Epatite cronica non classificata altrove (K73)

Diete

Escluso: epatite (cronica):

  • alcolizzato (K70.1)
  • droga (K71.-)
  • granulomatous NKDR (K75.3)
  • reattivo non specifico (K75.2)
  • virale (B15-B19)

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione (ICD-11) è pianificato dall'OMS in 2017 2018.

Classificazione dell'ICD-10 dell'epatite - codici di malattia

Tipicamente, l'epatite (codice per l'ICD-10 dipende dall'agente patogeno ed è classificata nell'intervallo di B15-B19), che è una malattia epatica infiammatoria polietiologica, è di origine virale. Oggi l'epatite virale occupa il primo posto nella struttura delle patologie di questo organo. Gli epatologi infettanti trattano questa malattia.

Eziologia dell'epatite

La classificazione della malattia è complessa. L'epatite è divisa in 2 grandi gruppi in base al fattore eziologico. Queste sono patologie non virali e virali. La forma acuta include diverse opzioni cliniche con cause diverse.

In pratica, si distinguono i seguenti tipi di malattia non virale:

  1. Il carattere necrotico infiammatorio ha un danno epatico progressivo nella variante autoimmune, cioè se si sviluppa un'epatite autoimmune. La propria immunità distrugge il fegato.
  2. A causa dell'irradiazione prolungata a dosi superiori a 300-500 rad nell'arco di 3-4 mesi, si sviluppa una variante di radiazione dell'infiammazione del tessuto epatico.
  3. Spesso si ha necrosi con epatite tossica (codice ICD-10 K71). Il tipo colestatico è associato ai problemi del ritiro della bile - una grave malattia del fegato.
  4. L'epatite non specificata è determinata nella struttura di questa patologia. Tale malattia si sviluppa inosservata. Questa è una malattia che non si è evoluta in cirrosi epatica. Inoltre non completa entro 6 mesi.
  5. Sullo sfondo delle malattie infettive, le patologie gastrointestinali sviluppano un danno alle cellule del fegato di natura infiammatoria e distrofica. Questa è un'epatite reattiva (codice ICD K75.2).
  6. Tossico o ittero è diviso in forma medicinale o alcolica, che si verifica a seguito dell'abuso di bevande o droghe dannose. Si sviluppa epatite farmacologica o alcolica (codice ICD-10 K70.1).
  7. Una malattia di eziologia sconosciuta è considerata un'epatite criptogenetica. Questo processo infiammatorio è localizzato e progredisce rapidamente nel fegato.
  8. La conseguenza dell'infezione con la sifilide, la leptospirosi è l'infiammazione batterica del tessuto epatico.

Malattie virali

Diversi tipi di parassiti intracellulari più piccoli nel corpo causano una versione virale della patologia. Tutti i tipi di agenti patogeni provocano gravi infiammazioni del fegato. Attualmente, gli scienziati che hanno condotto la ricerca, hanno trovato 7 varietà di virus dell'epatite. I nomi delle lettere sono stati assegnati a tali forme di malattia del fegato: A, B, C, D, E, F e G. Negli ultimi anni sono state scoperte anche lesioni come TTV. Ciascuna delle lettere determina la malattia specifica e l'agente patogeno specifico.

Al momento, l'eziologia di ciascuno di questi agenti patogeni viene studiata in dettaglio. In ogni tipo di malattia sono stati trovati genotipi - sottospecie di virus. Ognuno ha le sue caratteristiche distintive.

Il vettore del virus o la persona malata è la fonte della malattia. La penetrazione del parassita nel sangue di una persona sana è la principale via di infezione, ma non è considerata l'unica. Per questo motivo, i percorsi di trasmissione delle patologie virali vengono esaminati dagli scienziati moderni. Il periodo di incubazione della malattia può durare fino a 4 settimane.

I virus A ed E sono i meno pericolosi. Tali agenti infettivi sono trasmessi attraverso cibo e cibo contaminati, mani sporche. Un mese o mezzo è il periodo di cura per questi tipi di ittero. I più pericolosi sono i virus B e C. Questi agenti patogeni insidiosi dell'ittero sono trasmessi sessualmente, ma più spesso attraverso il sangue.

Ciò porta allo sviluppo di un'epatite B cronica grave (codice ICD-10 V18.1). L'ittero C di origine virale (CVHS) è spesso asintomatico fino a 15 anni. Il processo distruttivo si verifica gradualmente nel corpo del paziente con epatite C cronica (codice ICD B18.2). L'epatite non specificata dura per almeno sei mesi.

Se un processo infiammatorio patologico si sviluppa per più di 6 mesi, viene diagnosticata una forma cronica della malattia. Allo stesso tempo, il quadro clinico non è sempre chiaramente espresso. L'epatite virale cronica procede gradualmente. Questa forma spesso porta allo sviluppo della cirrosi, se non esiste un trattamento adeguato. L'organo descritto del paziente aumenta, c'è l'apparenza del suo dolore.

Meccanismo e sintomi della malattia

Le principali cellule multifunzionali del fegato sono gli epatociti, che svolgono un ruolo importante nel funzionamento di questa ghiandola della secrezione esterna. Diventano l'obiettivo dei virus dell'epatite e sono influenzati dagli agenti causali della malattia. Sviluppa danni funzionali e anatomici al fegato. Ciò porta a gravi disturbi nel corpo del paziente.

Un processo patologico in rapido sviluppo è l'epatite acuta, che è nella classificazione internazionale delle malattie della decima revisione con i seguenti codici:

  • forma acuta A - B15;
  • forma acuta B - B16;
  • forma acuta C - B17.1;
  • forma acuta di E - B17.2.

Nell'analisi del sangue caratterizzato da un alto numero di enzimi epatici, la bilirubina. In brevi periodi di tempo, compare l'ittero, il paziente sta sperimentando segni di intossicazione. La malattia termina con il processo di recupero o di cronizzazione.

Manifestazioni cliniche della forma acuta della malattia:

  1. Sindrome epatolienale. In termini di dimensioni, la milza e il fegato stanno rapidamente aumentando.
  2. Sindrome emorragica. A causa di una violazione dell'omeostasi, si sviluppa un'emorragia vascolare maggiore.
  3. Sintomi dispeptic. Questi problemi manifestano una violazione della digestione.
  4. Cambiando il colore dell'urina, delle feci. Caratterizzato dal colore bianco-grigiastro della sedia. L'urina diventa oscura. Acquisire una mucosa dalle tonalità gialle, la pelle. Nella forma itterica o anicterica può verificarsi una forma di epatite acuta, che è considerata tipica.
  5. Sindrome astenica gradualmente formata. Questo è uno squilibrio emotivo, stanchezza.

Pericolo di ittero virale

Di tutte le patologie del sistema epatobiliare, il tipo virale della malattia porta più spesso allo sviluppo di cancro o cirrosi epatica.

A causa del rischio di formazione di quest'ultimo, l'epatite rappresenta un pericolo particolare. Il trattamento di queste patologie è estremamente difficile. La morte in caso di epatite virale è spesso osservata.

Test diagnostici

Lo stabilimento del patogeno della patologia, identificando le cause dello sviluppo della malattia, è lo scopo del sondaggio.

La diagnostica include il seguente elenco di procedure:

  1. Studi morfologici Biopsia dell'ago Un ago sottile è fatto per perforare il tessuto per studiare campioni bioptici.
  2. Test strumentali: risonanza magnetica, ecografia, CT. Studi di laboratorio: reazioni sierologiche, test di funzionalità epatica.

Effetti terapeutici

Gli esperti, sulla base dei risultati dei test diagnostici, prescrivono un trattamento conservativo. La terapia etiologica specifica è finalizzata all'eliminazione delle cause della malattia. Al fine di neutralizzare le sostanze tossiche, è necessaria la disintossicazione.

Gli antistaminici sono indicati per vari tipi di disturbi. Assicurati di aver bisogno di una terapia dietetica. Una dieta equilibrata e delicata è essenziale per l'epatite.

Al primo segno di problemi, è importante contattare prontamente uno specialista esperto.

9 principali cause di epatite crittogena cronica

epatite criptogenetica è un processo per l'infiammazione del fegato, che si sviluppa e progredisce entro sei mesi o più, senza avere l'origine e manifestazione specifica. Questa malattia è il rischio frequente di corpo epatica è un corpo umano, poiché è problematico rilevare (diagnosticato solo nel 10-15% dei casi) perché il processo di decomposizione del corpo pulizia asintomatica, e alla fine si muove rapidamente in oncologia o cirrosi.

Classificazione dell'epatite criptogenetica

Epatite crittogena significa una malattia infiammatoria del fegato, che ha una natura protratta senza la capacità di determinare quali cause hanno provocato questo processo, il che, a sua volta, non consente ai medici di prescrivere un trattamento efficace con precisione.

Oggi la malattia può manifestarsi in un paziente in due forme:

  • in forma acuta;
  • in forma cronica.

Il meccanismo di innesco influisce sul decorso dell'epatopatia criptogenica acuta, che a sua volta determina la gravità dell'epatite, così come la percentuale della probabilità di minacce alla vita del paziente. La forma cronica, di regola, non è accompagnata da alcun sintomo, tuttavia, in alcuni casi, le manifestazioni possono essere ondulate, cioè aggravate e diminuiscono.

In termini di gravità, l'epatite di questo tipo può avere le seguenti forme: facile, media, grave. Per determinare la forma, è necessario condurre uno studio di laboratorio sulla composizione del sangue, in cui si presta particolare attenzione alla presenza di corpi speciali degli enzimi alanina aminotransferasi (ALT).

In base alla quantità rilevata di queste sostanze, si distinguono i seguenti gradi di attività dell'epatite:

  • grado minimo (caratterizzato da bassi livelli di enzimi ALT);
  • grado lieve (livello ALT non supera i 3 standard);
  • grado moderato (accompagnato da indicatori da 3 a 10 standard);
  • grado pronunciato (più di 10 unità).

L'importanza di stabilire il grado di attività della malattia è elevata, poiché influenza l'efficacia del trattamento e il tasso di recupero del fegato.

Possibili cause e fattori di rischio per l'epatite criptogenetica

La condizione patologica dell'epatite criptogenetica è registrata nel 10-25% dei casi dall'elenco completo delle malattie dell'organo noto alla scienza.

Il processo infiammatorio, riscontrato dopo 6 mesi o più, il più delle volte non risponde al trattamento, che porta alla cirrosi e tumori oncologici. Trovare e stabilire la causa esatta è estremamente difficile.

Le possibili cause che scatenano questa epatite includono quanto segue:

  • L'uso nel tempo di alcuni farmaci che influenzano direttamente la condizione dell'organo del fegato umano.
  • Abuso regolare di bevande alcoliche.
  • Uso di droghe
  • Uso frequente nella dieta di cibi grassi, speziati, salati, in salamoia, cibi pronti e prodotti, che includono pochi ingredienti naturali. Una quantità eccessiva di tossine dannose può distruggere il fegato, poiché il corpo non ha il tempo di neutralizzarle e rimuoverle dal corpo.
  • La presenza di virus (A-F) di epatite di tutti i tipi e forme.
  • La presenza di degenerazione grassa dell'organo epatico, che non è associata agli effetti dell'alcool.
  • Infezioni virali che colpiscono altri organi, ad esempio l'herpes, il citomegalovirus, il virus Epstein-Barr.
  • La presenza di malattie autoimmuni.
  • Predisposizione appesantita

I fattori di rischio per lo sviluppo della forma cronica della malattia infiammatoria dell'organo detergente (codice mcb 10 - K73) includono anche un'immunità debole e effetti tossici dell'ambiente sul corpo.

Sintomi manifesti e possibili complicanze di questo tipo di epatite

Ma in alcuni casi avanzati della malattia, possono essere rilevati i seguenti sintomi:

  • Amarezza in bocca (o il gusto del metallo) e spiacevoli eruttazioni dopo ogni pasto.
  • C'è frequente gonfiore.
  • Il processo di digestione è accompagnato da stitichezza e diarrea.
  • C'è una frequente sensazione di nausea, a volte accompagnata da vomito.
  • C'è malessere generale e apatia (come nei raffreddori).
  • Leggero aumento della temperatura corporea.
  • Si sente pesante e dolorante nel giusto ipocondrio. Questi sentimenti sono esacerbati dall'attività fisica e dopo ogni pasto.
  • Aumento delle dimensioni nella zona del fegato e della milza.
  • Mancanza o riduzione dell'interesse per il cibo.
  • Eccessiva stanchezza e costante sensazione di affaticamento.
  • Si osserva l'instabilità dello stato psico-emotivo. Spesso una persona diventa più irritabile, nervosa.
  • Appare l'insonnia
  • Manifestato giallo della pelle e delle proteine ​​dell'occhio.
  • C'è dolore alle articolazioni e ai muscoli.
  • Si verifica una graduale perdita di peso.
  • Si verifica una sensazione di prurito (un sintomo raro).
  • Si notano mal di testa (le vertigini si osservano raramente).
  • Scurisce il colore dell'urina, dissolve le feci.
  • C'è un rossore dei palmi.
  • Manifestano stelle vascolari sulla pelle.
  • Lividi anche con ferite lievi.
  • Il sanguinamento dal naso è fisso, e nelle donne e dall'utero (un sintomo raro).

Con lo sviluppo della forma acuta di epatite criptogenetica, il paziente ha un polso frequente e bassa pressione sanguigna.

La manifestazione di questo sintomo suggerisce che l'epatite di questo tipo ha iniziato a progredire attivamente a causa della quantità insufficiente di bile prodotta dalle cellule del fegato.

Ignorare i sintomi può portare a una serie di complicazioni, come ad esempio:

  • sanguinamento nel tratto gastrointestinale;
  • il verificarsi di trombosi;
  • vasocostrizione;
  • accumulo eccessivo di linfociti;
  • degenerazione dell'organo epatico;
  • accumulo di liquidi in eccesso nella cavità addominale;
  • costipazione prolungata.

Tutti i sintomi di cui sopra non chiariscono la questione delle cause dell'epatite. Indica solo che un processo infiammatorio si verifica nell'organo epatico.

È molto importante cercare urgentemente un aiuto medico, poiché lo sviluppo transitorio della malattia può essere fatale.

Diagnosi della malattia

Per stabilire la diagnosi desiderata, è necessario condurre una serie delle seguenti misure mediche:

  1. Un esame ecografico degli organi della cavità addominale, grazie al quale è possibile effettuare una valutazione dello stato dell'organo epatico.
  2. Trasferimento di esami del sangue al laboratorio. Secondo lo studio, la quantità di bilirubina, enzimi marcatori alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi è stimata e viene stabilita la capacità di coagulare il sangue.
  3. Lo studio della composizione chimica del sangue per i virus.
  4. Elastomeri epatici (la procedura viene eseguita al fine di escludere la cirrosi epatica).
  5. Radiografia intestinale con un agente di contrasto.
  6. Tomografia computerizzata dell'organo di pulizia.
  7. Condurre studi di risonanza magnetica sul fegato.
  8. Biopsia di puntura del tessuto epatico del paziente.
  9. Esami immunologici (la necessità della procedura è di escludere l'origine autoimmune delle patologie).
  10. Urine generali, feci e analisi del sangue.

In alcuni casi, quando i risultati non sono sufficienti per diagnosticare la malattia epatica criptogenetica, un medico specializzato può ordinare anche uno studio completo del tratto gastrointestinale (intestino, esofago e stomaco).

Prima di procedere al complesso diagnostico, il medico è obbligato ad esaminare la scheda ambulatoriale del paziente, a familiarizzare con la storia della vita della persona, a condurre un esame approfondito e a ricevere una serie completa di reclami sullo stato di salute del paziente.

Trattamento, prognosi e prevenzione dell'epatite di questo tipo

A causa del fatto che le ragioni, di norma, per questo tipo di malattia rimangono inspiegabili, la terapia viene classificata come generale, che mira a ripristinare la salute e il funzionamento dell'organo di pulizia del paziente.

Le principali misure terapeutiche includono:

  1. La nomina di farmaci sotto forma di enzimi, probiotici, assorbenti, che hanno lo scopo di sedimentare il sistema digestivo a causa della rimozione di sostanze tossiche dal corpo.
  2. Conformità con una dieta equilibrata frazionata. I pasti non dovrebbero essere grassi, speziati, salati. Il vantaggio è dato a bollito e cotto.
  3. La nomina di epatoprotettori che svolgono funzioni protettive per le cellule del fegato da effetti avversi esterni. Il rappresentante principale è il farmaco Essentiale.
  4. L'uso di soluzioni di glucosio e sostanze saline.
  5. La nomina di un corso vitaminico per aumentare il sistema immunitario.
  6. Uso di infusi medicinali e decotti di calendula, erba di San Giovanni e celidonia. Queste erbe hanno effetto antivirale e anti-infiammatorio. Anche le pigne, l'assenzio e la rosa canina selvatica hanno un effetto benefico. Tuttavia, è importante consultare il medico, poiché il bambino o la donna durante il periodo di gravidanza rientrano nella zona a rischio.
  7. Trattamento di disintossicazione. Di solito, la terapia è accompagnata da farmaci come Poliglyukin e Hemodez.

La terapia deve essere sotto la supervisione del medico curante, poiché l'automedicazione può aggravare la situazione. Il calcolo del dosaggio e della durata dell'uso dei farmaci è selezionato individualmente in base ai sintomi e al grado di danno agli organi addominali.

La prognosi dell'epatite crittogena è favorevole solo se la malattia viene rilevata in modo tempestivo e non in una forma avanzata e il paziente rispetta tutte le prescrizioni e le raccomandazioni del medico curante. Il monitoraggio, i test e i test regolari sulla salute sono importanti nella terapia.

La prevenzione di una forma criptogenetica della malattia del fegato comporta una revisione della dieta, il mantenimento di uno stile di vita attivo sano, l'eliminazione di cattive abitudini, l'uso razionale dei farmaci, nonché un esame tempestivo e la consegna di test generali.

Epatite, eziologia non specificata

Inoltre: epatite criptogenica cronica, epatite cronica idiopatica

Versione: Manuale di Malattie MedElement

Categorie ICD: epatite cronica, non specificata (K73.9)

Sezioni di medicina: gastroenterologia

Informazioni generali

Breve descrizione

Epatite cronica, non specificata

(sindrome da epatite cronica, epatite cryptogenica cronica) è un gruppo di malattie infiammatorie del fegato causate da varie cause, caratterizzate da vari gradi di gravità della necrosi epatocellulare e infiammazione con una predominanza di linfociti in

infiltrateInfiltrate - una sezione di tessuto caratterizzata da un cluster di elementi cellulari normalmente non intrinseci, un aumento del volume e una maggiore densità.

Il concetto di "epatite cronica" a causa della durata della malattia per più di 6 mesi. Altri criteri per la malattia sono un aumento persistente di 1,5 volte nei test di funzionalità epatica e, possibilmente, un aumento del rapporto normalizzato internazionale INS (INR), un indicatore di laboratorio determinato per valutare la via esterna della coagulazione del sangue.
anche 1,5 volte.

La diagnosi di "epatite cronica, non specificata" può essere impostata come preliminare o principale, quando il fattore eziologico non è specificato o non specificato.

In circa il 10-25% dei casi, l'eziologia dell'epatite cronica non può essere determinata in modo inequivocabile anche con l'uso di tutti gli strumenti diagnostici. In questo caso, il termine "epatite cryptogenica cronica (idiopatica)" è adottato - una malattia epatica con manifestazioni morfologiche caratteristiche di epatite cronica, con l'eccezione di eziologia virale, immunitaria e farmacologica.

Con lo sviluppo di metodi diagnostici negli Stati Uniti, il numero di pazienti con questa diagnosi è sceso al 5,4% di tutti i pazienti con epatite cronica. Circa il 2,8% della popolazione degli Stati Uniti ha livelli elevati di ALT> 1,5 norme, che non possono essere spiegati in alcun modo.

Nota Tutta l'epatite cronica con eziologia identificata è esclusa da questa sottorubrica, vale a dire:

- Epatite virale B15-B19 - Epatite da citomegalovirus B25.1 + (K77.0 *)

- B58.1 + Toxoplasmosi Epatite (K77.0 *)

- B94.2 Effetti a lungo termine dell'epatite virale

- K71-. Danno al fegato tossico

Epatite reattiva aspecifica

Epatite granulomatosa, non classificata altrove

- O98.4 Epatite virale che complica la gravidanza, il parto o il periodo postparto

- P35.3 Epatite virale congenita

- Z22.5 Trasporto dell'agente causale dell'epatite virale

- Malattia infiammatoria del fegato K75.9, non specificata

- Malattia di fegato K76.9, non specificata

- K77.0 * Danni al fegato in malattie infettive e parassitarie classificate in altre rubriche

- K77.8 * Danni al fegato in altre malattie classificate altrove

- R94.5 Anomalie identificate nei test di funzionalità epatica

- T86.4 morte e rigetto del trapianto di fegato

- K76.0 Degenerazione grassa del fegato, non classificata altrove

- R93.2 Anomalie identificate mediante diagnostica per immagini durante l'esame del fegato e dei dotti biliari

Periodo di flusso

Periodo minimo di flusso (giorni): 180

Periodo massimo di flusso (giorni): non specificato

classificazione

I. Classificazione secondo ICD-10 - K73.0 Epatite cronica persistente, non classificata altrove;

- K73.1 epatite lobulare cronica, non classificata altrove;

- K73.2 Epatite cronica attiva, non classificata altrove;

- K73.8 Altre epatiti croniche, non classificate altrove;

- Epatite cronica K73.9, non specificata.

II. Principi di classificazione, estratti (Los Angeles, 1994)

1. Secondo il grado di attività (criteri morfologici):

2. Secondo lo stadio della malattia (criteri morfologici):

L'attività e lo stadio del processo infiammatorio (ad eccezione della cirrosi) sono determinati solo sulla base dell'esame istologico. Con una diagnosi preliminare, in assenza di istologia, è possibile una determinazione preliminare (stimata) per livello ALT.

Determinazione del grado di attività per il livello di ALT: 1. Attività bassa: un aumento dell'ALT di meno di 3 standard.

2. Moderato - da 3 a 10 standard.
3. Espresso - più di 10 norme.

Il grado di attività dell'epatite criptogenetica in questi casi può anche essere descritto come minimo, lieve e moderatamente grave, grave.

III. Per determinare il grado di attività viene utilizzato anche l'indice di attività istologica Knodel.

- necrosi periportale con o senza necrosi del ponte (0-10 punti);
- degenerazione intralobulare e necrosi focale (0-4 punti);
- necrosi portale (0-4 punti);
- fibrosi (0-4 punti).
Le prime tre componenti riflettono il grado di attività, il quarto componente - lo stadio del processo.
L'indice di attività istologica è calcolato sommando le prime tre componenti.

Esistono quattro gradi di attività:

1. Il livello minimo di attività è 1-3 punti.
2. Basso: 4-8 punti.
3. Moderato: 9-12 punti.
4. Espresso - 13-18 punti.

IV. L'epatite cronica si distingue per stadio (scala METAVIR): - 0 - nessuna fibrosi;

- 1 - lieve fibrosi periportale
- 2 - fibrosi moderata con setti port portale;
- 3 - fibrosi pronunciata con setti porto-centrale;
- 4 - cirrosi epatica.

In precedenza, la morfologia identifica due tipi di epatite cronica:

1. Epatite cronica persistente - quando l'infiltrazione era solo nelle aree del portale.
2. Epatite attiva cronica (aggressiva) - quando l'infiltrazione è penetrata nei lobuli.
Quindi questi termini sono stati sostituiti dal grado di attività. La stessa classificazione è utilizzata nell'ICD-10. L'attività minima corrisponde a epatite persistente, attività moderata e alta - a attivo.

Nota. La determinazione dello stadio di attività e delle caratteristiche morfologiche consente di codificare in modo più preciso l'epatite crittogena nelle sottovoci pertinenti alla voce K73 "Epatite cronica, non classificata in altre rubriche".

Eziologia e patogenesi

Poiché l'epatite cronica non è specificata, l'eziologia della malattia non è specificata o non è determinata.

Definizione morfologica: epatite cronica - danno infiammatorio-distrofico diffuso al fegato, caratterizzato da infiltrazione linfoplasmacitica dei campi portale, iperplasia delle cellule di Kupffer, fibrosi moderata in combinazione con la distrofia epatica mantenendo la normale struttura lobulare del fegato.

epidemiologia

Età: principalmente negli adulti

Sintomo Prevalenza: raro

La vera prevalenza è significativamente variabile o sconosciuta.
Man mano che i metodi di diagnosi migliorano, diventa evidente che l'epatite cryptogenica cronica è una prerogativa di pazienti per lo più adulti. Nei bambini, di regola, l'epatite cronica può essere verificata come virale e / o autoimmune.
Uno studio indica una leggera predominanza di uomini maturi tra i pazienti con questa diagnosi.

Fattori e gruppi di rischio

Fattori e gruppi di rischio per epatite cronica non sono identificati. Ovviamente un ruolo importante è svolto da:
- cambiamenti geneticamente determinati nell'attività metabolica degli epatociti;
- malattie autoimmuni e altri disturbi della risposta immunitaria;
- infezioni virali;
- danno tossico.

Quadro clinico

Criteri diagnostici clinici

la debolezza; disagio addominale; perdita di peso; nausea; eruttazione; dolore nell'ipocondrio destro; febbre; ittero; telangiectasia; gonfiore; epatomegalia

Sintomi, corrente

Il quadro clinico dell'epatite cronica è vario. La malattia può avere un decorso diverso: da forme subcliniche con modifiche minime di laboratorio a un complesso di sintomi di esacerbazione (epatite acuta).

I sintomi e le sindromi più caratteristici: - Sindrome vegetativa di Asteno: debolezza, affaticamento, riduzione delle prestazioni, disturbi del sonno, sintomi autonomici;

- perdita di peso (raramente);

- Sindrome dispeptica: perdita di appetito, nausea, eruttazione, disturbi addominali, distensione addominale, sapore amaro in bocca, secchezza delle fauci;

- febbre o subfebrile nella fase acuta;

Epatomegalia Epatomegalia: un significativo aumento del fegato.
splenomegaliaSplenomegalia - allargamento persistente della milza

(può essere combinato con

ipersplenismo L'ipersplenismo è una combinazione di una milza ingrossata con un aumento del numero di elementi cellulari nel midollo osseo e una diminuzione degli elementi formati nel sangue periferico.

) circa il 20% dei pazienti;

- sindrome colestatica: ittero,

Colestasi Holestaz - violazione della promozione della bile sotto forma di ristagno nei dotti biliari e (o) solchi.

- sindrome hemorrhagic (raramente);

Epatomegalia Epatomegalia: un significativo aumento del fegato.

diagnostica

La diagnosi di epatite criptogenica cronica è una diagnosi di esclusione.

Ultrasuoni, TC, RM, metodi di radionuclidi rivelano epatomegalia e cambiamenti diffusi nella struttura del fegato. Nella diagnosi di epatite, questi studi sono di scarsa importanza e vengono utilizzati per la diagnosi differenziale della rilevazione di complicanze (cirrosi epatica) è una malattia progressiva cronica caratterizzata da distrofia e necrosi del parenchima epatico, accompagnata dalla sua rigenerazione nodale, proliferazione diffusa del tessuto connettivo e profonda ristrutturazione dell'architettura del fegato.
In dettaglio, carcinoma epatocellulare Il carcinoma epatocellulare è il tumore epatico più comune. Il risultato della degenerazione maligna degli epatociti. I principali fattori di rischio sono l'epatite virale cronica, il consumo regolare di epatocarcinogeni, la cirrosi causata da altre cause.
).

Altre tecniche di imaging, ad esempio, ERCPRGPG - colangiopancreatografia retrograda endoscopica
, HIDA è utilizzato per la diagnosi differenziale nella colestasi marcata. È consigliabile utilizzare Fibroscan per identificare il grado di fibrosi.

La biopsia transgiugulare punteggiata o più sicura con esame istologico consente di verificare la diagnosi di epatite cronica, determinarne l'attività e lo stadio.

Diagnosi di laboratorio

Sindromi da laboratorio in epatite cronica comprendono sindromi da citolisi, insufficienza epatocellulare, sindrome infiammatoria immune e sindrome da colestasi.

La sindrome da citolisi è il principale indicatore dell'attività del processo infiammatorio nel fegato, i cui marcatori sono un aumento dell'attività di ALT, AST, GGTP, glutammato deidrogenasi, LDH e suoi isoenzimi LDH4 e LDH5.

La sindrome da insufficienza cellulare epatica è caratterizzata da una violazione della funzione sintetica e neutralizzante del fegato.
La violazione della funzione sintetica del fegato si riflette nella diminuzione del contenuto di albumina, protrombina, proconvertina e altri fattori di coagulazione del sangue, colesterolo, fosfolipidi, lipoproteine.

In connessione con laproproteinemia, la stabilità del sistema ematico colloidale è compromessa, sulla base della valutazione di cui si basano i test sedimentari o di flocculazione. Timolo e campioni sublimati sono diventati comuni nella CSI.

Una brusca diminuzione della protrombina e della proconvertina (del 40% o più) indica una grave insufficienza epatocellulare, la minaccia del precoma epatico e del coma.

La valutazione della funzione neutralizzante del fegato viene effettuata utilizzando test di stress: bromsulfalein, antipirina e altri campioni, nonché la determinazione dell'ammoniaca e dei fenoli nel siero. La disintossicazione ritardata del fegato è indicata dalla ritardata bromiale di ferro nel plasma, una diminuzione della clearance dell'antipirina e un aumento della concentrazione di ammoniaca e fenoli.

La sindrome immunoinfiammatoria è caratterizzata principalmente da cambiamenti nei dati di laboratorio:
- ipergammaglobulinemia;
- cambiamento di campioni sedimentari;
- aumento del contenuto di immunoglobuline;
- la comparsa di anticorpi contro il DNA, cellule muscolari lisce, mitocondri;
- violazioni dell'immunità cellulare.

Sindrome colestasi: - prurito, urine scure, feci acholic;

- aumento della concentrazione sanguigna dei componenti della bile - colesterolo, bilirubina, fosfolipidi, acidi biliari ed enzimi - marcatori di colestasi (fosfatasi alcalina, 5-nucleotidasi, GGTP.
Quando il livello di fosfatasi alcalina / ALT> 3 viene superato, si dovrebbe prendere in considerazione l'esclusione di altre cause di colestasi pronunciata.
Analisi clinica della citopenia del sangue Citopenia - ridotta rispetto alla norma il contenuto di cellule di un certo tipo nell'oggetto di studio

con lo sviluppo dell'ipersplenismo;

- l'anemia normocromica è possibile;

- possibile trombocitopenia (estremamente raro).

Urina e feci: quando la colestasi nelle urine può essere determinata bilirubina in assenza di urobilina nelle urine e stercobilina nelle feci.

Diagnosi differenziale

La diagnosi differenziale di epatite B cronica, non specificata è effettuata con le malattie seguenti:

I. Danni al fegato, la cui eziologia è determinata:

1. Alcolismo Ciò che importa è l'effetto tossico diretto dell'alcool con l'alcolismo quotidiano persistente, la formazione di ialina alcolica nell'epatite, a cui viene sviluppata una risposta immunitaria.

2. Infezione virale. Nel 70% dei casi, l'infiammazione cronica causata da epatite B, C, delta e la loro combinazione è dimostrata. Se, 3 mesi dopo aver sofferto di epatite acuta in un paziente, l'antigene australiano (HBs) ha un marker di epatite, la probabilità di sviluppare un'epatite cronica è dell'80%. Nel caso dell'epatite A, non c'è praticamente nessuna cronicità.

3. Danno tossico (incluso medicinale):
- avvelenamento da funghi;
- avvelenamento da farmaci che violano il metabolismo degli epatociti (tubercolosi, psicotropi, contraccettivi preformati, paracetamolo, antiaritmico, sulfonamidi, antibiotici - eritromicina, tetracicline);
- intossicazione da produzione con tricloruro di carbonio, prodotti di distillazione dell'olio, metalli pesanti.

4. Metabolico - nelle malattie metaboliche (malattia di Konovalov-Wilson) La malattia di Konovalov-Wilson (sinistrofia distrofia epatocerebrale) è una malattia ereditaria umana caratterizzata da una combinazione di cirrosi epatica e processi distrofici nel cervello, causata da una violazione del metabolismo proteico (ipoproteinemia) e del rame; su tipo autosomico recessivo
, emocromatosi, deficit di alfa-antitripsina).

5. Colestatico associato a violazione primaria del deflusso della bile.

6. Autoimmune, in cui non esiste una chiara connessione con il danno tossico e il virus, ma vengono diagnosticati i sintomi dell'infiammazione immunitaria.

II. Raffinato morfologicamente e forme di laboratorio di epatite cronica all'interno dell'intestazione "Epatite cronica, non classificata in altre voci" - K73.

1. Epatite attiva cronica, non classificata altrove.

L'epatite attiva cronica (CAG) è un processo infiammatorio a lungo termine con necrosi e distrofia degli epatociti.

CAG è caratterizzato da polimorfismo di manifestazioni cliniche - da scarso a significativo, con disabilità, febbre e comparsa di segni epatici - "asterischi" sul cingolo scapolare, eritema palmare.

Il fegato rimane indolore, è allargato e sporge di 2-3 cm o più dal bordo dell'arco costale, il suo bordo è in qualche modo appuntito. Nella maggior parte dei pazienti è possibile palpare la milza.

Caratteristiche patologiche di CAG, che portano alla violazione dell'architettura lobulare del fegato:

- distruzione della piastra di restrizione dell'epatocita;

- fibrosi portale e periportale;

Uno studio morfologico di campioni di biopsia epatica è necessario per confermare la diagnosi clinica di CAH e condurre una diagnosi differenziale con altre lesioni, principalmente con epatite cronica persistente e cirrosi.

Errori diagnostici nello studio morfologico possono verificarsi durante la biopsia di una zona del fegato leggermente danneggiata o durante la sua remissione.

I risultati dello studio biochimico del sangue dei pazienti con CAH indicano una violazione delle varie funzioni del fegato:

- proteina-sintetica - ipoalbuminemia e iperglobulinemia;

- regolazione del metabolismo dei pigmenti - iperbilirubinemia (circa ogni quattro pazienti);

- enzimatico - aumento di 5-10 volte del livello di ALT e AST.

Forme di CAG sulla natura del flusso:

- con moderata attività del processo;

- con alta attività del processo (epatite aggressiva).

Manifestazioni cliniche dell'attività del processo: aumento della temperatura,

artralgia Artralgia - dolore in una o più articolazioni.

, segni epatici pronunciati.

CAG si verifica con periodi di esacerbazione e remissione. Le principali cause di esacerbazione possono essere: superinfezione con virus epatotropici; altre malattie infettive; l'alcolismo; assumere alte dosi di droghe; intossicazioni chimiche che influiscono negativamente sul fegato, ecc. Si stima che circa il 40% dei pazienti con CAH con un'attività moderata del processo possa avere remissioni spontanee associate al decorso naturale della malattia. Oggigiorno, è generalmente accettato che quasi tutti i pazienti con CAH progrediscano verso la cirrosi. Allo stesso tempo, vengono descritti casi di decorso favorevole di CAH con stabilizzazione del processo e la sua transizione verso l'epatite cronica persistente.

2. Epatite lobulare cronica, non classificata altrove (K73.1).

L'epatite lobulare cronica è una forma di epatite cronica, corrispondente all'epatite acuta incompleta.

La principale caratteristica morfologica è lo sviluppo predominante di infiltrazione infiammatoria all'interno dei lobuli di fegato con un prolungato aumento del livello delle transaminasi.

Il recupero è registrato nel 5-30% dei pazienti, mentre nel resto si osserva una transizione verso epatite cronica attiva o epatite cronica persistente.

Il concetto di "epatite lobulare cronica" si verifica quando il processo patologico dura per più di 6 mesi. La moderna classificazione dell'epatite cronica si riferisce ad essa come epatite cronica con minima attività morfologica e di laboratorio del processo.

3. Epatite cronica persistente, non classificata altrove.

L'epatite persistente cronica (CPP) è un processo infiammatorio benigno a lungo termine (più di 6 mesi) con conservazione della struttura del lobulo.

In genere, l'assenza di segni clinici pronunciati della malattia. Solo circa il 30% dei pazienti riporta malessere generale e debolezza. Il fegato è leggermente ingrossato (1-2 cm). I "segni" epatici sono assenti.

Caratteristiche patologiche della CPG: infiltrati mononucleati, principalmente linfocitari, a portale con alterazioni distrofiche moderate e necrosi epatocitaria lieve (o sua assenza). Cambiamenti morfologici debolmente pronunciati possono persistere per diversi anni.

Esame biochimico del sangue dei pazienti con CPP (i cambiamenti indicano una funzionalità epatica anormale, ma meno pronunciata rispetto al CAG):

- ALT e AST aumentati di 2-3 volte;

- la bilirubina è leggermente elevata (circa 1/4 dei pazienti con epatite C cronica);

- forse un leggero aumento del livello di GGTP e LDH;

- altri parametri biochimici rimangono entro il range normale.

La moderna classificazione dell'epatite cronica si riferisce all'epatite cronica B come epatite cronica con minima attività del processo o lieve.

complicazioni

Cirrosi epatica La cirrosi epatica è una malattia progressiva cronica caratterizzata da distrofia e necrosi del parenchima epatico, accompagnata dalla sua rigenerazione nodale, dalla diffusa proliferazione del tessuto connettivo e dalla profonda ristrutturazione dell'architettura del fegato.
In dettaglio

- insufficienza epatica cronica;

coagulopatiaCoagulopatia - una violazione del sistema di coagulazione del sangue
Sindrome epatorenale La sindrome epatorenale è una condizione patologica che a volte si manifesta in gravi danni al fegato e si manifesta in disfunzione renale secondaria fino a grave insufficienza renale. Lo sviluppo dell'insufficienza epatica e renale acuta si manifesta con una combinazione di ittero, disturbi emorragici, segni di ipoproteinemia e uremia.
Carcinoma epatocellulare Il carcinoma epatocellulare è il tumore epatico più comune. Il risultato della degenerazione maligna degli epatociti. I principali fattori di rischio sono l'epatite virale cronica, il consumo regolare di epatocarcinogeni, la cirrosi causata da altre cause.

trattamento

Disposizioni generali In connessione con un'eziologia non identificata, la terapia etiotropica non è discussa. Tuttavia, gli studi dimostrano che con lo sviluppo di metodi diagnostici (PCR PCR - reazione a catena della polimerasi
, immunoblotting Immunoblotting è un metodo altamente sensibile per la rilevazione di proteine, basato su una combinazione di elettroforesi e dosaggio immunoenzimatico o dosaggio radioimmunologico
) la maggior parte dell'epatite criptogenetica viene raffinata da un esame più approfondito come epatite autoimmune, alcolica o virale (meno spesso B o D, virus Epstein-Barr, citomegalovirus, virus dell'herpes e altre infezioni in pazienti immunocompromessi).

Lo schema di trattamento per l'epatite cryptogenica cronica corrisponde allo schema utilizzato nell'epatite autoimmune classica, cioè principalmente GCGICs sistemici (glucocorticoidi, glucocorticosteroidi) - farmaci una delle proprietà principali delle quali è quella di inibire le prime fasi della sintesi dei principali partecipanti alla formazione di processi infiammatori (prostaglandine) in vari tessuti e corpi.
.

Nel determinare le indicazioni per la prescrizione di farmaci, viene presa in considerazione la gravità dei marcatori infiammatori, il livello dei parametri di laboratorio (transaminasi, gamma globuline, bilirubina) e i cambiamenti istologici.

I pazienti con epatite cryptogenica cronica devono essere distinti dai pazienti con cirrosi epatica criptogenetica, che necessitano di trattamento sintomatico o di trapianto di fegato.

La caratteristica delle malattie autoimmuni del fegato suggerisce che ci sono forme del corso con una predominanza di segni di epatite, colestasi Holestaz - una violazione del movimento della bile sotto forma di ristagno nei dotti biliari e (o) condotti.
o forme miste del corso, che richiedono una terapia diversa (spesso in gran parte empirica).

La diagnosi della malattia, fatta durante l'esame iniziale, può cambiare nel processo di ulteriore osservazione del paziente, poiché nelle malattie autoimmuni del fegato, un diverso spettro di anticorpi viene rilevato in tempi diversi, contribuendo alla corretta diagnosi.

Con l'inefficacia del trattamento del processo autoimmune, dovrebbe essere considerata la probabilità di epatite virale.

Eventi medici

Obiettivo: prevenire lo sviluppo di cirrosi e carcinoma epatocellulare.

1. L'eliminazione del fattore eziologico.

2. Ridurre l'attività del processo infiammatorio.

3. Miglioramento dello stato funzionale del fegato.

- trattamento fisioterapico attivo;

- pesante sforzo fisico;

Dieta.

Limitare il sale a 2 g / giorno. a

ascitescite: accumulo di transudato nella cavità addominale

. Assunzione calorica sufficiente con un contenuto proteico di almeno 1,3 g / kg al giorno.

Attività fisica Come paziente I vantaggi di una significativa limitazione dell'attività fisica non sono descritti.

Farmaci. L'efficacia di epatoprotettori, fosfolipidi essenziali, vitamine rimane discutibile. I probiotici possono essere utili. Le terapie per la fibrosi, la cirrosi e l'insufficienza epatica sono descritte nelle rispettive sottovoci.

Epatite criptogenetica: sintomi e trattamento

Epatite criptogenetica - i sintomi principali:

  • mal di testa
  • Eruzione della pelle
  • pizzicore
  • nausea
  • Palpitazioni cardiache
  • Perdita di appetito
  • Milza ingrandita
  • Fegato ingrandito
  • Dolore nell'ipocondrio destro
  • Imbavagliare
  • Bassa pressione sanguigna
  • malessere
  • Cal candeggiato
  • Degrado della prestazione
  • Urina scura
  • Perdita di peso
  • Muco giallo
  • Ingiallimento della pelle
  • Ingiallimento della conchiglia
  • Violazione del processo di defecazione

Epatite criptogenetica - è lo sviluppo del processo infiammatorio nelle cellule di questo organo. La patologia può manifestarsi in forma acuta o cronica, ma in ogni caso porta alla formazione di pericolose complicanze. L'incapacità di stabilire il fattore eziologico è dovuta alla selezione di una vasta gamma di ragioni da parte di specialisti del settore della gastroenterologia. In alcuni casi, ciò è dovuto al fatto che l'istituzione medica non ha una base tecnica adeguata per aiutare a stabilire i provocatori della malattia.

La gravità del quadro clinico varierà in base alla gravità del decorso della malattia. I sintomi principali sono considerati eruzioni cutanee e prurito, ittero, sindrome del dolore con un focus sotto le costole a destra, così come epatosplenomegalia.

Sullo sfondo del fatto che la malattia non ha segni esterni caratteristici, la diagnosi richiede un approccio integrato ed è finalizzata all'implementazione di un gran numero di misure di laboratorio e strumentali. Un sacco di informazioni sono anche importanti, ottenute durante un esame fisico.

Il trattamento dipenderà direttamente dal grado di danno epatico, che può essere non solo conservativo, ma anche chirurgico.

Nella classificazione internazionale delle malattie della decima revisione epatite criptogenetica, appartiene alla categoria di "epatite non specificata" e ha il codice per ICD-10 - K 73.9.

eziologia

Questa forma di epatite è quindi chiamata criptogenetica, perché non è possibile stabilire la causa esatta della sua insorgenza. Tuttavia, la ricerca scientifica in questo settore indica che nella stragrande maggioranza dei casi, la patologia è causata da:

  • il flusso di processi autoimmuni - in questi casi, gli epatociti sono considerati dal sistema immunitario come cellule estranee, il che gli rilascia anticorpi contro di loro. Infatti, il corpo sta cercando di liberarsi del proprio corpo;
  • dipendenza a lungo termine dalle cattive abitudini, in particolare, dal bere bevande alcoliche;
  • processi infettivi virali - dovrebbero essere inclusi tutti i tipi di epatite del fegato (A, B, C, E, ecc.);
  • la presenza nell'uomo di degenerazione grassa non alcolica delle cellule di questo organo;
  • uso incontrollato di droghe, i cui effetti collaterali riguardano il fegato;
  • cattiva alimentazione, soprattutto quando la base del menu di una persona è costituita da piatti grassi e speziati, cibi pronti e ingredienti e componenti, che includono un gran numero di additivi dannosi, ad esempio coloranti o aromi;
  • l'influenza di microrganismi patologici che non possono danneggiare direttamente il fegato - questo dovrebbe includere il virus Epstein-Barr, il citomegalovirus e il patogeno dell'herpes;
  • ereditarietà gravata.

classificazione

Secondo il corso variante della malattia è diviso in:

  • epatite criptogenetica acuta - a seconda del meccanismo di innesco, può fluire facilmente e può rappresentare una minaccia per la vita umana;
  • epatite crittogena cronica - il suo decorso è completamente asintomatico o ondulato - con fasi alterne di esacerbazione e remissione.

Separazione in base alla gravità:

  • forma leggera;
  • flusso moderato;
  • forma grave

Nella stragrande maggioranza dei casi, la gravità di tale disturbo si riscontra durante gli studi di laboratorio di un tale fluido biologico umano come sangue - contiene la presenza di corpi specifici della categoria ALT. È dal loro numero che si distinguono diversi gradi di attività di un tale processo patologico. Quindi, c'è:

  • epatite crittogena con un grado minimo di attività;
  • epatite crittogena con lieve grado di attività;
  • epatite criptogenetica moderatamente attiva;
  • epatite crittogena con un marcato grado di attività.

La variante correttamente stabilita del decorso della malattia consente di creare la terapia più efficace e accelerare il processo di recupero del paziente.

sintomatologia

Come accennato in precedenza, il quadro clinico sarà alquanto diverso con la progressione acuta e cronica di tale malattia. Ad esempio, i segni di epatite criptogenetica con forma lieve acuta saranno i seguenti:

  • violazione dell'atto di defecazione;
  • malessere generale;
  • un leggero aumento della temperatura;
  • periodi di nausea, a volte finendo con il bavaglio;
  • dolore muscolare e articolare;
  • perdita di appetito;
  • diminuzione del peso corporeo;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • lieve dolore addominale.

L'epatite criptogenica acuta grave può essere fatale, motivo per cui è molto importante conoscere i suoi sintomi, che vengono presentati:

  • aumento simultaneo della frequenza cardiaca e abbassamento della pressione sanguigna;
  • oscuramento delle urine;
  • decolorazione delle feci;
  • forti mal di testa e vertigini;
  • un aumento del volume della milza e del fegato;
  • dolore e disagio sotto le costole giuste;
  • ingiallimento della pelle, delle mucose e delle proteine ​​dell'occhio;
  • prurito e eruzione di eziologia sconosciuta.

I pazienti con epatite cryptogenic cronica il più spesso si lamentano di tali sintomi:

  • disagio addominale;
  • letargia e stanchezza;
  • epatosplenomegalia;
  • giallo della pelle, della sclera e delle mucose visibili;
  • avversione ai cibi grassi;
  • dolori muscolari;
  • lividi della pelle;
  • violazione del ciclo mestruale;
  • disturbo di potenza;
  • periodi di incoscienza;
  • sbalzi d'umore;
  • sapore amaro in bocca;
  • la lingua è ricoperta da un tocco di tonalità bianco-giallastra;
  • l'aspetto sulla pelle di un pattern vascolare.

I suddetti segni clinici non sono specifici, motivo per cui non possono indicare le cause dell'epatite criptogenetica - essi indicano solo danni infiammatori ai tessuti e agli epatociti del fegato.

diagnostica

Per stabilire un possibile fattore predisponente che potrebbe portare allo sviluppo della malattia, è necessario un complesso di misure diagnostiche. Prima di tutto è necessario che il gastroenterologo indipendentemente:

  • studiato la storia della malattia umana - per trovare le cause radice più caratteristiche;
  • raccolto e familiarizzato con la storia di vita del paziente - questo può indicare l'infezione con uno dei tipi di epatite virale, che vengono trasmessi da persona a persona;
  • condurre un esame fisico dettagliato, con palpazione obbligatoria e percussione della parete addominale anteriore, in particolare nell'ipocondrio destro. Ciò include anche lo studio della condizione della pelle, delle mucose e della sclera, nonché la misurazione degli indicatori di temperatura, della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca;
  • interrogare attentamente il paziente - per elaborare un quadro sintomatico completo.

Per eliminare i fattori predisponenti noti, sono necessari i seguenti test di laboratorio:

  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • analisi clinica generale di urina;
  • esame microscopico delle feci;
  • Test PCR per epatite virale;
  • campioni per la forma autoimmune di epatite;
  • analisi del sangue per bilirubina ed enzimi;
  • test del fegato;
  • test sierologici.

La diagnostica strumentale dell'epatite criptogenetica include:

  • cholangiography;
  • radiografia del fegato;
  • paracentesi;
  • biopsia dell'organo colpito;
  • elastografia;
  • Ultrasuoni, TC e risonanza magnetica.

trattamento

Quando si sceglie la tattica del trattamento, il clinico si affida ai seguenti fattori:

  • condizione generale del paziente;
  • grado di attività della malattia;
  • intensità dei sintomi

Pertanto, il trattamento dell'epatite crittogena può essere diretto a:

  • farmaci orali, compresi enzimi ed epatoprotettori, probiotici e enterosorbenti, nonché complesso vitaminico-minerale e immunomodulatori;
  • seguendo una dieta personalizzata dal medico per ciascun paziente;
  • passaggio di procedure fisioterapiche;
  • uso di tecniche di medicina alternativa, ma solo previa consultazione con il medico. Tra i rimedi popolari, l'avena è la più efficace;
  • l'implementazione di un corso di massaggio terapeutico e terapia fisica;
  • trapianto di un organo donatore;
  • una procedura di trasfusione di sangue o emodialisi;
  • chemioterapia e radioterapia.

Possibili complicazioni

Ignorando i segni clinici e la completa assenza di trattamento della patologia è irto di formazione di:

Prevenzione e prognosi

Da oggi non è noto con esattezza perché avvenga l'epatite criptogenetica, quindi le misure preventive volte a proteggere il fegato saranno comuni e non specifiche.

Pertanto, la prevenzione dell'epatite criptogenetica include le seguenti raccomandazioni:

  • rifiuto per tutta la vita delle dipendenze;
  • alimentazione corretta e completa;
  • uso razionale dei farmaci - rigorosamente prescritto dal medico curante;
  • condurre uno stile di vita attivo;
  • passaggio regolare di un esame completo in un istituto medico.

Per quanto riguarda la prognosi, sarà individuale per ogni paziente, perché dipende in larga misura dal grado di attività del processo patologico con localizzazione nel fegato.

Se pensi di avere l'epatite criptogenetica e i sintomi caratteristici di questa malattia, i medici possono aiutarti: un gastroenterologo, un epatologo.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

L'ittero meccanico si sviluppa quando il processo di deflusso della bile lungo i percorsi di escrezione della bile viene disturbato. Questo accade a causa della compressione meccanica dei dotti da parte di un tumore, cisti, pietra o altre formazioni. Per lo più le donne soffrono della malattia e in giovane età, l'ittero ostruttivo si sviluppa a causa della colelitiasi, e nelle donne di mezza età e anziane, la patologia è una conseguenza di processi simili a tumori nell'organo. La malattia può avere altri nomi - ittero ostruttivo, colestasi extraepatica e altri, ma l'essenza di queste patologie è una ed è in violazione della corrente della bile, che porta alla comparsa di sintomi specifici e violazione della condizione umana.

La Fascioliasi è una elmintiasi extraintestinale causata dall'effetto patologico del parassita sul parenchima epatico e sui dotti biliari. Questa malattia è classificata come la più comune invasione elmintica del corpo umano. La fonte della malattia è l'agente patogeno, che può essere un colpo di fortuna epatico o un colpo di fortuna gigante. Inoltre, i medici identificano diversi modi per infettare un tale microrganismo.

Discinesia della cistifellea - è considerata una patologia abbastanza comune, che è caratterizzata da un'interruzione del funzionamento di questo organo, che causa un flusso insufficiente di bile nel duodeno. La malattia può essere sia primaria che secondaria, il che farà sì che le ragioni della sua formazione siano diverse. Spesso sono anomalie congenite o altri disturbi dell'apparato digerente.

I cambiamenti diffusi nel fegato sono una condizione patologica comune caratterizzata dallo sviluppo delle trasformazioni dei tessuti ghiandolari. Il pericolo è che la malattia si sviluppi anche con disturbi minori e non è rara tra i bambini.

L'epatite alcolica è una malattia infiammatoria del fegato che si sviluppa a seguito dell'uso prolungato di bevande contenenti alcol. Questa condizione è un precursore dello sviluppo della cirrosi epatica. Sulla base del nome della malattia, diventa chiaro che la ragione principale per la sua comparsa è l'uso di alcol. Inoltre, i gastroenterologi identificano diversi fattori di rischio.

Con l'esercizio e la temperanza, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.