Da dove viene l'epatite C e come puoi proteggerti da esso

Cibo

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, 130-150 milioni di persone in tutto il mondo soffrono di epatite C cronica virale. Una percentuale significativa di pazienti sperimenta cirrosi o cancro al fegato. E 'anche orribile che a causa di malattie del fegato causate dal virus dell'epatite, 58.000 persone muoiano ogni mese nel mondo. Da dove viene l'epatite C, quali sono le vie della sua trasmissione e come proteggersi da questa infezione? In questo articolo otterrete risposte a tutte queste domande.

Cos'è l'epatite?

Il termine "epatite" si riferisce all'infiammazione del fegato. La causa del processo infiammatorio può essere tossine, virus e batteri, alcune malattie, farmaci, alcolismo.

Le forme più comuni di epatite sono A, B e C. Sebbene ciascuna di esse causi gli stessi sintomi, hanno diverse modalità di trasmissione e possono influenzare il fegato in modo diverso. L'epatite A si manifesta solo come un'infezione acuta o riemergente che non diventa cronica. Nella maggior parte dei casi, questo virus "lascia" da solo - senza trattamento. Le epatiti C e B possono apparire come infezioni acute, ma spesso il virus rimane nel corpo e diventa cronico. In questo caso, una persona ha gravi problemi al fegato.

L'epatite C è una malattia infettiva che, in forme gravi, attacca il fegato del paziente per tutta la vita. Di solito viene trasmesso attraverso il contatto con il sangue di una persona infetta. Ci sono 2 forme della malattia:

La forma acuta è una malattia a breve termine che si manifesta durante i primi 6 mesi dopo che una persona è stata esposta al virus. A volte il corpo del paziente si libera indipendentemente dall'infezione. Tuttavia, nel 75-85% delle persone, la forma acuta diventa cronica.

  • Epatite virale cronica C

Questa è una malattia a lungo termine che si verifica quando l'infezione non lascia il corpo umano. È questa forma di epatite che è in grado di perseguire il paziente per tutta la vita. Spesso porta a gravi malattie del fegato. La diagnosi precoce e il trattamento dell'epatite cronica aiutano a prevenire danni al fegato e ulteriori complicanze.

Come viene trasmessa l'epatite C?

Come già accennato, il virus si diffonde attraverso il contatto con il sangue di una persona infetta. Questo può verificarsi alle seguenti condizioni:

  • Usando una siringa con una persona infetta
  • Iniezione accidentale con un ago usato da un portatore di infezione
  • Piercing o tatuaggio con strumenti usati su una persona infetta e non adeguatamente sterilizzati,
  • Infezione nei saloni di manicure, se gli strumenti sono stati utilizzati su un vettore di virus,
  • Contatto con ferite aperte di un paziente con epatite C,
  • Utilizzando un rasoio, uno spazzolino da denti o un tagliaunghie per un trasportatore di virus,
  • Rapporti sessuali non protetti con una persona infetta.

L'epatite C durante la gravidanza viene raramente trasmessa al neonato. Per ogni cento donne incinte contagiate rappresentano 6 casi di trasmissione del virus al bambino. Il rischio di infettare un bambino aumenta se, oltre all'epatite C, la madre ha un'infezione da HIV. Un bambino può essere infettato dal latte materno solo se i capezzoli sono screpolati o sanguinanti.

Una persona non si infetta:

  • Seduto accanto a una persona infetta,
  • Dalla condivisione dei pasti, all'uso comune di forchette, cucchiai e altre posate,
  • Tosse o starnuti
  • Abbracci o baci con una persona malata,
  • Dalle strette di mano.

Quali sono i sintomi dell'epatite C?

La maggior parte dei portatori dell'infezione non ha sintomi. A volte una persona con una forma acuta sperimenta sintomi durante i primi tre mesi dopo l'infezione. Questi segni di epatite C possono includere:

  • Colore giallo scuro di urina,
  • Sentirsi stanco
  • Aumento della temperatura
  • Feci di colore grigio o argilla,
  • Dolori articolari,
  • Perdita di appetito
  • nausea,
  • Dolore addominale
  • vomito,
  • Ingiallimento della pelle e delle proteine ​​dell'occhio.

Se una persona ha l'epatite C virale cronica, quasi certamente non avrà sintomi. L'infezione non si verificherà fino a quando non si riscontrano complicazioni. Quest'ultimo può persino manifestarsi decenni dopo che una persona è stata infettata da un virus. Ecco perché lo screening per l'epatite C è molto importante anche in assenza di segni di infezione.

Cosa è pericoloso per l'epatite C?

Se l'infezione non viene diagnosticata in tempo e il trattamento non è completato, il paziente ha un'alta probabilità di affrontare gravi conseguenze.

Questa è una condizione in cui il fegato collassa lentamente. In definitiva, il corpo perde la capacità di svolgere le sue funzioni. Il tessuto cicatriziale sostituisce le cellule sane e parzialmente blocca il flusso di sangue attraverso il fegato. Nelle prime fasi della malattia, il fegato continua a svolgere le sue numerose funzioni. Ulteriore sviluppo della cirrosi porta a insufficienza epatica.

  • Insufficienza epatica

Nell'epatite C, le conseguenze possono essere una seria minaccia per la vita. Non c'è da meravigliarsi che l'insufficienza epatica sia chiamata stadio terminale (terminale) della malattia epatica. Si sviluppa gradualmente per diversi mesi, anni o addirittura decenni. La malattia è caratterizzata dall'incapacità del fegato di sostituire le cellule danneggiate. Di conseguenza, il corpo si rifiuta di svolgere le funzioni più importanti per l'attività vitale dell'organismo.

L'epatite C cronica aumenta in modo significativo le probabilità di sperimentare un cancro al fegato. Se la forma cronica della malattia porta a gravi danni al fegato o cirrosi, le probabilità di sperimentare il cancro saranno elevate anche dopo aver subito un ciclo di trattamento.

Come non avere l'epatite C?

Tutti sono in grado di adottare misure protettive contro questo pericoloso virus:

  • Non usare mai aghi o siringhe che sono stati usati da un'altra persona.
  • Indossare guanti medici prima di toccare il sangue di una persona o aprire una ferita.
  • Se decidi di applicare un tatuaggio, ottenere un piercing o visitare un salone per unghie, assicurati che l'attrezzatura sia sterile.
  • Non condividere uno spazzolino da denti, un rasoio e dispositivi per manicure con altre persone.
  • Usa i preservativi.

C'è un vaccino contro l'epatite C? Ad oggi, gli scienziati hanno sviluppato un vaccino solo per le classi di epatite A e B. Gli studi e gli esperimenti per lo sviluppo di vaccini contro il virus di classe C sono ancora in corso.

Come determinare l'epatite C?

La diagnosi viene effettuata sulla base dell'analisi della storia medica, dell'esame del paziente e delle analisi del sangue.

Analisi della storia medica

Il medico informerà sui sintomi e se la persona ha ricevuto trasfusioni di sangue o ha sperimentato l'uso di droghe per via endovenosa.

Esame fisico

Durante l'esame, il medico esamina il corpo del paziente per segni di danno epatico. Ciò che il medico presta attenzione a:

  • Ingiallimento della pelle, secchezza, aspetto delle vene dei ragni.
  • Nelle fasi avanzate - un aumento dell'addome e gonfiore alle gambe.

Test dell'epatite C.

Possono essere necessari diversi esami del sangue per diagnosticare un'infezione. Tra i principali:

  • Test degli anticorpi anti-epatite C (anti-HCV)

Questo è il test principale, che mostra se anticorpi del virus sono stati sviluppati nel corpo umano. Un risultato positivo suggerisce che il paziente sia stato esposto all'infezione.

Se l'analisi precedente ha mostrato un risultato positivo, è necessario testare l'RNA. Indica se l'infezione è nel sangue al momento attuale e che tipo di virus è. Questa informazione aiuta il medico a scegliere la tattica del trattamento e a verificare se la concentrazione del virus nel sangue del paziente sta diminuendo.

Spesso, il medico prescrive test aggiuntivi per l'epatite C, ad esempio, a volte il paziente viene inviato per un esame della funzione epatica.

Per la diagnosi e il trattamento dell'epatite C, contattare i nostri gastroenterologi. In Persomed lavora i professionisti del business, il cui scopo è il recupero del paziente prima che compaiano complicazioni.

  1. Scheda informativa sull'epatite C, Organizzazione mondiale della sanità (OMS),
  2. Epatite C, Istituto nazionale per il diabete e l'applicazione della salute, Centro di informazione sanitaria,
  3. Domande frequenti sull'epatite C per il pubblico, centri per il controllo e la prevenzione delle malattie,
  4. Epatite C, Fondazione del fegato canadese.

Da dove viene l'epatite

La parola "epatite" è circondata da un'aura di mistero e mistero con un pizzico di diffidenza e ansia.

Tuttavia, se si osserva questo gruppo di malattie più da vicino, si scopre che l'epatite virale è davvero una malattia pericolosa. Ma gli attuali metodi di lotta, possono far fronte con successo all'epatite.

In primo luogo, dividiamo l'epatite alfabeticamente - l'epatite A, i cui primi sintomi possono essere confusi con i sintomi di un'altra malattia che si manifesta con febbre e intossicazione, ad esempio intossicazione alimentare, epatite B ed epatite C.

Il giorno dell'epatite mondiale si celebra ogni anno il 28 luglio. Il festival è stato fondato dall'OMS su suggerimento della World Hepatitis Alliance ed è programmato per il compleanno di Baruch Blumberg, vincitore del premio Nobel per la scoperta del virus dell'epatite B nel 1965.

Secondo una stima dell'Organizzazione Mondiale della Sanità oggi, circa 350 milioni di persone nel mondo sono infette dall'epatite B. Fortunatamente, il numero di nuove infezioni da epatite B è diminuito drasticamente negli ultimi anni a causa delle vaccinazioni.

Il trattamento è necessario per le persone infette dal virus per ridurre il rischio di esiti avversi come la cirrosi e il cancro del fegato.

Negli anni '70 del secolo scorso, i medici videro una nuova epatite, che non era né l'epatite A né l'epatite B.

Già nel 1998 è stato scoperto il virus dell'epatite C che ne è la causa: da allora sono passati 27 anni e in questo periodo abbiamo imparato a rilevare e curare l'epatite C!

Tuttavia, ci sono circa 170 milioni di persone nel mondo che sono cronicamente infette dal virus dell'epatite C e il loro numero aumenta di 4 milioni ogni anno. E non c'è modo di prevenire l'infezione: non ci sono vaccini approvati che proteggono dall'epatite C.

Ma può e dovrebbe essere trattato!

Il virus dell'epatite C viene trasmesso da persona a persona attraverso il sangue. L'infezione più comune si verifica con iniezioni, da parte dei dentisti, se utilizzate con un paziente o con un portatore di virus di uno spazzolino da denti, un rasoio, un tatuaggio, un'agopuntura, un piercing, alcuni tipi di manicure. Il virus può anche essere trasmesso sessualmente, ma ciò accade molto raramente, nel 3-5% dei casi.

Oggi, la probabilità di ottenere questa malattia è molto alta, specialmente nelle grandi città. Nella maggior parte dei pazienti (circa l'80%), l'epatite è asintomatica per molti anni. Solo occasionalmente può affaticare o diminuire la capacità lavorativa, che nel mondo moderno è molto difficile distinguere dalla fatica, associata ad un carico di lavoro elevato. Pertanto, le persone di solito imparano la presenza di epatite C in un esame casuale, quando eseguono un esame del sangue per l'epatite C.

Lo è davvero. Scorrendo asimptomaticamente e lentamente progredendo, il virus dell'epatite C porta alla distruzione del fegato: fibrosi epatica, cirrosi e quindi al cancro del fegato. Tuttavia, anche le analisi biochimiche per monitorare la funzionalità epatica possono rimanere normali. E se una persona con epatite C aggiunge anche alcol al danno virale, allora la forza di distruzione del fegato aumenta di 100 volte!

Per scoprire se si dispone di epatite C, è necessario sottoporsi a un esame del sangue per gli anticorpi del virus dell'epatite C. Questo test è disponibile a un costo ed è utilizzato per lo screening di massa. Se è negativo, puoi vivere in pace, perché non c'è epatite C. E se l'analisi mostra un risultato positivo, è necessario passare un'analisi dettagliata per determinare il virus stesso, il suo tipo e la quantità.

E dopo aver ricevuto i risultati delle analisi chiarificatrici, puoi iniziare il trattamento.

Il trattamento dell'epatite C è avvolto in un gran numero di miti e stereotipi. Molti credono che il trattamento abbia effetti collaterali, altri che è completamente impossibile liberarsi del virus, e altri ancora che il trattamento sia troppo costoso. Questo NON è il caso!

Proprio di recente, il trattamento è iniziato con interferone, che in realtà ha avuto effetti collaterali avversi e bassa, circa il 40%, efficacia. Poi sono comparsi interferoni peghilati più efficaci, hanno avuto meno effetti collaterali e le cure hanno raggiunto il 60% dei pazienti. Successivamente, è stata studiata la tripla terapia con farmaci antivirali con un'efficacia di circa il 70-80%.

Oggi, il trattamento è semplificato per un elementare 2 compresse al giorno per 3 mesi. La moderna terapia antivirale bezinterferonovoy non ha effetti di plug, è facilmente tollerabile e ha un'efficienza del 96%! Solo una parte insignificante di pazienti con problemi di salute aggiuntivi o cirrosi epatica già esistenti richiede un approccio leggermente diverso al trattamento.

L'epatite C può essere completamente curata.

In precedenza, non disponevamo di test accurati per determinare il virus stesso, quindi il trattamento non sempre ha completamente distrutto il virus. Ora abbiamo nell'arsenale della moderna diagnostica PCR dell'epatite C. Una caratteristica di questa analisi è che il virus può essere rilevato anche se il sangue del paziente contiene il numero minimo di virus e determina l'indicatore quantitativo del contenuto del virus nel sangue.

La convenienza del trattamento a un costo, ovviamente, dipende dal nostro reddito... Ora l'economia non è al culmine del suo sviluppo, quindi, per molte persone, il trattamento può sembrare costoso. Tuttavia, ci sono analoghi di farmaci che ci vengono portati da India, Cina ed Egitto. Anche la comunità medica mondiale ha approvato l'uso di analoghi di questi farmaci, che consentono l'1% del costo (rispetto ai farmaci originali) per ottenere lo stesso risultato del trattamento.

Il nostro compito è appena possibile identificare l'epatite C e curarla!
Prenditi cura del fegato! Fai un esame del sangue per l'epatite C oggi
"Prevenire l'epatite. Tutto dipende da te! "

Epatite - sintomi, segni, cause, trattamento e prevenzione dell'epatite virale

L'epatite è una malattia infiammatoria del fegato. Per la natura del flusso, si distinguono epatite acuta e cronica. L'acuto procede con sintomi gravi e ha due esiti: una cura completa o una transizione verso la forma cronica.

Diversi tipi di epatite differiscono l'uno dall'altro in diversi modi di infezione, velocità di progressione, gravità delle manifestazioni cliniche, metodi di trattamento e prognosi per il paziente. L'epatite è caratterizzata da uno specifico complesso di sintomi che, a seconda del tipo di malattia, possono manifestarsi più fortemente di altri.

Cos'è l'epatite?

L'epatite è una malattia infiammatoria acuta o cronica del fegato che si verifica a seguito di infezione con virus specifici o effetti sul parenchima dell'organo di sostanze tossiche (ad esempio alcol, droghe, droghe, veleni).

L'epatite virale è un gruppo di malattie infettive comuni e pericolose per una persona, che differiscono in modo abbastanza significativo tra loro, causate da virus diversi, ma hanno comunque una caratteristica comune: si tratta di una malattia che colpisce principalmente il fegato di una persona e causa la sua infiammazione.

I principali segni di epatite sono dolore addominale, perdita di appetito con frequenti nausea e vomito, cefalea, debolezza generale e febbre a 38,8 ° C, e nei casi più gravi ingiallimento della pelle e degli occhi.

Tipi di epatite virale

  • a causa di sviluppo - epatite virale, alcolica, medicinale, autoimmune, specifica (tubercolosi, opistorsiasi, echinococco, ecc.), epatite secondaria (come complicanze di altre patologie), criptogenetica (di eziologia poco chiara);
  • con il flusso (acuto, cronico);
  • da segni clinici (forme itteriche, anterteri, subcliniche).

Con il meccanismo e le modalità di infezione sono divisi in due gruppi:

  • Avere un meccanismo di trasmissione oro-fecale (A ed E);
  • Epatite, per la quale il contatto del sangue (emopercolato), e più semplicemente - il percorso posato attraverso il sangue, è il principale (B, C, D, G è il gruppo di epatite parenterale).

A seconda della forma di epatite, la malattia può disturbare il paziente per un lungo periodo di tempo e nel 45-55% dei casi si verifica un recupero completo. La forma cronica (persistente) dell'epatite virale può disturbare il paziente per tutta la vita.

Epatite A

L'epatite A o la malattia di Botkin è la forma più comune di epatite virale. Il suo periodo di incubazione (dal momento dell'infezione fino alla comparsa dei primi segni della malattia) va dai 7 ai 50 giorni.

Durante questo periodo, una persona può infettare gli altri. La maggior parte dei sintomi di solito scompare dopo alcuni giorni o settimane, ma l'affaticamento può durare mesi, poiché il fegato ritorna alla normalità. Ci vogliono diversi mesi per riprendersi completamente.

Epatite virale B

Il virus dell'epatite B entra nel corpo con sangue, sperma, acqua e altri fluidi infetti da HBV. L'infezione più comune si verifica durante le trasfusioni di sangue e prodotti sanguigni, parto, procedure dentistiche, iniezioni, tagli domestici e altri contatti. Avvertito dalla vaccinazione.

Epatite C

Il terzo tipo di epatite virale, si diffonde principalmente attraverso il sangue (trasfusioni, aghi, contatto sessuale, ecc.). I sintomi di solito compaiono da 1 a 10 settimane dopo l'infezione, ma possono non essere quasi espressi (l'ittero potrebbe non essere). Il pericolo di epatite C è dovuto al fatto che può portare a gravi epatiti croniche e cirrosi epatica.

Epatite D, E e G

  1. Epatite D. Chiamato dal virus delta. È caratterizzato da un esteso danno epatico con sintomi clinici estesi, decorso grave e trattamento a lungo termine. L'infezione si verifica quando il virus entra nel sangue. Il più spesso succede in una forma affilata, la probabilità del processo di transizione nel cronico - meno del 3%.
  2. Epatite E - I segni di infezione sono simili a quelli dell'epatite A, ma nei casi gravi della malattia, non solo il fegato, ma anche i reni sono danneggiati. La prognosi del trattamento è quasi sempre favorevole. Le eccezioni sono donne incinte nel terzo trimestre, quando il rischio di perdere un bambino si avvicina al 100%.
  3. Il virus dell'epatite G entra anche nel corpo con cibo e acqua contaminati quando viene a contatto con apparecchiature mediche contaminate. È quasi asintomatico. Le manifestazioni cliniche sono simili all'epatite C.

I virus dell'epatite B e C sono particolarmente pericolosi per la salute umana.La capacità per lungo tempo di esistere nel corpo senza manifestazioni evidenti porta a gravi complicazioni a causa della graduale distruzione delle cellule epatiche.

motivi

Le fonti del virus sono vari fattori. I motivi più "tipici" includono:

  • esposizione prolungata al corpo di vari tipi di sostanze tossiche;
  • uso a lungo termine di farmaci - antibiotici, sedativi e stupefacenti,
  • altri farmaci;
  • disordini metabolici e sistema autoimmune;
  • trasfusione di sangue di donatore infetto;
  • uso ripetuto di un singolo ago, solitamente infetto, da parte di un gruppo di individui;
  • sesso non protetto;
  • "Verticale" (intrauterina) via di infezione del bambino dalla madre;
  • comorbidità, come l'HIV, che favoriscono un facile ingresso del virus nel corpo;
  • il tatuaggio non è uno strumento sterile;
  • agopuntura;
  • apparecchiature dentali scarsamente sterilizzate;
  • contatto diretto con una persona malata.

L'epatite può anche derivare da una condizione autoimmune in cui fattori immunitari anormalmente mirati attaccano le cellule del corpo attraverso il fegato. L'infiammazione del fegato può anche verificarsi a causa di problemi di salute, da droghe, alcolismo, sostanze chimiche e tossine ambientali.

Epatite acuta

Cos'è questo? La forma acuta della malattia si sviluppa rapidamente, in pochi giorni o settimane. Questo tipo di epatite può durare fino a 6 mesi. Questa specie si verifica in seguito a:

  • infezione da virus dell'epatite;
  • avvelenamento con droghe o tossine.

La forma acuta è caratterizzata da un inizio improvviso. Questa malattia è caratteristica dell'epatite B, che è di natura virale. In alcuni casi, una persona che è avvelenata da potenti veleni ha una forma acuta di epatite. Le condizioni del paziente si deteriorano a causa di malattia. Potrebbero esserci segni di intossicazione generale.

La forma acuta della malattia è più tipica per tutte le epatiti virali. I pazienti hanno notato:

  • deterioramento della salute;
  • grave intossicazione del corpo;
  • disfunzione epatica;
  • sviluppo dell'ittero;
  • aumento della quantità di bilirubina e transaminasi nel sangue.

Epatite cronica

Cos'è? Sotto l'epatite cronica comprendere il processo diffuso-distrofico di natura infiammatoria, localizzato nel sistema epatobiliare e causato da vari fattori eziologici (virali o di altra origine).

Se l'epatite non viene curata in 6 mesi, allora è considerata cronica. Le forme croniche si manifestano a lungo. I medici di solito classificano l'epatite cronica in base a indicazioni di gravità:

  • l'epatite persistente è solitamente una forma lieve che non si sviluppa o si sviluppa lentamente, con conseguenti danni al fegato limitati;
  • attivo - include danni al fegato progressivi e spesso estesi e danni alle cellule.

L'epatite cronica è asintomatica molto più spesso che acuta. I pazienti spesso apprendono la malattia nel processo di alcuni esami programmati. Se ci sono sintomi, di solito sono inespressi e non specifici. Quindi, i pazienti possono essere disturbati da:

  • La sensazione di pesantezza e distensione nella parte destra, aggravata dopo aver mangiato.
  • Tendenza al gonfiore.
  • Nausea periodica
  • Diminuzione dell'appetito
  • Stanchezza aumentata

In caso di comparsa dei sintomi descritti, è necessario contattare un medico generico, uno specialista in malattie infettive o un epatologo.

Modi di trasmissione

I modi di trasmissione dell'epatite virale possono essere i seguenti:

  • trasfusione di sangue - con trasfusioni di sangue e suoi componenti;
  • iniezione - attraverso siringhe e aghi, che contengono resti di sangue infetto dal virus dell'epatite;
  • rapporti sessuali - durante il rapporto sessuale senza usare il preservativo;
  • verticale - da una madre malata a un bambino durante il parto o prendersi cura di lui;
  • quando si eseguono tatuaggi, agopuntura, piercing con aghi non sterili;
  • per manicure, pedicure, rasatura, epilazione, trucco permanente, se gli strumenti non sono trattati con soluzioni disinfettanti.

I sintomi dell'epatite negli adulti

A seconda della forma e dello stadio di progressione della malattia, l'epatite può essere accompagnata da vari sintomi di lesioni del corpo, i principali sono:

  • dolore doloroso periodico o costante nell'ipocondrio destro;
  • debolezza generale, vertigini, mal di testa;
  • costante sensazione di amarezza in bocca;
  • aumento della temperatura corporea a 37 - 38 gradi (tipico per forma moderata e grave, forma acuta di epatite virale);
  • giallo naturale della parte superiore della pelle, così come i bulbi oculari;
  • diminuzione dell'appetito;
  • odore sgradevole dalla bocca;
  • urina scura;
  • disturbi dispeptici (diarrea, vomito, stitichezza ricorrente);
  • frequente prurito.

Vorrei attirare l'attenzione sul giallo della pelle. Se il virus infetta il fegato, l'eccessiva penetrazione della bile nel flusso sanguigno provoca l'ingiallimento dell'epitelio.

Ma con l'epatite C, l'ittero si sviluppa molto raramente, quindi la pelle potrebbe non avere copertura icterica. Qui, una caratteristica caratteristica è un aumento della temperatura corporea, che è mantenuta a circa 37,5 a 38 gradi. Una donna si sente male, il suo corpo fa male, c'è uno stato di malessere generale che ci ricorda un'infezione acuta respiratoria, ARVI o influenza.

L'ittero si verifica a seguito della bilirubina metabolica, tossica per l'organismo. In violazione delle funzioni del fegato, si accumula nel sangue, si diffonde in tutto il corpo, si deposita nella pelle e nelle mucose e dà loro un colore giallastro.

Il più delle volte, a seguito di una violazione del deflusso dal fegato della bile, parte della quale entra nel flusso sanguigno e si diffonde attraverso il corpo, si verifica prurito: gli acidi biliari, depositati nella pelle, fortemente irritano.

In alcuni casi, i pazienti sviluppano l'epatite acuta fulminante cosiddetta. Questa è una forma estremamente grave della malattia, in cui vi è una morte di tessuto enorme e uno sviluppo estremamente rapido dei sintomi. Se non trattata, tale epatite acuta finisce con la morte.

Forme di sviluppo

Durante l'epatite virale, ci sono 4 forme:

  1. Lieve, spesso caratteristica dell'epatite C: l'ittero è spesso assente, subfebrillare o normale, pesantezza nel giusto ipocondrio, perdita di appetito;
  2. Media: i sintomi di cui sopra sono più pronunciati, dolore alle articolazioni, nausea e vomito, quasi assenza di appetito;
  3. Pesante. Tutti i sintomi sono presenti in una forma pronunciata;
  4. Fulminante (fulminante), non trovato nell'epatite C, ma molto caratteristico dell'epatite B, specialmente nel caso di coinfezione (HBD / HBV), cioè combinazioni di due virus B e D, che causano la superinfezione.

Complicazioni e conseguenze per il corpo

Sia l'epatite acuta che quella cronica possono portare a conseguenze molto gravi. Tra questi vale la pena notare:

  • malattie infiammatorie delle vie biliari;
  • coma epatico (si conclude con la morte nel 90% dei casi);
  • cirrosi epatica - si verifica nel 20% dei pazienti con epatite virale. L'epatite B e le sue forme derivate il più delle volte portano alla cirrosi;
  • cancro al fegato;
  • dilatazione dei vasi sanguigni e successivo sanguinamento interno;
  • accumulo di liquido nella cavità addominale - ascite.

Trattamento dell'epatite

Il trattamento dell'epatite dipende dal fattore eziologico che ha causato il processo infiammatorio nel fegato. Certamente, l'epatite alcolica o autoimmune di solito richiede solo un trattamento sintomatico, disintossicante e epatoprotettivo.

Le tattiche standard per il trattamento dell'epatite riguardano:

  • eliminazione della causa della malattia uccidendo il virus e disintossicando il corpo;
  • trattamento di malattie associate;
  • restauro del fegato;
  • mantenere il normale funzionamento del corpo;
  • aderenza a diete speciali e alcune misure di protezione igienica e igienica.

Trattamento dell'epatite acuta

Il trattamento è necessariamente eseguito in ospedale. Inoltre:

  • la dieta n. 5A è prescritta, riposo semi-letto (in caso di decorso grave - riposo a letto);
  • in tutte le forme di epatite, l'alcol e i farmaci epatotossici sono controindicati;
  • viene eseguita una terapia intensiva di disintossicazione per compensare ciò
  • funzione epatica;
  • prescrivere farmaci epatoprotettivi (fosfolipidi essenziali, silimarina, estratto di cardo mariano);
  • prescritto clisma giornaliero alto;
  • produrre la correzione metabolica - preparati di potassio, calcio e manganese, complessi vitaminici.

dieta

Oltre alla terapia farmacologica, il paziente deve sempre seguire una dieta. I pasti dovrebbero essere basati sulle seguenti regole:

  • completa eliminazione dell'alcool (compresa la birra);
  • divieto di marinare, affumicato, speziato e grasso;
  • si raccomanda carne e pesce magri;
  • Puoi mangiare latticini a basso contenuto di grassi.

La terapia antivirale in tandem con dieta e riposo a letto può portare al pieno recupero. Tuttavia, va notato che l'aderenza alla dieta e alla terapia nutrizionale è richiesta dopo il recupero. Altrimenti, la recidiva e la transizione della malattia all'epatite virale cronica non sono escluse.

Cosa mangiare:

  • vari tipi di tè a base di erbe e bacche, succhi e composte a basso contenuto di zucchero;
  • porridge macinato, ben cotto;
  • varie zuppe e puree vegetali;
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • carne e pesce dovrebbero essere a basso contenuto di grassi, al vapore;
  • frittata di vapore;
  • pane di crusca, segale, biscotti galetny.

Dai dolci puoi mangiare frutta secca, marmellata non troppo dolce, miele. Le mele cotte sono utili, in piccole quantità di banane e bacche.

  • tè molto forte, cioccolato, caffè;
  • fagioli, funghi;
  • acido, salato, troppo dolce;
  • muffin, pasta sfoglia, frittelle, polpette;
  • salsicce e carne in scatola;
  • carne di maiale;
  • uova ripide e fritte.

prevenzione

La prevenzione è necessaria in modo che l'epatite virale non ritorni e, nel caso della manifestazione cronica, non peggiori, non si complichi. La prevenzione consiste nel rispetto delle seguenti regole:

  • esclusione dalla dieta di alcol (completamente);
  • conformità a tutte le raccomandazioni del medico (non saltare i ricevimenti, è corretto usare i farmaci prescritti);
  • dieta (per escludere fritti e grassi, salati e piccanti, conservazione e cibo in scatola);
  • fare attenzione quando si contattano biomateriali contaminati (per operatori sanitari), vale a dire usare DPI (dispositivi di protezione).

Come proteggersi contro l'epatite?

L'epatite virale spesso porta a complicazioni gravi e pericolose, e il loro trattamento non è solo a lungo termine, ma anche costoso.

La prevenzione è la seguente:

  • Lavarsi le mani prima di mangiare
  • Fai bollire l'acqua prima di bere.
  • Lavare sempre frutta e verdura, riscaldare il cibo
  • Evitare il contatto con fluidi corporei di altre persone, compreso il sangue.
  • Per essere protetto durante i rapporti sessuali (anche orali)
  • Per realizzare piercing e tatuaggi solo con dispositivi sterili in centri collaudati
  • Essere vaccinati contro l'epatite.

Che cos'è l'epatite e da dove viene

Posta successiva

Epatite C o assassino affettuoso

Qualsiasi malattia o diagnosi che esponi già di per sé non è piacevole. Siamo abituati a molti e li percepiamo a livello intuitivo, freddo, pressione, influenza. Anche se negli ultimi anni la forma che acquisisce la malattia dell'influenza sta iniziando ad allarmare e spaventare le loro conseguenze. Ma ci sono diagnosi che vengono pronunciate come una frase. Tale diagnosi non è solo spaventosa, ma spaventa colui a cui è stata messa. Dopotutto, questa malattia è considerata incurabile e anche con conseguenze molto gravi. Non per niente nella vita di tutti i giorni, questa malattia si chiama killer affettuoso. È vero e vero? Vediamo... Quindi, per iniziare con la definizione. L'epatite C è una malattia del fegato, di natura infettiva, causata da un virus contenente RNA - il virus dell'epatite C.

Da dove viene?

Il meccanismo di trasmissione del virus è parenterale o ematogeno, cioè attraverso il sangue e i suoi componenti. Di conseguenza, la fonte dell'infezione può essere una persona infetta dal virus dell'epatite C: sia nella forma attiva che latente (porta virus). Non sarai mai infettato dal virus dell'epatite C semplicemente comunicando con una persona malata, anche se ti starnutisce addosso o ti stringi la mano. Affinché si verifichi un'infezione, ci deve essere sangue. E l'infezione nella vita di tutti i giorni (con abbracci, baci, usando piatti comuni, ecc.) Può verificarsi solo quando il sangue di una persona malata entra nel corpo di una persona sana attraverso abrasioni, ferite o tagli, quindi il rischio di infezione nella vita di tutti i giorni (soggetto all'integrità della pelle ) - il minimo. I tassi minimi di infezione da epatite C possono anche essere attribuiti a: rapporti sessuali e la via verticale dell'infezione da madre a figlio. Quindi, durante i rapporti sessuali con un partner - portatore del virus, senza mezzi di protezione, la probabilità di infezione è solo del 5%. Tuttavia, il rischio di infezione aumenta significativamente in presenza di sesso promiscuo - un gran numero di partner. Anche i casi di infezione del bambino da una madre infetta si verificano intorno al 5%, l'infezione si verifica quando il bambino attraversa il canale del parto. Ma il taglio cesareo non può dare una garanzia al cento per cento per evitare l'infezione del neonato. La trasmissione del virus attraverso il latte materno non è scientificamente provata, ma, tuttavia, si consiglia di allattare al seno, soprattutto se vi è una violazione dell'integrità delle ghiandole mammarie.

La principale via di infezione: l'introduzione di una persona sana nel corpo del sangue infetto. Molto spesso questo accade quando i tossicodipendenti usano un ago singolo, usano un rasoio o accessori per manicure con una persona malata. Puoi anche infettarti nei saloni del tatuaggio e del piercing con la negligenza del personale e la cattiva gestione degli strumenti.

Negli studi dentistici, con interventi chirurgici, emodialisi, trasfusioni di sangue, esiste anche il rischio di infezione, ma nei paesi sviluppati è minimo. La percentuale più alta di diffusione e infezione dal virus dell'epatite C si trova nei luoghi di detenzione; tra tossicodipendenti che devono essere iniettati per via endovenosa; nelle istituzioni mediche e nelle unghie con scarsa qualità del servizio, violazione degli standard sanitari e negligenza del personale.

Come riconoscere questo virus astuto?

Trovare se una persona è malata di epatite C o meno, senza test, è praticamente impossibile, perché questo virus insidioso nella maggior parte dei casi non si fa sentire. Il periodo di incubazione dura in media: da un mese e mezzo a sei mesi. Ma molto spesso la forma acuta impercettibilmente e asintomaticamente trabocca nella cronica. Naturalmente, ci sono e possono mostrare alcuni segni di epatite C acuta, tuttavia, essi si riferiscono a segni e sintomi aspecifici, come: affaticamento, debolezza, sonnolenza, perdita di appetito, nausea (a volte vomito), febbre, dolori articolari. Molto spesso, una persona si rivolge a un medico con sospetto di un'altra malattia e già nel processo di esame viene rilevata l'epatite C. Solo negli ultimi stadi della malattia, quando si uniscono cirrosi epatiche, si manifestano ittero e ascite (aumento dell'addome in termini di dimensioni, accumulo di liquidi). In rari casi, l'ittero e anche l'oscuramento delle urine possono comparire anche nella fase di epatite acuta C. Gli anticorpi del virus dell'epatite C, durante l'analisi, si riscontrano nel 90% dei casi nel sangue di una persona tre mesi dopo l'insorgenza della malattia - questo indica il fatto dell'infezione. Tuttavia, i test possono dare risultati falsi positivi, quindi per una diagnosi definitiva viene eseguito un esame completo.

Esiste un'analisi più accurata: il metodo PCR, con cui l'HCV-RNA si trova nel sangue dopo 1-2 settimane dal momento dell'infezione (per confermare i risultati, l'analisi viene eseguita due volte). Vengono eseguiti anche esami del sangue per coagulazione, biochimica e conta ematica completa, ecografia addominale e talvolta biopsia epatica.

Solo esaminando il paziente in modo completo, il medico sarà in grado di fare una diagnosi accurata e di prescrivere un trattamento efficace.

Cosa abbiamo?

Questa malattia, chiamata killer tenero, si riferisce davvero a una malattia molto pericolosa. provoca lo sviluppo di cirrosi e cancro del fegato, e anche a causa di esso ci possono essere complicazioni con un decorso grave, come la glomerulonefrite, per esempio. Ma non può essere considerato incurabile, inequivocabilmente! Secondo le statistiche, nel 10-20% delle persone con forma acuta c'è una ripresa indipendente. Naturalmente, nella maggior parte dei casi, la forma acuta si riversa in quella cronica e quindi è impossibile fare a meno dei farmaci. Ma la percentuale di recupero con un trattamento tempestivo, opportunamente selezionato e intensivo è ottima e ammonta a circa il 60-90%. Pertanto, c'è sempre una possibilità, è necessario solo forza di volontà e il desiderio di recuperare. Questa malattia può essere curata:

Epatite. Trattamento dell'epatite

Epatite e suo trattamento

Tutte le risposte alle tue domande sull'epatite: il servizio di consulenza medica è un modo conveniente per ottenere una risposta gratuita a qualsiasi domanda nel campo della medicina e della salute a cui sei interessato entro 24 ore. Naturalmente, il servizio di consulenza medica non può sostituire una visita dal medico, e le nostre risposte sono solo di consulenza, tuttavia, anche in tali condizioni, il nostro servizio sarà estremamente utile per voi e la vostra famiglia.

Epatite virale C - diagnosi e prevenzione - Prevalenza; meccanismo di sviluppo; Dove e come è possibile essere infettati dal virus dell'epatite C? La possibilità di infezioni sessualmente trasmesse; Se c'è un paziente in famiglia; Diagnosi: molti medici generici sono impegnati nel trattamento di questa malattia, ma non molti hanno conoscenze rilevanti e spesso non hanno esperienza clinica nel trattamento di questa malattia con farmaci moderni. Qualsiasi malattia è sempre più facile da prevenire che curarla - quindi ti forniamo informazioni su cosa fare per evitare l'infezione.

Trattamento dell'epatite C - L'autoterapia è possibile? È possibile evitare il trattamento dell'epatite C sotto controllo medico? Chi ha una prognosi sfavorevole per il recupero? Corso della malattia; qual è il risultato? A quale dottore dovrei andare? Come trattare l'epatite C cronica, qual è il prezzo e la durata del trattamento? Ci sono controindicazioni? Dieta e stile di vita.

Sintomi e trattamento dell'epatite C - Innanzitutto, vorrei richiamare la vostra attenzione sul fatto che questa malattia dovrebbe essere trattata sotto l'esame accurato dello specialista in malattie infettive. Nel caso dell'epatite C cronica, il trattamento verrà gestito da un epatologo o da un gastroenterologo. In nessun caso non nascondere la presenza di questa malattia, e immediatamente andare da un medico specialista.

Pericolo mortale - Assicurarsi di indicare la presenza di questa malattia quando si visitano strutture mediche, studi dentistici, si incontrano con il proprio partner sessuale. Sfortunatamente, il moderno mercato farmaceutico non ha ancora mezzi per salvare una persona dall'epatite una volta per tutte. Tuttavia, non ti preoccupare, il trattamento eseguito correttamente ti darà l'opportunità non solo di vivere pienamente, ma anche di avere figli.

Epatite B cronica nei bambini - Se c'è un problema, devi solo combatterlo. Gli infettologi usano due farmaci per combattere questa malattia. Uno dei quali è Roferon A e l'altro è Lamivudin. E il secondo ha iniziato a usare abbastanza recentemente.

Epatite A, sua origine, sintomi, trattamento - Ognuno di voi almeno una volta nella vita ha sentito parlare di questa malattia di tipo A. In un altro modo, questa malattia è chiamata malattia di Botkin o ittero. Sicuramente tutti hanno sentito, ma non tutti sanno cosa sia. Da dove viene questa malattia e come affrontarla.

Epatite B. Specie della malattia - Il paziente ha la febbre. Inizia il mal di testa e il cattivo benessere generale. Può anche causare eruzioni cutanee e dolori in tutto il corpo. Dopo due o tre giorni, la persona inizia a rifiutarsi di mangiare. È costantemente nauseato e vomita. C'è un forte dolore sotto il bordo destro. Cambiando il colore delle feci e delle urine. Con questo tipo di malattia, il fegato e la milza crescono.

Nutrizione - L'infezione umana con virus di tipo A ed E avviene per via oro-fecale. Il virus entra nel corpo umano attraverso cibo, acqua, feci. I virus di tipo B, C, D e G sono trasmessi per via parenterale - cioè bypassare il tratto digestivo (sessualmente, con varie iniezioni, con trasfusioni di sangue). Le principali fonti di infezione sono le persone che si trovano nella fase di incubazione della malattia.

L'epatite è un'infiammazione del tessuto epatico.

L'epatite C virale è un'epatite causata da un'infezione virale.
L'infiammazione e le malattie del fegato in generale possono essere causate da varie cause. Possono essere, per esempio:

  • sostanze tossiche (alcol, droghe, veleni)
  • aggressività autoimmune sulle proprie cellule epatiche ed epitelio dei tubuli biliari in alcune malattie
  • disturbi del metabolismo del rame e del ferro
  • carenza congenita di alfa 1-antitripsina

La principale differenza tra epatite virale e epatite non virale è, prima di tutto, nella loro causa: diversi virus dell'epatite, che determinano sia il decorso della malattia che i metodi per combatterlo.

Da dove vengono i virus dell'epatite?

L'epatite virale è causata da virus epatotropici che possono solo moltiplicarsi nelle cellule epatiche. Ciò significa che i virus vengono presi solo dal corpo di un'altra persona che ha già un'epatite virale.
Esistono diversi modi di infezione, ovvero la trasmissione del virus da una persona già infetta a una persona ancora non infetta.

I virus epatotropici nelle cellule epatiche (epatociti) svolgono la loro principale missione biologica - si moltiplicano (replicano) per entrare nel sangue e, se fortunati, in un altro corpo umano.
La maggior parte dei virus non uccide la cellula epatica, ma la usa come una fabbrica per riprodurre il proprio tipo. Ma così semplicemente falliscono.
Il sistema immunitario umano è programmato per rilevare tali cellule infette e la loro distruzione spietata.
Pertanto, nell'epatite virale, le cellule del sistema immunitario e le sostanze citotossiche secrete da esse danneggiano gli epatociti.
Gli epatociti non muoiono immediatamente, all'inizio si verificano processi distrofici, le loro funzioni principali sono disturbate. Più il processo immunitario è pronunciato, maggiore è il numero di cellule danneggiate in un breve periodo di tempo, maggiore è il disordine delle funzioni del fegato, e quindi più pronunciate le manifestazioni di epatite. Ecco come si manifesta l'epatite acuta.

Cosa succede negli esseri umani con l'epatite?

Se la risposta immunitaria è adeguata, il corpo stesso verrà liberato dal patogeno, il virus se ne andrà e la persona che si ammala di epatite si riprenderà.
Questo accade con l'epatite A, E, nella maggior parte dei casi con l'epatite B.
Se le forze di difesa immunitaria sono insufficienti nel momento in cui si sviluppa l'infezione primaria, allora il virus rimane nel fegato (persistenza). La malattia entra nella fase cronica. Si verifica con l'epatite C, meno comunemente con l'epatite B.
Le conseguenze di un lungo, persino impercettibile, corso di epatite virale possono essere molto pericolose e portare a risultati irreversibili. Questa è la ragione principale per riconoscere e iniziare il trattamento dell'epatite nel tempo.

L'efficacia del trattamento dell'epatite C con l'interferone pegilato (Pegasys) può essere significativamente aumentata (fino al 100%), se si segue una certa dieta. Un caso clinico di trattamento di successo è presentato in questa pagina.

Cartella clinica

Un cattivo medico cura una malattia, un buon medico cura una malattia.

Tutto sull'epatite

Il fegato è un "filtro" naturale la cui attività è diretta direttamente alla pulizia del sangue, neutralizzando le tossine metaboliche, gli allergeni e i veleni. È uno degli organi più importanti, garantendo il normale funzionamento e l'attività vitale dell'intero organismo. Pertanto, eventuali violazioni nel fegato influenzano la salute umana generale. La malattia più pericolosa per questo organo è l'epatite o l'ittero.

Cos'è l'epatite?

In sostanza, l'epatite è un'infiammazione del fegato causata da una specifica infezione o virus che colpisce l'intero organo. Nonostante la sua assoluta conoscenza e l'efficienza della diagnosi, oggi questa malattia ha un'alta percentuale di prevalenza nella popolazione di tutte le fasce d'età.

L'epatite è diversa. Ha una sua classificazione e si differenzia nella forma del decorso clinico e del tipo di infezione. È stato dimostrato che la malattia può manifestarsi in due stadi - acuta e cronica - con manifestazioni specifiche caratteristiche di questi.

  • Epatite acuta. Il più delle volte è virale o causato da avvelenamento, enterovirus, patogeni di infezioni intestinali e altri tipi di batteri. Si manifesta con un improvviso e evidente deterioramento della condizione generale, lo sviluppo di sintomi di intossicazione, un cambiamento negli indicatori di qualità del sangue, un aumento della temperatura e una violazione della funzionalità del fegato. Nonostante la sua gravità, la malattia nella fase acuta viene curata con successo.
  • Epatite cronica È, di regola, una forma indipendente della malattia delle proprietà distrofiche o una conseguenza dell'epatite acuta avanzata non trattata. Di tutte le malattie epatiche permanenti, questa forma di epatite è la più comune. La malattia è molto insidiosa, in quanto può verificarsi nascosta, senza alcun segno. Gli unici sintomi a volte sono solo un aumento delle dimensioni del corpo, dolore sordo nel giusto ipocondrio e l'immunità dei cibi grassi. Una tipica conseguenza dell'epatite cronica è la cirrosi. Il trattamento è lungo

A seconda dell'origine specifica, l'epatite è suddivisa in 5 tipi principali:

  1. A (HAV) o malattia di Botkin. Il tipo più comune di epatite. La fonte della malattia sono mani sporche o lavate male e cibo, oggetti per la casa, ittero e così via. La durata del periodo di incubazione è di 7-50 giorni. La malattia è generalmente lieve ed è accompagnata da sintomi simili all'ARD. Spesso, il recupero avviene spontaneamente. La persona che ha avuto l'epatite A sviluppa una forte immunità a tutte le altre epatiti.
  2. B (HBV). Un tipo di ittero, con una soglia permanente del 10%. L'infezione viene trasmessa attraverso il contatto sessuale, siringhe non sterili e transplacentare, dalla madre al feto durante la gravidanza. La conoscenza delle principali vie di infezione con il virus consente di capire meglio cos'è l'epatite B. I sintomi della malattia sono spesso identici ad altre forme di epatite e sono lievi. Il periodo di latenza è di 2-3 mesi.
  3. C (HCV). La forma più grave e pericolosa di epatite. Il 70-80% dei casi forma una proporzione cronica. Si diffonde attraverso il sangue contaminato attraverso trasfusioni, siringhe e contatto sessuale. Le manifestazioni cliniche si verificano entro 1-10 settimane. Spesso combinato con altri tipi di epatite. La malattia è letale. Il vaccino è mancante.
  4. D (HDV). Epatite B: "malattia del satellite". Ha uno sviluppo acuto con danni epatici massicci. Una forma molto comune della malattia. Le infezioni da virus portatore (la persona malata) e le fonti simili all'epatite di tipo C e B sono le vie dell'infezione, con una latenza di 3-7 settimane. Il quadro clinico è simile alle manifestazioni di ittero di tipo B, ma con un decorso più grave.
  5. E (HEV). Epatite A "gemello" secondo il metodo di infezione e il complesso dei sintomi. Pericoloso per le donne incinte Di tutti i tipi di epatite ha il più alto tasso di mortalità. Più caratteristico dei paesi dell'Asia centrale e dell'Africa.

Qualunque forma di epatite è pericolosa per la salute umana e richiede l'attitudine più responsabile verso se stessi. La vaccinazione tempestiva e il trattamento completo aiutano a prevenire lo sviluppo di gravi complicanze della malattia e portano al pieno recupero.

motivi

Che cosa causa l'epatite? Le fonti del virus sono vari fattori. I motivi più "tipici" includono:

  • esposizione prolungata al corpo di vari tipi di sostanze tossiche;
  • uso a lungo termine di farmaci - antibiotici, sedativi e stupefacenti, altri farmaci;
  • disordini metabolici e sistema autoimmune;
  • trasfusione di sangue di donatore infetto;
  • uso ripetuto di un singolo ago, solitamente infetto, da parte di un gruppo di individui;
  • sesso non protetto;
  • "Verticale" (intrauterina) via di infezione del bambino dalla madre;
  • comorbidità, come l'HIV, che favoriscono un facile ingresso del virus nel corpo;
  • il tatuaggio non è uno strumento sterile;
  • agopuntura;
  • apparecchiature dentali scarsamente sterilizzate;
  • contatto diretto con una persona malata.

Segni di

L'epatite, i cui sintomi dipendono principalmente dal tipo specifico di ittero, ha un numero di caratteristiche comuni a tutti i tipi di malattia, manifestazioni. Tra loro ci sono:

  • aumento della fatica;
  • diminuzione o completa scomparsa dell'appetito;
  • sensazione di malessere generale;
  • un leggero aumento della temperatura corporea;
  • disagio nella parte superiore dell'addome;
  • lo sviluppo di ittero - una sfumatura gialla per la pelle e il bianco degli occhi;
  • dolore articolare;
  • manifestazione di bradicardia, insonnia e stato mentale depresso;
  • irritabilità;
  • milza e fegato ingrossati;
  • mal di testa;
  • nausea o vomito;
  • decolorazione di urina (marrone) e feci (bianco);
  • dolore e costrizione subcostale;
  • "Asterischi" di vasi sanguigni sulla pelle;
  • gonfiore e ritenzione di liquidi;
  • disturbi endocrini;
  • fine delle mestruazioni;
  • l'anemia;
  • infiammazione dei reni;
  • fibrosi dei polmoni.

Altri segni di epatite sono possibili. Tuttavia, in ciascun caso, saranno puramente individuali e dipendono dalle proprietà funzionali e dalla risposta del paziente alle comorbidità.

trattamento

L'epatite è una malattia atipica e richiede un trattamento adeguato. Diagnosi precoce, il modo giusto per la fisiatria e il rispetto dei pazienti con tutte le prescrizioni mediche garantiscono un buon risultato e il completo recupero.

Le tattiche standard per il trattamento dell'epatite riguardano:

  • eliminazione della causa della malattia uccidendo il virus e disintossicando il corpo;
  • trattamento di malattie associate;
  • restauro del fegato;
  • mantenere il normale funzionamento del corpo;
  • aderenza a diete speciali e alcune misure di protezione igienica e igienica.

Non esiste un trattamento identico per l'epatite. Ogni complesso terapeutico è costituito tenendo conto di tutte le caratteristiche tipologiche del virus, della gravità della malattia e delle particolari proprietà del paziente. Poiché l'epatite è considerata una malattia complessa, il trattamento viene di solito eseguito in ambito ospedaliero ospedaliero.

prevenzione

Il modo migliore per evitare l'infezione da epatite è prevenire la malattia e seguire semplici regole per la propria protezione:

  • Lavare sempre le mani accuratamente con acqua e sapone.
  • bere acqua bollita e pulire verdure e frutta;
  • utilizzare il trattamento termico del cibo;
  • evitare il contatto diretto con i fluidi corporei di persone e animali;
  • non usare estranei e non dare i loro articoli per l'igiene personale (spazzolino da denti, rasoio, set manicure, ecc.);
  • praticare sesso sicuro usando contraccettivi di barriera;
  • non utilizzare strumenti non sterili o riutilizzabili per iniezioni, tatuaggi, ecc.

La vaccinazione è anche molto efficace nel prevenire l'epatite.