Orzo: descrizione, cause, trattamento.

Trattamento

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione (ICD-11) è pianificato dall'OMS in 2017 2018.

ICD 10. Classe VII (H00-H59)

loading...

ICD 10. CLASSE VII. Malattie dell'occhio e dei suoi annessi (H00-H59)

loading...

Esclusi: stati separati che si verificano nel periodo perinatale (P00-P96)
alcune malattie infettive e parassitarie (A00-B99)
complicanze della gravidanza, parto e periodo postparto (O00-O99)
malformazioni congenite, deformità e anomalie cromosomiche (Q00-Q99)
disturbi endocrini, nutrizionali e metabolici (E00-E90)
lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze di cause esterne (S00-T98)
neoplasie (C00-D48)
sintomi, segni e deviazioni dalla norma, identificati in studi clinici e di laboratorio, non classificati altrove (R00-R99)

Questa classe contiene i seguenti blocchi:
H00-H06 Malattie delle palpebre, condotti lacrimali e orbita
H10-H13 malattie congiuntivali
H15-H22 Malattie della sclera, della cornea, dell'iride e del corpo ciliare
Malattie dell'obiettivo H25-H28
Malattie H30-H36 della coroide e della retina
Glaucoma H40-H42
H43-H45 Malattie del corpo vitreo e del bulbo oculare
H46-H48 Malattie del nervo ottico e vie visive
H49-H52 Malattie dei muscoli oculari, disturbi del movimento amico degli occhi, accomodamento e rifrazione
H53-H54 Disturbi visivi e cecità
H55-H59 Altre malattie dell'occhio e annessi

Le seguenti categorie sono contrassegnate da un asterisco:
H03 * Affezioni del secolo in malattie classificate in altre voci
H06 * Lesioni dell'apparato lacrimale e orbita in malattie classificate in altre rubriche
H13 * Lesioni congiuntivali in malattie classificate altrove
H19 * Lesioni di sclera e cornea in malattie classificate in altre rubriche
H22 * Lesioni dell'iride e del corpo ciliare in malattie classificate altrove
H28 * Cataratta e altre lesioni del cristallino in malattie classificate altrove
H32 * Disturbi corioretinici in malattie classificate altrove
H36 * Disturbi della retina in malattie classificate altrove
H42 * Glaucoma in malattie classificate altrove
H45 * Lesioni del corpo vitreale e del bulbo oculare in malattie classificate altrove
H48 * Lesioni dell'ottica [2] nervose e delle vie visive in malattie classificate altrove
H58 * Altre lesioni dell'occhio e annessi in malattie classificate altrove

MALATTIE, età, lacrime e orecchie (H00-H06)

loading...

H00 Gordeolum e Chalazion

H00.0 Gordeolum e altre infiammazioni profonde delle palpebre
ascesso>
Furuncle> century
orzo>
H00.1 Calazio

H01 Altre infiammazioni palpebrali

Blefarite H01.0
Escluso: blefarocongiuntivite (H10.5)
H01.1 secolo dermatosi non infettiva
dermatite:
• allergico>
• contatto>
• eczematoso> secolo
Discoide eritematoso lupus>
xeroderma>
H01.8 Altre infiammazioni palpebrali specificate
Infiammazione H01.9 della palpebra, non specificata

H02 Altre malattie delle palpebre

Escluso: malformazioni congenite del secolo (Q10.0-Q10.3)
H02.0 Entropion e trichiasi del secolo
H02.1 Century Ectropion
H02.2 Lagophthalmos
H02.3 Blefaralasia
H02.4 Ptosi del secolo
H02.5 Altre malattie che influenzano la funzione della palpebra
Anchiloblefaron. Blefarofimosi. Puckering secolo
Escluso: blefarospasmo (G24.5)
tick (psicogeno) (F95. -)
• organico (G25.6)
H02.6 Xanthelasma secolo
H02.7 Altre malattie degenerative della palpebra e della zona oculare
cloasma>
Madaroz> secolo
vitiligine>
H02.8 Altre malattie specificate del secolo. Ipertricosi del secolo. Undelete corpo estraneo nella palpebra
H02.9 Malattia del secolo, non specificata

H03 * Affezioni del secolo in malattie classificate in altre voci

H03.0 * Malattie parassitarie del secolo per malattie classificate in altre voci
Dermatite di secolo causata da Demodex spp. (B88.0 +)
Lesioni del secolo con:
• leishmaniosi (B55. - +)
• loaose (B74.3 +)
• oncocercosi (B73 +)
• pidocchi (B85.3)
H03.1 * Lesioni di età in altre malattie infettive classificate altrove
Lesioni del secolo con:
• infezione da herpes virus [herpes simplex] (B00.5 +)
• lebbra (A30. - +)
• mollusco contagioso (B08.1 +)
• tubercolosi (А18.4 +)
• imbardata (A66. - +)
• herpes zoster [herpes zoster] (B02.3 +)
H03.8 * Lesioni di età in altre malattie classificate in altre voci.Elementi di età in impetigine (L01.0 +)

H04 Malattie dell'apparato lacrimale

Esclusi: difetti congeniti dell'apparato lacrimale (Q10.4-Q10.6)
H04.0 Dacriadenite. Ipertrofia cronica della ghiandola lacrimale
H04.1 Altre malattie della ghiandola lacrimale. Dakriops. Sindrome dell'occhio secco
Ghiandola lacrimale:
• cisti
• atrofia
H04.2 Epifora
H04.3 Infiammazione acuta e non specificata dei dotti lacrimali. Dacriocystitis (flemmatico)>
Dacryopericistis> acuto, subacuto o
Canaliculite lacrimale> non specificata
Escluso: dacryocystitis neonato (P39.1)
H04.4 Infiammazione cronica dei dotti lacrimali
dacryocystitis>
Ghiandola lacrimale:>
• canaliculite> cronica
• mucocele>
H04.5 Stenosi e insufficienza dei dotti lacrimali. Dacryolith. Inversione del punto di strappo
Stenosi lacrimale:
• tubulo
• condotto
• borsa
H04.6 Altri cambiamenti dei dotti lacrimali. Fistola lacrimale
H04.8 Altre malattie dell'apparato lacrimale
H04.9: Malattia dell'apparato lacrimale, non specificato

H05 Malattie dell'orbita

Esclusi: difetti congeniti dell'orbita (Q10.7)
H05.0 Infiammazione acuta dell'orbita
ascesso>
cellulite>
Osteomielite> orbite oculari
periostite>
capsuliti
H05.1 Malattie infiammatorie croniche dell'orbita. Granuloma dell'occhio
H05.2 Condizioni esoftalmiche
Spostamento del NDU del bulbo oculare (esterno)
emorragia>
Edema> prese oculari
H05.3 Deformazione dell'orbita
atrofia>
Esostosi> Orbite
H05.4 Enoftalmo
H05.5 Corpo estraneo non eliminato che è entrato nell'orbita molto tempo fa a causa di una lesione penetrante dell'orbita
Corpo estraneo Retrobulbar
H05.8 Altre malattie da presa oculare. Cisti dell'occhio
H05.9 Malattia dell'orbita dell'occhio non specificata

H06 * Lesioni dell'apparato lacrimale e orbita in malattie classificate in altre rubriche

H06.0 * Lesioni dell'apparato lacrimale in malattie classificate in altre voci
H06.1 * Invasione parassitaria dell'orbita in malattie classificate in altre voci
Infezione dell'orbita con echinococco (B67. - +)
Miaz dell'orbita (B87.2 +)
H06.2 * Exoftalmo in violazione della funzione tiroidea (E05. - +)
H06.3 * Altre lesioni dell'orbita, in malattie classificate in altre voci

Malattie congiuntivali (H10-H13)

loading...

Congiuntivite H10

Escluso: cheratocongiuntivite (H16.2)
H10.0 congiuntivite muco-purulenta
H10.1 congiuntivite acuta atopica
H10.2 Altre congiuntiviti acute
Congiuntivite acuta H10.3, non specificata
Escluso: NAS neonatale oftalmico (P39.1)
H10.4 congiuntivite cronica
H10.5 Blefarocongiuntivite
H10.8 Altre congiuntiviti
Congiuntivite H10.9, non specificata

H11 Altre malattie congiuntivali

Escluso: cheratocongiuntivite (H16.2)
H11.0 Pterygium
Esclusi: pseudotteri (H11.8)
H11.1 Rigenerazione egiuntivale e deposizione
congiuntivale:
• argyria
• pietre
• pigmentazione
• xerosi BDU
H11.2 cicatrici congiuntivali. Simblefaron
H11.3 Emorragia congiuntivale. Emorragia sottocongiuntivale
H11.4 Altre malattie vascolari e cisti congiuntivali
congiuntivale:
• aneurisma
• iperemia
• gonfiore
H11.8 Altre malattie congiuntivali specificate. Psevdopterigy
H11.9 Malattia congiuntivale, non specificata

H13 * Lesioni congiuntivali in malattie classificate altrove

H13.0 * Invasione filaringoide congiuntivale (B74. - +)
H13.1 * congiuntivite acuta in malattie classificate altrove
Congiuntivite (causata da):
• acantamico (B60.1 +)
• follicolare adenovirale (acuto) (B30.1 +)
• clamidia (A74.0 +)
• difterite (A36.8 +)
• gonococco (A54.3 +)
• emorragico (acuto) (epidemia) (B30.3 +)
• virus dell'herpes [herpes simplex] (B00.5 +)
• meningococco (A39.8 +)
• Newcastle (B30.8 +)
• scandole [zoster] (B02.3 +)
H13.2 * Congiuntivite per malattie classificate altrove
H13.3 * Pemfigoide oculare (L12. - +)
H13.8 * Altre lesioni della congiuntiva in malattie classificate in altre voci

Malattie di sclera, cornea, guscio arcobaleno e corpo cilindrico (H15-H22)

loading...

H15 Malattie della sclera

H15.0 Sclerite
H15.1 Episclerite
H15.8 Altre lesioni della sclera. Staphyloma equatoriale Ectasia sclerale
Escluso: miopia degenerativa (H44.2)
Malattia di Sclera H15.9, non specificata

Cheratite H16

H16.0 ulcera corneale
ulcera:
• cornee:
• NIS
• centrale
• regionale
• perforato
• squillare
• con hypopyon
• Murena

H16.1 Altre cheratiti superficiali senza congiuntivite
cheratite:
• areolare
• filamentoso
• a forma di moneta
• Patata
• stella
• fasciato
• punto di superficie
fotocheratite
Cecità della neve
Cheratocongiuntivite H16.2
cheratocongiuntivite:
• NIS
• causato da influenza esterna
• neurotrofico
• Phlyctenular
Oftalmia nodulare [nodulare]
Cheratite superficiale con congiuntivite
H16.3 Interstiziale (stromale) e profonda cheratite
H16.4 Neovascolarizzazione corneale. Navi simili all'ombra (corneali). Pannus (corneale)
H16.8 Altre forme di cheratite
Cheratite H16.9, non specificata

Cicatrici H17 e opacizzazione corneale

Leucemia adesiva H17.0
H17.1 Altre opacità corneali centrali
H17.8 Altre cicatrici e opacità corneali
Cicatrici H17.9 e opacità corneali, non specificate

H18 Altre malattie della cornea

H18.0 Pigmentazione e depositi nella cornea. Emorragia corneale Anello Kaiser-Fleischer
Mandrino di Krukenberg Line Stegley
Se necessario, identificare il farmaco che ha causato la lesione, utilizzare il codice aggiuntivo di cause esterne (classe XX).
H18.1 cheratopatia bollosa
H18.2 Altro edema corneale
H18.3 Cambiamenti nelle membrane corneali
Tuck>
Rottura> Obbligo di Descemet
H18.4 Degenerazione corneale. L'arco senile. Nastro cheratopatia
Escluse: ulcera maligna (H16.0)
Distrofia corneale ereditaria H18.5
distrofia:
• cornee:
• epiteliale
• granulare
• reticolo
• individuato
• Fuchs
H18.6 Cheratocono
H18.7 Altre deformità corneali
cornea:
• ectasia
• stafiloma
descemetocele
Esclusi: malformazioni corneali congenite (Q13.3-Q13.4)
H18.8 Altre malattie corneali specificate
anestesia>
Ipestia> Cornea
Erosione ricorrente>
Malattia corneale H18.9, non specificata

H19 * Lesioni di sclera e cornea in malattie classificate altrove

H19.0 * Sclerite ed episclerite in malattie classificate altrove
Episclerite sifilitica (A52.7 +)
Episclerite tubercolare (A18.5 +)
Sclerite (con fuoco di Sant'Antonio) (B02.3 +)
H19.1 * Cheratite causata dal virus dell'herpes simplex e cheratocongiuntivite (B00.5 +)
Cheratite da albero, discale e patata
H19.2 * Cheratite e cheratocongiuntivite in altre malattie infettive e parassitarie classificate in altre
intestazioni. Cheratocongiuntivite infettiva (B30.0 +)
Cheratite e cheratocongiuntivite (interstiziale) (stromale) con:
• acantamebiasis (B60.1 +)
• Morbillo (B05.8 +)
• sifilide (A50.3 +)
• tubercolosi (А18,5 +)
• scandole [zoster] (B02.3 +)
H19.3 * Cheratite e cheratocongiuntivite nelle malattie classificate in altre rubriche
Cheratocongiuntivite secca (M35.0 +)
H19.8 * Altre lesioni di sclera e cornea in malattie classificate in altre rubriche
Cheratocono con malattia di Down (Q90. - +)

Iridociclite H20

H20.0 Iridocyclitis acuto e subacuto
Uveite anteriore>
Ciclite> acuta ricorrente o subacuta
iritis>
Iridociclite cronica H20.1
H20.2 Iridociclite causata da lenti
H20.8 Altre iridocicliti
Iridociclite H20.9, non specificata

H21 Altre malattie dell'iride e del corpo ciliare

Escluso: uveite simpatica (H44.1)
H21.0 Hyphema
Escluso: ifema traumatico (S05.1)
H21.1 Altre malattie vascolari dell'iride e del corpo ciliare
Neovascolarizzazione dell'iride o del corpo ciliare. Iris rubeosis
H21.2 Degenerazione dell'iride e del corpo ciliare
la degenerazione:
• iris (pigmentato)
• bordo pupillare
Iridoshizis. Atrofia dell'iride (essenziale) (progressivo)
Cisti miotica della pupilla. Radiografia dell'iride
H21.3 Cisti dell'iride, corpo ciliare e camera anteriore dell'occhio
Cisti dell'iride, corpo ciliare e camera anteriore:
• NIS
• essudativo
• implantare
• parassitario
Escluso: cisti della pupilla miotica (H21.2)
H21.4 Membrane pupillare. Bombardamento dell'iride
pupilla:
• fusione
• fusione
H21.5 Altri tipi di aderenze e lacerazioni dell'iride e del corpo cilindrico
Goniosinehiya. Iridodialysis. Aumenta l'angolazione della telecamera
Synechia (iris):
• NIS
• anteriore
• posteriore
Escluso: Cortextopia (Q13.2)
H21.8 Altre malattie specificate dell'iride e del corpo ciliare
H21.9 Malattia non specificata dell'iride e del corpo ciliare

H22 * Lesioni dell'iride e del corpo ciliare nelle malattie,

classificati in altre voci

H22.0 * Iridociclite nelle malattie infettive classificate in altre voci
Iridociclite con:
• Infezione gonococcica (A54.3 +)
• infezione da herpes simplex [herpes simplex] (B00.5 +)
• sifilide (secondaria) (A51.4 +)
• tubercolosi (А18,5 +)
• scandole [zoster] (B02.3 +)
H22.1 * Iridociclite in malattie classificate altrove
Iridociclite con:
• spondilite anchilosante (M45 +)
• sarcoidosi (D86.8 +)
H22.8 * Altre lesioni dell'iride e del corpo ciliare in malattie classificate altrove

MALATTIE CRISTALLI (H25-H28)

loading...

Cataratta senile H25

Escluso: glaucoma capsulare con defogliazione di lenti false (H40.1)
H25.0 Cataratta primitiva primaria
Cataratta Senile:
• coronaria
• corticale
• punto
Cataratta senile polare subcapsulare (anteriore) (posteriore). Lacune d'acqua
H25.1 Cataratta nucleare senile. Cataratta marrone Cataratta sclerotica nucleare
Cataratta morgiana senile H25.2. Cataratta troppo matura e senile
H25.8 Altre cataratte senili. Forme combinate di cataratta senile
Cataratta senile H25.9, non specificata

H26 Altre cataratte

Escluso: cataratta congenita (Q12.0)
H26.0 Cataratta pediatrica, giovanile e presenile
H26.1 Cataratta traumatica
Se necessario, identificare la causa, utilizzare il codice aggiuntivo di cause esterne (classe XX).
H26.2 cataratta complicata. Cataratta con iridociclite cronica
Cataratta secondaria per malattie degli occhi. Macchie glaucomatose (sottocapsulari)
H26.3 Cataratta farmaco-indotta
Se necessario, identificare il farmaco che ha causato la lesione, utilizzare il codice aggiuntivo di cause esterne (classe XX).
H26.4 Cataratta secondaria. Cataratta secondaria Anello Semmering
H26.8 Altre cataratte specifiche
Cataratta H26.9, non specificata

H27 Altre malattie della lente

Escluse: malformazioni congenite della lente (12 -)
complicanze meccaniche associate a una lente impiantata (T85.2)
pseudofachia (Z96.1)
H27.0 Aphakia
H27.1 Dislocazione dell'obiettivo
H27.8 Altre malattie della lente specificate
H27.9 Malattia delle lenti non specificata

H28 * Cataratta e altre lesioni del cristallino in malattie classificate in altri titoli

H28.0 * Cataratta diabetica (E10-E14 + con un quarto segno comune.3)
H28.1 * Cataratta per altre malattie del sistema endocrino, disordini alimentari e disordini metabolici,
classificati in altre voci
Cataratta con ipoparatiroidismo (E20. - +)
Cataratta con malnutrizione e disidratazione (E40-E46 +)
H28.2 * Cataratta per altre malattie classificate altrove
Cataratta miotonica (G71.1 +)
H28.8 * Altre lesioni del cristallino in malattie classificate in altri titoli

MALATTIE DEL GUSTO E DEL RETRAZIONE VASCOLARE (H30-H36)

loading...

H30 Infiammazione corioretinica

H30.0 Infiammazione corioretinica focale
Hearth:
• corioretinite
• coroidite
• retinite
• retinocoratoidite
H30.1 Infiammazione corioretinica disseminata
diffusi:
• corioretinite
• coroidite
• retinite
• retinocoratoidite
Escluso: retinopatia essudativa (H35.0)
H30.2 Ciclo posteriore. PARASSO PLUSITE
H30.8 Altre infiammazioni corioretiniche. Malattia di Harada
H30.9 infiammazione corioretinica, non specificata
corioretinite>
coroidite>
Retinite> BDU
Retinohorioidit>

H31 Altre malattie della coroide

Cicatrici corioretiniche H31.0
Cicatrici maculari del polo posteriore (postinfiammatorio) (post-traumatico). Retinopatia solare
H31.1 Degenerazione della coroide
atrofia>
Sclerosi> coroide
Escluso: strisce angioidi (H35.3)
H31.2 Distrofia ereditaria della coroide. Horioidermiya
Distrofia coroidale (areola centrale) (generalizzata) (peripapillare)
Atrofia a forma di anello della coroide
Escluso: Ornitinemia (E72.4)
H31.3 Emorragia e rottura coroidale
Emorragia coroidale:
• NIS
• espulsivo
H31.4 Distacco di coroide
H31.8 Altre malattie specificate della coroide
Malattia di H31.9 della coroide, non specificata

H32 * Disturbi corioretinici in malattie classificate altrove

H32.0 * Infiammazione corioretinica in malattie infettive e parassitarie classificate in altre voci
corioretinite:
• tardi sifilitico (A52.7 +)
• toxoplasmosi (B58.0 +)
• tubercolare (А18,5 +)
H32.8 * Altri disturbi corioretinici in malattie classificate altrove

H33 Distacco della retina e lacrime

Escluso: distacco dell'epitelio pigmentato retinico (H35.7)
H33.0 Distacco della retina con rottura della retina. Distacco della retina dovuto alla rottura
H33.1 Retinoschisi e cisti retiniche. Bordo dentato cisti. Cisti parassitaria della retina. Pseudocisti retinico
Escluso: retinosi congenita (Q14.1)
degenerazione retinica microcistica (H35.4)
H33.2 Distacco di retina sieroso
Distacco della retina:
• NIS
• nessuna lacerazione della retina
Escluso: corioretinopatia sierosa centrale (H35.7)
H33.3 Rotture retiniche senza distacco di retina
Gap a ferro di cavallo>
Foro rotondo> retina senza distacco
opercolo
Rottura della retina
Escluse: cicatrici corioretiniche dopo intervento chirurgico per distacco di retina (H59.8)
degenerazione della retina periferica senza lacrimazione (H35.4)
H33.4 Distacco retinico di trazione. Vitreoretinopatia proliferativa con distacco retinico
H33.5 Altre forme di distacco della retina

Occlusione vascolare retinica H34

Escluso: cecità transitoria (G45.3)
Occlusione arteriosa retinica transitoria H34.0
H34.1 Occlusione arteriosa retinica centrale
H34.2 Altre occlusioni arteriose retiniche
Macchia di Hollenhorst
della retina:
• occlusione arteriosa:
• rami
• parziale
• microembolismo
H34.8 Altre occlusioni vascolari retiniche
Occlusione venosa retinica:
• centrale
• iniziale
• parziale
• ramo venoso
Occlusione vascolare retinica H34.9, non specificata

H35 Altre malattie retiniche

H35.0 Retinopatia di fondo e alterazioni vascolari retiniche
Cambiamenti nel modello vascolare retinico
della retina:
• microaneurismi
• neovascolarizzazione
• perivasculite
• vene varicose
• gusci vascolari
• vasculite
retinopatia:
• NIS
• sfondo BDU
• Coates
• essudativo
• iperteso
H35.1 Preretinopatia. Fibroplasia retrolentale
H35.2 Altre retinopatie proliferative. Vitreoretinopatia proliferativa
Escluso: vitreoretinopatia proliferativa con distacco di retina (H33.4)
H35.3 Degenerazione della macula e del polo posteriore
Bande angioidi>
cisti>
Amici (degenerativi)> macula
hole>
restringimento>
Degenerazione di Kunta Junius
Degenerazione senile della macula (atrofica) (essudativa). Maculopatia tossica
Se necessario, identificare il farmaco che ha causato la lesione, utilizzare il codice aggiuntivo di cause esterne (classe XX).
H35.4 Degenerazione della retina periferica
Degenerazione retinica:
• NIS
• reticolo
• microcistico
• palizzata
• ricorda l'aspetto di ciottoli
• reticolare
Escluso: strappo della retina (H33.3)
Distrofie ereditarie della retina H35.5
distrofia:
• retinale (albipuntura) (pigmento) (simile al tuorlo)
• tapetoretinal
• vitreoretinal
Retinite pigmentosa. Malattia di Stargardt
H35.6 Emorragia retinica
H35.7 Spaccatura degli strati retinici. Corioretinopatia sierosa centrale. Distacco dell'epitelio pigmentato della retina
H35.8 Altri disturbi retinici specificati
H35.9 Malattia della retina, non specificata

H36 * Lesioni della retina in malattie classificate altrove

H36.0 * Retinopatia diabetica (E10-E14 + con un quarto segno comune.3)
H36.8 * Altri disturbi della retina in malattie classificate in altre rubriche
Retinopatia aterosclerotica (I70.8 +)
Retinopatia proliferativa a cellule falciformi (D57. - +)
Distrofia retinica nelle malattie da accumulo lipidico (E75. - +)

GLAUCOMA (H40-H42)

loading...

Glaucoma H40

Escluso: glaucoma assoluto (H44.5)
glaucoma congenito (Q15.0)
glaucoma traumatico a causa di un trauma alla nascita (P15.3)
H40.0 Sospetto per il glaucoma. Ipertensione oculare
H40.1 glaucoma primario ad angolo aperto
Glaucoma (primario) (fase residua):
• capsulare con distacco di lenti false
• semplice cronica
• bassa pressione
• pigmento
Glaucoma ad angolo chiuso primario H40.2
Glaucoma ad angolo (primario) (stadio residuo):
• acuto
• cronico
• intermittente
H40.3 Glaucoma secondario post-traumatico
Se necessario, identificare la causa utilizzando un codice aggiuntivo.
H40.4 Glaucoma secondario a causa di malattie agli occhi infiammatori
Se necessario, identificare la causa utilizzando un codice aggiuntivo.
Glaucoma H40.5 secondario a causa di altre malattie dell'occhio
Se necessario, identificare la causa utilizzando un codice aggiuntivo.
H40.6 Glaucoma secondario causato da farmaci
Se necessario, identificare il farmaco che ha causato il danno, utilizzare il codice aggiuntivo di cause esterne (classe XX).
H40.8 Altro glaucoma
Glaucoma H40.9, non specificato

H42 * Glaucoma in malattie classificate altrove

H42.0 * Glaucoma in disordini endocrini, nutrizionali e metabolici
Glaucoma con:
• amiloidosi (E85. - +)
• Sindrome bassa (E72.0 +)
H42.8 * Glaucoma in altre malattie classificate altrove
Glaucoma in oncocercosi (B73 +)

MALATTIE DEL CORPO DI VETRO E APPLICAZIONE DELL'OCCHIO (H43-H45)

loading...

Vitamine H43

Prolasso vitreo H43.0 (prolasso)
Escluso: sindrome vitreo dopo chirurgia della cataratta (H59.0)
H43.1 Humour vitreo
H43.2 Deposizione vetrosa cristallina
H43.3 Altre opacità vetrose
H43.8 Altre malattie vitree
Umor vitreo:
• degenerazione
• distacco
Escluso: vitreoretinopatia proliferativa con distacco di retina (H33.4)
H43.9: malattia vitrea, non specificata

H44 Malattie del bulbo oculare

Incluso: disturbi che interessano le molteplici strutture dell'occhio
H44.0 endoftalmite purulenta. Panoftalmite. Ascesso vitreo
H44.1 Altre endoftalmiti. Endoftalmite parassitaria BDU. Uveite simpatica
Miopia degenerativa H44.2
H44.3 Altre malattie degenerative del bulbo oculare. Halkoz. Occhi di siderosi
H44.4 Ipotensione dell'occhio
H44.5 Condizioni degenerative del bulbo oculare. Glaucoma assoluto
Atrofia del bulbo oculare. Puckering bulbo oculare
H44.6 Corpo estraneo magnetico non cancellato (a lungo negli occhi)
Conservato vecchio corpo estraneo magnetico in:
• fotocamera anteriore
• corpo ciliare
• iris
• obiettivo
• parete posteriore del bulbo oculare
• corpo vitreo
H44.7 Corpo estraneo non magnetico non cancellato (a lungo negli occhi)
Corpo estraneo non eliminato (non magnetico) (vecchio) in:
• fotocamera anteriore
• corpo ciliare
• iris
• obiettivo
• retro degli occhi
• corpo vitreo
H44.8 Altre malattie del bulbo oculare. Hemophthalmus. Dislocazione del bulbo oculare
H44.9 Malattia del bulbo oculare non specificato

H45 * Malattie del corpo vitreo e del bulbo oculare in malattie classificate altrove

H45.0 * Emorragia del vitreo per malattie classificate in altre voci
H45.1 * Endoftalmite in malattie classificate altrove
Endoftalmite con:
• cisticercosi (B69.1 +)
• oncocercosi (B73 +)
• toxocarosis (B83. +)
H45.8 * Altre lesioni del corpo vitreo e dei bulbi oculari in malattie classificate altrove

MALATTIE DEL NERVO VISIVO E MODI VISIVI (H46-H48)

loading...

Neurite ottica H46

Optical (s):
• neuropatia diversa dall'ischemia
• papillite
Neurite retrobulbare
Esclusi: Neuropatia ischemica del nervo ottico (H47.0)
neuromielite del nervo ottico [Devika] (G36.0)

H47 Altre malattie dell'ottica [2] vie nervose e visive

H47.0 Malattie del nervo ottico, non classificate altrove
Compressione del nervo ottico. Emorragia nella guaina del nervo ottico. Neuropatia ischemica del nervo ottico
H47.1 Disturbo del nervo ottico, non specificato
H47.2 Atrofia del nervo ottico. Sbiancamento della metà temporale della testa del nervo ottico
H47.3 Altre malattie della testa del nervo ottico
Sprawl sul disco ottico. Falso edema della testa del nervo ottico
H47.4 Lesioni del chiasma ottico
H47.5 Lesioni di altre parti dei percorsi visivi
Malattie del tratto ottico, il nucleo a gomito e il campo della radiazione visiva
H47.6 Lesioni della regione corticale visiva
H47.7 Malattie non specificate delle vie ottiche

H48 * Lesioni dell'ottica [2] nervi e del tratto ottico in malattie classificate altrove

H48.0 * Atrofia del nervo ottico in malattie classificate in altre voci
Atrofia del nervo ottico nella sifilide tardiva (A52.1 +)
H48.1 * Neurite retrobulbare in malattie classificate altrove
Neurite retrobulbare con:
• Sifilide in ritardo (A52.1 +)
• infezione da meningococco (A39.8 +)
• sclerosi multipla (G35 +)
H48.8 * Altre lesioni del nervo ottico e delle vie visive in malattie classificate altrove

MALATTIE DEL MUSCOLO DEGLI OCCHI, DISTURBI DEL MOVIMENTO FRESCO DI OCCHI, ALLOGGIO E RIFRAZIONE
(H49-H52)

loading...

Esclusi: nistagmo e altri movimenti oculari involontari (H55)

Strabismo paralitico H49

Escluso: oftalmoplegia:
• interno (H52.5)
• intranucleare (H51.2)
• progressivo sopranucleare (G23.1)
H49.0 Paralisi del 3o nervo [oculomotore]
H49.1 Paralisi del 4o [blocco] nervo
H49.2 Paralisi del sesto nervo [abduttivo]
H49.3 oftalmoplegia completa (esterna)
H49.4 oftalmoplegia esterna progressiva
H49.8 Altro strabismo paralitico. Oftalmoplegia esterna NOS Sindrome di Kearns-Sayre
Strabismo paralitico H49.9, non specificato

H50 Altre forme di strabismo

H50.0 Strabismo convergente amichevole. Esotropia (alternata) (monoculare), eccetto intermittente
H50.1 Occhiolino divergente e amichevole. Exotropia (alternata) (monoculare), eccetto intermittente
H50.2 Occhiolino verticale
H50.3 Eterotropo intermittente
intermittente:
• esotropia>
• exotropia> alternante (monoculare)
H50.4 Eterore eterotropia non specificata. Strabismo amichevole
Cyclotropia. Hypertropia. Idrotropi. Mikrotropiya. Sindrome di Monofix
H50.5 Eteroforia. Eteroforia alternata Esophoria. exophoria
H50.6 Strabismo meccanico. Sindrome della capsula marrone. Cross-eye a causa di aderenze
Traumatico che limita l'elasticità dei muscoli oculari
H50.8 Altri tipi specificati di strabismo. Sindrome di Duane
H50.9 Squint non specificato

H51 Altri disturbi del movimento oculare amichevole

H51.0 Paralisi dell'occhio
H51.1 Mancanza di convergenza [convergenza insufficiente ed eccessiva]
Oftalmoplegia intranucleare H51.2
H51.8 Altri disturbi specifici del movimento oculare amichevole
H51.9 Violazione di movimenti oculari amichevoli, non specificati

H52 Disturbi di rifrazione e accomodazione

Hyperopia H52.0
H52.1 Miopia
Escluso: miopia maligna (H44.2)
H52.2 Astigmatismo
H52.3 Anisometropia e aniseikonia
H52.4 Presbiopia
H52.5 Disturbi negli alloggi
Oftalmoplegia interna (completa) (totale)
paresi>
Spasmo> Alloggio
H52.6 Altri disturbi refrattivi
H52.7 Violazione della rifrazione, non specificata

Disturbi e disturbi visivi (H53-H54)

loading...

H53 Compromissione della vista

Ambliopia H53.0 dovuta all'anopia
Ambliopia dovuta a:
• anisometropia
• privazione visiva
• strabismo
H53.1 Disturbi visivi soggettivi
Astenopia. Cecità al giorno Day-cecità. Metomorfopsiya. Fotofobia. Scotoma atriale. Perdita improvvisa di visione
Anelli arcobaleno visivo
Escluse: allucinazioni visive (R44.1)
H53.2 Diplopia. Raddoppio dell'immagine
H53.3 Altri disturbi della visione binoculare. Mancata corrispondenza dell'immagine sulla retina
Unione di immagini con difetto stereoscopico. Percezione visiva simultanea senza fusione di immagini
Depressione visione binoculare
H53.4 Difetti del campo visivo. Punto cieco esteso. Restringimento generalizzato del campo visivo
Hemionopsia (a differenza) (stesso nome). Anopia del quadrante
scotoma:
• arcuato
• Bjerrum
• centrale
• a forma di anello
H53.5 Anomalie della visione a colori. Acromatopsia. Carenza acquisita della visione dei colori. Daltonismo
Deuteranomalopia. Deuteranopia. Protanomaliya. Protanopia. Tritanomaliya. acyanopsia
Eliminato: cecità quotidiana (H53.1)
H53.6 Cecità notturna

Escluso: a causa di carenza di vitamina A (E50.5)

H53.8 Altri disturbi della visione

Disturbo visivo H53.9, non specificato

H54 Cecità e ipovisione

Nota • Per definire le categorie di minorazioni visive, vedere • la seguente tabella.
Escluso: cecità transitoria (G45.3)
H54.0 Cecità in entrambi gli occhi. Compromissione visiva della categoria 3, 4, 5 di entrambi gli occhi
H54.1 Cecità di un occhio, visione ridotta dell'altro occhio
Compromissione della vista di categoria 3, 4, 5 di un occhio e categoria 1 o 2 dell'altro occhio
H54.2 Visione ridotta in entrambi gli occhi. Compromissione visiva della categoria 1 o 2 di entrambi gli occhi
H54.3 Perdita visiva indefinita in entrambi gli occhi. Compromissione visiva della categoria 9 di entrambi gli occhi
H54.4 Cecità di un occhio. Compromissione visiva della categoria 3, 4, 5 di un occhio [acuità visiva normale dell'altro occhio]
H54.5 Visione ridotta di un occhio. Compromissione visiva della categoria 1 o 2 di un occhio [acuità visiva normale dell'altro occhio]
H54.6 Perdita di visione incerta di un occhio. Compromissione visiva della categoria 9 di un occhio [acuità visiva normale dell'altro occhio]
H54.7 Perdita di visione non specificata. Compromissione visiva della categoria 9 NOS
Nota • La seguente tabella fornisce una classificazione del grado di danno visivo raccomandato
Gruppo scientifico dell'OMS per la prevenzione della cecità, Ginevra, 6-10 novembre 1972 • (WHO Technical Report Series, N518, 1974).
Il termine "visione ridotta" nella categoria H54 copre le categorie 1 e 2 della tabella, il termine "cecità" si riferisce alle categorie 3, 4 e 5, e il termine "perdita di visione non specificata" si riferisce alla categoria 9. Se prendiamo in considerazione anche i limiti del campo visivo, i pazienti con un campo visivo di non più di 10 gradi, ma più di 5 gradi attorno all'asse visivo centrale, dovrebbe essere classificato come categoria 3, e i pazienti con un campo visivo di non più di 5 gradi intorno all'asse centrale dovrebbero rientrare nella categoria 4, anche se l'acuità visiva centrale non è rotto.

Categoria Acuità visiva con la massima correzione possibile
indicatore minimo dell'indicatore visivo del danno visivo
meno di o più di
1 6/18 6/60
3/10 (0,3) 1/10 (0,1)
20/70 20/200

2 6/60 3/60
1/10 (0,1) 1/20 (0,5)
20/200 20/400

3 3/60 1/60 (contando le dita
a una distanza di 1 m)
1/20 (0.05) 1/50 (0.02)
20/400 5/300 (20/1200)

4 1/60 (contando le dita
ad una distanza di 1m) Sensazione di luce
1/50 (0,02)
5/300
5 Mancanza di sensazione di luce
9 Non specificato o non specificato

ALTRE MALATTIE DELL'OCCHIO E IL SUO APPARECCHIO AGGIUNTIVO (H55-H59)

loading...

H55 Nistagmo e altri movimenti oculari involontari.

nistagmo:
• NIS
• congenito
• come risultato della privazione visiva
• frammentato
• latente

H57 Altre malattie dell'occhio e degli annessi

H57.0 Anomalie della funzione pupillare
H57.1 Dolore oculare
H57.8 Altre malattie non specificate degli occhi e degli annessi
H57.9 Perturbazione dell'occhio e annessi, non specificato

H58 * Altre lesioni dell'occhio e sua appendice in malattie classificate altrove

H58.0 * Anomalie della funzione pupillare in malattie classificate in altre voci
Fenomeno o allievo di Argyll Robertson sifilide (A52.1 +)
H58.1 * Compromissione della vista in malattie classificate altrove
H58.8 * Altri disturbi dell'occhio e annessi in malattie classificate altrove
Oculopatia sifilitica di NKDR:
• congenito
• early (A50.0 +)
• tardi (A50.3 +)
• precoce (secondario) (A51.4 +)
• tardi (A52.7 +)

H59 Danneggiamento degli occhi e annessi dopo le procedure mediche

Escluso: complicazione meccanica da:
• lente intraoculare (T85.2)
• altri dispositivi protesici oftalmici, impianto
e innesto (T85.3)
pseudofachia (Z96.1)
Sindrome vitrea H59.0 dopo chirurgia catastrofica
H59.8 Altre lesioni dell'occhio e annessi dopo le procedure mediche
Cicatrici corioretiniche dopo l'intervento chirurgico per il distacco della retina
H59.9 Danneggiamento dell'occhio e annessi dopo procedure mediche, non specificato

La comparsa di orzo sull'occhio - non una ragione per il panico. Cosa fare con l'infiammazione, in primo luogo?

loading...

Stai visualizzando la sezione Orzo.

L'orzo (nome medico - hordeolum) è una malattia acuta infettiva degli occhi di eziologia batterica.

È caratterizzato da infiammazione del follicolo pilifero o ghiandola sebacea con la formazione di un ascesso purulento.

I sintomi della malattia dell'occhio

loading...

L'orzo ha solitamente manifestazioni luminose tipiche. Molto spesso, i pazienti si lamentano dei seguenti sintomi:

  • gonfiore;
  • formazione di un ascesso con contenuto giallo;
  • dolore quando lampeggia, toccando l'occhio affetto;
  • marcata iperemia della palpebra e dei tessuti circostanti;
  • lacrimazione costante;
  • sensazione di bruciore e sabbia;
  • fotofobia;
  • forte prurito.

Codice della malattia ICD-10

loading...

Nella classificazione internazionale delle malattie, alla revisione della decima malattia è assegnato il codice H00.

specie

loading...

L'orzo può essere diviso in base alla posizione esterna e interna. Se l'orzo è esterno, si forma un ascesso sul lato esterno della palpebra. L'orzo esterno non causa forti dolori e quando viene toccato si sente caldo e facile da pulsare.

Come medicalmente chiamato orzo interno

La posizione interna (all'interno della palpebra o nell'angolo dell'occhio) è considerata sfavorevole, poiché l'ulcera non è visibile a meno che la palpebra non sia spenta.

L'orzo all'interno della palpebra o nell'angolo dell'occhio è caratterizzato da una lenta progressione, che spesso porta a difficoltà nella diagnosi.

Scientificamente si chiama meybomit. Il meybomite non trattato è pieno di complicazioni.

Può apparire un ascesso sia a sinistra che a destra

Nella maggior parte dei casi, con la versione standard della malattia, si forma un ascesso su un occhio. Tuttavia, a volte entrambi gli organi visivi sono coinvolti nel processo e allo stesso tempo compaiono diversi elementi infiammatori.

Caratteristiche del palcoscenico

loading...

Se il trattamento dell'orzo è ritardato, è possibile la progressione dei seguenti sintomi:

  • aumento dei linfonodi periferici;
  • febbre;
  • intossicazione generale (stanchezza, debolezza, sonnolenza);
  • mal di testa.

Durante la vita di una persona si trova di fronte a una patologia non più di 1-2 volte. Recidive permanenti sono raramente osservate.

Cause di infiammazione della palpebra

loading...

La causa principale di orzo è l'infezione. Nel 97% dei casi, la malattia è provocata da Staphylococcus aureus, che fa parte della normale microflora della pelle e delle mucose di una persona e non causa quasi mai problemi. Ma il blocco della ghiandola sebacea e del follicolo pilifero crea un terreno fertile per un'infezione da stafilococco.

Inoltre, ci sono una serie di fattori che aumentano il rischio di ammalarsi di orzo. Questi includono:

  • Scarsa igiene Il lavaggio raro delle mani e del viso porta all'accumulo di microrganismi patogeni che cadono sulla membrana mucosa vulnerabile dell'occhio e sulla pelle delicata della palpebra.
  • Mancanza di sonno Una persona ha bisogno di almeno 7-8 ore di sonno al giorno. Con meno sonno, si osserva l'essiccazione della mucosa dell'occhio e delle palpebre, il che lo rende sensibile alle malattie infettive.
  • Cibo cattivo Mangiare cibi con un alto contenuto di carboidrati e una piccola quantità di proteine ​​animali porta a una carenza di ferro latente e, di conseguenza, a una diminuzione dell'immunità generale e locale.
  • La presenza di altre malattie infiammatorie dell'occhio. Blefarite e cheratite aumentano il rischio di orzo, contribuiscono all'adesione di infezioni batteriche.
  • Immunodeficienze primarie e secondarie. Un numero insufficiente di immunoglobuline e cellule CD riduce anche la resistenza complessiva dell'organismo.
  • Contatto con un paziente infetto L'orzo è una malattia contagiosa trasmessa da persona a persona, quindi l'uso di biancheria da letto e articoli per l'igiene è più probabile che porti a infezioni.

È importante! La malattia con la stessa frequenza si verifica in individui di qualsiasi età e sesso, quindi questi fattori non possono essere chiamati significativi nella patogenesi dell'orzo.

trattamento

loading...

Nei casi lievi, l'orzo è completamente risolto da solo entro 7-10 giorni dal momento in cui compaiono i primi sintomi. Per ottenere i massimi risultati ed escludere ulteriori ricadute applicare un approccio integrato.

I metodi di trattamento più efficaci sono:

  • igiene oculistica puntuale;
  • terapia antibiotica;
  • intervento chirurgico

impacchi

La base del trattamento dell'orzo - impacchi caldi. Non solo puliscono gli occhi dell'inquinamento e delle croste purulente, ma aiutano anche ad eliminare l'infiammazione e il pus.

Garza o benda sterili vengono bagnate con acqua calda e applicate sulla zona interessata. Mantieni compressa per almeno 5 minuti. Questa procedura viene ripetuta 4-5 volte al giorno per diversi giorni prima dell'inizio del miglioramento.

È importante! Per mantenere l'igiene al momento del trattamento, astenersi dal trucco, indossare lenti a contatto.

Agenti antibatterici

Il trattamento antibatterico viene utilizzato quando i metodi igienici non producono risultati. Le indicazioni per la cura antibatterica sono:

  • la presenza di concomitanti malattie agli occhi infiammatorie;
  • danno bilaterale;
  • ulcere multiple.

Foto 1. Unguento di eritromicina per uso esterno, 15 g, produttore - Sintesi.

Agenti antimicrobici efficaci includono:

  • eritromicina;
  • amoxicillina;
  • Cloramfenicolo.

Metodi chirurgici

L'intervento chirurgico viene applicato come misura estrema quando altri metodi non sono stati efficaci. Esistono due metodi principali di trattamento chirurgico dell'orzo: dissezione e rimozione.

Nel primo caso, il chirurgo apre l'ascesso con un ago speciale in modo che il suo contenuto esca all'esterno.

Se questa procedura non ha funzionato, viene eseguita la rimozione chirurgica dell'ascesso con un bisturi. Per fare questo, praticare piccole incisioni attorno alla capsula, eliminare tutti i contenuti purulenti e quindi suturare.

L'orzo rimosso può essere inviato per esame istologico per escludere il cancro (ad esempio il melanoma).

È importante! L'auto-apertura dell'ascesso è vietata, poiché porta alla diffusione dell'infezione nei tessuti vicini e può provocare l'ingresso di batteri nella circolazione sistemica.

complicazioni

L'orzo è una malattia relativamente sicura che può risolversi da sola. Tuttavia, un piccolo numero di pazienti sviluppa complicanze. Il più comune di questi è il calazio.

Si tratta di una capsula densa con un nido di infiammazione cronica all'interno. Il calazio non è pericoloso, ma molti pazienti lo considerano un grave difetto estetico. La neoplasia viene rimossa mediante trattamento laser.

Foto 2. Halyazion è un sigillo sulla palpebra superiore con infiammazione al suo interno.

Una complicazione meno comune, ma molto più pericolosa di orzo è l'infiammazione purulenta sotto il nome scientifico di phlegmon dell'orbita. Si sviluppa sia a causa della consegna tardiva delle cure mediche, sia a causa di tentativi infruttuosi da parte del paziente di aprire l'ascesso per conto proprio. L'infezione persiste nell'ascesso, si diffonde al tessuto dell'orbita, che porta alla perdita della vista e alla limitazione del movimento del bulbo oculare.

È importante! La meningite e la sepsi sono le complicanze più gravi dell'orzo. Derivano dall'ingresso di un agente infettivo nella circolazione sistemica.

prevenzione

Per la prevenzione dell'orzo, è sufficiente osservare semplici precauzioni:

  • lavaggio regolare delle mani con sapone;
  • utilizzare solo cosmetici di alta qualità per gli occhi;
  • evitare sporcizia, polvere;
  • cura meticolosa per le lenti a contatto;
  • una corretta alimentazione regolare;
  • regolari controlli di routine da parte di un medico generico;
  • mantenere uno stile di vita sano ed evitare cattive abitudini;
  • Utilizzare solo biancheria da letto e articoli per l'igiene personale.

Video utile

Guarda il video, che fornisce una descrizione dettagliata dell'orzo e dei suoi metodi di trattamento.

Se la malattia viene ancora e ancora?

Sebbene l'orzo raramente ricorra, alcuni pazienti lo incontrano ancora e ancora, rompendo le soglie negli ambulatori oftalmologici alla ricerca di un trattamento efficace. Il costante ritorno della malattia può indicare malattie croniche latenti.

Carenza di ferro, immunodeficienza, diabete, carenza di vitamine, dislipidemia, seborrea e molte altre patologie sono mascherate come semplice orzo. Per identificare le vere cause della ricaduta, il medico prescrive un esame clinico.

Articolo Successivo

Effetti ittero