Piante per un fegato sano

Cibo

Ad oggi, la medicina tradizionale ha accumulato una grande esperienza in questo campo, e le piante medicinali che possono migliorare la condizione del fegato in varie patologie e disfunzioni sono valutate in diverse decine. Molti di loro sono inclusi nella farmacopea ufficiale e le erbe per il trattamento del fegato occupano un posto importante nella complessa terapia di molte malattie.

Fegato e suoi problemi

Il fegato è un organo multifunzionale che partecipa attivamente alla produzione di glucosio, che è necessario per l'approvvigionamento energetico di tutti i processi vitali, sintetizza e trattiene le sostanze vitali, neutralizza le tossine, i processi e rimuove tutto ciò che non ha bisogno dal corpo. È uno dei pochi organi umani in grado di rigenerarsi.

Le principali malattie del fegato sono:

  • infiammazione o epatite (acuta, cronica, virale, alcol, ecc.);
  • cirrosi o degenerazione del tessuto epatico, che si verifica principalmente sullo sfondo dell'alcolismo, ma può essere causata da problemi nel sistema immunitario, malattia del dotto biliare, blocco delle vene epatiche, ecc. e porta alla morte o allo sviluppo del cancro. Nella fase della cirrosi, il recupero del fegato non è più possibile.

I problemi al fegato sono spesso associati a malattie della colecisti: colecistite e calcoli biliari.

[adrotate banner = "4"]
Le cause di problemi al fegato e alla cistifellea possono essere:

  • dieta malsana;
  • abuso di alcol;
  • ebbrezza;
  • infezioni ed elminti;
  • caratteristiche congenite del corpo.

I farmaci che vengono utilizzati per la prevenzione e il trattamento delle malattie del fegato sono chiamati epatoprotettori. Tra questi sono ampiamente rappresentate varie piante, la cui efficacia è stata provata sia dalla ricerca scientifica che dall'esperienza pluriennale dell'applicazione. Tuttavia, va ricordato che la nomina degli epatoprotettori è un aiuto nel ripristinare la capacità del fegato di svolgere le sue funzioni. Non possono proteggere questo organo dall'infezione, dal veleno o dalla cirrosi.

Meraviglioso cardo mariano

Il cardo è considerato uno dei migliori epatoprotettori. Questa pianta della famiglia Astrov assomiglia a un cardo o cardo. Nelle regioni con un clima caldo, può essere trovato come un'erbaccia, ma le piante vengono coltivate per scopi medicinali nelle piantagioni.

Il cardo mariano era usato nelle malattie del fegato in tempi antichi, ma solo nel 1968, i ricercatori del Munich Institute of Pharmacy isolarono l'ingrediente attivo silimarina da questa pianta e provarono l'efficacia del suo uso nell'avvelenamento cronico, nella degenerazione grassa del fegato e in varie epatiti.

Attualmente, sulla base del cardo mariano producono agenti terapeutici come "Silibor", "Kars", "Gepabene" e altri, che sono usati contro:

  • varie epatiti;
  • cirrosi;
  • malattia di calcoli biliari e altre malattie.

Vengono utilizzati anche l'erba e i frutti di questa pianta, in vendita è possibile trovare estratto, olio e torta di olio.

Per la prevenzione e il trattamento del fegato, prendono i seguenti preparati dal cardo mariano:

  1. Un decotto di erbe e radici (2 cucchiai di materie prime e mezzo litro di acqua bollente insistono tutta la notte, il giorno dopo bevono tre volte al giorno, 150 g di questa infusione).
  2. Decotto di semi (un cucchiaio con la cima dei semi viene macinato in polvere e fatto bollire in mezzo litro d'acqua in modo che ci sia un bicchiere di liquido che viene preso per un cucchiaio ogni ora).
  3. Tè (un cucchiaino di polvere o semi di erba viene infuso per 10 minuti in un bicchiere di acqua bollente e bevuto caldo a stomaco vuoto, mezz'ora prima di pranzo e prima di andare a dormire).

L'accettazione del cardo mariano viene effettuata per tre settimane, dopo di che è necessaria una pausa di due settimane.

Celidonia per il fegato

Sebbene la medicina ufficiale consideri il celidonia velenoso e mette in guardia contro il suo uso interno, l'uso di questa pianta nella medicina tradizionale conferma la sua efficacia in molte malattie, anche per il trattamento del fegato. Succo fresco di celidonia è usato contro la colecistite, la cirrosi, l'epatite infettiva. Il succo deve essere bevuto tre volte al giorno prima dei pasti, quindici gocce sciolte nell'acqua. Si consiglia di prendere celidonia, a partire da cinque gocce di succo, aggiungendo una goccia per ogni assunzione successiva.

Oltre al succo, la celidonia viene anche usata per trattare il fegato come un decotto. Per la sua preparazione prendere un cucchiaio di erbe fresche o secche e far bollire per 15 minuti in un bicchiere di acqua bollente a bagnomaria. Questa quantità è bevuta durante il giorno in piccole porzioni. Succo e tintura di celidonia presi per tre settimane.

Grass-gepatoprotektory

Ci sono un gran numero di erbe che hanno un effetto benefico sul fegato. Questi includono l'erba di San Giovanni, immortelle gialle, crespino, poligono, dente di leone, ortica, calendula e molte altre piante medicinali. Di norma, vengono utilizzati sotto forma di commissioni.

Le seguenti composizioni sono ricette efficaci e sicure:

  • Erba di San Giovanni, poligono, immortelle, calendula in parti uguali;
  • assenzio, erba di San Giovanni, menta, immortelle, semi di finocchio in parti uguali;
  • immortelle (3 parti), erba di San Giovanni (2 parti), radice di dente di leone (1 parte).

Per preparare il brodo, un cucchiaio della raccolta viene preparato con mezzo litro di acqua bollente e infuso per almeno mezz'ora. L'infuso viene bevuto tre volte al giorno prima dei pasti per mezzo bicchiere, la durata del trattamento può essere lunga, fino a quando i sintomi dolorosi scompaiono.

Per quanto riguarda un rimedio così popolare, come lo zenzero per il trattamento del fegato, è necessario sapere che migliora la funzione secretoria e promuove la pulizia e la rigenerazione dei tessuti, ma è assolutamente controindicato in presenza di epatite, cirrosi e malattia calcoli biliari.

Erbe - Hepatoprotectors

Le erbe con effetto epatoprotettivo includono il cardo mariano, il principio attivo di cui la silimarina fa parte dei moderni preparati "Legalon" e "Kars", cicoria comune, che è il componente principale del noto farmaco "Liv-52", e il dente di leone medicinale, il cui profilo fosfolipidico ripeti il ​​farmaco "Essentiale".

Ci sono molte altre piante il cui potere epatoprotettivo non è inferiore a latte cardo e cicoria. Questi includono il trifoglio lupino, il volodushku cinese e il combattente antidoto. Secondo il suo effetto favorevole sul fegato, la calendula non è inferiore a queste piante.

Il tanaceto, lo stigma di mais, la menta piperita, il centauro, le foglie di betulla, il crespino e il velluto Amur hanno un effetto antiparassitario coleretico e pronunciato. Pertanto, sono mostrati nella giardiasi della cistifellea.

Gli agenti coleretici possono essere suddivisi in coleretici e colecisti. I coleretici aumentano il deflusso della bile dovuto all'aumento della sua composizione di acqua e all'aumento di volume, e i chechkinetics contribuiscono all'espulsione della bile, aumentando il tono della muscolatura liscia della cistifellea e delle vie biliari.

In ogni caso, prendi un coleretico diverso. Per esempio, se ci sono pietre nella cistifellea, così come nel tipo ipertensivo di discinesia biliare, dovrebbe essere usato il coleretico, poiché il colecisti può aumentare il dolore e provocare un attacco di colica biliare. Ma in caso di atonia della cistifellea sullo sfondo della colecistite cronica, in caso di discinesia biliare di tipo ipotonico, sono più indicati i colecisti. Gli stimmi di mais e il tanaceto ordinario hanno un marcato effetto chocologetico. Il coleretico include betulla e menta. In immortelle, crespino e volodushki azione mista.

La presenza di calcoli nella cistifellea e lo stato funzionale della vescica e delle vie biliari sono meglio determinati dall'ecografia.

Molti rappresentanti della famiglia degli ombrelli (anice comune, finocchio, aneto e cumino), nonché le torbiere essiccate, la camomilla, il cinquefoil, l'uva spina e l'erba di San Giovanni, hanno un effetto antispasmodico. Un gruppo speciale qui è solanaceo: belladonna, droga, giusquiamo nero. Realizzano il loro sorprendente effetto antispasmodico dovuto agli alcaloidi. Ma la loro applicazione richiede grande cura, dal momento che queste piante sono velenose. L'amarezza contenuta nell'assenzio, nel genere amaro, nel calamaro palustre, nell'orologio a tre foglie, nel muschio islandese e nel dente di leone ha anche la proprietà di migliorare la formazione e la secrezione della bile. "

Ai mezzi che distruggono i calcoli biliari, includono tinture madri, cimeli veri e tenaci, immortelle sabbiose, fiori di carota selvatica, succo di ravanello nero e radice di rosa canina.

Durante il trattamento oltre alle erbe, è imperativo utilizzare tubercoli mirati alla rapida espulsione della bile dalla cistifellea. Ci sono molti modi per eseguire il tubo.

Ecco uno di loro.

Per questo, è necessario mescolare il tuorlo crudo di un uovo di gallina fresco con 1 cucchiaino di magnesio solfato in polvere (è venduto in farmacia) e mangiare la mattina a stomaco vuoto. Dopodiché, sdraiati sul lato sinistro, metti una bottiglia d'acqua calda sul lato destro e sdraiati per 15-20 minuti. A volte, in modo che il processo non sia così doloroso, è necessario prendere 1-2 compresse di no-shpa 30-40 minuti prima.

Effettivamente il trattamento della colecistite cronica raccolta di erbe medicinali. Schiacciare e mescolare in parti uguali di 2 parti di immortelle, aiuola del mattino, fiori di calendula, aneto e 1 parte di crespino, radice di tarassaco e foglie di betulla. Dopo di ciò, 1 cucchiaio. versare il composto in un barattolo di vetro, versare un bicchiere di acqua bollita fredda, lasciare per 1 ora, quindi versare in un bagno di acqua bollente e lasciare agire per 30 minuti. Rimuovere e filtrare immediatamente dopo 2 ore di infusione. Prendi 3 dess. cucchiai 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 2 mesi. Dopo una pausa di due settimane, se necessario, il corso può essere ripetuto.

L'infiammazione della cistifellea e del fegato può essere rapidamente curata con questa ricetta. Versare un bicchiere di acqua bollente 1 cucchiaio. cucchiaio di luppolo, insistere ora, filtrare e bere 1 cucchiaio. cucchiaio 3 volte al giorno. Può essere utilizzato nel trattamento e tintura della pianta. Per fare questo, 25 coni di luppolo insistono in un bicchiere di vodka. Prendi 1 cucchiaino 3 volte al giorno prima dei pasti.

Dolore nella cistifellea causato dal sollevamento pesi, si consiglia di eliminare il succo fresco di mezzo limone, sciogliendo 0,5 cucchiaini di bicarbonato di sodio in esso.

Se il consumo eccessivo di farmaci causasse il dolore al fegato, 0,5 tazze di succo di carota fresco dovrebbero essere mescolate con 120 ml di latte, leggermente riscaldato sul fuoco, per bere questa bevanda al mattino a stomaco vuoto a piccoli sorsi. Questo dovrebbe sostituire la prima colazione. Il corso del trattamento è di 1 mese.

Per la prevenzione della formazione di calcoli nel fegato e nella cistifellea, è necessario mangiare sorbo della foresta con tè e pane per 1,5 mesi. Il giorno, mangia 2 bicchieri di bacche di sorbo.

Elimina il ricevimento di pietre 1 des.l. 3 volte al giorno un'ora dopo aver mangiato un misto di miele e bacche di viburno sfilacciato (0,5 kg l'una).

Per il recupero del fegato e delle vie biliari è molto utile una bevanda simile. Mettere in una casseruola da cinque litri 1 l di latte, 1 kg di zucchero, 50 g di lievito e mettere per 10 giorni in un luogo caldo. Quando il mosto è finito, getti via la massa di cagliata e prendi un quarto di un bicchiere di liquido giallo pallido 3-4 volte al giorno 10 minuti prima dei pasti. Il corso del trattamento - fino a quando la bevanda è finita. È necessario passare attraverso 3 corsi, con una pausa tra loro per 10 giorni. Durante il trattamento dovrebbe essere escluso dalla dieta di cibi affettati, affumicati e salati.

Un altro modo per prevenire le malattie del fegato. Versare in una lattina da 0,5 litri 1,5 tazze di acqua calda, 2 cucchiai. cucchiai di burro, 1 cucchiaio. cucchiai di succhi di limoni maturi e verdi, aggiungere uno spicchio di aglio grattugiato e mescolare accuratamente. Prendi a stomaco vuoto per 1 cucchiaino una volta al giorno.

Migliora la condizione del fegato, pulisce e il pompelmo della cistifellea. Tagliare 2 frutti di media grandezza con la buccia, riempirli con 1,5 litri di acqua, lasciare riposare la notte e al mattino filtrare e bere questa infusione durante il giorno.

Con un aumento del fegato, è necessario prendere 2 grani di limone schiacciati con miele ogni mattina a stomaco vuoto.

Mescolando 0,5 kg di miele, 0,5 litri di olio d'oliva e succo di 2 limoni, prendere 1 cucchiaio. cucchiaio della miscela 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti per epatite, colecistite e cirrosi epatica.

In caso di malattie del fegato, si raccomanda di mangiare 100 g di fiocchi di latte al giorno e di bere, preparare, come il tè, un decotto di giovani germogli di ribes nero. E prepara anche un'insalata di tenero, giovane cardo, non ancora fiorito, limone e olio d'oliva.

Il miglioramento della colecistite fornisce l'uso di tali fondi. Macinare e mescolare per 1 des. un cucchiaio di foglie di noce, corteccia di crespino, erbe di melissa, centauro e assenzio. Quindi 1 cucchiaio. un cucchiaio della miscela versare un bicchiere d'acqua e insistere un po '. Dopo ciò, portate a ebollizione e raffreddate. Prendi 1 bicchiere 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.

epatoprotettori trattamento del fegato

Informazioni generali

Epatoprotettori - medicinali che il medico prescrive per i pazienti con funzionalità epatica compromessa e varie malattie del fegato. Gli epatoprotettori sono anche prescritti per l'epatite C, per altre epatiti tossiche, virali e alcoliche, per lesioni dovute all'assunzione di alcuni farmaci, in particolare antidolorifici, antitumorali, antibiotici, ecc.

Attualmente, l'elenco proposto di epatoprotettori per il fegato è molto ampio, quindi è spesso difficile per il paziente scegliere i migliori farmaci per il trattamento del fegato. Spesso i fattori decisivi sono il prezzo della medicina, il fatto che sia di origine vegetale, ecc. L'obiettivo principale dei pazienti è quello di trovare epatoprotettori di provata efficacia. Ma in questo caso la regola più importante è la seguente: solo un medico dovrebbe prescrivere un trattamento farmacologico per il fegato.

Quali sono gli epatoprotettori?

Attualmente, vi è la seguente classificazione di pillole, con l'ammissione di cui si suppone che il fegato sia stato restaurato:

  • fosfolipidi;
  • derivati ​​di amminoacidi;
  • medicina animale;
  • acidi biliari;
  • medicinali a base di erbe;
  • farmaci omeopatici;
  • Supplementi.

Ma non importa quanti pazienti chiedono, che è il farmaco più efficace per migliorare le prestazioni, per il mantenimento e il trattamento del fegato, non esiste una medicina ideale in grado di riparare il tessuto epatico in modo molto rapido ed efficiente.

Di norma, l'uso di tali farmaci avviene per tutto il periodo, mentre si nota l'effetto negativo di un determinato fattore sul fegato umano e si manifesta un danno pronunciato a tale effetto.

Tipi di farmaci epatoprotettivi

Allo stesso tempo, i pazienti che necessitano di protezione del fegato durante l'assunzione di antibiotici, o coloro che sono interessati a come sostenere il fegato mentre bevono alcolici, dovrebbero capire che una singola dose di questo farmaco dopo una persona consumata alcol, droghe tossiche, troppo, non dà. Pertanto, è meglio non trattare il fegato da solo, perché l'agente epatoprotettivo è solo un farmaco ausiliario durante la terapia complessa, e solo uno specialista dovrebbe determinare quale farmaco è migliore e cosa trattare.

Quando dovresti prendere gli epatoprotettori e che cos'è?

La moderna farmacologia offre una lista molto ampia di farmaci per il fegato, che sono epatoprotettori.

Ci sono anche epatoprotettori della nuova generazione, la cui lista è anche molto ampia. Dovrebbe essere preso in considerazione che tale medicina è prescritta molto spesso nel nostro paese, il trattamento del fegato con farmaci è piuttosto costoso, ma il risultato dopo il corso del trattamento non è sempre lì.

Controversie su ciò che è buono per il fegato e se c'è un senso in tali medicine, tra i medici va avanti da molto tempo. Ma al momento, questi farmaci sono prescritti dai medici per tali malattie e condizioni:

  • Epatite virale - prescritta, se la terapia antivirale non è efficace, o ci sono ragioni che non consentono il trattamento antivirale. A volte prescritto per prevenire la cirrosi della terapia complessa. Nominato indipendentemente dal fatto che il fegato sia malato di epatite C.
  • Alcol epatite, in cui vi è una minaccia di cirrosi epatica - il ripristino del fegato è possibile solo se la persona si libera dall'alcool e non beve alcolici. Se prendi epatoprotettori in parallelo con l'alcol, l'effetto non lo sarà. Nell'alcolismo, il danno epatico tossico non può curare i migliori farmaci.
  • Malattia di fegato grasso (non associata ad alcolismo) - si sviluppa con obesità, diabete di tipo 2. Con questa malattia, le cellule adipose si formano nel fegato, a seguito delle quali viene gradualmente distrutta. In questo caso, è necessario assumere gli epatoprotettori solo con un'attenta terapia di associazione: è necessario seguire una dieta, ridurre gradualmente il peso, praticare sport, assumere farmaci per il diabete, abbassare i livelli di colesterolo.
  • L'epatite B, cirrosi biliare primaria - nel complesso trattamento di tali farmaci vengono utilizzati. Altrettanto importante è una dieta per l'epatite tossica.

Pertanto, è necessario comprendere che tali rimedi non hanno un effetto rigenerante, se non si limita il consumo di alcol, non seguire una dieta. È anche molto importante assicurare un trattamento adeguato di tutte le malattie associate, poiché le affezioni epatiche, di regola, disturbano le funzioni della cistifellea e del pancreas.

In quali paesi trattano gli epatoprotettori?

Dovrebbe essere preso in considerazione quando si assume un agente epatoprotettivo che questa classe di farmaci sia disponibile solo in Russia, così come in altri paesi della CSI. L'elenco di questa classe di farmaci manca in Europa e in America.

Non sono inclusi nella lista dei farmaci usati per le malattie del fegato, dal momento che non è provato che questi farmaci siano efficaci.

Raramente in alcuni paesi, questi farmaci sono usati come integratori alimentari. È interessante notare che l'azienda francese - Sanofi, che è uno dei produttori dei fondi Essentiale, manda la maggior parte di questo farmaco nei paesi della CSI, dal momento che non vi è alcuna richiesta in altre parti del mondo.

In generale, è importante capire che la moderna industria farmaceutica è un tipo di attività molto redditizia, quindi c'è sia la concorrenza che la ricerca personalizzata sull'efficacia dei farmaci. Pertanto, è molto difficile capire quando un medicinale è veramente efficace e in quale misura. Nella descrizione di ciascuno dei gruppi di farmaci ha indicato un'opinione positiva e negativa su di loro da diverse fonti.

Per scegliere la migliore medicina per il trattamento del fegato, è necessario prendere in considerazione l'opinione del medico. Che deve finalmente determinare il nome delle compresse per il trattamento. Allo stesso tempo, il prezzo dei farmaci per il fegato non sempre gioca un ruolo decisivo.

Fosfolipidi essenziali

Prima di prendere qualsiasi fosfolipide essenziale, che cosa è, il medico dovrebbe spiegare al paziente. È importante notare che il prezzo dei fosfolipidi essenziali è piuttosto alto.

Gli extra

Se si ritiene che le istruzioni e gli spot che indicano come sostenere il fegato nell'epatite C, i fosfolipidi vengano utilizzati nel trattamento dell'epatite tossica e alcolica, nonché nella sindrome da radiazioni. Ma in realtà ci sono diversi punti di vista su come agiscono tali ipoprotettori.

Quindi, nelle istruzioni per tali farmaci, si nota che i fosfolipidi essenziali, derivati ​​dalla soia, sono componenti della parete cellulare degli epatociti.

Il meccanismo d'azione è il seguente: i fosfolipidi entrano nello strato lipidico delle pareti cellulari che sono stati danneggiati e migliorano la loro funzione.

Alcuni pazienti credono che i fosfolipidi essenziali rigenerino le cellule del fegato, ma in realtà possono solo migliorare le condizioni delle pareti cellulari.

Se una persona assume fosfolipidi, il consumo di energia del fegato diminuisce, l'attività dell'enzima aumenta, migliorano le proprietà della bile. Per ottenere il risultato, le pillole devono bere per un tempo molto lungo - almeno sei mesi. L'effetto maggiore si osserva se le iniezioni di Essentiale Forte vengono somministrate per via endovenosa.

L'assunzione di fosfolipidi aumenta la probabilità di una risposta all'interferone α (se la terapia viene eseguita per l'epatite C).

cons

Tuttavia, ci sono opinioni negative su questi medicinali. In particolare, nel 2003, negli Stati Uniti è stato condotto uno studio che non ha determinato l'effetto positivo di tali farmaci sulla funzionalità epatica. Inoltre, gli scienziati hanno scoperto che nel trattamento dell'epatite, acuta e cronica, si attiva l'infiammazione, poiché i farmaci di questo gruppo non hanno proprietà colagoghe e la bile ristagna.

Se siamo guidati da questi studi, allora la scelta di farmaci di questo tipo per il trattamento dell'epatite virale è la decisione sbagliata.

Ci sono anche prove che diverse vitamine del gruppo B, che sono presenti, ad esempio, in Essliver Forte, non sono raccomandate per essere prese allo stesso tempo.

Alcune fonti sostengono che le pillole tipo Essentiale praticamente non entrano nel fegato, essendo distribuite in tutto il corpo. Si consiglia di prendere separatamente le vitamine del gruppo B in compresse, i nomi dei farmaci possono essere ottenuti dal medico.

Pertanto, il trattamento della malattia del fegato tali farmaci possono essere inefficaci. Allo stesso tempo, il prezzo dei farmaci epoprotettivi è piuttosto alto: se prendi capsule entro un mese, il costo del trattamento sarà di circa 3.000 rubli.

Quindi, prendendo mezzi moderni di questo tipo, il paziente riceve un'efficacia discutibile. E le persone con epatite (la forma attiva della malattia) devono prenderle molto attentamente.

Epatoprotettori per il fegato

La terapia per la malattia del fegato consiste nell'eliminare le cause del loro verificarsi, ad esempio, per neutralizzare le tossine. Tuttavia, esiste una vasta gamma di farmaci la cui azione è volta a proteggere le cellule del corpo dalla distruzione. Cosa sono gli epatoprotettori per il fegato? Questo è un tipo speciale di mezzi che stimola il processo rigenerativo degli epatociti e li protegge dagli effetti dannosi di varie sostanze tossiche, grassi, cibi affumicati, alcol, composti chimici e altri veleni.

Quando sono necessari gli epatoprotettori

Nelle farmacie russe, c'è una vasta gamma di detergenti per il fegato che sono molto popolari. Il costo di un corso terapeutico è costoso per i pazienti, anche se non tutti ne sentono il risultato. Le discussioni sulla fattibilità e la necessità di tale trattamento negli ambienti medici sono in corso da molto tempo: nel nostro paese, un medico può prescrivere epatoprotettori in questi casi:

  • Con l'epatite virale in natura. I farmaci sono prescritti se i farmaci antivirali non mostrano l'effetto atteso o per qualsiasi ragione la terapia antivirale è impossibile.
  • Con cirrosi epatica causata dall'alcolismo. In questo caso, il principale passo verso il recupero è il rifiuto di assumere alcol, altrimenti gli epatoprotettori saranno assolutamente inutili.
  • Con epatite grassa (obesità epatica). Gli epatoprotettori sono usati come parte della terapia complessa, che comprende: una dieta a basso contenuto di grassi, farmaci antidiabetici, esercizio fisico regolare.
  • Dopo la chemioterapia L'agente epatoprotettivo aiuta a ripristinare gradualmente il fegato.
  • Con epatite tossica (dopo l'assunzione di antibiotici). Gli epatoprotettori sono efficaci in combinazione con altri farmaci per ripristinare il fegato, la dieta, il rifiuto delle cattive abitudini.
  • Con un aumento del fegato (epatomegalia). Per la rapida rigenerazione delle cellule dell'organo e il normale funzionamento dell'organo, vengono utilizzati epatoprotettori.

Tipi di epatoprotettori per il trattamento e il ripristino del fegato

La medicina moderna utilizza i requisiti per i preparativi per la pulizia e il restauro dell'organo, che sono stati creati negli anni '70 del secolo scorso, ma la medicina ideale che sarebbe stata adatta a tutti i pazienti non è stata creata. Esiste una vasta lista di farmaci per il fegato, inclusi rimedi a base di erbe e animali, integratori alimentari, fosfolipidi, vitamine, droghe sintetiche, amminoacidi. Quali epatoprotettori per il recupero del fegato sono adatti per un particolare paziente e la durata del trattamento è determinata dal medico.

Elenco dei migliori epatoprotettori per il recupero del fegato

Gli epatoprotettori sono un gruppo speciale di farmaci che stimolano le cellule epatiche e aiutano a ripristinare la loro struttura, normalizzano le funzioni di base del fegato e proteggono gli epatociti dall'effetto patogeno di sostanze tossiche come droghe, cibi malsani e di bassa qualità (cibi grassi o fritti, cibi affumicati, alcol ), sostanze chimiche e altri fattori dannosi.

Questi farmaci includono:

Hepatoprotector Esslial Forte

Esslial Forte è una combinazione di fosfolipidi, che corrispondono completamente ai fosfolipidi del tessuto epatico, ma li superano nel loro livello di acidi grassi essenziali. Incorporare tali fosfolipidi nelle parti danneggiate delle membrane delle cellule epatiche aiuta a ripristinare la loro integrità, favorisce la rigenerazione. I mezzi non contengono additivi sintetici, coloranti, non causano reazioni allergiche.

tykveol

Tykveol è un prodotto vegetale che contiene componenti biologicamente attivi estratti dalla zucca. Il farmaco ha un effetto epatoprotettivo, antiulcera e coleretico. La sua ricezione contribuisce alla rimozione dell'infiammazione, alla rimozione dei parassiti dal corpo.

Esistono tre forme di rilascio del farmaco: capsule, supposte di olio e rettale. I principali ingredienti attivi nella composizione del farmaco sono rappresentati da un complesso di carotenoidi, fosfolipidi, tocoferoli, acidi grassi polinsaturi.

Le indicazioni per l'uso del farmaco Tykveol sono:

Malattie epatiche: cirrosi, epatite, degenerazione grassa delle cellule epatiche, danno epatico tossico.

Malattie delle vie biliari e della colecisti: colecistite, colestasi, discinesia biliare.

Malattie dello stomaco: gastrite.

Malattie intestinali: emorroidi, colite, enterocolite.

Malattie dell'apparato genito-urinario: prostatite, iperplasia prostatica.

Tykveol è usato nel complesso trattamento dell'aterosclerosi.

Il farmaco è prodotto dalla società russa Eropa-Biofarm, che produce questo farmaco dal 1994.

Le capsule di Tykveol impiegano mezz'ora prima dei pasti per 1-2 pezzi, 3 volte al giorno. L'olio prende 1 cucchiaino 3-4 volte al giorno. Le candele vengono inserite nel retto e 1 supposta, 1-3 volte al giorno. Il corso del trattamento è determinato dal medico, ma non deve superare le 8 settimane.

vantaggi

Il farmaco ha un'origine naturale, quindi, ha un minimo effetto negativo sul corpo.

Tykveol può essere utilizzato nel trattamento complesso di varie malattie, nonché per la loro prevenzione.

Il farmaco non ha analoghi tra le medicine sintetiche.

Il costo del farmaco non è elevato.

Il farmaco ha superato molte prove cliniche nelle principali accademie e istituti del paese.

Un cucchiaino di Tykveol contiene tante sostanze biologicamente attive in quanto ci sono 3 kg di zucca cruda.

Il farmaco è una fonte di vitamina A, F, E.

carenze

Il farmaco ha effetti collaterali. Possono essere espressi in disturbi dispeptici e diarrea.

Il farmaco non deve essere assunto in presenza di ipersensibilità ai suoi componenti.

Per il trattamento di varie malattie Tykveol può essere usato solo in uno schema complesso e non come farmaco indipendente.

Gepa Merz

Gepa-mertz è un farmaco per il trattamento delle malattie del fegato. È in grado di rimuovere l'intossicazione dal corpo, abbassare il livello di ammoniaca nel sangue. Il farmaco ha un effetto analgesico, normalizza i processi metabolici, riduce le sindromi asteniche e dispeptiche. L'effetto principale del farmaco è epatoprotettivo. Il materiale di base è l'ornitina aspartato.

Gepa-mertz è prodotto sotto forma di una miscela di granuli, da cui è necessario preparare una soluzione, così come sotto forma di un concentrato versato in 10 ml di fiale.

Gepa-mertz prescritto per malattie epatiche acute e croniche, con encefalopatia epatica, steatosi e steagapatite.

I granuli vengono diluiti con acqua prima dell'uso (1 bustina per 200 ml di liquido). Prendi il farmaco 3 volte al giorno, dopo i pasti.

La soluzione viene utilizzata per la somministrazione endovenosa. Al giorno utilizzare 4 capsule. La dose giornaliera massima è di 8 capsule.

vantaggi

Rapida rimozione di intossicazione dal corpo in caso di intossicazione da alcol o droghe.

La possibilità di trattare malattie epatiche virali, autoimmuni e metaboliche.

Ripristino delle cellule del fegato con l'attivazione delle proprie cellule neutralizzanti del corpo.

carenze

L'alto prezzo del farmaco.

La presenza di controindicazioni In particolare, il farmaco non può essere utilizzato per il trattamento di donne in gravidanza e in allattamento, durante l'infanzia, sullo sfondo di insufficienza renale.

Il farmaco ha una serie di effetti collaterali, tra cui: diarrea, nausea, vomito, dolore addominale, dolore muscolare.

Il farmaco può causare reazioni allergiche.

FanDetox "FanDetox"

FanDetox è un prodotto innovativo sviluppato dallo scienziato coreano Song He-bok per proteggere e ripristinare le cellule del fegato dagli effetti tossici di sostanze nocive, alcool e droghe, nonché cibo di scarsa qualità.

Le principali indicazioni per l'uso di questo farmaco sono:

malattie del fegato: epatite di varia genesi, cirrosi epatica, epatite grassa;

sindrome da avvelenamento o intossicazione in varie malattie;

"FanDetox" è prodotto dalla compagnia internazionale "Coral Club" (Coral Club), sotto forma di polvere negli originali stick-pack di alluminio che conservano a lungo tutte le proprietà di questo prodotto innovativo. Il contenuto del pacchetto stick dissolve 1/2 tazza di acqua calda, è possibile aggiungere il miele (a piacere). La bevanda deve essere consumata immediatamente.

Il dosaggio, la frequenza e la durata dell'uso di questo farmaco dipendono dal tipo di corso del trattamento:

rigenerazione stagionale del fegato;

trattamento dell'epatosi adiposa o correzione dell'iperlipidemia;

corso intensivo sulla disintossicazione del fegato;

corso antiharmonico (espresso).

vantaggi

il prodotto ha una composizione qualitativa equilibrata e contiene solo estratti vegetali naturali: bacche di goji, cachi, scorze di mandarini, germogli di soia e semi di grano saraceno, selezionati in proporzioni equilibrate e con un effetto antitossico efficace e rapido basato sulla scissione attiva di prodotti tossici accumulati negli epatociti;

aumenta significativamente l'attività e il livello dell'enzima alcol deidrogenasi, che scompone l'alcol in componenti sicuri e ne garantisce l'eliminazione dal corpo con una diminuzione della sindrome da postumi di sbornia;

normalizza gli indicatori delle transaminasi epatiche - proteine ​​specifiche che sono attivamente coinvolte nel metabolismo;

contribuisce alla prevenzione e all'inibizione dello sviluppo dell'aterosclerosi e di altre malattie del cuore e dei vasi sanguigni a causa di una diminuzione costante del livello dei trigliceridi, accelera la degradazione delle lipoproteine ​​a bassa densità e porta alla normalizzazione del livello di colesterolo totale nel sangue.

3 super prodotti per il fegato - sul canale 1:

carenze

Se usato correttamente, non ha effetti collaterali, ad eccezione della sensibilità individuale ai componenti del farmaco. Non applicabile durante l'infanzia.

Liv 52

Liv 52 è un prodotto medicinale complesso che contiene estratti di piante medicinali: cicoria ordinaria, corteccia di cappero, belladonna nera, basma, cassia occidentale, arjuna di tergum, achillea, medicinale emblica, tamarisco gallico e altri componenti vegetali.

Questo farmaco è usato:

con vari tipi di epatite (farmaco, tossico, infettivo);

in caso di cirrosi o fibrosi epatica;

con epatite grassa;

nei processi patologici negli epatociti con deflusso biliare alterato (colecistite, discinesia biliare, colangite) negli adulti e nei bambini (oltre i 5 anni);

con disturbi persistenti di appetito ed esaurimento;

per la prevenzione dello sviluppo e della progressione del danno epatico alcolico, malattie causate da fattori chimici, di radiazione e / o di droga che colpiscono le cellule epatiche.

L'effetto terapeutico principale del Liv 52 è considerato come effetto epatoprotettivo sulle cellule del fegato, basato sulla rigenerazione dei processi intracellulari danneggiati, sulla sintesi proteica, sulla prevenzione e sull'eliminazione delle funzioni epatiche compromesse come risultato delle proprietà curative degli estratti di una miscela di piante medicinali.

Ulteriori effetti terapeutici di questo farmaco sono:

stimolante (attiva la formazione del sangue e il metabolismo).

Accelera anche l'escrezione di acetaldeidi e tetracloruro di carbonio (in alcolismo cronico con danno epatico alcolico), moderato effetto diuretico e lassativo e inibisce la progressione del danno intracellulare degli epatociti nei processi pre-cirrotici.

vantaggi

è una medicina completamente a base di erbe;

non influisce sulla concentrazione dell'attenzione e sulla capacità di guidare veicoli;

è applicato a età da bambini (è più più anziano che 5 anni);

È usato per proteggere il fegato quando è necessario l'uso a lungo termine di farmaci epatotossici: farmaci anti-tubercolosi, antibiotici, farmaci anti-infiammatori (antipiretici).

carenze

possibile sviluppo di effetti collaterali allergici (rash cutaneo, orticaria, angioedema) o dispeptici (diarrea, dolore epigastrico, nausea);

non usato durante la gravidanza e l'allattamento;

non raccomandato per i pazienti con esacerbazioni acute delle malattie infiammatorie croniche del tubo digerente;

con cautela utilizzato in combinazione con antibiotici (tetraciclina e diossiciclina), ibuprofene e altri farmaci anti-infiammatori;

non assegnato ai bambini di età inferiore ai cinque anni.

Geptral

Heptral - un farmaco che ha proprietà epatoprotettive con attività antidepressiva. Il principale ingrediente attivo del farmaco è l'ademetionina. Inoltre, Heptral ha effetti disintossicanti, neuroprotettivi, antiossidanti, rigeneranti e antifibrosi.

In connessione con i molteplici effetti positivi associati all'attivazione di processi rigenerativi nelle cellule e nei neuroni del fegato in combinazione con l'attività antidepressiva del farmaco, è prescritto per le malattie con lo sviluppo di colestasi intraepatica con riorganizzazione precirrotica o cirrotica degli epatociti:

con degenerazione grassa del fegato;

con varie lesioni tossiche del fegato (epatite alcolica, epatite virale o indotta da farmaci, che si è sviluppata a seguito di uso prolungato di antitubercolari, farmaci antitumorali o antivirali, antidepressivi triciclici, antibiotici, contraccettivi orali;

con epatite cronica di varie eziologie, cirrosi o fibrosi epatica.

in caso di grave intossicazione con stupefacenti, bevande alcoliche, cibo o droghe.

vantaggi

È il miglior farmaco per la riorganizzazione patologica attiva delle cellule del fegato in combinazione con altre malattie complesse: depressione, encefalopatia, processi degenerativi delle ossa e delle articolazioni (osteoartrosi);

ampiamente usato per il trattamento delle sindromi da astinenza in alcolismo cronico o dipendenza da droghe;

efficace in intossicazione potenzialmente letale;

È ampiamente usato per il trattamento della cirrosi e della fibrosi epatica o della profilassi, nonché per le malattie che sono accompagnate da colestasi intracellulare persistente.

carenze

non usato nei bambini e negli adolescenti (nei pazienti di età inferiore ai 18 anni);

ha un gran numero di effetti collaterali da vari organi e sistemi:

vertigini, mal di testa persistenti (emicranici), disturbi del sonno e della coscienza, parestesia;

reazioni allergiche (da eruzione cutanea a shock anafilattico e angioedema);

reazioni patologiche nel sito di iniezione (da infiltrati infiammatori a necrosi cutanea);

disturbi del ritmo, dolore al cuore;

forte dolore allo stomaco, nausea, gonfiore, nausea, diarrea, stomaco o sanguinamento intestinale;

dolore nei muscoli e nelle articolazioni;

sindrome simil-influenzale, astenia persistente.

con particolare attenzione è prescritto nel primo trimestre di gravidanza (solo per motivi di salute, associati a una minaccia per la vita o la salute);

Non è raccomandato l'uso di Heptral durante l'ora di andare a letto a causa del suo effetto tonico;

a causa di possibili vertigini, non è raccomandato guidare una macchina o lavorare con meccanismi.

karsil

Kars è un farmaco del gruppo di farmaci per ripristinare le funzioni del fegato o per prevenire lo sviluppo di cambiamenti patologici nelle cellule del fegato.

Nella sua composizione, ha un estratto di cardo mariano (secco).

vantaggi

il farmaco è indicato nello sviluppo di malattie del fegato (epatite, steatosi o cirrosi) di varie eziologie (virali, tossiche, farmacologiche) in combinazione con perdita di peso o disturbi metabolici;

utilizzato per la prevenzione del danno epatico, con uso a lungo termine di farmaci epatotossici, rischi professionali, alcolismo cronico;

assegnato a bambini da 12 anni, adolescenti e pazienti adulti;

ben tollerato dai pazienti, gli effetti collaterali si sviluppano raramente o hanno un leggero carattere (transitorio).

carenze

non si applica alle donne in gravidanza e durante l'allattamento;

ha una serie di effetti collaterali (diarrea, nausea, prurito, disturbi vestibolari e alopecia);

mentre l'assunzione riduce l'efficacia dei contraccettivi orali;

Carsal è prescritto con cautela nelle malattie genitali femminili che sono accompagnate da disturbi ormonali: nell'endomitreosi, nei tumori benigni (fibromi) o neoplasie maligne (carcinoma dell'utero, della mammella o delle ovaie) e nei tumori della prostata negli uomini;

non prescritto per la celiachia;

non si applica contemporaneamente a diazepam, vinblastina, ketoconazolo, alprazolo e lovastatina (può aumentare il loro effetto terapeutico).

Essentiale forte

Essentiale Forte ha una composizione unica: fosfolipidi essenziali che si integrano nella struttura e hanno un effetto rigenerante sulle cellule epatiche, normalizzano il metabolismo dei lipidi e delle proteine ​​e riducono anche la sostituzione degli epatociti con il tessuto connettivo (negli stati pre-cirrotici e nella fase iniziale della cirrosi e della fibrosi).

vantaggi

la composizione del farmaco include solo ingredienti naturali;

È il farmaco di scelta per le malattie che sono accompagnate da una massiccia morte di cellule epatiche: nell'epatite autoimmune, nell'epatite tossica di varie eziologie e negli attacchi virali all'epatite virale cronica B e C;

ha un numero di effetti positivi extraepatici

ben tollerato e utilizzato negli adulti, negli adolescenti e nei bambini sotto i 12 anni, nei bambini più piccoli - per motivi di salute;

non controindicato in gravidanza e allattamento, efficace per grave tossicosi nella prima metà della gravidanza;

usato come terapia adiuvante per la psoriasi e la malattia da radiazioni;

usato come profilattico nella formazione ricorrente di calcoli della cistifellea;

riduce il colesterolo e la coagulazione del sangue ed è un buon profilattico per l'aterosclerosi, la minaccia di un infarto o ictus;

normalizza la secrezione di enzimi del tratto digestivo.

carenze

non prescritto in presenza di ipersensibilità al principio attivo (fosfatidilcolina) o componenti ausiliari del farmaco;

possibile sviluppo di reazioni avverse sotto forma di: reazioni allergiche, diarrea, dolore addominale.

Ovesol

Ovesol è un integratore alimentare complesso attivo dell'azienda russa "Evalar" con una composizione di erbe appositamente selezionata che ha effetti disintossicanti, antinfiammatori e riparativi (riparativi). Le azioni supplementari del farmaco sono considerate azioni antispasmodiche, coleretiche e biliari.

La composizione delle gocce Ovesol comprende: avena (nella fase di maturazione lattea), curcuma, volodushka, estratti di immortelle e menta piperita sabbiose.

vantaggi

tutti gli ingredienti del farmaco sono naturali, quindi Ovesol non ha controindicazioni, tranne che per l'intolleranza individuale ai componenti;

può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento sotto la supervisione di un medico;

La composizione delle gocce include alcol (tintura al 40% alcol-acqua), quindi l'uso di questo farmaco è limitato nei bambini piccoli.

carenze

l'assunzione di Ovesol riduce l'efficacia dei farmaci contraccettivi, pertanto è necessario utilizzare contraccettivi aggiuntivi durante l'uso del farmaco;

ha un effetto rigenerante insufficiente sulle cellule epatiche in pazienti con patologia epatica progressiva.

Phosphogliv

Phosphogliv è un epatoprotettore combinato attivo con effetti antivirali e immunomodulatori efficaci. La preparazione comprende fosfolipidi e glicirrizinato di sodio (glicirato).

I fosfolipidi sono incorporati nella struttura delle membrane cellulari danneggiate delle cellule epatiche, ripristinando la loro struttura e il funzionamento degli epatociti.

Il glicirato inibisce la riproduzione dei virus, stimola la produzione di interferoni, linfociti naturali - killer e fagociti.

vantaggi

La composizione unica consente di utilizzare ampiamente questo farmaco per il trattamento dell'epatite virale, dell'epatosi e di altre lesioni patologiche del fegato (tossico, alcolico e medicinale);

usato come farmaco ausiliario per neurodermite, psoriasi, eczema;

ben tollerato dai pazienti e non ha praticamente reazioni avverse.

carenze

Aumenta fortemente la pressione, se hai problemi di pressione, è meglio rinunciare a questo farmaco.

controindicato in gravidanza, allattamento e nei bambini sotto i 12 anni;

possibili reazioni avverse sotto forma di ritenzione di liquidi nel corpo;

prescritto con cautela nei pazienti con ipertensione portale;

possibile manifestazione di reazioni allergiche (eruzione cutanea).

Ursofalk

Ursofalk è un farmaco che ha un effetto coleretico attivo, riducendo la litogenicità della bile, che aiuta a sciogliere i calcoli biliari di colesterolo, moderata azione epatoprotettiva. Il principale principio attivo attivo del farmaco è l'acido ursodesossicolico.

Il farmaco viene somministrato sotto il controllo dinamico obbligatorio del medico curante.

vantaggi

ha effetti colesterici, antispasmodici, ipolipemizzanti, epatoprotettivi e moderati immunomodulatori, quindi, è il farmaco di scelta:

in presenza di calcoli di colesterolo nella cistifellea;

cirrosi biliare primitiva;

steatoepatite grassa (alcolica o non alcolica);

discinesia biliare.

promuove la dissoluzione dei calcoli di colesterolo (raggi X negativi) nella cistifellea;

attiva il sistema immunitario del paziente in combinazione con un effetto duraturo nel riparare le cellule epatiche danneggiate.

carenze

il farmaco è controindicato durante la gravidanza e l'allattamento;

possibili manifestazioni di effetti collaterali: diarrea, dolore nella parte superiore dell'addome a destra, orticaria, calcificazione dei calcoli biliari;

Ursofalk è controindicato in caso di calcoli biliari a raggi X, malattie infiammatorie acute dei dotti biliari, cistifellea e intestino, con marcata funzionalità renale compromessa, pancreas e fegato (in fase di scompenso), empiema della cistifellea o assenza del suo normale funzionamento.

Hofitol

Il farmaco Hafitol è un medicinale a base di erbe con effetto epatoprotettivo e coleretico attivo, oltre a moderati effetti diuretici, riducendo l'azotemia nel sangue, a causa dell'aumento dell'escrezione di urea. L'effetto medicinale si basa sugli effetti terapeutici delle foglie fresche di estratto secco di carciofo (per compresse) e dell'estratto acquoso denso (per soluzione).

vantaggi

il farmaco viene utilizzato per il trattamento complesso della colecistite cronica senza calcoli, discinesia biliare, epatite cronica di varie eziologie, cirrosi epatica, intossicazioni croniche e anche per il trattamento della patologia renale (nefrite cronica e insufficienza renale cronica);

nominato come componente di una terapia complessa per l'aterosclerosi e l'obesità;

L'Hofitol è un preparato naturale a base di erbe, è ben tollerato e non ha praticamente controindicazioni (eccetto per le malattie acute del fegato e dei reni, l'ostruzione del dotto biliare con le pietre);

mostrato per uso prolungato;

utilizzato in caso di tossicosi precoce e preeclampsia (sotto la supervisione di un medico);

non ha alcun effetto sulla velocità delle reazioni psicomotorie e non è controindicato ai conducenti di veicoli.

carenze

la forma della compressa non si applica ai bambini sotto i sei anni;

possibili reazioni avverse sotto forma di diarrea, mal di testa, prurito.

Gepabene

L'epabene è una preparazione combinata a base di erbe che contiene frutti di cardo mariano (estratto secco) e erba di fumo che fornisce:

effetto rigenerante attivo sugli epatociti danneggiati dal processo patologico (in caso di epatite cronica e danno epatico tossico);

normalizzare il flusso della bile con discinesia biliare e in condizioni dopo la rimozione della cistifellea.

Disponibile in capsule

vantaggi

stabilizza le condizioni del paziente dopo colecistectomia;

Ha un effetto stabilizzante sulla membrana e un effetto antiossidante sull'epatite da farmaci, i rischi professionali, l'uso a lungo termine di farmaci epatotossici (anti-tubercolosi, alcuni tipi di antibiotici, antinfiammatori, antivirali e antitumorali);

possibile uso durante la gravidanza (sotto la supervisione e sulle istruzioni del medico curante).

carenze

non applicabile nei pazienti di età inferiore ai 18 anni;

il farmaco non è prescritto per le malattie acute delle vie biliari e del fegato;

controindicazione assoluta all'assunzione di questo farmaco è l'intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

Galstena

Galstena è un medicinale omeopatico in gocce, che fornisce:

effetto epatoprotettivo lieve ed efficace (ripristino delle cellule epatiche danneggiate) a seguito dell'effetto stabilizzante della membrana e della riduzione dell'edema intracellulare;

normalizza l'attività funzionale del fegato;

ha effetto antispasmodico, antinfiammatorio e coleretico;

previene la formazione di calcoli biliari.

vantaggi

la preparazione consiste solo di componenti vegetali naturali (dente di leone, cardo mariano, estratti di celidonia);

può essere usato a qualsiasi età (anche nei neonati con ittero prolungato, con epatite congenita, epatite);

utilizzato a qualsiasi età in colecistite cronica, colangite, pancreatite, malattie epatiche acute e croniche (epatite, epatite), discinesia biliare;

durante la gravidanza, può essere somministrato sotto la supervisione del medico curante;

il farmaco è efficace per la riabilitazione precoce e il ripristino della funzionalità epatica dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea (per il trattamento della sindrome postcolecistectomia);

mostrato per uso prolungato, non causa reazioni avverse (possibile sviluppo di diarrea dovuta a stimolazione del deflusso biliare dalla cistifellea);

assegnato per proteggere le cellule del fegato dai danni con l'uso a lungo termine di farmaci epatotossici (antibiotici, farmaci antitumorali, farmaci antivirali o antitubercolari).

carenze

il farmaco è controindicato nella dipendenza dall'alcol e nell'idiosincrasia dei componenti del farmaco;

reazioni avverse sotto forma di diarrea e aumento della salivazione.

Rezalut Pro

Rezalut Pro - un efficace epatoprotettore complesso, che incorpora un estratto di fosfolipidi di soia, fosfogliceridi (principalmente acido lipoico) e alfa-tocoferolo. L'effetto rigenerativo del farmaco sulla struttura e la funzione degli epatociti consiste nel riempire la mancanza di fosfolipidi endogeni con sostanze simili nella struttura chimica con la stabilizzazione simultanea delle membrane cellulari e la successiva rigenerazione delle cellule epatiche, nonché l'inibizione della sintesi del collagene nel tessuto epatico. Ulteriori effetti di questo farmaco sono la normalizzazione del metabolismo dei lipidi e una diminuzione dei livelli di colesterolo.

vantaggi

il farmaco è ben tollerato dai pazienti ed è usato per l'epatite cronica, l'epatosi di varie eziologie, la degenerazione grassa del fegato, la cirrosi e le lesioni tossiche del tessuto epatico;

usato nei pazienti come parte della terapia complessa per l'iperlipidemia, l'aterosclerosi e altre malattie del cuore e dei vasi sanguigni;

Il farmaco è efficace nel complesso trattamento della psoriasi, neurodermite, eczema e sindrome delle radiazioni.

carenze

prescritto con cautela durante la gravidanza e l'allattamento;

non si applica ai bambini sotto i 12 anni;

controindicato in caso di intolleranza individuale agli ingredienti principali o ausiliari del farmaco, così come le arachidi e la soia;

possibile manifestazione di reazioni avverse - diarrea, rash petecchiale, sanguinamento uterino nel periodo intermestruale;

con cautela nominata simultaneamente con anticoagulanti cumarinici;

Il farmaco è assolutamente controindicato nello sviluppo della sindrome antifosfolipidica.

Tsikvalon

Tsikvalon è un farmaco sintetico che ha un effetto coleretico attivo, normalizza il processo di formazione della bile e moderato effetto anti-infiammatorio.

vantaggi

Tsikvalon è un farmaco efficace nel trattamento della colangite, colecistite, colecisttoepatite, malattia del calcoli biliari;

utilizzato per preparare i pazienti prima di eseguire sondaggi duodenali e altri metodi strumentali per diagnosticare la cistifellea e il fegato;

il farmaco normalizza tutte le funzioni del fegato e attraverso questo ha un effetto epatoprotettivo indiretto;

ben tollerato dai pazienti;

prima di usare il farmaco durante la gravidanza e l'allattamento, dovresti consultare uno specialista e assumere il farmaco sotto il suo controllo dinamico.

carenze

con intolleranza individuale ai componenti del farmaco;

in epatite acuta di varie eziologie (infettive, tossicologiche, tossiche);

in caso di cirrosi epatica;

con lo sviluppo di lesioni ulcerative dell'apparato digerente (stomaco e duodeno 12);

con ittero ostruttivo.

Quando assume il farmaco può sviluppare reazioni avverse sotto forma di disagio nell'ipocondrio destro (nella proiezione del fegato e della cistifellea), nel gusto amaro in bocca, nella nausea.

Osalmid

L'osmidina è un efficace farmaco coleretico che è causato dalla stimolazione della formazione e del flusso della bile. Inoltre, il farmaco ha effetto antispasmodico e ipercolesterolemico con la normalizzazione del livello di bilirubina nel sangue.

vantaggi

il farmaco è ampiamente usato per trattare colangite, colecistite, colecisttoepatite, calcoli biliari e per preparare pazienti per sondare il duodeno e altri metodi strumentali per diagnosticare la cistifellea e il fegato;

ben tollerato dai pazienti;

l'uso di questo farmaco durante la gravidanza e l'allattamento è possibile solo dopo aver consultato uno specialista.

carenze

con intolleranza individuale agli ingredienti principali e ausiliari del farmaco;

in epatite acuta ed epatite di varie eziologie;

in caso di cirrosi epatica;

ittero ostruttivo;

con lo sviluppo di lesioni ulcerative del tubo digerente (stomaco e duodeno).

Durante l'assunzione del farmaco può sviluppare reazioni avverse sotto forma di diarrea, disagio nella zona subcostale destra, reazioni allergiche.

Autore dell'articolo: Gorshenina Elena Ivanovna, gastroenterologo, specificamente per il sito ayzdorov.ru

Il corpo umano è progettato in modo tale che tutti gli organi possano essere divisi in vitali e ausiliari. Il fegato appartiene chiaramente al primo gruppo. La sua importanza per il mantenimento della vitalità del corpo non può essere sopravvalutata. Dopo tutto, è un potente organo parenchimale che combina le funzioni della ghiandola digestiva e una specie di laboratorio biochimico.

Un ingrossamento del fegato non è una malattia, ma un sintomo di un problema al fegato. In medicina, questo fenomeno è chiamato epatomegalia e significa che il fegato cessa di svolgere le sue funzioni. L'epatomegalia, se non trattata, può portare allo sviluppo di una malattia fatale - insufficienza epatica.

Il numero di persone con malattie del fegato aumenta di anno in anno. I disturbi nel lavoro di questo importante organo possono essere causati da vari fattori: malnutrizione, infezioni, scarsa ereditarietà, passaggio di cure mediche per altre malattie, ecc.

Il fegato è un organo umano, la minima violazione delle funzioni è fatale. Prima di tutto, è collegato alla sua multifunzionalità. Neutralizza le tossine, conserva le vitamine, sintetizza gli ormoni e gli enzimi, immagazzina una riserva di sangue, secerne la bile, senza la quale il processo di digestione è impossibile.