Classificazione internazionale delle malattie, 10a revisione (ICD-10)

Metastasi

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione (ICD-11) è pianificato dall'OMS in 2017 2018.

Classificazione statistica internazionale di malattie e problemi legati alla salute. 10a revisione

Traduzione russa dell'ICD-10, modificata dall'OMS nel 1996-2016.

Contiene una traduzione delle modifiche e la classificazione dei codici di malattia aggiunti alla versione in lingua inglese (nel 2018 è pertinente la versione in lingua inglese del 2016).

Visualizza le classificazioni utilizzando la gerarchia a discesa delle classi di malattia nella colonna di sinistra (sugli smartphone - nella parte inferiore della pagina). Oppure usa la ricerca per testo o codice malattia (facendo clic sull'icona di ricerca nell'angolo in alto a destra della pagina).

Storia dell'ICD

La prima classificazione fu adottata nel 1893 dall'International Statistical Institute sotto il titolo di "Elenco internazionale delle cause di morte".

Dopo la creazione dell'Organizzazione mondiale della sanità nel 1948, l'ICD è stato trasferito all'organizzazione. Sin dal suo inizio, l'OMS ha pubblicato la versione 6 (ICD-6), che per la prima volta ha incluso non solo le cause di morte, ma anche le malattie.

Le regole dell'OMS del 1967 stabiliscono che gli Stati membri utilizzano l'ultima revisione della classificazione internazionale per raccogliere ed elaborare statistiche sulla mortalità e la morbilità.

L'ICD è stato rivisto e pubblicato più volte in una serie di pubblicazioni che riflettono i cambiamenti della medicina nel tempo.

L'ultima versione (10a revisione) è stata approvata dalla 43a Assemblea Mondiale della Sanità nel maggio 1990. Usato da più di 100 paesi del mondo.

Sul territorio della Russia, l'ICD-10 è stato introdotto nella pratica sanitaria nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170 e adottato come un documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause di ricorso alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause di morte.

Classificazione internazionale delle malattie, 10a revisione (ICD-10)

La directory elettronica ICD-10. 1990-2018. Codici di diagnosi, ricerca per codice e nome della malattia.

Elenco di ICD-10:

ICD-10 - Classificazione internazionale delle malattie della decima revisione.
Nome completo: Classificazione statistica internazionale delle malattie e problemi relativi alla salute.

Codici di malattia ICD-10

ICD-10 contiene 21 classi di malattie. I codici U00-U49 e U50-U99 costituiscono la 22a classe e sono utilizzati per la designazione temporanea e per scopi di ricerca (non presentati sul nostro sito Web).

  1. A00-B99 - Alcune malattie infettive e parassitarie
    Contiene 21 blocchi
    Incluso: malattie, generalmente considerate trasmissibili o trasmissibili
    Escluso: vettore o sospetto portatore di patogeni infettivi (Z22.-), alcune infezioni localizzate - vedere le classi relative a sistemi di organi, malattie infettive e parassitarie che complicano la gravidanza, il parto e il periodo postparto (eccetto il tetano ostetrico e il virus dell'immunodeficienza umana) [HIV] (O98.-) malattie infettive e parassitarie caratteristiche del periodo perinatale (ad eccezione del tetano perinatale, della sifilide congenita, dell'infezione gonococcica perinatale uu e la malattia perinatale causata dal virus dell'immunodeficienza umana [HIV] (P35-P39) influenza e altre infezioni respiratorie acute (J00- J22)
  2. C00-D48 - Neoplasma
    Contiene 4 blocchi
  3. D50-D89 - Malattie del sangue, degli organi che formano il sangue e di alcuni disturbi che coinvolgono il meccanismo immunitario
    Contiene 6 blocchi
    Escluse: malattie autoimmuni (sistemico) SAI (M35.9) alcune condizioni che si verificano nelle complicanze del periodo perinatale (P00-P96) della gravidanza, parto e periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) endocrine malattie, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90), una malattia causata dalla lesione del virus dell'immunodeficienza umana [HIV] (B20-B24), dall'avvelenamento e da alcune altre conseguenze delle cause esterne (S00-T98) dei sintomi del neoplasma (C00-D48), segni e deviazioni dalla norma, rivelati durante il Kli studi scientifici e di laboratorio non classificati altrove (R00-R99)
  4. E00-E90 - Malattie del sistema endocrino, disturbi alimentari e disturbi metabolici
    Contiene 8 blocchi
    Esclusi: complicanze della gravidanza, parto e sintomi del periodo postpartum (O00-O99), segni e deviazioni dalla norma identificati in studi clinici e di laboratorio, non classificati altrove (R00-R99), disturbi transienti endocrini e metabolici specifici del feto e neonato (P70-P74)
  5. F00-F99 - Disturbi mentali e comportamentali
    Contiene 11 blocchi
    Incluso: compromissione dello sviluppo psicologico
    Esclusi: sintomi, deviazioni dalla norma, identificati in studi clinici e di laboratorio, non classificati altrove (R00-R99)
  6. G00-G99 - Malattie del sistema nervoso
    Contiene 11 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-099), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99)
  7. H00-H59 - Malattie dell'occhio e degli annessi
    Contiene 11 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99)
  8. H60-H95 - Malattie dell'orecchio e processo mastoideo
    Contiene 4 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99)
  9. I00-I99 - Malattie del sistema circolatorio
    Contiene 10 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99) del tessuto connettivo sistemiche (M30-M36) transitori attacchi ischemici cerebrali e sindromi correlate (G45.-)
  10. J00-J99 - Malattie respiratorie
    Contiene 10 blocchi
  11. K00-K93 - Malattie dell'apparato digerente
    Contiene 10 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99)
  12. L00-L99 - Malattie della pelle e del tessuto sottocutaneo
    Contiene 8 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si verificano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, parto e il periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disturbi del comportamento alimentare e disturbi del metabolismo (E00-E90) lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze di cause esterne (S00-T98) reticolopatie lipomelanotiche (I89.8) tumori (C00-D48) sintomi, segni e anomalie identificati con clinicamente e risultati di laboratorio, non classificati altrove (R00-R99) del tessuto connettivo sistemiche (M30-M36)
  13. M00-M99 - Malattie dell'apparato muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo
    Contiene 6 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si verificano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune sindrome da compressione infettiva e parassitaria (A00-B99) (T79.6), complicanze della gravidanza, parto e anomalie congenite, deformazioni e disturbi cromosomici del periodo post-partum (O00-O99) (Q00-Q99) malattie del sistema endocrino, disturbi del metabolismo alimentare e disturbi del metabolismo (E00-E90), avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) del neoplasma (C00-D48) sintomi, segni e deviazioni dalla norma, identificati con clinici e laboratori alla ricerca di, non classificati altrove (R00-R99)
  14. N00-N99 - Malattie urogenitali
    Contiene 11 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99)
  15. O00-O99 - Gravidanza, parto e periodo postparto
    Contiene 8 blocchi
    Escluse: malattia causata da lesioni da virus dell'immunodeficienza umana [HIV] (B20-B24), avvelenamento e altre conseguenze di fattori esterni (S00-T98), disturbi mentali e disturbi comportamentali associati al periodo postpartum (F53.-) tetano ostetrico (A34) necrosi postpartum della ghiandola pituitaria (E23.0) monitoraggio del percorso post-partum osteomalacia (M83.0) :. gravidanza in donne ad alto rischio (Z35.-). gravidanza normale (Z34.-)
  16. P00-P96 - Alcune condizioni che si verificano nel periodo perinatale
    Contiene 10 blocchi
    Incluso: violazioni che si verificano nel periodo perinatale, anche se la morte o la malattia si verifica più tardi
  17. Q00-Q99 - Malformazioni congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche
    Contiene 11 blocchi
    Esclusi: disordini metabolici congeniti (E70-E90)
  18. R00-R99 - Sintomi, segni e deviazioni dalla norma identificati negli studi clinici e di laboratorio, non classificati in altre rubriche
    Contiene 13 blocchi
  19. S00-T98 - Lesioni, avvelenamenti e alcuni altri effetti di cause esterne
    Contiene 21 blocchi
    Escluso: danno alla nascita (P10-P15) Lesione ostetrica (O70-O71)
  20. V01-Y98 - Cause esterne di morbilità e mortalità
    Contiene 9 blocchi
  21. Z00-Z99 - Fattori che influenzano la salute della popolazione e il trattamento negli istituti di assistenza sanitaria
    Contiene 7 blocchi

La diagnosi nella classificazione è rappresentata da un codice e un nome. I codici sono costruiti usando la codifica alfanumerica. Il primo carattere nel codice di diagnosi è la lettera (A - Y), che corrisponde a una particolare classe. Le lettere D e H sono usate in diverse classi. La lettera U non viene utilizzata (lasciata in riserva). Le classi sono suddivise in blocchi di rubriche che descrivono malattie "omogenee" e nosologia. Ulteriori blocchi sono suddivisi in titoli a tre cifre e sottotitoli di quattro cifre. Pertanto, i codici di diagnosi finali ci permettono di caratterizzare con precisione una particolare malattia.

I codici di ICD-10 sono attivamente utilizzati nella medicina russa. Il congedo per malattia elenca il codice diagnostico, che può essere trovato nella versione elettronica della classificazione sul nostro sito Web o su risorse simili di terze parti. Il nostro sito contiene una comoda navigazione e commenti a classi e titoli di ICD-10. Per passare rapidamente alla descrizione del codice di diagnosi di interesse, utilizzare il modulo di ricerca.

Il sito contiene informazioni sulla classificazione delle informazioni per il 2018 basate sui codici esclusi e aggiunti secondo la lettera del ministero della Sanità della Russia alle autorità esecutive della Federazione russa nel campo della salute e un elenco di errori di battitura e di correzione proposti dall'Organizzazione mondiale della sanità.

Cos'è l'ICD-10?

ICD-10 - Classificazione internazionale delle malattie della decima revisione. È un documento normativo con la classificazione statistica generalmente accettata delle diagnosi mediche, utilizzata nell'assistenza sanitaria per unificare gli approcci metodologici e la comparabilità internazionale dei materiali. Sviluppato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). La dicitura "Decima revisione" si riferisce alla decima versione (decima edizione) del documento dalla sua creazione (1893). La decima revisione ICD è attualmente in vigore, adottata nel 1990 dall'Assemblea mondiale della sanità a Ginevra, tradotta in 43 lingue e utilizzata in 117 paesi.

In Russia, la sigla e il nome della classificazione sono usati in russo:

Obiettivi e obiettivi dell'ICD

Lo scopo della classificazione internazionale delle malattie è fornire opportunità per la sistematizzazione di conoscenze e dati sulla mortalità e la morbilità in diversi paesi in tempi diversi. L'ICD consente di ridurre le formulazioni verbali delle diagnosi di malattie e dei problemi relativi alla salute ai codici, che unifica il processo di accumulazione, archiviazione, analisi, interpretazione e confronto dei dati.

La classificazione internazionale delle malattie risolve il problema della generalizzazione e della classificazione delle malattie a livello internazionale. L'ICD è una classificazione diagnostica standard internazionale che viene utilizzata per compilare statistiche sulla mortalità e la morbilità nei paesi che hanno adottato l'ICD. L'ICD è utilizzato per scopi medici ed epidemiologici, per garantire la qualità dei servizi medici.

I moderni sistemi di informazione medica, i sistemi di raccolta e trasmissione dei dati medici utilizzano i codici ICD per migliorare l'affidabilità, fornire praticità e gestire l'assistenza sanitaria.

L'ICD-10 è usato nel lavoro delle istituzioni mediche in Russia. Nella preparazione della decima revisione dell'ICD, hanno preso parte anche medici russi.

Storia della creazione e revisione dell'ICD

I tentativi di riunire i nomi di tutte le malattie, razionalizzarli, riassumere i gruppi erano ancora nel XVIII secolo. Un contributo speciale è stato dato da Francois Boselier de Lacroix (Francia). William Farr (Inghilterra, XIX secolo), che descrisse i principi della costruzione di una classificazione unificata, prestò grande attenzione al problema della generalizzazione delle malattie. Il problema è stato discusso più attivamente, la comprensione della necessità di classificazione è cresciuta.

La prima classificazione delle cause di morte, applicabile a livello internazionale, fu adottata a Parigi nel 1855 dall'International Statistical Congress. È stato costruito sulla base di due elenchi di malattie, compilati su principi diversi, dal dott. William Farr e dal dott. Mark d'Espin. Negli anni successivi (1864, 1874, 1880, 1886), la classificazione fu rivista - aggiunte e cambiamenti furono fatti.

Nel 1893, la classificazione di Bertillon con il nome di Jacques Bertillon (Francia) fu adottata a Chicago, che portò alla preparazione della classificazione. E 'stato anche chiamato l'elenco internazionale delle cause di morte. Ha segnato l'inizio della classificazione, che ora è conosciuta come la classificazione internazionale delle malattie (ICD). Dal 1893, la classificazione è stata rivista circa una volta ogni 10 anni. Attualmente è in vigore la classificazione della decima versione. È stato approvato dalla Conferenza internazionale sulla decima revisione dell'IBC nel 1989 e adottato nel maggio 1990 dalla Quarantatreesima sessione dell'Assemblea mondiale della sanità. È entrato in uso negli Stati membri dell'OMS dal 1994, dal 1999 in Russia. L'output di ICD-11 viene posticipato, ma il lavoro sulla sua preparazione è in corso. Si prevede che l'ICB adotterà l'undicesima revisione nel 2016-2017.

La preparazione della versione russa dell'ICD-10 consisteva nell'elaborare una classificazione basata sui termini diagnostici dell'OMS, ma adattata alle pratiche di lavoro delle istituzioni mediche in Russia. Il Centro di Mosca per la classificazione internazionale delle malattie, in collaborazione con l'OMS, ha partecipato all'adattamento del documento internazionale. La formazione ha tenuto conto dell'esperienza degli specialisti dei grandi istituti clinici del paese, le proposte sono state espresse dagli specialisti del Ministero della Salute. La versione cartacea russa dell'ICD-10 è il risultato del duro lavoro di accademici, medici e candidati di scienze mediche.

Partecipato alla preparazione
• Accademici di RAMS: I.I. Dedov, V.A. Nasonova, D.S. Sarkisov, Yu.K. Skripkin, E.I. Chazov, V.I. Chissov;
• Membri corrispondenti della RAMS: G.I. Vorobev, E.A. Luzhnikov, V.N. Serov, V.K. Ovcharov;
• Medici di Scienze Mediche: VG Goryunov, B.A. Kazakovtsev, N.V. Kornilov, V.S. Melentiev, A.A. Priymak, D.I. Tarasov, M.S. Turyanov, A.M. Yuzhakov, N.N. Yahno, O.N. Baleva, P.V. Novikov;
• Candidati di medicina: ON Belova, MD Speransky, M.V. Maximov.

Contenuto ICD-10

La classificazione è un documento normativo, che consiste di tre volumi. Nell'edizione russa di ICD-10 il volume 1 consiste di due parti.

Volume 1. Liste speciali per lo sviluppo statistico

  • Parte 1.
    • Prefazione all'edizione russa
    • introduzione
    • grazie
    • Centri collaborativi dell'OMS per la classificazione delle malattie
    • Rapporto della conferenza internazionale sulla decima revisione
    • Elenco di titoli a tre cifre
    • Un elenco completo di titoli a tre cifre e sottotitoli di quattro cifre e il loro contenuto. Le classi da I a XIII.
  • Parte 2.
    • Un elenco completo di titoli a tre cifre e sottotitoli di quattro cifre e il loro contenuto. Classi dal XIV al XXI.
    • Morfologia del neoplasma
    • Liste di controllo speciali per lo sviluppo statistico di dati relativi alla mortalità e alla morbilità
    • definire
    • Disposizioni relative alla nomenclatura

Volume 2. Raccolta di istruzioni per l'uso per gli utenti dell'ICD

  1. introduzione
  2. Descrizione della classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi di salute correlati
  3. Come usare ICD
  4. Regole e istruzioni per codificare la mortalità e la morbilità
  5. Presentazione delle statistiche
  6. La storia dello sviluppo dell'ICD

Volume 3. Indice alfabetico alla classificazione

  • Prefazione all'edizione russa
  • introduzione
  • Costruzione generale del puntatore
  • Convenzioni utilizzate nell'indice
  • Sezione I. Indice alfabetico di malattie e lesioni per loro natura
  • Sezione II. Cause esterne di lesioni
  • Sezione III. Tabella di farmaci e prodotti chimici

Il nostro sito contiene una versione online di un frammento dell'edizione russa dell'ICD-10, che include un elenco di classi, blocchi, intestazioni a tre cifre, sottotitoli di quattro cifre e il loro contenuto. Inoltre dal nostro sito è possibile scaricare la versione elettronica dell'edizione russa dell'ICD-10 in vari formati.

Struttura di classificazione

L'intero documento ICD-10 include un'introduzione, una classificazione, istruzioni per il completamento del certificato di mortalità perinatale, definizioni normative, disposizioni sulla nomenclatura e altre sezioni. Descriviamo la struttura e i principi della classificazione.

Nella classificazione dell'ICD-10, le statistiche sono raggruppate nei seguenti gruppi:

  • malattie epidemiche;
  • malattie costituzionali o comuni;
  • malattie locali raggruppate per posizione anatomica;
  • malattie dello sviluppo;
  • lesioni.

La classificazione ha una struttura gerarchica a quattro livelli. La classificazione dei record ha codici e trascrizione verbale. La classificazione utilizza un sistema di codifica alfanumerico. I codici di struttura e classificazione sono i seguenti:

classi

Solo 21 anni.
Il codice di ogni classe è una coppia di codici che definiscono l'intervallo di codici inclusi nella classe.
Il codice di classe è presentato nella forma: lettera + due numeri - lettera + due numeri. Ad esempio: A00-B99, C00-D48, K00-K93.

Blocca le intestazioni

Le classi ICD-10 sono divise in blocchi omogenei. Codice a blocchi sotto forma di una lettera + due cifre o attraverso un'indicazione dell'intervallo. Ad esempio: B99, C00-C97, K00-K14.

Titoli a tre cifre

Visualizza codice: lettera + due numeri. Ad esempio: C02, K00.

Sottotitoli a quattro cifre

Codice sottocategoria nella forma: lettera + due numeri. figura. Il codice utilizza il punto dopo il quale è presente una cifra che specifica la malattia per un'intestazione a tre cifre. Ad esempio: C02.1, K00.3.

Esempio generale Consideriamo in dettaglio la catena H60-H95 H80-H83 H80 H80.2

Codici diagnostici per ICD 10: classi di malattie secondo il sistema internazionale

La classificazione internazionale delle malattie è il sistema di codifica generalmente accettato per le diagnosi mediche sviluppato dall'OMS. La classificazione comprende 21 sezioni, ciascuna delle quali contiene codici per malattie e condizioni patologiche. Il sistema ICD 10 è attualmente utilizzato nel sistema sanitario e funge da documento normativo.

Gruppi di malattie dell'ICD 10

La maggior parte del documento è dedicata alla descrizione delle diagnosi di malattie. A causa dell'applicazione della classificazione generale nel campo medico di diversi paesi, viene eseguito un calcolo statistico generale, vengono indicati il ​​grado di mortalità e l'incidenza di alcune malattie.

Malattie di ICD 10:

  • Lesioni infettive e parassitarie. Nel codice di classificazione contrassegnato con A00-B99. Il gruppo comprende malattie batteriche, tubercolosi, infezioni intestinali, infezioni sessualmente trasmissibili. La classe di malattie descritta include l'epatite di tipo virale, l'HIV, il danno da elminti al corpo.
  • Formazioni patologiche. Nella classe C00-D48 comprende diversi gruppi di patologie. Questi includono tumori benigni e maligni, neoplasie di natura incerta.
  • Disturbi del sangue Sotto il codice D50-D89, sono classificate le malattie associate a alterata composizione del sangue e disturbi immunitari. Questi includono anemia causata da malnutrizione, anemia aplastica e emolitica, malattie accompagnate da disturbi emorragici.

Pertanto, i codici diagnostici per ICD 10 sono un elemento della classificazione generale utilizzata in campo medico.

Altre malattie nell'ICD

La classificazione internazionale descrive una serie di malattie associate a disturbi del sistema escretore, lesioni della pelle, delle ossa e del tessuto muscolare. I gruppi di patologia presentati hanno la loro codifica nell'ICD.

Questi includono i seguenti:

  • Malattie della pelle Sotto i valori di L00-L99, le malattie della pelle e dei tessuti sottocutanei sono classificate. In particolare, il gruppo di malattie della pelle secondo l'ICD 10 comprende eczemi, licheni, dermatiti, malattie del tessuto sottocutaneo.

La classificazione internazionale delle diagnosi contiene codici per tutti i tipi di fenomeni patologici e processi che possono verificarsi nel corpo umano.

Patologia della gravidanza e parto in ICD

Nella classificazione dell'ICD 10, oltre alle malattie di alcuni gruppi di organi e sistemi, sono incluse le condizioni associate alla gravidanza, al parto. Processo patologico o non patologico nel periodo di gravidanza - una diagnosi medica, che viene di conseguenza annotata nella classificazione.

  • Patologia durante la gravidanza. Nella classificazione sono indicati i valori di codice O00-O99. Il gruppo comprende patologie che provocano aborto, malattie materne durante la gravidanza e complicazioni alla nascita.
  • Patologia perinatale. Includere disturbi associati a violazioni del processo di trasporto. Il gruppo comprende le conseguenze delle ferite durante il parto, le lesioni degli organi respiratori, il cuore, il sistema endocrino associato al parto e i disturbi digestivi del neonato. Nell'ICD, sono indicati con i valori P00-P96.
  • Malformazioni congenite. La classificazione è inclusa sotto il codice Q00-Q99. Il gruppo descrive anomalie genetiche e malattie dei sistemi di organi, deformità degli arti, anomalie cromosomiche.

Il sistema di diagnosi ICD 10 include diversi gruppi aggiuntivi. Questi includono procedure diagnostiche e chirurgiche (Z100), fattori e cause di maggiore incidenza di patologie individuali, tassi di mortalità (V01-V98), nonché un gruppo di fattori che influenzano la salute della popolazione e la frequenza di frequenza delle istituzioni mediche (Z00-Z99).

L'ICD 10 è un sistema di classificazione per le malattie adottato da un'organizzazione sanitaria internazionale per sistematizzare e standardizzare i dati sulle malattie in diversi paesi del mondo. Nell'ICD, i gruppi e le singole malattie sono indicati dai valori del codice. La classificazione delle diagnosi mediche contiene diversi gruppi relativi al decorso patologico della gravidanza, complicazioni generiche e postpartum, patologie congenite, procedure chirurgiche e diagnostiche.

Notato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per dircelo.

CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE ICD-10

Classificazione internazionale delle malattie ICD-10

Classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi relativi alla salute (classificazione statistica internazionale delle malattie e problemi di salute correlati).

Già nel 1856, William Farr (nato William Farr) affermava che: "La classificazione è un metodo di generalizzazione"...

I medici spesso codificano la malattia. Ad esempio, in una lista malata, molto spesso, invece di una diagnosi, vediamo solo il codice della malattia. In questo caso, alcune informazioni su ciò che costituisce un particolare codice di malattia possono essere ottenute in questa sezione.

Il codice della malattia è tratto dalla classificazione internazionale delle malattie - ICD. L'ICD è compilato dall'Organizzazione mondiale della sanità ed è destinato alla classificazione di malattie, lesioni e altri problemi di salute. IBC è periodicamente aggiornato alle conferenze dell'OMS. Attualmente la decima classificazione internazionale delle malattie - ICD-10 è rilevante.

Con l'aiuto del nostro sito è possibile decifrare i codici ICD nella lista dei malati. Hai la possibilità di cercare e navigare rapidamente, comodamente, sia per diagnosi che per cifratura.

La classificazione consiste in un 21 ° grado di malattia. Le classi sono divise in blocchi. Coding - alfanumerico.

ICD ti aiuterà anche a conoscere tutte le malattie di qualsiasi organo o sistema.

Classificazione internazionale delle malattie Decima revisione dell'ICD-10 (adottata dalla 43a Assemblea mondiale della sanità)

ICD-10
Sintesi basata sulla classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi di salute connessi, 10a revisione adottata dalla 43a Assemblea mondiale della sanità

GARANZIA:

Vedere le informazioni sui titoli aggiunti e esclusi e sottotitoli dell'ICD-10 (in conformità con gli aggiornamenti dell'OMS dal 1996 al 2012), inviati con lettera del Ministero della Sanità della Federazione Russa del 5 dicembre 2014 N 13-2 / 1664

Vedere le Istruzioni per l'uso dell'ICD-10, approvate dal Ministero della Sanità della Federazione Russa il 25 maggio 1998 N 2000 / 52-98

Classificazione internazionale delle malattie Decima revisione dell'ICD-10 (adottata dalla 43a Assemblea mondiale della sanità)

Il testo della classificazione è basato su un libro pubblicato dalla casa editrice "Medicina" per conto del Ministero della salute e dell'industria medica della Federazione russa, a cui l'OMS ha affidato la pubblicazione di questa pubblicazione in russo

Il testo della classificazione è fornito dall'Istituto di Igiene Sociale, Economia e Gestione della Salute. N. A. RAMS Semashko

Info-Farm.RU

Prodotti farmaceutici, medicina, biologia

Elenco dei codici ICD-10

Questo articolo elenca i codici per la Decima revisione (versione 2007) della Classificazione statistica internazionale delle malattie e problemi di salute (noto come ICD-10 o ICD-10). Questi codici sono sviluppati dall'Organizzazione mondiale della sanità e sono di proprietà statale. Chi ha intenzione di emettere l'ICD dell'undicesima visione nel 2015.

Classificazione clinica e statistica delle malattie, sviluppata sulla base dell'ICD-10:

Codici di malattia da mcb

La tabella presenta i codici delle malattie secondo la classificazione internazionale delle malattie che il medico incontra durante l'esame e il trattamento della cervice, della vagina, della vulva e dell'area anogenitale.

Tabella 1. Classificazione internazionale delle malattie - X revisione, 1992 (ICD 10)

Condizione cervicale

Malattia cervicale infiammatoria: cervicite.

Infezione da tubercolosi della cervice

Malattie infiammatorie degli organi pelvici femminili causate dalla sifilide.

Cisti della ghiandola di Bartolini.

Ascesso della ghiandola di Bartolini.

Altre malattie della ghiandola di Bartolini

Altre malattie infiammatorie specificate della vagina e della vulva

Endometriosi della cervice.

Polipo della cervice

Neoplasie benigne della cervice: mioma, condiloma.

Ectropion della cervice.

Displasia cervicale lieve (CIN I st.).

Displasia cervicale moderata (grado CIN II).

Grave displasia cervicale (CIN III secolo).

Displasia cervicale, non specificata

Altre malattie non infiammatorie della cervice.

Krasnoyarsk portale medico Krasgmu.net

Classificazione internazionale delle malattie (ICD-10).

Malattie e condizioni Indice alfabetico delle malattie dell'ICD-10.

Comoda ricerca di malattie per nome con il corrispondente codice ICD-10.

Un breve indice alfabetico delle malattie secondo ICD-10:

Curvatura (secondo ICD-10)

-setto nasale (acquisito) i34.2

-colonna vertebrale (acquisita) M43.9

Ittiosi (congenita) Q80.9 (secondo ICD-10)

Ischemia I99 (secondo ICD-10)

-miocardio, miocardio (cronico o più lungo di 4 settimane) I25.5

-cerebrale (cronico) (generalizzato) I67.8

Sciatica causata dallo spostamento del disco intervertebrale (c lombare) M51.1 + G55.1 * (secondo ICD-10)

Cavernite (pene) N48.2 (secondo ICD-10)

Stone (o) (secondo ICD-10)

-dotto biliare (comune) epatico) K80.5

-cistifellea K80.2

-intestinale (con ostruzione) (con ostruzione) K56.4

-vescica (diverticula) N21.0

-tratto urinario n20.9

-uretra N21.1

--con idronefrosi N13.2

---con infezione N13.6

--con calcoli renali N20.2

-reni (multipli) N20.0

-ghiandola prostatica N42.0

-polpa (dentale) K04.2

-dotto o ghiandola salivare (qualsiasi) K11.5

Candidosi, candidosi B37.9 (secondo ICD-10)

Capsula (comune) M77.9 (secondo ICD-10)

-spalla adesiva M75.0

Carbuncle L02.9 (secondo ICD-10)

Cardiomiopatia (congestizia) (costrittiva) (familiare) (idiopatica) I42.9 (secondo ICD-10)

-il periodo postpartum O90.3

Cardiosclerosi I25.1 (secondo ICD-10)

Cardiospasmo (esofago) (riflesso) (stomaco) K22.0 (secondo ICD-10)

Cardite (acuta) (cronica) (subacuta) I51.8 (secondo ICD-10)

-reumatoide M05.3 + I52.8 *

Carie (secondo ICD-10)

-le orbite (tubercolosi) A18.0 + M90.0 *

-dentina (acuta) (cronica) K02.1

-dente, denti K02.9

-ginocchia (tubercolosi) A18.0 + M01.1 *

-ossa di NKD A18.0 + M90.0 *

-colonna vertebrale, colonna vertebrale (tubercolosi) A18.0 + M49.0 *

-sifilitico A52.7 + M90.2 *

--congenito (presto) A50.0 + M90.2 *

-ossicini uditivi H74.3

-mastoide (cronico) H70.1

--tubercolare A18.0 + H75.0 *

-orecchio medio h74.8

-articolazione dell'anca (tubercolosi) A18.0 + M01.1 *

-cemento (dentale) K02.2

Carcinoma C80 (secondo ICD-10)

Carcinomatosi di localizzazione C80 non specificata (secondo ICD-10)

Catalepsia (isterica) F44.2 (secondo ICD-10)

Cataplessia (idiopatica) G47.4 (secondo ICD-10)

Cataratta (corticale) (immatura) (inizio) H26.9 (secondo ICD-10)

-diabetica E14.3 + H28.0 *

Catatonia schizofrenica F20.2 (secondo ICD-10)

Cachexia R64 (secondo ICD-10)

--neoplasia maligna C80

--malnutrizione E41

Keloid L91.0 (secondo ICD-10)

Cheratite (non ulcerosa) NCD H16.9 (secondo ICD-10)

-gonococcico (congenito) (prenatale) A54.3 + H19.2 *

-interstiziale (non sifilitico) H16.3

--causato dal virus dell'herpes (semplice) B00.5 + H19.1 *

--con scandole B02.3 + H19.2 *

--sifilitico (congenito) (tardivo) A50.3 + H19.2 *

--tubercolare A18.5 + H19.2 *

-con ulcera (marginale) (perforata) (centrale) H16.0

Keratoglobus H18.7 (secondo ICD-10)

Cheratoderma, cheratoderma (congenito) (palmare e plantare) (simmetrico) Q82.8 (secondo ICD-10)

-gonococco A54.8 + L86 *

Cheratosi L57.0 (secondo ICD-10)

Cheratocono H18.6 (secondo ICD-10)

Cheratocongiuntivite H16.2 (secondo ICD-10)

-epidemia B30.0 + H19.2 *

Keratome L57.0 (secondo ICD-10)

Cheratopatia H18.9 (secondo ICD-10)

Cefalemoma del feto o neonato (trauma della nascita) P12.0 (secondo l'ICD-10)

Cisti (colloide) (mucoso) (ritenzione) (semplice) (secondo ICD-10)

-adenoide (infetto) J35.8

-apicale (denti) (parodontale) K04.8

-cervello aracnoideo (acquisito) G93.0

-Bartholin ghiandola N75.0

--contenente i denti K09.0

-vagina, vaginale (con inclusioni) (impianto) (squamous) (pareti) N89.8

-cervello (acquisito) G93.0

--Echinococcus bladder B67.9 + G94.8 *

---localizzazione esterna (skin) di CND L72.0

---iride H21.3

--tessuto molle orale K09.8

--con degenerazione maligna (M9084 / 3) C56

-dente (radice) K04.8

--con dentizione K09.0

-radice dentale (residuo) K04.8

-canale di taglio K09.1

-intestino (spesso) (sottile) K63.8

-ossa (localizzate) nkd m85.6

-Tessuto molle linfoepiteliale orale K09.8

-seno frontale J34.1

-meningi (cerebrali) G93.0

-ghiandola mammaria (benigna) (vertice blu) (dotata di un piede) N60.0

-palato (medio) (fessura) K09.1

-Papillare palatino (mascella) K09.1

-area della bocca K09.9

--periodo di sviluppo (non odontogeno) K09.1

--Echinococcus bladder B67.8 + K77.0 *

-pilonidal (infetto) (retto) L05.9

--maligno (M9084 / 3) C44.5

--con ascesso L05.0

-pancreas (emorragico) (vero) K86.2

-rene (congenito) Q61.0

-retto (epitelio) (mucoso) K62.8

-sebaceo (condotto) (ghiandola) L72.1

--Seno H60.8

--organi genitali nkd

-sinodiale BDU M71.3

--con rottura M66.1

-lingua lacrimale H04.1

--pista o borsa H04.6

-ghiandola salivare o condotto (con essudato o ritenzione mucosa) K11.6

-mediastino congenito Q34.1

-follicolare (atresia) (emorragico) (ovarico) N83.0

--contenente i denti K09.0

---aggiornato NKD L72.8

-mascella (osso) (aneurismatica) (emorragica) (traumatica) K09.2

-ghiandola tiroidea E04.1

-ovaia (intrecciata) CNA N83.2

--dermoide (M9084 / 0) D27

--corpo luteo (emorragico) N83.1

--durante la gravidanza o il parto O34.8

---nascita difficile O65.5

--follicolare (Graaf follicle) (emorragico) N83.0

Cifosi (acquisita) M40.2 (secondo ICD-10)

-tubercolare A18.0 + M49.0 *

Cifoscoliosi (acquisita) M49.1 (secondo ICD-10)

-effetti a lungo termine del rachitismo E64.3 + M49.8 *

Claustrofobia F40.2 (secondo ICD-10)

Climax (sintomi) N95.1 (secondo ICD-10)

Climacteric (secondo ICD-10)

-artrite (qualsiasi localizzazione) nkd m13.8

-depressione (episodio singolo) F32.8

Cloaca ha conservato Q43.7 (secondo ICD-10)

Coagulopatia D68.9 (secondo ICD-10)

--neonato P60

Coartazione dell'aorta (postductal) (preductale) Q25.1 (secondo ICD-10)

Pertosse A37.9 (secondo ICD-10)

Coccidiosi (intestinale) A07.3 (secondo ICD-10)

Coccidioidomicosi, coccidioidosi B38.9 (secondo ICD-10)

-polmone B38.2 + J99.8 *

-meningi B38.4 + G02.1 *

-ghiandola prostatica B38.8 + N51.0 *

Colica (ricorrente) R10.4 (secondo ICD-10)

-dotto biliare o biliare K80.5

-cistifellea o calcoli biliari K80.2

-mestruale uterino N94.6

-epatico (duttale) K80.5

Colite (emorragica) (catarrale) (acuta) (presumibilmente contagiosa) A09 (secondo ICD-10)

-non-coderiness amebico A06.2

--acuto (fulmineo) (subacuto) K55.0

--aggiornato NKD K52.8

-cellula di cisti protozoi A07.9

-Relativo al potere K52.2

-ulcerativo (cronico) K51.9

Collapse R55 (secondo ICD-10)

--neonato P29.8

-circolatorio (periferico) R57.9

--durante o dopo la nascita O75.1

Coloboma (iris) Q13.0 (secondo ICD-10)

-fondo del fondo Q14.8

Coma R40.2 (secondo ICD-10)

-ipoglicemico (non diabetico) E15

--diabetico (iperosmolare) (con chetoacidosi) E10-E14 con il quarto segno.0

Condyloma A63.0 (secondo ICD-10)

-venerea sifilitico A51.3

Contrattura (riduzione) (contrazione) (secondo ICD-10)

-muscolo sternocleidomastoideo (congenito) Q68.0

-Fascia Palmar M72.0

-articolazione (abduce) (adduttore) (acquisito) (rotativo) (flessione) M24.5

-tendini (vagina) m67.1

-Folkmann (ischemico) T79.6

-cervice n88.2

Congiuntivite NKD H10.9 (secondo ICD-10)

-adenovirale (acuta) (follicolare) B30.1 + H13.1 *

-allergico (acuto) H10.1

-atopico (acuto) H10.1

-Virus B30.9 + H13.1 *

--difterite A36.8 + H13.1 *

--virus dell'herpes (semplice) B00.5 + H13.1 *

---zoster B02.3 + H13.1 *

-emorragico (acuto) (epidemia) B30.3 + H13.1 *

-gonococco (neonato) A54.3 + H13.1 *

--gonococco A54.3 + H13.1 *

-cronica (con pietrificazione) (nodulare) (flaktenulose) H10.4

Morbillo B05.9 (secondo ICD-10)

Strabismo (congenito) (non paralitico)
(variabile) H50.9 (secondo ICD-10)

Deerfoot (congenito) Q66.8 (secondo ICD-10)

Kraniorahishizis (completo) Q00.1 (secondo ICD-10)

Orticaria L50.9 (secondo ICD-10)

-papulare (gebra) L28.2

-termico (termico) (freddo) L50.2

Rubella B06.9 (secondo ICD-10)

--effetti sul feto o neonato P00.2

--cure mediche materne per (sospetto) danno fetale O35.3

-complicanze durante la gravidanza, il parto o il periodo postparto O98.5

-con complicanze neurologiche B06.0 + G99.8 *

Cretinismo (congenito) (non gozzo)
(sporadico) (endemico) E00.9 (secondo ICD-10)

Krivosheya (intermittente) (spastico) M43.6 (secondo ICD-10)

-congenito (sternomastoide) Q68.0

-causato da lesioni al parto P15.2

Crioglobulinemia (secondaria) (idiopatica)
(primario) (viola) (misto) (vascolare)
(essenziale) D89.1 (secondo ICD-10)

Criptorchismo BDU Q53.9 (secondo ICD-10)

Emorragia (in) (in) R58 (secondo ICD-10)

-cervello (miliare) (non traumatico) I61.9

---rottura di aneurisma (congenito) i60.9

---danno alla nascita P10.1

---sifilide A52.0 + I68.8 *

--in un feto o neonato (non traumatico) P52.3

-intracerebrale (non traumatico) I61.9

--in un feto o neonato P52.4

--al neonato P54.8

-ghiandola surrenale (a) (ghiandola) (capsula) E27.4

--midollo E27.8

--neonato P54.4

-iride (postinfiammatoria) (post-infettiva) (tossica) H21.0

-retina (vasi) H35.6

-coroide dell'occhio H31.3

-subaracnoideo (non traumatico) I60.9

--in un feto o neonato P52.5

---a causa di lesioni alla nascita P10.3

-subdurale (non traumatico) (acuto) I62.0

--a causa di lesioni alla nascita P10.0

--a causa di lesioni alla nascita P15.3

-epidurale o extradurale (traumatico) S06.4

Sanguinamento (secondo ICD-10)

-durante il parto O67.9

-nelle prime fasi della gravidanza O20.9

-lungo aborto O08.1

--impatto sul feto o sul neonato P02.1

--in violazione della coagulazione del sangue O46.0

--neonato P54.3

-gastrointestinale (tratto) K92.2

--neonato P54.3

-dal cordone ombelicale del neonato P51.9

-da un cordone ombelicale lacerato in un feto P50.1

--neonato P26.9

-uterino (patologico) N93.9

--disfunzionale o funzionale N93.8

--al neonato P54.8

-complicare il parto O67.9

--associato al difetto di coagulazione O67.0

---effetti sul feto o sul neonato P03.8

---placenta bassa O44.1

---Distacco di placenta prematura O45.9

----membrane fetali O72.2

----parti di prodotti concezione BDU O72.2

--con vene varicose I85.0

-procedura complicante postoperatoria T81.0

-OTA postparto (che accompagna la nascita della placenta) O72.1

--nella terza fase del lavoro O72.0

--O72.2 successivo o secondario

--afibrinogenemia postpartum O72.3

--associato con placenta ritardata O72.0

--dal retto (sfintere) K62.5

--neonato P54.2

-nel feto alla circolazione sanguigna della madre P50.4

Xantomatosi (ereditaria) (primaria)
(famiglia) E75.5 (secondo ICD-10)

Xerodermia (secondo ICD-10)

-a causa della carenza di vitamina A E50,8 + L86 *

Xerosi (secondo ICD-10)

Xerostomia K11.7 (secondo ICD-10)

Labirintite (orecchio interno) (purulenta)
(distruttivo) (diffuso) (latente) (limitato) H83.0
(secondo ICD-10)

Allattamento postpartum debole O92.5 (secondo ICD-10)

Laringinismo (stridore) I38.5 (secondo ICD-10)

Laringite (purulenta) (acuta) (epofaringea) (edematosa) (ulcerativa) J04.0 (secondo ICD-10)

-causato da Haemophilus influenzae J04.0

Laringofaringite (acuta) J06.0 (secondo ICD-10)

Laryngoplegia J38.0 (secondo ICD-10)

Laringospasmo J38.5 (secondo ICD-10)

Lakeydema oral K13.2 (secondo ICD-10)

Leucemia - vedi Leucemia (secondo ICD-10)

Leucodistrofia (Krabbe) (metacromatico)
(progressivo) (cerebrale) (cellula sferica) E75.2 (secondo ICD-10)

Leucemia (M9800 / 3) C95.9 (secondo ICD-10)

-NKD aleucemico (M9804 / 3) C95.7

-cella esplosiva (M9801 / 3) C95.0

-linfoide (M9820 / 3) C91.9

--nitido (M9821 / 3) C91.0

--cronico (M9823 / 3) C91.1

-cellula dei linfosarcomi (M9850 / 3) C94.7

-megacariocitico (M9910 / 3) C94.2

-mieloide (M9860 / 3) C92.9

--affilato (M9861 / 3) C92.0

--cronico (M9863 / 3) C92.1

-monocitico (M9890 / 3) C93.9

--affilato (M9891 / 3) C93.0

--cronico (M9893 / 3) C93.1

-NKD acuto (M9801 / 3) C95.0

-plasma cellula (M9830 / 3) C90.1

-NKD cronica (M9803 / 3) C95.1

Leucocheratosi (secondo ICD-10)

-corde vocali J38.3

-palato di nicotina K13.2

Leikonichia (punteggiata) (a forma di banda) L60.8 (secondo ICD-10)

Leucoplachia (secondo l'ICD-10)

-corde vocali J38.3

-pene (infettivo) N48.0

-epitelio orale, compresa la lingua K13.2

-cervice n88.0

Leucopenia (maligna) D70 (secondo ICD-10)

Leiomioma dell'utero (cervice) (corpo) D25.9 (ICD-10)

Leishmaniosi B55.9 (secondo ICD-10)

Lepra A30.9 (secondo ICD-10)

Leptospirosi A27.9 (secondo ICD-10)

Letargo R53 (secondo ICD-10)

Linfoadenite I88.9 (secondo ICD-10)

-mesenterico (acuto) (cronico) (non specifico) (subacuto) I88.0

-sharp 683 L04.9

Linfoadenopatia (generalizzata) R59.1 (secondo ICD-10)

-causato dalla toxoplasmosi (acquisita) B58.8

--congenito (acuto) (cronico) (subacuto) P37.1

Linfangioma (M9170 / 0) D18.1 (secondo ICD-10)

Linfangite cronica (di qualsiasi localizzazione) I89.1 (secondo ICD-10)

Linfogranuloma inguinale A55 (secondo ICD-10)

Linfoma (maligno) (non Hodgkin)
(M9590 / 3) C85.9 (secondo ICD-10)

-Nodulare (M9690 / 3) C82.9

-follicolare (M9690 / 3) C82.9

Linfedema I89.0 (secondo ICD-10)

Linfostasi I89.8 (secondo ICD-10)

Lipidosi E75.6 (secondo ICD-10)

-cerebrale (bambino) (giovane) (ritardo) E75.4

Lipoma (M8850 / 0) D17.9 (secondo ICD-10)

Lipomatosi E88.2 (secondo ICD-10)

Lipodistrofia (progressiva) E88.1 (secondo ICD-10)

Listeriosi A32.9 (secondo ICD-10)

Febbre (di origine sconosciuta) R50.9 (secondo ICD-10)

-emorragico (trasmesso dagli artropodi) ACD A94

--Russo A98.5 + N08.0 *

--graffio di gatto A28.1

--morso di ratto A25.9

-reumatico (attivo) (acuto) (cronico) (subacuto) I00

-febbre da fieno (allergico) J30.1

--con asma (bronchiale) J45.0

-neonato P81.9

Personalità / i (Disordine) F60.9 (secondo ICD-10)

-psychoneurotic nkd F60.8

Fragilità (secondo ICD-10)

-ossa congenite Q78.0

Lordosis M40.5 (secondo ICD-10)

-conseguenza del rachitismo E64.3 + M49.8 *

Lumbago M54.5 (secondo ICD-10)

-causato dallo spostamento del disco intervertebrale M51.2

Giardiasi A07.1 (secondo ICD-10)

Macroglobulinemia (idiopatica) (primaria) C88.0 (secondo ICD-10)

-Waldenstrom (M9761 / 3) C88.0

Macrognathia, macrognatismo (congenito) (mandibolare) (mascellare) K07.0 (secondo ICD-10)

Macrodontia K00.2 (secondo ICD-10)

Macrostomia (congenita) Q18.4 (secondo ICD-10)

Maculopatia tossica H35.3 (secondo ICD-10)

Malovodie O41.0 (ICD-10)

-effetti sul feto o sul neonato P01.2

Malaria, malaria (febbre) B54 (secondo ICD-10)

Mastite (acuta) (infettiva) (non parentale)
(subacuta) N61 (secondo ICD-10)

-neonato (non infettivo) P83.4

Mastodinia N64.4 (secondo ICD-10)

Mastoidalgia H92.0 (secondo ICD-10)

Mastoidite (emorragica) (purulenta) H70.9 (secondo ICD-10)

-acuto, subacuto H70.0

-cronica (necrotica) (ricorrente) H70.1

Mastopatia N64.9 (secondo ICD-10)

-cisto diffuso N60.1

Mastocitoma (M9740 / 1) D47.0 (secondo ICD-10)

-maligno (M9740 / 3) C96.2

Condizione della madre che colpisce il feto o
neonato P00.9 (secondo ICD-10)

-anestesia o analgesia P04.0

-Malattia di NKD P00.9

-malattie del sistema circolatorio (condizioni elencate nelle rubriche I00-I99, Q20-Q28) P00.3

-epatite acuta, maligna o subacuta P00.8

-ipertensione (condizioni elencate ai titoli O10-O11, O13-O16) P00.0

--manifestazione dell'influenza in un bambino P35.8

-infezioni o malattie parassitarie (condizioni indicate nelle rubriche A00-B99, J10-J11) P00.2

-rosolia (condizioni elencate sotto B06) P00.2

--rosolia in un bambino o nel feto P35.0

-pielite o pielonefrite P00.1

-malattia renale o fallimento P00.1

-disordini alimentari (condizioni elencate in E40-E64) P00.4

-malattia respiratoria (condizioni elencate sotto J00-J99, Q30-Q34) P00.3

-diabete mellito (condizioni elencate nelle rubriche E10-E14) P70.1

-infortunio (condizioni elencate nelle rubriche S00-T79) P00.5

Utero a due corna Q51.3 (secondo ICD-10)

Megacolon (acquisito) (funzionale)
(eccetto la malattia di Hirschsprung) K59.3 (secondo ICD-10)

Mediastinite (acuta) (cronica) J98.5 (secondo ICD-10)

Medulloblastoma (M9470 / 3) desmoplastico
(M9471 / 3) C71.6 (secondo ICD-10)

-localizzazione non specificata C71.6

Mesiodentia [dente mediano] K00.1 (secondo ICD-10)

-causando affollamento dei denti K07.3

Melanodontia per bambini K02.4 (secondo ICD-10)

Melanoma (maligno) SAI (M8720 / 3) C43.9 (secondo ICD-10)

-labbra (inferiore) (superiore) C43.0

Malinconia F32.9 (secondo ICD-10)

Melena K92.1 (secondo ICD-10)

--a causa di ingestione di sangue materno P78.2

Membrana O41.1 (secondo ICD-10)

-impatto sul feto o neonato P02.7

Meningite (basale) (cerebrale)
(cerebrospinale) G03.9 (secondo ICD-10)

-adenovirale A87.1 + G02.0 *

-actinomio A42.8 + G01 *

-NKD virale A87.9

--virus herpes simplex (B00.3 + G02.0 *)

--Virus Coxsackie A87.0 + G02.0 *

--virus di herpes zoster B02.1 + G02.0 *

--immunizzazione profilattica, vaccinazione o vaccinazione G03.8

--enterovirus A87.0 + G02.0 *

-Candida B37.5 + G02.1 *

-meningococco A39.0 + G01 *

-acido nitrico non ferroso G03.0

-parotite virale B26.1 + G02.0 *

-poliovirus A80.9 + G01 *

--Malattia di Lyme A69.2 + G01 *

--Malattia di Chagas B57.4 + G02.8 *

--varicella B01.0 + G02.0 *

--rosolia B06.0 + G02.0 *

--malattia parassitaria NKD B89 + G02.8 *

-Salmonella A02.2 + G01 *

-gpd G03.0 limitato sieroso

-tubercolosi A17.0 + G01 *

-NKD cronico G03.1

-cerebrospinale A39.0 + G01 *

-eosinofilo nkd B83.2 + G05.2 *

-epidemia NKD A39.0 + G01 *

Meningoencefalite G04.9 (secondo ICD-10)

-NKD batterico G04.2

-virk nkd a86

--epidemia di pappagallo B26.2 + G05.1

--toxoplasmosi (acquisita) B58.2 + G05.2 *

---congenito (attivo) P37.1 + G05.2 *

-specifico (sifilitico) A52.1 + G05.0 *

-tubercolosi A17.8 + G05.0 *

-epidemia A39,8 + G05,0 *

Meningoencefalocele Q01.9 (secondo ICD-10)

Manometrorragia N92.1 (secondo ICD-10)

Menorragia (primaria) N92.0 (secondo ICD-10)

Mestruazione (i) (secondo ICD-10)

-N92.1 eccessivamente abbondante

Meralgia parestetica G57.1 (secondo ICD-10)

Flatulenza R14 (secondo ICD-10)

Metritis (catarrhal) (settico) (purulento)
(emorragico) N71.9 (secondo ICD-10)

Metrorragia N92.1 (secondo ICD-10)

Mialgia (intercostale) M79.1 (secondo ICD-10)

Myasthenia G70.9 (secondo ICD-10)

Emicrania (idiopatica) G43.9 (secondo ICD-10)

-emiplegico (familiare) G43.1

Midriasi (pupilla) H57.0 (secondo ICD-10)

Mielite (acuta) (ascendente) G04.9 (secondo ICD-10)

-tubercolosi A17.8 + G05.0 *

Mielosi (secondo ICD-10)

-erythremic (M9840 / 3) C94.0

--nitido (M9841 / 3) C94.0

Mieloma (multiplo) (M9732 / 3) C90.0 (secondo ICD-10)

-singolo (M9731 / 3) C90.2

Mielomatosi (M9730 / 0) C90.0 (secondo ICD-10)

Mielopatia (midollo spinale) G95.9 vascolare G95.1 (secondo ICD-10)

-causato dalla radiazione G95.8

Mielosarcoma (M9930 / 3) C92.3 (secondo ICD-10)

Micosi, micotica NKD B49 (secondo ICD-10)

-vaginale (candido) B37.3 + N77.1 *

-fungo (M9700 / 3) C84.0

-Dermal NKD B36.9

Microangiopatia trombotica M31.1 (secondo ICD-10)

Microgeny K07.0 (secondo ICD-10)

Micrognazia, micrognazia (congenita)
(mascella inferiore) (mascella superiore) K07.0 (secondo ICD-10)

Microdontics K00.2 (secondo ICD-10)

Cuore microinfarto I24.8 (secondo ICD-10)

Microcolon (congenito) Q43.8 (secondo ICD-10)

Microcornea (congenita) Q13.4 (secondo ICD-10)

Microlitiasi alveolare J84.0 polmonare (secondo ICD-10)

Micromielia (congenita) Q06.8 (secondo ICD-10)

Microstomia (congenita) Q18.5 (secondo ICD-10)

Microphthalmus (congenito) Q11.2 (secondo ICD-10)

Microcefalia Q02 (secondo ICD-10)

Microembolismo retinico H34.2 (secondo ICD-10)

Myxedema (per bambini) E03.9 (secondo ICD-10)

Mixolipoma (M8852 / 0) D17.9 (secondo ICD-10)

Mixoma (M8840 / 0) (secondo ICD-10)

-odontogeno (M9320 / 0) D16.5

--mascella superiore (osso) D16.4

Mixofibroma (M8811 / 0) (secondo ICD-10)

-odontogeno (M9320 / 0) D16.5

--mascella superiore (osso) D16.4

Mioz H57.0 (secondo ICD-10)

Miosite M60.9 (secondo ICD-10)

-presa d'occhio cronica H05.1

Miocardite (con aterosclerosi) (cronica) (fibrosa) (interstiziale) (vecchia) (progressiva) (senile) I51.4 (secondo ICD-10)

-acuto o subacuto (interstiziale) I40.9

-reumatico (cronico) (inattivo) (con corea) I09.0

Articolo Successivo

Invitro, Gemotest o CMD?