Dieta a Diodi

Diete

La duodenite è chiamata infiammazione della membrana mucosa del duodeno.

Ci sono duodeniti acute e croniche. Uno dei principi di trattamento dell'infiammazione del duodeno è la nomina di una dieta.

Regole di base

L'obiettivo perseguito dalla dieta per la duodenite è ottenere il massimo funzionamento chimico, meccanico e termico del tratto digestivo, per ridurre il processo infiammatorio nel duodeno.

Una dieta con duodenite implica una restrizione dei carboidrati nella dieta, ma rimane fisiologicamente completa. Secondo la classificazione delle tabelle mediche di Pevzner, corrisponde alla tabella n. 5. Per ordine del Ministero della Salute della Federazione Russa n. 330 mostra la nomina di una dieta moderata (SCD).

Contenuto di nutrienti quotidiano:

  • proteine ​​- 85-90 g, di cui il 60-70% sono proteine ​​animali;
  • grassi - 70-80 g, di cui fino al 20% di grassi sono di origine vegetale;
  • carboidrati: 300-350 g.

Il valore energetico della dieta è 2170-2480 Kcal.

I principi di base del tavolo di trattamento per la duodenite:

  • modalità di alimentazione;
    I pasti dovrebbero essere frazionari, fino a 5-6 volte al giorno, alle stesse ore. Pasti frequenti in piccole porzioni possono ridurre l'infiammazione riducendo la produzione di succo gastrico e succhi pancreatici, irritando il duodeno e normalizzando l'intero lavoro del tratto gastrointestinale.
  • condizioni di temperatura;
    Il cibo non deve essere freddo o caldo (15-60 ° C), che fornisce un delicato effetto termico.
  • elaborazione culinaria;
    I piatti devono essere serviti frullati, bolliti o al vapore. È consentito solo cibo liquido e porridge.
  • sale da tavola;
    Il sale nella nutrizione medica è alquanto limitato (fino a 8 g al giorno): il cloruro di sodio aumenta la secrezione di succo gastrico, che irrita l'intestino infiammato.
  • alcol e fumo;
    Durante il periodo di esacerbazione della duodenite cronica o in caso di duodenite acuta c'è un divieto categoriale alle bevande alcoliche. L'etanolo stimola la secrezione gastrica e rallenta anche la rigenerazione della mucosa duodenale. Inoltre, i pazienti dovrebbero smettere di fumare.
  • masticare il cibo;
    È necessario masticare accuratamente il cibo: questo aumenta la sua elaborazione meccanica e accelera l'inizio della saturazione. Nel cibo, si dovrebbe rispettare la misura, non mangiare troppo, perché il duodeno infiammato non sarà in grado di assicurare i normali processi di scissione del cibo, il che aggraverà i sintomi della duodenite.
  • selezione del prodotto;
    È necessario escludere dalla dieta tutti i prodotti che stimolano la secrezione gastrica e irritano gli organi del tratto gastrointestinale.
  • composizione di piatti;
    Nella nutrizione clinica con duodenite, dovrebbero prevalere piatti semplici ma vari con una minima quantità di ingredienti. Piatti complicati per lungo tempo indugia nello stomaco, il che significa che aumentano la secrezione di acido cloridrico.

Prodotti proibiti

L'elenco dei prodotti vietati per la duodenite comprende quelli che irritano la mucosa dello stomaco e del duodeno, quindi, sottaceti, piatti speziati, sottaceti a causa del loro alto contenuto di purine, sostanze estrattive, acidi organici sono esclusi.

Inoltre, è necessario abbandonare conservanti, stabilizzanti, esaltatori di sapidità: questi composti chimici aumentano anche la secrezione gastrica.

I prodotti che contengono fibre grossolane, indugiano a lungo nello stomaco e influenzano negativamente il corso della duodenite. Si sconsiglia l'uso di entrambi i prodotti che aumentano il gas che influiscono negativamente sugli organi digestivi e sui grassi refrattari che, avvolgendo le mucose dello stomaco e del duodeno, interferiscono con l'assorbimento dei nutrienti.

L'elenco dei prodotti vietati include:

  • pane di segale e pane fresco, pasticcini di lievito e pasta sfoglia;
  • brodi di carne, pesce e funghi;
  • zuppe di verdure ricche (zuppa, zuppa, sottaceti, okroshka);
  • carne grassa, filante e "vecchia";
  • uccello grasso (anatra, oca, pelle di pollo);
  • pesce grasso;
  • pesce e carne in scatola;
  • sottaceti, sottaceti;
  • carne affumicata;
  • condimenti e spezie (pepe, senape, rafano);
  • fagioli;
  • la pasta;
  • cavolo bianco, ravanello, ravanello, daikon, rapa, acetosa, rutabaga;
  • miglio, orzo, cereali d'orzo;
  • salsicce;
  • fast food;
  • soda dolce, caffè, cacao;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati (ricotta molto grassa, panna acida);
  • gelato;
  • alcol;
  • miele, caramelle, zucchero, cioccolato;
  • torte, creme oleose;
  • frutta cruda

Prodotti consentiti

L'elenco dei prodotti consentiti per la duodenite comprende quelli che non attivano la produzione di acido cloridrico nello stomaco, ma, al contrario, lo neutralizzano. La dieta per questa malattia include cibo che fornisce uno spasmo meccanico del tratto gastrointestinale: il più pronto possibile per la digestione nel tratto digestivo (strofinato, arrotolato o bollito allo stato purea).

Inoltre, il tavolo di trattamento deve contenere prodotti e bevande con un alto contenuto di acido ascorbico. La vitamina C accelera la rigenerazione della mucosa infiammata del duodeno e rafforza anche il sistema immunitario.

Con una accentuata esacerbazione della duodenite, tale dieta dovrebbe essere osservata per 7-10 giorni.

L'elenco dei prodotti consigliati include:

  • Ieri pane bianco o bianco secco, biscotti secchi, biscotti secchi;
  • zuppe di verdure o cereali (con cereali bolliti), latte e zuppe di minestra (per condimento - burro, miscela di latte e uova, crema in piccola quantità);
  • carne magra (manzo non maldicente, vitello, agnello, coniglio) sotto forma di cotolette di vapore, soufflé, polpette di carne;
  • contorno di patate, carote e barbabietole, cavolfiore bollito;
  • budini e porridge bolliti con semola, riso, grano saraceno, farina d'avena;
  • pasta piccola (vermicelli);
  • frittata di proteine ​​al vapore, uova alla coque;
  • latte magro, latte condensato, panna, yogurt non acido e kefir, ricotta grattuggiata non acida, formaggi magri e grassi;
  • frutti e bacche in forma bollita e malandata, mousse, gelatine e composte di loro;
  • tè debole, diluito con latte, succhi di frutta e bacche, diluito con acqua, brodo di rosa canina;
  • burro, oli vegetali;
  • insalate di verdure bollite, condite con olio vegetale.

Il bisogno di stare

L'osservanza della nutrizione terapeutica per la duodenite consente di alleviare sintomi spiacevoli durante un processo acuto o esacerbazione (dolore, nausea, vomito). Inoltre, una corretta alimentazione durante la remissione può ritardare l'esacerbazione della malattia.

Dieta per duodenite si riferisce al cibo sano e adeguato, normalizza il lavoro dell'intero tubo digerente, previene le complicanze e disciplina anche il paziente. Inoltre, i principi di una sana alimentazione hanno un effetto positivo sul benessere e l'aspetto del paziente.

Conseguenze di non seguire la dieta

La mancata osservanza della dieta per la duodenite è pericolosa dallo sviluppo di tali complicazioni come:

  • periduodenite (infiammazione di tutti gli strati del duodeno);
  • sanguinamento dal duodeno;
  • discinesia biliare;
  • ulcera duodenale.

Cibo con duodenite

Secondo gli esperti del profilo, la dieta per la duodenite è insieme al trattamento medico di questa patologia. Il rispetto della corretta alimentazione è il componente principale del trattamento di qualsiasi malattia degli organi digestivi e l'infiammazione duodenale non fa eccezione. Per ogni paziente, la dieta è determinata individualmente e dipende dallo stato di salute del paziente.

Funzionalità di conformità

Dopo un esame diagnostico che conferma la duodenite, ciascun paziente ha diritto a un trattamento basato su una dieta curativa. Si basa sul consumo di alimenti sani e salutari, in cui non sono presenti additivi e conservanti. Nel processo infiammatorio del duodeno, un posto speciale dovrebbe essere dato ai succhi di frutta, in quanto contengono grandi quantità di vitamina C, che accelera la rigenerazione della mucosa infiammata e rafforza il sistema immunitario. È obbligatorio includere proteine ​​nella dieta di un paziente con duodenite, poiché nutre gli organi con tutti i nutrienti necessari. Durante l'esacerbazione della duodenite, è necessario osservare una dieta terapeutica per 1-1,5 settimane.

Con una corretta alimentazione, il processo infiammatorio nel duodeno viene significativamente ridotto e il funzionamento di questo organo ritorna normale. Pertanto, i piatti dietetici che hanno un effetto avvolgente (cereali liquidi, gelatina, decotti, brodi) sono raccomandati a un paziente con duodenite. Quando la duodenite è importante per prevenire gli effetti stressanti del cibo sul luogo colpito, per questo il paziente deve mangiare solo una consistenza calda e non grossolana.

Cosa puoi mangiare?

Per l'infiammazione della sezione iniziale dell'intestino tenue, sono ammessi i seguenti prodotti:

  • il pane bianco di ieri;
  • biscotto secco senza additivi;
  • carne magra;
  • patate;
  • cavolfiore;
  • semola;
  • grano saraceno;
  • quantità limitata di burro e panna;
  • ricotta a basso contenuto di grassi;
  • la pasta;
  • farina d'avena;
  • riso;
  • omelette proteica;
  • tè debole;
  • latte magro;
  • frutti bolliti e macinati, bacche;
  • kefir non acido;
  • olio vegetale;
  • succhi non concentrati;
  • acqua di rosa selvatica.

Cosa è proibito?

Il menu di un paziente con duodenite non dovrebbe includere i seguenti prodotti:

  • fagioli;
  • carne affumicata;
  • prodotti a base di crema;
  • senape, adjika;
  • maionese;
  • fagioli;
  • cibo in scatola;
  • crauti;
  • bevande alcoliche;
  • cibi grassi e fritti;
  • limone e varie bacche e frutti acerbi;
  • zenzero;
  • bevande gassate con coloranti;
  • ravanello;
  • lenticchie.
Torna al sommario

Come mangiare al disturbo?

Quando erosivo

Il cibo nel processo infiammatorio del duodeno della forma erosiva dovrebbe consistere principalmente di cereali e zuppe. Tutto il cibo con duodenite dovrebbe essere delicato per il tratto gastrointestinale, per questo è schiacciato a una consistenza omogeneizzata. Con questa patologia, il menu dovrebbe essere dominato dalle proteine, che si trovano nelle verdure, uova, pesce e carne. Non dimenticare la tecnologia di cottura, l'ebollizione e il vapore è permesso. Nella forma erosiva della patologia descritta, è importante mangiare latticini, cioè ricotta e latte magro. I nutrizionisti raccomandano di mangiare spesso, ma in piccole porzioni, in modo da non creare un carico maggiore sul sistema digestivo.

in cronica

Se durante l'esame diagnostico è stata rilevata la duodenite cronica, la dieta in questo caso permetterà di guarire le ulcere e l'erosione, oltre a eliminare il processo infiammatorio. Il menu dovrebbe essere dominato da micro e macronutrienti, vitamine del gruppo C, A, PP, B e praticamente nessun carboidrato. Ecco perché i prodotti che provocano una maggiore produzione di succo digestivo e irritano le mucose del tratto gastrointestinale dovrebbero essere esclusi dalla dieta curativa. Nella duodenite cronica, si dovrebbe mangiare cotto a vapore o bollito e macinato a una consistenza uniforme, che dovrebbe essere necessariamente caldo. Il numero di pasti al giorno non dovrebbe essere inferiore a 5, mentre le porzioni sono servite delle dimensioni di un pugno.

Cosa può portare a non conformità con la dieta con duodenite?

Nel caso in cui un paziente con una diagnosi di "duodenite" rifiuti di rispettare la dieta, affronta le seguenti complicazioni:

  • violazione delle contrazioni della cistifellea e dei suoi dotti, portando a problemi di rimozione del segreto;
  • la formazione del processo infiammatorio nel peritoneo;
  • la comparsa di sanguinamento dal duodeno;
  • ulcera duodenale.

Esempi di menu

Sulla base del cibo durante la duodenite, i nutrizionisti hanno fatto le seguenti opzioni per la dieta, piatti che devono essere alternati per tutta la settimana:

  • № 1. Per la prima colazione: omelette proteica e porridge da frutta secca; farina d'avena e succo fresco; insalata di verdure, uovo di pollo bollito, porridge d'orzo e purea di carote; barbabietole bollite, tè con latte. Spuntino: banana, succo appena spremuto; cagliata, mela cotta; petto di pollo, purea di verdure e tè debolmente fermentato. A mezzogiorno: polenta di grano saraceno, zuppa di verdure con polpette di carne, brodo di rosa canina; zuppa di zucca, pesce bollito, purè di patate e composta; tagliatelle in brodo di pollo, vitello bollito con verdure, gelatina. Pasto serale: ricotta, porridge di grano saraceno e tè; petto di pollo bollito, insalata di verdure, composta; massa di cagliata, succo fresco e macedonia di frutta.
  • № 2. I nutrizionisti raccomandano questo menu a pazienti con una forma cronica del processo infiammatorio del duodeno, quando la malattia è in remissione. Il cibo non ha restrizioni severe, è sufficiente che il paziente riduca il consumo di cibi dolci, fritti, piccanti, affumicati e grassi. Pertanto, la colazione per la duodenite cronica può consistere in farina d'avena, uova strapazzate, latticini, uova sode e insalata di verdure. Dopo ogni pasto, è consigliabile bere decotti, composte, infusi, tè o gelatina, che sono utili per il normale funzionamento del tratto gastrointestinale. Per il pranzo servono pesce bollito o al vapore, varietà necessariamente a basso contenuto di grassi, carne in umido o al forno, soufflé di pollo, cotolette di vapore. Per un contorno contorno di purea di verdure cotte, pasta e cereali vari. Il pranzo può essere completato con biscotti di farina d'avena. La cena con duodenite dovrebbe essere leggera, quindi un'opzione eccellente sarebbe la purea di frutta, la ricotta, il pesce o il petto di pollo bollito. Quando si segue una dieta con duodenite, è importante concentrarsi non solo sugli alimenti sani, ma anche su quelli dannosi, escludendoli completamente dalla dieta. Pertanto, l'alcol e il fumo del tabacco sono strettamente controindicati.
Torna al sommario

Ricette utili

Quando si diagnostica il processo infiammatorio nel duodeno (duodenite), si consiglia di utilizzare la zuppa di latte vermicelli. Per la sua preparazione avrete bisogno di un bicchiere di latte, la stessa quantità d'acqua, un cucchiaio abbondante di zucchero e 50 g di vermicelli. È necessario diluire il latte con acqua e portarlo a 100 ° C, quindi versare lentamente i noodles e lo zucchero, mescolando continuamente, in modo che non si attacchi. Cuocere a fuoco lento per 15-20 minuti.

Il primo della polpa di manzo. Per cucinare la zuppa, è necessario tagliare a cubetti 300-400 g di carne, cipolla e griglia 2 carote, oltre a 1,5 litri di brodo debolmente concentrato e 70 g di riso. Portare a ebollizione il brodo, gettare verdure e carne, quando la carne è cotta, è necessario aggiungere cereali di riso. Far bollire la zuppa fino a quando i cereali di riso cotti, quindi aggiungere un po 'di sale e aggiungere aneto.

Quando è necessaria la duodenite per dare la preferenza agli alimenti proteici, i nutrizionisti offrono così di cucinare polpette al vapore di pollo. Per fare questo, tritare un petto, grattugiare la carota e guidare un uovo. Gli ingredienti mescolano accuratamente e leggermente scoraggiano, aggiungono sale e formano polpette. Cuocere a bagnomaria in media ore. Un'altra ricetta è la cotoletta di carote. Per la loro preparazione, è necessario preparare 2 carote e uova, farina di mais, una grande cucchiaiata di zucchero, un pizzico di sale e 3 cucchiai di farina d'avena. Versare un po 'd'acqua sopra i fiocchi e lasciarli gonfiare, nel frattempo grattugiare l'ortaggio a radice d'arancia e strizzarlo un po'. Mescolare farina d'avena con farina, verdure, zucchero, sale, mescolare bene e fare le cotolette. Cucinarli dipende da un paio di 35 minuti. Tutti i piatti con duodenite devono essere consumati sotto forma di calore e in piccole quantità, in modo da non mangiare troppo.

Dieta corretta e competente nel trattamento della duodenite

L'infiammazione della mucosa duodenale è chiamata duodenite. La patologia viene trattata con l'aiuto di farmaci, anche se a volte assumere farmaci non è necessario. Condizione obbligatoria per il trattamento dell'infiammazione del duodeno è la terapia dietetica.

Le regole di base dell'alimentazione per la duodenite

Lo scopo della dieta nel trattamento della duodenite è il massimo riposo possibile del tratto gastrointestinale, che si ottiene dalla dieta termicamente, meccanicamente e chimicamente risparmiando.

Grazie al funzionamento parsimonioso del tratto gastrointestinale, il processo infiammatorio si riduce.

La terapia dietetica per la duodenite si basa su diversi principi:

  • Limitazione rigorosa degli alimenti a base di carboidrati a 300-350 grammi di carboidrati al giorno.
  • I pasti sono necessariamente frazionari, 4-5 volte allo stesso tempo, ma sempre in piccole porzioni. Ridurre il volume di una singola porzione consente di ridurre la produzione di secrezioni digestive gastriche e pancreatiche che irritano le strutture mucose del duodeno.
  • È necessario limitare il sale, al massimo 8 g / giorno.
  • Il cibo caldo è proibito, così come il freddo. Si considera che un normale indicatore di temperatura per il cibo sia compreso tra 15 e 60 gradi, tali indicatori sono considerati delicati per il tratto gastrointestinale.
  • Il cibo dovrebbe essere definitivamente masticato a fondo, il che non farà che migliorare le prestazioni di lavorazione e accelerare i processi di saturazione. È importante misurare nel cibo, perché il duodeno dolente non è in grado di metabolizzare il cibo normalmente, il che aggrava solo il quadro clinico della duodenite.
  • Devi cucinare i piatti per una coppia o usare il solito metodo di cottura, devi servire cibo in una forma squallida, puoi mangiare solo piatti liquidi e porridge.
  • Il cibo dovrebbe essere il più semplice e vario possibile con il numero minimo di ingredienti.
  • Irritante e stimolante degli organi dell'apparato digerente, i prodotti devono essere completamente esclusi dalla dieta.
  • Nell'infiammazione cronica acuta o acuta del duodeno, l'alcol e il fumo di tabacco sono severamente proibiti.

Prodotti consentiti

In caso di duodenite, i prodotti che non sono in grado di provocare la produzione attiva di acido cloridrico nello stomaco e di neutralizzarlo sono considerati consentiti.

Il cibo dovrebbe essere preparato per la digestione digestiva possibile, cioè dovrebbe essere purea o liquida. Assicurati di mangiare cibi ricchi di acido ascorbico, poiché questa vitamina fornisce una rigenerazione intestinale accelerata e il rafforzamento del sistema immunitario.

Quindi, durante il periodo dietetico, che dura circa una volta e mezza o due settimane, puoi mangiare piatti come:

  • Zuppe con verdure o cereali, zuppe di latte;
  • Piatti principali sotto forma di barbabietola, carota o contorno di patate o cavolfiore bollito;
  • Vermicelli bolliti o in zuppa;
  • Latte magro e kefir, ricotta non acida e latte condensato, panna;
  • Povero tè con latte, succhi di frutti di bosco con acqua o tè alla rosa canina;
  • Insalate di verdure da prodotti lessi con l'aggiunta di olio di girasole;
  • Pane bianco di ieri, carne magra sotto forma di polpette di carne al vapore o polpette di carne;
  • Semola o riso cotto, farina d'avena o polenta di grano saraceno;
  • Uova alla coque o omelette a vapore senza tuorlo;
  • Frutti puri o bolliti o raccolti di frutta, composte o gelatine da loro;
  • Verdura e burro

Consumando esclusivamente tali prodotti, il paziente aiuterà l'organismo a far fronte a spiacevoli sintomi o esacerbazione della duodenite cronica. Se si mangia correttamente nell'infiammazione cronica del duodeno, è possibile prolungare ripetutamente la durata del periodo di remissione.

Elenco di prodotti vietati

La categoria di alimenti proibiti include alimenti che possono causare effetti irritanti sui tessuti mucosi e gastrici intestinali, quindi è necessario abbandonare definitivamente prodotti come cibi in salamoia, piccanti o troppo salati, ecc.

È vietato l'uso di vari tipi di stabilizzanti e di tutti i tipi di conservanti, nonché di esaltatori di sapidità e, di conseguenza, i prodotti in cui sono presenti.

La cellulosa, gli esaltatori di gas e i grassi di una struttura refrattaria, che aggravano il processo infiammatorio nelle strutture intestinali, interrompono l'assorbibilità dei nutrienti, ecc., Sono esclusi.

La categoria di alimenti proibiti per i duodeniti gastroenterologi comprende alimenti come:

  • Brodi a base di funghi, pesce o carne;
  • Carne filante, grassa e anche pesce grasso;
  • Marinate e salinità;
  • Legumi e cavoli, acetosella e ravanelli, ravanelli e rape;
  • Prodotti di salsiccia e cibo in scatola;
  • Dolci di pasta sfoglia o di lievito, pane fresco o di segale;
  • Zuppe di Navariy con raccolti vegetali come zuppa di borsch o di cavolo;
  • Grasse varietà di carne di uccello come l'oca o l'anatra, la pelle di pollo;
  • Carni affumicate o spezie, vari condimenti;
  • Maccheroni e legumi;
  • Yachki, orzo o miglio;
  • Fast food e gelati;
  • Prodotti a base di latte acido e creme al burro, dolci e torte, cioccolato o dolci, miele;
  • Alcol o frutta cruda, soda dolce, cacao o caffè.

Menu dietetico di esempio per la duodenite per una settimana

Nei processi infiammatori del duodeno, puoi combinare varie opzioni di menu usando un piccolo memo.

prima colazione:

  • Purea di zucca, tè con biscotti;
  • Ricotta a basso contenuto di grassi, pane tostato con burro e formaggio, tè verde;
  • Farina d'avena, tè e banana;
  • Purea di riso, un pezzo di pesce bollito o carne magra, yogurt.

pranzo:

  • Casseruola di verdure, farina d'avena;
  • Purea di carne e verdure al forno, tisana;
  • Zuppa di carote con cipolle e broccoli, braciola al vapore, farina d'avena;
  • Zuppa di riso, pesce bollito e composta;
  • Minestra leggera su petto di pollo, pesce al vapore e una fetta di pane di ieri, composta.

Ora del tè:

  • Tè e pudding di mela;
  • Banana schiacciata con yogurt;
  • Casseruola e gelatina di ricotta;
  • Formaggio con pane bianco e tè;
  • Purea di mele e tè, pane e burro.

cene:

  • Carne a vapore a basso contenuto di grassi con piccoli spaghetti e tè;
  • Verdure in umido con tisana;
  • Farina d'avena o gelatina di bacche;
  • Cotoletta di manzo con tagliatelle, tè.

Queste opzioni per i pasti possono essere combinate a piacere, in modo che il menu del giorno sia variato. Nel corso del recupero, è possibile aggiungere alla dieta nuovi piatti come verdure crude o prodotti a base di carne, soprattutto, devono essere introdotti gradualmente e solo dopo almeno parziale recupero della salute.

Conseguenze di non seguire la dieta

Il programma di nutrizione dietetica per la duodenite è una dieta sana tradizionale che consente di ripristinare rapidamente l'attività digestiva completa. Inoltre, l'osservanza di una corretta alimentazione ha un effetto benefico sul benessere generale del paziente.

Corretta alimentazione con duodenite

Per riuscire a curare qualsiasi malattia del tratto digestivo, devi mangiare bene. Quindi, la dieta corretta per la duodenite aiuterà il paziente a normalizzare la motilità del tratto gastrointestinale e dare un "riposo" al processo infiammatorio erosivo esausto sulla membrana mucosa del duodeno. La dieta è ricca di prodotti con proprietà avvolgenti, nonché piatti di consistenza liquida e cremosa, che contribuisce alla loro facile digestione e assimilazione.

Principi di nutrizione

Il principio fondamentale della dieta per la duodenite è l'eliminazione dalla dieta di tutti i prodotti che possono irritare meccanicamente o chimicamente la superficie infiammata della membrana mucosa del duodeno.

Durante il corso del trattamento attivo, nonché durante il periodo di guarigione dalla malattia. Il paziente deve osservare le seguenti regole nutrizionali:

  • il cibo per la duodenite dovrebbe essere frazionario: in piccole porzioni, 200-300 grammi, ogni 3 ore. In nessun caso non può mangiare troppo;
  • i pasti dovrebbero essere eseguiti secondo un programma prestabilito. Questo è necessario affinché il corpo sappia esattamente a che ora è necessario aumentare la secrezione di succo, e in quel momento è meglio sospenderlo;
  • alcol, sigarette, cibi grassi, speziati, grossolani - tabù. È auspicabile eliminare completamente le abitudini dannose e, oltre a guarire dalla malattia, il paziente sentirà un miglioramento generale della salute e una maggiore vitalità;
  • il cibo deve essere cucinato correttamente: bollire, cuocere a vapore, cuocere al forno;
  • si possono consumare fino a 12 g di sale al giorno, quindi è consigliabile non aggiungerlo al cibo durante la cottura, ma aggiungere sale ai pasti pronti;
  • Prima di mangiare prodotti di alta e media grossa, devono essere pre-macinati o purè per purea. Mangiare con particelle abrasive ferisce la membrana mucosa del duodeno infiammato;
  • assorbendo il cibo, deve essere masticato accuratamente. Inoltre, più a lungo il cibo è in bocca, meglio sarà processato dagli enzimi della saliva;
  • il cibo dovrebbe essere consumato sotto forma di calore (da 20 a 45-50 gradi);
  • Il giorno, è necessario bere almeno 1-1,5 litri di acqua minerale pura non gassata. Ignorando questa regola, il paziente ostacola la digestione ed espone la mucosa dell'organo malato a un'ulteriore irritazione;
  • È importante modificare la composizione qualitativa piuttosto che la composizione quantitativa del cibo: aumentare la percentuale di proteine ​​e ridurre grassi e carboidrati. Tutti i dolci vengono anche rimossi dal menu (almeno per il periodo di riacutizzazioni).

Osservando tutti i principi di cui sopra, il paziente aumenta significativamente le loro possibilità di una cura rapida.

Prodotti consentiti nel menu quando duodenite

La dieta per la duodenite è quasi metà composta da cereali. Un posto speciale sulla loro lista è preso da farina d'avena liquida su acqua, o latte, diluito da 2 terzi con acqua. Anche il porridge di mais è buono.

Farina d'avena mucosa - ideale: è perfettamente digeribile, non irrita la mucosa dello stomaco e del duodeno, e avvolge anche delicatamente, neutralizzando gli effetti negativi dell'acido cloridrico.

Il giorno, puoi mangiare fino a 450-500 g di porridge finito. Questa quantità è divisa in 2-3 ricevimenti.

Il porridge finito può essere leggermente salato (vale la pena ricordare che non sono ammessi più di 12 grammi di sale al giorno) e condire con burro. L'olio dovrebbe contenere almeno l'82% di grassi, se la mattonella contiene una cifra inferiore, non dovresti comprarlo, perché è piuttosto un prodotto a base di latte e non un vero burro a base di panna.

Il latte dietetico diluito o a basso contenuto di grassi può essere bevuto a colazione, aggiunto a cereali o tè.

Per l'infiammazione del duodeno, è utile includere frutti e bacche non acide nel menu:

  • In estate la scelta è enorme: fragole, lamponi, mirtilli, fragole, mele dolci, ciliegie dolci.
  • A fine estate e inizio autunno, puoi mangiare purè di anguria (il melone non può in ogni caso).
  • In inverno, i pazienti spesso si chiedono se possono consumare il cachi. La risposta è decisamente positiva. Ha un basso livello di acidità, in modo da non danneggiare la mucosa, ma, al contrario, lo tratta: il frutto contiene tiamina, una sostanza che normalizza l'acidità del succo gastrico. Persimmon è un agente antibatterico che rallenta lo sviluppo della microflora intestinale patogena.
  • In primavera, quando la scelta di frutta fresca è piccola, puoi banchettare con una banana o una mela grattugiata senza la pelle (le mele cotte saranno ancora più utili).
  • La frutta non può essere combinata con il latte. Le bacche possono essere pestate in uno stato di purè di patate e aggiunte al latte. Un dolce al latte fatto in casa sarà un eccellente spuntino estivo.

I primi 12 giorni con infiammazione duodenale non possono mangiare carne. Solo 2 settimane dopo l'inizio del ciclo di trattamento e dieta, è possibile includere nel menu carne magra bollita senza pelle e venature: petto di pollo, vitello. Puoi cucinare hamburger a vapore di pesce magro (trota, merluzzo, lucioperca) senza ossa e pelli e carne magra, passata attraverso un tritacarne.

La dieta terapeutica accoglie una varietà di minestre, brodi e minestre di verdure con verdure bollite: carote, zucca, cavolfiore, zucchine e broccoli. La patata per duodenite non può essere utilizzata.

La cena dovrebbe essere abbondante e leggera. Si può mangiare porridge, latte, farina d'avena o bacca gelatina non acida. Non puoi permettere sentimenti di fame: se è già molto tardi, puoi bere un bicchiere di kefir o uno yogurt naturale senza zucchero.

La dieta del pane con duodenite non è proibita. Sotto la restrizione caduta crusca di frumento e pane fresco. Come con la gastrite, diciamo qui pane che viene essiccato o tostato in un tostapane. Sono ammessi panini a base di pane bianco e formaggi magri.

Dopo ogni pasto è necessario reintegrare il bilancio idrico nel corpo. Il paziente può comporre di frutta secca, tè (verde, menta, camomilla, tavolgovy, rosa selvatica), gelatina, yogurt magro, latte, yogurt.

Elenco di prodotti vietati

La dieta per la duodenite vieta l'uso dei seguenti prodotti e piatti:

  • dolci di fabbrica sul grasso e biscotti e creme a base di crema, torte, pasticcini, halvah, tutti i biscotti, tranne quelli lunghi;
  • cibi salati e piccanti, specialmente noci salate, patatine, cracker;
  • prodotti semilavorati: gnocchi, salsicce, cotolette e pancakes surgelati già pronti;
  • fagioli, lenticchie, ceci, piselli;
  • cibo in scatola, ogni blocco di casa e sottaceti;
  • salse piccanti, spezie e condimenti per piatti: rafano, zenzero, maionese, senape, peperoncino, rosso, pepe nero, adika, ketchup;
  • condimenti per zuppe acide, piatti a base di pomodoro;
  • crauti, limone, aceto (è escluso se aggiunto alle insalate e quando si fa carne o anelli di cipolla);
  • insalate da verdure grossolane crude (le verdure crude possono essere triturate e in remissione);
  • carne e pesce affumicati a freddo (la seconda variante è particolarmente dannosa);
  • tutte le bevande alcoliche;
  • fritto in olio e cibi grassi.
Nell'infiammazione del duodeno sono proibiti tutti gli alimenti e i prodotti che irritano meccanicamente o chimicamente la mucosa.

Dieta campione

Un menu di esempio per la settimana con l'infiammazione del duodeno può essere fatto combinando tali opzioni.

  • farina d'avena su latte o acqua, banana, tè;
  • la ricotta non è grassa con latte, pane tostato con formaggio e burro, un bicchiere di tè verde.
  • purea di riso, un pezzo di carne o pesce bollito, yogurt;
  • purea di zucca con burro, qualche pasticcino lungo, tè.
  • yogurt e purè di banana;
  • pane bianco e formaggio, tè;
  • casseruola di ricotta, gelatina;
  • budino di mele, tè;
  • salsa di mele e pane e burro, tè.
  • zuppa di verdure di carote, broccoli e cipolla, bistecca di pollo al vapore, spessa farina d'avena;
  • zuppa di petto di pollo, pesce al vapore, una fetta di pane, composta di frutta secca;
  • un pezzo di carne cotta nel forno, purea di verdure, tisana;
  • zuppa di riso, pesce bollito, composta dolce;
  • casseruola di verdure con panna acida, gelatina di avena.
  • budino di bacche o fiocchi d'avena;
  • verdure al vapore, tisane calde;
  • cotoletta di manzo al vapore e mela grattugiata con carote;
  • carne scottata a basso contenuto di grassi, piccoli vermicelli, tè.

Mentre recupera, il paziente può arricchire il menu della sua dieta con nuovi piatti e prodotti: verdure crude, prodotti a base di carne e così via. È importante farlo gradualmente, seguendo le stesse regole nutrizionali dei primi giorni della dieta.

Infiammazione del duodeno (duodenite) - sintomi e caratteristiche del trattamento

L'intestino umano è costituito da diverse sezioni e in ciascuno di essi possono verificarsi processi infiammatori. L'infiammazione nel segmento superiore, nel duodeno, si chiama duodenite. Il duodeno è una sezione intermedia tra l'intestino tenue e lo stomaco e, a causa della sua posizione, corre il doppio rischio di infezione: il percorso discendente insieme al contenuto gastrico e il percorso ascendente - dalle regioni intestinali inferiori.

La duodenite in sé, come una malattia separata, non è comune. Di solito, l'ulcera duodenale è infiammata contro altre malattie del sistema gastrointestinale:

  • gastrite,
  • pancreatite,
  • colecistite,
  • colite e altri.

La frequenza di insorgenza di questa patologia non ha alcuna connessione con l'età o il sesso di una persona, si trova ugualmente in diversi gruppi di pazienti.

Cause dell'infiammazione duodenale

La causa, che porta al processo infiammatorio nel duodeno, è il danno alla mucosa. Molto spesso ciò si verifica quando il contenuto dallo stomaco con una maggiore concentrazione di acido entra. Succo gastrico con proprietà iperacide, penetra nell'intestino, irrita il suo strato mucoso e porta a un'infiammazione acuta.

La duodenite secondaria è una conseguenza del ritardo delle masse alimentari nel segmento duodenale dell'intestino. La causa di questo fenomeno è la duodenostasi - un tono ridotto delle pareti del tubo intestinale, in conseguenza del quale il contenuto dello stomaco si trova nella parte superiore per un lungo periodo e influenza negativamente la mucosa. La duodenostasi può anche essere causata dalla presenza di un ostacolo al passaggio del cibo (aderenze, cicatrici dopo l'infiammazione o la chirurgia).

I fattori che contribuiscono all'insorgenza dell'infiammazione duodenale acuta sono:

  • intossicazione alimentare;
  • abuso di cibi piccanti e bevande alcoliche;
  • ferita oggetto estraneo mucoso.

La malattia cronica si sviluppa sullo sfondo delle patologie dell'apparato digerente:

  • epatite acuta e cronica (danno epatico);
  • colecistite (infiammazione della cistifellea);
  • ulcere gastriche e gastriche (malattie della mucosa gastrica);
  • Morbo di Crohn (malattia cronica intestinale di eziologia sconosciuta);
  • giardiasi;
  • Sindrome di Whipple - una violazione cronica dell'assorbimento di grasso nell'intestino tenue;
  • Malattia di Zollinger-Ellison (tumore pancreatico);
  • ischemia intestinale (disturbi circolatori nella zona intestinale);
  • frequenti manifestazioni dispeptiche (disagio addominale, gonfiore, nausea);
  • diarrea cronica.

Un ruolo speciale nella comparsa di duodenite gastroenterologi dà un'infezione batterica causata da Helicobacter pylori. Questo microrganismo è considerato la principale causa di gastrite e ulcera gastrica. Per lungo tempo, il batterio può esistere asintomaticamente nel corpo e, in presenza di condizioni favorevoli, inizia a moltiplicarsi, stimolando un maggiore rilascio di acido cloridrico nello stomaco. Un ambiente eccessivamente acido viola la mucosa intestinale e se non si libera Helicobacter pylori, la duodenite prima o poi finirà con un'ulcera duodenale.

Lo sviluppo dell'infiammazione cronica è inoltre promosso dall'effetto di condizioni negative per un lungo periodo di tempo:

  • cibo irregolare e malsano;
  • la presenza di focolai di infezioni croniche in altri sistemi corporei (nei genitali, nel rinofaringe, ecc.);
  • grave stress;
  • cattive abitudini;
  • prendendo un certo numero di farmaci.

Sintomi di duodenite

L'infiammazione della parte superiore dell'intestino può passare senza segni pronunciati, ma nella maggior parte dei casi i suoi sintomi si manifestano ancora, costantemente o periodicamente. Si può sospettare che qualcosa sia sbagliato dalla presenza di tali reclami:

  • digestione disturbata, scarso appetito;
  • disagio addominale, specialmente dopo aver mangiato (pesantezza, sensazione di eccesso di cibo);
  • dispepsia persistente: flatulenza, diarrea, eruttazione;
  • nausea e vomito ricorrenti;
  • dolore nell'addome superiore al centro;
  • dolori affamati e notturni di un personaggio lamentoso, che si estende al petto;
  • scarico di sangue con le feci o vomito;
  • anemia, che indica la presenza di sanguinamento interno;
  • stato di debolezza.

In vari tipi di duodenite, il quadro clinico dell'infiammazione può essere diverso, il che consente una diagnosi più accurata basata sull'anamnesi.

  1. Con il lento passaggio del cibo attraverso il tubo duodenale (duodenostasi), il dolore è localizzato nella regione epigastrica e nel giusto ipocondrio. Le sensazioni dolorose sono attacchi, hanno il carattere di scoppiare, torcere. Il dolore è accompagnato da un forte gonfiore dell'addome, una sensazione di trasfusione di liquido, brontolio. Un sapore amaro può apparire in bocca, se il vomito si verifica, allora il più delle volte è la bile.
  2. La combinazione di duodenite con ulcera provoca forti dolori a stomaco vuoto. Sono presenti anche il resto dei sintomi dell'infiammazione, ma è il dolore "affamato" che rende possibile sospettare la presenza di ulcera duodenale.
  3. Se l'intestino sottostante è anche coperto da un'infiammazione, i dolori "scendono" dallo stomaco all'intestino tenue e crasso. Il paziente è disturbato dai disturbi caratteristici della colite, enterite: diarrea, aumento della peristalsi, gonfiore.

Il lungo decorso della malattia porta a conseguenze così gravi come l'atrofia della mucosa duodenale. Questo sconvolge la secrezione degli enzimi digestivi, peggiora la disgregazione del cibo e l'assorbimento dei nutrienti nell'intestino. Questo già minaccia non solo la patologia multipla del tratto gastrointestinale, ma influenza anche il funzionamento degli organi di tutto l'organismo: anemia, carenza di micronutrienti, carenza di vitamine si sviluppa e soffrono di problemi cardiovascolari, muscolari e nervosi. È importante identificare la malattia in una fase iniziale, senza aspettare che causi problemi irreversibili di salute.

Per la diagnosi di duodenite, è necessario contattare uno specialista nel campo della gastroenterologia. Sarà in grado di effettuare una diagnosi preliminare sulla base della raccolta dell'anamnesi e della palpazione dell'addome: durante la palpazione nella zona epigastrica sarà presente il dolore. Per chiarire la natura della duodenite e la sua differenziazione da altre malattie, vengono condotti studi obiettivi:

  1. EFGDS (esophagogastroduodenoscopy) - un tubo (sonda) viene inserito nel paziente attraverso la bocca con una retroilluminazione e una fotocamera che consente di ispezionare la parte superiore del tratto gastrointestinale per patologie.
  2. Se necessario, durante la procedura endoscopica, il biomateriale viene prelevato per l'analisi: viene eseguita una biopsia. La gastrobiopsia mirata consente di rilevare i fuochi di sedimentazione di Helicobacter pylori e di esaminare la mucosa in caso di sospetta malattia tumorale.
  3. L'esame ecografico degli organi addominali oggi è una procedura standard che è utile per rilevare i tumori, modificare le dimensioni degli organi, ecc.
  4. Radiografia dello stomaco e del duodeno: l'introduzione di un mezzo di contrasto aiuta a "illuminare" gli organi digestivi e rilevare i difetti.
  5. Analisi del succo gastrico per studiarne la composizione, il livello di acidità.
  6. Analisi di Helicobacter pylori - per identificare un possibile agente infettivo.
  7. Coprogramma - esame fecale per valutare le prestazioni del tubo digerente.
  8. Esame per tre volte del sangue occulto fecale.
  9. Biochimica del sangue - determina gli indicatori che caratterizzano il lavoro degli organi del tratto digestivo (bilirubina, colesterolo, elettroforesi delle proteine ​​del siero del latte).
  10. Analisi specifica degli anticorpi prodotti nel corpo durante l'eziologia autoimmune della gastroduodenite.

Classificazione della duodenite

Infiammazione del duodeno (duodenite) - una malattia suddivisa in diversi tipi di localizzazione, la natura del flusso, l'agente causale, ecc. Una classificazione approssimativa di questa malattia è la seguente:

  • duodenite acuta - caratterizzata da insorgenza inattesa, sintomi vividi, breve corso, può essere catarrale, forma flemmatica e ulcerosa;
  • infiammazione cronica - c'è molto tempo (fino a diversi anni) con manifestazioni cliniche lievi; può agire come una malattia indipendente (primaria) o come risultato di altre patologie (duodenite secondaria).

2. Secondo la posizione dei fuochi di infiammazione:

  • diffuso (comune);
  • local - popilit (infiammazione della papilla maggiore), bulbit (duodenite prossimale), duodenite post-bulbare (lesione della sezione distale).

3. La profondità delle lesioni della mucosa:

  • superficiale (edema, iperemia);
  • interstiziale (con penetrazione negli strati profondi);
  • atrofico (assottigliamento e assenza di mucosa nell'area dell'infiammazione);
  • erosivo (comparsa di erosione e ferite sulle pareti intestinali).

La duodenite specifica che si è manifestata sullo sfondo di un'infezione fungina, tubercolosi, stati di immunodeficienza, morbo di Crohn e altre malattie si distingue in un gruppo speciale.

Dieta a Diodi

L'obiettivo principale nel trattamento della duodenite è lo sviluppo e l'aderenza alle diete terapeutiche. Il suo principio principale è l'effetto più delicato sulla mucosa dello stomaco e dell'intestino. Questo significa:

  • 5-6 volte il pasto durante il giorno;
  • piccole porzioni;
  • metodo di cottura: al vapore o bollente;
  • la consistenza dei piatti è liquida, semi-liquida, pastosa (il cibo solido deve essere macinato o macinato);
  • la temperatura del cibo è calda; freddo e soprattutto caldo dovrebbe essere evitato;
  • completa esclusione di acido, salato, speziato, affumicato, arrostito, in scatola;
  • rifiuto di alcol.

Una dieta rigorosa deve essere seguita per almeno 10-12 giorni, fino al termine del periodo acuto dell'infiammazione. Nella duodenite cronica, a seconda della forma della malattia e della sua associazione con altre patologie, si raccomanda al paziente di osservare per tutta la vita l'alimentazione dietetica:

  • tabella numero 1, 1b - con varianti ulcerative di sviluppo;
  • tabella numero 2 - con gastrite a bassa acidità;
  • tabella numero 5 - con patologie del fegato, della cistifellea e dei dotti biliari;
  • tabella numero 5p - in presenza di pancreatite.

Ci sono altre opzioni per le diete terapeutiche, che è più adatto per un particolare paziente, dovrebbero essere determinate dal medico dopo l'esame. Le raccomandazioni generali sulla nutrizione per la duodenite sono le seguenti:

  1. Prodotti lattiero-caseari e grassi: latte intero, bevande al latte acido, ricotta fresca, panna acida, formaggi a pasta dura delicati, aggiunta di latte a tè, zuppe, cereali; burro, oli vegetali raffinati; frittata al vapore.
  2. Primi piatti: le zuppe sono consentite su brodo vegetale, brodo di carne debole, sul latte. La consistenza raccomandata è la zuppa cremosa, la zuppa cremosa (tutti gli ingredienti solidi nella zuppa sono aggiunti in una forma squallida).
  3. Cereali e contorni: bolliti in acqua o cereali del latte (riso, grano saraceno, semolino, farina d'avena); pasta piccola, casseruole e budini dai prodotti elencati.
  4. Verdure: patate bollite, carote, zucchine, cavolfiori, broccoli (tutti - sotto forma di purè di patate).
  5. Frutta: frutti e bacche morbidi, non acidi, preferibilmente al forno o bolliti (di composta), sotto forma di mousse.
  6. Carne e pesce - varietà a basso contenuto di grassi sotto forma di carne bollita, cotolette di vapore, polpette di carne e altri piatti a pezzetti.
  7. Bevande: composta da bacche dolci e frutta secca, gelatina, decotto di rosa canina, tè leggero, succhi di verdura diluiti con acqua.
  8. Prodotti di pane: cracker, pane bianco essiccato.

Sotto il divieto di caduta:

  • pane morbido e pasticceria;
  • frittelle, pancakes;
  • fagioli;
  • cereali a grana grossa (orzo, miglio);
  • pasta grande;
  • uova strapazzate e uova sode;
  • latte grosso;
  • formaggi grassi e piccanti;
  • carne e pesce grassi;
  • gelato, dolciumi;
  • tè e caffè forti;
  • soda;
  • alcol;
  • condimenti e salse piccanti;
  • friggere come un modo di cucinare.

Trattamento dell'infiammazione duodenale

Nel trattamento della duodenite vengono combinati metodi di farmaci, fisioterapia e sanatorio-resort. Durante l'infiammazione acuta o l'esacerbazione di una malattia cronica, è indicata la prescrizione della terapia sintomatica:

  1. Per alleviare la sindrome del dolore, si consiglia di assumere farmaci antispastici (No-spa, Drotaverine, Papaverina).
  2. Gli antiacidi (Almagel, Omeprazolo) aiutano a ridurre l'alto livello dell'acidità del succo gastrico.
  3. La protezione della mucosa dello stomaco e del duodeno viene effettuata da composti terapeutici avvolgenti (Vis-Nol, De-Nol).
  4. In caso di rilevamento di Helicobacter pylori, è necessario sottoporsi a un ciclo di terapia antibiotica (Flemoxin Solutab e altri).
  5. Se la causa della duodenite è l'infestazione da vermi, vengono prescritti farmaci per eliminare i parassiti.
  6. Nella diagnosi di duodenostasi, i farmaci che stimolano la motilità (Domperidone, Maalox) aiutano a rafforzare la motilità intestinale.

La forma cronica di duodenite implica una somministrazione a lungo termine di farmaci prescritti da un gastroenterologo:

  • anticolinergici (atropina, gastrotepina, peritolo) riducono il dolore;
  • chelanti e antiacidi (Enterosgel, Smekta, Fosfalyugel) aiutano a proteggere la mucosa dagli effetti dei fattori negativi;
  • i farmaci curativi e antinfiammatori (Duogastron, Methyluracil, vitamina B, estratto di aloe) rafforzano la rigenerazione dei tessuti, prevengono la progressione dell'infiammazione;
  • i bloccanti della dopamina (Reglan, Reglan) combattono la nausea e il vomito in violazione della funzione motoria del duodeno;
  • i sedativi (valeriana, motherwort) fanno fronte a manifestazioni di nevrastenia, spesso associate a duodenite.

L'infiammazione secondaria richiede, soprattutto, di liberarsi della malattia sottostante, solo in questo caso il trattamento della duodenite darà un effetto positivo e duraturo. Una forma piuttosto rara di duodenite - catarro, che è un'infiammazione acuta suppurativa, viene trattata chirurgicamente con una successiva terapia antibiotica. Come aiuto nella duodenite, vengono utilizzate procedure fisioterapeutiche, che vengono eseguite senza esacerbazione della malattia:

  • riscaldando la regione epigastrica;
  • applicazioni di paraffina e ozocerite;
  • ultrasuoni;
  • terapia diadinamica;
  • terapia magnetica;
  • electrosleep;
  • balneoterapia.

La fisioterapia aiuta ad attivare il flusso linfatico e l'apporto di sangue agli organi addominali, riduce il dolore, ha un effetto anti-infiammatorio, migliora la funzione secretoria del sistema digestivo.

Durante la remissione, tutti i pazienti con duodenite vengono trattati in condizioni sanitarie per ridurre la frequenza delle recidive.

Trattamento dei rimedi popolari di infiammazione duodenale (duodenite)

L'autotrattamento con l'aiuto di rimedi popolari nel caso del duodeno non è raccomandato, perché, senza comprendere i tipi e la gravità del processo infiammatorio, è possibile peggiorarlo. Ma come misure ausiliarie nella lotta contro la duodenite, le medicine naturali possono fare un buon lavoro se vengono applicate in aggiunta alle prescrizioni mediche e in consultazione con il gastroenterologo.

Il ricevimento di rimedi popolari dovrebbe essere finalizzato a ridurre l'aggressività del succo gastrico, la protezione dai suoi effetti sulla mucosa intestinale e la sua rigenerazione. La medicina di erbe, i prodotti delle api e gli oli vengono utilizzati con successo per questi scopi.

Ecco le 10 ricette più efficaci per il trattamento dell'infiammazione duodenale:

  1. Droga da aloe. Per oltre un secolo, l'aloe è noto per le sue proprietà antimicrobiche e cicatrizzanti. Determinano l'efficacia di questa pianta nella lotta contro la duodenite. Tuttavia, ci sono alcune sottigliezze che assicurano l'effetto più benefico della medicina: la pianta dovrebbe essere nel range di 3-5 anni, e prima di rompere le foglie, è necessario astenersi dall'irrigazione per circa 2 settimane. Da una libbra di foglie lavate è necessario spremere il succo e metterlo in un contenitore di vetro. Aggiungere ½ litro di vino rosso secco e 500 grammi di miele. Lasciare riposare la miscela per circa 10 giorni, quindi filtrare il liquido e imbottigliare per la conservazione. Regime di trattamento: 1 °, 4 ° e le seguenti settimane - 1 cucchiaino. farmaci dopo colazione, pranzo e cena; 2a e 3a settimana - 1 cucchiaio. bere da aloe nella stessa modalità. Il termine di ammissione - fino a 3 mesi.
  2. Tintura alcolica di propoli. Insistere per 20 giorni 20 grammi di propoli per mezzo litro di alcol al 70%. Metti la bottiglia in un luogo buio e scuotila ogni giorno. Versare 15 gocce di prodotto in un cucchiaio di latte caldo dolce, bere prima dei pasti tre volte al giorno. Questo rimedio è controindicato nei bambini.
  3. Terapia del succo Per il trattamento dei succhi vegetali adatti: cavolo, patate, sedano. Ad esempio, il succo fresco di patate viene bevuto dopo ogni pasto in mezzo bicchiere. Il succo dovrebbe essere estratto dai tuberi con la buccia, è preferibile prendere una varietà con una tonalità viola. Una miscela di cavolo e succo di sedano in un rapporto di 4 a 1 viene presa 5 volte al giorno a stomaco pieno per un mese, circa un litro di liquido viene preparato al giorno.
  4. Decotto di patate Le patate possono aiutare dalla duodenite non solo sotto forma di succo fresco, e anche l'acqua in cui è bollita è adatta. Il brodo deve essere caldo, senza sale e condimenti. Bere 0,5 a 1 bicchiere se si verificano sintomi spiacevoli.
  5. Olio di olivello spinoso. Questo olio è uno dei più noti agenti di guarigione delle ferite. 1 cucchiaino l'olio, assunto al mattino con il cibo, avvolge lo strato mucoso dello stomaco, l'intestino, riduce l'infiammazione e provoca una rapida riparazione dei tessuti.
  6. Il miele, come sostanza disinfettante e antinfiammatoria, è stato a lungo utilizzato nel trattamento delle patologie del tratto gastrointestinale. Quando la duodenite deve essere consumata sciolta in acqua (1-2 cucchiai di mezzo bicchiere di acqua bollente raffreddata ad una temperatura confortevole) 3 volte al giorno. Il corso del trattamento - fino alla scomparsa dei sintomi della malattia.
  7. Tè alla camomilla Il camomilla è un noto antisettico delle piante, in gastroenterologia è famoso per la sua capacità di distruggere l'Helicobacter pylori, che è responsabile dello sviluppo di gastroduodenite e ulcere. Il tè freddo va bevuto più volte al giorno. La camomilla può essere alternata a una calda infusione di fiori di tarassaco.
  8. Erba. Far bollire 2 bicchieri d'acqua con 2 cucchiai. raccolta di erbe, fresco e ceppo. Prendi mezzo bicchiere di decotto prima di ogni pasto, per 30 minuti. Ingredienti inclusi nella raccolta contro la duodenite: erbe di achillea, borsa da pastore, pascolo d'oca; Althea, erba di grano, melissa, valeriana, radici di tarassaco; foglie di ortica e farfara; fiori di lavanda - ogni materia prima 50 gr.
  9. Jelly. Questa gustosa e salutare bevanda a base di bacche viene utilizzata per il trattamento della duodenite con le cliniche sia superficiali che erosive. Kissel può essere cucinato da bacche diverse, ad eccezione dei mirtilli, ma è meglio cucinarlo dalla rosa canina. Ricetta: versare un bicchiere di frutta con un litro di acqua bollente, lasciare per 1 ora chiuso, filtrare. Scolare il liquido e mettere da parte le bacche. Hanno bisogno di impastare il porridge, versare mezzo litro d'acqua e far bollire per 15 minuti. Filtrare il brodo mescolato con l'infuso raffreddato, aggiungere la rosa canina macinata, mettere sul fuoco. Al momento di bollire per entrare nella bevanda diluita in acqua amido. Bere quando duodenite al posto del tè.
Prevenzione delle malattie infiammatorie del duodeno

La prevenzione primaria della duodenite consiste in un'alimentazione corretta e regolare, escludendo il consumo eccessivo di cibo e alcolici speziati, nonché l'individuazione tempestiva e il trattamento delle patologie gastrointestinali, la rimozione dei parassiti, i focolai di infezione in altri organi.

Se una persona ha già affrontato questa spiacevole malattia, il compito prioritario per lui è quello di rispettare le misure di prevenzione secondaria. Ha lo scopo di prevenire la recidiva e l'ulteriore diffusione del processo infiammatorio, la transizione della duodenite in un'ulcera duodenale.

Un paziente con duodenite è posto sulla registrazione gastroenterologica e si sottopone a esami di routine allo scopo di esaminare e correggere le misure preventive. Di regola, consistono nell'aderire a una dieta, prendendo i farmaci raccomandati, la terapia antiulcera. Ad alto rischio di ulcerazione, l'ospedalizzazione è indicata al paziente per un sollievo rapido ed efficace dello stato pre-ulcera.