Epatite virale cronica (B18)

Diete

Epatite B (virale) NOS

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione (ICD-11) è pianificato dall'OMS in 2017 2018.

Codifica dell'epatite cronica C nell'ICD

L'epatite C virale (epatite C) è una malattia infettiva che colpisce soprattutto il tessuto epatico e altri organi, come la ghiandola tiroidea e il midollo osseo. Le caratteristiche specifiche della malattia sono caratterizzate dal codice di epatite C cronico ICD 10.

È nella categoria dell'epatite B15-B19. Il codice per il concetto generale di malattia del fegato in forma cronica secondo i documenti della classificazione internazionale delle malattie assomiglia a B18, e l'epatite C cronica, a sua volta, è sotto il codice B18.2.

Un virus che è entrato nel corpo umano è in esso da molto tempo e potrebbe non manifestarsi in alcun modo, ma il fatto è che è un percorso così cronico che è dannoso, poiché il tempo mancante può portare a processi irreversibili nel fegato.

Il virus uccide le cellule del tessuto epatico e al loro posto compaiono il tessuto connettivo e i composti fibrosi, che porteranno ulteriormente alla cirrosi o al cancro di un organo vitale.

Modi di infezione

L'infezione da epatite C virale avviene per via parenterale, strumentale, sessuale e da madre a figlio. Nei protocolli locali, il codice dell'epatite C ha una descrizione dei fattori più comuni:

  • trasfusione di sangue dal donatore al ricevente;
  • l'uso ripetuto di un ago monouso per somministrare iniezioni a persone diverse è considerato la via di infezione più comune;
  • contatto sessuale;
  • durante la gravidanza, il feto può essere infettato solo nel caso di una forma acuta della malattia nella madre;
  • le unghie e i saloni di parrucchiere sono una minaccia di infezione se non vengono rispettate tutte le regole asettiche, antisettiche e di sterilizzazione.

Il 40% dei casi di infezione nella pratica moderna sono ancora sconosciuti.

Sintomi caratteristici

Alcuni sintomi possono apparire, ma la loro incostanza e confusione non causano la maggior parte delle persone l'ansia e la necessità di vedere un medico.

I reclami soggettivi possono essere i seguenti:

  • nausea ricorrente;
  • muscoli e articolazioni doloranti;
  • diminuzione dell'appetito;
  • instabilità delle feci;
  • stati apatici;
  • dolore nella regione epigastrica.

A differenza della forma acuta della malattia, il decorso cronico è abbastanza difficile da determinare senza un'analisi specifica per i marcatori dell'epatite. Di solito, la rilevazione di un agente progressivo si verifica quando un organismo viene esaminato casualmente per una patologia completamente diversa.

L'epatite C nell'ICD 10 ha il codice B18.2, che determina i tipi di misure diagnostiche e l'uso del trattamento standard, che è la nomina della terapia antivirale. Per il trattamento mirato di questa patologia, gli specialisti usano i seguenti metodi diagnostici: analisi del sangue biochimica per AST, ALT, bilirubina e proteine, emocromo completo, ecografia degli organi addominali, analisi del sangue per la presenza di anticorpi al virus, biopsia epatica.

Il trattamento della forma acuta della malattia in un istituto medico viene effettuato da uno specialista di malattie infettive, mentre un gastroenterologo o un epatologo si occupa di patologia cronica.

Il corso del trattamento in entrambi i casi dura almeno 21 giorni.

Salva il link o condividi informazioni utili nel social. networking

Classificazione dell'ICD-10 dell'epatite - codici di malattia

Tipicamente, l'epatite (codice per l'ICD-10 dipende dall'agente patogeno ed è classificata nell'intervallo di B15-B19), che è una malattia epatica infiammatoria polietiologica, è di origine virale. Oggi l'epatite virale occupa il primo posto nella struttura delle patologie di questo organo. Gli epatologi infettanti trattano questa malattia.

Eziologia dell'epatite

La classificazione della malattia è complessa. L'epatite è divisa in 2 grandi gruppi in base al fattore eziologico. Queste sono patologie non virali e virali. La forma acuta include diverse opzioni cliniche con cause diverse.

In pratica, si distinguono i seguenti tipi di malattia non virale:

  1. Il carattere necrotico infiammatorio ha un danno epatico progressivo nella variante autoimmune, cioè se si sviluppa un'epatite autoimmune. La propria immunità distrugge il fegato.
  2. A causa dell'irradiazione prolungata a dosi superiori a 300-500 rad nell'arco di 3-4 mesi, si sviluppa una variante di radiazione dell'infiammazione del tessuto epatico.
  3. Spesso si ha necrosi con epatite tossica (codice ICD-10 K71). Il tipo colestatico è associato ai problemi del ritiro della bile - una grave malattia del fegato.
  4. L'epatite non specificata è determinata nella struttura di questa patologia. Tale malattia si sviluppa inosservata. Questa è una malattia che non si è evoluta in cirrosi epatica. Inoltre non completa entro 6 mesi.
  5. Sullo sfondo delle malattie infettive, le patologie gastrointestinali sviluppano un danno alle cellule del fegato di natura infiammatoria e distrofica. Questa è un'epatite reattiva (codice ICD K75.2).
  6. Tossico o ittero è diviso in forma medicinale o alcolica, che si verifica a seguito dell'abuso di bevande o droghe dannose. Si sviluppa epatite farmacologica o alcolica (codice ICD-10 K70.1).
  7. Una malattia di eziologia sconosciuta è considerata un'epatite criptogenetica. Questo processo infiammatorio è localizzato e progredisce rapidamente nel fegato.
  8. La conseguenza dell'infezione con la sifilide, la leptospirosi è l'infiammazione batterica del tessuto epatico.

Malattie virali

Diversi tipi di parassiti intracellulari più piccoli nel corpo causano una versione virale della patologia. Tutti i tipi di agenti patogeni provocano gravi infiammazioni del fegato. Attualmente, gli scienziati che hanno condotto la ricerca, hanno trovato 7 varietà di virus dell'epatite. I nomi delle lettere sono stati assegnati a tali forme di malattia del fegato: A, B, C, D, E, F e G. Negli ultimi anni sono state scoperte anche lesioni come TTV. Ciascuna delle lettere determina la malattia specifica e l'agente patogeno specifico.

Al momento, l'eziologia di ciascuno di questi agenti patogeni viene studiata in dettaglio. In ogni tipo di malattia sono stati trovati genotipi - sottospecie di virus. Ognuno ha le sue caratteristiche distintive.

Il vettore del virus o la persona malata è la fonte della malattia. La penetrazione del parassita nel sangue di una persona sana è la principale via di infezione, ma non è considerata l'unica. Per questo motivo, i percorsi di trasmissione delle patologie virali vengono esaminati dagli scienziati moderni. Il periodo di incubazione della malattia può durare fino a 4 settimane.

I virus A ed E sono i meno pericolosi. Tali agenti infettivi sono trasmessi attraverso cibo e cibo contaminati, mani sporche. Un mese o mezzo è il periodo di cura per questi tipi di ittero. I più pericolosi sono i virus B e C. Questi agenti patogeni insidiosi dell'ittero sono trasmessi sessualmente, ma più spesso attraverso il sangue.

Ciò porta allo sviluppo di un'epatite B cronica grave (codice ICD-10 V18.1). L'ittero C di origine virale (CVHS) è spesso asintomatico fino a 15 anni. Il processo distruttivo si verifica gradualmente nel corpo del paziente con epatite C cronica (codice ICD B18.2). L'epatite non specificata dura per almeno sei mesi.

Se un processo infiammatorio patologico si sviluppa per più di 6 mesi, viene diagnosticata una forma cronica della malattia. Allo stesso tempo, il quadro clinico non è sempre chiaramente espresso. L'epatite virale cronica procede gradualmente. Questa forma spesso porta allo sviluppo della cirrosi, se non esiste un trattamento adeguato. L'organo descritto del paziente aumenta, c'è l'apparenza del suo dolore.

Meccanismo e sintomi della malattia

Le principali cellule multifunzionali del fegato sono gli epatociti, che svolgono un ruolo importante nel funzionamento di questa ghiandola della secrezione esterna. Diventano l'obiettivo dei virus dell'epatite e sono influenzati dagli agenti causali della malattia. Sviluppa danni funzionali e anatomici al fegato. Ciò porta a gravi disturbi nel corpo del paziente.

Un processo patologico in rapido sviluppo è l'epatite acuta, che è nella classificazione internazionale delle malattie della decima revisione con i seguenti codici:

  • forma acuta A - B15;
  • forma acuta B - B16;
  • forma acuta C - B17.1;
  • forma acuta di E - B17.2.

Nell'analisi del sangue caratterizzato da un alto numero di enzimi epatici, la bilirubina. In brevi periodi di tempo, compare l'ittero, il paziente sta sperimentando segni di intossicazione. La malattia termina con il processo di recupero o di cronizzazione.

Manifestazioni cliniche della forma acuta della malattia:

  1. Sindrome epatolienale. In termini di dimensioni, la milza e il fegato stanno rapidamente aumentando.
  2. Sindrome emorragica. A causa di una violazione dell'omeostasi, si sviluppa un'emorragia vascolare maggiore.
  3. Sintomi dispeptic. Questi problemi manifestano una violazione della digestione.
  4. Cambiando il colore dell'urina, delle feci. Caratterizzato dal colore bianco-grigiastro della sedia. L'urina diventa oscura. Acquisire una mucosa dalle tonalità gialle, la pelle. Nella forma itterica o anicterica può verificarsi una forma di epatite acuta, che è considerata tipica.
  5. Sindrome astenica gradualmente formata. Questo è uno squilibrio emotivo, stanchezza.

Pericolo di ittero virale

Di tutte le patologie del sistema epatobiliare, il tipo virale della malattia porta più spesso allo sviluppo di cancro o cirrosi epatica.

A causa del rischio di formazione di quest'ultimo, l'epatite rappresenta un pericolo particolare. Il trattamento di queste patologie è estremamente difficile. La morte in caso di epatite virale è spesso osservata.

Test diagnostici

Lo stabilimento del patogeno della patologia, identificando le cause dello sviluppo della malattia, è lo scopo del sondaggio.

La diagnostica include il seguente elenco di procedure:

  1. Studi morfologici Biopsia dell'ago Un ago sottile è fatto per perforare il tessuto per studiare campioni bioptici.
  2. Test strumentali: risonanza magnetica, ecografia, CT. Studi di laboratorio: reazioni sierologiche, test di funzionalità epatica.

Effetti terapeutici

Gli esperti, sulla base dei risultati dei test diagnostici, prescrivono un trattamento conservativo. La terapia etiologica specifica è finalizzata all'eliminazione delle cause della malattia. Al fine di neutralizzare le sostanze tossiche, è necessaria la disintossicazione.

Gli antistaminici sono indicati per vari tipi di disturbi. Assicurati di aver bisogno di una terapia dietetica. Una dieta equilibrata e delicata è essenziale per l'epatite.

Al primo segno di problemi, è importante contattare prontamente uno specialista esperto.

K73 Epatite cronica, non classificata altrove.

L'epatite cronica è un'infiammazione del fegato che dura almeno 6 mesi per vari motivi. I fattori di rischio variano a seconda dei casi. L'età non ha importanza. Sebbene l'epatite cronica sia per lo più lieve, senza sintomi, può gradualmente distruggere il fegato, portando allo sviluppo della cirrosi. Alla fine, potresti riscontrare insufficienza epatica. Le persone con epatite cronica e cirrosi hanno un aumentato rischio di cancro al fegato.

L'epatite cronica può verificarsi per vari motivi, inclusa l'infezione virale, una reazione autoimmune in cui il sistema immunitario distrugge le cellule del fegato; prendendo alcuni farmaci, abuso di alcol e alcune malattie metaboliche.

Alcuni virus che causano l'epatite acuta hanno maggiori probabilità di causare un processo infiammatorio di lunga durata rispetto ad altri. Il virus più comune che causa l'infiammazione cronica è il virus dell'epatite C. Meno comunemente, i virus dell'epatite B e D sono responsabili dello sviluppo del processo cronico.Le infezioni causate dai virus A ed E. non prendono mai una forma cronica. Alcune persone potrebbero non essere a conoscenza della precedente epatite acuta prima dell'inizio dei sintomi dell'epatite cronica.

Le cause dell'epatite cronica autoimmune non sono ancora chiare, ma le donne soffrono maggiormente di questa malattia rispetto agli uomini.

Alcuni farmaci, come l'isoniazide, possono avere uno sviluppo cronico dell'epatite come effetto collaterale. La malattia può anche essere il risultato di un abuso prolungato di alcol.

In alcuni casi, l'epatite cronica passa senza sintomi. Se compaiono, i sintomi sono generalmente lievi, sebbene possano variare in gravità. Questi includono:

  • perdita di appetito e perdita di peso;
  • aumento della fatica;
  • il giallo della pelle e il bianco degli occhi;
  • gonfiore;
  • sensazione di disagio nell'addome.

Se l'epatite cronica è complicata dalla cirrosi, è possibile un aumento della pressione sanguigna nei vasi che collegano il tratto digestivo con il fegato. L'aumento della pressione può portare a sanguinamento dal tratto digestivo. Con lo sviluppo dei sintomi sopra descritti, dovresti consultare un medico. Il medico prescriverà test fisiologici, esami del sangue; per confermare la diagnosi, è possibile che il paziente venga indirizzato per esami aggiuntivi come un'ecografia. Un paziente può sottoporsi a una biopsia epatica, durante la quale un piccolo campione di tessuto epatico sarà prelevato da lui, e quindi esaminato al microscopio, che consente di stabilire la natura e l'entità del danno al fegato.

Epatite cronica causata da virus dell'epatite B e C può essere trattata con successo con determinati farmaci antivirali.

I pazienti che soffrono di epatite cronica causata da una reazione autoimmune del corpo di solito richiedono un trattamento per tutta la vita con corticosteroidi, che può essere combinato con farmaci immunosoppressori. Se il fegato è stato danneggiato da qualsiasi farmaco, la sua funzionalità dovrebbe riprendersi lentamente dopo l'interruzione del farmaco.

L'epatite virale cronica di solito progredisce lentamente e potrebbero essere necessari anni per complicazioni gravi come cirrosi e insufficienza epatica da sviluppare. Le persone con epatite cronica hanno un aumentato rischio di sviluppare un cancro al fegato, specialmente se l'epatite B è causata dal virus dell'epatite B o C.

L'epatite cronica, che è una complicazione della malattia metabolica, tende a peggiorare progressivamente il decorso, causando spesso insufficienza epatica. Se si sviluppa insufficienza epatica, può essere presa una decisione su un trapianto di fegato.

Riferimento medico completo / Trans. dall'inglese E. Makhiyanova e I. Dreval. - M.: AST, Astrel, 2006.- 1104 con

Codici di forme croniche e acute di epatite virale secondo ICD-10

L'epatite C colpisce il fegato. Inoltre, la tiroide e il midollo osseo sono a rischio. Come altre patologie, l'epatite C ha un codice secondo la classificazione internazionale delle malattie (ICD). Il documento è stato sottoposto a 10 revisioni. Quest'ultimo è valido. Codici di note dell'epatite C ICD-10, che iniziano con B15 e terminano con B19. I codici aiutano i medici di qualsiasi paese a interpretare correttamente la diagnosi.

Scopo e storia dell'ICD-10

La storia della classificazione delle malattie risale al 1893. Il primo per la regolamentazione di varie malattie fu l'Istituto Statistico Internazionale. La classificazione che ha sviluppato è stata chiamata la lista internazionale delle cause di morte.

Nel 1948 fu costituita l'Organizzazione Mondiale della Sanità, sulla cui bilancia venne la classificazione internazionale delle malattie. Dopo un'attenta analisi e raccolta dei dati, i membri creano e pubblicano ICD-6.

  1. Cause di morte considerate nelle precedenti classificazioni.
  2. I nomi di varie malattie che radicalmente diversi dai suoi predecessori.

Miglioramento delle conoscenze mediche, anche la classificazione internazionale delle malattie ha subito cambiamenti e adattamenti. Nel maggio 1990 è stata rilasciata l'ultima edizione, ICD-10. È seguito da medici professionisti provenienti da oltre 100 paesi.

L'ICD-10 si basa su un codice speciale composto da lettere dell'alfabeto inglese e numeri. Questo è assegnato a ciascuna delle patologie. Sono divisi in classi. Loro 21. Includono tutte le malattie conosciute.

I codici ICD-10 iniziano con A00 e terminano con Z99. Le malattie, per le loro caratteristiche e indicatori generali, sono combinate in blocchi speciali, di cui 258. A loro volta, sono divisi in titoli. Li in ICD-10 2600.

La classificazione internazionale delle malattie ha il seguente significato per la medicina:

  1. Attraverso i codici, è possibile analizzare lo sviluppo di malattie e la mortalità in diversi paesi e regioni. I medici monitorano le prestazioni nelle dinamiche e fanno le conclusioni appropriate, le previsioni.
  2. La classificazione è applicata all'interno di ogni istituto medico o profilattico. Questo aiuta i servizi sanitari a monitorare lo sviluppo di una particolare malattia.
  3. Gli scienziati, prendendo i dati dall'ICD-10, possono eseguire correttamente e pienamente vari studi, tracciando conclusioni sullo stato di salute della popolazione.
  4. La classificazione combina approcci metodologici nella diagnosi e nel trattamento per i medici di diversi paesi.

Quanto sopra dimostra l'importanza dell'ICD-10.

Grazie alla classificazione, i medici possono capirsi senza conoscere diverse lingue straniere.

Inserire nella classificazione dell'epatite C

Con lo sviluppo di epatite di qualsiasi tipo, il fegato soffre più di tutti. Secondo l'ICD-10, ci sono diversi codici che descrivono l'infiammazione degli organi. Spesso è causato da infezioni. Per ogni agente patogeno ha il proprio codice nell'intervallo da B15 a B19. Gli epatologi sono coinvolti nel trattamento delle malattie.

L'eziologia dell'epatite C divide la malattia in 2 gruppi:

  • malattie di natura non virale;
  • patologia, il cui sviluppo provoca il virus.

L'epatite non virale può essere di diversi tipi.

Questi includono:

  1. Autoimmune. Il fegato è interessato a causa di violazioni nel lavoro delle difese del corpo. L'immunità non protegge, ma distrugge i tessuti sani, percependoli come alieni.
  2. Radiazioni. Tale epatite si sviluppa dopo esposizione lunga o grave.
  3. Toxic. Secondo ICD-10, ha il codice K71 ed è causato da avvelenamento. La necrosi epatica inizia a progredire in caso di violazione del corretto deflusso e della circolazione della bile.
  4. Non aggiustato. Di solito non si manifesta in circa sei mesi. Per questo motivo, il rischio di sviluppare cirrosi è alto.
  5. Reattiva. Gli è stato assegnato il codice K75.2. L'infiammazione è una complicazione di varie malattie che sono di natura infettiva e patologie del tratto gastrointestinale.
  6. Medicinale o alcolico Il codice per tale epatite è K70.1. Lo sviluppo della malattia è associato all'abuso di varie droghe o bevande alcoliche.
  7. Criptogenetica. I medici non sono in grado di identificare la causa di questa malattia, poiché l'infiammazione progredisce rapidamente.
  8. Batterica. Si sviluppa dopo l'infezione da sifilide o leptospirosi. Queste malattie iniziano il processo di infiammazione, causando l'epatite.

L'epatite può svilupparsi in seguito all'ingestione del virus. Gli agenti causali della malattia influenzano negativamente le cellule del fegato, il che porta alla sua distruzione.

Identificato e studiato 7 tipi di epatite virale. A ciascuno di essi viene assegnata una lettera in ordine alfabetico: A, B, C, D, E, F, G. Recentemente hanno aperto un altro modulo, chiamato TTV.

Ogni specie ha le sue caratteristiche che la distinguono da altre epatiti.

La malattia entra nel corpo da qualcuno che è già il suo portatore. Sono in corso studi che saranno in grado di dire agli scienziati il ​​più accuratamente possibile su tutti i modi di infezione da epatite. Il periodo di incubazione della maggior parte dei suoi agenti patogeni è di circa 4 settimane.

L'epatite A ed E sono i meno pericolosi per la vita e la salute umana, entrano nel corpo insieme al cibo e alle varie bevande. Ma la principale fonte di infezione è considerata una mano sporca. Con un trattamento adeguato e tempestivo in 1-1,5 mesi dalla malattia non rimarrà una traccia.

L'epatite C e B secondo l'ICD-10 rappresentano il più grande pericolo per la vita e la salute umana. I virus vengono trasmessi da una persona a un'altra sessualmente o attraverso il sangue. Se non si ottiene il trattamento in tempo, l'infiammazione diventa cronica.

L'epatite B secondo l'ICD-10 è contrassegnata dal codice B18.1. Epatite C cronica, il codice ICD 10 è B18.2. Se la prima malattia si manifesta vividamente, allora l'ultima è nel corpo per circa 15 anni, senza dare segnali.

Il codice di virus dell'epatite C secondo l'ICD 10 può anche avere B17.2. Questo è il codice di un'afflizione acuta. Cronica è la sua conseguenza, differisce nel quadro clinico sfocato. Anche per le cronache, l'alternanza dei periodi di remissione con le riacutizzazioni è tipica. Pertanto, i codici dell'epatite C per ICD-10 sono diversi.

Secondo le ultime statistiche nel mondo ci sono più di 170 milioni di persone con epatite C.

Codici del tipo di malattia

Ci sono epatociti nel fegato. Costituiscono l'80% delle cellule degli organi. Sono gli epatociti che svolgono le funzioni principali del fegato, neutralizzando le tossine, producendo la bile. Tuttavia, i "cavalli" funzionanti del corpo non possono resistere al virus. Gli epatociti sono i primi a subire il peso della malattia.

Allo stesso tempo, si verificano 2 tipi di distruzione all'interno del fegato:

Il primo interferisce con le prestazioni delle funzioni di lavoro del fegato. I disturbi anatomici alterano l'aspetto dell'organo, in particolare, aumenta. All'inizio, qualsiasi epatite è acuta.

Secondo la classificazione internazionale delle malattie, ci sono diversi codici per questa forma di malattia:

  • epatite acuta A - B15;
  • infiammazione acuta di tipo B - B16;
  • epatite acuta C - B17.1;
  • patologia acuta di tipo E - B17.2.

I tipi elencati di epatite virale sono determinati da un esame del sangue, enzimi epatici presenti in esso. Se il loro livello è alto, indica lo sviluppo della malattia.

Esternamente, i tipi acuti di epatite sono espressi dall'ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi. Questo è un segno di grave intossicazione.

La forma acuta ha 2 risultati:

  1. Pieno recupero del paziente.
  2. Transizione della malattia allo stadio cronico.

Ulteriori sintomi della forma acuta di epatite sono:

  1. Gli organi interni come il fegato e la milza iniziano a crescere.
  2. Le navi iniziano a sanguinare a causa dell'omeostasi disturbata.
  3. C'è un fallimento nel corretto funzionamento del sistema digestivo.
  4. Le feci diventano di colore bianco-grigiastro, e l'urina, al contrario, è colorata in toni scuri.
  5. Una persona diventa emotivamente instabile, molto stanca.

Ci sono anche codici per la forma cronica della malattia. Il capitolo precedente menziona il cifrario dell'epatite C.

  • infiammazione cronica B con un agente delta, cioè il componente il più piccolo possibile del virus, B18.0;
  • epatite B cronica senza un agente delta - B18.1;
  • altra infiammazione virale cronica - B18.8;
  • epatite virale cronica non specificata - B18.9.

Il quadro clinico dell'infiammazione cronica è meno pronunciato rispetto a quello acuto. Allo stesso tempo, la gravità dei cambiamenti nel fegato è maggiore. È l'infiammazione cronica che porta alla cirrosi, insufficienza d'organo e sviluppo dell'oncologia.

I codici di infiammazione non virale sono stati discussi nei capitoli precedenti. I guasti causati da cause esterne o interne sono rari. La maggior parte delle persone con epatite sono portatrici del virus e, a volte, diverse. L'infiammazione di tipo D, per esempio, si unisce alla patologia B. L'epatite A può andare insieme al tipo E. Le malattie complesse sono più gravi, hanno un quadro clinico pronunciato anche nella fase cronica.

L'epatite virale porta più spesso allo sviluppo di gravi complicanze come la cirrosi o il cancro. Se non trattato in modo tempestivo, può essere fatale.

Dove in forme mediche è l'epatite scritta in codice?

Nella lista dei malati e in altre forme mediche, le informazioni relative alla diagnosi sono sempre criptate:

  1. I dati personali del paziente sono riempiti di parole.
  2. Invece del codice della malattia è messo.

Le informazioni sulle regole per l'uso delle codifiche sono contenute nell'Ordine federale n. 624. In particolare, regola gli standard per il congedo per malattia. Non sono presi per indicare una diagnosi specifica. Il datore di lavoro scopre solo che il dipendente è in quarantena. Per questo è usato il codice 03. È chiaro che il dipendente è infetto, ma ciò che rimane esattamente il segreto medico.

Nella scheda e in altre forme mediche, il codice della malattia viene inserito direttamente. Ciò è fatto in modo che i medici che lavorano con i documenti costruiscano correttamente un modello di interazione con i pazienti. Alcune precauzioni sono necessarie quando si tratta di persone con epatite. La malattia è un pericolo per gli altri.

Epatite virale cronica C negli adulti

L'incidenza dell'epatite C nella Federazione Russa è in costante aumento. La peculiarità dell'epatite cronica C è un sintomo debole per molti anni. Più spesso, tali pazienti vengono rilevati per caso, quando si recano presso istituzioni mediche per altre malattie, prima di un intervento chirurgico, mentre si sottopongono a una visita medica di routine. A volte i pazienti vanno dal medico solo se ci sono serie complicazioni a causa della malattia. Pertanto, è importante diagnosticare l'epatite C virale in tempo e iniziare il trattamento.

L'epatite C virale è una malattia infettiva. È caratterizzato da un decorso lieve (fino a quello asintomatico) con una forma acuta. Molto spesso, la malattia acquisisce lo stato di cronica, che comporta lo sviluppo di gravi complicanze - cirrosi e carcinoma epatico.

L'unica fonte di virus dell'epatite C è una persona malata.

L'HCV nel mondo è stimato in circa 170 milioni di persone.

Nella classificazione internazionale delle malattie dell'ultima revisione (ICD-10) l'epatite C virale ha i codici:

  • B17. 2 - epatite acuta C.
  • B18. 2 - epatite cronica C.

L'agente eziologico della patologia è il virus dell'epatite C (HCV). La particolarità di questo virus è la sua alta capacità di mutare. La variabilità del genotipo consente al virus dell'epatite C di adattarsi alle condizioni del corpo umano e di funzionare a lungo in esso. Esistono 6 varietà di questo virus.

Stabilire un tipo genetico di un virus in un caso specifico di infezione non determina l'esito della malattia, ma l'identificazione di un genotipo consente di fare una previsione sull'efficacia del trattamento e influenza la sua durata.

L'epatite C è caratterizzata dal meccanismo di trasmissione del patogeno a contatto con il sangue. L'implementazione del meccanismo avviene naturalmente (quando si trasmette il virus dalla madre al feto - verticale, contatto - quando si usano oggetti domestici e durante i contatti sessuali) e modi artificiali.

La via artificiale dell'infezione avviene attraverso la trasfusione di sangue infetto e dei suoi componenti, durante procedure mediche e non mediche, che sono accompagnate da una violazione dell'integrità della pelle e delle mucose, durante la manipolazione di strumenti contenenti sangue infetto.

La suscettibilità delle persone al virus è alta. L'insorgenza di infezione dipende in gran parte da quanto dell'agente patologico è entrato nel corpo.

L'epatite C acuta è asintomatica, rendendo difficile la diagnosi. Pertanto, in quasi l'82% dei casi, si verifica l'epatite C cronica.

La peculiarità del decorso cronico della malattia negli adulti è rappresentata dai sintomi attenuati o addirittura dall'assenza di sintomi. L'aumentata attività degli enzimi epatici, l'individuazione di marcatori virali nel siero per un periodo di sei mesi sono indicatori di questa malattia. Spesso i pazienti arrivano dal medico solo dopo l'insorgenza di cirrosi epatica e la manifestazione delle sue complicanze.

L'infezione cronica da HCV può essere accompagnata da un'attività completamente normale degli enzimi epatici dopo ripetuti esami durante l'anno.

In alcuni pazienti (15% o più), un biologo serio della struttura dell'organo si trova nella biopsia epatica. Le manifestazioni extraepatiche di questa malattia si verificano, secondo la comunità medica scientifica, in più della metà dei pazienti. Determineranno i dati prognostici della malattia.

Il decorso della malattia è complicato da tali disturbi extraepatici come la produzione di anormali proteine ​​del sangue, lichen planus, gluculonefrite, porfiria cutanea, reumatismi. Il ruolo del virus nello sviluppo del linfoma a cellule B, la trombocitopenia, il danno delle ghiandole interne (tiroidite) e la secrezione esterna (ghiandole salivari e lacrimali), il sistema nervoso, gli occhi, la pelle, le articolazioni, i muscoli sono stati stabiliti.

Per confermare la diagnosi di epatite C cronica, vengono utilizzati metodi di interrogazione ed esame, determinazione dei parametri biochimici del sangue e delle urine in dinamica, e la presenza di anti-HCV e HCV RNA nel siero del sangue. Lo standard per la diagnosi dell'epatite virale cronica C è una biopsia puntura del fegato, mostrata a tutti i pazienti che hanno i criteri diagnostici per un processo infiammatorio cronico in questo organo. Gli obiettivi della biopsia sono stabilire il grado di attività dei cambiamenti patologici nel tessuto epatico, chiarire la stadiazione della malattia in base alla forza dei cambiamenti fibrosi (determinazione dell'indice di fibrosi). Attraverso la biopsia è la valutazione dell'efficacia del trattamento.

Sulla base dell'istologia del fegato, determinare il piano di trattamento del paziente, le indicazioni per la terapia antivirale e prevedere l'esito della malattia.

Esiste uno standard chiaro per l'esame di un paziente che era sospettato di epatite C virale. Il piano d'esame comprende test di laboratorio e diagnostica strumentale.

Prove diagnostiche di laboratorio obbligatorie:

  • emocromo completo;
  • analisi biochimica del sangue (bilirubina, ALT, AST, test timolo);
  • analisi immunologica: anti-HCV; HBS Ag;
  • analisi delle urine.

Ulteriori test diagnostici di laboratorio:

  • biochimica del sangue;
  • coagulazione;
  • gruppo sanguigno, fattore Rh;
  • studio immunologico aggiuntivo;
  • analisi del sangue occulto fecale.
  • Ultrasuoni degli organi addominali;
  • ECG;
  • radiografia del torace;
  • biopsia epatica percutanea;
  • esofagogastroduodenoscopia.

Il trattamento dell'epatite C virale dovrebbe essere completo. Questo implica una terapia di base e antivirale.

La terapia di base include la dieta (tabella n. 5), l'uso del corso di farmaci che supportano l'attività del tratto gastrointestinale (enzimi, epatoprotettori, farmaci coleretici, bifidobatteri).

È necessario ridurre l'attività fisica, osservare l'equilibrio psico-emotivo, non dimenticare il trattamento delle malattie associate.

Lo scopo del trattamento etiotropico dell'epatite C cronica è la soppressione dell'attività virale, la completa rimozione del virus dal corpo e la conclusione del processo infettivo patologico. La terapia antivirale è la base per rallentare la progressione della malattia, si stabilizza e regredisce i cambiamenti patologici nel fegato, previene la formazione di cirrosi e carcinoma epatico primario e migliora la qualità della vita.

Secondo le raccomandazioni, il trattamento con farmaci antivirali viene effettuato solo in pazienti adulti con epatite cronica C, con presenza di HCV RNA nel sangue e con danno epatico confermato istologicamente.

Attualmente, l'opzione migliore per il trattamento etiotropico dell'epatite C virale cronica è l'uso di una combinazione di interferone alfa-2 pegilato e ribavirina da 6 mesi a 1 anno (a seconda del genotipo del virus che ha causato la malattia).

Che cos'è l'epatite tossica e in che modo è diversa dal virale? | Codice ICD 10

L'epatite tossica è un processo infiammatorio nel fegato che provoca una sostanza nociva nel corpo. Può avere una natura chimica o di altra natura, ma ha sicuramente un effetto negativo sulle cellule del fegato, che inizialmente accumulano tossine, poi si infiammano e gradualmente si estinguono.

Esistono due tipi di epatite tossica: acuta e cronica. L'epatite tossica acuta si sviluppa a causa di una singola ingestione di una grande dose di tossine o di una forza tossica piccola ma significativa. Per l'accumulo e i primi sintomi della fase acuta è sufficiente da due a cinque giorni. E l'epatite cronica tossica ha una possibilità di sviluppo con l'assunzione regolare di veleni in un piccolo volume. I sintomi del decorso cronico appaiono gradualmente, il che richiederà da alcune settimane a diversi anni.

Chi è a rischio di epatite tossica?

Rischio di contrarre l'epatite tossica:

  • gli amanti dell'autoterapia, perché uno stato inadeguato del dosaggio può causare danni tossici all'organismo;
  • lavoratori dell'industria chimica, metallurgica;
  • agricoltori;
  • tossicodipendenti e tossicodipendenti.

Non ci sono dati statistici accurati sull'epatite tossica in Russia, ma è noto per certo che la causa più comune del suo sviluppo è l'abuso di alcool con la successiva assunzione di antidolorifici per alleviare il mal di testa tipico dell'intossicazione da alcool. Mentre negli Stati Uniti, i casi di epatite tossica con una complicazione sotto forma di insufficienza epatica nel 25% dei casi sono causati dall'automedicazione con farmaci che superano significativamente il dosaggio ottimale.

Cause di epatite tossica

Le cause dell'epatite tossica sono suddivise in tre sottospecie:

  • casuale;
  • avere azioni deliberate specifiche;
  • professionale.

I veleni epatici entrano nel corpo nei seguenti modi:

  1. Attraverso la bocca nello stomaco, dopo la scissione nel flusso sanguigno e nel fegato;
  2. Attraverso il naso fino ai polmoni, e da lì al sangue e al fegato;
  3. Attraverso la pelle.

I veleni, a loro volta, sono divisi in epatotropici (che influenzano direttamente le cellule del fegato) e altri che interrompono il flusso di sangue attraverso i vasi e la fornitura di ossigeno al fegato provoca l'infiammazione degli epatociti con la loro successiva morte.

preparativi

Una grande dose dei seguenti farmaci può causare questa malattia:

  • Biseptolo e l'intera serie sulfonammide;
  • Interferone agenti antivirali;
  • Medicinali per il trattamento della tubercolosi;
  • Fenitobenzitale anticonvulsivo;
  • Paracetamolo, Analgin, Aspirina, Acido acetilsalicilico.

Tali droghe entrano nel corpo, di regola, il primo dei modi descritti: attraverso la bocca, entra nello stomaco, durante la scissione produce una sostanza attiva, che viene assorbita nel sangue e con la sua corrente raggiunge il fegato.

Veleni industriali

I veleni industriali possono attraversare il secondo e il terzo modo di trasmissione: attraverso il naso e la pelle. Particolarmente dannoso:

  • Aldeidi utilizzate nell'industria chimica;
  • Arsenico, incontrato nell'industria metallurgica;
  • Pesticidi utilizzati nel settore agricolo e agricolo;
  • Tetracloruro di carbonio - solvente;
  • Fenoli - trovati nell'industria chimica, farmaceutica;
  • Fosforo - che serve a beneficio di metallurgisti e agricoltori.

alcoli

Non si tratta solo del solito alcol "negozio", ma anche di falsi di bassa qualità, tinture farmaceutiche e altri liquidi contenenti alcool. Il loro uso all'interno può causare sia un rapido danno tossico al fegato che una distruzione graduale. Inoltre, non è un segreto che l'alcol influisce negativamente non solo sul fegato, ma anche sul cervello.

Veleni vegetali

Per veleni vegetali includono erbe velenose e funghi. Passando attraverso la bocca, agiscono abbastanza rapidamente su tutto il corpo e il fegato, in particolare.

Questi includono:

Daphne (bastardo di lupo)

Sintomi di epatite tossica

Poiché l'epatite tossica è divisa in due fasi: acuta e cronica, rispettivamente, i sintomi variano a seconda del grado della malattia diagnosticata.

Sintomi di epatite tossica acuta

I sintomi di epatite tossica acuta superano funghi avvelenati dopo 12 ore - un giorno, in contatto con altre sostanze dannose - in 2-4 giorni.

Questo periodo è caratterizzato dai seguenti sintomi:

  1. grave nausea seguita da vomito ripetuto;
  2. avversione dal cibo;
  3. il paziente ha la febbre;
  4. ha la pelle gialla, le mucose e il bianco degli occhi;
  5. c'è dolore nella parte destra, sotto le costole;
  6. feci chiare e urine scure vengono espulse;
  7. possibili epistassi;
  8. e comportamento anormale a causa dell'esposizione a tossine nel cervello.

Sintomi di epatite cronica tossica

I sintomi dell'epatite cronica tossica possono comparire e scomparire. In particolare, è:

  1. A proposito di aumentare la temperatura corporea a 37,5 ° С.
  2. A proposito di sensazioni di disagio di un personaggio che tira o che pizzica brevemente nell'ipocondrio destro.
  3. A nausea occasionale, diarrea, vomito;
  4. Sulla frequente sensazione di amarezza in bocca;
  5. A proposito di prurito della pelle;
  6. A proposito di affaticamento rapido e incapacità di concentrazione.

La forma cronica della malattia non ha sintomi così brillanti come la forma acuta, ma sfortunatamente le conseguenze pericolose e le complicazioni della malattia si verificano in ognuna di esse.

Codice tossico dell'epatite ICD

Nella classificazione internazionale delle malattie, l'epatite tossica acuta è codificata con il codice K71.2 - danno epatico tossico che si verifica in base ai sintomi dell'epatite tossica acuta.

Parte generale K71 - Il danno epatico tossico contiene un elenco di malattie del fegato provocate da danni agli organi tossici. Quindi, sotto К71.0 giace danni al fegato tossici con segni di colestasi, sotto К71.1 - danno epatico con necrosi, questo include anche insufficienza epatica causata da farmaci, sotto К71.2

La classificazione dell'epatite cronica tossica si trova nei paragrafi K71.3 - danno epatico tossico, che si manifesta come epatite cronica persistente, K71.4 - CCI, procedente come epatite lobulare cronica e K71.5 - CCI, che si verifica come epatite cronica attiva.

Completa il paragrafo paragrafo K71.9 con l'interpretazione della Camera di Commercio e Industria, che si è sviluppata per ragioni non specificate.

Qual è la differenza tra epatite tossica e danno epatico tossico?

Il danno tossico al fegato è il primo grado di epatite tossica senza infiammazione dei suoi tessuti, se non fornisce l'assistenza necessaria, allora lo stato è in grado di trasformarsi in epatite tossica del fegato.

Il danno tossico ha le stesse cause e si verifica nello stesso modo descritto sopra.

Il danno epatico tossico può essere suddiviso in tre fasi:

  1. Quando il livello di enzimi che distruggono le tossine, viene superato di 2-5 volte;
  2. Quando il livello degli enzimi è da 5 a 10 volte superiore al normale (può iniziare l'infiammazione delle cellule epatiche);
  3. Il numero di enzimi viene superato di oltre 10 volte, lo stato è vicino all'epatite tossica.

I sintomi possono non essere evidenti all'inizio e possono procedere come una tipica infezione intestinale, ma con un peggioramento delle condizioni si possono trarre conclusioni sulla forza di una sostanza tossica che è entrata nel corpo o nella sua quantità.

Il primo potrebbe verificarsi:

  • nausea;
  • mal di testa;
  • mancanza di appetito;
  • distensione addominale, dolore intorno all'ombelico.
  • vomito ripetuto;
  • ingiallimento della pelle, sclera degli occhi, mucose;
  • chiarificazione delle feci e oscuramento delle urine;
  • prurito della pelle e rash su di esso.
  • eritema su palme e suole;
  • capillari negli occhi e nella faccia;
  • la temperatura corporea sale a 38 ° C.

Trattamento dell'epatite tossica

Il trattamento dell'epatite tossica ha senso iniziare solo dopo la cessazione del contatto con il veleno epatico, solo allora può alleviare la condizione. Prima di tutto, è prescritto il riposo a letto o l'ospedalizzazione, se necessario. Questo è seguito da lavanda gastrica, se il veleno è passato attraverso la bocca. Nel caso in cui gli impulsi di vomito ancora, devono essere provocati artificialmente. Dopo aver lavato lo stomaco, si consiglia di prendere carbone attivo e attendere il medico. È meglio informare telefonicamente l'ambulanza delle sue condizioni e della sua causa sospetta, il dispatcher può raccomandare il farmaco - un analogo funzionale del carbone attivo: Enterosgel, Atoxil, dopo il ricovero, il trattamento continuerà con la flebo di Reosorbilact.

All'arrivo in ospedale o con la normalizzazione della condizione a casa, il medico aggiungerà al trattamento:

  • gepatoprotektory;
  • farmaci coleretici;
  • vitamine B e C;
  • contagocce di glucosio con incapacità o indesiderabilità del mangiare;
  • così come una speciale dieta priva di proteine.

epatoprotettori

Gli epatoprotettori sono necessari per avviare il processo naturale di rigenerazione delle cellule epatiche e aumentare la resistenza a fattori esterni. Questi possono essere:

  • Liv-52 (prescritto per il trattamento dell'epatite tossica, 2 compresse tre volte al giorno o da 80 a 160 gocce (1-2 cucchiaini) tre volte al giorno, indipendentemente dal pasto);
  • Essentiale Forte (2 capsule tre volte al giorno);
  • o Heptral (sotto forma di compresse, una o due volte al giorno, sotto forma di iniezioni endovenose e intramuscolari, una fiala diluita una o due volte al giorno o contagocce in un flaconcino disciolto in soluzione salina o glucosio).

dieta

La dieta nel trattamento dell'epatite tossica non accetta:

  • bere alcolici e fumare;
  • piatti grassi, salati, piccanti, speziati e aspri;
  • cibo in scatola;
  • prodotti affumicati;
  • dolci, cioccolato;
  • caffè, tè nero forte, cioccolata calda, cacao.

All'inizio, il cibo non dovrebbe essere presente:

  • a base di carne;
  • pesce e brodi da loro;
  • uova;
  • piatti a base di latte e di latte fermentato;
  • oli;
  • pasta.

Successivamente, questi prodotti possono essere introdotti gradualmente nella dieta, seguendo la reazione del corpo. Il primo pasto dovrebbe consistere in verdure e cereali, stufato in umido, soufflé di verdure al forno, insalate e casseruole. Lavare il cibo con acqua minerale non gassata, composta e tè debole. Una settimana dopo, con il normale benessere, è possibile espandere il menu aggiungendo piatti a base di coniglio, carne bianca di pollo, pesce di mare magro e prodotti caseari.

Possibili complicazioni dopo epatite tossica

Con trattamento tempestivo al medico e nei casi lievi della malattia, l'epatite tossica è completamente guarita. Tuttavia, altre situazioni possono causare:

  • cirrosi epatica;
  • insufficienza epatica, i primi sintomi dei quali si manifestano con dolore nel giusto ipocondrio, cambiamenti nelle preferenze di gusto e comportamento abituale, persistenti sensazioni di nausea, insonnia notturna e sonnolenza durante il giorno, nonché un forte odore epatico dalla bocca;
  • coma epatico fatale, caratterizzato da: perdita di coscienza, convulsioni e mancanza di riflessi.

TUTTI ANCORA QUELLO CHE RISCALDA IL CALORE DEL FEGATO?

A giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe ora - la vittoria nella lotta contro le malattie del fegato non è dalla tua parte.

E hai già pensato alla chirurgia? È comprensibile, perché il fegato è un organo molto importante, e il suo corretto funzionamento è una garanzia di salute e benessere. Nausea e vomito, pelle giallastra o grigiastro, sapore amaro in bocca, urina scura e diarrea. Tutti questi sintomi ti sono familiari di prima mano.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa? Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Krichevskaya, di come ha curato il fegato. Leggi l'articolo >>

Codice di epatite reattiva su ICD 10

Il codice reattivo per l'epatite B ICD 10 è una malattia cronica. Si sviluppa come reazione avversa ad un'altra malattia cronica. Di norma, la ragione risiede nelle infezioni e patologie del tratto gastrointestinale. Di conseguenza, sullo sfondo della malattia principale, il fegato si infiamma, si sviluppa la distrofia dell'organo. Il codice della malattia secondo ICD К75.2.

Il sistema di classificazione medica delle malattie ICD-10

Per iniziare è necessario trattare questi numeri e le abbreviazioni mediche incomprensibili. L'ICD è la classificazione medica internazionale delle malattie e 10 indica il numero di revisioni. Il fatto è che la versione finale della directory è stata adottata un secolo fa, e prima è stata rivista 9 volte ed è stata finalmente installata per il decimo.

I medici e gli scienziati moderni utilizzano il manuale di formazione sviluppato nel secolo scorso per facilitare la manutenzione di cartelle cliniche, schede e progetti di schede ospedaliere. L'elenco di codici internazionali semplifica l'introduzione di dati statistici sia manualmente che nei computer. La tecnica, quindi, è in grado di elaborare vaste quantità di informazioni, e in generale, e per una specifica istituzione medica, e per le malattie stesse, con le loro varietà.

Prendiamo ad esempio l'epatite reattiva secondo il codice ICD-10 K75.2. Le combinazioni di caratteri cifrate hanno il loro significato, significativo e ordinato. Il primo è una certa lettera. Significa che la malattia appartiene a qualsiasi sistema del corpo. In questo caso, K, qui stiamo parlando degli organi della digestione. La prossima coppia di numeri ci parla dell'organo stesso o di un gruppo di organi. Gamma allocata per malattie del fegato K70-K77. Dopo il punto è un tipo di malattia, in questo caso - epatite reattiva.

Tali registrazioni statistiche senza quantità inutili di informazioni e altri chiarimenti indicano la malattia del paziente. Il medico curante mette un segno speciale nella sua lista malata, sulla quale, dopo aver consultato il libro di consultazione, è possibile suonare la diagnosi sviluppata.

I vantaggi di un tale sistema internazionale di codifica della malattia:

  • semplicità nella cartella clinica delle malattie;
  • ridurre il tempo per cercare la malattia nella directory;
  • ottimizzazione del processo di registrazione della macchina dei pazienti;
  • completa informatizzazione dei dati statistici per distretti, città, paesi.

Un tale sistema rende possibile, senza problemi inutili, analizzare il tasso di incidenza in modo più semplice sia su scala nazionale che su scala regionale. Aiuta anche nel processo di sviluppo di nuovi farmaci, determinando la domanda di vaccini e, di conseguenza, il volume del loro rilascio, ecc.

Che cos'è l'epatite reattiva

Parlando della malattia stessa, è necessario comprendere direttamente la diagnosi di "epatite". La desinenza "-it" si riferisce al processo infiammatorio nell'organo e la radice della parola indica che questo organo è il fegato.

Quindi, l'epatite è un'infiammazione del fegato. È di due varietà - virali e non virali - a seconda della natura dell'evento.

In particolare, l'epatite reattiva ICD considera una forma cronica della malattia, sviluppata sotto l'influenza di un'altra grave malattia. Non parla di un agente patogeno virale, ma del danno epatico dovuto a problemi di altri organi dell'apparato digerente.

Le cause più comuni di epatite reattiva sono:

  • ulcera allo stomaco;
  • cancro allo stomaco;
  • ulcera duodenale;
  • pancreatite;
  • enterocolite cronica;
  • sindrome da dumping;
  • malattia della cistifellea;
  • reumatismi;
  • sclerodermia;
  • lupus eritematoso;
  • artrite reumatoide;
  • diabete mellito;
  • anemia emolitica;
  • poliartrite nodulare;
  • ipertiroidismo;
  • ustioni;
  • intossicazione.

Per quanto riguarda la patogenesi, il fegato inizia a cambiare a causa della compromissione della funzione di neutralizzazione. Le tossine e gli antigeni ora fluiscono liberamente nell'arteria epatica e nella vena porta. Le cellule del fegato mancano del loro normale contenuto di nutrienti, quindi, c'è la distrofia di grasso e proteine ​​dell'organo. Il fegato è interessato localmente, le lesioni sono circondate da linfociti, macrofagi, neutrofili.

Secondo la posizione delle infiammazioni sul fegato, ci sono diversi tipi di epatite reattiva: lobulare e portale. Nel primo caso, il parenchima è interessato e ci sono molti punti focali di questa lesione. C'è un gonfiore con un basso grado di gravità di infiltrazione. Dopo un po 'di tempo, la fibrosi si unisce.

I sintomi della malattia

Ciò che è notevole nell'epatite e in ogni specie è uno sviluppo nascosto. Una persona può soffrire a lungo con l'epatite e non saperlo. Nella maggior parte dei casi, le manifestazioni possono essere trascurate fino al momento in cui la diagnosi non viene rilevata durante l'esame di terze parti.

Tale "sorpresa casuale" non è rara. La sua infiammazione del fegato non appariscente e si differenzia dai processi infiammatori che colpiscono altri organi. La meningite e la rinite possono essere riconosciute immediatamente dal muco secreto dai canali nasali. La gastrite colpisce lo stomaco, provoca dolore nella parte superiore dell'addome; A proposito di artrite dà sapere il dolore alle articolazioni, pielonefrite colpisce immediatamente i reni, mal di schiena e canale urinario. Lo stesso vale per l'otite media (infiammazione dell'orecchio), congiuntivite (infiammazione oculare), sinusite, colite e altre malattie simili.

Anche quando la malattia viene rilevata, è per lo più asintomatica. Se compaiono i sintomi, lo stadio di sviluppo del processo è già andato lontano.

Le manifestazioni sono deboli, inespresse:

  1. Dolore nell'ipocondrio destro, non troppo acuto, accompagnato da pesantezza.
  2. Debolezza generale del corpo
  3. Il fegato aumenta, ma non molto.
  4. A volte con la palpazione può essere dolore.
  5. In alcuni casi, possibile dolore ai muscoli e alle articolazioni.
  6. Dispepsia - nausea, vomito, perdita di peso dovuta alla mancanza di appetito.
  7. Mal di testa, stanchezza.
  8. Di notte, è difficile addormentarsi e durante il giorno tende costantemente a dormire.
  9. Apatia, irritabilità, depressione.
  10. Forse la manifestazione del prurito.
  11. La pelle e le mucose sono dipinte in una tinta giallastra.

L'epatite reattiva prolungata non fa che esacerbare l'insorgere dei sintomi. Ma in generale, la prognosi è più favorevole, i cambiamenti che interessano il fegato sono reversibili. Recupero, anche se lungo, ma possibile.

Metodi di trattamento dell'epatite reattiva

Per iniziare, un epatologo specialista svolge attività diagnostiche:

  1. Indagine e ispezione: identificazione dei reclami e dei segni clinici dominanti.
  2. Test di laboratorio: analisi immunologica generale, biochimica e enzimatica.
  3. Diagnostica strumentale - ultrasuoni (ultrasuoni), una biopsia seguita dall'esame di un frammento, scintigrafia (tecnica del radioisotopo, il cui meccanismo consiste nell'introduzione di una preparazione speciale nel corpo, seguita dal monitoraggio dell'hardware durante la sua rimozione).

Dopo aver rilevato i cambiamenti nel fegato (non importa se il paziente è un adulto o un bambino), è necessario iniziare il trattamento.

La terapia si basa su tre principi obbligatori:

  1. Eliminazione: isolamento del corpo da un fattore provocante. Nel caso dell'epatite reattiva, è logico curare prima la malattia sottostante e quindi continuare a garantire che non si verifichi un contatto ripetuto con i patogeni.
  2. Adeguamento della dieta - l'esclusione obbligatoria di alcol, cibi grassi e cibi fritti. È necessario rimuovere spezie e condimenti dalla dieta, tutti i tipi di additivi alimentari sintetici, esaltatori di sapidità. Una dieta completa dovrebbe essere equilibrata in calorie e benefici. Il ruolo predominante è preferibile per dare verdura e frutta, combinandoli con carne e pesce dietetici.
  3. Terapia farmacologica - qui la variazione della malattia del fegato sarà un fattore decisivo. Poiché l'epatite reattiva non è una specie virale, qui non sono necessari farmaci antivirali. Avrai bisogno di farmaci che aumentano l'immunità, vitamine del gruppo B, epatoprotettori e antiossidanti.
Articolo Precedente

Cirrosi biliare