione vengono effettuati principalmente nel fegato.

Il movimento di transito delle transaminasi nel sangue normalmente non influisce sul risultato del test; in termini quantitativi, la loro concentrazione è per donne e uomini, rispettivamente, fino a 31 e 37 U / l per ALT e 31 e 47 U / l per AST.

Transferasi epatiche determinate durante i test di laboratorio standard:

  • alanina aminotransferasi o alanina transaminasi (ALT);
  • aspartato aminotransferasi o transaminasi aspartica (AST).

Il livello di enzimi in un fegato sano è influenzato da caratteristiche quali l'età (aumento del valore nei neonati), genere (il tasso di transaminasi nel sangue delle donne è inferiore a quello degli uomini), sovrappeso (c'è un leggero aumento delle transaminasi).

Cause di oscillazioni in indicatori di AST, ALT

Le transaminasi nel sangue di una persona sana non mostrano attività; un forte aumento del loro livello è un segnale di allarme. Vale la pena sapere che la crescita degli indicatori non è sempre innescata da una malattia del fegato. L'AST è usato come marker di danno al muscolo cardiaco nell'infarto miocardico; la concentrazione aumenta con un grave attacco di angina.

Pertanto, la determinazione dell'attività enzimatica delle transaminasi non può essere attribuita a test specifici. Ma allo stesso tempo, AST e ALT sono indicatori affidabili e sensibili di danno epatico in presenza di sintomi clinici o anamnesi della malattia.

Nei seguenti casi si osserva un aumento dell'attività delle transaminasi epatiche applicabile alla patologia epatica:

1. Necrosi di epatociti (cellule epatiche).

La necrosi è un processo irreversibile durante il quale la cellula cessa di esistere come unità strutturale e funzionale del tessuto. L'integrità della membrana cellulare viene violata e i componenti cellulari vanno all'esterno, il che porta ad un aumento della concentrazione di sostanze intracellulari biologicamente attive nel sangue.

La massiccia necrosi degli epatociti provoca un rapido e ripetuto aumento delle transaminasi epatiche. Per lo stesso motivo, una significativa cirrosi epatica non è accompagnata da iperattività enzimatica: ci sono troppi epatociti funzionanti per la loro distruzione che portano ad un aumento di AST e ALT.

Gli indicatori delle transaminasi corrispondono alla norma, sebbene il processo sia già allo stadio di scompenso. ALT è considerato un indicatore più sensibile per le malattie del fegato, quindi, con i sintomi corrispondenti, prima di tutto, prestare attenzione al suo livello.

I cambiamenti necrotici nel tessuto epatico si osservano nell'epatite acuta e cronica di varie eziologie: virale, tossica (in particolare alcolica e medicinale), ipossia acuta, che si verifica a seguito di un brusco calo della pressione sanguigna durante lo shock.

Il rilascio di enzimi dipende direttamente dal numero di cellule affette, pertanto, la gravità del processo prima di effettuare studi specifici è valutata dal livello quantitativo delle transaminasi AST e ALT e un aumento rispetto alla norma.

Tuttavia, per determinare ulteriori tattiche, è necessario un ulteriore esame insieme all'analisi biochimica del sangue nel tempo.

2. Colestasi (ristagno della bile).

Nonostante il fatto che la violazione del deflusso della bile possa accadere per vari motivi, il suo ristagno a lungo termine in condizioni di secrezione epatocitaria preservata porta a un sovraccarico eccessivo, al metabolismo disturbato e alla fine della catena patologica - alla necrosi.

3. Cambiamenti distrofici.

La distrofia è una violazione del metabolismo dei tessuti. In qualche modo accompagna l'infiammazione; come la sua varietà, può essere considerata la sostituzione del tessuto connettivo delle aree necrotiche, che è la base patogenetica della cirrosi epatica.

Tra le ragioni per l'aumento delle transaminasi è indicata la degenerazione adiposa del fegato (epatite adiposa alcolica).

Altrettanto importanti sono le malattie genetiche, ad esempio la malattia di Wilson - Konovalov (degenerazione epatolenticolare) caratterizzata da un eccessivo accumulo di rame.

I tumori del fegato, sia benigni che maligni, nel processo di crescita distruggono il tessuto circostante, che causa l'infiammazione. Ciò si riflette in un persistente aumento delle transaminasi epatiche.

Le metastasi hanno lo stesso effetto: le cellule tumorali introdotte dal flusso sanguigno o dal fluido linfatico formano focolai tumorali secondari nel tessuto epatico.

5. invasioni parassitarie

Gli elminti che parassitano il sistema epatobiliare (Giardia, nematodi, opistorchis, echinococcus) causano infiammazione e ostruzione (sovrapposizione) delle vie biliari, nonché infezione secondaria, che è accompagnata da un aumento delle transaminasi.

6. Effetto medicinale.

Oggi, la scienza ha dati da numerosi studi che hanno dimostrato che i farmaci causano un aumento delle transaminasi. Questi includono:

  • agenti antibatterici (tetraciclina, eritromicina, gentamicina, ampicillina);
  • steroidi anabolizzanti (decanabol, eubolina);
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (acido acetilsalicilico, indometacina, paracetamolo);
  • inibitori delle monoaminossidasi (selegilina, imipramina);
  • testosterone, progesterone, contraccettivi orali;
  • droghe sulfuree (Biseptolo, Berlotcide);
  • barbiturici (secobarbital, deposito);
  • citostatici, immunosoppressori (azatioprina, ciclosporina);
  • preparati contenenti rame, ferro.

L'elevazione delle transaminasi non dipende dalla forma del farmaco; Le compresse, così come le infusioni endovenose, possono influire negativamente sul fegato o causare una falsa attività di AST e ALT, a causa della specificità della loro determinazione nel siero del sangue.

sintomi

Nonostante la varietà delle cause, le malattie del fegato presentano una serie di sintomi simili, accompagnati da un aumento delle transaminasi epatiche:

  • debolezza, letargia, che appaiono improvvisamente o persistono per lungo tempo;
  • nausea, vomito, indipendentemente dal fatto che vi sia o meno un legame con l'assunzione di cibo;
  • perdita di appetito o la sua completa assenza, avversione a certi tipi di cibo;
  • dolore addominale, specialmente quando localizzato nel giusto ipocondrio, epigastrico;
  • un aumento dell'addome, l'emergere di una vasta rete di vene safene;
  • colorazione itterica della pelle, sclera degli occhi, membrane mucose visibili di qualsiasi grado di intensità;
  • dolorosa prurito ossessivo, peggio di notte;
  • scolorimento delle secrezioni: urine scure, feci acholic (sbiancate);
  • sanguinamento delle mucose, sanguinamento nasale, gastrointestinale.

Nell'epatite B, la transaminasi prevalentemente alanina è elevata, l'iperfermentemia si verifica diverse settimane prima che compaiano i segni della malattia.

Il valore nella diagnosi

Determinare le caratteristiche della patologia del fegato in base al livello di iperfermentemia utilizzando una scala speciale. Il grado di elevazione delle transaminasi epatiche è diviso come:

  1. Moderato (fino a 1-1,5 volte o 1-1,5 volte).
  2. Medio (da 6 a 10 norme o 6-10 volte).
  3. Alto (più di 10-20 norme o più di 10 volte).

Il picco di attività delle transaminasi nell'epatite virale acuta si osserva nella seconda - terza settimana della malattia, dopo di che diminuisce fino ai valori normali di ALT e AST entro 30-35 giorni.

In corso cronico senza esacerbazione, l'iperfermentemia non è caratterizzata da forti fluttuazioni e rimane entro un aumento moderato o lieve. Nella fase latente (asintomatica) della cirrosi, le transaminasi sono il più delle volte entro il range normale.

È importante prestare attenzione, aumento delle transaminasi epatiche da sole o in combinazione con altri indicatori dello spettro biochimico: bilirubina, gamma-glutamiltranspeptidasi, fosfatasi alcalina, poiché la combinazione di indicatori di crescita indica una patologia specifica o limita l'intervallo di cause probabili.

Ittero epatico (meccanico), insufficienza epatica acuta può essere accompagnato da un aumento del livello di bilirubina con concentrazioni normali o basse di AST e ALT simultanee. Questo fenomeno è chiamato dissociazione bilirubina-aminotransferasi.

L'aumento delle transaminasi nei bambini è spesso causato dall'infezione da virus dell'epatite, una lesione epatica indotta da farmaci. Una patologia pericolosa che si verifica durante l'infanzia è la sindrome di Ray. Come risultato dell'uso dell'acido acetilsalicilico (aspirina), si sviluppa l'encefalopatia epatica acuta, una condizione pericolosa per la vita.

Ai fini della diagnosi approfondita, viene utilizzato il coefficiente de Rytis, che è un rapporto tra transaminasi AST e ALT. Normalmente uguale a 1,33. Se il coefficiente de Ritis è inferiore a 1, questo è considerato come un segno di una lesione infiammatoria infettiva del fegato.

Per l'epatite virale acuta, ad esempio, è 0,55-0,83. Il raggiungimento di un livello di 2 o superiore suggerisce il sospetto di epatite alcolica o necrosi del muscolo cardiaco.

Valore in terapia

Livelli aumentati di transaminasi nel sangue sono nella maggior parte dei casi un segno sfavorevole, la prova che le cellule del fegato sono distrutte.

L'iperfermentemia può essere nuovamente rilevata qualche tempo dopo la normalizzazione degli indicatori. Di norma, questo indica l'inizio di una nuova o ricorrenza del processo patologico esistente e la rinnovata necrosi degli epatociti.

Come abbassare le transaminasi? Il livello di AST e ALT è solo un riflesso della presenza della malattia; pertanto, un ritorno ai valori normali può essere raggiunto solo con un'adeguata diagnosi e trattamento della patologia rilevata. Livelli di enzimi alti ed estremamente elevati richiedono il ricovero e un esame aggiuntivo immediato.

Include esami del sangue clinici generali, un esame del sangue biochimico completo con la determinazione di elettroliti, glucosio e metodi strumentali - elettrocardiografia, ecografia e / o tomografia computerizzata degli organi addominali.

Se necessario, eseguire il saggio ELISA (immunoassorbimento enzimatico) per la ricerca di anticorpi contro virus dell'epatite o PCR (reazione a catena della polimerasi) per determinare il DNA o l'RNA dei virus.

Il test delle transaminasi è sensibile ai cambiamenti nel fegato, quindi può essere utilizzato per valutare l'efficacia della terapia in combinazione con altri metodi di laboratorio e strumentali.

Autore: Torsunova Tatiana

Cause della riduzione dell'ALT

L'alanina aminotransferasi può essere al di sotto del normale per patologie molto gravi come l'atrofia del fegato necrotico. Rilascio, rilascio di ALT nel flusso sanguigno è possibile solo in caso di sconfitta degli epatociti, le loro membrane cellulari. Inoltre, la carenza elementare di vitamina B6 può anche influenzare la riduzione dei livelli di ALT.

L'alanina aminotransferasi nel sangue è solitamente determinata insieme all'AST - aspartato aminotransferasi, entrambi questi indicatori sono importanti per valutare la condizione di molti organi interni.

L'ALT appartiene alla classe degli enzimi della transferasi coinvolti nel trasferimento di determinate molecole chimiche, catalizzando in tal modo i processi biochimici. Il livello normale e l'attività dell'ALT sono estremamente importanti nel ciclo dell'ornitina, il cui compito principale è la formazione di urea non tossica dall'ammoniaca.

Nelle persone sane, il siero contiene una quantità relativamente piccola di ALT (0,1-0,68 μmol / h · ml o 3-26 UI).

Il più alto contenuto di ALT nel fegato (nel citosol delle cellule), in concentrazioni più basse, questo enzima è contenuto in tali tessuti:

  • rene;
  • cuore;
  • muscoloso (striato).

Sulla base di un livello elevato di ALT, viene stabilita una diagnosi di laboratorio della sindrome citolitica, che caratterizza il danno epatico con la distruzione dell'integrità della sua membrana e degli enzimi intracellulari che entrano nel sangue. Allo stesso tempo, ALT è più specifico per la diagnosi di patologie epatiche rispetto a AST. Per monitorare la condizione del paziente con la patologia del tratto epatobiliare, è più opportuno determinare il livello di ALT nelle dinamiche del trattamento.

La determinazione della concentrazione di questa aminotransferasi viene effettuata a stomaco vuoto, il materiale per lo studio è il sangue venoso.

Le principali indicazioni per la prescrizione di questo test di laboratorio sono le seguenti:

  • diagnosi e valutazione dell'efficacia del trattamento delle malattie del fegato;
  • chiarimento e differenziazione delle patologie del pancreas e delle vie biliari;
  • monitorare lo stato dei pazienti affetti da epatite virale;
  • diagnosi differenziale di ittero sovrareepatico ed epatico;
  • screening dei donatori.

ALT aumentata si verifica nei seguenti casi:

  • Malattia grassa non alcolica (steatosi): il livello di questa aminotransferasi aumenta leggermente - di 2-3 volte. Quando la malattia passa nella fase di steatoepatite, vi è un marcato aumento di ALT, un alto livello di bilirubina totale e diretta, nonché indicatori dell'attività infiammatoria del sangue.
  • Epatite virale e tossica acuta, in cui la concentrazione di ALT aumenta di 20 volte o più. In alcuni casi della malattia di Botkin, un aumento della concentrazione di questo enzima nel sangue può precedere la colorazione itterica della pelle. Nell'epatite virale B e C, l'indice ALT può aumentare anche fino a 100 volte, mentre caratterizza l'effetto tossico del virus sulle cellule del fegato. Nelle persone con epatite cronica, un aumento del livello dell'enzima descritto può servire da indicatore di una nuova esacerbazione della malattia. Tuttavia, in quest'ultimo caso, l'ALT aumenta non più di 3-5 volte. Allo stesso tempo, la concentrazione nel sangue di AST, fosfatasi alcalina e bilirubina totale aumenta a causa della frazione diretta.
  • Nella cirrosi epatica, un aumento dell'ALT è piuttosto insignificante (aumento di 1-5 volte superiore al limite superiore della norma). Ciò è dovuto alla sostituzione attiva delle cellule epatiche da parte del tessuto connettivo.
  • In alcuni casi, un aumento dell'ALT può verificarsi con danni al fegato metastatico. Il valore del livello nel sangue dell'enzima descritto riflette l'area della lesione. Nel carcinoma epatocellulare, il livello di ALT aumenta leggermente, il che complica la diagnosi di questa malattia. In caso di sospetto carcinoma epatico primario, oltre allo studio di ALT e AST, si raccomanda di assegnare una definizione di alfa-fetoproteina.
  • Raramente si può osservare un aumento dell'ALT nei casi di ittero ostruttivo, tuttavia valori elevati di questo indicatore sono estremamente rari. Per chiarire la diagnosi si raccomanda di condurre uno studio su GGT e fosfatasi alcalina. Con l'ostruzione delle vie biliari, la crescita di ALT è accompagnata da un aumento di AST, mentre questo processo è transitorio (una diminuzione dell'attività di questi enzimi avviene entro 72 ore).
  • Un leggero aumento di ALT può verificarsi nelle seguenti condizioni patologiche: mononucleosi infettiva, infarto miocardico, gravi ustioni, sepsi, pancreatite acuta, preeclampsia tardiva, miocardite, insufficienza cardiaca, shock, epatite alcolica, leucemia linfoblastica acuta.

Importante è il fatto che oltre alla diagnosi delle lesioni alcoliche del fegato, il coefficiente de Ritis (AST / ALT) è usato nella diagnosi di infarto del miocardio. Inoltre, il suo valore supera anche 1,3.

Nelle malattie infiammatorie acute e croniche del fegato, il valore del coefficiente di de Rytis è inferiore a 1,0. Questo fatto è spiegato dall'elevato contenuto di ALT sierica rispetto a AST.

Distorcere i risultati degli esami di laboratorio e portare a un falso aumento di ALT può causare lesioni muscolari, polimiosite e dermatomiosite. Determinare la diagnosi finale e scegliere la giusta strategia di trattamento in questo caso aiuterà a determinare il livello di CPK (enzima specifico del muscolo). In alcuni casi, un aumento di ALT è associato a iniezioni intramuscolari il giorno prima. Inoltre, un aumento del livello della aminotransferasi descritta è caratteristico di pazienti con un indice di massa corporea superiore a 30,0. Tuttavia, in quest'ultimo caso, un aumento dell'ALT è molto probabilmente dovuto allo sviluppo della steatosi epatica non alcolica.

Alcuni farmaci, come estrogeni, contraccettivi orali, colestatici, sali di ferro, acido nicotinico, sulfonamidi, metildopa, azitromicina, aminoglicosidi, cefalosporine, fluorochinoloni, clofibrato, clindamicina, possono aumentare il livello di ALT nel sangue. Aumentare il livello di ALT quando si usano gli agenti farmacologici sopra elencati per più di 2,5 volte, richiede una correzione del trattamento con l'abolizione del farmaco epatotossico.

L'alanina aminotransferasi (ALT) è un enzima endogeno appartenente al gruppo della transferasi, un sottogruppo di transaminasi o aminotransferasi. La determinazione del suo livello nel sangue è ampiamente utilizzata nella pratica medica al fine di identificare patologie del fegato e alcuni altri organi.

La sintesi enzimatica avviene all'interno delle cellule. L'alanina aminotransferasi si trova principalmente nelle cellule del fegato e dei reni. Una piccola quantità si trova nel cuore e nelle cellule muscolari. In condizioni normali, solo una piccola parte dell'enzima è nel sangue.

Il danno alle cellule del tessuto epatico porta al rilascio di ALT e al suo ingresso nel flusso sanguigno. Aumentare il livello di questo enzima nella maggior parte dei casi è un indicatore delle anomalie del tessuto epatico. L'analisi di laboratorio aiuta a identificare la malattia prima della comparsa di altri segni caratteristici, ad esempio l'ittero.

Tasso di enzimi

In condizioni normali, il livello di alanina aminotransferasi nel sangue è piuttosto basso.

Nelle donne è 31, negli uomini è leggermente più alto - 41.

Nell'infanzia, gli indicatori sono molto più alti.

  • nei neonati fino al quinto giorno di vita, il livello di enzima è considerato fino a 49
  • per i bambini da 5 giorni a 6 mesi di età, la tariffa è 56;
  • da 6 mesi a 1 anno - 54;
  • da un anno a 3 anni - 33;
  • 3 anni - 6 anni - 29;
  • da 6 a 12 anni - 39;
  • dai 12 ai 17 anni, il tasso sta già iniziando a cambiare a seconda del sesso del bambino:

Per le ragazze, la norma è 24, per i ragazzi - 27.

Motivi per l'aumento di ALT

Il motivo principale dell'aumento di alanina aminotransferasi è il danno epatico - per esempio, in varie forme di epatite o cirrosi. Quando questo accade la citolisi (distruzione delle cellule), a seguito della quale l'enzima contenuto in essi penetra nel sangue, dove viene rilevato durante i test di laboratorio. Il livello di ALT aumenta più del livello di un altro enzima - AST (aspartato aminotransferasi).

  1. I tassi più alti sono registrati nell'epatite acuta (tossici, virali, ecc.). In questo caso, l'indicatore può superare la norma di 20, a volte anche di 100 volte. Con l'epatite A, il livello dell'enzima inizia a salire molto prima della comparsa dell'ittero (2-3 settimane o più). Il livello è normalizzato dopo 3-3,5 settimane. In presenza di epatite B o C, l'indicatore cambia imprevedibilmente: può aumentare bruscamente o diminuire, ma poi ritorna normale.
  2. Il livello di alanina aminotranferasi aumenta anche con ittero ostruttivo o meccanico. Inoltre, i cambiamenti si verificano improvvisamente: in un breve periodo di tempo, l'indicatore può raggiungere un livello significativo o cambiare in misura ridotta. A volte la cifra raggiunge le 600 unità e inizia a diminuire, tornando alla normalità in 2-3 giorni. Questo fenomeno è molto caratteristico di questo tipo di ittero.
  3. La steatosi del fegato (degenerazione grassa dell'organo) porta ad un aumento dell'ALT di 2 o 3 volte.
  4. La cirrosi causa anche aumenti doppi o tripli di alanina aminotransferasi.
  5. Nelle metastasi del tessuto epatico, ci sono lievi salti nel livello di ALT, mentre il tumore primitivo in molti casi potrebbe non influenzare in alcun modo questo indicatore.
  6. Con l'epatite alcolica, l'ALT aumenta di non più di 6 volte.

Tra le altre ragioni che influenzano il livello di alanina aminotransferasi, è necessario nominare:

  • danno miocardico (miocardite, infarto miocardico) - in questo caso, l'AST aumenta più dell'ALT;
  • insufficienza cardiaca;
  • pancreatite nella fase acuta;
  • gravidanza (un aumento del livello dell'enzima si verifica principalmente durante il secondo trimestre);
  • condizioni di shock;
  • gravi ustioni;
  • leucemia linfoblastica (una patologia maligna del sistema ematopoietico);
  • mononucleosi infettiva (porta ad un aumento quasi decuplo dell'indice ALT);
  • necrosi dei muscoli scheletrici;
  • miosite;
  • myodystrophy;
  • carenza primaria di carnitina;
  • ostruzione delle vie biliari;
  • ischemia epatica, con conseguente rallentamento del flusso sanguigno al fegato;
  • infezioni virali.

Nella maggior parte dei casi, il punteggio ALT è superiore all'AST. Pertanto, il rapporto del livello di questi due enzimi sarà basso. Le eccezioni sono:

  • cirrosi epatica;
  • epatite alcolica;
  • danno muscolare.

Alti livelli di alanina aminotransferasi possono essere associati a lungo termine (in alcuni casi anche a breve termine) prendendo alcuni farmaci. Il motivo è il loro effetto tossico sulle cellule del fegato. Nella maggior parte dei casi, questo fenomeno si osserva quando si usano i seguenti medicinali:

  • holestatikov;
  • steroidi anabolizzanti;
  • droghe estrogeniche e contraccettivi orali;
  • acido nicotinico;
  • mercaptopurina;
  • metohifuorana;
  • metildopa;
  • metotressato;
  • sulfamidici;
  • salicilati;
  • preparazioni di sulfonilurea;
  • fibrati;
  • farmaci psicotropi;
  • immunosoppressori;
  • fondi per la chemioterapia, l'anestesia;
  • farmaci antitumorali.

In alcuni casi, la causa dell'aumento dei livelli di alanina aminotransferasi è:

  • aumento dell'attività fisica;
  • iniezioni intramuscolari;
  • assumere integratori alimentari contenenti componenti che influiscono negativamente sulle cellule del fegato;
  • alimentazione scorretta - in particolare, l'uso di prodotti con additivi alimentari nocivi: cibi pronti, "fast food", bevande gassate zuccherate, ecc. - in questo caso, quando si regola la dieta, l'indicatore ALT ritorna normale.

Motivi per l'analisi

  1. L'analisi dell'alanina aminotransferasi è prescritta principalmente nel caso di diagnosi di patologie epatiche e patologie associate al pancreas e ai dotti biliari.
  2. È molto importante eseguire questa analisi nel corso del monitoraggio dell'efficacia del trattamento dell'epatite virale e per l'esame dei contatti nell'ambito dell'epatite virale.
  3. Il livello di questo enzima è anche determinato per la diagnosi differenziale tra due tipi di ittero: emolitico ed epatico.
  4. L'analisi dovrebbe essere effettuata durante l'esame del sangue del donatore.
  5. Il livello di alanina aminotransferasi è determinato nel caso di anomalie del muscolo cardiaco e dell'insufficienza cardiaca.
  6. Questo indicatore è anche determinato nelle malattie dei muscoli scheletrici.

Va notato che i normali indicatori di ALT non sono la prova dell'assenza di patologie epatiche.

L'analisi è nominata su base obbligatoria in presenza dei seguenti sintomi:

  • affaticamento rapido;
  • la debolezza;
  • nausea;
  • vomito;
  • con perdita di appetito;
  • ingiallimento della pelle, bianco degli occhi;
  • urina scura;
  • decolorazione delle feci;
  • dolore nell'addome;
  • distensione addominale.

L'analisi dell'alanina aminotransferasi è raccomandata in presenza di fattori di rischio che contribuiscono allo sviluppo di patologie epatiche:

  • epatite trasferita o contatto con un paziente con infezione da epatite;
  • suscettibilità genetica alla malattia del fegato;
  • abuso di alcol;
  • assumere farmaci che hanno un effetto tossico sulle cellule del fegato;
  • eccesso di peso;
  • il diabete.

La definizione di questo indicatore dovrebbe essere effettuata periodicamente durante il trattamento per monitorarne l'efficacia.

trattamento

Al fine di abbassare il livello di ALT, prima di tutto, è necessaria la terapia di una malattia che provoca un alto livello di enzima. Allo stesso tempo vengono usati alcuni farmaci:

  • gepatoprotektory;
  • bile;
  • significa migliorare la digestione.

Se un aumento della concentrazione di alanina aminotransferasi è una conseguenza dell'uso di farmaci sulfonilurea, è necessario rivedere il corso del trattamento. I pazienti hanno prescritto farmaci che non riducono la quantità di vitamine B6 e B12.

Se un livello elevato di ALT è causato da una terapia prolungata con fibrati e salicilati, devono essere completamente eliminati. Se il paziente soffre di patologia cronica, che richiede l'uso indispensabile di questi farmaci, è necessario trovare mezzi alternativi che non influiscano sul livello di ALT.

Va notato che il trattamento richiede un periodo piuttosto lungo, durante il quale vengono effettuati periodicamente studi biochimici sulla composizione del sangue.

Cos'è l'analaminotinotransferasi?

Il sangue alt è cosa? Analynaminotransferase o alt è un enzima endogeno molto importante. La sua sintesi avviene a livello intracellulare, una piccola quantità è contenuta nelle cellule del muscolo cardiaco, come parte del sangue, ma la più grande quantità di aminotransferasi si trova nelle cellule dei tessuti epatici. Quando si verifica un cambiamento degenerativo con il fegato, le cellule di questo enzima vengono rilasciate ed entrano nel sangue. Un esame del sangue per alt consente di determinare prontamente la patologia nell'organo e prevenire l'ulteriore sviluppo dei sintomi, ad esempio la comparsa di ittero. Se l'organo è sano e non è soggetto a lesioni meccaniche, le cellule non producono questo enzima.

L'alanina transferasi è un amminoacido che si trasforma rapidamente in glucosio. Attiva il lavoro del sistema nervoso centrale. Le funzioni di questo enzima includono anche: il rafforzamento delle funzioni protettive di una persona, la produzione di linfociti e la normalizzazione del metabolismo degli zuccheri. Va notato che questo enzima è anche coinvolto nei processi di produzione biliare, nella creazione di cellule del sangue e aiuta anche a rimuovere le tossine dal sangue. Una delle principali funzioni dell'alanina transferasi è il mantenimento di un volume sanguigno ottimale nel fegato. Nel processo di attività vitale, il fegato accumula una certa quantità di ferro, cobalto, rame, vitamine B 12, A, D. Come conseguenza di lesioni a una persona e in caso di grossa perdita di sangue, il fegato spruzza questo sangue nei vasi danneggiati, compensando la mancanza di sangue e migliorando la condizione umana.

A seconda della malattia che si sviluppa nel corpo del paziente, la concentrazione di ALT può essere aumentata o diminuita. Quando l'analminotransferasi è elevata, ciò che il medico intende, di norma, è la prova della distruzione delle cellule epatiche. Se il test del sangue alt è elevato molto, allora questo è un segno dell'ultima fase della cirrosi. Quando l'alt è abbassato, di regola, parla di problemi con il lavoro del miocardio.

L'indicazione per l'analisi della presenza di alt è l'uso di droghe tossiche, così come in presenza di sintomi quali:

  • debolezza generale;
  • stanchezza;
  • perdita di appetito;
  • nausea persistente;
  • periodi di vomito;
  • feci brillanti;
  • proteine ​​ingiallenti negli occhi;
  • urina scura;
  • gonfiore;
  • dolore nell'addome;
  • macchie gialle sulla pelle.

L'analisi di Alat può essere effettuata non solo come procedura diagnostica, ma anche per controllare l'azione di un determinato tipo di farmaci. Il numero di ALT nel test del sangue fornisce al medico informazioni sul recupero del paziente o sul peggioramento delle sue condizioni.

La diagnosi di livelli alt nel sangue è anche necessaria per controllare lo stato di una persona che è costantemente sotto l'influenza di fattori negativi, ad esempio abuso di alcol o tossicodipendenza. Se una persona ha recentemente contattato una persona con epatite o ha il diabete, dovrebbe essere sicuramente testato per Alat. Alcune persone che si prendono cura della loro salute subiscono un'analisi biochimica del sangue come misura preventiva, questo permette loro di mantenere il loro corpo sempre normale e identificare cambiamenti patologici nel lavoro degli organi nelle fasi iniziali.

Analisi di decodifica

Analisi dell'attività delle transaminasi epatiche prelevate, nonché analisi biochimica del sangue da una vena. Il medico fascia il braccio del paziente con un laccio emostatico, in modo che la vena sia meglio vista e il sangue venga prelevato. Per testare erano affidabili, è necessario donare il sangue al mattino a stomaco vuoto. Un giorno prima del test, è meglio bere alcolici e alcuni farmaci. Prima che la procedura non possa fumare e bere succhi. Un elenco dettagliato dei farmaci proibiti può essere ottenuto dal medico. Se sei sottoposto a trattamenti per malattie concomitanti, assicurati di dirci quali prodotti hai utilizzato negli ultimi tre giorni.

Norma alat nel sangue è diversa per uomini e donne. Alt nel sangue degli uomini è normalmente di circa 45 U / l. (0,5 - 2 μmol), l'alt nel sangue delle donne è considerato normale fino a 34 U / l. (0,5 - 1,5 μmol). In totale, ci sono diversi gradi di aumento delle transaminasi nel sangue:

  • facile - 1,5-5 volte;
  • medio - 6-10 volte;
  • alto - 10 volte e oltre.

Alt sopra la norma può essere dovuto a infarto miocardico, presenza di una forma virale di epatite, con danno epatico tossico, oltre a tumori maligni o metastasi epatiche. L'alanina aminotransferasi può essere elevata se una persona alla vigilia è stata trattata con farmaci come Aspirina, Warfarina, Paracetamolo o contraccettivi orali.

Le ragioni dell'aumento di ALT possono anche essere associate ad un aumento dell'attività umana prima del prelievo di sangue e delle iniezioni sottocutanee, che sono state eseguite per diversi giorni. Quando l'alt è elevato, ciò che questo significa può essere detto dal medico, ma nella maggior parte dei casi, se il sangue ottiene 5 volte di più della norma dell'enzima, allora è una condizione pre-infarto o un infarto, se il tasso di ALT nel sangue aumenta di 10 volte, questo indica un deterioramento paziente dopo un attacco di cuore.

Un aumento di 8 volte può indicare distrofia muscolare e aumento della transaminasi di 3 volte - pancreatite acuta. Aumento dell'altoma nel sangue 20-50 volte - un segno luminoso di epatite.

Un aumento di un tale enzima come l'alanina aminotransferasi, la cui norma è fissa, parla di una tale patologia nel corpo come cancro del fegato - la biochimica in questo caso è necessaria per diagnosticare la condizione dell'organo, nonché per decidere se eseguire l'operazione, se l'alt è significativamente aumentato, allora l'intervento chirurgico non è comportamento dovuto al fatto che vi è il rischio di complicazioni. Se l'indice alt ha valori inferiori, allora la persona non ha abbastanza vitamina B6.

Le ragioni per l'aumento del livello dell'enzima

Alt parla normalmente di ottima salute umana e direttamente dell'assenza di processi patologici nel fegato e nel sistema cardiovascolare. Se il tasso è aumentato nelle donne e negli uomini di questo enzima, allora ci sono una serie di fattori che provocano una tale condizione. L'alta concentrazione dell'enzima può causare:

  • prendere farmaci che appartengono al gruppo di barbiturici, statine, antibiotici;
  • danno muscolare;
  • colangite;
  • operazioni;
  • consumo frequente di cibo spazzatura;
  • steatosi;
  • gravi ustioni;
  • miozid;
  • ostruzione delle vie biliari;
  • ischemia epatica;
  • la chemioterapia;
  • shock psicologico;
  • mononucleosi.

Il sangue delle donne in gravidanza può anche differire in un numero maggiore di alt, ma questa non è considerata una patologia, non indica lo sviluppo di patologie del feto. Di norma, la causa di un aumento di una donna incinta è lo sviluppo di preeclampsia e aumento della pressione negli organi pelvici. L'utero esercita pressione sugli organi adiacenti, in questo caso ferendo il fegato, provoca danni meccanici a determinati tessuti, che vengono gettati nell'enzima sanguigno.

Come ridurre la concentrazione di ALT?

Un passo altrettanto importante nello studio di questo enzima è il metodo della sua correzione. La quantità normale dell'enzima può essere raggiunta eliminando i motivi per aumentarne la quantità. Se ci sono malattie del fegato, del muscolo cardiaco o dello stomaco, è necessario prendersi cura del trattamento di questi disturbi, così come sottoporsi a un corso di terapia di rafforzamento generale. Puoi abbassare il livello con l'aiuto di droghe come:

Oltre a questi farmaci, vengono prescritti anche epatoprotettori che proteggono il fegato dalla distruzione e contribuiscono anche al rapido recupero del corpo. Tra i farmaci più efficaci ci sono: Essentiale N, Kars, Legalon, Liv-52, Gepabene e Tykveol. Per prescrivere questi medicinali, solo il medico curante, poiché questi farmaci hanno un numero enorme di controindicazioni e automedicazione, può causare il deterioramento delle condizioni generali e l'ospedalizzazione della persona.

Se la condizione patologica del corpo è stata causata dall'uso prolungato di droghe tossiche, dovrebbero essere completamente eliminate e dovrebbero essere selezionati analoghi sicuri. Le persone con obesità possono anche aumentare il tasso di alt, in aggiunta ai farmaci che verranno utilizzati, il paziente è costretto a normalizzare il proprio peso, altrimenti la quantità di enzima nel sangue aumenterà sistematicamente.

Non esiste un'unica misura preventiva per prevenire un aumento della quantità di alt-fermato nel sangue. In una persona che conduce uno stile di vita sano, il rischio di sviluppare malattie del fegato e del sistema cardiovascolare è inferiore, ma nessuno ha annullato l'influenza negativa di fattori esterni. La diagnostica moderna ha un livello abbastanza elevato e consente di determinare i processi patologici negli organi molto presto. Questo è il motivo per cui, se si avvertono sintomi ansiosi per il rilascio di analisi biochimiche del sangue, non ti ci vorrà molto tempo, ma fornirà un quadro dettagliato dello stato dei tuoi organi interni. È meglio prevenire in anticipo malattie del fegato e del cuore piuttosto che lottare con le loro conseguenze in un ospedale.