Leucociti, struttura, numero, tipi, funzioni. Formula di leucociti e

Cibo

Il suo significato clinico.

I leucociti sono la base dell'immunità, i nostri sostenitori di influenze esterne: batteri patogeni, virus, funghi e corpi estranei,

entrare nel sangue. Alcuni tipi di globuli bianchi interferiscono anche con la riproduzione di cellule tumorali immature. Sia un aumento che una diminuzione del numero di leucociti sono un sintomo della malattia.

Globuli bianchi, loro struttura e tipi

I globuli bianchi o leucociti sono cellule che svolgono una funzione protettiva. Il numero di leucociti nel sangue dipende sia dalla velocità della loro formazione, sia dalla loro mobilizzazione dal midollo osseo, nonché dal loro utilizzo (disintegrazione ed eliminazione) e dalla migrazione nel tessuto nei fuochi dell'infiammazione. Questi processi sono a loro volta influenzati da una serie di fattori fisiologici, quindi il numero di leucociti nel sangue di una persona sana è soggetto a fluttuazioni: sale alla fine della giornata, con sforzo fisico, stress emotivo, assunzione di proteine ​​(es. Carne), un improvviso cambiamento di temperatura ambientale. Normalmente, il loro numero è 4-9 mila in 1 ml di sangue (4-9x109 / l).

I leucociti sono suddivisi in granuli o granulociti (il loro nucleo ha una struttura granulare) e non granulari (agranulociti), il cui nucleo ha una struttura non granulare, questi tipi di globuli bianchi svolgono compiti diversi.

La struttura e la funzione dei granulociti

I granulociti sono divisi in tre gruppi: neutrofili, eosinofili e basofili.

I neutrofili possono essere immaturi (giovani) - ce ne sono pochissimi e nell'analisi del sangue generale potrebbero non essere completamente maturi o stent-core - hanno un nucleo sotto forma di bastoncelli e maturi o segmentati con nuclei divisi in 3-5 segmenti.

I neutrofili svolgono la funzione di immunità cellulare o fagocitosi nel corpo: assorbono e dissolvono i patogeni. Più giovane è la persona, maggiore è l'attività fagocitaria dei neutrofili, con l'età diminuisce. Inoltre, i neutrofili secernono l'enzima lisozima e l'interferone della sostanza antivirale, che li aiuta anche a far fronte al loro compito.

Gli eosinofili hanno un nucleo costituito da due segmenti e granuli tondi o ovali che contengono cristalli. Gli eosinofili sono anche in grado di fagocitosi, svolgono la funzione di protezione dalle allergie, assorbono proteine ​​e mediatori esterni - sostanze biologicamente attive rilasciate durante una reazione allergica, ad esempio l'istamina.

La struttura dei basofili è meno studiata rispetto ad altri leucociti, poiché queste cellule si trovano raramente nel sangue. La funzione principale dei basofili è di partecipare a reazioni immunologiche (anche inadeguate, cioè allergiche) di tipo ritardato.

agranulociti

Agranulociti o leucociti non granulari sono suddivisi in linfociti e monociti.

I linfocitociti di persone sane hanno un grande nucleo sferico, che occupa quasi l'intera cellula. Sono la base dell'immunità umorale: quando un microorganismo patogeno (antigeni) entra nel corpo di una proteina estranea, produce anticorpi che, se combinati con antigeni, formano complessi insolubili facilmente rimuovibili dall'organismo.

I monociti sono le cellule del sangue più grandi con un ampio nucleo libero. I monociti alla fine si trasformano in macrofagi - cellule di grandi dimensioni che sono coinvolte nell'immunità cellulare (assorbono virus e batteri) e producono fattori che influenzano la formazione del sangue.

La formula del sangue dei leucociti è il rapporto percentuale tra i vari tipi di globuli bianchi.

Il conteggio della formula dei leucociti viene effettuato al microscopio, vengono visualizzati gli strisci macchiati di sangue periferico. Si contano almeno 100 cellule, ad eccezione della leucopenia pronunciata - una diminuzione del numero di leucociti nel sangue, e quindi viene derivato un rapporto percentuale di alcuni tipi di leucociti.

La formula dei leucociti tiene conto non in assoluto, ma relativo il numero di singoli leucociti. Con un aumento del numero di neutrofili - parlano di neutrofilia (leucocitosi neutrofila), mentre diminuiscono - di neutropenia (leucopenia neutrofila). Secondo i risultati della formula dei leucociti, è impossibile giudicare il numero totale di leucociti nel sangue. Quindi, con i leucociti elevati (superiori a 10 * 10 9 / l) i rapporti tra loro possono rimanere entro il range normale e, con una formula di leucociti alterata, il numero di leucociti può essere completamente "sano". Questo è il motivo per cui è importante valutare due indicatori contemporaneamente: il numero di leucociti e la formula dei leucociti.

L'aumento o la diminuzione del numero di singoli tipi di leucociti in una formula del sangue è relativo o assoluto a seconda del numero totale dei leucociti: normale, elevato o diminuito.

Nella maggior parte dei casi, il numero di un gruppo di cellule cambia nella formula dei leucociti. Poiché i neutrofili e i linfociti prevalgono nel sangue, i cambiamenti nelle correlazioni tra di essi sono più frequenti.

La variazione del numero, la proporzionalità delle singole forme e strutture dei leucociti nella formula dei leucociti dipende dal tipo e dalla virulenza (patologia) dell'agente patogeno, dalla natura, dal decorso e dall'entità della malattia, dalla risposta individuale del corpo, dalla capacità di combattere.

In generale, l'analisi del sangue, tutti i leucociti sono di solito scritti in ordine, da sinistra a destra: giovane - banda - segmentato - linfociti - monociti. Allo stesso tempo, l'intero numero di leucociti viene preso al 100%, i loro singoli tipi sono anche espressi in percentuale. Allo stesso tempo, l'analisi richiama l'attenzione su quali leucociti granulari sono più grandi e che meno, rispettivamente, indicano uno spostamento neutrofilo verso sinistra o verso destra.

Profili trasversali di argini e fascia costiera: nelle aree urbane, la protezione bancaria è progettata per soddisfare esigenze tecniche ed economiche, ma quelle estetiche sono di particolare importanza.

Tenuta meccanica delle masse di terra: la tenuta meccanica delle masse di terra su un pendio fornisce strutture controforza di vari disegni.

Supporto in legno a una colonna e modi per rinforzare i supporti angolari: i supporti della linea aerea sono strutture progettate per supportare i cavi all'altezza desiderata dal suolo, con acqua.

Leucociti, numero, tipi, funzioni. Formula leucocitaria 964

PIÙ MATERIALI SU ARGOMENTO:

I leucociti sono globuli bianchi, cellule incolori contenenti il ​​nucleo e protoplasma

Nel numero, il loro numero varia da 4 a 9 mila in 1 mm 3. L'aumento del numero di leucociti è chiamato leucocitosi e la diminuzione è chiamata leucopenia.

Leucocitosi fisiologica si osserva dopo l'ingestione di cibo, in caso di lavoro muscolare, stati emotivi, contrazione

Leucopenia fisiologica si verifica durante il sonno.

I leucociti si formano nel midollo osseo rosso (granulociti, monociti), nonché nei linfonodi, nella milza, nel timo (linfociti)

La loro aspettativa di vita è di 15-20 giorni.

Nel sangue periferico ci sono vari tipi di globuli bianchi.

Il rapporto percentuale tra i vari tipi di leucociti è chiamato formula leucocitaria

Per la presenza di grano nel citoplasma, i leucociti sono divisi in granulociti (grano) e agranulociti (non grano)

I granulociti sono caratterizzati dalla presenza nel protoplasma delle inclusioni sotto forma di grani, che hanno la capacità elettorale di colorare con colori acidi o basici.

A seconda di questo, ci sono tre tipi di granulociti: basofili, eosinofili, neutrofili.

I basofili incontrano fino all'1% di tutti i leucociti, la loro gravità reagisce con i coloranti principali e diventa blu.

Sintetizzano eparina (anticoagulante) e istamina (vasodilatatore)

L'epatite basofila inibisce la coagulazione del sangue nell'infiammazione e l'istamina, espandendo i capillari, favorisce l'assorbimento e la cicatrizzazione dei tessuti

Pertanto, il numero di basofili aumenta durante la fase rigenerativa (finale) dell'infiammazione acuta, in misura minore - nell'infiammazione cronica.

Gli eosinofili costituiscono il 2-4% di tutti i leucociti, la loro granulosità è colorata con colori acidi nel colore rosa

Si adsorbono sulla loro superficie da istomi, producono l'enzima istaminico, distruggono l'istamina e distruggono anche il complesso antigene-anticorpo.

Pertanto, il loro numero aumenta in condizioni allergiche, invasione elmintica e terapia antibatterica.

I neutrofili sono il gruppo più numeroso di leucociti, il loro numero raggiunge il 60-70%

La grana fine neutrofila, adatta per coloranti acidi e basici, è di colore rosa-violetto

La funzione principale è la fagocitosi (assorbimento e ripetizione di particelle estranee, compresi i microrganismi), la cui attività massima si svolge nell'ambiente neutro.

Sono i primi ad aspirare al sito di lesione (infiammazione)

Il solo neutrofilo è capace di batteri fagocitici 20-30

Distrugge e ridistribuisce le particelle estranee a scapito dei propri enzimi e batteri, ma può morire.

(ulcere - questo è il "cimitero" dei neutrofili morti). L'azione protivovirusnuyu viene effettuata dalla produzione di interferone

Pertanto, il numero di neutrofili inizia nella fase iniziale del processo infettivo o infiammatorio.

La crescita dei granulociti è determinata dalla forma del nucleo dei neutrofili (poiché ci sono molti più neutropofili nel sangue rispetto ad altri granulociti)

I giovani neutrofili (metamelociti) nel sangue periferico si incontrano molto raramente (fino all'1%). Hanno un nucleo a forma di fagiolo.

I neutrofili a grappolo hanno un'età più matura, si incontrano più spesso (fino al 3-6%) e hanno un nucleo sotto forma di un bastone piegato, a ferro di cavallo o la lettera S

Le cellule di fusione segmentali sono cellule mature, costituiscono il 51-67% di tutti i leucociti e hanno un nucleo costituito da 2-3 lobi (o segmenti) collegati tra loro da salti sottili

Con un aumento significativo del numero di neutrofili, il numero delle loro forme giovani aumenta spesso (giovane, gruppo)

Possono apparire cellule più immature - mielociti, pomelociti

Tale cambiamento nel rapporto tra diverse forme di neutropofili è chiamato spostamento della formula leucocitaria a sinistra.

Tuttavia, un aumento del numero di forme mature (specialmente quelle che contengono un gran numero di segmenti - più di tre) indica uno spostamento nella formula dei leucociti della destra

Tali cambiamenti riflettono lo stato funzionale della crescita mieloide bianca del sangue

I leucociti o agranolociti non setacciabili includono monociti e linfociti.

I monociti sono i leucociti più forti, che incontrano dal 4 all'8% di tutti i leucociti

Hanno un nucleo compatto a forma di fagiolo, a forma di ferro di cavallo o lobulato, circondato da un'ampia striscia di citoplasma di colore blu pallido senza alcuna granulosità

Esse manifestano attività fagocitica e battericida nel fuoco dell'infiammazione, si trasformano in macrofagi che hanno la massima attività nel mezzo acido e assorbono fino a 100 microrganismi

Sostituiscono i neutrofili quando perdono la loro attività (all'inizio dell'insorgere dell'infiammazione quando l'equilibrio acido-base passa al lato acido)

Assorbendo sostanze estranee, i monociti li trasformano e li trasformano in un composto speciale, l'immunogeno, che insieme ai linfociti forma un'immunità specifica

I linfociti costituiscono il 20-40% di tutti i leucociti e hanno dimensioni diverse.

Pertanto, sono suddivisi in linfociti piccoli, medi e grandi.

Caratterizzato dalla presenza di un nucleo blu scuro molto denso che riempie la maggior parte della cellula

Il citoplasma circonda il nucleo sotto forma di un bordo stretto di colore blu e privo di granulosità.

Dai funzione e spilli sozpevaniya pazdelyayutsya linfociti T a-dipendente (CL nel timo) e B-dipendenti (diffepentsipovku ppohod nel midollo osseo, la linfa da pepemeschayutsya opgany)

I linfociti T sono in grado di riconoscere l'antigene e reagire ad esso

Dopo aver incontrato l'antigene, il linfocita T viene trasformato in una cellula che distrugge in modo indipendente gli elementi cellulari estranei, vale a dire eseguire l'immunità cellulare

I linfociti B hanno la capacità di sintetizzare gli anticorpi, vale a dire esercitare l'immunità umorale

In caso di risposta immunitaria primaria, si formano nuovi linfociti B, che hanno una "memoria" immunologica o l'abilità, quando incontrano un antigene, di reagire molto più velocemente e più forte che nel primo

Pertanto, il numero di linfociti è aumentato nell'età infantile (specialmente fino a 1 anno, quando è richiesta una protezione aggiuntiva contro l'esordio infettivo e si sviluppa la propria immunità), così come nelle malattie infettive

Globuli bianchi

Leucociti nel sangue

I leucociti, o globuli bianchi, sono cellule nucleate con un diametro di 4-20 micron. Per localizzazione, i globuli bianchi possono essere suddivisi in tre pool: cellule situate negli organi che formano il sangue, dove si formano, maturano e formano una certa riserva di globuli bianchi; contenuto nel sangue e nella linfa; tessuto leucocitario dove svolgono le loro funzioni protettive. A sua volta, leucociti del sangue rappresentati da due piscine: circolanti, contati durante l'analisi del sangue totale e la piscina confine o parietale cui i leucociti associati pareti vascolari, specialmente venule postcapillari.

Conta dei leucociti

Nel sangue di persone sane a riposo, il contenuto di leucociti varia da 4 • 10 9 a 9 • 10 9 cellule / l (4000-9000 per 1 mm 3 o μl). Un aumento del numero di leucociti nel sangue al di sopra della norma (più di 9 • 10 9 / l) è chiamato leucocitosi e una diminuzione (inferiore a 4 • 10 9 / l) è chiamata leucopenia. Leucocitosi e leucopenia sono fisiologiche e patologiche.

Leucocitosi fisiologica è osservata nelle persone sane dopo l'ingestione di cibo, specialmente quelle ricche di proteine ​​(leucocitosi "digestive" o ridistributive); durante l'esecuzione e dopo il lavoro muscolare (leucocitosi "miogenica" fino a 20 • 10 9 cellule / l); nei neonati (anche fino a 20 • 10 9 leucociti / l) e nei bambini fino a 5-8 anni (/ 9-12 / • 10 9 leucociti / l); in 2 e 3 trimestri di gravidanza (fino a / 12-15 / 10 9 leucociti / l). Leucocitaria patologica si verifica nella leucemia acuta e cronica, molte malattie infettive e infiammatorie acute. infarto miocardico, ustioni estese e altre condizioni.

Leucopenia fisiologica si osserva negli abitanti della regione polare e negli esploratori polari, con fame di proteine ​​e durante il sonno profondo. Patologica leucopenia caratteristica di alcune infezioni batteriche (febbre tifoide, brucellosi) e infezioni virali (influenza, morbillo, ecc), lupus eritematoso sistemico e altre malattie autoimmuni, farmaci (effetto citostatico), tossici (benzene), alimentari tossico (consumo di lesioni alimentari svernanti), malattie da radiazioni.

Leucocitosi fisiologica. leucopenia

Normalmente, il numero di leucociti negli adulti varia da 4,5 a 8,5 migliaia per 1 mm 3 o (4,5-8,5) • 10 9 / l.

L'aumento del numero di leucociti è chiamato leucocitosi, una diminuzione - leucopenia. Leucocitosi può essere fisiologica e patologica e leucopenia si trova solo in patologia.

Si distinguono i seguenti tipi di leucocitosi fisiologica:

  • cibo - si verifica dopo aver mangiato. Allo stesso tempo, il numero di leucociti aumenta leggermente (in media di 1-3 mila per μl) e raramente supera la norma fisiologica superiore. Un gran numero di leucociti si accumula nella sottomucosa dell'intestino tenue. Qui svolgono una funzione protettiva - impediscono l'ingresso di agenti estranei nel sangue e nella linfa. Leucocitosi alimentare è di natura redistributiva e viene fornita dall'ingresso di leucociti nel sangue dal deposito di sangue;
  • miogenico - osservato dopo aver eseguito un lavoro muscolare pesante. Il numero di leucociti può aumentare di 3-5 volte. Un numero enorme di leucociti durante l'attività fisica si accumula nei muscoli. Leucocitosi miogenica è un carattere ridistributivo, uncinato e vero, così come con esso c'è un aumento dell'ematopoiesi del midollo osseo;
  • emotivo - si verifica quando l'irritazione del dolore, è ridistributiva in natura e raggiunge raramente livelli elevati;
  • durante la gravidanza, un gran numero di leucociti si accumulano nella sottomucosa dell'utero. Questa leucocitosi è principalmente di natura locale. Il suo significato fisiologico non è solo quello di prevenire l'infezione nel corpo della madre, ma anche di stimolare la funzione contrattile dell'utero.

Leucopenie si trovano solo in condizioni patologiche.

Leucopenia particolarmente grave può essere osservata in caso di danno al midollo osseo - leucemia acuta e malattia da radiazioni. Questo cambia l'attività funzionale dei leucociti, che porta a violazioni di protezione specifica e non specifica, malattie associate, spesso infettive e persino morte.

Proprietà dei leucociti

I leucociti hanno importanti proprietà fisiologiche che assicurano l'esecuzione delle loro funzioni: 1) riconoscere i segnali di altre cellule del sangue e dell'endotelio dai loro recettori; 2) la capacità di essere attivato e rispondere agli serie segnali azione di reazioni tra cui: arrestare movimenti nel sangue, adesione - fissaggio alla parete del vaso, l'attivazione motilità ameboide, modifica della forma e movimento attraverso parete intatta del capillare o venule. Nei tessuti di leucociti attivati ​​migrare verso il sito di lesione e inizia a funzionare loro meccanismi di difesa: fagocitosi - assorbimento e digestione di microrganismi e corpi estranei, secrezione di perossido di idrogeno, citochine, immunoglobuline, sostanze che promuovono la guarigione di danni e così via.

I linfociti partecipano direttamente alle reazioni dell'immunità cellulare e umorale.

Funzione dei leucociti

Protettivo - è la distruzione di microrganismi da parte dei leucociti da parte della fagocitosi o dall'azione di altri fattori battericidi su di essi; effetto antitumorale sulle cellule tumorali dell'organismo stesso; azione antielmintica; attività antitossica; partecipazione alla formazione di varie forme di immunità, nonché ai processi di coagulazione del sangue e fibrinolisi.

Rigenerante - il rilascio di fattori leucocitari che contribuiscono alla guarigione del tessuto danneggiato.

Regolamentazione - formazione e rilascio di citochine, crescita e altri fattori che regolano l'emopitopoiesi e la risposta immunitaria.

La funzione protettiva è una delle funzioni più importanti eseguite dai leucociti. Nella sua implementazione, ciascun tipo di globuli bianchi svolge un ruolo unico. Neutrofili e monociti sono cellule polifunzionali: i principali fagociti di batteri, virus e altri microrganismi; formano o trasferiscono proteine ​​del sistema del complemento, interferoni, lisozima; sono coinvolti nell'emostasi e nella fibrinolisi.

La fagocitosi viene eseguita in più fasi: chemiotassi - fagocita che si avvicina all'oggetto fagocitotico lungo il gradiente chemoattrattante; attrazione - attrazione dei leucociti per l'oggetto, il suo riconoscimento e l'ambiente; assorbimento e distruzione (uccisione) di oggetti vitali e distruzione (digestione) di frammenti dell'oggetto fagocitato dagli enzimi lisosomiali. La fagocitosi in un corpo sano è di solito completa, vale a dire termina con la completa distruzione di un oggetto estraneo. In alcuni casi, la fagocitosi incompleta, che non fornisce una funzione protettiva antimicrobica completa. La fagocitosi è uno dei componenti della resistenza non specifica (resistenza) dell'organismo all'azione di fattori infettivi.

Gli eosinofili sono le principali cellule protettive contro le larve dei parassiti. Il complesso "eosinofilo - complemento, immunoglobuline E - mastociti" è un sistema di effettori immunitari specializzati, necessario per proteggere il corpo da parassiti non fagocitari di grandi dimensioni.

I basofili producono chemoattrattanti per neutrofili ed eosinofili; regolare lo stato aggregato del sangue, del flusso sanguigno locale (microcircolazione) e della permeabilità capillare (a causa del rilascio di eparina, istamina, serotonina); secernono eparina e partecipano al metabolismo dei grassi.

I linfociti forniscono la formazione e le reazioni di immunità cellulare specifica (T-linfociti) e umorale (B-linfociti), così come la sorveglianza immunologica delle cellule del corpo e l'immunità ai trapianti.

Formula dei leucociti

Tra il numero di singoli tipi di leucociti contenuti nel sangue, ci sono alcuni rapporti, la cui percentuale è chiamata la formula dei leucociti (Tabella 1).

Ciò significa che se il contenuto totale di leucociti è assunto al 100%, il contenuto nel sangue di un singolo tipo di leucociti sarà una certa percentuale della loro quantità totale nel sangue. Ad esempio, in condizioni normali, la quantità di monociti pari a 200-600 cellule in 1 l (mm 3), che è 2-10% del contenuto totale di tutti i leucociti uguale 4000-9000 cellule in 1 mm (3 mm) di sangue (cfr. Tabella. 11.2 ). In un certo numero di condizioni fisiologiche e patologiche, viene spesso rilevato un aumento o una diminuzione del contenuto di un certo tipo di globuli bianchi.

Un aumento del numero di singole forme di leucociti viene definito neutrofilia, eosinofase o basofilia, monocitosi o linfocitosi. La riduzione del contenuto delle singole forme di leucociti è stata chiamata, rispettivamente, neutro, eosino, monocito e linfopenia.

La natura della formula dei leucociti dipende dall'età della persona, dalle condizioni di vita e da altre condizioni. In condizioni fisiologiche in una persona sana, linfocitosi assoluta e neutropenia si verificano durante l'infanzia, a partire da 5-7 giorni di vita a 5-7 anni (il fenomeno delle "forbici dei leucociti" nei bambini). Linfocitosi e neutropenia possono svilupparsi in bambini e adulti che vivono ai tropici. La linfocitosi è anche nota nei vegetariani (con una dieta prevalentemente a base di carboidrati) e la neutrofilia è caratteristica delle leucocitosi "digestive", "miogeniche" e "emotive". Lo spostamento della neutrofilia e dei leucociti a sinistra è osservato nei processi infiammatori acuti (polmonite, angina, ecc.) E eosinofilia in condizioni allergiche e invasioni elmintiche. I pazienti con malattie croniche (tubercolosi, reumatismi) possono sviluppare linfocitosi. Leucopenia, neutropenia e spostamento dei leucociti a destra con ipersegmentazione dei nuclei dei neutrofili sono segni addizionali di B12- e anemia da carenza di acido folico. Pertanto, l'analisi del contenuto delle singole forme di leucociti, ma la formula dei leucociti ha un importante valore diagnostico.

Tabella 1. Formula Crocs per una persona sana per adulti

Il numero totale di leucociti

Un aumento delle forme immature (giovani) dei granulociti nel sangue indica la stimolazione della leucopoiesi nel midollo osseo.

Un aumento delle forme mature di granulociti (neutrofili) nel sangue indica un'inibizione della leucopoiesi nel midollo osseo.

Tipi e caratteristiche dei leucociti

I leucociti, o globuli bianchi, sono formazioni di varie forme e dimensioni. Secondo la struttura dei leucociti sono divisi in granulari, o granulociti e non granulari, o agranulociti. I granulociti comprendono neutrofili, eosinofili e basofili, agranulociti, linfociti e monociti. Le cellule della serie granulare prendono il nome dalla capacità di essere colorate con i coloranti: gli eosinofili percepiscono colorante acido (eosina), basofili - alcalino (ematossilina), neutrofili - entrambi.

Caratteristiche di alcuni tipi di leucociti:

  • i neutrofili sono il più grande gruppo di globuli bianchi, rappresentano il 50-75% di tutti i globuli bianchi. Non più dell'1% dei neutrofili presenti nel corpo circola nel sangue. Molti di questi sono concentrati nei tessuti. Insieme a questo, c'è una riserva nel midollo osseo che supera di 50 volte il numero di neutrofili circolanti. Il loro rilascio nel sangue avviene al "primo requisito" del corpo.

La funzione principale dei neutrofili è proteggere il corpo dai microbi e dalle loro tossine che lo hanno penetrato. I neutrofili sono i primi ad arrivare al sito del danno tissutale, cioè sono leucociti d'avanguardia. La loro comparsa nell'epidemia di infiammazione è associata alla capacità di muoversi attivamente. Rilasciano lo pseudopodi, attraversano il muro dei capillari e si spostano attivamente nei tessuti verso il luogo dell'invasione microbica. La velocità del loro movimento raggiunge i 40 micron al minuto, ovvero 3-4 volte il diametro della cellula. La resa dei leucociti nel tessuto è chiamata migrazione. Mettendo in contatto microbi vivi o morti, con cellule in decomposizione del loro stesso organismo o particelle estranee, i neutrofili li fagocitano, li digeriscono e li distruggono a spese dei loro stessi enzimi e sostanze battericide. Un neutrofilo è in grado di fagocitare 20-30 batteri, ma allo stesso tempo può morire da solo (in questo caso i batteri continuano a moltiplicarsi);

  • gli eosinofili rappresentano l'1-5% di tutti i leucociti. Gli eosinofili hanno abilità fagocitiche, ma a causa della piccola quantità nel sangue, il loro ruolo in questo processo è piccolo. La funzione principale degli eosinofili è la neutralizzazione e la distruzione di tossine proteiche, proteine ​​estranee, complessi antigene-anticorpo. Eosinofili granuli fagocitici di basofili e mastociti, che contengono molta istamina; produrre l'istamina dell'enzima, distruggendo l'istamina assorbita.

In condizioni allergiche, invasione elmintica e terapia antibatterica, aumenta il numero di eosinofili. Ciò è dovuto al fatto che in queste condizioni viene distrutto un gran numero di cellule fatiche e basofili, da cui viene rilasciata molta istamina, per neutralizzare quali eosinofili sono necessari. Una delle funzioni degli eosinofili è la produzione di plasminogeno, che determina la loro partecipazione al processo di fibrinolisi;

  • basofili (0-1% di tutti i leucociti) - il più piccolo gruppo di granulociti. Le funzioni dei basofili sono dovute alla presenza di sostanze biologicamente attive in esse. Loro, come i mastociti del tessuto connettivo, producono istamina ed eparina. Il numero di basofili aumenta durante la fase rigenerativa (finale) dell'infiammazione acuta e aumenta leggermente con l'infiammazione cronica. I basofili eparinici interferiscono con la coagulazione del sangue nell'infiammazione e l'istamina espande i capillari, contribuendo al riassorbimento e ai processi di guarigione.

Il valore dei basofili aumenta con varie reazioni allergiche, quando da loro e mastociti sotto l'influenza del complesso antigene-anticorpo viene rilasciata l'istamina. Definisce le manifestazioni cliniche dell'orticaria, dell'asma bronchiale e di altre malattie allergiche.

Il numero di basofili aumenta drammaticamente con la leucemia, le situazioni stressanti e aumenta leggermente con l'infiammazione;

  • i monociti costituiscono il 2-4% di tutti i leucociti, sono capaci di movimento ameboide, esibiscono attività fagocitaria e battericida pronunciata. I monociti fagocitano fino a 100 microbi, mentre i neutrofili - solo 20-30. I monociti compaiono nell'epidemia di infiammazione dopo neutrofili e mostrano la massima attività in un ambiente acido in cui i neutrofili perdono attività. Al centro dell'infiammazione, i monociti fagocitano i microbi, i leucociti morti, le cellule danneggiate del tessuto infiammato, eliminando il fuoco dell'infiammazione e preparandolo per la rigenerazione. Per questa funzione, i monociti sono chiamati "tergicristalli".

Circolano fino a 70 ore e poi migrano verso i tessuti, dove formano un'ampia famiglia di macrofagi tissutali. Oltre alla fagocitosi, i macrofagi sono coinvolti nella formazione di un'immunità specifica. Assorbendo sostanze estranee, le elaborano e traducono in un composto speciale - un immunogeno, che, insieme ai linfociti, forma una risposta immunitaria specifica.

I macrofagi sono coinvolti nei processi di infiammazione e rigenerazione, nel metabolismo dei lipidi e del ferro, hanno effetti antitumorali e antivirali. Ciò è dovuto al fatto che secernono lisozima, interferone, un fattore fibrogenico che migliora la sintesi del collagene e accelera la formazione di tessuto fibroso;

  • i linfociti costituiscono il 20-40% dei globuli bianchi. Un adulto contiene 10 12 linfociti con un peso totale di 1,5 kg. I linfociti, a differenza di tutti gli altri leucociti, non solo possono penetrare nei tessuti, ma anche ritornare al sangue. Si differenziano dagli altri leucociti per il fatto che non vivono per diversi giorni, ma per 20 anni e più (alcuni - durante la vita di una persona).

leucopoiesi

La leucopoiesi è il processo di formazione, differenziazione e maturazione dei leucociti del sangue periferico. Distingue mislopoez e linfopoiesi. La mielopoiesi è il processo di formazione e differenziazione nel midollo osseo rosso dei granulociti (neutrofili, basofili ed eosinofili) e dei monociti del PSGC. La linfopoiesi è il processo di formazione dei linfociti nel midollo osseo rosso e negli organi linfoidi. Inizia con la formazione di linfociti B e linfociti T nel timo e altri organi linfoidi primari di PGSK e termina con la differenziazione e lo sviluppo dei linfociti dopo l'esposizione agli antigeni negli organi linfoidi secondari - la milza, i linfonodi e il tessuto linfoide del tratto gastrointestinale e tratti respiratori. Monociti e linfociti sono in grado di differenziare e riciclare ulteriormente (sangue → fluido tissutale → linfa → sangue). I monociti possono trasformarsi in macrofagi tissutali, osteoclasti e altre forme, linfociti - in cellule di memoria, cellule ausiliarie, plasmacellule, ecc.

Nella regolazione della formazione dei leucociti, un ruolo importante è svolto dai prodotti della distruzione dei leucociti (leucopotine), che stimolano le cellule microambiente delle cellule PSGC - T, macrofagi, fibroblasti e cellule endoteliali del midollo osseo. In risposta, le cellule del microambiente formano una serie di citochine, crescita e altri fattori che agiscono in anticipo che stimolano la leucopoiesi.

La formazione dei leucociti è inoltre regolata dall'azione di fattori che stimolano e inibiscono la leucopoiesi di alcune forme di leucociti. I segnali dei leucociti del sangue attivati ​​svolgono un ruolo guida nella regolazione della formazione delle singole forme di leucociti. Ad esempio, i leucociti neutrofili sono attivati ​​da infezione microbica o virale e si formano con questo GM-CSF, IL-3, necessario per stimolare la formazione di più neutrofili nel midollo osseo rosso. Eosinofili e basofili attivati ​​durante l'infezione parassitaria formano IL-5, IL-3, GM-CSF, che sono necessari per stimolare la formazione di più eosinofili e basofili nel midollo osseo rosso. I monociti attivati ​​formano M-CSF, linfociti B - IL-1,4,5,6,7, ecc.

Le catecolamine (entrambi ormoni della midollare surrenale e neurotrasmettitori della sezione simpatica dell'ANS) sono coinvolte nella regolazione della leucopoiesi. Stimolano la mielopoiesi e causano leucocitosi a causa della mobilizzazione del pool parietale di neutrofili.

Le prostaglandine del gruppo E, i keylons (inibitori tissutali prodotti dai neutrofili), gli interferoni inibiscono la formazione di granulociti e monociti. L'ormone della crescita causa leucopenia (a causa dell'inibizione della formazione di neutrofili). I glucocorticoidi causano l'involuzione del timo e del tessuto linfoide, così come la linfopenia e l'eosinopenia. L'emopoiesi dei granulociti è soppressa da keylon, lattoferrina formata da granulociti maturi. Causa leucopenia molte sostanze tossiche, radiazioni ionizzanti.

Una condizione importante per la leucopoiesi normale è l'ingestione di una quantità sufficiente di energia, proteine, acidi grassi essenziali e amminoacidi, vitamine, oligoelementi.

G-CSF, altre citochine e fattori di crescita sono usati per controllare la leucopoiesi ei processi di differenziazione delle cellule staminali durante il loro trapianto a scopi terapeutici e la coltivazione di organi e tessuti artificiali.

Leucociti nel sangue: tipi, funzioni, norme per le popolazioni, analisi e interpretazione, deviazioni

Leucociti (WBC, Le) - elementi sagomati, che sono chiamati globuli bianchi. In realtà, sono piuttosto incolori, perché, a differenza dei globuli liberi da nucleari riempiti di pigmento rosso (è una questione di eritrociti), sono privi di componenti che determinano il colore.

La comunità dei leucociti nel sangue è eterogenea. Le cellule sono rappresentate da diverse specie (5 popolazioni - neutrofili, eosinofili, basofili, monociti e linfociti), che appartengono a due file: elementi granulari (granulociti) e cellule prive di granularità o agranulociti specifici.

I rappresentanti della serie dei granulociti sono chiamati granulociti, ma poiché hanno un nucleo diviso in segmenti (2-5 chiodi di garofano), sono anche chiamati cellule polimorfonucleate. Questi includono: neutrofili, basofili, eosinofili - una grande comunità di elementi formati, che è il primo a rispondere alla penetrazione di un agente estraneo nel corpo (immunità cellulare), rappresentando fino al 75% di tutti i globuli bianchi nel sangue periferico.

serie di leucociti - granulociti (leucociti granulari) e agranulociti (specie non granulari)

Elementi uniformi di un'altra serie - gli agranulociti, in sangue bianco, sono rappresentati da monociti appartenenti al sistema dei fagociti mononucleati (sistema fonocitario mononucleare - MFS) e ai linfociti, senza i quali non è completa né l'immunità cellulare né quella umorale.

Quali sono queste cellule?

La dimensione delle cellule rappresentative della comunità dei leucociti varia da 7,5 a 20 micron, inoltre, non sono identiche nella loro struttura morfologica e differiscono per lo scopo funzionale.

formazione di leucociti nel midollo osseo

Si formano gli elementi bianchi del sangue nel midollo osseo e nei linfonodi, che vivono soprattutto nei tessuti, usando i vasi sanguigni come via di movimento nel corpo. I globuli bianchi periferici costituiscono 2 piscine:

  • Piscina circolante - i leucociti si muovono attraverso i vasi sanguigni;
  • Piscina marginale - le cellule sono incollate all'endotelio e in caso di pericolo reagiscono per prime (in caso di leucocitosi, Le da questo pool va in quello circolante).

I globuli bianchi si stanno muovendo, come le amebe, diretti al sito dell'incidente - chemiotassi positiva, o da esso - chemiotassi negativa.

Non tutti i globuli bianchi vivono nello stesso modo, alcuni (neutrofili), avendo completato il loro compito per diversi giorni, muoiono nel "posto di battaglia", altri (i linfociti) vivono da decenni, immagazzinando le informazioni ottenute nel processo della vita ("cellule di memoria") - grazie a loro è mantenuta l'immunità sostenuta. Ecco perché alcune infezioni si manifestano nel corpo umano solo una volta nella vita, e questo è lo scopo per cui vengono fatte le vaccinazioni profilattiche. Non appena un agente infettivo entra nel corpo, le "cellule della memoria" sono lì: riconoscono il "nemico" e lo segnalano ad altre popolazioni che possono neutralizzarlo senza sviluppare un quadro clinico della malattia.

Video: leucociti - il loro ruolo nel corpo

Norma prima e ora

In generale, un esame del sangue (UAC), eseguito con la partecipazione di un analizzatore ematologico automatizzato, la totalità di tutti i membri della comunità dei leucociti è abbreviato in WBC (globuli bianchi) ed espresso in giga / litro (G / lo x 10 9 / l).

Il tasso di leucociti nel sangue umano è diminuito marcatamente negli ultimi 30-50 anni, il che si spiega con il tasso assunto nella seconda metà del 20 ° secolo dal progresso scientifico e tecnico e dall'intervento umano in natura, con conseguente deterioramento della situazione ecologica: maggiore radiazione di fondo, inquinamento ambientale (aria, sottosuolo, fonti d'acqua) sostanze tossiche, ecc.

Per l'attuale generazione di cittadini russi, la norma è 4-9 x 10 9 / l, sebbene 30-35 anni fa i valori normali degli elementi di forma bianca fossero compresi tra 6 e 8 mila in 1 mm 3 (quindi le unità di misura erano diverse). Ciò significa che il minor numero di celle di questo tipo, che ha permesso di considerare una persona sana, non è sceso al di sotto del livello 5,5 - 6,0 x 10 9 / l. In caso contrario, il paziente è stato inviato per esami ripetuti e, se il contenuto di leucociti nel sangue non è aumentato, per la consultazione con un ematologo. Negli Stati Uniti, gli indicatori da 4 a 11 x 10 9 / l sono considerati la norma, e in Russia, il confine superiore (americano) negli adulti è considerato come leucocitosi insignificante.

Si ritiene che, in generale, il contenuto di leucociti nel sangue di donne e uomini non ha differenze. Tuttavia, negli uomini che non sono gravati da un carico di malattia, la formula del sangue (Le) è più costante di quella del sesso opposto. Nelle donne, in diversi periodi della vita, i singoli indicatori possono deviare, il che, come sempre, è spiegato dalle caratteristiche fisiologiche del corpo femminile, che può essere adatto per il mese successivo, prepararsi alla nascita di un bambino (gravidanza) o prevedere un periodo di allattamento (allattamento). Di solito, decifrando i risultati del test, il medico non trascura lo stato della donna al momento dello studio e tiene conto di questo.

Ci sono anche differenze tra le norme dei bambini di età diverse (stato del sistema immunitario, 2 sovrapposizioni), quindi, le fluttuazioni di questi elementi formati nei bambini da 4 a 15,5 x 10 9 / l non sono sempre considerate dai medici come patologie. In generale, in ogni caso, il medico si avvicina individualmente, prendendo in considerazione l'età, il genere, le caratteristiche dell'organismo, la posizione geografica del luogo in cui vive il paziente, perché la Russia è un paese enorme e le norme a Brjansk e Khabarovsk possono anche avere alcune differenze.

Aumento fisiologico e tabelle dei normali parametri del sangue bianco

Inoltre, i leucociti nel sangue tendono ad aumentare fisiologicamente a causa di varie circostanze, perché queste cellule sono le prime a "sentire" e "sapere". Ad esempio, la leucocitosi fisiologica (redistributiva o, come si chiamava, relativa) può essere osservata in questi casi:

  1. Dopo aver mangiato, soprattutto abbondante, queste cellule iniziano a lasciare i luoghi di dislocazione permanente (deposito, piscina marginale) e si precipitano nello strato sottomucoso dell'intestino - leucocitosi nutrizionale o alimentare (perché è meglio eseguire l'UAC a stomaco vuoto);
  2. Con una tensione muscolare intensa - leucocitosi miogenica, quando Le può essere aumentata di 3 - 5, ma non sempre a causa della ridistribuzione delle cellule, in altri casi si può osservare la leucocitosi vera, che indica un aumento della leucopoiesi (sport, duro lavoro);
  3. Al momento di un'ondata di emozioni, indipendentemente dal fatto che siano gioiosi o tristi, in situazioni stressanti - leucocitosi emotiogeniche, forti manifestazioni di dolore possono essere considerate la stessa ragione per l'aumento dei globuli bianchi;
  4. Con un brusco cambiamento nella posizione del corpo (orizzontale → verticale) - leucocitosi ortostatica;
  5. Immediatamente dopo il trattamento fisioterapico (quindi, i pazienti vengono prima offerti di visitare il laboratorio e poi andare alle procedure nella stanza di terapia fisica);
  6. Nelle donne prima delle mestruazioni, durante la gestazione (soprattutto negli ultimi mesi), durante l'allattamento - leucocitosi di donne incinte, infermieristica, ecc.

Distinguere la leucocitosi relativa da vero non è così difficile: i leucociti elevati nel sangue non vengono osservati per molto tempo, dopo l'esposizione a uno qualsiasi dei fattori sopra elencati, il corpo ritorna rapidamente al suo stato abituale ei leucociti "si calmano". Inoltre, con leucocitosi relativa, il normale rapporto di sangue bianco della prima linea di difesa (granulociti) non è disturbato e in essi non viene mai osservata la caratteristica di granularità tossica delle condizioni patologiche. Nella leucocitosi patologica in condizioni di forte aumento del numero di cellule (iperleucocitosi - 20 x 10 9 / le più), si osserva un significativo spostamento nella formula dei leucociti a sinistra.

Naturalmente, i medici di ciascuna regione conoscono le loro norme e sono guidati da loro, tuttavia, ci sono tabelle riassuntive che più o meno soddisfano tutte le aree geografiche (se necessario, il medico farà una modifica tenendo conto della regione, dell'età, delle caratteristiche fisiologiche al momento dello studio, ecc.).

Tabella 1. Valori normali dei rappresentanti del livello dei leucociti

Tabella 2. Fluttuazioni dei normali livelli di globuli bianchi, in base al gruppo di età

Inoltre, sarà utile scoprire le norme in base all'età, perché, come notato sopra, hanno anche alcune differenze negli adulti e nei bambini di diverse parti della vita.

Ovviamente, le informazioni sul numero totale di leucociti nel sangue (WBC) non sembrano complete per il medico. Per determinare le condizioni del paziente, è necessaria una decrittazione della formula dei leucociti, che riflette il rapporto tra tutti i tipi di globuli bianchi. Tuttavia, questo non è tutto - la decodifica della formula dei leucociti non è sempre limitata alla percentuale di una particolare popolazione di leucociti. Un indicatore molto importante nei casi dubbi è il calcolo dei valori assoluti di diversi tipi di leucociti (le norme per gli adulti sono riportate nella Tabella 1).

Ogni popolazione ha i suoi compiti.

È difficile sopravvalutare l'importanza di questi elementi nel garantire la salute umana, perché i loro doveri funzionali sono principalmente volti a proteggere l'organismo da molti fattori avversi a diversi livelli di immunità:

  • Alcuni (granulociti) - entrano immediatamente in una "lotta", cercando di impedire che le sostanze "nemiche" si depositino nel corpo;
  • Altri (linfociti): aiutano in tutte le fasi dell'opposizione, forniscono la formazione di anticorpi;
  • Altri ancora (macrofagi) rimuovono il "campo di battaglia", ripulendo il corpo dai prodotti tossici.

Forse la tabella seguente sarà più accessibile per informare il lettore sulla funzione di ciascuna popolazione e sull'interazione di queste cellule all'interno della comunità.

Tabella 3. Attività funzionali di diverse popolazioni di globuli bianchi

La comunità dei globuli bianchi è un sistema complesso, dove, tuttavia, ogni popolazione di leucociti, quando funziona, manifesta indipendenza, portando a termine i propri compiti, che sono unici per essa. Nel decifrare i risultati dei test, il medico determina il rapporto tra le cellule del legame dei leucociti e lo spostamento della formula a destra oa sinistra, se presente.

Globuli bianchi elevati

I leucociti elevati (più di 10 G / l), oltre alle situazioni fisiologiche, sono osservati in un certo numero di condizioni patologiche e quindi leucocitosi è chiamata patologica e solo le cellule di un tipo o più possono essere ingrandite in numero (come determinato dal medico nel decifrare la formula dei leucociti).

L'aumento della concentrazione di globuli bianchi è dovuto principalmente all'aumento del tasso di differenziazione dei precursori del legame leucocitario, alla loro maturazione accelerata e al rilascio dall'organo che forma il sangue (CC) al sangue periferico. Certamente, in questa situazione l'aspetto di giovani forme di leucociti nel sangue circolante - metamyelotsit e giovani - non è escluso.

Nel frattempo, il termine "WBC elevato" non riflette la completezza del quadro degli eventi che si verificano nel corpo, perché un leggero aumento del livello di questi elementi formati è caratteristico di molti stati sani (leucocitosi fisiologica). Inoltre, la leucocitosi può essere moderata e può dare tassi molto alti.

In generale, i valori degli elementi sagomati progettati per fornire protezione immunitaria sono aumentati in un certo numero di malattie che causano l'organismo a resistere e combattere:

  1. Qualsiasi reazione infiammatoria e purulenta-infiammatoria acuta e cronica, compresa la sepsi (stadio iniziale);
  2. Molti processi patologici causati dall'infezione (batteri, virus, funghi, parassiti), ad eccezione di: influenza, morbillo, tifo e tifo (la leucocitosi in questi casi è considerata discutibile in termini di prognosi);
  3. Gli effetti delle tossine sul corpo;
  4. Processo tumorale portando "il male";
  5. Lesioni tissutali;
  6. Malattie autoimmuni;
  7. Intossicazione da alcol, ipossia;
  8. Reazioni allergiche;
  9. Patologia ematologica (leucemia);
  10. Malattie cardiovascolari (infarto miocardico, ictus emorragico);
  11. Gli effetti dei singoli neurotrasmettitori (adrenalina) e degli ormoni steroidei.

Video: Dr. Komarovsky sui tipi di globuli bianchi e il loro aumento

Bassi valori di globuli bianchi

I valori ridotti di questi elementi sagomati (WBC) - leucopenia, inoltre, non devono sempre causare agitazione. Ad esempio, i pazienti anziani possono non essere particolarmente preoccupati se i numeri che indicano il contenuto di globuli bianchi sono congelati al limite inferiore della norma o leggermente calati verso il basso - nelle persone di età hanno livelli inferiori di leucociti. I valori dei parametri di laboratorio del sangue bianco possono essere abbassati e in caso di esposizione prolungata a radiazioni ionizzanti a piccole dosi. Ad esempio, per i dipendenti delle sale a raggi X e delle persone in servizio che sono in contatto con fattori sfavorevoli in questo senso, o per le persone che risiedono permanentemente in aree con un elevato livello di radiazioni (pertanto, devono spesso sottoporsi a un esame emocromocitometrico completo per prevenire lo sviluppo di una malattia pericolosa).

Va notato che il basso livello dei leucociti, come manifestazione della leucopenia, è dovuto principalmente alla riduzione delle cellule della serie dei granulociti: neutrofili (agranulocitosi). Tuttavia, ogni caso ha i propri cambiamenti nel sangue periferico, il che non ha senso descriverlo in dettaglio, dal momento che il lettore può farli conoscere su altre pagine del nostro sito, se lo si desidera.

I globuli bianchi bassi possono essere un segno di varie patologie o accompagnarlo. Ad esempio, un livello basso è tipico per:

  • Malattie del midollo osseo (ipoplasia, aplasia), così come gli effetti dannosi sulla CM di vari fattori avversi (prodotti chimici, radiazioni ionizzanti, metastasi di tumori in CM, farmaci aggressivi);
  • Malattie infiammatorie croniche (HIV, stadio terminale HIV - AIDS, tubercolosi);
  • Infezioni causate da alcuni virus (influenza, rosolia, mononucleosi infettiva). Ad esempio, in caso di infezione influenzale, l'assenza di leucopenia caratteristica del decorso prevedibile della malattia (giorni 3-4) non è considerata un buon segno: in questo caso la leucocitosi indica piuttosto un possibile sviluppo di complicanze;
  • Infezioni separate da batteri (tularemia, tipo addominale, tubercolosi miliare) e natura parassitaria (malaria);
  • Malattia da radiazioni;
  • la malattia di Hodgkin;
  • Milza ingrandita (splenomegalia) o condizioni dopo la sua rimozione;
  • Aumento dell'attività funzionale della milza (ipersplenismo primario e secondario), con conseguente diminuzione del numero di leucociti e di altri globuli (globuli rossi - eritrociti, piastrine - piastrine);
  • Alcune forme di leucemia, in particolare, per la variante aleucemica (inibizione significativa o addirittura arresto assoluto del tessuto mieloide e linfoide da emopoiesi);
  • Alcuni processi mieloproliferativi, ad esempio mielofibrosi, che sono caratterizzati da cambiamenti piuttosto diversi che interessano non solo il sangue bianco (i bassi livelli di leucociti con il rilascio di forme immature sono spesso accompagnati da lesioni molto gravi del midollo osseo, del fegato, della milza);
  • Sindromi mielodisplastiche;
  • Complicazioni dopo trasfusioni di sangue (shock);
  • Una malattia del sangue maligna come il plasmocitoma;
  • Condizioni patologiche, unite in un gruppo chiamato "sindrome mielodisplastica" (MDS);
  • Sepsi (brutto segno);
  • Addison-Birmer Anemia;
  • Reazioni anafilattiche (shock);
  • Assunzione di alcuni farmaci (antibiotici, sulfonamidi, analgesici, FANS, citostatici, ecc.);
  • Malattie del tessuto connettivo (malattie del collagene).

Ma questo è solo un elenco di condizioni per le quali è caratteristica una diminuzione del contenuto di cellule così significative come i leucociti. Ma perché si verificano tali cambiamenti? Quali fattori comportano una diminuzione del numero di elementi uniformi che proteggono il corpo dagli agenti estranei ad esso? Forse la patologia ha origine nel midollo osseo?

Un basso numero di globuli bianchi può essere dovuto a diversi motivi:

  1. Diminuzione della produzione di globuli bianchi nel midollo osseo (CM);
  2. Il problema che si presenta nella fase finale della leucopoiesi è nella fase del rilascio di cellule mature a pieno titolo dalla CM al sangue periferico ("sindrome dei leucociti pigri", in cui il difetto della membrana cellulare inibisce la loro attività motoria);
  3. La distruzione delle cellule negli organi dell'ematopoiesi e nel letto vascolare sotto l'influenza di fattori che hanno proprietà lisanti nei confronti dei membri della comunità dei leucociti, nonché cambiamenti nelle caratteristiche fisico-chimiche e alterata permeabilità della membrana dei globuli bianchi stessi, formata come risultato di emopoiesi inefficace;
  4. La variazione del rapporto tra pool marginale / circolante (complicanze dopo trasfusioni di sangue, processi infiammatori);
  5. La partenza di globuli bianchi dal corpo (cholecystoangiocholitis, endometrite purulenta).

Sfortunatamente, un basso livello di leucociti non può rimanere inosservato dal corpo stesso, perché la leucopenia porta ad una diminuzione della risposta immunitaria e, quindi, ad un indebolimento delle forze protettive. La diminuzione dell'attività fagocitica dei neutrofili e la funzione di formazione degli anticorpi delle cellule B contribuisce al "dilagante" degli agenti infettivi nel corpo di una persona non protetta, all'emergenza e allo sviluppo di neoplasie maligne di qualsiasi localizzazione.