Posso avere l'epatite C?

Sintomi

Quasi l'80% dei pazienti sviluppa epatite cronica, che può causare complicazioni, quindi è necessario sapere se l'epatite C viene trasmessa nell'ambiente domestico e, in generale, in quali altri modi si può essere infettati. Questa conoscenza aiuterà a proteggere e proteggere se stessi dalle infezioni.

Questo virus è abbastanza comune oggi ed è contagioso. Molti sono portatori, ma non sanno nemmeno della sua presenza. Dopo tutto, i sintomi della malattia non sono sufficientemente pronunciati o, in generale, assenti.

Dove e come può essere infettato un virus?

Ora per lo più i giovani sono infetti, ma la fascia di età è in costante crescita. Oggi questa malattia è comune in tutti i paesi e assume una forma cronica nei pazienti.

Possono essere infettati:

  • Nei negozi di bellezza dove gli strumenti sono mal elaborati.
  • Ma il più delle volte, questa malattia si trova in quelle persone che assumono droghe per iniezione. Soprattutto il rischio di infezione può essere isolato da quelli che usano un ago comune. Questa è la trasmissione più attiva del virus, perché immediatamente una grande quantità di sangue infetto entra nel corpo e inizia a diffondersi.
  • Può anche essere infettato nelle carceri, perché c'è una perfetta igiene.
  • Il personale medico può essere infettato dal contatto con il sangue del paziente.
  • Ora c'è una piccola percentuale di infezione durante la procedura trasfusionale, ma oggi è rara.
  • Fondamentalmente, possono essere infettati in tutti i luoghi in cui vengono violate le norme sanitarie degli strumenti di elaborazione. Pertanto, qualsiasi ufficio medico può servire come riproduzione del virus, se non sono rispettati gli standard igienici.

Si può anche notare che ogni modalità di trasmissione ha le sue caratteristiche, che devono essere considerate in maggiore dettaglio:

  1. La trasmissione sessuale ha una percentuale molto piccola dello spread. Con il sesso non protetto con un paziente, la percentuale di trasmissione può essere compresa tra il 3 e il 5%. Il sesso orale è molto più pericoloso, perché puoi essere infettato da uno sperma su una ferita aperta in bocca. Pertanto, quando si fa sesso con una persona infetta, è meglio usare una certa protezione per non acquisire una malattia cronica.
  2. Quando un bambino può essere infettato dalla madre durante il parto. Se l'epatite C viene trasmessa durante il parto o meno - la risposta è sì - sì, viene trasmessa, ma in determinate circostanze. Una madre può infettare il suo bambino solo se passa attraverso il canale del parto. Ma soprattutto i bambini nascono completamente sani. Gli esperti in questo caso, si consiglia di condurre un taglio cesareo, quindi il bambino ha l'opportunità di essere nato sano.
  3. Questo virus non viene trasmesso dalle famiglie quando parlano, starnutiscono, usano utensili comuni. Nella vita di tutti i giorni, puoi essere infettato solo se il sangue infetto è stato versato sulla pelle danneggiata.
  4. Infezione nei saloni di bellezza. Ora è la via di trasmissione più comune del virus. Quando le procedure per la guida di tatuaggi e manicure, gli strumenti hanno spesso contatto con il sangue, ed è necessario fare un trattamento completo. Ma alcuni maestri lo trascurano. La normale permanenza a breve termine degli strumenti nel liquido disinfettante normalmente non li pulisce. Pertanto, è necessario effettuare la loro elaborazione per lungo tempo, che soddisferà gli standard.

Chi è a rischio di essere infetto da un virus?

Ci sono alcuni gruppi di persone che hanno un alto rischio di infezione.

I seguenti gruppi hanno un alto rischio di infezione:

Tossicodipendenti che iniettano droghe

  • Persone che hanno un organo artificiale
  • Persone che hanno subito una procedura trasfusionale negli anni '90 o dopo un trapianto di organi.
  • Pazienti che hanno danni al fegato.
  • Bambini che sono nati da una madre malata.
  • Operatori sanitari.
  • Persone che hanno molti partner sessuali
  • Persone che hanno contatti costanti con una persona infetta

Tutte queste persone a rischio dovrebbero essere costantemente sottoposte a screening per il virus.

Nei bambini che sono nati da una madre infetta, l'esame viene eseguito in un anno. Inoltre, gli operatori sanitari dovrebbero essere esaminati immediatamente dopo il contatto con una persona infetta.

È possibile prendere questo virus e non ammalarsi?

È possibile essere infettati da una malattia simile ed essere curati indipendentemente, senza l'uso di una terapia speciale. Questa domanda sorge per molti, ma la percentuale di tale possibilità è di circa 10-20.

Puoi essere infettato da loro e nemmeno immaginarlo. Lui assolutamente non si manifesta e non agisce in modo distruttivo. Ma le cellule virali possono gradualmente moltiplicarsi nel corpo e col passare del tempo progredirà.

Fondamentalmente, la malattia si sviluppa in una forma cronica e richiede un costante monitoraggio da parte di specialisti.

Inoltre vale la pena sapere che puoi essere nuovamente infettato da questo virus. Se viene effettivamente eliminato, l'immunità non è stata sviluppata, quindi diventa possibile ricominciare a infettare.

Come proteggersi dall'infezione?

Il paziente deve aderire a tutte le misure che aiuteranno gli altri a proteggersi dall'infezione, sono i seguenti:

  • Non c'è bisogno di diventare donatore di sangue.
  • Non utilizzare gli stessi articoli domestici che possono diventare un mezzo di infezione da un virus, ovvero spazzolini da denti, rasoi, dispositivi per manicure, con persone sane.
  • In caso di tagli o abrasioni, la ferita ha bisogno di qualcosa da chiudere in modo che il sangue non penetri all'esterno. E se hai bisogno di bendare il paziente, allora dovresti assolutamente indossare i guanti.

È stato dimostrato che questo virus può essere attivo nelle goccioline del sangue di un paziente per quattro giorni. Pertanto, se il sangue del paziente è entrato nell'ambiente esterno, è necessario rimuoverlo e disinfettare il luogo di ingresso.

È necessario effettuare la prevenzione dell'infezione da questo virus e attenersi a determinate misure di sicurezza, quindi è possibile evitare infezioni e complicazioni, nonché la forma cronica della malattia che può derivare da questa malattia.

L'epatite C è contagiosa con altre persone?

Tutti hanno bisogno di sapere come viene trasmessa l'epatite C da persona a persona. Questo tipo di malattie infettive si sta rapidamente diffondendo tra la popolazione. Soprattutto è diagnosticato in giovani da 18 a 25 anni. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, il numero di persone infette su tutto il pianeta si avvicina a 1 miliardo. La situazione è complicata dalle difficoltà di diagnosi della patologia. L'epatite C provoca lo sviluppo di una forma cronica del processo infiammatorio, che spesso causa cirrosi e cancro al fegato.

Infezione endovenosa

I modi di trasmissione dell'epatite C possono essere diversi. Ma secondo gli esperti nella stragrande maggioranza dei casi (oltre il 50%), l'infezione è associata alla penetrazione parenterale dei virus nel corpo. Si chiama infezione parenterale, in cui l'infezione penetra direttamente nel sangue. Per i patogeni della malattia è il modo più comodo di penetrazione nel corpo, perché attraversano in sicurezza molte delle barriere protettive.

L'infezione da epatite C si verifica durante la trasfusione del sangue del donatore e dei suoi farmaci. Fino al 1992, il sangue non è stato testato per la presenza del virus HCV (epatite C). Pertanto, le persone che hanno ricevuto trasfusioni di sangue o sono state sottoposte a un intervento chirurgico al cuore prima del 1992 possono essere infette.

Con le trasfusioni di sangue, non solo il materiale biologico, ma anche gli strumenti medici scarsamente sterilizzati possono essere la causa dell'infezione. Questa via di trasmissione è possibile con qualsiasi somministrazione di farmaci per via endovenosa. Pertanto, la pratica di utilizzare siringhe monouso, aghi e cateteri è una garanzia della sicurezza di una procedura medica.

La crescita dei pazienti con epatite tra i giovani è dovuta al mancato rispetto delle norme sanitarie e igieniche per i tossicodipendenti che iniettano droghe per via endovenosa. Una persona può ammalarsi se usa siringhe o aghi usati da un tossicodipendente infetto per iniettare droghe. La causa dell'infezione a volte diventa una filtrazione non sterile di farmaci narcotici iniettati. Con la penetrazione di microrganismi patogeni direttamente nel sangue, la probabilità di infezione è del 100%.

Infezione di operatori sanitari

Alcune persone non sanno come ottenere l'epatite C e tollerano una pericolosa negligenza quando entrano in contatto con il sangue dei malati. Ci sono stati casi di infezione professionale con il virus HCV da parte di professionisti del settore medicale che hanno gestito incautamente lo strumento dopo aver iniettato un farmaco in una persona infetta.

I virus sono entrati nel flusso sanguigno dopo un'iniezione accidentale con una siringa usata. La lesione cutanea si è verificata nel momento in cui un medico ha cercato di piegare un ago o di metterlo un cappuccio. L'infezione a volte accade mentre si lavora con il materiale biologico di un paziente con epatite, se il guanto medico è strappato. La probabilità di sviluppare la malattia dopo un tale incidente è piccola. È del 5-10%.

Procedure mediche e cosmetiche

L'infezione da epatite C può verificarsi durante interventi chirurgici, procedure dentali, ginecologiche o cosmetiche, iniezione intramuscolare o sottocutanea, se sono stati utilizzati strumenti contaminati. Il virus può entrare nel sangue in caso di violazione dell'integrità della pelle o delle membrane mucose del soggetto, che è in contatto con il sangue del paziente.

Sebbene il virus dell'epatite C sia instabile nell'ambiente esterno, può esistere su strumenti fino a 4 giorni. Particolarmente pericolose sono le macchie di sangue essiccate. In essi, i microrganismi non muoiono più a lungo. A una temperatura di +60 ° C, i patogeni rimangono in vita per mezz'ora ea +100 ° C - 2 minuti. Possibile conservazione a lungo termine dell'attività patogena nei virus a basse temperature. Possono sopravvivere per 2 minuti in una soluzione alcolica al 95%. Pertanto, il trattamento di strumenti con composizioni contenenti alcol non è una garanzia di sicurezza: l'alcol evapora prima che i virus muoiano.

Il pericolo è rappresentato dalle procedure di piercing, manicure con spigoli, pedicure e tatuaggi, così come alcuni servizi nei saloni di parrucchiere, se eseguiti senza rispettare le regole per gli strumenti di elaborazione. La malattia può causare un taglio, un graffio o una puntura accidentale con una forbice che è stata usata dopo aver tagliato una persona infetta. Non prendere qualcun altro:

  • rasoi;
  • pinzette;
  • prodotti per la depilazione;
  • accessori per manicure.

Qualsiasi cosa che possa contenere un pezzo di sangue del paziente è un potenziale pericolo.

Esiste il rischio di penetrazione di microrganismi patogeni anche con manipolazioni minimamente invasive:

  • agopuntura;
  • massaggio con ago

Infezione a trasmissione sessuale

Il virus dell'HCV non si trova solo nel sangue di un paziente affetto da epatite C. Negli uomini è presente nello sperma e nelle donne nelle secrezioni mestruali e vaginali. Se sia possibile contrarre l'epatite a causa del contatto sessuale dipende dal sistema immunitario di una persona sana, inoltre, dalla gravità della malattia di una persona infetta. Se a un paziente viene diagnosticata una forma cronica della malattia, aumenta la probabilità di trasmettere virus al proprio partner sessuale.

Il rischio di infezione dopo il contatto sessuale con una persona ammalata è in media del 3-8%. Le persone che hanno un partner sessuale regolare e relazioni sessuali stabili hanno meno probabilità di sviluppare la malattia rispetto ai sostenitori della poligamia. I virus vengono trasmessi più raramente da coppie eterosessuali nel Nord Europa e in America. In Sud America, Africa e Sud-Est asiatico, i coniugi sono più spesso infetti l'uno dall'altro.

A rischio sono:

  • amanti delle relazioni sessuali con partner occasionali;
  • prostitute;
  • gli omosessuali;
  • persone con malattie veneree.

La massima probabilità di trasmissione del virus è osservata nelle persone che preferiscono il sesso estremo, causando lesioni alle mucose e alla pelle. Quando si utilizza un preservativo, il rischio di trasmissione di microrganismi patogeni si riduce a zero.

Determinare se un partner è contagioso è quasi impossibile nel suo aspetto. Se la malattia si verifica in forma cronica, i suoi sintomi possono essere assenti o apparire leggermente. La malattia cronica causa sintomi astenia-vegetativi, che possono essere dovuti a cause meno pericolose:

  • aumento della fatica;
  • leggera diminuzione dell'appetito;
  • debolezza immotivata;
  • cattivo umore

Anche quando l'epatite cronica esacerba, è solo nel 10-25% dei casi accompagnata dall'ingiallimento della pelle e della sclera, che è caratteristica delle malattie del fegato.

Trasmissione del virus attraverso la saliva

Poiché il virus dell'HCV è contenuto in una piccola quantità nella saliva, c'è il rischio di infezione quando si bacia il paziente. I virus possono penetrare nel corpo umano durante l'uso di piatti e posate appartenenti al paziente. La probabilità di tale sviluppo è estremamente bassa, poiché la concentrazione di agenti patogeni nella saliva è insignificante. Se una persona ha una forte immunità, il rischio di infezione è quasi pari a zero.

In questo modo, le persone che hanno le gengive che sanguinano o hanno malattie del cavo orale sono spesso infette. È pericoloso usare uno spazzolino da denti di una persona malata, anche se la mucosa della bocca è sana. Nel processo di lavarsi i denti, si può danneggiare accidentalmente e consentire ai virus di entrare nel corpo. Un lieve danno alla mucosa orale può essere un gateway per l'infezione.

Se una persona nasconde che gli è stata diagnosticata l'epatite C, è pericoloso per chi lo circonda. Parenti e parenti che sono costantemente in contatto con lui sono particolarmente vulnerabili. Se non sanno che stanno comunicando con una persona infetta, non prenderanno misure per proteggere la loro salute. Le particelle di saliva contenenti virus possono arrivare su uno spazzolino da denti di una persona sana se le sue setole vengono a contatto con le setole di un paziente.

Attualmente sono in corso ricerche per stabilire la possibilità di infezione umana attraverso le ghiandole salivari accoppiate situate nella bocca.

Infezione perinatale

Il virus HCV ha dimensioni minime. Può attraversare la barriera placentare e infettare il feto in via di sviluppo. Pertanto, vi è la possibilità di infettare un bambino durante lo sviluppo fetale se l'epatite C viene rilevata in una donna incinta.I virus possono colpire un bambino non solo durante la gravidanza, ma anche durante il parto. Il rischio di trasmissione a un bambino da una madre non infetta da HIV non supera il 5%. Maggiore è la concentrazione di virus nel siero di una donna, maggiore è la probabilità di infezione del bambino.

Se l'infezione da HIV si riscontra in una donna incinta, il rischio di infezione sale all'11-15%. Allo stesso tempo, il 3-5% dei bambini viene diagnosticato con la forma cronica della malattia e nell'8-10% - l'epatite acuta, che può essere curata prima del completo recupero. Se la terapia con interferone è stata prescritta a donne in gravidanza, la probabilità di infezione è ridotta al minimo possibile. Tuttavia, il trattamento non può eliminare completamente l'infezione.

I virus possono essere trasmessi al bambino durante l'epatite nella madre, sia durante il parto vaginale che durante il parto attraverso il taglio cesareo, quindi la presenza di infezione nel sangue di una donna incinta non è un'indicazione per questa operazione. Questo metodo di somministrazione può essere raccomandato per le donne che hanno un'alta concentrazione di virus nel siero del sangue (più di 106-107 copie in 1 ml).

Infezioni per l'allattamento al seno

Numerosi studi non hanno confermato la trasmissione dell'epatite C attraverso il latte materno al neonato. Sebbene alcuni ricercatori siano stati in grado di rilevare l'RNA del virus nel latte materno, le sue concentrazioni erano trascurabili. Le donne malate possono allattare i loro bambini, ma non dovrebbero permettere al bambino di entrare in contatto con il loro sangue. I capezzoli con crepe sulla superficie possono essere contagiosi, quindi se ci sono ferite sanguinanti sui capezzoli, l'alimentazione dovrebbe essere scartata. Se la pelle è danneggiata solo su un seno, puoi continuare a nutrire l'altro seno. Se entrambi i capezzoli sono colpiti, l'allattamento al seno deve essere scartato fino a quando la pelle è completamente restaurata.

Si raccomanda di interrompere l'allattamento al seno in caso di dolore ai capezzoli durante l'atto di succhiare. Possono indicare la presenza di micro-cellule attraverso le quali il sangue di una donna malata è in grado di entrare nel corpo del bambino. Per ridurre al minimo la probabilità che i virus raggiungano il bambino, è preferibile utilizzare i capezzoli speciali sin dal primo giorno.

Modalità domestica di trasmissione del virus

I virus HCV possono essere trasmessi in modo domestico se una persona infetta presenta lesioni o processi infiammatori nella pelle. La probabilità di tale infezione è estremamente bassa, poiché è necessario che una persona sana abbia anche danni alla pelle. Tuttavia, in alcuni casi i rischi aumentano.

L'infezione può verificarsi se una persona malata e in buona salute usa un asciugamano, un asciugamano, un pettine o delle scarpe. La superficie interna della scarpa ha un effetto meccanico sulla pelle dei piedi durante la deambulazione e provoca danni sia nella persona malata che nella persona sana. I virus possono entrare nel corpo nella vita di tutti i giorni attraverso aghi, forbici, coltelli o altri oggetti che spesso danneggiano la pelle umana.

Non utilizzare gioielli che potrebbero danneggiare la pelle di un parente o amico infetto. Alcuni cosmetici possono contenere particelle della saliva del paziente (rossetto, balsamo per le labbra). Una persona può essere infettata durante un combattimento con una portatrice del virus. L'infezione può entrare nel corpo attraverso abrasioni e ferite.

Ad oggi, non ci sono dati confermati sulla trasmissione del virus all'uomo da parte di insetti succhiatori di sangue o animali domestici. Si ritiene che il virus dell'epatite C non sia trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. Pertanto, durante una conversazione è impossibile essere infettati da un malato. Non è un paziente pericoloso che tossisce o starnutisce.

I metodi domestici di trasmissione portano a infezioni estremamente rare. Tuttavia, va tenuto presente che è incredibilmente difficile stabilire la causa esatta dell'infezione, poiché è difficile determinare anche la data approssimativa del danno. Il virus potrebbe non essere sentito per molto tempo. Anche con la penetrazione di virus nel corpo, la malattia non si sviluppa in tutti i casi. Il sistema immunitario del 10-15% delle persone si libera autonomamente di microrganismi patogeni. In questo caso, è impossibile escludere completamente la possibilità di riattivazione del virus

Come ridurre il rischio di infezione domestica

Se una persona sa di essere in contatto con il paziente e prende misure per proteggere la sua salute, il rischio di infezione sarà pari a zero.

Le persone a cui viene diagnosticata la malattia dovrebbero chiedere al loro medico di come l'epatite C da persona a persona viene trasmessa da persona a persona per proteggere i propri cari dall'infezione.

I pazienti con epatite C dovrebbero evitare danni alla pelle. Se compare una ferita o un'infiammazione, si deve immediatamente sigillare la zona della pelle danneggiata con del nastro adesivo. Puoi vestire una grande ferita con una medicazione impermeabile. I familiari devono trattare la pelle del paziente solo con guanti medicali.

Le superfici su cui il sangue potrebbe rimanere sono trattate con disinfettanti contenenti cloro. È necessario lavare tutte le cose del paziente ad una temperatura di + 60 ° C, specialmente quelle con macchie di sangue.

È consigliabile assegnare a una persona infetta un contenitore separato per conservare tutti i suoi effetti personali che rappresentano un potenziale pericolo per le persone sane:

  • pettini;
  • rasoi;
  • epilatori;
  • forbici;
  • strumenti per manicure.

Deve essere posizionato fuori dalla portata dei bambini. Ciò eviterà l'uso accidentale di oggetti infetti. Qualsiasi precauzione non sarebbe superflua. Quando viene diagnosticata l'epatite virale, non è possibile stabilire la causa dell'infezione nel 50% dei casi.

L'epatite è contagiosa per gli altri?

Tutto sui sintomi dell'epatite cronica

L'epatite cronica è una malattia caratterizzata da infiammazione e necrosi del parenchima epatico che dura per sei mesi o più. Nei casi più lievi, la malattia non progredisce o progredisce, ma lentamente. Per i casi gravi, l'aspetto cronico porta alla fibrosi e alla cirrosi epatica.

Si distinguono i seguenti tipi di questa malattia:

  • virale cronico;
  • autoimmune cronica;
  • tossico cronico;
  • cronico idiopatico.

Inoltre, l'epatite può svilupparsi con disturbi metabolici. Tutte le loro manifestazioni cliniche sono molto simili tra loro.

La cosiddetta epatite cronica persistente nella classificazione internazionale è caratterizzata come danno epatico non specifico, che ha una prognosi favorevole in seguito. Questo tipo di malattia può essere la fase inattiva di malattie epatiche più attive.

L'epatite cronica è contagiosa?

L'epatite B e C sono contagiose e vengono trasmesse a un'altra persona attraverso il sangue e i rapporti sessuali. Tossico e autoimmune per gli altri non sono pericolosi.

Epatite autoimmune cronica

Molto spesso la malattia si verifica nelle donne. Associata con ipergammaglobulinemia, antigeni del complesso principale di istocompatibilità e le seguenti sindromi autoimmuni: colite ulcerosa, tiroidite, sindrome di Sjogren. Allo stesso tempo, gli anticorpi sierici caratteristici di questa malattia sono determinati: anti-LKM, ANA, anticorpi per la muscolatura liscia, antigeni pancreatici ed epatici solubili del fegato. Anticorpi anti-mitocondriale e marcatori sierologici di virus epatotropici sono assenti.

In quanto tali, i veri fattori che innescano il processo autoimmune non sono ancora stati stabiliti. Questi includono fattori ambientali e agenti infettivi. In termini di manifestazioni sierologiche e cliniche, l'epatite autoimmune è eterogenea. A differenza delle specie virali, il trattamento con immunosoppressori e corticosteroidi dà un rapido effetto positivo.

Epatite integrativa cronica

Così come l'epatite cronica persistente e integrativa ha un decorso favorevole. Questo tipo di solito si verifica senza manifestazioni ovvie. In alcuni casi, alcuni pazienti lamentano debolezza, perdita di appetito, leggero dolore al fegato. Non è stato rilevato uno studio obiettivo in pazienti con cambiamenti significativi nella loro condizione. Ma c'è quasi sempre epatomegalia e in casi molto rari, splenomegalia minore. La milza non è ingrandita. Di solito, i parametri di laboratorio rimangono normali o al limite superiore della norma, il livello di alanina aminotransferasi non è aumentato o leggermente aumentato. Pertanto, i cambiamenti negli indici immunologici non sono disponibili.

Epatite cronica: cause

Fino ad ora, le cause dell'epatite autoimmune cronica non sono state completamente identificate. In base ai risultati degli studi clinici sul sangue, vengono rilevati autoanticorpi a diverse proteine ​​del fegato.

  • predisposizione genetica;
  • abuso di alcool (aspetto tossico);
  • farmaci lunghi (forma tossica) e altri.

I farmaci anti-tubercolosi sono principalmente farmaci provocatori. Inoltre, ci sono più di mille farmaci che possono causare l'epatite da farmaci. Il tempo dall'inizio del consumo di droga allo sviluppo di una specie medicinale varia da diversi giorni a diversi anni.

Epatite cronica: sintomi

I sintomi principali di un tipo cronico dipendono da quanto compromessa la funzionalità epatica. All'inizio della malattia, solo gli indicatori di laboratorio possono cambiare: aumento degli enzimi epatici (ALT, AST). Già negli stadi successivi, quando si verifica un'insufficienza epatica, vi è nausea, debolezza generale, pesantezza nell'ipocondrio destro, ingrossamento del fegato e ittero con prurito.

Diagnosi. Trattamento. prevenzione

Se si sospetta un danno epatico, il medico effettuerà un esame approfondito, determinando la dimensione del fegato e della milza con la palpazione dell'addome. Prima di visitare il medico, deve essere compilato un elenco di farmaci che il paziente ha assunto ultimamente. Successivamente, vengono condotti test clinici per l'individuazione dell'epatite virale, un completo esame del sangue biochimico e indicatori di funzionalità epatica (bilirubina, AST, ALT, Gamma GGT, proteine, fosfatasi alcalina, albumina, ecc.) E analisi degli autoanticorpi. Vengono eseguiti anche l'ecografia dell'intera cavità addominale, la biopsia epatica e in alcuni casi la tomografia computerizzata.

Il metodo di trattamento dipende dalla variante dell'epatite cronica. Nel corso del trattamento vengono utilizzati interferoni alfa, citostatici, glucocorticosteroidi, viene eseguita una terapia sintomatica. Per quanto riguarda il tipo autoimmune, il trattamento richiede una terapia ormonale e citostatica. Nei casi più gravi, anche il trapianto di fegato.

Nel trattamento di specie tossiche, l'obiettivo principale è eliminare gli effetti di fattori tossici. Il fegato stesso è un organo unico, in quanto è in grado di ripristinare la sua funzione anche dopo lesioni relativamente gravi. A questo proposito, la cessazione dell'esposizione ad agenti tossici in concomitanza con il ricevimento di epatoprotettori, spesso consente di curare il paziente.

La prevenzione viene effettuata solo sotto controllo medico. I suoi modi principali sono l'aderenza alla dieta e alla dieta, oltre a bere acque minerali riscaldate, come Yessentuki-4, Smirnovskaya, Slavyanovskaya, ecc.). I corsi si ripetono 2 volte all'anno. Per scopi profilattici, usano preparati colagoghi, epatoprotettori, enterosorbenti e cure sanitarie.

Ad oggi, è stata sviluppata la prevenzione dell'epatite B. Un vaccino contro l'epatite C e D non è stato ancora creato. La prevenzione dell'epatite da farmaci e tossici è conforme alle regole generali di conservazione dei veleni epatotropici e alla nomina dei farmaci, data la loro farmacocinetica. La prevenzione dell'epatite autoimmune non è stata ancora sviluppata.

Come si può ottenere l'epatite B?

Epatite B # 8212; È un'infezione del fegato causata da un virus. Come si può ottenere l'epatite B, è possibile con la chirurgia, il trattamento dentale? Queste domande interessano molti. Molto spesso l'epatite B è infetta da giovani di età compresa tra 20 e 40 anni, ma la malattia può colpire sia i bambini che gli anziani. Hanno la malattia è più difficile.

Modi per ottenere l'epatite B

La fonte di infezione è sempre rappresentata da pazienti con epatite acuta o cronica e portatori di virus. L'infezione si verifica prevalentemente attraverso il sangue, e con questo scopo una piccola parte di esso. Il virus dell'epatite B è molto persistente e persiste nell'ambiente (ad esempio, in una goccia di sangue essiccata) per 7 giorni. Puoi infettarti quando usi set per manicure comuni, macchine per la rasatura, siringhe non sterili. Il virus può entrare nel corpo di una persona sana durante l'agopuntura, il tatuaggio, durante varie procedure mediche in caso di utilizzo di strumenti elaborati male.

Il virus può arrivare da madre a figlio durante il parto, il rischio aumenta se la donna ha avuto una malattia negli ultimi mesi di gravidanza. In questo caso, la trasmissione del virus attraverso il latte materno è impossibile. Si può essere infettati mediante trasfusione di sangue di donatore infetto, quindi ora tutto il sangue prima che la procedura sia sottoposta ad uno studio approfondito per la presenza del virus dell'epatite.

Il virus viene trasmesso non solo attraverso il sangue, ma anche attraverso altri fluidi biologici: la saliva, lo sperma. Quindi, se uno dei partner è malato di epatite, il rischio di essere infetto da un altro sarà approssimativamente del 30-40%. Il virus non penetra nella pelle intatta e nelle mucose. A questo proposito, non bisogna temere l'infezione con mezzi domestici (per esempio, attraverso piatti, cibo e asciugamani). I pazienti con epatite B non hanno bisogno di isolamento, in quanto non sono pericolosi per gli altri.

Il rischio di contrarre l'epatite B è aumentato da persone vittime di abusi sessuali, tossicodipendenti e omosessuali. I gruppi ad alto rischio includono professionisti medici (in particolare tecnici di laboratorio, chirurghi), pazienti che, per qualsiasi motivo, richiedono frequenti trasfusioni di sangue e pazienti in emodialisi (rene artificiale). Questo può includere gli sposi dei pazienti.

Sintomi dell'epatite B.

Lo sviluppo della malattia ha luogo in diversi periodi. Immediatamente dopo che il virus entra nel corpo, inizia un periodo di incubazione (nascosto). La sua durata va da 50 giorni a sei mesi, ma può essere ridotta a 30 giorni. In questo momento, il virus si moltiplica e si adatta al corpo. La persona non sa ancora della sua malattia, ma è già contagioso e pericoloso. In questa fase, non ci sono praticamente sintomi della malattia. La debolezza generale e la sonnolenza possono disturbare, di solito è associata a superlavoro e ipovitaminosi, non vanno dal medico.

Segue quindi un periodo di manifestazioni cliniche dettagliate. Di regola, in un primo momento, l'epatite è simile all'influenza o al raffreddore: la temperatura corporea aumenta, i dolori muscolari, il mal di testa, la nausea. La diagnosi in questo momento è difficile e raramente viene fatta la diagnosi corretta. Solo pochi giorni dopo compare la colorazione itterica della pelle e delle mucose, la sclera ingiallisce, la pelle secca e il prurito della pelle grave si uniscono. Nei casi più gravi, ci possono essere sangue dal naso, lividi sul corpo e gengive sanguinanti.

I pazienti notano la colorazione delle urine in un colore scuro e lo scolorimento delle feci. Ci sono dolori e pesantezza nell'ipocondrio destro, dolori alle articolazioni. L'appetito diminuisce bruscamente. Dopo l'ittero, la condizione dei pazienti migliora significativamente, la temperatura scende ai valori normali. Nello studio del sangue, rileva specifici marcatori di epatite B, livelli elevati di bilirubina e altri campioni di fegato. Nel 90% dei casi, la malattia dura per diverse settimane e poi arriva la guarigione. Raramente, forme fulminee di epatite, in cui si verifica la morte delle cellule epatiche, sono molto rapidamente fatali. Ciò accade con una combinazione di epatite B ed epatite C o D (forma mista).

Nei pazienti con immunità indebolita nel caso di epatite anterterica, la malattia può diventare cronica. Ciò si verifica nel 10% di tutti i casi. Nell'epatite cronica, il dolore e la pesantezza nell'ipocondrio destro sono preoccupanti, ci sono manifestazioni dispeptiche: nausea, eruttazione e sensazione di gonfiore. Caratterizzato da debolezza generale e prestazioni ridotte. Le cellule epatiche si estinguono gradualmente e vengono sostituite dal tessuto connettivo.

Diagnosi e trattamento dell'epatite B

La diagnosi non può essere fatta solo sulla base di manifestazioni cliniche, in quanto sono caratteristiche di molte altre malattie. Attualmente, ci sono test rapidi per rilevare l'epatite B. Per lo studio prende il sangue da un dito, il risultato diventa noto dopo 15 minuti. Ma questo metodo è adatto solo per la pre-diagnosi. Per una corretta e completa diagnosi, il sangue viene testato per la presenza di marcatori di epatite B in laboratori speciali.

Se viene rilevata una forma acuta della malattia, il suo trattamento viene eseguito in ospedale con un profilo infettivo. L'obiettivo della terapia è # 8212; riduzione della tossicità corporea e supporto epatico.

Una dieta rigorosa con restrizione di piatti grassi, speziati, fritti e affumicati è obbligatoria per tutti i pazienti. Tutto il cibo viene cotto solo al vapore o preparato, l'alcol deve essere escluso, compresa la birra.

Se viene rilevata l'epatite B cronica, vengono prescritti farmaci antivirali speciali. La durata del trattamento è individuale (da sei mesi a diversi anni).

L'epatite B non è attualmente completamente guarita.

Ma il trattamento può rallentare in modo significativo la riproduzione dei virus e la progressione della malattia. In assenza di un trattamento adeguato, l'epatite B cronica si trasforma inevitabilmente in cirrosi o cancro del fegato.

Misure di prevenzione della malattia

La principale misura preventiva per l'epatite B è # 8212; Questa vaccinazione, che viene effettuata immediatamente dopo la nascita del bambino e quindi sul calendario di vaccinazione.

L'immunizzazione ha ridotto significativamente l'incidenza tra i bambini e gli adolescenti, l'immunità all'epatite B dura 20 anni o più. La vaccinazione è raccomandata per le persone a rischio, specialmente per coloro che lavorano con il sangue.

Per non ammalarsi di epatite B, è necessario utilizzare solo prodotti per la cura della persona (set per manicure, spazzolini da denti, accessori per la rasatura), seguire le regole dell'igiene personale e trattare il microtrauma nel tempo. Non puoi dare ad amici o amici di indossare i loro gioielli (specialmente gli orecchini). Per prevenire la trasmissione sessuale di infezione si consiglia l'uso del preservativo per connessioni casuali.

Se qualcuno di un membro della famiglia è malato di epatite B, tutti gli altri devono essere esaminati e, se necessario, essere vaccinati (il medico delle malattie infettive o l'epatologo prende questa decisione).

Sebbene l'epatite B non sia trasmessa attraverso il contatto familiare, il rischio di infezione è ancora in aumento. Il rispetto di queste semplici misure preventive eviterà l'infezione e manterrà la loro salute.

L'epatite C è contagiosa per gli altri?

L'epatite C è un'infezione del fegato causata da un virus chiamato HCV. La malattia è rappresentata da due forme: acuta e cronica. Nel 70% delle persone la malattia è protratta e asintomatica. Senza un adeguato trattamento, il danno virale al fegato provoca lo sviluppo di cirrosi e cancro.

Metodi di trasmissione dell'agente causale dell'epatite virale C

In generale, l'infezione si diffonde attraverso il sangue. L'infezione da virus si verifica in tali condizioni:

  • Trasfusione di sangue donatore. Il rischio di sviluppare la malattia aumenta molte volte nei pazienti che necessitano di dialisi.
  • Riutilizzare siringhe e aghi.
  • Inosservanza delle norme di sterilizzazione degli strumenti di perforazione e taglio nelle istituzioni mediche, nelle unghie.
  • Trasmissione di danno epatico virale da una donna incinta a un bambino.

Molte persone hanno una domanda: "Un paziente con diagnosi di epatite C è contagioso per gli altri?". In rari casi, la trasmissione viene osservata quando:

  • Contatto sessuale
  • Scambio di articoli per l'igiene personale che vengono a contatto con il sangue del vettore del virus (rasoi e spazzolini da denti).

Gruppi di rischio

Le seguenti categorie della popolazione sono soggette a danno epatico virale:

  • Le persone che si iniettano droghe.
  • Donatore di sangue e pazienti con insufficienza renale cronica sottoposti a dialisi.
  • Operatori sanitari che si sono infortunati accidentalmente con strumenti chirurgici.
  • Pazienti con infezione da HIV
  • Bambini nati da madri con un'infezione virale.

Cosa è pericoloso per l'epatite C per gli altri?

Nella maggior parte dei casi, la penetrazione del virus VHC nel corpo termina con lo sviluppo dell'epatite. Il periodo di incubazione dura da 10 a 200 giorni. Dopo 6 mesi, la malattia è considerata una patologia cronica e richiede un trattamento specifico complesso.

Le principali complicanze dell'epatite C:

  • Cirrosi epatica. che rappresenta un cambiamento cronico nella struttura del tessuto epatico. La malattia è accompagnata da cicatrici e disfunzione d'organo.
  • Carcinoma epatocellulare. Un tumore canceroso deriva dalla trasformazione maligna degli epatociti (cellule epatiche) colpite dal virus VHC.

Misure preventive

Il metodo principale per diffondere l'infezione è il contatto con il sangue. Le particelle virali nell'ambiente rimangono vitali per tre settimane. A questo proposito, i medici raccomandano di aderire alle seguenti regole di prevenzione:

  • Trasfuso testato sangue testato per tutti i tipi di agenti patogeni infettivi.
  • Prestare particolare attenzione quando si lavora con strumenti chirurgici che potrebbero essere in contatto con il virus.
  • Seguire le regole dell'igiene personale.
  • Durante il rapporto sessuale usare i preservativi.
  • Controlla la disinfezione degli strumenti nel salone del chiodo.
  • Periodicamente sottoposti a test di laboratorio per l'epatite virale C e B.

Cos'è l'epatite C terribile? È pericoloso per gli altri?

Tra le malattie virali, l'epatite C è una delle patologie più pericolose. Questa infezione virale infetta il fegato e gradualmente lo distrugge. Cosa è pericoloso per l'epatite C? Il decorso latente della malattia porta allo sviluppo di un processo infiammatorio cronico nei tessuti del fegato. Questo complica la diagnosi tempestiva e complica il trattamento.

Ma il più grande pericolo di epatite C è un'alta probabilità di sviluppare cirrosi e cancro del fegato.

Caratteristica della malattia

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, pubblicata nel 2016, il virus dell'epatite C (HCV o infezione sistemica da HCV) è considerato una pandemia. Il virus ha contagiato circa 150 milioni di persone in tutto il mondo e il tasso di mortalità annua è di circa 670 mila persone.

Lo sviluppo e le caratteristiche del virus

Una volta nel corpo, l'HCV si diffonde attraverso il flusso sanguigno e invade le cellule del fegato che mutano. Il sistema immunitario identifica i propri epatociti come dannosi e li distrugge.

L'epatite C ha un periodo di incubazione che può durare da 2 settimane a diversi mesi. Poi arriva la fase acuta in cui il sistema immunitario cerca di combattere il virus. Ma il corpo stesso raramente riesce a farcela. Dopo la fase acuta si verifica il decorso cronico della malattia.

La malattia è pericolosa perché è quasi impossibile riconoscerla in una fase precoce. I segni di esso appaiono allo stadio di infiammazione cronica.

I pazienti infetti da infezione sistemica da HCV hanno le seguenti caratteristiche:

  • stanchezza cronica;
  • ittero;
  • disturbi dispeptici;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • decolorazione di urina e feci.

La particolarità di VSG è che il virus, catturando nuove cellule epatiche, muta costantemente. Il sistema immunitario non ha il tempo di rispondere ai cambiamenti in modo tempestivo con un'adeguata produzione di anticorpi. Di conseguenza, le cellule infette si moltiplicano più velocemente dei linfociti T e si verifica un danno su larga scala del fegato.

L'epatite C è chiamata "sweet killer" a causa del corso latente della patologia.

L'epatite C è la più pericolosa dell'epatite, perché è difficile da curare e in alcuni casi il trattamento non è possibile. Inoltre, il pericolo di questa patologia infettiva è che non esiste un vaccino per questo. Una persona che ha recuperato dall'HCV ed è completamente guarita non acquisisce immunità ed è suscettibile di reinfezione.

Modi d'infezione e pericolo per gli altri

Esistono diversi modi di infezione dal virus dell'epatite C. Viene trasmessa, attraverso il contatto diretto con il sangue infetto, con:

  • trasfusione;
  • utilizzando uno strumento non sterile per procedure mediche o cosmetiche;
  • iniezione di droga.

L'infezione può anche essere trasmessa attraverso il contatto sessuale attraverso contatti sessuali non protetti. Anche a rischio sono i bambini che possono essere infetti durante il periodo fetale in presenza del virus nella madre.

I vettori di virus possono rappresentare una potenziale minaccia per gli altri se la malattia non viene diagnosticata.

L'epatite C è contagiosa nel contatto quotidiano? L'infezione da HCV può costituire una minaccia se si violano le regole per l'utilizzo di oggetti personali. L'epatite C può essere fonte di pericolo nell'ambiente circostante o nella propria famiglia solo se non si segue l'igiene personale.

L'infezione è possibile se si usano oggetti personali di una persona malata con tracce del suo sangue (spazzolino da denti, rasoio).

Con contatto tattile, come abbracci, baci, strette di mano, toccare la pelle, l'epatite C non viene trasmessa.

Pericolo di epatite C per il paziente

L'epatite virale è una malattia complessa con complicanze multiple e trattamento difficile. Nella maggior parte dei casi, l'HCV viene diagnosticata quando la malattia è già cronica. Nella fase di cronicizzazione del processo infiammatorio causato dall'epatite C, il fegato è soggetto a molti cambiamenti patologici.

L'epatite C ha diversi genotipi, di cui i genotipi 1b e 3a sono più pericolosi di altri.

gepatozy

Il danno epatico primario nell'infezione da HCV è una varietà di epatiti (steatosi, fibrosi). Come conseguenza dell'infiammazione del parenchima e della morte massiccia degli epatociti, il tessuto epatico è parzialmente sostituito dal tessuto connettivo grasso. La funzionalità del fegato è ridotta, il che influisce negativamente su tutti i sistemi dipendenti del corpo. Gli epatosi sono i precursori della cirrosi epatica.

cirrosi

Lo stadio finale della fibrosi causato dalla forma virale dell'epatite è la cirrosi epatica, che è una malattia incurabile.

Il corso di cirrosi è complicato da tali manifestazioni cliniche come:

  1. Cambiamenti nella struttura della maggior parte del fegato. I tessuti parenchimali sani sono sostituiti dal grasso.
  2. Vene varicose e gastriche. I tessuti alterati reprimono le vene, impedendo il normale flusso sanguigno. Anche il tessuto delle pareti delle vene e dei vasi sanguigni viene modificato.
  3. Ascite. I cambiamenti nei vasi sanguigni del fegato portano alla trombosi della vena porta, che causa un alterato flusso sanguigno e provoca un accumulo di liquido nella cavità addominale.

Tutte le manifestazioni cirrotiche sono pericolose per la vita, in quanto possono causare emorragie interne, avvelenamento tossico di tutto il corpo, insufficienza epatica ed encefalopatia epatica. Tutte queste conseguenze sono piene di morte.

Cancro al fegato

Tale conseguenza dell'epatite C, come carcinoma epatocellulare, è particolarmente pericolosa. Questo è un tipo di cancro del fegato che si sviluppa nel 3% dei pazienti con questa forma di epatite. Il carcinoma è caratterizzato da una rapida crescita con ampie metastasi agli organi adiacenti. Molto spesso le metastasi penetrano nel diaframma e nei polmoni.

Il trattamento del cancro del fegato è possibile solo nelle prime fasi. Per fare ciò, applicare la resezione parziale, la chemioterapia, l'esposizione alle radiazioni o il trapianto di fegato.

Oltre alle patologie epatiche, l'infezione da HCV è accompagnata da manifestazioni extraepatiche. L'epatite C colpisce i nervi periferici, può causare vasculite crioglobulinemica (distruzione dei vasi sanguigni) e glomerulonefrite (danno ai tubuli renali). L'infezione è anche pericolosa per i sistemi digestivo, endocrino e riproduttivo.

Una delle possibili conseguenze dell'epatite C può essere un linfoma a cellule B maligno.

Trattamento e prevenzione

L'epatite C può essere curata solo nelle fasi iniziali. Nel suo trattamento viene utilizzata la terapia combinata con farmaci antivirali (Ribavirina) e interferone. Ma, più moderno ed efficace, sono i DAA o la terapia antivirale diretta con l'uso di farmaci di azione diretta (Daclatasvir, Narlaprevir), senza l'aggiunta di interferoni.

Nella fase di scompenso, con un decorso cronico della malattia, è necessario un trattamento complesso. La terapia è mirata sia a fermare l'agente eziologico della malattia, sia a trattare le malattie secondarie provocate dal virus.

Le misure preventive che impediscono il verificarsi di patologie o riducono al minimo le sue conseguenze sono le seguenti:

  • le procedure invasive dovrebbero essere eseguite solo con uno strumento sterile;
  • conformità ai requisiti di igiene;
  • prevenzione del sesso non protetto.

Cosa minaccia HCV in assenza di trattamento tempestivo? In questo caso, gli effetti dell'epatite si sviluppano molto rapidamente e portano alla morte del paziente.

prospettiva

La prognosi favorevole per la vita dei pazienti con il virus dell'epatite C può essere solo se il trattamento tempestivo viene eseguito in conformità con tutti i requisiti del medico curante. Nella fase del decorso cronico della malattia, il trattamento di supporto profilattico, la dieta, il rifiuto di cattive abitudini permettono ai pazienti di condurre una vita piena.

L'alto costo del trattamento è un ostacolo alla guarigione per un numero elevato di casi. La mancanza di cure mediche e l'ignoranza delle prescrizioni del medico non lasciano dubbi sull'esito sfavorevole della malattia.

L'epatite C è contagiosa per gli altri?

L'epatite C è una malattia virale. Per lungo tempo, un'infezione può essere asintomatica e causare cirrosi e cancro al fegato. L'epatite C è contagiosa per gli altri? Sì, è un'infezione trasmessa da una persona malata a una persona sana.

Modi di trasmissione

L'epatite C è un'infezione antropootica, cioè solo una persona può essere la fonte di infezione, ci sono i seguenti modi di diffondere l'infezione:

  • emocontatto, questa è la base della trasmissione dell'HCV (con trasfusioni di sangue, usando comuni siringhe, rasoi, forbici, spazzolini da denti, strumenti chirurgici, dentali, cosmetici poco sterilizzati, l'infezione è possibile non solo attraverso sangue fresco, ma anche essiccato);
  • rapporti sessuali;
  • dalla madre al feto, durante (l'infezione è possibile durante il parto, quando il sangue di una donna è in contatto con il sangue di un neonato, l'infezione intrauterina è possibile solo se c'è una violazione dell'integrità della placenta).

Il virus non viene trasmesso da aerosol e contatto familiare, attraverso una stretta di mano, baci, naturalmente, se l'integrità delle mucose e della pelle non si rompe, cioè non c'è contatto di sangue infetto con sani.

Cosa è pericoloso per l'epatite C per gli altri?

Potrebbe essere asintomatico per un lungo periodo e una persona potrebbe non sospettare di essere infetto e continuare a condurre il suo solito modo di vivere contagiando gli altri. Pertanto, è importante osservare misure preventive che riducono il rischio di infezione.

Prevenzione delle malattie

Per ridurre il rischio di infezione è necessario seguire una serie di regole:

  • rifiuti di iniettare droghe, se questo non funziona, allora non puoi usare siringhe comuni;
  • non usare oggetti che potrebbero avere sangue infetto (forbici, rasoi, spazzolini da denti);
  • in caso di rapporti sessuali casuali usare i preservativi;
  • usare cautela in ogni contatto con il sangue;
  • assicurarsi che tutti gli strumenti medici monouso siano aperti di fronte a voi;
  • fare tatuaggi, piercing, manicure, pedicure in un salone di bellezza sicuro.

È necessario donare regolarmente sangue per determinare il virus nel sangue. Oggi l'epatite C non appartiene a malattie incurabili e la terapia iniziata aiuta ad evitare gravi complicazioni.

La vita con l'epatite C

Se una persona sa di essere infettata dall'epatite C, deve prendere misure che contribuiscano a ridurre il rischio di infezione per gli altri:

  • vale la pena di dire ai membri della famiglia in dettaglio le modalità di trasmissione, dovrebbero chiaramente sapere come proteggersi dalla malattia;
  • utilizzare un rasoio individuale, uno spazzolino da denti, delle forbici, conservarli separatamente, in un luogo dove i bambini non possano raggiungerli;
  • maneggiare con cura gli attrezzi dove può essere il sangue;
  • Prima dell'intimità, informa il tuo partner che sei infetto dal virus dell'epatite C, usa il preservativo in caso di contatto sessuale.

Il rispetto di queste regole contribuirà a ridurre il rischio di infezione di altri intorno a una malattia pericolosa.

L'epatite è contagiosa per gli altri?

Sono lieto di darti il ​​benvenuto, cari lettori! Una malattia come l'epatite induce le persone a temere. Dopotutto, la sua manifestazione per molti potrebbe essere solo una sorpresa. Ogni anno vi è una dinamica di crescita di diversi tipi di epatite e spesso in uno stadio iniziale sono asintomatici. Pertanto, sorge la domanda: l'epatite è contagiosa per gli altri e come possono essere infettati?

Cos'è l'epatite e come è pericoloso?

L'epatite è una malattia infiammatoria del tessuto epatico più spesso causata da un'infezione virale.

Attualmente sono stati stabiliti sette tipi di epatite virale: A, B, C, D, E, F e G. A seconda del tipo, possono verificarsi in entrambe le forme acute e croniche.

Tipico per le malattie virali acute è la forma itterica, ma spesso è un po 'pronunciato e passa inosservato dal paziente. Nel corso del tempo, la persona si riprende completamente, ma in alcuni casi la malattia può diventare cronica.

La forma cronica di epatite è abbastanza insidiosa e per molti anni quasi asintomatica, distruggendo gradualmente le cellule del fegato.

Spesso una persona viene a conoscenza di questa malattia durante gli esami casuali, ad esempio durante l'esame clinico e gli esami preventivi.

Il fegato ha la capacità di ripristinare (rigenerare) il tessuto distrutto. Con un lungo decorso di malattie croniche, le cellule epatiche vengono sostituite da tessuto connettivo e si formano cicatrici. Il processo di cicatrizzazione si chiama fibrosi e quando l'intero fegato è coperto da tessuto connettivo fibroso, la cirrosi inizia a progredire.

Con la cirrosi epatica, c'è il maggior rischio di sviluppare un cancro al fegato.

Come si può avere l'epatite A ed E?

Il virus dell'epatite A, entrando nel corpo umano, entra nell'intestino, viene assorbito nel sangue e quindi invade le cellule del fegato. C'è un processo infiammatorio, ma senza danni fondamentali al fegato. Inoltre, non ha una forma cronica.

La malattia è commessa da persone che sono già state infettate dal virus.

Questo succede come segue:

  • sul sentiero alimentare (fecale-orale) attraverso le mani sporche (leccare le dita, mangiare, ecc.);
  • sul corso d'acqua in caso di ingestione inquinata da acqua delle feci infette (ad esempio, in corpi idrici aperti);
  • bevendo frutta e verdura non sufficientemente lavate.

La contaminazione fecale-orale si verifica principalmente a causa della non conformità con le norme e le norme sanitarie e igieniche.

Come l'epatite A, è anche possibile contrarre l'epatite virale E lungo la via oro-fecale. Si verifica principalmente in aree con scarsa disponibilità di acqua e con qualità dell'acqua insoddisfacente.

Come si ottiene l'epatite B, C e D?

Il pericolo di queste malattie è che dopo l'invasione dei virus nel fegato, distruggono le sue cellule.

Molto spesso, nella fase iniziale, la malattia non si manifesta e la persona può sentirsi abbastanza in salute e il processo di infezione interna è già in corso. Quando le persone lo scoprono in un sondaggio casuale, quindi, di norma, i medici determinano la forma di perdita già cronica. Il paziente non può nemmeno suggerire come e in quali circostanze questo potrebbe accadere.

L'infezione da epatite B e C viene trasmessa da una persona infetta ad una sana principalmente attraverso il sangue.

L'epatite D non è una malattia indipendente, ma se si verifica contemporaneamente con l'agente patogeno dell'epatite B, si sviluppa una forma molto grave della malattia, che spesso porta alla cirrosi epatica. Ma è estremamente raro e viene trasmesso come pure virus dell'epatite B e C, cioè attraverso il sangue.

Tutti possono essere a rischio nei seguenti casi:

  • con trasfusioni di sangue;
  • durante l'emodialisi;
  • durante l'intervento medico utilizzando strumenti insufficientemente sterili (ad esempio, nella fornitura di servizi dentistici e durante operazioni chirurgiche);
  • quando si tatuano;
  • durante una manicure nei saloni di bellezza;
  • con aggiunta di siringhe;
  • da un bambino con madri dell'epatite durante il parto;
  • durante il sesso non protetto e promiscuo (il virus è contenuto non solo nel sangue, ma anche nello sperma);

In termini domestici, una persona con epatite B, C e D è abbastanza sicura, solo è necessario seguire le regole di base: non usare lo spazzolino da denti di qualcun altro, accessori per manicure, lame, rasoi.

Con l'integrità della pelle e delle mucose, questi virus non penetrano nel corpo e non vengono trasmessi:

  • con abbracci;
  • quando si bacia;
  • quando si stringono le mani;
  • attraverso il latte materno.
  • attraverso un asciugamano, vestiti;
  • attraverso cibo, elettrodomestici e utensili.

L'epatite è contagiosa per gli altri? Certo, sì. L'epatite virale di tutti i tipi ha una resistenza significativa nell'ambiente e un'alta suscettibilità, quindi è necessario monitorare la loro salute.