Prevenzione dell'epatite virale B nello studio dentistico

Diete

No. OMS garantisce servizi medici gratuiti e di alta qualità.

No. Il sistema CHI dovrebbe essere lasciato e riformato (ad esempio, abbandonare le compagnie di assicurazione)

No. Lasciare l'OMS, completando le garanzie per il denaro del paziente

Sì. Nella sua forma attuale, l'MLA non garantisce un'assistenza medica efficace.

Sì. È necessario abbandonare l'assicurazione medica obbligatoria a favore di volontari

I materiali su questo sito sono informazioni verificate da specialisti in vari campi della medicina e sono destinati esclusivamente a scopi educativi e informativi. Il sito non fornisce consulenza medica e servizi per la diagnosi e il trattamento delle malattie. Le raccomandazioni e le opinioni degli esperti, pubblicate sulle pagine del portale, non sostituiscono le cure mediche qualificate. Le controindicazioni sono possibili. Assicurati di consultare il tuo medico.


ERRORE NOTIFICATO nel testo? Selezionalo con il mouse e premi Ctrl + Invio! GRAZIE!

Epatite in odontoiatria

S. I. Potapova, I. I. Sokolova, T. E. Gurieva, Università Medica Statale di Kharkov

Lo scopo di questo articolo ?? attirare l'attenzione dei dentisti su alcuni problemi epidemiologici dell'epatite virale B [HBV], correlati alla salute sia del paziente dentale che del medico.

L'epatite si riferisce a un gruppo di malattie di eziologia virale con un meccanismo caratteristico di trasmissione dell'agente infettivo. L'infezione avviene attraverso la trasfusione di sangue e dei suoi componenti, varie procedure terapeutiche e diagnostiche invasive [1, 2].

La ricerca scientifica fondamentale negli ultimi decenni è servita come base per la revisione dell'attuale comprensione dell'epatite virale [3, 4]. Allo stesso tempo, sorsero tutta una serie di nuovi problemi di interesse teorico e di importanza pratica. Questi includono il problema dell'infezione professionale degli operatori sanitari.

I risultati delle ricerche condotte in questo settore non causano alcun dubbio sul fatto che i medici di qualsiasi profilo rappresentino un gruppo di infezioni ad alto rischio [5, 6], tuttavia i più alti tassi di infezione sono osservati nel personale delle unità di emodialisi, chirurghi e infermieri [7, 8], c'è anche un alto rischio di infezione dei dentisti, in particolare dei chirurghi [9, 10].

Lo studio delle condizioni di infezione degli operatori sanitari ha dimostrato che viene effettuato nelle istituzioni mediche principalmente attraverso il sangue.

Tuttavia, è incontrovertibile che la saliva, il liquido lacrimale, le secrezioni vaginali, lo sperma, l'urina, il latte materno possano anche contenere il virus dell'epatite B e causare infezioni. Molto spesso, un insieme completo di marcatori HBV si trova nel sangue di individui infetti. Pertanto, a contatto con il sangue della fonte HBV, il rischio di infezione è significativamente più alto rispetto alle altre secrezioni, poiché il virus nel sangue è nel suo stato più completo e in alta concentrazione [11]. Con il sangue, l'HBV può persistere nell'ambiente a temperatura ambiente per un lungo periodo (fino a 7 mesi) [12].

Analizzando i dati anamnestici sugli interventi chirurgici, trasfusioni di sangue, è stato riscontrato che questi fattori di rischio di infezione sono stati osservati con la stessa frequenza negli operatori sanitari con e senza marker identificati del virus HBV, indicando la natura professionale dell'infezione da HBV [13].

Sfortunatamente, i metodi sanitari e antiepidemici utilizzati fino a poco tempo fa non forniscono una protezione completa del personale medico da questa malattia. L'HBV è pericolosa a causa della sua diffusione, spesso causa forme croniche di danno epatico? epatite cronica, cirrosi, infezione da HBV aumenta il rischio di coinfezione con il virus dell'epatite D. Inoltre, la forma letale di HBV si verifica nell'1% dei pazienti con HBV acuta e rimane un problema che è ben lungi dall'essere risolto [14].

Il verificarsi dell'HBV nei dentisti è dovuto ai seguenti motivi: costante contatto del medico con i media ?? portatori del virus, della saliva e soprattutto del sangue; frequenti graffi, tagli e altre lesioni alle mani a causa del lavoro di strumenti da taglio e piercing; trasmissione aerea dell'infezione dovuta a un contatto estremamente stretto e prolungato con il paziente, nonché alla formazione di una nuvola di aerosol quando si lavora su trapani ad alta velocità e quando si utilizza la tecnologia a ultrasuoni per rimuovere i depositi dentali.

La prevenzione dell'HBV nei pazienti odontoiatrici consiste principalmente nel miglioramento delle misure tradizionali di asepsi e antisepsi. Di grande importanza è il trattamento di disinfezione e di pre-sterilizzazione dello strumento.

Quando si scelgono i disinfettanti, è necessario tenere conto del fatto che per disinfettare gli strumenti dentali è consentito utilizzare solo i disinfettanti battericidi, virucidi, fungicidi e sporicidi. Non è consentito l'uso di disinfettanti di classe I-II di pericolo per la disinfezione di strumenti odontoiatrici, oltre a mezzi che non hanno azione virucida, ma per la disinfezione di superfici di stanze ?? significa che hanno solo un'azione statica, cioè un'azione che inibisce solo la crescita di microrganismi.

Data la vastità dell'elenco di disinfettanti consentiti per l'uso e la varietà dei loro principi attivi e concentrazioni, le condizioni di solubilità in acqua, i metodi di utilizzo, i tempi di esposizione, gli effetti sugli oggetti trattati, ecc., In primo luogo, i prodotti target tenere conto delle peculiarità della disinfezione dei prodotti medici. Queste droghe sono straniere? Dekoneks 50 FF (Borer Chemie, Svizzera); Dezoform e Lizoformin 3000 (Lizoform Dr. Hans Roseman GmbH, Germania); Korzoleks Bazik, Korzolin e D + (Bode Chemie GmbH, Germania); "Gigasept FF" ("Schulke and Meyer", Germania), "Sidex +" ("Johnson and Johnson Medical GbmH, USA) e produzione nazionale ?? "Desefect" e "Neokhlor" (CJSC "Centro ucraino per problemi di disinfezione"), "Chlorantoin" (HBT "Pharmacos"), "Dezokson-O" (LLC "Biodez"), ecc.

Attualmente, ci sono una serie di strumenti che consentono la disinfezione simultanea e la pulizia di presterilizzazione degli strumenti in un unico passaggio. Si tratta di "Alaminol", "Lizoformin Z000", "Blanizol", "Korilli", "Desefect", "Dekoneks-Dental BB", "Dulbak DTB / L", "Virkon", "Septodor-Forte".

I metodi di sterilizzazione più affidabili raccomandati per l'odontoiatria sono la sterilizzazione in autoclave (a 120 ° C per 15 minuti) e la sterilizzazione con aria secca (a 180 ° C per 1 ora).

Una delle misure efficaci per combattere l'HBV è l'uso di strumenti monouso (siringhe, polpaestrattori, strumenti endodontici, piastre di separazione, ecc.).

Nuovi concetti epidemiologici richiedono un approccio diverso all'asepsi, ovvero ?? sterilizzazione di tutti gli strumenti. Attualmente punte di trapano, punte di siringhe per acqua e aria, elettrodi di fisioterapia e dispositivi diagnostici e talvolta specchi sono sottoposti solo a trattamento antisettico. La necessità del rilascio del virus "teorico" e delle superfici del tavolo strumentale, dei contenitori con medicinali, unità dentali, ecc. È logica: è nota una elevata contaminazione batterica di ambienti di lavoro, asciugamani, occhiali e pelle delle mani, specialmente alla fine della giornata lavorativa. La sfera di sterilizzazione può essere espansa attraverso l'uso di asciugamani di carta sterili, bavaglini, occhiali monouso. Le superfici dell'apparecchiatura di lavoro devono essere disinfettate. È possibile utilizzare l'irradiazione ultravioletta delle stanze.

Le mani di un medico virus, anche se trattate con cura, possono essere fonte di infezione se accidentalmente danneggiate. Pertanto, i guanti sono il modo migliore per proteggere il paziente da HBV.

Identificazione dei portatori di virus tra le persone nella professione dentale (medici, sorelle, infermiere) ?? una delle aree di prevenzione.

La prevenzione dell'HBV nei dentisti, così come nei pazienti, è ridotta alla cessazione della trasmissione dell'HBV. Ciò include le seguenti misure: sterilizzazione di tutti gli strumenti, prevenzione delle lesioni alle mani, uso di guanti e maschere chirurgiche.

Queste precauzioni sono particolarmente importanti quando si ha a che fare con contingenti con un'alta probabilità di malattia da HBV (tossicodipendenti con tubercolosi, ecc.) E con persone che hanno sperimentato HBV.

Lo screening dimostra chiaramente l'alto livello di infezione da HBV nel personale medico delle istituzioni mediche e richiede l'adozione di misure per creare un'immunità protettiva specifica [15].

Immunizzazione specifica contro il personale medico dell'HBV degli ospedali ?? il compito più importante della moderna assistenza sanitaria.

La base legislativa per la vaccinazione è stata stabilita dal decreto n. 276 del 31 ottobre 2000 del ministero della Salute dell'Ucraina "Sulla procedura per le vaccinazioni profilattiche in Ucraina", in cui l'immunizzazione contro questa infezione è stata inserita nel programma delle vaccinazioni profilattiche. Lo stesso ordine ha stabilito che i medici, in quanto soggetti ad alto rischio di infezione, dovrebbero essere vaccinati per primi.

Attualmente, l'immunizzazione viene effettuata con il vaccino ricombinante al lievito HB prodotto da NPK Combiotech LTD (Russia) secondo schemi standard (0-1-6 mesi).

Il vantaggio di tale vaccino è che è completamente sicuro, perfettamente dosato e la somministrazione della sua dose è chiaramente controllata; la vaccinazione non ha praticamente controindicazioni, dal momento che il vaccino non ha proteine ​​animali (ad eccezione della gravidanza, malattie infettive acute, febbre al momento della vaccinazione).

Se durante le manipolazioni mediche un dipendente del paziente o un HBV infetto da virus è infetto da un dipendente, allora l'immunoglobulina contro l'HBV deve essere introdotta il prima possibile (non oltre 24 ore dal momento della possibile infezione) e poi, non più tardi di 7 giorni ?? vaccino contro HB, cioè per effettuare una vaccinazione di emergenza. La rivaccinazione viene eseguita dopo 1 e 6 mesi.

Quando si effettua la vaccinazione di routine contro HB, si deve ricordare che è efficace solo nel caso di una tripla vaccinazione (o secondo un programma abbreviato di 0-1-2 mesi, o secondo lo schema standard (più preferito) di 0-1-6 mesi).

Considerato quanto sopra, possiamo trarre le seguenti conclusioni: la diffusione dell'HBV può essere associata a interventi dentistici; i professionisti della salute dentale hanno un alto rischio di infezione professionale con il virus dell'epatite B; l'infezione del personale delle istituzioni dentali viene effettuata principalmente per contatto con il sangue e il fluido orale dei pazienti; L'HBV dovrebbe essere considerata una malattia professionale del personale medico dentale; garantire un livello elevato di protezione immunitaria specifica mediante vaccinazione dovrebbe essere considerato come la direzione principale della prevenzione dell'HBV tra gli operatori sanitari; l'esame regolare del personale odontoiatrico può rivelare foci HBV; Migliorare i metodi di asepsi e antisettici nelle istituzioni mediche del profilo dentale ?? necessaria misura preventiva per HBV.

  1. Akimkin V.G., Lytsar B.N., Skvortsov S.V. et al. Valutazione epidemica della frequenza di insorgenza di marcatori di infezione da virus dell'epatite B e C nel sangue del personale medico di una grande istituzione medica multidisciplinare // Zhurn. microbiolo., epidemiolo. e immunobiol. ?? 1997. ?? № 3. ?? a. 36-40.
  2. Pokrovsky V.I. Guida all'epidemiologia delle malattie infettive. ?? M.: Medicina, 1993. ?? [2]. ?? a. 276-288.
  3. Jagminas K. I., Vaitkane V. V., Pranestis I. T. // Problemi di patologia infettiva nella SSR lituana. ?? Vilnius, 1984. ?? a. 17-20.
  4. Vorozhbieva T. Ye., Ketiladze Ye. S. // Panoramica del Centro nazionale per l'epatite virale 1980-1981 ?? M., 1982. ?? a. 5-31.
  5. Akimkin V.G. Epatite virale B come malattia professionale del personale medico. ?? Terra Medica. ?? 1997.??№ 3. ?? a. 8.
  6. Vasilyeva V.I., Ivanova M.Yu., Asratyan A.A. et al. // Epatite virale: sab. Scien. articoli. ?? M. Praga, 1985. ?? a. 129-136.
  7. Christenson V. // Amer. J. Epidem. ?? 1985. ?? Vol. ?? 122. ?? № 3. ?? R. 411-417.

Epatite B - una così pericolosa infiammazione del fegato - Sviluppo

Sviluppo dell'epatite B

Epatite in odontoiatria

Infezione con l'epatite Negli studi dentistici è estremamente improbabile, dal momento che i dipendenti (sia medici che infermieri) sono obbligati a rispettare certe regole di sicurezza sanitaria; In alcuni paesi sono anche raccomandate vaccinazioni contro l'epatite B. Il vaccino contro l'epatite B è uno dei primi. Tuttavia, di tanto in tanto ci sono casi di infezione da epatite B tra i pazienti dentali, e sono registrati non solo nei paesi del terzo mondo, ma anche nei paesi sviluppati, ad esempio negli Stati Uniti.

Uno dei casi più famosi si è verificato nel 2009, quando in un breve periodo di tempo nella clinica dentistica mobile negli Stati Uniti sono state infettate cinque persone, tra cui tre pazienti e due lavoratori. Tutti i pazienti infetti hanno avuto i denti rimossi e inoltre uno di questi è stato sottoposto a un restauro dentale. Il restauro del dente - che è il modo più sicuro? un altro - sbiancamento. Tra i lavoratori infetti, uno era l'assistente di un medico, e il compito dell'altro era di scortare i pazienti dalla sala d'attesa all'ufficio del dentista e rispondere a qualsiasi domanda che potesse sorgere. Nessuno di quelli infetti aveva fattori che aumentavano il rischio di infezione da epatite B - cioè, non assumevano droghe, non avevano rapporti sessuali promiscui e così via.

L'indagine ha rivelato diverse violazioni delle norme di sicurezza infettiva, ad esempio alcuni strumenti sono stati puliti con salviettine disinfettanti prima del loro riutilizzo (secondo le regole che devono essere disinfettate a temperature elevate) e alcuni volontari che hanno lavorato nella clinica mobile non hanno ricevuto la formazione necessaria e non sapevano Quali misure devono essere prese per proteggere te stesso e gli altri da varie infezioni.

Si può concludere che l'infezione da epatite B durante le procedure dentali è possibile solo a causa della negligenza o negligenza del dentista o dei suoi assistenti. Sfortunatamente, i pazienti stessi possono fare ben poco per proteggersi dall'infezione; tuttavia, se una persona va per un lungo periodo da un dentista, di cui è invariabilmente soddisfatto, o visita dentisti che sono stati consigliati da conoscenti, il rischio di infezione può essere in qualche modo ridotto. In generale, la probabilità di infezione da epatite nello studio dentistico è piccola, ed è molto inferiore rispetto, per esempio, a coloro che praticano piercing o tatuaggi per maestri che non hanno la licenza appropriata e non seguono le regole della sicurezza infettiva.

Epatite B nei neonati

Se una donna incinta ha l'epatite B, c'è un'alta probabilità che il suo bambino venga infettato da questo virus durante il parto. Per ridurre il rischio di infezione, i bambini ricevono un vaccino contro l'epatite B e un preparato contenente l'immunoglobulina dell'epatite B entro 12 ore dalla nascita.La combinazione di questi farmaci è più efficace dell'utilizzo del solo vaccino.

Senza tale trattamento, il 70-90% dei neonati nati da donne affette da epatite B svilupperà un'epatite cronica entro sei mesi. L'epatite è il flagello del nostro tempo B.

La maggior parte dei bambini con questa malattia si sviluppa normalmente e vive una vita piena, e solo alcuni di loro hanno bisogno di farmaci (di solito vengono prescritti interferone alfa o lamivudina). Tuttavia, questi bambini devono essere esaminati regolarmente e, inoltre, la malattia può causare problemi dopo la pubertà. La pubertà di un bambino è un percorso difficile: se un paziente è contagioso, dovrà prendere misure per prevenire l'infezione dei suoi partner sessuali. Per questi motivi, devi parlare con il tuo medico prima di dare alla luce quali sono le misure che devi prendere per proteggere il neonato dall'epatite B.

Carro dell'epatite B.

Si dice che il trasporto dell'epatite B sia quando la malattia è asintomatica e il livello del DNA del virus dell'epatite B è indistinguibile o molto basso. L'infiammazione e la formazione di tessuto fibroso nel fegato in questi pazienti sono molto meno pronunciate rispetto all'epatite cronica convenzionale e talvolta una biopsia mostra che il fegato è in uno stato completamente normale. A lungo - per 18 anni - le osservazioni dei portatori di epatite B hanno dimostrato che il loro rischio di sviluppare cirrosi e cancro del fegato è molto basso. Tuttavia, la riattivazione spontanea del virus dell'epatite B è stata osservata nel 20% -30% dei pazienti; più episodi di riattivazione possono causare un danno progressivo al fegato. Secondo stime approssimative, circa 300-400 milioni di persone sono portatrici del virus dell'epatite B in tutto il mondo.

Cosa puoi ottenere nell'ambulatorio del dentista

Non solo gli strumenti affilati e le procedure dolorose causano la paura dell'ufficio del dentista. Molti pazienti mancano le visite obbligatorie ogni sei mesi, e talvolta anche il tiro con il trattamento, per paura di essere infettati da virus pericolosi e infezioni in odontoiatria. Dopo tutto, è impossibile sapere con certezza quanto attentamente gli standard sanitari siano osservati nella stanza con un flusso così denso di visitatori.

Quali infezioni realmente minacciano nello studio dentistico

In effetti, la specificità delle manipolazioni mediche e la vulnerabilità del luogo dell'esame espongono la salute del paziente a un certo rischio. Il fatto è che molte malattie vengono trasmesse attraverso il contatto con il sangue di una persona infetta e gli strumenti mal trattati possono essere i loro portatori. Quali malattie possono essere tolte dallo studio dentistico?

HIV / AIDS

Il virus dell'immunodeficienza umana (HIV) e la sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) sopprimono o privano completamente il corpo umano dell'immunità naturale. Per questo motivo, qualsiasi malattia diventa potenzialmente pericolosa per la vita. Ci sono molti miti attorno a questo virus, quindi una persona infetta potrebbe non essere a conoscenza del suo stato di sieropositività da molto tempo.

Ad oggi, oltre 824.000 persone che vivono con questo virus sono state registrate in Russia.

Secondo Vladimir Sadovsky, Presidente dell'Associazione dentale della Russia, nella moderna odontoiatria è impossibile essere infettati dall'HIV a causa dell'elaborazione attenta di tutti gli strumenti, la sedia e la stanza nel suo insieme.

Tuttavia, c'è ancora una piccola possibilità di infezione attraverso oggetti che feriscono le mucose, e ce ne sono molte nell'ambulatorio del dentista.

Epatite B

È una malattia virale principalmente trasmessa attraverso il sangue. Colpisce il fegato, mentre ignorare il trattamento può essere molto rapidamente fatale. Tra l'intera popolazione della Terra, circa 350 milioni di persone sono state infettate dall'epatite B. Fino a 1 milione di pazienti muoiono ogni anno.

Proprio come l'HIV, il virus entra nel corpo umano attraverso una macchia ferita sulla pelle o sulla membrana mucosa, viene prelevato dal sangue e convogliato nel fegato, dove continua a svilupparsi. Una persona infetta può vivere a lungo con l'epatite B senza alcun sintomo.

Nell'ufficio del dentista, è possibile ottenere l'epatite B, anche se la probabilità è molto piccola. Il pericolo è rappresentato da strumenti e guanti poco elaborati, che il medico ha dimenticato di cambiare, perché potrebbero essere lasciati con il sangue del paziente precedente.

Epatite C

Il tipo più pericoloso di epatite a causa della mancanza di vaccino. L'epatite C può non manifestarsi come un sintomo dal momento dell'infezione a sei mesi, il che significa che il paziente diventa portatore della malattia, ignaro del suo stato. Porta a gravi patologie del corpo, come il cancro o la cirrosi del fegato. Trasmesso attraverso il sangue.

Alla reception dal dentista puoi ottenere le modalità sopra descritte.

tubercolosi

Una malattia che si verifica nei polmoni e viene innescata dal germe con bastoncini di Koch. Insieme ai polmoni colpisce l'intestino e le ossa con le articolazioni. Il periodo in cui la tubercolosi è suscettibile di una pronta terapia è senza sintomi ed è molto difficile da rilevare da soli.

Fortunatamente, è improbabile che una persona infetta possa infettare i propri cari durante questo periodo: una persona con un corpo sano e una forte immunità ha poche possibilità di ammalarsi di tubercolosi dopo il contatto con un paziente. L'infezione è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, che entrano nei polmoni. La tubercolosi uccide fino a 3 milioni di persone all'anno.

Come si può ottenere la tubercolosi in una clinica dentale? Le tazze di sputare possono essere una fonte di infezione se non sono state sostituite dopo una precedente assunzione. Inclinati su di loro, una persona può inalare i germi. La bacchetta di Koch è resistente alle influenze ambientali e può "vivere" a lungo al di fuori del corpo umano.

erpete

Malattia virale estremamente comune. In totale, ci sono 8 tipi di malattia, ma la forma di herpes sotto forma di lesioni cutanee infiammate sulle labbra e sulle mucose è più comune. Viene trasmesso attraverso il contatto diretto con il paziente, ma il virus stesso può esistere al di fuori del corpo umano fino a un giorno (a temperatura ambiente).

E ancora il pericolo risiede nei dispositivi per lavorare con la cavità orale. Poiché la maggior parte dell'herpes infetto si trova nell'area delle labbra o della gola, il virus può facilmente entrare nello strumento.

altro

Come in altri luoghi pubblici, nella clinica dentale è possibile ottenere l'influenza, la difterite, la scarlattina, poiché questi virus vengono trasmessi da goccioline trasportate dall'aria. Ma, molto probabilmente, accadrà nella fila davanti al gabinetto che nel gabinetto stesso.

Prevenzione delle infezioni in odontoiatria

Protezione personale del medico

Contattando le mucose e il sangue di dozzine di persone al giorno, il medico mette se stesso e lo staff medico a rischio di infezione se non segue la lista delle semplici regole. Pigrizia o negligenza possono portare alla diffusione di malattie pericolose sia tra i pazienti che tra i dipendenti di un istituto medico. Pertanto, la chiave principale per la prevenzione delle malattie di cui sopra nell'ufficio del dentista è un'attitudine responsabile al lavoro.

Al fine di evitare un'epidemia di HIV e altri virus negli ospedali e nelle cliniche, ciascun operatore sanitario è tenuto a seguire le prescrizioni dei seguenti atti:

  • Legge federale della Federazione russa "sui principi della protezione della salute dei cittadini nella Federazione russa" del 21.11.2011, n. 323-FZ;
  • Legge federale della Federazione russa "Sul benessere sanitario ed epidemiologico della popolazione" del 30/03/1999 n. 52-ФЗ;
  • SanPiN 2.1.3.2630-10 "Requisiti sanitari ed epidemiologici per le organizzazioni impegnate in attività mediche";
  • SanPiN 2.1.7.2790-10 "Requisiti sanitari ed epidemiologici per la gestione dei rifiuti medici";
  • SanPin 3.1.1.2341-08 "Prevenzione dell'epatite virale B";
  • SanPin 3.1.958-00 "Prevenzione dell'epatite virale. Disposizioni generali per la sorveglianza epidemiologica dell'epatite virale ";
  • SanPin 3.5.1378-03 "Requisiti sanitari ed epidemiologici per l'organizzazione e l'attuazione di attività di disinfezione";
  • SanPin 3.1.5.2826-10 "Prevenzione dell'infezione da HIV".

Seguono le seguenti regole generalmente vincolanti per tutti gli operatori sanitari:

  1. In nessun caso il sangue infetto deve trovarsi nell'area degli occhi, del naso o della bocca. Questo è uno dei motivi per cui un dentista dovrebbe essere in maschera, occhiali, guanti, uniforme medica;
  2. Nell'intervallo tra le dosi è necessario togliere i guanti con il lato esterno verso l'interno. Non riutilizzare gli stessi guanti;
  3. Se sangue o saliva arrivano sulla pelle, questo posto è sterilizzato con alcol al 70%;
  4. Se la pelle è danneggiata, è urgente rimuovere e buttare via i guanti, lavarsi accuratamente le mani con sapone e trattarle con alcool al 70%;
  5. Se il sangue del paziente entra negli indumenti da lavoro del medico, deve essere rimosso e disinfettato in una soluzione o in uno speciale serbatoio disinfettante;
  6. In caso di tale emergenza, il medico deve assumere farmaci antivirali entro 72 ore.

Protezione del paziente

Per evitare di infettare il paziente, devono essere seguite le seguenti regole:

  1. Rigida aderenza ai protocolli di sterilizzazione e sostituzione degli strumenti (sopra);
  2. Tutti gli strumenti monouso devono essere usati rigorosamente una volta e quindi scartati;
  3. Gli strumenti riutilizzabili devono essere accuratamente disinfettati mediante immersione in una soluzione o serbatoio speciale;
  4. Usare cautela quando si lavora con un bisturi, forbici, pinze e altri oggetti perforanti.

Cosa cercare quando si visita un dentista

Il visitatore stesso può seguire l'implementazione di tutti gli standard sanitari. Ad esempio, spesso i dispositivi monouso vengono disimballati dopo che il paziente è entrato in ufficio. La ciotola deve essere pulita Asciugamani - monouso o ritirati dall'autoclave.

Di norma, il dentista chiede prima le lamentele e solo dopo si presenta alla sedia. In questo momento, deve indossare una nuova maschera e guanti. Se il medico era già seduto con i guanti o toccava, trovandosi in essi, una penna, una tessera sanitaria o altre superfici e oggetti, puoi chiedere di cambiare i guanti.

Cosa fare se si sospetta un'infezione

Al minimo sospetto di infezione, è necessario consultare immediatamente un medico e superare tutti i test prescritti da lui. È la vigilanza e l'attenzione ai segnali del corpo possono salvare vite, dal momento che molte malattie possono essere sconfitte nella fase iniziale.

Come non avere l'epatite B dal dentista.

Il problema più urgente che esiste all'ammissione dentale è la possibilità di infezione con il virus dell'epatite B del paziente attraverso gli strumenti nel processo di manipolazioni mediche.

Il rischio di infezione è reale.

Ogni potenziale paziente (siamo con voi), rivolgendosi alle cure dentistiche (almeno una volta all'anno, e qualcuno 5-10 volte l'anno) ogni volta rischia di ottenere questa spiacevole e, soprattutto, malattia quasi incurabile. Questo articolo descrive le cause dell'infezione, in particolare all'ammissione dentale, e rivela anche semplici segreti che rendono possibile non ottenere affatto l'epatite B.

Come prevenire l'infezione (per prevenire l'infezione) con il virus dell'epatite B in un appuntamento dentistico. Perché le infezioni aumentano?

Oggigiorno è difficile trovare una tale persona che non sappia nemmeno in termini generali quale sia l'odontoiatria. Quasi ognuno di noi almeno una volta, ma era dal dentista ed è stato sottoposto a vari tipi di interventi, traumatico e meno traumatico. Ma poche persone hanno pensato alla questione dell'infezione da epatite B alla nomina di un dentista.

Il virus è alla punta.

Ogni persona, affidando la propria vita al medico (familiare o no), dimentica automaticamente la possibilità di infezione (in primo luogo il paziente stesso) all'appuntamento dentistico, poiché l'indolenza, la qualità e la velocità delle manipolazioni sono importanti per ogni paziente. Nessuno (posso dirlo con certezza, conoscendo questa "cucina") pensa alla possibile presenza di qualche tipo di virus sulla punta dello strumento, inviato alla cavità del paziente al paziente ignaro.

Molte persone comuni di terze parti che leggono questo articolo, in particolare quelli che trattano i denti con invidiabile regolarità, saranno orripilati e correranno per controllare se questo "antigene" sfortunato è nel sangue (HBsAg è il principale marker dell'epatite B virale, che si trova negli esami del sangue per l'epatite B), o diranno che questo non è possibile a un appuntamento dal dentista, che sono bici e nessuno ha diagnosticato accuratamente questi casi.

I ricercatori americani di questo problema non hanno precise istruzioni sulla trasmissione del virus dell'epatite B dal dentista stesso infetto da questa malattia al paziente. Ciò è dovuto principalmente all'inaffidabilità e all'insufficienza delle segnalazioni di tali casi, sebbene secondo i dati degli stessi autori-dentisti dal 1970 al 1987. Sono descritti 9 casi di gruppo in cui l'infezione da virus è stata associata a cure dentarie in un medico infetto. ("I segreti dell'odontoiatria" Stefan T. Sonis 2008 Mosca, a cura di BINOM p. 374). Cos'è l'epatite virale B e come è pericolosa?

L'epatite virale B (malattia di Botkin, epatite sierica) è una malattia infettiva del fegato causata da un virus con lo stesso nome, caratterizzato da gravi danni infiammatori al fegato. La malattia ha varie forme - dal portare il virus a insufficienza epatica acuta, cirrosi epatica e cancro al fegato. L'epatite B è una malattia trasmessa in vari modi. I più diffusi sono: il contatto sessuale e il contatto con il sangue di una persona infetta con epatite B. In Russia si registrano più di 50.000 nuovi casi di epatite B ogni anno.

Ci sono più di 6 milioni di portatori di epatite cronica B. Un gran numero di questi "sfortunati" in futuro sviluppano una forma cronica della malattia con la sua transizione verso la cirrosi e una complicanza ancora più terribile - il cancro del fegato primario. La malattia dell'epatite B può portare alla forma fulminante della malattia, che nella maggior parte dei casi finisce con la morte. Il virus dell'epatite B è la prima causa di uno dei più comuni tipi di cancro. Questo è un cancro al fegato primario.

L'epatite B è contagiosa più di 50 volte.

Rispetto all'HIV, il virus dell'epatite B è contagioso a 50 o anche a 100 volte. Quasi tutti i modi di infezione possono essere ridotti al contatto con liquidi e secrezioni umane. Il verificarsi della malattia quando si interagisce con la saliva attraverso baci, posate, musica. gli strumenti non si verificano, ma se c'è almeno una piccola quantità di sangue nella saliva, allora l'infezione è più che probabile. Ciò si verifica abbastanza spesso durante le procedure dentistiche. Il virus inoltre non può essere trasmesso da goccioline trasportate dall'aria, attraverso i morsi di insetti succhiatori di sangue (per esempio le zanzare), al bambino attraverso il latte materno.

Il virus dell'epatite "cammina" nel parrucchiere?

È possibile ottenere l'epatite B e nel negozio di barbiere, perché, come è noto, un enorme flusso di persone potenzialmente pericolose per l'epatite B passa attraverso il negozio di barbiere, ma il concetto di "sterilità" non esiste in tali stabilimenti in quanto tali. Ma questa è una domanda che tratterò in un articolo speciale. Anche ora, l'infezione è possibile anche durante la trasfusione di sangue durante la preparazione per l'operazione, quando si utilizza una siringa infetta (questo vale soprattutto per i tossicodipendenti), così come durante i contatti domestici con una persona infetta.

Non esiste un'opinione esatta sui contatti di tutti i giorni, ma molti autori di libri e articoli su questo argomento rivendicano una bassa percentuale di possibili infezioni, sebbene ci siano opinioni che ciò sia possibile solo per molto tempo quando si vive insieme a una persona infetta. Dopo essere stato infettato, una persona mette a rischio significativo i suoi parenti e amici. Anche gli operatori sanitari, che hanno frequenti contatti con il sangue, sono ad alto rischio. Questi sono per lo più chirurghi, dentisti, personale di laboratorio. Inoltre, il virus può essere trasmesso dalla madre al nascituro durante la gravidanza o direttamente durante il parto.

I modi più comuni di trasmissione sono, naturalmente, i rapporti sessuali (in particolare il contatto omosessuale), attraverso il sangue (soprattutto attraverso una siringa di un tossicodipendente) e la trasmissione verticale da una madre infetta a un bambino. È difficile dire dove si trovi la diffusione del virus alla reception dentale.

Da dove vengono le gambe?

A causa dell'elevato numero di cliniche dentistiche, uffici in città grandi e piccole, che aumentano con una progressione geometrica ogni anno, è difficile determinare con precisione la percentuale di infezione, perché per determinare con precisione che era qui (sulla poltrona) che l'infezione si è verificata, e ancora di più per dimostrare questo fatto è quasi impossibile.

Attraverso fonti Internet, le informazioni su questi fatti si possono trovare principalmente nei forum in cui è possibile leggere i rapporti di pazienti di cliniche dentali che collegano direttamente la loro infezione a una clinica od un ufficio specifico. Conoscendo l'esistenza di dispositivi di ricezione non sterili, spesso a causa della fretta della ricezione di un medico e della mancanza degli strumenti necessari nella giusta quantità, posso formulare una conclusione categorica sulla possibile infezione dal virus dell'epatite B. Se consideriamo che i possibili rischi di trasmissione dell'epatite B sono i primi ( seconda epatite C, la terza - HIV), quindi questo fatto non è contestato.

Sui pantaloni "cancellati".

Quando le manipolazioni mediche (specialmente alla ricezione dello stato, dove c'è un flusso molto ampio di pazienti) vengono eseguite con strumenti non sterili (senza eseguire tutti i passaggi di sterilizzazione), così come con una punta "relativamente" sterile (dove è installato il foro di preparazione), il rischio di infezione aumenta molte volte. Secondo le mie osservazioni, molte cliniche non prestano abbastanza attenzione alla sterilizzazione di queste punte, perché sono associate a grandi difficoltà, come i vecchi metodi di "bollire nell'olio" non sono ampiamente usati a causa della laboriosità dei conduttori e del possibile danno alle punte moderne., come la classe "B" delle autoclavi non è disponibile per tutte le cliniche e gli uffici.

Inoltre, solo le cliniche della cosiddetta "Business Class" sono in grado di acquistare un singolo manipolo per ciascun paziente, ed è così che dovrebbe essere con gli strumenti che entrano in contatto con la mucosa orale in un modo o nell'altro. Lo stesso accade con le siringhe carpali (le siringhe metalliche più comuni per l'anestesia in cliniche private), che vengono utilizzate per effettuare manipolazioni indolori. Per il normale funzionamento del dentista presso la reception dentale, è necessario disporre di circa 10-15 pezzi, in modo che sia sufficiente per ogni paziente. E dopo la loro sterilizzazione a lungo termine insieme ad altri strumenti di metallo è possibile utilizzarlo di nuovo.

In effetti, queste siringhe sono disinfettate, trattate, se non con alcool etilico (70%), quindi con mezzi come Decosept e così via. Tale trattamento non è uno standard per la sterilità di questo strumento. I produttori sullo sfondo di questa "tragedia" hanno iniziato a produrre cartucce usa e getta con alta prudenza commerciale. Questo, a proposito, è una panacea, poiché tutto ciò che è monouso e confezionato in uno sterile avviene, altrimenti è necessaria la completa sterilizzazione della cartuccia di siringa riutilizzabile. Questo non è fatto in molte cliniche, inoltre, "essendo passati" attraverso i forum dei dentisti, molti continuano a "sterilizzare i pantaloni" le uniche siringhe disponibili nelle cliniche.

Sfumature "non sterili".

Ci sono ancora molte sfumature "non sterili" che non ho intenzione di menzionare all'uomo per strada, ma mi soffermerò sui momenti della prevenzione dell'infezione con il virus dell'epatite B. Se state aspettando quello che dirò sulla necessità di scegliere una particolare clinica, ti sbagli! Mi concentrerò su soluzioni globali a questo problema e non su casi specifici di prevenzione della scelta di una particolare clinica o studio dentistico.

Vaccino contro l'epatite B!

Per prevenire l'infezione dal virus dell'epatite B vengono utilizzati vari vaccini per l'epatite B (Endzheriks B, Kombiotekh, Evuks, ecc.). I vaccini sono una soluzione che contiene la principale proteina immunogenica del virus dell'epatite B. È un antigene HBs. Gli anticorpi della proteina (cioè il virus dell'epatite B) iniziano a essere prodotti entro due settimane dopo l'introduzione del vaccino. Dopo le tre iniezioni di vaccino richieste, l'immunità viene prodotta in circa il 99% dei casi. C'è uno schema di vaccinazione definito.

Lo schema di somministrazione del vaccino è il seguente: dopo la prima vaccinazione, dopo 1 mese effettuano la seconda vaccinazione e 5 mesi dopo la seconda - la terza. 1 ml del vaccino viene iniettato per via intramuscolare nel muscolo deltoide della spalla. Questa è una procedura praticamente indolore che ti proteggerà da potenziali pericoli non solo all'appuntamento dentistico, ma anche nella tua vita personale (durante i rapporti sessuali), con possibili trasfusioni di sangue, ecc. L'infezione può verificarsi anche dopo la vaccinazione? Questa domanda non è rara. In generale, la comunità medica valuta i vaccini per l'epatite B registrati come efficaci e sicuri nei bambini e negli adulti.

Nessuno darà l'efficacia al 100%, ma, ad esempio, le reazioni allergiche dopo l'introduzione di anestetici moderni (importati) si verificano da qualche parte nello 0,1-05% dei casi. Si può dire di 1 persona su un milione. Ma in linea di principio, tutto è possibile. La cosa principale è che questi vaccini sono brevettati e ufficialmente usati nel mondo. Inoltre, la vaccinazione viene ora effettuata sin dalla nascita. Secondo i documenti normativi del Ministero della Sanità della Russia, i neonati ricevono la prima vaccinazione approssimativamente entro le prime dodici ore di vita, la seconda vaccinazione viene effettuata all'età di 1 mese, la terza vaccinazione viene eseguita all'età di sei mesi. I bambini che non sono stati precedentemente vaccinati sono vaccinati a circa 13 anni di età.

Quanto vaccino è abbastanza?

L'immunità nei bambini e negli adulti dura per almeno 7-10 anni, ma spesso rimane per tutta la vita. La vaccinazione deve essere somministrata prima di tutto ai familiari di pazienti con epatite B cronica, operatori sanitari e studenti di istituzioni mediche, tutti che lavorano con prodotti ematici di persone (tecnici di laboratorio), tossicodipendenti e membri di altri gruppi a rischio. Ma questo significato "prima di tutto", ne sono sicuro, è abbastanza condizionale. Prima di tutto, è necessario non ottenere il virus dell'epatite B all'ammissione dentale e quindi "non mordere i gomiti" alla ricerca di una base di prove legali di questo fatto e cercare modi per curare una malattia quasi incurabile.

Dove fare un vaccino?

Dove posso ottenere un vaccino contro l'epatite B? Se pensi che ti dirò l'indirizzo esatto, ti sbagli. Le vaccinazioni contro l'epatite B vengono ora praticate nel luogo di residenza negli ospedali in cui è stato assegnato. In modo anonimo, le vaccinazioni possono essere date in cliniche o centri specializzati per l'epatologia. Può essere sia istituzioni pubbliche che private. Vai online su un motore di ricerca e segna "Vaccino contro l'epatite B in...". Specifica la tua posizione (Mosca, Samara). Dopo la vaccinazione (in tre fasi), puoi seguirti ovunque con la tua tranquillità: dal dentista, dal parrucchiere, dai tatuaggi, senza paura del virus insidioso. Tu, come notato da molti esperti, sviluppa un'immunità totale da qualche parte nel 98-99% (i dati differiscono). Per sapere con certezza se sei nel gruppo di rischio 1-2%, devi fare uno studio specifico per calmarti...

La copia totale o parziale degli articoli sul sito può essere consentita solo previa consultazione con l'amministratore del portale e indicazione del link attivo alla fonte.

Epatite C - un'epidemia di ignoranza

Il blog di Alexey Yakovlev

L'epatite C è già stata trovata in ogni cinquanta russo, e questi sono solo i casi identificati. La reale entità dell'infezione della popolazione è sconosciuta, perché la maggior parte delle persone malate non sospetta nemmeno di avere questo virus.

Non esiste vaccinazione contro l'epatite C. Non confondere questa malattia con infezioni completamente diverse - l'epatite A e l'epatite B, contro cui si sviluppano i vaccini più efficaci. L'epatite A è un'infezione fecale-orale, spesso con ittero, ma di solito termina in completa guarigione. L'epatite B è un'infezione trasmessa principalmente attraverso sangue e rapporti sessuali. I bambini sono più sensibili ad esso, in particolare i neonati, nei quali il virus è chronizzato (cioè rimane nel corpo) in quasi il 100% dei casi (negli adulti solo nell'1%), motivo per cui i medici cercano di vaccinare i bambini nelle primissime ore dopo la nascita. L'epatite C è diversa, ma i dettagli sono un po 'più bassi.

Le persone confondono queste 3 infezioni non correlate e la scarsa consapevolezza del problema contribuisce all'ulteriore diffusione del virus tra i russi. Le tendenze sono allarmanti.

La situazione epidemiologica russa è ancora vicina ai paesi in via di sviluppo. Nelle aziende in cui monitoro la morbilità dei dipendenti, vengono rilevati sempre più casi di epatite C di nuova diagnosi ogni anno, nonostante il fatto che i dipendenti siano regolarmente sottoposti a test per l'epatite virale.

Come nel caso dell'infezione da HIV, la crescita epidemiologica nella Federazione Russa negli ultimi anni non è affatto a scapito dei tossicodipendenti, come molte persone normali credono ingenuamente. Se, nel caso dell'epatite B e dell'infezione da HIV, possiamo spesso associare l'infezione a rapporti sessuali non protetti, tutto è diverso con l'epatite C - è trasmesso quasi esclusivamente attraverso il contatto diretto con il sangue.

Ma poi il paziente ha una domanda logica: se non conosco droghe per via endovenosa, come ho preso l'infezione?

La comunità medica globale riconosce che la crescita epidemiologica dell'epatite C nei paesi in via di sviluppo è dovuta a procedure mediche e cosmetologiche non sicure. Allo stesso tempo, tra quelli infetti, la proporzione di persone che ricorrono a farmaci per via endovenosa cade. Questa informazione di solito ci toglie.

Stiamo parlando di tutte le procedure e le manipolazioni, dove avviene il contatto diretto con il sangue e dove vengono violate le tecnologie di sterilizzazione degli strumenti e delle attrezzature mediche.

Prima di tutto, questi includono la cosmetologia (ad esempio, manicure, pedicure, pulizia della pelle, tatuaggi, piercing). Puoi essere infettato nell'ufficio di un dentista negligente. La causa dell'infezione può essere un fibrogastroscopio o un ago da biopsia, che è stato elaborato in modo improprio, ovvero tutto ciò che viene usato di nuovo. Identificare la sterilizzazione ridotta è molto difficile. L'ispettore sanitario può prelevare campioni e tamponi nell'ambulatorio del dentista, ma questo controllo rivela solo i batteri - perché i virus non vengono seminati nelle piastre di Petri. Inoltre, è quasi impossibile dimostrare la connessione tra l'infezione rilevata e l'approccio a un particolare dentista. Nessun test indicherà il momento dell'infezione: questo potrebbe essere successo un mese fa, e potrebbe essere successo nella prima infanzia. Inoltre, è semplicemente impossibile incolpare un particolare dottore o cosmetologo nella maggior parte delle situazioni: dopo tutto, la probabilità di essere infetti dall'epatite C in seguito a rapporti sessuali esiste ancora, sebbene tali casi siano estremamente rari.

Il contributo significativo di procedure e manipolazioni mediche non sterili nello sviluppo dell'epatite C è indirettamente confermato dal fatto che nel mondo civilizzato una brusca diminuzione di nuovi casi si è verificata dopo l'introduzione di misure draconiane per controllare la trasfusione di sangue ei suoi prodotti, la sterilizzazione di apparecchiature mediche non usa e apparecchiature diagnostiche invasive nella pratica medica e anche grazie ai programmi di scambio di siringhe per tossicodipendenti. Tuttavia, mentre funziona solo negli Stati Uniti e in Europa occidentale, dove l'epatite C di nuova diagnosi è diminuita in modo significativo.

Voglio chiarire subito che in nessun modo sto cercando di esortare i lettori ad evitare i dentisti o ad essere in disaccordo sulla fibrogastroscopia. Lo scopo di questo messaggio è di fornire al lettore conoscenze pratiche che riducano al minimo il rischio di infezione da epatite C.

Ora che hai compreso la gravità del problema, cercherò di colmare le lacune della teoria.

Cos'è l'epatite C?

L'epatite C è una malattia epatica virale, che negli adulti diventa per tutta la vita nell'85-90% dei casi, mentre solo il 10-15% delle persone infette sviluppa sintomi di epatite acuta, mentre altri si ammalano senza saperlo, come nel caso dell'HIV.
Come risultato dell'epatite cronica attiva, si sviluppa la fibrosi epatica e infine la cirrosi. In un certo numero di pazienti, il virus provoca il cancro al fegato. Sia la cirrosi che il carcinoma epatocellulare sono condizioni fatali per il paziente.

Al momento, circa 200 milioni di persone sono infette nel mondo (il 3% degli abitanti del mondo). I paesi più svantaggiati includono:

Egitto, dove l'epatite cronica C si trova nel 18-22% dei residenti

I paesi più poveri dell'Africa (Ruanda - 17%, Zimbabwe - 7,7%, Congo 6,4%, ecc.)

Come puoi essere infettato?

Il virus viene trasmesso solo con il sangue.

Percorsi di trasmissione in ordine di importanza:

1) Tossicodipendente: infetta la maggior parte dei pazienti viventi.

2) Manipolazioni mediche non sterili

3) Manipolazioni cosmetiche non sterili

4) Trasmissione perinatale da madre a figlio (rara)

Come scoprire se sei malato?

Dai un'occhiata. In ogni città, ti verrà somministrato un esame del sangue per l'epatite C. Il test standard è un test ELISA per gli anticorpi (totale anti-HCV). Se questo test è positivo, non spaventarti subito, ma risolvilo con un medico.

Fino al 15% di quelli infetti recuperano ancora con la propria immunità, ma i loro anticorpi IgG persistono per tutta la vita. Pertanto, con un test positivo, dovresti chiedere una frazione separata degli anticorpi IgM anti-HCV in fase acuta, o anche una PCR migliore, per scoprire se hai un'epatite cronica, una malattia acuta o anticorpi della memoria rilevati dopo una malattia a lungo termine.

Di norma, nei pazienti con epatite cronica C, gli enzimi epatici sono elevati, soprattutto ALT (se l'enzima gamma-GT è prevalentemente elevato, non si dovrebbe pensare ai virus, ma all'alcol).

Come evitare l'infezione?

Evitare procedure cosmetiche in cui l'integrità della pelle è compromessa. Non fare manicure e pedicure in salotti inaffidabili, dove non ci sono strumenti di sterilizzazione. Per altre procedure cosmetiche invasive, contattare solo cliniche autorizzate.

Negli ultimi anni, dubbie uffici dentistici privati ​​sono cresciuti in tutto il paese come funghi dopo la pioggia. Il mio lavoro è associato a visite mediche di tali cliniche in Siberia e in Estremo Oriente, dove a volte ci si ferma in uno smarrimento, gli standard sanitari sono così bassi. Spesso in tali cliniche non sono osservate severe norme sulla sterilizzazione delle punte di boro dopo ogni paziente. Spesso vengono sterilizzati in autoclave solo alla fine della giornata lavorativa, ed è buono se la punta viene pulita con un panno disinfettante, a volte questo non è fatto. Allo stesso tempo, la punta, e specialmente la sua parte rotante, dove è fissato il boro, può ottenere sangue. Pertanto, se sei già venuto a contattare una piccola odontoiatria privata, non esitare a chiedere al medico di sostituire la punta della macchina del boro davanti ai tuoi occhi. Se il medico è offeso da tali requisiti - questo è un cattivo dottore. L'odontoiatria odierna non è economica, quindi richiedi con coraggio.

Vale la pena prestare attenzione agli strumenti chirurgici del dentista (pinze, cazzuole, ecc.). Se tutto viene portato nel vassoio aperto, questo non è un buon segno. Contattare le cliniche in cui tutti gli strumenti autoclavati sono imballati (laminati) in confezioni speciali.

Ovviamente, è impossibile verificare se la sorella ha inzuppato correttamente le sonde dentali, ma è comunque possibile minimizzare i rischi.

3) Raccomando di evitare tatuaggi sospetti e saloni da piercing, specialmente nei paesi in via di sviluppo. Se non sei veramente soddisfatto del colore naturale e dell'integrità della tua pelle, e stai sognando un tatuaggio tahitiano da un giovane chiodo, contatta solo specialisti affidabili e chiedi che tutti gli aghi vengano disimballati in tua presenza.

4) Quando si viaggia in paesi con un basso livello di assistenza sanitaria o con un'intensità epidemica elevata, evitare le procedure dentistiche, a meno che non si tratti di un forte mal di denti, nonché di una trasfusione di sangue e dei suoi prodotti (consultare il medico per telefono).

Come essere trattati?

È importante sapere che l'epatite C può essere curata in molti casi!

Il successo del trattamento dipenderà in gran parte dal genotipo del virus. Il genotipo 1b più maligno è difficile da trattare e nel 50% dei casi dopo il trattamento si verificano recidive. Tutti gli altri genotipi possono essere sconfitti nell'80-85% dei casi.

Oggi, viene utilizzato solo un regime di trattamento etiotropico basato su farmaci antivirali. Di norma, questa è una combinazione di interferone e ribavirina. Gli interferoni peghilati sono 4 volte più efficaci dei farmaci non legati e meno costosi. Grandi speranze sono state poste su nuovi inibitori della proteasi virale, che sono nelle ultime fasi di studi clinici e registrazioni.

Un corso di 12 mesi di tale terapia costa circa $ 30.000. E nel nostro paese, a differenza di molti sviluppati, il paziente stesso deve pagare, anche se è un chirurgo che è diventato infetto al lavoro. Nessuna assicurazione copre tale trattamento in Russia.

Consiglio di contattare il centro epatologico locale o il centro AIDS nel luogo di residenza e di scoprire se forniscono una quota di ribavirina libera. Nella maggior parte delle grandi città, questo programma funziona e devi pagare solo l'interferone.

Lontano da tutte le città russe, i medici usano il giusto regime di trattamento. Devo ancora occuparmi dell'appuntamento di soli epatoprotettori cosiddetti come Ursofalk, Essentiale, Karsil, Heptral, Legalon, Phosphoglin con epatite attiva. Allo stesso tempo, al paziente non viene spiegato che nessun epatoprotettore influenza il virus.

Quanto è necessario iniziare il trattamento sarà compreso da uno specialista dopo un esame completo per determinare l'attività del processo e lo stato attuale della tua salute. La terapia efficace ha molti effetti collaterali e non è tollerata da tutti i pazienti.

L'opinione dell'autore potrebbe non coincidere con la posizione degli editori.

Versione 5.1.11 beta. Per contattare gli editori o segnalare eventuali errori, utilizzare il modulo di feedback.

© 2018 MIA "Russia oggi"

L'edizione della rete RIA Novosti è stata registrata nel Servizio federale di vigilanza nella sfera delle telecomunicazioni, delle tecnologie dell'informazione e delle comunicazioni di massa (Roskomnadzor) l'8 aprile 2014. Certificato di registrazione El numero FS77-57640

Fondatore: "Stato federale impresa unitaria" "International Information Agency" Russia Today "(IIA" Russia Today ").

Redattore capo: Anisimov A.S.

Indirizzo email dell'ufficio editoriale: [email protected]

Phone Editors: 7 (495) 645-6601

Questa risorsa contiene materiali 18+

La registrazione dell'utente nel servizio Club RIA sul sito Web Ria.Ru e l'autorizzazione su altri siti del gruppo di media Russia Today utilizzando un account o account utente nei social network significa accettazione di queste regole.

L'utente si impegna con le sue azioni a non violare la legislazione vigente della Federazione Russa.

L'utente accetta di parlare rispetto agli altri partecipanti alla discussione, ai lettori e alle persone che appaiono nei materiali.

I commenti sono pubblicati solo in quelle lingue in cui viene presentato il contenuto principale del materiale sotto il quale l'utente pubblica un commento.

Sui siti Web del gruppo di media "Russia Today" di MIA, i commenti possono essere modificati, compresi quelli preliminari. Ciò significa che il moderatore verifica la conformità dei commenti con queste regole dopo che il commento è stato pubblicato dall'autore e diventa disponibile per altri utenti, nonché prima che il commento diventi disponibile per altri utenti.

Il commento dell'utente sarà cancellato se:

  • non corrisponde al tema della pagina;
  • promuove l'odio, la discriminazione su base razziale, etnica, sessuale, religiosa, sociale, viola i diritti delle minoranze;
  • viola i diritti dei minori, causa loro danni in qualsiasi forma;
  • contiene idee di natura estremista e terrorista, chiede un violento cambiamento nell'ordine costituzionale della Federazione Russa;
  • contiene insulti, minacce contro altri utenti, individui o organizzazioni specifici, denigra l'onore e la dignità o mina la loro reputazione aziendale;
  • contiene insulti o messaggi che esprimono disprezzo per il MIA di Russia Today o per i dipendenti delle agenzie;
  • viola la privacy, distribuisce i dati personali di terzi senza il loro consenso, rivela i segreti della corrispondenza;
  • contiene riferimenti a scene di violenza, trattamento crudele degli animali;
  • contiene informazioni sui metodi di suicidio, incitamento al suicidio;
  • persegue obiettivi commerciali, contiene pubblicità inappropriata, pubblicità politica illegale o collegamenti ad altre risorse di rete contenenti tali informazioni;
  • ha contenuti osceni, contiene linguaggio osceno e derivati, così come suggerimenti sull'uso di unità lessicali che rientrano in questa definizione;
  • contiene spam, pubblicizza distribuzione di spam, servizi di posta di massa e risorse per fare soldi su Internet;
  • pubblicizza l'uso di droghe narcotiche / psicotrope, contiene informazioni sulla loro fabbricazione e uso;
  • contiene collegamenti a virus e malware;
  • Fa parte di una campagna in cui vi è un gran numero di commenti con contenuti identici o simili ("flash mob");
  • l'autore abusa della scrittura di un gran numero di messaggi a basso contenuto, o il significato del testo è difficile o impossibile da catturare ("alluvione");
  • l'autore viola la netiquette esibendo forme di comportamento aggressivo, beffardo e violento ("trolling");
  • l'autore mostra mancanza di rispetto per la lingua russa, il testo è scritto in russo usando il latino, è scritto interamente o principalmente in maiuscolo o non è diviso in frasi.

Si prega di scrivere correttamente - i commenti che mostrano il disprezzo per le regole e le norme della lingua russa possono essere bloccati indipendentemente dal contenuto.

L'amministrazione ha il diritto, senza preavviso, di impedire all'utente di accedere alla pagina in caso di violazioni sistematiche o violazioni occasionali delle regole di commento da parte del partecipante.

L'utente può avviare il ripristino del suo accesso scrivendo un'email a [email protected]

La lettera deve indicare:

  • Tema - Ripristina accesso
  • Accesso utente
  • Spiegazione dei motivi delle azioni che hanno violato le regole di cui sopra e hanno provocato il blocco.

Se i moderatori hanno la possibilità di ripristinare l'accesso, ciò sarà fatto.

In caso di ripetute violazioni delle regole e blocco ripetuto, l'accesso all'utente non può essere ripristinato, il blocco in questo caso è completo.