Come controllare rapidamente lo stato del fegato negli esseri umani a casa

Metastasi

Negli ultimi anni è stato osservato un aumento del numero di malattie del fegato tra le persone in età lavorativa. Ogni anno, più di un milione di persone in tutto il mondo si ammalano di loro e spesso si trova una patologia nella fase in cui è impossibile curarla completamente. Una persona moderna non ha sempre il tempo di visitare un medico e completare un esame tempestivo. Questo è il motivo per cui tutti hanno bisogno di sapere come controllare rapidamente il fegato a casa, riconoscono la malattia in una fase precoce.

sintomi

I sintomi di malattie non sono sempre facilmente riconoscibili anche da un medico esperto. E, naturalmente, non tutti sanno come riconoscere la malattia del fegato. Le malattie del fegato hanno una serie di segni caratteristici:

  • Diminuzione dell'appetito
  • Stanchezza aumentata
  • Nausea e vomito.
  • Dolore nell'ipocondrio destro.
  • Addome allargato
  • Aumento del sanguinamento
  • Disturbi del processo digestivo.
  • Povero benessere generale.
  • Problemi con lo sfondo ormonale.

Dolore e lividi

Il ferro stesso non ha recettori del dolore, quindi il dolore si verifica a causa della tensione della sua capsula, quando il corpo cresce di dimensioni o l'infiammazione si diffonde alla sua membrana fibrosa. Il dolore è localizzato nell'area subcostale di destra, ma in alcuni casi può essere diffuso. La natura può essere variata: dal disagio agli acuti attacchi dolorosi. Un aumento può essere determinato dalla palpazione dell'addome. A causa delle dimensioni aumentate, il suo bordo inferiore si estenderà oltre l'arco costale giusto, che sarà visibile alla palpazione. Molto spesso ciò si verifica in caso di cirrosi o malattie infettive acute, quando altri sintomi prevalgono sul dolore.

Lividi si verifica a causa dell'inibizione delle funzioni degli epatociti, a seguito della quale il processo di emostasi viene disturbato e le pareti dei vasi si indeboliscono. Lividi ed ematomi si verificano anche con il minimo livido, leggera pressione e durante il sonno. È difficile fermare l'emorragia anche con un piccolo taglio. Ferite e graffi non guariscono a lungo e periodicamente sanguinano.

Segni visivi

Uno dei segni più caratteristici della patologia di questo organo è la decolorazione e il turgore cutaneo. A causa del fatto che il metabolismo dei grassi è disturbato, la pelle diventa secca, flaccida, appaiono vari peeling, si verifica una tendenza a eruzioni allergiche, come dermatiti ed eczemi. Inoltre, sul corpo si osservano le vene dei ragni e i foci iperpigmentati. L'aspetto di un uomo acquisisce caratteristiche femminili - il grasso si deposita sui fianchi, le mani diventano più sottili, le ghiandole mammarie aumentano, i capelli diventano più sottili.

Come controllare il fegato a casa

Come controllare il fegato a casa, non tutti lo sanno. Molte persone credono che la funzione di questo corpo possa essere investigata esclusivamente in ospedale. Tuttavia, l'esecuzione di semplici procedure a casa può essere abbastanza istruttiva per sospettare questa malattia nel corpo umano.

Per controllare la salute del fegato è necessario condurre un esame della pelle. Dovresti ispezionare visivamente la tua pelle, valutarne il colore, l'elasticità, l'umidità e la presenza di focolai allergici. L'ispezione dovrebbe iniziare con la faccia, quindi scendere. Sul viso, assicurarsi di prestare attenzione al verificarsi di macchie marroni, rughe profonde tra le sopracciglia, gonfiore, occhiaie sotto gli occhi. Sugli arti superiori, è necessario prestare attenzione alla regione ascellare - se c'è un oscuramento della pelle, un diradamento dei capelli.

Il lavoro del fegato a casa può essere controllato dalla presenza di oscuramento della pelle, che è più spesso localizzata sui gomiti, sulle ginocchia e sul dorso delle mani. Le macchie rosse luminose sulle superfici palmari delle mani indicano una funzione irregolare dell'organo.

Il fatto che il fegato sia malato a casa può indicare la gravità della rete venosa nell'addome. Se la ghiandola è malsana, le vene sono molto pronunciate e sporgono sopra la superficie della pelle. Un altro segno della malattia è un aumento dell'addome in un tempo relativamente breve, una sensazione di liquido nella cavità addominale, che sarà anche evidente alla palpazione.

La porpora epatica può avere un aspetto e una localizzazione diversi, dai più piccoli punti rosa pallido ai grandi punti focali rossi brillanti. Il più spesso localizzato sugli arti inferiori.

Test di casa

Come determinare se il fegato è sano, usando un test? Strisce reattive speciali aiutano a controllare le condizioni del fegato a casa. Il loro principio d'azione è simile al test di gravidanza. In questo test, la striscia deve essere collocata in un contenitore con l'urina per un certo tempo. Le sostanze speciali sono applicate alla striscia che reagisce ad un aumento del contenuto di alcuni pigmenti nelle urine (bilirubina, urobilinogeno). Quando interagisce con loro, la striscia cambia colore. Se il livello di questi elementi è normale, la reazione non si verifica. Questo è un modo molto semplice e conveniente per scoprire a casa se il tuo fegato è sano.

palpazione

La palpazione della ghiandola consente di determinarne dimensioni, densità e struttura. Normalmente, il bordo inferiore dell'organo non si estende oltre l'arco costale. Dovrebbe essere forte o leggermente arrotondato, morbido, indolore e abbastanza mobile. La struttura di un corpo sano è piatta, liscia, senza foche.

  • Se c'è dolore alla palpazione in combinazione con un bordo arrotondato, questo è un segno di un processo infiammatorio. Questo si trova spesso nell'epatite virale.
  • L'orlo collinoso, denso e irregolare parla di echinococcosi o sifilide. I dossi in questo caso sono vescicole ehinokokkovy o sifilitico hard chancre.
  • Una struttura molto densa della ghiandola è osservata nel cancro dell'organo.
  • Un margine stretto combinato con la tuberosità indica cirrosi. In questo caso, la tuberosità si forma a causa della degenerazione fibrosa e della violazione della struttura lobulare della ghiandola.

Chi tratta e quali test devi superare

Molti non sanno a quale specialista rivolgersi in caso di sospetto della patologia di questo organo. Se ci sono lamentele e sintomi, è necessario contattare un medico generico che prescriverà i test di base e gli esami strumentali. Questa patologia è trattata da un gastroenterologo o da un epatologo. Se la malattia ha un'eziologia infettiva, il paziente è un medico infettivo. Se viene diagnosticato un cancro, l'oncologo viene assunto per il trattamento. A seconda della particolare malattia, del suo decorso e delle sue complicanze, potrebbe essere necessario consultare altri specialisti.

Il minimo necessario di test e studi per valutare il funzionamento della ghiandola sono:

  • Emocromo completo: puoi spesso osservare l'anemia;
  • Analisi generale e biochimica di urina - albumina, bilirubina, urobilinogeno;
  • Screening biochimico:
    • AST e ALT sono un indicatore della morte delle cellule del fegato. Più questo indicatore supera la norma, più gli epatociti vengono distrutti;
    • La bilirubina è un componente della bile che, nella patologia di un organo, entra nel flusso sanguigno a causa della distruzione degli epatociti, che dà alla pelle un colore giallo;
    • L'indice di protrombina è un indicatore della coagulazione del sangue, che diminuisce con l'insufficienza epatica;
    • Proteinogram - per valutare gli indicatori delle proteine ​​del sangue;
  • Ecografia (ecografia) - consente di valutare la struttura e le dimensioni del corpo e la presenza in esso di eventuali strutture patologiche (cisti, tumori);

Se hai bisogno di una diagnosi più dettagliata, il medico può prescrivere ulteriori studi:

  • Biopsia: consente di identificare le violazioni a livello cellulare della lesione. Usato raramente a causa del pericolo di complicazioni.
  • La risonanza magnetica è la procedura più sicura e indolore che consente uno studio dettagliato della struttura dell'organo.

Nella pratica medica moderna, è stato dimostrato che qualsiasi, anche minore, compromissione delle funzioni del fegato e una deviazione nel suo lavoro incide necessariamente sul lavoro di tutto l'organismo ed è irto di pericolose conseguenze.

Esame del fegato - metodi diagnostici e analisi.

Nella pratica medica moderna, è stato dimostrato che qualsiasi, anche minore, compromissione delle funzioni del fegato e una deviazione nel suo lavoro incide necessariamente sul lavoro di tutto l'organismo ed è irto di pericolose conseguenze. Una cura insufficiente per il fegato può portare a gravi malattie come insufficienza epatica, cirrosi e persino oncologia. E la mancanza di un trattamento tempestivo e completo può portare allo sviluppo di complicanze, che a volte comportano un esito letale.

Il tempo di identificare ed eliminare i problemi con questi organi vitali nelle fasi iniziali aiuta l'esame tempestivo del fegato, che sarà discusso in questo articolo.

Palpazione e percussioni.

Uno dei metodi diagnostici più semplici e accessibili utilizzati nell'esame iniziale del paziente. Questo tipo di sondaggio e intercettazione rende possibile determinare lo stato attuale del fegato e determinare ulteriori diagnosi. Se il bordo del fegato ha una posizione bassa, ciò può indicare un'omissione dell'organo o il suo aumento.

Esame ecografico della cavità addominale.

Questo metodo diagnostico è il più comune ed efficace nella moderna pratica medica, in quanto consente di rilevare i cambiamenti nel fegato nelle prime fasi. Usando gli ultrasuoni, vengono rilevate molte malattie del fegato: malformazioni degli organi, epatite, cirrosi, cancro e presenza di metastasi.

Scansione di radionuclidi del fegato.

Durante questo metodo diagnostico, gli indicatori radioattivi vengono iniettati per via endovenosa nel paziente, che sono avanzati nel fegato a causa del flusso sanguigno. Lo specialista determina la presenza di cisti, tumori e ascessi in base alla posizione degli isotopi nel fegato. Questo metodo diagnostico consente di riconoscere il cancro del fegato e la presenza di metastasi in esso, nonché di determinare le condizioni del corpo dopo l'infortunio.

Tomografia computerizzata

Uno studio basato sull'uso dei raggi X, che consente di rilevare il sanguinamento del fegato, i tumori nelle fasi iniziali e molte altre malattie. Usando questo metodo identifica anche la causa dello sviluppo della bile.

Biopsia dell'ago del fegato.

Un piccolo frammento di fegato viene prelevato dal paziente utilizzando un ago per un esame di laboratorio completo. Di norma, questo metodo diagnostico serve come ausiliario per chiarire altri risultati del test.

Esame del sangue per albumina.

L'albumina è una proteina prodotta dal fegato umano. Il livello normale di albumina è 35 - 50 g / l. Se i risultati del test del sangue hanno mostrato una diminuzione del contenuto di albumina, questo potrebbe indicare la presenza di epatite, cirrosi e persino cancro.

Esame del sangue per ALT.

L'alanina aminotransferasi è un enzima che aiuta a identificare i problemi al fegato aumentando la sua concentrazione nel sangue del paziente. Il livello normale di ALT è 10 - 40 unità / l. (per gli uomini) e 7-35 unità / l. (per le donne).

Esame del sangue per la bilirubina.

Il metodo più comunemente usato per la diagnosi di ittero, in particolare per la rilevazione della bilirubina nel sangue. La bilirubina è un pigmento biliare, uno dei principali prodotti di degradazione dell'emoglobina, il cui livello normale è 5.1 - 17 mmol / litro per un adulto. Sulla base dei risultati dell'analisi, nel caso di livelli elevati di bilirubina nel sangue, al paziente viene somministrato un trattamento appropriato.

Test dell'epatite

Il metodo per determinare la presenza e il tipo di epatite è una varietà di test di coagulazione per studiare la reazione nel siero e nel plasma.

Vale la pena considerare che nelle prime fasi della malattia del fegato sono spesso asintomatici. Pertanto, è consigliabile sottoporsi a un'ispezione almeno una volta all'anno come parte di un controllo preventivo, altrimenti c'è il rischio di scoprire la malattia già in una fase difficile.

Tabella dietetica N5

Scarica l'app in Google Play e Apple Store

Biblioteca della salute

Tutto sulla salute e sulla vita sana

  • casa
  • /
  • Salute del fegato
  • /
  • Come controllare il fegato e identificare le sue malattie

Come controllare il fegato e identificare le sue malattie

Molte malattie del fegato pericolose possono essere quasi asintomatiche per lungo tempo. Non ci sono terminazioni nervose nel fegato e un sintomo così caratteristico per molte altre malattie, come il dolore, non può disturbare una persona. È importante identificare i fallimenti nel suo lavoro nel tempo, e un sondaggio condotto in modo tempestivo e competente aiuterà in questo.

Come si manifestano i problemi al fegato

Il fegato svolge uno dei ruoli più importanti nel corpo umano. La malattia epatica non tempestivamente identificata e trascurata porterà a conseguenze molto disastrose. Sfortunatamente, nel mondo moderno, non tutte le persone prestano attenzione ai loro fegati, nonostante i suoi "segnali di pericolo". Vediamo quali segnali ci invia il fegato.

  • Debolezza, stanchezza - uno dei primi sintomi che può disturbare.
  • Severità, disagio nell'ipocondrio destro - causato da un aumento del fegato. In questa zona, il dolore può essere causato da problemi con la cistifellea (in essa, a differenza del fegato, ci sono terminazioni nervose).
  • Prurito: hai notato che la schiena ha iniziato a prudere? Forse questa è una ragione per essere esaminata.
  • Lividi e vene varicose sulla pelle - in alcune malattie del fegato, la coagulazione del sangue è disturbata, e questo porta alla comparsa di tali sintomi.
  • Irritabilità - irritabilità, motivo per essere esaminati.
  • Dolore addominale: alcuni problemi al fegato si manifestano in questo modo.
  • Flatulenza: l'aumento di gas sarà un segnale per esaminare il fegato.
  • Attacchi di calore, raffreddori - sono caratteristici dell'epatite C.

Ci sono altri sintomi, abbiamo scritto su di loro nel nostro articolo "I sintomi della malattia del fegato".

Nota, i sintomi in molte malattie sono simili, lo stesso affaticamento è caratteristico delle malattie del fegato, della ghiandola tiroidea, del cuore, e persino l'infiammazione della ghiandola prostatica, la prostatite, si manifesta anche da questo sintomo.

È importante condurre un esame preventivo annuale completo del proprio corpo. Quindi, sarete in grado di identificare i problemi in modo tempestivo e proteggere se stessi e i vostri cari da possibili pericoli.

Come controllare

E ora, passiamo direttamente alla diagnosi. Esistono molti metodi per esaminare il fegato: esami del sangue, ultrasuoni, fibroscopia, biopsia e altri.

Considera questi metodi in modo più dettagliato.

Analisi del sangue biochimica

Grazie all'analisi biochimica, è possibile identificare i processi infiammatori nel corpo. Spesso, una persona prende un'analisi biochimica per ragioni non correlate al fegato, nei risultati dell'analisi, il medico vede una deviazione dalla norma dei parametri epatici, vengono nominati ulteriori studi, durante i quali vengono rilevate malattie nascoste. Così spesso identificano l'epatite C.

Si dovrebbe prestare attenzione ai seguenti indicatori:

  • Asat (AST) - questo enzima è coinvolto nel metabolismo degli amminoacidi. Il valore di riferimento per le donne sarà 31 U / l., Per gli uomini, 37 U / l.

Un aumento del tasso osservato in caso di danno alle cellule del fegato o al muscolo cardiaco. Un lieve eccesso della norma si verifica nelle donne in gravidanza. Allo stesso tempo non vengono rilevate patologie.

  • ALAT (ALT) - grave malattia del fegato, può causare un forte aumento di questo indicatore.
  • GGTP (GGT) è un importante indice epatico, l'eccesso della norma di cui indica un disturbo nel lavoro di un organo.
  • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) - un aumento dell'indicatore può indicare la presenza di epatite tossica, cirrosi o malattie del sistema scheletrico. Questo indicatore è anche un marker di malattie oncologiche.
  • Lattato deidrogenasi (LDH) - un eccesso della norma è osservato nelle malattie epatiche.
  • Colinesterasi - a differenza di altri indicatori del fegato, la colinesterasi diminuisce con le interruzioni del funzionamento del fegato.
  • Glutammato deidrogenasi (GDH) - utilizzando GDH rivela gravi lesioni epatiche.
  • Il sorbitolo deidrogenasi (SDH) è un enzima piuttosto specifico, la sua rilevazione nel sangue indica un danno acuto all'organo.
  • Bilirubina generale e diretta - il suo aumento è un segno di alterazioni epatiche patologiche.
  • Proteine ​​totali - disturbi degli epatociti, possono causare anomalie.
  • Trigliceridi - deviazione dai valori normali verso l'alto, caratteristica dell'epatite virale e della cirrosi. Questa cifra diminuisce a causa di varie patologie extraepatiche.
  • Albumina - l'albumina bassa è caratteristica di cirrosi, epatite, vari tumori e metastasi nel fegato.
  • Colesterolo - oltre a una serie di diverse malattie, le deviazioni dalla norma di questo indicatore sono caratteristici della cirrosi.
  • Il ferro - con epatite acuta, il livello di questo indicatore aumenta, con cirrosi - anzi, diminuisce.
  • Urea: il livello di urea diminuisce con epatite, cirrosi, coma epatico, distrofia epatica acuta.

Molto spesso, l'esame iniziale comprende i seguenti indicatori: AsAt (aspartato-amminotransferasi), AlAt (alanina-amminotransferasi), GGT (gammagrutaniltransferasi), bilirubina totale, albumina, fosfatasi alcalina. Questi indicatori consentono di valutare le condizioni del fegato. Nel caso di deviazioni dalla norma di questi indicatori, condurre un'ulteriore diagnosi approfondita.

Le analisi del sangue dovrebbero essere fatte rigorosamente a stomaco vuoto.

Ecografia del fegato

Sopra, abbiamo esaminato le analisi del sangue, passiamo ora agli studi funzionali. E iniziamo con l'ecografia.

Ultrasuoni, il metodo diagnostico più comune. Questo metodo consente di stimare la dimensione del corpo, identificare i tumori, valutare la sua condizione generale. In combinazione con altri metodi, l'ecografia consente di diagnosticare varie malattie: epatosi grassa, cirrosi e altre. Con esso, viene rilevata una cisti epatica.

L'esame viene eseguito a stomaco vuoto.

Fibroskanirovanie

Questo tipo di esame è simile in linea di principio agli ultrasuoni convenzionali. Il principio di ricerca è quasi identico agli ultrasuoni. Consente di valutare il livello di fibrosi.

Per ulteriori informazioni su fibroscanning, è possibile leggere nel nostro articolo: "Fibroscan: esame e interpretazione dei risultati."

biopsia

La procedura consiste nella rimozione di un piccolo pezzo di tessuto epatico. Questo tipo di diagnosi ha alcune controindicazioni.

FibroMax: un nuovo modo di esaminare il fegato

Un metodo di esame del fegato abbastanza nuovo, non traumatico. Per essere esaminato, è sufficiente donare il sangue da una vena.

Il test FibroMax consente di rilevare la steatoepatite, determinare lo stadio della fibrosi, l'attività virale.

FibroTest ha molti vantaggi rispetto a una biopsia: non è necessario il ricovero in ospedale, non vi è alcun rischio di complicanze, è possibile effettuare più volte un test e molti altri vantaggi.

Il test è dato a stomaco vuoto.

Rilevazione di malattie pericolose

Assicurati di menzionare l'importanza di identificare una malattia così pericolosa come l'epatite C. Questa è una malattia molto insidiosa che può procedere molto segretamente. Anche dopo aver esaminato tutti gli studi di cui sopra, non è possibile identificare il virus. Per verificare la presenza di epatite C, consentire i seguenti test: marcatori di dosaggio immunoassorbente enzima-correlato di epatite C (ELISA), RNA di virus dell'epatite C mediante PCR, RNA del virus dell'epatite C quantitativa.

Quante volte hai bisogno di diagnosticare

Si raccomanda di esaminare il fegato una volta all'anno (a condizione di condurre uno stile di vita sano). I metodi principali per la diagnosi profilattica saranno un esame del sangue biochimico (prestiamo attenzione agli enzimi epatici) e l'ecografia epatica.

Se i test sono normali, ma sono presenti i sintomi caratteristici dell'epatite C, quindi per escludere questa malattia, mediante PCR può essere effettuato un saggio immunoenzimatico per i marcatori dell'epatite C e l'RNA del virus dell'epatite C.

Monitora la salute del tuo fegato e controlla le sue condizioni ogni anno.

Esame del fegato da dove iniziare

Ai nostri tempi, le malattie del fegato sono molto più comuni di, ad esempio, 100 anni fa. Molti fattori portano alla patologia di questo organo - cibo raffinato e ad alto contenuto di grassi, stile di vita sedentario, assunzione di una varietà di prodotti farmaceutici, libertà sessuale, procedure cosmetiche invasive e procedure chirurgiche.

Nonostante la disponibilità di informazioni, molto spesso ci sono forme trascurate di malattie che sono molto più curabili e portano a cambiamenti irreversibili nel corpo.

Qual è la base della diagnostica moderna delle malattie del fegato? Quali passi devono essere presi per fare una diagnosi accurata?

I sintomi della malattia del fegato

Qualsiasi diagnosi inizia con l'identificazione dei sintomi caratteristici di una particolare malattia. Il problema è che le diverse lesioni del fegato danno lo stesso quadro clinico, a volte molto cancellato, quindi è sufficiente saltare la fase iniziale. Quali sintomi dovrebbero prestare attenzione a:

Disagio o sensazione di pesantezza nel giusto ipocondrio. Poiché il fegato non ha recettori del dolore, è solo con un significativo allungamento della capsula dell'organo che può verificarsi dolore di intensità variabile. Ingiallimento della pelle e delle mucose dovuto all'accumulo di bilirubina in essi. Modifica della frequenza dei movimenti intestinali, decolorazione delle feci. Prurito della pelle.

La malattia del fegato può causare una varietà di disturbi da parte di altri organi interni. Da qui ci sono molti sintomi non specifici. Il sistema nervoso reagisce con l'insonnia o un cambiamento nel ritmo del sonno, diminuzione delle prestazioni, labilità emotiva, perdita di memoria, ecc. Gli ormoni instabili possono scatenare la patologia ossea (deformità delle ossa piatte, fratture spontanee).

Con la progressione della carenza di epatociti, i sintomi di intossicazione possono aumentare: perdita di appetito, febbre, dolori muscolari, nausea, vomito e altri. Se uno qualsiasi dei sintomi descritti sopra, dovresti consultare uno specialista. Soprattutto con attenzione è necessario monitorare il tuo benessere durante la gravidanza.

Algoritmo di esame del fegato

Per fare la diagnosi corretta e prescrivere il trattamento, abbiamo bisogno di un algoritmo specifico - una sequenza di studi. Di solito consigliamo questa procedura:

emocromo completo, urina; analisi del sangue biochimica; rilevazione di marcatori di epatite virale; Ultrasuoni del fegato e degli organi addominali; FibroTest; tomografia computerizzata, risonanza magnetica; biopsia epatica.

Analisi del sangue generale

Questa analisi rapida e accessibile può mostrare alcuni cambiamenti che si verificano nel corpo. Tuttavia, non è specifico per danni al fegato. Modificando il numero di leucociti può essere giudicato sulla gravità del processo infiammatorio. Una diminuzione dei livelli piastrinici indica un malfunzionamento delle cellule del fegato, che è più caratteristico dell'epatite virale. L'indicatore ESR è il tasso di sedimentazione degli eritrociti, un indicatore non specifico dei cambiamenti nel corpo. A una velocità di 2-15 mm / h, può aumentare significativamente durante la gravidanza, con malattie infiammatorie (epatite) e lesioni infettive.

I valori normali del conteggio ematico totale sono individuali. Dipende dall'età, dal sesso, dalla gravidanza. Possono essere trovati nella tabella dei risultati di ogni laboratorio.

Analisi del sangue biochimica

Questo studio ha più di 40 indicatori chiave dello stato interno del corpo. In presenza di sintomi di danno epatico, è importante prestare attenzione ai seguenti test: ALT, AST, fosfatasi alcalina, GGT, bilirubina.

ALT e AST (alanina aminotransferasi, aspartato aminotransferasi) sono enzimi intracellulari, la cui quantità massima si trova nel fegato, nei muscoli cardiaci, nei muscoli scheletrici. Entrano nel flusso sanguigno quando la membrana cellulare è danneggiata. Con una frequenza fino a 41 U / l, l'ALT può aumentare significativamente con epatite virale, tossica, cancro del fegato, infarto del miocardio. AST mostra i valori massimi per le lesioni del sistema cardiovascolare, epatite tossica e cronica. È importante non solo la figura assoluta dell'indicatore, ma anche il rapporto di 2 enzimi.

La predominanza di ALT rispetto a AST è un segno della distruzione di epatociti.

La fosfatasi alcalina si trova in tutti gli organi umani, ma la più grande concentrazione si verifica nel fegato, nei dotti biliari e nei reni. Il potenziamento di questo enzima è un segno caratteristico dell'ostruzione del dotto biliare. Durante la gravidanza, il numero di fosfatasi alcalina può superare la norma fisiologica.

GGTP (gamma-glutamiltransferasi) è un enzima coinvolto nel metabolismo degli amminoacidi, quindi la sua maggiore concentrazione si verifica nei reni e nel fegato. Può essere considerato il marcatore più sensibile della colestasi: il ristagno della bile, dovuto al rapido aumento della concentrazione dell'enzima nel sangue quando i dotti biliari vengono bloccati. Gli intervalli dei valori normali di GGTP variano a seconda del metodo di analisi.

Vale la pena ricordare che non ci sono enzimi specifici che indicano con precisione il danno al fegato, possono superare la norma in condizioni fisiologiche (gravidanza), abuso di alcool, malattie di altri organi e intenso sforzo fisico.

Le cause di un aumento della bilirubina totale comprendono: danno epatico (tossico, virale), cirrosi, aumento della scomposizione dei globuli rossi (anemia emolitica), colestasi (colelitiasi). La bilirubina diretta e indiretta deve essere separata. La distruzione dei globuli rossi aumenta le cause indirette ed epatiche influenzano il diretto. Le norme dei valori dipendono dal metodo di analisi e dai sistemi di test utilizzati. Di solito sono dati sotto forma di tabella sul modulo di emissione dei risultati dell'analisi.

Marcatori dell'epatite virale

Gli anticorpi possono essere divisi in 2 tipi: IgM e IgG. Il primo indica la fase acuta del processo, il secondo - sull'infezione e persiste per tutta la vita.

Per l'epatite A, è sufficiente determinare l'IgM. L'indicatore più accurato per l'epatite virale B è HBeAg. Questo antigene nucleare mostra la presenza di una riproduzione attiva del virus negli epatociti, alta contaminazione del sangue. Anche l'epatite C è determinata.

È importante monitorare l'aumento del titolo anticorpale nel tempo. Poiché i virus possono arrivare da madre a figlio, è necessario sottoporsi a screening per epatite prima della gravidanza.

Ecografia del fegato

Per condurre questo studio serve una preparazione. 3 giorni prima dell'ecografia, i prodotti che causano flatulenza dovrebbero essere esclusi dalla dieta, se necessario - per fare un clistere di pulizia.

L'ecografia esamina le dimensioni del fegato e della cistifellea. Le lesioni diffuse o focali possono essere identificate.

I primi sono:

steatosi; epatite acuta e cronica; cirrosi.

L'epatosi è associata ad accumulo di grasso intervallato da cellule epatiche. A causa della diversa densità di epatociti e goccioline di grasso, il modello epatico diventa "variegato". Con la progressione della malattia, il tessuto funzionalmente attivo viene sostituito da un tessuto connettivo, pertanto l'ecografia mostra segni di fibrosi. La dimensione del corpo aumenta a causa di entrambi i lobi, il bordo è arrotondato.

Indipendentemente dal tipo di epatite (virale, tossico), l'immagine ad ultrasuoni non è specifica. Le dimensioni delle parti possono aumentare, la forma dei bordi può cambiare, la densità rimane all'interno del range normale. Nel tempo possono comparire aree di ipoecogenicità.

I sintomi della cirrosi possono essere diretti e indiretti. Per una diagnosi, 3 diretti o una combinazione di 2 sintomi diretti e 2 indiretti sono sufficienti. Maggiori dettagli su di loro nella tabella.

I cambiamenti focali nel fegato sono visti più chiaramente che diffusi. È possibile identificare immediatamente aree di maggiore densità (emangioma, adenoma, metastasi tumorali, calcificazioni), ridotta ecogenicità (sarcoma, linfoma, ascesso, ematoma).

Il contenuto informativo degli ultrasuoni è piuttosto alto, ma l'assenza di segni specifici rende impossibile fare una diagnosi usando un solo metodo di esame.

FibroTest

Nei moderni laboratori, viene introdotto attivamente un nuovo metodo non invasivo per diagnosticare il danno epatico: il fibrotest. È un'alternativa alla biopsia. Il compito principale è determinare lo stadio della fibrosi e dell'attività necroinfiammatoria. Le indicazioni per il fibrotest possono essere epatite cronica. Dal 2008 in Francia, questo studio è stato riconosciuto come un metodo affidabile per determinare l'epatite C in uno stadio progressivo. Fibrotest è sicuro, quindi può essere usato durante la gravidanza.

RM, TC del fegato

Gli studi non invasivi sul fegato comprendono la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica. Queste tecniche consentono di ottenere un'immagine del corpo sotto forma di sezioni con incrementi di 5-10 mm. Identificare la patologia focali più comune mediante l'ottimizzazione del contrasto. I metodi consentono di determinare eventuali deviazioni dalla norma in termini di dimensioni e struttura. Tra gli svantaggi vi sono l'alto costo della ricerca, la presenza di controindicazioni (gravidanza, presenza di un pacemaker).

Biopsia epatica

Questo metodo viene utilizzato nei casi in cui altri metodi non sono sufficientemente informativi. Poiché questa procedura è abbastanza traumatica ed è un intervento chirurgico, si ricorre solo in casi estremi. Esistono diverse tecniche per la biopsia:

Standard: usando un ago del paziente, prendi una piccola area del fegato; Laparoscopico - insieme ad un ago, una telecamera viene inserita nella cavità addominale per una migliore visualizzazione del processo; Transvenoso: attraverso il catetere venoso attraverso i vasi lo strumento si sposta nel fegato, dove il materiale viene prelevato per l'esame.

La biopsia è l'ultimo metodo per la diagnosi differenziale del danno epatico.

Diagnosi accurata in laboratorio delle malattie del fegato, metodi moderni di esame strumentale, accesso tempestivo a uno specialista sono fattori che contribuiscono alla diagnosi precoce della patologia.

Minore è il tempo che intercorre tra l'inizio della malattia e l'inizio del trattamento, maggiori sono le possibilità di un risultato positivo!

Va notato che le malattie epatiche non pericolose non esistono in natura. Qualsiasi, persino una violazione apparentemente insignificante delle funzioni di questo corpo, è irta di conseguenze spiacevoli e persino pericolose.

La cirrosi, l'insufficienza epatica e persino l'oncologia sono tutte conseguenze orrende di una cura inadeguata del fegato. Vale la pena notare che lo sviluppo di complicazioni e la mancanza di un trattamento tempestivo e completo possono essere fatali.

Un esame tempestivo del fegato aiuterà a identificare ed eliminare i problemi con questo organo vitale. Se non sai come esaminare il fegato, allora questo articolo ti darà la risposta a questa domanda.

Palpazione e percussioni

Palpazione e percussione è il metodo diagnostico più semplice che viene comunemente utilizzato durante l'esame iniziale di un paziente. Sensazione e tocco consente di determinare lo stato attuale del fegato e decidere un'ulteriore diagnosi. La posizione bassa del bordo del fegato può indicare l'omissione o l'ingrandimento del fegato. L'omissione dell'organo può essere osservata in un certo numero di casi, anche quando non si osservano problemi al fegato (enfisema polmonare o pleurite).

La palpazione e le percussioni sono il metodo diagnostico più semplice.

Ecografia addominale

Ad oggi, questo metodo rimane il più accessibile e comune. L'ecografia aiuta a identificare la maggior parte delle malattie del fegato: cancro, epatite, cirrosi. Con questo metodo, è possibile identificare la presenza di metastasi e malformazioni del corpo. L'ecografia consente di rilevare i cambiamenti epatici in una fase precoce ed è considerato uno dei metodi diagnostici più efficaci.

L'ecografia aiuta a identificare la maggior parte delle malattie del fegato.

Tomografia computerizzata

Questo metodo diagnostico si basa sull'uso dei raggi X. La tomografia può rilevare tumori in una fase iniziale, sanguinamento del fegato e molte altre malattie. Utilizzando anche questo metodo, è possibile identificare la causa dello sviluppo della bile. La tomografia come metodo diagnostico non è raccomandata per le donne in gravidanza.

La tomografia può rilevare i tumori in una fase precoce.

Radionucleiografia del fegato

Nel corso di questo metodo di diagnosi, gli indicatori radioattivi vengono iniettati per via endovenosa nel paziente, che, a causa del flusso sanguigno, vengono fatti avanzare nel fegato. Sulla base di come gli isotopi si trovano nel fegato, lo specialista determina la presenza di tumori, ascessi e cisti. Questo metodo consente di determinare il cancro del corpo, la presenza di metastasi e lo stato del fegato dopo l'infortunio.

Il paziente viene iniettato per via endovenosa con gli indicatori radioattivi, che a causa del flusso di sangue al fegato

Biopsia epatica

Usando un ago, un piccolo frammento di fegato viene prelevato dal paziente per un esame di laboratorio completo. In alcuni casi, questo metodo funge da strumento diagnostico ausiliario e serve a perfezionare altre analisi. Nonostante la sua complessità, l'intera procedura richiede poco più di 5 minuti.

Biopsia per puntura epatica: questo metodo si comporta come uno strumento diagnostico ausiliario e serve a chiarire altri test.

Esame del sangue per ALT

L'alanina aminotransferasi è un enzima la cui presenza nel sangue consente di identificare i problemi al fegato. Il fatto è che la più alta concentrazione di ALT è direttamente nel corpo. Nel sangue, questo enzima si trova in quantità relativamente piccole. E se la sua concentrazione aumenta, si può concludere che il fegato è distrutto. Il livello normale di ALT è 10-40 unità / l. (per gli uomini) e 7-35 unità / l. (per le donne).

La presenza di alanina aminotransferasi nel sangue consente di identificare i problemi al fegato.

Analisi del sangue di albumina

Questa proteina è prodotta dal fegato umano. Se il livello di albumina nel sangue diminuisce, allora può essere diagnosticato come cirrosi, epatite e persino cancro. Il livello normale di albumina è 35-50 g / l. per un adulto.

Se il livello di albumina nel sangue diminuisce, allora può essere diagnosticato come cirrosi, epatite e persino cancro.

Esame del sangue per la bilirubina

Questo pigmento biliare è uno dei principali prodotti di degradazione dell'emoglobina. Nella maggior parte dei casi, questo metodo viene utilizzato per diagnosticare l'ittero. Se a seguito di test è stato rilevato un elevato contenuto di bilirubina nel sangue, questo significa uno degli stadi dell'ittero. Sulla base dei risultati dell'analisi, al paziente viene prescritto il trattamento appropriato. Il normale livello di pigmento è 5.1-17 mmol / litro per un adulto.

Nella maggior parte dei casi, questo metodo viene utilizzato per diagnosticare l'ittero.

Test dell'epatite

Questo metodo consente di determinare non solo la presenza ma anche il tipo di epatite. L'analisi principale è costituita da vari test di coagulazione, durante i quali viene esaminata la reazione nel siero e nel plasma. Per la diagnosi di ogni tipo di epatite utilizza i suoi campioni specifici.

Per la diagnosi di ogni tipo di epatite utilizza i suoi campioni specifici.

Vale la pena notare che nella maggior parte dei casi di malattia del fegato in una fase precoce sono asintomatici. A volte il dolore inizia a disturbare il paziente quando la malattia è già in una fase grave. Se non puoi chiamare sano stile di vita, dovresti sottoporti ad un esame completo del fegato almeno una volta all'anno.

Questo identificherà la malattia in una fase iniziale e prenderà le misure necessarie per curare il fegato ed evitare possibili complicazioni. Solo una diagnosi tempestiva e completa ti consente di determinare la malattia nel tempo e di eliminarla.

Se hai iniziato a notare dolore nel lato destro, un sapore amaro è apparso in bocca, spesso inizia a sentirsi male senza motivo, quindi è probabile che si tratti di problemi al fegato. Ma non iniziare a leggere le foglie di tè e prendere droghe pubblicizzate. È meglio consultare uno specialista e condurre un esame del fegato. Solo dopo aver studiato i risultati di esami, ecografia, TC, risonanza magnetica, scansione radioisotopica o biopsia, è possibile assegnare il trattamento corretto.

Analisi del sangue generale

Di solito il primo passo nell'esame del fegato - i test. Prima di tutto, i medici prescrivono sempre un esame emocromocitometrico completo. Questo è lo studio più semplice che non indica un problema specifico, ma fornirà un'opportunità per determinare la presenza di infiammazione dell'organo. E se viene rilevata una diminuzione dei livelli piastrinici, si può ipotizzare un'epatite virale, poiché il funzionamento delle cellule epatiche è compromesso.

biochimica

Dovrai donare il sangue da una vena, che determinerà gli enzimi epatici (aspartato aminotransferasi e alanina amino transferasi). Questa analisi consente di giudicare le membrane cellulari danneggiate che consentono agli enzimi cellulari specifici dal fegato al sangue. La velocità di questi enzimi è inferiore a 41 U / l ALT. Se viene superato, può essere un segno di epatite di diverse forme. Questa analisi è chiamata biochimica del sangue. Permette di determinare il rapporto tra ALT, AST, identificare la fosfatasi alcalina e determinare il livello di bilirubina, stimare la concentrazione di gamma-glutamiltransferasi (GGTP). Secondo l'analisi è determinata da oltre 40 indicatori.

Una fase importante dell'esame del fegato - ecografia. La diagnosi ecografica consente di impostare le dimensioni del fegato e della cistifellea. Il metodo mostra cambiamenti così diffusi come l'epatite, tutti i tipi di pancreatite, la cirrosi. Ad esempio, in caso di epatosi nell'organo ci saranno macchie visibili di cellule adipose. Gli epatociti e il grasso hanno densità diversa, il che significa che l'immagine degli ultrasuoni apparirà colorata. E mentre la malattia si sviluppa, le cellule epatiche inizieranno a essere sostituite dal tessuto connettivo e gli ultrasuoni mostreranno segni di fibrosi.

Per quanto riguarda i cambiamenti focali, l'esame del fegato con l'aiuto degli ultrasuoni mostrerà chiaramente le aree con maggiore densità, che possono essere l'emangioma, l'adenoma, le metastasi di un tumore canceroso e le calcificazioni. Il metodo consente anche di determinare chiaramente la ridotta ecogenicità delle aree, che può indicare la presenza di sarcoma, linfoma, ascesso o ematoma.

Dopo aver esaminato i dati, il medico non sarà in grado di fare una diagnosi accurata, ma determina la direzione per un ulteriore esame del fegato, escludendo le opzioni rifiutate.

Per un paziente, tale studio è completamente indolore. Ma ci vorrà un po 'di preparazione, eliminando la flatulenza.

Scansione computerizzata con scintigrafia e isotopi

I moderni metodi di esame del fegato comprendono la scansione con radioisotopi o la scintigrafia computerizzata più aggiornata del sistema di organi, inclusi fegato, cistifellea e condotti. Il primo metodo è stato attivamente utilizzato nella pratica medica sin dall'inizio degli anni '60 e ha perso un po 'di rilevanza. Il secondo metodo è apparso relativamente di recente e ha già guadagnato popolarità tra i medici diagnostici. Lo studio permette di valutare il grado di funzionamento del corpo, determinarne le dimensioni, identificare i tumori e stabilire la presenza di processi cronici.

La scintigrafia viene eseguita con l'uso di zolfo colloidale (o altra sostanza organica), che è etichettato con tecnezio 99 radioattivo. L'isotopo radioattivo è somministrato al paziente per via endovenosa o per inalazione. Quindi, usando una gamma camera, catturano la radiazione, la convertono e la trasferiscono su un computer. L'immagine si ottiene stratificata e colorata. L'esame dura fino a 30 minuti, consentendo al medico di monitorare il lavoro del corpo e ottenere informazioni sulle patologie.

La scansione isotopica viene eseguita anche per 30-40 minuti, ma richiede completa immobilità dal paziente. L'immagine piatta viene visualizzata su carta, non sullo schermo. Queste sono linee colorate ombreggiate.

Entrambi i metodi di ricerca sono eseguiti a stomaco vuoto. Altro allenamento speciale non è necessario.

CT e RM

Esistono due metodi più moderni, ma più costosi per l'esame della risonanza magnetica e del calcolo del fegato. La TAC viene eseguita usando i raggi X. Come risultato della procedura, si ottengono fino a dodici immagini (sezioni orizzontali), che consentono di determinare la posizione e la dimensione delle lesioni. Inoltre, il medico è in grado di valutare la natura del problema e capire come ha influito sui tessuti circostanti. La TC è prescritta per sospetta ittero ostruttivo, cisti, lesioni epatiche, sanguinamento, ematomi, cirrosi e tumori.

La RM è meritatamente considerata il metodo più accurato di esame del fegato e di altri organi. La risonanza magnetica nel modo più preciso possibile rivela nuove crescite, anche di dimensioni molto ridotte. Allo stesso tempo, durante la procedura, è possibile non solo diagnosticare un tumore, ma anche stabilire il suo carattere, rilevare metastasi, valutare la permeabilità vascolare, rilevare i cambiamenti diffusi, stabilire il grado di cirrosi e molto altro. L'indagine è effettuata in un apparecchio speciale tipo tunnel. La procedura richiede 30 minuti o più.

La diagnostica può essere eseguita con o senza contrasto. Il metodo è assolutamente sicuro per i pazienti, ma richiede il controllo di oggetti metallici. È necessario rimuovere tutto: sia gioielli che apparecchi acustici e protesi rimovibili. Una scansione MRI in presenza di ferite frammentarie, graffette metalliche o spilli e un pacemaker è possibile solo dopo un'ulteriore consultazione con un medico.

biopsia

La biopsia fornisce la capacità di determinare l'eziologia della malattia, il suo stadio e il livello di danno d'organo. Un pezzo di tessuto vivente viene prelevato per l'analisi, che viene inviato per esame istologico (tessuto), citologico (cellulare) o batteriologico.

Esistono diversi tipi di biopsia epatica:

puntura, aspirazione con controllo a ultrasuoni, transvenosa, laparoscopica.

Per una biopsia epatica pianificata, la preparazione inizia in 7 giorni. Il paziente è obbligato a rifiutarsi di prendere farmaci antinfiammatori non steroidei e di mettere in guardia contro l'assunzione di anticoagulanti. 5 giorni dalla dieta escludono prodotti che aumentano la formazione di gas. Per 3 giorni, inizia a ricevere "Espumizana". La procedura viene eseguita a stomaco vuoto.

La cosa principale che un paziente dovrebbe capire è che se si verificano dolore e sintomi spiacevoli, non è possibile ritardare la chiamata al medico. È necessario condurre un esame del fegato. Da dove cominciare, il medico curante deve decidere, poiché avrà bisogno di un quadro completo delle condizioni dell'organo. Ricorda, la maggior parte dei problemi può essere risolta con un aiuto tempestivo.

Come esaminare il fegato

Il fegato è un organo coinvolto in tutti i flussi di trasporto e di distribuzione del corpo. Sta costantemente lavorando per neutralizzare le tossine e altre sostanze nocive ingerite con cibo e aria. Inoltre, questo corpo è coinvolto nella digestione, trasformando il cibo in energia per il corpo. Memorizza anche scorte di vitamine e minerali.

Elabora i grassi e controlla la loro quantità nel corpo, sintetizza le proteine ​​necessarie per la coagulazione del sangue e il sistema immunitario.

  • Cause di insufficienza d'organo
  • Sintomi di malattie e riacutizzazioni
  • Come controllare il fegato e il pancreas in un istituto medico
  • Come controllare il fegato mentre a casa
  • Come controllare il fegato e dove farlo
  • Come posso controllare il fegato per cirrosi
  • Come controllare il fegato per la presenza di parassiti
  • conclusione
  • Commenti e recensioni

    Cause di insufficienza d'organo

    Questo organo è altamente resistente ai cacciatorpediniere esterni e ha la funzione di rigenerazione. Ma come posso controllare le condizioni del fegato? Dopo tutto, i processi infiammatori e il danno, lo stile di vita povero e la scarsa nutrizione rallentano e possono fermare completamente il recupero del corpo.

    Bere e fumare, nutrizione irregolare e squilibrata (specialmente affumicato, fritto, grasso), assunzione incontrollata di antidolorifici e farmaci antipiretici porta a vari disturbi e condizioni patologiche. I disturbi metabolici e le malattie infettive, ad esempio l'epatite virale, hanno un effetto negativo.

    Quando il corpo non può più riprendersi da solo, inizia la sua distruzione. A causa dell'elevato numero di cellule danneggiate, non è in grado di svolgere le sue funzioni a causa delle quali si sviluppa l'insufficienza epatica.

    Questa patologia porta all'obesità o all'infiammazione. A volte i tessuti normali sono sostituiti dal connettivo (cicatriziale), la loro struttura cambia. Di conseguenza, le tossine non vengono neutralizzate, si sviluppa la cirrosi.

    Sintomi di malattie e riacutizzazioni

    Il pericolo di malattie che colpiscono il corpo sta nel fatto che nella fase iniziale sono asintomatici. Solo i test per controllare attentamente il fegato aiuteranno a diagnosticare la patologia. Questo organo è privo di terminazioni nervose, quindi i sintomi della sua lesione sono solitamente debolezza e affaticamento. In alcuni pazienti, l'appetito scompare, ci sono attacchi di nausea e talvolta dolore nella parte destra.

    Quando il corpo non è più in grado di affrontare le tossine, i problemi diventano più evidenti.

    Anche a casa potresti notare i seguenti sintomi:

    • La sedia diventa pallida;
    • I palmi assumono un colore rosso vivo;
    • Aumenta il volume dell'addome;
    • La carnagione ha una colorazione giallastra. Questo vale anche per il bianco degli occhi;
    • La voglia di urinare è più comune. L'urina diventa arancione;
    • La pelle comincia a prudere. Il prurito si intensifica di sera.

    Lo stato di questo organo filtrante viene visualizzato sul funzionamento del cervello, i reni e il pancreas e altri organi del tratto gastrointestinale sono influenzati negativamente. Un danno significativo senza una terapia appropriata può essere fatale. Se vedi segnali di pericolo, dovresti consultare uno specialista.

    Quale medico controlla e cura il fegato? La risposta è un epatologo, gastroenterologo, terapeuta. Se necessario, il paziente sarà indirizzato per le consultazioni ad altri specialisti, ad esempio, al chirurgo.

    Come controllare il fegato e il pancreas in un istituto medico

    Un metodo semplice e affidabile è lo screening diagnostico. Durante la procedura, effettuare un prelievo di sangue da una vena. Il materiale risultante viene testato per enzimi epatici, aspartato aminotransferasi (AST) e alanina-amino transferasi (ALT).

    L'aumento del livello delle sostanze sopra indicate indica la presenza di patologia, ma non necessariamente associata al fegato. Gli indicatori sovrastimati simili sono osservati con problemi con il sistema cardiovascolare. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, questo metodo viene utilizzato per identificare i problemi con il corpo filtrante.

    Vale la pena notare che un aumento significativo di questo indicatore indica la distruzione delle cellule del fegato. Per chiarire la diagnosi, ricorrere ad altri studi. Un paziente può essere inviato per un'ecografia, ecc. La diagnosi è confermata o negata solo dopo un esame completo in un istituto medico.

    Come controllare il fegato mentre a casa

    Osservando il tuo corpo e esaminandolo, devi prestare attenzione alla carnagione, alle proteine, alla lingua, alle condizioni dei capelli, alle caratteristiche generali (letargia, debolezza, ecc.), Al processo digestivo.

    Ad esempio, puoi utilizzare un test speciale:

    • Lingua gialla;
    • Colore giallo pallido del viso;
    • Disagio dopo aver mangiato cibi grassi;
    • Pesantezza nell'ipocondrio destro;
    • Propensione alle reazioni allergiche;
    • Cattive condizioni generali (affaticamento, debolezza);
    • Un sapore amaro appare periodicamente in bocca;
    • Sovrappeso, cellulite;
    • Sclera occhio giallo;
    • Capelli rapidamente inquinati;
    • La pelle è troppo grassa o secca;
    • Formazioni di pigmenti, vene a ragno sulla pelle;
    • Scarso appetito;
    • Accettazione di farmaci ormonali, antibiotici;
    • Uso di alcol;
    • La presenza di acne.

    Per ogni risposta affermativa, vengono assegnati 5 punti, per uno negativo: 1. Se il risultato varia da 51 a 71 punti, è necessario sottoporsi ad un esame completo. Sopra 71 - consultare immediatamente un medico.

    Come controllare il fegato e dove farlo

    Prima di tutto, è necessario contattare l'istituto medico e ottenere un appuntamento con un medico. Egli valuterà le condizioni generali del paziente, palperà la cavità addominale e l'area del fegato, determinerà le probabili cause della malattia e, naturalmente, la patologia stessa.

    Il numero di test prescritti da un medico dipende dalla gravità e dal grado di progressione della malattia. In ogni caso, viene mostrato un esame del sangue generale e biochimico. Il primo mostrerà le condizioni generali del sangue, il secondo - lo stato dell'organo (zucchero, AST, ALT, proteine, fosfatasi, creatinina, urea, GGT, test timolo).

    La necessità di altre analisi è presente se la biochimica ha dimostrato la presenza di patologia.

    I seguenti metodi ti permettono di vedere l'intero quadro clinico:

    • MRI epatica;
    • ultrasuoni;
    • biopsia;
    • La scintigrafia;
    • Marcatori dell'epatite.

    Come posso controllare il fegato per cirrosi

    Se sospetti la presenza di una tale patologia, dovresti contattare il tuo epatologo o gastroenterologo. Lo specialista prescrive: un esame del sangue per i marcatori di epatite virale; esame del sangue biochimico; Ultrasuoni degli organi addominali, incluso il fegato; gastroscopia (EGD) per valutare lo stato delle vene dell'esofago e il rischio di sanguinamento.

    Se necessario, utilizzare la tomografia computerizzata, la ricerca radioisotopica (scintigrafia), la biopsia epatica.

    A casa, è necessario prestare attenzione allo stato sopra (nel test). Vale anche la pena di ricordare che la cirrosi non può essere curata completamente, quindi è necessario prestare attenzione ai segni esterni e, naturalmente, andare per esami preventivi. Tali semplici misure impediranno la progressione della malattia e inizieranno il trattamento in modo tempestivo, il che aumenterà le possibilità di recupero.

    Come controllare il fegato per la presenza di parassiti

    Prima di tutto, è necessario prestare attenzione ai segnali esterni. Seborrea, macchie di pigmento, lentiggini, acne, rughe precoci e calvizie, laminazione e fragilità delle unghie, papillomi, rugosità cutanea, cricche del tallone - tutti questi fenomeni indicano la presenza di parassiti.

    Il rilevamento microscopico di individui e larve mature è comunemente usato per la diagnosi. Il materiale è bile o contenuto duodenale.

    Tuttavia, ora vengono utilizzati studi immunologici più moderni in grado di rilevare antigeni parassitari o la presenza di specifici anticorpi nel corpo:

    • ELISA (ELISA) per rilevare antigeni e anticorpi a loro;
    • PCR;
    • Reazioni sierologiche di agglutinazione indiretta.

    Ricorrono anche agli studi endoscopici e ai raggi X.

    conclusione

    Sebbene il fegato sia in grado di recuperare da solo, non abusare di questa abilità. Quando compaiono i primi segnali di avvertimento, è necessario consultare un medico. Ottimalmente - controlla le tue condizioni durante un sondaggio completo ogni sei mesi o almeno una volta all'anno.

    Come già notato, molte patologie nella fase iniziale sono nascoste, ad esempio l'epatite può essere confusa con le infezioni respiratorie acute. L'epatite C, ampiamente nota, non consente a se stessa di essere rilevata.

    palpazione

    Il metodo principale di esame clinico del fegato è quello di sondare il fegato con le dita a destra sotto le costole. Nonostante la sua apparente semplicità, questo metodo è molto importante, in quanto serve come punto di partenza per lo scopo di ulteriori ricerche sullo stato del fegato. Per la palpazione del paziente viene spesso chiesto di sdraiarsi sulla schiena, ma puoi farlo in posizione eretta. In alcuni casi, il paziente può trovarsi sul lato sinistro.

    Prima della procedura, il paziente dovrebbe rilassare i muscoli addominali. Quando questo accade, il medico palpa il fegato immediatamente sotto l'arco costale lungo la linea medio-clavicolare destra, e con un respiro profondo, il suo limite inferiore scende di 1-4 cm. Se tutto è normale con il fegato, la sua superficie è liscia, il bordo inferiore o anteriore è leggermente appuntito, la consistenza è morbida e la procedura stessa è indolore.

    I confini del fegato possono essere determinati dalla percussione, cioè toccando. Per fare questo, il medico applica il dito medio di una mano sulla superficie del corpo nell'area del destro ipocondrio e con il dito medio dell'altra mano lo colpisce. La posizione ridotta del margine inferiore del fegato indica il suo ingrandimento o omissione, che a sua volta può essere il risultato di una malattia focale, come l'aspetto di un tumore. La superficie irregolare del fegato indica la sua lesione focale. Un suono sordo quando toccando indica anche un ingrossamento del fegato e possibile epatite acuta.

    Con la stasi venosa e l'amiloidosi, il bordo del fegato può essere arrotondato, con cirrosi epatica acuta. Nell'epatite acuta e nella stasi venosa, la consistenza del fegato è più densa, elastica; in caso di cirrosi epatica - densa, anelastica; con infiltrazione tumorale - pietroso. Il dolore non forte durante la palpazione del fegato è con epatite, più forte - con processi purulenti. Di grande importanza è la determinazione della dimensione della milza, poiché in alcune malattie del fegato può essere aumentata.

    Test della batteria epatica

    Per il riconoscimento primario della malattia del fegato viene solitamente effettuata una serie di esami del sangue, la cosiddetta batteria di campioni di fegato. Ciò è dovuto alla straordinaria diversità delle funzioni epatiche, le cui violazioni con l'aiuto di uno o due test sono completamente impossibili da identificare. Come risultato di una serie di test, è possibile rilevare le seguenti anomalie nella funzionalità epatica.

    • riduzione del tenore totale di proteine ​​nel sangue, piccola proteina albumina, colesterolo, e un aumento della bilirubina indica la possibile presenza di epatite acuta e cronica, cirrosi epatica o ittero prolungato.

    • Aumento dei livelli di bilirubina nel sangue e la rilevazione della cosiddetta bilirubina diretta, che non è normalmente presente nel sangue, aumento alcalina fosfatasi attività enzimatica e livelli elevati di colesterolo suggerisce la possibile presenza di ittero, ristagno della bile nei dotti biliari dentro e fuori del fegato e neoplastiche lesioni del fegato, cistifellea e pancreas.

    • Aumento dell'attività degli enzimi alanina aminotransferasi (ALT) e aspartato aminotransferasi (ACT) - un segno della distruzione delle cellule epatiche. Ciò è possibile con l'epatite acuta e cronica, la cirrosi epatica e gli effetti tossici sul fegato di varie sostanze nocive, come l'alcol, il nitrokraska o i farmaci.

    • Le aumentate gammaglobuline sono un segno di un processo infiammatorio associato a un sistema immunitario compromesso.

    Ricerca biochimica

    Gli studi biochimici occupano un posto importante nella diagnosi delle malattie del fegato e delle vie biliari, anche se i risultati del test non sono strettamente specifici e non consentono assolutamente in tutti i casi di fare una diagnosi accurata. Tuttavia, questi metodi forniscono un'opportunità per confermare la sconfitta degli organi studiati, valutarne le prestazioni e trarre conclusioni sul grado di alterazioni patologiche.

    Tra i numerosi test biochimici sono gli studi più importanti del metabolismo pigmento, escrezione e neutralizzando il metabolismo epatico, proteine, grassi e carboidrati, e l'attività enzimatica. Inoltre, molte informazioni forniscono un'analisi biochimica del sangue. Con il suo aiuto determina l'aumento degli enzimi epatici, un aumento della quantità di bilirubina, il contenuto di sangue di proteine ​​totali, glucosio e colesterolo. Sangue per l'analisi biochimica è necessario prendere a stomaco vuoto, dopo un digiuno di 12 ore.

    Studi immunologici

    Recentemente, gli studi immunologici sulle malattie del fegato sono di particolare importanza, dal momento che possono essere utilizzati per condurre studi per la diagnosi specifica dell'epatite virale, l'individuazione di lesioni autoimmuni del fegato, nonché per prevedere il decorso e gli esiti di un certo numero di malattie. Questo metodo consente di determinare la presenza di uno specifico antigene epatico, il cui aspetto indica un effetto negativo sulle cellule epatocitarie del fegato di virus, alcool e sostanze tossiche, inclusi farmaci. Se un tale effetto non viene rilevato nel tempo, può verificarsi la sindrome da infiammazione immunitaria.

    Studi sul radionuclide

    I metodi di ricerca del radionuclide sono usati per identificare i cambiamenti morfologici nel fegato e per valutarne le prestazioni. Il grande vantaggio di questi metodi è la loro completa sicurezza per il paziente, dal momento che la quantità di esposizione alle radiazioni nella maggior parte dei casi è incommensurabile in meno rispetto allo studio del fegato utilizzando una radiografia convenzionale.

    A seconda degli obiettivi dello studio, vengono utilizzati i seguenti metodi: epatografia, radioografia e radionuclide del fegato.

    L'epatografia viene utilizzata per studiare l'assorbimento e le funzioni escretorie del fegato con l'aiuto di un farmaco radioattivo iniettato in una vena. Circa il 95% del farmaco iniettato nel sangue, viene catturato dagli epatociti ed escreto nella bile nell'intestino tenue. Per misurare la radiazione, sono installati tre sensori: nella regione del cuore, nel fegato e vicino all'ombelico. I sensori possono rilevare i cambiamenti nella radioattività del sangue, del fegato e dell'intestino tenue. La registrazione continua viene eseguita per 60-90 minuti. Un cambiamento significativo in questi indicatori suggerisce una varietà di malattie del fegato. Le malattie diffuse, come l'epatite acuta e cronica e la cirrosi, sono caratterizzate da un rallentamento sia dell'assorbimento che dell'escrezione di un isotopo radioattivo. Sullo schermo dello strumento, le curve hanno un'ascesa e una discesa più dolce e prolungata. Nei pazienti con epatite colestatica e cirrosi biliare primitiva, la funzione escretoria del fegato è maggiormente colpita. In vari casi di ittero ostruttivo, vi è un allungamento del ginocchio prevalentemente discendente dell'epatogramma, mentre il ginocchio ascendente della curva e il tempo per raggiungere il massimo di radioattività rimangono quasi invariati.

    La radioportografia è un metodo di studio del radionuclide sullo stato della circolazione sanguigna portale. Per fare questo, sieroina albumina iniettata per via endovenosa etichettata con isotopi. Sensori speciali montati sul corpo nella regione del cuore e del fegato consentono di registrare e riflettere sullo schermo le curve corrispondenti dei cambiamenti di radioattività. Per caratterizzare la circolazione portale, viene calcolato il cosiddetto tempo cardioportale - il tempo tra il massimo della curva di attività registrato sopra la regione del cuore e il massimo della curva di attività sopra il fegato. La norma è il tempo da 23 a 29 secondi. Un significativo aumento del tempo cardioportale si osserva nell'epatite cronica, nella cirrosi epatica e in altre malattie. Oltre all'albumina, vengono utilizzate anche altre sostanze, ad esempio l'oro colloidale 198 °, ma avrà il suo tempo cardioportale.

    La scansione del fegato mediante radionuclidi è un metodo abbastanza informativo per valutare le dimensioni, la forma e la struttura del fegato studiando la natura della distribuzione dei radionuclidi nel suo tessuto. Per lo studio utilizzare una soluzione di oro colloidale 198Au o altri preparati di radionuclidi. Dopo somministrazione endovenosa, vengono selettivamente assorbiti dalle cellule reticoloendoteliali del fegato. Dopo somministrazione endovenosa di un farmaco radioattivo, utilizzando speciali camere gamma, la dinamica del suo accumulo nel fegato viene registrata per 60-90 minuti. A varie lesioni focali epatiche sulle scansioni, vengono rilevati difetti nell'accumulo del farmaco. Va ricordato, tuttavia, che la risoluzione delle scansioni di radionuclidi nell'individuazione delle lesioni focali del fegato è inferiore rispetto alla tomografia computerizzata: solo i fuochi che superano i 30-40 mm sono chiaramente visibili. In questi casi, la sensibilità del metodo è del 65-90%.

    Nelle lesioni diffuse del fegato, prima di tutto, il contrasto dell'immagine è ridotto, a causa di una diminuzione dell'assorbimento degli isotopi da parte delle cellule del fegato a causa del deterioramento del suo lavoro. Inoltre, la dimensione della scansione rivela un aumento delle dimensioni del fegato e una violazione della sua configurazione. Nella maggior parte dei casi, la cirrosi epatica è caratterizzata da un aumento disomogeneo dei lobi destro e sinistro del fegato. Ma più spesso, il lobo sinistro aumenta in misura maggiore, e questa violazione della configurazione dell'organo persiste anche con una significativa riduzione delle dimensioni complessive del fegato. Nell'epatite cronica, c'è anche un aumento nel fegato, ma la forma e la configurazione dell'organo nel suo insieme non cambiano. Nel caso di cirrosi epatica di piccolo-nodo e di grande sito, c'è una distribuzione irregolare pronunciata dell'isotopo nel tessuto epatico. Il radionuclide è quasi completamente assente lungo la periferia dell'organo. In tutte le forme di cirrosi epatica, vi è anche un aumento dell'accumulo di oro colloidale nella milza, che non è caratteristico per i pazienti con epatite cronica.

    esame ecografico

    Una scansione ecografica del fegato (ultrasuoni) fornisce ai medici preziose informazioni. Con gli ultrasuoni, puoi vedere cosa sta succedendo con il fegato al momento. Ad esempio, un'ecografia rivela i segni iniziali di cirrosi, tumori del fegato, alterazioni dell'epatite e lesioni epatiche. Tutto ciò consente sia al paziente che al medico di iniziare il trattamento in modo tempestivo. Inoltre, il metodo degli ultrasuoni aiuta a distinguere quale dei due gruppi condizionali include la malattia epatica rilevata. In futuro, se necessario, potrebbero essere assegnati metodi di ricerca aggiuntivi. Si consiglia di fare un'ecografia 1-2 volte all'anno.

    biopsia

    Questo è il modo più affidabile per determinare le condizioni di un organo, in particolare il fegato. Utilizzando una biopsia, è possibile stimare l'entità del danno epatico e fare una diagnosi in caso di epatite virale cronica. Il metodo consiste nel seguente: in anestesia locale, un pezzo di fegato viene preso con un ago speciale per un esame dettagliato. Il metodo è sicuro, ma molto doloroso, quindi una biopsia è prescritta solo in caso di un aumento del livello degli enzimi per diversi mesi.

    Di solito, una biopsia epatica viene eseguita in regime ambulatoriale, i risultati sono pronti in 5-6 ore. Prima di eseguire uno studio per ridurre il sanguinamento, il medico deve controllare il tempo di coagulazione. Durante la procedura, il paziente giace sulla schiena. La posizione dell'ago è determinata dall'ecografia. Il medico chiede al paziente di trattenere il respiro e lo inserisce rapidamente nel fegato e riporta un ago speciale. Alla fine sarà un campione di tessuto epatico, che viene esaminato al microscopio. Nello studio, ci sono vari cambiamenti cellulari che indicano la presenza di infiammazione, necrosi o fibrosi.

    Con una biopsia epatica, ci sono alcune potenziali complicanze. Circa il 20% dei pazienti ha sensazioni di dolore al punto di perforare con un ago o sul lato destro di esso. Ma questo fenomeno è temporaneo e passa senza problemi. Anche nel fegato c'è sempre un leggero sanguinamento con la formazione di un ematoma, che si risolve da solo. Tuttavia, in meno dell'1% dei pazienti, possono esserci più emorragie nel fegato, nel canale della cistifellea o nella cavità addominale. Questa complicazione richiede il ricovero e l'osservazione. Possono essere richieste trasfusioni di sangue.

    In alcuni casi, potrebbe essere consigliabile fare una biopsia prima di iniziare la terapia antivirale. La biopsia è controindicata nell'emofilia e nella cirrosi epatica gravemente scompensata.

    Quali segni appaiono prima con la malattia del fegato?

    Prima di controllare il fegato dal medico, a casa, prestare attenzione ad alcuni sintomi caratteristici. I disturbi più comuni nella patologia del fegato e dei dotti biliari sono:

    • sensazione di pesantezza e pienezza, dolore nella parte superiore dell'addome;
    • sapore amaro in bocca, diminuzione dell'appetito, nausea;
    • ittero, scolorimento delle urine e delle feci, prurito della pelle;
    • vomito di sangue, feci nere;
    • sanguinamento nasale, emorragie sulla pelle, emorragie nella mucosa orale;
    • affaticamento, debolezza, insonnia, irritabilità, depressione;
    • un forte aumento o diminuzione del peso corporeo;
    • aumento della temperatura corporea.

    Sensazioni di dolore

    Il dolore è la più luminosa sensazione soggettiva del paziente. Nell'infiammazione del fegato (epatite), il dolore è localizzato a destra sotto l'arco costale. Stanno doloranti o scoppiano, aumentano dopo l'errore nella dieta e diminuiscono dal calore.

    Quando vengono pronunciate le pietre nella sindrome del dolore alla cistifellea. Nell'ipocondrio si contrae parossisticamente. Inizia dopo una violazione della dieta, spesso di sera o di notte. La loro durata varia da alcuni minuti a una settimana. Spesso c'è un'irradiazione del dolore nelle costole e nella parte posteriore a destra, nella regione sopraclaveare destra e nella scapola, meno spesso nella regione del cuore. Spesso il compagno del dolore è il vomito, dopo di che non vi è alcuna sensazione di sollievo.

  • Con colecistite e infiammazione del dotto biliare il dolore è meno intenso rispetto al caso precedente, noioso, dolorante.
  • Sanguinamento e febbre

    Emorragie ed emorragie sotto la pelle e le mucose si verificano a causa di una violazione della sintesi di proteine ​​nel fegato che sono coinvolte nel fermare il sanguinamento.

    In assenza di un trattamento specifico delle malattie, il vomito sanguinante può comparire dai plessi venosi dell'esofago e dallo stomaco, le feci nere.

    L'aumento della temperatura è dovuto alla risposta del corpo all'infiammazione e alla diminuzione della funzione neutralizzante del fegato.

    Quali caratteristiche dello stile di vita di una persona possono suggerire una malattia del fegato?

    La disfunzione epatica può verificarsi per una serie di ragioni:

    • uso di cibi fritti e grassi, alcool;
    • farmaci;
    • il digiuno;
    • contatto con pazienti con ittero infettivo;
    • avvelenamento da funghi;
    • precedente malaria, febbre tifoide, giardiasi;
    • rischi professionali.

    Come cambia l'aspetto di una persona con la malattia del fegato?

    Le malattie del sistema epatobiliare sono più comuni nelle persone con una maggiore massa corporea.

    I segni più comuni di danno epatico che appaiono sulla pelle sono:

    • "stelle" vascolari;
    • ittero;
    • graffi;
    • emorragie ed eruzioni emorragiche.

    Nel colore giallo della pelle è colorato a causa del contenuto aumentato nei pigmenti del sangue, in particolare la bilirubina. In questo caso, anche la sclera degli occhi (vero ittero) diventa gialla. La pelle può ingiallire con un fegato sano, con l'uso di alimenti gialli (falso ittero), mentre la sclera rimane bianca. Il colore della pelle con ittero può variare a seconda delle caratteristiche del percorso e della localizzazione della malattia.

    Con danni al fegato stesso, la pelle e la sclera diventano rosso-arancio, con malattie delle vie biliari, il colore varia da verdastro a brunastro-bronzo.

    Nelle lesioni croniche appaiono le vene dei ragni. Si trovano sul viso, arti superiori, tronco. A causa dei disturbi del metabolismo del colesterolo, gli xantomi si formano sulla pelle delle palpebre e negli angoli degli occhi - macchie giallastre di forma arrotondata, che sovrasta la pelle. Con l'epatite, la cirrosi, la malattia del calcoli biliari (ICD), in cui c'è ristagno di bile, le persone sviluppano prurito intollerabile della pelle. Di conseguenza, appaiono dei graffi.

    Con la cirrosi epatica, i ragazzi e le ragazze acquisiscono segni di sottosviluppo sessuale e fisico. Negli uomini, le ghiandole mammarie iniziano a crescere. I palmi sono coperti di macchie rossastre e le unghie con punti bianchi.

    Nell'epatite cronica, le labbra diventano spesso gonfie e più rosse e compaiono le convulsioni. Con lo sviluppo di insufficienza epatica è determinato da un dolce "odore di fegato". Le gengive iniziano a sanguinare, la lingua diventa "cremisi" e il palato duro è itterico.

    Con la malattia del fegato si può osservare un aumento dell'addome. Il motivo potrebbe essere flatulenza, depositi di grasso, ascite. Con l'ascite in posizione eretta, l'addome viene ingrandito e sdraiato - appiattito e allargato ai lati (come in una rana). L'ascite provoca tensione e assottigliamento della pelle addominale. Con la cirrosi epatica, questo sintomo è spesso accompagnato dalla perdita delle braccia, nella parte superiore del corpo.

    Fai attenzione! Con lo sviluppo dell'ipertensione portale, un modello venoso appare intorno all'ombelico, negli uomini lo stomaco diventa calvo. Con tumori e parassiti del fegato, c'è un aumento asimmetrico nell'addome in alto a destra.

    Cosa può essere rilevato sondando il fegato?

    In una persona sana, il bordo inferiore del fegato è completamente coperto di costole. Nelle malattie infiammatorie, nella cirrosi, nei tumori, la dimensione del fegato aumenta in modo significativo e può essere percepita molto più bassa.

    Quando si verifica un'infiammazione, si verifica un ispessimento e ispessimento dell'organo, in caso di cirrosi - affilatura, si nota dolore in entrambi i casi.

    Con tumori, echinococcosi e cirrosi, i contorni diventano irregolari e irregolari.

    Come controllare il fegato con un dottore?

    Per un esame più dettagliato e una diagnosi corretta, è necessario consultare uno specialista. Prima di tutto, il tuo terapista si occupa di problemi di salute. Se è necessario un trattamento chirurgico, egli farà riferimento a un chirurgo e, nel caso di una lesione infettiva del fegato, a uno specialista di malattie infettive.

    Test funzionali

    Il fegato è coinvolto nel metabolismo di carboidrati, proteine, grassi e microelementi, neutralizza e rimuove varie sostanze chimiche, secerne gli enzimi. È possibile controllare questa o quella funzione epatica con l'aiuto di test funzionali speciali.

    Per l'analisi del metabolismo dei carboidrati utilizzando un test con un carico di galattosio. Il metodo si basa sul fatto che il fegato malato non è in grado di normalizzare i livelli di zucchero nel sangue.

    In patologia, la normale composizione proteica del sangue può essere disturbata. Violazioni del metabolismo proteico rilevate usando timolo o campioni sublimati. Più precisamente, la frazione proteica del sangue può essere studiata mediante elettroforesi.

    In caso di malattie gravi, si verifica ipocolesterolemia (riduzione del colesterolo nel sangue). La determinazione dell'attività enzimatica viene effettuata utilizzando un'analisi biochimica del sangue. Con le malattie del fegato aumenta l'attività di AST e ALT, LDH5, GGTP, fosfatasi alcalina.

    L'enzima più specifico è ornithinecarbamoyltransferase, che si trova solo nel fegato. L'attività della pseudo-colinesterasi diminuisce.

    Con un fegato sano, l'urina è giallo paglierino e le feci sono marroni. In caso di disturbi del metabolismo dei pigmenti, l'urina si scurisce e le feci diventano grigio chiaro. In caso di patologia, la quantità di bilirubina nel sangue aumenta significativamente (più di 20,52 μmol / l).

    Nell'infiammazione acuta del fegato, il contenuto di ferro aumenta nel sangue e, nel caso dell'ICB, il rame aumenta.

    Ecografia del fegato

    Utilizzando gli ultrasuoni, è possibile controllare la dimensione e la struttura del fegato e dei dotti biliari, determinare la presenza di calcoli, valutare la funzione motoria dei dotti e della cistifellea, misurare la vena porta.

    In una persona sana, il fegato ha una struttura a grana media omogenea, non ci sono inclusioni aggiuntive nel lume dei condotti, i vasi non vengono modificati.

    Con l'epatite, la struttura diventa non uniforme, ecogenicità e cambiamento del pattern vascolare.

    La cirrosi è caratterizzata da un organo ingrossato, una struttura eterogenea, un'aumentata ecogenicità e un'espansione della vena porta. Quando l'ICB nel lume di una bolla o di un condotto può rilevare pietre di varie dimensioni.

    Infiammazione dei dotti biliari e della vescica con ecografia sotto forma di ispessimento e sigillatura delle pareti, l'aspetto di un doppio contorno.

    Un risultato aggiuntivo potrebbe essere cisti, angiomi.

    Intubazione duodenale

    La tecnica del suono duodenale eseguita correttamente consente un'accuratezza sufficiente per valutare le condizioni delle vie biliari.

    Lo studio della bile al microscopio aiuterà a identificare l'infiammazione (leucociti, muco, cellule epiteliali), le cellule tumorali, i parassiti. Il metodo di ricerca assomiglia al sensing gastrico.

    La procedura viene eseguita a stomaco vuoto, utilizzando una sonda sottile con un ispessimento sotto forma di un'oliva alla fine.

    Un medico esperto, grazie alle caratteristiche microscopiche della composizione cellulare della bile, può determinare con precisione la posizione della lesione.

    Metodi di ricerca alternativi

    Ulteriori metodi di ricerca che possono essere utilizzati per testare il fegato comprendono MRI e CT con contrasto o senza contrasto. Ti consentono di rispondere alle stesse domande degli ultrasuoni, ma con maggiore precisione.

    Questi metodi sono costosi, lo studio richiede più tempo e un medico specialista ha bisogno di più capacità per interpretare i risultati. Pertanto, vengono utilizzati sotto severe indicazioni.

    In caso di risultati dubbi dei suddetti metodi di ricerca, in casi eccezionali viene utilizzata la laparoscopia. Con l'aiuto di un laparoscopio, è possibile ispezionare la superficie del fegato e della cistifellea e, se necessario, prelevare un pezzo dell'organo per l'esame microscopico.

    Pulizia del fegato con sciroppo monastico

    Applicando lo sciroppo monastico e 1 cucchiaio 2 volte al giorno per 1 mese, è possibile ripristinare il fegato e proteggerlo dall'esposizione a fattori nocivi. La purificazione del fegato, a differenza di altri metodi noti, avviene senza eccessiva formazione di bile.

    Lo sciroppo consente di ripristinare la struttura delle cellule epatiche e la normale composizione della bile, migliorare la funzione antitossica ed escretoria degli epatociti e normalizzare il metabolismo dei lipidi e delle proteine.

    Con l'uso regolare dello sciroppo del monastero, gli effetti dannosi sul fegato di droghe e alcol sono ridotti al minimo. Un grande set di erbe e un estratto di radice di ginseng compensano la mancanza di vitamine e minerali. Tutte le proprietà di cui sopra consentono di utilizzare questo strumento per la prevenzione e il trattamento di molte condizioni patologiche del fegato.

    È possibile controllare a casa il fegato e i problemi sospetti. Tuttavia, per un esame più accurato, una diagnosi e, soprattutto, la nomina di un trattamento appropriato, è necessario consultare un medico.

    Metodi di laboratorio per la diagnosi del fegato

    Analisi del sangue biochimico e test di funzionalità epatica per malattie del fegato

    L'analisi biochimica del sangue fornisce molte informazioni sull'intero corpo, incluso il fegato e le funzioni. In questo caso, parlando del campione di fegato. Considera quali sono i parametri investigati:

    • L'indice della bilirubina è totale, diretto, libero (le sostanze si formano a causa della rottura dell'emoglobina). Normalmente, la quantità è 3,5-19,5 μmol / L. Se la frequenza è superiore al normale, si sospetta un malfunzionamento funzionale del fegato.
    • L'attività degli enzimi che si formano nel fegato. Il loro tasso dipende dal sesso e dall'età del paziente. I tassi aumentati parlano di malattie croniche.
    • Livello albumina - mostra la capacità del fegato di produrre proteine. La norma è 35-50 g / l. La malattia epatica funzionale è caratterizzata da una diminuzione dell'indice.
    • Coagulazione del sangue Violato nelle malattie croniche.
    • Indicatori di tracciamento del metabolismo dei grassi e dei carboidrati.

    Prima di donare il sangue a un laboratorio per l'analisi, è importante astenersi dal mangiare per almeno 10 ore. È meglio fare ricerche al mattino. Pre-autorizzato a bere solo acqua. Non è consigliabile fumare, filtrare fisicamente il corpo e, preferibilmente, evitare situazioni stressanti. Altrimenti, i risultati sono distorti e viene fatta una diagnosi sbagliata.

    Test delle urine

    Uno dei requisiti obbligatori per una sospetta malattia del fegato è l'analisi delle urine. I problemi con il fegato indicano: urine scure, una grande proporzione e la presenza di zucchero. Per informazioni più dettagliate prescritto esame biochimico delle urine. Se i risultati presentano bilirubina e livelli elevati di urobilinogeno, allora possiamo parlare di malattie del fegato.

    Studio delle feci su sterkobilin

    Sterobilina: una sostanza che si forma dopo l'elaborazione della bilirubina. Una delle sue funzioni è la colorazione delle feci nel loro colore intrinseco. Ti permette di identificare il suo coprogramma - lo studio delle feci. Assegnare con una forma atipica di feci. Normalmente, i valori di stercobilina sono 75-350 mg / giorno. Ridurre questo valore dà al medico il diritto di fare diagnosi come la cirrosi o l'epatite.

    Studio immunologico del sangue

    Lo studio consente di valutare le condizioni dell'intero sistema immunitario del paziente al momento della raccolta del sangue. Se si sospetta una violazione del fegato, viene condotto uno studio sul numero di immunoglobuline, il cui compito è quello di eliminare gli agenti infettivi. Ciò richiede la determinazione dei livelli di immunoglobulina lgA e lgM. Sono i primi a cominciare a svilupparsi quando compare una qualsiasi delle malattie.

    Marcatori dell'epatite virale

    La diagnosi di laboratorio di epatopatia comprende un esame del sangue per la presenza di anticorpi contro l'epatite. Sono sviluppati nel caso in cui una persona sia ancora malata o li abbia già avuti. Esistono 3 tipi di epatite e antigeni: epatite A, (anticorpi anti-HAV-lgM), epatite B (anti-HBs) ed epatite C (totale anti-HCV). Se il risultato è negativo, il corpo ha sviluppato l'immunità. Altrimenti, il paziente ha l'epatite.

    Lo studio sui marcatori tumorali

    Gli oncomarker sono proteine ​​con una struttura speciale, caratteristica solo delle neoplasie. Pertanto, un esame del sangue per i marcatori tumorali aiuta a diagnosticare il cancro dell'organo. In alcuni casi, risultati elevati nei risultati possono indicare cirrosi o altri problemi. L'identificazione dei marcatori è un'importante misura diagnostica finalizzata all'eliminazione del cancro.

    Intubazione duodenale

    La procedura viene eseguita utilizzando un lungo tubo che viene inserito attraverso la bocca del paziente. Alla sua estremità è posto un contenitore per il campionamento. Una volta nell'intestino, i contenuti vengono raccolti per ulteriori indagini. Il sondaggio aiuta non solo a eseguire la diagnostica, ma anche a eseguire misure terapeutiche. Con l'aiuto degli strumenti utilizzati, i dotti biliari vengono puliti, il che si traduce in un ritorno al flusso biliare, eliminando stitichezza e diarrea.

    Metodi strumentali

    Biopsia epatica

    Durante la procedura, il medico rimuove un pezzo di fegato del paziente per un ulteriore esame in laboratorio. Tale studio del fegato aiuta a conoscere il tipo, la forma e lo stadio della malattia, per determinare il trattamento. Eseguire la procedura utilizzando un ago speciale, che viene iniettato attraverso la pelle e fare una recinzione. Prelevare un campione di almeno 1 cm di lunghezza e 1-2 mm di diametro. Dopo la biopsia, il paziente avverte un leggero dolore per 3-4 giorni.

    Diagnosi ecografica

    La procedura viene eseguita per determinare lo stato della superficie del fegato e dei contorni prendendo le misure appropriate. Con l'aiuto degli ultrasuoni puoi scoprire quanto il corpo è ingrandito. La diagnosi di questo metodo consente di determinare la malattia nelle fasi iniziali, pertanto l'ecografia è considerata la più informativa per lo studio. Condurlo con un apparecchio speciale. Quando questo sensore conduce sul lato destro dell'addome. La procedura è indolore e richiede poco tempo.

    Scintigrafia consente di trarre conclusioni sulla funzionalità degli organi interni umani.

    scintigrafia

    La scintigrafia è un modo moderno per controllare gli organi, in particolare il fegato. Durante la procedura una sostanza viene iniettata nella vena del paziente - un indicatore radioattivo. Per la natura della sua diffusione attraverso il corpo, il medico giudica il funzionamento degli organi. Nello studio del fegato, i dati sono registrati in due posizioni del paziente - in una posizione stazionaria e in movimento. Questa tecnica ti consente di aumentare l'efficacia del metodo.

    Fibroscopia epatica (elastometria, elastografia)

    Il metodo consente di determinare il grado di fibrosi d'organo senza intervento chirurgico. Può servire come sostituto della biopsia se è impossibile da eseguire. La procedura viene eseguita con l'aiuto di un apparecchio speciale, che con l'aiuto delle onde ultrasoniche determina l'elasticità dell'organo. I dati vengono visualizzati sullo schermo e, ulteriormente, decrittografati da uno specialista. La procedura è indolore e richiede diversi minuti.

    Radionuclide: TC e RM

    La tomografia computerizzata (CT) è una procedura mediante la quale le neoplasie e i focolai di malattie possono essere riconosciuti fin dalle prime fasi. Il tomogramma fornisce dati sul fatto che il fegato sia ingrandito o meno. Durante la conduzione di un paziente, i raggi X vengono irradiati, dopodiché viene ottenuta un'immagine bidimensionale dell'organo su un monitor del computer. Rafforzare la chiarezza dell'immagine quando si utilizza un agente di contrasto. La risonanza magnetica (MRI) consente di visualizzare più accuratamente il fegato insieme ai linfonodi e ai vasi sanguigni, consentendo di valutare la loro posizione, forma e dimensione.

    Metodi a raggi X.

    Esistono diverse procedure basate sui raggi X:

    • Splenoportografia - basata sull'introduzione del liquido di contrasto nella milza. La tecnica consente di riconoscere i problemi nella circolazione portale e nel fegato. I risultati vengono registrati su un dispositivo speciale, che produce immagini con una frequenza di 1 fotogramma nel secondo secondo. La procedura non è sicura, come se l'ammontare sbagliato e la concentrazione di contrasto possano danneggiare la milza. È richiesto un medico esperto.
    • L'epatografia viene utilizzata per controllare il deflusso di sangue dal fegato e per chiarire alcune malattie. Quando viene eseguito, un agente di contrasto viene iniettato nelle vene epatiche. Allo stesso tempo determinata pressione portale nelle vene.
    • Colecistocholangiografia - utilizzato per la visualizzazione della colecisti e la valutazione delle vie biliari. Condotto usando un agente di contrasto.

    Pertanto, i metodi dello studio del fegato sono abbastanza diversi e intercambiabili, quindi, con controindicazioni a uno, è possibile utilizzare l'altro. L'uso di tali tecniche è prezioso non solo quando viene esaminato il fegato, ma anche per la prevenzione. Tali procedure diagnostiche aiuteranno a identificare ed eliminare la malattia nelle fasi iniziali, oltre a controllare vasi e linfonodi vicino all'organo.

    Esame del fegato - metodi diagnostici e analisi.

    Nella pratica medica moderna, è stato dimostrato che qualsiasi, anche minore, compromissione delle funzioni del fegato e una deviazione nel suo lavoro incide necessariamente sul lavoro di tutto l'organismo ed è irto di pericolose conseguenze. Una cura insufficiente per il fegato può portare a gravi malattie come insufficienza epatica, cirrosi e persino oncologia. E la mancanza di un trattamento tempestivo e completo può portare allo sviluppo di complicanze, che a volte comportano un esito letale.

    Il tempo di identificare ed eliminare i problemi con questi organi vitali nelle fasi iniziali aiuta l'esame tempestivo del fegato, che sarà discusso in questo articolo.

    Palpazione e percussioni.

    Uno dei metodi diagnostici più semplici e accessibili utilizzati nell'esame iniziale del paziente. Questo tipo di sondaggio e intercettazione rende possibile determinare lo stato attuale del fegato e determinare ulteriori diagnosi. Se il bordo del fegato ha una posizione bassa, ciò può indicare un'omissione dell'organo o il suo aumento.

    Esame ecografico della cavità addominale.

    Questo metodo diagnostico è il più comune ed efficace nella moderna pratica medica, in quanto consente di rilevare i cambiamenti nel fegato nelle prime fasi. Usando gli ultrasuoni, vengono rilevate molte malattie del fegato: malformazioni degli organi, epatite, cirrosi, cancro e presenza di metastasi.

    Scansione di radionuclidi del fegato.

    Durante questo metodo diagnostico, gli indicatori radioattivi vengono iniettati per via endovenosa nel paziente, che sono avanzati nel fegato a causa del flusso sanguigno. Lo specialista determina la presenza di cisti, tumori e ascessi in base alla posizione degli isotopi nel fegato. Questo metodo diagnostico consente di riconoscere il cancro del fegato e la presenza di metastasi in esso, nonché di determinare le condizioni del corpo dopo l'infortunio.

    Tomografia computerizzata

    Uno studio basato sull'uso dei raggi X, che consente di rilevare il sanguinamento del fegato, i tumori nelle fasi iniziali e molte altre malattie. Usando questo metodo identifica anche la causa dello sviluppo della bile.

    Biopsia dell'ago del fegato.

    Un piccolo frammento di fegato viene prelevato dal paziente utilizzando un ago per un esame di laboratorio completo. Di norma, questo metodo diagnostico serve come ausiliario per chiarire altri risultati del test.

    Esame del sangue per albumina.

    L'albumina è una proteina prodotta dal fegato umano. Il livello normale di albumina è 35 - 50 g / l. Se i risultati del test del sangue hanno mostrato una diminuzione del contenuto di albumina, questo potrebbe indicare la presenza di epatite, cirrosi e persino cancro.

    Esame del sangue per ALT.

    L'alanina aminotransferasi è un enzima che aiuta a identificare i problemi al fegato aumentando la sua concentrazione nel sangue del paziente. Il livello normale di ALT è 10 - 40 unità / l. (per gli uomini) e 7-35 unità / l. (per le donne).

    Esame del sangue per la bilirubina.

    Il metodo più comunemente usato per la diagnosi di ittero, in particolare per la rilevazione della bilirubina nel sangue. La bilirubina è un pigmento biliare, uno dei principali prodotti di degradazione dell'emoglobina, il cui livello normale è 5.1 - 17 mmol / litro per un adulto. Sulla base dei risultati dell'analisi, nel caso di livelli elevati di bilirubina nel sangue, al paziente viene somministrato un trattamento appropriato.

    Test dell'epatite

    Il metodo per determinare la presenza e il tipo di epatite è una varietà di test di coagulazione per studiare la reazione nel siero e nel plasma.

    Vale la pena considerare che nelle prime fasi della malattia del fegato sono spesso asintomatici. Pertanto, è consigliabile sottoporsi a un'ispezione almeno una volta all'anno come parte di un controllo preventivo, altrimenti c'è il rischio di scoprire la malattia già in una fase difficile.