L'epatite C può passare da sola

Metastasi

L'epatite C può andare via senza trattamento?
La probabilità di guarire dall'epatite C acuta e il recupero è, secondo varie fonti, fino al 10-30%. L'epatite C acuta non viene praticamente diagnosticata e nella maggior parte dei casi diventa cronica.
L'epatite C cronica non passa da sola e richiede un trattamento.


È possibile lasciare l'epatite C senza trattamento e non vedere un medico?
L'infezione, di regola, porterà allo sviluppo dell'epatite cronica C. Nella maggior parte dei casi, il decorso dell'epatite C cronica è benigno: nella forma di trasporto senza sintomi, o epatite lieve. Tuttavia, in questo caso, la persona ha bisogno di supervisione medica.

Questo è necessario perché rimane il rischio di attivare la malattia (e lo sviluppo di risultati pericolosi). Se l'epatite C cronica si verifica con cambiamenti significativi nei test di funzionalità epatica, allora questi pazienti hanno bisogno di una terapia antivirale, poiché hanno un alto rischio di sviluppare cirrosi epatica.

Chi è più difficile soffrire di epatite C?
Alcolisti. Sviluppano cirrosi entro 5-8 anni.
Anche le persone anziane e i bambini sono malati. Inoltre, sono spesso controindicati trattamenti antivirali completi.
Le persone anziane sembrano avere maggiori probabilità di sviluppare l'epatite C cronica e i suoi esiti avversi (cirrosi) rispetto ai giovani.

Cosa è pericoloso per l'epatite C durante la gravidanza?
Le donne infette di solito hanno una gravidanza normale. I bambini nella maggior parte dei casi sono nati sani, anche se esiste il rischio di trasmissione verticale dell'epatite C dalla madre.

Corso di epatite C.
L'epatite C può essere acuta e cronica.
L'epatite C acuta viene diagnosticata molto raramente e più spesso per caso. Esistono tre scenari: opzioni per gli eventi che si verificano dopo l'epatite C acuta:

recupero entro 6-12 mesi con la scomparsa dei marcatori di epatite C. Questo è circa il 20% di quelli infetti.
trasferimento dell'infezione al cosiddetto stato portatore del virus dell'epatite C, quando i sintomi e i segni di laboratorio della malattia epatica scompaiono e gli esami mostrano la presenza del virus nel sangue (persistenza).

Tali casi (fino al 20%) possono essere rilevati per la prima volta durante un esame "non speciale", "casuale".
La frequenza degli esiti avversi in questa variante del decorso dell'epatite C non è completamente stabilita. Anche in assenza di segni di laboratorio di danno epatico, l'epatite C può progredire.
lo sviluppo di epatite cronica con qualsiasi manifestazione clinica e di laboratorio di danno epatico. Questo è fino al 60-70% di tutte le persone che hanno avuto l'epatite acuta.
La transizione dell'epatite C acuta alla cronica avviene gradualmente e non dipende dal grado di manifestazione della fase acuta. Nel corso di diversi anni, il danno alle cellule epatiche è in aumento e la fibrosi si sta sviluppando. La funzionalità epatica può essere mantenuta a lungo.

La malattia progredisce lentamente, quindi il problema degli esiti avversi dell'epatite C sarà affrontato dall'umanità in uno o più decenni in cui sarà analizzata l'esperienza dell'osservazione di molte persone attualmente malate.

Durata dell'epatite C
Il recupero da epatite C acuta può verificarsi entro un anno.
L'epatite C cronica può verificarsi per decenni.

Esiti di epatite cronica C
Nei pazienti con epatite attiva, vale a dire con un'attività transaminasica costantemente aumentata, il rischio di trasformazione in cirrosi entro 20 anni raggiunge il 20%. Nel 5% dei pazienti con cirrosi, si può sviluppare un carcinoma epatico primario.
La probabilità di sviluppare un cancro al fegato è più alta con il decorso simultaneo di due infezioni - epatite B ed epatite C. L'uso di alcol a lungo termine è anche associato ad un rischio più elevato di sviluppare un cancro al fegato.

Le statistiche complessive dei risultati dell'epatite C sono le seguenti. Su 100 persone infettate dal virus dell'epatite C,

55-85 persone hanno un'infezione cronica (epatite cronica o trasporto senza sintomi)
70 persone avranno una malattia epatica cronica
5-20 persone svilupperanno cirrosi entro 20-30 anni
1-5 persone moriranno per gli effetti dell'epatite cronica C (cirrosi o cancro del fegato)
Per prevenire queste conseguenze dell'epatite C cronica, è necessario sottoporsi a un trattamento.

Altri effetti dell'epatite cronica C
Ci sono le cosiddette manifestazioni extraepatiche di epatite C cronica, molto probabilmente causate da processi autoimmuni. Durante l'epatite, le cellule del sistema immunitario "si abituano" a combattere con i tessuti del proprio corpo. Le manifestazioni extraepatiche dell'epatite C includono glomerulonefrite (lesione tubulare renale), crioglobulinemia mista, porfiria cutanea tardiva e alcune altre malattie. Possono prendere un corso piuttosto pesante.

L'epatite C può causare la morte?
Esiste il rischio di morire per cirrosi associata all'HCV. Più spesso - sono i pazienti con epatite C che consumano alcol.
La sopravvivenza a 10 anni dei pazienti con cirrosi è di circa il 50%. Ciò significa che entro 10 anni muore la metà dei pazienti.

L'epatite C può andare senza trattamento?

Questa è una comune malattia epatica infettiva causata da un determinato virus che penetra nel corpo attraverso il sangue. Poiché la percentuale di epatite C è abbastanza impressionante, molte persone si stanno chiedendo se la malattia può andare via da sola, cosa accadrà se non viene trattata e perché i generici dall'India sono così popolari con HCV. Le risposte a tutte queste domande saranno discusse in dettaglio nell'articolo.

L'epatite C può andare senza trattamento?

La domanda principale che riguarda molte persone infette è se l'epatite C può passare da sola? La risposta ad esso dipende dalla forma di HCV, acuta o cronica. Pertanto, nella forma acuta, la probabilità di recupero e recupero è, secondo varie fonti, dal 10 al 30%. Comunque, il più spesso fluisce nel cronico e non passa da solo - la terapia antivirale appropriata, stando a dieta e seguendo tutte le raccomandazioni del dottore è necessaria.

Le statistiche sono le seguenti:

  • nel 20% dei casi dopo l'infezione da HCV entro sei mesi o un anno, i marcatori del virus del sangue scompaiono, cioè la persona si riprende;
  • in un altro 20% dei pazienti, la malattia entra nello stadio portatore, cioè i sintomi scompaiono e, secondo i test, il virus rimane nel sangue, con un maggiore grado di probabilità nel tempo scorre nello stadio cronico;
  • e nel 60-70% dei pazienti che avevano una forma acuta, la malattia gradualmente diventa cronica, cioè progredisce per diversi anni, portando a gravi danni alle cellule epatiche e allo sviluppo della fibrosi.

Quando diagnostichi questa malattia, non devi fare affidamento su una piccola possibilità di recupero senza trattamento, poiché la probabilità della sua transizione allo stadio cronico è molto alta.

Risposta immunitaria al virus

Quando un virus entra nel flusso sanguigno, entra nel fegato attraverso il flusso sanguigno, dove inizia a distruggere le cellule degli organi (epatociti). Il sistema immunitario cerca di distruggere il virus eliminando le cellule infette con materiale genetico estraneo. Cioè, come risultato di una reazione immunologica, il fegato subisce anche la distruzione.

L'interazione del virus e del sistema immunitario del corpo umano non è limitata alla risposta del sistema all'HCV come oggetto alieno. Nella forma cronica di epatite C, i segni di diminuzione dell'immunità, o più precisamente, funzionamento alterato del sistema, che porta allo sviluppo di malattie autoimmuni sono spesso diagnosticati.

E poiché l'HCV è in grado di mutare (sono già noti diversi genotipi del virus e molte delle sue sottospecie), l'immunità contro l'epatite non è sviluppata. Cioè, al momento del recupero, è del tutto possibile ottenere di nuovo l'infezione. Per lo stesso motivo, un vaccino contro la malattia non esiste ancora - gli scienziati non sono in grado di rilevare una proteina virale stabile che sarebbe specifica per tutti i genotipi e sottospecie di HCV e alla quale sarebbero prodotti anticorpi neutralizzanti.

Quindi, la domanda se ci sia un'immunità dall'epatite C può essere risolta in modo inequivocabile: no.

Complicazioni in assenza di trattamento per l'epatite C

Spesso infetti si pongono domande sul fatto che non si possa curare l'epatite C e che cosa succederà se si rifiuta la terapia antivirale e si ignora il parere di un medico. Le conseguenze possono essere abbastanza serie, anche letali, perché a causa della fase cronica, il 20% dei pazienti sviluppa cirrosi (cambiamenti irreversibili nel tessuto epatico) e successivamente il 5% presenta carcinoma (neoplasia maligna). Inoltre, ci sono altre complicanze dell'epatite virale associate a danni alle cellule del fegato:

  • steatosi (tessuto epatico trasformato in tessuto adiposo);
  • fibrosi (gli epatociti sono sostituiti da tessuto cicatriziale).

Inoltre spesso ci sono complicanze extraepatiche dell'epatite cronica, il più delle volte causate da malattie autoimmuni. Questi includono:

  • glomerulonefrite;
  • crioglobulinemia;
  • porfiria della pelle;
  • mialgia e miosite;
  • l'artrite;
  • polineuropatia.

Anche nei pazienti con diabete HCV viene spesso diagnosticata.

Trattamento di virus economico con generici indiani

Una delle domande più importanti è: come curare l'epatite C a buon mercato? Se parliamo di farmaci economici e allo stesso tempo efficaci per l'epatite C, questi sono generici indiani (non analoghi proprietari) di farmaci ad azione diretta inventati diversi anni fa, a differenza della terapia tradizionale con interferone e ribavirina, trattamento dell'epatite C PPD (Sofosbuvir, Daclatasvir ) e i loro generici indiani ha le seguenti caratteristiche:

  • richiede meno tempo (in media da 12 a 24 settimane);
  • praticamente non causa effetti collaterali (nausea, mal di testa);
  • garantisce il recupero nel 95% dei casi.

Inoltre, e farmaci di azione diretta, e i loro generici sono disponibili sotto forma di compresse, cioè, le iniezioni non dovrebbero essere fatte.

La principale differenza tra PPD e loro generici è in termini di costi. Le prime costano diverse migliaia di dollari, e le seconde sono molto più economiche. Questo è il motivo per cui sempre più pazienti scelgono le controparti indiane. Ovviamente, l'assunzione di qualsiasi farmaco deve essere effettuata solo su raccomandazione e sotto la supervisione del medico curante.

Conseguenze dell'epatite C

L'epatite C può andare senza trattamento?

L'epatite C è una malattia virale. La probabilità di recupero dalla sua forma acuta e cura, secondo varie fonti, è dal 10% al 30%. Questa forma della malattia non viene praticamente diagnosticata e nella stragrande maggioranza dei casi diventa cronica, che non può mai passare da sola e richiede un trattamento adeguato.

Quali sono gli effetti dell'epatite C?

Dopo la penetrazione del virus dell'epatite nel corpo umano, inizia il periodo di incubazione, che dura da 20 a 200 giorni in diverse circostanze e condizioni. Poi arriva la fase acuta della malattia, se inizi il trattamento in questa fase, allora c'è la possibilità di liberarsene. Se il trattamento non ha prodotto alcun risultato, la malattia si trasformerà in una forma cronica, dalla quale è già impossibile liberarsi.

A causa dell'epatite C, le malattie associate al danno epatico si sviluppano molto spesso:

  1. La steatosi è la degenerazione del tessuto epatico nel tessuto adiposo;
  2. Fibrosi: sostituzione delle cellule del fegato con tessuto cicatriziale;
  3. Cirrosi - grave danno al fegato, che è accompagnato da effetti irreversibili sotto forma di cambiamenti nel tessuto epatico. Questi cambiamenti influenzano le prestazioni del corpo. Nel 20% dei pazienti che soffrono di epatite C cronica, si osserva cirrosi epatica.

L'esito del decorso cronico dell'epatite C

Le conseguenze dell'epatite C in pazienti con il suo decorso attivo, vale a dire, con una costante attività aumentata degli enzimi transaminasi, il rischio di cirrosi nel corso di 20 anni è di circa il 20%. Il 5% di essi supera il cancro del fegato primario.

Statistiche sull'esito della malattia dell'epatite C, per 100 persone:

  • In 55-85 pazienti possono svilupparsi infezioni croniche (trasporto asintomatico o epatite cronica);
  • Circa 70 persone hanno malattie epatiche croniche;
  • Da 5 a 20 persone svilupperanno la cirrosi;
  • Fino a 5 persone possono morire di cirrosi o di cancro al fegato.

Epatite C cronica: altri effetti

Esiste la possibilità di sviluppare le cosiddette manifestazioni extraepatiche dell'epatite C cronica, che sono spesso causate da malattie autoimmuni. Nell'epatite, le cellule immunitarie "si abituano" a combattere con i tessuti del corpo. Tali complicazioni includono glomerulonefrite (danno tubulare renale), crioglobulinemia mista, porfiria cutanea e altre malattie che possono essere abbastanza difficili.

L'epatite C può essere completamente curata?

Al momento, il pubblico percepisce l'epatite di gruppo C come una malattia che progredisce tra le persone che iniettano droghe per via endovenosa. Allo stesso tempo, c'è un gruppo di persone che ha paura di essere infetto da questa forma di epatite al ricevimento in un salone di bellezza o un salone per unghie, e quindi ad adottare ogni sorta di misure di sicurezza.

Epatite: un problema per le persone a rischio?

In quel momento, quando una persona si ammala di epatite, altri problemi urgenti per lui svaniscono in secondo piano. Il compito principale del paziente è una pronta guarigione e il ritorno al solito modo di vivere. L'infezione umana con epatite di gruppo B può verificarsi non solo a contatto con il materiale biologico del paziente.

Ci sono un gran numero di casi in cui questa infezione virale è penetrata nel corpo umano durante le visite allo studio dentistico, al salone del tatuaggio, al gabinetto di manicure, all'istituto medico, ecc. Naturalmente, i tossicodipendenti che si sottopongono a iniezioni endovenose quotidianamente sono a rischio. una siringa è usata da tutta la compagnia.

Come si può ottenere l'epatite C?

L'epatite C viene trasmessa esclusivamente per via parenterale. Durante l'infezione, un'infezione virale penetra nella ferita di una persona, che è contenuta nel materiale biologico di un paziente con epatite.

A differenza dell'epatite del gruppo B, questa forma della malattia viene raramente trasmessa durante il rapporto sessuale non protetto. Secondo le statistiche disponibili, la possibilità di infezione da epatite C tra i partner sessuali che non usano il preservativo è circa il 5% del numero totale di pazienti oltre i 10 anni.

Caratteristiche del virus dell'epatite C.

Il gruppo di virus dell'epatite C non può per molto tempo mantenere la sua vitalità nell'ambiente. Dopo l'essiccazione del sangue, il virus muore, in modo che se le particelle di materiale biologico secco entrano nella ferita aperta di una persona, la malattia non si verifica.

A differenza dell'epatite C, l'infezione virale del gruppo B ha una straordinaria vitalità. Può mantenere la sua attività per decenni sotto qualsiasi influenza esterna.

L'unica possibilità di pulire qualsiasi oggetto dalla presenza di materiale biologico contaminato è di effettuare una sanificazione di due ore a temperature elevate. Il virus dell'epatite B può essere distrutto a una temperatura di 300 gradi.

Come puoi proteggerti dall'epatite?

Gli esperti suggeriscono che le persone effettuano regolarmente misure preventive che aiuteranno a proteggere dalle infezioni da epatite C.

La medicina moderna raccomanda vivamente che vengano prese precauzioni sia per le persone che per i dipendenti delle istituzioni e dei servizi medici:

utilizzare strumenti monouso durante l'esecuzione di procedure mediche;

effettuare regolarmente la sanificazione di strumenti utilizzati da maestri di manicure, tatuaggi e saloni di bellezza;

quando prende il sangue, è necessario effettuare un controllo approfondito del materiale biologico, che deve essere tenuto in quarantena per un certo periodo di tempo;

in caso di sospetto presenza di un virus nel sangue, è necessario ripetere, analisi più dettagliate, ecc.

Come comportarsi quando si visita lo studio dentistico o il salone di bellezza?

Per le istituzioni e le istituzioni mediche in cui sono forniti servizi cosmetici, sono stati sviluppati standard sanitari che riguardano sia la pulizia dei locali che la lavorazione degli strumenti. Attualmente, questi requisiti sono rigorosamente seguiti, dal momento che ogni istituzione è responsabile per la vita e la salute dei propri clienti e non desidera provocare situazioni di problemi per conto proprio.

Nei tatuaggi la situazione è molto più complicata, dal momento che molti armadi funzionano in modo informale e risparmiano su costosi disinfettanti.

Per quanto tempo il virus dell'epatite può essere nel corpo del paziente senza sintomi?

Dopo la penetrazione di un'infezione virale nel corpo umano, ci vorrà un po 'di tempo prima che inizi a moltiplicarsi. In questo momento, il paziente non sperimenterà alcun disagio o altri sintomi inerenti all'epatite di gruppo C. Anche le analisi del sangue in laboratorio non saranno in grado di rilevare la presenza del virus.

La maggior parte dei pazienti apprende che sono portatori del virus dell'epatite B durante un esame completo effettuato prima di un intervento chirurgico programmato.

Quali forme di epatite differiscono l'una dall'altra?

La medicina moderna classifica l'epatite come segue:

L'epatite forma A è curabile e non diventa cronica (è stato sviluppato un vaccino efficace contro di esso);

Forma dell'epatite D - è un virus raro che si sviluppa in pazienti infetti da epatite B;

l'epatite forma F ed E non progrediscono nel territorio della Federazione Russa;

L'epatite B e C sono le forme più comuni di questa malattia, contro cui spesso si sviluppa la cirrosi o il cancro del fegato (il più alto tasso di mortalità per queste forme di epatite oggi).

Chi può essere un portatore del virus?

Quando il virus dell'epatite C penetra nel corpo umano, si verifica quanto segue:

una persona diventa portatrice del virus;

una persona è malata e ha bisogno di cure urgenti.

L'epatite di gruppo C può essere dormiente per il resto della vita e non causare preoccupazione a una persona. Cirrosi epatica in questo caso, alcuni pazienti possono svilupparsi dopo 20 anni dal momento dell'infezione, e in altri pazienti non si sviluppano anche dopo 60 anni.

È necessario curare l'epatite di gruppo C?

Con una diagnosi tempestiva e un trattamento complesso prescritto per i pazienti, c'è una prognosi molto positiva. I moderni metodi di cura dell'epatite C consentono di curare completamente un paziente e, a distanza di alcuni anni dalla fine della terapia, di liberare il sangue dalla presenza di anticorpi di questo virus.

Si prevede che nel prossimo futuro saranno presentati nuovi farmaci che possono aiutare più del 90% dei pazienti con epatite. Alcuni farmaci saranno trasferiti alla registrazione dello stato già quest'anno. Con il loro aiuto, sarà possibile aumentare in modo significativo l'effetto della terapia farmacologica.

L'epatite C può scomparire da sola?

Esiste una categoria di pazienti i cui anticorpi anti-epatite C vengono rilevati durante le analisi del sangue in laboratorio, ma il virus RNA stesso non viene rilevato.

Questi risultati suggeriscono che il paziente aveva recentemente sofferto di epatite, ma si era ripreso al momento dell'esame. Nel 70% dei casi, l'epatite entra in uno stadio cronico e il 30% dei pazienti curati può risanare la malattia.

Il vaccino contro l'epatite B protegge contro l'infezione da questo virus?

Con la progressione dell'epatite B, ai pazienti vengono prescritti farmaci speciali che possono sopprimere il virus e impedirne la riproduzione. Tali farmaci devono essere assunti regolarmente, fino al ripristino della funzionalità epatica.

La vaccinazione contro l'epatite B proteggerà il paziente per 5 anni, dopodiché dovrà essere somministrata la vaccinazione. Se una donna incinta è portatrice di questa forma di virus, può infettare suo figlio al momento del travaglio. Ecco perché questi neonati vengono immediatamente vaccinati contro l'epatite, impedendo in tal modo un ulteriore sviluppo dell'infezione.

A che età dovrebbe essere vaccinato contro l'epatite B?

La partecipazione alla vaccinazione è una questione individuale di ogni persona. Prima di visitare una struttura medica, il paziente deve considerare da sé tutti i possibili rischi di infezione da epatite B in giovane età, quando le persone conducono una vita selvaggia, è necessario essere vaccinati contro questa malattia.

Nella vecchiaia, per una persona, la probabilità di un contatto diretto con il materiale biologico di una persona malata non diminuisce, quindi è meglio fornire una protezione aggiuntiva al proprio corpo. Ogni persona dovrebbe ricordare che dopo 5 anni dalla vaccinazione è necessario effettuare la rivaccinazione.

Posso ottenere l'epatite B attraverso il sesso non protetto?

A causa del fatto che il virus dell'epatite B è contenuto non solo nel sangue del paziente, ma anche in tutte le secrezioni della mucosa, il rischio di contrarre questa malattia aumenta più volte quando si pratica il sesso non protetto. Quando si bacia, il virus può essere trasmesso solo se una persona sana presenta lesioni fresche sulla lingua o sulla mucosa orale.

Ci sarà un vaccino contro l'epatite di gruppo C?

Quando una persona viene infettata dal virus dell'epatite C, il sistema immunitario entra immediatamente nella battaglia, che influisce negativamente sulle cellule del fegato. L'immunità indipendente dal paziente non sarà in grado di far fronte a questa malattia. A tal fine, è stato sviluppato un farmaco in grado di far fronte a questa forma di virus. Nonostante tutti gli studi clinici, che hanno avuto molto successo, questo farmaco non è mai stato presentato sul mercato interno. Nel caso in cui venga eseguita la vaccinazione annuale, il corpo del paziente non riconoscerà più questa infezione virale.

Che cosa dovrebbe fare il paziente se sospetta di avere il virus dell'epatite?

Nel caso in cui una persona sospetti di avere l'epatite, deve contattare uno specialista in malattie infettive in un istituto medico. Uno specialista di profilo ristretto effettuerà un esame completo e, dopo aver confermato la diagnosi, prescriverà un trattamento costruttivo.

Attualmente ci sono centri epatologici speciali che impiegano specialisti altamente qualificati in grado di trattare qualsiasi forma di epatite. Molti pazienti sono trattati in tali istituti medici in base a programmi regionali o quote speciali, a causa dei quali i loro costi complessivi sono significativamente ridotti.

Chi sceglie un trattamento paziente?

Per determinare quale terapia è adatta per un particolare paziente, lo specialista deve condurre un esame completo di esso. Sulla base della storia della malattia, dei risultati delle analisi del sangue in laboratorio e della biopsia epatica, il medico determinerà la probabilità di sviluppare cirrosi.

Nel caso in cui il paziente arriva alla reception, che ha sofferto di epatite per 15 anni e vi è un'alta probabilità per lui, 10 anni dopo, per ottenere la cirrosi epatica, il medico prescrive una terapia costruttiva.

Se un giovane arriva dal medico con sintomi di epatite, che ha portato questo virus per non più di un anno, lo specialista consiglierà di attendere alcuni anni con la terapia, fatte salve tutte le istruzioni e le raccomandazioni. Dopo 5-6 anni, un paziente del genere subirà un ciclo di trattamento che lo libererà dal virus dell'epatite in pochi mesi.

Cosa dovrebbero fare i pazienti?

Nei paesi stranieri sviluppati, i pazienti a cui è stata diagnosticata la forma di epatite C sono sottoposti a un trattamento completo a spese dello stato. Ad esempio, in Ungheria sono stati identificati 3.500 pazienti con diagnosi di epatite B. Lo stato paga per il loro trattamento in toto e si assicura che non possano infettare altri cittadini. Per i pazienti con epatite C, sono stati istituiti 14 centri, nei quali non sono sottoposti solo a visita epatologica, ma anche trattamenti gratuiti.

In Russia oggi non esiste una base legale per lo stato che si assuma la responsabilità della vita e della salute di questa categoria di pazienti. Oggi solo i pazienti con infezione da HIV ricevono medicine gratuite e assistenza medica in istituti specializzati. Nel caso in cui i pazienti con epatite mostreranno più attivamente la loro posizione, nel prossimo futuro lo stato sarà trattato gratuitamente.

Autore dell'articolo: Maxim Kletkin, epatologo, gastroenterologo

L'epatite virale C è completamente trattata?

Quando si diagnostica il virus HVC nel corpo umano, quasi tutti i pazienti si chiedono: l'epatite C è completamente guarita e quanto a lungo e difficile sarà il corso della terapia? Per far fronte a questo, è necessario capire che tipo di malattia è, quale pericolo esso comporta per il corpo e come comportarsi quando viene rilevato.

L'epatite C è una grave malattia virale. La scoperta del principale agente patogeno e la sua inclusione in una serie di gravi infezioni virali fu perfetta negli anni '80 del XX secolo. Ma, nonostante un così breve periodo di "appuntamenti", oggi i medici possono rispondere inequivocabilmente al trattamento del virus dell'epatite C. La malattia è curabile. La condizione principale per questo sarà un appello tempestivo al medico competente e l'adempimento di tutti i suoi requisiti relativi alla terapia.

L'emergenza dell'epatite contribuisce alla penetrazione nel corpo umano del virus dell'HCV, dopo di che si sviluppa il processo di infezione. La malattia di solito si manifesta in una forma cronica latente, senza mostrare alcun sintomo, che porta a cambiamenti gravi, a volte irreversibili nel fegato.

La ragione di questo alto virus epatotropico: la capacità di moltiplicarsi all'interno delle cellule epatiche. Una caratteristica specifica dell'agente patogeno è la sua capacità di mutare: dopo che entra nel corpo, cambia costantemente, a causa della quale il paziente può sperimentare diverse varianti dello stesso genotipo allo stesso tempo.

Il pericolo della malattia sta nella segretezza dei suoi sintomi, motivo per cui la visita dal medico è ritardata e l'opportunità di ricevere un trattamento tempestivo. Durante questo periodo, il virus continua a moltiplicarsi nel fegato, distruggendo gradualmente le sue cellule. Dopo diversi anni, le funzioni epatiche sono compromesse, la maggior parte delle persone infette viene diagnosticata con cirrosi. Questo è uno dei fattori gravi che influenzeranno il problema dell'eliminazione dell'epatite: indipendentemente dal fatto che la malattia venga trattata o meno in questo caso, si può affermare che vi sono dei prerequisiti, e anche i risultati positivi sono rari, ma osservati.

Un altro pericolo nella forma cronica dell'epatite C è lo sviluppo della colecistite: si verifica il blocco delle vie biliari, che porta alla secrezione stagnante e un conseguente aumento della bilirubina nel sangue e danni tossici all'organismo.

motivi

L'epatite si riferisce a malattie che non vengono trasmesse da goccioline trasportate dall'aria o da contatto fisico (abbracci, mani tremanti). Il virus viene trasmesso attraverso il sangue. I modi principali della sua penetrazione nel corpo sono i seguenti:

  • Procedure mediche che violano gli standard sanitari (non prestarsi al trattamento necessario o interrompere il processo di sterilizzazione di strumenti medici, trasfondere il sangue da una persona non testata infetta da epatite, interrompere il processo di emodialisi, violare gli standard sanitari nello studio dentistico).
  • Esiste un'alta probabilità di infezione durante l'esecuzione di piercing, tatuaggi in condizioni non igieniche e in luoghi in cui gli strumenti non subiscono risanamento.
  • Un basso rischio di infezione cade sui neonati durante il passaggio attraverso il canale del parto. Solo il 5% di tutti i casi di nascita di bambini dalla madre del virus.
  • Una piccola percentuale di infezione (circa il 5%) è possibile attraverso il sesso non protetto.
  • Esiste una possibilità di infezione e modo domestico: l'uso di spazzolini da denti di qualcun altro, strumenti per la rasatura, set per manicure e altri strumenti.

Periodo di incubazione

La durata del periodo di incubazione dipende da molti fattori, uno dei quali è la risposta immunitaria del corpo. Può durare fino a 6 mesi o più. Durante questo periodo, la malattia può essere rilevata per caso, con una commissione pianificata, quando i test generali mostrano valori anomali di emoglobina, leucociti e linfociti. L'incoerenza di queste norme sarà la ragione di un esame più dettagliato, che aiuterà a identificare il virus.

I primi sintomi esterni possono manifestarsi solo con danni epatici significativi, insorgenza di insufficienza epatica, sviluppo di cirrosi.

A causa dell'assenza di recettori del dolore nel fegato, lo sviluppo di un'infezione virale non è accompagnato da dolore. Tali manifestazioni possono verificarsi con la sconfitta della cistifellea.

Il decorso acuto della malattia è caratterizzato da un periodo di latenza più breve di sole 2-3 settimane.

Quando sono infetti dal virus dell'epatite C, ci sono diversi modi di sviluppo possibili:

  • La malattia non ha manifestazioni, viene rilevata durante un esame di routine o nello sviluppo della cirrosi.
  • Lo stadio acuto diventa cronico.
  • Dopo la fase acuta posticipata, si verifica il recupero completo, senza l'uso di alcun farmaco (il periodo può durare da diversi mesi a un anno).
  • Una persona può evitare lo sviluppo della malattia, ma diventare portatrice del virus. Non appaiono segni di virus nel corpo, né esterni né durante gli studi di laboratorio.
  • Una cura completa per l'epatite, non garantisce la produzione di immunità, una persona può essere infettata da un virus di un diverso genotipo.

Sintomi e diagnosi

Poiché ci sono due tipi di corso della malattia: acuta e cronica, i sintomi che lo accompagnano sono diversi.

Segni di corso acuto

Il periodo pre-itterico: la comparsa di dolore alle articolazioni, senza apparente motivo, debolezza, rapida affaticabilità, disturbi del sonno, mancanza di appetito, eruzioni cutanee sul corpo e febbre.

Il periodo di corso acuto dura circa una settimana, dopodiché inizia il periodo di ittero:

  • aumento della fatica;
  • l'urina diventa più scura;
  • si manifesta il giallo: il primo a ottenere un'ombra gialla della sclera, dopo - la pelle;
  • ci possono essere sensazioni dolorose nell'ipocondrio destro;
  • si nota la chiarificazione delle masse fecali;
  • ci sono disturbi dei reni e delle articolazioni.

La durata di questo periodo è fino a 5 settimane, dopo che i sintomi iniziano a svanire, se non si inizia il trattamento, l'epatite C diventa cronica.

L'epatite raramente acuta può verificarsi rapidamente, quando c'è un brusco cambiamento negli stati d'animo di una persona su ciò che sta accadendo intorno, dopo che la coscienza è disturbata, il paziente può cadere in uno stato di stupore o coma. Questa condizione può essere fatale.

Manifestazioni allo stadio di forma cronica

I segni di una malattia cronica possono manifestarsi in modi diversi, ma queste manifestazioni non sono sempre associate all'epatite, poiché gli stessi sintomi possono essere osservati anche in altre patologie che si sviluppano nel corpo. Pertanto, quando si individuano i minimi difetti, è necessario consultare un medico e un esame approfondito. Cosa cercare:

  • la stanchezza aumenta, la sonnolenza aumenta, è difficile per una persona svegliarsi al mattino, dopo il sonno si può osservare debolezza, sensazione di stanchezza;
  • il ciclo del sonno può essere disturbato;
  • perdita di appetito;
  • con significativi danni al fegato, gonfiore, nausea e periodi di vomito compaiono.

diagnostica

Per confermare la diagnosi, se il paziente sospetta di epatite, il paziente viene sottoposto a una serie di studi:

  • Un esame del sangue per gli esami del fegato, i cui risultati possono essere già prescritti i primi farmaci (nell'epatite cronica, gli indicatori possono essere compresi nel range normale).
  • Saggio immunologico per la determinazione dei marcatori: a partire dalla 4a settimana dello stadio acuto, le immunoglobuline M sono rilevate, possono anche comparire durante l'esacerbazione della forma cronica; nei 2,5 - 3 mesi, le immunoglobuline G appariranno nei risultati e in circa mezzo anno i loro indici aumenteranno. Con il pieno recupero c'è una diminuzione di questi indicatori. Il decorso cronico dell'epatite C per la vita è accompagnato dalla presenza di IgG.
  • I risultati di ELISA sono confermati dal metodo RIBA, è più sensibile.
  • L'analisi PCR determina l'RNA del virus. Condotto per identificare e sviluppare in dinamica. La sua scomparsa è uno dei segni di ripresa.
  • Determinazione del genotipo per un trattamento efficace.
  • La PCR quantitativa indicherà l'efficacia del trattamento e il grado di infettività del paziente.
  • Se necessario, viene eseguita una biopsia. È necessario chiarire la diagnosi e escludere altre possibili patologie.

Per monitorare lo stato dello studio ecografico del fegato è condotta.

Tutti devono essere trattati per il virus?

Il trattamento dell'epatite C con farmaci non viene somministrato a tutti i pazienti. A seconda dello sviluppo della malattia, del suo stadio, genotipo e ricerca dinamica, il medico decide sulla necessità di terapia medica.

L'uso di farmaci antivirali ha fatto ricorso:

  • ad alto rischio di sviluppare cirrosi, o all'inizio del processo patologico;
  • quando durante l'ultimo semestre si verifica un aumento del livello di ALT;
  • alla scoperta di 2 e 3 genotipi del virus;
  • quando viene rivelato nel sangue delle crioglobuline.

Per la terapia farmaci utilizzati, che si basano su interferone e ribavirina. Durata del corso - 1 anno.

Nella forma cronica della malattia, viene prescritto un corso individuale di trattamento. Le dosi di medicine sono determinate dal dottore secondo gli indicatori di prove di laboratorio, la massa della persona e il tipo di medicina applicata.

Con il decorso della malattia in forma lieve, senza mostrare gravi conseguenze, il trattamento può non essere applicato. Ma è necessario seguire le dinamiche della malattia per non perdere la sua attivazione. Per fare questo, in determinati periodi vengono controllati gli indicatori del fegato.

L'uso di farmaci può seriamente compromettere lo stato di altri organi e sistemi, pertanto, quando vengono rilevate numerose controindicazioni, la terapia con farmaci antivirali viene annullata e, se possibile, sostituita da altri rimedi più benigni.

La terapia antivirale è controindicata nei pazienti con:

  • con grave ipertensione, disturbi del sistema circolatorio, con alterazioni maligne nel corpo, con disturbi della tiroide, ischemia, diabete mellito;
  • in stati depressivi che non sono suscettibili di trattamento medico e psicoterapeutico;
  • quando l'epatite B non è infettiva;
  • con alcol e tossicodipendenza;
  • con una storia di segni epilettici e disturbi mentali;
  • con intolleranza individuale all'interferone;
  • all'ultimo stadio della cirrosi.

Inoltre, non è prescritto alcun trattamento con farmaci antivirali durante la gravidanza e durante la sua pianificazione. In quest'ultimo caso, sarà probabilmente meglio rimandare la concezione del bambino fino alla completa guarigione.

Come iniziare il trattamento e chi contattare

Quando una malattia viene rilevata durante un esame casuale, molti pazienti hanno una domanda: cosa fare e chi contattare? Per prima cosa devi capire che devi agire immediatamente. Al ricevimento dei risultati, è necessario nel prossimo futuro visitare un medico competente che prescriverà ulteriori test, per i quali verrà stabilita la diagnosi finale. È possibile ottenere consigli e appuntamenti per il trattamento dai seguenti specialisti:

  • Terapeuta. Il primo medico a cui è necessario rivolgersi in caso di malfunzionamento del corpo. Condurrà una diagnosi completa e, sulla base dei dati raccolti, prescriverà un trattamento o lo indirizzerà a uno specialista.
  • Malattie infettive. È indirizzato a pazienti con stadi acuti di epatite. Il medico prescrive un corso di cura per la malattia di base e prescrive dopo la terapia riabilitativa. Le dinamiche dello sviluppo della malattia sono obbligatorie.
  • Epatologo. Nella sua competenza, forme croniche di malattie del fegato, tra cui la cirrosi di varie eziologie.

Questi sono i principali specialisti a cui fare riferimento quando si rileva l'epatite C durante una diagnosi di routine. In caso di sintomi (dolore dell'apparato digerente, nausea, anoressia), è possibile rivolgersi inizialmente a un gastroenterologo. Quindi lo schema standard seguirà: identificazione delle cause attraverso test di laboratorio, prescrizione di un trattamento o reindirizzamento a un medico specializzato.

Se vengono rilevati problemi con il fegato, la prima azione del medico curante sarà la somministrazione di epatoprotettori per proteggere il fegato e ripristinarlo. L'ulteriore terapia continua dopo aver ricevuto risposte di test che confermano la presenza della malattia e determinano il genotipo del virus e l'intensità del suo sviluppo.

È possibile il pieno recupero?

Alla ricerca della risposta alla domanda: se l'epatite C è trattata in modo definitivo, è necessario sintonizzarsi su una risoluzione positiva della malattia. Un atteggiamento positivo aiuterà a far fronte a molte difficoltà e diventerà un passo di sostegno aumentando la resistenza del corpo.

Oggi i medici hanno notato sempre più una tendenza positiva nel trattamento dei farmaci per l'epatite B. La principale condizione di questo fenomeno è la consapevolezza dei cittadini nella necessità di esami preventivi, che, in una fase iniziale, aiuteranno a identificare il virus nel corpo umano e ad agire in tempo. Nella forma cronica, l'epatite C è anche curabile, ma questo richiederà più tempo e l'umore del paziente stesso.

Durante la terapia, il paziente non deve fare affidamento esclusivamente sui farmaci, deve soddisfare tutte le prescrizioni del medico, seguire le misure di base per mantenere e rafforzare la propria salute:

  • abbandonare il consumo di bevande contenenti alcol, anche l'importo minimo dovrebbe essere escluso;
  • smettere di fumare;
  • attenersi a una dieta a basso contenuto calorico;
  • evitare situazioni stressanti quando possibile;
  • dormire almeno 8 ore al giorno, dare al corpo l'opportunità di rilassarsi;
  • più spesso all'aria aperta.

Ci sono casi di recupero di pazienti dopo aver sofferto di epatite, senza intervento medico. Ma questo è possibile solo a condizione di una forte immunità, quindi il compito principale in caso di eventuali guasti nel corpo è quello di aumentare la sua resistenza a vari tipi di lesioni e la capacità di combatterli.

Come è il trattamento?

In determinate circostanze, nella fase iniziale della malattia, il medico può raccomandare di non affrettarsi con le cure mediche e di rimandarlo per un po 'di tempo. Il medico assume tale responsabilità in caso di forte immunità del paziente e con un'alta probabilità che il corpo stesso produca anticorpi e distrugga il virus. Il ritardo della terapia è possibile nei seguenti casi:

  • il paziente ha meno di 35 anni;
  • i risultati dei test non mostrano anomalie significative, è ammesso solo un piccolo aumento della bilirubina;
  • non si osserva una storia di malattie croniche;
  • un sostenitore infetto di uno stile di vita sano e non appassionato di cibo pesante;
  • i risultati dell'ecografia non mostrano anomalie nel fegato o nella milza;
  • l'infezione dura non più di un anno.

In altri casi, i pazienti vengono trattati secondo uno schema scelto dal tipo appropriato di epatite, volto a sopprimere la sua attività e distruggere, mantenendo le funzioni epatiche e migliorando l'immunità.

Quale potrebbe essere la risposta del corpo alle droghe?

Quando si usano farmaci antivirali come interferone e ribavirina, possono verificarsi effetti collaterali. Nei pazienti giovani, l'adattamento avviene più delicatamente e con effetti negativi meno pronunciati.

La ribavirina è un farmaco più leggero, quando viene usato, possono verificarsi lievi modifiche nella formula del sangue, possono comparire tracce di una maggiore distruzione di globuli rossi. In alcuni casi, ci sono segni di dispepsia, aumento di acido urico nel sangue, mal di testa, raramente c'è una reazione allergica al farmaco.

L'interferone è più difficile:

  • le iniezioni possono essere accompagnate da una sindrome simil-influenzale (compaiono i sintomi di un raffreddore: brividi, malessere generale);
  • dopo circa 2 ore, dopo l'introduzione del farmaco, c'è una febbre, dolori muscolari. Questo effetto può durare fino a diversi giorni;
  • durante il primo mese del corso, il corpo si adatta e i sintomi iniziano a passare;
  • nel secondo o terzo mese, ci può essere una diminuzione di leucociti e piastrine, con questo fenomeno, il dosaggio del farmaco è ridotto o è completamente annullato;
  • in rari casi, ci sono perdita di capelli, perdita di peso, stati depressivi, interruzione della ghiandola tiroidea.

La durata e i principi del trattamento in ciascun caso sono individuali. Tutto dipende dalla gravità della malattia, dal genotipo identificato, dalla risposta immunitaria del corpo e dalla presenza di altre malattie che possono interferire con la somministrazione di farmaci antivirali. Ma in sostanza, il corso standard dura circa un anno. In alcuni casi, la terapia può essere ritardata per ripristinare le funzioni del fegato e di altri organi, che possono durare per diversi anni.

Quando viene rilevato un virus, i medici di solito fanno previsioni favorevoli per curare la malattia. Le eccezioni possono essere solo in alcuni casi. I pazienti nei quali l'epatite è nell'ultima fase sono difficili da recuperare. Allo stesso tempo si verificano processi irreversibili nel fegato, si sviluppa un grave grado di cirrosi. Le previsioni positive nella diagnosi della malattia negli uomini sopra i 40 anni non sono sempre positive. Trattamento complicato durante la rilevazione del genotipo del virus - 1b e con la sua attività elevata.

In nessuno di questi casi, l'efficacia della terapia dipenderà da alcuni fattori. La durata della malattia è già un serio ostacolo allo sterminio dell'epatite C, in questi casi, il compito principale dei medici è quello di inibire i processi di sviluppo. Quindi possiamo aspettarci una diminuzione dei processi infiammatori, la scomparsa dei segni di fibrosi.

Come proteggersi dall'infezione

L'agente eziologico dell'epatite C ha un'alta capacità di penetrare nel corpo umano, una quantità minima di sangue infetto è sufficiente per l'infezione. Per evitare questo, c'è solo un modo per proteggere se stessi e i propri cari dal virus HVC - per aderire a misure preventive.

Prevenzione delle malattie nelle strutture di assistenza medica:

  • L'uso obbligatorio di guanti monouso durante le manipolazioni proteggerà sia il paziente che il fornitore di assistenza sanitaria;
  • per l'iniezione e la trasfusione, devono essere utilizzati solo siringhe e sistemi monouso;
  • l'esame da parte di un ginecologo è preferibilmente effettuato utilizzando kit sterili monouso;
  • procedure dentistiche eseguite da professionisti collaudati che possono fornire una licenza.

Come proteggersi nelle condizioni di vita:

  • ogni membro della famiglia dovrebbe avere prodotti per l'igiene personale (spazzolini da denti, accessori per la rasatura, set per manicure, spugne abrasive, asciugamani e altro);
  • Evita i saloni sospetti per tatuaggi o piercing. Nei salotti con una buona reputazione, vengono utilizzati aghi monouso, e gli artigiani lavorano con i guanti, avendo anche la licenza e il permesso per tali servizi;
  • in presenza di piercing usare solo accessori personali;
  • il sesso occasionale dovrebbe essere protetto da un preservativo e quando si crea una famiglia non fa male sottoporsi a un esame approfondito per garantire la salute di entrambi i partner e, se necessario, essere trattati.

Un'attenzione particolare è necessaria per la prevenzione quando una persona cara si ammala. È necessario ricordare la sopravvivenza del virus, la sua sopravvivenza può durare fino a 4 giorni. Per evitare l'infezione a livello domestico, è necessario che il paziente utilizzi letti, asciugamani e stoviglie separati. L'abbigliamento deve essere fatto di tessuti naturali, lavabile a 60 ° C. Dopo averli usati, le cose possono essere lavate e trattate termicamente con un ferro da stiro, i piatti sono bolliti. I luoghi che hanno gocciolato accidentalmente sangue vengono trattati con agenti di disintossicazione. Per escludere l'infezione da un parente malato, si raccomanda di donare il sangue per il test mediante metodo PCR una volta all'anno.

Esiste un vaccino contro l'epatite C

L'epatite C è una malattia grave che è difficile da trattare e, a differenza di altri tipi, l'epatite A e B, è stato creato un vaccino efficace per prevenirlo, che può prevenire l'infezione.

Il problema principale dello sviluppo della vaccinazione contro il virus HVC - la sua instabilità, la capacità di modificare. Al momento, gli scienziati stanno cercando una proteina virale stabile, che potrebbe produrre anticorpi che neutralizzano tutte le modifiche del virus.

Ma una dichiarazione incoraggiante recentemente fatta da ricercatori canadesi, per creare un vaccino contro questa malattia. Gli esperimenti hanno dimostrato la sua efficacia contro diversi genotipi del virus, ma è troppo presto per parlare della sua introduzione all'uso di massa.

La vaccinazione è stata creata sulla base di modificazioni artificiali del virus dell'influenza utilizzando il materiale genetico dell'epatite C. Come risultato, il siero risultante può infettare il virus HVC dall'interno, portando alla sua completa distruzione.

Sfortunatamente, oggi la domanda "se l'epatite C viene curata" è interessata ad un numero crescente di pazienti. Accade spesso che le persone classifichino malattie come l'epatite C come malattie che possono colpire determinate persone che conducono uno stile di vita frenetico. E quando diagnosticano un'infezione da virus, si ritirano in se stessi, cercano di nasconderlo a chi li circonda, o hanno persino paura di vedere un medico. Non vale la pena farlo: in primo luogo, questa malattia può colpire chiunque, in secondo luogo, ritardare il trattamento può influire negativamente sulla qualità della vita e sulla sua durata.

Il virus dell'epatite B può scomparire?

se viene trattata l'epatite virale c. da parte mia

cattiva ragazza Pensatore (9365), chiusa 8 anni fa

sono stati rilevati anticorpi contro l'epatite C virale, uno specialista di malattie infettive nella clinica distrettuale ha detto che era incurabile, e questo è solo un tiro di soldi
e siamo considerati persone sane e il loro compito principale non è di curarci, ma di identificarci e registrarci, in modo che l'epatite non si diffonda agli altri e noi siamo pericolosi per la società. Avevo una biochimica normale e ora il colesterolo alto e la proteina totale sono aumentati in modo significativo. ma nessuno mi curerà, e loro dicono che può e non ha niente a che fare con l'epatite e mi chiedono: vuoi rimanere incinta, dico, non ancora. - Allora perché dovresti essere trattato? vieni quando alt byd è 5 volte più alto della norma - sarai trattato. come sono giusti e se hanno bisogno di essere trattati affatto

basarginam Master (2307) 8 anni fa

In teoria, ci sono farmaci che sono progettati per curare l'epatite C, ma in pratica, hanno un effetto molto dannoso su tutto il corpo (la ghiandola tiroidea vola, la psoriasi appare, le ascensioni dei capelli, la temperatura costantemente aumentata, ecc.). E tutto questo trattamento durerà da 6 mesi. fino a un anno e la probabilità di una cura è di circa il 50%. Forse vale la pena aspettare qualcosa di più efficiente e generoso? Nel frattempo, non hanno trovato nulla di meglio, hai solo bisogno di mantenere uno stile di vita sano e bere periodicamente il cardo mariano. Buona fortuna!

maria maria Pupil (172) 8 anni fa

vam nado piti lekarstva stob zirroz pecheni ne nachalsa i drygie oslojnenia. vam nado piti lekarstva dla immyniteta. C ne lechitsa. ydachi

Leonid Sukhov Sage (11869) 8 anni fa

Molto probabilmente hai l'epatite C. Viene trattato, ma solo nel 30% delle persone che sono sensibili ai farmaci (interferone). il trattamento è molto costoso. E non garantisce la cura. Inoltre, un vaccino che può curare completamente l'epatite non è ancora stato trovato. ma il trattamento consente di tradurre la malattia in una forma latente (nascosta).

Utente cancellato Thinker (8332) 8 anni fa

il trattamento esiste ancora, ad esempio in Germania. In Russia, penso che pochi dottori abbiano un'idea di questa grave malattia. A proposito, è trasmesso attraverso il percorso sessuale. stai attento con i tuoi cari.

Alyona Kolosova Pupil (149) 8 anni fa

Devi trovare un buon specialista. Ho l'epatite B, non è trattata, ma periodicamente mi sottopongo a trattamento profilattico. Trovare un erborista o una clinica specializzata in medicine a base di erbe, tinture a base di erbe senza alcool, aiuta molto. Ho dimenticato da tempo la malattia, ci vivo e basta. Buona fortuna e salute a te!

Zhuzha the Thinker (6639) 8 anni fa

Dirò, come medico, come dipendente del laboratorio, tutto dipende dalla tua immunità. Il trattamento è molto costoso, come hanno già scritto a voi, le persone muoiono di cirrosi epatica. Nel tuo caso, con tariffe elevate, dovresti essere trattato. Contattare il proprio medico di famiglia o l'ospedale per malattie infettive. Non stringere, prima inizi, meglio è per te.

Pona Thinker (7663) 8 anni fa

E a San Pietroburgo c'è un programma gratuito all'ospedale Botkin. Solo tu devi superare i test (circa 2 mila rubli) e se sono adatti a loro, ti porteranno per il trattamento. Il mio amico per un anno e mezzo si è curato! Il virus non viene rilevato nel sangue, ma naturalmente può dichiararsi di nuovo in pochi anni.

AntipsychoVirus Oracle (64466) 8 anni fa

Blocco fisico
Il fegato è la ghiandola più ingombrante del corpo umano. Le sue funzioni lo rendono uno degli organi più importanti e più complessi del nostro corpo. Segue i suoi segreti, inclusa la bile, nell'intestino, partecipando così al processo digestivo. Non meno influenza attiva sul fegato e il metabolismo di carboidrati, proteine ​​e grassi. È anche responsabile della coagulazione del sangue e purifica il corpo dalle tossine. Se una di queste funzioni è compromessa, si dovrebbe prima prestare attenzione al fegato. Ecco le principali malattie del fegato: ascesso, calcoli, cirrosi, insufficienza epatica, epatite virale, ittero e tumore.
Blocco emotivo
L'espressione emana la bile spiega perfettamente il significato metafisico generale della malattia del fegato. I problemi sorgono quando una persona si arrabbia e si preoccupa, invece di mostrare flessibilità e adattarsi alla situazione. Ha paura delle conseguenze, soprattutto paura di perdere qualcosa. Incapace di adattarsi alla nuova situazione, sente rabbia e frustrazione.
Malattie e disturbi del fegato suggeriscono che una persona è vicina alla depressione, anche se lui stesso non ne è consapevole. Nella metafisica, il fegato è un serbatoio in cui si accumula la rabbia repressa. Quindi, i problemi al fegato di solito si verificano in una persona che non lascia uscire la sua rabbia, cerca di apparire calmo, anche quando qualcosa o qualcuno lo tocca gravemente. Nella sua anima si accumulano amarezza e tristezza. Se questo processo dura abbastanza a lungo, invece di un attacco di rabbia, che potrebbe portare sollievo a questa persona e restituirgli la pace della mente, si verifica un attacco di qualche tipo di malattia del fegato.
Blocco mentale
Poiché il fegato svolge un ruolo importante nel coordinare molte funzioni del corpo umano, la distruzione del lavoro di questo organo significa che non si coordinano bene ciò che accade nella tua vita. Invece di adattarti agli eventi e alle persone, inizi a giudicarli, prova a cambiarli e blocca i movimenti del tuo cuore con l'eccessiva attività della mente. La tua rabbia dice che ti dimentichi di metterti nei panni di altre persone e cerchi sempre di avere ragione. Di conseguenza, hai spesso una sensazione di risentimento. Invece di agire frettolosamente e in modo avventato, dovresti pensare attentamente e analizzare cosa sta succedendo e solo dopo aver preso le decisioni. Il tuo fegato ti dice che hai tutto ciò che ti serve per proteggerti.
Blocco spirituale e conclusione
Per comprendere il blocco spirituale che ostacola la soddisfazione del bisogno importante del tuo vero sé, porsi le domande date in [link bloccato dalla decisione dell'amministrazione del progetto] di questo libro. Le risposte a queste domande ti consentiranno di determinare con maggiore precisione la vera causa del tuo problema fisico.

Fonte: ascolta il tuo corpo, il tuo migliore amico sulla terra

AlexeY Sage (17305) 8 anni fa

Non siamo pericolosi per la società. Queste sono stupide malattie infettive senza senso. Non siamo considerati sani perché l'epatite C nella maggior parte dei casi distrugge il fegato e porta alla cirrosi e al cancro del fegato. Lascia che non sia un processo rapido. La decisione sulla necessità di una terapia antivirale è presa in collaborazione con un epatologo praticante! A tal fine, un sondaggio preliminare. Sulla base dei loro risultati, sono determinati il ​​genotipo del virus, la carica virale, le condizioni del fegato (stadio della fibrosi, ingrossamento del fegato, steatosi, obesità, ecc.). Inoltre, sono possibili manifestazioni extraepatiche del virus.

Per il 1 ° e il 4 ° genotipo del virus, la terapia antivirale viene eseguita nella fase di fibrosi epatica più di 2. L'efficacia della terapia per questi genotipi è di circa il 40-50%. Per il 2 ° e il 3 ° genotipo, la terapia viene eseguita indipendentemente dallo stadio della fibrosi epatica. Poiché per questi genotipi del virus, l'efficacia della terapia è vicina al 90%. altri fattori influenzano anche il successo della terapia: età, genere del paziente, durata dell'infezione.
Durante la terapia e sei mesi dopo la gravidanza non può essere. Come usato nel trattamento dei farmaci teratogeni. Nell'epatite cronica, le transaminasi (ALT e AST) non possono superare più di un metro e mezzo, e il fegato potrebbe già essere negli stadi finali della fibrosi.

Fonte: http://www.hcv.ru - Stop all'epatite C - sito della comunità di pazienti con epatite C.

Epatite C, genotipo 1b.

Postato da: Katya
Domanda: per prima cosa racconterò la mia storia Nel 2006 sono rimasta incinta e io e mio marito abbiamo deciso che avrei partorito. E poi tutto è iniziato. Mi sono iscritto a un ginecologo, ho superato i test e mi è stato diagnosticato l'epatite C, il genotipo 1b. Quindi, seguendo l'analisi quantitativa, avevo 117000 IU / ml. Anche mio marito e il primo figlio sono stati dati per l'epatite, stanno bene. Nel 2007, ho dato alla luce un secondo figlio. Lo nutro per il seno. Ho iniziato ad avere problemi di salute, mi fa male, mi fa male, principalmente fegato e stomaco, sono andato da un epatologo e mi dice che l'epatite con genotipo 1b è quasi incurabile e per almeno in qualche modo supportare la tua salute hai bisogno di un sacco di soldi da qualche parte circa 430.000 rubli calcolati. Non abbiamo ancora tanti soldi, soprattutto perché aiuterà / non aiuterà da 50 a 50. Mio marito mi ha consigliato di cercare su Internet. Ho trovato il tuo sito web, ho ordinato metà del corso subito. Circa tre settimane dopo ho sentito che qualcosa non andava? Risulta che il dolore al fegato è scomparso, è diventato meno stanco, più shopping da fare. Tre mesi dopo, ancora una volta passò l'analisi. Divenne 2300 IU / ml. Chiedo, i dottori possono barare quando dicono che l'epatite è incurabile? Dopotutto, come l'acqua normale, ma risulta che guarisce. Pensavo che - il fegato avrebbe smesso di ferire. E qui si scopre che il virus ha cominciato a scomparire! Il virus dell'epatite C può scomparire da solo?

Risposta: No, i dottori non ti ingannano. L'epatite C è considerata una malattia incurabile, non importa quale genotipo tu abbia. È facile con 1b con grande difficoltà a ridurre la carica virale, ed è anche difficile ridurre i tassi di transaminasi epatiche (marcatori di infiammazione del fegato) perché il virus si muta molto rapidamente, cioè si adatta agli attacchi immunitari. Inoltre, con 1b, il fegato collassa molto rapidamente, cioè la cirrosi e il cancro si sviluppano più velocemente. Dato che hai ancora comprato da noi una bevanda che migliora la salute, dovresti aver visto che tipo di bevanda che migliora la salute è la tua salute. Non sei il primo, e probabilmente non l'ultimo, che ha comprato, bevuto, migliorato la sua salute, ridotto la quantità di virus, si chiede se non sei stato ingannato dicendo che l'epatite C è incurabile? Dal momento che l'acqua normale mi ha aiutato? Forse è andato da solo? Non passerà da solo e naturalmente il carico virale fluttua, ma in un intervallo ristretto di parecchie migliaia di copie del virus avanti e indietro. Ti consiglio di continuare a seguire scrupolosamente le raccomandazioni riportate nelle istruzioni. L'effetto terapeutico della bevanda, e in effetti il ​​farmaco, si basa su un forte effetto antivirale di una soluzione di aminoacidi attivati ​​con un potenziale redox negativo, clinicamente testato nei principali istituti di ricerca a Mosca (virologia, microbiologia, chimica farmaceutica, igiene, farmacologia, immunologia), così come gli studi clinici sono stati condotti dal Dipartimento Medico degli Affari del Presidente della Federazione Russa (vedi rapporti su www.gepatitunet.ru ). I telefoni sono elencati sui siti. Qual è il meccanismo di azione?

1. Ha un effetto antivirale indipendente contro un certo numero di virus, in particolare, i virus dell'epatite A, B, C, D, G, TT, così come l'herpes, l'influenza, i virus dell'influenza aviaria, i virus Epstein-Barr ed è probabile che contro alcuni altri.

2. Rafforza la vitalità delle cellule epatiche infette in modo che sopravvivano a qualsiasi concentrazione del virus nella cellula. Di conseguenza, se le cellule non muoiono, allora non c'è sviluppo di cirrosi epatica. Esegue perfettamente le sue funzioni e espelle gradualmente il virus dalla cella.

3. Allevia l'infiammazione del fegato, compresa l'epatite.

4. Ripristina l'immunità.

5. Rafforza l'effetto antivirale dei farmaci contro l'epatite.

6 Rimuove la tossicosi dai farmaci.

7. Ha un effetto antimutagenico, cioè blocca le mutazioni virali e viene eliminato più rapidamente dal sistema immunitario.

L'esperienza dei pazienti mostra che tutto questo insieme porta al fatto che l'uso di una bevanda che migliora la salute La tua salute nel trattamento dell'epatite, da sola o in parallelo con farmaci antivirali, dà un effetto terapeutico incomparabilmente maggiore rispetto al trattamento con farmaci da solo (interferoni, ribavirine e. d.). La cirrosi non si sviluppa. Offre la possibilità di eliminare completamente il virus o allungare il termine di remissione. Rendi il trattamento più confortevole. Migliorare la qualità della vita dei pazienti. È provato, e tu l'hai sperimentato tu stesso. Qui e te e acqua semplice! Cordiali saluti, Vladimir Mironovich

Da nessuna parte posso ottenere una risposta a questa domanda, inoltre, diverse fonti contano in modo diverso.

Il fatto è che mio marito, per così dire, ha curato l'epatite 5 anni fa.
ie per 5 anni, ha una PCR negativa, ALT e AST sono normali.
Sono molto preoccupato per il problema della mia possibile infezione, ho consultato uno specialista che ha detto che l'epatite è trattata e allo stesso tempo:
1. Se 5 anni di test sono negativi, esiste la possibilità che non ci sia alcun virus nel fegato A TUTTI.
2. per determinarlo è necessario fare una biopsia, che mostrerà se c'è un virus in qualsiasi concentrazione nel fegato.
3. Se le letture della biopsia dicono che non c'è alcun virus, significa che non è affatto nel corpo e non otterrò mai il 100% di infezione, quindi possiamo dimenticare la minaccia di ritorno dell'epatite.

Il marito dice che quando è stato curato 5 anni fa, i medici gli hanno detto che il virus non è guarito, ma solo intasato. ie nel fegato rimane in qualsiasi modo, solo in uno stato inattivo.


Ho una domanda per specialisti esperti. Quale di questi dottori ha ragione (come si presenta la domanda di una biopsia).

Anche il fatto che 6 mesi dopo il trattamento con PCR sia negativo indica una possibilità di recupero del 95%. Se la PCR è negativa (supponendo che sia controllata ogni sei mesi) per 5 anni, la probabilità di recupero è quasi del 100%. Tuttavia, con la piena certezza che non vi è alcun virus, puoi parlare solo quando scompaiono gli anticorpi (HCV-Ab). Qual è la situazione con loro?
Una biopsia epatica non è sicuramente mostrata e non funzionerà. Per l'epatite C, oltre al fegato, anche le cellule del sangue (leucociti) sono un possibile serbatoio, quindi il fatto che il virus non venga rilevato nel fegato (con una biopsia, a condizione che i metodi di rilevamento siano usati ora) non significa che non è affatto nel corpo

In breve, la probabilità che tuo marito guarisca è quasi del 100% (e non è necessaria alcuna biopsia), ma finché gli anticorpi rimangono (HCV-Ab), è necessario controllare la PCR, l'Alat e gli anticorpi ogni sei mesi. Non appena gli anticorpi cessano di essere determinati in 2 esami consecutivi, è possibile parlare con certezza del 100% circa il recupero.

Inoltre, mentre la PCR è negativa, tuo marito non è contagioso.

Gli anticorpi non sono testati.


Inoltre, mentre la PCR è negativa, tuo marito non è contagioso.
Ho la domanda numero 1: dopo tutto, potrebbe essere che oggi il PCR sia negativo, e dopo un mese sia positivo, ma non lo sappiamo, perché l'analisi non si è arresa in questo periodo. può essere?

E un'altra domanda numero 2: il medico mi ha anche detto che se mio marito si ammala, diciamo l'influenza, allora è probabile che l'epatite C attaccherà di nuovo il corpo indebolito.

E l'ultima domanda: dopo che ora gli anticorpi contro l'epatite C non vengono rilevati dopo il trattamento di successo?

Ho la domanda numero 1: dopo tutto, potrebbe essere che oggi il PCR sia negativo, e dopo un mese sia positivo, ma non lo sappiamo, perché l'analisi non si è arresa in questo periodo. può essere?
Dopo la terapia antivirale, questa è una possibilità puramente teorica. In pratica, questo non succede quasi mai. Per eliminare completamente questa probabilità, è necessario guardare gli anticorpi.

E un'altra domanda numero 2: il medico mi ha anche detto che se mio marito si ammala, diciamo l'influenza, allora è probabile che l'epatite C attaccherà di nuovo il corpo indebolito.
No, l'influenza non ha niente a che fare con questo.
Se tuo marito è di nuovo infetto dal virus dell'epatite C, si ammalerà di nuovo. L'immunità dopo la sofferenza dell'epatite C non è dovuta all'elevata variabilità del virus.

E l'ultima domanda: dopo che ora gli anticorpi contro l'epatite C non vengono rilevati dopo il trattamento di successo?
In media, dopo 4 anni, ma possono essere precedenti - e possono durare per tutta la vita.

Dottore, ho una possibilità di infezione attraverso rapporti sessuali non protetti (ad eccezione dei giorni mestruali) nelle condizioni sopra indicate?
o deve essere protetto.

Tuttavia, con la piena certezza che non vi è alcun virus, puoi parlare solo quando scompaiono gli anticorpi (HCV-Ab). Per l'epatite C, oltre al fegato, anche le cellule del sangue (leucociti) sono un possibile serbatoio, quindi il fatto che il virus non venga rilevato nel fegato (con una biopsia, a condizione che i metodi di rilevamento siano usati ora) non significa che non è affatto nel corpo

Non appena gli anticorpi cessano di essere determinati in 2 esami consecutivi, è possibile parlare con certezza del 100% circa il recupero.

Questo significa che fino a quando gli anticorpi scompaiono, allora non possiamo parlare di recupero?

Formalmente, sì. La diagnosi di epatite C cronica non può essere rimossa in presenza di anticorpi, sebbene in realtà la persona guarisca.
Di fatto, questo significa che non è richiesto alcun trattamento e non sono richieste restrizioni speciali sullo stile di vita, ma il controllo della PCR, dell'ALT e degli anticorpi è necessario ogni sei mesi. E tu non puoi essere un donatore.

Oggi sono arrivati ​​i risultati delle analisi. ALT, AST sono normali, ptsr è negativo.
E ci sono gli anticorpi: (abbiamo pensato che dopo tanti anni sarebbero partiti.

Articolo Precedente

Trapianto di fegato

Articolo Successivo

Voronezh