E 'possibile pompelmo con epatite

Trattamento

La sostanza contenuta nel pompelmo e altri agrumi può bloccare l'infiltrazione del virus dell'epatite C nel corpo umano. In questa malattia, l'infezione si fa strada nelle cellule del fegato. Ricercatori statunitensi hanno scoperto che la totale naringenina flavonoide presente nei componenti di pompelmo blocca la trasmissione del virus ad altre cellule e può addirittura eliminare completamente il virus dell'epatite C.

L'epatite C è la causa principale delle malattie croniche del fegato: colpisce circa il tre per cento della popolazione mondiale. La moderna terapia antivirale è efficace solo nella metà dei pazienti infetti, il 70% dei quali sviluppa cirrosi o cancro. Il virus infetta la via metabolica che contiene il colesterolo benefico delle lipoproteine.

La niringenina antiossidante, che dà al pompelmo un sapore amaro, previene la secrezione di lipoproteine ​​e cellule infette nel fegato, gli scienziati hanno determinato.

Forum dell'epatite

loading...

Condivisione della conoscenza, comunicazione e supporto per le persone con epatite

Cosa mangiare per l'epatite cronica?

loading...
  • Vai alla pagina:

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

The Gudvin Post »29 luglio 2011 10:54

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Post di kostyan27101968 »4 ago 2011 00:15

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Il messaggio Elena "04 Ago 2011 09:44

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Messaggio Sovok-59 »6 agosto 2011 11:23

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Il post è una lince "07 ago 2011 05:33

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Post Sovok-59 »Ago 07 2011 08:39

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Il messaggio è una lince "07 ago 2011 09:20

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Messaggio di Nata Lia »07 ago 2011 18:54

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Messaggio Hope Orenburg "07 Ago 2011 19:18

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Messaggio Hope Orenburg "07 ago 2011 19:24

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Messaggio Hope Orenburg "07 ago 2011 19:49

Ri: Cosa mangiare in epatite cronica?

Messaggio Hope Orenburg "07 ago 2011 19:51

Posso mangiare pompelmo per l'epatite?

loading...

La naringenina flavonoide si trova nel pompelmo e in altri agrumi. Questo rimedio aiuta nel trattamento dell'epatite C. L'epatite C colpisce il 3-4% della popolazione. Il trattamento farmacologico non sempre fornisce un risultato di cura al cento per cento. E le cellule libere del pompelmo dal virus dell'80%.

Si scopre che l'epatite sarà trattata con pompelmo. Inoltre, dato per via endovenosa, come con l'uso enterale (all'interno) è scarsamente assorbito nel tratto gastrointestinale.

Se lo mangi dentro, si scopre, viene assorbito peggio? - quindi è necessario utilizzare una maggiore quantità di pompelmo nei pazienti con vitamina C! A volte il suo uso porta a una cura, come hanno scoperto gli scienziati americani.

Il pompelmo ha trovato un altro uso in medicina per il trattamento dell'epatite C.

Il pompelmo aiuterà nel trattamento dell'epatite C

loading...

Le ultime notizie sull'assistente "gustoso" nel trattamento dell'epatite C ci sono venute dall'estero. Questa volta, gli scienziati hanno trovato l'aiuto di Madre Natura nel noto frutto - pompelmo. Il pompelmo è il frutto di un albero subtropicale sempreverde del genere Citrus della famiglia Rutovy, che raggiunge un diametro di 30-40 cm ed è esternamente simile all'arancio, ma la sua carne è aspra e ha un sapore amaro. Presumibilmente, è il risultato dell'ibridazione naturale di arancia e pomelo. Molto popolare in varie diete grazie alla sua capacità di bruciare i grassi.

La pubblicazione dell'Harvard Office of News and Public Relations ha pubblicato sul suo sito web un articolo interessante, una traduzione libera di cui cito di seguito.

I composti che sono contenuti nel pompelmo e in altri agrumi possono bloccare la secrezione dell'epatite virale C (HCV) da una cellula infetta, un processo necessario per mantenere l'infezione cronica. Un team di ricercatori del Massachusetts General Hospital Medical Technology Center (MGH-CEM) riferisce che l'HCV è associato a livelli molto bassi di lipoproteine ​​(vLDL, il cosiddetto colesterolo "cattivo") quando viene rilasciato dalle cellule epatiche e dalle secrezioni virali necessarie per la trasmissione dell'infezione a altre cellule, può essere bloccata dalla sostanza flavonoide naringenina (flavonoid naringenin) contenuta nel pompelmo.

Se i risultati di questo studio sono applicati a persone con epatite C, allora una combinazione di naringenina e farmaci antivirali può consentire al paziente di liberare il suo fegato dal virus. Il rapporto apparirà nel prossimo numero della rivista Hepatology ed è stato pubblicato online.

"Scoprendo che l'HCV sta secernendo dalle cellule infette fissando il vLDL - colesterolo cattivo, abbiamo tracciato i percorsi chiave nello sviluppo del ciclo di vita del virus", ha detto Yaakov Nahmias, Ph.D. di MGH-CEM, autore del documento pubblicato. "Questi risultati suggeriscono che i farmaci che riducono i lipidi, così come gli integratori, come la naringenina, possono essere combinati con i tradizionali trattamenti antivirali e aiuteranno a ridurre o addirittura eliminare l'HCV nei pazienti infetti".

L'HCV è la principale causa di malattia epatica virale cronica negli Stati Uniti e infetta circa il 3% della popolazione mondiale. I moderni farmaci antivirali sono efficaci solo per la metà dei pazienti infetti, il 70% dei quali sviluppa infezioni croniche che possono portare a cirrosi o cancro al fegato. Poiché il virus non integra il suo materiale genetico nel DNA come HIV, la purificazione assoluta dal virus può essere possibile solo se nuove cellule non vengono infettate.

"Identificare i percorsi attraverso i quali l'HCV passa tra le cellule stabilisce nuovi obiettivi terapeutici", afferma Martin Yarmush, MD, Ph.D., direttore di MGH-CEM e autore senior del documento pubblicato. "Questo percorso, a seconda del livello del metabolismo del colesterolo, può permetterci di interferire con la diffusione del virus ad altre cellule e tessuti, utilizzando strumenti sviluppati per trattare l'aterosclerosi". Yarmush è un professore del Dipartimento di Chirurgia e Bioingegneria della Harvard Medical School.

Il gusto amaro del pompelmo è dovuto alla presenza di flavonoide naringina (flavonoide naringina), che viene metabolizzata a naringenina (naringenina), un antiossidante che aiuta a ridurre il colesterolo. Ricerche significative suggeriscono che l'HCV infetta le cellule del fegato per mezzo di un "cavaliere" - muovendosi in modo naturale con il colesterolo. Poiché è stato precedentemente dimostrato che la naringenina può ridurre la secrezione di colesterolo cattivo dalle cellule del fegato, i ricercatori hanno anche studiato la possibilità di ridurre la secrezione di HCV dalle cellule infette. I loro esperimenti hanno confermato che la naringenina riduce la secrezione di HCV dalle cellule infette e ha dimostrato che il complesso interferisce con il meccanismo di secrezione di specifiche lipoproteine, che blocca l'HCV.

"Questo lavoro rappresenta la probabilità che integratori alimentari non tossici, come la narngenina, possano effettivamente bloccare il rilascio di HCV", dice Raymond Chang, MD, direttore di epatologia e uno degli autori dello studio, "Questo approccio può essere utilizzato in ultima analisi per il trattamento di pazienti che non rispondono al trattamento o che non possono utilizzare la terapia tradizionale con interferone o che possono essere utilizzati in combinazione con altri agenti per aumentare il tasso di successo della terapia virale dell'epatite C ".

Chang è un professore associato di medicina presso la Harvard Medical School, Nahimas è un istruttore in chirurgia e bioingegneria. I documenti di epatologia sono co-autore di Jonathan Goldwasser, Ph.D. in Monoscience Monica Casali, MD Daan van Poll e Takaji Wakita, MD, del Tokyo Metropolitan Institute of Medicine. Il lavoro è stato svolto con sussidi dal National Institutes of Health e dal Children's Hospital Schreiner.

Riassumendo, possiamo dire che gli scienziati hanno scoperto la sostanza della naringina flavonoide contenuta nel pompelmo per bloccare la capacità del virus dell'epatite di muoversi tra le cellule del fegato, adattandosi al "colesterolo cattivo". E questo dovrebbe essere di grande aiuto nel trattamento quando i farmaci tradizionali uccidono il virus esistente nelle cellule e la naringenina ne blocca la diffusione a nuove cellule.

I flavonoidi, il gruppo più numeroso di composti fenolici naturali, svolgono un ruolo importante nel metabolismo delle piante. Sono stati indagati negli anni '30. Il premio Nobel Albert de Saint-Gyorgy. Oggi sono noti più di 6.500 flavonoidi. Un certo numero di flavonoidi ha azione antibatterica / antimicrobica.

Pompelmo con epatite C

loading...

Posso mangiare pompelmo per l'epatite C?
La risposta è!
Hepcinat LP è il migliore generico del famoso Harvoni (ledipasvir + sofosbuvir) dall'India, pubblicato da Natcopharma il 28 ottobre 2015 (ci sono notizie su questo sul sito ufficiale della compagnia).
I principi attivi di Hepcinat-lp sono assolutamente simili a quelli contenuti nella preparazione di Harvoni, la differenza è solo nel prezzo.
Mentre il costo di un corso di trattamento Harvoni raggiunge $ 100.000, il prezzo di Hepcinat-lp è inferiore a $ 1.500 per un corso di tre mesi.
Il farmaco Hepcinat-lp ha quasi il cento per cento di efficacia nella lotta contro l'epatite C, e questo è confermato dai risultati della ricerca. Hepcinat-lp ha tutte le licenze e i certificati necessari, come si può vedere sul sito ufficiale di Natcopharma.
Posso mangiare pompelmo per l'epatite C? Hepcinate LP è possibile acquistare sul nostro sito web.
1. Il miglior generico moderno;
2. Non richiede combinazioni con altri farmaci, di norma, altamente tossici (eccetto per il trattamento di altri genotipi, tranne il 1 °, 3 ° e 4 °, quando la ribavirina deve essere aggiunta al corso);
3. Il costo più basso fino ad oggi;
4. Solo un effetto collaterale è una sensazione di lieve affaticamento;
5. Trattamento rapido ed efficace (di solito un corso di 12 settimane).
Tutti gli altri generici che replicano altri mezzi per combattere l'epatite C sono inferiori a Hepcinat-lp sotto tutti gli aspetti, che è facilmente visibile leggendo le istruzioni. Inoltre, non confondere Hepcinat-lp e semplicemente Hepcinat - questi sono farmaci diversi, e il secondo non raggiunge la prima metà.
Aiutiamo con la consegna di Hepcinat-lp direttamente dall'India in qualsiasi parte del mondo e offriamo il miglior prezzo oggi. Dirigiamo parte dei fondi alla Fondazione di beneficenza di Hepatitis C.
Chiunque si offre di comprare il farmaco "da un magazzino a Mosca" - solo truffatori, perché il farmaco non è destinato alla vendita in Russia, inoltre, è stato appena rilasciato.
Posso mangiare pompelmo per l'epatite C?
Conosci già la risposta. Il momento in cui l'epatite C ha instillato orrore nelle persone sta finendo. Il potere del mostro finisce. Se prima solo pochi eletti potevano permettere il trattamento, oggi tutti possono farlo. Frantumiamo insieme il rettile!

Se desideri acquistare Hepcinat LP, puoi sempre scrivere al nostro operatore nella chat online nell'angolo in basso a destra del sito, oppure chiamare l'8-800-775-72-82. Puoi anche leggere le istruzioni di Hepcinat LP sul nostro sito web.

Selezione della terapia per l'epatite C online

Articoli correlati

l'epatite c può guarire da sola

L'epatite C può essere curata da sola?
La risposta è!
Hepcinat LP è il migliore generico del famoso Harvoni (ledipasvir + sofosbuvir) dall'India, [...]

Selezione della terapia per l'epatite C online

reinfezione con epatite c

re-infezione da epatite c?
La risposta è!
Hepcinat LP è il migliore generico del famoso Harvoni (ledipasvir + sofosbuvir) dall'India, pubblicato da [...]

Selezione della terapia per l'epatite C online

recupero del corpo dopo l'epatite pvt c

recupero del corpo dopo epatite pvt c?
La risposta è!
Hepcinat LP è il migliore generico del famoso Harvoni (ledipasvir + sofosbuvir) dall'India, [...]

Pulizia del fegato sui pompelmi

loading...

Lascia un commento 3.980

Tra i vari metodi di pulizia del corpo si distingue la pulizia del fegato con un pompelmo. Tutti i gruppi di pazienti che hanno bisogno di una pulizia profilattica del fegato o che hanno indicazioni dirette possono permettersi questo metodo di pulizia. Spargere succo di pompelmo con olio d'oliva per ottenere una maggiore efficacia della procedura.

Il pompelmo è un agrume utile e dietetico, che ha anche un effetto benefico sul fegato.

È utile?

loading...

Pompelmo creato incrociando i frutti di arancia e pomelo (pianta di agrumi). Le proprietà utili del frutto sono determinate dalla sua composizione. Il pompelmo contiene vitamine B1, P, D, C (più di limone), provitamina A, acidi organici, pectina, sali minerali, oli essenziali, naringina (forma delle partizioni bianche tra la polpa, si consiglia di consumarle per la normalizzazione la funzionalità del tratto gastrointestinale, riducendo il colesterolo), i phytoncides.

Il pompelmo ha un effetto benefico su tutti i sistemi del corpo, è utile per superlavoro, sovraccarico psico-emotivo, raccomandato per la perdita di peso (riduce al minimo l'insulina e il glucosio nel sangue). Oltre ad usare in cucina, l'industria cosmetica, usando un pompelmo, è possibile risolvere un problema standard, ma spiacevole, come il bruciore di stomaco (basta sfregare la scorza di frutta e mangiarla prima del pasto principale). La frutta è raccomandata per l'uso nelle patologie cardiovascolari, l'inizio del periodo della menopausa nelle donne. Oltre alle proprietà sopra descritte, il pompelmo ha un meraviglioso effetto purificante.

Selezione di frutta

Tra i pompelmi emettono frutti rossi e bianchi (dal colore della polpa). Contenuto calorico, benefici per il corpo, l'impatto sulla funzionalità del tratto gastrointestinale, il risultato della pulizia del corpo non dipende dal colore della polpa. L'unica differenza è che una grande concentrazione di naringina è stata trovata nei pompelmi rossi rispetto a quelli gialli. I frutti rossi sono più dolci e più allergenici. Mangiare frutta rossa / bianca si basa esclusivamente sulle preferenze di gusto di ogni persona.

L'utilità del feto, l'efficacia della pulizia del fegato è determinata dallo stato del prodotto che il paziente consuma. Ecco perché è importante scegliere un frutto maturo e di alta qualità. Regole di base per la selezione:

  • rifiutare di mangiare frutti marci o immaturi;
  • raccogliere il più grande frutto in peso (sarà il più succoso);
  • La luminosità del frutto può dire molto sulla dolcezza. Più luminosa è la pelle, più dolce è la carne;
  • concentrarsi sul sapore, dovrebbe essere puro, naturale, piacevole e un po 'piccante;
  • Lavare accuratamente i frutti prima di mangiare.

Come influisce sul fegato?

loading...

Pulizia del fegato con succo di pompelmo

  • prevenzione del cancro;
  • rafforzare la funzione protettiva del sistema immunitario;
  • effetto antipiretico;
  • effetto anti-infiammatorio;
  • aumento dell'esposizione all'insulina;
  • normalizzazione del tratto gastrointestinale;
  • pulizia del fegato (il fegato viene eliminato da tossine, tossine, piccole impurità);
  • prevenzione della formazione di pietre;
  • accelerazione del metabolismo.
Prendi l'abitudine di bere pompelmo fresco prima di un pasto per migliorare il tuo metabolismo, purificare il corpo, arricchire il corpo con vitamine.

Il succo di pompelmo ha controindicazioni per alcuni gruppi di pazienti. Di seguito è riportato un elenco di controindicazioni all'uso del pompelmo (i prodotti originali da esso).

Per eliminare il fegato, si consiglia di prendere un bicchiere di succo di pompelmo ogni giorno prima del pasto principale. La pulizia del fegato avverrà in modo naturale e non danneggerà il corpo. Se durante l'uso di succo si nota lo sviluppo di sintomi patogeni, smettere di usare il prodotto e chiedere l'assistenza di uno specialista.

Succo di pompelmo + olio d'oliva

Per la pulizia del fegato, si consiglia di diluire il succo di pompelmo con olio d'oliva. L'olio rallenta gli effetti negativi di scorie e tossine, crea una difesa naturale del corpo. L'olio minimizza l'infiammazione, l'intossicazione, allevia lo stress ossidativo (deriva dall'esposizione alle tossine), ha un effetto antiossidante e disintossicante, protegge le cellule del fegato.

Ricetta per la pulizia del fegato:

  • mezzo pompelmo (polpa);
  • un quarto di limone (polpa);
  • spicchio d'aglio grattugiato;
  • 25-50 grammi di olio d'oliva (extra vergine).

Sbuccia gli agrumi, taglia la carne a cubetti. Mettere la polpa tritata, l'aglio (pre-tritato) e l'olio d'oliva in un frullatore. Battere la miscela a bassa velocità fino a quando si forma una pasta. Si consiglia di utilizzare la pasta risultante per 60 minuti dopo la preparazione. Si consiglia di utilizzare la pasta in forma pura o diluire con una piccola quantità di acqua.

Il pompelmo fresco in combinazione con l'olio d'oliva normalizza perfettamente il fegato e migliora il flusso della bile.

Come ulteriore terapia di purificazione, si consiglia di preparare frullati di frutta multicomponente, tisane naturali. Diversificando la dieta di cibi sani, aumenti l'efficienza della pulizia del fegato e del corpo.

Controindicazioni all'uso

  • Reazione allergica agli agrumi.
  • L'acidità aumentata dello stomaco (è una controindicazione parziale, l'uso di un quarto del feto a settimana è permesso).
  • La presenza di ulcere, gastrite, epatite, nefrite, enterite, colite, colecistite.
  • Uso di alcuni farmaci (spesso per il trattamento di patologie ormonali e psico-emotive). Se si è sottoposti a trattamento, chiedere al proprio medico di aiuto per determinare la compatibilità di farmaci e dieta.
  • Condizioni critiche dello smalto dei denti, malattie dentali. A causa dell'elevata acidità, il pompelmo corrode lo smalto dei denti e contribuisce all'ulteriore deterioramento dei denti.

Prendi sul serio la selezione di frutta. Anche in assenza di problemi di salute, un feto prelevato in modo improprio (marcio, trattato chimicamente, non maturo) può avere un grave effetto patogeno sul corpo.

Dieta dell'epatite C

loading...

Descrizione del 27 novembre 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 30 giorni
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1500-1600 rubli. a settimana

Regole generali

loading...

Tra i tipi di epatite C, l'epatite C è la più pericolosa. La mortalità è significativamente più alta rispetto all'epatite A. Nel 75% dei casi diventa cronica e il 20-40% dei pazienti soffre di cirrosi epatica, l'1-4% sviluppa carcinoma epatocellulare. Se un paziente ha un RNA di epatite C nel sangue determinato entro 6 mesi, possiamo parlare della forma cronica della malattia. La malattia è potenzialmente fatale. Il danno epatico progressivo spesso si manifesta senza sintomi e si manifesta allo stadio della cirrosi, quando il trattamento non è più efficace.

La principale modalità di trasmissione è con il sangue, motivo per cui la malattia si sta diffondendo in relazione alla dipendenza da siringa e all'uso multiplo di aghi non sterili. Esistono altri modi di infezione: emodialisi, trasfusioni di sangue, danni alla pelle da parte di aghi non sterili, trasmissione con la saliva e durante i rapporti sessuali. Quando un virus entra nel corpo, possono svilupparsi due opzioni:

  • Epatite acuta (forma itterica o anterteriosa) con sintomi clinici obbligatori di epatite (ingrossamento del fegato, intossicazione, sindromi asteniche e dispeptiche).
  • Forma asintomatica - non ci sono lamentele e sintomi caratteristici dell'epatite.

Le forme manifestate acute sono lievi, moderatamente gravi e gravi. In alcuni casi c'è un decorso prolungato: con ittero prolungato e aumento degli enzimi nel sangue. La forma asintomatica è la più comune, ma non rilevata nel periodo acuto. I pazienti non sospettano che abbiano un'infezione e fungano da fonte di infezione per gli altri. In futuro, le forme subcliniche potrebbero terminare con il recupero o trasformarsi in epatite cronica.

Il recupero è osservato nel 15-25% di tutti i casi di epatite acuta, in altri casi - il passaggio alla forma cronica. Con un decorso cronico, le manifestazioni cliniche sono minori: aumento dell'affaticamento, debolezza, cattivo umore, ci può essere una diminuzione dell'appetito, nausea dopo cibi grassi o piccanti. Nel caso della forma cronica ad alta attività, la malattia è ondulante - i periodi di esacerbazione sono sostituiti dalla remissione. Le esacerbazioni ripetute terminano con la transizione alla cirrosi virale.

Trattamento e dieta per l'epatite C

Il trattamento dell'epatite C è costoso e la probabilità di recupero è bassa. Si raccomanda di usare Roferon A (interferone alfa-2a) per il trattamento. La terapia con interferone è indicata in pazienti di età compresa tra 18 e 60 anni, in presenza di un aumento permanente dei livelli di ALT e HCV RNA nel sangue. 3 milioni di UI vengono somministrati 3 volte a settimana per un anno se l'RNA dell'HCV scompare dopo 3 mesi dall'inizio del trattamento. Se viene rilevato dopo 3 mesi di trattamento, non è appropriato continuare la terapia. Il trattamento più efficace dell'IFN alfa con un basso livello di RNA virale e la presenza di alterazioni istopatologiche moderate nel fegato in base ai risultati della biopsia.

Oltre all'interferone alfa-2a, può essere utilizzata la ribavirina. Esistono diversi regimi di trattamento: IFN alfa, ribavirina in combinazione con IFN alfa, solo ribavirina, corticosteroidi con ribavirina.

E la terapia con interferone è assolutamente efficace nel 35% dei pazienti, nel 65% dei casi contribuisce alla dinamica positiva delle transaminasi epatiche e nel 29% ha un effetto di supporto. Tuttavia, nel 50-90% dei pazienti dopo la cancellazione, si osserva una riacutizzazione ripetuta. Molto promettente può essere considerato un trattamento con Pegasys. La rimozione prolungata dal corpo rende possibile assegnarlo una volta alla settimana. La medicina ufficiale si oppone all'uso del trattamento a digiuno per l'epatite virale. Ciò è dovuto al fatto che:

  • Il fegato non riceve nutrienti e può perdere il 50% del suo volume. È un organo del metabolismo, quindi i pazienti hanno profondi disturbi metabolici.
  • Durante il digiuno, le tossine dall'intestino vengono assorbite e passano attraverso il fegato.
  • Il carico virale aumenta.
  • Il digiuno prolungato in caso di cirrosi può contribuire allo sviluppo dell'encefalopatia epatica.

Va tenuto presente che non ci sono dati confermati sull'elevata efficacia della fame in questa malattia. I singoli casi di salute migliorata non possono essere presi in considerazione. Alcune restrizioni e l'esclusione dalla dieta di cibi e prodotti dannosi per il fegato sono considerati una dieta terapeutica e non la fame.

Fattori come l'abuso di alcol e una dieta non sana accelerano notevolmente il processo di danno epatico. Che tipo di dieta per l'epatite C dovrebbe essere applicata? I pazienti devono seguire dieta №5 nel periodo di remissione e durante esacerbazione - №5А. La gamma di prodotti di questa opzione corrisponde alla Dieta №5, ma contiene un'elaborazione culinaria più approfondita - bollitura e pulizia obbligatoria o schiacciamento. La dieta viene applicata per 2-4 settimane, quindi il paziente viene trasferito al tavolo principale.

I principi generali di nutrizione dei pazienti sono:

  • Fornire proteine ​​di alta qualità (1,0-1,2 g per kg di peso).
  • Aumentare il suo contenuto in epatite grassa. Si fa notare che nel caso dell'epatite C virale vi è una degenerazione grassa pronunciata degli epatociti.
  • Restrizione delle proteine ​​nell'insufficienza epatica nella fase di scompenso e coma minaccioso.
  • Contenuto di grassi adeguato fino a 80 g / giorno.
  • Fornire carboidrati complessi (dovrebbero essere il 50% del valore energetico) a causa dell'uso di cereali, cereali, verdure e frutta.
  • Arricchendo la dieta con vitamine (gruppo B, C, folato).
  • Controllo del contenuto di sale (limite a 8 g, e per edema e ascite - fino a 2 g).
  • L'inclusione nel cibo di prodotti specializzati (miscele proteiche composte per la correzione proteica della dieta).

La dieta non dovrebbe contenere alimenti che sono irritanti per i dotti biliari, così come i grassi refrattari scarsamente digeribili. Per i pazienti con epatite C cronica, l'aumento di peso è caratteristico, che è dovuto all'aumento dell'apporto calorico dovuto ai grassi animali e ad una grande quantità di carboidrati semplici, pertanto sono limitati nella dieta.

Una dieta per l'epatite C dovrebbe contenere una quantità sufficiente di proteine, dal momento che il suo uso riduce i processi catabolici (decomposizione), normalizza lo stato immunitario del paziente e migliora la funzionalità epatica. Mangiare quantità adeguate di proteine ​​è una condizione per mantenere le cellule del fegato muscolari e rigeneranti.

La nutrizione del paziente è arricchita con prodotti lipotropici - migliorano i processi metabolici nella cellula epatica e prevengono lo sviluppo della degenerazione grassa. Questi sono manzo non grasso, latte, siero di latte, ricotta, soia, farina di soia. Il cibo viene cotto a vapore, in umido, bollito o cotto e servito sotto forma di calore 5 volte al giorno. Nella dieta principale, il cibo non è schiacciato.

La dieta deve contenere quantità adeguate di vitamine (gruppo B, acido folico e acido lipoico).

Fonti di acido folico: lattuga, cipolla, prezzemolo, fagioli, fagioli, lenticchie, broccoli, cavolfiori e cavoletti di Bruxelles, cavolo bianco comune, carote, mais, angurie, pomodori, zucca, barbabietole, asparagi. La lenticchia contiene quasi la metà della norma giornaliera. Dei frutti possono essere chiamati arance, limoni, mineola, pere, mele, lamponi, ribes, albicocche, fragole, banane, kiwi, uva, melograno, papaia. Contiene grano saraceno, grano e segale, ma la quantità diminuisce durante la cottura. La vitamina ha digerito completamente, se ci sono cereali germinati.

L'acido lipoico contiene carne di manzo, tutti i tipi di cavoli, piselli, peperoni, zucca, barbabietole, cipolle, manioca, melanzane, riso, grano saraceno, farina d'avena, carne di manzo, panna acida, bevande caseari, uova, melograno, albicocche, cachi, ciliegia, arance, mele, prugne, mele cotogne, fichi, ribes nero, more, more, nocciole, mandorle, anacardi.

Per i pazienti con malattie croniche del fegato, la fornitura di selenio, rame, calcio, magnesio, fosforo e, in caso di cirrosi, anche lo zinco è importante. È stabilito che la carenza di zinco aumenta il fenomeno dell'encefalopatia epatica. È necessario includere prodotti con questi microelementi o integrarli con l'assunzione di complessi minerali e vitaminici.

Le fonti di selenio sono frutti di mare, noci brasiliane, cereali integrali, farina integrale, fegato di pollame, fegato di manzo e maiale, crusca di frumento, riso, grano, mais.

Il magnesio può essere ottenuto usando semi di sesamo, anacardi, mandorle, noci del Brasile, banane, albicocche secche, prugne, pompelmi, mango, meloni, soia, fagioli neri, arachidi, verdure a foglia verde, zucca, carciofi, bietole, halibut, persici, passeri.

Alto contenuto di calcio nei latticini, agrumi, semi di sesamo.

Il rame, insieme alla vitamina C, riduce l'attività dei virus ed è particolarmente importante nell'epatite. Le fonti di rame sono soia, formaggi a pasta dura.

Fonti famose di zinco sono frutti di mare, manzo, fegato animale, crusca di grano, cavolo rapa, arachidi, pinoli, brasiliano, noce, semi di papavero, semi di sesamo, semi di zucca e semi di girasole.

La maggior parte dei pazienti con malattie epatiche ha una carenza di vitamina D. Nel corpo, questa vitamina viene prodotta sotto l'azione della radiazione solare. Ma per i pazienti con epatite, la radiazione solare può essere dannosa. Può aggravare il decorso della malattia e ridurre l'efficacia del trattamento antivirale se il paziente lo riceve. Inoltre, riboverina e sofosbuvir causano fotosensibilità (allergia al sole), accompagnata da eruzione cutanea, prurito e persino scottature solari. A questo proposito, si dovrebbe evitare una lunga permanenza al sole e prendere il sole fino alle 10 del mattino dopo 18 ore. È necessario usare la protezione solare con SPF 30 e indumenti protettivi.

La vitamina D può essere ottenuta dal cibo. Si tratta di aringhe, olio di fegato di merluzzo e halibut, panna acida, salmone, sgombro, latticini, fiocchi di latte, burro. A volte puoi permetterti questi cibi ipercalorici.

Con l'epatite, è possibile organizzare giorni di digiuno: mela (fino a 1,5 kg al giorno), verdura (lo stesso numero di verdure crude, può essere parzialmente sostituito con frutta), cagliata (la norma è 500 g), kefir (1,5 l al giorno).

Con la cirrosi epatica con sintomi di insufficienza epatica nella dieta del paziente limitare la quantità di proteine. È necessario per la prevenzione dell'encefalopatia.

Il paziente deve utilizzare principalmente proteine ​​vegetali (piselli verdi, legumi, quinoa, noci, semi, sesamo). In parallelo, nella dieta vengono introdotte miscele proteiche con aminoacidi ramificati. Viene anche mostrato un aumento dei carboidrati nella dieta a causa di semplici e complessi.

È previsto l'uso di fibre alimentari (cereali, pane integrale, verdure, frutta, crusca). Le fibre alimentari solubili (frutta, verdura, fagioli secchi, lenticchie, soia, farina d'avena, riso, grani d'orzo, noci, semi) e i disaccaridi scarsamente assorbiti (lattulosio) influenzano il metabolismo dell'azoto nell'intestino e sono utili per l'insufficienza epatica. È anche importante utilizzare integratori contenenti zinco.

Nell'encefalopatia lieve, la restrizione proteica viene iniettata per un breve periodo. Il numero è limitato (50-75% della norma di età) per la prevenzione dell'edema cerebrale. In caso di progressiva carenza dello stato pre-comatoso, la proteina animale viene completamente esclusa ei grassi vengono bruscamente limitati / eliminati. In quantità sufficiente, il paziente deve ricevere carboidrati facilmente digeribili: succhi di frutta e bacche, tè con zucchero, un infuso di frutta secca, gelatina e bevande alla frutta.

Ai pazienti viene prescritta una nutrizione parenterale e il regime di assunzione di alcolici è sotto stretto controllo, poiché l'ascite e l'edema sono in aumento. Il supporto nutrizionale efficace include la nutrizione enterale: evidenza-acido esaenoico e lipidi strutturati, amminoacidi a catena ramificata. Questo aiuta a garantire un'alimentazione normale e a migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Durante il periodo di sospensione dal coma, le proteine ​​vengono gradualmente introdotte nella dieta e la sua quantità viene aumentata. Il soggiorno a lungo termine con una dieta priva di proteine ​​non fornisce normali processi riparativi nel fegato. L'ascite leggera, che non provoca molto disagio durante la respirazione e il movimento, spesso non richiede la limitazione del sale. Nei casi più gravi, il sale è limitato a 1-2 mmol / kg di peso corporeo.

Prodotti consentiti

loading...

Una corretta alimentazione durante la remissione include:

  • Carne e pollame a basso contenuto di grassi (si dovrebbe preferire carne di manzo, pollo, tacchino, carne di vitello, carne di maiale può essere utilizzata), bollire e arrostire dopo la bollitura. Per cambiare, puoi preparare piatti di carne macinata (hamburger, zrazy, gnocchi, costolette, casseruole).
  • Pesci magri che devono essere inclusi nella dieta più spesso della carne, perché è più facile da digerire. I piatti di pesce sono anche cotti in forma bollita e al forno. Merluzzo, merlano, lucioperca, pollock, navaga, luccio, nasello sono usati.
  • Salsa di panna acida o latte per piatti di carne, pesce e verdure. Queste salse sono utilizzate per la cottura.
  • Zuppe in brodo vegetale Sono cucinati con cereali, pasta o verdure. Durante la remissione, i componenti delle zuppe non vengono schiacciati e la dieta viene aumentata dalla zuppa di borscht e cavolo, che può essere cucinata con verza, se il cavolo bianco provoca gonfiore. Un prerequisito per cucinare primi piatti non è usare verdure zazharki e limitare la quantità di concentrato di pomodoro.
  • Il pane grigio e bianco, può essere segale e crusca. Qualsiasi pane consumato essiccato. I pazienti possono mangiare biscotti, biscotti, torte cotte da impasto magro.
  • Molte verdure (esclusi ravanelli, ravanelli, aglio, funghi, cipolle verdi, verdure sottaceto). Sono consumati crudi o in umido. Puoi preparare purè di patate con piselli verdi. I piselli sono alimenti proteici leggeri, che, a differenza dei piatti dei legumi maturi, non causano gonfiore. Nelle vinaigrette è permesso aggiungere crauti acidi e i piatti ripieni di aneto e prezzemolo.
  • Frutta e bacche in qualsiasi forma. L'unica condizione - devono essere maturi. I frutti secchi sono utili per i pazienti perché contengono oligoelementi necessari per questa malattia. Dalla frutta prepara le composte, la gelatina, la gelatina.
  • Quantità moderata di dolci. Può essere meringa e meringa, marmellata, caramello, dolci senza cioccolato, marshmallow naturale, marmellata e miele.
  • Le uova vengono utilizzate sotto forma di omelette o di morbidi bolliti.
  • Burro (20-30 g), perché è ben assorbito e contiene vitamine liposolubili. È necessario limitare i grassi refrattari a causa del fatto che sono scarsamente assorbiti e causano lo sviluppo di degenerazione grassa del fegato. È molto importante l'uso di oli vegetali che migliorano la formazione della bile e la secrezione biliare. Gli acidi grassi insaturi degli oli vegetali attivano la lipolisi (degradazione del grasso) e migliorano il metabolismo del colesterolo. È possibile utilizzare qualsiasi olio non raffinato (oliva, cotone, soia, girasole, semi di lino, mais). Sono aggiunti in forma naturale nel piatto. La quantità dipende dalla tolleranza - di solito 2-3 cucchiai. l.
  • I latticini a basso contenuto di grassi che hanno un effetto lipotropico dovrebbero essere quotidiani nella dieta. Inoltre, forniscono al paziente calcio. Puoi usare kefir, yogurt senza additivi, acidophilus, yogurt, formaggio grassetto e latte nella composizione dei piatti. La panna acida è usata come condimento per i piatti.
  • Qualunque cereale da cui sono cucinati porridge, casseruole con verdure e fiocchi di latte.
  • Mancanza di tè verde, tisane, acqua senza gas, succhi di frutta e verdura, infuso di rosa canina.

Epatite C: il misterioso virus! Il forum è dedicato ai problemi di riabilitazione dopo terapia, metodi naturali di rafforzamento dell'immunità, alimentazione sana, storie dei pazienti.

loading...

Menu di navigazione

loading...

Collegamenti personalizzati

loading...

Informazioni utente

loading...

Pompelmo: molto utile o molto dannoso?

loading...

Messaggi 1 Pagina 2 di 2

loading...

Condividi12010-02-25 10:09:50

  • Postato da: Aija
  • amministratore
  • Registrato: 30-11-2009
  • Inviti: 0
  • Messaggi: 24
  • Rispetto: +2
  • Positivo: +0
  • Speso sul forum:
    11 ore 2 minuti
  • Ultima visita:
    2011-06-20 21:56:37

Rinvigorisce, brucia i grassi, fornisce vitamine - in generale, nulla ma buono. Ma gli scienziati dicono che con un frutto preferito non è così semplice.

Sareste sorpresi, ma l'unicità di un pompelmo è che nessuno sa veramente che tipo di frutto sia. Presumibilmente è considerato il risultato dell'ibridazione naturale di arancia e pomelo. E nessuna delle sue proprietà uniche, compresa l'efficacia della dieta di pompelmo, finora ha ricevuto prove attendibili.

Possiamo solo supporre che "gli agrumi celesti" riducano i livelli di colesterolo, abbiano effetti antibatterici, antifungini e brucia grassi, migliorino lo scambio di sostanze contenenti zucchero e, quindi, aiutino il diabete e l'obesità... e le ultime, francamente, serie dichiarazioni degli scienziati si sono rivelate solo speculazioni.

POMPELMO E DONNE

L'estate scorsa, i media hanno fatto esplodere titoli spaventosi: "I pompelmi causano il cancro al seno!", "Un quarto di pompelmo al giorno è sufficiente per diventare un paziente oncologo." Fortunatamente, se si guarda, diventa ovvio che la maggior parte delle "storie dell'orrore" sono molto esagerate.

In effetti, un gruppo di scienziati americani provenienti dalle università della California meridionale (University of Southern California) e delle Hawaii (Cancer Research Center of Hawaii), dopo aver esaminato lo stato di salute di oltre 50 mila donne, giunse a una conclusione sensazionale.

Per le donne che mangiavano almeno un quarto di pompelmi al giorno, il rischio di cancro al seno era del 33% più alto di quelli che non usavano il pompelmo.

Tuttavia, dovrebbero essere formulate alcune riserve sufficientemente significative. Innanzitutto, questa conclusione si applica solo alle donne in postmenopausa. In secondo luogo, non sono stati presi in considerazione altri fattori di rischio: radiazione solare (dopo tutto, Los Angeles e Hawaii), assenza / presenza di parto / aborto e altre malattie ginecologiche. Inoltre, lo scambio di estrogeni (la sua violazione è associata all'oncologia femminile) è influenzato non solo dal pompelmo, ma anche dallo stato del fegato. Ad esempio, quando l'insufficienza epatica, i pompelmi non ne valgono assolutamente la pena.

In breve, gli scienziati devono ancora dimostrare la potenziale cancerogenicità dell'uva. Ma per ogni evenienza, fai attenzione.

POMPELMO E FARMACI

Ma il fatto che gli agrumi siano incompatibili con una vasta gamma di farmaci si è dimostrato inequivocabilmente. Per esempio, le donne che assumono pillole anticoncezionali e bevono succo di pompelmo potrebbero un giorno scoprire che sono un po 'incinte e che prendono antidepressivi - che non sono affatto depresse.

La dottoressa Kelly Morris ha avvertito per la prima volta del possibile effetto negativo della combinazione di succo di pompelmo e alcuni farmaci in un articolo pubblicato nel 1997 nell'autorevole rivista The Lancet. Dopo 3 anni, gli esperti della famosa Mayo Clinic of America hanno confermato le sue paure scoprendo un pericoloso aumento della concentrazione di farmaci cardiovascolari mentre li utilizzavano con succo di pompelmo.

Uno studio più dettagliato è apparso nel dicembre 2004 su The American Journal of Nursing. Tra le altre cose, un caso di morte è stato descritto sullo sfondo della combinazione di succo di pompelmo e farmaci ipolipemizzanti. Un paziente aveva aumentato il colesterolo nel sangue e un numero di fattori di rischio per aterosclerosi e malattia coronarica. Gli è stato prescritto un farmaco che abbassa il colesterolo nel sangue. Dopo 2 mesi, la paziente si è trasferita dal Nord America alla Florida. L'abbondanza di frutti e il sole avrebbero dovuto essere di beneficio per lui, ma presto sviluppò dolore muscolare, debolezza, si trovò in terapia intensiva e morì per insufficienza renale acuta. Quando "analizza il volo", si è scoperto: l'unica cosa che è cambiata nella vita del paziente dopo essersi trasferito a sud è stata che ha iniziato a bere 2-3 bicchieri di succo di pompelmo appena spremuto ogni giorno.

Nel 2006, un gruppo di scienziati dell'Università del North Carolina, guidato dal Dr. Paul Watkins, è riuscito a identificare un "parassita". Si è rivelata una sostanza furanocumarina che rallenta il lavoro del sistema citocromo. Mentre il fegato è impegnato a smontare gli ingredienti del pompelmo in parti, i farmaci circolano in tutto il corpo, la loro concentrazione nel sangue aumenta, raggiungendo un livello pericoloso quando tutti gli effetti collaterali appaiono contemporaneamente. Ad esempio, durante uno studio sull'interazione di uno dei farmaci antipertensivi (che abbassano la pressione) con succo di pompelmo, gli scienziati hanno riscontrato un aumento della concentrazione del farmaco nel sangue fino al 230%!

La situazione è così grave che la FDA (US Food and Drug Administration) è tenuta a controllare tutti i nuovi farmaci per la compatibilità con il succo di pompelmo. Nessun altro agrume, così come il succo di pompelmo, purificato dalla furanocumarina, ha effetti simili.

QUALE COLLEGAMENTO
TRA POMPELMO E CANCRO?

Il fegato è un laboratorio in cui il cibo viene smontato in "parti". Diversi sistemi enzimatici sono responsabili di questo processo; Uno dei più potenti e multifunzionali è il sistema del citocromo. Se rallenti il ​​suo lavoro, diminuirà anche il tasso di "disassemblaggio" dei composti chimici ingeriti nel corpo. Le sostanze con questa capacità sono chiamate inibitori.

Diversi potenti inibitori del citocromo CYP3A4 sono stati trovati nel pompelmo. Secondo i ricercatori, i principali problemi di pompelmo sono collegati con loro. Dopotutto, questo sistema si occupa dell'uso degli ormoni femminili, in particolare degli estrogeni. E la sua maggiore concentrazione nel sangue è considerata una delle principali cause di oncologia nel seno.

SELEZIONE POMPELMO E FARINA

Quindi dovremmo rinunciare al pompelmo? No, certo. Naturalmente, la prudenza non fa male, e si lascia coinvolgere nel consumo di "agrumi paradisiaci" e il succo da loro non dovrebbe, specialmente se le viene prescritto un farmaco.

Non dovresti essere coinvolto nella ben nota dieta a base di pompelmo: si raccomanda di mangiare agrumi a lungo e digiuno, e questo è estremamente traumatico per i denti, le gengive, la mucosa esofagea e lo stomaco - l'acidità è troppo alta.

I nutrizionisti consigliano di limitare un frutto alla settimana o aggiungere una fetta in carne o macedonia.

In quantità moderate l'uva aiuta perfettamente la digestione. Acidi organici, pectine, fibre, lignina, partizioni dure, proteasi vegetali - tutto questo accelera la promozione del cibo, aiuta a purificare l'intestino, attiva il fegato e migliora indirettamente il metabolismo dei grassi. Questo è solo senza esercizio fisico e la riduzione della perdita di peso totale del kaloraz è improbabile.

Bene, ricordiamo alle donne: la necessità di regolari esami preventivi presso il mammologo non è stata cancellata. Rimandare costantemente una visita dal medico può danneggiare molto di più di un intero paniere di pompelmi.

FARMACIA E AGRUMI

Dimentica il succo di pompelmo (specialmente spremuto), se accetti *:

Ansiolitici: alprazolam, buspirone, midazolam, triazolam
Antiaritmico: amiodarone, chinidina
Antibiotici: claritromicina, eritromicina, troleandomicina
Antistaminici: fexofenadina
Anticoagulanti: warfarin
Antiepilettico: carbamazepina
Beta-bloccanti: carvedilolo
Antagonisti del calcio: diltiazem, felodipina, nicardipina, nifedipina, nimodipina, nisoldipina, verapamil
Preparazioni ormonali contenenti: cortisolo, estradiolo, metilprednisolone, progesterone, testosterone
Immunosoppressori: ciclosporina, sirolimus, tacrolimus
Hypolipidemic: atorvastatin, fluvastatin, lovastatin, simvastatin
Antidepressivi: sertralina, fluvoxamina
Xanthines: teofillina
Analgesici oppioidi: alfentanil, fentanil, sufentanil
Antivirale: amprenavir, indinavir, nelfinavir, ritonavir, saquinavir
Antielmintico: albendazolo
Antifungino: Itraconazolo
Antitosse: destrometorfano
Antitumorale: ciclofosfamide, etoposide, ifosamide, tamoxifene, vinblastina, vincristina
Rinforzanti: Sildenafil, Tadalafil
Finasteride (un farmaco per il trattamento dell'iperplasia prostatica benigna)

* Ingredienti attivi elencati; i nomi commerciali delle droghe possono essere molto diversi. Il nome del principio attivo è indicato sulla confezione e nelle istruzioni per il farmaco.

Nella moderna aromaterapia viene utilizzato l'olio essenziale di pompelmo. Stimola il trasferimento degli impulsi nervosi e aumenta anche efficacemente la funzionalità del fegato, della cistifellea. Si consiglia l'uso di olio essenziale in lampade aromatiche, oli da massaggio, lozioni e bagni, per disturbi alimentari come l'eccesso di cibo e l'anoressia, per migliorare la circolazione sanguigna e ammorbidire la pelle durante la cellulite (infiammazione del tessuto sottocutaneo).

Il pompelmo è un rimedio ideale per le depressioni mattutine, ravviva l'interesse per la vita, la luce e il benessere, ispira i sentimenti, funge da antidoto positivo durante i dubbi della vita, conduce a uno stato di lieve euforia.

Rimuove le tossine dal corpo, ha un effetto positivo sul sistema digestivo. Promuove la rimozione del fluido in eccesso dal corpo. Elimina l'alitosi.

Nei cosmetici, l'olio di pompelmo viene utilizzato per la cura della pelle e dei capelli grassi e per la cellulite. Riduce gli odori sgradevoli dagli animali e durante la cottura.

Nell'odore: 5-7 gocce.

Nel bagno: 4-6 gocce.

Per il massaggio: 1-5 gocce per 5 ml di olio di mandorle dolci.

Per comprime: 4-6 gocce.

In cosmetologia per l'arricchimento di creme, tonici, maschere, shampoo, risciacqui, gel doccia: 3-5 gocce per 15 g di base.

L'olio di pompelmo è meglio conservato in frigorifero. Le persone sensibili agli agrumi dovrebbero usarlo con cautela.