Epatite C - sintomi e trattamento, primi segni

Cibo

L'epatite C è una malattia infiammatoria del fegato, si sviluppa sotto l'influenza del virus dell'epatite C. Un vaccino efficace che potrebbe proteggere contro questo virus non esiste ancora in natura e non apparirà presto.

È di due tipi: acuto e cronico. Nel 20% dei casi, le persone con epatite acuta hanno buone possibilità di guarigione e nell'80% il corpo del paziente non è in grado di superare il virus stesso e la malattia diventa cronica.

La trasmissione del virus avviene attraverso l'infezione attraverso il sangue. Oggi nel mondo ci sono 150 milioni di persone che sono portatrici di epatite C cronica, e ogni anno con esito fatale, l'epatite finisce in 350 mila pazienti.

Fondamentalmente, i primi sintomi di epatite C compaiono dopo 30-90 giorni dal momento dell'infezione. Ecco perché se ti senti male, apatia, stanchezza e altri fenomeni che sono insoliti per il tuo corpo, allora è meglio che tu vada da un dottore. Ciò è necessario per consentire al medico di effettuare una diagnosi accurata e sulla base di esso ha scelto il trattamento più efficace.

Come viene trasmessa l'epatite C.

loading...

Cos'è? L'infezione si verifica principalmente attraverso il contatto con il sangue di una persona infetta. L'epatite C viene anche trasmessa durante le procedure mediche: raccolta e trasfusione di sangue, operazioni chirurgiche e manipolazioni dal dentista.

La fonte dell'infezione può essere strumenti per manicure, tatuaggi, aghi, forbici, rasoi, ecc. Se la pelle o le mucose sono danneggiate, l'infezione può verificarsi a contatto con il sangue di una persona infetta.

In rari casi, l'epatite C trasmette attraverso il contatto sessuale. Le donne incinte infette hanno il rischio che il bambino sia stato infettato dal virus durante il parto.

Più difficile da trasportare il virus:

  • alcolisti.
  • persone che soffrono di altre malattie croniche del fegato, compresa l'altra epatite virale.
  • Individui infetti da HIV
  • persone anziane e bambini.

La malattia dell'epatite C non si trasmette nei contatti domestici attraverso abbracci, strette di mano, con questa malattia è possibile utilizzare piatti e asciugamani comuni, ma non è possibile utilizzare articoli per l'igiene personale (rasoi, forbicine per unghie, spazzolini da denti). Il meccanismo di trasmissione della malattia è solo ematogena.

I sintomi dell'epatite C

loading...

Nella maggior parte delle situazioni, l'epatite C virale procede lentamente, senza sintomi pronunciati, rimanendo non diagnosticata per anni e si manifesta anche con una significativa distruzione del tessuto epatico. Spesso, per la prima volta, ai pazienti viene diagnosticata l'epatite C, quando già si presentano segni di cirrosi o di carcinoma epatocellulare al fegato.

Il periodo di incubazione per l'epatite è di 1-3 mesi. Anche dopo la fine di questo periodo, il virus potrebbe non manifestarsi fino a quando le lesioni epatiche non diventeranno troppo pronunciate.

Dopo l'infezione nel 10-15% dei pazienti che si autoalimentano, nel restante 85-90%, l'epatite C cronica primaria si sviluppa senza sintomi specifici (come dolore, ittero, ecc.). E solo in rari casi, i pazienti sviluppano una forma acuta con ittero e manifestazioni cliniche gravi che, con un'adeguata terapia, portano a una cura completa del paziente per l'epatite C.

I primi segni di epatite C in donne e uomini

loading...

Per lungo tempo, i sintomi praticamente non disturbano i pazienti. Nel periodo acuto, la malattia si manifesta solo debolezza, affaticamento, a volte procede sotto l'apparenza di un'infezione virale respiratoria con dolori muscolari e articolari. Questi possono essere i primi segni di epatite C in donne o uomini.

L'ittero e qualsiasi manifestazione clinica di epatite si sviluppano in una percentuale molto piccola di infetti (la cosiddetta forma itterica della malattia). E questo è davvero eccellente: i pazienti si rivolgono immediatamente agli specialisti e riescono a curare la malattia.

Tuttavia, la maggior parte delle persone infette porta con sé l'epatite C: con una forma anicterica, o non si accorgono di nulla, né cancellano l'indisposizione per il raffreddore.

Epatite cronica

loading...

La peculiarità dell'epatite C cronica è un sintomo latente o lieve per molti anni, di solito senza ittero. Un'aumentata attività di ALT e ACT, il rilevamento di anti-HCV e HCV RNA nel siero per almeno 6 mesi sono i principali segni di epatite C cronica. Il più delle volte, questa categoria di pazienti viene rilevata per caso, durante l'esame prima dell'intervento chirurgico, durante la visita medica, ecc..

Il decorso dell'epatite C cronica può essere accompagnato da tali manifestazioni extraepatiche immuno-mediate come crioglobulinemia mista, lichen planus, glomerulonefrite mesangiocapillare. porfiria della pelle tardiva, sintomi reumatoidi.

Nella foto danno al fegato nel lungo corso dell'epatite.

forma

loading...

Dalla presenza di ittero nella fase acuta della malattia:

Per la durata del flusso.

  1. Acuta (fino a 3 mesi).
  2. Lunga durata (più di 3 mesi).
  3. Cronico (più di 6 mesi).
  1. Recovery.
  2. Epatite cronica C.
  3. Cirrosi epatica.
  4. Carcinoma epatocellulare

Per la natura delle manifestazioni cliniche della fase acuta della malattia, si distinguono l'epatite C tipica e atipica, i tipici sono tutti i casi della malattia, accompagnati da ittero clinicamente visibile e forme atipiche - anicteri e subcliniche.

palcoscenico

loading...

La malattia è divisa in più fasi, a seconda di quale terapia è prescritta.

  1. Acuto - è caratterizzato da un flusso asintomatico. Una persona è spesso inconsapevole di quale sia la portatrice del virus e la fonte dell'infezione.
  2. Cronico - nella stragrande maggioranza dei casi (circa l'85%), il decorso cronico della malattia inizia dopo la fase acuta.
  3. Cirrosi epatica - si sviluppa con un'ulteriore progressione della patologia. Questa è una malattia molto grave che minaccia la vita del paziente in sé e per sé e, con la sua presenza, il rischio di sviluppare altre complicanze - in particolare il cancro del fegato - aumenta significativamente.

Una caratteristica distintiva del virus è la capacità di mutazioni genetiche, a seguito della quale circa 40 sottotipi di HCV (all'interno di un genotipo) possono essere rilevati simultaneamente nel corpo umano.

Genotipi di virus

loading...

La gravità e il decorso della malattia dipendono dal genotipo dell'epatite C, che ha infettato il corpo. Attualmente sono noti sei genotipi con diversi sottotipi. Più spesso nel sangue dei pazienti vengono rilevati virus 1, 2 e 3 genotipi. Causano le manifestazioni più pronunciate della malattia.

In Russia, il genotipo 1b più comune. Meno comunemente, 3, 2 e 1a. L'epatite C, causata dal virus del genotipo 1b, è caratterizzata da un decorso più grave.

Diagnosi di epatite

loading...

Il metodo principale per diagnosticare l'epatite B è la presenza di anticorpi contro il virus dell'epatite C (anti-HCV) e HCV-RNA. I risultati positivi di entrambi i test confermano la presenza di infezione. La presenza di anticorpi della classe IgM (anti-HCV IgM) consente di distinguere l'epatite attiva dal trasporto (quando non ci sono anticorpi IgM e ALT è normale).

La ricerca mediante PCR per l'epatite C (reazione a catena della polimerasi) consente di determinare la presenza di RNA dell'epatite C nel sangue del paziente. La PCR è necessaria per tutti i pazienti con sospetta epatite virale. Questo metodo è efficace sin dai primi giorni di infezione e svolge un ruolo importante nella diagnosi precoce.

Quando è più difficile trattare l'epatite C?

loading...

Secondo le statistiche, è più difficile trattare l'epatite C negli uomini, persone oltre i 40 anni, in pazienti con attività transaminasica normale, con un'alta carica virale e quelli con genotipo del virus 1 b. Naturalmente, la presenza di cirrosi nel momento in cui il trattamento inizia peggiora la prognosi.

L'efficacia del trattamento antivirale dipende da molti fattori. Con un lungo ciclo di epatite C, non è facile ottenere una completa eradicazione del virus. Il compito principale è rallentare il processo di riproduzione attiva dei virus.

Questo è possibile nella maggior parte dei casi con l'uso di schemi moderni di terapia antivirale. In assenza di moltiplicazione attiva dei virus nel fegato, la gravità dell'infiammazione diminuisce significativamente, la fibrosi non progredisce.

Trattamento dell'epatite C

loading...

Nel caso dell'epatite C, il trattamento standard è la terapia di associazione con interferone alfa e ribavirina. Il primo farmaco è disponibile sotto forma di soluzione per iniezioni sottocutanee sotto i marchi Pegasis® (Pegasys®), PegIntron® (PegIntron®). Peginterferone assunto una volta a settimana. La ribavirina è disponibile con diversi marchi e viene assunta in forma di pillola due volte al giorno.

  1. L'interferone-alfa è una proteina che il corpo sintetizza in modo indipendente in risposta a un'infezione virale, vale a dire in realtà è un componente di protezione antivirale naturale. Inoltre, l'interferone-alfa ha attività antitumorale.
  2. La ribavirina come autotrattamento ha bassa efficacia, ma se combinata con l'interferone ne aumenta significativamente l'efficacia.

La durata della terapia può variare da 16 a 72 settimane, a seconda del genotipo del virus dell'epatite C, la risposta al trattamento, che è in gran parte dovuta alle caratteristiche individuali del paziente, che sono determinate dal suo genoma.

Un ciclo di terapia antivirale che utilizza il "gold standard" può costare al paziente da $ 5.000 a $ 30.000, a seconda della scelta dei farmaci e del regime di trattamento. I costi principali derivano dai preparati ad interferone. Gli interferoni peghigliati di produzione estera sono più costosi degli interferoni convenzionali di qualsiasi produttore.

L'efficacia del trattamento dell'epatite C è valutata mediante parametri biochimici del sangue (diminuzione dell'attività transaminasica) e la presenza di HCV -RNA, riducendo il livello di carica virale.

Nuovo nel trattamento dell'epatite

loading...

Gli inibitori della proteasi (inibitori della proteasi) sono diventati una nuova classe di farmaci per il trattamento dell'infezione da HCV: sono farmaci che agiscono direttamente sul virus dell'epatite, con il cosiddetto effetto antivirale diretto, che sopprimono o bloccano i passaggi chiave di moltiplicazione del virus intracellulare.

Attualmente, negli Stati Uniti e nell'UE, l'uso di due di questi farmaci è approvato: Telaprevir (INCIVEK) e Boceprevir (ViCTRELIS).

Secondo i risultati delle sperimentazioni cliniche per maggio 2013, l'efficacia di questi farmaci è del 90-95%, per quanto riguarda il trattamento standard, la sua efficacia non supera il 50-80%.

Effetti collaterali della terapia antivirale

loading...

Se viene indicato un trattamento con interferone, gli effetti collaterali non possono essere evitati, ma sono prevedibili.

Dopo la prima iniezione di interferone, la maggior parte delle persone sperimenta la sindrome di ARVI. Dopo 2-3 ore, la temperatura aumenta fino a 38-39 ° C, ci possono essere brividi, dolori muscolari e articolari, una debolezza evidente. La durata di questa condizione può variare da alcune ore a 2-3 giorni. Entro 30 giorni il corpo è in grado di abituarsi all'introduzione di interferone, quindi a quest'ora la sindrome simil-influenzale scompare. Debolezza e stanchezza restano, ma dobbiamo sopportarlo.

Per quanto riguarda la ribavirina, è generalmente ben tollerata. Ma abbastanza spesso nell'analisi generale di sangue, i fenomeni di anemia emolitica leggera sono annotati. Possono verificarsi lieve dispepsia, raramente mal di testa, un aumento del livello di acido urico nel sangue e molto raramente intolleranza al farmaco.

Quanto vive con l'epatite C, se non trattata

loading...

È molto difficile dire esattamente quante persone convivono con l'epatite C, proprio come con l'infezione da HIV. In un numero medio di pazienti, la cirrosi può svilupparsi in circa 20-30 anni.

In percentuale, a seconda dell'età della persona, la cirrosi si sviluppa:

  • nel 2% dei pazienti infetti prima dei 20 anni;
  • Il 6% ha ricevuto un virus di 21-30 anni;
  • Il 10% di quelli infetti ha 31-40 anni;
  • nel 37% dei casi in 41-50 anni;
  • Il 63% degli infetti ha più di 50 anni.

Inoltre, la maggior parte degli studi ha dimostrato che lo sviluppo della fibrosi dipende dal genere. Negli uomini, questa patologia si sviluppa molto più rapidamente e in una forma più grave, anche se impegnata nel trattamento.

Epatite C

loading...

L'epatite C è una malattia virale antroponotica con un meccanismo parenterale di infezione, che si verifica più spesso sotto forma di epatite post-trasfusionale con una predominanza di anicteri e incline alla cronicità.

L'epatite C è chiamata il "gentle killer" per la sua capacità di mascherare la vera causa sotto l'apparenza di molte altre malattie.

Storia di

loading...

Dopo che gli agenti causali dell'epatite A e B furono isolati negli anni '70 del XX secolo, l'esistenza di molti più epatiti virali che divenne nota come "né A né B" (epatite non-A, non-B o NANBH ). Un passo cruciale nella scoperta di un agente infettivo di tale epatite è stato fatto nel 1989, quando è stata rilevata la presenza di RNA virale nei flavivirus nel sangue dei pazienti. Questo agente patogeno è chiamato virus dell'epatite C.

eziologia

loading...

L'epatite C virale parenterale è causata da un virus contenente RNA con una dimensione di virione di 30-60 nm, appartenente alla famiglia dei Flaviviridae. Le particelle del virus dell'HCV sono avvolte nel sangue in tracce e sono associate a lipoproteine ​​a bassa densità e anticorpi contro le proteine ​​del virus dell'epatite C. I virus isolati da complessi con lipoproteine ​​e anticorpi anti-HCV hanno un diametro di 60-70 nm. Uno studio al microscopio elettronico sulla superficie del virione ha rivelato protrusioni ben pronunciate con un'altezza di 6-8 nm.

epidemiologia

loading...

Ci sono circa 150 milioni di persone nel mondo che sono cronicamente infette dal virus dell'epatite C e sono a rischio di sviluppare cirrosi e / o cancro al fegato. Ogni anno oltre 350 mila persone muoiono a causa di malattie epatiche correlate all'epatite C. Ogni anno 3-4 milioni di persone sono infettate dal virus dell'epatite C.

La fonte dell'infezione è costituita da pazienti con epatite C attiva e pazienti latenti - portatori del virus. L'infezione da HCV è un'infezione con un meccanismo parenterale di infezione attraverso il sangue infetto e i suoi componenti. L'infezione è possibile con le manipolazioni parenterali, anche nelle istituzioni mediche, compresa la fornitura di servizi dentistici, attraverso attrezzature per l'iniezione, con l'agopuntura, il piercing, il tatuaggio, con la fornitura di una serie di servizi nei saloni di parrucchiere; In, ed è ridotto al minimo. Nel 20% dei casi, non è possibile stabilire il metodo di trasmissione del virus.

patogenesi

loading...

Dal momento dell'infezione alle manifestazioni cliniche, occorrono da 2 a 26 settimane.

Nella maggior parte dei casi, non vi è alcuna manifestazione clinica della malattia durante l'infezione iniziale e la persona per molti anni non sospetta che sia malato, ma allo stesso tempo è la fonte di infezione.

Spesso le persone scoprono di essere portatori del virus HCV quando ricevono un esame del sangue durante una normale visita medica o quando cercano di donare sangue come donatore. Molte persone vivono da 20 a 40 anni con il virus HCV, non si ammalano gravemente, non sviluppano insufficienza epatica.

Nel 2012, un gruppo di specialisti dell'Università di Birmingham, nel Regno Unito, ha trovato il materiale genetico del virus nelle cellule endoteliali (rivestimento interno) della parete vascolare del cervello. Questo spiega le manifestazioni della malattia, caratteristiche delle lesioni del sistema nervoso centrale, in particolare, debolezza e affaticamento.

clinica

loading...

In caso di esordio acuto della malattia, il periodo iniziale dura 2-3 settimane e, come nel caso dell'epatite B, è accompagnato da dolori articolari, debolezza e indigestione. A differenza dell'epatite B, l'aumento della temperatura è raro. L'ittero è anche poco tipico dell'epatite C. La depressione e l'affaticamento sono spesso le uniche manifestazioni dell'epatite virale cronica prima della diagnosi e una delle manifestazioni extraepatiche dell'epatite C virale. Nei pazienti non trattati con epatite C cronica, i sintomi depressivi si verificano nel 35-67% dei casi.

La più pericolosa è la forma cronica della malattia, che spesso si trasforma in cirrosi e cancro al fegato. Il decorso cronico si sviluppa in circa il 90% dei pazienti adulti e fino al 20% nei bambini.

diagnostica

loading...

La diagnosi di epatite C acuta nella maggior parte di questi casi deve essere basata sulla disponibilità di dati rilevanti dalla storia epidemica 1-4 mesi prima dei nuovi segni di epatite C - anti-HCV, iperfermentemia e metabolismo dei pigmenti. Criteri per la diagnosi dell'epatite C cronica: un aumento del fegato e della milza, un aumento degli enzimi epatici e dell'anti-HCV nel sangue per almeno 6 mesi, con l'esclusione di altre malattie croniche del fegato, secondo l'ICD.

trattamento

Il trattamento standard per l'epatite virale C è la terapia antivirale combinata (PVT) con interferone alfa pegilato e ribavirina. Secondo questo standard, l'HTP viene mostrato a pazienti con livelli di ALT costantemente elevati nel siero, nel determinare l'RNA del virus dell'epatite C e la presenza di marcati cambiamenti istologici nel fegato del paziente.

La durata della terapia può variare da 16 a 72 settimane, a seconda del genotipo del virus dell'epatite C, la risposta al trattamento, che è in gran parte dovuta alle caratteristiche individuali del paziente, che sono determinate dal suo genoma.

Il criterio dell'efficacia del trattamento è la remissione biochimica persistente (normalizzazione del livello di alanina aminotransferasi per un lungo periodo dopo il PVT) e l'assenza di viremia (livello non rilevabile di RNA dopo 6 mesi o più dopo il completamento del trattamento).

Alla fine del 2012, il gruppo di esperti sull'epatite virale del Ministero della Sanità della Russia ha sviluppato "Raccomandazioni per la diagnosi e il trattamento degli adulti con epatite C". Nel marzo 2013 queste raccomandazioni sono state diffuse dal Ministero della Sanità a tutti gli enti costitutivi della Federazione Russa per uso pratico.

La società farmaceutica americana Gilead Sciences ha sviluppato un nuovo metodo di trattamento del genotipo C dell'epatite C utilizzando una combinazione di farmaci sofosbuvir (sofosbuvir) e ledipasvir (ledipasvir), che durante le due fasi degli studi clinici hanno mostrato una liberazione completa dal virus dell'epatite C, in media, il 97% dei pazienti. In gruppi in cui, oltre a questi due farmaci, i pazienti ricevevano anche ribavirina, la cura è stata osservata nel 100% dei pazienti, ma in questi gruppi è stato osservato il maggior numero di effetti collaterali.

prospettiva

La combinazione di epatite C con altre forme di epatite virale aggrava drammaticamente la malattia ed è fatale. Il trattamento dell'epatite C è complesso ed è simile alla terapia per l'epatite B.

Nuovi farmaci

L'efficacia del trattamento standard non supera il 50-80%, pertanto i nuovi farmaci e i regimi di trattamento vengono attivamente sviluppati. In particolare, i nuovi farmaci (secondo i risultati delle sperimentazioni cliniche per maggio 2013) raggiungono un'efficienza del 90-95%. Gli inibitori della proteasi (inibitori della proteasi) sono diventati una nuova classe di farmaci per il trattamento dell'infezione da HCV: sono farmaci che agiscono direttamente sul virus dell'epatite, con il cosiddetto effetto antivirale diretto, che sopprimono o bloccano i passaggi chiave di moltiplicazione del virus intracellulare. Attualmente, negli Stati Uniti e nell'UE, l'uso di due di questi farmaci è approvato: Telaprevir (INCIVEK) e Boceprevir (ViCTRELIS). In Russia nel 2012, Telaprevir con il nome commerciale Insivo è stato il primo ad essere registrato. Tuttavia, il costo degli ultimi farmaci non consente di parlare della loro disponibilità per la maggior parte della popolazione della Federazione Russa: a partire da marzo 2014, un corso di Inivo (Telaprevir) di 12 settimane costa $ 8.000.

L'azienda biotecnologica russa CJSC Biocad riferisce che nel 2012 è stato creato il suo interferone peghilato Algeron (MNH: cepenginterferon alfa-2b) che ha superato con successo gli studi clinici. Nel marzo 2013 è stato registrato e nel luglio 2013 è entrato nelle farmacie della Russia. Il produttore afferma che, secondo i risultati di uno studio multicentrico, il farmaco ha mostrato efficacia nella 12a settimana, non inferiore agli analoghi esteri (la ricerca è in corso).

24 marzo 2014 Janssen, la divisione farmaceutica di Johnson Johnson "ha annunciato la registrazione in Russia del farmaco Sovriad® (il principio attivo è simeprevir). È un inibitore della proteasi di seconda ondata con un'assunzione giornaliera e un comprovato effetto clinico. Il farmaco è destinato al trattamento di vari gruppi di pazienti con epatite cronica C, compresi i pazienti con cirrosi compensata del fegato, è disponibile sotto forma di capsule e viene assunto una volta al giorno, una capsula. Il farmaco è raccomandato come pazienti che non hanno ricevuto la terapia prima, così come nel caso in cui il trattamento con interferone o una combinazione di interferone e ribavirina non ha portato a una cura. Il farmaco può essere somministrato, incluso, a pazienti co-infetti con il virus dell'immunodeficienza umana e il virus dell'epatite C del primo genotipo. SOVRIAD® blocca l'attività dell'enzima proteasi, che consente al virus dell'epatite C di sopravvivere e riprodursi nelle cellule umane infette.

Perché l'epatite C virale è chiamata "un gentile assassino"

A causa della difficoltà nel trattamento dell'epatite C, rappresenta un'enorme minaccia per la salute dell'umanità. Nelle prime fasi della malattia non ci sono sintomi specifici, che portano a diagnosi tardive e allo sviluppo di complicanze. Il quadro clinico si manifesta negli stadi 3 e 4, quindi il fegato non può più far fronte alla sua funzione.

L'epatite C è chiamata killer della lacca perché nel periodo iniziale la malattia quasi non si manifesta.

L'infezione è in prossimità di ognuno di noi, non viene scelta in base al sesso e all'età. Per proteggersi da un virus, è necessario disporre di informazioni su di esso - che cos'è, possibili modi di infezione. Come dice il proverbio: "avvisato è salvato".

La storia della malattia

Il termine "epatite" è stato approvato dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nel 1973 ed è stato applicato ai ceppi A, B. Anche se le malattie del fegato esistono tanto quanto l'umanità stessa, questa malattia è stata a lungo definita "ittero".

Con la progressione e lo sviluppo della medicina, è diventato chiaro che l'ittero è solo un sintomo di malattia del fegato e non un disturbo indipendente. Inoltre, l'epatite può non verificarsi, il che complica notevolmente la diagnosi. E l'aspetto del giallo della pelle e delle mucose può indicare la presenza nel corpo di patologie del tratto gastrointestinale (GIT), oncologia, tifoide, ghiandola tiroidea.

Nel 1989, un paziente infetto è stato ricoverato con un ceppo sconosciuto di epatite. All'inizio lo chiamavano "né A né B", perché un nuovo agente era presente nel sangue, che differiva per contenuto e origine dai ceppi A, B. Con l'aiuto di un'analisi retrospettiva, era possibile rilevare una nuova patologia epatica - epatite C.

L'epatite C (C) è una malattia infettiva acuta innescata dall'introduzione del virus dell'epatite C (HCV) in un organismo sano, che contiene una molecola di acido ribonucleico (RNA).

Caratteristiche distintive del virus

Differisce da altri virus nella loro capacità di mutare. La medicina conosce 6 genotipi del virus, ma grazie alle mutazioni nel corpo umano si possono trovare più di 90 sottotipi.

Il primo genotipo di epatite C più comune al mondo a livello mondiale è il 47% di tutti i tipi di infezione da HCV. Al terzo posto è il terzo genotipo - oltre il 30%. Il secondo genotipo è leggermente meno comune, raramente il resto.

In Russia, i più comuni sono 1, 3 genotipi, in particolare 1a, 1b, 3a. Secondo meno comunemente rilevato. Questo è il motivo per cui le misure diagnostiche sono finalizzate alla loro determinazione (genotipizzazione). La scelta di un regime di trattamento efficace dipende da quale genotipo del virus si trova nel corpo.

Interessante! La classificazione condizionale è determinata su base territoriale: 1a - americano, 1b - giapponese, 3a - gruppo asiatico.

A causa di mutazioni costanti, il sistema immunitario non è in grado di rispondere adeguatamente al virus. Mentre è impegnato nella produzione di anticorpi verso una sottospecie specifica, ne vengono attivamente creati di nuovi con proprietà antigeniche completamente diverse. Tale "inganno" dell'immunità consente alla malattia di essere asintomatica, che porta alla forma cronica.

Fino alla manifestazione del quadro clinico, i processi patologici irreversibili si verificano nel fegato. Molto spesso, i sintomi compaiono nella fase in cui il virus provoca la morte cellulare (cirrosi) o il cancro del fegato.

Possibili modi di infezione

Molte persone non sanno che l'epatite C segue letteralmente un uomo alle calcagna: il pericolo si annida ovunque. È possibile essere infettati da un virus. Solo conoscendo le vie della possibile infezione, puoi proteggerti dall'effetto "gentile" dell'infezione.

La prima e più comune è la trasfusione (percorso di contatto). Implica l'infezione attraverso il contatto con sangue contaminato. Una piccola goccia è sufficiente per rilevare un'infezione. Ciò può verificarsi in qualsiasi manipolazione del sangue - trasfusioni, emodialisi, chirurgia, legatura. La maggior parte dei punti di contatto con il sangue sono ospedali, cliniche dentistiche, saloni di bellezza (piercing, manicure, pedicure, tatuaggi, mesoterapia). I prodotti per l'igiene personale possono anche essere pericolosi, perché su di essi vi sono particelle di sangue: uno spazzolino da denti, una macchina da barba, delle forbici, delle pinzette.

La maggior parte dei casi di rilevamento dell'epatite C nel corpo appartiene ai tossicodipendenti da iniezione (40% del numero totale di casi). Trasmesso utilizzando un ago da diversi tossicodipendenti.

Il secondo modo, meno probabile - per mezzo di comunicazioni intime non protette, se c'è una violazione dell'integrità della pelle e delle mucose. Durante il periodo acuto della malattia, la concentrazione del virus nelle secrezioni dai genitali raggiunge il massimo. Solo durante questo periodo l'infezione è possibile.

La terza via è verticale. La linea di fondo è che la trasmissione del virus avviene da una madre infetta al bambino - attraverso la placenta attraverso il flusso sanguigno o durante il passaggio attraverso il canale del parto. Questo è possibile nel 2% dei casi, ma se la madre è infetta da HIV, la probabilità aumenta al 20%. Il virus non viene trasmesso attraverso il latte materno, ma è importante monitorare l'integrità della pelle.

Abbastanza spesso sorge una situazione in cui la causa della malattia non è determinata.

Il virus non viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria, quindi una persona infetta non dovrebbe essere isolata. Le zanzare e altri insetti non sono portatori della malattia, dal momento che il virus anthropos è parassitario solo nel corpo umano.

Ogni persona può essere infettata, ma esiste un gruppo di rischio speciale:

  • personale medico;
  • pazienti che sono in emodialisi;
  • alcol e tossicodipendenti;
  • amanti delle procedure del salone;
  • bambini le cui madri sono infette;
  • persone sessualmente motivate.

La patologia non ha un quadro specifico per età e sesso.

Statistiche della malattia

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), la diffusione dell'epatite C aumenta inesorabilmente ogni anno. "Affettuoso assassino" uccide ogni anno da 350mila a 500mila persone in tutto il mondo. Più di 150 milioni di persone sul pianeta soffrono della forma cronica, di cui circa il 30% ha un alto rischio di sviluppare cirrosi o cancro al fegato.

Questo è solo dati ufficiali. E quanti pazienti sono "nell'ombra" e richiedono un trattamento urgente - non è esattamente conosciuto, ma presumibilmente il numero non è piccolo.

La patologia si diffonde quasi alla pari con l'infezione da HIV. La frequenza della diagnosi di epatite C in Russia è più del 50% della massa totale delle malattie croniche del fegato.

Interessante! Ogni anno il 28 luglio è la giornata mondiale dell'epatite. Nel 2008, l'iniziatore è stato l'International Hepatitis Alliance, nel 2011, l'OMS ha aggiunto questa data al suo calendario.

La Giornata mondiale contro la patologia presentata agli abitanti del pianeta ha prestato attenzione a lui. Il simbolo di questo giorno è "Tre scimmie sagge", lo slogan - "Non vedo nulla, non sento nulla, non dico nulla".

Perché un gentile assassino?

Le persone che hanno vissuto questa infezione mortale sanno esattamente perché l'epatite C è chiamata un gentiluomo assassino. Ma il resto dovrebbe possedere l'informazione.

La malattia si manifesta in due forme: acuta e cronica. Il periodo di incubazione può durare da 14 a 180 giorni. I sintomi anche della forma acuta della malattia si presentano in forma sfocata, con manifestazioni minime, a cui i pazienti spesso non prestano sufficiente attenzione: debolezza generale, letargia, affaticamento, diminuzione dell'attività mentale, lieve aumento della temperatura corporea.

Se un paziente con tali disturbi moderati vede un medico, un esame del sangue può rivelare i guasti nel corpo. In questo caso, viene effettuata la diagnosi, viene rilevato il virus, viene eseguita un'efficace terapia antivirale. Il risultato è un recupero completo. Qui è importante non solo cercare cure mediche tempestive, ma anche la competenza di un medico che può sospettare una malattia del fegato.

A volte capita che la malattia si manifesti con sintomi atipici - ipertermia, forti mal di testa, ittero della pelle e delle mucose - la sostanza specifica che la bilirubina si accumula nei tessuti. In questo contesto, è possibile una diagnosi precoce.

Vi è anche un rilevamento casuale di patologia, ad esempio, durante il passaggio di un esame professionale o di misure diagnostiche, riguardanti altre malattie.

Con un alto livello di protezione immunitaria del corpo in caso di ingresso di virus, è possibile l'auto-guarigione. L'immunità risponde adeguatamente al suo aspetto e combatte con successo da sola. Gli anticorpi sono prodotti nel sangue, il virus muore e il fegato inizia a funzionare pienamente.

Sfortunatamente, questo sviluppo è tipico solo per il 20% dei malati, il resto si trova di fronte a serie complicazioni.

"Affettuoso assassino", l'epatite C, perché nasconde con cura la sua presenza nel corpo. La malattia non è caratterizzata da assolutamente nessun sintomo e molto spesso "silenziosamente" sfocia nella forma cronica.

I sintomi gravi compaiono quando le cellule del fegato iniziano a scomparire:

  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • illumina le feci, scurisce l'urina;
  • articolazioni doloranti;
  • violazione della sedia;
  • ascite (ingrossamento addominale, accumulo di liquidi).

Inoltre, una persona è in uno stato di apatia - uno stato psicotico che si basa su un atteggiamento indifferente nei confronti della vita.

Lo stadio tardivo della malattia, che è indicativo di cirrosi o cancro del fegato, è caratterizzato da una malattia emorragica. Questo può manifestarsi con sanguinamento di diversa gravità (nasale, gastrointestinale, capillare, venoso).

diagnostica

Per sviluppare un regime di trattamento di successo, è necessario ottenere quante più informazioni possibili sul virus. Al fine di ottenere un quadro accurato di ciò che sta accadendo, vengono utilizzati diversi metodi diagnostici e vengono sottoposti a test per ulteriori ricerche di laboratorio.

Per iniziare, il paziente esegue un esame del sangue generale e biochimico, che sarà rilevato dall'infiammazione e dagli enzimi prodotti solo nell'epatite C.

  • test di coagulazione del sangue - coagulogramma;
  • esame del sangue per genotipo;
  • analisi del sangue occulto fecale;
  • un esame del sangue per gli anticorpi contro l'epatite C (metodo sierologico);
  • test di immunoglobuline.

Utilizza anche la diagnostica hardware - ultrasuoni (ultrasuoni), tomografia computerizzata (CT) del fegato.

Il metodo PCR (polymerase chain reaction) è un metodo di alta precisione che determina la presenza di un virus RNA in un organismo e consente di valutare con precisione la sua aggressività.

La biopsia della puntura fornisce informazioni sullo stato reale dell'organo: quanto attivamente il virus ha attaccato le cellule del fegato. Una microparticella di organo viene presa per ulteriori indagini.

Il metodo moderno ed efficace è l'elastometria, che viene eseguita con l'aiuto di fibroscan. Calcola il cambiamento nella struttura del fegato a livello cellulare.

Per la diagnosi preliminare mediante test rapidi che forniscono risultati accurati del 96% a causa dell'elevata sensibilità. Può essere usato a casa. Nel caso di un risultato positivo, è necessario consultare immediatamente un medico per confermare o rifiutare la diagnosi preliminare.

Il metodo per determinare il fattore di rischio per lo sviluppo della cirrosi rende possibile valutare realisticamente la propensione genetica per la formazione del fibroma. Nei pazienti con un alto fattore di rischio, è possibile un rapido danno epatico, quindi è urgente un trattamento immediato.

Gli studi di laboratorio sono effettuati in fasi.

In primo luogo, viene prelevato il sangue per la presenza di anticorpi al virus dell'epatite C. In caso di un risultato positivo, viene eseguita un'analisi per la presenza del virus nel sangue stesso (metodo PCR). Ci sono due opzioni possibili:

  • Rilevati anticorpi al virus, il virus stesso - no. Ciò significa che il virus è penetrato nel corpo, ma il sistema immunitario lo ha superato da solo.
  • Sono stati rilevati anticorpi contro il virus e il virus stesso è anche una forma cronica.

Il prossimo passo è fare una biopsia o condurre una elastometria per determinare l'entità del danno epatico.

Diagnosticare l'epatite C con elevata accuratezza aiuterà solo una contabilità completa di tutti i dati. Sulla base dei risultati del test, raccogliendo una cronologia del paziente, l'epatologo seleziona la terapia più efficace.

C'è una possibilità per una cura completa?

Ogni persona che ha sentito la diagnosi di "Epatite C" passa immediatamente attraverso molte domande nella mia testa - vivrò, per quanto tempo vivrò, la malattia è curabile, quanto costa il trattamento? Alcuni cadono immediatamente in uno stato di apatia, credono che la vita finisca e non capiscono perché trattare la malattia.

È importante! Nel 2014, l'epatite C ha acquisito lo status di malattia infettiva curabile. I migliori epatologi infettivi di tutto il mondo hanno sviluppato protocolli di trattamento che dimostrano il 99% di successo. Un tale indicatore può essere tranquillamente considerato una vittoria su un virus.

Non esiste un regime terapeutico specifico per l'epatite C. Ogni schema è progettato per i pazienti individualmente, tenendo conto di molti fattori.

L'efficacia della terapia dipenderà da:

  • il grado di danno epatico;
  • genotipo del virus;
  • caratteristiche del decorso della malattia;
  • la presenza di patologie croniche e concomitanti;
  • immunità stato;
  • suscettibilità genetica al rapido sviluppo della cirrosi epatica (formazione fibrosa);
  • carica virale;
  • Dati fisici - sesso, peso, età del paziente.

Un ruolo importante è svolto dalla competenza, dall'esperienza di un epatologo, che svilupperà uno schema individuale. Così come la responsabilità, l'implementazione incondizionata di tutte le raccomandazioni mediche e le prescrizioni del paziente.

Spesso, l'epatite C sviluppa insufficienza renale. Per eliminarlo, così come in caso di cirrosi e cancro del fegato, viene eseguito il trapianto di organi. Dopo un trapianto, una persona durante il resto della sua vita subisce una certa terapia farmacologica per prevenire cambiamenti diffusi nel parenchima epatico.

Trattamenti efficaci

L'epatite C è una malattia infettiva pericolosa che può portare a effetti irreversibili. Ogni paziente dovrebbe essere consapevole che questa non è una frase, ma una diagnosi. È necessario non arrendersi e combattere con sicurezza il virus. Naturalmente, le possibilità di vita dipendono da molti fattori, ma lo sono ancora.

Le principali azioni terapeutiche sono rivolte a:

  • una diminuzione dell'intensità o completa eliminazione del processo infiammatorio del fegato;
  • arrestare lo sviluppo di processi patologici (distruzione delle cellule epatiche);
  • riducendo o eliminando la quantità di virus.

Il genotipo 1 è il più comune a livello mondiale, peggio degli altri, è suscettibile di terapia farmacologica, richiede un corso di almeno 48 settimane. Con un alto livello di carica virale, è possibile estendere fino a 72 settimane.

I pazienti con genotipo 2, 3 rispondono molto più efficacemente alla terapia antivirale e hanno una possibilità di guarigione nel più breve tempo possibile (da 12 settimane).

Alcuni fattori complicano la terapia - sovrappeso, HIV, cirrosi e cancro. Gli uomini che hanno almeno 40 anni sono anche i meno suscettibili alle cure.

Regimi terapeutici

Il trattamento dell'epatite "killer affettuoso" è estremamente complesso. Viene usata terapia intensiva antivirale e immunomodulante. Importante è anche il rifiuto delle cattive abitudini, mantenendo una dieta "tavola numero 5", che contribuirà ad alleviare il carico sul fegato.

La medicina tradizionale offre i propri modi per ridurre il carico sul corpo. Tuttavia, non dimenticare che nessuna erba non può sbarazzarsi del virus. Le ricette della natura possono essere un'aggiunta alla terapia antivirale solo dopo aver consultato un epatologo.

Esiste un regime di trattamento standard (classico) che si è dimostrato efficace: un ricevimento completo di interferone e ribavirina. Ha molte controindicazioni ed effetti collaterali, ma mostra buoni risultati.

Per un effetto più morbido, invece del solito interferone, vengono utilizzati gli interferoni peghilati alfa 2a e 2b. L'interferone, associato al polietilenglicole, agisce nel corpo più a lungo del normale e non è così tossico.

La cosiddetta "tripla terapia" viene utilizzata in assenza di una risposta al regime standard, in caso di recidiva della malattia, per il trattamento del genotipo 1.

Un altro componente viene aggiunto all'interferone e alla ribavirina - l'inibitore della proteasi del virus.

Un passo avanti in epatologia è lo sviluppo di farmaci ad azione diretta che possono essere utilizzati senza interferone e persino ribavirina. Gli indicatori clinici dimostrano l'efficacia di tali farmaci, il cui uso è tollerato dall'organismo molto meglio di tutte le altre combinazioni.

La terapia con Bezinterferonovaya consente di riprendersi dall'epatite C con gli eventi avversi più bassi in poco tempo (12 settimane). Una malattia così grave richiede notevoli investimenti finanziari.

Il costo del trattamento in Russia

Per curare il "tenero assassino", il paziente deve fare affidamento su notevoli costi materiali.

Il costo della terapia ha un'enorme variazione e dipende da:

  • farmaci prescritti (di solito - un complesso di più);
  • regime;
  • durata del trattamento.

Il trattamento più economico saranno i genotipi 2, 3 secondo lo schema standard (interferone + ribavirina) - circa 30.000 rubli. Per il trattamento del genotipo 1 secondo lo stesso schema, dovrai pagare almeno 80.000 rubli.

L'uso di peginterferone aumenta questi numeri a centinaia di migliaia di rubli.

I più costosi sono i farmaci per la terapia con interferone. Il costo del corso minimo di trattamento può raggiungere diversi milioni di rubli.

In Russia, c'è un programma prendendo parte in cui è possibile ottenere il trattamento gratuito di un "gentle killer". Ma si estende ad alcuni segmenti della popolazione. I pazienti infetti contemporaneamente con epatite C e HIV hanno una maggiore possibilità di terapia libera. Tutti gli altri, e molti di loro, possono contare solo sulle proprie capacità finanziarie.

prevenzione

Prevenire qualsiasi malattia è molto più facile che curare. Nel caso dell'epatite C, la prevenzione è l'unico modo per prevenire l'infezione. Se una persona non è a rischio e aderirà ad alcune regole, il rischio di infezione è ridotto al minimo.

  • rigorosa igiene personale;
  • utilizzare solo prodotti per l'igiene personale;
  • vita sessuale dignitosa;
  • rifiuto di droghe e alcol;
  • rifiuto di tatuaggi, piercing;
  • Manicure, pedicure è meglio fare da soli a casa;
  • le iniezioni dovrebbero essere fatte solo con siringhe monouso con aghi.

Inoltre, si consiglia di visitare solo centri di bellezza comprovati, cliniche dentali. In caso di manipolazioni, in cui il sangue o le sue particelle compaiono, è necessario accertarsi personalmente che gli strumenti siano adeguatamente disinfettati e, se possibile, richiederne la sostituzione con quelli monouso. Questa non è una vergogna - se qualcosa si confonde, perché sarebbe meglio lasciare questa istituzione per mantenere la propria salute.

Se una persona infetta vive in casa, si raccomanda di osservare scrupolosamente le norme di sicurezza - non permettere al sangue contaminato di contattare alcun oggetto (il paziente stesso dovrebbe essere più preoccupato per questo).

È importante! Il virus dell'epatite C è incredibilmente resistente all'ambiente esterno. Salva i suoi mezzi di sussistenza ed è pericoloso per 5 ore dopo il contatto con la superficie. Anche se il sangue si è inaridito, il virus rimane vivo e minaccia la salute.

Può essere distrutto solo facendo bollire per 3 minuti, lavando a 60 gradi per mezz'ora e trattando la superficie con cloro.

L'assassino affettuoso è una malattia molto pericolosa. Tuttavia, non può essere classificato come incurabile. Se si osservano le regole di prevenzione, i rischi di infezione sono ridotti al minimo. Quando un virus entra nel corpo, agisce molto delicatamente, senza mostrare alcun segno. Spesso i sintomi compaiono allo stadio di distruzione del fegato. L'epatite C può essere trattata con farmaci moderni che si sono dimostrati efficaci. È vero, il trattamento è piuttosto costoso. È necessario condurre la terapia - la vita per i soldi per non comprare.

Come correttamente chiamato epatite C

Assassino affettuoso. Come trattare l'epatite C?

L'epatite C cronica è stata a lungo considerata una malattia incurabile. Tuttavia, i moderni metodi di trattamento possono ottenere buoni risultati e persino completare il recupero.

Il tradimento dell'epatite C è che non si avverte da molto tempo. Per diversi anni, la malattia potrebbe essere asintomatica. Questo è il motivo per cui questa malattia fu chiamata un gentile assassino.

Il trattamento dell'epatite C viene eseguito da epatologi qualificati. Il medico deve esaminare attentamente il paziente, determinare il genotipo del virus dell'epatite C e quindi prescrivere un regime di trattamento.

Moderna strategia di trattamento dell'epatite C

Dalla scoperta del virus dell'epatite C (1989) e fino ad oggi, scienziati e medici di tutto il mondo hanno lavorato attivamente per creare farmaci efficaci per eliminare questa malattia infettiva. Fino a poco tempo fa, l'epatite C cronica era considerata una malattia incurabile. Tuttavia, i moderni metodi di trattamento possono migliorare significativamente le condizioni del paziente e in alcuni casi eliminare completamente il virus. È vero che il pieno recupero dipenderà in gran parte dal genotipo del virus, dalle condizioni generali del paziente, dalla gravità del danno epatico e da altre circostanze. Un trattamento correttamente pianificato consente di ottenere un recupero nel 60-90% dei casi!

Attualmente, la base per il trattamento dell'epatite C è una terapia antivirale di combinazione. I più efficaci a tale riguardo erano i farmaci a base di interferone alfa e ribovirina. Individualmente, questi farmaci sono inefficaci. Sebbene in alcuni casi (ad esempio, in caso di allergia ai farmaci), la monoterapia sia possibile.

Altri interventi terapeutici

Oltre alla terapia antivirale, l'epatite C (Heptal) è attivamente utilizzata nell'epatite C. Non possiedono proprietà antivirali, ma proteggono le cellule del fegato dai danni.

Gli immunomodulatori sono utilizzati per stimolare le singole parti del sistema immunitario. Permettono al corpo di combattere più efficacemente l'infezione.

Benvenuto! Mio marito ed io abbiamo programmato il bambino, e alla consegna dei test mi è stata data l'epatite dal 18 ottobre alle 17:25 Ciao! Io e mio marito programmammo il bambino e alla consegna dei test mi fu data l'epatite C! Ma vogliamo ancora un bambino! Cosa fare prima di concepire? Nascerà un bambino sano?

Consiglio medico

La terapia antivirale combinata in combinazione con epatoprotettori e immunomodulatori è l'unica tattica corretta per il trattamento dell'epatite C. I medici raccomandano vivamente di non auto-medicare e diffidare di altri metodi di trattamento. Oggi ci sono molte cure miracolose che sono ampiamente pubblicizzate. Al massimo, tali droghe non ti danneggeranno, ma non saranno di alcuna utilità.

epatite tossica: trattamento, sintomi, cause, dieta

epatite autoimmune cronica

come correttamente chiamato analisi.

Dmitry Grigoriev The Thinker (6869), chiuso 3 anni fa

Voglio registrarmi per un'operazione di correzione della vista, i miei amici mi hanno detto che ho bisogno di passare un sacco di test e tra questi c'è anche una sbavatura sui leucociti dagli occhi.
ancora propriamente chiamato epatite virale B, C

JessyBri Thinker (5731) 3 anni fa

Il mio consiglio è di non chiedere ai tuoi amici, ma di chiedere al medico che farà l'intervento.
Molto dipende da come sarà tenuto e da dove sarà tenuto.
A seconda di ciò, alcuni test potrebbero essere necessari, ma alcuni non lo sono. Allo stesso tempo, il dottore ti darà un rinvio e scriverà esattamente ciò che gli interessa.
E per espellere lo scarico dall'occhio o per lavarlo - questo richiede letture. Almeno alcuni.
Avanti. I test dell'epatite sono diversi. L'HBV, per esempio, viene spesso chiamato semplicemente antigene australiano. Sì, e in ogni laboratorio può essere chiamato diversamente.

JessyBri Thinker (5731) I telefoni sono già stati banditi? Chiama la clinica dove devi operare, e scopri cosa devi fare PRIMA dell'operazione e cosa faranno lì. Ci sono cliniche che riconoscono solo i loro test. Ci sono quelli in cui andiamo a letto presto questa mattina ea stomaco vuoto, consegniamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno, e il giorno dopo operiamo. Soprattutto se la clinica è privata. Sito Internet alla fine Rischia solo di fare la cosa sbagliata, o nel momento sbagliato, o troppo. Capisco che andrai in un centro abbastanza grande. Hanno sicuramente un telefono e un sito web. La comunicazione ti costerà un viaggio più economico, ma scopri chiaramente tutto ciò che ti interessa. E così la tua domanda dalla serie I knock the engine, andrò al centro servizi quella settimana, ma per ora ho bisogno di cambiare l'olio, i miei amici hanno detto - Devo ancora, ma non so cosa e come

Marina Guru (2674) 3 anni fa

esame del sangue dell'epatite sierica

AT Enlightened (21504) 3 anni fa

Prima della correzione laser è necessario sottoporsi a un esame diagnostico, che consentirà al medico di fare un quadro completo dello stato del sistema visivo. Dovresti anche sostenere i test: esame del sangue RW (reazione di Wasserman); Modulo 50 (test dell'HIV). esame del sangue per anticorpi HBs e HCV. Questi test puoi superare, come nella clinica del luogo di residenza

Come trattare l'epatite virale correttamente

L'epatite virale è una malattia grave. Ma l'epatite non è così terribile come la cirrosi del fegato, a cui nella maggior parte dei casi conduce. Le normali cellule epatiche sono sostituite dal tessuto connettivo, l'organo cessa di funzionare e si verifica uno stato incompatibile con la vita.

Come prevenire lo sviluppo della cirrosi? Quando dovrebbe essere iniziato il trattamento in modo da non perdere tempo prezioso? Candidato di Scienze Biologiche, membro dell'Associazione Europea per lo Studio del Fegato, Responsabile del Centro Scientifico Epatologico Clinica Centro Medico HEPATITIS RU su Sadovoy Bella L. Lurie risponde a queste e ad altre domande.

- La persona con diagnosi di epatite virale è condannata?

Assolutamente no. In primo luogo, la malattia viene trattata. In secondo luogo, è possibile vivere con l'epatite virale, solo la cirrosi è terribile. Ma non si sviluppa improvvisamente e immediatamente. Per il suo verificarsi richiede tempo.

- Quanto? Anno? Dieci anni? Venti?

Nessuno chiamerà la figura esatta. Tutto è molto individuale. Quanto tempo un paziente ha in magazzino dipende da molti fattori - età, sesso, genotipo virale, durata della malattia, ma, prima di tutto, da quanto lontano il processo è andato e dalla presenza di una propensione genetica alla fibrosi.

- Come scoprire fino a dove è finito il processo?

Secondo il grado di fibrosi epatica. Non molto tempo fa, era possibile stimare questo parametro solo con una biopsia. Sotto anestesia locale, un piccolo pezzo di fegato è stato prelevato dal fegato con uno speciale ago per puntura (biopsia) ed esaminato al microscopio. Gli svantaggi di questo metodo sono ovvi: la valutazione soggettiva del risultato; bassa accuratezza - lo studio di un'area molto piccola di tessuto, che non sempre corrisponde allo stato reale del fegato nel suo complesso; disagio fisico e psicologico del paziente; dolore e pericolo della procedura.

Sì lo è. Fortunatamente, è ora apparsa una nuova tecnica: l'elastometria sull'apparato FibroSkan. Permette di determinare il grado di fibrosi del fegato per l'elasticità (densità) del tessuto epatico entro 5-10 minuti senza ferire il paziente. Questo studio è una biopsia molto più accurata, poiché non è un piccolo pezzo, ma vengono esaminate aree significative del fegato. Il fattore soggettivo è escluso - il risultato viene analizzato dal dispositivo senza la partecipazione del ricercatore, e la semplicità e il comfort dell'esame rendono questa procedura economica quanto un esame ecografico.

- Come fai a sapere se una persona ha una propensione genetica alla fibrosi?

Per fare questo, è necessario passare l'analisi sui marcatori immunogenetici. associati ad un aumentato rischio di cirrosi, questi includono polimorfismi genici di proteine ​​immunoregolatrici, citochine e fattori di fibrogenesi.

Prima che questo metodo apparisse, la tendenza alla fibrosi fu valutata come segue: se una persona aveva parenti con cirrosi in famiglia, significa che c'è una tendenza alla rapida formazione di cirrosi. Se no, allora no.

- E ora puoi semplicemente donare il sangue e scoprire tutto?

Lo è. Sulla base dei risultati di questo sondaggio, è possibile prevedere il rischio di sviluppare cirrosi e determinare con maggiore precisione le tattiche di gestione dei pazienti con infezione virale.

- Bella Leonidovna, parlaci delle tattiche di gestione dei pazienti con epatite swiatic.

Quando una persona si trova di fronte al problema dell'epatite virale, sorge la domanda con il suo medico: quando iniziare il trattamento? Il fatto è che non c'è una pillola dolce da epatite virale, che ho bevuto - e tutto è andato via. Il trattamento è abbastanza difficile, lungo, costoso, con effetti collaterali. Se una persona è pronta per iniziare immediatamente il combattimento con la malattia - grande. Ma se al momento non ha opportunità per questo, per esempio, prima deve curare altre malattie, raccogliere fondi per medicinali, fare carriera o ha intenzione di avere un figlio - in questo caso, è molto importante capire quanto sia pericoloso un tale ritardo? Porteranno alla cirrosi? E per questo, come ho già detto, è necessario valutare lo stato del fegato e scoprire se il paziente ha una tendenza genetica alla fibrosi. Questa è un'informazione molto importante da prendere in considerazione per prendere una decisione vitale in tempo.

- Quali sono le opzioni?

Le persone con epatite virale vanno da un medico in diversi stadi della malattia. Se sei molto fortunato, il virus viene rilevato all'inizio della malattia con un esame casuale. Supponiamo che un paziente abbia una fase iniziale della malattia, l'elastometria ha dimostrato che non vi è fibrosi nel fegato e che i marcatori immunogenetici hanno valutato il rischio di cirrosi tanto basso. Quindi, la prognosi è buona, non c'è bisogno di un trattamento urgente. Un'altra cosa è quando una persona impara sulla malattia, quando i cambiamenti nel fegato sono già irreversibili. Non c'è nessuna ricerca aggiuntiva su qualcosa - il tempo è perso.

Molto spesso, siamo avvicinati da pazienti il ​​cui processo patologico è già iniziato, ma non ha ancora raggiunto un punto pericoloso. In questo caso, il verdetto medico è semplice: è urgente iniziare il trattamento. Ma in termini umani il medico deve fare i conti con le circostanze della vita del paziente. Improvvisamente ora ha altri piani per la vita o senza soldi? In questo caso, è necessario valutare tutti i rischi e pianificare il trattamento correttamente. Prima di tutto, viene preso in considerazione quanto lontano o vicino una persona è in cirrosi. Se è vicino, allora è necessario prendere una decisione immediatamente, per essere trattati almeno con i mezzi più minimi, le droghe più semplici, perché qui stiamo parlando della lotta per la vita. È impossibile posporre il trattamento anche se un alto rischio di formazione rapida di cirrosi è associato a fattori ereditari di predisposizione a esso.

- Supponiamo che una persona abbia trovato il virus dell'epatite C nel sangue di una persona: andrebbe dal medico, ma si sente bene e non verrà trattato, secondo l'usanza russa, contando sul caso

Clinica del centro medico sul giardino

Mosca. Tel. (495) 228-78-52

Zubovsky Boulevard, 13, 6 ° piano, ufficio 28

Questa è la sua scelta e la sua decisione. Ma questa è una decisione estremamente pericolosa. Poiché tutti i cambiamenti che si verificano nell'epatite, si verificano molto lentamente e diventano evidenti durante la notte, quando non è possibile risolvere nulla. Finché una persona si sente bene, tutto è riparabile, reversibile. La situazione può essere invertita da qualsiasi momento fino a quando non si tratta di cirrosi. Quando il confine è attraversato - questo è tutto. Non c'è modo di tornare. Prevenire la cirrosi è l'obiettivo del trattamento. E se pianifichi correttamente il trattamento, questo obiettivo è realizzabile.

Come risultato del trattamento dell'epatite virale, si ottiene una remissione stabile, cioè l'arresto del processo patologico. Deve essere mantenuto e controllato. E poi puoi vivere i prossimi 50 anni con un fegato sano normale.

Come pubblicità

Come evitare complicazioni di abrasioni e tagli

Spesso non prestiamo attenzione a ferite minori, come abrasioni e tagli - passerà da solo. Ma anche un lieve danno alla pelle può portare a conseguenze spiacevoli, come suppurazione e formazione di una cicatrice ruvida.