Segni di malattia del fegato

Metastasi

Tutti i corpi sono importanti a modo loro, ma ci sono anche quelli senza cui una persona semplicemente non può esistere. Il fegato appartiene agli "elementi" principali del corpo, svolge molte funzioni utili. Dati i forti carichi, questo organo spesso soffre di processi infiammatori di varia gravità. I sintomi della malattia del fegato dipendono dal tipo specifico di malattia e dal suo stadio. Oggi vengono spesso diagnosticate cirrosi, epatiti, lesioni tossiche e formazione di calcoli. I segni di tali malattie sono diversi. Se il fegato fa male, quali sintomi ha la persona?

Quali sono i sintomi della malattia del fegato?

Ci sono sintomi comuni di malattia del fegato:

  • sensazioni dolorose e dolorose sotto le costole, che sono aggravate dallo sforzo fisico, mangiando cibi fritti, piccanti, grassi;
  • nausea, vomito;
  • significativa perdita di appetito;
  • bruciore di stomaco grave, eruttazione frequente;
  • condizioni lente, debolezza, prestazioni ridotte.

I primi segni di un fegato malato

I segni di un fegato malato in una donna e un uomo hanno alcune caratteristiche distintive. In generale, la malattia in entrambi i sessi è la stessa. La sintomatologia è suddivisa in manifestazioni interne ed esterne di infiammazione epatica. Segni interni:

  • dolore acuto sul lato destro sotto le costole;
  • malfunzionamenti nella digestione;
  • un aumento della cavità addominale;
  • nausea;
  • perdita di capelli;
  • urina scura;
  • la comparsa di una sensazione di pesantezza nel giusto ipocondrio, che è preceduta dall'assorbimento di cibi fritti e piccanti con un alto contenuto di calorie.

I sintomi esterni di un fegato malato, che possono essere visti nella foto, appaiono sulla pelle:

  • ittero: le membrane mucose e la copertura della pelle acquisiscono una sfumatura giallognola malsana, che è visibile a occhio nudo;
  • eruzione cutanea, prurito;
  • psoriasi, eczema: macchie, con una superficie ruvida, che si verificano principalmente sulla testa e sulla parte superiore del tronco.

Malattie epatiche e loro sintomi

I disturbi epatici sono una grande lista di malattie che differiscono per cause e segni. In questo articolo, verranno considerate le lesioni di un organo importante, che si verificano più spesso di altri disturbi. Parliamo dei sintomi della malattia del fegato con epatite, cirrosi, disturbi tossici, formazione di calcoli. Se compaiono segni che indicano problemi epatici, dovresti consultare immediatamente un medico.

Cirrosi epatica in uomini e donne

La cirrosi epatica si riferisce a lesioni estese, a causa delle quali l'atrofia dei tessuti sani si trasforma gradualmente in cicatricia. A causa di questa sostituzione, si formano nodi di dimensioni diverse che alterano significativamente la struttura dell'organo "filtrante". Gli uomini si ammalano molto più spesso delle donne. Quali sono i sintomi della cirrosi epatica: questa domanda interessa molti. Questi includono:

  • i primi segni di cirrosi epatica sono l'ingiallimento della pelle, delle mucose e una rapida perdita di peso sullo sfondo di una diminuzione dell'appetito;
  • grave debolezza, affaticamento, sonnolenza;
  • l'aspetto sulla pelle delle "stelle" dei vasi, che diventano pallidi quando vengono pressati;
  • prurito, peggio di notte;
  • colore giallo scuro di urina;
  • frequenti lividi sulla pelle;
  • come fa male il fegato in caso di cirrosi: forti dolori si avvertono sotto le costole sul lato destro del corpo;
  • i sintomi della malattia del fegato nelle donne sono integrati dalla disfunzione del ciclo mestruale, negli uomini - impotenza.

Danno tossico

Il complesso di malattie associate agli effetti dannosi di vari fattori è un danno tossico al fegato. Le sostanze che causano l'avvelenamento possono essere farmaci, prodotti chimici domestici, prodotti (ad esempio funghi), radiazioni e così via. A causa dell'impatto dei suddetti fattori, si osservano cambiamenti che diventano un catalizzatore per l'interruzione del corretto funzionamento del fegato e possono portare al fallimento. I problemi al fegato di questa natura sono caratterizzati da sintomi combinati in sindromi. Tipi di sindromi di ubriachezza epatica:

  1. Citolisi: insufficienza della permeabilità delle pareti degli epatociti, le cellule epatiche muoiono con esposizione prolungata a sostanze tossiche. sintomi:
  • aumenta l'attività degli enzimi AST, ALT, LDH;
  • cambiando la quantità di vitamina B e ferro nel sangue.
  1. Per la sindrome colestatica è caratterizzata dall'interruzione della ricezione della giusta quantità di bile nel sistema intestinale. sintomi:
  • il fegato è ingrandito;
  • irritazione della pelle, prurito;
  • scurisce l'urina, le masse fecali sono chiarite;
  • pelle gialla, occhi mucosi, saliva;
  • benessere generale aggravato.
  1. I sintomi della sindrome dispeptica:
  • dolore all'addome, sotto le costole, vicino al pancreas, gonfiore;
  • nausea, vomito;
  • diminuzione dell'appetito;
  • aumento del volume epatico.
  1. La specificità dell'insufficienza epatocellulare è la seguente:
  • l'apparizione di "stelle" sulla pelle;
  • arrossamento del viso, delle palme o dei piedi;
  • ittero;
  • l'espansione delle ghiandole salivari;
  • negli uomini, vi è un aumento del tessuto adiposo, atrofia testicolare, alterata funzione erettile e un aumento delle ghiandole mammarie;
  • punti bianchi sulle unghie;
  • ecchimosi;
  • curvatura dei tendini sulle mani.
  1. L'epatopia è una fase grave dell'insufficienza epatica, che colpisce il funzionamento del sistema nervoso centrale e del cervello. L'epatea può manifestarsi come:
  • una varietà di disturbi mentali;
  • un odore particolare e sgradevole dalla bocca;
  • coma.

pietre

L'aspetto delle pietre è considerato una conseguenza dei calcoli biliari. Segni di questo tipo di disturbi non si manifestano per un lungo periodo, fino a 2-3 anni. I sintomi della malattia del fegato causati dalla formazione di calcoli includono quanto segue:

  • colica epatica, che si verifica spesso quando si spostano pietre lungo il percorso dei capillari della cistifellea o infiammazione dei dotti;
  • sensazione di secchezza in bocca;
  • nausea;
  • feci disturbate (stitichezza);
  • urina scura, fecale diventa leggera, odore acre;
  • una patina giallastra appare sulla lingua;
  • irrequietezza, dolore nella regione del cuore, possono verificarsi periodicamente convulsioni.

epatite

Epatite di diversi tipi - disturbi che colpiscono principalmente il fegato umano, portando a infiammazione nel corpo. Ci sono tre gruppi di epatite:

  • malattie virali: A, B, C, D, E, F;
  • epatite tossica;
  • autoimmunità.

Tutti i segni comuni di danno epatico da qualsiasi tipo di epatite sono classificati nelle manifestazioni precoci e tardive della malattia. Opzionale, primi sintomi di epatite:

  • aumento della temperatura;
  • dolore sotto le costole a destra;
  • la comparsa di eruzioni cutanee sulla pelle;
  • diminuzione dell'appetito;
  • dolore e dolori alle articolazioni, grave debolezza.

Più tardi segni di infiammazione del fegato:

  • ittero;
  • un chiaro oscuramento delle urine;
  • alleggerimento, a volte una completa decolorazione delle feci;
  • nausea, vomito;
  • prurito.

Che tipo di medico contattare se il fegato fa male

Se si osservano i sintomi di cui sopra associati a malattie del fegato, quindi è necessario sottoporsi a un esame obbligatorio da parte di specialisti. Dobbiamo cercare aiuto da un terapeuta, parlare con un gastroenterologo e un chirurgo. Vale anche la pena di visitare il principale specialista in malattie epatiche - un epatologo. Il terapeuta conduce un esame generale e, se necessario, scrive le istruzioni per i test e altri medici.

Il gastroenterologo si occupa delle malattie dell'apparato digerente, del lavoro dell'apparato digerente. Egli prescrive misure terapeutiche nel rilevare cirrosi e ascessi nel fegato, epatite B e C. L'epatologo ha una specializzazione ristretta, è responsabile del lavoro del fegato e del periodo di riabilitazione dopo il trapianto di organi. A volte il terapeuta consiglia una visita a un oncologo, che può determinare il cancro del fegato, la cirrosi dello stadio avanzato.

Come parte del complesso trattamento delle malattie del fegato, si può usare l'epatoprotettore Esslial Forte. Un complesso di fosfolipidi, che per la loro struttura e proprietà sono identici ai fosfolipidi del tessuto epatico, scende alla sua composizione e il contenuto di acidi grassi essenziali li supera addirittura. I fosfolipidi epatoprotettivi sono incorporati nelle aree danneggiate delle guaine del fegato, ripristinando in tal modo la loro integrità e funzionalità. La preparazione è ipoallergenica grazie a componenti esclusivamente naturali e all'assenza di coloranti e additivi sintetici.

Video sulla cirrosi alcolica

Il processo infiammatorio, spesso causato dal consumo eccessivo di bevande alcoliche, richiede un trattamento obbligatorio. Esecuzione di forma di cirrosi può portare a gravi conseguenze e persino alla morte. Dopo aver visto il video, puoi conoscere i sintomi completi, le cause principali della malattia, la diagnosi di cirrosi e come trattarla.

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

I primi segni di malattia del fegato

L'estrema importanza del fegato per il lavoro completo di tutto il corpo è indiscutibile. A volte le sue malattie si manifestano violentemente, ma le malattie epatiche più gravi iniziano gradualmente, manifestandosi solo in fasi gravi (ad esempio, la cirrosi). Pertanto, al minimo segno di problemi al fegato, vale la pena di fare urgentemente il tuo esame per capire cosa sta succedendo con questo organo e iniziare un trattamento competente in tempo.

La pelle cambia

I buoni medici esaminano sempre attentamente la pelle di un paziente nudo. Alcuni dei suoi cambiamenti permettono di sospettare una malattia del fegato ad occhio nudo. Altri richiedono una certa conoscenza o esperienza professionale. Le malattie del fegato possono indicare:

  • ittero che si verifica quando il tessuto epatico o i dotti intraepatici sono danneggiati (è meglio visibile con luce naturale piuttosto che artificiale, e non solo la pelle ma l'occhio sclera e le mucose ingialliscono);
  • colore marrone locale sotto le ascelle e / o l'inguine (appare a causa dell'accumulo di melanina nell'emocromatosi o nella cirrosi biliare);
  • prurito generale e graffi (spesso accompagnato da cirrosi biliare primaria e altre malattie che si verificano con stasi bile intraepatica);
  • varie eruzioni cutanee (segni di epatite infettiva, danno epatico autoimmune);
  • "stelle" vascolari (un classico segno di cirrosi);
  • arrossamento dei palmi nelle aree adiacenti ai pollici;
  • pelle secca, crepe negli angoli della bocca, lingua cremisi "laccata" (segni di carenza di vitamine, a causa di danni al fegato);
  • lividi spontanei e emorragie sottocutanee (segno indiretto di una diminuzione della produzione di fattori di coagulazione del fegato da parte del fegato);
  • aree bianche sulle unghie (compaiono in epatite cronica, cirrosi epatica);
  • smagliature (smagliature) sulla pelle dell'addome, rimanenti dopo l'ascite (accumulo di liquido nell'addome).

Inoltre, nelle patologie epatiche già gravate da ipertensione portale (aumento della pressione nel sistema delle vene portale), durante l'esame della pelle, vengono spesso colpite le vene safose sporgenti che si estendono dall'ombelico.

Disturbi digestivi

Il fegato appartiene naturalmente al sistema digestivo, è in esso che si forma la bile. Pertanto, non sorprende che i disturbi del fegato siano accompagnati da malfunzionamenti da parte del tratto gastrointestinale. I pazienti preoccupati per:

  • disagio, pesantezza, sensazione di "trabocco", dolore nel giusto ipocondrio (i sintomi sono spesso causati da concomitanti cambiamenti nella motilità delle vie biliari, il fegato stesso raramente fa male);
  • nausea;
  • diarrea o stitichezza;
  • scolorimento delle feci, accompagnato da oscuramento delle urine e ittero;
  • odore dolce o "pesce" dalla bocca (una prova terribile di crescente insufficienza epatica).

Alcuni pazienti lamentano un aumento della circonferenza addominale, non è associato ad eccessiva formazione di gas, ma insorge a causa dell'accumulo di liquido nella cavità addominale durante la cirrosi o malattie vascolari del fegato (ascite). Altri pazienti prima notano che sono diventati dei piccoli pantaloni in vita o devono spostare la fibbia della cintura. L'ascite è spesso accompagnata da gonfiore delle gambe.

Cambiamenti ormonali

I cambiamenti nella sintesi degli ormoni sono più evidenti nei pazienti di sesso maschile (specialmente con la malattia alcolica). La femminilizzazione è intrinseca nei pazienti con cirrosi alcolica (fino all'80%) e virale (fino al 15%). Si ritiene che l'alcol possa portare al fatto che il testosterone e altri androgeni (ormoni maschili) vengono trasformati in estrogeni (ormoni femminili), il che spiega i cambiamenti:

  • ginecomastia (aumento del seno);
  • cambiamento nel tipo di distribuzione dei capelli;
  • atrofia testicolare;
  • l'impotenza;
  • scomparsa della libido.

Alcuni disturbi epatici (cirrosi biliare primitiva, ecc.) Portano ad un aumento dell'ormone paratiroideo e dei suoi derivati, che interessano le strutture ossee. Questi pazienti hanno:

  • dolore osseo;
  • fratture spontanee;
  • deformità ossee (spesso ossa piatte).

Inoltre, la malattia cronica del fegato (ad esempio, la steatosi del fegato) può causare il diabete.

Disturbi del sistema nervoso

Sia nella patologia epatica acuta che cronica nel corpo, il processo di neutralizzazione dell'ammoniaca, che entra nella circolazione sistemica e causa vari disturbi neurologici, rallenta. Alcuni sono rilevati solo con test psicometrici specializzati sui pazienti, altri sono evidenti e molto preoccupanti, perché indicano un'encefalopatia epatica progressiva, che può causare coma e morte. I pazienti appaiono:

  • stanchezza inspiegabile;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • insonnia;
  • un cambiamento nei modelli di sonno (se il giorno è seguito da sonnolenza irresistibile, seguita da notti insonni, allora questo potrebbe essere il primo segno di minaccia di encefalopatia epatica);
  • irrequietezza o letargia;
  • sonnolenza (fino a letargia);
  • tremito delle dita (combinato con un cambiamento nella solita calligrafia del paziente);
  • deterioramento della memoria;
  • cambiamenti personali;
  • persistente debolezza generale;
  • coscienza confusa o assente;
  • convulsioni;
  • convulsioni epilettiche.

Problemi con la coagulazione del sangue

Oltre alle emorragie, i pazienti spesso hanno spontaneo o provocato da un trauma minore (ad esempio, lavarsi i denti o soffiarsi il naso) sanguinamento di diversa localizzazione (nasale, emorroidale, gastrica, intestinale), prolungata e abbondante mestruazione, sangue nelle feci.

Segni di intossicazione

Nelle malattie del fegato, le manifestazioni di intossicazione sono caratteristiche della sua lesione infettiva (virale o batterica), disturbi immunitari, processo oncologico, complicanze della cirrosi. I pazienti osservati:

  • febbre (i dati relativi alle alte temperature sono inerenti alle malattie infettive e alle complicanze purulente, si possono osservare condizioni subfebrilari in qualsiasi processo cronico);
  • sentirsi rotto;
  • dolore muscolare e articolare;
  • perdita di appetito;
  • nausea;
  • brividi (per esempio, ascesso del fegato);
  • perdita di peso, accompagnata da una diminuzione della massa muscolare.

Certamente, non tutte queste manifestazioni necessariamente indicano precisamente malattie epatiche. Possono essere presenti in molte altre malattie. Ma anche in questi casi è necessario conoscere chiaramente la loro ragione per affrontare i loro disturbi in modo tempestivo ed efficace. Pertanto, è consigliabile impegnarsi in un esame, e quindi il trattamento sotto la guida di un medico esperto.

Quale dottore contattare

Se hai problemi con il fegato, dovresti contattare il tuo gastroenterologo. Tuttavia, molti pazienti non sanno che è il fegato ad essere colpito: consigliamo loro di visitare un terapeuta e sottoporsi a test regolari, incluso un esame del sangue biochimico. Se la malattia epatica è confermata, può essere curata da un epatologo, nonché da uno specialista in malattie infettive (per epatite virale), un oncologo (per cancro del fegato o delle vie biliari). Data la sconfitta di vari organi e sistemi, può essere necessaria una consultazione aggiuntiva con un neurologo, un dermatologo, un ematologo e un endocrinologo.

Come componente del trattamento complesso delle malattie del fegato, l'epatoprotettore Esslial Forte si è raccomandato bene. È una combinazione di fosfolipidi, pienamente corrispondenti ai fosfolipidi del tessuto epatico, ma li supera nel livello degli acidi grassi essenziali in essi contenuti. Incorporare tali fosfolipidi nelle parti danneggiate delle membrane delle cellule epatiche aiuta a ripristinare la loro integrità, favorisce la rigenerazione. I mezzi non contengono additivi sintetici, coloranti, non causano reazioni allergiche.

Scegli una dieta adeguata per le malattie del fegato aiuterà il nutrizionista. Malattia epatica alcolica - un'indicazione per il trattamento da parte di un narcologo. Infine, chirurghi seri, come il sanguinamento da varici esofagee, sono trattati da un chirurgo. Nella diagnosi di malattie del fegato, le qualifiche di dottori di specialità diagnostiche - un endoscopista e un dottore di ultrasuono sono di grande importanza.

Malattia del fegato come identificare

sta pulendo il corpo dalle tossine. La violazione di questa funzione porta a intossicazione, che interferisce con la normale coagulazione del sangue e aumenta la permeabilità vascolare, e questo porta a gonfiore del cervello.

Il più famoso sintomo di malattia del fegato è il colore della pelle gialla, il cosiddetto ittero, in cui non solo la pelle diventa gialla, ma anche l'interno

. Per malattie come

o distrofia, si verifica un danno al parenchima epatico, a causa del quale le cellule del fegato perdono la capacità di secernere bilirubina. Di conseguenza, la bile entra nel sangue attraverso i dotti linfatici. I tessuti sono macchiati e inizia l'ittero.

Un altro sintomo noto della malattia è il colore argilloso chiaro delle feci. Sembra dovuto alla mancanza di bile nell'intestino. La sua presenza aumenta la peristalsi, e poiché non c'è la bile, uno dei seguenti sintomi di malattia epatica è la stitichezza, così come l'odore putrido delle feci.

, la bile avvelena tutto il corpo. I pazienti sentono un crollo, hanno mal di testa, il loro umore si deteriora. Con ittero a lungo termine, a causa del fatto che la bile irrita le terminazioni nervose, il prurito è grave. Inoltre, l'urina diventa di colore marrone scuro e la sua schiuma diventa gialla, poiché la bile viene espulsa dal corpo

. Andando in lavanderia, l'urina lascia un colore giallo-verdastro.

Il sintomo della cirrosi è la comparsa di ascite o

addome quando atrofia del tessuto epatico, e il tessuto connettivo si espande e si addensa. Allo stesso tempo, l'edema non compare in altre parti del corpo.

Il dolore nell'ipocondrio destro e una sensazione di pesantezza indicano problemi al fegato, può essere un'infiammazione degli organi interni. Alla palpazione, il paziente si sente male.

La nevrastenia è spesso una manifestazione di intossicazione. E ci sono due opzioni per la manifestazione di questa sindrome. Alcuni pazienti diventano irritabili, mostrando aggressività nel comportamento, mentre altri rapidamente si stancano, diventano sospettosi e permalosi. In questi e in altri, il sonno è disturbato, la pressione sanguigna aumenta, compare il capogiro,

e disturbi sessuali.

Quando la malattia del fegato può verificarsi emorragica

. Si manifesta in emorragia e varie eruzioni cutanee. Questo accade a causa di una diminuzione della coagulazione del sangue, poiché la formazione di protrombina e

. Di conseguenza, anche le pareti dei vasi capillari sono danneggiate, e di tanto in tanto possono causare sanguinamento dal naso.

A seconda del tipo di malattia del fegato tale

: nausea, vomito (a volte con sangue), stitichezza o, al contrario, diarrea, minzione frequente, vertigini, debolezza, mancanza di appetito, improvvise cadute della temperatura corporea (da 39-40 ° C a temperatura normale) per diverse ore.

Il fegato è l'organo principale che passa attraverso tutti i veleni e le tossine che in qualche modo entrano nel corpo. Inoltre, svolge uno dei ruoli principali nel sistema digestivo, nel metabolismo generale e nella regolazione di proteine, grassi, carboidrati e amminoacidi. Il fegato assume l'intero attacco di sostanze nocive, elabora tutti i nutrienti necessari nella bile e li consegna nella sua forma pura agli intestini.

- consultare un medico - sottoporsi agli esami necessari.

Le malattie di questo organo possono essere giudicate da segni indiretti, poiché non ci sono terminazioni nervose nella struttura del fegato e per questo motivo non può ferire.

Il dolore può apparire solo su

stadi di cancro o cirrosi, quando tutte le funzioni del fegato non possono più svolgere il loro lavoro. E l'aspetto del dolore dice solo che le metastasi colpiscono gli organi adiacenti. Inoltre, il dolore può indicare che ci sono pietre nella cistifellea o

ghiandola, ma non il fegato, poiché quando una grande quantità di sostanze nocive entra nel corpo, il fegato soffre e tace.

fegato, puoi giudicare dalla carnagione grigia o gialla, a volte il viso diventa molto pallido. La pelle di tutto il corpo può essere molto secca o molto grassa. Anche spesso presente

, capelli radi e duri

, appaiono macchie di pigmento, c'è una sfumatura gialla delle proteine ​​dell'occhio, le unghie vengono esfoliate e il raffreddore e le malattie virali sono tormentati. I piedi possono gonfiarsi, l'addome diventa grande a causa della grande quantità d'acqua nella cavità addominale

, lingua coperta di fiori bianchi, gialli o grigi. Molto spesso, la digestione è disturbata, la costipazione cronica o la diarrea cronica, il bruciore di stomaco, la pesantezza nel giusto ipocondrio, il sovraffollamento del tratto gastrointestinale, le preoccupazioni della bocca amara.

Se hai almeno due dei suddetti sintomi, consulta un medico generico e ricevi un rimando a un epatologo-gastroenterologo. A seconda dei reclami del paziente, il medico prescriverà uno dei tipi di esame: ecografia addominale, tomografia computerizzata del fegato, scintigrafia, sensing o biopsia. Il risultato più affidabile dello stato del fegato dà solo una biopsia. Sulla base di questo sondaggio, è possibile effettuare una diagnosi accurata e prescrivere una terapia adeguata. biopsia

l'ospedale da specialisti esperti in anestesia locale mediante puntura e rimozione di materiale dal fegato.

Qualsiasi malattia del fegato porta all'incapacità del corpo di svolgere il suo ruolo principale, la protezione di tutti gli organi da tossine, tossine e agenti cancerogeni. Di conseguenza, il diabete, l'obesità,

, malattie cardiovascolari, calcoli biliari, allergie gravi, ecc.

Per un recupero di successo, oltre al trattamento primario prescritto, seguire una dieta, rinunciare a piatti fritti, speziati, bevande alcoliche. Cuocia a vapore tutto il cibo. Mangiare frazionato e frequente.

Malattia di calcoli biliari: sintomi, trattamento e dieta postoperatoria

Il fegato è la ghiandola digestiva più grande e più importante. La sua massa è di circa 1, 5 kg. Il fegato è coinvolto nei processi metabolici e nell'accumulo di varie sostanze nel corpo. Promuove la produzione di bile, sintetizza proteine ​​e vitamine e trasforma anche le tossine in sostanze sicure.

Le affezioni epatiche sono caratterizzate da dolori dolorosi o sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro. Questi dolori sono permanenti per tutto il giorno, sono aggravati dallo sforzo fisico, dalla guida, dal consumo di grassi, cibi fritti o piccanti, e si calmano a riposo.

Tali dolori sono trasmessi alla scapola destra, indietro, può essere sentito nella parte destra del collo. Sono accompagnati da nausea, vomito, eruttazione, bruciore di stomaco, flatulenza, gonfiore e

Per la malattia del fegato può essere caratterizzata da debolezza muscolare, affaticamento, letargia, irritabilità, riduzione delle prestazioni, intolleranza al grasso e perdita di appetito.

Spesso ci sono mal di testa, anche una tendenza a svenire. A volte piccole emorragie sono evidenti sulla pelle. in

può verificarsi irregolarità mestruale,

avendo problemi con

Durante le malattie del fegato a volte puoi vedere il giallo

la pelle. Allo stesso tempo, si nota la presenza di scolorimento scuro delle urine e delle feci. Sullo sfondo dell'ittero, si sviluppa il prurito più prolungato, che indica un aumento del numero di componenti della bile nel sangue.

La più grave malattia epatica diffusa è la cirrosi. Tra i sintomi esterni della malattia si possono notare malessere, sonno povero, debolezza. L'ittero, il prurito e le emorragie sulla pelle si manifestano periodicamente. Uomo malato

a causa di disturbi digestivi e assorbimento.

Molto spesso sulla pelle può essere osservata l'espansione dei piccoli vasi sanguigni. La pelle delle palme è arrossata, nei maschi le ghiandole mammarie sono ingrandite. Per la cirrosi del fegato è caratterizzata da dolore nel giusto ipocondrio, un aumento e distensione addominale.

Spesso, molte malattie del fegato si verificano con sintomi clinici lievi, ma la complicazione stessa può rappresentare una grave minaccia per la salute umana e persino per la vita. Pertanto, in caso di sospetto di malattia epatica o per prevenire il loro sviluppo, consultare un medico, se necessario, sottoporsi a un esame ecografico, tomografia computerizzata o laparoscopia.

Alcune malattie sono generalmente asintomatiche (steatosi epatica, emangioma) e vengono rilevate solo con ultrasuoni aumentando le dimensioni del fegato.

La diatesi è una delle malattie più comuni nei bambini piccoli. Si manifesta sotto forma di rossore sulle guance, prurito, eruzione cutanea sul corpo. Ma a causa del deterioramento della situazione ecologica, un gran numero di prodotti semilavorati nella dieta dell'uomo moderno, l'emergere di nuove forme di droghe

sempre più comune negli adulti. Per il successo del trattamento è necessario riconoscere questa malattia nel tempo.

Se tu o il tuo

brufoli sono comparsi in qualsiasi posto, esaminare l'intero corpo per determinare se c'è qualche eruzione altrove. Se è essudativo

diatesi, allora troverai rossore, desquamazione e desquamazione.

Non confondere la diatesi con l'irritazione della pelle dovuta al sudore. Con il calore pungente compaiono piccoli brufoli. Possono essere localizzati su tutto il corpo, ma la loro posizione è le pieghe della pelle e le depressioni. Le dissolvenze di pollo scompaiono in pochi giorni, se la temperatura e l'umidità dell'aria si normalizzano, le procedure igieniche verranno eseguite in tempo. E la diatesi non va così veloce.

Ricorda se non hai mangiato prodotti esotici o nuovi per te stesso, o se hai preso qualche medicinale non familiare prima di quel momento. Dopotutto, tutto ciò può provocare una diatesi.

la diatesi dipende direttamente dalla madre che lo allatta. Inoltre, i prerequisiti sono posti nel corpo femminile anche durante

. Se la donna incinta è tutto

caffè abusato, agrumi e altri prodotti nocivi, c'è un grosso rischio di diatesi

. Pertanto, quando inizi l'allattamento al seno, mantieni sistematicamente un diario nutrizionale. Inserisci lì i dati che tu e il bambino mangiate. Quindi imposti cosa è andato a finire in una reazione negativa e rimuovi l'allergene dalla dieta.

La predisposizione alla diatesi è spesso trasmessa.

. Chiedi ai tuoi parenti più prossimi se hanno avuto tali eruzioni cutanee e, se lo fossero, quale fosse esattamente la loro causa.

Consultare un medico per aiuto. Digli di

la tua vita, sulla nutrizione e sui fattori ereditari. Così può determinare con maggiore precisione le tue condizioni e prendere tutte le misure necessarie.

È possibile con l'aiuto di un esame del sangue per immunoglobuline. A causa di allergia tipica, questo indicatore è aumentato, e in diatesi catarrale essudativa è normale.

Le feci (feci) sono il contenuto del colon distale, che viene escreto durante i movimenti intestinali. Consiste di residui di cibo digerito, residui di succhi digestivi, microrganismi (il 95% dei quali è già morto) e acqua. La consistenza, il colore e il volume dipendono da una serie di fattori: dieta, quantità di fluido consumato, farmaci assunti e malattie. Per la determinazione primaria delle proprietà fisico-chimiche delle feci utilizzando la ricerca scatologica.

Il colore delle feci è normale

Il colore delle feci cambia con l'età. Dipende dalle differenze nella dieta del bambino (i bambini con alimentazione artificiale e naturale hanno differenze nel colore delle feci) e dagli adulti, così come i cambiamenti nel lavoro del sistema digestivo.

Le prime feci del bambino sono meconio. Ha un colore nero-verdastro. Infatti, è un tappo di muco contenente una grande quantità di bilirubina, che dà una sfumatura verdastra alle feci.

Il colore delle feci di un bambino allattato al seno è dorato, può essere giallo-verdastro (anche a causa della mescolanza di bilirubina), le feci possono ossidarsi e diventare verdi nell'aria. In un bambino nutrito artificialmente, lo sgabello sarà di colore giallo pallido o marrone chiaro.

Le feci dei bambini più grandi saranno normalmente marrone scuro senza impurità di muco o sangue (l'ombra dipende dal cibo o dal medicinale assunto).

La sedia di una persona sana per adulti non differirà dalla sedia dei bambini più grandi. Il suo colore sarà di diverse tonalità di marrone (il colore marrone dona pigmenti di bile alle feci). L'uso di vari prodotti influisce anche sul colore dello sgabello: i latticini danno un colore chiaro, carne - scuro, cibo vegetale - verdastro.

Farmaci che influenzano il colore delle feci: carbone attivo, bismuto, ferro danno un colore nero, alcuni antibiotici sono giallo dorato. Nei neonati, il ferro può dare formazioni rossastre nelle feci, che assomiglieranno ad una mescolanza di sangue.

Il colore delle feci dipende dalla malattia

Con una diminuzione del numero di pigmenti biliari, le feci possono diventare grigio-bianche, sabbiose.

Il sangue dallo stomaco darà le feci nere alle feci, diventerà rossastro quando sanguinante dall'intestino inferiore, e il sangue rosso sulla superficie delle feci appare quando si verifica emorragia emorroidaria. Il muco del sangue appare in dissenteria.

Si possono verificare feci giallastre con pancreatite.

Lo sgabello è di colore grigio, e più tardi quando la malattia si sviluppa è incolore e acquoso con il colera. Sembra un decotto di riso.

Il colore delle feci con salmonellosi dipende dalla forma della malattia. Più spesso ricorda il "fango della palude": viscido, verdastro. Lo stesso colore della sedia si trova con l'infezione da rotavirus.

Il pus visibile compare nelle lesioni ulcerative del colon. Inoltre, nelle malattie infiammatorie del colon sulla superficie delle feci appaiono grumi o corde di muco.

È molto difficile determinare la malattia in base al colore delle feci, perché è necessario prendere in considerazione una serie di altri fattori, ma i cambiamenti nel suo colore (così come la sua consistenza) dovrebbero allertare e dare una scusa per visitare il medico e consegnare le feci per uno studio coprologico.

Raccolta delle feci per la ricerca scatologica

Devi essere in grado di raccogliere le feci per la ricerca. Se nell'analisi delle feci verrà effettuato un test per il sangue nascosto, un paio di giorni prima della raccolta dovresti smettere di mangiare pesce e carne, non lavarti i denti e risciacquare con il risciacquo per evitare traumi alle gengive. Per 4-5 giorni smettere di assumere farmaci che influenzano il colore della sedia, non mettere clisteri e candele rettali.

Nelle feci raccolte non dovrebbero essere impurità di urina e acqua. Gli utensili per la ricerca devono essere puliti e asciutti.

La collezione dovrebbe essere fatta da più posti in una parte della sedia.

È possibile raccogliere il giorno prima e conservare le feci in un contenitore ben chiuso nel frigorifero.

Dieta essenziale per la malattia del fegato

come identificare la bile malata

Come determinare la malattia del fegato

Il fegato è un organo unico, poiché svolge simultaneamente molte funzioni vitali: produce proteine ​​necessarie per la struttura dei tessuti, scinde carboidrati e grassi e filtra il sangue. Con i sintomi della malattia del fegato, le sue funzioni sono disturbate, il corpo ha molti problemi: intossicazione, normale coagulazione del sangue. Le conseguenze sono gonfiore del cervello, insufficienza epatica, rottura del fegato e così via. Ecco perché le malattie del fegato richiedono un trattamento urgente sotto la supervisione di un medico.

Trattamento di malattie del fegato

Un sintomo di un mal di testa tipo emicrania è solitamente chiamato cronico. Come l'emicrania, è strettamente associato al sovraccarico di lavoro e al sovraccarico di fegato, ma inizia più lentamente o lentamente. Antidolorifici e in questo caso quasi non aiutano.

Il ruolo della malattia del fegato nello sviluppo di sintomi di mal di testa

Il fegato ha molte funzioni che sono essenziali per il mantenimento della salute. In primo luogo, è l'organo di disintossicazione, che è in grado di neutralizzare quasi tutte le sostanze tossiche. Un fegato sano distrugge le istamine, sospende l'azione degli ormoni quando il corpo non ne ha più bisogno e neutralizza farmaci, sostanze chimiche, veleni e tossine in caso di avvelenamento. Il fegato è anche un serbatoio per il sangue, una riserva di vitamine, minerali, carboidrati e glicogeno, che è necessario per regolare i livelli di zucchero nel sangue. Inoltre, il fegato produce enzimi, colesterolo, proteine, sostanze che sono responsabili della coagulazione del sangue e della bile. La bile è essenziale per la normale digestione dei grassi. È un emulsionante che agisce da detergente. Un fegato malato produce solo la metà della quantità richiesta di bile.

Studi condotti scientifici hanno dimostrato che il cibo tradizionale americano provoca danni significativi al fegato. Sappiamo quanto siano pericolose le tossine per questo corpo e oggigiorno non ci sono quasi prodotti senza pesticidi, conservanti, nitrati, impurità di metalli pesanti dall'uso di fertilizzanti chimici e acqua inquinata, quindi forse qualcuno di noi ha una qualche malattia al fegato..

Trattamento di cefalea per malattie del fegato

I sintomi di mal di testa associati a danni moderati nella malattia del fegato possono essere identificati dai seguenti sintomi: bassi livelli di attività fisica, problemi digestivi, stitichezza, allergie, aumento di peso e cambiamenti ormonali. Grave interruzione del fegato nel trattamento della malattia del fegato ci rende più vulnerabili all'infiammazione di questo organo o all'epatite, che può essere causata da infezioni virali o batteriche, così come dall'azione di sostanze chimiche tossiche, droghe e pesticidi. L'accumulo di tossine nel fegato porta al fatto che questo organo non può più far fronte alla loro rimozione dal sangue, e questo può persino causare disturbi mentali. Mal di testa, artrite, allergie, anemia, diabete, ipertensione, obesità, alcolismo e sterilità - tutte queste malattie sono una reazione del corpo all'incapacità del fegato di neutralizzare l'infezione.

Farmaci per il trattamento del mal di testa con malattie del fegato

Devo dire che nel trattamento delle emicranie e mal di testa simili per le malattie del fegato è assolutamente necessario monitorare il lavoro del fegato. La maggior parte dei medici non presta abbastanza attenzione al fegato, perché è sempre possibile offrire un rimedio nuovo e migliorato, utilizzare uno spray nel naso per un trattamento o ingoiare ciò che viene solitamente prescritto in caso di emicrania. Sfortunatamente, tali farmaci per il trattamento, come le tossine, entrano anche nel fegato. La nutrizione razionale e l'uso di preparati a base di erbe specifici per disintossicare il fegato e l'intestino sono la prima linea di difesa. Ricorda che i farmaci non controllati, soprattutto quelli regolari da banco, sono molto pericolosi e causano il ritorno di un mal di testa. Tale dolore è un segno che il corpo - e soprattutto il fegato - non è più in grado di neutralizzare le tossine e, di conseguenza, si sono accumulate a un livello pericoloso e devono essere curate per una malattia del fegato. Recentemente, la società farmaceutica Bristol-Myers Squibb ha rilasciato un nuovo antidolorifico chiamato Exedrine Emicrania per il trattamento. Questo farmaco è inteso per il trattamento dell'emicrania, ma se studi attentamente l'etichetta, vedrai che la sua composizione è identica all'Extrina da Forza Extra, esattamente la stessa medicina, ma con un nome diverso per il trattamento.

Quando i produttori hanno presentato Ecsedrin in una conferenza stampa, i medici hanno annunciato: "Ecco, prendi questo per le emicranie" per il trattamento. Questa "pubblicità miracolosa" ha mostrato che Bristol-Myers Squibb e i medici credono ovviamente che l'emicrania può essere curata allo stesso modo di un semplice mal di testa, ma chiunque soffra di emicrania sa che questo è lontano da non così Non esiste alcun ingrediente magico, pillola o farmaco che possa alleviare il dolore delle emicranie.

Il pericolo di tali affermazioni pubblicitarie è che le persone che soffrono di emicrania possono prendere una dose extra per il trattamento se il dolore non diminuisce, e di conseguenza vi è una connessione viziosa tra dolore e pillole, che a volte porta anche ad avvelenamento e sintomi di malattia epatica. Finché non è stata identificata la causa principale dell'emicrania, qualsiasi trattamento con farmaci senza prescrizione determinerà i sintomi del problema all'interno del corpo. Molti dei miei pazienti hanno ammesso durante la loro prima visita a me di aver preso pillole per il dolore per dieci o anche più anni per il trattamento. Se tali droghe presumibilmente alleviano o riducono il dolore, perché torna indietro tutto il tempo?

Prevenire mal di testa per malattie del fegato

Abbiamo identificato le cause principali per l'insorgenza dei sintomi di emicrania e dolore concentrato. Dai un'occhiata più da vicino alla tua dieta, stile di vita, quantità di stress emotivo e fisico. A volte evitare un particolare prodotto o bevanda a cui si è allergici può essere una misura efficace per trattare i sintomi dell'emicrania persistente.

Sebbene molti dei tipi di mal di testa indicati abbiano la stessa o una causa principale, le loro differenze sono abbastanza significative da essere trattate separatamente. Ma ognuna di queste varietà può essere sconfitta con tecniche naturali ed efficaci (ad eccezione del mal di testa causato da tumori o infezioni che non possono essere curate senza antibiotici).

E soprattutto imparerai semplici metodi di digitopressione e auto-massaggio per il trattamento, che sono molto efficaci nell'alleviare il mal di testa.

Trattamento popolare delle malattie del fegato

Tutti i farmaci esistenti per il trattamento possono causare intossicazione epatica, cioè distruggere le cellule del fegato. Pertanto, i medici che si preoccupano veramente della preservazione della resistenza del corpo, di regola, prescrivono l'uso di prodotti a base di erbe e di erbe medicinali ai loro pazienti per sostenere il fegato durante il trattamento delle malattie. Tra i cibi e le erbe raccomandati per il trattamento delle malattie del fegato troviamo carciofo, foglie di boldo, cardo mariano, dymyanku, rosmarino, alburno di tiglio (giovane strato di legno), salice bianco, ravanello, dente di leone. Queste piante sono utili per qualsiasi malattia e qualsiasi corso di trattamento. Pensaci, soprattutto perché dopo una malattia del fegato (anche nel caso di un recupero completo), la stanchezza potrebbe non durare a lungo.

Dieta per malattie del fegato

Qualsiasi malattia associata al fegato contribuisce alla fatica e le persone con epatite ne sono consapevoli in prima persona. Il recupero dai sintomi dell'avvelenamento da cibo può essere ritardato per molti mesi. Dopo le vacanze, spesso ci sentiamo stanchi, che, per molti aspetti, arrivano perché il nostro povero fegato geme sotto il peso di cioccolato, alcol e dolci. In questo caso, dobbiamo adottare misure radicali, vale a dire, fare una dieta per il trattamento.

Quali prodotti sono controindicati durante il trattamento delle malattie del fegato? Zucchero, grasso, alcool. Questi prodotti sono nemici giurati del fegato.

Quali alimenti dovrebbero essere usati nel trattamento delle malattie del fegato? Quando si trattano i sintomi della malattia del fegato, si dovrebbe dare la preferenza a carciofi, denti di leone, carote, lattuga (se necessario, può essere bollita), crescione, pomodori, olive, mele, agrumi (arance, pompelmi, mandarini) e uva. Per alleviare il disturbo, puoi bere un cucchiaino di olio d'oliva al mattino, a stomaco vuoto, anche se ora ti sembra disgustoso, prendi una fetta di limone. In tal modo si eliminerà il sapore sgradevole in bocca.

Quanto è importante usare il liquido nel trattamento delle malattie del fegato? Con i sintomi della malattia del fegato è necessario bere e bere il più possibile (bere acqua e tinture).

Quando ti senti meglio, pensa alla tua dieta e scegli l'opzione più adatta al fegato. E vai al prossimo oggetto.

I sintomi della malattia del fegato

Reclami per malattie del fegato

Reclami di dolore nell'ipocondrio destro - il sintomo principale della malattia del fegato. Reclami di dispepsia epatica: perdita di appetito; sensazione di pienezza, pienezza e pesantezza nell'ipocondrio destro; cattivo gusto, spesso amaro in bocca, eruttazione, nausea, vomito, gonfiore e brontolio nello stomaco, stitichezza o diarrea nelle malattie del fegato. I reclami di prurito della pelle possono anche essere sintomi di una malattia del fegato che richiede un trattamento. Anche i sintomi di ittero, escrezione urinaria del colore della birra e scolorimento delle feci possono essere un sintomo. Abbondante vomito sanguinante. Reclami di distensione addominale - non un sintomo obbligatorio di malattia del fegato.

Sintomi clinici della malattia del fegato

L'infiammazione della colecisti è la prima causa di sintomi di malattia del fegato. Un chiaro sintomo di questa malattia è il colore della pelle gialla (ittero). Ci sono dolori dopo aver preso cibi fritti o piccanti. Con sintomi di epatopatia, epatite, epatite, parenchima epatico, cellule epatiche che bloccano la secrezione di bilirubina, è necessario un trattamento urgente. La bile inizia a entrare nel flusso sanguigno attraverso la linfa. Può anche indicare che ci sono pietre nel fegato, quindi il dolore nel fegato può essere parossistico e grave. La tomografia computerizzata deve essere eseguita per determinare un ulteriore trattamento della malattia del fegato. Il trattamento della pietra con malattia del fegato dipende da che dimensioni e tipo di esso. Alcune pietre possono essere curate con una dieta speciale prescritta da un medico. O dovrai rimuovere la pietra con l'aiuto delle operazioni.

Con sintomi di malattia del fegato - lo sgabello acquisisce un colore argilloso. Se la bile entra nell'intestino, la peristalsi aumenta. Se la bile smette di entrare nell'intestino, la stitichezza e la colite iniziano, e compare un putrido odore di feci, è un sintomo che il trattamento di una malattia del fegato è necessario.

La bile inizia a circolare nel sangue. Avvelenamento si verifica Un paziente con malattia epatica avverte i sintomi: debolezza, forte mal di testa, grave prurito. Quando urina, appare una schiuma gialla e l'urina diventa marrone scuro.

I sintomi di cirrosi epatica in via di sviluppo è l'idropisia addominale. Tessuto epatico atrofico. Il connettivo cresce e si condensa.

Il dolore al fegato con malattia del fegato può ancora essere causato dalla formazione di un tumore o di una cisti. Allora dovresti assolutamente andare a fare un'ecografia, che puoi fare da solo senza consultare un medico. L'allenamento speciale prima degli ultrasuoni non lo è, ma è meglio farlo a stomaco vuoto.

Come identificare la malattia del fegato con i sintomi?

Nell'ipocondrio destro sentiva dolore e pesantezza. Il dolore alla palpazione si verifica C'è una forte intossicazione del corpo. Il paziente diventa irritabile o, al contrario, permaloso e rapidamente stanco. Il sonno è disturbato, l'aumento della pressione sanguigna, vertigini, tachicardia, aritmia e disturbi urinari iniziano - il sistema riproduttivo. Inizia una grave emorragia, la formazione di protrombina e fibrinogeno è disturbata. Inoltre, la malattia epatica è accompagnata da nausea, vomito, stitichezza, diarrea, vertigini, febbre e perdita di appetito.

Il fegato è un organo non appaiato e completamente unico. Fino ad ora, le sue funzioni non possono essere riprodotte artificialmente per un lungo periodo. Ma le cellule del fegato dopo la determinazione della malattia epatica e del trattamento, possono rapidamente recuperare. Queste e molte altre funzioni vitali sono eseguite dalle cellule del fegato - epatociti. All'80%, il fegato è costituito da cellule che non sono più in alcun organo.

I sintomi molto brillanti della malattia del fegato comprendono febbre, debolezza, intossicazione generale del corpo, presenza abbastanza frequente di raffreddori e malattie virali, sensazione di bruciore spiacevole nello stomaco, causata da una disfunzione epatica.

Determinazione dei sintomi della malattia epatica durante l'esame

Con alcuni sintomi di malattia epatica cronica, il paziente sembra infantile se la malattia si è sviluppata durante l'infanzia o l'adolescenza. Molto importante quando si guarda la pelle e le mucose è il cambiamento nel colore della pelle. È necessario prestare attenzione alla presenza di sintomi di ittero, che possono essere di diversa gravità. Se i sintomi di ittero sono piccoli (subterterici), il paziente deve essere esaminato durante la luce del giorno o, in casi estremi, con una lampada fluorescente. Prima di tutto, l'ittero appare sulla sclera degli occhi, la superficie inferiore della lingua e il palato molle ingialliscono, quindi i palmi delle mani e le piante dei piedi iniziano a ingiallire e, infine, l'intera pelle.

L'ispezione della sclera aiuta a distinguere l'ittero vero (causato da un aumento della bilirubina ematica) dai sintomi dell'ittero causati dall'acryne, dal carotene (ad esempio le carote), dall'uso di grandi quantità di agrumi, lavorando con il trinitrotoluene. L'ingestione di sostanze contenute in esse può anche causare un leggero giallo della pelle, ma la sclera non macchia mai.

Determinazione delle malattie del fegato per colore della pelle

La pelle gialla può avere sfumature diverse per i sintomi della malattia del fegato che richiedono un trattamento. Si osserva una sfumatura giallo-arancione dell'ittero con l'accumulo di bilirubina diretta nella pelle e si osserva di solito con una malattia epatica precoce. Il colore della pelle giallo limone è un sintomo caratteristico dell'ittero emolitico (quando i globuli rossi si degradano, la bilirubina indiretta si accumula). La pelle è di colore verde-giallo quando la biliverdina si accumula (uno dei prodotti dell'ossidazione della bilirubina), è un sintomo caratteristico per l'ittero ostruttivo (se c'è difficoltà nel flusso della bile). Se l'ittero meccanico dura un tempo molto lungo, la pelle diventa di bronzo nerastro. e ha bisogno di cure per questa malattia del fegato.

Con sintomi di malattia epatica cronica, la pelle può essere pallida o avere un tono sporco. Ci possono essere cambiamenti di colore limitati nella pelle. Ad esempio, una bottiglia d'acqua calda nella zona dell'ipocondrio destro può causare un sintomo di pigmentazione, la causa della comparsa dei sintomi è il prolungamento del dolore causato da malattie croniche della cistifellea. Quando si esamina la pelle del paziente, è possibile vedere i sintomi di graffi sulla pelle, che appaiono come conseguenza di un forte prurito causato dai prodotti di decomposizione della bilirubina. Spesso i graffi diventano infetti e suppurati. Con sintomi di tale ittero, si può osservare una diatesi emorragica sotto forma di rash petecchiale (sangue petecchiale) ed emorragie nella pelle.

All'esame esterno, è possibile notare una serie di sintomi associati alla violazione di varie funzioni del fegato e sono di grande importanza nella diagnosi. Quindi, quando si verifica una violazione del metabolismo del colesterolo, la deposizione intradermica di colesterolo può essere osservata sotto forma di placche gialle che di solito compaiono sulle palpebre (chiamate xantelasma), meno spesso su mani, gomiti, ginocchia e piedi. Questo gruppo di sintomi non è strettamente specifico, come può essere osservato in altre malattie che sono accompagnate da una violazione del metabolismo del colesterolo (nell'aterosclerosi, diabete, ecc.).

Diagnosi di malattia del fegato

Come viene diagnosticata la malattia del fegato?

Dovresti sapere che nell'esame generale è assolutamente impossibile determinare la diagnosi esatta dei sintomi della malattia del fegato. Devi essere prescritto un esame del sangue generale e biochimico, nonché un'ecografia, per determinare il trattamento delle malattie del fegato. Utilizzando un esame del sangue, viene determinato il livello di transaminasi, fosfatasi, la presenza di un'infezione virale di diversa origine e marcatori tumorali.

Se un esame del sangue mostra la presenza di epatite (A, B, C, D), allora il medico successivo da consultare è un epatologo. Egli prescriverà un trattamento per la tua malattia del fegato, a seconda dell'epatite trovata nel fegato. Gli ultrasuoni, a loro volta, mostreranno se ci sono sintomi di formazioni estranee, inoltre, l'ecografia aiuterà a determinare i dotti della cistifellea. Nel caso in cui vengano rilevati cambiamenti funzionali nel fegato durante l'epatopatia o nei condotti o nei calcoli biliari, l'epatologo deve necessariamente prescrivere un computer o una risonanza magnetica per determinare il trattamento delle malattie del fegato. Se necessario, una puntura sarà presa da te usando uno speciale ago sottile. Inoltre, il materiale preso sarà esaminato per l'oncologia e le infezioni virali.

I suddetti metodi di tomografia consentono di ottenere un'immagine abbastanza precisa della struttura dell'organo interessato in caso di malattia epatica. Ti permettono di vedere i contorni chiari del fegato, così come eventuali neoplasie di natura negativa, che ti permettono di localizzare abbastanza accuratamente le lesioni del fegato. Come studio aggiuntivo sulla malattia del fegato per determinare il trattamento, i medici possono prescrivere una sonda. Questo metodo ti permetterà di ottenere un'analisi della bile e controllare tutti i suoi parametri biochimici. A proposito, con l'aiuto del sensing è possibile determinare con precisione la presenza di parassiti nel corpo con malattie del fegato.

Sulla base di un esame completo, i medici saranno in grado di formulare una diagnosi accurata e determinare l'ulteriore corso del trattamento per le patologie epatiche.

Articolo Precedente

Epatosi durante la gravidanza

Articolo Successivo

Cirrosi biliare