Dieta ipoallergenica

Sintomi

Descrizione al 30 maggio 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico in 21-40 giorni
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1290-1360 rubli a settimana

Regole generali

Il termine "allergia" si riferisce allo stato di ipersensibilità del corpo a vari stimoli (allergeni), manifestati da una reazione specifica, che si basa su reazioni mediate immunologicamente (IgE). Gli allergeni possono includere sia sostanze organiche che inorganiche, nonché fattori fisici (calore, freddo, raggi ultravioletti). Esistono molti gruppi di allergeni, i più importanti dei quali sono cibo, medicinali, famiglia, polline, epidermico, industriale, infettivo (fungino, virale, batterico, parassitario), insetto e altri.

Il meccanismo della reazione specifica di un organismo a un allergene consiste nello sviluppo di sensibilizzazione (produzione di anticorpi in risposta all'esposizione iniziale dell'allergene all'organismo) e lo sviluppo di una reazione allergica quando l'allergene viene nuovamente iniettato in un organismo già sensibilizzato. Una reazione allergica è causata da una serie di processi biochimici che procedono con il rilascio di ammine biogeniche (istamina, serotonina), che danneggiano le cellule di vari tessuti e organi.

Il trattamento delle allergie comporta, prima di tutto, l'eliminazione o la riduzione del contatto con un allergene causa-significativo. È la dieta per le allergie che è il fattore più importante che consente sia di eliminare l'allergene alimentare dalla dieta quando c'è una reazione allergica al cibo, e di ridurre lo stato generale di iperreattività del corpo quando reagisce agli allergeni di altri gruppi (funghi, domestici, droga, polline, ecc.), Perché Durante questo periodo, qualsiasi irritante minore può esacerbare i sintomi clinici di una malattia esistente (per orticaria, asma, rinite allergica, angioedema) o causare un nuovo sistemico o locale (locale q rash cutaneo / cutaneo) reazione allergica.

Tuttavia, la terapia dietetica ha il più grande significato nei casi in cui le manifestazioni cliniche sono dovute alle allergie alimentari, compresi i medicinali usati nell'industria alimentare e nell'allevamento di animali e pollame (salicilati, antibiotici). La dieta di questa categoria di pazienti richiede la correzione più scrupolosa e accurata, ma l'effetto di seguire un'eliminazione individuale o una dieta ipoallergenica generale può essere molto significativo.

La dieta antiallergica dovrebbe essere basata su una serie di principi:

  • esclusione dalla dieta di alimenti che includono allergeni causali e crociati;
  • esclusione di prodotti ad alta attività allergenica;
  • uso esclusivo di prodotti freschi, esclusione di prodotti di conservazione geneticamente modificati ea lungo termine (conservazione, alimenti in scatola), nonché prodotti contenenti additivi alimentari (conservanti, coloranti, additivi aromatizzanti);
  • esclusione dei prodotti istamina-fibrosi che attivano il rilascio di istamina dalle cellule del tratto gastrointestinale (caffè, latte di mucca, cioccolato, succo d'arancia, crusca di frumento), nonché prodotti contenenti istamina (fragole, pomodori, cacao, legumi, nocciole, filetto di aringa, tonno, carne affumicata, spinaci, formaggi), contenente una grande quantità di ammine biogeniche - istamina, tiramina, betaphylethylamine;
  • non permettere nella dieta di un eccesso di contenuto di proteine ​​animali;
  • restrizione del consumo di carboidrati semplici e sale, nonché prodotti che irritano la mucosa gastrointestinale - cibi piccanti, fritti, salati e bevande contenenti alcol;
  • sostituzione adeguata degli alimenti esclusi per garantire la conformità quantitativa e qualitativa della dieta con i bisogni fisiologici del corpo del paziente nei principali nutrienti.

Quando si redige una dieta o quando è necessario correggerla, è importante determinare quale attività allergenica ha un particolare prodotto e avere un elenco di alimenti ipoallergenici:

  • Gli alimenti con un alto grado di attività allergenica includono: uova di pollo, crostacei, latte vaccino e latte intero, cioccolato, formaggio, pesce, caffè, senape, frumento, noci, fragole, fragole, lamponi, uva, cachi, cacao, pomodori, barbabietola, sedano, melone, carote, ananas, more, agrumi, miele, ribes nero, melograni, funghi, spezie, salse, caviale rosso, cibi in scatola e in salamoia, cibi affumicati, bevande gassate e alcoliche;
  • i prodotti con un moderato grado di attività allergenica includono: carne di maiale, ribes rosso, tacchino, patate, coniglio, piselli, pesche, mais, riso, albicocche, pepe verde, grano saraceno, segale, banane, grano saraceno, mirtilli rossi;
  • i prodotti con un basso grado di attività allergenica includono: agnello, manzo (varietà a basso contenuto di grassi), carne di pollo bollita, zucca (toni chiari), zucchine, rape, zucca, mele verdi e gialle, uva spina, prugna, ribes bianco, cetriolo verde, anguria, mandorle, prodotti lattiero-caseari fermentati, verdure del giardino, frattaglie (fegato, lingua, reni), riso, farina d'avena e pappa d'orzo, panna, olio di oliva e di girasole, pere, frutta secca.

Dieta allergica per adulti

I principi generali dell'alimentazione dietetica per le persone inclini alle allergie si riflettono nella dieta ipoallergenica non specifica - Tabella n. 5 HA (ipoallergenico), basata sulla dieta n. 5, destinata ai pazienti con malattie del fegato e del sistema biliare. Nel periodo acuto di una malattia allergica, gli alimenti antiallergici dovrebbero costituire la base della dieta. Di norma, il paziente deve seguire una dieta rigorosa fino a quando persistono le manifestazioni della malattia. La durata di tale dieta dovrebbe essere di circa 3 settimane per gli adulti e di circa 10 giorni per un bambino.

Man mano che i sintomi diminuiscono, il menu può essere ampliato con prodotti con un moderato grado di attività allergenica, che vengono introdotti in piccole quantità. In primo luogo, pane bianco, pesce magro bollito di varietà bianche, cipolle fresche, succhi di frutta freschi e purea di frutta, le composte vengono introdotte nella dieta. Allo stesso tempo vengono introdotti ortaggi e frutta di colore verde e giallo e, in assenza di lesioni, dopo pochi giorni vengono introdotti arance / zucca e frutta / verdura rossa.

Ogni nuovo prodotto dovrebbe essere introdotto non più di una volta ogni tre giorni, tenendo conto della risposta del corpo a ciascun prodotto appena introdotto. Se non ci sono reazioni negative, questo prodotto è sicuro per la salute e può essere incluso nella dieta di base per chi soffre di allergie. Se dopo la sua introduzione la reazione allergica è ripresa, allora dovrebbe essere completamente esclusa dalla dieta.

Nonostante una rigorosa dieta ipoallergenica nel periodo acuto della malattia includa un elenco limitato di prodotti, la dieta del paziente deve essere fisiologicamente completa, ma non eccessiva in termini di contenuto di micronutrienti (specialmente proteine) e significato energetico. È estremamente importante escludere dal menu tutti i prodotti-allergeni e piatti, in quanto parte dei quali sono presenti anche nella quantità minima. Quindi, in caso di reazione allergica del paziente alle uova di gallina, è necessario escludere la maionese, le creme, i casseruole, i prodotti di farina e tutti i piatti, la cui ricetta include le uova oi suoi componenti.

Se l'allergene causa-significativo non è noto, tutti i prodotti ad alto grado di attività allergenica - latte, uova, pesce, pesce, uova di pesce, agrumi, pomodori, miele, cioccolato, meloni, fragole e noci - sono esclusi dalla dieta.

La dieta è limitata agli alimenti che contengono carboidrati facilmente digeribili: miele, zucchero, caramelle, confetteria, marmellata, cioccolato. È consentita la sostituzione di zucchero con saccarina, aspartame, xilitolo. La dieta è arricchita con alimenti contenenti grandi quantità di calcio (prodotti caseari, ricotta), che ha un effetto anti-allergico e anti-infiammatorio. Allo stesso tempo, nella dieta limitano i prodotti contenenti acido ossalico, che riduce l'assorbimento di calcio.

Il sale e tutti i cibi salati sono soggetti a restrizioni. La dieta aumenta il contenuto di alimenti ricchi di vitamine (frutta e verdura consentite) e bioflavonoidi che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni.

Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta ai prodotti che hanno una pronunciata reazione allergica crociata. In caso di intolleranza ad un tipo di cibo dalla dieta, è necessario escludere altri tipi. Di seguito sono riportati alcuni di questi alimenti e un elenco di prodotti che interagiscono con ciascuno di essi.

  • Pesce - con tutti i tipi di pesce di fiume / mare, frutti di mare (gamberetti, granchi, aragosta, caviale, cozze, aragoste).
  • Latte vaccino - prodotti contenenti proteine ​​del latte vaccino, carne di vitello, manzo e prodotti derivati, latte di capra.
  • Patate - pomodori, peperoncini rossi, melanzane, paprica.
  • Uovo di pollo - carne di pollo e brodo, carne d'anatra; maionese, carne di quaglia e uova, creme e salse contenenti componenti di uova di pollo.
  • Frutta a guscio - altri tipi di noci, farina (riso, farina d'avena, grano saraceno), kiwi, sesamo, mango, papavero.
  • Banane - kiwi, avocado, melone, glutine di grano.
  • Agrumi - tutti gli altri tipi di agrumi (arancia, pompelmo, mandarino, limone).
  • Fragole - ribes, lamponi, more, mirtilli rossi.
  • Legumi - mango, arachidi, soia, lenticchie.
  • Prugna - albicocche, ciliegie, mandorle, pesche, nettarine, ciliegie, mele, prugne secche.
  • Kefir (kefir lievito) - pasta lievitata, muffa (Dor Blue, Roquefort, Brie), kvas.

Le eccezioni sono forti brodi di carne, funghi e pesce, spezie e condimenti, piatti piccanti, affumicati e salse. Quando si cucina la carne, il primo brodo deve essere versato e prima della cottura deve essere immerso in acqua per 2 ore prima della cottura.

Quando si scelgono i prodotti, è estremamente importante prestare attenzione alla presenza di additivi alimentari, che in molti casi sono un allergene, e anche conoscere la loro designazione codificata.I seguenti additivi alimentari sono i più pericolosi:

  • Antiossidanti: E 321 (butilidroanisolo / butilidrossitoluene).
  • Conservanti: E 220-227 (solfiti), E 249-252 (nitriti), E 210-219 (acido benzoico e derivati), E 200-203 (acido sorbico).
  • Coloranti: E 122 (azorubin), E 102 (tartrazin), E 110 (giallo-arancio), E 124 (rosso cocciniglia), E127 (eritrosina), E 151 (diamante nero BN).
  • Gusti: B 550-553 (glutammato).
  • Aromi: E 621 (glutammato monosodico), E 622 (glutammato monosodico), E 623 (glutammato monosodico), E 624 (ammonio monosodico glutammato) ed E 625 (glutammato monosodico).

I pasti nella dieta sono desiderabili per cucinare la cottura o l'ebollizione, i prodotti di frittura non sono permessi. Ciò fornisce un risparmio chimico della mucosa gastrointestinale e riduce l'assorbimento degli allergeni nell'intestino. Per la digestione completa delle proteine ​​alimentari, che sono potenziali allergeni, si consiglia l'assunzione di cibo frazionato e una riduzione del volume di porzioni.

testimonianza

Malattie allergiche (angioedema, orticaria, rinite allergica). Allergie di varia origine (cibo, droga, famiglia, polline, epidermide, insetto e altri).

Prodotti consentiti

La dieta antiallergica include carne di pollo, coniglio o tacchino dietetica magra (senza pelle) bollita o in umido. Grano, grano saraceno e farina d'avena sono ammessi dai cereali.

I primi piatti sono preparati senza friggere in un debole brodo vegetale con l'aggiunta di verdure varie. Come contorno le patate, cotte in pezzi separati o in forma di purè di patate in acqua.

Nella dieta possono essere presenti yogurt senza additivi, ricotta fresca a basso contenuto di grassi, latticini a basso contenuto di grassi, crusca / pane integrale, pasta a base di grano duro, biscotti secchi.

Da grassi - girasole vegetale o olio d'oliva. Verdure - insalate a foglia verde, cetrioli, zucchine stufate / bollite, cavoli, cipolle.

Dieta ipoallergenica generale non specifica numero 5GA

Dieta ipoallergenica generale non specifica numero 5GA

Prodotti e piatti esclusi:

- brodi di carne, pesce e funghi;

- agrumi, kiwi, albicocche, pesche, lamponi, fragole, ribes nero, banane;

- pesce e prodotti ittici (pesce fresco e salato, pesce in scatola, caviale);

- piatti fritti, grassi e speziati;

- pasticcini freschi, pancake;

- caffè, cacao, cioccolato, miele;

- prodotti affumicati, spezie, salsicce, marinate;

- grassi animali refrattari, margarina;

- verdure: ravanello, rapa, ravanello, pepe, cipolla, aglio, pomodori, spinaci, acetosa, legumi, carote, barbabietole, crauti.

Prodotti e piatti consigliati:

- carni magre;

- verdure verdi, prezzemolo e aneto;

- ribes bianco e rosso, leggere varietà di ciliegie e prugne, mele verdi e gialle, pere;

- succhi diluiti da questi frutti e bacche;

- burro chiarificato, raffinato olio vegetale deodorato.

Al fine di ridurre le proprietà allergeniche dei piatti sono utilizzati:

- cuocere al forno o bollire frutta;

- macerazione delle verdure per 2-3 ore;

- macerazione di patate e cereali per 6-12 ore;

- restrizione del sale a 1-2 grammi al giorno;

- sostituzione di zucchero con fruttosio per addolcire i piatti;

- l'uso di acqua speciale per bambini.

Se non viene rilevato un allergene alimentare, ma diversi, una dieta individuale dovrebbe essere sviluppata con l'aiuto di un medico.

Capitoli simili da altri libri

11. Sistemi di protezione specifici e non specifici

11. Sistemi di protezione specifici e non specifici La malattia non è solo un fenomeno biologico, ma anche sociale, a differenza del concetto biologico di "patologia". Secondo la definizione degli esperti dell'OMS, la salute è "uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale

43. tonsillite aspecifica

43. tonsillite aspecifica La tonsillite aspecifica è catarrale, quando è interessata solo la membrana mucosa delle tonsille, il follicolo - danno purulento ai follicoli, lacunare - pus si accumula negli spazi vuoti. Di solito è chiamato Streptococcus gruppo A. Tuttavia

CAPITOLO 2. PREVENZIONE NON SPECIFICA

CAPITOLO 2. PREVENZIONE NON SPECIFICA La prevenzione non specifica delle malattie infettive è la diagnosi precoce e l'isolamento dei pazienti.È importante aumentare la resistenza non specifica dell'organismo: esercizio fisico e sport regolarmente, condotta

Cibo per l'aterosclerosi. Dieta Dr. Gurvich: una dieta con un focus vegetariano

Cibo per l'aterosclerosi. Dieta Dr. Gurvich: una dieta vegetariana L'aterosclerosi è una malattia cronica e progressiva che colpisce le arterie. Le sostanze grasse, principalmente il colesterolo, penetrano nelle loro pareti. A poco a poco

IMMUNOTERAPIA NON SPECIFICA

IMMUNOTERAPIA NON SPECIFICA L'interferone leucocitario, essiccato in fiale da 2 ml (1000 UI per la preparazione della soluzione, diluire il contenuto in 1 ml di acqua distillata sterile). Applicare 1 goccia almeno 12 volte al giorno, con cheratite stromale e keratoirido-ciclite

Classificazione generale

Classificazione generale Nella medicina moderna, la prostatite è classificata come segue: - batterica acuta; - batterica cronica; - batterica cronica con calcoli infetti; - non batterica; - prostatodinia (ci sono sintomi,

PARTE GENERALE

Lezione 21 Una dieta distruttiva della civiltà, una dieta senza fegato, cibo umano naturale

Lezione 21 Una dieta distruttiva della civiltà, una dieta silenziata, il cibo naturale di una persona: ora avete imparato che l'astinenza totale dal cibo - la fame è il metodo migliore e più efficace per guarire. La conseguenza logica di questo è quanto piccolo

Immunizzazione non specifica

Immunoprofilassi non specifica Ci sono molti metodi per la prevenzione delle malattie non specifiche, poiché sono una combinazione di metodi per stimolare le riserve nascoste delle difese del corpo, il loro miglioramento, la flessibilità, la versatilità,

Dieta ipoallergenica non specifica

Dieta ipoallergenica non specifica La dieta per le allergie dovrebbe essere completa e aiutare a ridurre le manifestazioni della malattia. La razione giornaliera dovrebbe contenere 130 g di proteine ​​(cioè la sua norma fisiologica, le proteine ​​animali sono particolarmente utili), 130 g di grassi (di cui il 30% è

Dieta ipoallergenica durante la gravidanza e l'allattamento

Dieta ipoallergenica durante la gravidanza e l'allattamento Secondo molti esperti, un'allergia comincia a formarsi in un bambino anche durante la sua permanenza nell'utero. Una delle cause è l'intolleranza o le allergie alimentari nascoste.

Dieta ipoallergenica

Dieta ipoallergenica Psicologicamente ancora più difficile osservare una dieta ipoallergenica.Il medico dopo aver raccolto l'anamnesi, analisi del diario alimentare, in cui si dovrebbe registrare regolarmente tutti i cibi mangiati da un bambino per diverse settimane e notare

DIETA SU ZUPPA DI CAVOLO FRESCO O DIETA DEL CAVOLO

UNA DIETA SU UN CAVOLO FRESCO FRESCO, O UNA DIETA CAVO Una dieta su zuppa di cavolo è un programma che ti permette di perdere peso velocemente.

La dieta "Kremlin" e la dieta del Dr. Atkins

La dieta "Kremlin" e la dieta del Dr. Atkins La dieta è pericolosa nel caso in cui sia inappropriata.

Igiene generale

Igiene generale Man mano che il bambino si sviluppa, ha bisogno di sempre più fosforo e calcio. E portargli tutte queste sostanze importanti da nessuna parte, tranne dal corpo della sua futura mamma. Capisci: perché li dai al tuo bambino, è necessario

Dieta ipoallergenica 5

La dieta ipoallergenica aiuterà a proteggere il corpo dall'azione degli allergeni per un lungo periodo, mentre i farmaci forniscono solo un effetto a breve termine per eliminare i sintomi spiacevoli.

L'allergia è una malattia dei tempi moderni che ognuno soffre in misura maggiore o minore. Ci sono molte ragioni per il suo verificarsi: il fattore meteorologico, l'esaurimento del corpo, la manifestazione di malattie infettive, l'esposizione a sostanze chimiche, droghe e altri.

Il programma esclude il consumo:

Prodotti ad alta allergia - bacche rosse e arancioni, verdure, frutta, caviale rosso, uova, datteri, albicocche secche, fichi, uvetta)

verdure e cereali amidacei

carne affumicata, sottaceti e conservazione

tacchino, coniglio e agnello

La preferenza è data a:

manna, riso, farina d'avena, porridge d'orzo

magro di maiale e manzo

rape, cavoli, cetrioli, zucchine, zucca

ribes bianco, ciliegia gialla dolce, mele verdi, pere, uva spina

asparagi, prezzemolo, aneto, spinaci, lattuga

Dieta ipoallergenica - menu per la settimana:

  • Primo giorno:
  • farina d'avena con frutta, tè
  • zuppa di cavolo, manzo bollito (maiale), gelatina di mele
  • porridge di riso, cotoletta di vapore, kefir magro
  • Secondo giorno:
  • yogurt, panino al formaggio, tè
  • zuppa di verdure, composta di frutta secca
  • patate lesse, gulasch di manzo, banana (pera);
  • Terzo giorno:
  • pasta (porridge), tè, mela
  • zuppa di verdure con carne, composta
  • stufato o pesce bollito, mela, tè
  • Quarto giorno:
  • porridge di mais o biscotti galette, macedonia di frutta, yogurt
  • borscht magro con tortino di vapore, composta;
  • porridge con carne di maiale, verdure al vapore, tè
  • Quinto giorno:
  • porridge di miglio o cagliata dolce, condita con panna acida, tè
  • zuppa di verdure con carne di manzo, kefir, frutta
  • porridge con goulash o verdure, kissel
  • Sesto giorno:
  • panino con un pezzo di carne bollita, frutta, tè
  • zuppa di carne, banana, composta
  • Porridge con insalata di cavolo e verdure, kefir
  • Settimo giorno:
  • casseruola di ricotta con tè
  • zuppa di verdure con cotoletta di vapore, frutta, composta
  • porridge, cotoletta, banana, yogurt

La dieta ipoallergenica 5 contribuisce alla rapida pulizia del corpo da tossine e scorie, l'eliminazione dei sintomi allergici e il graduale miglioramento della salute. Per una maggiore efficienza, il programma di dieta viene regolato dall'allergologo.

Dieta per le allergie nei bambini di diverse età: principi generali, menu

Sempre più spesso nella letteratura c'è evidenza che una dieta rigorosa per le allergie può non solo non essere utile, ma anche dannosa. Come scegliere la dieta giusta per un bambino allergico? Per scoprire come costruire una dieta ipoallergenica per i bambini con varie malattie allergiche, questo articolo aiuterà.

L'allergia è una malattia che si sviluppa a causa di una risposta inadeguata del corpo all'ingestione di proteine ​​estranee. Questa sostanza può penetrare in vari modi:

  • aerogenico e quindi si sviluppa pollinosi;
  • contatto, che comporta lo sviluppo di dermatiti da contatto;
  • parenterale, causando allergia ai farmaci o allergia al veleno per insetti;
  • e, naturalmente, cibo.

Quando le allergie alimentari per escludere il contatto del corpo con una proteina allergenica, è necessario escludere dalla dieta gli alimenti che contengono questa proteina.

Dieta di eliminazione

È molto specifico Dei prodotti consumati è necessario rimuovere specifici, certi, solo quelli che sono ipersensibili. Utilizzare diete specifiche quando è impossibile eseguire una diagnosi accurata o al più presto (compresa l'autodiagnosi).

Dieta non specifica

La seconda opzione è una dieta base e non specifica. È necessario al fine di disattivare il cibo tutti "pericolosi" in termini di prodotti di allergia, per ridurre il carico di cibo complessivo sul corpo.

Pertanto, la nomina di una dieta ipoallergenica è la seguente:

  1. ricerca diagnostica innescare l'allergene;
  2. esclusione del contatto con l'allergene del grilletto;
  3. riduzione del carico allergenico totale sul corpo;
  4. Ricostituzione di elementi nutritivi e oligoelementi esclusi a scapito di altri prodotti.

L'ultimo punto è di fondamentale importanza, poiché una dieta ipoallergenica rigorosa per i bambini è necessaria e importante solo durante un periodo di grave esacerbazione, prima di prescrivere la terapia. Per il resto del tempo, è importante non solo escludere l'allergene dal cibo (per allergie alimentari), ma anche formare una dieta equilibrata a pieno titolo con un'eccezione in mente.

Principi generali della formazione di una dieta con allergie in un bambino

Durante la formazione della dieta è molto importante tenere conto delle caratteristiche del corpo del bambino.

Quindi, è necessario ricordare che i bambini, molto più degli adulti, hanno bisogno di proteine ​​e fibre. Ciò è collegato all'attività estremamente elevata del bambino (specialmente all'età di 3-7 anni) e alla necessità di "completare" tutti i sistemi e gli organi. Ma è successo che si tratta di proteine ​​animali che provocano il più delle volte una risposta immunitaria inadeguata.

Il secondo punto è l'alta prevalenza dell'allergia alle proteine ​​del latte vaccino. Inoltre, ci sono alcune differenze tra allergia alimentare "infantile" e "adulto":

  • nella maggior parte dei bambini, la risposta immunitaria è combinata con una risposta non immune (si realizza la cosiddetta pseudo-allergia);
  • il più spesso c'è sensibilizzazione poliallergenica;
  • più il bambino è grande, maggiore è la possibilità di sviluppare allergia crociata.

L'ultimo elemento è associato principalmente all'espansione della dieta del bambino.

Tenendo conto di tutte le caratteristiche elencate, è possibile identificare i principi di base della formazione di qualsiasi dieta ipoallergenica, sia specifica che non specifica:

  • la dieta è necessaria per qualsiasi malattia allergica, che si tratti di ipersensibilità alimentare, pollinosi o dermatite da contatto;
  • in caso di allergia alimentare, è richiesta la determinazione esatta dell'allergene trigger;
  • è necessaria la più completa eliminazione delle proteine ​​animali e la loro sostituzione con vegetali;
  • possono essere utilizzati prodotti a base di latte fermentato;
  • è necessario escludere prodotti-histaminole;
  • è importante escludere non solo gli allergeni causali, ma anche gli stimoli crociati (particolarmente importanti per l'pollinosi);
  • è richiesto un controllo rigoroso sull'utilità e sull'equilibrio della dieta.

Il cibo per i bambini allergici deve essere cotto, cotto a vapore o bollito.

Necessario per rispettare le regole

Un altro punto su cui focalizzare l'attenzione - le regole da seguire se il bambino ha bisogno di una dieta ipoallergenica:

  1. Lavora in tandem con un allergologo. Non è possibile escludere i prodotti dalla dieta o inserirli, specialmente nelle allergie gravi;
  2. Conformità rigorosa. Non si può "andare avanti" chiedendo un prodotto allergenico per bambini. È importante ricordare che con una vera allergia, anche una piccola porzione è sufficiente a formare una grave reazione allergica;
  3. Regolazione tempestiva. C'è una possibilità di auto-guarigione di alcuni tipi di allergie con l'età, così come l'emergere di nuovi;
  4. Vita ipoallergenica. Deve andare in un complesso con una dieta - pulizia regolare a umido, l'assenza di muffe, polvere, se possibile, animali domestici in casa, l'uso di filtri dell'aria.

Fasi di dieta per bambini con allergie

Secondo le linee guida cliniche, la dieta ipoallergenica viene somministrata in tre fasi:

  1. Identificazione del fattore scatenante, selezione della dieta. Test condotti, test antigraffio, terapia dietetica empirica. La durata di questa fase è la più alta, più gli allergeni sono irritanti diretti;
  2. Terapia di supporto La fase più lunga della terapia dietetica (la sua durata varia da 3-5 mesi a diversi anni.) In questa fase, sono esclusi tutti i prodotti allergenici per l'uomo;
  3. Espansione della dieta. Il criterio di transizione è la remissione clinica e di laboratorio completa. In questa fase, iniziando con dosi minime, vengono introdotti prima i prodotti allergenici, poi gli allergeni crociati e, nel caso di un'amministrazione sicura, vengono fatti tentativi per introdurre allergeni sempre più potenti.

Dieta non specifica

La dieta non specifica implica l'esclusione di tutti i cibi altamente allergenici. È nominata per la sua prima visita a un allergologo con lamentele di reazioni di ipersensibilità.

Le diete di eliminazione sono utilizzate per massimizzare lo "spettro ampio". Secondo I.V. Borisova, professore del ramo siberiano dell'Accademia russa delle scienze mediche, tutti i prodotti sono suddivisi in tre tipi in base al grado della loro attività allergenica. Assegna i prodotti:

Alta attività:

  • uova di gallina;
  • latte;
  • prodotti ittici;
  • carne di pollo;
  • pomodori;
  • agrumi;
  • le banane;
  • lievito di birra;
  • prodotti a base di cioccolato, fave di cacao;
  • tutti i tipi di noci;
  • melone;
  • sedano;
  • eventuali spezie

Attività media:

  • carni bovine;
  • carne di maiale;
  • carne di cavallo;
  • Turchia;
  • di grano;
  • prodotti di segale;
  • riso;
  • orzo;
  • prodotti di avena;
  • carote;
  • cetrioli;
  • barbabietole;
  • semi di soia;
  • piselli;
  • fagioli;
  • albicocche;
  • mele;
  • uve;
  • kiwi;
  • ananas;
  • lamponi;

Bassa attività:

  • carne di agnello;
  • carne di coniglio;
  • grano saraceno;
  • zucchine;
  • cavolo;
  • rape;
  • zucca;
  • prugne;
  • pera;
  • anguria;
  • insalata;
  • mirtilli;
  • mirtilli;
  • mirtilli rossi.

L'Unione dei pediatri della Russia offre un modello simile di distribuzione dei prodotti in base alla loro allergenicità:

Tabella: Dieta per i bambini con allergie dall'Unione dei Pediatri della Russia (parte 1) Tabella: Dieta per i bambini con allergie dall'Unione dei Pediatri della Russia (parte 2)

Dr. E.O. Komarovsky nomina i sei prodotti più allergenici:

Dieta ipoallergenica secondo Ado per i bambini

AD Ado, patologo, immunologo e allergologo sovietico, studiando i meccanismi scatenanti delle reazioni allergiche, ha scoperto che ci sono prodotti che sono praticamente obbligatori (obbligatori) allergeni, e ci sono quelli che sono relativamente sicuri in termini di allergie.

La dieta per i bambini allergici secondo Ado, formata nel 1987, si basa proprio su questo: l'eliminazione del cibo "aggressivo" e la sua sostituzione con uno più benigno.

I vantaggi di questa dieta:

  • un elenco specifico di alimenti che non dovrebbero essere consumati e non una lunga definizione di "cibo pericoloso";
  • esclusione di tutti gli allergeni contemporaneamente, che garantisce la rapida eliminazione dei sintomi clinici di allergia;
  • la capacità di introdurre gli allergeni obbligatori nella dieta a sua volta, capendo quale tipo di irritante si sviluppa la reazione.

Tuttavia, questa tecnica ha degli svantaggi:

  • estrema non specificità;
  • mancanza di concentrazione sulle caratteristiche individuali di ogni bambino.

Cosa è possibile con questa dieta ipoallergenica per un bambino e cosa non è permesso

Secondo Ado puoi mangiare i seguenti prodotti:

  • bollito di manzo;
  • minestre da cereali o verdure;
  • "Sour milk" (massa di cagliata, clabber, prodotti di kefir);
  • cremoso, oliva, olio di girasole;
  • grano saraceno, fiocchi d'avena, riso;
  • pane magra (bianco);
  • cetrioli (solo freschi);
  • prezzemolo, aneto;
  • mele cotte;
  • zucchero;
  • tè;
  • composta di mele

È necessario rimuovere dalla dieta senza fallo:

  • qualsiasi agrume;
  • qualsiasi frutto;
  • pesce e frutti di mare;
  • tutti gli uccelli (incluso il tacchino);
  • cioccolato e cacao;
  • caffè;
  • carne affumicata;
  • spezie;
  • pomodori;
  • melanzane;
  • funghi;
  • uova di pollo e di quaglia;
  • latte;
  • fragole, fragole;
  • ananas;
  • cottura (specialmente fresca);
  • miele;
  • alcol (importante per i ragazzi più grandi).

Menu dieta ipoallergenica per bambini per 7 giorni (per Ado)

Pertanto, il menu dieta per i bambini per una settimana potrebbe essere simile a questo:

Dieta ipoallergenica - menu e regole di conformità

Ciao amici! La dieta ipoallergenica ha lo scopo di eliminare i segni di allergie, la pulizia del corpo e il miglioramento della salute. La base della tecnica è la tabella numero 5. Il programma prevede l'uso di alimenti bilanciati che sono ricchi di sostanze nutritive, nutrienti e vitamine.

La dieta ipoallergenica numero 5 è raccomandata per coloro che hanno una malattia associata alla cistifellea, alle vie biliari e al fegato. Se segui le regole di questa tecnica, la funzione epatica è normalizzata e il processo di secrezione biliare migliorerà.

Regole da seguire

Prima di tutto, va notato che il cibo dovrebbe essere pieno, ma non eccessivo. Devi cercare di diversificare la tua dieta. Il menu dovrebbe includere non solo frutta, ma anche carne e cereali.

Un piatto per sette giorni dovrebbe essere ripetuto un massimo di due volte. Questo perché quasi tutti i prodotti contengono una piccola quantità di allergeni. Se mangi spesso un pasto, si accumula.

Per quanto riguarda il periodo di conformità con la metodologia, può essere diverso. Gli adulti devono "sedersi" su una dieta ipoallergenica (tabella 5) per circa tre settimane. I bambini dovrebbero seguire tutte le regole non più di 4-7 giorni.

Se, dopo la fine del trattamento complesso, il paziente è migliorato, alcuni alimenti precedentemente esclusi possono essere aggiunti alla dieta. Ma ai primi sintomi di deterioramento, dovrai tornare alla dieta.

Va notato che spesso diversi tipi di prodotti diventano allergeni per una determinata persona. Pertanto, escludendo un tipo di cibo dal menu, non è necessario ottenere un miglioramento. A volte solo come risultato di una lunga sperimentazione (esclusione e aggiunta di prodotti) si può ottenere il successo.

Cosa puoi e cosa non mangiare

Prodotti di autorizzazione:

  • burro e olio di girasole;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • carne magra (come pollo e manzo);
  • frutta secca;
  • tutti i cereali eccetto il mais;
  • prodotti a base di farina di pasta non lievitata;
  • composta, tè leggero, gelatina e acqua senza gas;
  • verdure e frutta di colore verde o giallo (per esempio cavoli, cetrioli, spinaci, zucchine, broccoli, rape, uva spina, ciliegie bianche, ecc.);
  • riso e pane di grano saraceno;
  • rene, fegato e lingua.

Elenco dei prodotti che dovrebbero essere usati con cautela:

  • uova;
  • frutta e verdura di colore rosso o arancione (ad esempio, ribes nero e rosso, mirtilli rossi, mirtilli rossi, anguria);
  • decotti alle erbe;
  • peperoni verdi, patate e piselli;
  • cereali: segale e frumento;
  • melone e melograno;
  • noci;
  • carne di cavallo;
  • pesce e caviale;
  • fragole, fragole e lamponi.

Sotto il divieto:

  • agrumi (tranne il limone);
  • funghi;
  • latte;
  • miele;
  • dolciumi acquistati nel negozio;
  • olio d'oliva;
  • prodotti affumicati;
  • acetosa;
  • alcol;
  • conservazione;
  • carne di vitello, tacchino, agnello e coniglio;
  • piatti piccanti

Menu di esempio

La dieta ipoallergenica per una settimana sarà descritta in dettaglio qui sotto.

  • mattina: ricotta + tè con zucchero;
  • giorno: manzo + zuppa di verdure + mela verde;
  • Cena: verdure al vapore + porridge di grano saraceno + gelatina.
  • prima colazione: farina d'avena con burro e frutta secca + tè;
  • pranzo: un pezzo di maiale + verdure al vapore + composta;
  • fino alle 18.00: porridge di riso + cotoletta, al vapore + kefir + mela.
  • mattina: tè con un panino (con formaggio) + yogurt;
  • giorno: brodo vegetale + carne;
  • cena: purè di patate + stufato + banana.
  • colazione: pasta + un pezzo di burro + tè;
  • pranzo: zuppa di carne + composta;
  • Cena: stufato di verdure + kefir + mela.
  • al risveglio: macedonia + biscotti secchi + tè;
  • dalle 13:00 alle 15:00: paté al vapore + brodo vegetale + composta;
  • fino alle 18.00: qualsiasi cereale con verdure + tè.
  • mattina: casseruola di ricotta + tè;
  • pranzo: stufato + insalata + composta;
  • Cena: porridge di grano saraceno + yogurt + banana.
  • colazione: panino (burro e pane) + carne bollita + pera;
  • pranzo: frutta + zuppa + cotoletta;
  • sera: farina d'avena + kefir + insalata.

Assicurati di guardare un video sulla dieta ipoallergenica dalla Dott.ssa Ekaterina Makarova.

Speriamo che sarai in grado di perdere peso e come aiutarti, osservando la dieta suggerita nell'articolo. Non dimenticare di condividere questo articolo nei tuoi blog e di iscriverti agli aggiornamenti.

Dieta ipoallergenica 5

Ricette nei social network!

La tabella numero 5 è una dieta a numero speciale progettata dal Dr. M.I. Pevzner. È considerato uno dei migliori per le persone affette da malattie del fegato, delle vie biliari e della colecisti.

La Tabella di dieta Pevzner numero 5 fornisce nutrimento con contenuto calorico completo, ma con una limitazione nei grassi e negli alimenti contenenti colesterolo. Sono esclusi anche i cibi fritti, ma sono presenti molti frutti e verdure.

Indicazioni per l'uso

  • epatite cronica, senza esacerbazione;
  • colecistite cronica;
  • colecistite con recupero;
  • cirrosi del fegato, se c'è una mancanza di funzione;
  • malattia da calcoli biliari;
  • epatite acuta e colecistite durante il periodo di recupero;
  • Inoltre, la dieta 5 è prescritta, se non vi è alcuna patologia pronunciata dell'intestino.

Scopo della dieta

L'obiettivo della quinta dieta è quello di radere chimicamente il fegato in condizioni di piena alimentazione sana e le normali funzioni del sistema biliare del corpo (nutrizione delicata).

Caratteristiche generali della dieta

  • contenuto di proteine ​​e carboidrati normali (con una leggera diminuzione);
  • contenuto di grassi limitato nel menu;
  • Tutti i piatti possono essere cucinati nei seguenti modi: cottura, cottura al forno, a volte stufatura. È necessario pulire allo stesso tempo solo le verdure che sono ricche di fibre. Si consiglia di carne speziata per tritare finemente la carne. Non friggere le verdure e la farina;
  • i piatti freddi con la dieta 5 non sono raccomandati;
  • i prodotti con un alto contenuto di sostanze come purine, acido ossalico sono controindicati;
  • esclude alimenti che causano gonfiore intestinale, contenenti fibre grossolane, ricchi di sostanze estrattive, che stimolano la secrezione dei succhi digestivi;
  • moderata limitazione di sale fornita.

Modalità di alimentazione

Quindi, la tabella di dieta numero 5: 4-5 volte al giorno in parti approssimativamente uguali.

Si consiglia di bere liquidi a stomaco vuoto.

Razione giornaliera (valore energetico e composizione chimica):

  • scoiattoli - fino a 80 gr. (Il 50% dei quali è di origine animale);
  • grassi - fino a 80-90 gr. (Il 30% di cui sono di origine vegetale);
  • carboidrati: fino a 400 grammi;
  • liquido 1,5 - 2 litri minimo;
  • valore energetico totale - circa 2400 - 2800 kcal (calcolare il piatto su un calcolatore di calorie);
  • Il sale usa non più di 10 g.

Per mantenere il funzionamento del fegato, se è prescritta la tabella 5, si raccomandano gli epatoprotettori (ad es. Ursosan).

Alimenti che possono essere consumati nella dieta

Cibi che NON POSSONO mangiare quando sono a dieta

bevande

  • Tè nero debole con limone, semi-dolce o con sostituto dello zucchero (xilitolo), latte;
  • Brodo di rosa canina;
  • Succhi diluiti con acqua (per tollerabilità);
  • Composta di frutta fresca e secca;
  • gelatina;
  • Mousse su un sostituto dello zucchero (xilitolo) o semidolce su zucchero;
  • Morse e Kissel (non aspro);
  • Camomilla prodotta
  • caffè;
  • di cacao;
  • Bevande gassate e fredde;
  • Bevande alcoliche (tutto è severamente vietato, compreso il basso contenuto di alcol);
  • Cioccolata e caffè;
  • Tè verde, foglie di stevia, erba poligono, estratto di stevia;
  • siero di latte;
  • cicoria;
  • Hibiscus;
  • Succhi freschi e spremuti;
  • Carruba.

zuppe

  • La zuppa è il piatto principale nella dieta (non sul brodo) !;
  • Zuppe vegetariane - purè di patate, zucchine, zucca, carote, semolino, farina d'avena o grano saraceno, riso, noodles. È consentito aggiungere 5 g di burro o 10 g di panna acida;
  • Minestre di frutta;
  • Zuppe di latte con pasta;
  • Borsch (senza brodo);
  • Zuppa vegetariana;
  • Zuppa di barbabietola rossa;
  • Zuppa di piselli (liquidi, con aggiunta minima di piselli);
  • Zuppa d'orzo
  • Brodi cucinati a base di carne, pesce e funghi, nonché brodi a base di legumi, acetosa o spinaci;
  • Okroshka (su kefir, su kvass, su qualsiasi).

Kashi / Groats

  • Pappe e grano saraceno semi-viscosi, farina d'avena, semolino e riso, lessati in acqua o a metà con latte;
  • Vari prodotti a base di cereali: soufflé, casseruole, budini a metà con ricotta, casseruole di noodles, ricotta;
  • Pilaf con frutta secca;
  • Muesli (senza additivi vietati nella dieta)
  • Farina d'avena (senza additivi);
  • Couscous, Bulgur;
  • Porridge di miglio;
  • Semi di lino;
  • I legumi sono esclusi dai cereali (come piatto indipendente);
  • Orzo perlato, orzo, grana di mais sono limitati;
  • Lenticchie.

pasta

  • Pasta a basso contenuto di grassi
  • Paste grasse;
  • Pasta con ingredienti proibiti nella dieta;
  • Pasta con salse calde, cremose o al pomodoro.

Carne / pesce / prodotti a base di carne

  • Manzo magro, vitello, coniglio, pollo, tacchino (tutto il pollame senza pelle). La carne viene cotta in forma bollita oa vapore, levigata o tritata (cotolette, soufflé, purè di patate, quenelle, manzo alla stroganoff, pezzetti di carne morbida);
  • Involtini di cavolo, pilaf con mantello bollito (salsa non agrodolce);
  • Salsicce al latte (molto limitate);
  • Preparare varietà di pesce a basso contenuto di grassi (lucioperca, merluzzo, nasello, merluzzo, tonno) come segue: bollire o infornare dopo la bollitura. Puoi preparare quenelle o polpette di carne, soufflé di pesce o un intero pezzo di filetto. Il consumo è limitato a tre volte a settimana;
  • Ostriche fresche;
  • Gamberetti, calamari, cozze - limitato;
  • Il salmone è limitato nel contenuto di grassi e come antipasto piuttosto che come piatto principale;
  • Gnocchi con carne di vitello o pollo (pasta, carne magra, acqua, sale) - molto limitati nel contenuto di grassi e non necessariamente fritti;
  • Carne equina (bollita e cotta);
  • Petto di pollo cotto o cotto a vapore.
  • Rognoni, fegato, lingua, tutte le salsicce, prodotti affumicati e carne in scatola;
  • L'uso del grasso di maiale è limitato e gli oli da cucina, insieme a manzo e montone, sono completamente esclusi;
  • Pesce in scatola
  • Pesce salato e affumicato
  • Grasse varietà di pesce (salmone, trota, carpa, anguilla, storione, storione, beluga, pesce gatto, ecc.);
  • Caviale granulare (rosso, nero)
  • sushi;
  • Lingua di manzo;
  • Bastoncini di granchio

pane

  • Pane di crusca;
  • Pane di segale;
  • cracker;
  • Pane di frumento da farina di 1 ° e 2 ° grado di pasticceria secca o di ieri, cracker;
  • Biscotti secchi non zuccherati, biscotti;
  • Prodotti elaborati al forno con carne e pesce bolliti, ricotta, mele;
  • Biscotto secco;
  • Fette di frumento (cracker);
  • Pane (senza conservanti);
  • Tritare
  • Tutti i prodotti da pasta sfoglia e dolce;
  • Ciambelle fritte;
  • Pane fresco;
  • frittelle;
  • Torte fritte;
  • Cracker di pasta di burro.

Prodotti lattiero-caseari / fermentati

  • Panna acida (contenuto minimo di grassi) e formaggio (non piccante e in quantità molto limitata);
  • Non più del 2% di grasso kefir, yogurt e fiocchi di latte grassetto o magro, latte - 200 grammi. È inoltre possibile piatti di ricotta, soufflé e casseruole, gnocchi pigri e cheesecake, latte acido, budini;
  • Formaggio di feta - contenuto di grassi limitato;
  • Yogurt (senza conservanti).
  • Formaggi di varietà salate sono esclusi;
  • Latticini grassi;
  • Crema, latte 6%, ryazhenka, ricotta grassa;
  • Siero di latte.

verdure

  • Verdure ricche di amidi, bollite e cotte in un aspetto squallido: patate, cavolfiore, carote, zucchine, zucca, barbabietola, cavolo cinese;
  • Insalate (Romain, mais, iceberg e altre insalate neutre da degustare) in quantità limitate;
  • Pepe bulgaro (in quantità limitata);
  • avocado;
  • Cavolo di mare;
  • cetrioli;
  • Pomodori (in quantità molto limitata, in caso di aggravamento - escludere);
  • Fagiolini - i baccelli stessi possono essere al vapore o al forno;
  • Sedano, broccoli (meglio dopo il trattamento termico).
  • Le verdure sono escluse da: funghi, mais, acetosa, spinaci e rabarbaro, ravanello, ravanelli, rape, melanzane, aglio, cipolle, asparagi;
  • Cipolle verdi, verdure in salamoia, prodotti in scatola, compresi i piselli in scatola;
  • Erbe e insalate sono amari, aspri, speziati (prezzemolo, aneto, spinaci, cicoria, rucola, fregio, ecc.) - non come componente principale o piatto principale, solo come decorazione o sapore in una quantità minima;
  • Concentrato di pomodoro;
  • Cavolo bianco in forma grezza (per cucinare con il trattamento termico nella quantità minima consentita).

Frutta / bacche

  • Mele: solo mature, morbide e non acide, grattugiate crude, al forno;
  • Non più di 1 banana al giorno;
  • Composta frullata di frutta fresca e secca, gelatine e mousse su succedanei dello zucchero;

Melograno (non abusare), ad eccezione dell'emocromatosi;

  • Anguria, non più di 2 x piccoli pezzi al giorno;
  • Papaia essiccata, melone essiccato, albicocche secche;
  • Melone, papaia, ananas (in insalate in piccolissime quantità, nella sua forma pura - è impossibile);
  • Purea di frutta (solo frutto del quinto tavolo).
  • Tabella dietetica №5

    Contenuto dell'articolo:

    Il tavolo di trattamento numero 5 è stato progettato per pazienti affetti da malattie del fegato e delle vie biliari, con colite cronica (in combinazione con una tendenza alla stitichezza), con fegato e gastrite "stagnante" al di fuori della fase acuta.

    Cosa è permesso nella dieta e quale potrebbe essere il menu?

    Dieta e regole dell'alimentazione

    L'obiettivo principale della dieta è quello di facilitare il lavoro del fegato, alleviare il metabolismo del grasso e del colesterolo, stimolare naturalmente il lavoro del tratto gastrointestinale.

    Regole chiave del tavolo di trattamento numero 5:

    • Restrizioni: colesterolo, grassi, acido ossalico, sale (10 g / giorno), nonché basi purine.
    • Per la razione giornaliera sono sufficienti 70 g di grassi, 50 g di carboidrati e 100 g di proteine.
    • Completamente esclusi: uova e fagioli, muffin, fegato, tutti fritti, piatti freddi e burro.
    • La preferenza è data a frutta con verdure, piatti di pesce leggero, piatti vegetariani, latticini.
    • I prodotti raccomandati dagli specialisti sono quelli che contengono sostanze liquide e lipotropiche, pectine con fibre.
    • Metodi di cottura - stufatura e cottura al forno, al vapore, bollito.
    • Regole aggiuntive: si consiglia di mangiare 5-6 volte al giorno. Le verdure e la farina non hanno bisogno di soffriggere. Per verdure dure e carne troppo coriacea, si consiglia di sminuzzare. Nessuna "gustosa" crosta sui piatti.


    Cosa è permesso mangiare?

    • Zuppe: dalle verdure e sul latte, frutta, sul grano. Zuppa di barbabietola, borsch e cavolo sono accettabili, ma senza carne. E niente fritto per zuppa!
    • Carne: leggera e magra. Ad esempio, sono ammessi anche la lingua bollita o il prosciutto, la carne di manzo e il pollame. È preferibile cucinare per una coppia o servire piatti bolliti.
    • Dal pesce: anche - solo varietà leggere. Raccomanda navaga con merluzzo, orata, nasello, merluzzo. Puoi cucinare l'aspic di pesce o cuocere questo prodotto nel forno.
    • Dairy: "limite" per kefir, ricotta e latte - massimo 200 ml / giorno. Dalla ricotta è meglio cucinare cheesecake e casseruole, puoi gnocchi pigri. Formaggio: morbido e leggero, severamente proibito. Latte - solo porridge e altri piatti.
    • Farina: un classico del genere - il pane di ieri. Supponiamo anche pane alla crusca. Per quanto riguarda la cottura - non più di 2 p / settimana, a condizione che non vi sia olio nell'impasto. Non dimenticare di biscotti, biscotti e cracker.
    • Uova: con cautela. Meglio in una frittata. "Limite" - 1 pz / giorno.
    • Verdure e verdure: richiesto. Crudo e bollito, in piatti diversi. Concentrarsi sulle barbabietole con le carote.
    • Frutta / bacche - solo dolce e matura, limitata.
    • Caviale nero
    • Marmellata e marshmallow, così come altri dolci (marshmallow, miele, marmellate) - circa 70 g / giorno.
    • Olio (entrambi i tipi) - esclusivamente sotto forma di distributori di benzina.
    • Vermicelli ammessi, pasta.
    • Bevande: prima di tutto, acqua. Il suo tasso / giorno - da 1,5 litri. Tè - debole, su erbe, con latte. Il latte può anche essere aggiunto al caffè. Dai succhi naturali. Non essere più di un decotto di rosa selvatica.
    • Salse - con latte, frutta e bacche.
    • Dai condimenti: prezzemolo con aneto, limitato - vaniglia e cannella, alloro.


    Proibito nella dieta

    • Tutti i cibi fritti e grassi.
    • Carne affumicata e cibo in scatola
    • Carne / pesce - varietà eccezionalmente a basso contenuto di grassi.
    • Piatti piccanti
    • Eventuali bevande alcoliche, gassate e fredde. Anche il cacao non è raccomandato.
    • Legumi.
    • Frattaglie, caviale e pancetta.
    • Piatti di aceto e funghi
    • Sottaceti con marinate.
    • Dai dolci - gelato con cioccolato.
    • Piatti di verdure con aglio / cipolla, spinaci e acetosella, rapa e ravanello, con cavolfiore e ravanello.
    • Pane fresco, fritto / panini.
    • Brodi forti, zuppa di cavoli e okroshka, brodi di funghi.
    • Crema e panna acida / ricotta, ryazhenka con formaggi grassi, latte con contenuto di grassi superiore al 6 per cento.
    • Uova strapazzate e uova sode.
    • Peperoni, senape con rafano.
    • Grassi alimentari e animali.

    Tutte le opzioni di menu dieta numero 5 per i pazienti per tutti i giorni

    Quando si compila il menu, la dieta terapeutica numero 5 ha le sue caratteristiche minime per ogni specifica malattia. La dieta è fatta sulla base dei problemi del corpo.

    Dieta №5 per le malattie della cistifellea e del pancreas (pancreatite)

    Quando l'infiammazione del pancreas circa il menu per il giorno è il seguente:

    • Alla prima colazione: tè leggero + porridge (farina d'avena), è possibile con latte + ricotta fatta in casa a basso contenuto di grassi con 10-20 g di panna acida.
    • Per la 2a colazione: mela cotta.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure leggera + riso per guarnire + 150 g di pollo lessato + composta.
    • Per il pranzo: 150 grammi di decotto di rosa canina.
    • Per la cena: purè di patate (patate) + un pezzo di pesce bollito + tè leggero con formaggio cheesecake di ricotta.
    • Al momento di coricarsi: 150 g di kefir.

    Dieta numero 5 dopo la rimozione della cistifellea dopo l'intervento chirurgico.

    Menù settimanale approssimativo dopo l'intervento:

    Lunedi.

    • Al 1 ° colazione: porridge (riso) in latte + tè + 120 g di ricotta.
    • Per la 2a colazione: composta + coppia di crusca di terra + cracker da 50 g.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure con purea di farina d'avena + tè + cotolette (carne) + vermicelli.
    • A pranzo: gelatina di uva, 100 g
    • Per la cena: tè leggero + purè di patate (patate) + polpette di carne (pesce) + budino (fiocchi di latte).

    Martedì.

    • Alla prima colazione: caffè con latte + grano saraceno con 5 g di burro + frittata di vapore.
    • Per la seconda colazione: non più di 100 g di ricotta + tè.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure + contorno (riso) + 150 g di carne bollita + rosa selvatica (brodo).
    • A pranzo: composta + insalata di barbabietole.
    • Per la cena: tè leggero + purè di patate (carote) + pesce al vapore.

    Mercoledì.

    • Per la prima colazione: caffè con latte + 60 g di formaggio (varietà a basso contenuto di grassi) + farina d'avena con 5 g di burro.
    • Per la seconda colazione: una fetta di pane di ieri con formaggio magro + tè + un paio di mele cotte.
    • Per il pranzo: porridge con latte (riso) + purè di patate (zucchine) + polpette di pollo + composta.
    • A pranzo: gelatina + biscotti / cracker.
    • Per la cena: tè debole + cavolo stufato (190 g, colore) + aringa (immergere nel latte).

    Giovedi.

    • Alla prima colazione: tè debole + porridge (riso) + polpette (carne, non più di 150 g).
    • Alla seconda colazione: tè + pera al forno + 60 g di ricotta.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure + verdure bollite + polpette (carne) + composta.
    • A pranzo: succo appena spremuto (diluito con acqua) + cracker + marmellata.
    • Per la cena: tè debole + carote bollite + merluzzo (infornare).

    Venerdì.

    • Alla prima colazione: caffè con latte + porridge (grano) + purè di patate (carne).
    • Per la 2a colazione: pomodori + tè + yogurt fatto in casa.
    • Per il pranzo: crema di zuppa (verdure) + 140 g di cavolfiore (infornare) + cotoletta (carne) + composta di mirtilli rossi.
    • A pranzo: succo fresco (diluito) + cracker e marmellata.
    • Per la cena: tè leggero + purè di patate (zucca) + cotoletta (pesce).

    Sabato.

    • Al 1 ° colazione: porridge (mais) + caffè con latte + patè (carne).
    • Alla 2a colazione: cetrioli (100 g) + tè debole + crusca (2 cucchiai / l).
    • Per il pranzo: composta (mele) + zuppa vegetariana (con riso) + purè di patate (barbabietole) + carne bollita.
    • A pranzo: succo appena spremuto (diluito con acqua) + cheesecake con 50 g di panna acida a basso contenuto di grassi.
    • Per la cena: tè + contorno (purè di patate, patate) + un pezzo di pesce bollito.

    Domenica.

    • Alla prima colazione: caffè con 10 g di latte + casseruola (ricotta) + porridge (con orzo).
    • Per la seconda colazione: un paio di mandarini + yogurt fatto in casa + tè debole.
    • Per il pranzo: sottaceto + composta (mirtilli rossi) + contorno (pasta) + manzo alla Stroganoff.
    • A pranzo: budino (riso) + cracker + succo di frutta.
    • Per la cena: tè debole + zucca (infornare) + involtini di cavolo.

    Dieta numero 5 per malattie del fegato

    Lunedi.

    • Alla prima colazione: uovo alla coque + porridge (riso) con 5 g di burro + tè.
    • Al 2 ° colazione: casseruola (ricotta) + tè debole.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure + contorno (carote stufate) + un pezzo di manzo bollito + composta.
    • A pranzo: pan di spagna + tè.
    • Per la cena: composta + maccheroni con formaggio magro.

    Martedì.

    • Per la prima colazione: tè + insalata (carota / mela) + cotoletta (carne, al vapore).
    • Per la seconda colazione: un paio di mele fresche.
    • Per il pranzo: crema zuppa (patate) + guarnire (cavolo stufato) + un pezzo di pesce bollito + tè debole.
    • A pranzo: biscotti con composta.
    • Per cena: casseruola (grano saraceno) + tè.

    Mercoledì.

    • Alla prima colazione: porridge (farina d'avena) + tè debole + frittata di proteine).
    • Per la 2a colazione: mela cotta.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure + contorno (riso) + un pezzo di pollo bollito + composta (albicocche secche).
    • A pranzo: succo di frutta con biscotti.
    • Per la cena: purè di patate (patate) + un pezzo di pesce bollito + tè.

    Giovedi.

    • Alla prima colazione: tè debole + ricotta fatta in casa con 50 g di panna acida.
    • Al 2 ° colazione: pasta con 5 grammi di burro + tè.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure (farina d'avena) + composta + involtini di cavolo.
    • A pranzo: kefir.
    • Per la cena: porridge (riso) + formaggio + tè.

    Venerdì.

    • Per la prima colazione: grano saraceno con 5 g di burro + tè debole + ricotta fatta in casa.
    • Per la seconda colazione: purè di patate (carote).
    • Per il pranzo: zuppa (in acqua) + noodles + un pezzo di carne bollita + composta (mirtilli rossi).
    • A pranzo: un paio di mele.
    • Per cena: insalata (verdure fresche) + purè di patate (patate) + un pezzo di pesce bollito.

    Sabato.

    • Alla prima colazione: porridge (farina d'avena) + tè debole + uovo sodo.
    • Per la 2a colazione: mela cotta.
    • Per il pranzo: zuppa di noodle (nel latte) + composta + casseruola (ricotta) con 20 g di panna acida.
    • A pranzo: biscotti con succo.
    • Per cena: prugne + tè + porridge (semola, latte).

    Domenica.

    • Alla prima colazione: insalata (patata) + h / l di olio vegetale + tè debole.
    • Alla seconda colazione: ricotta fatta in casa con 50 g di panna acida a basso contenuto di grassi.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure + contorno (vermicelli) + polpette (carne) al vapore + composta.
    • A pranzo: mela cotta.
    • Per la cena: tè + gnocchi (fiocchi di latte).

    Dieta numero 5 con ulcera gastrica

    Lunedi.

    • Alla prima colazione: porridge (riso) in latte + latte (100 g) + omelette proteica.
    • Alla seconda colazione: crema di ricotta + tè.
    • Per il pranzo: zuppa (su farina d'avena) + purè di patate (patate) + soufflé di carne + composta di mele.
    • A pranzo: latte (vetro).
    • Per la cena: grano saraceno (con latte) + latte (vetro) + uovo sodo.

    Martedì.

    • Alla prima colazione: semola + latte + omelette proteica.
    • Per la seconda colazione: ricotta + tè con latte.
    • Per il pranzo: zuppa con verdure (farina d'avena) + purè di patate (patate) + composta.
    • A pranzo: biscotti + latte.
    • Per cena: porridge (farina d'avena) + tè debole + uovo.

    Mercoledì.

    • Alla prima colazione: porridge (semola), puoi latte + tè con latte + uovo sodo.
    • Per la seconda colazione: ricotta + tè.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure + un pezzo di manzo bollito + purè di patate (patate) + composta.
    • A pranzo: latte con i biscotti.
    • Per cena: porridge (riso) + omelette proteica + tè leggero.

    Giovedi.

    • Alla prima colazione: farina d'avena + tè con latte + omelette proteica.
    • Per la seconda colazione: ricotta fatta in casa con 50 g di panna acida + latte.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure (semolino) + syrniki + purè di patate (patate) + composta (mele).
    • A pranzo: latte con i biscotti.
    • Per la cena: grano saraceno (con latte) + tè debole + uovo sodo.

    Venerdì.

    • Alla prima colazione: semola + latte + uovo sodo.
    • Per la seconda colazione: ricotta fatta in casa + tè leggero.
    • Per il pranzo: zuppa con farina d'avena (verdure) + soufflé (lucioperca) + carote stufate + tè.
    • A pranzo: latte con biscotti (secco).
    • Per la cena: porridge (riso) + latte + omelette proteica.

    Sabato.

    • Alla prima colazione: porridge (riso), è possibile con latte + tè con latte + omelette proteica.
    • Per la seconda colazione: syrniki + tè con latte.
    • Per il pranzo: zuppa di latte (farina d'avena) + purè di patate (patate) + un pezzo di manzo bollito + tè debole.
    • A pranzo: latte + biscotti secchi.
    • Per la cena: grano saraceno + latte + uovo sodo.

    Domenica.

    • Al 1 ° colazione: porridge (farina d'avena) + tè con latte + uovo sodo.
    • Alla 2a colazione: pasta di latte + latte.
    • Per il pranzo: zuppa di latte (riso) + filetto di pesce persico (soufflé) + tè con latte.
    • A pranzo: latte con i biscotti.
    • Per la cena: semolino + tè + omelette proteica.

    Dieta numero 5 per gastrite e gastroduodenite

    Due opzioni di menu approssimative:

    1a opzione di menu:

    • Alla prima colazione: vinaigrette (condimento - 10 g di panna acida) + 20 g di aringhe (ammollo nel latte) + pane di ieri + tè con latte.
    • Al 2 ° colazione: un pezzo di manzo bollito + grano saraceno + succo di verdura.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure con 10 g di panna acida + purè di patate (patate) + verdure bollite + un pezzo di pesce bollito + composta.
    • A pranzo: biscotti + gelatina.
    • Per cena: casseruola (ricotta) + tè leggero.

    2 ° opzione di menu:

    • Alla prima colazione: farina d'avena + ricotta fatta in casa + tè con miele.
    • Per la 2a colazione: mela cotta.
    • Per il pranzo: zuppa (su verdure) + contorno (riso) + un pezzo di pollo bollito + composta.
    • A pranzo: kefir con biscotti.
    • Per la cena: purè di patate (patate) + un pezzo di pesce bollito + tè.
    • Ora di andare a letto: decotto di rosa canina.

    Cosa è incluso nel menu della dieta ipoallergenica terapeutica n. 5 per bambini e donne incinte?

    Le donne incinte sono prescritte dal medico solo per la dieta n. 5.

    Regole di base: limitare la quantità di sale, concentrarsi su prodotti lattiero-caseari, piatti di verdure / frutta, pesce bollito / carne.

    Il cibo principale sono pudding e casseroles, porridge viscoso, miele, cereali.

    Naturalmente, niente fast food, torte e cioccolato. Non dobbiamo dimenticare l'assunzione di complessi di vitamine e minerali.

    Menù approssimativo di un giorno per la futura mamma - dieta numero 5:

    • Alla prima colazione: pane nero (fetta) + 5 g di burro + tè.
    • Per la 2a colazione: ryazhenka + frutta.
    • Per il pranzo: zuppa su un richiamo (verdure) + purè di patate (patate) + barbabietole (bollire) + un pezzo di manzo bollito + composta (prugne, mele).
    • A pranzo: yogurt fatto in casa + mela cotta.
    • Per la cena: grano saraceno + tè leggero + formaggio (solido, a basso contenuto di grassi) + insalata di verdure.

    Il menu per bambini per la dieta numero 5 non è molto diverso.

    Due opzioni per un menu di massima per i bambini:

    Opzione 1:

    • Per la prima colazione: grano saraceno con 10 g di burro + 100 g di ricotta + tè con latte.
    • Per la 2a colazione: mela (infornare).
    • Per il pranzo: zuppa di verdure con 15 g di panna acida + noodles + 80 g di manzo bollito + kissel (mele).
    • A pranzo: biscotti con il tè.
    • Per cena: purè di patate (patate) + un pezzo di merluzzo bollito + acqua minerale (un bicchiere).
    • Ora di andare a letto: kefir.

    Opzione 2:

    • Alla prima colazione: tè debole + pasta + 80 g di manzo bollito.
    • Alla seconda colazione: latte + ricotta a casa.
    • Per il pranzo: zuppa di verdure (patate, fiocchi d'avena) + cavolo ripieno + gelatina di frutti di bosco.
    • Nel pomeriggio: mela.
    • Per la cena: porridge (riso), è possibile latte latte + acqua minerale.
    • Ora di andare a letto: kefir.

    Recensioni dietologi

    Naturalmente, la dieta dovrebbe essere combinata con i farmaci prescritti. E una transizione indipendente alla dieta numero 5 non è raccomandata.

    Inoltre, noterò - non "rete" con pane e focacce. Mangia il pane di ieri. In casi estremi, asciugare in padella. Muffin non beneficia di questa dieta.

    Aderendo ad una dieta, puoi abbastanza velocemente riportare il tuo corpo alla normalità e contemporaneamente risolvere altri problemi nel corpo (eccesso di liquidi, eccesso di peso, problemi con le articolazioni, ecc.).

    La pazienza non è sufficiente per tutti, ma la nutrizione medica è davvero una misura efficace per riacquistare uno stato normale. Pertanto, ha senso soffrire. Tutta la salute