Segni di epatite C e B negli uomini

Cibo

Lascia un commento 16,475

Lo sviluppo dei virus dell'epatite B e C nel corpo maschile e femminile è diverso, ma i segni dell'epatite C negli uomini e nelle donne sono simili sia tra loro che con altre malattie. Pertanto, i medici raccomandano in caso di disturbi nel lavoro di qualsiasi sistema corporeo di ricorrere a test di laboratorio al fine di rilevare la malattia in una fase precoce e per distinguere l'epatite da altre malattie simili.

I segni dell'epatite B e C negli uomini possono essere confusi con un'altra malattia, il che aggrava l'ulteriore trattamento.

Informazioni generali

L'epatite è una malattia virale trasmessa attraverso il sangue. Di conseguenza, l'infezione si verifica durante una varietà di procedure cosmetiche e mediche. Il pericolo del virus sta nella sua fase iniziale asintomatica, che complica la diagnosi e aggrava il trattamento di questa malattia.

Modi per trasmettere l'epatite C

Un'infezione da virus si verifica quando il materiale biologico infetto entra nel sistema circolatorio maschile. Nel contatto quotidiano dal paziente non può essere infettato. L'epatite virale viene trasmessa nei seguenti modi:

  • attraverso il sangue - il principale metodo di infezione (oltre il 90% di quelli infetti);
  • durante i rapporti sessuali - rapporti sessuali non protetti (principalmente per i partner dello stesso sesso, la probabilità di infezione negli amanti eterosessuali è minima);
  • intrauterino o durante il parto - un raro metodo di infezione.

Chiunque può essere infettato dall'epatite, ma la probabilità di infezione aumenta se un uomo è a rischio. Tra i gruppi principali ci sono:

  1. persone che assumono droghe per iniezione;
  2. pazienti sottoposti a manipolazioni con sangue (trasfusioni, emodialisi, interventi chirurgici, endoscopia e altri);
  3. persone che visitano frequentemente i saloni di bellezza (amanti del piercing, tatuaggi, scarificazione e altre procedure con danni alla pelle);
  4. personale medico che lavora con sangue e altri materiali biologici.
Torna al sommario

Periodo di incubazione dell'epatite B e C.

Il periodo di incubazione è il tempo dall'ingresso del patogeno nel corpo umano, fino a quando compaiono i primi segni della malattia. Durante questo periodo, il virus dell'epatite B si adatta all'habitat del corpo maschile e inizia a moltiplicarsi, provocando danni alle cellule del fegato. Il periodo di incubazione dell'epatite B dura circa sei mesi, la forma virale C si verifica dopo l'infezione da 2 settimane a sei mesi. Il tasso di sviluppo del virus nel corpo determina lo stato del sistema immunitario maschile.

Alcune forme di epatite possono verificarsi sullo sfondo di altre malattie. Torna al sommario

Forme poco conosciute della malattia

Il virus dell'epatite D per la fissazione nel corpo ha necessariamente bisogno di un virus del gruppo B. Questo spiega la presenza di questi due virus nell'uomo allo stesso tempo. Questo tipo di malattia articolare è caratterizzato da un decorso grave seguito dallo sviluppo di epatite cronica e cirrosi epatica. Solo la comparsa di ittero, causata dai virus E e A, si manifesta esternamente, mentre la forma E è caratterizzata dall'assenza di miglioramenti dopo il completamento della fase prodromica e il frequente sviluppo di condizioni gravi (con possibile danno renale). L'epatite G è determinata da sintomi cancellati che non si trasformano in complicanze. Tuttavia, la combinazione del virus G con la forma C provoca spesso cirrosi.

Primi segni

Il periodo di incubazione passa senza sintomi tipici. Tuttavia, in questo momento c'è una lesione del corpo maschile da parte di cellule patologiche. L'organo principale del virus è il fegato. I primi segni di epatite negli uomini:

  • sentirsi debole e letargico;
  • dolore nei muscoli e nelle articolazioni;
  • sensazione regolare di freddo;
  • aumento della temperatura;
  • periodi di nausea e vomito;
  • diarrea e stitichezza;
  • disagio sul lato destro sotto il bordo;
  • colorazione della pelle in una tonalità gialla.

I principali sintomi negli uomini

Lo sviluppo della malattia negli uomini e nelle donne è diverso. Tuttavia, i sintomi principali della malattia sono simili. La difficoltà nell'autodiagnosi dell'epatite è nel decorso asintomatico della malattia nelle fasi iniziali o a causa di sintomi sfocati simili a quelli di altri disturbi. I sintomi dell'epatite C negli uomini nella fase acuta:

  • dolore alla testa;
  • prurito;
  • mancanza di energia;
  • basse prestazioni;
  • mancanza di appetito;
  • chiarimento delle feci;
  • urina scura;
  • lievi sintomi tossici.

Segni che indicano chiaramente un uomo infetto da epatite B vengono rilevati quando la malattia è protratta (se non è stata rilevata nelle fasi iniziali) e una lesione grave dell'organo filtrante. I sintomi espliciti includono:

L'epatite si riflette nel colore della pelle e il bianco degli occhi, la salute, le dimensioni del fegato.

  • decolorazione della sclera oculare a giallo;
  • un marcato aumento del volume dell'addome;
  • manifestazioni di estensioni varicose sull'addome.

La forma acuta della malattia del gruppo C si sviluppa in un uomo asintomatico. In una tale situazione, il virus transitorio o la sua forma acuta è molto probabilmente trasformato in una malattia cronica. Il suo decorso avviene per molti anni senza indicare chiaramente i sintomi con il normale funzionamento del fegato fino al momento in cui compaiono i segni della malattia.

Per i casi gravi della malattia negli uomini, la comparsa di encefalopatia epatica è caratteristica, che si manifesta nei disturbi del sonno (sonnolenza diurna e insonnia notturna), inibizione, allucinazioni e disturbi del pensiero. I sintomi suggeriscono la necessità di un trattamento in rianimazione. Ciò è dovuto alla possibile comparsa di insufficienza epatica, che è pericolosa per la vita di un uomo.

Diagnosi e trattamento

Tra le procedure diagnostiche per la rilevazione del virus dell'epatite, le più utili sono le analisi del sangue di laboratorio. Quando la patologia viene rilevata nella fase iniziale, le misure terapeutiche generali danno risultati positivi. La malattia è determinata dai seguenti esami del sangue:

  • analisi biochimica degli anticorpi caratteristici dell'epatite;
  • esame del sangue generale;
  • PCR per rilevare l'RNA del virus.

Il trattamento dell'epatite virale dà risultati positivi. La durata e la difficoltà della terapia dipendono interamente dalla tempestività della diagnosi e dall'inizio del trattamento, che determina la gravità delle complicanze. Durante la terapia, si dovrebbe aderire strettamente a uno speciale alimento dietetico, che è mirato a un effetto di risparmio sul fegato. Inoltre, le cattive abitudini sono escluse (alcol, droghe, nicotina e altri).

prevenzione

La principale misura preventiva contro l'epatite B è la vaccinazione programmata. Nel caso dell'epatite C, non esiste un vaccino, quindi è importante seguire queste precauzioni:

  1. seguire rigorosamente le regole dell'igiene personale;
  2. fare tatuaggi e piercing da abili artigiani in saloni di comprovata esperienza;
  3. durante le manipolazioni per assicurarsi che l'ago fosse monouso e gli strumenti siano stati sterilizzati;
  4. per non avere rapporti sessuali promiscui, e con partner non familiari, non dimenticare di equipaggiamento protettivo.

L'infezione con il virus dell'epatite è insidiosamente ammassata con la sintomatologia, quindi, quando un cambiamento nel corpo appare in un uomo, dovresti consultare un medico e fare un esame. È importante ricordare che il trattamento tempestivo di questa patologia dà una prognosi favorevole per il recupero e la forma trascurata è pericolosa per le complicazioni non solo per la salute, ma anche per la vita di un uomo.

I primi segni di epatite virale A negli adulti e nei bambini - modi di infezione, diagnosi, trattamento e prevenzione

Se si sviluppa l'epatite A - i cui sintomi differiscono nelle donne, negli uomini, nel periodo di incubazione e acuto, è necessario consultare immediatamente un medico. Una malattia pericolosa minaccia di svilupparsi in ittero, portare complicazioni e danneggiare gli organi interni e i tessuti del corpo. Familiarizzare con i primi segni del decorso della malattia in uomini, donne e bambini.

Cos'è l'epatite A

La malattia di Botkin o l'epatite A è un danno epatico acuto causato dal virus con lo stesso nome. Questa è la forma più favorevole della malattia, perché non causa un decorso cronico (la fase cronica dell'epatite B e C è pericolosa). La fonte dell'infezione diventa una persona malata. L'agente causale della malattia viene escreto nelle feci, entra nell'acqua o nel cibo, il virus viene trasmesso ad altre persone con il metodo fecale-orale.

sintomi

Dopo un periodo di incubazione di 7-50 giorni, i sintomi dell'epatite A iniziano ad apparire nelle donne e negli uomini. Questo accade perché il virus dell'epatite B si moltiplica e si adatta al corpo. Ci sono periodi di flusso:

  • primo pre-terziario (5-7 giorni);
  • itterico: miglioramento del benessere, i sintomi durano 1-2 settimane;
  • il periodo di recupero è di 1-2,5 mesi;
  • il recupero prolungato - fino a sei mesi, termina spontaneamente.

Nelle donne

Nel periodo pre-itterico, le donne manifestano debolezza, affaticamento, mal di testa, dolori muscolari e articolari. C'è nausea, vomito, prurito della pelle, febbre fino a 38,5 gradi, dolore "sotto il cucchiaio". Nel periodo icterico, il benessere migliora. Epatite A - sintomi femminili:

  • ingiallimento delle mucose, sclera (albume degli occhi), pelle;
  • urina scura;
  • feci sbiancate;
  • sanguinamento uterino;
  • allungamento delle mestruazioni a causa di cambiamenti nella produzione di ormoni sessuali femminili.

Negli uomini

I sintomi clinici dell'epatite A negli uomini sono simili a quelli delle donne. La malattia inizia con debolezza, nausea, vomito, dolore nell'ipocondrio, continua ittero della pelle e delle membrane mucose con le membrane proteiche. Un aumento delle dimensioni delle ghiandole mammarie (ginecomastia) viene aggiunto all'oscuramento delle urine e alla decolorazione delle feci. Se non si cura la malattia, la malattia può svilupparsi in cirrosi epatica.

Segni negli adulti

Manifestazioni caratteristiche dopo un periodo di incubazione, segni di epatite A negli adulti:

  • nausea, vomito - sintomi di intossicazione;
  • diminuire o completare la perdita di appetito;
  • mucose secche;
  • sapore sgradevole in bocca;
  • aumento della formazione di gas;
  • sgabello sconvolto;
  • disagio nell'ipocondrio destro;
  • dolore nell'addome superiore, proprio sotto il seno;
  • sanguinamento dal naso e dalle gengive;
  • eruzione del corpo;
  • dolori fastidiosi;
  • Il giallo del bianco degli occhi, della pelle (come nella foto);
  • urina scura, feci gessose.

I primi segni di epatite A

La forma acuta della malattia è asintomatica, solo dopo alcune settimane una persona ha mal di testa, nausea, perdita di appetito e aumento della temperatura corporea. Questi segni possono coincidere con altri sintomi caratteristici della malattia, quindi è difficile determinare una particolare malattia in un paziente. Dopo aver trovato dolore nel fegato, diventa più facile.

La manifestazione dell'epatite A nei bambini

Un bambino con ittero sperimenterà sintomi simili per adulti. Sono collegati diarrea, stanchezza. La malattia è ciclica, include un'incubazione, pre-itterico iniziale, ittero, post-ingiallimento, recupero della convalescenza. Come si manifesta l'epatite A nei bambini a seconda del ciclo, la gravità dell'infezione virale:

  1. Quello iniziale è il periodo del prodromo. La forma acuta suggerisce un aumento della temperatura fino a 39 gradi, debolezza nel corpo, mal di testa, nausea. I bambini piccoli sono cattivi, si sentono stitici, flatulenza, le loro feci diventano multiple, liquide.
  2. L'obiettivo principale dell'epatite è la sensibilità, la tenerezza epatica acuta, la comparsa di ittero dei tegumenti. L'obiettivo dell'infezione dura fino a due settimane. Ci può essere una diminuzione della pressione, un indebolimento dei toni cardiaci.
  3. Forme leggere: iniziano con un cambiamento delle tonalità di urina e feci e non con segni di intossicazione.
  4. Recessione - epatite A - sintomi: l'appetito migliora, la diuresi aumenta, le feci tornano al colore normale. La milza e il fegato rimangono ingranditi.
  5. Recupero clinico - la normalizzazione delle dimensioni del fegato, migliorando il benessere. Stanchezza persistente, dolore sotto il petto.

diagnostica

L'epatite A può essere diagnosticata in base ai sintomi di un medico di malattie infettive. Quando esamina un paziente, registra un aumento delle dimensioni del fegato e della milza. Per verificare la diagnosi del virus, condurre un'analisi biochimica di urina, sangue. I pazienti hanno notato una elevata bilirubina, enzimi epatici. Questi ultimi sono prodotti dalla distruzione delle cellule del fegato e la loro concentrazione viene valutata in base al grado di danneggiamento del tessuto epatico. Lo screening del sangue per i marcatori dell'epatite virale è un test obbligatorio per i pazienti.

Se il decorso della malattia è lieve o moderato, il corpo affronta l'infezione stessa. Il periodo acuto richiede una dieta (tabella numero 5 di Pevzner), riposo a letto, ricevendo epatoprotettori per proteggere il fegato. E 'vietato prendere alcolici, che indebolisce il fegato danneggiato. Grave complicanze di intossicazione richiedono la rimozione delle tossine attraverso l'introduzione di soluzioni di disintossicazione, il glucosio.

Il fegato viene ripristinato completamente. Dopo l'esito della malattia rimane l'immunità. Per proteggersi contro l'epatite A tossica, è necessario rispettare la prevenzione delle malattie virali. Le sue misure comprendono l'igiene personale, la vaccinazione. Una vaccinazione efficace con anticorpi protegge dalla malattia per 6-10 anni. Il vaccino contro l'epatite autoimmune pone le seguenti categorie di cittadini:

  • bambini di età inferiore ai tre anni che vivono in aree ad alto tasso di incidenza di epidemie;
  • Persone che si dirigono verso aree epidemiche ad alto rischio di manifestazioni cliniche di malattie infettive (turisti, personale militare, viaggiatori);
  • personale medico che lavora in reparti di malattie infettive per prevenire la diffusione dell'infezione;
  • educativo, personale scolastico nelle scuole materne, istituti scolastici;
  • ristorazione e addetti all'acqua.

video

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

I sintomi dell'epatite A in donne, bambini e uomini

L'epatite A è una malattia virale caratterizzata dall'effetto tossico del patogeno sulle cellule epatiche e sugli epatociti. L'infezione si verifica più spesso mentre si beve o si mangia cibo infettato da un virus. L'agente causale dall'intestino con il sangue scorre nel fegato, dove esercita il suo effetto tossico sulle sue cellule. La conseguenza di ciò è una violazione delle funzioni del fegato, compresa la formazione del pigmento, che si manifesta sotto forma di ittero.

Le fasi dell'epatite A

Così, come ogni malattia infettiva, nel suo sviluppo l'epatite A attraversa una serie di fasi:

  • prodromico,
  • itterico, o l'altezza della malattia,
  • il recupero.

Il periodo di incubazione dura dal momento dell'infezione fino al primo sintomo della malattia. In media, da 15 a 40 giorni. Manifestazioni cliniche durante questo periodo sono assenti. Il paziente si sente in buona salute, mantiene le prestazioni complete.

Caratteristiche dello stadio prodromico

Il palcoscenico prodromico è generalmente breve. In media, 7-10 giorni, anche se ci sono variazioni e fino a un mese, o una riduzione a due giorni. Clinicamente, può svilupparsi in diverse forme:

  1. febbre catarrale degli ovini;
  2. asthenovegetative;
  3. dispeptici;
  4. Misto.

L'epatite A può essere lieve, moderatamente grave o grave. Quest'ultimo è caratteristico di pazienti con patologia concomitante del sistema epatobiliare, così come una storia di alcol.

Queste malattie colpiscono sia uomini che donne, anziani e bambini. Nei bambini, si sviluppa in forme più lievi. I segni dell'epatite A nelle donne e negli uomini sono simili.

La forma catarrale è caratterizzata da una condizione simile all'influenza, quando il paziente ha un aumento della temperatura corporea ai numeri subfebrilari, malessere, dolori muscolari, può verificarsi la presenza di un naso che cola, mal di gola e tosse secca.

Durante questo periodo, i pazienti possono già cercare aiuto medico. Tuttavia, in questa fase è difficile stabilire la diagnosi corretta e di solito viene loro prescritta una terapia per le malattie respiratorie acute.

La forma dispeptica del periodo prodromico è caratterizzata da una mancanza di appetito, dalla presenza di nausea, a volte vomito, feci anormali, anche diarrea grave, pesantezza e dolore arcuato nell'ipocondrio destro.

Per asteno forme vegetative, irritabilità, debolezza, affaticamento, disturbi del sonno sono tipici.

Il più spesso in medicina pratica c'è una forma mista, che unisce una varietà di manifestazioni cliniche.

Fase di ittero

Il picco della malattia è caratterizzato da una colorazione itterica in rapido aumento della pelle. In primo luogo, la sclera e la mucosa del palato molle acquisiscono questa sfumatura e per 3-4 giorni tutte le coperture della pelle. Insieme a questi primi segni di epatite A, appare un cambiamento nel colore delle urine. Acquisisce un colore più scuro (colore della birra) e diventa schiumoso.

Durante questo periodo, un terzo dei pazienti ha decolorazione delle feci. Diventa di colore grigiastro, somigliante esternamente all'argilla, a volte di un aspetto brillante dovuto alla presenza di grasso in esso. I sintomi dell'epatite A sono anche la presenza di prurito della pelle, spesso molto intenso, il cui aspetto è associato alla circolazione nel sangue degli acidi biliari che irrita i recettori cutanei.

Per quanto riguarda tali sintomi di epatite A come un fenomeno catarrale, un aumento della temperatura corporea, durante lo sviluppo di ittero stanno calando. I sintomi dispeptici persistono e in alcuni casi addirittura aumentano. Allo stesso tempo, i pazienti spesso sentono dolore e pressione non solo nel giusto ipocondrio, ma anche nella sinistra, associata ad una milza ingrossata.

Quando si esamina il paziente, oltre al giallo della pelle, alla sclera e al palato molle, si notano tracce di graffi causati da prurito intollerabile e possono verificarsi emorragie nei siti di iniezione. Alla palpazione, il medico nota il dolore e l'ingrandimento del fegato.

Allo stesso tempo, il suo bordo è arrotondato e sporge di 1-2 cm da sotto l'arco costale, in alcuni pazienti viene palpata una milza ingrossata. Da parte del sistema cardiovascolare, il medico rileva la presenza di bradicardia, una diminuzione della pressione sanguigna.

Fase di recupero

La durata del periodo itterico è di 3-4 settimane. Quindi la malattia passa allo stadio successivo: recupero. È caratterizzato da una diminuzione progressiva dei sintomi dell'epatite A, quando la condizione generale è normalizzata, compare l'appetito, l'urina e le feci diventano di colore normale.

Il giallo della pelle e la pesantezza dell'ipocondrio rimangono i più lunghi. Allo stesso tempo, il recupero clinico, cioè la riduzione dei segni dell'epatite A, si verifica più rapidamente della normalizzazione dei parametri di laboratorio.

Gli esami del sangue, l'urina e le feci sono molto importanti per la diagnosi di malattie del fegato.

Diagnosi di laboratorio

L'agente causale dell'epatite A interrompe principalmente lo scambio di bilirubina, manifestato nel fatto che nel sangue c'è un aumento principalmente dovuto alla frazione associata. Urobilinuria è anche nota nelle urine. Lo scolorimento delle feci è dovuto alla mancanza di stercobilina in esso, ma c'è una presenza di grassi, di amidi.

I cambiamenti nell'attività enzimatica del fegato si manifestano come un aumento dell'attività delle transaminasi (ALT, AST), aldolasi, fosfatasi alcalina. I loro indicatori aumentano di 3-4 volte. Il grado di aumento indica la gravità del processo. C'è anche una diminuzione delle proteine ​​totali nel sangue a causa dell'albumina, il livello di colesterolo. Anche il contenuto di protrombina viene ridotto.

Emocromo completo è caratterizzato da una diminuzione della VES, leucopenia. Un aumento della VES e delle leucocitosi può indicare la presenza di complicanze della malattia. Nei casi più gravi, c'è trombocitopenia. Per chiarire la diagnosi, viene effettuato uno studio del titolo di immunoglobulina M, in aumento durante il periodo itterico, e dell'immunoglobulina G, in aumento durante il periodo di recupero.

L'analisi più informativa è la diagnosi di PCR dell'epatite A.

Forma anicterica

Piuttosto diffuso tra i residenti delle aree epidemiologicamente sfavorevoli e dei bambini è diventata una forma anicteriosa. I sintomi dell'epatite A nei bambini in questo caso sono malessere, debolezza generale, dolore all'ipocondrio destro, subfebrillare.

In alcuni paesi con condizioni sanitarie e igieniche insufficientemente sviluppate, fino al 90% della popolazione ha subito l'epatite A prima dei dieci anni.

Quando si osservano segni di epatite nei bambini, in questo caso è la subtertericità della sclera e del palato molle, sensibile alla palpazione e al fegato leggermente ingrossato. Nel sangue, un aumento della bilirubina, delle transaminasi, una diminuzione della VES. Secondo alcuni ricercatori, il numero di forme anterteriche di epatite A supera l'opzione alternativa più di 2 volte.

Nonostante il fatto che l'epatite A si manifesti spesso in forma lieve, è pericolosa per le sue complicanze, come la colangite, la colecistite, in rari casi - la cirrosi epatica.

Le persone anziane con una storia di storia hanno un esito fatale nel 2% dei casi.

Principi di epatite A trattamento

Il trattamento specifico per l'epatite A non è stato ancora sviluppato. Sulla base del meccanismo di sviluppo dell'epatite A, si raccomanda quanto segue:

  • seguendo la dieta raccomandata per i pazienti con malattia epatica,
  • attività di disintossicazione,
  • l'uso di antispastici,
  • uso di epatoprotettori
  • terapia vitaminica

La dieta raccomandata per i pazienti con questa malattia dovrebbe includere proteine, carboidrati e sostanze lipotropiche come ricotta, legumi e fiocchi d'avena. Il cibo dovrebbe essere fortificato, soprattutto a spese delle vitamine B, C, A. Questi prodotti includono verdure, frutta, lievito. Cottura consigliata al vapore o bollita. Fritto, affumicato, speziato dovrebbe essere escluso.

La terapia di disintossicazione, a seconda della gravità delle condizioni del paziente, può includere sia un abbondante consumo di alcol e la somministrazione di soluzioni per infusione (ad esempio, una soluzione di glucosio al 5%).

Gli antispastici sono prescritti in caso di sindrome del dolore pronunciata e per la prevenzione della stasi biliare.

Gli epatoprotettori sono farmaci che hanno un effetto benefico sulla funzione del fegato, ripristinandolo.

Attualmente, la gamma di questi farmaci sta aumentando in modo significativo.

Heptral diffuso, Essentiale Forte. La droga di calcio in aggiunta all'azione epatoprotettiva è arricchita con vitamine. La terapia vitaminica può essere effettuata per iniezione. L'effetto benefico delle vitamine del gruppo B (B1, B6, B12), P, C sulla funzione del fegato, con manifestazioni emorragiche - vitamina K è stato dimostrato.

Dopo aver sofferto l'epatite A, si produce un'immunità stabile. I casi ripetuti di morbilità non sono osservati. Se vi è una chiara connessione con una situazione epidemiologica sfavorevole (sfondamento dei tubi delle acque reflue nel sistema di approvvigionamento idrico della città o presenza di un parente malato), è possibile introdurre un'immunoglobulina per prevenire lo sviluppo della malattia.

Tuttavia, queste attività possono essere efficaci solo per 15 giorni dopo l'infezione. Successivamente, i sintomi dell'epatite A non tarderanno ad arrivare.

Primi segni di epatite a

La manifestazione dei sintomi dell'epatite A negli adulti e nei bambini è quasi la stessa. Per la maggior parte dei casi, la malattia è caratterizzata da decolorazione della pelle, l'acquisizione di una tonalità giallastra, ma per alcuni casi non ci sono segni esterni, la malattia si manifesta solo nello stadio dei processi infiammatori del fegato. Una persona si infetta se in contatto con il paziente, consuma acqua, cibo contaminato da feci. La protezione contro il virus è assicurata da una tempestiva vaccinazione e dall'adesione a misure preventive.

Informazioni generali

La malattia, a seconda dei vari fattori, si presenta in forma lieve o grave, causando complicazioni associate a malattie infettive alimentari. I rappresentanti delle organizzazioni mediche mondiali hanno notato un costante aumento del numero di infetti, vi è l'epatite nei bambini, negli adulti. Ci sono aree in cui il virus ha raggiunto le dimensioni di un'epidemia.

Le persone cadono sotto l'infezione di massa bevendo prodotti idrici inquinati. Tutti i contatti con i portatori del virus diventano essi stessi pazienti attraverso il contatto fisico. Non è possibile raccogliere il virus per caso, l'infezione viene trasmessa attraverso il metodo orale-fecale, per contatto con sangue, urina o feci. Il discorso sull'infezione da goccioline trasportate dall'aria non può andare.

È improbabile che si infetti nei paesi altamente sviluppati durante i viaggi, il che non può dirsi dello sviluppo e del ritardo. Spesso ci sono epidemie in cui le condizioni igieniche sono violate e l'acqua è inquinata. Il virus non ha paura dei cambiamenti climatici, delle fluttuazioni di temperatura, è più resistente a molti fattori ambientali.

Per quanto riguarda il recupero, nella maggior parte dei casi ha successo, la malattia non si trasforma in una forma cronica, come accade nelle specie B e C. Il basso tasso di mortalità per la malattia dell'epatite A può essere causato solo da insufficienza epatica. Le complicazioni causate dal virus portano a encefalopatia epatica, ulcera gastrica, pancreatite, gastrite. Nei bambini, non ci sono complicazioni, ma gli adulti soffrono di danni renali e artrite.

L'epatite A nei bambini e negli adulti è divisa in diverse forme, il cui decorso dipende dal grado di abbandono della malattia, complicanze:

  • In forma acuta, i pazienti guariscono dopo 21 giorni. Circa il 95% delle persone infette presenta questa forma di virus;
  • Quando un bambino ha sintomi di epatite A che dura più di sei mesi, ci vorrà molto tempo per ripristinare la milza, il fegato, eliminare l'ittero;
  • Il peggioramento della salute del paziente, gli scarsi risultati dei test effettuati contribuiscono all'emergere della forma aggravata. La ricaduta può verificarsi con la combinazione di altri tipi di malattia. Una bassa immunità in un bambino può causare queste complicazioni;
  • La gravità media della malattia porta con sé danni alle vie biliari a causa delle azioni attive dei microbi. I sintomi sono considerati moderati;
  • La combinazione con altri tipi di malattie infettive non causa la comparsa di nuovi sintomi, tranne che per un ingrossamento del fegato. Le probabilità sono che il fegato rimarrà allargato per sempre.

Epatite A nei bambini

Solo il 40% dei pazienti rientra nella categoria dei pazienti adulti, il restante 60% sono bambini. Le aree non finite sono pericolose per i bambini di 3-7 anni che hanno l'abitudine di portare in bocca cibo sporco.

Il virus è chiamato malattia di Botkin, ha sintomi iniziali simili a ittero.

Al primo segno di epatite A, iniziano i sintomi che iniziano 14 giorni dopo il contatto del bambino con una persona infetta. Nel corpo dei bambini, il livello di bilirubina nel sangue aumenta e prima che si verifichi l'ittero, il paziente si sente affaticato e i sintomi sono simili a quelli dell'olecistite o dell'infezione intestinale.

Per identificare la malattia, è necessario superare i test. Dopo aver studiato il materiale ricevuto per la donazione di sangue, il medico prescriverà un metodo di trattamento individuale, dieta, farmaci coleretici, prescrivere un corso di vitamine.

Sette giorni prima del cambiamento del colore della pelle, l'urina del bambino cambierà colore a scuro o marrone e le feci diventeranno incolori. La condizione peggiorerà, la temperatura salirà a 39 gradi, il bambino perderà l'appetito. Poi ci sarà il vomito, accompagnato da diarrea, dolore all'addome. Dopo 2-3 giorni, la temperatura diminuirà, si verificherà ittero. L'abbondanza di bilirubina nel sangue porta a intossicazione del corpo del bambino, che provoca vomito e aumento della temperatura.

Il colore della pelle, delle proteine, cambia in un giallo pallido, limone o verdastro, ma il benessere migliora. I sintomi scompaiono 10 giorni dopo l'ingiallimento. I processi del fegato si deteriorano, aumenta di dimensioni, nonostante il fatto che il bambino si senta meglio.

È importante che il bambino sia osservato dal medico dopo che si riprende. Un mese dopo, viene eseguita la prima ispezione, dopo sei mesi la seconda. Per ripristinare la forza, un bambino ha bisogno di riposo, quindi, viene rilasciato dallo sforzo fisico a scuola durante l'anno scolastico.

Azioni virali

Penetrando con cibo liquido e sporco nel corpo del bambino, il virus distrugge attivamente le cellule del fegato. Una volta nel sangue, inizia la disintossicazione, la patologia sconvolge il metabolismo di carboidrati, lipidi, proteine ​​e grassi. I nutrienti, le vitamine non sono più assorbiti nel corpo, il sangue non si coagula bene.

Le cellule sotto l'influenza del virus non sono soggette a morte di massa, la probabilità di insorgenza di cirrosi è pari a zero. Il processo medico può avvenire non a riposo, ma a casa, tenendo conto del riposo a letto e di tutte le prescrizioni del medico.

Epatite A negli adulti

Gli adulti avvertono i sintomi dell'infezione 25-30 giorni dopo il contatto con il paziente. Negli esseri umani, la temperatura aumenterà senza motivo, il benessere peggiorerà, che sarà il primo campanello d'allarme. Sia le donne che gli uomini sono esposti a febbre, nausea, vomito, forte dolore all'addome, presenza di ittero.

La sintomatologia degli adulti è più pronunciata, la febbre non diminuisce per una settimana o più, i muscoli fanno male, c'è una debolezza generale del corpo, il vomito non scompare, il dolore nell'addome. Come nel caso dei bambini, dopo un po 'il colore delle feci e delle urine cambia, e più tardi il colore della pelle, l'area degli occhi, cambia. La tonalità gialla dura almeno 14 giorni. Se non si cercano cure mediche, c'è un'alta probabilità di insufficienza epatica e, di conseguenza, la morte.

A volte i sintomi non si manifestano con la febbre, ma l'insorgenza di diarrea o stitichezza, diminuzione dell'appetito, insonnia, deterioramento delle condizioni generali e riduzione delle prestazioni. Il trattamento viene eseguito secondo le raccomandazioni del medico, il recupero viene giudicato in base ai risultati dopo aver controllato i test. I campioni di fegato ritornano alla normalità e la dimensione del corpo diminuisce, diventando abituale.

Non dobbiamo dimenticare che circa il 30% degli adulti malati non sperimenta i sintomi dell'ittero. Ci sono casi di ittero meccanico, che scompaiono dopo 45 giorni o più. Con questo tipo di malattia non ci sono segni di intossicazione, il corpo prude, diventa verde.

I sintomi della malattia indicano una qualche forma di virus:

  • Nella forma leggera, i cambiamenti di temperatura sono insignificanti, l'intossicazione è scarsamente espressa, il fegato aumenta leggermente di dimensioni. La durata dell'ittero non supera i 10 giorni e dopo 4 settimane l'organo acquisisce la dimensione precedente;
  • Il tipo di gravità moderata è dovuto al livello medio dei sintomi, all'ampliamento della milza, alla recessione dell'ittero dopo 14 giorni. Una gravità moderata colpisce circa un terzo di tutti i pazienti;
  • Circa l'1-3% dei pazienti ha una forma grave. Pronunciato sintomatico, c'è vomito grave, sanguinamento dal naso, vertigini. Per un bambino, questa forma è estremamente pericolosa, dal momento che ci vorranno diversi anni per ripristinare un ingrossamento della milza e del fegato. Quando si ispeziona l'area dell'organo interessato c'è un dolore terribile.

Gruppo di rischio

Chiunque non sia stato vaccinato può essere infetto dal virus. Questo è particolarmente vero per le seguenti situazioni:

  • Se una persona usa droghe per iniezione;
  • Vive insieme con l'infetto;
  • Fare sesso con un partner che soffre di una forma acuta di epatite A;
  • Senza vaccinazione, viaggia verso aree endemiche;
  • Non è possibile bere acqua purificata senza mescolanza di feci;
  • Con un ambiente epidemiologico povero, non conformità con gli standard sanitari.

Misure preventive

A contatto con una persona infetta, esiste un'alta probabilità che il virus entri nel corpo, i cui sintomi appariranno non prima di 14 giorni dopo. Dovrebbero essere esaminati ogni tre giorni dopo l'individuazione dell'infezione nel corpo. C'è una serie di regole per evitare l'infezione:

  • Lavarsi le mani dopo aver usato il bagno, al ritorno da una passeggiata, usare sapone normale o antibatterico;
  • Lavare accuratamente frutta e verdura prima di mangiare;
  • Se c'è un infetto in casa, è necessario pulire il bagno, piatti con mezzi speciali per evitare il virus.

Quando è necessario andare in un'area endemica, diventa necessario osservare regole speciali per ridurre il rischio di infezione da virus:

  • Quando si viaggia, è consigliabile non essere in una zona rurale in cui cibo e liquidi possono essere infettati;
  • E 'vietato mangiare frutta cruda, verdura e molluschi, se ci sono dubbi su come sono stati conservati, se sono stati osservati gli standard sanitari;
  • Non dimenticare di lavarsi le mani, rispettando le regole dell'igiene personale;
  • Fai auto-cottura per evitare la contaminazione.

Il metodo più efficace per proteggersi, fare una vaccinazione. Per i bambini sviluppati vaccini utilizzati dai due anni di età. Nelle zone con condizioni igieniche precarie, l'immunoglobulina viene introdotta in autunno e in inverno per prendere misure preventive.

I sintomi dell'epatite C negli uomini

L'epatite C è un'infiammazione virale del fegato. È causato dalla stessa infezione, ma si sviluppa in uomini e donne in modo diverso.

Pertanto, se un'epatite è sospettata di una malattia, è necessario contattare un appuntamento con un medico distrettuale o uno specialista in malattie infettive per sottoporsi a test di laboratorio e conoscere l'esatta eziologia della malattia.

È molto buono se i sintomi dell'epatite C negli uomini sono differenziati in una fase iniziale da altre malattie che sono simili nella manifestazione.

L'epatite C è un problema serio, perché il virus distrugge il tessuto epatico a livello cellulare, senza lasciare alcuna possibilità di rigenerazione.

È necessario un trattamento tempestivo e competente affinché il processo di distruzione dei tessuti non si trasformi in cirrosi e formazioni oncologiche.

L'astuzia di una grave malattia sta nel suo evento asintomatico. I primi segni di forme virali dell'epatite sono nascosti dietro sintomi simili alla manifestazione di altre patologie addominali.

Ciò complica enormemente la diagnosi e l'ulteriore trattamento.

Modi per trasmettere l'epatite C

Malattia virale, l'epatite C si trasmette principalmente attraverso il sangue. Per questo motivo, è possibile contrarre l'infezione durante varie procedure cosmetiche e mediche.

L'infezione con il virus C comporta l'ingresso di materiale biologico infetto nel sangue di un uomo.

Non esiste una via di infezione domestica. Non puoi avere paura del contatto con un familiare malato.

L'epatite virale viene trasmessa da:

  • attraverso il sangue - il principale tipo di infezione, è più del 90% di tutti i casi di epatite C;
  • durante il contatto sessuale non protetto con partner dello stesso sesso; allo stesso tempo la possibilità di infezione di diversi partner sessuali è minima;
  • intrauterino o durante il parto, con una madre infetta, ma questo è un tipo molto raro di infezione.

Considerando le modalità di infezione, diventa chiaro che ogni persona può "catturare" il virus, ma la possibilità di infezione aumenta drammaticamente quando un uomo è a rischio.

Poi ci sono chiari segni di epatite C negli uomini, e hanno bisogno di cure mediche urgenti.

I principali gruppi di rischio sono:

  • persone che assumono droghe per iniezione;
  • pazienti che sono stati trattati con sangue - questo può essere una trasfusione, emodialisi, chirurgia, endoscopia;
  • persone che visitano i saloni di bellezza con lo scopo di piercing, tatuaggi, cicatrici, cioè qualsiasi procedura relativa alla violazione dell'integrità della pelle;
  • personale medico che lavora con sangue e materiale biologico simile.

L'infezione da virus dell'epatite C è caratterizzata da un lungo periodo di incubazione, nel momento in cui i primi sintomi espressivi dell'epatite C si manifestano negli uomini, da 2 settimane a mezzo anno.

Durante questo periodo, il virus si adatta all'ambiente del corpo maschile, si moltiplica e colpisce immediatamente le cellule del tessuto epatico.

La velocità di riproduzione del virus e il danneggiamento del tessuto epatico sono determinati dallo stato di immunità di un uomo, indipendentemente dal fatto che il sistema immunitario sia pronto a combattere indipendentemente gli agenti virali.

Primi segni

Il pericolo del virus sta nel fatto che il periodo di incubazione funziona senza una manifestazione espressiva della malattia, ed è difficile determinare i sintomi in un uomo, specialmente se una persona con una corporatura forte e atletica è infetta.

Tuttavia, quando compaiono i sintomi caratteristici, il corpo maschile è già affetto da virus patologici che agiscono principalmente sui tessuti del fegato.

I primi segni di epatite C negli uomini:

  • debolezza, letargia di tutto il corpo;
  • dolore muscolare e articolare;
  • sentirsi freddo, congelare;
  • aumento della temperatura;
  • nausea e vomito;
  • diarrea e stitichezza;
  • dolore spiacevole nel giusto ipocondrio;
  • l'aspetto di una tinta gialla sulla pelle e negli occhi.

La malattia si sviluppa in modo diverso negli uomini e nelle donne, ma i sintomi principali sono molto simili. La diagnosi indipendente dell'epatite C è difficile, a causa della somiglianza dei sintomi con altre malattie.

I sintomi della fase acuta dell'epatite C negli uomini:

  • mal di testa;
  • prurito su tutta la pelle;
  • mancanza di energia;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • mancanza di appetito;
  • feci brillanti;
  • urina scura;
  • manifestazione di sintomi di intossicazione.

I sintomi negli uomini parlano espressamente di infezione da epatite C, quando con la malattia protratta, l'ecografia mostra un grave danno all'organo filtrante.

Sintomi apparenti di epatite negli uomini:

  • riflessione sulla pelle e sulle proteine ​​dell'occhio;
  • dimensioni del fegato ingrossate;
  • un aumento dell'addome;
  • manifestazione del pattern varicoso sull'addome.

Anche una forma acuta della malattia può essere asintomatica negli uomini. In questo caso, i primi sintomi dell'epatite C negli uomini sono fugaci, possono essere facilmente persi, quindi c'è un'alta probabilità di trasformare la malattia in una forma cronica.

Può scorrere segretamente nel corpo di un uomo per molti anni, senza dare sintomi evidenti. Anche il fegato funziona normalmente.

Così gradualmente, la malattia diventa grave, dà un forte rilascio di sintomi, immediatamente con complicazioni, persino allattando il paziente in terapia intensiva.

Spesso ci sono casi di encefalopatia epatica, disturbi del sonno, letargia, allucinazioni, disturbi del pensiero.

Con tali sintomi, i pazienti entrano in terapia intensiva. Questi fattori sono pericolosi per la vita di un uomo.

Pertanto, è importante non perdere i primi segni e sintomi dell'epatite C negli uomini, per evitare che si infiammino in forma acuta, per fermare gli effetti patologici del virus.

Diagnosi e trattamento

Le principali procedure diagnostiche per la rilevazione del virus dell'epatite C sono diversi metodi di analisi del sangue di laboratorio.

Un'ecografia del fegato con test fisiologici. Sotto speciali indicazioni viene eseguita la biopsia.

Insieme agli esami del sangue, questi sono i metodi più informativi che danno un quadro quasi completo della malattia: il tipo di virus, la sua quantità nel sangue, il grado di danno epatico.

La malattia è rilevata da tali analisi:

  • analisi biochimiche di anticorpi contro l'epatite;
  • emocromo completo;
  • coagulazione;
  • un esame del sangue per gli anticorpi anti-HCV e HCV-RNA;
  • esame del sangue clinico;
  • PCR per rilevare l'RNA del virus.

Il trattamento quando si esegue una diagnosi a pieno titolo ha necessariamente un effetto positivo, poiché l'attuale livello di farmacologia consente di influenzare pienamente sia il virus stesso che le conseguenze della sua attività.

Insieme ai nuovi farmaci, il fegato ripristina lentamente ma sicuramente i tessuti sconfitti e va in piena attività.

Con i nuovi farmaci per gli uomini, i sintomi dell'epatite vanno lentamente ma sicuramente, e inizia una fase stabile di remissione.

La terapia a lungo termine e la riabilitazione a lungo termine del corpo dopo una grave malattia richiedono ai pazienti di seguire rigorosamente una dieta volta a risparmiare cibo per il fegato.

Un punto importante: i pazienti sono strettamente tenuti a rinunciare a cattive abitudini: alcol, fumo.

Il corpo distrugge i virus invasori se la persona ha una forte immunità. Ci sono fatti che i pazienti si sono liberati dell'epatite C senza l'aiuto di una medicina - un'alimentazione corretta e metodi popolari.

Questo è 1 caso su 4, ma sono e registrati dalle statistiche. Tuttavia, questa persona può in seguito essere infettata da un virus di un altro genotipo.

Secondo le statistiche, un altro caso su 4 è una transizione della malattia in una forma cronica calma. In questo caso, la malattia non viene rilevata nemmeno in laboratorio.

Una persona rimane una portatrice del virus, sebbene questo virus non danneggi la sua salute. I casi rimanenti della malattia nel decorso latente diventano cronici, senza dare alcun segno di se stessi.

Perché le donne hanno maggiori probabilità di soffrire della malattia e la percentuale di recupero è molto più alta di quella degli uomini. Ma questo non è dovuto a differenze negli organismi.

Tutto è molto più semplice: gli uomini sono più dipendenti dall'alcol, il che rende il fegato vulnerabile a un virus aggressivo.

In una donna, il fegato è protetto dall'ormone estrogeno. Ce n'è molto solo nel corpo femminile, negli uomini si trova solo in una piccola quantità.

Pertanto, le cellule epatiche vengono sostituite dal tessuto connettivo e si forma la cirrosi.

La terapia dell'infiammazione infettiva inizia con una dieta, una brusca diminuzione dell'attività fisica, un regime rigoroso della giornata.

Correzione della nutrizione è vietare tutto il grasso, piccante, fritto. Dovrebbe escludere categoricamente l'alcol, i cibi in scatola, i sottaceti.

Gli uomini hanno bisogno di bere tè e caffè meno forti. La malattia viene curata, indipendentemente dallo stadio, con i farmaci:

  • antivirale - Ribavirina, Interferone-Alfa;
  • immunomodulatori - Zadaksin, Temogen;
  • epatoprotettori - Essentiale, Phosphogliv, Carsil, Silimar.

Controindicazioni per i farmaci:

  • patologie del cuore e dei vasi sanguigni;
  • epilessia;
  • la schizofrenia;
  • cirrosi scompensata;
  • insufficienza renale.

La prognosi del trattamento sarà più favorevole nel trattamento della forma acuta della malattia, all'inizio, quando la patologia non si è ancora manifestata in complicanze marcate.

Poiché i sintomi dell'epatite C negli uomini non sono specifici, la manifestazione della malattia non diventa più espressiva nelle diverse fasi della patologia.

Il trattamento più efficace è la fase iniziale della malattia.

Conseguenze dell'epatite C negli uomini

Per un uomo, l'epatite C ha gravi conseguenze, pericolose per la salute e la vita. L'effetto dell'infiammazione virale sul tessuto epatico è considerato irreversibile.

Durante il decorso della malattia, il tessuto epatico cresce, il liquido si accumula nella cavità addominale.

Durante la fase protratta della malattia, può verificarsi coma epatico, per tutto il tempo in cui la malattia è marcata insufficienza epatica.

Quando il tessuto epatico viene rigenerato nei fili di connessione, si forma la cirrosi. La formazione delle conseguenze è dovuta allo stato di immunità, la forza che è in grado di compensare le funzioni del fegato, per combattere indipendentemente i microrganismi patogeni.

Un ruolo importante è giocato dallo stile di vita che conduce una persona infetta. Se l'uso di prodotti contenenti etanolo continua, il cibo dannoso si diffonde molto più velocemente.

  • il tessuto epatico prolifera;
  • si sviluppa porfiria epatica;
  • il tessuto epatico è sostituito da tessuto connettivo o adiposo;
  • steatoepatite, infiammazione del fegato a causa della sua degenerazione grassa;
  • appare prurito, forte prurito della pelle, che non può essere rimosso anche con la terapia ad ultrasuoni;
  • sviluppo di cirrosi o fibrosi;
  • alta pressione intra-addominale, ipertensione portale;
  • le vene varicose appaiono sulle pareti dell'addome in espansione;
  • encefalopatia epatica è nota;
  • l'ascite si forma - l'idropisia addominale, quando il liquido libero si accumula nella cavità addominale; il suo volume può raggiungere 25 litri;
  • si sviluppa carcinoma epatocellulare;
  • l'encefalopatia progredisce;
  • l'intossicazione di tutto l'organismo si sviluppa;
  • si verifica un sanguinamento interno nascosto;
  • mancanza di funzionalità epatica.

Tuttavia, vengono adottate misure terapeutiche per alleviare le condizioni del paziente, e ci sono casi di transizione di forme acute complesse della malattia nella fase di remissione persistente a lungo termine.

Anche dopo questo, il paziente è costantemente registrato con un epatologo o specialista in malattie infettive. Ciò è dovuto al fatto che il virus non produce immunità e la probabilità o l'esacerbazione della malattia o il ritorno del virus.

Ciò è dovuto al fatto che il paziente non rispetta le raccomandazioni e le prescrizioni mediche.

Epatite C negli uomini

Una delle funzioni più importanti del fegato è quella di pulire il sangue dalle tossine che penetrano dall'esterno o sono prodotti del metabolismo. Quando la ghiandola funziona male, le sostanze tossiche che influenzano l'attività di tutti i sistemi del corpo entrano nel flusso sanguigno dall'intestino.

Il primo segno di disfunzione epatica è intossicazione (debolezza, prestazioni ridotte, mancanza di appetito). L'epatite C negli uomini è l'infezione virale più comune che colpisce il fegato.

Come viene trasmessa l'infezione?

È possibile contrarre l'epatite C virale con mezzi parenterali o strumentali, cioè se l'agente patogeno si trova sulla superficie della ferita della pelle o della mucosa. Molto spesso, la malattia viene trasmessa attraverso il flusso sanguigno, un rischio significativamente inferiore di infezione attraverso il contatto sessuale, cioè attraverso lo sperma o perdite vaginali.

Spesso le persone infettate dall'epatite C chiedono se possono avere figli sani. Il virus non viene trasmesso direttamente da padre a figlio, vi è il rischio di infettare una donna attraverso i rapporti sessuali (si verifica nel 3-5% dei casi) e anche la probabilità che la madre trasmetta l'infezione al bambino è bassa.

Secondo gli esperti in Russia, circa 4,7 milioni di persone sono portatrici di epatite virale C. La maggior parte di loro sono uomini, il che è spiegato dal loro comportamento antisociale, vale a dire un gran numero di partner sessuali, l'iniezione di droghe (l'80% delle persone che usano droghe narcotiche per via endovenosa hanno l'epatite ).

Inoltre, gli uomini hanno meno probabilità di sottoporsi a una visita medica e di consumare più alcol, il che porta a un ritardo nella diagnosi e aggrava il decorso della malattia. Questo è il motivo per cui l'epatite C si trova negli uomini solo quando significativi cambiamenti degenerativi si sono già verificati nel fegato.

Poiché l'infezione è probabile con manipolazioni mediche (trasfusioni di sangue, odontoiatria, uso di attrezzature riutilizzabili a contatto con il sangue), piercing, tatuaggi, agopuntura e persino in un salone di bellezza, nel 20% dei casi non è possibile determinare la fonte dell'infezione.

Il ceppo si differenzia da altri virus dell'epatite in quanto si trova in una concentrazione molto bassa nel siero del sangue e la risposta del corpo, manifestata come produzione di anticorpi specifici, si manifesta in ritardo ed è piuttosto debole. Il virus può causare infezioni acute e croniche. L'infezione acuta in 9 su 10 persone infette è asintomatica e, in casi estremamente rari, è pericolosa per la vita.

Corrente acuta

Nel 15-45% dei casi, l'immunità fa fronte al virus da sola entro sei mesi. Se ciò non accade, la malattia diventa cronica, che nel 95% dei casi viene sottoposta al trattamento di farmaci antivirali ad azione diretta.

Il periodo di incubazione dura da due settimane a sei mesi, il più delle volte i primi sintomi, se compaiono, solo dopo 1,5-2 mesi dall'infezione. Nella maggior parte dei casi (80%), la clinica non viene espressa per un lungo periodo (anche decenni), quindi una persona non sospetta di essere malata e quindi non riceve cure e contribuisce alla diffusione dell'infezione.

C'è un'opinione che il cosiddetto ittero si verifica necessariamente nelle malattie del fegato. L'ingiallimento della pelle e della sclera è causato dall'entrata della bilirubina nel sangue, che non può essere completamente utilizzata dal fegato infiammato. La bile non solo dà una tonalità giallastra alla pelle, ma provoca anche prurito.

Tuttavia, in quasi il 75% dei casi, la patologia procede senza tali sintomi e i principali segni della malattia sono la sindrome astenica e dispeptica e un aumento delle dimensioni della ghiandola.

Solo un quarto di quelli infetti nella fase acuta della malattia compaiono ittero moderato a breve termine e il più delle volte si limita all'ingiallimento delle proteine ​​oculari. A causa del fatto che la malattia non ha sintomi specifici, la malattia diventa cronica, in grado di progredire verso la cirrosi e il cancro del fegato.

Nel decorso acuto dell'epatite C compaiono i seguenti sintomi:

  • aumenti della temperatura corporea (fino a 38 ° C);
  • senza appetito;
  • vomito e nausea possibile;
  • dolore all'addome e alle articolazioni.

I sintomi dell'epatite C negli uomini spesso passano inosservati, in quanto sono simili alle manifestazioni dell'influenza e non sono così intensi da costringerli a vedere un medico. Raramente, i segni locali, ad esempio, dolore nel giusto ipocondrio, dispepsia.

Poiché la ghiandola è infiammata, smette di far fronte completamente alla rimozione della bilirubina, pertanto la patologia epatica può essere sospettata dalla presenza di tali sintomi come lo scolorimento delle feci e l'oscuramento delle urine. Questi segni compaiono due giorni dopo l'inizio della malattia.

Anche durante l'esame iniziale durante la palpazione degli organi addominali, il medico può determinare la patologia del fegato e prescrivere un test di laboratorio. Tutti i pazienti aumentano il fegato e talvolta la milza (epatosplenomegalia).

Dal momento che la malattia si manifesta dolcemente, ma provoca gravi cambiamenti nel fegato (come si può vedere nella foto), è necessario monitorare attentamente lo stato di salute e ai primi segni di un malfunzionamento della ghiandola (oscuramento delle urine e delle feci bianche, ittero) contattare il terapeuta, specialista di malattie infettive o epatologo.

Nel periodo acuto della malattia, gli esami del sangue spesso mostrano una diminuzione dei globuli bianchi e delle piastrine. Nello studio è emerso un aumento dell'attività degli enzimi epatici, un aumento della bilirubina totale diretta, una diminuzione della protrombina e dellaproproteinemia. Sulla base dei test di funzionalità epatica, è possibile trarre conclusioni sulla gravità della malattia e sullo stadio della malattia.

I primi segni di epatite C negli uomini compaiono 6-8 settimane dopo l'infezione, la loro gravità dipende dalla concentrazione del virus nel sangue e dallo stato del sistema immunitario. Nella maggior parte dei casi, gli uomini non vanno dal medico, perché non attribuiscono importanza ai sintomi che sono comparsi, ma li scrivono per il carico di lavoro e il lavoro eccessivo o per un leggero raffreddore.

L'epatite C grave si verifica solo nell'1% dei pazienti. Allo stesso tempo, possono svilupparsi tali disordini autoimmuni come agranulocitosi, neurite dei nervi periferici, anemia aplastica. Quando queste complicazioni possono essere fatali.

Forma cronica

Nella stragrande maggioranza dei casi, il virus infetta lentamente le cellule del fegato e per decenni non è diagnosticabile, ei sintomi compaiono solo quando i tessuti ghiandolari hanno già subito cambiamenti distruttivi. Ecco perché l'epatite C viene spesso diagnosticata quando ci sono già segni di cirrosi o di cancro epatocellulare al fegato.

Si ritiene che nell'80% dei casi la malattia diventi cronica. Per dieci o anche vent'anni, l'infezione non provoca l'insorgenza di alcun sintomo che indichi la presenza del virus. L'epatite C cronica si manifesta spesso per affaticamento e una diminuzione delle funzioni cognitive, quindi i pazienti non cercano assistenza medica e, di conseguenza, non apprendono la malattia in una fase precoce.

La transizione dell'epatite C alla forma cronica si manifesta con una maggiore quantità di enzimi epatici nel sangue sullo sfondo delle condizioni soddisfacenti del paziente e la completa assenza di disturbi, con un leggero aumento e indurimento della ghiandola.

Nell'epatite cronica, i pazienti parlano di affaticamento, debolezza, disturbi dispeptici. All'esame, i cambiamenti vascolari (eritema palmare, teleangiectasia) sono evidenti, il fegato è ingrandito e la milza nella maggior parte dei casi.

Quando si verifica un danno al fegato, compaiono segni di patologia quali accumulo di liquido nella cavità addominale, gonfiore delle gambe, perdita di coscienza, emorragia interna, sonnolenza. In violazione delle funzioni del fegato, la criobulina si trova nel sangue, che si accumula nei vasi e colpisce i reni, le articolazioni e la pelle (compare un'eruzione viola).

Gli epatociti accumulano grasso (steatoepatite) in circa il 50% dei pazienti con epatite C. Quando si verifica una complicazione, si nota nausea senza vomito, debolezza, dolore al fegato, giallo moderato, aumento del fegato.

Cosa è pericoloso per l'epatite C

Nella maggior parte dei casi, l'epatite C negli uomini viene rilevata per caso, ad esempio, durante il passaggio di una visita medica pianificata. Se il test determina la presenza di anticorpi al virus, è necessario condurre uno studio che stabilisca il genotipo del virus (ce ne sono 6).

La tattica del trattamento e la prognosi della malattia dipenderanno dalla sottospecie del virus che "occupa" il fegato. È anche necessario determinare l'estensione della lesione della ghiandola, cioè se si sviluppa la fibrosi o la cirrosi, per la quale viene eseguita una biopsia epatica o test non invasivi.

Nel 27% dei casi di cirrosi epatica, l'epatite C cronica è la causa La degenerazione del tessuto parenchimale epatico nel tessuto connettivo si verifica nel 10-30% dei casi entro 30 anni. Fattori come l'abuso di alcol, l'infezione da epatite B e l'HIV possono accelerare lo sviluppo della cirrosi.

Gli esperti dicono che in 20-30 anni dopo l'infezione da epatite C virale, la cirrosi si trova nel 40-45% dei soggetti. Nella cirrosi si verificano cambiamenti distrofici e necrotici del parenchima e si manifesta una deformità d'organo e si sviluppa un'insufficienza d'organo. Quando si perde l'80% del parenchima, compaiono ittero, encefalopatia, coagulopatia, ipoalbuminemia e sindrome di epatorel.

L'epatite C negli uomini si sviluppa più velocemente che nelle donne, che non è associata a caratteristiche fisiologiche o morfologiche, ma allo stile di vita. Poiché vi sono molti modi di infezione e non vi sono sintomi specifici che indichino al paziente lo sviluppo della patologia, si raccomanda di prestare particolare attenzione alla prevenzione della malattia.