Cosa fa l'aumento degli enzimi epatici

Trattamento

Il fegato è uno degli organi più importanti di una persona, che pulisce il corpo dalle sostanze tossiche e aiuta il processo di digestione. Ma allo stesso tempo, è senza pretese, può sopportare carichi piuttosto grandi ed è in grado di recuperare rapidamente.

La salute del fegato influenza le condizioni generali, l'aspetto e persino la psiche di una persona. Nella vita di tutti i giorni, questo corpo è soggetto a grave stress, che è dannoso anche prima dell'inizio di qualsiasi sintomo. Elevati enzimi epatici segnalano la presenza di un carico eccessivo su questo laboratorio biochimico del corpo umano.

Ragioni per crescere

Un leggero aumento del livello degli enzimi epatici nel sangue è un fenomeno abbastanza comune. Questo può essere il risultato di assumere farmaci o accumulare tossine. Dopotutto, il fegato reagisce allo stato dell'ambiente e ai prodotti di bassa qualità e all'acqua. Se c'è disagio nell'ipocondrio destro, vale la pena andare a un consulto con un medico per identificare le cause. I risultati degli esami enzimatici del fegato aiuteranno gli specialisti a identificare possibili malattie. Una maggiore attività degli enzimi epatici può indicare malattie gravi, come l'epatite.

Molte malattie possono influenzare l'aumento degli enzimi epatici. Dopo aver studiato e analizzato i sintomi ei segni che accompagnano un aumento del livello di enzimi assunti, uno specialista sarà in grado di identificare la causa di questo.

Molto spesso, il valore dei parametri epatici è aumentato a causa dell'assunzione di alcuni farmaci. Ad esempio, antidolorifici o statine utilizzati per controllare i livelli di colesterolo. L'abuso di alcol o l'obesità possono anche influenzare la quantità di enzimi nel sangue.

Naturalmente, le cause più frequenti sono alcune malattie. Questi includono l'epatite A, B e C, insufficienza cardiaca, cirrosi e cancro del fegato, mononucleosi e infiammazione della cistifellea, pancreatite e ipotiroidismo e molti altri.

Rilevazione degli enzimi epatici nel sangue

Il fatto che gli enzimi epatici siano elevati si trova più spesso durante un esame del sangue profilattico. In molti casi, si tratta di un aumento temporaneo minore, che non segnala problemi gravi. Inoltre, va ricordato che la norma può differire leggermente in persone diverse e dipende dal sesso, dall'altezza e dal peso.

Una deviazione significativa dalla norma indica l'infiammazione o la distruzione delle cellule del fegato, che provoca il rilascio nel sangue di alcune sostanze chimiche, inclusi gli enzimi epatici. Un esame del sangue biochimico di routine indicherà un aumento del livello di un enzima.

L'aumento più comune nel sangue di enzimi alanina aminotransferasi (ALT) e aspartato aminotransferasi (AST).

L'alanina aminotransferasi è un enzima che promuove la produzione di alanina, che è necessaria per la formazione delle proteine ​​nel corpo. In piccole quantità, l'ALT è presente nella maggior parte delle cellule del corpo. In caso di danno al fegato, il suo livello è notevolmente aumentato. Può determinare l'attività del processo infiammatorio nel fegato.

L'aspartato aminotransferasi è coinvolto nel metabolismo degli amminoacidi. L'enzima è presente nel tessuto nervoso, nei muscoli scheletrici, nei tessuti del cuore e dei reni. L'AST è più attivo nel fegato e al suo livello viene diagnosticata l'epatite C.

Durante la diagnosi di malattie e la valutazione del livello di elevazione degli enzimi epatici, non solo gli indicatori di ciascuno di essi sono importanti, ma anche il rapporto tra l'attività di ALT e AST.

Con il danno virale al fegato o con la morte eccessiva dei globuli rossi, la bilirubina può aumentare, che è accompagnata dall'ingiallimento della pelle e dell'occhio sclera.

Per controllare altri enzimi che potrebbero essere necessari per determinare con maggiore precisione le cause di eventuali cambiamenti, è necessario effettuare specifici esami del sangue epatico.

Trattamento di enzimi elevati

Poiché l'aumento del livello degli enzimi epatici è una conseguenza della sua infiammazione o danno, prima di tutto il medico cerca di trovare la causa di questa condizione, dalla quale è necessario liberarsi. Cioè, il trattamento non ha lo scopo di ridurre il livello di enzimi nel sangue in sé, ma di eliminare la malattia che ha causato tale reazione dell'organismo.

Molto spesso, con tali malattie, è raccomandata una dieta che esclude grassi, affumicati, salati, piccanti. Sono esclusi alcol, caffè e bevande gassate. Dovresti mangiare più cibi biologici, latticini.

Oltre ai farmaci che curano direttamente la malattia, prescrivono anche la somministrazione di epatoprotettori. Questi farmaci ripristinano le cellule epatiche già danneggiate e le proteggono da ulteriori danni. Inoltre, facilitano il lavoro di questo corpo, contribuendo a svolgere alcune delle sue funzioni. Ma non dimenticare che qualsiasi farmaco dovrebbe essere prescritto da uno specialista. Ci sono casi in cui l'auto-trattamento e l'assunzione di droghe per pulire il fegato portano a conseguenze opposte.

Elevati enzimi epatici

Il fegato è una delle più grandi ghiandole del corpo umano. Partecipa ai processi metabolici, purifica il sangue dalle sostanze tossiche e tossiche, controlla una serie di processi biochimici. La maggior parte di questi cambiamenti è dovuta agli enzimi sintetizzati dalla stessa ghiandola.

Gli enzimi epatici (enzimi) mantengono la consistenza nel corpo, agendo invisibili agli umani. Con lo sviluppo di condizioni patologiche, il livello degli enzimi epatici cambia in su o in giù, che è una caratteristica importante e viene utilizzato nella diagnosi differenziale.

Gruppi enzimatici

Sulla base delle caratteristiche della sintesi e dell'azione, tutti gli enzimi epatici sono suddivisi in diversi gruppi:

Indicatore. Questi enzimi mostrano la presenza di patologie organiche nella forma della distruzione delle sue cellule. Questi includono AST (aspartato aminotransferasi), ALT (alanina aminotransferasi), GGT (gamma-glutamiltransferasi), GDH (glumato deidrogenasi), LDH (lattato deidrogenasi). I primi due enzimi sono più spesso utilizzati per i processi diagnostici. Secretoria (colinesterasi, protrombinasi). Partecipare a sostenere il lavoro del sistema sanguigno coagulato. Escretore (rappresentante - fosfatasi alcalina). È nella composizione dei componenti della bile. Durante la ricerca, questo enzima mostra il lavoro del sistema biliare.

ALT e AST

Questi sono enzimi epatici microsomali, il cui livello controlla l'analisi biochimica del sangue. L'AST è un enzima endogeno prodotto all'interno degli epatociti. È sintetizzato e cellule di altri organi, ma in quantità minori (cuore, cervello, reni, tratto intestinale). Cambiamenti nel livello dell'enzima nel sangue indicano lo sviluppo della malattia, anche se non ci sono ancora sintomi visibili.

L'ALT è prodotta dalle cellule del fegato, del muscolo cardiaco, dei reni (una piccola quantità). È determinato da un esame del sangue insieme al primo enzima. Un importante punto diagnostico è la chiarificazione del rapporto tra ALT e AST.

Ragioni per crescere

Un aumento degli enzimi epatici può essere insignificante, derivante dall'ingestione di un certo numero di farmaci o dall'accumulo di sostanze tossiche nel corpo, o pronunciate, che si verificano durante lo sviluppo di malattie.

Gli enzimi possono essere elevati durante il trattamento a lungo termine con farmaci anestetici, statine (farmaci che vengono utilizzati per rimuovere il colesterolo "cattivo" dal corpo), sulfonamidi, paracetamolo. I fattori aggravanti possono essere bere alcolici e mangiare cibi grassi. Ciò include l'uso a lungo termine della fitoterapia (l'efedra, la calotta cranica e l'erba della senna possono aumentare il livello degli enzimi epatici nel campione di sangue).

Se il conteggio del sangue per gli enzimi epatici è elevato, questo segnala le seguenti condizioni patologiche:

infiammazione virale del fegato (epatite); cirrosi; epatite grassa del fegato; tumore maligno primario del fegato; processi tumorali secondari con formazione di metastasi nella ghiandola; infiammazione del pancreas; infarto miocardico; miocardite infettiva; insufficienza cardiaca.

Segni di potenziamento enzimatico

Tali manifestazioni possono non avere sintomi visivi o essere accompagnate da un numero di lamentele da parte del paziente:

prestazione diminuita, affaticamento costante; sindrome del dolore addominale; disturbo dell'appetito; prurito della pelle; giallo della sclera e della pelle; frequenti lividi, epistassi.

Enzimi escretori e secretivi

L'analisi del sangue per gli enzimi implica non solo una valutazione del livello di tutte le ALT e AST conosciute, ma anche altri enzimi. La fosfatasi alcalina, GGT ha un importante valore diagnostico. Il livello di questi enzimi è oltre il normale range nelle patologie del sistema biliare, ad esempio nella malattia del calcoli biliari, nei processi tumorali.

Insieme a questi enzimi si valuta la velocità della bilirubina, che è un pigmento della bile. La raffinazione dei suoi numeri è importante per colecistite, malattia del calcoli biliari, cirrosi, Giardia, carenza di vitamina B12, in caso di avvelenamento con bevande alcoliche, sostanze tossiche.

Tassi di gravidanza

Nel periodo del trasporto di un bambino, si verificano numerosi cambiamenti nel corpo della donna. I suoi organi e sistemi iniziano a funzionare per due, il che si riflette non solo nelle condizioni generali, ma anche negli indicatori di laboratorio.

Il livello di ALT e AST durante la gravidanza - fino a 31 U / l. Se la tossiemia si sviluppa a 28-32 settimane dal trasporto di un bambino, i numeri aumentano. I primi due trimestri possono essere accompagnati da un leggero overshoot, che non è considerato un problema, poiché il carico sul fegato durante questo periodo diventa massimo.

Indicatori GGT - fino a 36 U / l. Può aumentare leggermente da 12 a 27 settimane di gravidanza, che è la norma. Il livello aumenta fortemente contro lo sfondo dei processi infiammatori del fegato, la patologia del sistema biliare, con diabete gestazionale.

Tasso di fosfatasi alcalina - fino a 150 U / l. La crescita attiva del feto dalla settimana 20 fino al momento del parto provoca un aumento del numero di enzimi. Il livello di fosfatasi alcalina viene modificato durante il ricevimento di grandi dosi di acido ascorbico, farmaci antibatterici, con una carenza di calcio e fosforo.

norma

Gli indicatori validi dei principali enzimi importanti sono elencati nella tabella.

Tattiche di gestione del paziente

Nel determinare gli enzimi epatici elevati, il medico prescrive un numero di esami aggiuntivi per chiarire le condizioni del paziente. Immediatamente, lo specialista consiglia al paziente di iniziare il trattamento con la correzione della dieta. L'obiettivo è ridurre il carico sul fegato, ridurre il livello di grasso in esso contenuto, rimuovere le tossine e le scorie.

È importante aumentare la quantità di verdure ingerite. Particolarmente utili sono gli spinaci, i cavoli, i verdi, le lattughe e i tarassaco. È inoltre necessario aumentare la quantità di alimenti consumati, che includono antiossidanti (avocado, noci).

Il menù giornaliero dovrebbe contenere almeno 50 g di fibra alimentare, in particolare fibra. Tali sostanze depurano il corpo dal colesterolo "cattivo" e contribuiscono alla normalizzazione del sistema biliare. Alimenti ricchi di fibre:

frutta; noci; cereali; frutti di bosco; fagioli; verdure a foglia verde.

Il trattamento prevede l'assunzione di una quantità sufficiente di proteine, perché le sostanze proteiche sono considerate la base necessaria per il recupero degli epatociti danneggiati. Tuttavia, quanto dovrebbe essere presente nella dieta quotidiana, lo dirà il medico. È importante non usare troppo, in modo da non sovraccaricare il meccanismo epatico per l'elaborazione delle proteine.

Bevi molta acqua pulita. Ogni giorno devi bere fino a 2 litri di liquido: a stomaco vuoto, prima di ogni pasto, prima dell'attività fisica e dopo di esso, prima di riposare la sera.

Ricezione di erbe e additivi alimentari

La fitoterapia ha un effetto positivo sulla condizione del fegato e riduce i parametri patologici degli enzimi. Il trattamento prevede l'uso di tè a base di ingredienti vegetali. È importante consultare il proprio medico circa la possibilità di tali eventi.

Ingredienti utili a base di erbe:

astragalo; il dente di leone; cardo.

Nel cibo è necessario aggiungere curcuma, che riduce l'aspetto dei processi infiammatori e l'aglio, che ha un effetto antitumorale. Con il permesso di un medico, è possibile utilizzare integratori alimentari ricchi di antiossidanti.

Trattamento di malattie

Se durante la diagnosi viene rilevato un processo patologico, che è stata la ragione per l'aumento degli enzimi epatici, deve essere trattato. Uno specialista qualificato selezionerà il regime di trattamento per il paziente in base al caso clinico specifico.

Gli enzimi epatici svolgono un ruolo significativo in un numero di processi che si verificano nel corpo umano. Il loro valore diagnostico è la capacità di rilevare malattie e condizioni patologiche nelle fasi iniziali.

Il fegato è uno degli organi più importanti di una persona, che pulisce il corpo dalle sostanze tossiche e aiuta il processo di digestione. Ma allo stesso tempo, è senza pretese, può sopportare carichi piuttosto grandi ed è in grado di recuperare rapidamente.

La salute del fegato influenza le condizioni generali, l'aspetto e persino la psiche di una persona. Nella vita di tutti i giorni, questo corpo è soggetto a grave stress, che è dannoso anche prima dell'inizio di qualsiasi sintomo. Elevati enzimi epatici segnalano la presenza di un carico eccessivo su questo laboratorio biochimico del corpo umano.

Ragioni per crescere

Un leggero aumento del livello degli enzimi epatici nel sangue è un fenomeno abbastanza comune. Questo può essere il risultato di assumere farmaci o accumulare tossine. Dopotutto, il fegato reagisce allo stato dell'ambiente e ai prodotti di bassa qualità e all'acqua. Se c'è disagio nell'ipocondrio destro, vale la pena andare a un consulto con un medico per identificare le cause. I risultati degli esami enzimatici del fegato aiuteranno gli specialisti a identificare possibili malattie. Una maggiore attività degli enzimi epatici può indicare malattie gravi, come l'epatite.

Molte malattie possono influenzare l'aumento degli enzimi epatici. Dopo aver studiato e analizzato i sintomi ei segni che accompagnano un aumento del livello di enzimi assunti, uno specialista sarà in grado di identificare la causa di questo.

Molto spesso, il valore dei parametri epatici è aumentato a causa dell'assunzione di alcuni farmaci. Ad esempio, antidolorifici o statine utilizzati per controllare i livelli di colesterolo. L'abuso di alcol o l'obesità possono anche influenzare la quantità di enzimi nel sangue.

Naturalmente, le cause più frequenti sono alcune malattie. Questi includono l'epatite A, B e C, insufficienza cardiaca, cirrosi e cancro del fegato, mononucleosi e infiammazione della cistifellea, pancreatite e ipotiroidismo e molti altri.

Rilevazione degli enzimi epatici nel sangue

Il fatto che gli enzimi epatici siano elevati si trova più spesso durante un esame del sangue profilattico. In molti casi, si tratta di un aumento temporaneo minore, che non segnala problemi gravi. Inoltre, va ricordato che la norma può differire leggermente in persone diverse e dipende dal sesso, dall'altezza e dal peso.

Una deviazione significativa dalla norma indica l'infiammazione o la distruzione delle cellule del fegato, che provoca il rilascio nel sangue di alcune sostanze chimiche, inclusi gli enzimi epatici. Un esame del sangue biochimico di routine indicherà un aumento del livello di un enzima.

L'aumento più comune nel sangue di enzimi alanina aminotransferasi (ALT) e aspartato aminotransferasi (AST).

L'alanina aminotransferasi è un enzima che promuove la produzione di alanina, che è necessaria per la formazione delle proteine ​​nel corpo. In piccole quantità, l'ALT è presente nella maggior parte delle cellule del corpo. In caso di danno al fegato, il suo livello è notevolmente aumentato. Può determinare l'attività del processo infiammatorio nel fegato.

L'aspartato aminotransferasi è coinvolto nel metabolismo degli amminoacidi. L'enzima è presente nel tessuto nervoso, nei muscoli scheletrici, nei tessuti del cuore e dei reni. L'AST è più attivo nel fegato e al suo livello viene diagnosticata l'epatite C.

Durante la diagnosi di malattie e la valutazione del livello di elevazione degli enzimi epatici, non solo gli indicatori di ciascuno di essi sono importanti, ma anche il rapporto tra l'attività di ALT e AST.

Con il danno virale al fegato o con la morte eccessiva dei globuli rossi, la bilirubina può aumentare, che è accompagnata dall'ingiallimento della pelle e dell'occhio sclera.

Per controllare altri enzimi che potrebbero essere necessari per determinare con maggiore precisione le cause di eventuali cambiamenti, è necessario effettuare specifici esami del sangue epatico.

Trattamento di enzimi elevati

Poiché l'aumento del livello degli enzimi epatici è una conseguenza della sua infiammazione o danno, prima di tutto il medico cerca di trovare la causa di questa condizione, dalla quale è necessario liberarsi. Cioè, il trattamento non ha lo scopo di ridurre il livello di enzimi nel sangue in sé, ma di eliminare la malattia che ha causato tale reazione dell'organismo.

Molto spesso, con tali malattie, è raccomandata una dieta che esclude grassi, affumicati, salati, piccanti. Sono esclusi alcol, caffè e bevande gassate. Dovresti mangiare più cibi biologici, latticini.

Oltre ai farmaci che curano direttamente la malattia, prescrivono anche la somministrazione di epatoprotettori. Questi farmaci ripristinano le cellule epatiche già danneggiate e le proteggono da ulteriori danni. Inoltre, facilitano il lavoro di questo corpo, contribuendo a svolgere alcune delle sue funzioni. Ma non dimenticare che qualsiasi farmaco dovrebbe essere prescritto da uno specialista. Ci sono casi in cui l'auto-trattamento e l'assunzione di droghe per pulire il fegato portano a conseguenze opposte.

Enzimi epatici

Enzimi (enzimi) sono proteine ​​specifiche che sono coinvolte in reazioni biochimiche, possono accelerare o rallentare il loro flusso. Un gran numero di tali composti è prodotto nel fegato a causa del suo ruolo importante nel metabolismo di grassi, proteine ​​e carboidrati. La loro attività è determinata dai risultati dell'analisi biochimica del sangue. Tali studi sono importanti per valutare lo stato del fegato e per la diagnosi di molte malattie.

Cos'è?

Gli enzimi epatici sono un gruppo di proteine ​​biologicamente attive che possono essere prodotte esclusivamente dalle cellule di questo organo. Possono essere sulla membrana interna o esterna, all'interno delle cellule o nel sangue. A seconda del ruolo degli enzimi, sono suddivisi in diverse categorie:

  • idrolasi - accelerano la scissione di composti complessi in molecole;
  • sintetasi: prendere parte alle reazioni di sintesi di complessi composti biologici da sostanze semplici;
  • transferasi - sono coinvolti nel trasporto di molecole attraverso le membrane;
  • ossidoriduttasi - sono la condizione principale per il normale decorso delle reazioni redox a livello cellulare;
  • isomerasi sono necessarie per i processi di modifica della configurazione di molecole semplici;
  • LiAZ - forma ulteriori legami chimici tra le molecole.

Gruppi di enzimi epatici

La loro funzione nei processi del metabolismo cellulare dipende dalla localizzazione degli enzimi epatici. Quindi, i mitocondri sono coinvolti nel metabolismo energetico, il reticolo endoplasmatico granulare sintetizza proteine, grassi lisci e carboidrati, sui lisosomi ci sono le proteine ​​idrolasi. Tutti gli enzimi che il fegato produce possono essere rilevati nel sangue.

A seconda delle funzioni che gli enzimi svolgono e di dove si trovano nel corpo, sono suddivisi in 3 grandi gruppi:

  • secretoria - dopo la secrezione dalle cellule epatiche entra nel sangue e sono qui nella massima concentrazione (fattori di coagulazione del sangue, colinesterasi);
  • indicatore - sono normalmente contenuti all'interno delle cellule e vengono rilasciati nel sangue solo quando sono danneggiati, quindi possono servire come indicatori dell'estensione del danno epatico nelle sue patologie (ALT, AST e altri);
  • escretore - sono derivati ​​dal fegato con la bile, e un aumento del loro livello nel sangue indica una violazione di questi processi.

Per diagnosticare la condizione del fegato, ogni enzima è importante. La loro attività è determinata in caso di sospetto delle principali patologie del fegato e per valutare il grado di danno al tessuto epatico. Un quadro più completo può anche richiedere la diagnosi degli enzimi digestivi, degli enzimi del tratto gastrointestinale, del pancreas e delle vie biliari.

Enzimi che determinano la diagnosi di malattia del fegato

La biochimica del sangue è una fase importante nella diagnosi della malattia del fegato. Tutti i processi patologici in questo organo possono verificarsi con colestasi o citolisi. Il primo processo è una violazione del deflusso della bile, che è secreto dagli epatociti. Con altri disturbi, la distruzione di elementi cellulari sani avviene con il rilascio del loro contenuto nel sangue. La presenza e la quantità di enzimi epatici nel sangue possono determinare lo stadio della malattia e la natura dei cambiamenti patologici negli organi del tratto epatobiliare.

Punteggi di colestasi

La sindrome colestasi (ostruzione della secrezione biliare) accompagna l'infiammazione epatica, la secrezione biliare e la patologia delle vie biliari. Questi fenomeni causano i seguenti cambiamenti nell'analisi biochimica:

Fai questo test e scopri se hai problemi al fegato.

  • gli enzimi escretori sono migliorati;
  • anche i componenti della bile sono aumentati, tra cui la bilirubina, gli acidi biliari, il colesterolo e i fosfolipidi.

Il deflusso della bile può essere disturbato dalla pressione meccanica sui dotti biliari (tessuto infiammato, tumori, calcoli), restringimento del loro lume e altri fenomeni. Il complesso di cambiamenti caratteristici nei parametri del sangue diventa la base per uno studio più dettagliato dello stato della colecisti e delle vie biliari.

Indicatori di citolisi

La citolisi (distruzione di epatociti) può verificarsi con epatite infettiva e non infettiva o con avvelenamento. In questo caso, il contenuto cellulare viene rilasciato e gli enzimi indicatori appaiono nel sangue. Questi includono ALT (alanina aminotransferasi), AST (aspartato aminotransferasi), LDH (lattato deidrogenasi) e aldolasi. Maggiore è la performance di questi composti nel sangue, maggiore è il grado di danno al parenchima dell'organo.

Determinazione della fosfatasi alcalina

La fosfatasi alcalina, che si trova nel sangue, può essere non solo di origine epatica. Una piccola quantità di questo enzima è prodotta dal midollo osseo. È possibile parlare di malattie del fegato se si verifica un aumento simultaneo del livello di fosfatasi alcalina e gamma-GGT. Inoltre, può essere rilevato un aumento della bilirubina, che indica patologie della colecisti.

Gamma-glutamiltranspeptidasi nel sangue

GGT di solito si alza con fosfatasi alcalina. Questi indicatori indicano lo sviluppo di colestasi e possibili malattie del sistema biliare. Se questo enzima sale in isolamento, vi è il rischio di danni minori al tessuto epatico durante le fasi iniziali dell'alcolismo o di altri avvelenamenti. Con patologie più gravi, c'è un aumento simultaneo degli enzimi epatici.

Transaminasi epatiche (ALT, AST)

L'ALT (alanina aminotransferasi) è l'enzima epatico più specifico. Si trova nel citoplasma e in altri organi (reni, cuore), ma è nel parenchima epatico che è presente nella massima concentrazione. Il suo aumento di sangue può indicare varie malattie:

  • epatite, intossicazione con danno epatico, cirrosi;
  • infarto miocardico;
  • malattie croniche del sistema cardiovascolare, che si manifestano con necrosi delle aree funzionali del tessuto;
  • lesioni, ferite o contusioni muscolari;
  • pancreatite severa - infiammazione del pancreas.

AST (aspartato deidrogenasi) non è solo nel fegato. Può anche essere trovato nei mitocondri del cuore, dei reni e dei muscoli scheletrici. L'aumento di questo enzima nel sangue indica la distruzione di elementi cellulari e lo sviluppo di una delle patologie:

  • infarto del miocardio (una delle cause più comuni);
  • malattia epatica acuta o cronica;
  • insufficienza cardiaca;
  • lesioni, infiammazione del pancreas.

Lattato deidrogenasi

LDH si riferisce agli enzimi citolitici. Non è specifico, cioè si trova non solo nel fegato. Tuttavia, la sua determinazione è importante nella diagnosi della sindrome dell'ittero. Nei pazienti con malattia di Gilbert (una malattia genetica che è accompagnata da una violazione del legame bilirubinico), rientra nell'intervallo di normalità. Per altri tipi di ittero, la sua concentrazione aumenta.

Come determinare l'attività delle sostanze?

L'analisi biochimica del sangue per gli enzimi epatici è una delle principali misure diagnostiche. Ciò richiederà sangue venoso raccolto a stomaco vuoto al mattino. Durante il giorno precedente allo studio è necessario escludere tutti i fattori che possono influenzare il funzionamento del fegato, incluso l'assunzione di bevande alcoliche, cibi grassi e speziati. Nel sangue, determinare l'insieme standard di enzimi:

  • ALT, AST;
  • Scudo alcalino;
  • GGT;
  • bilirubina totale e sue frazioni (libera e legata).

L'attività degli enzimi epatici può anche essere influenzata da alcuni gruppi di farmaci. Possono anche cambiare normalmente durante la gravidanza. Prima dell'analisi, devi informare il medico circa l'assunzione di farmaci e malattie croniche di qualsiasi organo nella storia.

Regole per i pazienti di diverse età

Per il trattamento delle malattie del fegato, è necessaria una diagnosi completa, che include un esame del sangue biochimico. L'attività degli enzimi è investigata nel complesso, poiché diversi indicatori possono indicare diversi disturbi. La tabella mostra i valori normali e le loro variazioni.

Che cosa significa l'aumento degli enzimi epatici nel test del sangue

Il fegato è una delle più grandi ghiandole del corpo umano. Partecipa ai processi metabolici, purifica il sangue dalle sostanze tossiche e tossiche, controlla una serie di processi biochimici. La maggior parte di questi cambiamenti è dovuta agli enzimi sintetizzati dalla stessa ghiandola.

Gli enzimi epatici (enzimi) mantengono la consistenza nel corpo, agendo invisibili agli umani. Con lo sviluppo di condizioni patologiche, il livello degli enzimi epatici cambia in su o in giù, che è una caratteristica importante e viene utilizzato nella diagnosi differenziale.

Gruppi enzimatici

Sulla base delle caratteristiche della sintesi e dell'azione, tutti gli enzimi epatici sono suddivisi in diversi gruppi:

  1. Indicatore. Questi enzimi mostrano la presenza di patologie organiche nella forma della distruzione delle sue cellule. Questi includono AST (aspartato aminotransferasi), ALT (alanina aminotransferasi), GGT (gamma-glutamiltransferasi), GDH (glumato deidrogenasi), LDH (lattato deidrogenasi). I primi due enzimi sono più spesso utilizzati per i processi diagnostici.
  2. Secretoria (colinesterasi, protrombinasi). Partecipare a sostenere il lavoro del sistema sanguigno coagulato.
  3. Escretore (rappresentante - fosfatasi alcalina). È nella composizione dei componenti della bile. Durante la ricerca, questo enzima mostra il lavoro del sistema biliare.

ALT e AST

Questi sono enzimi epatici microsomali, il cui livello controlla l'analisi biochimica del sangue. L'AST è un enzima endogeno prodotto all'interno degli epatociti. È sintetizzato e cellule di altri organi, ma in quantità minori (cuore, cervello, reni, tratto intestinale). Cambiamenti nel livello dell'enzima nel sangue indicano lo sviluppo della malattia, anche se non ci sono ancora sintomi visibili.

L'ALT è prodotta dalle cellule del fegato, del muscolo cardiaco, dei reni (una piccola quantità). È determinato da un esame del sangue insieme al primo enzima. Un importante punto diagnostico è la chiarificazione del rapporto tra ALT e AST.

Ragioni per crescere

Un aumento degli enzimi epatici può essere insignificante, derivante dall'ingestione di un certo numero di farmaci o dall'accumulo di sostanze tossiche nel corpo, o pronunciate, che si verificano durante lo sviluppo di malattie.

Gli enzimi possono essere elevati durante il trattamento a lungo termine con farmaci anestetici, statine (farmaci che vengono utilizzati per rimuovere il colesterolo "cattivo" dal corpo), sulfonamidi, paracetamolo. I fattori aggravanti possono essere bere alcolici e mangiare cibi grassi. Ciò include l'uso a lungo termine della fitoterapia (l'efedra, la calotta cranica e l'erba della senna possono aumentare il livello degli enzimi epatici nel campione di sangue).

Se il conteggio del sangue per gli enzimi epatici è elevato, questo segnala le seguenti condizioni patologiche:

  • infiammazione virale del fegato (epatite);
  • cirrosi;
  • epatite grassa del fegato;
  • tumore maligno primario del fegato;
  • processi tumorali secondari con formazione di metastasi nella ghiandola;
  • infiammazione del pancreas;
  • infarto miocardico;
  • miocardite infettiva;
  • insufficienza cardiaca.

Segni di potenziamento enzimatico

Tali manifestazioni possono non avere sintomi visivi o essere accompagnate da un numero di lamentele da parte del paziente:

  • prestazione diminuita, affaticamento costante;
  • sindrome del dolore addominale;
  • disturbo dell'appetito;
  • prurito della pelle;
  • giallo della sclera e della pelle;
  • frequenti lividi, epistassi.

Enzimi escretori e secretivi

L'analisi del sangue per gli enzimi implica non solo una valutazione del livello di tutte le ALT e AST conosciute, ma anche altri enzimi. La fosfatasi alcalina, GGT ha un importante valore diagnostico. Il livello di questi enzimi è oltre il normale range nelle patologie del sistema biliare, ad esempio nella malattia del calcoli biliari, nei processi tumorali.

Insieme a questi enzimi si valuta la velocità della bilirubina, che è un pigmento della bile. La raffinazione dei suoi numeri è importante per colecistite, malattia del calcoli biliari, cirrosi, Giardia, carenza di vitamina B12, in caso di avvelenamento con bevande alcoliche, sostanze tossiche.

Tassi di gravidanza

Nel periodo del trasporto di un bambino, si verificano numerosi cambiamenti nel corpo della donna. I suoi organi e sistemi iniziano a funzionare per due, il che si riflette non solo nelle condizioni generali, ma anche negli indicatori di laboratorio.

Il livello di ALT e AST durante la gravidanza - fino a 31 U / l. Se la tossiemia si sviluppa a 28-32 settimane dal trasporto di un bambino, i numeri aumentano. I primi due trimestri possono essere accompagnati da un leggero overshoot, che non è considerato un problema, poiché il carico sul fegato durante questo periodo diventa massimo.

Indicatori GGT - fino a 36 U / l. Può aumentare leggermente da 12 a 27 settimane di gravidanza, che è la norma. Il livello aumenta fortemente contro lo sfondo dei processi infiammatori del fegato, la patologia del sistema biliare, con diabete gestazionale.

Tasso di fosfatasi alcalina - fino a 150 U / l. La crescita attiva del feto dalla settimana 20 fino al momento del parto provoca un aumento del numero di enzimi. Il livello di fosfatasi alcalina viene modificato durante il ricevimento di grandi dosi di acido ascorbico, farmaci antibatterici, con una carenza di calcio e fosforo.

norma

Gli indicatori validi dei principali enzimi importanti sono elencati nella tabella.

L'analisi del sangue biochimica per gli enzimi epatici è

Il fegato nel corpo umano svolge una serie di importanti funzioni. Un gran numero di varie reazioni biochimiche avvengono nel fegato, per cui è chiamato "fabbrica biochimica del corpo". Di conseguenza, un gran numero di

, l'attività di cui si può giudicare sullo stato di tutto il corpo. Si chiama la determinazione dell'attività degli enzimi associati al lavoro del fegato

diagnosi enzimatica di malattia del fegato.

Tipi di cambiamenti nell'attività degli enzimi in varie malattie Ci sono tre tipi principali di cambiamenti nell'attività degli enzimi caratteristici di tutti i tipi di processi patologici generali nel corpo:

  1. aumento dell'attività degli enzimi costantemente presenti nel sangue
  2. diminuzione dell'attività di enzimi costantemente presenti nel sangue
  3. l'aspetto nel sangue degli enzimi che normalmente sono assenti

Quali enzimi vengono utilizzati per diagnosticare malattie del fegato e dei dotti biliari: lo stato del fegato può essere valutato dai seguenti enzimi:

  • aminotransferasi (AST e ALT)
  • lattato deidrogenasi (LDH)
  • fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina)
  • glutammato deidrogenasi (GLDG)
  • sorbitolo deidrogenasi (SDG)
  • γ-glutamiltransferasi (GGT)
  • fruttosio monofosfato aldolasi (FMFA)

La sensibilità della diagnostica enzimatica nelle malattie del fegato L'elevata sensibilità della diagnostica enzimatica è spiegata dal fatto che la concentrazione dell'enzima nelle cellule epatiche (epatociti) è 1000 volte superiore rispetto al sangue. L'enzimodiagnosi è importante per rilevare il danno epatico che si verifica senza ittero (ad esempio, danno medicinale, forma anterteriosa di epatite virale, malattia epatica cronica).
Tipi di enzimi: membrana, citoplasmatica e mitocondriale

Gli enzimi possono essere localizzati nella membrana, nel citoplasma o nei mitocondri degli epatociti. Ogni enzima ha il suo posto rigoroso. Enzimi facilmente danneggiati si trovano nella membrana o nel citoplasma degli epatociti. Questo gruppo include - lattato deidrogenasi, aminotransferasi e fosfatasi alcalina. La loro attività aumenta nella fase clinicamente asintomatica della malattia. Con danno epatico cronico, l'attività degli enzimi mitocondriali aumenta (

mitocondri - cellule di organelli), che includono AST mitocondriale. Quando la colestasi aumenta l'attività degli enzimi biliari - fosfatasi alcalina.

Alanina aminotransferasi (ALT, ALT) - la norma, il risultato di una malattia del fegato

La normale attività dell'ALT nel sangue degli uomini è di 10-40 U / l, nelle donne, 12-32 U / l.

Un forte aumento dell'attività dell'ALT 5-10 o più volte è un segno innegabile di malattia epatica acuta. Inoltre, tale aumento è rilevato anche prima dei sintomi clinici (ittero, dolore, ecc.). Un aumento dell'attività ALT può essere rilevato 1-4 settimane prima dell'inizio della clinica e il trattamento appropriato può essere iniziato, senza permettere alla malattia di svilupparsi completamente. L'elevata attività dell'enzima in tale malattia epatica acuta dopo l'insorgenza dei sintomi clinici non dura a lungo. Se la normalizzazione dell'attività enzimatica si verifica entro due settimane, ciò indica lo sviluppo di un danno epatico di massa.

La determinazione dell'attività ALT è un test di screening obbligatorio per i donatori.

L'aspartato aminotransferasi (AST, Asat) è la norma, il risultato di malattie epatiche. L'attività massima di AST si trova nel cuore, nel fegato, nei muscoli e nei reni. Normalmente, in una persona sana, l'attività di AST è 15-31 U / l per gli uomini e 20-40 U / l per le donne.

L'attività AST aumenta con la necrosi delle cellule del fegato. E in questo caso esiste una relazione direttamente proporzionale tra la concentrazione dell'enzima e il grado di danno agli epatociti: cioè, maggiore è l'attività dell'enzima, più forte e più esteso è il danno agli epatociti. Un aumento dell'attività AST accompagna anche l'epatite acuta infettiva e tossica acuta (intossicazione da sali di metalli pesanti e alcuni farmaci).

Il rapporto tra attività AST / ALT è chiamato coefficiente di de Rytis. Il valore normale del coefficiente di de Rytis è 1,3. Con danni al fegato, il valore del coefficiente de Ritis diminuisce.

Informazioni dettagliate sull'analisi biochimica del sangue per i fermenti, leggi l'articolo: Analisi biochimica del sangue

La lattato deidrogenasi (LDH) è la norma, il risultato della malattia del fegato è l'enzima diffuso nel corpo umano. Il grado della sua attività in vari organi in ordine decrescente: reni> cuore> muscoli> pancreas> milza> fegato> siero di sangue. Il siero contiene 5 isoforme di LDH. Poiché LDH è anche contenuto nei globuli rossi, il sangue per lo studio non deve contenere tracce di emolisi. Nel plasma sanguigno, l'attività di LDH è inferiore del 40% rispetto al siero. La normale attività di LDH nel siero è 140-350 U / l.

Sotto quali patologie del fegato è aumentato il contenuto di isoforme.A causa della elevata prevalenza di LDH in vari organi e tessuti, un aumento dell'attività totale di LDH non è importante per la diagnosi differenziale di varie malattie. Per la diagnosi di epatite infettiva utilizzare la determinazione dell'attività delle isoforme LDH 4 e 5 (LDG4 e LDH5). Nell'epatite acuta, l'attività sierica LDH5 aumenta nelle prime settimane del periodo itterico. Un aumento dell'attività cumulativa delle isoforme LDH4 e LDH5 è rilevato in tutti i pazienti con epatite infettiva nei primi 10 giorni. Nella colelitiasi senza ostruzione dei dotti biliari, non è stato rilevato un aumento dell'attività LDH. Durante l'ischemia miocardica, un aumento dell'attività della frazione LDH totale si verifica a causa del fenomeno del ristagno di sangue nel fegato.

La fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) è la norma, il risultato di malattie del fegato La fosfatasi alcalina si trova nella membrana delle cellule dei dotti biliari dei canalicoli. Queste cellule dei dotti biliari dei dotti biliari hanno processi che formano il cosiddetto bordo del pennello. La fosfatasi alcalina si trova proprio in questo bordo del pennello. Pertanto, quando i dotti biliari si danneggiano, la fosfatasi alcalina viene rilasciata e rilasciata nel sangue. Normalmente, l'attività della fosfatasi alcalina nel sangue varia a seconda dell'età e del sesso. Quindi, negli adulti sani, l'attività della fosfatasi alcalina è compresa tra 30 e 90 U / l. L'attività di questo enzima aumenta durante i periodi di crescita attiva - durante la gravidanza e negli adolescenti. Gli indicatori normali dell'attività della fosfatasi alcalina negli adolescenti raggiungono i 400 U / le nelle donne in gravidanza - fino a 250 U / l.

Sotto quali patologie del fegato il contenuto è aumentato.Con lo sviluppo di ittero ostruttivo, l'attività della fosfatasi alcalina nel siero aumenta di 10 o più volte. La determinazione dell'attività della fosfatasi alcalina viene utilizzata come test diagnostico differenziale per l'ittero ostruttivo. Un aumento meno significativo dell'attività della fosfatasi alcalina nel sangue è anche rilevato in epatite, colangite, colite ulcerosa, infezioni batteriche intestinali e tireotossicosi.

Il glutammato deidrogenasi (GLDG) è la norma, il risultato di malattie del fegato Normalmente il glutammato deidrogenasi è presente nel sangue in piccole quantità, poiché è un enzima mitocondriale, cioè è intracellulare. Il grado di aumento dell'attività di questo enzima rivela la profondità del danno al fegato.

Un aumento della concentrazione di glutammato deidrogenasi nel sangue è un segno dell'inizio di processi degenerativi nel fegato, causati da fattori endogeni o esogeni. I fattori endogeni includono tumori epatici o metastasi epatiche e fattori esogeni includono tossine che danneggiano il fegato (metalli pesanti, antibiotici, ecc.) E malattie infettive.

Coefficiente di Schmidt Insieme con aminotransferasi calcolano il coefficiente di Schmidt (CS). KS = (AST + ALT) / GLDG. Con ittero ostruttivo, il coefficiente di Schmidt è 5-15, con epatite acuta - più di 30, con metastasi di cellule tumorali nel fegato - circa 10.

Il sorbitolo deidrogenasi (LDH) è la norma, il risultato di malattie del fegato Normalmente, il serbitolo deidrogenasi viene rilevato nel siero in tracce e la sua attività non supera 0,4 U / l. L'attività del sorbitolo deidrogenasi è aumentata di 10-30 volte in tutte le forme di epatite acuta. Il sorbitolo deidrogenasi è un enzima organo-specifico che riflette il danneggiamento delle membrane degli epatociti durante lo sviluppo primario di un processo acuto o durante l'esacerbazione della cronica. La γ-Glutamiltransferasi è la norma, in cui le patologie del fegato aumentano il contenuto.Questo enzima è presente non solo nel fegato. L'attività massima della γ-glutamiltransferasi viene rilevata nei reni, nel pancreas, nel fegato e nella ghiandola prostatica. Nelle persone sane, la normale concentrazione di γ-glutamil transferasi negli uomini è di 250-1800 nmol / l * s, nelle donne: 167-1100 nmol / s * l. Nei neonati, l'attività enzimatica è 5 volte più alta, e nei neonati prematuri - 10 volte.

L'attività della γ-glutamiltransferasi aumenta nelle malattie del fegato e delle vie biliari, così come nel diabete. La più alta attività dell'enzima è accompagnata da ittero ostruttivo e colestasi.L'attività della γ-glutamiltransferasi in queste patologie aumenta di 10 o più volte. Con il coinvolgimento del fegato nel processo maligno, l'attività enzimatica aumenta di 10-15 volte, con epatite cronica - 7 volte. La Γ-glutamiltransferasi è molto sensibile all'alcol, che viene utilizzata per la diagnosi differenziale tra lesioni virali e alcoliche del fegato.

La determinazione dell'attività di questo enzima è il test di screening più sensibile, che è preferibile per determinare l'attività di aminotransferasi (AST e ALT) o fosfatasi alcalina.

Determinazione informativa dell'attività della γ-glutamiltransferasi e delle malattie del fegato nei bambini.

Il fruttosio monofosfato aldolasi (FMFA) è la norma, il risultato di una malattia del fegato

Normalmente, il sangue si trova in tracce. La determinazione dell'attività di FMFA è utilizzata per diagnosticare l'epatite acuta. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la determinazione dell'attività di questo enzima viene utilizzata per identificare la patologia occupazionale nelle persone che lavorano con sostanze chimiche tossiche per il fegato.

Nell'epatite infettiva acuta, l'attività del fruttosio monofosfato aldolasi aumenta di dieci volte e, se esposta a tossine a basse concentrazioni (avvelenamento cronico da tossine), solo 2-3 volte.

L'attività degli enzimi in varie patologie del fegato e delle vie biliari Il rapporto degli aumenti nell'attività di vari enzimi in alcune patologie del fegato e delle vie biliari è presentato nella tabella.

Enzimi epatici

Il fegato agisce come un filtro protettivo nel corpo umano. Con l'aiuto di questo corpo, tutte le cellule e i tessuti vengono ripuliti da sostanze nocive e tossiche. Aiuta il fegato a purificare il corpo dai suoi enzimi o enzimi contenuti nell'organo parenchimale. Quando si verifica una malattia di un organo, le sostanze vengono rilasciate da esso e immettere il sangue in grandi quantità. Analizzando gli enzimi, si può giudicare la malattia che si verifica nel corpo umano.

Enzimi e loro funzioni

Gli enzimi epatici svolgono un ruolo importante nel corpo umano - sono necessari per il processo del metabolismo (digestione dei nutrienti, funzione di coagulazione del sangue). Se durante l'analisi del sangue viene rilevato un aumento o una diminuzione di alcuni enzimi, questo è il primo segno che un processo patologico si verifica nel corpo o l'organo parenchimale è danneggiato. Gli enzimi epatici sono divisi in 3 gruppi:

  1. Indicatore - questi includono enzimi quali alanina aminotransferasi, aspartato aminotransferasi, lattato deidrogenasi. Queste sostanze sono contenute all'interno delle cellule del fegato. Quando un organo viene danneggiato, gli enzimi vengono rilasciati dalle cellule e entrano nel sangue in grandi quantità;
  2. La secretoria - gli enzimi della colinesterasi e della protrombinasi appartengono a questo gruppo. Queste sostanze sono necessarie per il processo di coagulazione del sangue e quando questa funzione del corpo viene disturbata, gli enzimi diminuiscono;
  3. Escretore - un enzima come la fosfatasi alcalina appartiene a questo gruppo di enzimi. Questa sostanza è sintetizzata e secreta insieme alla bile. In violazione del deflusso della bile, il livello di fosfatasi alcalina è molto più alto del normale.

Perché gli enzimi possono essere migliorati

Elevati enzimi epatici possono indicare alcune patologie nel corpo umano. Si osserva un leggero aumento degli enzimi nel sangue con l'uso di qualsiasi farmaco (sulfonamidi, antidolorifici), l'accumulo di sostanze tossiche (uso eccessivo di alcol e cibi pesanti). Un eccesso pronunciato della norma degli enzimi indica quasi sempre lo sviluppo di malattie:

  • epatosi del fegato (grasso);
  • epatite virale;
  • pancreatite;
  • tumori di natura maligna e benigna;
  • cirrosi epatica;
  • insufficienza cardiaca;
  • miocardite infettiva;
  • infarto muscolare cardiaco (miocardio);
  • malattia di calcoli biliari.

Molti credono che i problemi al fegato siano il risultato di uno stile di vita povero o di abuso di alcool. Malattie come l'epatosi grassa possono anche sorgere a causa di fattori completamente diversi che si possono imparare, così come come trattare questo disturbo.

Il livello di AST, ALT e fosfatasi alcalina può aumentare nelle donne durante la gravidanza. Mentre aspetta il bambino, il corpo femminile lavora con un doppio carico, il fegato è particolarmente duro. Un leggero eccesso di questi enzimi nel sangue non porta una chiara minaccia, ma se il livello degli enzimi è molto più alto, questo può indicare lo sviluppo del diabete gestazionale, l'infiammazione dei dotti biliari.

Quali test devono passare

L'analisi più comune per determinare la presenza di una malattia è la biochimica del sangue. È prescritto per sospettare qualsiasi patologia nel corpo umano, così come per la prevenzione. Il medico richiama l'attenzione sugli indicatori di AST e ALT nel sangue umano e il livello di fosfatasi alcalina. Questi enzimi sono misurati in U / L (unità internazionale per litro).

Nella metà maschile e femminile della popolazione, gli indicatori degli enzimi differiscono leggermente:

  1. Per gli uomini, la norma è da 10 a 40 U / l ALT e da 15 a 30 U / l AST.
  2. Per le donne, il tasso di ALT è da 12 a 32 U / le da 20 a 40 U / 1 AST.
  3. Con un aumento di AST, il danno delle cellule del fegato è considerato (meccanico o necrotico).
  4. Livelli elevati di ALT indicano lo sviluppo di un processo infettivo nel corpo.

Enzimi come il glutammato deidrogenasi e la lattato deidrogenasi sono anche considerati importanti indicatori degli enzimi epatici. Il GDG nelle donne non deve superare i 3 U / le negli uomini 4 U / l. Il livello di LDH è normale: 140-350 U / l. Un eccesso significativo di questi enzimi indica lo sviluppo di processi infettivi, tumori del cancro, intossicazione da sostanze tossiche e degenerazione dell'organo parenchimale (fegato).

Un indicatore molto importante nell'analisi biochimica del sangue è il livello di fosfatasi alcalina. Per la popolazione maschile, questa sostanza non deve superare 120 U / l, per le donne, la fosfatasi alcalina deve essere inferiore a 90 U / l. Se questo enzima viene superato di 3-4 volte la norma, ciò indica problemi con il flusso della bile (processo infiammatorio dei dotti biliari, calcoli biliari, ecc.).

Il rapporto tra AST e ALT

Nell'analisi biochimica del sangue, l'indice AST e ALT viene sempre preso in considerazione, le deviazioni di questi enzimi consentono di specificare le violazioni che si verificano in un particolare organo:

  • L'AST è presente in tutti i tessuti del corpo umano, ma la maggior parte di questo enzima contiene muscolo cardiaco (miocardio). Ecco perché l'eccesso di questa sostanza indica una malattia del cuore.
  • L'enzima ALT nelle quantità più elevate si trova solo nel fegato, quindi un eccesso significativo della sua norma indica violazioni del lavoro di questo organo parenchimale.

Il rapporto di AST e ALT nel linguaggio medico è chiamato coefficiente di de Rytis, pertanto, con un'analisi biochimica del sangue, è possibile determinare quale organo è interessato. Con problemi cardiaci, il livello di AST aumenta a 8-10 volte più della norma, mentre l'ALT aumenta solo 1,5-2 volte di più. Con tali indicatori, al paziente viene diagnosticato un infarto del muscolo cardiaco.

Nelle malattie del fegato, ad esempio l'epatite, l'immagine è invertita:

  • L'ALT sale a 8-10 volte e AST solo a 2-4 volte.
  • Nella maggior parte dei casi, il coefficiente de Rytis ha una cifra inferiore, poiché l'enzima ALT aumenta di valore più spesso di AST.
  • Ma in alcune malattie (epatite alcolica, cirrosi epatica, danno al tessuto muscolare), aumenta il livello di AST, che consente di differenziare una patologia da un'altra.

In una persona sana, il coefficiente di de Rytis non supera il valore di 0,91-1,75. Se il coefficiente supera il tasso consentito, alla persona vengono diagnosticati problemi di attività cardiaca. In caso di infarto del muscolo cardiaco, il coefficiente de Ritis (rapporto tra AST e ALT) sarà maggiore di 2. Quando il coefficiente è inferiore alla norma, al paziente viene diagnosticata una disfunzione epatica (ad esempio, nell'epatite A o B, il rapporto tra AST e ALT sarà tra 0,55 e 0,83).

Chiunque si consideri assolutamente in buona salute dovrebbe regolarmente sottoporsi a un esame del sangue biochimico per gli enzimi epatici. L'organo parenchimale non ha terminazioni nervose, quindi molto spesso il fegato non può ferire o disturbare una persona per un lungo periodo. Solo un esame del sangue per gli enzimi epatici può rilevare la presenza di gravi malattie, che consentiranno al paziente di iniziare il più presto possibile e un trattamento efficace della patologia.

Puoi anche, dopo aver visto questo video, scoprire quali sono i tre test che devi eseguire per prevenire molte malattie del fegato in tempo.

Enzimi epatici aumentati nel sangue

Cos'è la transaminasi

Le transaminasi o le transferasi sono catalizzatori enzimatici per le reazioni chimiche del metabolismo dell'azoto, il cui compito principale è il trasporto di gruppi amminici per la formazione di nuovi amminoacidi. I processi biochimici che richiedono la loro partecipazione vengono effettuati principalmente nel fegato.

Il movimento di transito delle transaminasi nel sangue normalmente non influisce sul risultato del test; in termini quantitativi, la loro concentrazione è per donne e uomini, rispettivamente, fino a 31 e 37 U / l per ALT e 31 e 47 U / l per AST.

Transferasi epatiche determinate durante i test di laboratorio standard:

  • alanina aminotransferasi o alanina transaminasi (ALT);
  • aspartato aminotransferasi o transaminasi aspartica (AST).

Il livello di enzimi in un fegato sano è influenzato da caratteristiche quali l'età (aumento del valore nei neonati), genere (il tasso di transaminasi nel sangue delle donne è inferiore a quello degli uomini), sovrappeso (c'è un leggero aumento delle transaminasi).

Cause di oscillazioni in indicatori di AST, ALT

Le transaminasi nel sangue di una persona sana non mostrano attività; un forte aumento del loro livello è un segnale di allarme. Vale la pena sapere che la crescita degli indicatori non è sempre innescata da una malattia del fegato. L'AST è usato come marker di danno al muscolo cardiaco nell'infarto miocardico; la concentrazione aumenta con un grave attacco di angina.

Pertanto, la determinazione dell'attività enzimatica delle transaminasi non può essere attribuita a test specifici. Ma allo stesso tempo, AST e ALT sono indicatori affidabili e sensibili di danno epatico in presenza di sintomi clinici o anamnesi della malattia.

Nei seguenti casi si osserva un aumento dell'attività delle transaminasi epatiche applicabile alla patologia epatica:

1. Necrosi di epatociti (cellule epatiche).

La necrosi è un processo irreversibile durante il quale la cellula cessa di esistere come unità strutturale e funzionale del tessuto. L'integrità della membrana cellulare viene violata e i componenti cellulari vanno all'esterno, il che porta ad un aumento della concentrazione di sostanze intracellulari biologicamente attive nel sangue.

La massiccia necrosi degli epatociti provoca un rapido e ripetuto aumento delle transaminasi epatiche. Per lo stesso motivo, una significativa cirrosi epatica non è accompagnata da iperattività enzimatica: ci sono troppi epatociti funzionanti per la loro distruzione che portano ad un aumento di AST e ALT.

Gli indicatori delle transaminasi corrispondono alla norma, sebbene il processo sia già allo stadio di scompenso. ALT è considerato un indicatore più sensibile per le malattie del fegato, quindi, con i sintomi corrispondenti, prima di tutto, prestare attenzione al suo livello.

I cambiamenti necrotici nel tessuto epatico si osservano nell'epatite acuta e cronica di varie eziologie: virale, tossica (in particolare alcolica e medicinale), ipossia acuta, che si verifica a seguito di un brusco calo della pressione sanguigna durante lo shock.

Il rilascio di enzimi dipende direttamente dal numero di cellule affette, pertanto, la gravità del processo prima di effettuare studi specifici è valutata dal livello quantitativo delle transaminasi AST e ALT e un aumento rispetto alla norma.

Tuttavia, per determinare ulteriori tattiche, è necessario un ulteriore esame insieme all'analisi biochimica del sangue nel tempo.

2. Colestasi (ristagno della bile).

Nonostante il fatto che la violazione del deflusso della bile possa accadere per vari motivi, il suo ristagno a lungo termine in condizioni di secrezione epatocitaria preservata porta a un sovraccarico eccessivo, al metabolismo disturbato e alla fine della catena patologica - alla necrosi.

3. Cambiamenti distrofici.

La distrofia è una violazione del metabolismo dei tessuti. In qualche modo accompagna l'infiammazione; come la sua varietà, può essere considerata la sostituzione del tessuto connettivo delle aree necrotiche, che è la base patogenetica della cirrosi epatica.

Tra le ragioni per l'aumento delle transaminasi è indicata la degenerazione adiposa del fegato (epatite adiposa alcolica).

Altrettanto importanti sono le malattie genetiche, ad esempio la malattia di Wilson - Konovalov (degenerazione epatolenticolare) caratterizzata da un eccessivo accumulo di rame.

I tumori del fegato, sia benigni che maligni, nel processo di crescita distruggono il tessuto circostante, che causa l'infiammazione. Ciò si riflette in un persistente aumento delle transaminasi epatiche.

Le metastasi hanno lo stesso effetto: le cellule tumorali introdotte dal flusso sanguigno o dal fluido linfatico formano focolai tumorali secondari nel tessuto epatico.

5. invasioni parassitarie

Gli elminti che parassitano il sistema epatobiliare (Giardia, nematodi, opistorchis, echinococcus) causano infiammazione e ostruzione (sovrapposizione) delle vie biliari, nonché infezione secondaria, che è accompagnata da un aumento delle transaminasi.

6. Effetto medicinale.

Oggi, la scienza ha dati da numerosi studi che hanno dimostrato che i farmaci causano un aumento delle transaminasi. Questi includono:

  • agenti antibatterici (tetraciclina, eritromicina, gentamicina, ampicillina);
  • steroidi anabolizzanti (decanabol, eubolina);
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (acido acetilsalicilico, indometacina, paracetamolo);
  • inibitori delle monoaminossidasi (selegilina, imipramina);
  • testosterone, progesterone, contraccettivi orali;
  • droghe sulfuree (Biseptolo, Berlotcide);
  • barbiturici (secobarbital, deposito);
  • citostatici, immunosoppressori (azatioprina, ciclosporina);
  • preparati contenenti rame, ferro.

L'elevazione delle transaminasi non dipende dalla forma del farmaco; Le compresse, così come le infusioni endovenose, possono influire negativamente sul fegato o causare una falsa attività di AST e ALT, a causa della specificità della loro determinazione nel siero del sangue.

sintomi

Nonostante la varietà delle cause, le malattie del fegato presentano una serie di sintomi simili, accompagnati da un aumento delle transaminasi epatiche:

  • debolezza, letargia, che appaiono improvvisamente o persistono per lungo tempo;
  • nausea, vomito, indipendentemente dal fatto che vi sia o meno un legame con l'assunzione di cibo;
  • perdita di appetito o la sua completa assenza, avversione a certi tipi di cibo;
  • dolore addominale, specialmente quando localizzato nel giusto ipocondrio, epigastrico;
  • un aumento dell'addome, l'emergere di una vasta rete di vene safene;
  • colorazione itterica della pelle, sclera degli occhi, membrane mucose visibili di qualsiasi grado di intensità;
  • dolorosa prurito ossessivo, peggio di notte;
  • scolorimento delle secrezioni: urine scure, feci acholic (sbiancate);
  • sanguinamento delle mucose, sanguinamento nasale, gastrointestinale.

Nell'epatite B, la transaminasi prevalentemente alanina è elevata, l'iperfermentemia si verifica diverse settimane prima che compaiano i segni della malattia.

Il valore nella diagnosi

Determinare le caratteristiche della patologia del fegato in base al livello di iperfermentemia utilizzando una scala speciale. Il grado di elevazione delle transaminasi epatiche è diviso come:

  1. Moderato (fino a 1-1,5 volte o 1-1,5 volte).
  2. Medio (da 6 a 10 norme o 6-10 volte).
  3. Alto (più di 10-20 norme o più di 10 volte).

Il picco di attività delle transaminasi nell'epatite virale acuta si osserva nella seconda - terza settimana della malattia, dopo di che diminuisce fino ai valori normali di ALT e AST entro 30-35 giorni.

In corso cronico senza esacerbazione, l'iperfermentemia non è caratterizzata da forti fluttuazioni e rimane entro un aumento moderato o lieve. Nella fase latente (asintomatica) della cirrosi, le transaminasi sono il più delle volte entro il range normale.

È importante prestare attenzione, aumento delle transaminasi epatiche da sole o in combinazione con altri indicatori dello spettro biochimico: bilirubina, gamma-glutamiltranspeptidasi, fosfatasi alcalina, poiché la combinazione di indicatori di crescita indica una patologia specifica o limita l'intervallo di cause probabili.

Ittero epatico (meccanico), insufficienza epatica acuta può essere accompagnato da un aumento del livello di bilirubina con concentrazioni normali o basse di AST e ALT simultanee. Questo fenomeno è chiamato dissociazione bilirubina-aminotransferasi.

L'aumento delle transaminasi nei bambini è spesso causato dall'infezione da virus dell'epatite, una lesione epatica indotta da farmaci. Una patologia pericolosa che si verifica durante l'infanzia è la sindrome di Ray. Come risultato dell'uso dell'acido acetilsalicilico (aspirina), si sviluppa l'encefalopatia epatica acuta, una condizione pericolosa per la vita.

Ai fini della diagnosi approfondita, viene utilizzato il coefficiente de Rytis, che è un rapporto tra transaminasi AST e ALT. Normalmente uguale a 1,33. Se il coefficiente de Ritis è inferiore a 1, questo è considerato come un segno di una lesione infiammatoria infettiva del fegato.

Per l'epatite virale acuta, ad esempio, è 0,55-0,83. Il raggiungimento di un livello di 2 o superiore suggerisce il sospetto di epatite alcolica o necrosi del muscolo cardiaco.

Valore in terapia

Livelli aumentati di transaminasi nel sangue sono nella maggior parte dei casi un segno sfavorevole, la prova che le cellule del fegato sono distrutte.

L'iperfermentemia può essere nuovamente rilevata qualche tempo dopo la normalizzazione degli indicatori. Di norma, questo indica l'inizio di una nuova o ricorrenza del processo patologico esistente e la rinnovata necrosi degli epatociti.

Come abbassare le transaminasi? Il livello di AST e ALT è solo un riflesso della presenza della malattia; pertanto, un ritorno ai valori normali può essere raggiunto solo con un'adeguata diagnosi e trattamento della patologia rilevata. Livelli di enzimi alti ed estremamente elevati richiedono il ricovero e un esame aggiuntivo immediato.

Include esami del sangue clinici generali, un esame del sangue biochimico completo con la determinazione di elettroliti, glucosio e metodi strumentali - elettrocardiografia, ecografia e / o tomografia computerizzata degli organi addominali.

Se necessario, eseguire il saggio ELISA (immunoassorbimento enzimatico) per la ricerca di anticorpi contro virus dell'epatite o PCR (reazione a catena della polimerasi) per determinare il DNA o l'RNA dei virus.

Il test delle transaminasi è sensibile ai cambiamenti nel fegato, quindi può essere utilizzato per valutare l'efficacia della terapia in combinazione con altri metodi di laboratorio e strumentali.

Autore: Torsunova Tatiana

Gruppi enzimatici

Sulla base delle caratteristiche della sintesi e dell'azione, tutti gli enzimi epatici sono suddivisi in diversi gruppi:

  1. Indicatore. Questi enzimi mostrano la presenza di patologie organiche nella forma della distruzione delle sue cellule. Questi includono AST (aspartato aminotransferasi), ALT (alanina aminotransferasi), GGT (gamma-glutamiltransferasi), GDH (glumato deidrogenasi), LDH (lattato deidrogenasi). I primi due enzimi sono più spesso utilizzati per i processi diagnostici.
  2. Secretoria (colinesterasi, protrombinasi). Partecipare a sostenere il lavoro del sistema sanguigno coagulato.
  3. Escretore (rappresentante - fosfatasi alcalina). È nella composizione dei componenti della bile. Durante la ricerca, questo enzima mostra il lavoro del sistema biliare.

ALT e AST

Questi sono enzimi epatici microsomali, il cui livello controlla l'analisi biochimica del sangue. L'AST è un enzima endogeno prodotto all'interno degli epatociti. È sintetizzato e cellule di altri organi, ma in quantità minori (cuore, cervello, reni, tratto intestinale). Cambiamenti nel livello dell'enzima nel sangue indicano lo sviluppo della malattia, anche se non ci sono ancora sintomi visibili.

L'ALT è prodotta dalle cellule del fegato, del muscolo cardiaco, dei reni (una piccola quantità). È determinato da un esame del sangue insieme al primo enzima. Un importante punto diagnostico è la chiarificazione del rapporto tra ALT e AST.

Ragioni per crescere

Un aumento degli enzimi epatici può essere insignificante, derivante dall'ingestione di un certo numero di farmaci o dall'accumulo di sostanze tossiche nel corpo, o pronunciate, che si verificano durante lo sviluppo di malattie.

Gli enzimi possono essere elevati durante il trattamento a lungo termine con farmaci anestetici, statine (farmaci che vengono utilizzati per rimuovere il colesterolo "cattivo" dal corpo), sulfonamidi, paracetamolo. I fattori aggravanti possono essere bere alcolici e mangiare cibi grassi. Ciò include l'uso a lungo termine della fitoterapia (l'efedra, la calotta cranica e l'erba della senna possono aumentare il livello degli enzimi epatici nel campione di sangue).

Se il conteggio del sangue per gli enzimi epatici è elevato, questo segnala le seguenti condizioni patologiche:

  • infiammazione virale del fegato (epatite);
  • cirrosi;
  • epatite grassa del fegato;
  • tumore maligno primario del fegato;
  • processi tumorali secondari con formazione di metastasi nella ghiandola;
  • infiammazione del pancreas;
  • infarto miocardico;
  • miocardite infettiva;
  • insufficienza cardiaca.

Segni di potenziamento enzimatico

Tali manifestazioni possono non avere sintomi visivi o essere accompagnate da un numero di lamentele da parte del paziente:

  • prestazione diminuita, affaticamento costante;
  • sindrome del dolore addominale;
  • disturbo dell'appetito;
  • prurito della pelle;
  • giallo della sclera e della pelle;
  • frequenti lividi, epistassi.

Enzimi escretori e secretivi

L'analisi del sangue per gli enzimi implica non solo una valutazione del livello di tutte le ALT e AST conosciute, ma anche altri enzimi. La fosfatasi alcalina, GGT ha un importante valore diagnostico. Il livello di questi enzimi è oltre il normale range nelle patologie del sistema biliare, ad esempio nella malattia del calcoli biliari, nei processi tumorali.

Insieme a questi enzimi si valuta la velocità della bilirubina, che è un pigmento della bile. La raffinazione dei suoi numeri è importante per colecistite, malattia del calcoli biliari, cirrosi, Giardia, carenza di vitamina B12, in caso di avvelenamento con bevande alcoliche, sostanze tossiche.

Tassi di gravidanza

Nel periodo del trasporto di un bambino, si verificano numerosi cambiamenti nel corpo della donna. I suoi organi e sistemi iniziano a funzionare per due, il che si riflette non solo nelle condizioni generali, ma anche negli indicatori di laboratorio.

Il livello di ALT e AST durante la gravidanza - fino a 31 U / l. Se la tossiemia si sviluppa a 28-32 settimane dal trasporto di un bambino, i numeri aumentano. I primi due trimestri possono essere accompagnati da un leggero overshoot, che non è considerato un problema, poiché il carico sul fegato durante questo periodo diventa massimo.

Indicatori GGT - fino a 36 U / l. Può aumentare leggermente da 12 a 27 settimane di gravidanza, che è la norma. Il livello aumenta fortemente contro lo sfondo dei processi infiammatori del fegato, la patologia del sistema biliare, con diabete gestazionale.

Tasso di fosfatasi alcalina - fino a 150 U / l. La crescita attiva del feto dalla settimana 20 fino al momento del parto provoca un aumento del numero di enzimi. Il livello di fosfatasi alcalina viene modificato durante il ricevimento di grandi dosi di acido ascorbico, farmaci antibatterici, con una carenza di calcio e fosforo.

norma

Gli indicatori validi dei principali enzimi importanti sono elencati nella tabella.

Tattiche di gestione del paziente

Nel determinare gli enzimi epatici elevati, il medico prescrive un numero di esami aggiuntivi per chiarire le condizioni del paziente. Immediatamente, lo specialista consiglia al paziente di iniziare il trattamento con la correzione della dieta. L'obiettivo è ridurre il carico sul fegato, ridurre il livello di grasso in esso contenuto, rimuovere le tossine e le scorie.

È importante aumentare la quantità di verdure ingerite. Particolarmente utili sono gli spinaci, i cavoli, i verdi, le lattughe e i tarassaco. È inoltre necessario aumentare la quantità di alimenti consumati, che includono antiossidanti (avocado, noci).

Il menù giornaliero dovrebbe contenere almeno 50 g di fibra alimentare, in particolare fibra. Tali sostanze depurano il corpo dal colesterolo "cattivo" e contribuiscono alla normalizzazione del sistema biliare. Alimenti ricchi di fibre:

Il trattamento prevede l'assunzione di una quantità sufficiente di proteine, perché le sostanze proteiche sono considerate la base necessaria per il recupero degli epatociti danneggiati. Tuttavia, quanto dovrebbe essere presente nella dieta quotidiana, lo dirà il medico. È importante non usare troppo, in modo da non sovraccaricare il meccanismo epatico per l'elaborazione delle proteine.

Bevi molta acqua pulita. Ogni giorno devi bere fino a 2 litri di liquido: a stomaco vuoto, prima di ogni pasto, prima dell'attività fisica e dopo di esso, prima di riposare la sera.

Ricezione di erbe e additivi alimentari

La fitoterapia ha un effetto positivo sulla condizione del fegato e riduce i parametri patologici degli enzimi. Il trattamento prevede l'uso di tè a base di ingredienti vegetali. È importante consultare il proprio medico circa la possibilità di tali eventi.

Ingredienti utili a base di erbe:

Nel cibo è necessario aggiungere curcuma, che riduce l'aspetto dei processi infiammatori e l'aglio, che ha un effetto antitumorale. Con il permesso di un medico, è possibile utilizzare integratori alimentari ricchi di antiossidanti.

Trattamento di malattie

Se durante la diagnosi viene rilevato un processo patologico, che è stata la ragione per l'aumento degli enzimi epatici, deve essere trattato. Uno specialista qualificato selezionerà il regime di trattamento per il paziente in base al caso clinico specifico.

Gli enzimi epatici svolgono un ruolo significativo in un numero di processi che si verificano nel corpo umano. Il loro valore diagnostico è la capacità di rilevare malattie e condizioni patologiche nelle fasi iniziali.

01 Essenza del problema

Il fegato produce i seguenti enzimi: secretoria, indicatore ed escretore. Quando gli enzimi epatici superano la norma ammissibile, o il loro livello diventa inferiore alla norma, significa che c'è una patologia nel corpo o il fegato è danneggiato. Analizzando il sangue, i medici possono determinare quali patologie si verificano nel corpo e con alcune ricerche aggiuntive è possibile effettuare una diagnosi accurata.

Ad esempio, se gli enzimi epatici del gruppo secretivo sono elevati o abbassati, è probabile che vi siano patologie di coagulazione del sangue. Se l'organo è alterato, aumenta il livello degli enzimi escretori e gli indicatori sono responsabili dei processi all'interno della cellula, se il fegato è danneggiato, il loro livello aumenta, il livello aumenta quando si verifica l'epatite parenchimale.

02 Classificazione degli enzimi

Nello studio del fegato sono più spesso considerati gli indicatori AST, ALT, GGT, LDH e fosfatasi alcalina:

  • gamma-glutamiltransferasi - GGT;
  • lattato deidrogenasi - LDH;
  • fosfatasi alcalina - fosfatasi alcalina.

Il più informativo sono gli indicatori di AST, ALT. La norma di AST e ALT nelle donne non deve superare 31 unità, negli uomini ALT - 45 unità, AST - 47 unità. Non dobbiamo dimenticare che la velocità degli indicatori cambierà in base all'età del paziente, pertanto gli indicatori sopra riportati sono molto condizionali. Per quanto riguarda i bambini, in questo caso l'età del bambino è importante anche per determinare la norma. La decodifica degli esami del sangue dovrebbe essere eseguita da uno specialista competente.

03 sintomi di tassi elevati

Se viene rilevato un livello elevato di enzimi epatici nel sangue, il paziente potrebbe non sentirlo. A volte, nelle malattie del fegato umano, debolezza, dolore addominale, perdita di appetito e grave affaticamento possono disturbare. Può essere prurito e la pelle gialla, la sclera degli occhi può anche ingiallire. Con una diminuzione della coagulazione del sangue, possono verificarsi ematomi di origine indeterminata.

Se si verificano violazioni nel pancreas, la persona può provare sensazioni dolorose, a volte il paziente lamenta disordini dispeptici - un aumento della formazione di gas, nelle feci non digerite pezzi di cibo sono osservati, le feci diventano più grassi.

04 Quali misure dovrebbero essere prese?

L'aumento della conta ematica degli enzimi epatici dovrebbe avvisare la persona. Questo fenomeno dovrebbe essere considerato solo come un sintomo che richiede ulteriori misure diagnostiche. Pertanto, avendo trovato alti enzimi nell'analisi, è necessario rivolgersi al terapeuta.

Il più delle volte, i medici raccomandano di seguire una dieta, il cibo dovrebbe essere frazionario, le porzioni - piccole, il cibo - utili. È necessario rifiutare salato, grasso, affumicato, piccante, è necessario trattenersi da caffè, bevande gassate e alcool. È auspicabile consumare più prodotti a base di latte fermentato e alimenti biologici. Puoi prendere qualsiasi farmaco ed epatoprotettore se il tuo medico li consiglia. Questi farmaci riparano le cellule epatiche danneggiate e aiutano il corpo a svolgere le sue funzioni.

Come mangiare con danni al fegato? Gli alimenti grassi e pesanti influenzano negativamente il fegato, questo corpo ha bisogno di molto verde - lattuga, spinaci. L'infiammazione nel fegato riduce le noci e l'avocado aiuta a rimuovere le sostanze nocive dal corpo. È utile da usare nell'aglio e nei latticini.

È auspicabile introdurre negli alimenti dietetici ad alto contenuto di fibre - legumi, frutta, bacche, cereali di cereali. A causa del fatto che il fegato elabora una grande quantità di grasso, le sue condizioni possono deteriorarsi, gli alimenti ricchi di fibre aumentano la funzione della cistifellea e la bile viene secreta di più, riducendo significativamente il carico sul fegato durante la scomposizione del grasso. Si consiglia di utilizzare alimenti che contengono vitamina C - bacche di rosa canina, agrumi.

Hai anche bisogno di consumare più liquidi, l'acqua aiuta ad eliminare le tossine dal fegato, quindi dovresti bere almeno 2 litri al giorno. Si può bere acqua pura e si possono preparare tisane, ad esempio da cardo mariano, radice di dente di leone, astragalo. Il tè verde è anche molto buono per il fegato.

Se il medico consiglia di assumere farmaci - epatoprotettori, allora è molto importante ascoltare questa raccomandazione e acquistare Allohol, Essentiale, Phosphoglyph o Galsten - aiuteranno a riportare gli enzimi alla normalità ea ripristinare le cellule danneggiate dell'organo.

Ruolo nel corpo

L'aumento del livello di questi enzimi deriva dalla morte cellulare negli organi interni e indica la presenza di anomalie nel corpo. Ci sono due tipi:

  • AST (ASpartaninovaya-Transferase) è un enzima specifico che è sensibile ai cambiamenti nel muscolo cardiaco, fegato, cervello. Finché la struttura cellulare di questi organi non viene disturbata, il livello di AST nel sangue sarà compreso nell'intervallo normale.
  • ALT (alanina-transferasi) è un enzima che è un importante indicatore della malattia del fegato.

Il più facile e più accessibile sui marcatori del fegato nel video qui sotto

analisi delle

Indicazioni per l'analisi

La ragione per somministrare il sangue per la rilevazione delle transaminasi può essere un sintomo della malattia, che causa un aumento del livello degli enzimi ALT e AST. Ad esempio, epatite, infarto, malattie gastrointestinali. Il medico curante invierà un'analisi se vengono rilevati i seguenti sintomi:

  • Dolore al petto sul lato sinistro e disturbi del ritmo cardiaco.
  • Dolore nell'addome destro (nell'ipocondrio).
  • Debolezza, stanchezza.
  • Scolorimento della pelle (ittero).
  • Aumento dell'addome nei neonati.
  • Uso a lungo termine di farmaci che possono avere un impatto negativo sul fegato.
  • Sospette lesioni agli organi interni.
  • Valutazione dell'efficacia del trattamento.
  • Avvelenamento tossico.

Preparazione per l'analisi

Per ottenere un risultato affidabile, è necessario osservare le seguenti regole:

  • Il sangue viene dato a stomaco vuoto, preferibilmente al mattino.
  • È permesso bere solo acqua bollita ordinaria.
  • Non assumere farmaci per 10 giorni prima dell'analisi.
  • Per un paio di giorni, devi eliminare dalla tua dieta cibo spazzatura (fritto, dolce, salato) e alcol.
  • Si consiglia di ridurre al minimo lo sforzo fisico.

Tassi di indicatori

Gli indicatori variano a seconda del sesso e dell'età:

Cause degli enzimi potenziati: ALT e AST

Le percentuali di ALT e AST aumentano nel sangue quando il tessuto dell'organo di cui sono responsabili è danneggiato, principalmente fegato, tratto gastrointestinale e muscolo cardiaco. Un elenco più dettagliato delle ragioni per l'aumento del livello di enzimi è presentato di seguito:

  • Epatite di qualsiasi etimologia (l'indicatore diagnostico principale è ALT).
  • Cancro del fegato.
  • Tumori benigni del fegato.
  • Malattie associate a danni al muscolo cardiaco (per questo motivo, vi è anche un aumento simultaneo di ALT e AST).
  • Quando la gravidanza nel sangue aumenta leggermente il livello di ALT, tali deviazioni non dovrebbero destare preoccupazione. Ma se durante la gravidanza c'è un aumento simultaneo del livello di ALT e AST, allora è necessaria una diagnosi di fegato.
  • La forma corrente di pancreatite (aumenta ALT).
  • Farmaci: warfarin, paracetomolo, farmaci ormonali (questo può essere la causa di un aumento delle prestazioni)
  • Anomalie congenite del fegato nei neonati (aumento del GGT e ALT).

Come ridurre le prestazioni

Ridurre la quantità di enzimi ALT e AST nel sangue è possibile solo eliminando la causa sottostante della malattia che ha causato la deviazione dalla norma. Quando l'organo danneggiato ripristina completamente le sue funzioni, cesserà di rilasciare transaminasi nel sangue. La medicina tradizionale può aiutare un organo malato a far fronte rapidamente alla patologia, a fare il suo trattamento.

Ricette nutrizionali per normalizzare la funzionalità del fegato e del cuore:

  • Sciogliere mezzo cucchiaino di curcuma e un cucchiaio di miele in un bicchiere d'acqua. Prendere tre volte al giorno.
  • Il porridge sul latte aiuterà a pulire il fegato dalle tossine accumulate.
  • Succo di barbabietola fresco
  • Portare il colesterolo aiuterà un delizioso dessert di zucca e miele bolliti.

Cosa sono i test del fegato

I campioni di fegato combinano tipi di test di laboratorio volti a identificare possibili malattie del fegato.

Includere la determinazione del numero di enzimi epatici e della bilirubina nel sangue:

  • ALT (alanina aminotransferasi).
  • AST (aspartato aminotransferasi).
  • GGT (gammagrutaniltransferase).
  • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina).
  • Bilirubina comune.

prevenzione

  • È possibile prevenire le malattie del fegato attraverso una dieta speciale che include alimenti ricchi di vitamina D nella dieta: latte, uova, mele, pesce di mare, caviale, grano saraceno e farina d'avena. Mangiare cibi vegetali sani aiuterà il fegato a diventare più resistente alle malattie e rimuovere le tossine pericolose. Escludere dalla dieta cibi grassi e salati, in modo da non appesantire il fegato in eccesso rispetto alla norma.
  • Abbandona le cattive abitudini: alcol e tabacco.
  • Evitare le tossine. Possono facilmente penetrare nel corpo, con un effetto devastante sul fegato.
  • Non automedicare. L'assunzione incontrollata di antibiotici non può portare a prestazioni normali, ma al contrario, compromettere in modo significativo la funzionalità epatica.

Quali sono i diversi gruppi di enzimi epatici?

Gli enzimi epatici sono generalmente differenziati in gruppi. distinti:

  • Sostanze secretorie. Questi includono - protrombinasi e colinesterasi. Queste molecole hanno la funzione di coagulazione del sangue. Se un paziente ha la sua insufficienza, significa che ci sono anomalie nella cistifellea, i suoi dotti e il fegato.
  • Indicatore molecole del sangue. Sono composti da composti come: AST, ALT, LDH. Tali sostanze sono parte integrante delle cellule del sangue. Se gli organi non funzionano correttamente, i loro valori nel sangue sono elevati.
  • Gruppo escretore o fosfatasi alcalina. Questo enzima epatico si forma nella cistifellea e nei suoi dotti. Quando il processo di escrezione della bile ha una patologia, aumenta il contenuto di enzimi di questo gruppo.

Cosa è più comunemente usato nello studio?

Il numero di sostanze contenute nel fegato è piuttosto grande. Tuttavia, per identificare le malattie, è sufficiente esaminarne solo alcune. Le più comuni per la ricerca sono tali caratteristiche biochimiche come:

  • alanina transaminasi (AST);
  • alanina aminotransferasi (ALT);
  • gammalutamyltranspeptidase (GGT);
  • lattato deidrogenasi (LDH);
  • fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina).

Ciascuno dei componenti di cui sopra può indicare la presenza di alcune malattie. Dopo l'analisi, i risultati vengono valutati dal medico curante e una diagnosi è possibile. La valutazione ha luogo in conformità con gli standard generali stabiliti di contenuto. Ogni risultato ha certe unità: unità / l, μmol / l, mol / l.

Il rapporto delle transaminasi

AST è una sostanza che si forma nelle cellule del fegato e in alcuni altri organi del corpo. Questi includono: polmoni, cervello, pancreas, muscolo cardiaco e fibre muscolari. L'ALT è prodotta nel sangue a causa degli epatociti. Se ci sono patologie nel funzionamento di alcuni di questi componenti, il loro contenuto nel sangue aumenta. Per identificare le deviazioni nei primi periodi di sviluppo dei disturbi, condurre uno studio biochimico. Ciò darà l'opportunità di identificare correttamente la malattia e di prescrivere un trattamento efficace.

Le variazioni di questi indici possono indicare la disfunzione di fegato e cuore. Per fare una diagnosi accurata, usa il coefficiente di de Rytis. Se i segni delle transaminasi sono normali, il suo calcolo è inutile. Tuttavia, se l'attività degli enzimi epatici fluttua, il suo valore aiuterà a valutare correttamente le condizioni del paziente. Tale coefficiente viene calcolato utilizzando la determinazione del rapporto privato di questi due indici. Normale è il risultato nell'intervallo di 0.9-1.8. Quando il limite superiore viene aumentato, indica anomalie cardiache. Se inferiore, questi sono i sintomi della malattia del fegato.

Al fine di ottenere dati più accurati nella rilevazione delle malattie del fegato, sono stati studiati i rapporti dei livelli delle transaminasi nel coefficiente di deis con i processi che si verificano nel corpo. Si è scoperto questa interpretazione dei risultati:

  • 1 - parla dello sviluppo dell'epatite virale;
  • 1-2 - distrofia epatica o ittero cronico;
  • più di 2 - processi distruttivi nel fegato a causa di abuso di alcol.

Norme per adulti e bambini

Per identificare le anomalie esistenti, è importante conoscere le norme generali dell'attività AST ALT. Esistono diversi modi di ricerca di laboratorio che utilizzano reagenti diversi. I principali metodi che rilevano la mancanza di fegato sono ottici e la reazione di Reitman-Frenkelal. I risultati variano in base al sesso e alle differenze di età dei pazienti. In biochimica ottica, vengono utilizzati i seguenti valori: uomini - 40-41 IU, donne - 34-35 IU, neonati - 50 UI. Per la reazione RF: uomini - 0,1-0,5 h / ml, donne - 0,1-0,4 h / ml, bambini - 0,2-0,5 h / ml.

Quando le analisi biochimiche non hanno rilevato anomalie significative, parlano di un funzionamento sano e corretto del muscolo cardiaco e del sistema biliare. Se ci sono forti fluttuazioni negli indici, si raccomanda di studiare i dati in relazione ad altri marcatori. In particolare, per eseguire la determinazione del coefficiente de Ritis.

L'alanina aminotransferasi è un enzima speciale che testimonia il lavoro del fegato. La sua quantità nel sangue è di solito misurata in unità per litro (unità / l), e il contenuto nel corpo varia con l'età e si differenzia in membri di diversi sessi. I normali marker nei bambini cambiano in questo modo:

  • bambini - non più di 49;
  • fino a 6 mesi - più di 56;
  • fino a 12 mesi - 54;
  • 1-3 anni - 33;
  • 3-6 anni - 29;
  • nell'adolescenza - un massimo di 39.

La generazione più giovane può avere scostamenti minori nel contenuto dell'indicatore. In tenera età tali deviazioni sono consentite, poiché le caratteristiche della crescita dell'organismo sono individuali. Successivamente, la quantità di enzimi nel sangue si stabilizza e diventa normale. Gli adulti hanno stabilito marcatori per la funzione del corpo sano. Per gli uomini, questo è l'indice 45, e per le donne - 34.

Qual è la causa dell'elevazione delle transaminasi?

Marcatore ALT

Se la soglia massima del suo valore nel sangue è aumentata, parlano di processi distruttivi nei tessuti del fegato. I marker possono aumentare in base a vari fattori, come ad esempio:

  • Lo sviluppo di gravi malattie sotto forma di oncologia, cirrosi, epatite. Quando nelle cellule sono presenti sintomi medici, allergici, alcolici e altri tipi di sovradosaggio, l'ALT viene fortemente trasferita nel fluido ematico. E durante il sondaggio ci sono grandi deviazioni dal livello degli indicatori normali. La dipendenza delle sostanze è la seguente: più la malattia è sviluppata, maggiore è l'aumento degli indici.
  • Infarto miocardico, che è caratterizzato dalla presenza di zone morte nell'area del muscolo cardiaco, che è la ragione del salto nel livello degli enzimi.
  • Altre violazioni del lavoro funzionale del cuore aumentano la quantità di ALT nel siero del sangue e l'evidenza di processi distruttivi.
  • Lesioni gravi Possono essere ferite o ustioni, danni muscolari.
  • La pancreatite è un grado acuto, che è caratterizzato da infiammazione nella regione del pancreas.

Marcatore AST

L'attività AST si manifesta in patologie del muscolo cardiaco, malattie del pancreas, in caso di insufficienza epatica. Ragioni per il salto dell'enzima:

  1. Infarto miocardico Uno dei motivi più comuni per aumentare AST. Gli indicatori di solito sono notevolmente aumentati, fino a diverse dozzine di unità.
  2. Insufficienza cardiaca caratterizzata dalla presenza di infiammazione. Ad esempio, una condizione postoperatoria, cardite e miocardite.
  3. Grave anormalità nel fegato, come epatite (farmaco, allergico, alcolico, tossico, virale), cirrosi epatica, oncologia.
  4. La presenza di lesioni traumatiche e ustioni.
  5. Pancreatite di varie forme

Come ridurre le prestazioni delle transaminasi?

È possibile ridurre il livello degli enzimi secreti eliminando la causa della malattia. Pertanto, si dovrebbe iniziare con la terapia medica. Successivamente, per determinare l'efficacia del trattamento è necessario ripetere la biochimica. Se la terapia è stata prescritta correttamente, i marcatori dovrebbero tornare alla normalità. A volte per ridurre gli indici abbastanza farmaci speciali. Questi sono farmaci come Heptral, Hofitol, Duphalac. Applicarli solo dopo aver consultato un medico, quindi controllerà le condizioni del paziente. Questo è importante perché molti farmaci sono dotati di serie controindicazioni che richiedono attenzione e considerazione. Un tale corso è sintomatico, cioè non elimina la causa principale delle deviazioni. Se durante il trattamento questo indicatore si abbassa, dopo la fine della terapia, il livello di attività delle sostanze può aumentare nuovamente.

Si raccomanda di investigare ulteriormente le autorità competenti, le cui deviazioni sono indicate da un aumento della norma. Dopo aver identificato la disfunzione e la diagnosi, verrà prescritto un trattamento. Quando tutte le prescrizioni sono state completate, i sintomi passeranno e i marcatori si normalizzeranno. È importante rendersi conto che l'aumento del livello delle molecole di transamenasi è una conseguenza delle violazioni. Quando ottenere risultati senza la consulenza di un esperto non è sufficiente.

Test epatici aggiuntivi

Identificare patologie e utilizzare i valori secondari delle violazioni. Uno di questi è considerato GGT - è concentrato nei reni, nei dotti biliari e nel pancreas. Valore enzimatico ammissibile - 40 unità / l. Svolge un ruolo importante nello studio dello stato dei bambini e delle donne incinte. L'aumento della sua attività indica la formazione di tumori, morte cellulare, avvelenamento da alcol, colestasi, epatite, colangite. Un altro esempio è la fosfatasi alcalina: la sostanza si trova nei dotti biliari, nei reni, nel tessuto osseo. La sua velocità è di 270 unità / l. Questo valore è considerato per le violazioni della cistifellea e del sistema biliare.