Dieta allergia alimentare

Metastasi

Viviamo in un momento molto difficile, che è pieno di tutti i tipi di virus, batteri, bastoncelli e altri microbi dannosi. Una delle molte malattie conosciute è l'allergia, che può catturare chiunque - sia gli adulti che i bambini piccoli. In questo caso, le ragioni possono essere abbastanza diverse, ad esempio, la predisposizione genetica.

Un tipo di allergia è il cibo, che si verifica nei bambini più che negli adulti. Il trattamento più efficace per le allergie è una dieta speciale.

Sintomi di allergie alimentari

Non vedrai più sintomi sul corpo in una sola volta, poiché saranno visibili solo dopo 2-3 giorni, come hai fatto con un pasto in cui ci sono allergeni. Va notato che questi allergeni possono essere molto insidiosi e accumularsi nel corpo umano per molto tempo. Il corpo umano reagisce agli allergeni sotto forma di un versamento specifico sul corpo, arrossamento della pelle e degli occhi, c'è un prurito spiacevole, può essere una tosse. Nel caso clinico, causa uno shock anafilattico.

La tua unica via d'uscita è visitare un medico allergologo che, se presenti malattie, ti assegnerà una dieta allergica per rimuovere gli allergeni dalla tua dieta, mantenendo tutte le sostanze importanti sostituite da altri prodotti.

Cos'è una dieta alimentare

Il compito di un buon tavolo di trattamento per le allergie è quello di rimuovere i prodotti dalla dieta di una persona che causano reazioni allergiche. Escludiamo anche tutto ciò che è altamente allergenico: prodotti ittici, cibi in scatola, bevande contenenti coloranti e altri alimenti a cui il corpo umano risponde maggiormente. Questo elenco può ancora essere esteso, poiché ci sono molti prodotti altamente allergenici e possiamo escluderne solo alcuni irrevocabilmente. Tutte le bevande gassate e alcoliche, i conservanti e gli emulsionanti devono essere completamente esclusi dalla dieta. Ma un po 'di cibo è ancora impossibile da cancellare:

  • Prodotti ittici;
  • Carne di pollo;
  • latte;
  • Frutta, verdura, bacche;
  • agrumi;
  • Caffè, cioccolato, cacao.

I nutrizionisti dicono che questi alimenti dovrebbero essere rimossi dalla vostra dieta con allergie alimentari, ma tutti capiscono che senza questo cibo una persona non può vivere una vita normale. Dobbiamo contattare uno specialista per nominare sostituti speciali per questi prodotti.

Il rispetto di questa dieta rigorosa garantisce che solo l'80% si sbarazza di allergie alimentari. Puoi tirare un sospiro di sollievo se scopri che non hai bisogno di seguire questa dieta tutto il tempo, ma mantieni gradualmente cibi proibiti nella tua dieta. Questo appuntamento dovrebbe essere gestito dal medico.

Altre abilità alimentari

Quando ti siedi su una dieta alimentare, osservi attentamente ciò che mangi e non ti permetti di fare troppo, e questo, a sua volta, normalizza il metabolismo del corpo. In altri casi, contribuisce alla perdita di peso.

Con un tale tavolo allergenico, una persona perde peso correttamente, e questo, presto, avrà sicuramente un effetto positivo sul corpo e sul benessere dell'intero organismo.

Che cosa può essere una tabella di dieta per le allergie alimentari

Considera l'elenco degli alimenti consentiti quando si mangia una dieta. A proposito, questo cibo è anche molto utile per il tuo corpo.

  • Latticini (ma non yogurt dal negozio);
  • Carne, solo magro (petto di tacchino, petto di pollo, filetto di manzo e così via);
  • Pesce di mare, ma magro;
  • Frutti verdi e patate (mele, uva, frutti di bosco);
  • Vari cereali (grano saraceno, farina d'avena, orzo, riso, orzo);
  • Pane o cracker;
  • Olio di oliva o di girasole;
  • Frutta secca e composta di loro;
  • Tè a scelta;
  • Acqua minerale e meglio senza gas.

Va inoltre ricordato che gli alimenti proibiti dovrebbero essere introdotti nella dieta in piccole proporzioni, osservando sempre la risposta del corpo al cibo mangiato. Quando una settimana dopo, non avevi un nuovo fastidio, e il vecchio non te lo ha fatto sapere, allora puoi inserire i seguenti prodotti, cerca solo di non fare in fretta.

Questa informazione è preziosa per le giovani madri, che stanno ancora cominciando a conoscere lentamente il loro bambino con cibi diversi.

Il tavolo per le allergie dovrebbe essere rispettato nei principi degli alimenti complementari, specialmente quando ci sono persone in famiglia che hanno già avuto allergie alimentari.

Quando acquisti un prodotto per te o per un bambino, assicurati di leggere le etichette. E quando leggi qualcosa, un prodotto completamente incomprensibile o molti additivi ed emulsionanti, allora è meglio metterlo a posto e comprare esattamente il cibo testato nel tempo.

In conclusione, lascia che ti ricordi ancora una volta che con le allergie, le battute sono cattive perché possono produrre malattie più complicate, come l'asma. Esistono trattamenti di allergia, tutto il resto è nelle tue mani. Abbi cura di te e sarai sempre in ottima forma.

Dieta per le allergie cutanee

Una dieta per le allergie cutanee è molto importante per prevenire un ulteriore sviluppo della patologia. È necessario seguire alcune regole nutrizionali.

E anche per sapere quali prodotti possono e non possono essere mangiati.

Una dieta speciale raccomandata per le allergie cutanee

Come quasi tutti gli esperti notano, in caso di lesioni cutanee con manifestazioni allergiche, si dovrebbe consultare immediatamente un medico.

Si raccomanda di aderire a un certo sistema nutrizionale, che include l'aderenza a una dieta.

Questo cibo è chiamato ipoallergenico. Per capire che cosa è una determinata dieta, è necessario comprendere la sua essenza in modo più dettagliato.

  1. Nella dieta del paziente, è necessaria una predominanza di prodotti con un basso contenuto di allergeni. Ciò ridurrà notevolmente la probabilità di reazioni allergiche eliminando i fattori che li provocano.
  2. Si raccomanda di escludere dalla dieta i nutrienti che possono avere un'alta capacità nel campo della sensibilizzazione.
  3. Quando si esegue la nutrizione del paziente con le manifestazioni di allergia sulla pelle, si dovrebbe cercare di mantenere il valore energetico dei prodotti allo stesso livello. Ciò non consentirà di creare uno squilibrio nella dieta, che consentirà di ridurre il numero di fattori che provocano l'esacerbazione di una reazione allergica.
  4. È anche importante tenere conto delle caratteristiche individuali dei pazienti. Prima di tutto riguarda i dati sull'età.

Oltre a queste caratteristiche, dovrebbe essere chiaro che la scelta di una dieta per una persona allergica alla pelle deve essere effettuata da uno specialista sulla base delle caratteristiche individuali, tenendo conto della presenza di altre malattie al fine di bilanciare il corpo del paziente.

Guarda i video su questo argomento.

Menu di esempio per la settimana

Dovrebbe essere capito che con una dieta, ci sarà sempre un risultato positivo nel liberarsi delle allergie sulla pelle. Pertanto, è necessario attenersi al menu settimanale approssimativo. La base del menu per la dieta, ovviamente, dovrebbe essere il cibo, che gli esperti fanno riferimento al tipo a basso allergene.

Questa categoria include quanto segue:

  1. Prodotti lattiero-caseari sotto forma di, per esempio, ryazhenka o kefir.
  2. Qualsiasi acqua minerale Solo è necessario che fosse senza gas.
  3. Manzo con alcuni tipi di maiale. È importante che la carne fosse a basso contenuto di grassi e si raccomanda di mangiarla in forma bollita.
  4. Verdi sotto forma di prezzemolo, aneto e altre erbe.
  5. Alcune verdure, come le rape o cavoli.
  6. Olio a base di olive
  7. Uno e tutti i frutti in forma secca.
  8. Alimenti a base di fegato o reni.

L'uso di questo kit dovrebbe essere bilanciato per tutta la settimana.

Ciò consentirà di ottenere i seguenti risultati:

  1. La manifestazione delle reazioni allergiche è significativamente ridotta.
  2. L'attività cellulare diminuisce.
  3. C'è una stabilizzazione dei processi metabolici nel paziente.

Applica questi prodotti nel menu in proporzioni corrispondenti all'età e al peso della persona. Pertanto, si dovrebbe passare attraverso una consultazione preliminare con un nutrizionista.

Ci sono sei grafici in questo diario:

  1. Il nome del giorno della settimana.
  2. Il tempo approssimativo in cui il pasto viene effettuato con l'indicazione di un insieme specifico di prodotti.
  3. Componenti che fanno parte del piatto accettato.
  4. Il modo in cui la cottura è fatta.
  5. Conservazione degli alimenti (le loro condizioni).
  6. Manifestazioni di una reazione allergica sulla pelle.


Tenere un diario per un paio di mesi, osservando le seguenti regole:

  1. Esecuzione in stretta sequenza di tutte le prescrizioni di uno specialista.
  2. Rapida eliminazione dalla dieta del cibo, in cui vi è un aumento delle manifestazioni di allergie.

Inoltre, quando si preparano i piatti dal set consentito, è necessario seguire alcune funzionalità:

  1. Nella maggior parte dei piatti dovrebbe essere cucinato in forma bollita. In questo caso, è necessario escludere l'aggiunta di sale in essi.
  2. Quando si cucina, carne e pesce, il brodo deve essere cambiato due o tre volte.
  3. Il regime di temperatura nella preparazione di questo alimento dovrebbe essere nell'intervallo da 15 a 60 gradi Celsius.
  4. Cucinare le uova dovrebbe essere per 15 minuti.
  5. Se necessario, è necessario macinare il cibo in base alle singole nomine di uno specialista.

Approssimativamente il menu per la settimana può essere così:

  1. Il lunedì, puoi prendere la farina d'avena per colazione. A pranzo, la migliore zuppa di verdure e carne di manzo. La cena può consistere in riso e patty di vapore. Come bevanda, puoi usare il tè.
  2. Il martedì, a colazione, dovresti mangiare un panino con formaggio e burro. Per pranzo è anche zuppa di verdure. Per cena, purè di patate.
  3. Il mercoledì, la colazione consiste in insalata di cavolo in olio d'oliva. La cena è una zuppa di polpette povere di grassi. Cena - pasta
  4. Il giovedì a colazione dovresti mangiare insalata di pere e mele condite con yogurt e succo di frutta. Il pranzo è gnocchi con ciliegie e patate. Cena - porridge di grano saraceno e tè.
  5. Il venerdì a colazione - casseruola di ricotta. A pranzo, zuppa di latte. La cena consiste in cavoli in umido e tè.
  6. Il sabato la colazione consiste in fiocchi d'avena con carne bollita. A pranzo puoi mangiare pesce bollito. Per cena - porridge di riso con polpette di carne.
  7. La domenica la colazione consiste in porridge. Pranzo - gnocchi di carne a base di carne magra. Per cena, è meglio mangiare pasta e bere tè.
  • ➤ Come viene trattata la pancreatite acuta con la dieta?
↑ http: //feedmed.ru/pitanie/diet/allergii-vzroslyh.html

Tabella della dieta richiesta

Per gli adulti, la preparazione del menu per le allergie prende in considerazione i seguenti principi:

  1. Dovrebbe essere sviluppato, dato che nella dieta è principalmente necessario utilizzare cibo vegetale.
  2. È necessario garantire l'ingestione di una quantità sufficiente di liquido. Questo lo libererà rapidamente dalle tossine che si accumulano negli organi digestivi.
  3. È necessario utilizzare principalmente succhi e decotti appena spremuti a base di rosa selvatica. Allo stesso tempo, le composte non dovrebbero essere dolci.
  4. È necessario mangiare il cibo, nella preparazione di che usano un insieme minimo di spezie.
  5. È necessario escludere l'uso di aglio con rafano, senape e pepe. Questi componenti inducono il paziente a sviluppare sintomi nella zona di intolleranza.

Questo menu di tipo ipoallergenico deve essere osservato per diversi giorni. Successivamente, sulla base delle raccomandazioni del medico, la dieta viene gradualmente estesa.

Dieta in forma di cibo

Per prescrivere correttamente una dieta durante le allergie alimentari, devi prima scoprire quegli alimenti che lo provocano. Pertanto, è necessario consultare uno specialista che effettuerà i test necessari.

Dovrai anche superare una serie di test. Dopo questo, il medico prescriverà una dieta individuale per il paziente.

Quindi, durante la nomina di una dieta, è necessario sapere che ci sono alimenti il ​​cui uso è indesiderabile e quelli che devono semplicemente essere inclusi nella dieta.

Permesso di usare:

  1. Tutti i prodotti sono di tipo acido lattico.
  2. Tipo di carne magra.
  3. Un certo numero di varietà di pesce.
  4. Verdure di colore verde con patate.
  5. Alcuni tipi di frutta.
  6. Olio vegetale con cereali e pangrattato.
  7. Varie composte a base di frutta secca. Solo non è raccomandato l'uso di cinorrodi e bacche rosse.
  8. Tè di qualsiasi tipo e acqua minerale senza gas.

Devi anche capire che alle prime manifestazioni positive a seguito della dieta non può in ogni caso fermarsi. È necessario sottoporsi a ulteriori consultazioni con il medico in modo che possa determinare quale dei prodotti è possibile inserire nella dieta.

Video utile sull'argomento

Tipo ipoallergenico o iliminativo

Al momento c'è una dieta che si chiama ipoallergenico, c'è anche un tipo di eliminazione.

Viene utilizzato quando è noto che le allergie si sviluppano direttamente a causa dell'assunzione di cibo.

Questo tipo di cibo viene utilizzato dopo aver identificato l'allergene principale, che provoca lo sviluppo di reazioni.

  1. In questo caso, si raccomanda di rimuovere completamente il cibo dalla dieta che può contenere almeno una piccola quantità di allergene.
  2. Inoltre, un tabù è imposto a mangiare cibi che hanno un'alta percentuale della probabilità di provocare allergie. Questo spesso si riferisce al pesce con cioccolato, così come agrumi e miele.
  3. Allo stesso tempo, è abbastanza importante introdurre una dieta ricca di fibre nella dieta. Ad esempio, può essere frutta con verdure, crusca e alimenti integrali.

Glutine Reaction

Con questa dieta è permesso usare:

  1. Carne di pesce e pollame
  2. Uova di gallina
  3. Prodotti lattiero-caseari, ad eccezione di formaggio e latticini.
  4. Frutta con verdure
  5. Noci con semi
  6. Culture dei fagioli
  7. Miglio con grano saraceno e riso.
  8. Farina di patate e mais.

Non può essere usato per il cibo:

  1. Pane e pasticcini
  2. Cioccolato con dolci
  3. Yogurt con gelato.
  4. Pasta e crusca di frumento.
  5. Birra, patatine e soda.
  6. Burro con margarina e ricotta.
  7. Latte in qualsiasi forma
  8. Salsicce e formaggi
  9. Maionese, bastoncini di granchio e cereali di grano.

Come ricette per piatti che possono essere preparati con questa dieta, è necessario evidenziare:

  1. Carne bollita in acqua non salata.
  2. Pesce che è precotto.
  3. Purè di patate senza l'uso di burro e latte.
  4. Grano saraceno bollito con riso o fagioli.
  5. Insalate da verdure o frutta con l'uso di olio d'oliva.

Cibo per l'asma negli adulti

Come i principali prodotti che sono autorizzati a utilizzare nel cibo, i medici raccomandano questi:

  1. Yogurt o kefir.
  2. Vari cereali
  3. Agnello con pollo e carne magra.
  4. Cavolo con piselli, fagioli e zucca con verdure.
  5. Bacche e frutti che non hanno un colore rosso.
  6. Succhi freschi a base di tali frutti.
  7. Olio vegetale raffinato, oltre a una varietà di burro fuso.


Gli esperti raccomandano di escludere dalla dieta di tali prodotti:

  1. Brodi di tipo di carne.
  2. Piatti fritti e speziati, così come sottaceti.
  3. Fegato e frutti di mare
  4. Formaggi e salsicce
  5. Ravanello con verdure.
  6. Soda con tè e caffè.
  7. Dolci di cioccolato e miele.

Cosa puoi mangiare con eruzioni cutanee

Quando sono necessarie manifestazioni allergiche sulla pelle di una persona, come sopra menzionato, seguire una certa dieta. È anche necessario sapere che esiste un certo insieme di prodotti, il cui consumo è altamente indesiderabile.

C'è un'iniziazione del processo di rilascio di sostanze di tipo chimico, che stimolano l'insorgere di allergie negli esseri umani.

Secondo studi condotti dai nutrizionisti, in presenza di un'allergia, i prodotti proibiti includono i seguenti prodotti:

  1. Frutti di mare di varia origine.
  2. Miele di diversa collezione.
  3. Mucche e capre da latte
  4. Uova di gallina
  5. Bacche, così come frutti, in cui il colore ha un colore rosso o arancio.
  6. Bevande a base di cosa o caffè.
  7. Bevande di vario tipo, che contengono alcol.
  8. Tutto basato su pesce o carne affumicata calda e fredda.
  9. Cioccolato in qualsiasi forma
  10. Diversi tipi di spezie, condimenti e salse.
  11. Funghi e piatti a base di essi.
  12. Noci di vario tipo.

Se i pazienti cercano di eliminare questo insieme di prodotti durante una dieta o almeno riducono il loro uso al minimo, ciò contribuirà ad un effetto eccellente.

Specialisti e pazienti notano una significativa diminuzione delle manifestazioni allergiche sulla pelle. Ad esempio, il gonfiore e il prurito sono ridotti al minimo. Inoltre, vi è una diminuzione più rapida dell'eruzione sulla pelle del paziente.

C'è anche una serie di prodotti il ​​cui consumo dovrebbe essere ridotto al minimo. Tali prodotti sono chiamati srednealichnymi e possono portare a manifestazioni di reazioni allergiche.

Secondo gli esperti, questa categoria include tali ingredienti:

  1. Cereali di vario tipo, compresa la segale con grano.
  2. Certi cereali Tra questi, si segnalano più spesso i cereali a base di mais e grano saraceno.
  3. Brodi a base di prodotti fito.
  4. Senza eccezioni, legumi.
  5. Pesche con banane e cocomeri.
  6. Patate in qualsiasi forma

Come rimedi popolari che ti permettono di affrontare le eruzioni cutanee, possiamo consigliare:

  1. Fare il bagno sulla base di fanghi terapeutici e sale marino.
  2. Succhi a base naturale di barbabietole e carote.
  3. Boccioli di abete rosso.
  4. Brodi a base di erbe, come salvia, erba di San Giovanni, achillea e ginepro.
  5. L'uso di propoli e brodo di rosa canina con celidonia.
  6. Lozioni con camomilla e successione.
  7. Olio di olivello spinoso.
  8. Tintura di topinambur.
  9. Compresse a base di tè nero e camomilla.
  10. Rubbing vodka o alcol denaturato sulla pelle.
  11. L'uso di unguenti a base di vaselina o catrame.

Possibili conseguenze e complicazioni

Se la dieta non viene osservata e il trattamento non è stato avviato in tempo, possono svilupparsi numerose complicazioni spiacevoli.

Tra questi, i più comuni sono:

  1. Shock tipo anafilattico, che è accompagnato da gonfiore della laringe e della cavità orale. Dopo di ciò, potrebbe anche esserci una perdita di coscienza e un arresto cardiaco.
  2. Gonfiore tipo Quincke. È accompagnato da gonfiore di tutti i tessuti causati dall'azione dell'allergene.
  3. Eruzione cutanea sulla pelle.
  4. Gonfiore della pelle e arrossamento di vari tipi.
  5. Prurito persistente, che in alcune situazioni è accompagnato da piccole vesciche con un liquido sulla pelle.

Lesioni della pelle Ciò è dovuto al fatto che la copertura si asciuga e si formano incrinature e ferite.

Tabella dietetica per le allergie

La dieta ipoallergenica aiuterà a proteggere il corpo dall'azione degli allergeni per un lungo periodo, mentre i farmaci forniscono solo un effetto a breve termine per eliminare i sintomi spiacevoli.

L'allergia è una malattia dei tempi moderni che ognuno soffre in misura maggiore o minore. Ci sono molte ragioni per il suo verificarsi: il fattore meteorologico, l'esaurimento del corpo, la manifestazione di malattie infettive, l'esposizione a sostanze chimiche, droghe e altri.

Il programma esclude il consumo:

Prodotti ad alta allergia - bacche rosse e arancioni, verdure, frutta, caviale rosso, uova, datteri, albicocche secche, fichi, uvetta)

verdure e cereali amidacei

carne affumicata, sottaceti e conservazione

tacchino, coniglio e agnello

La preferenza è data a:

manna, riso, farina d'avena, porridge d'orzo

magro di maiale e manzo

rape, cavoli, cetrioli, zucchine, zucca

ribes bianco, ciliegia gialla dolce, mele verdi, pere, uva spina

asparagi, prezzemolo, aneto, spinaci, lattuga

Dieta ipoallergenica - menu per la settimana:

  • Primo giorno:
  • farina d'avena con frutta, tè
  • zuppa di cavolo, manzo bollito (maiale), gelatina di mele
  • porridge di riso, cotoletta di vapore, kefir magro
  • Secondo giorno:
  • yogurt, panino al formaggio, tè
  • zuppa di verdure, composta di frutta secca
  • patate lesse, gulasch di manzo, banana (pera);
  • Terzo giorno:
  • pasta (porridge), tè, mela
  • zuppa di verdure con carne, composta
  • stufato o pesce bollito, mela, tè
  • Quarto giorno:
  • porridge di mais o biscotti galette, macedonia di frutta, yogurt
  • borscht magro con tortino di vapore, composta;
  • porridge con carne di maiale, verdure al vapore, tè
  • Quinto giorno:
  • porridge di miglio o cagliata dolce, condita con panna acida, tè
  • zuppa di verdure con carne di manzo, kefir, frutta
  • porridge con goulash o verdure, kissel
  • Sesto giorno:
  • panino con un pezzo di carne bollita, frutta, tè
  • zuppa di carne, banana, composta
  • Porridge con insalata di cavolo e verdure, kefir
  • Settimo giorno:
  • casseruola di ricotta con tè
  • zuppa di verdure con cotoletta di vapore, frutta, composta
  • porridge, cotoletta, banana, yogurt

La dieta ipoallergenica 5 contribuisce alla rapida pulizia del corpo da tossine e scorie, l'eliminazione dei sintomi allergici e il graduale miglioramento della salute. Per una maggiore efficienza, il programma di dieta viene regolato dall'allergologo.

Dieta per le allergie nei bambini e negli adulti: menu, elenco di prodotti, raccomandazioni

L'allergia è una reazione specifica del corpo a una sostanza irritante specifica.

Gli allergeni più comuni sono:

  • polline vegetale;
  • polvere;
  • peli di animali;
  • profumi o prodotti cosmetici;
  • creme e shampoo;
  • prodotti alimentari;
  • prodotti chimici domestici.

Oltre alla reazione all'introduzione all'esterno, le allergie possono svilupparsi sullo sfondo delle malattie autoimmuni, in questi casi il corpo fallisce e le sue cellule sono percepite come ostili.

cause di

Ci sono una serie di ipotesi teoriche sui meccanismi della malattia:

1. Teoria microbica. Gli agenti patogeni infettivi nei loro corpi hanno sostanze con proprietà allergeniche, quindi, anche quando il processo acuto si attenua, il corpo umano continua a trovarli per un lungo periodo, che si esprime nello sviluppo di infiammazione e gonfiore dei tessuti, lacrimazione, starnuti, tosse e prurito cutaneo.

2. Teoria neurogenica. Si basa sul frequente sviluppo di allergie dovute a stress e disturbi emotivi. Si ritiene che questi processi causino il malfunzionamento del sistema immunitario, un'aumentata ipersensibilità a livello cellulare.

3. La teoria igienica, in essa il fattore principale nello sviluppo delle reazioni allergiche è l'eccessiva attenzione alla pulizia del corpo (frequenti bagni, uso di sapone). I sostenitori di questi punti di vista sostengono che le procedure igieniche limitano gli incontri con gli stimoli esterni, e quindi il riconoscimento e la dipendenza dal corpo.

4. Teoria dello scambio. Si basa sul disturbo del livello normale di proteine, carboidrati e composti grassi in molti soggetti allergici.

5. Teoria ereditaria. La causa dell'ipersensibilità è la presenza di geni difettosi con una predisposizione allo sviluppo di manifestazioni allergiche.

Tipi di allergie

  • respiratoria (asma bronchiale, rinite allergica, ecc.), quando un agente irritante penetra nelle mucose dell'apparato respiratorio, causando sintomi tipici: mal di gola e prurito al naso, starnuti e naso gocciolante, tosse e mancanza di respiro (nei casi più gravi);
  • la pelle (orticaria, dermatite), si manifesta nell'aspetto sul corpo delle zone con arrossamento, gonfiore ed eruzioni cutanee, la pelle su di esse è pruriginosa e pruriginosa;
  • oftalmologico (congiuntivite) che colpisce la mucosa dell'occhio, appare gonfio e iperemico, i pazienti soffrono di bruciore e dolore in essi, così come un aumento della lacrimazione;
  • gastrointestinale (gastrite, enterite), i segni di tali disturbi sono i sintomi dispeptici: nausea, vomito, diarrea o costipazione;
  • shock (anafilattico), queste sono le manifestazioni allergiche più pericolose con lo sviluppo di edema laringeo, disturbi respiratori, convulsioni, perdita di coscienza, vomito, minzione involontaria e defecazione.

Segni acuti di allergia richiedono cure mediche immediate, un decorso cronico della malattia - un corso di terapia.
La base per il trattamento delle reazioni di ipersensibilità è l'eliminazione dei fattori provocatori che causano la malattia e la regolazione della nutrizione - una tabella ipoallergenica (dieta).

Regole di base

menu

  • spezie (rosso, pepe nero, senape), maionese, salse, ketchup;
  • agrumi (pompelmi, arance, limoni, mandarini);
  • alimenti in scatola;
  • funghi;
  • uova;
  • noci;
  • formaggi;
  • miele;
  • cioccolato;
  • bacche (fragole, ribes rosso, uva);
  • noci;
  • fagioli;
  • pomodori;
  • ravanello, spinaci, acetosa;
  • meloni, ananas;
  • frutti di mare;
  • pasticceria e confetteria;
  • carni grasse e strutto;
  • alcool.

In piccole quantità può essere utilizzato:

  • pasta, ravioli, spaghetti, noodles;
  • pane e dolci cracker;
  • le banane;
  • tè con latte;
  • primi piatti con panna acida;
  • ricotta a basso contenuto di grassi, kefir, yogurt leggero.

La base del menu per una persona con allergie dovrebbe essere:

  • piatti a base di manzo, coniglio, tacchino (polpette di carne, polpette, stufati, gulasch);
  • minestre di verdure e carni magre;
  • riso, farina d'avena, polenta di grano saraceno;
  • patate lesse o purè di patate;
  • cetrioli, verdure (aneto, prezzemolo, lattuga);
  • formaggi a caglio e bevande a base di latte fermentato;
  • composta di frutta secca, tè senza aromi di frutta (nero, verde);
  • mele cotte;
  • pane e pane.

Per i bambini

Tali bambini vengono trasferiti in alimenti non caseari, brodi vegetali e cereali sono dati sull'acqua. I bambini sono selezionati formula speciale senza latticini.

Per reintegrare le sostanze nutritive in questi bambini, i primi alimenti complementari (zucca e salsa di mele) dovrebbero essere introdotti prima, a 3 mesi, e piatti a base di carne - a 5 mesi. Pesce e uova non si danno fino a 3 anni di età.

Per gli adulti

Qui è importante trovare una connessione con l'uso di un particolare prodotto, o l'uso di prodotti igienici, cosmetici o di pulizia.

Le allergie possono manifestarsi starnuti aumentati, lacrimazione, tosse costante, inoltre, sulla pelle negli adulti c'è un'eruzione abbondante, simile a una bruciatura di ortica.
Sia che si sia formata un'allergia sin dall'infanzia o che sia comparsa per la prima volta, i medici raccomandano di ridurre il carico di cibo al momento delle manifestazioni acute della malattia.

Se l'allergia non ha un decorso cronico, nel corso del tempo le persone possono tornare alla loro dieta abituale, eliminando solo il cibo che contiene una sostanza irritante, ad esempio:

  • latte vaccino;
  • stabilizzanti o conservanti;
  • cioccolato, ecc.

Una dieta di eliminazione che esclude l'uso di prodotti che più spesso causano reazioni di ipersensibilità è prescritta a pazienti con segni costanti di allergia.

Per la madre che allatta con allergie nel bambino

Si raccomanda a tutte le donne che decidono di allattare al seno il bambino di seguire una dieta per prevenire manifestazioni allergiche:

  • non mangiare cibi piccanti, affumicati, speziati e salati;
  • mangiare con moderazione varietà a basso contenuto di grassi, pesce, dolciumi, bacche e frutti;
  • limitare l'assunzione di cibo con coloranti e conservanti artificiali, caffè e cioccolato al minimo.

Se un bambino ha un'allergia, prima di tutto devi essere esaminato e scoprire se non è per il latte di mucca (la madre può consumarlo senza misura). Se positivo, i latticini sono completamente esclusi per una settimana o più, e quindi introdotti nella dieta in piccole porzioni in forma diluita.

Con la completa scomparsa dell'eruzione cutanea o dei disturbi intestinali in un bambino, la madre può introdurre più alimenti nella sua dieta, prima usandoli in quantità minime. Puoi organizzare un diario in cui tenere traccia dei cibi consumati e della reazione del bambino a loro (stato della pelle, appetito, feci, umore e sonno del bambino).

La dieta è un evento importante nel trattamento di qualsiasi tipo di allergia (non solo alimentare), poiché l'esclusione di determinati tipi di prodotti aiuta il corpo a gestire rapidamente i segni di questa spiacevole condizione.

Dieta allergia

Le diete allergiche sono divise in due gruppi:

1. Diete di base. La loro funzione è quella di ridurre il carico nutrizionale complessivo sul corpo. Applicare diete di base nel periodo di esacerbazione delle allergie e nel periodo di allattamento alle allergie.

2. Diete di eliminazione. Sono prescritti per escludere allergeni causali.

Prendi in considerazione due gruppi di diete per le allergie in dettaglio.

Diete di base per le allergie esacerbate.

Per diversi giorni devi morire di fame. Durante il periodo di digiuno, è consentito bere 1,5 litri di liquido durante il giorno, per i bambini di età inferiore a 1 anno - 1 l di liquido. È possibile utilizzare bere o acqua minerale, tè debole. Dopo il digiuno, viene prescritta una dieta che include alimenti che non causano reazioni allergiche nella dieta. Questa dieta dura dal 1 ° al 5 ° giorno.

È consentito includere nel menu giornaliero della dieta ipoallergenica:

  • prodotti di pane: grano e pane grigio dai dolci di ieri;
  • zuppe: cotte su brodi vegetali, vegetariani e cereali;
  • Porridge: avena o grano saraceno, sono preparati senza l'aggiunta di burro e latte.

Il cibo dovrebbe essere assunto almeno 6 volte al giorno.

Dieta nel periodo di allentare i sintomi di allergie.

È permesso usare durante il periodo di attenuazione di sintomi allergici:

  • prodotti di pane: pasticceria e pane di grano di ieri, prodotti da forno, pasticceria e salato, biscotti;
  • zuppe: cotte su brodi di verdure, con aggiunta di cereali e vegetariano, borscht, zuppa di cavolo fresco, zuppa di barbabietola rossa, zuppa povera di grassi priva di carne;
  • Piatti di carne: preparati con carne magra, vitello, pollame. Elaborazione culinaria prima di servire cibo a vapore, bollire in acqua, cuocere o stufare;
  • piatti a base di uova: uova sode bollite, non più di 1 pz. al giorno, frittata di proteine ​​o da un uovo;
  • latte e prodotti lattici: latte non grasso, latte acidofilo, yogurt, kefir, panna acida, ricotta non acida con una breve durata;
  • cereali, verdure e frutta: preparare cereali friabili, cereali saporiti, pasta, piatti a base di verdure: cavolfiore bollito con burro, zucchine in umido e zucca, frutta fresca e bacche, frutta secca;
  • bevande: tè con latte, caffè con latte, acqua minerale potabile e gassata.

Limitare l'uso nel periodo di indebolimento di sintomi allergici: confetteria, piatti dolci: miele, caramella, marmellata, zucchero.

Escludere completamente dalla dieta dietetica per le allergie:

  1. Farina prodotti dall'impasto caldo e dolce.
  2. Prodotti con l'aggiunta di coloranti alimentari e additivi.
  3. Frattaglie (reni, polmoni, cervello, fegato).
  4. Salati, affumicati, prodotti in salamoia.
  5. Cibo in scatola e prodotti che sono stati surgelati.
  6. Bevande fredde e gelati
  7. Cioccolato e cacao
  8. Alcol.

Mangiare è necessario durante il giorno almeno 4 volte.

Diete per l'eliminazione di allergie.

Al fine di prevenire le riacutizzazioni di allergie, sono raccomandate solo le diete di eliminazione per le allergie. Se si verifica un'allergia durante l'anno, la dieta di eliminazione dura costantemente o fino al completamento del ciclo di trattamento. Se l'allergia è stagionale, la dieta allergica viene prescritta durante il periodo di spolveramento attivo della fonte di allergeni.

Dieta per le allergie ai pollini degli alberi.

Questa dieta è allergica al polline di quercia, acero, betulla, ontano, nocciola, olmo.

È permesso usare durante il periodo della dieta ipoallergenica:

  • prodotti di pane: pane, prodotti da forno, biscotti;
  • zuppe e piatti a base di carne: zuppe e piatti a base di carne di manzo magro, vitello, pollame;
  • piatti a base di uova: una varietà di;
  • latte e prodotti lattici: latte magro, latte acido, ryazhenka, kefir, latte acidofilo, panna acida, ricotta fresca non acida;
  • una varietà di grani, cereali e casseruole di pasta;
  • verdure: patate, barbabietole, ravanelli, ravanelli, cetrioli, pomodori;
  • legumi: fagioli, piselli, lenticchie, arachidi;
  • bevande: tè, caffè leggero con latte, acqua minerale potabile e gassata.

Limite durante l'allergia:

  1. Pasticceria e dolci
  2. Prodotti con l'aggiunta di coloranti e additivi alimentari.
  3. Salato, affumicato e in salamoia.
  4. Alcol, bevande fredde e gelati.
  5. Cioccolato e cacao

È severamente vietato l'uso con una dieta ipoallergenica:

  1. Mele, ciliegie, pesca, ciliegie, albicocche, fragole, noci.
  2. Med.
  3. Giovani patate, carote, succo di betulla.
  4. Cognac.
  5. Medicinali a base di boccioli di betulla e coni di ontano.

Dieta per il polline di erba e erba di prato.

Si consiglia di includere nel menu dieta per le allergie, i seguenti piatti:

  • zuppe: zuppe vegetariane, borscht, zuppa di cavoli, zuppa di barbabietola, zuppa di carne magra;
  • Piatti di carne: preparati con carne magra, vitello, pollame. I piatti sono serviti bolliti, al forno o in umido;
  • uova: un uovo alla coque al giorno, uova strapazzate di proteine ​​o da un uovo;
  • latte e prodotti lattici: latte senza grassi, yogurt, kefir, latte acidofilo, panna acida, ricotta fresca non acida;
  • legumi: piselli, lenticchie, arachidi, fagioli;
  • frutta e verdura: varia e in qualsiasi quantità;
  • bevande: tè, caffè con latte, acqua normale e minerale, bevande alla frutta e bevande gassate.

Limitare i seguenti alimenti con una dieta ipoallergenica:

  1. Pasticceria e dolci
  2. Prodotti con l'aggiunta di coloranti e additivi alimentari.
  3. Salato, affumicato e in salamoia.
  4. Alcol, bevande fredde e gelati.
  5. Cioccolato e cacao

Completamente escluso dal menu dietetico per le allergie:

  1. Grano, farina e prodotti da esso.
  2. Semola, crusca, germogli di grano, pangrattato.
  3. Prodotti a base di carne in cui vengono aggiunti i riempitivi.
  4. Vodka di grano, whisky, birra.
  5. Sostituti del caffè a base di grano

Dieta per le allergie al polline delle infestanti

E questa è un'allergia ai pollini di ambrosia, assenzio e quinoa.

È permesso usare illimitato con una dieta ipoallergenica:

  • prodotti a base di pane: grano, pane grigio e segale, prodotti da forno, biscotti;
  • minestre: su qualsiasi base;
  • Piatti di carne: preparati con carne magra, vitello, pollame. I pasti sono cotti in forma bollita, al forno o in umido;
  • piatti con l'aggiunta di uova: una varietà;
  • latte e prodotti lattici: latte magro, latte acido, ryazhenka, kefir, latte acidofilo, panna acida, ricotta naturale non acida a breve durata;
  • vari casseruole di cereali, cereali friabili, pasta;
  • verdure: patate, ravanelli, cetrioli, barbabietole, ravanelli, tutti i tipi di cavoli;
  • legumi: fagioli, piselli, lenticchie;
  • bevande: tè leggero, caffè debole con latte, acqua pura e minerale, bevande alla frutta e bevande gassate.

Limitare l'uso di tali prodotti:

  1. Pasticceria e dolci
  2. Prodotti con l'aggiunta di coloranti e additivi alimentari.
  3. Salato, affumicato e in salamoia.
  4. Alcol, bevande fredde e gelati.
  5. Cioccolato e cacao

È severamente vietato utilizzare:

  1. Olio di semi di girasole, halva e miele.
  2. Semi, anguria, melone, pesca, sedano.
  3. Tasse alle erbe con l'aggiunta di camomilla, farfara, calendula.

Dieta per allergia al latte vaccino.

Puoi mangiare i seguenti alimenti:

  1. Brodi e decotti, che sono pieni di prodotti inclusi nella dieta;
  2. Alimenti che contengono proteine: carne, pesce, prodotti a base di carne, interiora. Il latte e gli ingredienti contenenti latte non dovrebbero essere aggiunti ai piatti.
  3. Noci, uova, fagioli
  4. Qualsiasi frutta e verdura.
  5. Prodotti da forno e pane che non contengono latte e suoi componenti.
  6. Cereali e pasta variati. Il porridge prepara senza latticini, senza aggiungere burro.
  7. Dalle bevande: il tè è debole, i succhi di verdura e frutta, acqua, bevande gassate. Crema e latte non dovrebbero essere aggiunti alle bevande.

Completamente escluso dalla dieta: latte e prodotti che lo contengono. Questi sono ricotta, burro, margarina, formaggio, gelato, siero di latte, yogurt, ecc.

Dieta per le allergie alle uova di gallina.

Consentito nel menu di dieta per le allergie includono:

  • brodi e decotti, che sono pieni di prodotti inclusi nella dieta;
  • alimenti con un'alta percentuale di proteine: carne e pollame di tutte le varietà, pesce, prosciutto, frattaglie, funghi, salsicce e carne in scatola, noci e legumi. I piatti non dovrebbero contenere uova.
  • frutta e verdura: varia;
  • prodotti da forno e pane: pane non lievitato a base di farina di frumento e segale, biscotti che non contengono uova, albume d'uovo, albumina d'uovo;
  • latte e prodotti a base di acido lattico: vari;
  • piatti a base di cereali: tutti i porridge e cereali casseruole, pasta. I prodotti non devono contenere uova e loro componenti;
  • grassi: burro, margarina, panna, olio vegetale, condimenti per insalate contenenti olio vegetale e aceto. I prodotti non devono contenere uova e loro componenti;
  • cibi dolci: miele, melassa, confetture, zucchero, marmellate, marmellata, caramello duro;
  • bevande: acqua, tè, caffè, bevande gassate, succhi di verdura e frutta.

È vietato mangiare per una dieta allergica: uova di uccelli, piatti con uova aggiunte (muffin, torte, pancake, maionese, ecc.).

Dieta per allergie ai pesci.

I seguenti prodotti sono consentiti con la dieta ipoallergenica:

  • brodi e brodi, che sono pieni di prodotti inclusi nella dieta;
  • alimenti con un'alta percentuale di contenuto proteico: carne di tutte le varietà, pollame, prosciutto, rognone, fegato, carne in scatola, funghi, noci, legumi;
  • frutta e verdura: qualunque, illimitata;
  • pane e prodotti da forno: vari;
  • latte e prodotti caseari e pasti a base di cereali: qualsiasi e illimitato;
  • grassi: burro di qualsiasi tipo, margarina, crema, condimenti per insalata a base di verdure.
  • cibi dolci: zucchero, miele, melassa, confetture, marmellata, cioccolato e caramelle, halva;
  • bevande: tè, caffè, bevande gassate, succhi di frutta e verdura, alcool, acqua

È vietato durante la dieta per le allergie: pesci di qualsiasi specie o specie specifica, se definiti. Alimenti che contengono componenti di pesce, ovvero caviale, farina di ossa, olio di pesce.

Dieta allergia

Per chi soffre di allergie, un'alimentazione speciale è una parte importante dell'alleviare i sintomi e ridurre la frequenza della loro manifestazione, poiché spesso allergie alimentari al cibo e fonti esterne come polvere, lana, ambrosia, ecc., Dipendono dal cibo.

Caratteristiche dieta con allergie ^

L'allergia è una malattia cronica che è una reazione del sistema immunitario a contatto con lana, polvere, lanugine di pioppo, ambrosia o cibo.

I suoi sintomi si manifestano come prurito, rossore, starnuti, tosse, respiro affannoso nei polmoni, ma spesso è complicato da soffocamento, asma o angioedema.

Ho bisogno di una dieta speciale per il trattamento delle allergie

Se le allergie si verificano a stimoli esterni, quindi una dieta per chi soffre di allergie aiuta a rafforzare il sistema immunitario e alleviare i sintomi delle sue manifestazioni. Quando la malattia riguarda determinati alimenti, devono essere immediatamente rimossi dalla dieta.

Il più delle volte, allergie alimentari si verificano sui seguenti piatti:

  • agrumi;
  • dolci;
  • Cibo in scatola;
  • di cacao;
  • Sottaceti, piatti affumicati o in salamoia;
  • Frattaglie (fegato, polmoni, reni, ecc.);
  • alcol;
  • Cottura e altri prodotti di farina;
  • Prodotti contenenti additivi alimentari e coloranti;
  • Latte.

Per scoprire quali prodotti una persona ha allergie, è possibile con l'aiuto di un esame del sangue, che deve essere passato nella direzione dell'allergologo.

Naturalmente, la nutrizione medica e la dieta per le allergie sono composte a seconda di quale sia la sua fonte:

  • Se il corpo reagisce negativamente alle proteine ​​animali, vengono esclusi prodotti caseari, pesce e carne e la dieta è composta da verdure, frutta e cereali;
  • Quando si verifica un'allergia ai pollini, le sementi sono vietate e sono ammessi altri prodotti;
  • Se sei allergico ai peli di animali, puoi mangiare tutto quello che vuoi, eccetto carne di maiale e manzo;
  • Se sei allergico al glutine, i cereali e i prodotti di farina sono esclusi;
  • Se i sintomi della malattia compaiono a causa della polvere domestica, i frutti di mare dovrebbero essere rimossi dalla dieta.

Quindi, per scoprire che tipo di dieta è necessaria per le allergie, solo una persona può determinare la fonte dell'allergene. Molte persone sono interessate a sapere se la dieta terapeutica aiuta con il trattamento delle allergie, e qui è importante chiarire quanto segue: una dieta opportunamente formulata migliora in modo significativo il sistema immunitario, quindi l'effetto del menu ipoallergenico sarà evidente in pochi giorni.

Altrettanto importante è la dieta per le allergie nelle donne in gravidanza, perché lo stato del feto dipende direttamente dallo stato di salute della madre, ma il menu in questo caso dovrebbe essere il più equilibrato e utile possibile.

Regole dietetiche allergiche:

  • Se la fonte delle allergie alimentari è nota, allora è sempre vietata;
  • Si consiglia di praticare cinque pasti al giorno: ciò consente di non sovraccaricare il corpo e garantire il miglior assorbimento del cibo.

Dieta ipoallergenica

Descrizione al 30 maggio 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico in 21-40 giorni
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1290-1360 rubli a settimana

Regole generali

Il termine "allergia" si riferisce allo stato di ipersensibilità del corpo a vari stimoli (allergeni), manifestati da una reazione specifica, che si basa su reazioni mediate immunologicamente (IgE). Gli allergeni possono includere sia sostanze organiche che inorganiche, nonché fattori fisici (calore, freddo, raggi ultravioletti). Esistono molti gruppi di allergeni, i più importanti dei quali sono cibo, medicinali, famiglia, polline, epidermico, industriale, infettivo (fungino, virale, batterico, parassitario), insetto e altri.

Il meccanismo della reazione specifica di un organismo a un allergene consiste nello sviluppo di sensibilizzazione (produzione di anticorpi in risposta all'esposizione iniziale dell'allergene all'organismo) e lo sviluppo di una reazione allergica quando l'allergene viene nuovamente iniettato in un organismo già sensibilizzato. Una reazione allergica è causata da una serie di processi biochimici che procedono con il rilascio di ammine biogeniche (istamina, serotonina), che danneggiano le cellule di vari tessuti e organi.

Il trattamento delle allergie comporta, prima di tutto, l'eliminazione o la riduzione del contatto con un allergene causa-significativo. È la dieta per le allergie che è il fattore più importante che consente sia di eliminare l'allergene alimentare dalla dieta quando c'è una reazione allergica al cibo, e di ridurre lo stato generale di iperreattività del corpo quando reagisce agli allergeni di altri gruppi (funghi, domestici, droga, polline, ecc.), Perché Durante questo periodo, qualsiasi irritante minore può esacerbare i sintomi clinici di una malattia esistente (per orticaria, asma, rinite allergica, angioedema) o causare un nuovo sistemico o locale (locale q rash cutaneo / cutaneo) reazione allergica.

Tuttavia, la terapia dietetica ha il più grande significato nei casi in cui le manifestazioni cliniche sono dovute alle allergie alimentari, compresi i medicinali usati nell'industria alimentare e nell'allevamento di animali e pollame (salicilati, antibiotici). La dieta di questa categoria di pazienti richiede la correzione più scrupolosa e accurata, ma l'effetto di seguire un'eliminazione individuale o una dieta ipoallergenica generale può essere molto significativo.

La dieta antiallergica dovrebbe essere basata su una serie di principi:

  • esclusione dalla dieta di alimenti che includono allergeni causali e crociati;
  • esclusione di prodotti ad alta attività allergenica;
  • uso esclusivo di prodotti freschi, esclusione di prodotti di conservazione geneticamente modificati ea lungo termine (conservazione, alimenti in scatola), nonché prodotti contenenti additivi alimentari (conservanti, coloranti, additivi aromatizzanti);
  • esclusione dei prodotti istamina-fibrosi che attivano il rilascio di istamina dalle cellule del tratto gastrointestinale (caffè, latte di mucca, cioccolato, succo d'arancia, crusca di frumento), nonché prodotti contenenti istamina (fragole, pomodori, cacao, legumi, nocciole, filetto di aringa, tonno, carne affumicata, spinaci, formaggi), contenente una grande quantità di ammine biogeniche - istamina, tiramina, betaphylethylamine;
  • non permettere nella dieta di un eccesso di contenuto di proteine ​​animali;
  • restrizione del consumo di carboidrati semplici e sale, nonché prodotti che irritano la mucosa gastrointestinale - cibi piccanti, fritti, salati e bevande contenenti alcol;
  • sostituzione adeguata degli alimenti esclusi per garantire la conformità quantitativa e qualitativa della dieta con i bisogni fisiologici del corpo del paziente nei principali nutrienti.

Quando si redige una dieta o quando è necessario correggerla, è importante determinare quale attività allergenica ha un particolare prodotto e avere un elenco di alimenti ipoallergenici:

  • Gli alimenti con un alto grado di attività allergenica includono: uova di pollo, crostacei, latte vaccino e latte intero, cioccolato, formaggio, pesce, caffè, senape, frumento, noci, fragole, fragole, lamponi, uva, cachi, cacao, pomodori, barbabietola, sedano, melone, carote, ananas, more, agrumi, miele, ribes nero, melograni, funghi, spezie, salse, caviale rosso, cibi in scatola e in salamoia, cibi affumicati, bevande gassate e alcoliche;
  • i prodotti con un moderato grado di attività allergenica includono: carne di maiale, ribes rosso, tacchino, patate, coniglio, piselli, pesche, mais, riso, albicocche, pepe verde, grano saraceno, segale, banane, grano saraceno, mirtilli rossi;
  • i prodotti con un basso grado di attività allergenica includono: agnello, manzo (varietà a basso contenuto di grassi), carne di pollo bollita, zucca (toni chiari), zucchine, rape, zucca, mele verdi e gialle, uva spina, prugna, ribes bianco, cetriolo verde, anguria, mandorle, prodotti lattiero-caseari fermentati, verdure del giardino, frattaglie (fegato, lingua, reni), riso, farina d'avena e pappa d'orzo, panna, olio di oliva e di girasole, pere, frutta secca.

Dieta allergica per adulti

I principi generali dell'alimentazione dietetica per le persone inclini alle allergie si riflettono nella dieta ipoallergenica non specifica - Tabella n. 5 HA (ipoallergenico), basata sulla dieta n. 5, destinata ai pazienti con malattie del fegato e del sistema biliare. Nel periodo acuto di una malattia allergica, gli alimenti antiallergici dovrebbero costituire la base della dieta. Di norma, il paziente deve seguire una dieta rigorosa fino a quando persistono le manifestazioni della malattia. La durata di tale dieta dovrebbe essere di circa 3 settimane per gli adulti e di circa 10 giorni per un bambino.

Man mano che i sintomi diminuiscono, il menu può essere ampliato con prodotti con un moderato grado di attività allergenica, che vengono introdotti in piccole quantità. In primo luogo, pane bianco, pesce magro bollito di varietà bianche, cipolle fresche, succhi di frutta freschi e purea di frutta, le composte vengono introdotte nella dieta. Allo stesso tempo vengono introdotti ortaggi e frutta di colore verde e giallo e, in assenza di lesioni, dopo pochi giorni vengono introdotti arance / zucca e frutta / verdura rossa.

Ogni nuovo prodotto dovrebbe essere introdotto non più di una volta ogni tre giorni, tenendo conto della risposta del corpo a ciascun prodotto appena introdotto. Se non ci sono reazioni negative, questo prodotto è sicuro per la salute e può essere incluso nella dieta di base per chi soffre di allergie. Se dopo la sua introduzione la reazione allergica è ripresa, allora dovrebbe essere completamente esclusa dalla dieta.

Nonostante una rigorosa dieta ipoallergenica nel periodo acuto della malattia includa un elenco limitato di prodotti, la dieta del paziente deve essere fisiologicamente completa, ma non eccessiva in termini di contenuto di micronutrienti (specialmente proteine) e significato energetico. È estremamente importante escludere dal menu tutti i prodotti-allergeni e piatti, in quanto parte dei quali sono presenti anche nella quantità minima. Quindi, in caso di reazione allergica del paziente alle uova di gallina, è necessario escludere la maionese, le creme, i casseruole, i prodotti di farina e tutti i piatti, la cui ricetta include le uova oi suoi componenti.

Se l'allergene causa-significativo non è noto, tutti i prodotti ad alto grado di attività allergenica - latte, uova, pesce, pesce, uova di pesce, agrumi, pomodori, miele, cioccolato, meloni, fragole e noci - sono esclusi dalla dieta.

La dieta è limitata agli alimenti che contengono carboidrati facilmente digeribili: miele, zucchero, caramelle, confetteria, marmellata, cioccolato. È consentita la sostituzione di zucchero con saccarina, aspartame, xilitolo. La dieta è arricchita con alimenti contenenti grandi quantità di calcio (prodotti caseari, ricotta), che ha un effetto anti-allergico e anti-infiammatorio. Allo stesso tempo, nella dieta limitano i prodotti contenenti acido ossalico, che riduce l'assorbimento di calcio.

Il sale e tutti i cibi salati sono soggetti a restrizioni. La dieta aumenta il contenuto di alimenti ricchi di vitamine (frutta e verdura consentite) e bioflavonoidi che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni.

Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta ai prodotti che hanno una pronunciata reazione allergica crociata. In caso di intolleranza ad un tipo di cibo dalla dieta, è necessario escludere altri tipi. Di seguito sono riportati alcuni di questi alimenti e un elenco di prodotti che interagiscono con ciascuno di essi.

  • Pesce - con tutti i tipi di pesce di fiume / mare, frutti di mare (gamberetti, granchi, aragosta, caviale, cozze, aragoste).
  • Latte vaccino - prodotti contenenti proteine ​​del latte vaccino, carne di vitello, manzo e prodotti derivati, latte di capra.
  • Patate - pomodori, peperoncini rossi, melanzane, paprica.
  • Uovo di pollo - carne di pollo e brodo, carne d'anatra; maionese, carne di quaglia e uova, creme e salse contenenti componenti di uova di pollo.
  • Frutta a guscio - altri tipi di noci, farina (riso, farina d'avena, grano saraceno), kiwi, sesamo, mango, papavero.
  • Banane - kiwi, avocado, melone, glutine di grano.
  • Agrumi - tutti gli altri tipi di agrumi (arancia, pompelmo, mandarino, limone).
  • Fragole - ribes, lamponi, more, mirtilli rossi.
  • Legumi - mango, arachidi, soia, lenticchie.
  • Prugna - albicocche, ciliegie, mandorle, pesche, nettarine, ciliegie, mele, prugne secche.
  • Kefir (kefir lievito) - pasta lievitata, muffa (Dor Blue, Roquefort, Brie), kvas.

Le eccezioni sono forti brodi di carne, funghi e pesce, spezie e condimenti, piatti piccanti, affumicati e salse. Quando si cucina la carne, il primo brodo deve essere versato e prima della cottura deve essere immerso in acqua per 2 ore prima della cottura.

Quando si scelgono i prodotti, è estremamente importante prestare attenzione alla presenza di additivi alimentari, che in molti casi sono un allergene, e anche conoscere la loro designazione codificata.I seguenti additivi alimentari sono i più pericolosi:

  • Antiossidanti: E 321 (butilidroanisolo / butilidrossitoluene).
  • Conservanti: E 220-227 (solfiti), E 249-252 (nitriti), E 210-219 (acido benzoico e derivati), E 200-203 (acido sorbico).
  • Coloranti: E 122 (azorubin), E 102 (tartrazin), E 110 (giallo-arancio), E 124 (rosso cocciniglia), E127 (eritrosina), E 151 (diamante nero BN).
  • Gusti: B 550-553 (glutammato).
  • Aromi: E 621 (glutammato monosodico), E 622 (glutammato monosodico), E 623 (glutammato monosodico), E 624 (ammonio monosodico glutammato) ed E 625 (glutammato monosodico).

I pasti nella dieta sono desiderabili per cucinare la cottura o l'ebollizione, i prodotti di frittura non sono permessi. Ciò fornisce un risparmio chimico della mucosa gastrointestinale e riduce l'assorbimento degli allergeni nell'intestino. Per la digestione completa delle proteine ​​alimentari, che sono potenziali allergeni, si consiglia l'assunzione di cibo frazionato e una riduzione del volume di porzioni.

testimonianza

Malattie allergiche (angioedema, orticaria, rinite allergica). Allergie di varia origine (cibo, droga, famiglia, polline, epidermide, insetto e altri).

Prodotti consentiti

La dieta antiallergica include carne di pollo, coniglio o tacchino dietetica magra (senza pelle) bollita o in umido. Grano, grano saraceno e farina d'avena sono ammessi dai cereali.

I primi piatti sono preparati senza friggere in un debole brodo vegetale con l'aggiunta di verdure varie. Come contorno le patate, cotte in pezzi separati o in forma di purè di patate in acqua.

Nella dieta possono essere presenti yogurt senza additivi, ricotta fresca a basso contenuto di grassi, latticini a basso contenuto di grassi, crusca / pane integrale, pasta a base di grano duro, biscotti secchi.

Da grassi - girasole vegetale o olio d'oliva. Verdure - insalate a foglia verde, cetrioli, zucchine stufate / bollite, cavoli, cipolle.

Articolo Precedente

Vaccino contro l'epatite A