Ecografia del fegato

Cibo

L'ultrasuono è un metodo diagnostico classico usato in medicina insieme ai moderni metodi di rilevazione delle malattie: computer e risonanza magnetica. Nel programma di esame della cavità addominale, l'ecografia epatica viene eseguita più frequentemente.

Alla nota: il fegato è responsabile della neutralizzazione (neutralizzazione) di sostanze tossiche, è un deposito di sangue, sintetizza proteine ​​e alcuni carboidrati, regola la quantità di lipidi nel plasma sanguigno, distrugge gli ormoni che sono diventati inutili per il corpo e svolge molte altre funzioni. Inoltre, il fegato è l'unico organo del corpo umano in grado di auto-guarire.

Descrizione generale della procedura ad ultrasuoni

Il metodo di diagnostica ecografica del fegato si basa sulla proprietà delle onde ultrasoniche assorbite dai tessuti corporei e parzialmente riflesse dagli organi densi.

Il fegato è un organo parenchimale con una struttura densa, quindi l'ecografia, riflessa dai suoi bordi, viene convertita dal sensore in impulsi elettrici, che vengono elaborati da un programma speciale e visualizzati sul monitor di un computer come un'immagine. La qualità dell'immagine dipende dall'angolo di inclinazione tra l'onda ultrasonica e il confine dell'organo.

Per il quadro più informativo, il medico può chiedere al paziente sdraiato sulla schiena di girarsi su un fianco, alzarsi in piedi dritti oa quattro zampe, sedersi o chinarsi.

Per migliorare la ricezione e la trasmissione delle onde ultrasoniche, viene applicato un gel a base d'acqua, che viene applicato sulla pelle dell'addome del paziente. In assenza di un gel, l'esame è impossibile: l'ecografia viene riflessa dalla superficie della pelle, come da uno specchio, senza penetrare negli organi interni.

Indicazioni per ecografia epatica

Chi e perché designa i test del fegato

L'ecografia epatica può essere prescritta da un medico generico, un gastroenterologo, un epatologo, un oncologo nei seguenti casi:

  • la presenza di denunce del paziente, segni clinici o dati di laboratorio che indicano la possibilità di danno epatico:
    • giallo della pelle e delle mucose, proteine ​​dell'occhio;
    • colorazione delle urine in giallo brillante;
    • elevata bilirubina ematica;
    • dolore sordo, pesantezza, disagio nell'ipocondrio destro;
    • nausea, vomito, ecc.;
  • chiarimento dei risultati di altri metodi diagnostici;
  • sospetto di neoplasia;
  • individuazione delle metastasi epatiche e determinazione della loro localizzazione e numero;
  • farmaci a lungo termine o abuso di alcool;
  • diagnosticato malattie acute e croniche del fegato e della cistifellea;
  • lesioni addominali e valutazione della loro gravità;
  • Controllo a ultrasuoni durante l'intervento chirurgico;
  • visita medica del dispensario;
  • monitoraggio dell'efficacia del trattamento chirurgico o conservativo.

Controindicazioni

L'ecografia epatica può essere eseguita a qualsiasi età e per qualsiasi malattia associata.

L'unica controindicazione per un esame di routine è il danno purulento alla pelle dell'addome. Tuttavia, in situazioni di emergenza (con dolore acuto nel giusto ipocondrio), questa condizione non sarà considerata una controindicazione.

Preparazione per ecografia epatica

La presenza di gas nell'intestino può influire sul contenuto informativo del sondaggio e causare una diagnosi errata. Pertanto, prima dell'ecografia del fegato, è necessario preparare adeguatamente l'intestino.

3-5 giorni prima della procedura, gli alimenti che causano un aumento della formazione di gas (cavolo, frutta dolce, prodotti caseari, pane nero, prodotti da forno lievito, bevande gassate) dovrebbero essere esclusi dalla dieta quotidiana.

È necessario cambiare la modalità dei pasti: il cibo deve essere diviso (4-5 volte al giorno) e in piccole porzioni.

La quantità di fluido che si beve non deve superare 1,5 litri al giorno.

Nei disturbi digestivi cronici e flatulenza, si consiglia di assumere preparazioni enzimatiche (Festal, Penzital, Pancreatina, Mezim-forte, Panzinorm, ecc.).

Per ridurre la formazione di gas dovrebbe essere consumato carbone attivo, Smektu, Espumizan, infuso di camomilla.

Per la costipazione persistente e la distensione addominale alla vigilia e immediatamente prima dell'ecografia del fegato (1 ora), è necessario somministrare un clistere purificante. Per le persone sane, il rispetto di questa condizione è facoltativo.

L'esame ecografico viene eseguito a stomaco vuoto, quindi l'ultimo pasto dovrebbe essere non prima di 8 ore prima della procedura.

Nel caso dell'ecografia del fegato in caso di emergenza non è richiesta alcuna preparazione.

È importante! L'ecografia del fegato non viene effettuata entro 2 giorni dalla fluoroscopia dello stomaco con contrasto ed esofagogastroduodenoscopia. Dopo la laparoscopia (chirurgia mini-invasiva sulla cavità addominale), l'esame viene eseguito non prima che in 3-5 giorni.

La metodologia del

L'esame del fegato viene effettuato su base ambulatoriale. La durata della procedura è compresa tra 15 e 30 minuti.

Il paziente si trova sul lettino diagnostico in posizione supina. Se necessario, potrebbe essere necessario modificare la posizione del corpo.

La diagnosi ecografica del fegato non dà al paziente alcun disagio ed è completamente indolore. Dopo il sondaggio, puoi iniziare immediatamente ad abituarti agli affari, tornare al lavoro, mettersi al volante di un'auto.

Gli effetti collaterali e le complicazioni dell'ecografia del fegato non causano.

Decodifica risultati

Il medico consegna le conclusioni alle mani del paziente immediatamente dopo l'esame. Questa è una forma con registrazioni e un nastro di carta con un'immagine fissa dell'area in esame.

Cosa mostra l'ecografia epatica

Cirrosi epatica - negli stadi iniziali di cambiamenti diffusi nel fegato e un aumento del suo volume, e con la progressione della malattia, il fegato diminuisce a causa dell'indurimento su larga scala degli epatociti.

Epatite acuta e cronica - un aumento delle dimensioni del fegato da parte degli ultrasuoni, così come l'eterogeneità della sua struttura indicano lo sviluppo di un processo infettivo nel corpo.

Le metastasi nelle patologie tumorali sono rilevate 20 volte più spesso delle neoplasie maligne primarie e nel 90% dei casi si tratta di focolai multipli.

L'emangioma epatico viene diagnosticato mediante ecografia nel 14% della popolazione e nelle donne 4 volte più spesso che negli uomini. L'educazione è una rete di più vasi capillari che possono raggiungere grandi dimensioni, occupando quasi tutte le parti di un organo.

L'epatoma (carcinoma epatocellulare) è il tumore più comune del fegato, caratterizzato da una rapida crescita e da un decorso particolarmente aggressivo.

Calcio - depositi di sali di calcio - sono dense, singole o multiple formazioni che si formano a seguito di un'infezione batterica precedentemente trasferita (malaria, tubercolosi, amebiasi, ecc.) O invasione elmintica (giardiasi).

Le cisti del fegato - più comuni, da pochi millimetri a 10 cm, hanno una forma arrotondata, una capsula densa, all'interno della quale contiene liquido.

Distrofia grassa - secondo i dati degli ultrasuoni, un aumento del fegato, aree di compattazione, contorni sfocati e maggiore densità possono essere segni di degenerazione del tessuto adiposo del fegato.

Il tasso di ecografia epatica

Durante la diagnosi, il medico presta particolare attenzione alla posizione, alla struttura e all'uniformità del fegato, alle condizioni della colecisti e dei dotti biliari, ai piccoli e grandi vasi sanguigni nel fegato, alle dimensioni dell'organo e ai suoi lobi, identifica focolai patologici e / o inclusioni estranee, ne valuta la gravità e prevalenza, ecc.

La dimensione del fegato mediante ultrasuoni negli adulti:

  • dimensione antero-posteriore del lobo destro - fino a 12, 5 cm;
  • dimensione anteriore-posteriore del lobo sinistro - fino a 7 cm;
  • la dimensione trasversale del corpo è da 20 a 22, 5 cm.

L'angolo inferiore del fegato deve avere una forma a punta.

I contorni sono uniformi e regolari intorno al perimetro, la struttura è omogenea.

Tutti i grandi vasi sanguigni (portale, cavità inferiore, vene portale) dovrebbero essere chiaramente visibili.

Qualsiasi deviazione da questi indicatori è la ragione della diagnosi differenziale (comparativa) dei cambiamenti rilevati utilizzando metodi di ricerca moderni o l'osservazione delle condizioni del paziente entro i limiti di tempo stabiliti dal medico curante.

Dove ecografia del fegato

È possibile sottoporsi ad un esame ecografico del fegato in qualsiasi istituto medico, per propria volontà o per ragioni mediche.

Tuttavia, in ogni caso, le mani del paziente dovrebbero avere un riferimento ufficiale per una procedura diagnostica che solo un medico può scrivere.

Diagnosi dei sintomi

Scopri le tue possibili malattie e quale dottore dovresti visitare.

Descrizione dell'ecografia del fegato nella cirrosi

Ultrasuoni per la cirrosi epatica.

Nella fase iniziale della malattia, la cirrosi del fegato da differenziare con l'ecografia è difficile. Non ci sono segni specifici.

Inizialmente, potrebbe esserci un aumento dei lobi totali del fegato, principalmente il caudato.

I sintomi della cirrosi possono essere ulteriormente descritti come segue.

- una diminuzione delle dimensioni del fegato (le cellule del fegato muoiono e il tessuto connettivo si sviluppa al loro posto, la trasformazione del fegato).

- i contorni del fegato non sono lisci, bitorzoluti (compaiono focolai grandi e piccoli).

- la conduzione del suono del fegato diminuisce a causa di cambiamenti nel parenchima epatico, il suo ispessimento, la dispersione e l'assorbimento dei raggi)

- ecostruttura eterogenea. Foci multiple iperecogene (fibrosi, pareti ispessite dei rami intraepatici della vena porta) e ipoecogeni (rigenerazione o normale parenchima epatico).

- l'ecogenicità generale e l'attenuazione del segnale negli strati profondi del parenchima aumenta.

- modello vascolare cambiato. La visualizzazione della vena porta è ridotta (sebbene le pareti siano ispessite). I vasi di piccolo e medio calibro non sono visualizzati. Aiuta in modo significativo TsDK.

- nell'area della porta del fegato potrebbe esserci un aumento della loro ecogenicità (fibrosi).

- individuazione della sindrome da ipertensione portale (vena portale extraepatica superiore a 14 mm, espansione della vena splenica superiore a 6-7 mm, ecc., vedi sotto). Successivamente, dopo lo sviluppo di collaterali, il diametro della vena porta diminuisce.

- assicurati di indagare sulla presenza di collaterali (nell'area del cancello, nel lobo sinistro del fegato, nella milza, ecc.). Identificare Porto # 8212; collaterali di cavalleria (usando cdk)

- genesi epatica di ittero è rilevata in assenza di espansione interna e dotti biliari extraepatici.

- aumento del diametro della vena porta, splenico, mesenterica superiore.

- un aumento delle dimensioni e dell'area della milza (40 # 8212; 50 # 8212; 60 cm2, più di 5,5 cm di spessore e più di 11 cm di lunghezza).

Diagnosi differenziale della cirrosi epatica.

- Diff. diagnosi di ipertensione portale dovuta ad altre cause (trombosi, tumori e lesioni metastatiche e compressione della vena porta, sindrome di Budd-Chiari (obliterazione endoflebitica o compressione del tumore, trombo), fibrosi portale congenita primaria, linfonodi alterati e compressione, rispettivamente, trasformazione cavernosa vena). Assicurati di guardare la velocità lineare del flusso sanguigno nel tronco e nei rami intraepatici della vena porta. Spesso c'è una diminuzione di lsk nei rami della vena nera. Gli indicatori nel bagagliaio sono un po 'più alti (con l'aspetto dei collaterali potrebbe superare la norma). La velocità del flusso sanguigno lineare è inferiore a 15-23 cm-s.

- diff. diagnosi con danni al fegato solidi multipli.

CONFRONTO OBBLIGATORIO DEL MODELLO ULTRASONICO DEL FEGATO CON DATI CLINICI E DI LABORATORIO!

La sindrome è caratterizzata da ultrasuoni

- aumento del diametro della vena porta (prima dell'apparizione dei collaterali), splenico, mesenterica superiore, mesenterica inferiore.

- diminuzione lsk (guarda tronco tronco vene e rami).

- un aumento delle dimensioni della milza.

- Porto # 8212; anastomosi cavale (usare cdk). Strutture tubolari ipoecogene, pareti scarsamente visualizzate. Diff. Con i linfonodi.

- ascite (guardiamo nelle tasche laterali della cavità addominale, a sinistra del fegato, sotto la superficie viscerale del fegato, nella piccola pelvi).

Cirrosi epatica su ultrasuoni. Carcinomatosi del peritoneo su ultrasuoni.

Classificazione.
• Infiammatorio (con epatite) (gli stessi segni della siderocirosi o della cirrosi autoimmune).
• Tossico.
• Biliari secondarie.
• Colangite sclerosante primitiva.

Manifestazioni cliniche. sonnolenza, riduzione della tolleranza all'esercizio, perdita di peso (occasionalmente aumento di peso a causa di ascite grave), sensazione di pesantezza o pienezza nell'addome superiore, nausea, vomito; Distorsione della parete addominale anteriore, ittero, prurito e graffi, nevi dei ragni, telangiectasia, eritema palmare, glossite; disturbi ormonali, edema, insufficienza epatica e sanguinamento gastrointestinale, coma.

Diagnosi.
• Anamnesi: uso di alcol, epatite virale, farmaci.
• Ispezione: il fegato è denso, la sua dimensione viene prima ingrandita, quindi diminuisce.
• Test di laboratorio: riduzione della colinesterasi, tempo di protrombina per Kvik, albumina; aumento dei livelli di fosfatasi alcalina, fosfatasi alcalina epatica, GGT, bilirubina (diretta coniugata). Screening di marcatori sierologici di epatite, valutazione della coagulazione, ecc.
• L'esame ecografico del significato diagnostico è paragonabile alla TC.
• Biopsia (per esempio, usando l'ago Mengini), esame istologico.

Dati ad ultrasuoni
Nota. cambiamenti iniziali nella struttura e nella forma del fegato nella cirrosi sono seguiti da cambiamenti vascolari (nella forma infiammatoria e tossica). In primo luogo, il fegato viene ingrandito, quindi si restringe e diventa atrofizzato. Il lobo destro del fegato è solitamente rugoso, mentre la sinistra è ingrandita e può anche entrare in contatto con la milza (un segno di "baciare" il fegato e la milza).
• Aumento del lobo caudato del fegato.
• Arrotondamento del bordo del fegato, superficie ondulata, difetti visibili della capsula.
• Rapido esaurimento del sistema portale con un netto accorciamento dei rami dei vasi portali verso la periferia

• Segni di ipertensione portale:
- Flusso sanguigno inverso.
- Flusso sanguigno collaterale.
- Ricanalizzazione della vena ombelicale.
- splenomegalia
- Ascite.

• Possibili cause dell'ostruzione del dotto biliare:

Segni di pancreatite cronica.
- Ostruzione del dotto biliare comune.
- Cisti del dotto biliare comune.
- Sclerosi biliare

Precisione della diagnostica ecografica. Gli ultrasuoni non diagnosticano in modo affidabile la cirrosi nella fase iniziale. Tutti i criteri diagnostici dovrebbero essere considerati. Difficile è la differenziazione della cirrosi con fibrosi grave. La diagnosi ecografica della cirrosi epatica avanzata è accurata al 100%.

Carcinomatosi del peritoneo su ultrasuoni

Manifestazioni cliniche. gravi sintomi somatici, dolore addominale diffuso, parete addominale anteriore fortemente tesa a causa dell'ascite.

Diagnosi.
• Anamnesi (diagnosi di malattia maligna).
• Esame ecografico.
• Aspirazione del liquido ascitico con successiva analisi batteriologica, citologica e di laboratorio (contenuto di leucociti, proteine, fegato e enzimi pancreatici, LDH, colesterolo, glucosio).
• Peritoneo TIAB per esame citologico.
• Laparoscopia.

Dati ad ultrasuoni
• Prevalentemente fluido anecoico nella cavità addominale (ascite) contenente particelle solide ecogeniche in movimento.
Con una piccola quantità di fluido ascitico: contorno anecoico intorno agli organi addominali.
Con una grande quantità di fluido ascitico: anelli galleggianti dell'intestino, adiacenti l'uno all'altro.

• Ispessimento del peritoneo e del mesentere.
• La definizione di un tumore è possibile.

Precisione della diagnostica ecografica. La diagnosi si basa sui risultati delle analisi di laboratorio del fluido ascitico (cellule maligne) e della laparoscopia. L'esame ecografico dà risultati misti.

Cirrosi epatica

La cirrosi epatica è un processo caratterizzato dalla distruzione cronica del parenchima epatico normale con la sua sostituzione con tessuto fibroso e nodi di rigenerazione. La cirrosi può essere una continuazione di tali malattie come epatite cronica, fibrosi epatica congenita, atresia dei dotti biliari, fibrosi cistica, disturbi metabolici (malattia di Wilson, glicogenosi, galactemia, sindrome di Budd-Chiari), e si verificano anche a causa degli effetti collaterali di un certo numero di farmaci. A volte nei pazienti neonatali che hanno ricevuto nutrizione parenterale a lungo termine può verificarsi cirrosi epatica.

I segni caratteristici della cirrosi includono:

  1. diminuzione del lobo destro del fegato e del segmento mediale del lobo sinistro con ipertrofia compensatoria del segmento laterale dei lobi di sinistra e caudato;
  2. bordo irregolare del fegato;
  3. parenchima epatico eterogeneo;
  4. un aumento dell'ecogenicità del parenchima con un aumento dell'assorbimento degli ultrasuoni, causato da infiltrazione di grassi secondari o una diminuzione dell'ecogenicità del parenchima dovuta alla presenza di tessuto fibroso e nodi di rigenerazione.

Nel corso della cirrosi, possono essere rintracciati diversi stadi: iniziale, formato e terminale. L'immagine ecografica varia con lo stadio della cirrosi.

Durante la cirrosi iniziale, vengono rilevati singoli segnali di eco di ampiezza ampia con limiti irregolari, che sono determinati contro impulsi di ampiezza diversa. Il parenchima della milza non è cambiato.

In caso di cirrosi formatasi, vengono rivelate ampie aree arrotondate del sigillo, che consistono in echi medi di ampiezza diversa (ma in un numero molto maggiore di ampiezza elevata). Queste aree sono separate da regioni di rarefazione formate da echi di bassa ampiezza. Il parenchima epatico sull'ecogramma assume un aspetto a mosaico. Allo stesso tempo, il modello vascolare varia considerevolmente, i piccoli rami della vena porta non sono visibili, la vena stessa è dilatata, le sue pareti sono sigillate. Piccole navi possono essere viste alla periferia dell'organo, la cui origine è probabilmente connessa con lo sviluppo di collaterali tra il portale e le vene di appendice. Assorbimento significativamente maggiore degli ultrasuoni da parte del parenchima epatico.

Nel valutare la milza e la vena splenica, vengono determinati il ​​consolidamento del parenchima piccolo-focale e la dilatazione della vena, che viene aggraffata nell'area del cancello. Nella fase terminale, l'ecogenicità dell'organo è ridotta rispetto alle fasi precedenti e può essere vicina alla norma. Questo fenomeno è apparentemente dovuto alla sostituzione relativamente completa del normale parenchima del fegato da parte del tessuto connettivo e alla diminuzione delle strutture che riflettono gli ultrasuoni con diverse densità. Tuttavia, vi è un intenso assorbimento degli ultrasuoni, l'espansione del portale e delle vene spleniche, la compattazione del parenchima della milza.

In caso di cirrosi epatica, quasi tutti i vasi del sistema portale soffrono, quindi, determinare la natura dei cambiamenti nel flusso sanguigno da parte loro consente di differenziare gli stadi di questa malattia, rivelando la presenza di ipertensione portale. La velocità e il volume del flusso sanguigno sono determinati nel portale, nelle vene epatiche, spleniche, epatiche e spleniche. I dati del flusso sanguigno non cambiano rispetto alla norma nelle persone con epatite cronica, ma con il progredire della cirrosi e l'ipertensione portale, il portale e le vene spleniche si espandono, la velocità del flusso sanguigno si riduce, ma il flusso sanguigno aumenta. Nelle vene epatiche, il flusso sanguigno cambia qualitativamente. Quindi, se nelle persone sane è di natura sinusoidale, quindi nella cirrosi epatica, specialmente negli stadi terminali e formati, lo spettro Doppler ha una distinta forma a nastro. La velocità del flusso sanguigno nelle arterie epatiche e spleniche aumenta, e nell'arteria splenica, la forma della curva Doppler ha spesso una componente diastolica a due fasi, il che suggerisce che vi è una difficoltà nel flusso sanguigno a causa di un aumento della resistenza delle pareti dei vasi. Quest'ultimo è confermato dai dati dell'indice degli impulsi, che è significativamente aumentato.

Nella fibrosi, il contorno del fegato sull'ecogramma è solitamente irregolare: echi multipli, forti e piccoli vengono registrati dal parenchima, distribuiti uniformemente sulla sezione dell'organo. Assorbimento del parenchima ultrasonico insignificante. La vena porta può avere un diametro normale, ma per la maggior parte è ristretta o non ha un lume, accanto a essa possono essere visualizzati molteplici collaterali - la cosiddetta trasformazione angiomatosa. In tutti i casi, le pareti delle vene sono significativamente ispessite. La cistifellea è ingrandita, deformata, le sue pareti sono anche significativamente ispessite.

Nella fibrocholangiokistosi, si osserva un quadro ecografico simile, ma allo stesso tempo, i densi segnali eco lineari delle fibre del tessuto connettivo vengono rivelati sullo sfondo della compattazione su piccola scala del parenchima. La loro origine è apparentemente dovuta alla presenza di più piccole cisti nei dotti biliari intraepatici, che non sono visibili sugli ecogrammi come cisti a causa delle loro piccole dimensioni.

Inoltre, piccolo sigillo di diffusione del parenchima focale si osserva anche nella cirrosi biliare del fegato, ma la struttura della vena porta non soffre.

Cosa mostra l'ecografia del fegato

Il fegato è la ghiandola più importante della secrezione esterna, che svolge nel corpo un intero complesso di funzioni fisiologiche di base. Le malattie di questo organo portano ad un significativo deterioramento della qualità della vita. Uno dei principali metodi strumentali per lo studio del fegato è l'ecografia.

Quando è indicata un'ecografia del fegato? Come prepararsi adeguatamente per questo? Cosa mostra un'ecografia del fegato e come viene eseguita la trascrizione? Qual è la dimensione normale del fegato mediante ultrasuoni negli uomini e nelle donne adulte? Puoi leggere su questo e molte altre cose nel nostro articolo.

Indicazioni per ultrasuoni

La decisione di condurre un'ecografia del fegato può essere presa sulla base dei sintomi del paziente, del sospetto del medico di una certa patologia d'organo o dei risultati degli esami di laboratorio. Si consiglia di sottoporsi a visita ecografica:

  • Ingiallimento delle mucose, della pelle e della sclera degli occhi;
  • La presenza di dolore nell'ipocondrio destro, che si forma nel processo di sforzo fisico, l'uso di cibo "pesante" o di alcol;
  • Sospetti di qualsiasi tipo di tumore localizzato nella cavità addominale, così come lesioni di quest'area;
  • Malattie della colecisti e del pancreas;
  • Uso sistemico a lungo termine di un certo numero di droghe o alcolismo, tossicodipendenza;
  • Patologie epatiche croniche;
  • Epatite di qualsiasi tipo;
  • Problemi ginecologici, così come la selezione di contraccettivi ormonali necessari per una donna;
  • Monitorare le attuali dinamiche di malattie direttamente o indirettamente correlate al lavoro del fegato;
  • Risultati positivi di test di laboratorio, che indicano una lesione dell'organo o la presenza di un processo infiammatorio in esso;
  • Sospettato di avere parassiti o ascessi nel fegato.

Preparazione per la diagnosi ecografica del fegato

La preparazione di base per l'esame ecografico del fegato e di altri organi della cavità addominale include prevalentemente una dieta speciale - il paziente deve ridurre al minimo la concentrazione di gas nell'intestino al momento dell'evento.

4 giorni prima dell'ecografia, dovresti eliminare completamente dagli alimenti dietetici quotidiani che causano un aumento della formazione di gas - questi sono soda, latte in qualsiasi forma, legumi, verdure crude, pane nero, pasticcini ad alto contenuto calorico, sottaceti, marinate e cibi ricchi di fibre e cibi grassi e fortemente fritti.

Come supplemento per le persone inclini alla flatulenza, l'uso razionale di enzimi (mezim, festali), espumizan, carbone attivo e enterosorbenti sarà razionale. 2 giorni prima dell'esame ecografico, sono vietate la colonscopia e la gastroscopia.

L'ecografia stessa viene effettuata a stomaco vuoto, per 12 ore prima che l'esame debba astenersi dal mangiare e utilizzare solo acqua pulita, e anche di non fumare.

sondaggio

L'esame ecografico del fegato e degli organi addominali è una procedura completamente indolore eseguita su moderne apparecchiature che utilizzano onde ultrasoniche.

Il dispositivo produce impulsi audio direzionali riflessi dai tessuti - un segnale inverso con diversa impedenza acustica viene ricevuto attraverso il sensore, dopo di che i dati vengono elaborati dal sistema e un'immagine in due dimensioni o tridimensionale viene formata in tempo reale.

Prima della procedura, il paziente si spoglia fino alla vita e viene posto sul divano con la schiena abbassata (in alcuni casi, ad esempio, quando si esaminano i reni, è necessario avere una presentazione sullo stomaco rivolto verso il basso).

Il medico USDG applica alla pelle un gel speciale per una migliore conduzione degli impulsi, dopodiché inizia a monitorare gli organi principali - fegato, reni, ghiandole surrenali, pancreas, ureteri, stomaco, intestino, milza, cistifellea, aorta addominale, ecc. in generale, valutando i loro parametri generali e, in particolare, considerando i singoli elementi di un dato sistema.

Più avanti nell'articolo troverete informazioni sulla decodifica degli ultrasuoni del fegato, nonché imparare quali sono le regole della dimensione del corpo negli adulti.

La dimensione normale del fegato negli uomini e nelle donne adulte mediante ultrasuoni

Un esame ecografico completo del fegato include il monitoraggio di tutti i suoi componenti e il lavoro nel suo complesso. Nelle prime fasi dello sviluppo di patologie, un medico USDG può identificare i segni isolati di danno, mentre nel processo di sviluppo attivo di una malattia o di una sindrome, i cambiamenti distruttivi influenzano sia il tessuto dell'organo che i suoi vasi sanguigni.

Esame del parenchima epatico

Comprende i seguenti passaggi:

  • Ecogenicità generale o capacità di trasmettere gli ultrasuoni attraverso se stessa. Un organo completamente sano trasmette onde ultrasoniche in modo uniforme sulla sua superficie. Allo stesso tempo, il livello generale del parametro è leggermente più alto (o uguale) di quello del pancreas e significativamente inferiore a quello della milza;
  • Lunghezza. Normalmente, la lunghezza del lobo destro del fegato in un adulto dovrebbe essere non più di 15 centimetri, e la sinistra - non più di 12 centimetri;
  • Dimensione trasversale Nelle persone sane, il fegato nelle dimensioni trasversali va dai 20-22 centimetri;
  • Grit. Un fegato sano su tutta la superficie del parenchima è a grana fine, senza anormalità strutturali;
  • Educazione volumetrica Per un corpo sano, qualsiasi educazione volumetrica è assolutamente inaccettabile!

Nella tabella sono presentati gli indici epatici normali per gli ultrasuoni negli adulti:

Esame dei vasi sanguigni del fegato

Lo studio della griglia principale dei vasi sanguigni che forniscono sangue al fegato include una valutazione qualitativa e quantitativa di:

  • Vena portale o portale. In un adulto sano, con una respirazione silenziosa, la dimensione trasversale della vena porta del fegato non può normalmente superare i 13 millimetri e il flusso sanguigno dovrebbe essere diretto al fegato, non da esso. Inoltre, la velocità stimata del flusso sanguigno durante la ritenzione del respiro durante l'espirazione è normale, questo indicatore varia tra 22 e 24 centimetri al secondo;
  • Arteria epatica Normalmente, l'arteria epatica è suddivisa in rami sinistro e destro, mentre la dimensione trasversale della struttura non deve superare i 6 millimetri e la velocità del flusso sanguigno nella posizione specificata - da 75 a 80 centimetri al secondo;
  • Vene epatiche In una persona sana, queste strutture possono avere una forma variabile - possono essere formate da tre rami principali (sinistra, destra e intermedio), oppure possono formare un tipo strutturalmente sciolto, quando i rami delle navi sono simili alle radici di un albero e hanno più di 10 piccoli rami. Le dimensioni trasversali normali delle vene epatiche in un organo sano vanno da 0,5 a 1 centimetro;
  • Vena cavale inferiore. Il parametro diagnostico principale della vena cava è il suo diametro, che normalmente va da 2 a 2.4 centimetri.

Come supplemento, un medico USDG può eseguire una scansione duplex. Per questo vengono utilizzati moderni dispositivi ad ultrasuoni in grado di catturare l'effetto Doppler - il cosiddetto redshift delle strutture durante il movimento. Il paziente studiato non sentirà la differenza nei metodi di base e aggiuntivi della procedura, tuttavia, il tempo totale dell'evento può aumentare di 10-15 minuti.

Deviazioni sugli ultrasuoni

Di seguito, un tipico elenco di anomalie nel processo di diagnosi ecografica del fegato, che suggerisce o pone accuratamente una possibile diagnosi patologica sulla base dei dati ottenuti, è dato:

  • Ecogenicità eterogenea. Di solito indica un cambiamento patologico nel tessuto epatico ed è un segno di epatite da tipo grasso o cirrosi nella fase iniziale;
  • Aumentare le dimensioni del corpo. Indica la presenza di un processo infiammatorio cronico, caratteristico di epatite, epatite o cirrosi nella fase iniziale;
  • Ridurre le dimensioni del corpo. Indica la cirrosi tardiva o allo stadio terminale;
  • Grana grossa, noduli o tuberosità. Caratterizza la crescita di processi fibrosi con la formazione di cicatrici, granulazioni e la formazione di tessuti connettivi. Può indicare un numero di patologie con il fegato, di regola, di natura cronica;
  • Educazione volumetrica Di solito indicano la presenza di cisti o ascessi nel corpo, che si formano in caso di forme generalizzate di lesioni batteriche della cavità addominale, anche nella sepsi;
  • Movimento inverso del flusso sanguigno nella vena porta. Un chiaro segno di ipertensione portale;
  • Espansione delle vene epatiche. Insieme all'arrotondamento dei bordi dell'organo e alla leggera eterogeneità del parenchima indica la presenza di epatite;
  • Macchie scure. Può indicare la presenza di emangioma, linfoma o cancro del fegato;
  • Formazione leggera rotonda, che occupa almeno un terzo di uno dei lobi del fegato. Alta probabilità di avere epatomi;
  • Aree scure in miniatura Infestazione da verme classica, il più delle volte giardiasi;
  • Piccole aree luminose. Di solito indicano depositi di sali di calcio in localizzazioni.

Ti piace questo articolo? Condividilo con i tuoi amici sui social network:

Ecografia addominale
(esame ecografico della cavità addominale)

Diagnosi ecografica (ultrasuoni, ultrasuoni)

Descrizione generale

Esame ecografico della cavità addominale (ecografia) - studio degli organi addominali (fegato, cistifellea, pancreas, milza, rene) mediante ultrasuoni.

Assegna nei seguenti casi:

  • qualsiasi dolore o fastidio addominale;
  • cambiamenti nelle dimensioni e nella forma degli organi interni, rilevati da un medico durante l'esame manuale (palpazione);
  • aumento della formazione di gas nell'intestino, sensazione di pienezza e distensione;
  • amarezza occasionale in bocca, nausea o eruttazione;
  • sospetto di formazione di tumori;
  • sintomi di appendicite acuta;
  • diabete mellito;
  • sensazione di pesantezza nella parte destra sotto la costola;
  • sospetta epatite;
  • preparazione per la chirurgia;
  • condurre esami preventivi.

L'ecografia della vescica viene effettuata solo secondo le seguenti indicazioni: in violazione del flusso di urina, dolore durante la minzione, presenza di sangue nelle urine, lesioni della vescica. In questi casi vengono valutate la forma, le condizioni delle pareti, il contenuto e la pervietà del collo vescicale.

Malattie rilevate dall'ecografia del fegato:

  • Cirrosi epatica.
  • Epatite cronica - manifestata da un aumento della densità (ecogenicità) dei tessuti epatici, un aumento delle sue dimensioni, la scoperta di una crescita eccessiva del tessuto connettivo nel tessuto epatico
  • Tumori benigni del fegato (emangiomi o cavernomi). All'ecografia, i tumori benigni del fegato sono definiti come un centro di tessuto compatto, delimitato dal normale tessuto epatico. All'ecografia, un emangioma sembra una formazione piena di liquido ben demarcata dal tessuto circostante.
  • Neoplasie maligne del fegato - sono determinate dagli ultrasuoni sotto forma di uno o più focolai di tessuto compattato e richiedono ulteriori metodi di ricerca per chiarire la diagnosi.
  • Ascessi di fegato, parassiti e cisti sono arrotondati, aree limitate di tessuto epatico alterato che contengono fluido.

Malattie rilevate dall'ecografia della cistifellea:

  • Malattia di calcoli biliari: le pietre della cistifellea possono essere di dimensioni diverse: dal più piccolo (sotto forma di sabbia) a grosse pietre di diversi centimetri di diametro.
  • Colecistite - manifestata da una parete addensata della cistifellea e, a volte, dalla presenza di pietre nella cistifellea.
  • L'eruzione della cistifellea è una complicanza della malattia del calcoli biliari, l'ecografia è determinata dall'aumento delle dimensioni e dall'ispessimento della parete della cistifellea.
  • Discinesia delle vie biliari e della cistifellea - la cistifellea sembra essere rugosa, tesa, c'è una curva nel collo della cistifellea.

Malattie rilevate dagli ultrasuoni del pancreas:

  • La pancreatite acuta - sugli ultrasuoni è determinata da un aumento delle dimensioni del corpo, gonfiore e talvolta distruzione del tessuto pancreatico.
  • Pancreatite cronica - sugli ultrasuoni nel pancreas possono essere marcati focolai, cisti, calcoli nei dotti pancreatici.
  • Tumori del pancreas. Su ultrasuoni quando un tumore del pancreas nota le dimensioni, la posizione e le alterazioni dei linfonodi locali.

Malattie rilevate dagli ultrasuoni della milza:

  • Un aumento delle dimensioni della milza (splenomegalia) è una condizione caratteristica dell'anemia emolitica autoimmune, della cirrosi epatica e della leucemia.
  • Le rotture di milza sono generalmente il risultato di varie lesioni addominali. Nei bambini, la rottura della milza può essere una complicanza della mononucleosi infettiva. A una rottura di una milza sanguinamento interno è annotato che è anche confermato per mezzo di ultrasonography.
  • Infarto di milza - sugli ultrasuoni sembra una zona di tessuto compatto o opposto a meno denso.

Malattie rilevate dall'ecografia del rene:

  • L'urolitiasi - è determinata dalla presenza di calcoli, da un aumento delle dimensioni della pelvi e, in alcuni casi, da segni di alterata fuoriuscita di urina dal rene.
  • Pielonefrite cronica - c'è un'espansione della pelvi renale e possono anche esserci segni di una violazione del deflusso delle urine.
  • Anomalie dello sviluppo dei vasi renali sono difetti congeniti delle arterie o delle vene renali. Esistono diverse varietà di anomalie vascolari renali. Con l'aiuto degli ultrasuoni dei reni, si possono rilevare anomalie dello sviluppo vascolare nei bambini.
  • Le cisti renali - sugli ultrasuoni sono determinate sotto forma di formazioni arrotondate piene di liquido. Quando il policistico sull'ecografia del rene è determinato da un quadro che ricorda un grappolo d'uva.
  • I tumori dei reni - sugli ultrasuoni sono definiti come focolai di tessuto più denso.
  • La pielectasia è un'espansione congenita o acquisita della pelvi renale, che viene spesso rilevata nei bambini dei primi anni di vita. Il più spesso passa indipendentemente, come il bambino cresce.

Malattie rilevate dall'ecografia della vescica:

  • Pietre nella vescica - sugli ultrasuoni determinano la presenza di pietre, la loro posizione, dimensione, forma, quantità. Pietre primarie della vescica sono spesso formate in uomini anziani sullo sfondo di fuoriuscita di urina disturbata nell'adenoma della prostata. Le pietre secondarie nella vescica, di regola, appaiono sullo sfondo della urolitiasi.
  • Cistite - su ultrasuoni c'è un ispessimento della parete della vescica.
  • Tumori della vescica - sugli ultrasuoni c'è una presenza di educazione che sporge nel lume della vescica o dei protrusi.

norme

Nella norma, la patologia strutturale negli organi studiati non è visualizzata.

Interpretazione dell'ecografia del fegato

La diagnosi delle malattie degli organi interni della cavità addominale comprende necessariamente gli ultrasuoni. Altrettanto importante è la corretta descrizione dei risultati dell'ecografia epatica: la decodifica dovrebbe riflettere lo stato dei principali indicatori epatologici, la loro conformità con i valori normali o la loro deviazione.

La dimensione del fegato sugli ultrasuoni è la norma negli adulti

La lunghezza e la larghezza del corpo è di grande importanza, poiché un aumento o, al contrario, una diminuzione del fegato indica il decorso del processo patologico. Se è più grande della dimensione stabilita, molto probabilmente, la persona soffre di un tipo di epatite o cirrosi. In queste malattie, il parenchima viene gradualmente sostituito dal tessuto connettivo, che ha un volume in eccesso.

Standard di taglia del fegato per ultrasuoni negli adulti:

  • La dimensione antero-posteriore del lobo destro è fino a 12,5 cm;
  • Dimensione antero-posteriore del lobo sinistro - fino a 7 cm;
  • di diametro, la dimensione varia da 20 a 22,5 cm.

Eventuali deviazioni, anche la minima, dovrebbero essere registrate dal radiologo nella descrizione dell'esame ecografico, indicando il grado di deviazione dai valori normali in centimetri.

Interpretazione dell'ecografia epatica - risultati e norma

L'angolo inferiore del corpo deve avere una forma appuntita. Nell'area del lobo sinistro, il suo valore non dovrebbe superare i 45 gradi, quello giusto - 75 gradi.

Al centro, nello stato normale, la vena porta è chiaramente visibile, proprio sotto di essa viene visualizzata la vena epatica destra lungo la sezione longitudinale.

I contorni di un fegato sano lungo quasi tutto il perimetro sono chiari e chiari. L'organo ha una struttura omogenea con la stessa distribuzione di segnali in intensità, un'immagine uniforme di vasi, legamenti e altre ecostrutture. La vena cava inferiore viene riflessa come una formazione eco-negativa simile a un nastro con un diametro non superiore a 15 mm.

La vena porta, che è formata dalle vene mesenteriche splenica e superiore, deve fluire nella porta del fegato. I condotti interni sono privi di pareti, possono essere rintracciati implicitamente, il lume dovrebbe aumentare, a partire dalla periferia.

In generale, il tasso di ecografia epatica è un contorno chiaro e uniforme dell'organo con una dimensione sagittale da 9 a 12 cm e una buona conduttività del suono. Gli echi sono di dimensioni omogenee e distribuiti uniformemente. I vasi portali con un'ecostruttura più pronunciata delle pareti rispetto al parenchima circostante sono tracciati lungo la periferia.

Decodifica ad ultrasuoni del fegato e della cistifellea

Di regola, questi organi sono sempre descritti insieme, poiché il fegato e la cistifellea sono strettamente correlati dal punto di vista anatomico e funzionale.

La dimensione longitudinale della bolla è normalmente di 5-7 cm, lo spessore della parete varia da 2 a 3 mm. Lo spazio interno del corpo contiene una piccola quantità di bile con una consistenza uniforme ed omogenea.

I condotti destinati alla comunicazione della colecisti, del fegato e del duodeno sono numerosi, ma per la diagnosi è importante stimare il diametro del condotto comune, normalmente questo indicatore è di 6-9 mm.

Un aumento delle dimensioni della cistifellea può indicare un eccesso di fluido biologico in esso, una diminuzione della discinesia biliare in forma iper-motoria.

Durante un'ecografia, è facile rilevare la colecistite in qualsiasi fase, poiché durante l'esame c'è chiaramente una traccia di bile o la presenza di pietre di varie dimensioni.

Per quanto riguarda i dotti, i fenomeni patologici sono considerati aree con espansione o contrazione, così come i tumori sotto forma di cisti.

Costrizione e lembi all'interno della cistifellea, polipi e anomalie simili non richiedono un trattamento speciale se non interferisce con il normale flusso della bile e della digestione.

Cosa rivela l'ecografia epatica, le norme di decodificazione e la patologia

L'esame ecografico del fegato consente di determinare le caratteristiche del corpo. Viene effettuato in presenza di sintomi di alcune malattie, nonché a fini profilattici per le persone a rischio.

L'ecografia è una sorta di procedura diagnostica, quando, attraverso l'interazione dell'apparato, diventa possibile studiare la struttura del fegato. Il metodo è affidabile, consente di definire singoli indicatori e parametri.

anatomia

Il fegato è uno dei più grandi organi. Le sue dimensioni e il peso variano con l'età.

In un adulto, il peso di un organo varia tra 1300-1800 g. Nei neonati, occupa quasi la metà della cavità addominale.

Da tutti i lati l'organo è coperto da peritoneo. L'eccezione è il cancello e il retro della superficie. Il parenchima è ricoperto da una membrana fibrosa.

L'autorità è responsabile di:

  • La digestione. Svolge un ruolo importante nella produzione della bile.
  • Metabolismo. Tutto il sangue passa attraverso la vena porta epatica. È responsabile dell'assorbimento di carboidrati, lipidi, proteine ​​e della loro trasformazione in materiali biologicamente utili.
  • Disintossicazione. Gli epatociti controllano la qualità del sangue e rimuovono composti tossici da esso.

testimonianza

Molto spesso, la procedura viene eseguita per le persone anziane, dal momento che negli anni possono comparire gravi patologie dell'organo. Le indicazioni per la procedura sono:

  1. Giallo di pelle, proteine ​​dell'occhio e mucose.
  2. Colorare l'urina in un colore brillante con simultanea decolorazione delle masse fecali.
  3. Trattamento a lungo termine con l'uso di farmaci gravi.
  4. Effetti di radiazioni sul corpo e la chemioterapia.
  5. Dolore addominale sul lato destro.
  6. L'aspetto di una sensazione di pesantezza dopo aver mangiato.
  7. Grave trauma addominale.

Viene anche assegnata una procedura per chiarire la presenza e le dimensioni del sito di infiammazione nel fegato, che è stato scoperto dopo aver condotto altri metodi di ricerca. A volte c'è il sospetto di un ascesso negli organi.

L'ecografia consente di determinare il diametro e le dimensioni del corpo, identificare la presenza di deviazioni dalla norma e analizzare la struttura del tessuto.

Controindicazioni

La procedura è indolore, non implica effetti aggressivi sul corpo attraverso l'introduzione di farmaci e fluidi speciali. L'esame è effettuato su base ambulatoriale.

Non ci sono controindicazioni assolute ad esso, ma lo studio è tollerato se il paziente ha assunto farmaci che possono cambiare il quadro clinico. La comparsa di malattie della pelle infettive nell'area della proiezione del fegato. Quindi, per prevenire la diffusione della malattia, la data dell'ecografia viene posticipata.

Le controindicazioni includono l'uso di bevande alcoliche e cibo da parte del paziente, che causano il meteorismo. In questo caso aumenta la possibilità di fare una diagnosi errata.

Preparazione del paziente per la procedura

È necessario per ottenere informazioni più accurate sulla salute umana. Al momento dell'esame a livello intestinale non deve essere gas, pertanto, si raccomanda l'esame a stomaco vuoto o con un cambiamento nella dieta.

Alcuni giorni prima dell'ecografia, fibre, cavoli, latte intero, legumi, frutta e pane sono esclusi.

A volte a un medico viene prescritto un assorbente e un clistere. Per ridurre la quantità di gas nell'intestino si aiuteranno farmaci come Smecta, carbone attivo, Espumezan. Sono possibili preparazioni enzimatiche, ad esempio Pancreatina e Creonte.

Video su come prepararsi per un'ecografia del fegato:

La metodologia del

La durata della procedura è compresa tra 15 e 30 minuti. La persona viene posta su un divano in posizione supina. A volte il medico può chiedere una posizione diversa.

Dopo la procedura, è possibile tornare immediatamente alla propria attività quotidiana, mettersi al volante di un'auto. In situazioni di emergenza, l'ecografia epatica viene eseguita senza preparazione.

Dimensione normale dell'organo negli adulti e nei bambini

La dimensione di un fegato sano negli adulti è la seguente:

  • Lo spessore del lobo destro 110-130 cm, lunghezza - 110-150 mm.
  • Dimensione verticale massima obliqua - fino a 150 mm.
  • Lo spessore del lobo sinistro 50-70 mm, altezza - fino a 100 mm.

Quando si studia la dimensione immediatamente presa in considerazione l'uniformità, la chiarezza del contorno, lo stato delle vene. Il fegato negli uomini e nelle donne ha gli stessi parametri. La dimensione massima dell'arteria epatica raggiunge un massimo di 13 mm, la vena porta - 11-18 mm e le vene epatiche fino a 10 mm.

Nei bambini, l'esame tiene conto dell'età:

Ma questi dati sono di natura informativa, poiché solo un epatologo o un medico generico può giudicare le deviazioni e le peculiarità.

Cosa mostra l'ecografia del fegato: decodifica

Assicurati di valutare la struttura. Il bordo del fegato dovrebbe essere liscio. Successivamente vengono esaminate le dimensioni delle azioni. Dopo questo, il parenchima della ghiandola viene analizzato per la presenza di nodi, sigilli e calcificazioni che formano cambiamenti nel segnale che arriva all'apparato.

Aumentando o indebolendo le onde ultrasoniche, il medico diagnostico funzionale riconosce la presenza di formazioni fluide e dense.

Anomalie dello sviluppo

Utilizzando la macchina ad ultrasuoni, è possibile rilevare un gran numero di anomalie, tra cui l'ipoplasia epatica congenita nei bambini.

Il metodo di diagnostica dell'hardware consente di determinare:

  1. Agenesia del lobo destro del fegato e della sinistra. Quest'ultimo è un evento più frequente. Quando una malattia manca un lobo o la sua parte. Inoltre, altri metodi diagnostici sono usati per fare una diagnosi.
  2. La quota di Riedel. Per lei caratteristica è il cambiamento nella forma del corpo. Il medico può rilevare la formazione di una forma linguistica.
  3. Azioni aggiuntive. Si trovano sopra il diaframma o nella borsa erniaria. Con l'organo principale sono collegati fibrosi severi.
  4. Malattie cistiche e policistiche. quest'ultimo appare sulle pareti degli organi durante lo sviluppo intrauterino. Le malattie non possono manifestarsi nel corso degli anni.

Cambiamenti parenchimali diffusi

Quando eseguono processi, indicano la presenza di un serio processo patologico. Anomalie e alterazioni del tessuto epatico possono verificarsi con disturbi e gravi danni agli organi.

Di solito, con cambiamenti diffusi nel parenchima, si formano deformazioni o assottigliamento delle pareti del parenchima e dei tessuti circostanti. Ciò porta a una violazione dell'integrità e del normale funzionamento del fegato.

cisti

Questo è un cambiamento della cavità focale nel fegato, manifestato dal dolore, asimmetria dell'addome, nausea. Usando gli ultrasuoni, puoi trovare tali lesioni benigne in vari segmenti, lobi e legamenti del fegato. Il diametro è solitamente da pochi millimetri a 25 cm.

Nel fegato, le cisti si trovano nello 0,8% della popolazione. Le donne sono più comuni degli uomini. Questa malattia è spesso associata a malattia del calcoli biliari, cirrosi epatica, ovaie policistiche.

congenito

Questo tipo è formato come risultato di interruzione dello sviluppo di condotti. È bloccato, quindi la bile non può uscirne. Una cavità si sta gradualmente formando. La pressione aumenta così tanto che diventa impossibile un ulteriore accesso al fegato.

Le cisti congenite hanno la loro capsula. In questo si differenziano da altri tipi. L'ecografia può rivelare sia forme singole che multiple.

Le formazioni liquide sono solitamente anaechoiche. Se il fluido è eterogeneo, l'eco potrebbe essere diverso.

hydatid

L'echinococcosi è una malattia dei parassiti del fegato, tenie. A volte la malattia procede senza sintomi, quindi viene rilevata casualmente con un'ecografia. La cisti Echinococcica si trova inizialmente nel fegato.

Ci sono due forme di malattia:

  1. La vista fluida ha la forma di cisti.
  2. Alveolare - formazioni tumorali.

A volte entrambi i tipi sono combinati. All'ecografia, il medico vedrà aree circolari e limitate di tessuto epatico alterato che contengono fluido. Inoltre, per chiarire la diagnosi viene assegnato uno studio immunologico.

traumatico

Sono di forma sferica o ovale, privi di echi. Traumatico si sviluppa dopo la rottura centrale o subcapsulare del fegato, può comparire dopo il trattamento di un ascesso epatico.

Tale formazione benigna si verifica con forti urti, cadute, fratture delle costole.

Formazioni tumorali

Usando l'ecografia del fegato, è possibile identificare sia tumori benigni che maligni.

Il primo tipo è l'adenoma. Guarda il dispositivo come una semplice educazione con contorni lisci.

Gli emangiomi si formano dal tessuto vascolare. All'ecografia, l'immagine è una formazione con contorni irregolari e struttura disomogenea.

Il rilevamento del lipoma epatico è possibile. Questo è un tumore grasso simile a emanigoma e metastasi. Una formazione rara è il cistoadenoma biliare. Gli ultrasuoni mostrano che le pareti della cisti hanno un ricco apporto di sangue e molteplici focolai papillari.

Con tumori maligni, gli ultrasuoni confermano la presenza di formazioni dense. Il metodo consente di stabilire la presenza di malattie pericolose come il carcinoma, l'angiosarcoma, l'epatoblastoma. Nelle lesioni primarie, l'immagine ad ultrasuoni è variata.

Il tumore sospetto può causare:

  • sigilli nell'area dei rami della vena porta,
  • cambiamenti nel modello vascolare
  • aumentando le dimensioni del corpo
  • arrotondare il bordo inferiore
  • effetto di ultrasuoni deboli.

A causa dell'attenuazione delle onde ultrasoniche, l'immagine del diaframma diventa sfocata.

Perché l'organo è ingrandito?

Un ingrandimento del fegato è indicato quando la sua dimensione all'intersezione di un organo con la linea medio-clavicolare destra inizia da 12 cm e il lobo sinistro si trova nella regione epigastrica. Per provocare tale educazione può sia l'educazione, e:

  • infezioni del fegato,
  • danno alcolico alle cellule degli organi,
  • epatite,
  • cirrosi,
  • metabolismo lipidico,
  • insufficienza cardiaca
  • parassiti
  • malattia di calcoli biliari.

Puoi assumere un aumento nell'aspetto di pesantezza nella parte destra, instabilità emotiva, scolorimento e feci. Le conseguenze pericolose sono i processi oncologici, la cirrosi e lo sviluppo di insufficienza epatica.

Concetto di grinta

Il fegato è costituito da cellule leggermente appiattite. Grazie a questo, possiamo parlare della struttura porosa del corpo. È necessario per il lavoro completo del corpo.

Normalmente, la struttura interna del fegato è a grana fine e morbida.

I processi patologici si sviluppano gradualmente.

Appare prima a grana media oa grana grossa. Quest'ultimo indica la comparsa di epatite, grave obesità o presenza di diabete.

Con gli ultrasuoni, è possibile vedere un aumento significativo dei segmenti della struttura del fegato e l'eterogeneità dei linfonodi.

Studia con l'elastografia

Questo metodo viene utilizzato per valutare la gravità della fibrosi. Con gli ultrasuoni convenzionali, i primi stadi di fibrosi, cirrosi ed epatite sembrano uguali. In precedenza, è stata utilizzata una biopsia epatica per effettuare una diagnosi accurata. Questa procedura è costosa, ha molti effetti collaterali.

La tecnica elastografica consente di effettuare una diagnosi adeguata. L'elastometria a ultrasuoni transitoria viene effettuata attraverso gli spazi intercostali.

Uno speciale apparecchio ha un sensore a ultrasuoni con una sorgente di vibrazioni a bassa frequenza. Raggiungono i tessuti necessari e poi si trasformano in onde elettromagnetiche. Questo metodo determina la velocità di distribuzione dell'onda, che dipende dal componente elastico.

Con il metodo, vengono eseguite due modalità in modo sincrono, grazie alle quali viene visualizzata un'immagine ecografica del fegato e la mappatura dei colori, che valuta la densità del tessuto. Questo metodo di ricerca fornisce un quadro completo del processo patologico che si sviluppa nel fegato.

Dove posso fare un sondaggio?

È possibile eseguire un'ecografia epatica di routine sia in clinica che durante il trattamento ospedaliero. Di solito, la procedura deve essere registrata in anticipo presso la reception o attraverso il sito web dell'istituto selezionato. La diagnostica viene effettuata anche in vari centri medici che si trovano in tutte le principali città.

Costo di

Il metodo di ricerca più costoso è l'ecografia con elastografia. A Mosca e San Pietroburgo, 2-3 anni fa, poteva essere passato per 7 mila rubli. Oggi i prezzi sono più accessibili, quindi la procedura media avrà un costo di 4.000.

I prezzi per gli ultrasuoni classici partono da 700 rubli.