Sulla questione di quale epatite è il peggiore

Metastasi

Esistono diversi tipi di epatite e molte persone si chiedono quale tipo di epatite sia la più terribile. Per prima cosa devi capire cos'è l'epatite e come influenza il corpo umano.

Possibili tipi di epatite

L'epatite è una malattia del fegato. In totale ci sono sette tipi di epatite: A, B, C, D, E, F ed epatite G. Lo sviluppo di questa malattia può essere causato da vari fattori:

  • la modifica A (ittero) è causata da un virus di tipo A, che viene trasmesso attraverso cibo e acqua contaminati;
  • la modifica B è causata da un virus di tipo B, che viene trasmesso attraverso percorsi sessuali, familiari e parenterali. In una persona malata, la modifica B è presente in tutti i fluidi biologici;
  • la modifica C viene trasmessa dal metodo parenterale e spesso non viene immediatamente diagnosticata;
  • la modifica D è causata dal virus RNA e viene trasmessa dal metodo parenterale. Questo virus viene rilevato, di regola, insieme al virus di tipo B, questo è dovuto alla dipendenza obbligatoria del virus di tipo B sul virus RNA;
  • l'agente eziologico della modificazione E è un virus di tipo E, la cui via di infezione è fecale-orale;
  • la modifica F è una malattia abbastanza recente causata da due virus, l'infezione da uno di essi viene effettuata quando il sangue donato viene ingerito e il secondo si trova nelle feci dei pazienti dopo una trasfusione;
  • l'infezione da G può verificarsi ovunque, ad esempio, attraverso trasfusioni di sangue, durante l'intervento chirurgico, sessualmente, così come da madre a figlio.

Il virus più pericoloso

Gli scienziati ritengono che l'epatite C sia la più pericolosa per la salute e la vita umana, poiché gli specialisti non sono riusciti a trovare farmaci efficaci contro di essa. Se c'è la possibilità di vaccinare contro altri tipi di epatite, allora non esiste un tale vaccino per l'epatite C.

L'epatite C pericolosa è spesso accompagnata da gravi complicazioni, come la cirrosi o il cancro del fegato. È particolarmente pericoloso che una volta infetto da questa malattia una persona non sospetti nulla per un periodo piuttosto lungo, la fase iniziale della malattia è asintomatica, che colpisce il corpo giorno dopo giorno. Prima di tutto inizia il danno epatico, man mano che l'attenzione si sviluppa lì, distruggendo così le cellule dell'organo.

Iniziano processi irreversibili che portano all'interruzione del fegato e alla sua distruzione. Questo processo può essere assolutamente asintomatico per una dozzina di anni.

Durante il periodo di incubazione, che può durare fino a un anno, una persona sperimenta un leggero disagio, manifestato sotto forma di affaticamento aumentato, debolezza generale del corpo, disturbi digestivi, dolore alle articolazioni. Poiché questi sintomi possono indicare la presenza nel corpo umano di altre malattie, la maggior parte delle persone non presta particolare attenzione a questi sintomi, e in particolare non associano la loro condizione con l'infezione da epatite C terribile.

La transizione di questa malattia alla forma cronica viene effettuata gradualmente, in proporzione alla crescita della fibrosi e ad un aumento del numero di epatociti colpiti. Nonostante questo, gli organi continuano a funzionare e per molto tempo non attirano l'attenzione. Il risultato di questo processo è la cirrosi epatica, i cui sintomi iniziali sono i seguenti segni:

  • un aumento delle dimensioni dell'addome;
  • manifestazione sulla pelle delle vene varicose;
  • debolezza e affaticamento eccessivo;
  • ittero.

Fattori che contribuiscono al rapido sviluppo della malattia

Altre caratteristiche del corpo, come ad esempio:

  • età da bambini;
  • vecchiaia;
  • la presenza di HIV o AIDS nel corpo;
  • la presenza del paziente di altri tipi di malattia;
  • assumere droghe;
  • abuso di alcool.

Secondo le statistiche, il 50% delle persone infettate con la modifica C muoiono entro dieci anni, il che è dovuto al rilevamento tardivo della malattia. Non ci sono vaccini contro questo virus che potrebbero fornire una persona con una protezione al 100%. L'epatite C più pericolosa è praticamente incurabile, ma ci sono modi per ritardare un po 'il suo sviluppo.

Uno dei punti chiave dell'infezione è lo stato del sistema immunitario umano. Solo le persone con una buona immunità sono in grado di resistere a questa malattia.

Per proteggersi in qualche modo da questo virus insidioso, è necessario prendere in considerazione tutti i metodi di infezione e ridurre al minimo i rischi e, naturalmente, sottoporsi a un esame regolare. In caso di minimo sospetto, contattare immediatamente gli esperti.

Qual è la peggiore epatite?

Lascia un commento 6.729

L'epatite è una malattia del fegato causata da un'infezione virale. Esistono 7 tipi di malattia: A, B, C, D, E, F e G. Quale epatite è la più pericolosa? Ognuno di loro è una seria minaccia per la salute e ha le sue caratteristiche. Studiando la patogenesi di tutti i tipi di questa malattia, possiamo concludere che il più terribile di essi è l'epatite C. Uno dei suoi nomi è "un tenero assassino".

Informazioni generali

Sintomi dell'epatite, gravità - molto diversi. Una cosa li unisce: danno epatico e infiammazione. Nella maggior parte dei casi, l'epatite è una malattia separata, ma a volte è un compagno di altri disturbi. L'epatite può essere un sintomo della presenza di altre malattie nell'uomo (nella forma reattiva non specifica). Il più comune è il tipo virale di malattia.

La maggior parte dell'epatite ha una vasta gamma di modi di infezione. In primo luogo, l'epatite C, D, C, G, B è il contatto con il sangue. Questo gruppo include trasfusioni di sangue, lavoro con esso, iniezione con una siringa non sterile, tossicodipendenza. D, C, G sono anche trasmessi sessualmente e da madre a figlio. Per le malattie di tipo A ed E, il metodo di infezione fecale-orale è caratteristico: il virus con le feci entra nel cibo e nell'acqua, e poi nell'intestino umano.

La sintomatologia di ciascuna specie presenta alcune differenze legate alla sua natura, stadio e grado di danno al corpo. Ma per tutte l'epatite è caratterizzata da tali segni:

  • debolezza, mal di testa e dolori muscolari;
  • malfunzionamento dell'intestino;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • fegato e milza ingrossati;
  • peeling e prurito della pelle.
Torna al sommario

Tipi e forme

Esistono molti tipi di epatite. È generalmente accettata la classificazione della malattia secondo le basi eziologiche:

  • Virali - A, B, C, D, E, F e G. Gli ultimi 2 sono ancora oggetto di indagine e non sono definiti con precisione.
  • Autoimmune - malattia del fegato di natura necrotica infiammatoria. Porta a cirrosi epatica e insufficienza renale. È raro - nel 10-20% dei casi di ittero cronico.
  • Tossico - distruzione delle cellule del fegato a seguito dell'azione di sostanze chimiche che entrano nel corpo attraverso il tratto gastrointestinale, la pelle e il tratto respiratorio.
  • Alcol - si verifica in conseguenza dell'abuso di alcol. Nel 20% delle persone che soffrono di alcolismo, l'epatite compare dopo 5 anni di questo stile di vita.
  • Metabolica. La causa di questo sono malattie ereditarie associate a fallimento nel processo del metabolismo, per esempio, la malattia di Wilson e l'emocromatosi.
  • Cryptogenic - una malattia di origine sconosciuta, che dura più di 6 mesi. Circa il 15% dell'epatite cronica è criptogenetica.
  • Reattivo non specifico (secondario) - si sviluppa sullo sfondo di un'altra patologia: malattie del tratto gastrointestinale o altri sistemi del corpo.
L'epatite cronica innesca un ingrossamento del fegato.

L'epatite può manifestarsi in 2 forme: acuta e cronica. La prima forma di epatite è caratterizzata da intossicazione, debolezza e febbre alta. A volte c'è ittero sulla pelle e sul bianco degli occhi. Il decorso asintomatico è caratteristico della forma cronica. Nel tempo, c'è un aumento nel fegato, dolore nella parte destra e nello stomaco.

Qual è il pericolo di ogni specie?

Epatite virale

Il tipo A si chiama malattia di Botkin. Si verifica quando l'inosservanza dell'igiene è considerata un'infezione alimentare che colpisce il fegato. L'epatite A si presenta solo in forma acuta ed è ben trattata. Nel caso di una malattia, una persona sviluppa l'immunità e non affronta più questo tipo di malattia. La mortalità nella malattia di Botkin è dello 0,5%. Il pericolo è che sia il più comune.

L'epatite B è caratterizzata da gravi danni al fegato e alla milza. Appaiono vomito, febbre. Il suo pericolo è che una volta nel corpo, rimane lì per sempre e può svilupparsi in una forma cronica. Fortunatamente, questo tipo di malattia non porta alla cirrosi epatica ed è ben curabile. Con una diagnosi tempestiva di esito fatale è minimo.

Il successivo agente patogeno, un virus di tipo D, entra nel corpo e può moltiplicarsi lì solo in presenza dell'epatite B. La sua principale differenza è che il tipo D peggiora il decorso della malattia e complica il trattamento. È caratterizzato da patogenesi più grave, spesso diventa cronica e può portare a cirrosi e cancro al fegato. L'epatite D è un tipo di malattia molto raro, ma può causare la morte.

Il tipo E assomiglia alla malattia di Botkin nei suoi sintomi, modalità di infezione e metodi di terapia. È anche ben trattato e, in alcuni casi, il corpo stesso lo vince. Spesso, oltre al fegato, colpisce i reni. Il principale pericolo di una tale malattia è che nel caso di una malattia di una donna incinta nelle ultime fasi della gravidanza, porta alla morte del feto e nel 9-40% dei casi - alla morte della madre.

Altre specie

Si dovrebbe prestare attenzione al pericolo di epatite alcolica e tossica. Sotto l'influenza di sostanze aggressive, le cellule epatiche rinascono nel tessuto adiposo. Di conseguenza, il corpo non può svolgere le sue funzioni normalmente, si verifica la cirrosi epatica. La specie autoimmune è pericolosa perché, per ragioni sconosciute, gli anticorpi iniziano a distruggere le cellule dell'organo. Quindi, il fegato viene distrutto dal corpo stesso. Il tipo metabolico di malattia si distingue per il fatto che si sviluppa a causa di patologie ereditarie. L'epatite secondaria è difficile da trattare. Oltre a questa malattia alle prese con la patologia che lo ha causato.

Quale epatite è considerata la più pericolosa?

Più pesante, più pericoloso e più terribile di tutti - l'epatite C. "Affettuoso assassino" è praticamente incurabile oggi. La medicina non può che rallentare il suo sviluppo. La malattia è terribile soprattutto perché può portare a cirrosi e cancro al fegato. Peggio ancora, l'epatite più pericolosa potrebbe non essere sentita per molto tempo. Questo fatto rende impossibile un trattamento veloce. Se la malattia viene rilevata nelle fasi successive, il trattamento non può più fermarlo.

Il periodo di incubazione per l'epatite C dura un paio di settimane, un mese o persino un anno. La simpatia del "gentle killer" è scarsamente identificata. È caratterizzato da debolezza, nausea, ittero, perdita di appetito, dolore nel giusto ipocondrio e articolazioni. Tali manifestazioni sono peculiari di molte malattie e non possono essere determinate senza speciali analisi di laboratorio. Dopo un corso affilato, la malattia nel 20% di pazienti sfocia nel corriere di virus, e nella maggioranza - diventa cronica.

La fase cronica passa lentamente - fino a una dozzina di anni. Le statistiche dicono che in 10 anni di malattia, la metà dei pazienti muore. Ciò è dovuto al fatto che il fegato svolge ancora le sue funzioni e nel frattempo il virus distrugge le cellule della ghiandola. Pertanto, una persona potrebbe ignorare la presenza della malattia. Quando si verifica cirrosi epatica, compaiono i sintomi - ittero, fegato ingrossato, dolore nella parte destra, ascite (accumulo di liquido nell'addome).

La malattia si verifica nel 2% degli abitanti della Terra. In connessione con la diffusione della tossicodipendenza, il numero di pazienti è in crescita. Dopo la diagnosi, è necessario iniziare il trattamento in tempo in modo che la terribile malattia non abbia il tempo di entrare in cirrosi. La cosa principale - non farsi prendere dal panico, seguire il corso del trattamento, dieta, non bere alcolici, rafforzare il sistema immunitario. In medicina, casi di recupero dalla malattia dopo 25 anni.

Il tipo più pericoloso e infettivo di epatite per l'uomo

Esistono 7 tipi di forme virali della malattia, ognuna delle quali può causare gravi danni al corpo. Quale dell'epatite è la peggiore? Gli studi di questa patologia suggeriscono che per una persona la più distruttiva è l'epatite C, chiamata "killer affettuoso" a causa dell'assenza di sintomi evidenti. Questo tipo di malattia non è praticamente curabile.

Tipi di malattia

L'epatite è una patologia comune del fegato, che può anche non essere infettiva. La malattia può svilupparsi in background:

  • intossicazione alimentare o da droghe;
  • l'alcolismo;
  • malattie autoimmuni.

Anche il tratto digestivo sconvolto può contribuire allo sviluppo della patologia. Ma il più grande danno ai tessuti del fegato porta esattamente la forma virale della malattia.

Un virus di questo tipo si moltiplica solo all'interno delle cellule del fegato, dove entra insieme al sangue. Grazie al sistema immunitario, il processo di distruzione delle cellule infette inizia presto, ma allo stesso tempo il fegato perde parzialmente la sua funzione.

Diversi tipi di malattia hanno sintomi eccellenti, ma è possibile evidenziare alcuni dei segni inerenti a tutti i tipi di patologie. Questo è:

  • debolezza generale;
  • interruzione delle viscere;
  • fegato e milza ingrossati;
  • pelle traballante;
  • dolore sul lato destro delle costole.
  1. L'epatite A, o in altre parole la malattia di Botkin, è causata da una violazione delle regole di igiene. La malattia risponde bene al trattamento, non si trasforma mai in una forma cronica. Questo tipo è il più comune.
  2. L'epatite B causa gravi danni al fegato. Questo tipo di malattia è trasmessa attraverso il sangue o sessualmente, così come dalla madre ai bambini alla nascita. Ha sintomi gravi, come vomito e febbre, ma è ben curabile.
  3. L'epatite D è un virus che può attaccare il corpo solo se ha già un virus di tipo B. Si verifica un significativo peggioramento delle condizioni del paziente, compare il rischio di cirrosi o cancro e la patologia può diventare cronica. Il tipo D è una malattia rara, ma terribile.
  4. L'epatite E è in molti modi simile alla malattia di Botkin. Tuttavia, questo tipo è pericoloso per le donne in gravidanza, in quanto può portare alla morte non solo del bambino, ma anche della madre. La malattia spesso con il fegato colpisce anche i reni. Nella maggior parte dei casi, trattato con successo.

L'epatite più pericolosa è di tipo C, che spesso porta a malattie gravi e incurabili.

Il tipo più difficile di malattia

L'epatite C viene spesso diagnosticata negli stadi successivi, quando è quasi impossibile far fronte alla malattia. Molto raramente, la patologia può essere rilevata in una fase iniziale di sviluppo. La più pericolosa è la forma cronica di HCV. L'infezione è possibile in caso di contatto con sangue infetto, così come attraverso il contatto sessuale, ma quest'ultimo è raro.

Possibili modi di infezione: attraverso forniture mediche non sterili, rasoio, strumenti per manicure. Meno comunemente, il virus viene trasmesso durante il parto, ma il rischio di tale infezione aumenta con la forma attiva della malattia nella madre, così come nel caso della madre che soffre di epatite acuta negli ultimi mesi prima del parto.

La malattia nello stadio di sviluppo non presenta sintomi pronunciati: una persona può provare debolezza, disturbi nel lavoro dello stomaco, dolori articolari. Pertanto, questi sintomi vengono spesso scambiati per un comune raffreddore o altre malattie, inconsapevoli dell'infezione da una malattia pericolosa. Spesso la malattia diventa gradualmente cronica o la persona infetta diventa portatrice del virus.

Per molto tempo, il fegato continua a svolgere le sue funzioni, nonostante la sconfitta del virus. I primi segni luminosi della malattia, come le vene varicose sulla pelle, l'addome allargato, l'ittero, indicano una cirrosi progressiva del fegato.

La malattia diventa ancora peggiore per il corpo e si sviluppa più rapidamente quando una persona ha contemporaneamente un diverso tipo di patologia, qualsiasi malattia del fegato, HIV, AIDS, se il paziente è durante l'infanzia o la vecchiaia.

Le statistiche indicano un esito fatale per il 50% di quelli infetti dal virus C nei primi 10 anni di malattia. E per le persone che soffrono di questo tipo di malattia, il suo corso potrebbe passare inosservato. La malattia colpisce circa il 2% delle persone sul pianeta, ma questa cifra sta gradualmente aumentando a causa della crescita della tossicodipendenza.

Parlando dell'epatite più pericolosa, è sicuro considerare l'epatite C come tale Il vaccino contro questa malattia è ancora sconosciuto alla medicina. L'unico modo per proteggersi da un virus pericoloso è l'esame profilattico, durante il quale è possibile identificare e prevenire l'ulteriore sviluppo dell'HCV.

Cosa c'è di peggio dell'epatite B o C, quali sono i sintomi di queste malattie? Come viene trattato?

Un po 'erroneamente sollevato la domanda. La malattia dell'epatite B è acuta, viene trasmessa per via parenterale (attraverso il sangue) e sessualmente,. Sessualmente, è possibile trasferire fino al 30-40% dei casi. La trasmissione del virus da madre a figlio durante il parto è possibile. La via nazionale, l'epatite B, non può essere infettata. È importante sottolineare che, per l'epatite B, ci sono vaccinazioni che danno quasi il 100% di garanzia che una persona eviterà l'infezione da epatite B. L'epatite C si manifesta principalmente per via portatrice del virus nel sangue. La manifestazione della malattia è rara, soprattutto nelle persone immunocompromesse, portatori di infezioni opportunistiche, HIV. Le persone che non abusano di alcol, conducono uno stile di vita corretto, si prendono cura della propria salute, si assumono un trattamento di supporto e profilattico, raramente si ammalano e fino alla fine dei loro giorni possono rimanere solo portatori. L'epatite C viene trasmessa principalmente attraverso la via parenterale, attraverso il sangue, attraverso strumenti chirurgici mal lavorati, attraverso accessori per manicure. L'infezione a trasmissione sessuale è possibile solo nel 5% dei casi, in presenza di escoriazioni, incrinature e ferite sui genitali. Dalla madre al feto, l'epatite C può essere trasmessa, per evitare questo, portatori del virus, più spesso, cesareo. Per l'allattamento al seno, sembra non ci siano controindicazioni, attraverso il latte, il virus non viene trasmesso, ma d'altra parte, cosa succede se il microcrack sul capezzolo? Pertanto, le madri, portatrici del virus, tuttavia, spesso non allattano al seno i bambini. In generale, la situazione con l'epatite C è molto interessante. Moltissime coppie in cui un coniuge è portatore del virus, vive senza protezione, ha figli e il secondo coniuge non viene infettato. Epatite C, purtroppo, non esiste un vaccino. Liberarsi del virus è difficile, ma possibile. Il trattamento è lungo e costoso, soprattutto con interferoni speciali e la ribaverina, in combinazione. Anche se non è possibile eliminare completamente lo stato portatore, è possibile ridurre significativamente il titolo anticorpale, indebolire il virus contenuto nel sangue, ridurre la sua attività.

Peggiore C corso, dal momento che questo è l'ultimo stadio di epatite, che alla fine porta a una malattia come la cirrosi del fegato.

Epatite B. La malattia inizia con febbre, mal di testa, malessere generale, dolori muscolari. I sintomi della malattia si verificano gradualmente e nel primo stadio sono simili alle manifestazioni di infezioni respiratorie acute. Dopo alcuni giorni, l'appetito diminuisce, compare l'ittero, il dolore nell'ipocondrio destro, la nausea, il vomito, l'urina si scurisce, le feci si scoloriscono. Di norma, dopo la comparsa dell'ittero, la condizione dei pazienti migliora. A poco a poco, nel corso di diverse settimane, i sintomi si sviluppano schiena contro schiena. Sintomi generali di epatite C

In generale, l'epatite C è una malattia asintomatica, spesso diagnosticata per caso, quando le persone vengono esaminate per altre malattie. Pertanto, le analisi sono importanti nella diagnosi tempestiva.

La maggior parte degli altri sintomi sono marcati astenia, debolezza, affaticamento. Ma questi sintomi non sono molto specifici (la loro semplice presenza non ci consente di parlare dell'epatite C).

Con la cirrosi epatica può manifestarsi ittero, l'addome (ascite) aumenta di volume, appaiono le vene dei ragni e aumenta la debolezza.

Il trattamento dell'epatite B richiede un approccio integrato e dipende dallo stadio e dalla gravità della malattia.

Il trattamento di qualsiasi forma di epatite comprende una dieta speciale che limita il cibo grasso, salato, speziato, fritto e in scatola. È necessario eliminare completamente l'alcol.

Nel caso dell'epatite B acuta, solo la terapia di supporto e disintossicazione è prescritta per eliminare le tossine e ripristinare il tessuto epatico. Il trattamento antivirale non è effettuato.

Per il trattamento dell'epatite B cronica, vengono utilizzati farmaci antivirali del gruppo alfa-interferone e analoghi nucleosidici (lamivudina, adefovir). Questi farmaci riducono significativamente il tasso di riproduzione dei virus, prevenendo il loro assemblaggio nelle cellule del fegato. Il trattamento dura da 6 mesi a diversi anni. Inoltre, gli epatoprotettori (farmaci che proteggono le cellule del fegato) e gli agenti che agiscono sul sistema immunitario (ad esempio, la zadaksina) possono essere utilizzati per l'epatite B.

Tuttavia, per ottenere una cura completa (pulizia del corpo del virus) nell'epatite B cronica, i metodi moderni possono rappresentare non più del 10-15% dei casi. Il compito del medico è fare tutto il possibile affinché il paziente sia tra loro. Se la malattia non è iniziata, cioè non c'è cirrosi, allora il trattamento antivirale aiuta a ripristinare le funzioni delle cellule epatiche.

Dovresti fare attenzione a trattamenti inaffidabili e dubbi che promettono una cura rapida e completa. Sfortunatamente, non esiste un modo facile, rapido ed economico per curare l'epatite cronica B. I farmaci che influenzano significativamente la gravità della fibrosi (cirrosi) nel fegato (oltre agli interferoni) non sono ancora stati stabiliti.

Attualmente, l'unico metodo (riconosciuto in tutto il mondo civilizzato) per il trattamento dell'epatite C è la terapia antivirale combinata (antivirale) con preparati a base di interferone e ribavirina. L'efficacia della terapia è (secondo varie stime) tra il 40 e l'85% (a seconda dei vari fattori: genotipo del virus, sesso, età del paziente, farmaci specifici utilizzati, ecc.).

Qual è la peggiore epatite?

L'epatite C è considerata la peggiore forma di tutte le epatiti esistenti. Ciò è spiegato dal fatto che spesso la malattia viene diagnosticata in una fase avanzata, in presenza di complicanze che non sono curabili. È estremamente raro durante la diagnostica di routine che una malattia venga rilevata nelle fasi iniziali e possa essere suscettibile agli effetti terapeutici.

Il virus dell'epatite C appartiene alla famiglia Flaviviridae. Possono essere infettati solo dal contatto con il sangue di un paziente con HCV. La trasmissione sessuale di HCV non è esclusa, ma la probabilità di infezione è solo del 3-5%.

Il periodo di incubazione può durare diverse settimane e durare fino a un anno. Clinicamente, la malattia appare vaga: debolezza, affaticamento, disturbi digestivi, dolore alle articolazioni. Ma tali manifestazioni sono caratteristiche di molte malattie, tra cui l'influenza, il raffreddore e così via. Bypassando lo stadio acuto, la malattia può passare da sola (20%) e può trasformarsi in un decorso cronico o in un virus (70-80%).

La transizione verso la cronica avviene gradualmente, con l'aumentare del numero di epatociti danneggiati e la crescita della fibrosi. Allo stesso tempo, le capacità funzionali di un organo tendono a persistere per un lungo periodo, quindi la comparsa dei primi sintomi evidenti (vene del ragno sulla pelle, aumento dell'addome, ittero e grave debolezza) indicano la presenza di cirrosi epatica. La malattia può procedere molto più velocemente con ovvie manifestazioni cliniche con:

  • la presenza di un altro tipo di epatite o altra malattia del fegato;
  • con l'abuso di alcool o droghe;
  • la presenza di HIV o AIDS nel sangue;
  • bambini o vecchiaia.

In sostanza, il risultato della malattia, secondo le statistiche, è il seguente:

  • L'80% dei pazienti sviluppa un decorso cronico della malattia o si forma un trasporto virale;
  • Il 20% ha cirrosi entro 20-30 anni;
  • nel 5% di pazienti con cirrosi, si verifica la formazione di un processo oncologico maligno.

Oltre alle complicanze epatiche, l'HCV può causare extraepatici, che sono causati dall'azione costante dei processi autoimmuni:

  • glomerulonefrite (infiammazione dei tubuli dei reni) con conseguente violazione delle capacità funzionali dei reni;
  • porfiria della pelle;
  • crioglobulinemia mista, ecc.

Le statistiche mostrano la morte del 50% dei pazienti durante i primi 10 anni di malattia. A causa del fatto che il paziente può vivere per questi 10 anni senza nemmeno sapere della malattia, l'HCV ha ricevuto un altro nome - "killer affettuoso".

Non ci sono vaccini preventivi contro l'HCV e non esiste un trattamento che dia garanzie al 100% di una cura completa. Pertanto, al fine di proteggersi dallo sviluppo di complicazioni pericolose di questa malattia, è necessario un regolare esame preventivo e, in caso di rilevamento della patologia, tempestivo riferimento a uno specialista per un trattamento adeguato.

Qual è la peggiore epatite

Esistono diversi tipi di epatite e molte persone si chiedono quale tipo di epatite sia la più terribile. Per prima cosa devi capire cos'è l'epatite e come influenza il corpo umano.

Possibili tipi di epatite

L'epatite è una malattia del fegato. In totale ci sono sette tipi di epatite: A, B, C, D, E, F ed epatite G. Lo sviluppo di questa malattia può essere causato da vari fattori:

la modifica A (ittero) è causata da un virus di tipo A, che viene trasmesso attraverso cibo e acqua contaminati; la modifica B è causata da un virus di tipo B, che viene trasmesso attraverso percorsi sessuali, familiari e parenterali. In una persona malata, la modifica B è presente in tutti i fluidi biologici; la modifica C viene trasmessa dal metodo parenterale e spesso non viene immediatamente diagnosticata; la modifica D è causata dal virus RNA e viene trasmessa dal metodo parenterale. Questo virus viene rilevato, di regola, insieme al virus di tipo B, questo è dovuto alla dipendenza obbligatoria del virus di tipo B sul virus RNA; l'agente eziologico della modificazione E è un virus di tipo E, la cui via di infezione è fecale-orale; la modifica F è una malattia abbastanza recente causata da due virus, l'infezione da uno di essi viene effettuata quando il sangue donato viene ingerito e il secondo si trova nelle feci dei pazienti dopo una trasfusione; l'infezione da G può verificarsi ovunque, ad esempio, attraverso trasfusioni di sangue, durante l'intervento chirurgico, sessualmente, così come da madre a figlio.

Il virus più pericoloso

Gli scienziati ritengono che l'epatite C sia la più pericolosa per la salute e la vita umana, poiché gli specialisti non sono riusciti a trovare farmaci efficaci contro di essa. Se c'è la possibilità di vaccinare contro altri tipi di epatite, allora non esiste un tale vaccino per l'epatite C. L'epatite C pericolosa è spesso accompagnata da gravi complicazioni, come la cirrosi o il cancro del fegato. È particolarmente pericoloso che una volta infetto da questa malattia una persona non sospetti nulla per un periodo piuttosto lungo, la fase iniziale della malattia è asintomatica, che colpisce il corpo giorno dopo giorno. Prima di tutto inizia il danno epatico, man mano che l'attenzione si sviluppa lì, distruggendo così le cellule dell'organo.

Iniziano processi irreversibili che portano all'interruzione del fegato e alla sua distruzione. Questo processo può essere assolutamente asintomatico per una dozzina di anni.

Durante il periodo di incubazione, che può durare fino a un anno, una persona sperimenta un leggero disagio, manifestato sotto forma di affaticamento aumentato, debolezza generale del corpo, disturbi digestivi, dolore alle articolazioni. Poiché questi sintomi possono indicare la presenza nel corpo umano di altre malattie, la maggior parte delle persone non presta particolare attenzione a questi sintomi, e in particolare non associano la loro condizione con l'infezione da epatite C terribile.

La transizione di questa malattia alla forma cronica viene effettuata gradualmente, in proporzione alla crescita della fibrosi e ad un aumento del numero di epatociti colpiti. Nonostante questo, gli organi continuano a funzionare e per molto tempo non attirano l'attenzione. Il risultato di questo processo è la cirrosi epatica, i cui sintomi iniziali sono i seguenti segni:

un aumento delle dimensioni dell'addome; manifestazione sulla pelle delle vene varicose; debolezza e affaticamento eccessivo; ittero.

Fattori che contribuiscono al rapido sviluppo della malattia

Altre caratteristiche del corpo, come ad esempio:

età da bambini; vecchiaia; la presenza di HIV o AIDS nel corpo; la presenza del paziente di altri tipi di malattia; assumere droghe; abuso di alcool.

Secondo le statistiche, il 50% delle persone infettate con la modifica C muoiono entro dieci anni, il che è dovuto al rilevamento tardivo della malattia. Non ci sono vaccini contro questo virus che potrebbero fornire una persona con una protezione al 100%. L'epatite C più pericolosa è praticamente incurabile, ma ci sono modi per ritardare un po 'il suo sviluppo.

Uno dei punti chiave dell'infezione è lo stato del sistema immunitario umano. Solo le persone con una buona immunità sono in grado di resistere a questa malattia.

Per proteggersi in qualche modo da questo virus insidioso, è necessario prendere in considerazione tutti i metodi di infezione e ridurre al minimo i rischi e, naturalmente, sottoporsi a un esame regolare. In caso di minimo sospetto, contattare immediatamente gli esperti.

1 voti, in media:

5.00

L'epatite è una malattia del fegato causata da un'infezione virale. Esistono 7 tipi di malattia: A, B, C, D, E, F e G. Quale epatite è la più pericolosa? Ognuno di loro è una seria minaccia per la salute e ha le sue caratteristiche. Studiando la patogenesi di tutti i tipi di questa malattia, possiamo concludere che il più terribile di essi è l'epatite C. Uno dei suoi nomi è "un tenero assassino".

Informazioni generali

Sintomi dell'epatite, gravità - molto diversi. Una cosa li unisce: danno epatico e infiammazione. Nella maggior parte dei casi, l'epatite è una malattia separata, ma a volte è un compagno di altri disturbi. L'epatite può essere un sintomo della presenza di altre malattie nell'uomo (nella forma reattiva non specifica). Il più comune è il tipo virale di malattia.

Tutti i tipi di epatite colpiscono il fegato.

La maggior parte dell'epatite ha una vasta gamma di modi di infezione. In primo luogo, l'epatite C, D, C, G, B è il contatto con il sangue. Questo gruppo include trasfusioni di sangue, lavoro con esso, iniezione con una siringa non sterile, tossicodipendenza. D, C, G sono anche trasmessi sessualmente e da madre a figlio. Per le malattie di tipo A ed E, il metodo di infezione fecale-orale è caratteristico: il virus con le feci entra nel cibo e nell'acqua, e poi nell'intestino umano.

La sintomatologia di ciascuna specie presenta alcune differenze legate alla sua natura, stadio e grado di danno al corpo. Ma per tutte l'epatite è caratterizzata da tali segni:

debolezza, mal di testa e dolori muscolari, problemi intestinali, dolore nell'ipocondrio destro, ingrossamento del fegato e della milza, desquamazione e prurito della pelle.

Tipi e forme

Esistono molti tipi di epatite. È generalmente accettata la classificazione della malattia secondo le basi eziologiche:

Virali - A, B, C, D, E, F e G. Gli ultimi 2 sono ancora in fase di studio e non sono definiti con precisione Autoimmune - una malattia del fegato di natura necrotica infiammatoria. Porta a cirrosi epatica e insufficienza renale. Raramente riscontrato - nel 10-20% dei casi di ittero cronico - Tossico - distruzione delle cellule del fegato a causa di sostanze chimiche che entrano nell'organismo attraverso il tratto gastrointestinale, la pelle e il tratto respiratorio.Alcolico - si verifica in conseguenza dell'abuso di alcol. Nel 20% delle persone che soffrono di alcolismo, l'epatite compare dopo 5 anni di questo stile di vita metabolico. La causa di ciò sono le malattie ereditarie associate a un fallimento nel processo del metabolismo, ad esempio la malattia di Wilson e l'emocromatosi. La criptogenesi è una malattia di origine sconosciuta che dura più di 6 mesi. Circa il 15% dell'epatite cronica è criptogenica: reattivo non specifico (secondario) - si sviluppa sullo sfondo di un'altra patologia: malattie del tratto gastrointestinale o altri sistemi corporei. L'epatite cronica innesca un ingrossamento del fegato.

L'epatite può manifestarsi in 2 forme: acuta e cronica. La prima forma di epatite è caratterizzata da intossicazione, debolezza e febbre alta. A volte c'è ittero sulla pelle e sul bianco degli occhi. Il decorso asintomatico è caratteristico della forma cronica. Nel tempo, c'è un aumento nel fegato, dolore nella parte destra e nello stomaco.

Qual è il pericolo di ogni specie?

Epatite virale

Il tipo A si chiama malattia di Botkin. Si verifica quando l'inosservanza dell'igiene è considerata un'infezione alimentare che colpisce il fegato. L'epatite A si presenta solo in forma acuta ed è ben trattata. Nel caso di una malattia, una persona sviluppa l'immunità e non affronta più questo tipo di malattia. La mortalità nella malattia di Botkin è dello 0,5%. Il pericolo è che sia il più comune.

L'epatite B è caratterizzata da gravi danni al fegato e alla milza. Appaiono vomito, febbre. Il suo pericolo è che una volta nel corpo, rimane lì per sempre e può svilupparsi in una forma cronica. Fortunatamente, questo tipo di malattia non porta alla cirrosi epatica ed è ben curabile. Con una diagnosi tempestiva di esito fatale è minimo.

L'agente eziologico della cirrosi è l'epatite D.

Il successivo agente patogeno, un virus di tipo D, entra nel corpo e può moltiplicarsi lì solo in presenza dell'epatite B. La sua principale differenza è che il tipo D peggiora il decorso della malattia e complica il trattamento. È caratterizzato da patogenesi più grave, spesso diventa cronica e può portare a cirrosi e cancro al fegato. L'epatite D è un tipo di malattia molto raro, ma può causare la morte.

Il tipo E assomiglia alla malattia di Botkin nei suoi sintomi, modalità di infezione e metodi di terapia. È anche ben trattato e, in alcuni casi, il corpo stesso lo vince. Spesso, oltre al fegato, colpisce i reni. Il principale pericolo di una tale malattia è che nel caso di una malattia di una donna incinta nelle ultime fasi della gravidanza, porta alla morte del feto e nel 9-40% dei casi - alla morte della madre.

Altre specie

Si dovrebbe prestare attenzione al pericolo di epatite alcolica e tossica. Sotto l'influenza di sostanze aggressive, le cellule epatiche rinascono nel tessuto adiposo. Di conseguenza, il corpo non può svolgere le sue funzioni normalmente, si verifica la cirrosi epatica. La specie autoimmune è pericolosa perché, per ragioni sconosciute, gli anticorpi iniziano a distruggere le cellule dell'organo. Quindi, il fegato viene distrutto dal corpo stesso. Il tipo metabolico di malattia si distingue per il fatto che si sviluppa a causa di patologie ereditarie. L'epatite secondaria è difficile da trattare. Oltre a questa malattia alle prese con la patologia che lo ha causato.

Quale epatite è considerata la più pericolosa?

Oggi l'epatite C è completamente incurabile.

Più pesante, più pericoloso e più terribile di tutti - l'epatite C. "Affettuoso assassino" è praticamente incurabile oggi. La medicina non può che rallentare il suo sviluppo. La malattia è terribile soprattutto perché può portare a cirrosi e cancro al fegato. Peggio ancora, l'epatite più pericolosa potrebbe non essere sentita per molto tempo. Questo fatto rende impossibile un trattamento veloce. Se la malattia viene rilevata nelle fasi successive, il trattamento non può più fermarlo.

Il periodo di incubazione per l'epatite C dura un paio di settimane, un mese o persino un anno. La simpatia del "gentle killer" è scarsamente identificata. È caratterizzato da debolezza, nausea, ittero, perdita di appetito, dolore nel giusto ipocondrio e articolazioni. Tali manifestazioni sono peculiari di molte malattie e non possono essere determinate senza speciali analisi di laboratorio. Dopo un corso affilato, la malattia nel 20% di pazienti sfocia nel corriere di virus, e nella maggioranza - diventa cronica.

La fase cronica passa lentamente - fino a una dozzina di anni. Le statistiche dicono che in 10 anni di malattia, la metà dei pazienti muore. Ciò è dovuto al fatto che il fegato svolge ancora le sue funzioni e nel frattempo il virus distrugge le cellule della ghiandola. Pertanto, una persona potrebbe ignorare la presenza della malattia. Quando si verifica cirrosi epatica, compaiono i sintomi - ittero, fegato ingrossato, dolore nella parte destra, ascite (accumulo di liquido nell'addome).

La malattia si verifica nel 2% degli abitanti della Terra. In connessione con la diffusione della tossicodipendenza, il numero di pazienti è in crescita. Dopo la diagnosi, è necessario iniziare il trattamento in tempo in modo che la terribile malattia non abbia il tempo di entrare in cirrosi. La cosa principale - non farsi prendere dal panico, seguire il corso del trattamento, dieta, non bere alcolici, rafforzare il sistema immunitario. In medicina, casi di recupero dalla malattia dopo 25 anni.

Il virus dell'epatite è noto alla medicina ufficiale dagli anni '80, quando l'umanità per la prima volta incontrò la cosiddetta "malattia di Botkin". Tuttavia, se poi c'era l'epatite A (la forma più lieve del virus), la scienza ha appreso le sue altre forme, che sono molto più pericolose per il paziente.

La domanda "Quale epatite è la più pericolosa?" Viene chiesta dai medici ogni giorno a migliaia di persone che vogliono proteggersi.

Per il trattamento e la pulizia del fegato, i nostri lettori usano con successo

Metodo di Elena Malysheva

. Avendo studiato attentamente questo metodo, abbiamo deciso di offrirlo alla vostra attenzione.

Oggi ci sono 7 virus dell'epatite: dalla A alla G, e le malattie causate dall'epatite B sono tra le più gravi.

Maggiori informazioni sulla malattia

Il principale pericolo dell'epatite B è che è molto insidioso.

Spesso una persona scopre di essere malato solo durante il periodo di test o un'ispezione di routine.

Se un virus entra nel corpo, rimane in esso per sempre e può diventare cronico. Ma la sua presenza nel corpo umano non causa necessariamente una malattia: in termini semplici, il virus non ha lo scopo di uccidere la persona. Al contrario, è "interessato" all'esistenza di un ambiente favorevole per lui il più a lungo possibile.

Perché si verifica l'epatite?

Il virus è molto vitale: può esistere indipendentemente fino a una settimana nell'ambiente esterno, quindi, può essere molto difficile determinare la causa dell'infezione con l'epatite B. Potrebbe anche essere un tocco occasionale su una persona infetta.

Il metodo più comune di infezione è il contatto con il sangue del paziente. Tuttavia, al suo posto possono essere anche la saliva, il liquido lacrimale, lo sperma, l'urina e le secrezioni vaginali del paziente. Il virus viene anche trasmesso dalla madre al feto durante il parto.

1 ml di sangue di una persona infetta contiene 1 miliardo di cellule epatite B. Le sue gocce bastano per infettare alcune centinaia di altre persone.

Sintomi e fasi

Di regola, l'epatite B trabocca in una forma acuta, meno spesso diventa cronica.

Il periodo di incubazione per epatite acuta è di 2-6 mesi. A questo punto, compaiono i sintomi principali:

Alta temperatura Debolezza. Dolori.

Nei primi due giorni, la condizione del paziente assomiglia a una malattia respiratoria acuta, ma dopo alcuni giorni la situazione peggiora. Paziente peculiare di:

Rifiuto di mangiare Dolore nell'ipocondrio destro. Ittero. Nausea, vomito. Colore delle urine più scuro. Scolorimento delle feci.

Quando compare l'ittero, una persona di solito migliora e nel 90% dei casi con un'immunità sana può essere curata.

Tuttavia, l'infezione non è sempre accompagnata da questi sintomi. Poi c'è una forma cronica della malattia, le cui manifestazioni possono essere:

Aumento delle dimensioni del fegato. Dolore o pesantezza nell'ipocondrio destro. Sintomi dispeptic. Sensazione di prurito Temperatura subfebrillare

Perdita di appetito, debolezza, aumento della sudorazione, flatulenza e problemi con le feci sono anche caratteristiche della forma cronica del virus.

Quando l'epatite B diventa cronica, inizia la cirrosi epatica. L'organo gradualmente smette di funzionare e la malattia può finire nella morte.

Cosa fare se si sospetta di avere l'epatite?

Se trovi i sintomi descritti sopra in te stesso o qualcuno vicino a te, il consiglio è uno: consulta immediatamente un medico.

Molti dei nostri lettori applicano attivamente la nota tecnica basata su ingredienti naturali, scoperta da Elena Malysheva per il trattamento e la pulizia del fegato. Ti consigliamo di leggere.

Per la diagnosi della malattia di solito vengono assegnati:

Analisi biochimica del sangue Un esame del sangue per i marcatori di epatite B. Ultrasuoni della cavità addominale.

Nonostante il fatto che l'epatite B sia la più terribile per una persona, è curabile. Il metodo di trattamento è determinato in base al ritardo della malattia, ma in ogni caso include una dieta speciale e la completa eliminazione dell'alcool.

In forma acuta, l'accento è posto sulla rimozione delle tossine e sul restauro del fegato.

Il trattamento cronico si basa sull'uso di:

Farmaci antivirali e analoghi nucleosidici (ad esempio, Lamivudin, Adefovir). Gepatoprotektorov. Mezzi per rafforzare il sistema immunitario.

Il trattamento dura da sei mesi a diversi anni, ma una cura completa avviene molto raramente.

Fai attenzione! Non fidarti delle fonti che promettono una rapida eliminazione del virus. Sfortunatamente, al giorno d'oggi tali farmaci non sono ancora stati inventati.

La malattia non è terribile solo dalle persone vaccinate a quelle che si erano ammalate prima, il modo più affidabile per difenderci oggi è la vaccinazione. Il vaccino contro l'epatite è obbligatorio per tutti i bambini nei primi mesi di vita. Gli adulti devono condurlo in modo indipendente, poiché in precedenza non era incluso nel numero di obbligatori. A volte potresti aver bisogno di rivaccinazione.

Ti sembra ancora che RESTORING THE LIVER sia impossibile?

A giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe ora - la vittoria nella lotta contro le malattie del fegato non è dalla tua parte ancora...

E hai già pensato alla chirurgia e all'uso di droghe tossiche che pubblicizzano? È comprensibile, perché ignorare il dolore e la pesantezza nel fegato può portare a gravi conseguenze. Nausea e vomito, pelle giallastra o grigiastro, sapore amaro in bocca, urina scura e diarrea... Tutti questi sintomi sono familiari in prima persona.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa? Leggi la storia di Alevtina Tretyakova, su come non solo ha affrontato la malattia del fegato, ma anche ripristinato.... Leggi l'articolo >>

Il tipo più pericoloso di epatite

L'epatite è una malattia del fegato che si sviluppa sullo sfondo di un'infezione virale. Ci sono 7 tipi di malattia. Qual è l'epatite più pericolosa? Ogni tipo di malattia del fegato ha le sue caratteristiche, che sono una seria minaccia per la salute umana.

specie

Esistono 7 tipi di epatite, che sono stati causati da vari fattori. Ognuno di loro porta i suoi pericoli.

  • Modifica A. Causata da un virus di tipo A. L'infezione si verifica attraverso l'acqua e il cibo.
  • La modifica B può essere trasmessa sessualmente. È anche possibile l'infezione per via parenterale e domestica. La modifica di questo virus è concentrata in tutti i liquidi biologici.
  • L'epatite C, trasmessa per via parenterale, non può essere diagnosticata immediatamente. La più terribile delle infezioni. Alla fine della fase non viene trattata.
  • L'epatite D, trasmessa dal metodo parenterale, è causata da un virus contenente RNA. Durante la diagnosi, si trovano spesso combinazioni di virus B e D. Ciò è spiegato dalla presenza di dipendenza obbligatoria dei virus l'una dall'altra.
  • Modifica E. L'infezione di questo gruppo avviene attraverso la via oro-fecale.
  • L'epatite F è una delle nuove malattie, causata da un paio di virus. Una persona può essere infettata da trasfusioni di sangue.
  • Epatite G. Il virus si trasmette facilmente sessualmente, durante l'intervento, dalla madre al bambino.

sintomi

Tracciando ciascuno dei casi clinici, si può essere certi che esiste una relazione diretta e indiretta tra i fattori di rischio e il grado di influenza del patogeno sul paziente. Questi fattori avranno diversi indicatori nello studio del corpo femminile e maschile. Quando si trasporta un bambino, si verifica una reazione sensibile al trigger della malattia, che contribuisce al lancio del processo patologico, portando a un decorso maligno.

La sintomatologia dell'epatite, che si osserva nel quadro clinico, è raggruppata in sindromi:

  • Tipo di intossicazione Manifestazione di letargia, febbre, mal di testa, dolori muscolari e gagging.
  • Tipo di Astenovegetativa Manifestata da vertigini, sbalzi d'umore, apatia, irritabilità, insonnia.
  • Tipo dispeptico, che è caratterizzato da nausea, perdita di appetito e diarrea.
  • Tipo di epatomegalia, accompagnato da un ingrossamento del fegato.
  • Tipo splenomegalia caratterizzato da una milza ingrossata.
  • Una varietà dolorosa. Il paziente è tormentato dal dolore nell'ipocondrio destro, nel tessuto muscolare e nelle articolazioni.
  • Colestasi. La pelle e la sclera degli occhi diventano giallastri, il colore dell'urina si scurisce e appare il prurito della pelle.
  • Tipo emorragico Manifestata da gengive sanguinanti, sanguinamento dal naso e ematomi sulla pelle.

Nella forma acuta della malattia, il paziente è intossicato dall'intossicazione, che è accompagnata da dispepsia ed epatomegalia. La sindrome emorragica è insita nell'epatite che ha raggiunto la forma cronica. In questo caso, l'aumento della temperatura corporea viene mantenuto indipendentemente dalla fase di esacerbazione. In quasi tutte le forme di epatite, la sclera degli occhi e della pelle diventa itterica.

L'epatite A è l'afflizione più semplice che si sviluppa, osservando la ciclicità. Quando si modifica E, la malattia non provoca il verificarsi di complicanze. Il trattamento speciale del paziente in questo caso non è richiesto. Solo quando il trasporto di un bambino può portare a infezione lo sviluppo di insufficienza epatica. Quando si modificano B e C, il periodo senza sintomi dura per mesi o addirittura anni.

Quale epatite è considerata la più pericolosa?

Il più pericoloso per oggi è l'epatite C, che è ancora impossibile da curare completamente. Il trattamento con l'uso di farmaci può rallentare leggermente lo sviluppo della malattia, che porta alla cirrosi e al cancro del fegato. Sfortunatamente, questo tipo di malattia è difficile da riconoscere in una fase iniziale, poiché a lungo si sviluppa in modo asintomatico. Questo è ciò che rende impossibile la guarigione rapida.

Il periodo di incubazione di un'infezione virale può durare per 2-3 settimane o diversi anni.

I sintomi dell'epatite C non sono praticamente identificabili, poiché le sue manifestazioni intrinseche di debolezza, attacchi di nausea, ingiallimento, perdita di appetito e dolore nell'ipocondrio destro sono caratteristici di molte malattie.

Senza passare uno speciale esame di laboratorio, non è possibile effettuare una diagnosi esatta. Non appena il decorso acuto dell'epatite termina, una parte dei pazienti diventa portatrice del virus, mentre altri diventano proprietari della forma cronica della malattia.

La forma cronica della malattia può durare 4-9 anni. Poi il paziente muore, perché, nonostante il fatto che il fegato stia ancora facendo il suo solito lavoro, il virus continua a distruggere gradualmente tutte le cellule della ghiandola.

Una persona è nell'ignoranza da molto tempo e non sospetta che fosse malato. Non appena si sviluppa la cirrosi epatica, compaiono i sintomi pronunciati. Il paziente avverte dolore nella parte destra, idratazione addominale, ingrossamento del fegato e ingiallimento. Non appena viene stabilita la diagnosi, è urgente iniziare il trattamento, che aiuterà a prevenire il verificarsi di cirrosi.

Per un trattamento efficace dovrebbe:

  • sbarazzarsi del panico;
  • osservare le raccomandazioni riguardanti la terapia, che il medico ha lasciato;
  • aderire alla corretta alimentazione;
  • eliminare l'alcol;
  • credere in un risultato positivo;
  • per rafforzare il sistema immunitario.

Fattori che contribuiscono al rapido sviluppo della malattia

Diversi fattori possono contribuire al rapido sviluppo della malattia:

  • giovane età del paziente;
  • genotipo patogeno;
  • età oltre 60 anni;
  • la presenza di infezione da HIV;
  • altri disturbi;
  • uso di droghe;
  • bere frequentemente bevande alcoliche.

Sfortunatamente, non esistono vaccini per l'epatite C, che garantiranno che l'infezione è impossibile. Solo chi ha un'eccellente immunità può resistere alla malattia. Svolge un ruolo importante nel trattamento delle infezioni virali. Al fine di non diventare un proprietario di epatite, si dovrebbe acquisire familiarità con tutti i metodi esistenti di infezione e partecipare a ridurre il rischio di infezione con qualsiasi mezzo.

Inoltre, è importante sottoporsi a esami periodici. Qualsiasi sospetto dovrebbe essere un motivo per chiedere un parere medico. L'unico modo per sconfiggere questa terribile malattia! Il trattamento è possibile solo in una fase iniziale. Altrimenti, la malattia sarà semplicemente incurabile.

Che cos'è l'epatite incurabile?

L'epatite è una malattia del fegato causata da un'infezione virale. Esistono 7 tipi di malattia: A, B, C, D, E, F e G. Quale epatite è la più pericolosa? Ognuno di loro è una seria minaccia per la salute e ha le sue caratteristiche. Studiando la patogenesi di tutti i tipi di questa malattia, possiamo concludere che il più terribile di essi è l'epatite C. Uno dei suoi nomi è "un tenero assassino".

Sintomi dell'epatite, gravità - molto diversi. Una cosa li unisce: danno epatico e infiammazione. Nella maggior parte dei casi, l'epatite è una malattia separata, ma a volte è un compagno di altri disturbi. L'epatite può essere un sintomo della presenza di altre malattie nell'uomo (nella forma reattiva non specifica). Il più comune è il tipo virale di malattia. Tutti i tipi di epatite colpiscono il fegato. La maggior parte dell'epatite ha una vasta gamma di modi di infezione. In primo luogo, l'epatite C, D, C, G, B è il contatto con il sangue. Questo gruppo include trasfusioni di sangue, lavoro con esso, iniezione con una siringa non sterile, tossicodipendenza. D, C, G sono anche trasmessi sessualmente e da madre a figlio. Per le malattie di tipo A ed E, il metodo di infezione fecale-orale è caratteristico: il virus con le feci entra nel cibo e nell'acqua, e poi nell'intestino umano.

La sintomatologia di ciascuna specie presenta alcune differenze legate alla sua natura, stadio e grado di danno al corpo. Ma per tutte l'epatite è caratterizzata da tali segni:

Esistono molti tipi di epatite. È generalmente accettata la classificazione della malattia secondo le basi eziologiche:

  • Virali - A, B, C, D, E, F e G. Gli ultimi 2 sono ancora oggetto di indagine e non sono definiti con precisione.
  • Autoimmune - malattia del fegato di natura necrotica infiammatoria. Porta a cirrosi epatica e insufficienza renale. È raro - nel 10-20% dei casi di ittero cronico.
  • Tossico - distruzione delle cellule del fegato a seguito dell'azione di sostanze chimiche che entrano nel corpo attraverso il tratto gastrointestinale, la pelle e il tratto respiratorio.
  • Alcol - si verifica in conseguenza dell'abuso di alcol. Nel 20% delle persone che soffrono di alcolismo, l'epatite compare dopo 5 anni di questo stile di vita.
  • Metabolica. La causa di questo sono malattie ereditarie associate a fallimento nel processo del metabolismo, per esempio, la malattia di Wilson e l'emocromatosi.
  • Cryptogenic - una malattia di origine sconosciuta, che dura più di 6 mesi. Circa il 15% dell'epatite cronica è criptogenetica.
  • Reattivo non specifico (secondario) - si sviluppa sullo sfondo di un'altra patologia: malattie del tratto gastrointestinale o altri sistemi del corpo.

L'epatite cronica innesca un ingrossamento del fegato.

L'epatite può manifestarsi in 2 forme: acuta e cronica. La prima forma di epatite è caratterizzata da intossicazione, debolezza e febbre alta. A volte c'è ittero sulla pelle e sul bianco degli occhi. Il decorso asintomatico è caratteristico della forma cronica. Nel tempo, c'è un aumento nel fegato, dolore nella parte destra e nello stomaco.

Epatite virale

Il tipo A si chiama malattia di Botkin. Si verifica quando l'inosservanza dell'igiene è considerata un'infezione alimentare che colpisce il fegato. L'epatite A si presenta solo in forma acuta ed è ben trattata. Nel caso di una malattia, una persona sviluppa l'immunità e non affronta più questo tipo di malattia. La mortalità nella malattia di Botkin è dello 0,5%. Il pericolo è che sia il più comune.

L'epatite B è caratterizzata da gravi danni al fegato e alla milza. Appaiono vomito, febbre. Il suo pericolo è che una volta nel corpo, rimane lì per sempre e può svilupparsi in una forma cronica. Fortunatamente, questo tipo di malattia non porta alla cirrosi epatica ed è ben curabile. Con una diagnosi tempestiva di esito fatale è minimo. L'agente eziologico della cirrosi è l'epatite D. Il prossimo agente causale dell'infezione è un virus di tipo D, entra nel corpo e può moltiplicarsi solo se c'è l'epatite B. La sua principale differenza è il tipo D che peggiora il decorso della malattia e complica il trattamento. È caratterizzato da patogenesi più grave, spesso diventa cronica e può portare a cirrosi e cancro al fegato. L'epatite D è un tipo di malattia molto raro, ma può causare la morte.

Il tipo E assomiglia alla malattia di Botkin nei suoi sintomi, modalità di infezione e metodi di terapia. È anche ben trattato e, in alcuni casi, il corpo stesso lo vince. Spesso, oltre al fegato, colpisce i reni. Il principale pericolo di una tale malattia è che nel caso di una malattia di una donna incinta nelle ultime fasi della gravidanza, porta alla morte del feto e nel 9-40% dei casi - alla morte della madre.

Si dovrebbe prestare attenzione al pericolo di epatite alcolica e tossica. Sotto l'influenza di sostanze aggressive, le cellule epatiche rinascono nel tessuto adiposo. Di conseguenza, il corpo non può svolgere le sue funzioni normalmente, si verifica la cirrosi epatica. La specie autoimmune è pericolosa perché, per ragioni sconosciute, gli anticorpi iniziano a distruggere le cellule dell'organo. Quindi, il fegato viene distrutto dal corpo stesso. Il tipo metabolico di malattia si distingue per il fatto che si sviluppa a causa di patologie ereditarie. L'epatite secondaria è difficile da trattare. Oltre a questa malattia alle prese con la patologia che lo ha causato.

Più pesante, più pericoloso e più terribile di tutti - l'epatite C. "Affettuoso assassino" è praticamente incurabile oggi. La medicina non può che rallentare il suo sviluppo. La malattia è terribile soprattutto perché può portare a cirrosi e cancro al fegato. Peggio ancora, l'epatite più pericolosa potrebbe non essere sentita per molto tempo. Questo fatto rende impossibile un trattamento veloce. Se la malattia viene rilevata nelle fasi successive, il trattamento non può più fermarlo.

Il periodo di incubazione per l'epatite C dura un paio di settimane, un mese o persino un anno. La simpatia del "gentle killer" è scarsamente identificata. È caratterizzato da debolezza, nausea, ittero, perdita di appetito, dolore nel giusto ipocondrio e articolazioni. Tali manifestazioni sono peculiari di molte malattie e non possono essere determinate senza speciali analisi di laboratorio. Dopo un corso affilato, la malattia nel 20% di pazienti sfocia nel corriere di virus, e nella maggioranza - diventa cronica.

La fase cronica passa lentamente - fino a una dozzina di anni. Le statistiche dicono che in 10 anni di malattia, la metà dei pazienti muore. Ciò è dovuto al fatto che il fegato svolge ancora le sue funzioni e nel frattempo il virus distrugge le cellule della ghiandola. Pertanto, una persona potrebbe ignorare la presenza della malattia. Quando si verifica cirrosi epatica, compaiono i sintomi - ittero, fegato ingrossato, dolore nella parte destra, ascite (accumulo di liquido nell'addome).

La malattia si verifica nel 2% degli abitanti della Terra. In connessione con la diffusione della tossicodipendenza, il numero di pazienti è in crescita. Dopo la diagnosi, è necessario iniziare il trattamento in tempo in modo che la terribile malattia non abbia il tempo di entrare in cirrosi. La cosa principale - non farsi prendere dal panico, seguire il corso del trattamento, dieta, non bere alcolici, rafforzare il sistema immunitario. In medicina, casi di recupero dalla malattia dopo 25 anni.

L'epatite è chiamata malattia epatica acuta e cronica, che può essere causata da vari fattori. Esistono sette tipi di epatite: A, B, C, D, E, F, G. La più pericolosa di queste malattie è l'epatite C.

Il periodo di incubazione per l'epatite C, quando i sintomi non sono pronunciati, dura circa 50 giorni. Il numero massimo di giorni nel periodo di incubazione è di cento quaranta. È abbastanza difficile individuare i sintomi dell'epatite C. È possibile non trovarli mai. Alcune persone notano l'infiammazione solo quando l'epatite si sviluppa già in cirrosi.

Che tipo di epatite è il più pericoloso

Esistono diversi tipi di epatite e molte persone si chiedono quale tipo di epatite sia la più terribile. Per prima cosa devi capire cos'è l'epatite e come influenza il corpo umano. L'epatite è una malattia del fegato. In totale ci sono sette tipi di epatite: A, B, C, D, E, F ed epatite G. Lo sviluppo di questa malattia può essere causato da vari fattori:

  • la modifica A (ittero) è causata da un virus di tipo A, che viene trasmesso attraverso cibo e acqua contaminati;
  • la modifica B è causata da un virus di tipo B, che viene trasmesso attraverso percorsi sessuali, familiari e parenterali. In una persona malata, la modifica B è presente in tutti i fluidi biologici;
  • la modifica C viene trasmessa dal metodo parenterale e spesso non viene immediatamente diagnosticata;
  • la modifica D è causata dal virus RNA e viene trasmessa dal metodo parenterale. Questo virus viene rilevato, di regola, insieme al virus di tipo B, questo è dovuto alla dipendenza obbligatoria del virus di tipo B sul virus RNA;
  • l'agente eziologico della modificazione E è un virus di tipo E, la cui via di infezione è fecale-orale;
  • la modifica F è una malattia abbastanza recente causata da due virus, l'infezione da uno di essi viene effettuata quando il sangue donato viene ingerito e il secondo si trova nelle feci dei pazienti dopo una trasfusione;
  • l'infezione da G può verificarsi ovunque, ad esempio, attraverso trasfusioni di sangue, durante l'intervento chirurgico, sessualmente, così come da madre a figlio.

Gli scienziati ritengono che l'epatite C sia la più pericolosa per la salute e la vita umana, poiché gli specialisti non sono riusciti a trovare farmaci efficaci contro di essa. Se c'è la possibilità di vaccinare contro altri tipi di epatite, allora non esiste un tale vaccino per l'epatite C. L'epatite C pericolosa è spesso accompagnata da gravi complicazioni, come la cirrosi o il cancro del fegato. È particolarmente pericoloso che una volta infetto da questa malattia una persona non sospetti nulla per un periodo piuttosto lungo, la fase iniziale della malattia è asintomatica, che colpisce il corpo giorno dopo giorno. Prima di tutto inizia il danno epatico, man mano che l'attenzione si sviluppa lì, distruggendo così le cellule dell'organo. Iniziano processi irreversibili che portano all'interruzione del fegato e alla sua distruzione. Questo processo può essere assolutamente asintomatico per una dozzina di anni. Durante il periodo di incubazione, che può durare fino a un anno, una persona sperimenta un leggero disagio, manifestato sotto forma di affaticamento aumentato, debolezza generale del corpo, disturbi digestivi, dolore alle articolazioni. Poiché questi sintomi possono indicare la presenza di altre malattie nel corpo umano, la maggior parte delle persone non presta particolare attenzione a tali sintomi, e ancor più non associano la loro condizione con l'infezione da epatite C. La transizione di questa malattia in una forma cronica avviene gradualmente, in proporzione alla crescita della fibrosi e aumento del numero di epatociti colpiti. Nonostante questo, gli organi continuano a funzionare e per molto tempo non attirano l'attenzione. Il risultato di questo processo è la cirrosi epatica, i cui sintomi iniziali sono i seguenti segni:

  • un aumento delle dimensioni dell'addome;
  • manifestazione sulla pelle delle vene varicose;
  • debolezza e affaticamento eccessivo;
  • ittero.

Altre caratteristiche del corpo, come ad esempio:

  • età da bambini;
  • vecchiaia;
  • la presenza di HIV o AIDS nel corpo;
  • la presenza del paziente di altri tipi di malattia;
  • assumere droghe;
  • abuso di alcool.

Secondo le statistiche, il 50% delle persone infettate con la modifica C muoiono entro dieci anni, il che è dovuto al rilevamento tardivo della malattia. Non ci sono vaccini contro questo virus che potrebbero fornire una persona con una protezione al 100%. L'epatite C più pericolosa è praticamente incurabile, ma ci sono modi per ritardare un po 'il suo sviluppo.

Uno dei punti chiave dell'infezione è lo stato del sistema immunitario umano. Solo le persone con una buona immunità sono in grado di resistere a questa malattia.

Per proteggersi in qualche modo da questo virus insidioso, è necessario prendere in considerazione tutti i metodi di infezione e ridurre al minimo i rischi e, naturalmente, sottoporsi a un esame regolare. In caso di minimo sospetto, contattare immediatamente gli esperti. Vota questo articolo: (voti :, voto medio: su 5)

Sulla questione di quale epatite è il più terribile Link alla pubblicazione principale

Quando si parla di epatite, molte persone ricordano la malattia di Botkin, popolarmente chiamata ittero. In realtà, ci sono 7 varietà di questa malattia. Ognuno di essi può avere un effetto estremamente negativo sul corpo, e alcuni addirittura portano alla morte. Qual è l'epatite più pericolosa e perché?

Epatite significa una serie di malattie infiammatorie croniche e acute che attaccano principalmente il fegato. Tutte le epatiti (dalla A alla E) sono causate da virus. Alcuni di essi si diffondono nell'aria, altri attraverso acqua e cibo contaminati e altri attraverso il contatto con le feci. Ci sono quelli che possono essere raccolti durante il contatto sessuale, la trasfusione di sangue, la chirurgia e anche trasferiti dalla madre al feto. In termini di gravità, sono leggeri, medi, pesanti e molto pesanti. La prognosi dipende dal tipo di agente patogeno. L'epatite A ed E di solito termina con il recupero. Coloro che hanno avuto una tale malattia, acquisiscono un'immunità stabile contro il virus (persiste per almeno 10 anni). Il virus E colpisce spesso le donne in gravidanza e si sviluppa abbastanza rapidamente, quindi causa insufficienza renale e morte del paziente. L'epatite B e D sono caratterizzati dal decorso sia acuto che cronico. Se si sviluppa la forma acuta, il rischio di morte raggiunge il 90%. Con un trattamento corretto e tempestivo, è possibile il recupero completo. Il virus D viene sempre rilevato insieme al virus B. L'epatite C causa danni complessi al fegato. Se si è formata la cirrosi, allora non sarà possibile ripristinare questo organo, anche se l'epatite è localizzata. La prognosi dipende da quando il trattamento è iniziato. Vedi anche:

  • L'epatite C è completamente trattata?
  • Vaccino contro l'epatite B per bambini e adulti

Dato il pericolo rappresentato da questi virus, sorge la domanda: quale tipo di epatite viene trasmessa dalle goccioline trasportate dall'aria? Fortunatamente no! Sono infetti in un altro modo. Innanzitutto, parliamo di quale epatite è la più pericolosa. L'epatite C è la più grande minaccia per la vita umana: viene trasmessa attraverso il sangue e i rapporti sessuali, facilmente "sfugge" alle cellule immunitarie ed è praticamente incurabile. Le droghe moderne possono solo rallentare il suo sviluppo. Non c'è nessun vaccino da lui. Il principale pericolo di questa forma è che provoca gravi complicazioni - cirrosi o cancro del fegato. È anche terribile che una persona infetta possa non sapere per molto tempo che tale malattia "si è conclusa" nel suo corpo. Nella fase iniziale non ci sono segnali di avvertimento. E la malattia, nel frattempo, fa affari insidiosi - distrugge le cellule del corpo. Ciò causa processi irreversibili che terminano con la completa distruzione del fegato. A volte ci vogliono una dozzina di anni. La conferma che questo modulo è il più pericoloso può essere trovato nelle statistiche mediche. Sono i seguenti: il 50% di tutte le persone infette da epatite C muore entro 10 anni dopo che il virus è stato nel corpo. L'epatite C ha diverse sottospecie. Qual è il genotipo più pericoloso dell'epatite C per l'uomo? Peggio di tutto, se 1b si trova in un paziente: è il più difficile da trattare e provoca quasi sempre lo sviluppo di fibrosi nel fegato. L'unica consolazione è che quando una piccola quantità di agente patogeno entra nel sangue di una persona sana, il rischio di ammalarsi è estremamente basso. Sintomi della malattia: dolore al fegato, gonfiore, debolezza dei muscoli, sapore amaro in bocca, eruttazione, irritabilità, stanchezza, schiarimento delle feci, oscuramento delle urine, ingiallimento della pelle e degli occhi bianchi, temperatura. Il trattamento successivo è iniziato, peggiore è la prognosi. Se la malattia ha acquisito un decorso cronico (che si verifica nella stragrande maggioranza dei casi), allora il compito dei medici non è quello di distruggere completamente il virus (questo non funzionerà), ma di interrompere la sua riproduzione e ridurre l'attività. Per fare questo, utilizzare farmaci antivirali (ad esempio, Ribavirina). Quando la crescita dei virus si arresta, la gravità dell'infiammazione del fegato diminuirà, lo sviluppo della cirrosi rallenterà. Tuttavia, si verificano recidive. Il paziente è considerato sano (che si nota nel 15-25% dei casi) se, alla fine della terapia, non ci sono tracce di virus e prodotti della decomposizione delle cellule epatiche nel sangue. La mortalità in questa forma è 1-5%.