Primo portale di ingegneria

Diete

Espandi la tua capacità di attirare i clienti utilizzando i servizi disponibili del portale!

Scopri quali servizi saranno disponibili dopo la registrazione.

Usando l'esempio dell'acciaio 20, puoi vedere come appare la visualizzazione dettagliata delle caratteristiche del materiale nel metallo e nella lega.

Ad oggi, il marochnik contiene informazioni su 2.992 gradi di metalli e leghe. Lavora costantemente su marochnik. È intensamente aggiornato con nuovi marchi, oltre a chiarimenti e ampliamenti di informazioni su quelli esistenti.

Questa proposta è rivolta alle organizzazioni interessate non solo a ottenere informazioni su metalli e leghe, documentazione normativa, ma anche a presentare i loro prodotti e servizi, nonché a promuovere il loro sito web nei motori di ricerca. Tariffa "Standard" fornisce un accesso completo alle risorse del portale, con un uso corretto e completo del quale è possibile ottenere una risposta significativa sotto forma di nuovi clienti e una migliore partecipazione al sito Web dell'organizzazione.

Proprietà fisiche:

  • T - La temperatura alla quale si ottengono queste proprietà, [Hail]
  • E - Modulo elastico del primo tipo, [MPa]
  • a - Coefficiente di espansione della temperatura (lineare) (range 20o - T), [1 / Grad]
  • l - coefficiente di conducibilità termica (capacità termica del materiale), [W / (m · deg)]
  • r - Densità del materiale, [kg / m 3]
  • C - Capacità termica specifica del materiale (portata 20o - T), [J / (kg · grandine)]
  • R - Resistività, [Ohm · m]

Scienza dei materiali

15H6SYu - acciaio bassolegato resistente al calore. Contiene carbonio allo 0,15% (la prima cifra nell'etichetta indica il contenuto di carbonio in centesimi di percento); 6% di cromo (la lettera "X" nella marcatura indica la lega con il cromo, il numero dopo la lettera indica il contenuto dell'elemento in percentuale) 1% di silicio (la lettera "C" indica doping con silicio, l'assenza di una cifra dopo la lettera indica il contenuto dell'elemento di lega 1%); 1% di alluminio (la lettera "U" indica il doping di alluminio, l'assenza di una cifra dopo la lettera indica il contenuto dell'elemento di lega 1%)

R6M5 - acciaio per utensili ad alta velocità (la lettera "P" all'inizio del marchio). Contiene il 6% di tungsteno (figura dopo la lettera "P"). La lettera "M" indica il doping con molibdeno (la figura dopo la lettera indica il contenuto dell'elemento di lega 5%)

ShH10 - acciaio per cuscinetti a sfere (le lettere "SH" nella marcatura indicano che il cuscinetto a sfere in acciaio). Il numero 10 dopo "ShH" indica il contenuto di cromo in decimi di punto percentuale (l'acciaio contiene 1% di cromo). Il contenuto di carbonio è dell'1%

U11A - acciaio inossidabile per utensili in carbonio. La lettera "U" indica che l'acciaio è carbonio strumentale. La Figura 11 indica il contenuto di carbonio in decimi di punto percentuale (l'acciaio contiene 1,1% di carbonio). La lettera "A" alla fine del grado d'acciaio indica che l'acciaio è di alta qualità

AChK-2 Ghisa antifrizione. Le lettere "ACh" - indicano che la ghisa antifrizione (utilizzata nelle unità di attrito). La lettera "K" indica che la ghisa appartiene alla ghisa duttile. Figura 2 - il numero ordinale di ferro

LS59-1 - ottone di piombo. La lettera "L" indica che la lega appartiene all'ottone (leghe a base di rame e zinco). La lettera "C" indica la lega con piombo. La prima cifra dopo le lettere indica il contenuto di rame (59% di rame). Il secondo numero indica il contenuto di piombo (1% di piombo). Il contenuto di zinco è del 40%

D12 - lega di alluminio lavorato. La lettera "D" indica che la lega appartiene alle leghe di alluminio lavorato. Il numero 12 indica il numero di serie della lega.

VT16 - lega di titanio. Le lettere "BT" indicano che la lega appartiene a leghe di titanio ad alta resistenza. Il numero 16 indica il numero di serie della lega.

PT-7M è una lega in titanio lavorata. Il numero 7 indica il numero di serie della lega.

ML10 - Fonderia di leghe di magnesio. Le lettere "ML" indicano che la lega si riferisce alle leghe di colata di magnesio. Il numero 10 indica il numero di serie della lega.

12H18VMF-VI - acciaio resistente alla corrosione ad alta lega resistente al calore. L'acciaio contiene lo 0,12% di carbonio (la prima cifra nella marcatura); 18% di cromo (la lettera "X" e ifra dopo di essa); 1% di tungsteno; 1% di molibdeno; 1% di vanadio. Le lettere "VI" indicano il metodo di fusione dell'acciaio - induzione sotto vuoto (

St5 - acciaio strutturale al carbonio di qualità ordinaria. Le lettere "St" indicano che l'acciaio è acciaio strutturale al carbonio. Il numero "5" indica il numero di serie della lega secondo GOST.

AMg6 - lega di alluminio. La lettera "A" - una lega si riferisce all'alluminio. Le lettere "Mg" - drogato con magnesio nella quantità del 6%

SCh22 - ghisa grigia. Le lettere "SCH" - indicano che la lega appartiene alla ghisa grigia. Il numero 22 indica la resistenza a trazione della ghisa 220 MPa

55 - acciaio strutturale al carbonio di alta qualità. Contiene 0,55% di carbonio

Magnesio ML6

Fornitore Auremo LLC www.auremo.org
Acquista: San Pietroburgo +7 (812) 680-16-77, Dnipro +380 (56) 790-91-90, informazioni [æ] auremo.org
Tubo ML6, nastro, filo, foglio, cerchio ML6

Produzione della lega di magnesio ML6: esistono diversi modi per ottenere le leghe di magnesio, una delle quali si sta sciogliendo con il metodo combinato utilizzando un forno a induzione di frequenza industriale. Per la fusione delle leghe di magnesio, i forni più efficienti, come già notato sopra, sono forni a induzione crogioli di frequenza industriale.

Rispetto alla precedente variante della fusione combinata di leghe di magnesio, questa variante della fusione combinata è caratterizzata da velocità di processo, alta produttività (400-500 kg / h), alta efficienza (75-85%) e leghe di alta qualità con perdite minime di metallo. sotto forma di intossicazione. Inoltre, condizioni di lavoro significativamente migliorate.

La prima fase della fusione viene eseguita in forni ad induzione con capacità che vanno da centinaia di chilogrammi a diverse tonnellate.

L'ordine di fusione di conduttori nei forni a crogiolo a induzione di frequenza industriale è simile alla procedura di fusione nei forni a crogiolo convenzionali.

La carica di metallo quando viene fusa in un forno ad induzione viene utilizzata sotto forma di pezzi e lingotti. Nel crogiolo del forno, dovrebbe essere posato con la massima densità. Anche la superficie della carica deve essere coperta con il flusso di polvere secca VI2. Lo stesso flusso estingue i fuochi del metallo. Si sconsiglia di eseguire la fusione se la massa della carica è inferiore al 70% della capacità del crogiolo.

Dopo aver sciolto l'intera carica, al raggiungimento della temperatura del fuso (700-730 ° C), il forno viene spento e con l'introduzione continua di flusso liquido o in polvere (in una quantità di 0,5-1,0% in peso della carica), la lega viene raffinata per 2-5 minuti.

Al termine della raffinazione e dell'invecchiamento della lega per 12-15 minuti con il forno spento, la lega viene versata in crogioli rimovibili per il secondo stadio di fusione.

La seconda fase di fusione in crogioli rimovibili è prodotta secondo la tecnologia di fusione in crogioli rimovibili.

Valutazione generale dell'articolo: Inserito: 2010.12.03

Il mio segreto

Decodificare i gradi di acciaio e ghisa? A volte questa domanda sembra intrattabile. Dal livello universitario, quando viene insegnata la scienza dei materiali, questo problema è considerato in qualche modo accartocciato e non sempre chiaro, sebbene se si guardi tutto, è piuttosto semplice.

Oggi ho iniziato a cercare il materiale più completo e allo stesso tempo più compresso sulla decifrazione dei gradi di acciaio e ghisa, Internet si sta riempiendo da un sito all'altro con informazioni ripetitive. Questa risorsa ha ricevuto la risposta più completa da questa risorsa, e il più conciso e accessibile, il lavoro metodico fornito di seguito (purtroppo, non ho trovato l'autore):

Decodifica di marchi in acciaio e ghisa

1. Lo studio dei principi di designazione dei gradi di acciaio e ghisa

compito

1. Per familiarizzare con il metodo di marcatura di vari tipi di acciai e ghise secondo le istruzioni metodiche

2. Fornire una trascrizione dei voti in acciaio e ghisa sulla scheda attività individuale

Informazioni dalla teoria

ghisa

Sono di plastica, non rotolano e non sono forgiati. La ghisa ha un basso punto di fusione e buone proprietà di fusione. A causa di ciò, la ghisa può essere colata in una forma molto più complessa dell'acciaio.

Tipi di ghisa:

A seconda della forma di carbonio presente nelle leghe, si distinguono ghise bianche, grigie, duttili e ad alta resistenza.

Ghisa bianca

Questo nome ha ricevuto per tipo di frattura, che ha un colore bianco opaco. Tutto il carbonio in questa ghisa è legato sotto forma di cementite, mentre la ghisa bianca ha una maggiore durezza (HB 450-550) e, di conseguenza, è molto fragile e non viene utilizzata per la produzione di parti di macchine.

L'elevata durezza della ghisa bianca garantisce la sua durata, anche in caso di esposizione a sostanze aggressive. Questa proprietà è presa in considerazione nella produzione di fasce elastiche da esso. Tuttavia, la ghisa bianca viene utilizzata principalmente per la fusione di parti per ghisa duttile, quindi è chiamata ghisa.

Ghisa grigia

In ferro grigio, il carbonio è sotto forma di grafite lamellare.

Le ghise grigie sono contrassegnate da una combinazione delle lettere "C" - grigio, "H" - ghisa e con numeri che indicano la resistenza temporanea alla rottura sotto tensione in MPa.

Ghisa ad alta resistenza

Una caratteristica distintiva della ghisa ad alta resistenza è le sue elevate proprietà meccaniche, dal momento che le strutture di carbonio in esso sono grafite sferica. Ciò aumenta la resistenza della ghisa e consente di ottenere leghe con duttilità e tenacità sufficientemente elevate.

La designazione del marchio comprende la lettera "B" - alta resistenza, "H" - ghisa e i numeri che indicano la resistenza a trazione temporanea in tensione in MPa.

Ferro duttile

Forgiati sono chiamati ghisa, in cui la grafite ha una forma traballante. Nonostante il loro nome, non sono mai stati falsificati. La configurazione della parte in ghisa duttile è determinata dalla forma del getto. Marchio di ferro duttile "K" - duttile, "W" - ghisa e numeri. Il primo gruppo di figure mostra la resistenza a trazione della ghisa in tensione, MPa: la seconda - l'allungamento relativo alla rottura in%.

Ghisa con proprietà speciali

A seconda dello scopo, si distinguono ghise resistenti all'usura, antifrizione, resistenti al calore e alla corrosione.

Ghisa resistente all'usura (antifrizione)

Indicato dalla combinazione di lettere ASF, ACP, ACP. Le lettere C, K, B rappresentano il tipo di ghisa: grigia, malleabile, ad alta resistenza. Il numero indica il numero di ghisa. Cromo, nichel, rame, titanio sono utilizzati per legare la ghisa antifrizione.

Ghisa resistente al calore e resistente al calore

Denotato da un insieme di lettere maiuscole dell'alfabeto russo e le lettere che seguono. La lettera "H" - ghisa.

La lettera "Ш", posta alla fine del marchio, indica una forma sferica di grafite. Le lettere rimanenti indicano elementi in lega e i numeri che seguono le lettere corrispondono alla loro percentuale nel ferro.

La ghisa resistente al calore viene utilizzata per la produzione di parti di dispositivi di contatto di apparecchiature chimiche che operano in mezzi gassosi a una temperatura di 900-11000 ° C.

Ghisa resistente alla corrosione

1. СЧ15 - ghisa grigia, resistenza temporanea alla trazione di 150 MPa.

2. КЧ45-7 - ghisa duttile, resistenza temporanea a 450 MPa, allungamento relativo del 7%.

3. VCh70 - ghisa ad alta resistenza, resistenza alla trazione temporanea 700 MPa

4. ACV - 2 - ghisa antifrizione ad alta resistenza, numero 2.

5. CHN20D2HSH - ghisa ad alta lega resistente alle alte temperature contenente nichel 20%, rame 2%, cromo 1%, il resto è ferro, carbonio, grafite sferica

6. ChS17 - ghisa siliconica resistente alla corrosione contenente il 17% di silicio, il resto è ferro, carbonio.

Sono diventato

classificazione

Per la corretta lettura del marchio, è necessario tener conto del suo ruolo nella classificazione dell'acciaio per composizione chimica, scopo, qualità, grado di disossidazione

  • Per composizione chimica, gli acciai sono divisi in carbonio e legati.
  • Gli acciai su appuntamento sono suddivisi in acciaio strutturale, per utensili e per usi speciali con proprietà speciali.
  • L'acciaio per qualità è classificato in acciaio di qualità ordinaria, alta qualità, alta qualità e soprattutto di alta qualità.
  • Classificazione in base al grado di disossidazione. Secondo il grado di disossidazione, gli acciai sono classificati in calmo, semi-calmo e bollente.
Tabella 1. - Classificazione dell'acciaio

Acciai strutturali - acciai destinati alla fabbricazione di varie parti, assiemi di meccanismi e strutture.

Acciai per utensili - acciai utilizzati per la lavorazione di materiali mediante taglio o pressione, nonché per la fabbricazione di strumenti di misura

Gli acciai speciali sono acciai altolegati (oltre il 10%) con proprietà speciali - resistenza alla corrosione, resistenza al calore, resistenza al calore, resistenza all'usura, ecc.

Acciaio al carbonio

Gli acciai al carbonio includono acciai che non contengono elementi di lega appositamente introdotti.

Acciaio al carbonio strutturale

La qualità ordinaria di acciaio carbonioso (acciaio con un contenuto piuttosto elevato di impurezze nocive S e P) è designata secondo GOST 380-94.

Questi acciai più comuni vengono forniti sotto forma di prodotti laminati in uno stato normalizzato e vengono utilizzati nell'ingegneria, nella costruzione e in altri settori.

L'acciaio al carbonio di qualità ordinaria è contraddistinto dalle lettere St e numeri da 0 a 6. I numeri sono il numero di marca condizionale. Più alto è il numero, più alto è il contenuto di carbonio, maggiore è la forza e minore è la duttilità.

Prima del simbolo C, indicare il gruppo di proprietà garantite: A, B, B. Se non ci sono indicazioni sul gruppo, si presume il gruppo A. Ad esempio, CT3; BSt4; VST2.

L'acciaio di qualità ordinaria viene prodotto anche con un alto contenuto di manganese (0,8-1,1% Mn) / In questo caso, la lettera G viene aggiunta dopo il numero di marca, ad esempio BST3GPS.

Dopo che il numero del grado di acciaio indica il grado di disossidazione: kp-ebollizione, ps - semi-calma, cn - acciaio calmo. Ad esempio, VStZps.

Tabella 2. - Struttura della designazione degli acciai al carbonio

Tabella 3. Il significato di lettere e numeri utilizzati nella marcatura di acciaio di qualità ordinaria

Gruppo in acciaio fornito con proprietà meccaniche garantite. Di solito quando si segna l'acciaio, la lettera A viene abbassata.

Gruppo di acciaio fornito con composizione chimica garantita

Gruppo di acciaio fornito con composizione chimica garantita e proprietà meccaniche

Designazione abbreviata del termine "acciaio"

Gradi di acciaio convenzionali

La presenza della lettera D dopo il numero di acciaio significa un alto contenuto di manganese

Acciaio "bollente", disossidato solo dal ferromanganese

Acciaio "semi-calmo", disossidato da ferromanganese e alluminio

Acciaio "calmo", cioè completamente disossidato.

1. BST2kp - acciaio al carbonio di qualità ordinaria, gruppo B, fornito con una composizione chimica garantita, numero 2, bollente.

2. ST5GPS - acciaio strutturale di qualità ordinaria, gruppo, fornito con proprietà meccaniche garantite, numero 5, contenuto di manganese fino all'1%, semi-calmo.

3. VStZsp - acciaio al carbonio di qualità ordinaria, gruppo B, fornito con composizione chimica garantita e proprietà meccaniche, numero 3, silenzioso.

Designazione di acciai strutturali di qualità del carbonio

L'acciaio strutturale di alta qualità è acciaio con un contenuto notevolmente inferiore di zolfo, fosforo e altre impurità nocive. È indicato secondo GOST 1050-88.

L'acciaio è contrassegnato da numeri a due cifre che indicano il contenuto di carbonio in centesimi di percento e sono forniti con composizione chimica garantita e proprietà meccaniche. Secondo il grado di disossidazione, l'acciaio è suddiviso in ebollizione (kp), semi-calmo (ps), calmo (senza specificare un indice). La lettera G in acciaio indica un aumento del contenuto di manganese (fino all'1%).

Esempi di etichettatura e decodifica:

1. Acciaio 05kp - acciaio strutturale a basso tenore di carbonio, alta qualità, contenente carbonio 0,05%, bollente.

2. Acciaio 25 - acciaio strutturale a basse emissioni di carbonio, alta qualità, contenente carbonio 0,25%, calma.

3. Acciaio 60 ° - acciaio strutturale di medio tenore di carbonio, alta qualità, contenente carbonio 0,6%, arganese 1%, calmo.

Acciaio automatico Designazione di acciai automatici

In conformità con GOST 1414-75, questi acciai sono contrassegnati con la lettera A e con figure che mostrano il contenuto medio di carbonio in centesimi di una percentuale.

Vengono utilizzati i seguenti tipi di acciaio automatico: A12, A20, AZO, A40G. Le parti non critiche sono realizzate in acciaio A12, mentre altre sono realizzate con parti più importanti che operano a forti sollecitazioni e pressioni elevate. L'assortimento di acciaio automatico prevede la produzione di prodotti lunghi sotto forma di barre di sezioni rotonde, quadrate ed esagonali. Questi acciai non vengono utilizzati per la produzione di strutture saldate.

Caldaia in acciaio. Lamiera di acciaio per caldaie e recipienti a pressione, utilizzata per la produzione di caldaie a vapore, forni per navi, camere di combustione e altre parti. Dovrebbero funzionare a pressioni variabili e temperature fino a 450 "C. Inoltre, l'acciaio della caldaia deve essere saldato bene Per ottenere tali proprietà, l'additivo tecnologico (titanio) viene introdotto in acciaio al carbonio e disossidato ulteriormente con alluminio Le seguenti marche di acciaio al carbonio 12K, 15K sono prodotte Contenuto di carbonio 16K, 18K.20K.22Kc in essi da 0.08 a 0.28%. Questi acciai sono forniti sotto forma di fogli con uno spessore fino a 200 mm e forgiati in uno stato dopo la normalizzazione e la tempra.

Esempi di notazione e decodifica:

Strumentale in acciaio al carbonio

Strumento di designazione degli acciai al carbonio

Gli acciai al carbonio strumentali sono etichettati secondo GOST 1435-90.

Gli acciai al carbonio per utensili sono disponibili nei seguenti gradi: U7.U8GA.U8G, Y9, U 10, U 11, U 12 e Y 13. Le cifre indicano il tenore di carbonio in decimi di punto percentuale. La lettera G dopo il numero indica che l'acciaio ha un alto contenuto di manganese. La marca di acciaio al carbonio per utensili di alta qualità ha la lettera A.

Esempi di etichettatura e decodifica

1. U12 - acciaio per utensili, alto tenore di carbonio, contenente 1,2% di carbonio, alta qualità.

2. У8ГА - acciaio per utensili, alto tenore di carbonio, contenente 0,8% di carbonio, 1% di manganese, alta qualità

3. U9A - acciaio per utensili, alto tenore di carbonio, contenente carbonio allo 0,9%, alta qualità.

Acciaio legato

L'acciaio legato è un nome con uno o più elementi di lega appositamente introdotti.

Designazione di acciai legati

Gli acciai legati sono contrassegnati da una combinazione di numeri e lettere maiuscole dell'alfabeto. Nella designazione non c'è la parola "acciaio" o il simbolo "St". Ad esempio, 40X, 38XM10A, 20X13. Le prime due cifre indicano il contenuto di carbonio in centesimi di percento. Le lettere seguenti sono un'abbreviazione di un elemento. I numeri dopo le lettere indicano il contenuto di questo elemento in percentuali intere. Se non ci sono cifre dietro la lettera, il contenuto di questo elemento arriva fino all'1%.

Tabella 4. - La designazione degli elementi del marchio

Per la fabbricazione di strumenti di misura usati X, HVG. Acciaio per timbri: 9X, X12M, 3H2N8F.

Acciaio per strumento a percussione: 4ХС, 5ХВ2С.

Designazione di acciai ad alta velocità

Tutti gli acciai ad alta velocità sono altamente legati. Questi sono in acciaio per attrezzare la parte lavorante di frese, frese, trapani, ecc.

La marcatura degli acciai ad alta velocità inizia sempre con la lettera P e un numero che indica la percentuale di tungsteno. I marchi più comuni sono P9, P18, P12.

Acciai legati con proprietà speciali:

1. Acciaio resistente alla corrosione. Resistente alla corrosione (o inossidabile) è chiamato acciaio, che ha un'alta resistenza chimica in ambienti aggressivi. Gli acciai resistenti alla corrosione sono ottenuti dalla verniciatura di acciai a basso e medio tenore di carbonio con cromo, nichel, titanio, alluminio e manganese. Le proprietà anti-corrosione degli acciai danno l'introduzione di una grande quantità di cromo o cromo e nichel. Il più diffuso acciaio al cromo e al nichel-cromo. Ad esempio, acciai al cromo 95X18, 30X13, 08X17T. L'acciaio al nichel-cromo ha una maggiore resistenza alla corrosione rispetto all'acciaio al cromo, ha un'elevata resistenza e buona lavorabilità in relazione al trattamento a pressione. Ad esempio, 12Х18Н10Т, 08Х10Н20Т2.

2. Resistente al calore e resistente alla distruzione chimica in mezzi gassosi, funzionante in uno stato leggermente carico.

3. Gli acciai resistenti al calore sono acciai in grado di resistere a carichi meccanici senza deformazioni significative a temperature elevate. Il numero di acciaio resistente al calore, contenente cromo, silicio, molibdeno, nichel, ecc.

Ad esempio, 40Х10С2М, 11Х11Н2В2МФ.

4. Acciaio resistente all'usura con elevata resistenza all'usura: cuscinetti a sfere, grafitatio e manganese alto. Caratterizza la designazione degli acciai per cuscinetti.

Il marchio inizia con la lettera W, il numero dopo la lettera X mostra il contenuto di cromo in decimi di punto percentuale. Ad esempio, SHH9, SHH15GS.

Esempi di etichettatura e decodifica

1. 40HGTR - acciaio strutturale, legato, di alta qualità, contenente 0,4% di carbonio e 1% di cromo, manganese, titanio, boro e il resto è ferro e impurità;

2. 38Х2МЮА - acciaio strutturale, legato, di alta qualità, contenente 0,38% di carbonio, 2% di cromo, 1% di molibdeno, alluminio, il resto è ferro e impurità;

3. HVG - acciaio strutturale, legato, di alta qualità, contenente 1% di carbonio e 1% di cromo, manganese, il resto è ferro e impurità;

4. ShH15 - acciaio per cuscinetti, utensile, qualità, contenente 1% di carbonio, 1,5% di cromo, il resto è di ferro;

5. R10K5F5 - acciaio ad alta velocità, strumento, qualità, contenente 1% di carbonio, 10% di tungsteno, 5% di cobalto, 5% di vanadio, il resto è di ferro.

Marcatura degli acciai: cosa significano le lettere?

Ci sono davvero molti segni di acciaio con cui sono classificati, e non è sempre possibile capire come l'acciaio è segnato e come le sue proprietà possono essere comprese marcando. Tuttavia, questo non è un grosso problema. Per prima cosa è necessario immaginare la classificazione dell'acciaio almeno brevemente: come viene suddiviso l'acciaio, in base a quali criteri vengono suddivisi.

Le leghe convenzionali di ferro e carbonio sono chiamate carboniosi e cadono in sottogruppi: a basso tenore di carbonio, a medio carbonio e ad alto tenore di carbonio. Il carbonio riduce la duttilità e la flessibilità dell'acciaio, ma aggiunge forza. La sua quota, rispettivamente, allo 0,25%, dallo 0,25% allo 0,6% e dallo 0,6% al 2% (oltre il 2% non è più acciaio, ma ghisa).

Le leghe, dove sono coinvolti altri elementi, sono chiamate in lega e questi elementi aggiuntivi sono chiamati leghe. Nel caso di acciai altolegati, gli additivi in ​​esso contenuti sono superiori al 10%, per acciai bassolegati - fino al 2,5%. Tra questi numeri è la vista media.

DI PIÙ SU ACCIAI DIVERSI

Lo scopo funzionale è la base da cui inizia l'etichettatura. GOST prescrive di separare l'acciaio separatamente in quelli adatti ai fini della costruzione e dell'ingegneria, cioè la produzione di parti in questo settore (questo tipo è chiamato costruzione), così come quelle utilizzate per la fabbricazione di utensili in acciaio (strumentali, rispettivamente). Esiste anche un intero gruppo di materiali progettati per fornire loro alcune caratteristiche fisiche specializzate, ad esempio l'acciaio, destinato a passare attraverso il campo elettromagnetico o l'acciaio inossidabile, comprese le resistenti alla corrosione e quelle che possono resistere a cinquecento gradi Celsius.

Più acciaio, come qualsiasi prodotto, sono divisi per qualità, che lascia anche il segno sulla loro etichettatura. Quando l'acciaio viene fuso, piccole quantità di zolfo e fosforo possono rimanere in esso - additivi con i quali l'acciaio perde tutte le sue proprietà utili, diventando fragile in varie condizioni di lavorazione. La qualità dell'acciaio varia dall'acciaio di qualità ordinaria a quella di alta qualità, ulteriormente di alta qualità e di alta qualità. La percentuale di zolfo in essi contenuta, rispettivamente, fino a 0,06, fino a 0,04, fino a 0,03 e fino a 0,015; la percentuale di fosforo a 0,07, a 0,035, a 0,03 e a 0,025. Più piccolo, maggiore è la qualità dell'acciaio.

Nella Federazione Russa, sono chiamati con lettere e numeri. Gli elementi della lega e il grado di disossidazione, cioè la quantità di ossigeno rimossa dall'acciaio, sono indicati con lettere. I numeri mostrano il numero di componenti chimici presenti nella lega.

L'indicatore, per quanto l'acciaio è disossidato, è molto importante per predire le sue proprietà sulla base della marcatura. In termini di disossidazione, ci sono tre tipi di acciaio:

  • Bollire (sono designati come KP);
  • Semi-calmo, cioè l'ossigeno non è completamente rimosso (PS);
  • Calma privo di ossigeno (contrassegnato come SP).

QUALITÀ ORDINARIA

Cerchiamo di decifrare, ad esempio, la marcatura di VSt4SP.

Su acciaio di qualità ordinaria scrivere "St". La prossima figura è il marchio. Più è alto, maggiore è il carbonio, cioè più forte dell'acciaio. Prima che la "C" sia la lettera, ciò significa che l'acciaio conserva con precisione alcune caratteristiche. I loro tre tipi sono garantite proprietà meccaniche, proprietà chimiche o una garanzia di entrambe le proprietà. Sono indicati con le lettere A, B, C, il primo è spesso omesso. Gli ultimi personaggi sono un indicatore familiare di disacidificazione.

Quindi, l'abbreviazione della nostra abbreviazione suonerà così: acciaio della solita qualità di grado 4, completamente disossidato, con cui sono garantite le proprietà meccaniche e chimiche.

ACCIAIO DI QUALITÀ DEL CARBONIO

Facciamo pratica e decifriamo, ad esempio, le seguenti abbreviazioni: 07КП e У9А.

L'acciaio di qualità, a seconda della destinazione, è contrassegnato in modo diverso. L'indice "C" non contiene. Quindi, il numero all'inizio della marcatura degli acciai strutturali indica i centesimi di C. Due lettere dietro di esso sono il contenuto di O.

Gli strumentali saranno riconosciuti dalla lettera iniziale "Y", immediatamente dopo di essa - il contenuto di C in centesimi. Gli acciai di qualità superiore sono contraddistinti dalla lettera "A" o "Ш" alla fine, a seconda che l'acciaio sia di alta qualità o di alta qualità.

Ciò significa che la decodifica sarà la seguente: 07КП è acciaio per bollitura strutturale di alta qualità con un contenuto di carbonio dello 0,07% e У9А è acciaio per utensili di alta qualità, in cui il carbonio è 0,09%.

IDENTIFICAZIONE DEI COMPONENTI DI MISURA

Per denotare i componenti dell'acciaio, che gli conferiscono le proprietà desiderate, ha utilizzato un numero di lettere. Non prenderemo in considerazione in dettaglio tutte le varietà di additivi e tutte le lettere - ce ne sono molte e puoi trovarle nel libro di consultazione. Abbiamo appena brevemente descritto come produrre la decodifica di tali abbreviazioni come 10H14G14N4T.

Le prime due cifre indicano la percentuale di carbonio in centesimi. Se non ci sono, bisogna concludere che abbiamo a che fare con l'acciaio per utensili, e il livello C in esso non supera l'uno e mezzo percento. Inoltre, le lettere che indicano l'additivo corrispondente e i numeri, che ci indicano il suo contenuto percentuale nella composizione della lega. Se il numero non è - additivi nella lega da 0,8 all'1,5 percento.

Cosa ci dice il 10H14G14N4T? Acciaio legato, tenore di carbonio 0,1%, cromo 14%, manganese 14%, nichel 4%, titanio 0,8-1,5%.

ACCIAI SPECIALI

Separatamente, è necessario fare riferimento a tali designazioni come ShH15SG, R9M4K8 o ATs45G2.

ShH - è un cuscinetto a sfere in acciaio. Dopo la lettera X, viene indicato il contenuto di cromo. Quindi, SHH15SG significa acciaio per cuscinetti a sfere con contenuto di cromo 1,5% e da 0,8% a 1,5% di silicio e manganese.

A - automatico (ovvero, ciò che è adatto per l'elaborazione su macchine automatiche). I numeri dopo questa lettera indicano la quantità di carbonio (se non ci sono, quindi il carbonio non è più dell'1,5%), nel nostro caso abbiamo un acciaio automatico contenente fino a un centesimo di carbonio, il 45% di zirconio e il 2% di manganese.

Il simbolo "P" contrassegna l'acciaio ad alta velocità. La figura successiva è la percentuale di tungsteno. Decifichiamo la nostra abbreviazione, ottenendo un taglio rapido dell'acciaio con un contenuto di tungsteno al 9%, 4% di molibdeno e 8% di cobalto.

ACCIAIO CUSTOM

Acciaio, fuso per scopi sperimentali, è consuetudine codificare come segue: l'indice della pianta che lo ha fuso, quindi il numero di serie. Tra gli indici ci sono, ad esempio, "EP" - Elektrostal, o "DI" - Dneprospetsstal.

Oltre a questo, le lettere possono indicare il modo in cui l'acciaio è stato fuso. Le lettere, diciamo "VI" in questo caso indicano che l'acciaio viene fuso utilizzando un metodo di induzione sotto vuoto.

La marcatura in acciaio contiene sempre indicazioni numeriche e alfabetiche. Se sai come decifrare la composizione dell'acciaio, puoi evitare molti problemi e risparmiare molto tempo.

Denominazioni nella marcatura in acciaio.

Ad esempio, se hai incontrato tali marcature come 15х22n17, allora devi sapere che la prima cifra in questa designazione di acciaio indicherà il livello di contenuto di carbonio in esso. Effettuate immediatamente una prenotazione quando si tratta di acciaio per utensili o acciaio inossidabile, quindi i decimali vengono solitamente considerati nella marcatura. Nella designazione di acciai strutturali vengono utilizzati centesimi.

Il principale elemento di lega, che fa parte dell'acciaio, è denotato da una descrizione alfabetica. Per le leghe utilizzate nell'industria, vengono utilizzati i seguenti valori:

  • Azoto - A
  • Bor - R
  • Niobio - B
  • Vanadio - F
  • Nichel - N
  • Tungsteno - In
  • Cobalto - K
  • Silicio - Con
  • Manganese - G
  • Molibdeno - M
  • Titano - T
  • Carbonio - Y
  • Fosforo - P
  • Chrome - X
  • Alluminio - U
  • Rame - D

Il numero che si trova immediatamente dopo la designazione della lettera indica il contenuto percentuale di questo elemento di lega nella composizione di questo tipo di acciaio. Il valore digitale è prescritto per la lettera nel caso in cui l'elemento specificato occupi più dell'1,5% della quota totale.

Come possiamo vedere dall'esempio, il successivo elemento di lega principale è indicato nella marcatura in acciaio. L'interpretazione generale della composizione dell'acciaio sulla base dell'esempio 15х22n17 avrà il seguente aspetto: contenuto di carbonio - 15%, cromo - 23%, nichel - 17%.

La lettera A. può essere inclusa nel marchio generale e il suo uso all'inizio del codice indica che l'acciaio appartiene alla classe degli automi. Per questo tipo viene utilizzato un trattamento speciale con alte velocità di taglio. La presenza della lettera A alla fine della marcatura indicherà un grado di acciaio di alta qualità.

Si noti che tale descrizione della composizione è tipica solo per gli acciai strutturali legati. La marcatura di altri tipi di acciaio ha le sue caratteristiche.

Marcatura di acciai da fonderia e da utensili.

Acciai da fonderia: la designazione di questo tipo di acciaio è quasi identica alla descrizione degli acciai strutturali. Alla fine della marcatura appare la lettera "L", che indica solo che l'acciaio appartiene alla classe della fonderia.

Esempio: 120G13L - acciaio fuso, contenuto di carbonio - 1,2%, contenuto di manganese - 13%.

Acciai per utensili: la marcatura degli acciai della classe strumentale dipenderà dal loro tipo - strumento di carbonio o strumento legato.

Gli acciai al carbonio sono indicati con la lettera "Y", che è accompagnata da simboli digitali (una o due cifre), che indicano la percentuale di carbonio. Inoltre, la lettera "A" viene utilizzata per designare l'acciaio di alta qualità alla fine della marcatura, nonché per gli acciai strutturali.

La marcatura degli acciai per utensili legati inizia con una cifra che indica la percentuale di carbonio, l'intera descrizione coincide con la tipologia di costruzione. Ma ci sono alcune eccezioni. Quindi, ad esempio, l'acciaio con un contenuto di cromo, che viene utilizzato per la produzione di cuscinetti, è indicato con le lettere "SH".

L'acciaio da costruzione ha la propria designazione sotto forma di lettera "C" e numeri che caratterizzano la resistenza allo snervamento dell'acciaio. Esempio: C345T, C390K o C345D. Le ultime lettere del marchio indicano caratteristiche come l'acciaio trattato termicamente (T), una maggiore resistenza alla corrosione (K), un maggiore contenuto di rame (D).

Anche gli acciai ad alta velocità hanno le loro caratteristiche di marcatura. La designazione della composizione dell'acciaio inizia con la lettera "P", seguita da un numero. Indica la percentuale di tungsteno.

A volte nella marcatura generale di diversi tipi di lettere in acciaio vengono utilizzati per indicare i metodi di disossidazione. Acciaio semi-quiescente (PS), acciaio bollente (KP).

Sistema di marcatura in acciaio secondo EN / DIN.

Questo sistema è utilizzato insieme al marchio secondo GOST. La differenza principale è che la descrizione elenca innanzitutto tutti gli elementi chimici contenuti nell'acciaio e quindi la loro percentuale. La descrizione dello standard inizia con un'indicazione del contenuto di carbonio.

Conoscendo tutte le regole di base per determinare la marcatura, il problema di come decifrare la composizione dell'acciaio non si pone affatto. E l'uso di materiali in acciaio, basato sulla composizione, contribuirà a ottimizzare l'intero processo.

Acciai al carbonio e legati

Classificazione e marcatura degli acciai.

Gli acciai chiamavano leghe di ferro con carbonio, il contenuto di carbonio fino al 2,14%. Inoltre, la composizione della lega include solitamente manganese, silicio, zolfo e fosforo; Alcuni elementi possono essere introdotti per migliorare le proprietà fisico-chimiche in modo specifico (elementi di lega).

Acciaio, classificato per una varietà di caratteristiche. Esamineremo quanto segue:

A seconda della composizione chimica, si distinguono gli acciai al carbonio (GOST 380-71, GOST 1050-75) e legati (GOST 4543-71, GOST 5632-72, GOST 14959-79). A sua volta, l'acciaio al carbonio può essere:

basso tenore di carbonio, cioè carbonio contenente meno dello 0,25%;

carbonio medio, il contenuto di carbonio è 0,25-0,60%

alto contenuto di carbonio in cui la concentrazione di carbonio supera lo 0,60% Gli acciai legati sono suddivisi in:

contenuto di bassa lega di elementi di lega fino al 2,5%

moderatamente drogati, contengono dal 2,5 al 10% di elementi leganti;

altamente legato, che contengono oltre il 10% di elementi di lega.

Su appuntamento, ci sono:

Costruzione, destinata alla fabbricazione di prodotti per l'edilizia e l'ingegneria.

Strumentale, da cui fare taglio, misurazione, morire e altri strumenti. Questi acciai contengono oltre lo 0,65% di carbonio.

Con speciali proprietà fisiche, ad esempio, con determinate caratteristiche magnetiche o un piccolo coefficiente di espansione lineare: acciaio elettrico, superinvar.

Con speciali proprietà chimiche, ad esempio acciaio inossidabile, resistente al calore o resistente al calore.

A seconda del contenuto delle impurità nocive: lo zolfo e il fosforo si dividono in:

Acciaio di qualità ordinaria, contenuto di zolfo allo 0,06% e fosforo allo 0,07%.

Qualità - fino allo 0,035% di zolfo e fosforo separatamente.

Alta qualità - fino allo 0,025% di zolfo e fosforo.

Fosforo di alta qualità, fino allo 0,025% e zolfo fino allo 0,015%.

Secondo il grado di rimozione dell'ossigeno dall'acciaio, cioè secondo il grado della sua disossidazione, ci sono:

acciaio silenzioso, cioè completamente disossidato; tali acciai sono indicati con le lettere "cn" alla fine del marchio (a volte le lettere sono omesse);

acciaio bollente - leggermente disossidato; contrassegnato con lettere "kp";

acciaio semi-silenzioso, che occupa una posizione intermedia tra le due precedenti; denotato dalle lettere "ps".

Anche l'acciaio di qualità ordinaria viene suddiviso in base alle forniture in 3 gruppi:

l'acciaio del gruppo A viene fornito ai consumatori con proprietà meccaniche (tale acciaio può avere un alto contenuto di zolfo o fosforo);

acciaio del gruppo B - per composizione chimica;

Gruppo B acciaio - con proprietà meccaniche garantite e composizione chimica.

A seconda dei parametri standardizzati (resistenza massima σ, allungamento relativo δ%, resistenza allo snervamento δt, flessione a freddo), l'acciaio di ciascun gruppo è diviso in categorie, che sono indicate con numeri arabi.

L'acciaio di qualità ordinaria è contraddistinto dalle lettere "St" e dal numero di marca condizionale (da 0 a 6) a seconda della composizione chimica e delle proprietà meccaniche. Maggiore è il contenuto di carbonio e le proprietà di resistenza dell'acciaio, maggiore è il suo numero. La lettera "G" dopo il numero di marca indica un alto contenuto di manganese in acciaio. Prima che il marchio indichi il gruppo di acciaio, non viene inserito il gruppo "A" nella designazione del grado di acciaio. Per indicare la categoria di acciaio, la categoria appropriata viene aggiunta al nome del marchio alla fine della categoria;

St1kp2 - acciaio al carbonio di qualità ordinaria, bollente, № della marca 1, la seconda categoria, è fornita ai consumatori dalle proprietà meccaniche (gruppo A);

VST5G - acciaio al carbonio di qualità ordinaria con un alto contenuto di manganese, calmo, numero di marca 5, la prima categoria con proprietà meccaniche garantite e composizione chimica (gruppo B);

Vst0 - acciaio al carbonio di qualità ordinaria, il numero di marca 0, gruppo B, prima categoria (gradi di acciaio St0 e Bst0 non sono suddivisi in base al grado di disossidazione).

Gli acciai di qualità sono etichettati come segue:

1 all'inizio del marchio indica il contenuto di carbonio in una figura corrispondente alla sua concentrazione media;

a) in centesimi di percento per gli acciai contenenti fino allo 0,65% di carbonio;

05kp - acciaio al carbonio di alta qualità, bollente, contiene 0,05% С;

60 - acciaio al carbonio di qualità, calmo, contiene 0,60% С;

b) in decimi di punto percentuale per gli acciai industriali, che vengono forniti anche con la lettera "U":

U7 - attrezzo in carbonio, acciaio di alta qualità, contenente 0,7% С, silenzioso (tutti gli acciai per utensili sono ben disossidati);

Y12 - strumento di carbonio, acciaio di qualità, calmo contiene 1,2% C;

2 elementi di lega che compongono l'acciaio, indicati con lettere russe:

A - azoto K - cobalto T - titanio B - niobio M - molibdeno F - vanadio

B - Tungsteno H - Nickel X - Cromo D - Manganese

P - fosforo C - zirconio D - rame P - boro Yu - alluminio

E - selenio C - silicio H - metalli delle terre rare

Se c'è una cifra dopo la lettera che designa l'elemento di lega, allora indica il contenuto di questo elemento in percentuale. Se non ci sono figure, l'acciaio contiene 0,8-1,5% dell'elemento di lega, ad eccezione del molibdeno e del vanadio (il cui contenuto nei sali è solitamente fino allo 0,2-0,3%), così come il boro (in acciaio con la lettera P deve essere almeno dello 0,0010%).

14G2 - acciaio di bassa qualità, silenzioso, contiene circa il 14% di carbonio e fino al 2,0% di manganese.

03Х16Н15М3Б - acciaio di alta lega, silenzioso contiene 0,03% C, 16,0% Cr, 15,0% Ni, fino a 3, 0% Mo, fino a 1,0% Nb.

Acciai di alta qualità e alta qualità.

Contrassegnati, oltre che di alta qualità, ma alla fine dei marchi in acciaio di alta qualità riportano la lettera A, (questa lettera nel mezzo della designazione del marchio indica la presenza di azoto, introdotta appositamente nell'acciaio), e dopo il voto di alta qualità - attraverso il trattino la lettera "Ш".

V8A - acciaio per utensili in carbonio di alta qualità contenente 0,8% di carbonio;

Il 30HGS-III è un acciaio di media lega di altissima qualità contenente 0,30% di carbonio e da 0,8 a 1,5% di cromo, manganese e silicio ciascuno.

Gruppi separati di acciaio designano un po 'diversamente.

Gli acciai con cuscinetti a sfere sono contrassegnati con le lettere "ShH", dopo di che il contenuto di cromo è indicato in decimi di punto percentuale:

SHH6 - acciaio per cuscinetti a sfere, contenente cromo allo 0,6%;

ShH15GS - acciaio per cuscinetti a sfere contenente 1,5% di cromo e da 0,8 a 1,5% di manganese e silicio.

Gli acciai ad alta velocità (con leghe complesse) sono indicati con la lettera "P", la figura successiva indica la percentuale di tungsteno al suo interno:

Acciaio ad alta velocità R18 contenente il 18,0% di tungsteno;

R6M5K5 è un acciaio ad alta velocità contenente il 5% di tungsteno 5,0% di molibdeno al 5,0% di cobalto.

Gli acciai automatici sono indicati con la lettera "A" e un numero che indica il contenuto medio di carbonio in centesime frazioni di una percentuale:

A12 - acciaio automatico contenente lo 0,12% di carbonio (tutti gli acciai automatici hanno un alto contenuto di zolfo e fosforo);

A40G - acciaio automatico con 0,40% di carbonio e contenuto di manganese aumentato all'1,5%.

Classificazione e marcatura della ghisa.

Il ferro è chiamato leghe ferro-carbonio contenenti più del 2,14% di carbonio. Contengono le stesse impurità dell'acciaio, ma in quantità maggiori. A seconda dello stato del carbonio nel ferro, ci sono:

Ghisa bianca, in cui tutto il carbonio è in uno stato legato sotto forma di carburo e ghisa, in cui il carbonio è in gran parte o completamente in uno stato libero sotto forma di grafite, che determina le proprietà di resistenza della lega, la ghisa è suddivisa in:

grigio - forma di grafite lamellare o simile a verme;

alta resistenza - grafite sferica;

malleabile - grafite traballante. La ghisa è contrassegnata da due lettere e due numeri corrispondenti al valore minimo della resistenza temporanea δ in tensione in MPa -10.

La ghisa grigia è contrassegnata dalle lettere "SCh" (GOST 1412-85), ad alta resistenza - "VCh" (GOST 7293-85), malleabile - "KC" (GOST 1215-85).

SCh10 - ghisa grigia con una resistenza alla trazione di 100 MPa;

VCh70 - ghisa ad alta resistenza con sigma temporaneo allo stiro di 700 MPa;

KCH35 - ghisa duttile con δ in tensione di circa 350 MPa.

Per il lavoro in unità di frizione con lubrificante, si utilizzano getti in ghisa antifrizione ASF-1, ASF-6, APC-2, AChK-2, ecc., Che possono essere interpretati come segue: AF - ghisa antifrizione:

C - grigio, B - alta resistenza, K - duttile. E i numeri indicano il numero di serie della lega secondo GOST 1585-79.

Ogni tecnico ha assolutamente bisogno di conoscere la classificazione e l'etichettatura dei materiali destinati alla produzione di parti e strutture di macchine. Tali materiali includono metalli e loro leghe, polveri di metallo e metallo-ceramica di materie plastiche, gomma, vetro, ceramica, legno e altre sostanze non metalliche. I metalli e le loro leghe sono attualmente i più utilizzati come materiali strutturali, pertanto, in questo lavoro, saranno considerati solo acciai, ghisa e metalli non ferrosi e le loro leghe (rame, alluminio, titanio, magnesio e leghe basate su di essi).

Classificazione e marcatura dell'acciaio

Gli acciai chiamavano leghe di ferro con carbonio, il contenuto di carbonio fino al 2,14%. Inoltre, la composizione della lega include solitamente manganese, silicio, zolfo e fosforo; Alcuni elementi possono essere introdotti per migliorare le proprietà fisico-chimiche in modo specifico (elementi di lega).

Acciaio, classificato per una varietà di caratteristiche. Esamineremo quanto segue:

A seconda della composizione chimica, si distinguono gli acciai al carbonio (GOST 380-71, GOST 1050-75) e legati (GOST 4543-71, GOST 5632-72, GOST 14959-79). A sua volta, l'acciaio al carbonio può essere:

A) basso tenore di carbonio, ovvero carbonio contenente meno dello 0,25%;

B) carbonio medio, il contenuto di carbonio è 0,25-0,60%

B) ad alto contenuto di carbonio, in cui la concentrazione di carbonio supera lo 0,60% Gli acciai legati sono suddivisi in:

a) contenuto di bassa lega di elementi di lega fino al 2,5%

b) moderatamente legati, contengono dal 2,5 al 10% di elementi leganti;

c) altamente legato, che contengono oltre il 10% di elementi di lega.

Su appuntamento, ci sono:

1) la costruzione, destinato alla fabbricazione di prodotti per l'edilizia e l'ingegneria.

2) strumento, da cui fare taglio, misurazione, morire e altri strumenti. Questi acciai contengono oltre lo 0,65% di carbonio.

3) Con proprietà fisiche speciali, per esempio, con determinate caratteristiche magnetiche o un piccolo coefficiente di espansione lineare: acciaio elettrico, superinvar.

4) Con proprietà chimiche speciali, per esempio, acciaio inossidabile, resistente al calore o resistente al calore.

A seconda del contenuto delle impurità nocive: lo zolfo e il fosforo si dividono in:

1. Acciaio di qualità ordinaria, contenuto fino allo 0,06% di zolfo e fino allo 0,07% di fosforo.

2. qualità - fino allo 0,035% di zolfo e fosforo separatamente.

3. Alta qualità - fino allo 0,025% di zolfo e fosforo.

4. Alta qualità, fino allo 0,025% di fosforo e fino allo 0,015% di zolfo.

4. Il grado di disossidazione.

Secondo il grado di rimozione dell'ossigeno dall'acciaio, cioè secondo il grado della sua disossidazione, ci sono:

1) acciaio calmo, cioè completamente disossidato; tali acciai sono indicati con le lettere "cn" alla fine del marchio (a volte le lettere sono omesse);

2) acciaio bollente - debolmente deossidato; contrassegnato con lettere "CP";

3) acciaio semi-silenzioso, che occupa una posizione intermedia tra le due precedenti; denotato dalle lettere "ps".

Anche l'acciaio di qualità ordinaria viene suddiviso in base alle forniture in 3 gruppi:

1) acciaio gruppo A consegnato ai consumatori con proprietà meccaniche (tale acciaio può avere un alto contenuto di zolfo o fosforo);

2) acciaio Gruppo B - composizione chimica;

3) acciaio gruppo B - con proprietà meccaniche garantite e composizione chimica.

A seconda degli indicatori standardizzati (resistenza alla trazione σ, allungamento relativo δ%, resistenza allo snervamento δt, flessione a freddo) l'acciaio di ciascun gruppo è diviso in categoria, che sono indicati con numeri arabi.

Acciaio di qualità ordinaria designare le lettere "St" e il numero condizionale del marchio (da 0 a 6) a seconda della composizione chimica e delle proprietà meccaniche. Maggiore è il contenuto di carbonio e le proprietà di resistenza dell'acciaio, maggiore è il suo numero. La lettera "G" dopo il numero di marca indica un alto contenuto di manganese in acciaio. Prima che il marchio indichi il gruppo di acciaio, non viene inserito il gruppo "A" nella designazione del grado di acciaio. Per indicare la categoria di acciaio, la categoria appropriata viene aggiunta al nome del marchio alla fine della categoria;

St1kp2 - acciaio al carbonio di qualità ordinaria, bollente, № della marca 1, la seconda categoria, è fornita ai consumatori dalle proprietà meccaniche (gruppo A);

VST5G - acciaio al carbonio di qualità ordinaria con un alto contenuto di manganese, calmo, numero di marca 5, la prima categoria con proprietà meccaniche garantite e composizione chimica (gruppo B);

Vst0 - acciaio al carbonio di qualità ordinaria, il numero di marca 0, gruppo B, prima categoria (gradi di acciaio St0 e Bst0 non sono suddivisi in base al grado di disossidazione).

Acciaio di qualità Etichettato come segue:

1) all'inizio del marchio indica il contenuto di carbonio in un numero corrispondente alla sua concentrazione media;

a) in centesimi di percento per gli acciai contenenti fino allo 0,65% di carbonio;

05kp - acciaio al carbonio di alta qualità, bollente, contiene 0,05% С;

60 - acciaio al carbonio di qualità, calmo, contiene 0,60% С;

b) in decimi di punto percentuale per gli acciai industriali, che vengono forniti anche con la lettera "U":

U7 - attrezzo in carbonio, acciaio di alta qualità, contenente 0,7% С, silenzioso (tutti gli acciai per utensili sono ben disossidati);

Y12 - strumento di carbonio, acciaio di qualità, calmo contiene 1,2% C;

2) elementi di lega che compongono l'acciaio, indicati con lettere russe:

A - azoto K - cobalto T - titanio B - niobio M - molibdeno F - vanadio

B - Tungsteno H - Nickel X - Cromo D - Manganese

P - fosforo C - zirconio D - rame P - boro Yu - alluminio

E - selenio C - silicio H - metalli delle terre rare

Se c'è una cifra dopo la lettera che designa l'elemento di lega, allora indica il contenuto di questo elemento in percentuale. Se non ci sono figure, l'acciaio contiene 0,8-1,5% dell'elemento di lega, ad eccezione del molibdeno e del vanadio (il cui contenuto nei sali è solitamente fino allo 0,2-0,3%), così come il boro (in acciaio con la lettera P deve essere almeno dello 0,0010%).

14G2 - acciaio di bassa qualità, silenzioso, contiene circa il 14% di carbonio e fino al 2,0% di manganese.

03Х16Н15М3Б - acciaio di alta lega, silenzioso contiene 0,03% C, 16,0% Cr, 15,0% Ni, fino a 3, 0% Mo, fino a 1,0% Nb.

Acciai di alta qualità e alta qualità.

Segnano, oltre a qualità elevata, ma alla fine del grado di acciaio di alta qualità inseriscono la lettera A, (questa lettera nel mezzo della designazione del marchio indica la presenza di azoto, introdotta appositamente nell'acciaio), e dopo il grado di alta qualità - attraverso il trattino la lettera "Ш".

V8A - acciaio per utensili in carbonio di alta qualità contenente 0,8% di carbonio;

Il 30HGS-III è un acciaio di media lega di altissima qualità contenente 0,30% di carbonio e da 0,8 a 1,5% di cromo, manganese e silicio ciascuno.

Gruppi separati di acciaio designano un po 'diversamente.

Acciaio palla segnato con le lettere "SH", dopo di che indicare il contenuto di cromo in decimi di una percentuale:

SHH6 - acciaio per cuscinetti a sfere, contenente cromo allo 0,6%;

ShH15GS - acciaio per cuscinetti a sfere contenente 1,5% di cromo e da 0,8 a 1,5% di manganese e silicio.

Acciaio ad alta velocità (Complessato) denotato dalla lettera "P", la figura successiva indica la percentuale di tungsteno in esso:

Acciaio ad alta velocità R18 contenente il 18,0% di tungsteno;

L'R6M5K5 è un acciaio ad alta velocità contenente il 5,0% di cobolt al 5,0% di tungsteno al 5,0% molibdeno.

Acciaio automatico denotata dalla lettera "A" e un numero che indica il contenuto medio di carbonio in centesimi di una percentuale:

A12 - acciaio automatico contenente lo 0,12% di carbonio (tutti gli acciai automatici hanno un alto contenuto di zolfo e fosforo);

A40G - acciaio automatico con 0,40% di carbonio e contenuto di manganese aumentato all'1,5%.

II Classificazione e marcatura della ghisa.

Il ferro è chiamato leghe ferro-carbonio contenenti più del 2,14% di carbonio. Contengono le stesse impurità dell'acciaio, ma in quantità maggiori. A seconda dello stato del carbonio nel ferro, ci sono:

Ghisa bianca in cui tutto il carbonio è legato sotto forma di carburo e ghisa, in cui il carbonio è ampiamente o completamente allo stato libero sotto forma di grafite, che determina le proprietà di resistenza della lega, la ghisa è suddivisa in:

1) grigio - forma di grafite lamellare o a forma di verme;

2) ad alta resistenza - grafite sferica;

3) malleabile - grafite traballante. La ghisa è etichettata con due lettere e due numeri,

corrispondente al valore minimo di resistenza temporanea δв sotto tensione in MPa-10. La ghisa grigia è contrassegnata dalle lettere "SCh" (GOST 1412-85), ad alta resistenza - "VCh" (GOST 7293-85), malleabile - "KC" (GOST 1215-85).

SCh10 - ghisa grigia con una resistenza alla trazione di 100 MPa;

VCh70 - ghisa ad alta resistenza con sigma temporaneo allo stiro di 700 MPa;

KCH35 - ghisa duttile con allungamento di δbre di circa 350 MPa.

Per il lavoro in unità di frizione con lubrificante, si utilizzano getti in ghisa antifrizione ASF-1, ASF-6, APC-2, AChK-2, ecc., Che possono essere interpretati come segue: AF - ghisa antifrizione:

C - grigio, B - alta resistenza, K - duttile. E i numeri indicano il numero di serie della lega secondo GOST 1585-79.

III classificazione e marcatura delle leghe non ferrose.

Il rame tecnicamente puro ha un'elevata duttilità e resistenza alla corrosione, bassa resistività elettrica ed elevata conduttività termica. La purezza del rame è suddivisa in marchi (GOST 859-78):

Dopo la designazione del marchio, indicare il metodo di produzione del rame: K - catodo, b - privo di ossigeno, p - disossidato. La raffinazione del fuoco di rame non è indicata.

MOOK è un rame catodico tecnicamente puro contenente non meno del 99,99% di rame e argento.

MH - rame di raffinazione tecnicamente puro, contiene non meno del 99,5% di rame e argento.

Le leghe di rame sono divise in bronzo e ottone. Il bronzo è una lega di rame e stagno. (4 - 33% Sn anche senza bronzo di stagno), piombo (fino al 30% Pb), alluminio (5-11% AL), silicio (4-5% Si), antimonio e fosforo (GOST 493-79, GOST 613 -79, GOST 5017-74, GOST 18175-78).

ottone - leghe di rame con zinco (fino al 50% Zn) e piccole aggiunte di alluminio, silicio, piombo, nichel, manganese (GOST 15527-70, GOST 17711-80). Le leghe di rame sono destinate alla fabbricazione di parti mediante metodi di fusione, chiamate casting, e leghe destinate alla fabbricazione di parti con deformazione plastica - dalle leghe, elaborato dalla pressione.

Le leghe di rame indicano le lettere iniziali dei loro nomi (Br o L), seguite dalle prime lettere dei nomi degli elementi principali che formano la lega e numeri che indicano il numero di elementi in percentuale. Sono adottate le seguenti denominazioni di componenti in lega:

A - alluminio Mts - manganese C - piombo B - berillio

Mg - magnesio Wed - argento F - ferro Msh - arsenico

Su - antimonio K - silicio H - nichel T - titanio

Cd - cadmio O - stagno F - fosforo X - cromo

BrA9Mts2L - bronzo, contenente il 9% di alluminio, il 2% di Mn, il resto Cu ("L" indica che la lega è di fonderia);

LTS40Mts3Zh - ottone, contenente il 40% di Zn, il 3% di Mn,

l% Fe, altro Cu;

Br0F8.0-0.3 - bronzo con rame contenente stagno 8% e fosforo 0,3%;

LAMSh77-2-0,05 - ottone contenente 77% Cu, 2% Al, 0,055 arsenico, il resto Zn (nella designazione dell'ottone, destinato al trattamento a pressione, il primo numero indica il contenuto di rame).

In ottone di composizione semplice, è indicato solo il contenuto della lega di rame:

L96 - ottone contenente 96% Cu e

Lb3 - ottone contenente 63% Cu e -37% Zn.

2. Alluminio e sue leghe.

L'alluminio è un metallo leggero ad alta conducibilità termica ed elettrica, resistente alla corrosione. A seconda del grado di frequenza, l'alluminio primario secondo GOST 11069-74 è speciale (A999), alto (A995, A95) e purezza tecnica (A85, A7E, AO, ecc.). L'alluminio è contrassegnato con la lettera A e con numeri che indicano frazioni di una percentuale superiore al 99,0% di Al; la lettera "E" denota un aumentato contenuto di ferro e basso contenuto di silicio.

A999 - alluminio di elevata purezza, che contiene almeno il 99,999% di Al;

A5 è un alluminio di tipo tecnico in cui il 99,5% di alluminio. Le leghe di alluminio sono suddivise in ferro battuto e fonderia. Quelli e altri non possono essere induriti e induriti dal trattamento termico.

Le leghe di alluminio lavorato sono ben gestite da laminazione, forgiatura, stampaggio. I loro marchi sono elencati in GOST4784-74. Per leghe di alluminio deformabili non indurite mediante trattamento termico, includere le leghe del sistema Al-Mn e AL-Mg: Amts; AmtsS; AMG1; AMg4,5; AMg6. L'abbreviazione include le lettere iniziali che sono incluse nella composizione dei componenti in lega e numeri che indicano il contenuto dell'elemento di lega in percentuale. Le leghe di alluminio lavorato temprate mediante trattamento termico includono leghe del sistema Al-Cu-Mg con l'aggiunta di alcuni elementi (duralluminio, leghe di fucinatura), nonché leghe ad alta resistenza e resistenti al calore di composizione chimica complessa. Duralluminio contrassegnato con la lettera "D" e un numero di serie, ad esempio: D1, D12, D18, AK4, AK8.

L'alluminio puro deformabile è indicato dalle lettere "AD" e dal simbolo della sua purezza: ADoch (> = 99,98% Al), AD000 (> = 99,80% Al), ADO (99,5% Al), AD1 (99, 30% Al), pressione sanguigna (> = 98,80% Al).

Le leghe di alluminio (GOST 2685-75) hanno una buona fluidità, una contrazione relativamente piccola e sono destinate principalmente alla colata sagomata. Queste leghe sono contrassegnate con le lettere "AL" seguite da un numero di serie: AL2, AL9, AL13, AL22, ALZO.

A volte etichettato in composizione: AK7M2; AK21M2, 5H2.5; AK4MTS6. In questo caso, "M" si riferisce al rame. "K" - silicio, "C" - zinco, "H" - nichel; il numero è la percentuale media del contenuto dell'elemento.

Le leghe di alluminio antifrizione (GOST 14113-78) producono cuscinetti e rivestimenti come colata e trattamento a pressione. Tali leghe sono contrassegnate con la lettera "A" e le lettere iniziali dei loro elementi costitutivi: A09-2, A06-1, AN-2.5, ASMT. Le prime due leghe includono la quantità indicata di stagno e rame (la prima cifra è di stagno, la seconda di rame in%), la terza contiene il 2,7-3,3% di Ni e il quarto di rame è l'antimonio e il tellurio.

3. Titanio e sue leghe.

Il titanio è un metallo refrattario a bassa densità. La resistenza specifica del titanio è superiore a quella di molti acciai strutturali legati, pertanto, quando si sostituiscono gli acciai con le leghe di titanio, è possibile, con uguale forza, ridurre la massa di un pezzo del 40%. Il titanio è ben lavorato con presse, saldati, ma è possibile ricavarne getti complessi, ma la lavorazione è difficile. Per leghe con proprietà migliorate della sua lega con alluminio, cromo, molibdeno. Il titanio e le sue leghe sono etichettati con le lettere "BT" e il numero di sequenza:

VT1-00, VTZ-1, VT4, VT8, VT14.

Cinque leghe di titanio sono contrassegnate in modo diverso:

0T4-0, 0T4, 0T4-1, PT-7M, PT-3V.

4. Magnesio e sue leghe.

Tra i metalli industriali, il magnesio ha la densità più bassa (1700 kg / m3). Il magnesio e le sue leghe sono instabili contro la corrosione, con un aumento della temperatura, il magnesio è intensamente ossidato e persino autoinfiammabile. Ha bassa resistenza e duttilità, quindi il magnesio puro non viene usato come materiale da costruzione. Per migliorare le proprietà chimiche e meccaniche delle leghe di magnesio iniettate alluminio, zinco, manganese e altri agenti leganti.

Le leghe di magnesio sono suddivise in battute (GOST 14957-76) e fonderia (GOST 2856-79). I primi sono contrassegnati con le lettere "MA", il secondo "ML". Dopo che le lettere indicano il numero di serie della lega nel GOST corrispondente.

Lega di magnesio MA1 deformabile n. 1;

Lega di magnesio ML19-fonderia n. 19

Di seguito sono riportati i compiti individuali per la decifrazione dei marchi di materiali da costruzione.

Articolo Precedente

Hepcinat con epatite C Sofosbuvir

Articolo Successivo

Enzimi epatici