Classificazione dell'ICD-10 dell'epatite - codici di malattia

Trattamento

Tipicamente, l'epatite (codice per l'ICD-10 dipende dall'agente patogeno ed è classificata nell'intervallo di B15-B19), che è una malattia epatica infiammatoria polietiologica, è di origine virale. Oggi l'epatite virale occupa il primo posto nella struttura delle patologie di questo organo. Gli epatologi infettanti trattano questa malattia.

Eziologia dell'epatite

La classificazione della malattia è complessa. L'epatite è divisa in 2 grandi gruppi in base al fattore eziologico. Queste sono patologie non virali e virali. La forma acuta include diverse opzioni cliniche con cause diverse.

In pratica, si distinguono i seguenti tipi di malattia non virale:

  1. Il carattere necrotico infiammatorio ha un danno epatico progressivo nella variante autoimmune, cioè se si sviluppa un'epatite autoimmune. La propria immunità distrugge il fegato.
  2. A causa dell'irradiazione prolungata a dosi superiori a 300-500 rad nell'arco di 3-4 mesi, si sviluppa una variante di radiazione dell'infiammazione del tessuto epatico.
  3. Spesso si ha necrosi con epatite tossica (codice ICD-10 K71). Il tipo colestatico è associato ai problemi del ritiro della bile - una grave malattia del fegato.
  4. L'epatite non specificata è determinata nella struttura di questa patologia. Tale malattia si sviluppa inosservata. Questa è una malattia che non si è evoluta in cirrosi epatica. Inoltre non completa entro 6 mesi.
  5. Sullo sfondo delle malattie infettive, le patologie gastrointestinali sviluppano un danno alle cellule del fegato di natura infiammatoria e distrofica. Questa è un'epatite reattiva (codice ICD K75.2).
  6. Tossico o ittero è diviso in forma medicinale o alcolica, che si verifica a seguito dell'abuso di bevande o droghe dannose. Si sviluppa epatite farmacologica o alcolica (codice ICD-10 K70.1).
  7. Una malattia di eziologia sconosciuta è considerata un'epatite criptogenetica. Questo processo infiammatorio è localizzato e progredisce rapidamente nel fegato.
  8. La conseguenza dell'infezione con la sifilide, la leptospirosi è l'infiammazione batterica del tessuto epatico.

Malattie virali

Diversi tipi di parassiti intracellulari più piccoli nel corpo causano una versione virale della patologia. Tutti i tipi di agenti patogeni provocano gravi infiammazioni del fegato. Attualmente, gli scienziati che hanno condotto la ricerca, hanno trovato 7 varietà di virus dell'epatite. I nomi delle lettere sono stati assegnati a tali forme di malattia del fegato: A, B, C, D, E, F e G. Negli ultimi anni sono state scoperte anche lesioni come TTV. Ciascuna delle lettere determina la malattia specifica e l'agente patogeno specifico.

Al momento, l'eziologia di ciascuno di questi agenti patogeni viene studiata in dettaglio. In ogni tipo di malattia sono stati trovati genotipi - sottospecie di virus. Ognuno ha le sue caratteristiche distintive.

Il vettore del virus o la persona malata è la fonte della malattia. La penetrazione del parassita nel sangue di una persona sana è la principale via di infezione, ma non è considerata l'unica. Per questo motivo, i percorsi di trasmissione delle patologie virali vengono esaminati dagli scienziati moderni. Il periodo di incubazione della malattia può durare fino a 4 settimane.

I virus A ed E sono i meno pericolosi. Tali agenti infettivi sono trasmessi attraverso cibo e cibo contaminati, mani sporche. Un mese o mezzo è il periodo di cura per questi tipi di ittero. I più pericolosi sono i virus B e C. Questi agenti patogeni insidiosi dell'ittero sono trasmessi sessualmente, ma più spesso attraverso il sangue.

Ciò porta allo sviluppo di un'epatite B cronica grave (codice ICD-10 V18.1). L'ittero C di origine virale (CVHS) è spesso asintomatico fino a 15 anni. Il processo distruttivo si verifica gradualmente nel corpo del paziente con epatite C cronica (codice ICD B18.2). L'epatite non specificata dura per almeno sei mesi.

Se un processo infiammatorio patologico si sviluppa per più di 6 mesi, viene diagnosticata una forma cronica della malattia. Allo stesso tempo, il quadro clinico non è sempre chiaramente espresso. L'epatite virale cronica procede gradualmente. Questa forma spesso porta allo sviluppo della cirrosi, se non esiste un trattamento adeguato. L'organo descritto del paziente aumenta, c'è l'apparenza del suo dolore.

Meccanismo e sintomi della malattia

Le principali cellule multifunzionali del fegato sono gli epatociti, che svolgono un ruolo importante nel funzionamento di questa ghiandola della secrezione esterna. Diventano l'obiettivo dei virus dell'epatite e sono influenzati dagli agenti causali della malattia. Sviluppa danni funzionali e anatomici al fegato. Ciò porta a gravi disturbi nel corpo del paziente.

Un processo patologico in rapido sviluppo è l'epatite acuta, che è nella classificazione internazionale delle malattie della decima revisione con i seguenti codici:

  • forma acuta A - B15;
  • forma acuta B - B16;
  • forma acuta C - B17.1;
  • forma acuta di E - B17.2.

Nell'analisi del sangue caratterizzato da un alto numero di enzimi epatici, la bilirubina. In brevi periodi di tempo, compare l'ittero, il paziente sta sperimentando segni di intossicazione. La malattia termina con il processo di recupero o di cronizzazione.

Manifestazioni cliniche della forma acuta della malattia:

  1. Sindrome epatolienale. In termini di dimensioni, la milza e il fegato stanno rapidamente aumentando.
  2. Sindrome emorragica. A causa di una violazione dell'omeostasi, si sviluppa un'emorragia vascolare maggiore.
  3. Sintomi dispeptic. Questi problemi manifestano una violazione della digestione.
  4. Cambiando il colore dell'urina, delle feci. Caratterizzato dal colore bianco-grigiastro della sedia. L'urina diventa oscura. Acquisire una mucosa dalle tonalità gialle, la pelle. Nella forma itterica o anicterica può verificarsi una forma di epatite acuta, che è considerata tipica.
  5. Sindrome astenica gradualmente formata. Questo è uno squilibrio emotivo, stanchezza.

Pericolo di ittero virale

Di tutte le patologie del sistema epatobiliare, il tipo virale della malattia porta più spesso allo sviluppo di cancro o cirrosi epatica.

A causa del rischio di formazione di quest'ultimo, l'epatite rappresenta un pericolo particolare. Il trattamento di queste patologie è estremamente difficile. La morte in caso di epatite virale è spesso osservata.

Test diagnostici

Lo stabilimento del patogeno della patologia, identificando le cause dello sviluppo della malattia, è lo scopo del sondaggio.

La diagnostica include il seguente elenco di procedure:

  1. Studi morfologici Biopsia dell'ago Un ago sottile è fatto per perforare il tessuto per studiare campioni bioptici.
  2. Test strumentali: risonanza magnetica, ecografia, CT. Studi di laboratorio: reazioni sierologiche, test di funzionalità epatica.

Effetti terapeutici

Gli esperti, sulla base dei risultati dei test diagnostici, prescrivono un trattamento conservativo. La terapia etiologica specifica è finalizzata all'eliminazione delle cause della malattia. Al fine di neutralizzare le sostanze tossiche, è necessaria la disintossicazione.

Gli antistaminici sono indicati per vari tipi di disturbi. Assicurati di aver bisogno di una terapia dietetica. Una dieta equilibrata e delicata è essenziale per l'epatite.

Al primo segno di problemi, è importante contattare prontamente uno specialista esperto.

Epatite virale (B15-B19)

Se necessario, specificare la causa dell'epatite post-trasfusionale, utilizzare un codice aggiuntivo (Classe XX [V01-Y98]).

Non comprende:

  • epatite da citomegalovirus (B25.1)
  • epatite da herpes simplex (B00.8)
  • effetti dell'epatite virale (B94.2)

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione (ICD-11) è pianificato dall'OMS in 2017 2018.

EPATITE B (codice su ICD-10 - B16

Malattia epatica acuta (o cronica) causata da un virus contenente DNA per via parenterale. L'epatite B (HB) si presenta spesso in forma moderata e grave, spesso protratta e cronica (5-10%).

Fig. 1. Epatite B. Modello di diffrazione elettronica del virus

Il periodo di incubazione è da 2 a

6 mesi. Gli aspetti caratteristici delle manifestazioni cliniche dell'HBV acuta tipica sono una sindrome epatolitica marcata ad insorgenza graduale, la conservazione e persino un aumento dei sintomi di intossicazione durante il periodo itterico della malattia, un graduale aumento dell'ittero con successiva stabilizzazione in altezza ("plateau icterico"), e quindi il periodo itterico può abbattere a 3

Fig. 2. Istologia del fegato nell'epatite acuta B. Colorata con ematossilina eosina

5 settimane, occasionalmente rash papuloso-papulare sulla pelle (sindrome di Janotti-Krost), prevalenza di forme moderate e gravi della malattia, e nei bambini del 1 ° anno di vita il possibile sviluppo di una forma maligna di epatite B.

La rilevazione dell'antigene di superficie sierica del virus dell'epatite B - HB $ A§ - utilizzando l'ELISA è fondamentale per la diagnosi. È importante notare che nel decorso acuto della malattia, HB $ A§ di solito scompare dal sangue entro la fine del primo mese dall'inizio dell'itterizia. A lungo, più di 6 mesi, l'identificazione di HB $ A indica un decorso cronico della malattia. La replicazione attiva del virus dell'epatite B conferma il rilevamento nel sangue mediante ELISA di HBeA e HBV DNA mediante PCR. Degli altri marcatori sierici, il rilevamento nel sangue con l'aiuto di ELISA anti-HBc 1§M nel periodo pre-ittero, durante l'intero periodo di ittero e nella fase iniziale di recupero è importante. Titoli elevati di anti-HBc 1§M sono osservati in tutti i pazienti, indipendentemente dalla gravità della malattia, nei primi periodi e durante la fase acuta della malattia, anche nei casi in cui HB $ A2 non viene rilevato a causa di una diminuzione della sua concentrazione, come nel caso dell'epatite fulminante o dell'ammissione tardiva in ospedale. D'altra parte, l'assenza di anti-HBc 1g in pazienti con segni clinici di epatite acuta esclude in modo affidabile l'eziologia HB-virale della malattia.

Nel diagnosticare forme lievi e moderate della malattia, i pazienti sono attivi

modalità mezza-letto e ricevere un trattamento sintomatico. Prescrivere il tavolo del fegato, bere molta acqua [5% soluzione di destrosio (glucosio), acqua minerale], un complesso di vitamine (C, BP ​​B2, B6) e, se necessario, farmaci coleretici: immortelle sabbiose (flamen), berberina, raccolta coleretica, ecc. Oltre alla terapia di base, gli ormoni corticosteroidi sono prescritti in un breve periodo (prednisone al ritmo di 3-5 mg / kg per 3 giorni, seguito da una riduzione di 1/3 della dose somministrata

2-3 giorni, quindi diminuisce di un altro 1/3 da quello iniziale e viene somministrato per 2-3 giorni, seguito da annullamento) e vengono eseguite anche le iniezioni di gocciolamento endovenoso di un antiossidante multicomponente della soluzione di alfa al 1,5%.

Fig. 6. Necrosi del fegato. Istologia del fegato

e citoprotettore metabolico, iitoflavalina, destrano (reopolyglucine), soluzione di destrosio (glucosio), albumina umana; il liquido viene somministrato in ragione di non più di 50 ml / kg al giorno. Nel caso di una forma maligna, il paziente viene trasferito all'unità di terapia intensiva, dove viene successivamente prescritto prednisone fino a 10-15 mg / kg in dosi ev in 4 ore senza interruzione durante la notte, albumina (10-15 ml / kg), glucosio 10%, citofago - valanghe (non più di 100 ml / kg di tutte le soluzioni di infusione contemporaneamente, con controllo della diuresi), inibitori della via orale: aprotinina (tras e l ol), orgoglio, contraccezione nella dose di età, nonché ossidi di coperchio (lasix) 1-2 mg / kgimannitol

Getti da 1,5 g / kg ma, lentamente, eparina 100-300 DB / kg con una minaccia di sindrome D B C a, antibiotici ad ampio spettro. Con l'inefficacia della terapia (coma TT), la plasmaferesi viene eseguita in un volume di 2-3 volumi di sangue circolante (BCC) 1-2 volte al giorno prima di lasciare il coma.

Misure importanti sono l'interruzione delle vie di trasmissione: l'uso di siringhe monouso e altri strumenti medici, la corretta sterilizzazione degli strumenti dentali e chirurgici, il test del sangue e dei suoi prodotti per virus dell'epatite con metodi altamente sensibili, l'uso di guanti di gomma da parte del personale medico e il rispetto rigoroso delle norme di igiene personale. Di particolare importanza è la profilassi specifica, ottenuta mediante immunizzazione attiva con monovaccini ricombinanti e vaccini combinati, a partire dall'infanzia, secondo uno schema secondo il calendario vaccinale nazionale.

Vaccini Combiotech (Russia), Regevak B (Russia), Endzheriks B (Russia), NV-Uakh II (USA), Shvank V (India), ecc. Sono utilizzati per la vaccinazione contro l'epatite B nel nostro paese.

Epatite virale

L'epatite virale è un gruppo di malattie antroponotiche etiologicamente eterogenee causate da virus epatotropici, che ha diversi meccanismi di infezione ed è caratterizzato dalla lesione predominante del sistema epatobiliare con lo sviluppo di sindromi tossiche, dispeptiche ed epatolienali, alterazioni della funzionalità epatica e spesso ittero. Attualmente ci sono diverse malattie conosciute causate da virus dell'epatite: queste sono epatite A, B, C, D, E, G e epatite Ne e A o G. Epatite virale Ne e A n G è un gruppo di malattie infettive umane acute con segni clinici e di laboratorio epatite virale acuta, ma in assenza di marcatori nel siero di patogeni già noti di epatite virale (A, B, C, D, E, G). Attualmente, i virus più recentemente scoperti di TTV (1997) e SEN (1999) sono i probabili agenti causali dell'epatite virale, né A né G.

Epatite virale A (malattia di Botkin). Cause, sintomi, trattamento e prevenzione

L'epatite virale A (epatite infettiva, epatite epidemica, malattia di Botkin) è una malattia virale acuta di una persona con un meccanismo fecale-orale di trasmissione del patogeno. Caratterizzato da infiammazione del fegato, ciclo ciclico benigno, può essere accompagnato da ittero.

B15. Epatite acuta A.
V15.0. Epatite A con coma epatico.
V15.9. Epatite A senza coma epatico.

Epatite virale E. Cause, sintomi, trattamento e prevenzione

L'epatite virale E (HEV) è una malattia virale acuta con un meccanismo fecale-orale di trasmissione del patogeno, caratterizzato da un decorso ciclico e frequente sviluppo dell'OPE nelle donne in gravidanza.

Codice ICD-10
V17.2.

Virus dell'epatite E

Il virus dell'epatite E (HEV) ha una forma sferica, con un diametro di circa 32 nm ed è simile nelle proprietà al calicivirus (famiglia Caliciviridae). Il genoma del virus è rappresentato da RNA a filamento singolo. Il virus collassa rapidamente sotto l'azione di disinfettanti contenenti cloro. È meno stabile nell'ambiente rispetto all'HAV.

L'epatite B è acuta. Cause, sintomi, trattamento e prevenzione

L'epatite B virale (HBV), o epatite B, è una malattia virale antroponotica con contatto e meccanismi verticali di trasmissione del patogeno. È caratterizzato da epatite parenchimale discendente ciclicamente con presenza di ittero in alcuni casi e possibile cronicità.

B16. Epatite virale acuta B.
B16.2. Epatite virale acuta B senza un agente delta con coma epatico.
B16.9. Epatite virale acuta B senza un agente delta senza coma epatico.

Eziologia dell'epatite B

Il virus dell'epatite B (HBV) appartiene alla famiglia degli hepadnavirus (hepar - fegato, DNA - DNA, cioè virus contenenti DNA che infettano il fegato), un genere di Orthohepadnavirus. L'HBV, o una particella danese, ha una forma sferica, diametro 40-48 nm (in media 42 nm). Il guscio è costituito da un doppio strato fosfolipidico con uno spessore di 7 nm, in cui vengono immerse particelle dell'antigene di superficie, costituite da diverse centinaia di molecole proteiche, glicoproteine ​​e lipoproteine. All'interno dell'HBV c'è un nucleocapside, o nucleo (nucleo), avente la forma di un icosaedro con un diametro di 28 nm, contenente il genoma dell'HBV, la proteina terminale e l'enzima DNA polimerasi. Il genoma dell'HBV è rappresentato da una molecola di DNA parzialmente a doppio filamento, che ha una forma ad anello aperta e contiene circa 3200 paia di basi (3020-3200). Il DNA dell'HBV comprende quattro geni: il gene S codificante l'antigene di superficie dell'involucro - HBSAg; C-gene che codifica HBCAg; Informazioni sulla codifica del gene P sull'enzima DNA polimerasi, che ha la funzione della trascrittasi inversa; X-gene che trasporta informazioni sulla X-proteina.

Epatite B cronica. Cause, sintomi, trattamento e prevenzione

L'epatite B cronica (CHB) è il risultato dell'epatite B acuta, causata dalla persistenza del virus nel corpo. È consuetudine suddividere l'epatite B cronica in 2 varianti principali secondo il principio di infezione con "wild" (epatite B HBE-positiva B) o mutante HBV (HBV-negativo / anti-HBE-virale virale B - varianti pre-core / corepromoter mutanti). Ognuna di queste varianti ha una distribuzione non uniforme in diverse regioni, differisce da uno specifico profilo biochimico e di replicazione dell'attività dell'HBV e dalla risposta al trattamento con analoghi sia di interferone che di nucleosidi. In un paziente nelle prime fasi dell'epatite B cronica, è possibile rilevare sia un tipo "selvaggio" di HBV che un ceppo mutante HBEAg-negativo. Poiché la durata dell'infezione aumenta sotto l'azione del sistema immunitario del corpo, il ceppo "selvaggio" del virus si evolve e la percentuale di forme mutanti inizia gradualmente a predominare, e successivamente la variante mutante soppianta il tipo di virus "selvaggio".

Entecavir (Baraclude) nel trattamento dell'epatite B

Entecavir (Baraclude) è un analogo del nucleoside della guanosina con attività potente e selettiva contro la DNA polimerasi del virus dell'epatite B. Sopprime rapidamente e fortemente la replicazione del virus a un livello non rilevabile ed è anche caratterizzato da un basso livello di resistenza.

Epatite D. Cause, sintomi e trattamento dell'epatite D

Epatite D (epatite Delta, epatite B con un agente delta) - epatite virale con un meccanismo di contatto di trasmissione dell'agente patogeno causato da un virus difettoso, la cui replica è possibile solo se nel corpo è presente HBSAg. La malattia è caratterizzata da un decorso grave e una prognosi sfavorevole.

Codici ICD-10
V16.0. Epatite B acuta con un agente delta (coinfezione) e coma epatico.
B16.1. Epatite B acuta con un agente delta (coinfezione) senza coma epatico.
B17.0. Infezione acuta (super) del vettore di virus dell'epatite B.

Epatite virale cronica B con un agente delta (epatite D)

L'epatite B cronica con un agente delta (o epatite cronica D) è nella maggior parte dei casi più grave rispetto al virus delta non complicato. Esistono prove che i fattori virali (genotipo) possono determinare il decorso della malattia in molti modi. In generale, a differenza dell'epatite B cronica e dell'epatite C virale, in cui almeno il 70-50% dei pazienti vive la propria vita senza la formazione di cirrosi, nel 100% dei pazienti con epatite cronica D per 15-30 anni dal momento dell'infezione, la cirrosi epatica è inevitabile si sviluppa in assenza di trattamento. Inoltre, il tasso di sopravvivenza a 10 anni è del 58% con cirrosi epatica asintomatica e il 40% con cirrosi clinicamente espressa. In media, il 15% dei pazienti osserva un decorso lentamente progressivo (30 anni o più prima della formazione della cirrosi), nel 5-10% dei pazienti, al contrario, la malattia rapidamente (da diversi mesi a due anni) progredisce fino alla cirrosi epatica.

L'epatite C virale è acuta e cronica. Cause, sintomi e trattamento

L'epatite C (epatite virale C, HCV, epatite C) è una malattia infettiva antropootica con un meccanismo di contatto del patogeno, caratterizzato da un decorso lieve o subclinico del periodo acuto della malattia, frequente formazione di epatite cronica C, possibile sviluppo di cirrosi epatica e carcinoma epatocellulare.

Codici ICD-10
V17.1. Epatite acuta C.
V18.2. Epatite cronica C.

Virus dell'epatite C

L'agente eziologico è il virus dell'epatite C (HCV), riferito alla famiglia Flaviviridae. Il virus ha una membrana lipidica, una forma sferica, il diametro medio è di 50 nm, il nucleocapside contiene RNA lineare a filamento singolo. Il genoma contiene circa 9600 nucleotidi. Nel genoma dell'HCV si distinguono due regioni, una delle quali (nucleo del locus, E1 ed E2 / NS1) codifica proteine ​​strutturali che fanno parte del virione (nucleocapsid, proteine ​​di membrana), l'altra (NS2, NS3, NS4A, NS4B, NS5A e NS5B) - proteine ​​non funzionali (funzionali) che non fanno parte del virione, ma hanno attività enzimatica e sono vitali per la replicazione virale (proteasi, elicasi, RNA polimerasi RNA-dipendente). Lo studio del ruolo funzionale delle proteine ​​codificate nella regione non strutturale del genoma dell'HCV e coinvolto nella replicazione del virus è di importanza cruciale per la creazione di nuovi farmaci che potrebbero bloccare la replicazione del virus.

Epatite virale in mkb 10

EPATITE VIRALE CRONICA (codice su ICD-10 - V18

Lungo (oltre 6 mesi) processo infiammatorio e distrofico nel fegato causato dalla persistenza di virus dell'epatite B, C, C O con una carenza di immunità cellulare e dei macrofagi. L'epatite cronica è più spesso formata dopo forme atipiche (anterteri e subcliniche) di epatite virale e si sviluppa come un processo prevalentemente cronico. Particolarmente spesso l'epatite cronica è osservata nei bambini del primo anno di vita a seguito di infezione perinatale da madri con epatite o da portatori di virus dell'epatite.

Fig. 3. Cirrosi epatica, coma epatico 2,3

L'epatite dura più di 6 mesi. La malattia è caratterizzata da fenomeni astenodispettivi, sindrome epatolienale e alterazioni dell'analisi biochimica del sangue sotto forma di iperfermentemia, disproteinemia, talvolta ittero e iperbilirubinemia, confermati da indicatori morfologici generalmente accettati e da marcatori specifici di sangue. L'epatite cronica è rappresentata morfologicamente da una diversa immagine di danno epatico diffuso, in alcuni casi con tendenza alla formazione di cirrosi. Nell'esito dell'epatite cronica, l'epatocarcinoma può svilupparsi. L'eziologia dell'epatite virale è confermata quando si individuano i marcatori di virus dell'epatite B, E, C, O.

In presenza di attività (in termini di attività di AlAT) e di rilevazione di marcatori di replicazione virale (RNA NSU, RNA LEU, DNA NVU, HBEA§), viene eseguito il trattamento con interferone alfa-2 ricombinante (viferon, roferon A, introne A, ecc.) per 6-12 mesi.

Modalità di dosaggio: Viferon viene prescritto in una dose giornaliera di 3-5 milioni UI per 1 m2 di superficie corporea nelle candele a giorni alterni, Roferon A e Intron A - 3 milioni di MU per via intramuscolare a giorni alterni 3 volte a settimana. Alcuni autori raccomandano di prescrivere il ciclofone a 10 mg / kg di peso corporeo per 6-12 mesi. Si ritiene che l'effetto antivirale del cicloferon sia associato non tanto all'aumentata produzione di interferone, quanto all'effetto immunoregolatore sulle citochine. Nella sindrome colestasi, è consigliabile utilizzare il sesso e la soluzione componente dell'antiossidante - 1,5% reambergina, così come citoflavina, e indipendentemente dal grado di attività del processo e fibrosi, il trattamento con interferone ricombinante per 6-12 mesi è combinato con

Mangio acido ursodesossicolico (ursofalco) alla dose di 10-15 mg / kg al giorno per 3-6 mesi. Quando il trattamento con epatite autoimmune viene eseguito con prednisone al ritmo di 2-3 mg / kg

2-4 settimane, quindi ridurre la dose entro 1-3 mesi a supporto di 0,5 mg / kg e somministrarla per 12-18 mesi in associazione con azatioprina alla velocità di 2 mg / kg una volta al giorno fino al raggiungimento della remissione, quindi continuare

Fig. 7. Cancro al fegato

trattamento con una dose di mantenimento di 0,5 mg / kg per 12-18 mesi.

codice virale dell'epatite c su icb 10

codice virale dell'epatite c su icb 10? La risposta è! Hepcinat-lp è il migliore generico del famoso Harvoni (ledipasvir + sofosbuvir) dall'India, pubblicato da Natcopharma il 28 ottobre (la notizia è sul sito ufficiale dell'azienda). I principi attivi di Hepcinat-lp sono assolutamente simili a quelli contenuti nella preparazione di Harvoni, la differenza è solo nel prezzo. Mentre il costo di un corso di trattamento Harvoni raggiunge $ 100.000, il prezzo di Hepcinat-lp è inferiore a $ 1.500 per un corso di tre mesi. Il farmaco Hepcinat-lp ha quasi il cento per cento di efficacia nella lotta contro l'epatite C, e questo è confermato dai risultati della ricerca. Hepcinat-lp ha tutte le licenze e i certificati necessari, come si può vedere sul sito ufficiale di Natcopharma. codice virale dell'epatite c su icb 10? Solo Hepcinat-lp. 1. Il miglior generico moderno; 2. Non richiede combinazioni con altri farmaci, di norma, altamente tossici (eccetto per il trattamento di altri genotipi, tranne il 1 °, 3 ° e 4 °, quando la ribavirina deve essere aggiunta al corso); 3. Il costo più basso fino ad oggi; 4. Solo un effetto collaterale è una sensazione di lieve affaticamento; 5. Trattamento rapido ed efficace (di solito un corso di 12 settimane). Tutti gli altri generici che replicano altri mezzi per combattere l'epatite C sono inferiori a Hepcinat-lp sotto tutti gli aspetti, che è facilmente visibile leggendo le istruzioni. Inoltre, non confondere Hepcinat-lp e semplicemente Hepcinat - questi sono farmaci diversi, e il secondo non raggiunge la prima metà. Aiutiamo con la consegna di Hepcinat-lp direttamente dall'India in qualsiasi parte del mondo e offriamo il miglior prezzo oggi. Dirigiamo parte dei fondi alla Fondazione di beneficenza di Hepatitis C. Chiunque si offre di comprare il farmaco "da un magazzino a Mosca" - solo truffatori, perché il farmaco non è destinato alla vendita in Russia, inoltre, è stato appena rilasciato. codice virale dell'epatite c su icb 10? Conosci già la risposta. Il momento in cui l'epatite C ha instillato orrore nelle persone sta finendo. Il potere del mostro finisce. Se prima solo pochi eletti potevano permettere il trattamento, oggi tutti possono farlo. Frantumiamo insieme il rettile!

Epatite virale con codice MKB 10

EPATITE B (codice su ICD-10 - B16

Malattia epatica acuta (o cronica) causata da un virus contenente DNA per via parenterale. L'epatite B (HB) si presenta spesso in forma moderata e grave, spesso protratta e cronica (5-10%). Il problema dell'HBV è di particolare rilevanza a causa della crescente tossicodipendenza tra i bambini più grandi e gli adolescenti.

Fig. 1. Epatite B. Modello di diffrazione elettronica del virus

Il periodo di incubazione è da 2 a

6 mesi. Gli aspetti caratteristici delle manifestazioni cliniche dell'HBV acuta tipica sono una sindrome epatolitica marcata ad insorgenza graduale, la conservazione e persino un aumento dei sintomi di intossicazione durante il periodo itterico della malattia, un graduale aumento dell'ittero con successiva stabilizzazione in altezza ("plateau icterico"), e quindi il periodo itterico può abbattere a 3

Fig. 2. Istologia del fegato nell'epatite acuta B. Colorata con ematossilina eosina

5 settimane, occasionalmente rash papuloso-papulare sulla pelle (sindrome di Janotti-Krost), prevalenza di forme moderate e gravi della malattia, e nei bambini del 1 ° anno di vita il possibile sviluppo di una forma maligna di epatite B.

La rilevazione dell'antigene di superficie sierica del virus dell'epatite B - HB $ A§ - utilizzando l'ELISA è fondamentale per la diagnosi. È importante notare che nel decorso acuto della malattia, HB $ A§ di solito scompare dal sangue entro la fine del primo mese dall'inizio dell'itterizia. A lungo, più di 6 mesi, l'identificazione di HB $ A indica un decorso cronico della malattia. La replicazione attiva del virus dell'epatite B conferma il rilevamento nel sangue mediante ELISA di HBeA e HBV DNA mediante PCR. Degli altri marcatori sierici, il rilevamento nel sangue con l'aiuto di ELISA anti-HBc 1§M nel periodo pre-ittero, durante l'intero periodo di ittero e nella fase iniziale di recupero è importante. Titoli elevati di anti-HBc 1§M sono osservati in tutti i pazienti, indipendentemente dalla gravità della malattia, nei primi periodi e durante la fase acuta della malattia, anche nei casi in cui HB $ A2 non viene rilevato a causa di una diminuzione della sua concentrazione, come nel caso dell'epatite fulminante o dell'ammissione tardiva in ospedale. D'altra parte, l'assenza di anti-HBc 1g in pazienti con segni clinici di epatite acuta esclude in modo affidabile l'eziologia HB-virale della malattia.

Nel diagnosticare forme lievi e moderate della malattia, i pazienti sono attivi

3. Epatite. Eruzione di epatite B

modalità mezza-letto e ricevere un trattamento sintomatico. Prescrivere il tavolo del fegato, bere molta acqua [5% soluzione di destrosio (glucosio), acqua minerale], un complesso di vitamine (C, BP ​​B2, B6) e, se necessario, farmaci coleretici: immortelle sabbiose (flamen), berberina, raccolta coleretica, ecc. Oltre alla terapia di base, gli ormoni corticosteroidi sono prescritti in un breve periodo (prednisone al ritmo di 3-5 mg / kg per 3 giorni, seguito da una riduzione di 1/3 della dose somministrata

2-3 giorni, quindi diminuisce di un altro 1/3 da quello iniziale e viene somministrato per 2-3 giorni, seguito da annullamento) e vengono eseguite anche le iniezioni di gocciolamento endovenoso di un antiossidante multicomponente della soluzione di alfa al 1,5%.

Fig. 6. Necrosi del fegato. Istologia del fegato

e citoprotettore metabolico, iitoflavalina, destrano (reopolyglucine), soluzione di destrosio (glucosio), albumina umana; il liquido viene somministrato in ragione di non più di 50 ml / kg al giorno. Nel caso di una forma maligna, il paziente viene trasferito all'unità di terapia intensiva, dove viene successivamente prescritto prednisone fino a 10-15 mg / kg in dosi ev in 4 ore senza interruzione durante la notte, albumina (10-15 ml / kg), glucosio 10%, citofago - valanghe (non più di 100 ml / kg di tutte le soluzioni di infusione contemporaneamente, con controllo della diuresi), inibitori della via orale: aprotinina (tras e l ol), orgoglio, contraccezione nella dose di età, nonché ossidi di coperchio (lasix) 1-2 mg / kgimannitol

Getti da 1,5 g / kg ma, lentamente, eparina 100-300 DB / kg con una minaccia di sindrome D B C a, antibiotici ad ampio spettro. Con l'inefficacia della terapia (coma TT), la plasmaferesi viene eseguita in un volume di 2-3 volumi di sangue circolante (BCC) 1-2 volte al giorno prima di lasciare il coma.

Misure importanti sono l'interruzione delle vie di trasmissione: l'uso di siringhe monouso e altri strumenti medici, la corretta sterilizzazione degli strumenti dentali e chirurgici, il test del sangue e dei suoi prodotti per virus dell'epatite con metodi altamente sensibili, l'uso di guanti di gomma da parte del personale medico e il rispetto rigoroso delle norme di igiene personale. Di particolare importanza è la profilassi specifica, ottenuta mediante immunizzazione attiva con monovaccini ricombinanti e vaccini combinati, a partire dall'infanzia, secondo uno schema secondo il calendario vaccinale nazionale.

Vaccini Combiotech (Russia), Regevak B (Russia), Endzheriks B (Russia), NV-Uakh II (USA), Shvank V (India), ecc. Sono utilizzati per la vaccinazione contro l'epatite B nel nostro paese.

B 18.1 - "Epatite B cronica senza un agente delta";

B 18.0 - "Epatite B cronica con agente Delta".

Il corso naturale dell'infezione cronica da HBV

Nei pazienti con HBV, l'incidenza cumulativa di CP entro 5 anni va dall'8 al 20%, nei prossimi 5 anni la possibilità di scompenso è del 20%. Con la cirrosi compensata, la probabilità di sopravvivenza del paziente per 5 anni è dell'80-86%. Con la CPU decompensata, il tasso di sopravvivenza per 5 anni è estremamente basso (14-35%). L'incidenza annuale del carcinoma epatocellulare in pazienti con una diagnosi accertata di cirrosi nel risultato di CHB è del 2-5% e varia in un certo numero di regioni geografiche.

Ci sono 4 fasi del decorso naturale dell'infezione cronica da HBV:

fase di tolleranza immunitaria,

fase di clearance immunitaria

fase di controllo immunitario.

Fase di tolleranza immunitaria. di regola, è registrato nei giovani infettati durante l'infanzia. Si tratta di pazienti con elevata carica virale, HBeAg-positivi, con normale attività enzimatica epatica, mancanza di fibrosi epatica e minima attività necroinfiammatoria.

La fase immunoattiva dell'epatite cronica HBeAg-positiva può svilupparsi in tre scenari.

I- possibile sieroconversione spontanea di HBeAg. e la transizione della malattia nello stato di portatore inattivo di HBsAg.

II - il corso continuo di epatite B HBeAg-positiva cronica con un alto rischio di sviluppare CP.

III - Trasformazione dell'epatite HBeAg-positiva in epatite cronica HBeAg-negativa come risultato di mutazioni nella zona centrale dell'HBV e cessazione della produzione di "HBeAg classico" Le forme mutanti dell'HBV iniziano gradualmente a dominare la popolazione con la successiva piena prevalenza di questa variante virale.

La fase del controllo immunitario è un'infezione da HBV persistente senza un pronunciato processo necro-infiammatorio nel fegato e nella fibrosi.

Nel 15% dei pazienti, è possibile riattivare l'infezione da HBV e sviluppare un pronunciato processo infiammatorio-necrotico nel fegato. È possibile (0,06%) formare cirrosi e lo sviluppo del carcinoma epatocellulare, che giustifica la necessità di un monitoraggio dinamico permanente di questo gruppo di pazienti. Allo stesso tempo, l'eliminazione spontanea di HBsAg avviene in "portatori inattivi di HBsAg" (1-2% all'anno), e nella maggior parte di questi pazienti gli anti-HBs sono successivamente registrati nel sangue.

La fase di riattivazione dell'infezione da HBV è possibile sullo sfondo dell'immunosoppressione. In questo caso, l'alta viremia, l'aumentata attività ALT e l'epatite B attiva, confermata istologicamente, vengono nuovamente rilevate. In alcuni casi, è possibile una reversione di anti-HBe / HBeAg.

Minacce per la trasformazione dell'HBV acuta in cronica:

decorso protratto dell'epatite (più di 3 mesi);

ICD-10: il codice A è:

riferimenti

  • Capitolo I. Alcune malattie infettive e parassitarie (A00-B99) (inglese). Classificazione statistica internazionale delle malattie e problemi di salute correlati. 10a revisione. Versione per il 2007. Organizzazione mondiale della sanità (04/05/2006). Controllato l'11 aprile 2009.
  • Classe I: alcune malattie infettive e parassitarie. Classificazione internazionale delle malattie ICD-10. Versione elettronica Sviluppato da un team di programmatori della clinica Demost. Controllato l'11 aprile 2009.
  • Classe I. Alcune malattie infettive e parassitarie (A00-B99). Classificazione internazionale delle malattie ICD-10. Server di informazioni mediche. Controllato l'11 aprile 2009.

Wikimedia Foundation. 2010.

Guarda cosa è ICD-10: Codice A in altri dizionari:

ICD-10: Codice B - Classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione (ICD 10) Classe I Alcune malattie infettive e parassitarie Classe II Neoplasie Classe III Malattie del sangue, degli organi che formano il sangue e di alcuni disturbi che coinvolgono il meccanismo immunitario Classe... Wikipedia

ICD-10: Codice E - Elenco di classificazione della Classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione Classe I. Alcune malattie infettive e parassitarie Classe II. Neoplasma di classe III. Malattie del sangue, degli organi che formano il sangue e di alcuni disturbi che coinvolgono il sistema immunitario 8230;... Wikipedia

ICD-10: Classe IV - Elenco delle classi della Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione Classe I. Alcune malattie infettive e parassitarie Classe II. Neoplasma di classe III. Malattie del sangue, degli organi che formano il sangue e di alcuni disturbi che coinvolgono il sistema immunitario 8230;... Wikipedia

ICD-10: Classe E - Elenco di classificazione della Classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione Classe I. Alcune malattie infettive e parassitarie Classe II. Neoplasma di classe III. Malattie del sangue, degli organi che formano il sangue e di alcuni disturbi che coinvolgono il sistema immunitario 8230;... Wikipedia

La lista delle abbreviazioni è # 160; # 160; Questa è la # 160; la lista ufficiale degli articoli creati per coordinare i lavori sullo sviluppo dell'argomento. # 160; # 160; Questo avviso non è installato su elenchi di informazioni e glossari... Wikipedia

Schizofrenico - Schizofrenia Eigen Bleuler (1857-1939) usò per la prima volta il termine "schizofrenia" nel 1908. ICD 10 F20. ICD 9... Wikipedia

Schizofrenia - Ci sono altri significati in questo termine, vedi Schizofrenia (significati). Questo articolo è # 160; o # 160; disturbo psicotico (o gruppo di disturbi). Circa 160, le sue forme cancellate, vedi # 160; disturbo schizotipico; o # 160; disturbo di personalità # 8230;... Wikipedia

Disturbi alimentari - Disturbi alimentari ICD 10 F50.50. ICD 9 307,5 ​​307,5 ​​MeSH... Wikipedia

Codifica dell'epatite cronica C nell'ICD

L'epatite C virale (epatite C) è una malattia infettiva che colpisce soprattutto il tessuto epatico e altri organi, come la ghiandola tiroidea e il midollo osseo. Le caratteristiche specifiche della malattia sono caratterizzate dal codice di epatite C cronico ICD 10.

È nella categoria dell'epatite B15-B19. Il codice per il concetto generale di malattia del fegato in forma cronica secondo i documenti della classificazione internazionale delle malattie assomiglia a B18, e l'epatite C cronica, a sua volta, è sotto il codice B18.2.

Un virus che è entrato nel corpo umano è in esso da molto tempo e potrebbe non manifestarsi in alcun modo, ma il fatto è che è un percorso così cronico che è dannoso, poiché il tempo mancante può portare a processi irreversibili nel fegato.

Il virus uccide le cellule del tessuto epatico e al loro posto compaiono il tessuto connettivo e i composti fibrosi, che porteranno ulteriormente alla cirrosi o al cancro di un organo vitale.

Modi di infezione

L'infezione da epatite C virale avviene per via parenterale, strumentale, sessuale e da madre a figlio. Nei protocolli locali, il codice dell'epatite C ha una descrizione dei fattori più comuni:

  • trasfusione di sangue dal donatore al ricevente;
  • l'uso ripetuto di un ago monouso per somministrare iniezioni a persone diverse è considerato la via di infezione più comune;
  • contatto sessuale;
  • durante la gravidanza, il feto può essere infettato solo nel caso di una forma acuta della malattia nella madre;
  • le unghie e i saloni di parrucchiere sono una minaccia di infezione se non vengono rispettate tutte le regole asettiche, antisettiche e di sterilizzazione.

Il 40% dei casi di infezione nella pratica moderna sono ancora sconosciuti.

Sintomi caratteristici

Alcuni sintomi possono apparire, ma la loro incostanza e confusione non causano la maggior parte delle persone l'ansia e la necessità di vedere un medico.

I reclami soggettivi possono essere i seguenti:

  • nausea ricorrente;
  • muscoli e articolazioni doloranti;
  • diminuzione dell'appetito;
  • instabilità delle feci;
  • stati apatici;
  • dolore nella regione epigastrica.

A differenza della forma acuta della malattia, il decorso cronico è abbastanza difficile da determinare senza un'analisi specifica per i marcatori dell'epatite. Di solito, la rilevazione di un agente progressivo si verifica quando un organismo viene esaminato casualmente per una patologia completamente diversa.

L'epatite C nell'ICD 10 ha il codice B18.2, che determina i tipi di misure diagnostiche e l'uso del trattamento standard, che è la nomina della terapia antivirale. Per il trattamento mirato di questa patologia, gli specialisti usano i seguenti metodi diagnostici: analisi del sangue biochimica per AST, ALT, bilirubina e proteine, emocromo completo, ecografia degli organi addominali, analisi del sangue per la presenza di anticorpi al virus, biopsia epatica.

Il trattamento della forma acuta della malattia in un istituto medico viene effettuato da uno specialista di malattie infettive, mentre un gastroenterologo o un epatologo si occupa di patologia cronica.

Il corso del trattamento in entrambi i casi dura almeno 21 giorni.

Salva il link o condividi informazioni utili nel social. networking

Codice di epatite reattiva su ICD 10

Il codice reattivo per l'epatite B ICD 10 è una malattia cronica. Si sviluppa come reazione avversa ad un'altra malattia cronica. Di norma, la ragione risiede nelle infezioni e patologie del tratto gastrointestinale. Di conseguenza, sullo sfondo della malattia principale, il fegato si infiamma, si sviluppa la distrofia dell'organo. Il codice della malattia secondo ICD К75.2.

Il sistema di classificazione medica delle malattie ICD-10

Per iniziare è necessario trattare questi numeri e le abbreviazioni mediche incomprensibili. L'ICD è la classificazione medica internazionale delle malattie e 10 indica il numero di revisioni. Il fatto è che la versione finale della directory è stata adottata un secolo fa, e prima è stata rivista 9 volte ed è stata finalmente installata per il decimo.

I medici e gli scienziati moderni utilizzano il manuale di formazione sviluppato nel secolo scorso per facilitare la manutenzione di cartelle cliniche, schede e progetti di schede ospedaliere. L'elenco di codici internazionali semplifica l'introduzione di dati statistici sia manualmente che nei computer. La tecnica, quindi, è in grado di elaborare vaste quantità di informazioni, e in generale, e per una specifica istituzione medica, e per le malattie stesse, con le loro varietà.

Prendiamo ad esempio l'epatite reattiva secondo il codice ICD-10 K75.2. Le combinazioni di caratteri cifrate hanno il loro significato, significativo e ordinato. Il primo è una certa lettera. Significa che la malattia appartiene a qualsiasi sistema del corpo. In questo caso, K, qui stiamo parlando degli organi della digestione. La prossima coppia di numeri ci parla dell'organo stesso o di un gruppo di organi. Gamma allocata per malattie del fegato K70-K77. Dopo il punto è un tipo di malattia, in questo caso - epatite reattiva.

Tali registrazioni statistiche senza quantità inutili di informazioni e altri chiarimenti indicano la malattia del paziente. Il medico curante mette un segno speciale nella sua lista malata, sulla quale, dopo aver consultato il libro di consultazione, è possibile suonare la diagnosi sviluppata.

I vantaggi di un tale sistema internazionale di codifica della malattia:

  • semplicità nella cartella clinica delle malattie;
  • ridurre il tempo per cercare la malattia nella directory;
  • ottimizzazione del processo di registrazione della macchina dei pazienti;
  • completa informatizzazione dei dati statistici per distretti, città, paesi.

Un tale sistema rende possibile, senza problemi inutili, analizzare il tasso di incidenza in modo più semplice sia su scala nazionale che su scala regionale. Aiuta anche nel processo di sviluppo di nuovi farmaci, determinando la domanda di vaccini e, di conseguenza, il volume del loro rilascio, ecc.

Che cos'è l'epatite reattiva

Parlando della malattia stessa, è necessario comprendere direttamente la diagnosi di "epatite". La desinenza "-it" si riferisce al processo infiammatorio nell'organo e la radice della parola indica che questo organo è il fegato.

Quindi, l'epatite è un'infiammazione del fegato. È di due varietà - virali e non virali - a seconda della natura dell'evento.

In particolare, l'epatite reattiva ICD considera una forma cronica della malattia, sviluppata sotto l'influenza di un'altra grave malattia. Non parla di un agente patogeno virale, ma del danno epatico dovuto a problemi di altri organi dell'apparato digerente.

Le cause più comuni di epatite reattiva sono:

  • ulcera allo stomaco;
  • cancro allo stomaco;
  • ulcera duodenale;
  • pancreatite;
  • enterocolite cronica;
  • sindrome da dumping;
  • malattia della cistifellea;
  • reumatismi;
  • sclerodermia;
  • lupus eritematoso;
  • artrite reumatoide;
  • diabete mellito;
  • anemia emolitica;
  • poliartrite nodulare;
  • ipertiroidismo;
  • ustioni;
  • intossicazione.

Per quanto riguarda la patogenesi, il fegato inizia a cambiare a causa della compromissione della funzione di neutralizzazione. Le tossine e gli antigeni ora fluiscono liberamente nell'arteria epatica e nella vena porta. Le cellule del fegato mancano del loro normale contenuto di nutrienti, quindi, c'è la distrofia di grasso e proteine ​​dell'organo. Il fegato è interessato localmente, le lesioni sono circondate da linfociti, macrofagi, neutrofili.

Secondo la posizione delle infiammazioni sul fegato, ci sono diversi tipi di epatite reattiva: lobulare e portale. Nel primo caso, il parenchima è interessato e ci sono molti punti focali di questa lesione. C'è un gonfiore con un basso grado di gravità di infiltrazione. Dopo un po 'di tempo, la fibrosi si unisce.

I sintomi della malattia

Ciò che è notevole nell'epatite e in ogni specie è uno sviluppo nascosto. Una persona può soffrire a lungo con l'epatite e non saperlo. Nella maggior parte dei casi, le manifestazioni possono essere trascurate fino al momento in cui la diagnosi non viene rilevata durante l'esame di terze parti.

Tale "sorpresa casuale" non è rara. La sua infiammazione del fegato non appariscente e si differenzia dai processi infiammatori che colpiscono altri organi. La meningite e la rinite possono essere riconosciute immediatamente dal muco secreto dai canali nasali. La gastrite colpisce lo stomaco, provoca dolore nella parte superiore dell'addome; A proposito di artrite dà sapere il dolore alle articolazioni, pielonefrite colpisce immediatamente i reni, mal di schiena e canale urinario. Lo stesso vale per l'otite media (infiammazione dell'orecchio), congiuntivite (infiammazione oculare), sinusite, colite e altre malattie simili.

Anche quando la malattia viene rilevata, è per lo più asintomatica. Se compaiono i sintomi, lo stadio di sviluppo del processo è già andato lontano.

Le manifestazioni sono deboli, inespresse:

  1. Dolore nell'ipocondrio destro, non troppo acuto, accompagnato da pesantezza.
  2. Debolezza generale del corpo
  3. Il fegato aumenta, ma non molto.
  4. A volte con la palpazione può essere dolore.
  5. In alcuni casi, possibile dolore ai muscoli e alle articolazioni.
  6. Dispepsia - nausea, vomito, perdita di peso dovuta alla mancanza di appetito.
  7. Mal di testa, stanchezza.
  8. Di notte, è difficile addormentarsi e durante il giorno tende costantemente a dormire.
  9. Apatia, irritabilità, depressione.
  10. Forse la manifestazione del prurito.
  11. La pelle e le mucose sono dipinte in una tinta giallastra.

L'epatite reattiva prolungata non fa che esacerbare l'insorgere dei sintomi. Ma in generale, la prognosi è più favorevole, i cambiamenti che interessano il fegato sono reversibili. Recupero, anche se lungo, ma possibile.

Metodi di trattamento dell'epatite reattiva

Per iniziare, un epatologo specialista svolge attività diagnostiche:

  1. Indagine e ispezione: identificazione dei reclami e dei segni clinici dominanti.
  2. Test di laboratorio: analisi immunologica generale, biochimica e enzimatica.
  3. Diagnostica strumentale - ultrasuoni (ultrasuoni), una biopsia seguita dall'esame di un frammento, scintigrafia (tecnica del radioisotopo, il cui meccanismo consiste nell'introduzione di una preparazione speciale nel corpo, seguita dal monitoraggio dell'hardware durante la sua rimozione).

Dopo aver rilevato i cambiamenti nel fegato (non importa se il paziente è un adulto o un bambino), è necessario iniziare il trattamento.

La terapia si basa su tre principi obbligatori:

  1. Eliminazione: isolamento del corpo da un fattore provocante. Nel caso dell'epatite reattiva, è logico curare prima la malattia sottostante e quindi continuare a garantire che non si verifichi un contatto ripetuto con i patogeni.
  2. Adeguamento della dieta - l'esclusione obbligatoria di alcol, cibi grassi e cibi fritti. È necessario rimuovere spezie e condimenti dalla dieta, tutti i tipi di additivi alimentari sintetici, esaltatori di sapidità. Una dieta completa dovrebbe essere equilibrata in calorie e benefici. Il ruolo predominante è preferibile per dare verdura e frutta, combinandoli con carne e pesce dietetici.
  3. Terapia farmacologica - qui la variazione della malattia del fegato sarà un fattore decisivo. Poiché l'epatite reattiva non è una specie virale, qui non sono necessari farmaci antivirali. Avrai bisogno di farmaci che aumentano l'immunità, vitamine del gruppo B, epatoprotettori e antiossidanti.

EPATITE B (codice su ICD-10 - B16

Malattia epatica acuta (o cronica) causata da un virus contenente DNA per via parenterale. L'epatite B (HB) si presenta spesso in forma moderata e grave, spesso protratta e cronica (5-10%).

Fig. 1. Epatite B. Modello di diffrazione elettronica del virus

Il periodo di incubazione è da 2 a

6 mesi. Gli aspetti caratteristici delle manifestazioni cliniche dell'HBV acuta tipica sono una sindrome epatolitica marcata ad insorgenza graduale, la conservazione e persino un aumento dei sintomi di intossicazione durante il periodo itterico della malattia, un graduale aumento dell'ittero con successiva stabilizzazione in altezza ("plateau icterico"), e quindi il periodo itterico può abbattere a 3

Fig. 2. Istologia del fegato nell'epatite acuta B. Colorata con ematossilina eosina

5 settimane, occasionalmente rash papuloso-papulare sulla pelle (sindrome di Janotti-Krost), prevalenza di forme moderate e gravi della malattia, e nei bambini del 1 ° anno di vita il possibile sviluppo di una forma maligna di epatite B.

La rilevazione dell'antigene di superficie sierica del virus dell'epatite B - HB $ A§ - utilizzando l'ELISA è fondamentale per la diagnosi. È importante notare che nel decorso acuto della malattia, HB $ A§ di solito scompare dal sangue entro la fine del primo mese dall'inizio dell'itterizia. A lungo, più di 6 mesi, l'identificazione di HB $ A indica un decorso cronico della malattia. La replicazione attiva del virus dell'epatite B conferma il rilevamento nel sangue mediante ELISA di HBeA e HBV DNA mediante PCR. Degli altri marcatori sierici, il rilevamento nel sangue con l'aiuto di ELISA anti-HBc 1§M nel periodo pre-ittero, durante l'intero periodo di ittero e nella fase iniziale di recupero è importante. Titoli elevati di anti-HBc 1§M sono osservati in tutti i pazienti, indipendentemente dalla gravità della malattia, nei primi periodi e durante la fase acuta della malattia, anche nei casi in cui HB $ A2 non viene rilevato a causa di una diminuzione della sua concentrazione, come nel caso dell'epatite fulminante o dell'ammissione tardiva in ospedale. D'altra parte, l'assenza di anti-HBc 1g in pazienti con segni clinici di epatite acuta esclude in modo affidabile l'eziologia HB-virale della malattia.

Nel diagnosticare forme lievi e moderate della malattia, i pazienti sono attivi

modalità mezza-letto e ricevere un trattamento sintomatico. Prescrivere il tavolo del fegato, bere molta acqua [5% soluzione di destrosio (glucosio), acqua minerale], un complesso di vitamine (C, BP ​​B2, B6) e, se necessario, farmaci coleretici: immortelle sabbiose (flamen), berberina, raccolta coleretica, ecc. Oltre alla terapia di base, gli ormoni corticosteroidi sono prescritti in un breve periodo (prednisone al ritmo di 3-5 mg / kg per 3 giorni, seguito da una riduzione di 1/3 della dose somministrata

2-3 giorni, quindi diminuisce di un altro 1/3 da quello iniziale e viene somministrato per 2-3 giorni, seguito da annullamento) e vengono eseguite anche le iniezioni di gocciolamento endovenoso di un antiossidante multicomponente della soluzione di alfa al 1,5%.

Fig. 6. Necrosi del fegato. Istologia del fegato

e citoprotettore metabolico, iitoflavalina, destrano (reopolyglucine), soluzione di destrosio (glucosio), albumina umana; il liquido viene somministrato in ragione di non più di 50 ml / kg al giorno. Nel caso di una forma maligna, il paziente viene trasferito all'unità di terapia intensiva, dove viene successivamente prescritto prednisone fino a 10-15 mg / kg in dosi ev in 4 ore senza interruzione durante la notte, albumina (10-15 ml / kg), glucosio 10%, citofago - valanghe (non più di 100 ml / kg di tutte le soluzioni di infusione contemporaneamente, con controllo della diuresi), inibitori della via orale: aprotinina (tras e l ol), orgoglio, contraccezione nella dose di età, nonché ossidi di coperchio (lasix) 1-2 mg / kgimannitol

Getti da 1,5 g / kg ma, lentamente, eparina 100-300 DB / kg con una minaccia di sindrome D B C a, antibiotici ad ampio spettro. Con l'inefficacia della terapia (coma TT), la plasmaferesi viene eseguita in un volume di 2-3 volumi di sangue circolante (BCC) 1-2 volte al giorno prima di lasciare il coma.

Misure importanti sono l'interruzione delle vie di trasmissione: l'uso di siringhe monouso e altri strumenti medici, la corretta sterilizzazione degli strumenti dentali e chirurgici, il test del sangue e dei suoi prodotti per virus dell'epatite con metodi altamente sensibili, l'uso di guanti di gomma da parte del personale medico e il rispetto rigoroso delle norme di igiene personale. Di particolare importanza è la profilassi specifica, ottenuta mediante immunizzazione attiva con monovaccini ricombinanti e vaccini combinati, a partire dall'infanzia, secondo uno schema secondo il calendario vaccinale nazionale.

Vaccini Combiotech (Russia), Regevak B (Russia), Endzheriks B (Russia), NV-Uakh II (USA), Shvank V (India), ecc. Sono utilizzati per la vaccinazione contro l'epatite B nel nostro paese.

Articolo Precedente

Essentiale Forte N