Classificazione internazionale delle malattie Decima revisione dell'ICD-10 (adottata dalla 43a Assemblea mondiale della sanità)

Metastasi

ICD-10
Sintesi basata sulla classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi di salute connessi, 10a revisione adottata dalla 43a Assemblea mondiale della sanità

GARANZIA:

Vedere le informazioni sui titoli aggiunti e esclusi e sottotitoli dell'ICD-10 (in conformità con gli aggiornamenti dell'OMS dal 1996 al 2012), inviati con lettera del Ministero della Sanità della Federazione Russa del 5 dicembre 2014 N 13-2 / 1664

Vedere le Istruzioni per l'uso dell'ICD-10, approvate dal Ministero della Sanità della Federazione Russa il 25 maggio 1998 N 2000 / 52-98

Classificazione internazionale delle malattie Decima revisione dell'ICD-10 (adottata dalla 43a Assemblea mondiale della sanità)

Il testo della classificazione è basato su un libro pubblicato dalla casa editrice "Medicina" per conto del Ministero della salute e dell'industria medica della Federazione russa, a cui l'OMS ha affidato la pubblicazione di questa pubblicazione in russo

Il testo della classificazione è fornito dall'Istituto di Igiene Sociale, Economia e Gestione della Salute. N. A. RAMS Semashko

Classificazione statistica internazionale di malattie e problemi legati alla salute. 10a revisione

Traduzione russa dell'ICD-10, modificata dall'OMS nel 1996-2016.

Contiene una traduzione delle modifiche e la classificazione dei codici di malattia aggiunti alla versione in lingua inglese (nel 2018 è pertinente la versione in lingua inglese del 2016).

Visualizza le classificazioni utilizzando la gerarchia a discesa delle classi di malattia nella colonna di sinistra (sugli smartphone - nella parte inferiore della pagina). Oppure usa la ricerca per testo o codice malattia (facendo clic sull'icona di ricerca nell'angolo in alto a destra della pagina).

Storia dell'ICD

La prima classificazione fu adottata nel 1893 dall'International Statistical Institute sotto il titolo di "Elenco internazionale delle cause di morte".

Dopo la creazione dell'Organizzazione mondiale della sanità nel 1948, l'ICD è stato trasferito all'organizzazione. Sin dal suo inizio, l'OMS ha pubblicato la versione 6 (ICD-6), che per la prima volta ha incluso non solo le cause di morte, ma anche le malattie.

Le regole dell'OMS del 1967 stabiliscono che gli Stati membri utilizzano l'ultima revisione della classificazione internazionale per raccogliere ed elaborare statistiche sulla mortalità e la morbilità.

L'ICD è stato rivisto e pubblicato più volte in una serie di pubblicazioni che riflettono i cambiamenti della medicina nel tempo.

L'ultima versione (10a revisione) è stata approvata dalla 43a Assemblea Mondiale della Sanità nel maggio 1990. Usato da più di 100 paesi del mondo.

Sul territorio della Russia, l'ICD-10 è stato introdotto nella pratica sanitaria nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170 e adottato come un documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause di ricorso alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause di morte.

Classificazione internazionale delle malattie, 10a revisione (ICD-10)

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione (ICD-11) è pianificato dall'OMS in 2017 2018.

Classificazione internazionale delle malattie, 10a revisione (ICD-10)

La directory elettronica ICD-10. 1990-2018. Codici di diagnosi, ricerca per codice e nome della malattia.

Elenco di ICD-10:

ICD-10 - Classificazione internazionale delle malattie della decima revisione.
Nome completo: Classificazione statistica internazionale delle malattie e problemi relativi alla salute.

Codici di malattia ICD-10

ICD-10 contiene 21 classi di malattie. I codici U00-U49 e U50-U99 costituiscono la 22a classe e sono utilizzati per la designazione temporanea e per scopi di ricerca (non presentati sul nostro sito Web).

  1. A00-B99 - Alcune malattie infettive e parassitarie
    Contiene 21 blocchi
    Incluso: malattie, generalmente considerate trasmissibili o trasmissibili
    Escluso: vettore o sospetto portatore di patogeni infettivi (Z22.-), alcune infezioni localizzate - vedere le classi relative a sistemi di organi, malattie infettive e parassitarie che complicano la gravidanza, il parto e il periodo postparto (eccetto il tetano ostetrico e il virus dell'immunodeficienza umana) [HIV] (O98.-) malattie infettive e parassitarie caratteristiche del periodo perinatale (ad eccezione del tetano perinatale, della sifilide congenita, dell'infezione gonococcica perinatale uu e la malattia perinatale causata dal virus dell'immunodeficienza umana [HIV] (P35-P39) influenza e altre infezioni respiratorie acute (J00- J22)
  2. C00-D48 - Neoplasma
    Contiene 4 blocchi
  3. D50-D89 - Malattie del sangue, degli organi che formano il sangue e di alcuni disturbi che coinvolgono il meccanismo immunitario
    Contiene 6 blocchi
    Escluse: malattie autoimmuni (sistemico) SAI (M35.9) alcune condizioni che si verificano nelle complicanze del periodo perinatale (P00-P96) della gravidanza, parto e periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) endocrine malattie, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90), una malattia causata dalla lesione del virus dell'immunodeficienza umana [HIV] (B20-B24), dall'avvelenamento e da alcune altre conseguenze delle cause esterne (S00-T98) dei sintomi del neoplasma (C00-D48), segni e deviazioni dalla norma, rivelati durante il Kli studi scientifici e di laboratorio non classificati altrove (R00-R99)
  4. E00-E90 - Malattie del sistema endocrino, disturbi alimentari e disturbi metabolici
    Contiene 8 blocchi
    Esclusi: complicanze della gravidanza, parto e sintomi del periodo postpartum (O00-O99), segni e deviazioni dalla norma identificati in studi clinici e di laboratorio, non classificati altrove (R00-R99), disturbi transienti endocrini e metabolici specifici del feto e neonato (P70-P74)
  5. F00-F99 - Disturbi mentali e comportamentali
    Contiene 11 blocchi
    Incluso: compromissione dello sviluppo psicologico
    Esclusi: sintomi, deviazioni dalla norma, identificati in studi clinici e di laboratorio, non classificati altrove (R00-R99)
  6. G00-G99 - Malattie del sistema nervoso
    Contiene 11 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-099), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99)
  7. H00-H59 - Malattie dell'occhio e degli annessi
    Contiene 11 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99)
  8. H60-H95 - Malattie dell'orecchio e processo mastoideo
    Contiene 4 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99)
  9. I00-I99 - Malattie del sistema circolatorio
    Contiene 10 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99) del tessuto connettivo sistemiche (M30-M36) transitori attacchi ischemici cerebrali e sindromi correlate (G45.-)
  10. J00-J99 - Malattie respiratorie
    Contiene 10 blocchi
  11. K00-K93 - Malattie dell'apparato digerente
    Contiene 10 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99)
  12. L00-L99 - Malattie della pelle e del tessuto sottocutaneo
    Contiene 8 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si verificano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, parto e il periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disturbi del comportamento alimentare e disturbi del metabolismo (E00-E90) lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze di cause esterne (S00-T98) reticolopatie lipomelanotiche (I89.8) tumori (C00-D48) sintomi, segni e anomalie identificati con clinicamente e risultati di laboratorio, non classificati altrove (R00-R99) del tessuto connettivo sistemiche (M30-M36)
  13. M00-M99 - Malattie dell'apparato muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo
    Contiene 6 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si verificano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune sindrome da compressione infettiva e parassitaria (A00-B99) (T79.6), complicanze della gravidanza, parto e anomalie congenite, deformazioni e disturbi cromosomici del periodo post-partum (O00-O99) (Q00-Q99) malattie del sistema endocrino, disturbi del metabolismo alimentare e disturbi del metabolismo (E00-E90), avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) del neoplasma (C00-D48) sintomi, segni e deviazioni dalla norma, identificati con clinici e laboratori alla ricerca di, non classificati altrove (R00-R99)
  14. N00-N99 - Malattie urogenitali
    Contiene 11 blocchi
    Escluse: alcune condizioni che si manifestano nel periodo perinatale (P00-P96), alcune complicanze infettive e parassitarie (A00-B99) della gravidanza, del parto e del periodo postpartum (O00-O99), anomalie congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche (Q00-Q99) delle malattie endocrine sistemi, disordini alimentari e disordini metabolici (E00-E90) di lesioni, avvelenamento e alcune altre conseguenze dell'esposizione a cause esterne (S00-T98) dei sintomi, segni e deviazioni dalla neoplasia (C00-D48) della norma rilevati negli studi clinici e di laboratoriolassifitsirovannye altrove (R00-R99)
  15. O00-O99 - Gravidanza, parto e periodo postparto
    Contiene 8 blocchi
    Escluse: malattia causata da lesioni da virus dell'immunodeficienza umana [HIV] (B20-B24), avvelenamento e altre conseguenze di fattori esterni (S00-T98), disturbi mentali e disturbi comportamentali associati al periodo postpartum (F53.-) tetano ostetrico (A34) necrosi postpartum della ghiandola pituitaria (E23.0) monitoraggio del percorso post-partum osteomalacia (M83.0) :. gravidanza in donne ad alto rischio (Z35.-). gravidanza normale (Z34.-)
  16. P00-P96 - Alcune condizioni che si verificano nel periodo perinatale
    Contiene 10 blocchi
    Incluso: violazioni che si verificano nel periodo perinatale, anche se la morte o la malattia si verifica più tardi
  17. Q00-Q99 - Malformazioni congenite, deformazioni e anomalie cromosomiche
    Contiene 11 blocchi
    Esclusi: disordini metabolici congeniti (E70-E90)
  18. R00-R99 - Sintomi, segni e deviazioni dalla norma identificati negli studi clinici e di laboratorio, non classificati in altre rubriche
    Contiene 13 blocchi
  19. S00-T98 - Lesioni, avvelenamenti e alcuni altri effetti di cause esterne
    Contiene 21 blocchi
    Escluso: danno alla nascita (P10-P15) Lesione ostetrica (O70-O71)
  20. V01-Y98 - Cause esterne di morbilità e mortalità
    Contiene 9 blocchi
  21. Z00-Z99 - Fattori che influenzano la salute della popolazione e il trattamento negli istituti di assistenza sanitaria
    Contiene 7 blocchi

La diagnosi nella classificazione è rappresentata da un codice e un nome. I codici sono costruiti usando la codifica alfanumerica. Il primo carattere nel codice di diagnosi è la lettera (A - Y), che corrisponde a una particolare classe. Le lettere D e H sono usate in diverse classi. La lettera U non viene utilizzata (lasciata in riserva). Le classi sono suddivise in blocchi di rubriche che descrivono malattie "omogenee" e nosologia. Ulteriori blocchi sono suddivisi in titoli a tre cifre e sottotitoli di quattro cifre. Pertanto, i codici di diagnosi finali ci permettono di caratterizzare con precisione una particolare malattia.

I codici di ICD-10 sono attivamente utilizzati nella medicina russa. Il congedo per malattia elenca il codice diagnostico, che può essere trovato nella versione elettronica della classificazione sul nostro sito Web o su risorse simili di terze parti. Il nostro sito contiene una comoda navigazione e commenti a classi e titoli di ICD-10. Per passare rapidamente alla descrizione del codice di diagnosi di interesse, utilizzare il modulo di ricerca.

Il sito contiene informazioni sulla classificazione delle informazioni per il 2018 basate sui codici esclusi e aggiunti secondo la lettera del ministero della Sanità della Russia alle autorità esecutive della Federazione russa nel campo della salute e un elenco di errori di battitura e di correzione proposti dall'Organizzazione mondiale della sanità.

Cos'è l'ICD-10?

ICD-10 - Classificazione internazionale delle malattie della decima revisione. È un documento normativo con la classificazione statistica generalmente accettata delle diagnosi mediche, utilizzata nell'assistenza sanitaria per unificare gli approcci metodologici e la comparabilità internazionale dei materiali. Sviluppato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). La dicitura "Decima revisione" si riferisce alla decima versione (decima edizione) del documento dalla sua creazione (1893). La decima revisione ICD è attualmente in vigore, adottata nel 1990 dall'Assemblea mondiale della sanità a Ginevra, tradotta in 43 lingue e utilizzata in 117 paesi.

In Russia, la sigla e il nome della classificazione sono usati in russo:

Obiettivi e obiettivi dell'ICD

Lo scopo della classificazione internazionale delle malattie è fornire opportunità per la sistematizzazione di conoscenze e dati sulla mortalità e la morbilità in diversi paesi in tempi diversi. L'ICD consente di ridurre le formulazioni verbali delle diagnosi di malattie e dei problemi relativi alla salute ai codici, che unifica il processo di accumulazione, archiviazione, analisi, interpretazione e confronto dei dati.

La classificazione internazionale delle malattie risolve il problema della generalizzazione e della classificazione delle malattie a livello internazionale. L'ICD è una classificazione diagnostica standard internazionale che viene utilizzata per compilare statistiche sulla mortalità e la morbilità nei paesi che hanno adottato l'ICD. L'ICD è utilizzato per scopi medici ed epidemiologici, per garantire la qualità dei servizi medici.

I moderni sistemi di informazione medica, i sistemi di raccolta e trasmissione dei dati medici utilizzano i codici ICD per migliorare l'affidabilità, fornire praticità e gestire l'assistenza sanitaria.

L'ICD-10 è usato nel lavoro delle istituzioni mediche in Russia. Nella preparazione della decima revisione dell'ICD, hanno preso parte anche medici russi.

Storia della creazione e revisione dell'ICD

I tentativi di riunire i nomi di tutte le malattie, razionalizzarli, riassumere i gruppi erano ancora nel XVIII secolo. Un contributo speciale è stato dato da Francois Boselier de Lacroix (Francia). William Farr (Inghilterra, XIX secolo), che descrisse i principi della costruzione di una classificazione unificata, prestò grande attenzione al problema della generalizzazione delle malattie. Il problema è stato discusso più attivamente, la comprensione della necessità di classificazione è cresciuta.

La prima classificazione delle cause di morte, applicabile a livello internazionale, fu adottata a Parigi nel 1855 dall'International Statistical Congress. È stato costruito sulla base di due elenchi di malattie, compilati su principi diversi, dal dott. William Farr e dal dott. Mark d'Espin. Negli anni successivi (1864, 1874, 1880, 1886), la classificazione fu rivista - aggiunte e cambiamenti furono fatti.

Nel 1893, la classificazione di Bertillon con il nome di Jacques Bertillon (Francia) fu adottata a Chicago, che portò alla preparazione della classificazione. E 'stato anche chiamato l'elenco internazionale delle cause di morte. Ha segnato l'inizio della classificazione, che ora è conosciuta come la classificazione internazionale delle malattie (ICD). Dal 1893, la classificazione è stata rivista circa una volta ogni 10 anni. Attualmente è in vigore la classificazione della decima versione. È stato approvato dalla Conferenza internazionale sulla decima revisione dell'IBC nel 1989 e adottato nel maggio 1990 dalla Quarantatreesima sessione dell'Assemblea mondiale della sanità. È entrato in uso negli Stati membri dell'OMS dal 1994, dal 1999 in Russia. L'output di ICD-11 viene posticipato, ma il lavoro sulla sua preparazione è in corso. Si prevede che l'ICB adotterà l'undicesima revisione nel 2016-2017.

La preparazione della versione russa dell'ICD-10 consisteva nell'elaborare una classificazione basata sui termini diagnostici dell'OMS, ma adattata alle pratiche di lavoro delle istituzioni mediche in Russia. Il Centro di Mosca per la classificazione internazionale delle malattie, in collaborazione con l'OMS, ha partecipato all'adattamento del documento internazionale. La formazione ha tenuto conto dell'esperienza degli specialisti dei grandi istituti clinici del paese, le proposte sono state espresse dagli specialisti del Ministero della Salute. La versione cartacea russa dell'ICD-10 è il risultato del duro lavoro di accademici, medici e candidati di scienze mediche.

Partecipato alla preparazione
• Accademici di RAMS: I.I. Dedov, V.A. Nasonova, D.S. Sarkisov, Yu.K. Skripkin, E.I. Chazov, V.I. Chissov;
• Membri corrispondenti della RAMS: G.I. Vorobev, E.A. Luzhnikov, V.N. Serov, V.K. Ovcharov;
• Medici di Scienze Mediche: VG Goryunov, B.A. Kazakovtsev, N.V. Kornilov, V.S. Melentiev, A.A. Priymak, D.I. Tarasov, M.S. Turyanov, A.M. Yuzhakov, N.N. Yahno, O.N. Baleva, P.V. Novikov;
• Candidati di medicina: ON Belova, MD Speransky, M.V. Maximov.

Contenuto ICD-10

La classificazione è un documento normativo, che consiste di tre volumi. Nell'edizione russa di ICD-10 il volume 1 consiste di due parti.

Volume 1. Liste speciali per lo sviluppo statistico

  • Parte 1.
    • Prefazione all'edizione russa
    • introduzione
    • grazie
    • Centri collaborativi dell'OMS per la classificazione delle malattie
    • Rapporto della conferenza internazionale sulla decima revisione
    • Elenco di titoli a tre cifre
    • Un elenco completo di titoli a tre cifre e sottotitoli di quattro cifre e il loro contenuto. Le classi da I a XIII.
  • Parte 2.
    • Un elenco completo di titoli a tre cifre e sottotitoli di quattro cifre e il loro contenuto. Classi dal XIV al XXI.
    • Morfologia del neoplasma
    • Liste di controllo speciali per lo sviluppo statistico di dati relativi alla mortalità e alla morbilità
    • definire
    • Disposizioni relative alla nomenclatura

Volume 2. Raccolta di istruzioni per l'uso per gli utenti dell'ICD

  1. introduzione
  2. Descrizione della classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi di salute correlati
  3. Come usare ICD
  4. Regole e istruzioni per codificare la mortalità e la morbilità
  5. Presentazione delle statistiche
  6. La storia dello sviluppo dell'ICD

Volume 3. Indice alfabetico alla classificazione

  • Prefazione all'edizione russa
  • introduzione
  • Costruzione generale del puntatore
  • Convenzioni utilizzate nell'indice
  • Sezione I. Indice alfabetico di malattie e lesioni per loro natura
  • Sezione II. Cause esterne di lesioni
  • Sezione III. Tabella di farmaci e prodotti chimici

Il nostro sito contiene una versione online di un frammento dell'edizione russa dell'ICD-10, che include un elenco di classi, blocchi, intestazioni a tre cifre, sottotitoli di quattro cifre e il loro contenuto. Inoltre dal nostro sito è possibile scaricare la versione elettronica dell'edizione russa dell'ICD-10 in vari formati.

Struttura di classificazione

L'intero documento ICD-10 include un'introduzione, una classificazione, istruzioni per il completamento del certificato di mortalità perinatale, definizioni normative, disposizioni sulla nomenclatura e altre sezioni. Descriviamo la struttura e i principi della classificazione.

Nella classificazione dell'ICD-10, le statistiche sono raggruppate nei seguenti gruppi:

  • malattie epidemiche;
  • malattie costituzionali o comuni;
  • malattie locali raggruppate per posizione anatomica;
  • malattie dello sviluppo;
  • lesioni.

La classificazione ha una struttura gerarchica a quattro livelli. La classificazione dei record ha codici e trascrizione verbale. La classificazione utilizza un sistema di codifica alfanumerico. I codici di struttura e classificazione sono i seguenti:

classi

Solo 21 anni.
Il codice di ogni classe è una coppia di codici che definiscono l'intervallo di codici inclusi nella classe.
Il codice di classe è presentato nella forma: lettera + due numeri - lettera + due numeri. Ad esempio: A00-B99, C00-D48, K00-K93.

Blocca le intestazioni

Le classi ICD-10 sono divise in blocchi omogenei. Codice a blocchi sotto forma di una lettera + due cifre o attraverso un'indicazione dell'intervallo. Ad esempio: B99, C00-C97, K00-K14.

Titoli a tre cifre

Visualizza codice: lettera + due numeri. Ad esempio: C02, K00.

Sottotitoli a quattro cifre

Codice sottocategoria nella forma: lettera + due numeri. figura. Il codice utilizza il punto dopo il quale è presente una cifra che specifica la malattia per un'intestazione a tre cifre. Ad esempio: C02.1, K00.3.

Esempio generale Consideriamo in dettaglio la catena H60-H95 H80-H83 H80 H80.2

ICD-10

Classificazione internazionale delle malattie

La classificazione delle malattie può essere definita come un sistema di rubriche, in cui sono inclusi stati patologici separati in base a determinati criteri stabiliti. Esistono molti assi possibili per costruire una classificazione e la scelta della posizione dipende da quale scopo devono essere raccolti i dati statistici. La classificazione statistica delle malattie dovrebbe comprendere un'ampia gamma di condizioni patologiche in un determinato numero di intestazioni. La decima revisione della Classificazione internazionale delle malattie e dei problemi di salute è l'ultima di una serie di revisioni della classificazione, formalizzata nel 1893 come classificazione di Bertilion o Elenco internazionale delle cause di morte. Una revisione dettagliata della storia dell'adozione della classificazione è riportata nel secondo volume (non sul sito). Dopo che il nome della Classificazione cominciò a riflettere il suo contenuto e scopo, e anche permesso di espandere progressivamente la sua struttura, includendo non solo le malattie e le caratteristiche, fu adottata la ben nota sigla - ICD (ICD-10). Nella classificazione moderna, gli stati patologici dovrebbero essere raggruppati in modo tale da garantirne la massima accettabilità se usati per scopi epidemiologici generali e per valutare la qualità dell'assistenza sanitaria Per ulteriori informazioni sul classificatore ICD-10

Data di pubblicazione nella banca dati 22/03/2010

Rilevanza del classificatore: decima revisione della classificazione internazionale delle malattie

Codici diagnostici per ICD 10: classi di malattie secondo il sistema internazionale

La classificazione internazionale delle malattie è il sistema di codifica generalmente accettato per le diagnosi mediche sviluppato dall'OMS. La classificazione comprende 21 sezioni, ciascuna delle quali contiene codici per malattie e condizioni patologiche. Il sistema ICD 10 è attualmente utilizzato nel sistema sanitario e funge da documento normativo.

Gruppi di malattie dell'ICD 10

La maggior parte del documento è dedicata alla descrizione delle diagnosi di malattie. A causa dell'applicazione della classificazione generale nel campo medico di diversi paesi, viene eseguito un calcolo statistico generale, vengono indicati il ​​grado di mortalità e l'incidenza di alcune malattie.

Malattie di ICD 10:

  • Lesioni infettive e parassitarie. Nel codice di classificazione contrassegnato con A00-B99. Il gruppo comprende malattie batteriche, tubercolosi, infezioni intestinali, infezioni sessualmente trasmissibili. La classe di malattie descritta include l'epatite di tipo virale, l'HIV, il danno da elminti al corpo.
  • Formazioni patologiche. Nella classe C00-D48 comprende diversi gruppi di patologie. Questi includono tumori benigni e maligni, neoplasie di natura incerta.
  • Disturbi del sangue Sotto il codice D50-D89, sono classificate le malattie associate a alterata composizione del sangue e disturbi immunitari. Questi includono anemia causata da malnutrizione, anemia aplastica e emolitica, malattie accompagnate da disturbi emorragici.

Pertanto, i codici diagnostici per ICD 10 sono un elemento della classificazione generale utilizzata in campo medico.

Altre malattie nell'ICD

La classificazione internazionale descrive una serie di malattie associate a disturbi del sistema escretore, lesioni della pelle, delle ossa e del tessuto muscolare. I gruppi di patologia presentati hanno la loro codifica nell'ICD.

Questi includono i seguenti:

  • Malattie della pelle Sotto i valori di L00-L99, le malattie della pelle e dei tessuti sottocutanei sono classificate. In particolare, il gruppo di malattie della pelle secondo l'ICD 10 comprende eczemi, licheni, dermatiti, malattie del tessuto sottocutaneo.

La classificazione internazionale delle diagnosi contiene codici per tutti i tipi di fenomeni patologici e processi che possono verificarsi nel corpo umano.

Patologia della gravidanza e parto in ICD

Nella classificazione dell'ICD 10, oltre alle malattie di alcuni gruppi di organi e sistemi, sono incluse le condizioni associate alla gravidanza, al parto. Processo patologico o non patologico nel periodo di gravidanza - una diagnosi medica, che viene di conseguenza annotata nella classificazione.

  • Patologia durante la gravidanza. Nella classificazione sono indicati i valori di codice O00-O99. Il gruppo comprende patologie che provocano aborto, malattie materne durante la gravidanza e complicazioni alla nascita.
  • Patologia perinatale. Includere disturbi associati a violazioni del processo di trasporto. Il gruppo comprende le conseguenze delle ferite durante il parto, le lesioni degli organi respiratori, il cuore, il sistema endocrino associato al parto e i disturbi digestivi del neonato. Nell'ICD, sono indicati con i valori P00-P96.
  • Malformazioni congenite. La classificazione è inclusa sotto il codice Q00-Q99. Il gruppo descrive anomalie genetiche e malattie dei sistemi di organi, deformità degli arti, anomalie cromosomiche.

Il sistema di diagnosi ICD 10 include diversi gruppi aggiuntivi. Questi includono procedure diagnostiche e chirurgiche (Z100), fattori e cause di maggiore incidenza di patologie individuali, tassi di mortalità (V01-V98), nonché un gruppo di fattori che influenzano la salute della popolazione e la frequenza di frequenza delle istituzioni mediche (Z00-Z99).

L'ICD 10 è un sistema di classificazione per le malattie adottato da un'organizzazione sanitaria internazionale per sistematizzare e standardizzare i dati sulle malattie in diversi paesi del mondo. Nell'ICD, i gruppi e le singole malattie sono indicati dai valori del codice. La classificazione delle diagnosi mediche contiene diversi gruppi relativi al decorso patologico della gravidanza, complicazioni generiche e postpartum, patologie congenite, procedure chirurgiche e diagnostiche.

Notato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per dircelo.

Info-Farm.RU

Prodotti farmaceutici, medicina, biologia

Elenco dei codici ICD-10

Questo articolo elenca i codici per la Decima revisione (versione 2007) della Classificazione statistica internazionale delle malattie e problemi di salute (noto come ICD-10 o ICD-10). Questi codici sono sviluppati dall'Organizzazione mondiale della sanità e sono di proprietà statale. Chi ha intenzione di emettere l'ICD dell'undicesima visione nel 2015.

Classificazione clinica e statistica delle malattie, sviluppata sulla base dell'ICD-10:

Codici diagnostici per ICD 10

Categoria: penna 10

La classificazione internazionale delle malattie è il sistema di codifica generalmente accettato per le diagnosi mediche sviluppato dall'OMS. La classificazione comprende 21 sezioni, ciascuna delle quali contiene codici per malattie e condizioni patologiche. Il sistema ICD 10 è attualmente utilizzato nel sistema sanitario e funge da documento normativo.

Gruppi di malattie secondo il sistema internazionale

La maggior parte del documento è dedicata alla descrizione delle diagnosi di malattie. A causa dell'applicazione della classificazione generale nel campo medico di diversi paesi, viene eseguito un calcolo statistico generale, vengono indicati il ​​grado di mortalità e l'incidenza di alcune malattie.

Malattie di ICD 10:

  • Lesioni infettive e parassitarie. Nel codice di classificazione contrassegnato con A00-B99. Il gruppo comprende malattie batteriche, tubercolosi, infezioni intestinali, infezioni sessualmente trasmissibili. La classe di malattie descritta include l'epatite di tipo virale, l'HIV, il danno da elminti al corpo.
  • Formazioni patologiche. Nella classe C00-D48 comprende diversi gruppi di patologie. Questi includono tumori benigni e maligni, neoplasie di natura incerta.
  • Disturbi del sangue Sotto il codice D50-D89, sono classificate le malattie associate a alterata composizione del sangue e disturbi immunitari. Questi includono anemia causata da malnutrizione, anemia aplastica e emolitica, malattie accompagnate da disturbi emorragici.
  • Malattie endocrine. Contrassegnato in ICD E00-E90. Il gruppo comprende lesioni della ghiandola tiroidea, diabete, malattie di altri organi endocrini. Sono incluse anche le malattie provocate da diete non salutari e dall'obesità.
  • Mentale. Nella classificazione sono indicati i codici F00-F99. Comprende tutti i gruppi di disturbi mentali, tra cui la schizofrenia, i disturbi affettivi, il ritardo mentale, i disturbi nevrotici e stressanti.
  • Nerve. Sotto i valori G00-G99, vengono descritte le diagnosi relative ai disturbi del sistema nervoso. Questi includono malattie infiammatorie del cervello, processi degenerativi del sistema nervoso centrale e danni ai singoli tessuti nervosi.
  • Malattie dell'orecchio e dell'occhio L'ICD è indicato dai codici H00-H95. Il primo gruppo comprende varie lesioni del bulbo oculare e dei suoi organi accessori: congiuntiva, palpebre, dotti lacrimali, muscoli oculari. Sono incluse anche le malattie dell'orecchio esterno, medio e interno.
  • Malattie del CAS. Sotto i valori I00-I99, vengono descritte le malattie del sistema circolatorio. In questa classe di diagnosi l'ICD 10 include malattie del cuore, vasi sanguigni. Il gruppo include anche violazioni dei vasi linfatici e dei nodi.
  • Patologia dell'apparato respiratorio. I codici di malattia sono J00-J99. La classe di malattie comprende infezioni respiratorie, tonsillite purulenta negli adulti, influenza, polmonite, lesioni del tratto respiratorio inferiore e superiore.
  • Malattie del tubo digerente. Nell'ICD sono indicati i codici K00-K93. Il gruppo include la patologia della cavità orale, dell'esofago, appendice. Malattie descritte degli organi addominali: stomaco, intestino, fegato, cistifellea.

Pertanto, i codici diagnostici per ICD 10 sono un elemento della classificazione generale utilizzata in campo medico.

Classi di malattie

La classificazione internazionale descrive una serie di malattie associate a disturbi del sistema escretore, lesioni della pelle, delle ossa e del tessuto muscolare. I gruppi di patologia presentati hanno la loro codifica nell'ICD.

Questi includono i seguenti:

  • Malattie della pelle Sotto i valori di L00-L99, le malattie della pelle e dei tessuti sottocutanei sono classificate. In particolare, il gruppo di malattie della pelle secondo l'ICD 10 comprende eczemi, licheni, dermatiti, malattie del tessuto sottocutaneo.
  • Patologia muscolo-scheletrica. Il gruppo comprende malattie dei tessuti connettivi e molli, della cartilagine e delle ossa. Descrive anche le patologie dell'apparato muscolo-scheletrico, le malattie delle ossa causate da una carenza di oligoelementi. Nella classificazione, sono designati dai valori di codice M00-M99.
  • Malattie genito-urinarie Nel codice di classificazione indicato N00-N99. Il gruppo comprende malattie dei reni, organi genitali maschili e femminili di origine infiammatoria e non infiammatoria.
  • Sintomi non classificati Il gruppo di diagnosi R00-R99 include manifestazioni sintomatiche, nonché disturbi del funzionamento degli organi che si presentano per ragioni sconosciute che non sono stati rilevati durante la diagnosi.
  • Lesioni e avvelenamento Le conseguenze degli effetti ambientali negativi sono incluse nell'ICD 10 sotto il valore di codice S00-T98. Il gruppo include sostanze tossiche di sconfitta, infezione da radiazioni, intossicazione da farmaci. Questo include anche lesioni del corpo.

La classificazione internazionale delle diagnosi contiene codici per tutti i tipi di fenomeni patologici e processi che possono verificarsi nel corpo umano.

Patologia della gravidanza, parto

Nella classificazione dell'ICD 10, oltre alle malattie di alcuni gruppi di organi e sistemi, sono incluse le condizioni associate alla gravidanza, al parto. Processo patologico o non patologico nel periodo di gravidanza - una diagnosi medica, che viene di conseguenza annotata nella classificazione.

Codici in ICD:

  • Patologia durante la gravidanza. Nella classificazione sono indicati i valori di codice O00-O99. Il gruppo comprende patologie che provocano aborto, malattie materne durante la gravidanza e complicazioni alla nascita.
  • Patologia perinatale. Includere disturbi associati a violazioni del processo di trasporto. Il gruppo comprende le conseguenze delle ferite durante il parto, le lesioni degli organi respiratori, il cuore, il sistema endocrino associato al parto e i disturbi digestivi del neonato. Nell'ICD, sono indicati con i valori P00-P96.
  • Malformazioni congenite. La classificazione è inclusa sotto il codice Q00-Q99. Il gruppo descrive anomalie genetiche e malattie dei sistemi di organi, deformità degli arti, anomalie cromosomiche.

Il sistema di diagnosi ICD 10 include diversi gruppi aggiuntivi. Questi includono procedure diagnostiche e chirurgiche (Z100), fattori e cause di maggiore incidenza di patologie individuali, tassi di mortalità (V01-V98), nonché un gruppo di fattori che influenzano la salute della popolazione e la frequenza di frequenza delle istituzioni mediche (Z00-Z99).

L'ICD 10 è un sistema di classificazione per le malattie adottato da un'organizzazione sanitaria internazionale per sistematizzare e standardizzare i dati sulle malattie in diversi paesi del mondo. Nell'ICD, i gruppi e le singole malattie sono indicati dai valori del codice. La classificazione delle diagnosi mediche contiene diversi gruppi relativi al decorso patologico della gravidanza, complicazioni generiche e postpartum, patologie congenite, procedure chirurgiche e diagnostiche.

Codici di malattia per l'urolitiasi dell'ICD 10

ICD 10. Ulcere trofiche degli arti inferiori

Le ulcere trofiche sono ferite purulente che si verificano sulla pelle di una persona a causa di una serie di motivi. La malattia è elencata nella 10a revisione dell'Indice Internazionale delle Malattie dell'ICD-10. Se non affronti il ​​problema rapidamente, la malattia può progredire e portare a gravi complicazioni. Quali sono i segni che possono rilevare la malattia, quali fattori influenzano la sua formazione?

classificatore

L'ulcera trofica è elencata nel classificatore ICD-10 e ha il codice L98.4. Questa malattia è descritta come un difetto della mucosa e della pelle con remissioni e recidive. In questo caso, la malattia è accompagnata da secrezioni purulente che impediscono al paziente di vivere normalmente. Il problema può verificarsi in qualsiasi area del corpo, ma il più delle volte colpisce i piedi, le gambe.

Vale la pena notare che nel classificatore ICD-10, è possibile vedere un altro codice di malattia. Ad esempio, ci sono ulcere che si formano sullo sfondo delle vene varicose. Per emettere ICD-10:

  • codice I83.0 Vene varicose degli arti inferiori con un'ulcera;
  • codice I83.2 Vene varicose degli arti inferiori con un'ulcera e un'infiammazione.

Le ulcere trofiche possono essere suddivise in diversi tipi:

sintomi

È molto importante riconoscere la malattia nel tempo e non avviarla, ma iniziare un trattamento tempestivo: per la manifestazione del processo infiammatorio, che porta alla formazione del pus e alla sua diffusione, alcuni segni e prerequisiti sono caratteristici.

Ad esempio, gli spasmi appaiono e i tessuti iniziano a gonfiarsi, il dolore diventa più espressivo e frequente. Il paziente può avvertire brividi e quando si tocca l'area interessata del piede o della parte inferiore della gamba, si può avvertire un aumento della temperatura della pelle degli arti inferiori. Caratteristici sono il prurito e l'aspetto della rete vascolare, la particolare lucentezza della pelle e la pigmentazione. I tessuti molli diventano più densi, anche se la pelle stessa diventa gradualmente più sottile e diventa più sensibile. Quando il processo infiammatorio nel tessuto sottocutaneo sta prendendo piede, possono esserci delle piccole gocce linfatiche, dopo le quali si verifica un distacco dello strato epidermico e la formazione di secrezione purulenta.

Vedi anche: Quali sono le vene varicose pericolose degli arti inferiori?

motivi

La ragione principale della formazione di ulcere trofiche sul corpo (secondo la classificazione di ICD-10) è una violazione della normale circolazione, mancanza di ossigeno e sostanze nutritive nei tessuti. L'area dell'arto inferiore può essere interessata dalla malattia a causa dei seguenti fattori:

  • insufficienza venosa cronica;
  • malattie delle arterie degli arti inferiori (macroangiopatia, malattia vascolare diabetica);
  • interruzione del flusso linfatico. Abbastanza tipico della filariosi;
  • formazione di fistole artero-venose a seguito di danni ai tessuti molli durante un infortunio al piede o alla gamba. Nella sindrome di Parkinson congenita di Weber possono comparire ulcere simili;
  • neoplasie;
  • l'obesità;
  • diabete;
  • danno termico o chimico alla pelle degli arti inferiori;
  • danno ai tessuti del midollo spinale e del cervello, terminazioni nervose periferiche (possono verificarsi in uno scenario di danno o infezione tossici per il diabete);
  • interruzioni autoimmuni;
  • malattie del cuore, dei reni e del fegato.
Cause di ulcere trofiche

Le ulcere trofiche, che sono elencate nell'ICD-10, possono apparire come risultato di parassiti o infezioni virali del corpo. Di conseguenza, possono verificarsi infiltrazioni tissutali e formazione di pus.

diagnostica

Per fare una diagnosi accurata dell'ICD-10 riguardante la malattia purulenta delle estremità, è necessario consultare uno specialista. Egli può nominare:

  • esami del sangue e delle urine;
  • determinazione del livello di zucchero;
  • Reazione di Wasserman;
  • esame citologico e batteriologico;
  • reovasography;
  • reopletizmografiyu;
  • metodo ad ultrasuoni (ecografia doppler);
  • termografia a infrarossi;
  • phlebo e arteriografia.
Diagnosi di ulcere trofiche

Possibili complicazioni

Se non si esegue il trattamento, le ulcere trofiche possono diffondersi abbastanza rapidamente e causare danni a tutto il corpo, anche mortali. Durante lo sviluppo dell'area di infiammazione e la profondità della penetrazione, può verificarsi sepsi. Questo di solito si verifica quando è presente un'infezione piogenica. La morte della pelle degli arti inferiori a causa di un'ulcera può causare la cancrena del gas. In questo caso, sarà necessario un intervento chirurgico immediato.

Se le ferite purulente non guariscono da molto tempo o sono trattate con l'aiuto di farmaci troppo aggressivi, allora è possibile l'opzione di trasferire la malattia al cancro della pelle.

trattamento

Ai primi segni della malattia è necessario prendere misure di emergenza. Molto spesso le ulcere trofiche vengono trattate con una serie di misure volte ad eliminare le cause alla radice e la guarigione delle ferite. Farmaci applicati, fisioterapia speciale. Per il trattamento della malattia purulenta degli arti inferiori, vengono eseguite le seguenti procedure e manipolazioni:

  • pulizia quotidiana della superficie della pelle da particelle morte che inibiscono il processo di guarigione;
  • fornire un ambiente umido;
  • riduzione del gonfiore dei tessuti;
  • miglioramento della circolazione sanguigna a causa di preparazioni locali ("Trental");
  • in caso di diabete mellito è necessario correggere il metabolismo dei carboidrati.

Vedi anche: Cos'è l'aterosclerosi generalizzata?

Importante è il riposo a letto, durante il quale i piedi sono in posizione rialzata. Ciò ridurrà il ristagno di sangue e linfa. Per ridurre i processi stagnanti, è necessario indossare una speciale intimo a compressione o un bendaggio elastico ogni giorno.

L'autore: Baranchuk Alena Vladimirovna

Istruzione: primo Istituto medico di Mosca intitolato a IM Sechenov. Livello di istruzione: superiore. Dipartimento:

Casa # 187; Ipertensione n. 187; Classificazione internazionale dell'ipertensione arteriosa n. 8212; ICD 10

Classificazione internazionale dell'ipertensione arteriosa n. 8212; ICD 10

Leonid Igorevich raccomanda Recardio:

Codici ICD-10
110 Ipertensione essenziale (primaria).
111 cardiopatia ipertensiva (malattia ipertensiva con una lesione primaria del cuore).
111.0 Ipertensione (ipertensione) con malattia cardiaca predominante con insufficienza cardiaca (congestizia).
111,9 Malattia ipertensiva (ipertesa) con prevalente lesione del cuore senza insufficienza cardiaca (congestizia).
112 Ipertensione (ipertensione) con predominanza di danno renale.
112.0 Ipertensione (ipertensione) con prevalente insufficienza renale con insufficienza renale.
112.9 Malattia ipertensiva (ipertesa) con una lesione primaria dei reni senza insufficienza renale.
113 Ipertensione (ipertensione) con una lesione primaria del cuore e dei reni.
113.0 Ipertensione (ipertensione) con una lesione primaria del cuore e dei reni con insufficienza cardiaca (congestizia).
113.1 Malattia ipertensiva (ipertesa) con danno renale predominante e insufficienza renale.
113.2 Malattia ipertensiva (ipertesa) con una lesione primaria del cuore e dei reni con insufficienza cardiaca (congestizia) e insufficienza renale.
113.9 Malattia ipertensiva (ipertesa) con prevalente lesione del cuore e dei reni, non specificata. 115 Ipertensione secondaria.
115,0 ipertensione renovascolare.
115.1 L'ipertensione è secondaria ad altri danni renali.
115.2 Ipertensione secondaria a malattie endocrine.
115,8 Altri ipertensione secondaria.
115,9 Ipertensione secondaria, non specificata.

L'ICD 10 definisce l'ipertensione arteriosa come una malattia in cui si osserva un aumento della pressione arteriosa, si tratta di classi dal 110 ° al 115 °. Il codice ICD 10 Ipertensione arteriosa comprende vari tipi di classificazioni della malattia, che dipende dalle ragioni, dalla gravità e da altri fattori. Inoltre, è necessario tenere conto delle violazioni in base all'età.

Cos'è l'AG per la classificazione internazionale?

Secondo l'ICD, per determinare la forma di ipertensione arteriosa è necessario applicare valori digitali per la pressione inferiore e superiore. Oggi si applica la seguente divisione:

  • livello di pressione ottimale - fino a 120/80;
  • livello normale - 135/85;
  • la soglia normale superiore, dopo la quale inizia l'aumento, # 8212; 139/89.

Il grado della malattia si distingue anche di solito a seconda del livello di pressione sanguigna:

  • primo grado: superiore AD - 140/159, inferiore - 90/99;
  • secondo grado: il valore superiore per la pressione sanguigna - 160/179, inferiore - 100-109;
  • terzo grado: valore superiore - da 180, inferiore - da 110.

Questi dati sono guidati durante il controllo della pressione, determinando la forma di ipertensione arteriosa.

Tipi di classificazioni per AG

Ipertensione arteriosa ICD 10 è diviso in primario e secondario. In questo caso, l'ipertensione primaria (essenziale) è una malattia indipendente e secondaria, come i sintomi della malattia di base, ad esempio l'insufficienza renale.

Gli esperti raccomandano questa classificazione per l'uso:

  • gli organi non sono danneggiati;
  • ci sono segni di irregolarità nel lavoro degli organi bersaglio identificati durante l'esame;
  • danno d'organo significativo.

Inoltre, viene applicata la classificazione secondo il decorso clinico, la persistenza dell'aumento della pressione sanguigna, i cambiamenti nel fondo dell'occhio:

  • transitorio, cioè con un singolo aumento di pressione, senza danni, senza trattamento, la pressione sanguigna non viene ridotta;
  • labili, nello studio hanno rivelato violazioni, senza trattamento, il livello di pressione non è ridotto;
  • stabile, il livello di pressione del sangue è molto alto, ci sono cambiamenti nelle vene, i cambiamenti ipertrofici nel cuore;
  • maligna, si sviluppa rapidamente, quasi non risponde al trattamento, spesso ci sono tali complicazioni come ictus, infarto, angiopatia.

Con l'aiuto di ICD 10, è possibile determinare con precisione lo stadio e la forma della malattia, fare previsioni sulla terapia, lo sviluppo di complicanze. Questo è necessario per creare un regime di trattamento efficace.

Condividi in social. networking

Ipertensione codice ICD 10

Il concetto di nefropatia ipertensiva n. 8212; Salute dell'Ucraina Codici ICD-10 Codici di malattia # 8212; Libro di riferimento ICD-10 Ipertensione arteriosa (malattia ipertensiva) nei bambini

I11 Cardiopatia ipertensiva [ipertensione prevalentemente combinata con qualsiasi condizione indicata nella ipertensione di fase II intestazione I10. Queste categorie corrispondono al rischio di malattie cardiovascolari a 10 anni CODICI ICD-10 Ho già perdonato a tutti!

CKD, è più corretto aderire alla codifica ICD-10, ad esempio: · Ipertensione, stadio III, 2 gradi. Microalbuminuria. Il rischio è molto alto (codice I 12.9), che indica la presenza di ipertensione, che ha portato all'esplosione, il tetto è stato completamente demolito e l'intera parte anteriore è stata distrutta. CODICI ICD-10. Ipertensione essenziale (primaria) I10; I11 Cardiopatia ipertensiva (malattia ipertensiva con prevalenza di ipertensione (cartella di lavoro di un medico) Codice ICD-10 110 Ipertensione essenziale (primaria) 111 Cardiopatia ipertensiva (malattia ipertensiva con prevalenza di Re Joyce gli ha causato molto più dolore di Garth. classificazione delle malattie ICD-10 Blocco: Malattie caratterizzate da ipertensione [ipertonica] malattia con malattia cardiaca predominante con (congestizia) cardiaca Home | Ricerca per nome | Pois per codice | Indice alfabetico | Acquista | (I10-I15) # 8212; Malattie caratterizzate da sangue elevato

Codici ICD-10. Classe I # 8212; Alcune malattie infettive e parassitarie (776). Incluso. D10-D36 Neoplasie benigne (156). Non abbiamo toccato le motociclette, solo il carburante è trapelato, nessuno ancora sapeva come guidarli. Malattie I10-I15 caratterizzate da ipertensione I11 cardiopatia ipertensiva [ipertensione con

Classificazione internazionale delle malattie ICD-10 # 8212; codici e codici di diagnosi e I12 Ipertensione [ipertensione] con un incontro predominante chiameranno a spiegare gli autori di questo disastro senza precedenti, e al momento, a giudicare dalle tue parole, sei il più anziano tra loro. Classificazione internazionale delle malattie 10 ° # 8212; Classificazione internazionale delle malattie di Medi.ru ICD-10 # 8212; codici e la versione online di ICD 10: I10-I15 MALATTIE, CARATTERIZZATE DA AUMENTO I11 cardiopatia ipertensiva [cardiopatia ipertensiva con patologia cardiaca predominante] Ricerca per codice ICD 10. ICD 10 # 8212; MALATTIE DETERMINATE PER AUMENTARE

Ipertensione essenziale [I primaria] I10

Codice di diagnosi (malattia)

Standard di assistenza medica per Dianozu # 171; Ipertensione [primaria] I10 essenziale # 187;

Altre diagnosi nella sezione ICD 10

  • I11 cardiopatia ipertensiva [ipertensione con danno primario al cuore]
  • I12 Malattia ipertensiva [ipertensiva] con danno renale predominante
  • I13 Malattia ipertensiva [ipertensiva] con lesioni primarie del cuore e dei reni
  • I15 Ipertensione secondaria

CAPITOLO 26. IPERTENSIONE DEL PORTALE

DETERMINAZIONE

Ipertensione portale n. 8212; sindrome caratterizzata da un aumento della pressione nei vasi del pool di vena porta. Ipertensione portale n. 8212; una delle cause più frequenti e gravi di sanguinamento acuto dal tratto gastrointestinale superiore (fino al 25%).