Dieta ipoallergenica per bambini

Sintomi

Le allergie possono essere un problema serio per i genitori di bambini che soffrono di questa malattia. Questo astuto nemico non ha barriere di età. L'essenza della malattia è l'ipersensibilità (o intolleranza) a certe sostanze, chiamate allergeni. Possono essere di diversi tipi: le più piccole particelle di polvere nell'aria, droghe, peli di animali domestici, polline delle piante. Le allergie possono essere al freddo, ai raggi ultravioletti del sole, persino all'acqua.

Lo sviluppo di allergia è associato a un cambiamento nella risposta immunitaria del corpo. La tendenza alle allergie è ereditata. Reazioni allergiche spesso sgradevoli associate all'uso di determinati prodotti. Non è sempre facile isolare un prodotto allergenico per le allergie alimentari.

Il 76% dei bambini soffre di sensibilizzazione polivalente, quando viene rilevata intolleranza su diversi prodotti. Più spesso per i bambini, gli allergeni sono uova di pollo, pasticcini e dolci, pesce e latte di mucche. Spesso sviluppa una maggiore sensibilità al glutine (proteina di cereali). L'intolleranza di soia, patate, grano saraceno, legumi è molto meno comune.

Dieta allergia

Indipendentemente dal tipo di allergia, l'aderenza a una dieta speciale (ipoallergenica) è obbligatoria. Sullo sfondo di una reazione allergica, l'ipersensibilità a nuove e nuove sostanze può svilupparsi nel corpo, cioè il numero di allergeni può aumentare. Pertanto, l'uso di una dieta ipoallergenica non specifica avrà un effetto terapeutico.

Ma una tale dieta svolgerà contemporaneamente un'altra funzione diagnostica: una sua ragionevole applicazione permetterà di identificare quei prodotti a cui il bambino ha una reazione allergica (ce ne potrebbero essere parecchi).

Classificazione del prodotto per effetto sensibilizzante

Gli esperti hanno scoperto che non tutti i prodotti hanno proprietà allergeniche (sensibilizzanti). Questo è il principio principale della dieta ipoallergenica. Tutti i prodotti possono essere suddivisi in 3 gruppi: allergenicità bassa, media e alta.

I prodotti con proprietà sensibilizzanti pronunciate includono:

  • uova;
  • miele;
  • tutte le varietà di noci;
  • funghi;
  • agrumi e ananas;
  • frutta e verdura con colore giallo, arancione e rosso;
  • cacao, caffè e cioccolato;
  • formaggio a pasta dura;
  • torte del burro;
  • frutti di mare (granchi, calamari, gamberi, ecc.);
  • pesce e caviale;
  • bevande dolci a gas;
  • condimenti, salse, ketchups, marinate;
  • carne affumicata

L'esclusione dalla dieta del bambino di questi prodotti non danneggia il valore nutrizionale degli alimenti per l'infanzia. Anche salsicce e salsicce sono pericolosi: il loro aspetto attraente è assicurato dall'aggiunta di nitrito di sodio. Gli yogurt con una lunga durata (più di 2 settimane) causeranno facilmente una reazione allergica in un bambino a causa dei conservanti nella loro composizione. È necessario escludere anche i prodotti dolciari amati dal bambino - coloranti e conservanti e in essi è sufficiente! I frutti esotici d'oltremare sono anche lontani dall'essere innocui.

Il numero di prodotti medicamente allergici include:

  • zucchero;
  • riso e grano saraceno;
  • carne bianca di pollo e manzo;
  • latte vaccino;
  • barbabietole;
  • piselli;
  • le banane;
  • ribes nero.

I prodotti in questo elenco sono potenzialmente pericolosi. Non sono necessariamente completamente esclusi dalla dieta del bambino. Sono necessari per il bambino, ma in caso di allergie, il loro consumo dovrebbe essere molto attento. In caso di intolleranza al latte vaccino dovrebbe essere escluso dalla dieta e dalla carne bovina.

I prodotti a bassa allergia sono i meno pericolosi:

  • miglio e orzo;
  • coniglio e tacchino;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • varietà verdi di mele;
  • mais;
  • verdi.

L'allergia a questi prodotti si verifica in casi estremamente rari.

Nel migliore dei casi la dieta per un bambino allergico è un medico. Dopo tutto, un menu ben fatto non dovrebbe prendere in considerazione solo gli alimenti esclusi dalla dieta, ma anche fornire all'organismo la quantità necessaria di proteine, grassi e carboidrati.

Per mantenere monotona la dieta del bambino, dovresti includere un po 'di immaginazione, passare un po' più di tempo a preparare piatti gustosi e salutari con prodotti naturali. È inoltre possibile concentrarsi sul menu settimanale approssimativo su Internet.

Nel periodo di peggioramento delle allergie, la preferenza può essere data alle zuppe vegetariane a base di cereali e verdure. L'olio dovrebbe essere usato vegetale (girasole o oliva). Pita fresca consigliata (fatta di pasta senza lievito) o torte. Come bevande, puoi dare al bambino una composta di frutta secca, tè. L'insalata può essere preparata da cetrioli, cavoli.

Regole per l'uso dei bambini dieta

Quando si nomina una dieta ipoallergenica per un bambino, è necessario seguire alcune regole generali:

  • le pietanze vanno cotte bollendo, arrostendo o cuocendo a vapore (la frittura è del tutto esclusa);
  • il primo brodo durante la cottura della carne versa necessariamente;
  • i cereali prima della cottura devono essere immersi in acqua per 2 ore;
  • se il bambino è allattato al seno, la madre deve seguire la dieta ipoallergenica;
  • anche dopo la fine della dieta, acquistando cibo nel negozio, dovresti esaminare attentamente l'etichetta e la composizione del prodotto per evitare che il bambino usi conservanti, coloranti, aromi - diventano allergeni.

Gli esperti raccomandano che i bambini usino una dieta ipoallergenica in media per circa 10 giorni. La durata della compliance dipende dalla gravità delle manifestazioni allergiche. Mantenere il bambino sulla rigorosa limitazione di una vasta gamma di prodotti non dovrebbe essere. Innanzitutto, nei bambini, i processi di recupero avvengono più velocemente. In secondo luogo, una dieta rigorosa a lungo termine può portare ad una mancanza di nutrienti necessari per il bambino in crescita.

Con una diminuzione delle reazioni allergiche nel bambino e in consultazione con il medico (dopo circa 2-3 settimane dal momento del miglioramento), è possibile iniziare a inserire attentamente i prodotti nel menu, monitorando attentamente la reazione del corpo. Restituire i prodotti alla dieta del bambino, a partire da basso allergenico.

Si consiglia di tenere un diario dettagliato in cui riflettere assolutamente tutti i prodotti ricevuti dal bambino, e le sue condizioni (manifestazioni cutanee, prurito, carattere delle feci, ecc.). Se durante il periodo di utilizzo del prodotto di 3 giorni non si verifica una riacutizzazione delle allergie, viene introdotto un altro prodotto. Quindi, il valore diagnostico della dieta nelle allergie alimentari è realizzato.

La determinazione degli allergeni alimentari può richiedere molto tempo. Se con l'introduzione del prodotto successivo sono apparse reazioni allergiche lievi, allora è possibile (in accordo con il medico curante) non escludere del tutto questo prodotto, ma ridurne leggermente la porzione. Nel caso di manifestazioni fortemente pronunciate, il prodotto viene rimosso dal menu, ma non in modo permanente: dopo circa un mese è possibile riprendere la sua introduzione. La reazione questa volta potrebbe essere meno pronunciata e fallire.

Riprendi per i genitori

Indipendentemente dal tipo e dalla gravità dell'allergia, questo complica in modo significativo la salute del bambino, può diventare cronico e diventare un problema in futuro. L'ipersensibilità a specifici alimenti può essere identificata e tentata di eliminarla con una dieta ipoallergenica.

Viene introdotto nel periodo di esacerbazione del processo allergico e, dopo che le sue manifestazioni si sono placate, il corpo del bambino viene gradualmente e molto attentamente insegnato a escluderlo precedentemente dall'uso. Questo è l'effetto terapeutico della dieta ipoallergenica. Prodotti naturali sicuri utilizzati in questa dieta, aiutano a liberarsi dalle allergie.

Quale dottore contattare

Di solito, un pediatra dà consigli su una dieta ipoallergenica. Tuttavia, in alcuni casi sarà utile visitare un allergologo, soprattutto se le allergie alimentari sono combinate con altre manifestazioni di sensibilizzazione del corpo (rinite, asma, dermatite). Inoltre, scegliere la migliore opzione di menu in base alle esigenze del corpo aiuterà il dietologo.

Dieta ipoallergenica per bambini

Le malattie allergiche spesso causano un'eruzione sulla pelle di un bambino. Sono molto pruriginosi, il che porta un significativo disagio al corpo del bambino. Combinando le macchie rosse, può facilmente causare un'infezione sotto la pelle. In tali casi, già si verificano reazioni infiammatorie più gravi. Tale infezione secondaria può causare streptoderma o danni sistemici all'organismo da stafilococco.

Quali sono le eruzioni cutanee pericolose sulla pelle e cosa provoca il loro aspetto?

Spesso, vari tipi di reazioni allergiche causano la comparsa di bolle rosse o macchie sulla pelle. Quando un prodotto allergenico entra nel corpo dei bambini, dopo pochi minuti, inizia una intera cascata di cambiamenti infiammatori. Tali reazioni sono chiamate ipersensibilità. Sono di tipo veloce e lento.

Quando l'allergene viene ingerito per la prima volta, i globuli protettivi non sono ancora pronti per incontrarlo. Per questo motivo, una reazione allergica non si verifica immediatamente, ma dopo un po '. Questo di solito si verifica dopo 6-8 ore dal momento in cui l'allergene entra nel corpo.

Le cellule del sistema immunitario, riconoscendo la componente estranea allergica, iniziano immediatamente a occuparsene attivamente. Un gran numero di diverse sostanze biologiche viene rilasciato nel flusso sanguigno, che innesca il processo di infiammazione.

Un gran numero di cellule del sistema immunitario si trovano nel sangue e nella pelle. Quando vengono ingeriti sostanze allergeniche aliene, entrano per primi nella battaglia. Poche ore dopo l'inizio della malattia, la pelle reagisce con elementi pruriginosi rossi. Può essere papule, vescicole, granelli. Tutto dipende dalla sensibilità individuale e dalla tenerezza della pelle del bambino.

Nei neonati di solito compaiono le macchie più spesso. Nella maggior parte dei casi, sono localizzati sulle superfici estensori degli avambracci e mani, glutei, mani e sulla pelle delicata di un bambino sotto il mento, sul collo.

Nei bambini di età compresa tra 2 anni, i punti si formano spesso in combinazione con le bolle. Ciò è in gran parte dovuto alla struttura della pelle e del tessuto sottocutaneo di un bambino di questa età. I bambini diventano irrequieti, capricciosi. I bambini in età di scuola materna (4-5 anni) nel periodo di esacerbazione di una reazione allergica non dovrebbero frequentare la scuola materna per l'intero periodo di trattamento. Nell'asilo, possono facilmente raccogliere un'infezione secondaria o portare microrganismi nelle ferite, pettinando punti pruriginosi sulla pelle.

Nei casi più gravi, lo sviluppo di reazioni allergiche compaiono non solo lesioni sulla pelle. Nei bambini, la temperatura può salire anche a 38-39 gradi. C'è arrossamento della gola, rinite allergica, tosse secca. In caso di rinite allergica e laringite, dovresti assolutamente mostrare il bambino all'allergologo-allergologo. Condurrà ulteriori esami sul tema della sensibilità individuale a specifici allergeni. Dopo questo, il medico prescriverà una gamma completa di misure e raccomanderà una dieta antiallergica.

Caratteristiche speciali

La dieta ipoallergica, tra l'altro, è piuttosto severa. Quando il bambino cresce, può apparire una nuova ipersensibilità a vari prodotti.

  • Quando compare un'allergia alle arance, nel tempo si forma un'intolleranza a tutti gli agrumi.
  • Se sei allergico alle uova, c'è una sensibilità a tutti i prodotti (compresi i dolci) che contengono tuorlo o melange. Nel 5% dei bambini è possibile anche l'allergia alle uova di quaglia. In questo caso, si desidera eliminare completamente le uova dalla dieta del bambino e monitorare la composizione di tutti i piatti, dove è possibile aggiungere componenti di uova.

Se il bambino ha una sensibilità crociata durante i test allergici, l'immunologo consiglia vivamente di escludere tutte le combinazioni che possono sviluppare una reazione allergica.

  • Per i bambini con allergie alla fioritura degli alberi, tutti i frutti e le bacche arbustive dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta. Le cellule del sistema immunitario, che hanno una memoria di sistema, quando iniettate nel corpo di qualsiasi sostanza dalla lista bandita la considereranno un allergene. Una reazione allergica in un bambino avverrà in modo altrettanto netto quando i fiori di polline o dopo aver mangiato una susina o una mela.

Cerca di evitare il contatto con l'allergene, dato il tempo di fioritura degli alberi.

Recentemente, i medici hanno notato che molti bambini hanno aumentato il numero di casi di intolleranza ai latticini. Quindi i bambini hanno assunto una dieta priva di latticini. Viene mostrata a tutti i bambini con allergie al latte. Non può essere definito privo di proteine, è più classificato come basso contenuto proteico.

Nella nutrizione dei bambini con una dieta priva di latticini, è necessario monitorare attentamente l'assunzione ottimale di proteine ​​nel corpo. Aggiungere altri prodotti a base di carne e contorni contenenti proteine ​​vegetali. Questo può essere carne magra o pesce (con buona tolleranza), pollame.

Da proteine ​​vegetali, è possibile scegliere i fagiolini o fagioli regolari e il porridge di piselli ben bollito. Inserisci i piselli nella dieta: contiene molto meno sostanze che possono causare allergie.

Elenco prodotti

Attualmente ci sono molte classificazioni di prodotti allergenici. Dividono tutti i prodotti in diverse categorie (a seconda della possibilità di causare reazioni allergiche).

Ogni giorno, gli scienziati aggiungono nuove fonti di allergeni alle loro liste. Ciò è dovuto al fatto che ogni anno il numero di bambini con allergopatologia aumenta più volte.

I bambini nati in città hanno molte più probabilità di soffrire di intolleranza a vari prodotti rispetto a quelli rurali. I medici lo spiegano con l'impatto di fattori ambientali avversi e alti livelli di inquinamento nelle grandi città.

Ogni anno, tutti i principali scienziati, medici e nutrizionisti del mondo si riuniscono in conferenze e congressi internazionali per discutere i problemi nutrizionali dei bambini inclini allo sviluppo di reazioni allergiche. Sono state redatte tabelle speciali in cui tutti i prodotti sono inseriti tenendo conto del loro possibile impatto negativo sul sistema immunitario del bambino:

  1. I prodotti con un'alta capacità di causare reazioni allergiche sono chiamati altamente allergenici.
  2. I cibi che causano allergie hanno meno probabilità di essere mediamente sensibilizzanti.
  3. I prodotti che non sono praticamente in grado di causare una reazione allergica in un bambino (o la causa in un numero molto minore di casi) sono chiamati neutri.

I prodotti che possono essere tranquillamente inclusi nella dieta di un bambino con allergie alimentari includono:

  • Tutta la frutta e la verdura sono verdi. Frutti bianchi e frutti di bosco Una base eccellente per qualsiasi contorno per i bambini con una tendenza alle reazioni allergiche è broccoli, così come il cavolfiore. Le patate sono anche adatte, ma contengono molte sostanze amidacee. È meglio mescolare il cavolfiore con una piccola quantità di patate quando si cuoce il purè di patate, preferendo il cavolo.
  • Prodotti proteici: carne di manzo magro, con cautela - varietà di pesce bianco. Pesce rosso (e soprattutto marino) - sotto il divieto! Il suo uso può provocare una reazione allergica. Non dovresti dare al bambino frutti di mare o cavoli di mare. Aggiungendoli alla dieta spesso provoca allergia crociata.
  • Con buona tolleranza dei latticini - latte acido con una piccola percentuale di grasso (ricotta, kefir, latte acido). Tutti i tipi di formaggio, panna acida, burro fatto in casa e margarina dovrebbero essere esclusi. Possono provocare allergie alimentari ed effetti avversi sul fegato e sulla cistifellea. L'uso frequente di tali prodotti può causare malattie croniche del tratto gastrointestinale.
  • Cereali e cereali. Sono selezionati rigorosamente individualmente. Va notato che possono essere controindicati per i bambini con allergie e intolleranza al glutine. Buck e riso dovrebbero essere introdotti nella dieta con cautela, poiché hanno un potenziale allergenico moderato.

Se, dopo l'introduzione dell'esca dei cereali, la pelle del bambino rimane chiara e di colore rosa, è quasi certamente tollerata da questi prodotti. Assicurati di monitorare le condizioni della pelle del bambino e il suo stato d'animo dopo l'introduzione di ogni nuovo cibo complementare. Questo ti permetterà di identificare le allergie a uno o un altro nuovo prodotto alimentare.

Suggerimenti per i genitori di bambini 3-6 anni

Se il bambino è incline a sviluppare reazioni allergiche o se i parenti stretti hanno gravi malattie allergiche, prestare attenzione a ciò che si sta preparando per il bambino. In ogni caso, dovresti consultare e mostrare il bambino all'immunologo allergologo. Condurrà una serie di test di scarificazione semplici e indolori che permetteranno di identificare tutte le varianti di allergeni crociati.

Ci sono persino pannelli speciali, in cui tutti gli allergeni vengono introdotti secondo determinate caratteristiche antigeniche. Tale studio è molto conveniente e consente di impostare tutti i prodotti vietati da più gruppi contemporaneamente con elevata precisione.

È importante notare che una tale dieta vale la pena di una vita. Il sistema immunitario umano è molto preciso. Anche dopo un incontro con un allergene, la sua memoria è preservata per tutta la vita. Con ogni nuovo incontro con questo prodotto, il corpo reagisce sempre di più.

La reazione allergica inizia quasi istantaneamente. Per un lungo decorso della malattia, il danno ad altri organi è già caratteristico: i sistemi respiratorio e cardiovascolare sono più spesso colpiti, e in questo caso è necessario un trattamento più serio da parte di un medico.

Cosa dovrebbe ricordare i genitori dei bambini in età prescolare?

  • Pianifica attentamente e crea un menu per il tuo bambino. Escludere tutti i prodotti che non gli si addicono. Tenere un diario e registrare tutti i cambiamenti che si verificano nel bambino dopo un pasto. Rifletti le condizioni della sua pelle, così come il tempo stimato in cui si manifestano le manifestazioni. Ciò renderà più facile per voi capire quali alimenti hanno segni allergenici e possono danneggiare il corpo dei bambini.
  • Se un bambino frequenta l'asilo, assicurati di dire al personale sanitario del giardino che il tuo bambino è allergico. Descrivi quali prodotti sono controindicati. Il caregiver e il medico dovrebbero monitorare attentamente ciò che il bambino mangia quando sono lontani da casa. Nel giardino, sono responsabili della sua salute. Sarebbe bello se nel giardino ci fosse una scelta di piatti. Ora questo principio è praticato spesso. In caso contrario, l'operatore sanitario dovrebbe eliminare il contorno o il piatto principale per i bambini allergici, sostituendolo con qualcos'altro.
  • Tutti i bambini con allergie o intolleranza a determinati prodotti dovrebbero essere controllati da un immunologo. Con un decorso silenzioso della malattia (senza frequenti esacerbazioni ed eruzioni cutanee), visita un medico almeno una volta all'anno. Questo è necessario per il monitoraggio dinamico dello stato del corpo del bambino.
  • Non assecondare i capricci di un bambino! Tutti i bambini amano i dolci. Tuttavia, dovrebbe essere compreso: se il bambino ha un'allergia, allora questa auto-indulgenza può persino essere mortale. Nei casi più gravi, dopo un incontro con un allergene, il corpo dei bambini può rispondere a angioedema o spasmo laringeo. Questa è una complicanza molto pericolosa che richiede l'immediata fornitura di cure mediche qualificate.

Se all'improvviso, dopo aver mangiato o fatto uno spuntino, il bambino ha cominciato a soffocare o diventare blu, chiama immediatamente un pronto soccorso per bambini. È necessario agire molto rapidamente, poiché il tempo per salvare la vita di un bambino va per un minuto.

Insegna al tuo bambino sane abitudini alimentari. A tavola è meglio mangiare dello stesso cibo che mangia il bambino. Quindi gli mostri che non è affatto malato o privato di nulla. È solo una dieta salutare, quindi tutti mangiano. Assicurati di lodare il bambino quando mangia un cibo buono e sano.

Fai attenzione! Se ti permetti di fare uno spuntino o di bere un tè con cioccolatini o torte, non sorprenderti perché il tuo piccolo sta raggiungendo uno "spuntino". Tutti i bambini di due anni di comportamento sono simili alle piccole scimmie, a causa dello sviluppo della loro psiche. Nel loro comportamento, copiano accuratamente quelli che li circondano oi loro genitori. Sii un vero esempio per il tuo bambino. La sua salute dipende da te ora e in futuro.

Dieta ipoallergenica

Descrizione al 30 maggio 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico in 21-40 giorni
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1290-1360 rubli a settimana

Regole generali

Il termine "allergia" si riferisce allo stato di ipersensibilità del corpo a vari stimoli (allergeni), manifestati da una reazione specifica, che si basa su reazioni mediate immunologicamente (IgE). Gli allergeni possono includere sia sostanze organiche che inorganiche, nonché fattori fisici (calore, freddo, raggi ultravioletti). Esistono molti gruppi di allergeni, i più importanti dei quali sono cibo, medicinali, famiglia, polline, epidermico, industriale, infettivo (fungino, virale, batterico, parassitario), insetto e altri.

Il meccanismo della reazione specifica di un organismo a un allergene consiste nello sviluppo di sensibilizzazione (produzione di anticorpi in risposta all'esposizione iniziale dell'allergene all'organismo) e lo sviluppo di una reazione allergica quando l'allergene viene nuovamente iniettato in un organismo già sensibilizzato. Una reazione allergica è causata da una serie di processi biochimici che procedono con il rilascio di ammine biogeniche (istamina, serotonina), che danneggiano le cellule di vari tessuti e organi.

Il trattamento delle allergie comporta, prima di tutto, l'eliminazione o la riduzione del contatto con un allergene causa-significativo. È la dieta per le allergie che è il fattore più importante che consente sia di eliminare l'allergene alimentare dalla dieta quando c'è una reazione allergica al cibo, e di ridurre lo stato generale di iperreattività del corpo quando reagisce agli allergeni di altri gruppi (funghi, domestici, droga, polline, ecc.), Perché Durante questo periodo, qualsiasi irritante minore può esacerbare i sintomi clinici di una malattia esistente (per orticaria, asma, rinite allergica, angioedema) o causare un nuovo sistemico o locale (locale q rash cutaneo / cutaneo) reazione allergica.

Tuttavia, la terapia dietetica ha il più grande significato nei casi in cui le manifestazioni cliniche sono dovute alle allergie alimentari, compresi i medicinali usati nell'industria alimentare e nell'allevamento di animali e pollame (salicilati, antibiotici). La dieta di questa categoria di pazienti richiede la correzione più scrupolosa e accurata, ma l'effetto di seguire un'eliminazione individuale o una dieta ipoallergenica generale può essere molto significativo.

La dieta antiallergica dovrebbe essere basata su una serie di principi:

  • esclusione dalla dieta di alimenti che includono allergeni causali e crociati;
  • esclusione di prodotti ad alta attività allergenica;
  • uso esclusivo di prodotti freschi, esclusione di prodotti di conservazione geneticamente modificati ea lungo termine (conservazione, alimenti in scatola), nonché prodotti contenenti additivi alimentari (conservanti, coloranti, additivi aromatizzanti);
  • esclusione dei prodotti istamina-fibrosi che attivano il rilascio di istamina dalle cellule del tratto gastrointestinale (caffè, latte di mucca, cioccolato, succo d'arancia, crusca di frumento), nonché prodotti contenenti istamina (fragole, pomodori, cacao, legumi, nocciole, filetto di aringa, tonno, carne affumicata, spinaci, formaggi), contenente una grande quantità di ammine biogeniche - istamina, tiramina, betaphylethylamine;
  • non permettere nella dieta di un eccesso di contenuto di proteine ​​animali;
  • restrizione del consumo di carboidrati semplici e sale, nonché prodotti che irritano la mucosa gastrointestinale - cibi piccanti, fritti, salati e bevande contenenti alcol;
  • sostituzione adeguata degli alimenti esclusi per garantire la conformità quantitativa e qualitativa della dieta con i bisogni fisiologici del corpo del paziente nei principali nutrienti.

Quando si redige una dieta o quando è necessario correggerla, è importante determinare quale attività allergenica ha un particolare prodotto e avere un elenco di alimenti ipoallergenici:

  • Gli alimenti con un alto grado di attività allergenica includono: uova di pollo, crostacei, latte vaccino e latte intero, cioccolato, formaggio, pesce, caffè, senape, frumento, noci, fragole, fragole, lamponi, uva, cachi, cacao, pomodori, barbabietola, sedano, melone, carote, ananas, more, agrumi, miele, ribes nero, melograni, funghi, spezie, salse, caviale rosso, cibi in scatola e in salamoia, cibi affumicati, bevande gassate e alcoliche;
  • i prodotti con un moderato grado di attività allergenica includono: carne di maiale, ribes rosso, tacchino, patate, coniglio, piselli, pesche, mais, riso, albicocche, pepe verde, grano saraceno, segale, banane, grano saraceno, mirtilli rossi;
  • i prodotti con un basso grado di attività allergenica includono: agnello, manzo (varietà a basso contenuto di grassi), carne di pollo bollita, zucca (toni chiari), zucchine, rape, zucca, mele verdi e gialle, uva spina, prugna, ribes bianco, cetriolo verde, anguria, mandorle, prodotti lattiero-caseari fermentati, verdure del giardino, frattaglie (fegato, lingua, reni), riso, farina d'avena e pappa d'orzo, panna, olio di oliva e di girasole, pere, frutta secca.

Dieta allergica per adulti

I principi generali dell'alimentazione dietetica per le persone inclini alle allergie si riflettono nella dieta ipoallergenica non specifica - Tabella n. 5 HA (ipoallergenico), basata sulla dieta n. 5, destinata ai pazienti con malattie del fegato e del sistema biliare. Nel periodo acuto di una malattia allergica, gli alimenti antiallergici dovrebbero costituire la base della dieta. Di norma, il paziente deve seguire una dieta rigorosa fino a quando persistono le manifestazioni della malattia. La durata di tale dieta dovrebbe essere di circa 3 settimane per gli adulti e di circa 10 giorni per un bambino.

Man mano che i sintomi diminuiscono, il menu può essere ampliato con prodotti con un moderato grado di attività allergenica, che vengono introdotti in piccole quantità. In primo luogo, pane bianco, pesce magro bollito di varietà bianche, cipolle fresche, succhi di frutta freschi e purea di frutta, le composte vengono introdotte nella dieta. Allo stesso tempo vengono introdotti ortaggi e frutta di colore verde e giallo e, in assenza di lesioni, dopo pochi giorni vengono introdotti arance / zucca e frutta / verdura rossa.

Ogni nuovo prodotto dovrebbe essere introdotto non più di una volta ogni tre giorni, tenendo conto della risposta del corpo a ciascun prodotto appena introdotto. Se non ci sono reazioni negative, questo prodotto è sicuro per la salute e può essere incluso nella dieta di base per chi soffre di allergie. Se dopo la sua introduzione la reazione allergica è ripresa, allora dovrebbe essere completamente esclusa dalla dieta.

Nonostante una rigorosa dieta ipoallergenica nel periodo acuto della malattia includa un elenco limitato di prodotti, la dieta del paziente deve essere fisiologicamente completa, ma non eccessiva in termini di contenuto di micronutrienti (specialmente proteine) e significato energetico. È estremamente importante escludere dal menu tutti i prodotti-allergeni e piatti, in quanto parte dei quali sono presenti anche nella quantità minima. Quindi, in caso di reazione allergica del paziente alle uova di gallina, è necessario escludere la maionese, le creme, i casseruole, i prodotti di farina e tutti i piatti, la cui ricetta include le uova oi suoi componenti.

Se l'allergene causa-significativo non è noto, tutti i prodotti ad alto grado di attività allergenica - latte, uova, pesce, pesce, uova di pesce, agrumi, pomodori, miele, cioccolato, meloni, fragole e noci - sono esclusi dalla dieta.

La dieta è limitata agli alimenti che contengono carboidrati facilmente digeribili: miele, zucchero, caramelle, confetteria, marmellata, cioccolato. È consentita la sostituzione di zucchero con saccarina, aspartame, xilitolo. La dieta è arricchita con alimenti contenenti grandi quantità di calcio (prodotti caseari, ricotta), che ha un effetto anti-allergico e anti-infiammatorio. Allo stesso tempo, nella dieta limitano i prodotti contenenti acido ossalico, che riduce l'assorbimento di calcio.

Il sale e tutti i cibi salati sono soggetti a restrizioni. La dieta aumenta il contenuto di alimenti ricchi di vitamine (frutta e verdura consentite) e bioflavonoidi che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni.

Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta ai prodotti che hanno una pronunciata reazione allergica crociata. In caso di intolleranza ad un tipo di cibo dalla dieta, è necessario escludere altri tipi. Di seguito sono riportati alcuni di questi alimenti e un elenco di prodotti che interagiscono con ciascuno di essi.

  • Pesce - con tutti i tipi di pesce di fiume / mare, frutti di mare (gamberetti, granchi, aragosta, caviale, cozze, aragoste).
  • Latte vaccino - prodotti contenenti proteine ​​del latte vaccino, carne di vitello, manzo e prodotti derivati, latte di capra.
  • Patate - pomodori, peperoncini rossi, melanzane, paprica.
  • Uovo di pollo - carne di pollo e brodo, carne d'anatra; maionese, carne di quaglia e uova, creme e salse contenenti componenti di uova di pollo.
  • Frutta a guscio - altri tipi di noci, farina (riso, farina d'avena, grano saraceno), kiwi, sesamo, mango, papavero.
  • Banane - kiwi, avocado, melone, glutine di grano.
  • Agrumi - tutti gli altri tipi di agrumi (arancia, pompelmo, mandarino, limone).
  • Fragole - ribes, lamponi, more, mirtilli rossi.
  • Legumi - mango, arachidi, soia, lenticchie.
  • Prugna - albicocche, ciliegie, mandorle, pesche, nettarine, ciliegie, mele, prugne secche.
  • Kefir (kefir lievito) - pasta lievitata, muffa (Dor Blue, Roquefort, Brie), kvas.

Le eccezioni sono forti brodi di carne, funghi e pesce, spezie e condimenti, piatti piccanti, affumicati e salse. Quando si cucina la carne, il primo brodo deve essere versato e prima della cottura deve essere immerso in acqua per 2 ore prima della cottura.

Quando si scelgono i prodotti, è estremamente importante prestare attenzione alla presenza di additivi alimentari, che in molti casi sono un allergene, e anche conoscere la loro designazione codificata.I seguenti additivi alimentari sono i più pericolosi:

  • Antiossidanti: E 321 (butilidroanisolo / butilidrossitoluene).
  • Conservanti: E 220-227 (solfiti), E 249-252 (nitriti), E 210-219 (acido benzoico e derivati), E 200-203 (acido sorbico).
  • Coloranti: E 122 (azorubin), E 102 (tartrazin), E 110 (giallo-arancio), E 124 (rosso cocciniglia), E127 (eritrosina), E 151 (diamante nero BN).
  • Gusti: B 550-553 (glutammato).
  • Aromi: E 621 (glutammato monosodico), E 622 (glutammato monosodico), E 623 (glutammato monosodico), E 624 (ammonio monosodico glutammato) ed E 625 (glutammato monosodico).

I pasti nella dieta sono desiderabili per cucinare la cottura o l'ebollizione, i prodotti di frittura non sono permessi. Ciò fornisce un risparmio chimico della mucosa gastrointestinale e riduce l'assorbimento degli allergeni nell'intestino. Per la digestione completa delle proteine ​​alimentari, che sono potenziali allergeni, si consiglia l'assunzione di cibo frazionato e una riduzione del volume di porzioni.

testimonianza

Malattie allergiche (angioedema, orticaria, rinite allergica). Allergie di varia origine (cibo, droga, famiglia, polline, epidermide, insetto e altri).

Prodotti consentiti

La dieta antiallergica include carne di pollo, coniglio o tacchino dietetica magra (senza pelle) bollita o in umido. Grano, grano saraceno e farina d'avena sono ammessi dai cereali.

I primi piatti sono preparati senza friggere in un debole brodo vegetale con l'aggiunta di verdure varie. Come contorno le patate, cotte in pezzi separati o in forma di purè di patate in acqua.

Nella dieta possono essere presenti yogurt senza additivi, ricotta fresca a basso contenuto di grassi, latticini a basso contenuto di grassi, crusca / pane integrale, pasta a base di grano duro, biscotti secchi.

Da grassi - girasole vegetale o olio d'oliva. Verdure - insalate a foglia verde, cetrioli, zucchine stufate / bollite, cavoli, cipolle.

Dieta e menu per le allergie in un bambino: una lista di prodotti e ricette consentiti

I bambini hanno sempre più diversi tipi di allergie. Il corretto trattamento e il mantenimento di uno stato normale del corpo comprendono l'implementazione di tutta una serie di attività, inclusa l'osservanza di una dieta speciale.

Molti genitori non capiscono i principi e l'importanza di una dieta speciale per i bambini allergici. È necessario capire quanto sia necessario e importante una dieta ipoallergenica per i bambini. Cosa può e non può mangiare con le allergie? Come creare un menu e sviluppare una dieta per neonati e bambini di 4 o 10 anni?

La dieta ipoallergenica è una componente molto importante nel complesso trattamento delle allergie alimentari in un bambino

In quali casi è prescritta una dieta ipoallergenica per i bambini?

La dieta specifica è prescritta esclusivamente dall'allergene in base ai risultati dell'esame del paziente. Nelle allergie alimentari, può differire a seconda del tipo di allergeni provocanti (latte, noci, proteine ​​animali, ecc.).

Tuttavia, vi è il concetto di "dieta ipoallergenica" (HA), che è designato per qualsiasi reazione immunitaria del corpo. Questa è una dieta di base completa, ad esclusione di tutti i prodotti ad alta attività allergica (che spesso provocano la comparsa di una reazione). Cioè, una tale dieta implica l'eliminazione completa di tutti i prodotti allergeni.

Il suo compito principale è quello di ridurre il carico allergico sul corpo (per ridurre l'influenza di fattori irritanti). Inoltre, una dieta complessa evita una reazione allergica crociata.

La nutrizione speciale è prescritta per:

  • allergie alimentari;
  • pollinosi (reazione pollinica);
  • ipersensibilità alle punture di insetti, alcune piante, materiali e prodotti chimici domestici (manifestati sulla pelle);
  • allergie a farmaci;
  • durante le fasi iniziali di una visita medica (in caso di una reazione acuta del corpo fino alla determinazione esatta della proteina patogeno).

Se il corpo dei bambini non percepisce un determinato prodotto (o un numero di prodotti), dovrebbe essere completamente escluso dalla dieta. È necessario assicurarsi che non sia contenuto nella composizione dei prodotti finiti del negozio.

I medici praticano una dieta specifica per l'eliminazione. Implica l'esclusione sequenziale dei prodotti e il monitoraggio della salute del bambino. Tale terapia diventa indispensabile quando è impossibile eseguire i test e le prove mediche necessarie.

Una dieta comune comporta una dieta di base che include i cibi più "sicuri" per chi soffre di allergie. Il cibo ipoallergenico è necessario per tutti i tipi di allergie, comprese quelle che manifestano un'eruzione cutanea. Aiuta a ridurre il carico sul corpo e prevenire il verificarsi di complicazioni.

Regole per piccole allergie

Quando una dieta rigida riguarda un bambino piccolo, è importante assumere una dieta responsabile e svolgere tutti gli appuntamenti dell'allergologo. Dovrebbe includere la quantità necessaria di nutrienti e oligoelementi per il corretto sviluppo e crescita del bambino.

I menu di un bambino allergico devono essere compilati secondo le raccomandazioni del medico, non vale la pena fare esperimenti sull'alimentazione.

Per un risultato positivo stabile nei bambini con allergie è necessario rispettare regole importanti:

  1. visita regolarmente l'allergologo e fai dei test (per monitorare le condizioni del bambino);
  2. seguire rigorosamente tutte le prescrizioni mediche e non permettere ai bambini di "debolezze";
  3. Regolare regolarmente la dieta (man mano che invecchiano, dall'età di 7-8 anni, una reazione alimentare può passare, e un'altra - apparire);
  4. per monitorare l'ambiente del bambino (per evitare l'accumulo di polvere, per escludere piante da interno, animali domestici, acquistare prodotti igienici adeguati, ecc.).

L'elenco dei prodotti consentiti per le allergie

Nella teoria scientifica, le liste degli alimenti "sicuri" e "vietati" sono state ripetutamente distinte in base a come influenzano il bambino. Nelle tabelle sottostanti viene esaminato un elenco dettagliato dei cibi più "amichevoli" che possono essere mangiati dai bambini.

La zucchina è un ortaggio ipoallergenico e facilmente digeribile da cui si cucinano molti piatti deliziosi.

Raccomandazioni Borisova I.V.

Raccomandazioni Ado A.D.

Parlando della dieta ipoallergenica di base, è impossibile non menzionare lo scienziato sovietico A.D. Ado, che ha formato una dieta efficace e popolare tra medici e genitori. I suoi principi di base sono semplici: il cibo pericoloso e aggressivo è completamente escluso, che viene sostituito da cibi parsimoniosi.

L'indubbio vantaggio di una dieta anallergica secondo Ado è un elenco chiaro e specifico di cibi consentiti e vietati, senza i marchi "può essere, ma con cautela". Ciò consente ai genitori di non perdersi nella preparazione della dieta per una settimana. Tuttavia, questo alimento non è adatto ai bambini con ipersensibilità ad alcuni allergeni scatenanti (latte di mucca, glutine, ecc.). Ha un orientamento di base senza tenere conto delle caratteristiche individuali di ogni bambino.

Prodotti e piatti sicuri di Ado:

  • carni bovine;
  • zuppe con cereali e verdure;
  • latticini e burro;
  • olio vegetale (girasole, oliva);
  • riso, grano saraceno;
  • farina d'avena;
  • pane magro;
  • Cetrioli freschi (maggiori dettagli nell'articolo: è possibile che un bambino abbia cetrioli durante l'allattamento?);
  • verdi;
  • mele cotte, composta di mele;
  • tè con zucchero.

Raccomandazioni dell'Unione dei pediatri della Russia

Cosa non può mangiare bambini con allergie?

Esistono diversi elenchi di alimenti pericolosi, secondo le teorie di vari specialisti. Tuttavia, in molti modi le loro opinioni convergono. Basta selezionare un elenco di prodotti che più spesso provocano una reazione allergica del corpo.

La tabella mostra un alimento altamente allergenico da una dieta non specifica (base). È prescritto per l'esacerbazione della malattia, nella fase di diagnosi e trattamento, e in altri casi come prescritto dall'allergologo. Quando il bambino migliora, il medico rivede la dieta severa e gradualmente espande la dieta.

In caso di intolleranza al lattosio (caseina), il latte vaccino, il burro e la margarina, latte in polvere, latte condensato e siero di latte sono necessariamente esclusi. Sono vietati anche i prodotti a base di latte fermentato: kefir, ryazhenka, fiocchi di latte, yogurt, panna, gelato, ecc. È interessante notare che alcuni bambini tollerano positivamente il latte di capra o di mucca, ma possono essere somministrati solo dietro autorizzazione di un medico. È importante ricordare che il "latte" è contenuto in quasi tutte le torte e i dolci.

L'intolleranza al glutine implica un rifiuto totale di cereali, pasta, pane e dolci. Fortunatamente, alcuni produttori hanno iniziato a produrre attivamente prodotti senza glutine, il che rende possibile l'espansione del menu di allergie povere.

Menu di esempio per tutti i giorni per bambini di diverse età

Fare un menu per un bambino allergico è un processo responsabile e complesso. Un allergologo e un nutrizionista dovrebbero aiutare i genitori che hanno recentemente riscontrato un problema. È necessario prendere in considerazione fattori importanti che influenzano la salute del bambino. I bambini crescono attivamente e si sviluppano. La loro dieta dovrebbe essere il più equilibrata possibile e diversificata.

Gli oligoelementi necessari provenienti da alimenti proibiti devono essere reintegrati a scapito di altri alimenti "sicuri". Tutti i piatti sono al vapore, al forno, bolliti o in umido. Se i primi piatti sono cotti a base di carne, il primo brodo si fonde necessariamente. Prima della cottura, i cereali vengono immersi in acqua fredda per diverse ore.

Va inoltre ricordato che il menu necessita di regolazioni regolari. Quando invecchiano, un bambino ha bisogno di un diverso set di oligoelementi e vitamine. Nel tempo (all'età di circa 10 anni), alcune reazioni allergiche possono andare via da sole, mentre altre si verificano inaspettatamente.

Vale la pena visitare regolarmente un allergologo, che modificherà il menu in base alla salute del bambino

Neonati e neonati fino a un anno

I bambini del primo anno di vita sono solitamente allattati al seno, quindi la mamma che allatta segue una dieta ipoallergenica. A seconda del tipo di disturbo, può essere non specifico (generale) o specifico.

Se il bambino è stato trasferito all'alimentazione artificiale, il medico seleziona la miscela appropriata. Praticamente ogni marchio produce cibo per neonati con allergie. Miscele senza lattosio:

  • Nutrilon Pepti o Premium;
  • Peptidi di nutrilak;
  • Frisopep;
  • Pregestinil;
  • Nan senza lattosio;
  • Celia senza lattosio, ecc.

Per altri tipi di allergie è necessario scegliere cibo ipoallergenico per i bambini. I produttori più popolari sono Nan, Nutrilon, Similak, Nestozhen, Nutrilak, Bellakt, Friso, Baby. Non è sempre possibile scegliere la miscela giusta la prima volta. Se compaiono effetti collaterali (eruzione cutanea, vomito, aumento di peso insufficiente o eccessivo), la dieta deve essere cambiata.

Bambini 1-3 anni

Il rispetto di una dieta speciale a questa età è di grande importanza. Quando tutte le regole sono soddisfatte, il bambino può finalmente liberarsi del problema.

  • A 1 anno il latte vaccino è completamente escluso. "Sour milk" viene introdotto gradualmente, se il bambino reagisce normalmente ad esso. Dovrebbe essere alimentato separatamente dal tavolo per adulti. I piatti sono realizzati con materie prime naturali, con un minimo di sale e senza spezie.
  • A 2 anni si possono consumare uova di pollo o di quaglia (se il corpo le tollera). I genitori preparano il cibo separatamente con le stesse regole.
  • All'età di 3 anni, il bambino viene gradualmente trasferito al tavolo "adulto", escludendo l'allergene irritante. Con una dieta di base, sono ammessi pesce e noci. Agrumi e frutti tropicali, pomodori, funghi, fragole, cioccolato e cacao sono severamente vietati.

Menu di esempio per il giorno:

  1. Prima colazione. Grano saraceno con latte, tè, ricotta (formaggio), mela.
  2. Pranzo. Zuppa di spaghetti vegetariana, cotoletta di carne al vapore, riso bollito, frutta in umido.
  3. High tea Kefir o yogurt, pane (biscotti secchi), mela.
  4. Cena. Insalata di cavolo fresco, condita con olio vegetale, patate con carne bollita, tè.
  5. Seconda cena (prima di andare a letto). Kefir, yogurt o ryazhenka.

3 anni e più

A 4, 7 o 8 anni, il menu differisce dall'adulto solo per le dimensioni delle porzioni. E 'vietato nutrire i bambini con prodotti "aggressivi", dolci nocivi e soda dolce, cibo spazzatura, cibi pronti. Fare una dieta completa per un bambino più grande è un po 'più facile che per un bambino. Per gli adolescenti più grandi è pericoloso caffè e bevande alcoliche.

La tabella mostra diverse opzioni di menu in base al sistema Ado:

Dieta ipoallergenica: menù settimanali per bambini e adulti

Non solo i moderni farmaci antiallergici, ma anche una dieta ipoallergenica vengono in aiuto alle persone che soffrono di vari tipi di allergie. Quest'ultimo permette di ridurre il carico sul corpo da parte di allergeni. Qual è questa dieta speciale, quali sono le sue caratteristiche? Parliamo ulteriormente.

Cos'è una dieta ipoallergenica

Uno speciale metodo dietetico di nutrizione, che prevede il rifiuto di alcune categorie di alimenti che possono causare varie reazioni allergiche, è chiamato una dieta ipoallergenica. La gravità della dieta e la sua durata sono determinate dalla gravità del processo allergico e dallo stato generale di salute dell'allergia. L'efficacia del suo uso sarà ugualmente elevata indipendentemente dal tipo di allergia utilizzata.

Il rispetto di una dieta speciale ti consente di risolvere contemporaneamente due compiti importanti:

  • Diagnostica. Il metodo di esclusione dalla dieta quotidiana di alcuni cibi per identificare quelli che causano spiacevoli conseguenze.
  • Healing. Migliora la salute generale eliminando i prodotti allergenici.

A prima vista può sembrare che la dieta ipoallergenica contenga molti limiti ed è un modo di mangiare piuttosto triste. In realtà, non lo è. Se studi attentamente l'elenco dei prodotti consentiti e mostri un po 'di immaginazione, puoi creare un menu piuttosto interessante e gustoso.

Cosa è possibile e cosa non è permesso: prodotti consentiti e vietati

Quando l'esacerbazione delle allergie e fino alla determinazione della sua causa esatta, è estremamente importante abbandonare completamente tali alimenti:

  • latte e uova di mucca;
  • frutti di mare (compresi pesce e caviale);
  • alcol;
  • conserve e marinate, conservare salse, condimenti e spezie;
  • verdure con un colore rosso vivo (barbabietole, pomodori, carote, ecc.);
  • carni affumicate (salsicce, carne affumicata e pesce);
  • agrumi (arance, limoni);
  • frutta secca (uva passa, albicocche secche, fichi, ecc.);
  • bevande gassate dolci con coloranti;
  • prodotti dolciari contenenti cioccolato o caramello;
  • qualsiasi prodotto che contenga coloranti, addensanti, conservanti, esaltatori di sapidità, aromi.

Anche frutta e bacche rosse e arancioni (ribes, ciliegie, fragole, meloni, ecc.) Sono classificate come tabù su una dieta ipoallergenica.

La categoria di prodotti consentiti include:

  • intero "latte acido" (l'opzione migliore è kefir, yogurt, yogurt fatto in casa);
  • salumi bolliti (vitello, manzo, coniglio);
  • zuppe di verdure, zuppe con cereali (sempre sul secondo brodo);
  • quasi tutti i cereali (farina d'avena, semola, grano, orzo, grano saraceno, mais);
  • verdure e frutta verdi;
  • tè, composte, brodo di rosa canina, acqua minerale non gassata.

La durata di una dieta ipoallergenica per un adulto non dovrebbe essere più di 2-3 settimane, per i bambini - fino a 10 giorni. Se dopo questo periodo si verifica un miglioramento, è possibile iniziare gradualmente a tornare alla dieta abituale, introducendo i prodotti dall'elenco "vietato" e monitorando attentamente la reazione del corpo.

Il periodo tra l'introduzione di ogni nuovo prodotto è di almeno tre giorni.

Subito dopo il consumo di alcuni prodotti appena introdotti, hai notato un deterioramento della condizione? È sicuro dire che hai trovato un prodotto allergenico specifico per il tuo corpo, che in seguito dovresti abbandonare completamente.

Allergie alimentari Commestibile - non commestibile (video)

Elena Malysheva e i suoi colleghi raccomandano una dieta che aiuti con le allergie alimentari. Impariamo quali prodotti possono essere classificati come veri allergeni.

Caratteristiche dieta Ado

Il famoso dottore in medicina Andrei Dmitrievich Ado, già negli anni '80, sviluppò una dieta speciale, studiando il rapporto tra dieta speciale e allergie. La dieta Ado, come ogni altra, ha le sue caratteristiche. Lo scopo principale della compliance è minimizzare le reazioni allergiche nel corpo, per prevenirne l'insorgenza in futuro.

Molto spesso, la dieta Ado è raccomandata per i bambini. Ma questo non significa che non possa essere usato da adulti che soffrono di vari tipi di allergie. Per loro, è anche adatto. L'essenza della dieta è abbandonare tutti i prodotti allergenici e stimolare l'immunità agli allergeni attraverso l'introduzione graduale nella dieta di piccole porzioni di tali prodotti.

La dieta di Ado prevede l'abbandono di molti prodotti con una graduale ripresa del consumo. Quindi, durante la dieta è vietato mangiare: carne grassa, cioccolato, frutta e verdura di colore rosso, grano saraceno, pasticceria e alcuni altri. Si raccomanda di concentrarsi principalmente sulla nutrizione su:

  • farina d'avena;
  • latticini fatti in casa;
  • zuppe di verdure;
  • verdure e frutta di colore verde.

Ado adolescenti non sono autorizzati a bere alcolici o fumare.

Poiché la dieta Ado si basa sull'esclusione dalla dieta di un gran numero di vari prodotti e sulla mancanza di determinati nutrienti da parte dell'organismo, la sua durata dovrebbe essere minimamente necessaria (di solito i termini sono determinati dal medico curante).

Menu di esempio per una dieta ipoallergenica

Lunedi. Mattina - pane tostato integrale con formaggio, un bicchiere di tè nero. Pranzo - filetto di tacchino bollito, insalata di cetrioli e cavoli, composta. Sera - insalata verde con uovo (condimento - olio vegetale o yogurt), pasta madre.

Martedì. Mattina - farina d'avena su acqua, mela grattugiata (o pera). Pranzo - zuppa di carote, una porzione di carne di coniglio brasato, composta. Serata - insalata di cavoli e cetrioli, pesce magro, un bicchiere del tuo prodotto a base di latte fermentato preferito.

Mercoledì. Mattina - panino con burro e formaggio duro, tè. Pranzo: porridge di riso, verdure miste, composta. Sera - patate al forno con piselli, banana, mela verde.

Giovedi. Mattina - pasta dura con ricotta, tè. Pranzo - stufato di manzo con insalata di cavolo e cetrioli freschi, composta. Sera - zucchine stufate con cavolo, yogurt.

Venerdì. Mattina - insalata di mela e banana con salsa allo yogurt, panino al formaggio, tè leggero. Cena - orecchio, un pezzo di carne di maiale bollita al forno, fianchi di brodo. Sera - porridge di mais, verdure a vapore, pera, tè.

Sabato. Mattina - biscotti al burro con burro, ricotta a basso contenuto di grassi, tè. Pranzo - zuppa di cavolo, coniglio bollito, banana. Sera - Cotoletta di vapore con insalata verde, latticini.

Domenica. Mattina - mela al forno, pane tostato con formaggio, tè. Pranzo: zuppa di cipolle, manzo bollito, frutta verde preferita. Sera - porridge di grano, broccoli o cavolfiore al vapore, patatine di mais.

Caratteristiche dell'uso di una dieta ipoallergenica nei bambini

Le allergie negli adulti e nei bambini sono due diverse strutture di intolleranza agli allergeni, con molte differenze. A questo proposito, una dieta ipoallergenica per i bambini dovrebbe essere presa tenendo conto delle peculiarità delle manifestazioni allergiche nell'infanzia.

I prodotti allergenici più comuni per i bambini sono:

  • pesce;
  • dolciaria;
  • uova di gallina;
  • latte vaccino

Il 75-80% dei bambini che soffrono di allergie è determinato dalla simultanea intolleranza a diversi prodotti contemporaneamente.

Prodotti come cereali, legumi, patate sono raramente i "colpevoli" di allergia nei bambini.

È importante notare che la preparazione di una dieta ipoallergenica per un bambino dovrebbe essere effettuata solo dal medico curante, tenendo conto dell'età del paziente, della presenza di malattie concomitanti e dei sospetti allergeni. Poiché durante la dieta il corpo del bambino non riceve alcuni nutrienti ed elementi importanti per la crescita e lo sviluppo, non è consigliabile tenere i pazienti giovani su di esso per un lungo periodo di tempo.

Menù dietetico approssimativo per bambini per 7 giorni

Lunedi. Mattina - farina d'avena in acqua, tè, cheesecake. Pranzo - zuppa di patate, insalata con pollo e verdure, carne zrazy, composta. Sera - riso con verdure, kefir.

Martedì. Mattina - ricotta con zucchero, biscotti, tè. Pranzo - zuppa di cipolle con pollo, zucchine, melanzane e spezzatino di peperoni, composta. Sera - hamburger di tacchino al vapore, un dessert alla banana con yogurt.

Mercoledì. Mattina - porridge di grano, mela e tè. Pranzo - orecchio, carne zrazy, brodo fianchi. Sera - pasta con pollo bollito, latte acido

Giovedi. Mattina - semolino, pane di mais, tè. Pranzo - casseruola di riso con vitello bollito, banana. Serata - cavolo brasato, sandwich al pollo, mela verde.

Venerdì. Mattina - yogurt dessert con banana, pane con burro e formaggio duro, tè. Pranzo - brodo vegetale con crostini, spezzatino con verdure, pera. Serata - casseruola di ricotta, panino vegetariano, rosa selvatica.

Sabato. Mattina - torta di mele fatta in casa, una fetta di formaggio duro, tè. Pranzo: pasta in flotta, verdure fresche, composta di frutta. Sera - porridge di riso, yogurt.

Domenica. Mattina - zuppa di vermicelli senza latticini, tè. Pranzo - zuppa di verdure con polpette di carne, gelatina. Sera - vinaigrette con un tortino di vapore, latte acido.

Dermatite atopica e dieta

La dermatite atopica è una patologia abbastanza comune. Ogni giorno sempre più persone si trovano ad affrontare questo problema. Una dieta ipoallergenica viene anche in soccorso in questa situazione. Quest'ultimo può essere mostrato solo se il medico curante è sicuro al 100% che questa sia esattamente la diagnosi.

Quando si tratta di piccoli pazienti, la presenza di un'allergia a qualsiasi cibo è il primo segnale che il bambino ha la dermatite atopica.

Molto spesso, le reazioni allergiche sotto forma di dermatite atopica nei bambini si verificano quando si mangia tuorlo d'uovo, legumi, alcuni pesci, latte intero grasso.

Negli adulti, frutta secca, frutta e verdura dai colori vivaci possono causare patologie.

Nel 90% dei casi, la dermatite atopica negli adulti si verifica a seguito di una combinazione di diversi allergeni - cibo e inalazione.

Una speciale dieta ipoallergenica con dermatite deve essere assegnata e selezionata individualmente per ciascun paziente, tenendo conto dello stato di salute, dei disturbi, dell'ecologia, del campo di attività, ecc.

È importante notare che nessun medico e nutrizionista sarà in grado di indicare chiaramente l'elenco dei prodotti consentiti e vietati per le allergie e sarà in grado di formulare le proprie raccomandazioni sulla base dei risultati degli studi di laboratorio, studiando le preferenze di gusto del paziente.

Se si soffre di dermatite atopica con una dieta ipoallergenica, si dovrebbe esaminare regolarmente gli organi del tratto gastrointestinale a causa del fatto che alcuni prodotti potrebbero sembrare pseudoallergeni sullo sfondo di cambiamenti funzionali delle membrane mucose del tratto gastrointestinale.

Dieta allattante

Un paio di decenni fa, a una donna durante l'allattamento venivano prescritte severe restrizioni dietetiche per non provocare allergie nel neonato. La dieta per l'allattamento al seno prevedeva l'eliminazione di una grande quantità di tutti i tipi di alimenti, comprese verdure e frutta, dalla dieta.

Oggi, le questioni relative a una dieta ipoallergenica per donne che allattano sono trattate in modo diverso. Molti esperti affermano che se una donna non soffre di allergie per lungo tempo prima di partorire, durante l'allattamento non è necessario rispettare rigide restrizioni dietetiche "nel caso in cui".

Numerosi studi hanno rilevato che le diete rigorose durante l'allattamento al seno portano sia alla madre che al bambino più danni che benefici a causa della mancanza di molte sostanze utili e vitali.

Se una donna ha una tendenza alle allergie, allora dovresti contattare uno specialista che redigerà un programma individuale di una dieta ipoallergenica durante l'allattamento, tenendo conto dello stato della madre che allatta e del suo bambino, delle sue lamentele e delle sue allergie.

Menu dietetico di esempio per donne durante l'allattamento

Lunedi. Mattina - farina d'avena in acqua con frutta, panino al burro, tè. Pranzo - zuppa di verdure, cotoletta di pollo, gelatina. Sera - un pezzo di manzo bollito con un'insalata di verdure, kefir.

Martedì. Mattina - porridge di grano con burro, yogurt. Pranzo - stufato di verdure con carne, brodo fianchi, biscotti. Sera - ricotta a basso contenuto di grassi con zucchero, pane, tè.

Mercoledì. Mattina - porridge di riso, banana, tè. Pranzo - zuppa di verdure, vitello bollito, gelatina. Sera - casseruola di ricotta, gulasch di manzo, yogurt.

Giovedi. Mattina - pasta in una flotta, tè. Pranzo - verdure stufate con carne di manzo, composta. Sera - Cotoletta di vapore con insalata di verdure, kissel.

Venerdì. Mattina - porridge di grano, panino con formaggio e burro, tè. Pranzo - zuppa di broccoli, carne zrazy, rosa canina. Sera - grano saraceno con verdure, kefir.

Sabato. Mattina - pancake con la massa della ricotta, tè. Pranzo - polpette di carne, insalata di cavoli, banana, mela. Sera - carne bollita con cavolo stufato, rosa selvatica.

Domenica. Mattina - ricotta con panna acida, biscotti galetny, tè. Pranzo: zuppa di patate, gulasch di manzo, composta. Sera - un pezzo di tacchino, cotto a vapore con orzo perlato, a lievitazione naturale.

Le donne allergiche, almeno in linea con il menu sopra riportato, possono migliorare il loro benessere, ridurre l'effetto negativo dei prodotti allergenici sulla salute del loro bambino.

Orticaria e dieta ipoallergenica

È importante che una persona con un'orticaria riveda la propria dieta. Questo perché questa patologia si verifica più spesso sullo sfondo di una allergia banale ad alcuni prodotti. Tenendo conto di questa caratteristica, si può affermare che una dieta dietetica con orticaria dà buoni risultati e molto spesso consente di eliminare completamente questo problema.

Quale dovrebbe essere la nutrizione delle persone che soffrono di orticaria?

Si consiglia ai pazienti di abbandonare completamente i seguenti prodotti:

  • miele, cioccolato e altri dolciumi con cacao;
  • uova;
  • quasi tutte le varietà di pesci e caviale;
  • frutta e verdura rossa.

Quando si esclude dalla dieta dei prodotti di cui sopra, è importante non dimenticare di sostituirli con quelli alternativi. Quelli che non causano allergie alimentari, ma ti permettono di saziare il corpo con tutti i nutrienti importanti.

Dopo aver completato la dieta, si dovrebbe gradualmente entrare nella dieta cibi precedentemente esclusi, controllando attentamente i segnali del proprio corpo.

Quando l'orticaria e il rispetto di una dieta ipoallergenica, è importante sottoporre i prodotti a metodi di lavorazione dietetici. È necessario escludere dal menu tutti i grassi, i peperoni, i cibi in scatola, quelli a basso consumo (fast food, cibi con coloranti, additivi alimentari, aromi, ecc.). Piccole quantità di prodotti caseari, burro, sale e zucchero, sono fatti cuocere la farina di grano integrale fatta in casa.

Nel periodo di orticaria acuta, l'obiettivo principale della dieta è importante per realizzare i seguenti prodotti:

  • verde, tutte luminose verdure e frutta;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • carne magra (pollo, tacchino, coniglio, vitello);
  • tutti i tipi di cereali (orzo, grano saraceno, riso, farina d'avena).

Raccomandazioni per cucinare con gli alveari:

  • i prodotti dovrebbero essere bolliti o al vapore;
  • si consiglia di far bollire la carne due volte;
  • Tutti i cereali prima della cottura devono essere immersi in acqua per 10-12 ore.

Cibo con orticaria alimentare (video)

Orticaria alimentare: cause, diagnosi, trattamento, complicanze, dieta. Consulenza professionale

Ricette semplici per una dieta ipoallergenica

Torta di zucca Due giovani zucchine sbucciano e grattugiano su una grattugia grossa. Salare e aggiungere un po 'di olio vegetale (2-3 cucchiai). Versare nella miscela un bicchiere di farina del 2 ° grado, impastare l'impasto denso in consistenza. Stendere piccoli pancake. Stendere in un contenitore poco profondo a strati (pre-lubrificato dal burro), peremazyvaya panna acida. Cuocere a una temperatura di 180-200 gradi per mezz'ora.

Casseruola insolita. Bollire un bicchiere di porridge di riso (è possibile utilizzare grano saraceno o farina d'avena). Il porridge dovrebbe risultare di consistenza semifluida. Mettere in uno strato unto: pane nero tagliato a dadini, mela verde grattugiata e versarlo su tutto il porridge. Cuocere in forno per 30-40 minuti.

Charlotte. 250 g di pane tagliato a cubetti e versare un bicchiere di acqua calda. Lasciare riposare per 15 minuti. Tagliare le mele a fette sottili e mescolare con la pappa di pane. Metti la miscela nella forma e manda in forno per 40 minuti.

Seguendo le regole semplici e comprensibili di una dieta ipoalleregulare, così come le raccomandazioni generali del medico curante, è possibile liberarsi di molti tipi di allergie, dermatite atopica e orticaria, migliorare la salute generale e, in generale, migliorare molto bene il proprio corpo senza conseguenze per la salute.

Articolo Precedente

Urina marrone