Se il fegato è ingrandito - come trattare? 11 raccomandazioni nutrizionali per l'ingrandimento del fegato

Metastasi

Contenuto dell'articolo:

  1. Se il fegato è ingrandito - Come trattare?...
  2. Le ragioni per cui il fegato può essere ingrandito
  3. È possibile rilevare un aumento del fegato?
  4. Come trattare il fegato se è ingrandito. dieta
  5. Prodotti benefici per fegato e pancreas

Se il fegato è ingrandito, allora è, soprattutto, un sintomo. Sintomo di qualsiasi interruzione del fegato. E la malattia stessa deve essere trattata - la causa. Un medico durante un esame di routine può facilmente determinare se il tuo fegato è ingrandito e la gravità della condizione. Se decide che la ragione per ingrandire il fegato richiede attenzione, ti indirizzerà a ulteriori esami.

Ci sono un certo numero di metodi diagnostici in questo caso:

  • Gli ultrasuoni o la tomografia mostreranno i cambiamenti esterni e daranno le dimensioni esatte dell'incremento del fegato;
  • La risonanza magnetica aiuta a comprendere le condizioni dei dotti biliari4
  • Esami del sangue per enzimi epatici;
  • Una biopsia viene eseguita quando si sospetta una possibile oncologia o epatite grassa;

Talvolta i medici non rilevano alcuna malattia nel fegato stesso e diagnosticano solo cambiamenti delle sue dimensioni (epatomegalia è un aumento del fegato) rispetto ad altre malattie di organi, ad esempio, spesso con insufficienza cardiovascolare.

Ma se leggi il mio articolo sulla relazione del fegato con i nostri altri organi e sistemi, allora sai già che è stato il fegato a causare problemi nel cuore e nel trattamento, rispettivamente, devi iniziare con esso, e non con il cuore...

Le ragioni per cui il fegato può essere ingrandito

Le cellule epatiche svolgono la funzione di smaltimento dei rifiuti. In condizioni in cui ci sono troppe tossine nel corpo (cibo improprio, sostanze nocive che entrano nell'organismo, cattiva digestione, quando il corpo è intossicato da sé, ecc.) - il fegato non ha il tempo di rimuovere tutte le scorie nel tempo. Quindi le sue cellule aumentano di dimensioni, accumulando tutto lo "sporco" in sé, quindi il fegato svolge una funzione compensatoria.

Con l'insufficienza cardiovascolare già menzionata, il sangue si muove lentamente e la congestione si forma negli organi e nello stesso fegato. Il tessuto epatico è gonfio, il fegato è ingrossato...

Vari processi infiammatori nel fegato (tutti i tipi di epatite), nonché dall'esterno provenienti da forti veleni, come alcol, droghe, portano alle stesse conseguenze. Il pericolo qui è che se il processo di ingrandimento del fegato non viene fermato in tempo, può svilupparsi in cirrosi, quando le cellule del fegato muoiono e vengono sostituite dai tessuti connettivi...

L'epatosi grassa porta anche ad un aumento delle dimensioni del fegato. Il fegato semplicemente "cresce" con il tessuto adiposo, quindi questo tessuto può rinascere in un tessuto cirrotico e portare a conseguenze molto deplorevoli...

A volte la causa di un aumento del fegato può essere una malattia metabolica ereditata.

È possibile rilevare un aumento del fegato?

La diagnosi di un aumento del fegato viene di solito eseguita quando esaminata nell'ambulatorio del medico (a volte il fegato è già allargato in modo da "sporgere" da sotto l'arco costale ed è semplicemente visibile), eseguendo esami del sangue (determinando l'attività degli enzimi epatici), usando l'ecografia, usando un computer tomografo e altri dispositivi.

Ma per quanto riguarda i sintomi di un ingrossamento del fegato, allora una persona potrebbe anche non sentirli per molto tempo. Il nostro fegato è un organo molto silenzioso e ci segnala i suoi problemi, di regola, non attraverso sensazioni dirette in esso, ma attraverso altri sistemi, come eruzioni cutanee, prurito, problemi al cuore, alla ghiandola tiroidea e altre manifestazioni.

Se il processo di ingrossamento del fegato è progredito in modo significativo, nel tempo potremmo sentire pesantezza nell'addome, una sensazione di pienezza dell'addome e una sensazione di gonfiore, ci può essere anche ittero, nausea, debolezza, che si sviluppa in affaticamento cronico e apatia. Forse senza causa (a nostro avviso) perdita di peso.

Trattamento del fegato Come trattare il fegato?

Come già accennato, un aumento del fegato non è una malattia indipendente, pertanto la causa principale della malattia deve essere trattata. I medici, in ogni caso, prescrivono epatoprotettori. È solo necessario ricordare che le sostanze medicinali sono veleni estranei per il fegato, che inoltre neutralizzerà e si sforzerà di rimuovere dal corpo...

Pertanto, visitare un medico è indispensabile. È necessario fare una diagnosi della malattia di base e ottenere raccomandazioni per il suo trattamento.

In condizioni critiche, con un aumento significativo delle dimensioni del fegato e delle sue lesioni pronunciate, il medico può immediatamente ricoverare il paziente in ospedale.

Se la situazione non è critica, è meglio rivolgersi alla fitoterapia e alle ricette per ripristinare il lavoro del fegato con le erbe. In genere, le erbe utilizzate per il fegato anti-infiammatorio, coleretico, azione spasmodica.

Molto importante in questo trattamento è la dieta e la selezione di prodotti corretti e benefici per il fegato.

Dall'allenamento di "Lascia per il fegato" di A. Mamatov, ho scelto le raccomandazioni più generali per la scelta di alimenti utili per il fegato e il pancreas.

Poiché tutti gli allenamenti di Mamatov non sono "raccomandazioni teoriche generali", ma anni pratici di esperienza del dottore, erborista ereditario e sostenitore di uno stile di vita sano, consiglio vivamente di leggere attentamente questo materiale e di prenderlo in considerazione nell'affrontare problemi epatici, inclusi compreso, e con il problema di aumentare le sue dimensioni.

11 raccomandazioni nutrizionali per la salute del fegato

1. Vitamine e minerali in grandi quantità

Le vitamine sintetizzate dalla farmacia, di norma, sono inutili. Come un famoso dottore ha scherzato: "Coloro che prendono le vitamine delle farmacie sono l'urina più costosa al mondo!" Sfortunatamente, frutta e verdura sono povere di vitamine e minerali oggi a causa delle loro caratteristiche di crescita e conservazione. Ma è comunque l'opzione migliore, soprattutto se riesci a trovare qualcosa di naturale dal "giardino della nonna".

La vitamina C nella sua forma pura deve essere ingerita giornalmente alla dose di 1-2 grammi.

Mangia cipolle, aglio, cavoli di qualsiasi tipo. Alcune vitamine (la stessa vitamina C, ad esempio) vengono distrutte quando riscaldate, quindi mangiate crudo ciò che il vostro corpo può digerire. In questo modo risparmi non solo le vitamine naturali, ma anche gli enzimi, enzimi naturali che promuovono l'assorbimento di questi prodotti nel miglior modo possibile.

2. Studia sempre la composizione dei prodotti sulla confezione,

prima di comprare qualcosa nel negozio.
A volte i produttori sottolineano onestamente vari "Eshki", stabilizzanti, conservanti, coloranti ed esaltatori di sapidità sulla confezione... E a volte scrivono piuttosto vagamente "sapore identico al naturale", ecc. Questo naturalmente è meglio non acquisire affatto.

Meno naturale è il prodotto, più lunga è la sua durata e più ricca è la composizione, più è dannoso per il nostro fegato. Dopo tutto, cercherà di rimuovere qualsiasi sostanza che non può neutralizzare e riciclare a beneficio del corpo...

Pertanto, i primi passi per il restauro del fegato saranno una revisione del tuo frigorifero! Rimuovere da esso tutto ciò che contiene conservanti e sostanze estranee, additivi al prodotto principale.
È anche meglio sbarazzarsi del vecchio cibo cotto a lungo. Cerca sempre di cucinare tutto fresco, e il cibo che è rimasto più di 4-6 ore in frigorifero e riscaldato in aggiunta è già un veleno per il nostro fegato!

3. Carote e barbabietole - "questo è il nostro tutto" in materia di recupero del fegato

Queste due verdure sono ideali per iniziare e mantenere la rigenerazione delle cellule del fegato. Mangiateli ogni giorno in qualsiasi forma che il vostro corpo li accetti.

Certo, non dovresti andare agli estremi e mangiare una carota. Puoi ingiallire dal carotene in esso contenuto! Un'ottima opzione: freschi succhi crudi di queste verdure, solo necessariamente preparati al momento.

Barbabietole: un detergente molto potente del corpo, quindi è necessario gestirlo con cura. Mangia non più di 1 barbabietola al giorno. Se bevi succo di barbabietola - diluisci con altri succhi nel rapporto di 1 a 4, cioè in modo che le barbabietole nel bicchiere prendessero solo 1/4 di parte.

4. Altri prodotti

obbligatorio da usare per la salute e il recupero del nostro fegato.
Assicurati di mangiare più verdure fresche possibile in qualsiasi insalata o succhi.

Rendere una regola per mangiare ogni giorno 2 cucchiai di terra (!) Semi di lino.

Semi di lino consente di rimuovere dal corpo quelle sostanze che si accumulano nel fegato con le sue scarse prestazioni e il cattivo funzionamento. L'olio di semi di lino e olio di semi di lino aiutano a pulire i filtri del fegato e gli permettono di lavorare in modo più produttivo.
Macina i semi di lino in un macinino da caffè in uno stato di polvere e aggiungi questa polvere a cereali, insalate, toast e frullati verdi.

5. Erbe per ripristinare il fegato

Separa un tema enorme per l'illuminazione. In breve, chiamiamo i più basilari - è cardo mariano (cardo mariano) (tra l'altro, secondo alcuni studi, la forza di questa erba per il fegato aumenta molte volte se prendi semi di cardo mariano e fai piantine, come fanno le piantine di grano.

Queste piantine da sole possono curare l'epatite C (ci sono metodi simili!), Radice di tarassaco, agrimonia, erba di San Giovanni, menta, tanaceto, curcuma, olmo scivoloso, celidonia, crespino, achillea, timo e molte altre erbe meravigliose.

6. Cosa escludere dalla dieta se il fegato è ingrossato

Ridurre, fino a completare l'esclusione dalla dieta, zucchero bianco, tutti i dolcificanti sintetici, anche, pulire completamente. Cosa molto dannosa, anche se in TV puoi spesso sentire il contrario...

7. Lecitina

Assicurati di usare, e, preferibilmente, nella sua forma naturale. Questo è soia, latte di soia, formaggio di soia (tofu). Ma qui è necessario fare attenzione nei dosaggi e nelle quantità, perché La soia contribuisce alla produzione di estrogeni e di per sé può interrompere l'equilibrio ormonale con il suo uso eccessivo.

8. Modalità di alimentazione

Questo è un pasto frazionato 5-6 volte al giorno e l'ultimo pasto non meno di 3 ore prima di andare a dormire. Quindi il fegato ha tempo per una notte di recupero. Già provato che 2-3 pasti al giorno causano il ristagno della bile e contribuisce alla formazione di calcoli biliari.

9. Alimenti cattivi per il fegato

Sicuramente escludere i cibi grassi pesanti - margarina, creme, salse, maionese, carne fritta in olio, ecc.

10. "Nobile amarezza"

Aggiungiamo al cibo amarezza, cibi amari e erbe amare, sono molto affezionati al fegato. Da verdure è rapa, ravanello, svedese, senape, cavolo rapa, cavolini di Bruxelles, verza e altri tipi di cavolo, semi germinati di cressalata, aglio selvatico, rafano (per alcuni problemi al fegato è mostrato, per alcuni - non), ravanello giapponese (daikon), la parte verde delle barbabietole - top, carote, ravanelli, oltre a zenzero, cardamomo, timo, maggiorana, curcuma, timo.

Tutti conoscono l'espressione: "Vuoi una vita amara - Mangia dolcezza... Vuoi una vita dolce - Mangia amaro!"

11. Oli e grassi naturali

Noci e semi non salati e non torrefatti (contengono acidi grassi essenziali e proteine ​​sane), oli naturali e loro miscele - l'olio di cardo, ad esempio, contiene gli acidi grassi Omega3 più preziosi. Fa anche bene al fegato usare il miele.

Come trattare il fegato se è ingrandito?

Il fegato è un organo molto reattivo per prendersi cura del nostro corpo e, notevolmente, la sua salute si trova nel cuore di tutto il nostro corpo. Pertanto, il trattamento della maggior parte delle malattie umane potrebbe essere accelerato e aumentato la loro efficacia a volte se avessimo sempre iniziato il nostro percorso di salute con il ripristino della salute del nostro fegato...

Inoltre, non dimenticare un approccio integrato: nessuna dieta, nessun prodotto migliore può fare ciò che è in grado di eseguire l'intero complesso di misure per ripristinare il fegato.

E logicamente segue dalle cause della malattia:

  • Condurre uno stile di vita sedentario? - Introduci nella tua pratica quotidiana, esercizi speciali per il miglioramento del fegato e uno sport sano
  • Hai una dieta malsana e malsana? - Rivedi il frigorifero e regola la tua dieta quotidiana.
  • Prendi un sacco di droghe, fumi, bevi alcolici, ottieni tossine dall'ambiente? - cambia il tuo stile di vita, il posto di lavoro, sostituisci le medicine con le erbe, inizia a eseguire la pulizia regolare di tutto il corpo - e il tuo fegato sarà sano, e con esso - tutto il corpo sarà stretto al livello desiderato.

Quasi sempre LIVER può essere ripristinato al normale funzionamento! Questo corpo è estremamente reattivo ai nostri sforzi di recupero.

Le cellule del fegato sono in grado di rigenerarsi (recuperare) - possono ripristinare il suo volume originale, anche se viene distrutto più del 70% del tessuto epatico.

Perciò, non disperare mai, cerca una via d'uscita da qualsiasi malattia, con la tua perseveranza e il tuo desiderio - restituirai la salute del tuo fegato e di tutto il corpo!

Dieta con ingrossamento del fegato (epatomegalia)

Descrizione al 30 ottobre 2017

  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1400-1500 sfregamenti. a settimana

Regole generali

Epatomegalia è il termine per un vero aumento patologico diffuso / focale nei parametri metrici del fegato. Diagnosi con metodi fisici (palpazione, percussione) e strumentali (ecografia, RM, TC) di esame della cavità addominale. Spesso combinato con una milza ingrossata (epatosplenomegalia). Un aumento della dimensione del fegato non è una malattia indipendente, ma è incluso nel complesso dei sintomi di numerose malattie. I più frequenti sono:

  • Malattie epatiche (epatite alcolica, epatite B o C, echinococcosi, cirrosi, intossicazioni di varia genesi). Allo stesso tempo, il fegato inizialmente si infiamma e si gonfia, ma quando le cellule del fegato muoiono, i vuoti vengono sostituiti con tessuto fibroso, che porta ad un aumento delle sue dimensioni.
  • Disturbi metabolici ereditari primari (emocromatosi, glicogenesi) e malattie secondarie di accumulo e disturbi del metabolismo lipidico, che portano allo sviluppo di degenerazione grassa del fegato.
  • Malattie cardiovascolari - in cui il sangue venoso congestizio si sviluppa nel fegato, che porta al gonfiore del parenchima, l'organo si gonfia, si ispessisce e aumenta di dimensioni.

La sintomatologia con un fegato allargato, di regola, appare se l'aumento ha raggiunto dimensioni significative. Molto spesso, l'epatomegalia appare con una sensazione di pesantezza nella parte destra con un respiro profondo e un cambiamento nella posizione del corpo e un dolore sordo. In alcuni casi, è possibile osservare dispepsia - nausea, bruciore di stomaco, disturbi delle feci, alitosi. Un sintomo specifico di epatomegalia con danno al parenchima epatico e colestasi è il prurito e il giallo della pelle.

Il trattamento dipende dalla causa principale dell'ingrossamento del fegato. Tuttavia, indipendentemente dalla causa alla radice, l'elemento base della terapia è una dieta appositamente selezionata per ridurre il carico sul fegato e limitare lo sforzo fisico. La dieta con un ingrossamento del fegato si basa sulla classica Tabella di trattamento Pevzner n. 5 ed è mirata al risparmio dell'organo e alla riduzione dell'attività del processo infiammatorio. I principi principali della nutrizione clinica sono:

  • valore nutrizionale fisiologico della dieta per tutti i macro / micronutrienti;
  • la natura parsimoniosa del cibo;
  • regolarità e natura frazionata del pasto.

Questa dieta prevede la riduzione dei grassi (per lo più refrattari), il sale fino a 6-10 g / giorno, le sostanze estrattive e gli oli essenziali contenuti in prodotti che hanno un pronunciato effetto irritante. I cibi fritti sono completamente esclusi, il consumo di cibi ricchi di purine (frattaglie, lievito di birra, caviale di salmone, frutti di mare, salmone, sardine, aringhe, funghi porcini secchi, tonno, spratti) è limitato, il consumo di tuorli d'uovo di gallina è limitato.

I pasti sono cotti bollendo, stufando e cuocendo al forno, il che consente di risparmiare il fegato da fattori chimici. Cucinare friggendo e fritto è inaccettabile. I piatti non vengono strofinati, ad eccezione delle verdure grosse. Nutrizione frazionata, che fornisce un flusso regolare di bile. Il valore energetico della dieta a livello di 2400-2600 kcal (90-100 g di proteine, 350-400 g di carboidrati e 80 g di grassi). Il volume di fluido libero consumato nel range di 1,5 l / giorno.

È vietato includere carni grasse, carni affumicate, cibi in scatola, rognoni, stufati, salsicce, oli da cucina nella dieta; prodotti che migliorano la putrefazione / fermentazione nell'intestino (cavoli, legumi, miglio); legumi, brodi di pesce / carne e funghi contenenti molti estratti; ricotta grassa / acida, crema; prodotti con oli essenziali (cipolla verde, aglio, rape, ravanelli, ravanelli); stimolanti della secrezione di succo gastrico (spezie, rafano, salato, sottaceti e sottaceti, senape); frutti aspri; bevande con gas, bevande alcoliche, prodotti a base di panna, caffè, cioccolato, cacao, gelato.

La dieta per l'epatomegalia del fegato si basa sull'inclusione nella dieta di carni magre (vitello, manzo, pollo, tacchino) e pesce di mare / fiume (fino a 3 volte a settimana), una varietà di verdure, zuppe vegetariane, frutta non acida e bacche in qualsiasi forma, riso, grano saraceno, farina d'avena, cotto in acqua o latte diluito, latticini, ricotta a basso contenuto di grassi, vari oli vegetali, contenenti acidi grassi polinsaturi, prodotti a base di soia, miele, marmellata, marshmallow, infuso di rosa canina, succhi dolci e minerali non acqua gassata

Prodotti consentiti

La dieta epatomegalia del fegato comprende:

  • Secchi / Pane bianco di ieri o cracker bianchi.
  • Vegetariano o cucinato in zuppe povere di carne e di brodo di pesce con l'aggiunta di cereali e verdure ben bollite. Quando si cuoce il brodo, il primo brodo viene drenato, quindi la carne / pesce viene cotta in una nuova porzione d'acqua.
  • Carni rosse dietetiche (manzo, vitello) e coniglio, pollo, carne di tacchino. Occasionalmente - maiale magro. La carne bollita può essere cotta.
  • Varietà di pesce a basso contenuto di grassi (pollock, pesce persico, pesce persico, merluzzo, merluzzo) bollito / cotto, tritato o grumoso.
  • Vari tipi di porridge, cotto con latte o acqua, pasta / pasta.
  • Verdure (patate, bianco / cavolfiore, carote, barbabietole, cetrioli, zucca, zucchine, zucchine), sia sotto forma di insalate, sia bollite / cotte sotto forma di contorni con olio vegetale. Nei piatti è possibile aggiungere un po 'di verdure fresche / essiccate.
  • Latticini e ricotta a basso contenuto di grassi non acido, formaggi fatti in casa.
  • Bacche / frutti dolci: mele cotte e fresche, banane stramature, albicocche, pesche, pere, cachi, ciliegie, kiwi, mele cotogne, ribes, prugne, fragole, fichi, datteri, prugne, albicocche secche, melograni, cocomeri, uvetta, meloni, uva (con tolleranza), mirtilli, così come i loro succhi preparati al momento, diluiti con acqua, gelatina, gelatine e composte.
  • Oli vegetali raffinati / non raffinati (mais di girasole, oliva) per cucinare e condire. Burro non più di 40 g al giorno per riempire i pasti pronti.
  • Come dessert - un po 'di miele, caramello, marmellata, marshmallow, marshmallow, marmellata, marmellata con moderazione.
  • Liquido libero - fino a 2 litri sotto forma di succhi preparati al momento diluiti con acqua, tisane, tè di frutta / bacche, infuso di rosa canina, acqua minerale. Il liquido deve essere a temperatura ambiente, non è possibile bere bevande refrigerate.

Nutrizione con fegato ingrossato

Una dieta con un ingrossamento del fegato dipende dalla causa di questo sintomo. Il secondo nome di questo fenomeno è l'epatomegalia, e può essere una buona ragione per suggerire lo sviluppo di malattie del fegato, del sistema cardiovascolare o di altri organi. Secondo la testimonianza, al paziente può essere prescritta la dieta numero 5 o la dieta numero 5-a. Nel primo caso, si tratta di una dieta moderata, con la quale è possibile rimuovere il carico dal fegato e dal tubo digerente. La seconda dieta è le restrizioni più severe che sono necessarie nei processi infiammatori o degenerativi acuti.

Le ragioni per cui il fegato può aumentare

Normalmente, il fegato è nell'ipocondrio destro e non sporge oltre i bordi dell'arco costale. Può essere sentito sotto le costole e questa manipolazione non causa dolore. Quando il fegato si allarga, diventa visibile dalla parte inferiore delle costole e toccare quest'area causa dolore. Tra tutti i motivi che possono provocare un tale stato, ce ne sono diversi principali:

  • Epatite - malattie infiammatorie del fegato negli adulti e nei bambini, causate da virus, diete malsane, alcuni farmaci, avvelenamenti e altri fattori;
  • epatite (fegato grasso) - una malattia in cui gli epatociti funzionali normali contengono macchie di grasso, si sviluppa principalmente a causa dell'abbondanza di cibi grassi nella dieta;
  • cirrosi - la formazione di cicatrici sul tessuto connettivo sullo sfondo di epatite o epatite in assenza di trattamento, il bambino raramente si sviluppa;
  • patologie del cuore e dei vasi sanguigni, in cui l'ingrossamento del fegato si verifica a causa di una congestione generale del corpo o della comparsa di coaguli di sangue nella vena portale portale del fegato;
  • neoplasie nel fegato o nelle vie biliari.

Gli epatociti possono essere sostituiti da tessuto adiposo o connettivo. Nel primo caso, il processo è reversibile e può essere controllato da farmaci e una corretta alimentazione e la formazione di cicatrici del tessuto connettivo è irreversibile. Questa condizione è chiamata cirrosi epatica ed è pericolosa per la vita del paziente.

Per capire quale delle cause ha causato un aumento del fegato, condurre un esame completo del paziente. È importante prendere il sangue per analisi generali e biochimiche, esaminare il fegato, il cuore e la milza con un'ecografia, fare un cardiogramma. Sulla base di questi esami, sono prescritti trattamento e dieta. Dipenderà dalla causa e dallo stadio della malattia, nonché da molti altri fattori. In generale, una dieta epatomegale è una dieta povera di grassi, povera di grassi, a basso contenuto di sale, equilibrata in proteine, grassi e carboidrati.

Principi di base dell'alimentazione nelle malattie del fegato

Il fegato è un organo che soffre di una dieta anormale, vari microrganismi, assunzione di farmaci tossici e alcol. È in grado di intrappolare veleni e tossine e quindi di rimuoverli dal corpo, proteggendo gli organi interni dai loro effetti nocivi. Se il fegato è ingrandito, significa che i suoi tessuti sono danneggiati e non affronta le sue funzioni. Durante il trattamento, è importante creare un menu in modo tale che il corpo non debba spendere molte energie per la digestione del cibo. Il trattamento sarà basato su farmaci volti ad eliminare la causa principale della malattia e la nutrizione svolge il ruolo di un ulteriore metodo di recupero.

I pasti con fegato ingrossato sono pasti ipocalorici e ricchi di proteine. Il fatto è che il corpo è coinvolto nei processi del metabolismo delle proteine ​​e accumula alcune proteine ​​nei suoi tessuti. Quando si tratta di patologie epatiche, è importante reintegrare le riserve proteiche con il cibo. Inoltre, gli alimenti grassi sono controindicati per l'epatomegalia, dal momento che richiedono grandi quantità di bile per la lavorazione. Questo segreto è anche sintetizzato dalle cellule del fegato. Per ridurre la necessità di sviluppare la bile, è necessario mangiare cibi dietetici semplici.

I medici raccomandano di prestare attenzione ad alcune semplici regole che accelereranno il recupero del fegato:

Fai questo test e scopri se hai problemi al fegato.

  • nutrizione frazionata - in questo modo il corpo non avrà bisogno di digerire grandi quantità di cibo alla volta, il che ridurrà significativamente il carico sul fegato e ridurrà la necessità di secrezione biliare;
  • la temperatura del cibo è un fattore ugualmente importante, poiché è più semplice elaborare il cibo a temperatura ambiente;
  • l'osservanza delle calorie è una delle condizioni principali, perché le calorie in eccesso si depositano sotto forma di riserve di grasso, compresi i tessuti del fegato;
  • sostenere il lavoro del tubo digerente è l'eccezione di cibi piccanti che possono irritare la mucosa dello stomaco o dell'intestino.

Il contenuto calorico giornaliero totale è un indicatore individuale, che dipende non solo dalla gravità della malattia, ma anche dal sesso, dall'età e dal peso del paziente. In media, questa cifra non dovrebbe superare 2.800-3.000 kcal, ma per alcuni pazienti, i medici possono fare eccezioni. La principale fonte di energia è il cibo a base di carboidrati sotto forma di cereali. Le proteine ​​sono meno elevate in termini di calorie, ma devono essere consumate in quantità sufficienti. I grassi durante il trattamento non sono salsicce nocive o fast food, ma piccole quantità di oli vegetali durante la cottura.

Elenco di prodotti vietati

La dieta con un aumento del fegato implica alcune restrizioni dietetiche. Prima di tutto, il paziente dovrebbe eliminare completamente l'alcol anche in piccole quantità, poiché provoca l'esacerbazione di tutte le malattie croniche del fegato e può diventare la causa dello sviluppo della cirrosi. Inoltre, alcuni prodotti saranno controindicati:

  • carne e pesce grassi, oli da cucina;
  • ricchi brodi, anche per cucinare primi piatti;
  • cibi piccanti e salati, condimenti e spezie;
  • legumi;
  • pasticceria fresca;
  • tutti i piatti sono fritti;
  • dolci ipercalorici, dolci, torte, crema pasticcera;
  • caffè forte, acqua frizzante con tinture e aromi, alcool.

Durante il trattamento dell'epatomegalia, è necessario escludere tutti i prodotti semilavorati, i fast food, i cibi pronti con una composizione sconosciuta e la durata di conservazione. Tutti i prodotti possono essere cucinati a casa senza grassi, sale e spezie. Il sapore di tali piatti inizialmente sarà insolito, ma col tempo i recettori si abitueranno e la persona non vorrà più tornare alla dieta precedente. Inoltre, si raccomanda di preparare il cibo in anticipo e di dividerlo in porzioni il giorno successivo, in modo che non sia necessario a causa della mancanza di tempo per morire di fame o fare uno spuntino con cibi nocivi.

Prodotti consentiti e salutari

La fonte di carboidrati è i cereali nella composizione di cereali o zuppe, si può anche mangiare pasta di grano duro e pane secco. Le proteine ​​devono essere ingerite sotto forma di carne magra e pesce, ricotta e prodotti caseari. Le uova non sono raccomandate per alcuni pazienti, e anche se sono permesse, è meglio avere una proteina separata (il tuorlo d'uovo è una fonte di colesterolo dannoso). I grassi sono oli vegetali diversi dall'olio d'oliva. È inoltre possibile utilizzare il burro in quantità limitata (principalmente è aggiunto ai cereali). Vitamine e minerali sono verdure e frutta, che dovrebbero essere inclusi nella dieta quotidiana.

I medici raccomandano di prestare attenzione ad alcuni prodotti utili:

  • avocado - una fonte di acidi grassi necessaria per la rigenerazione dei tessuti epatici;
  • Mele fresche - contengono vitamine e oligoelementi: potassio, magnesio, ferro;
  • zucca - una fonte di magnesio;
  • limoni, arance e altri agrumi forniscono all'organismo vitamina C, che è coinvolta nella neutralizzazione e nell'eliminazione delle tossine;
  • prodotti lattiero-caseari - riduce il rischio di sviluppo di epatosi grassa del fegato ed è utile per il suo trattamento;
  • Tè verde: protegge le cellule dagli effetti nocivi dei fattori ambientali, purifica il sangue dalle tossine e dalle tossine.

Una corretta alimentazione è una varietà di piatti a base di prodotti approvati. Puoi combinarli tra loro, creando nuove ricette, ma assicurati di seguire il loro contenuto calorico. Inoltre, è importante monitorare il proprio benessere e rimuovere quei prodotti che influenzano negativamente il funzionamento del tratto digestivo.

Menu di esempio con fegato ingrandito

Una dieta per le malattie del fegato non è una poltiglia insipida. Osservando tutte le condizioni, non solo puoi mangiare correttamente, ma anche nutrire tutta la famiglia e persino impostare la tavola festiva. Per cominciare, puoi scegliere una delle opzioni di piatti per ogni pasto e nel tempo potrai combinare prodotti e creare nuove ricette:

  • per colazione - farina d'avena con latte, miele e noci; omelette proteica con verdure e petto di pollo bollito;
  • per pranzo - insalata di frutta o verdura; casseruola di ricotta con frutta o frutta secca; ricotta con frutta o verdura su pane tostato dieta;
  • a pranzo - zuppa di verdure o crema di latte; bollito di carne o filetto di pesce con contorno di cereali e verdure fresche;
  • spuntino - frutta fresca; frutta secca con noci; ricotta o yogurt con miele;
  • per cena, polpette di vapore a base di pesce o carne con porridge, insalata di verdure fresche; omelette proteica con stufato di verdure

L'elenco di ciò che si può mangiare con l'epatomegalia dipende dalla causa di questo sintomo. I vincoli nutrizionali non saranno troppo rigidi e assomigliano alla dieta di una persona che conduce uno stile di vita sano. Anche le cattive abitudini e l'alcol devono essere abbandonati, altrimenti possono provocare una esacerbazione di patologie del fegato e del sistema cardiovascolare. Nel tempo, quando il paziente è completamente guarito, sarà possibile ritornare gradualmente alla dieta normale, ma molti preferiscono continuare a seguire le regole del mangiare sano. Il fatto è che i prodotti consentiti con un ingrossamento del fegato non solo contribuiscono al suo recupero, ma migliorano anche il benessere generale. Una persona ha una grande quantità di energia, tutti i sistemi di organi iniziano a funzionare senza fallimenti, l'eccesso di peso scompare, la condizione della pelle e dei capelli è normalizzata.

Nutrizione con fegato ingrossato

L'epatomegalia indica lo sviluppo della patologia, che porta a un'infiammazione diffusa o focale, edema del parenchima epatico, sostituzione del tessuto normale con il connettivo. L'organo aumenta a causa di alcolismo, epatite, echinococcosi, cirrosi, intossicazione, disturbi del metabolismo dei lipidi, malattie cardiovascolari o oncologiche.

I tessuti della ghiandola non hanno terminazioni nervose, quindi fino a quando l'organo raggiunge una certa dimensione e non influenza la capsula fibrosa che circonda il fegato, la patologia procede inosservata dal paziente. Il fegato ha un'alta capacità di recupero, ma se il tessuto epatico viene sostituito da un tessuto connettivo, allora la parte della ghiandola che ha subito cambiamenti non sarà mai in grado di svolgere le sue funzioni.

Pertanto, è importante ridurre la forza del processo infiammatorio e ciò può essere ottenuto aderendo alla nutrizione raccomandata dal medico. Una dieta con un fegato ingrandito elimina gli alimenti e le pietanze che influiscono negativamente sul parenchima e aumenta l'assunzione di sostanze che migliorano il funzionamento della ghiandola (epatoprotettori).

Caratteristiche dieta

Un moderato aumento dell'organo, che si forma durante le infezioni virali acute o a causa di un'alimentazione scorretta, può non manifestarsi. Quando il fegato raggiunge una certa dimensione, il disagio appare sotto le costole a destra, il dolore, che aumenta con il movimento.

La maggior parte dei pazienti è preoccupata per prurito, eruzione cutanea (a causa dell'incapacità del corpo di rimuovere la bilirubina dal sangue), sindrome dispeptica e alito sgradevole. L'epatomegalia moderata, che si sviluppa sullo sfondo di malattie comuni, è caratterizzata da una rapida regressione, quindi è possibile eliminare i sintomi e ripristinare il fegato negli adulti, ma ciò richiederà di seguire una dieta e assumere farmaci che eliminano la causa della patologia sottostante.

Un ingrossamento del fegato è il primo passo verso la cirrosi e il cancro, quindi è necessario iniziare il trattamento mentre il processo è ancora reversibile. La patologia può anche verificarsi senza segni specifici caratteristici del fegato malato (ingiallimento della pelle, feci brillanti) e può essere espressa in sintomi di intossicazione, come debolezza, prestazioni ridotte.

Il medico può sospettare la sindrome già durante l'esame iniziale mentre sonda la cavità addominale. Se necessario, il medico invierà un esame supplementare del fegato e della milza (spesso sviluppa epatosplenomegalia a causa del fatto che il fegato non è in grado di eliminare le tossine), dice cosa si può mangiare e quali prodotti dovrebbero essere abbandonati, prescrivere farmaci.

In caso di malattie del sistema epatobiliare, è prescritto un tavolo di trattamento Pevsner N o 5. Fornisce ghiandola schazhenie, e questo riduce la gravità del processo infiammatorio. Una dieta con un aumento del fegato è a pieno titolo, in quanto contiene la razione giornaliera di nutrienti, il che significa che può essere seguita per un lungo periodo di tempo.

La tabella N o 5 prevede una riduzione della dieta di grassi refrattari, sale (non più di 6-10 g), sostanze estrattive e prodotti con oli essenziali, poiché hanno un effetto irritante. Il paziente dovrebbe anche escludere i cibi fritti dal menu, limitare la quantità di prodotti contenenti purine (frutti di mare, salmone, aringhe, sardine, tonno, spratti, frattaglie, lievito) e ridurre al minimo il consumo di tuorli di pollo.

Sviluppato diverse varietà del quinto tavolo di trattamento. Quale dieta sarà prescritta dipende dalla malattia di base che ha causato un aumento del fegato. Pertanto, la dieta N o 5A è indicata per le malattie acute del sistema epatobiliare e ha lo scopo di risparmiare il più possibile gli organi interessati. Si osserva per un massimo di due settimane fino alla scomparsa dei sintomi.

Le diete N o 5SH e N o 5J sono prescritte dopo la rimozione della cistifellea e contribuiscono rispettivamente alla riduzione o al rafforzamento della secrezione biliare. Se l'infiammazione colpisce il pancreas, la dieta raccomandata N o 5P. La dieta differisce nella composizione chimica e nel valore energetico della dieta quotidiana.

È possibile ridurre l'irritazione chimica del fegato mangiando solo piatti bolliti, in umido o al forno, nonché rimuovendo i prodotti dannosi per il fegato dal menu. Questo grasso di carne, carni affumicate, cibo in scatola, salsicce, olio da cucina, inoltre, prodotti che possono aumentare la fermentazione nel tratto digestivo, contenente oli essenziali o sostanze estrattive.

Influisce negativamente sul lavoro del fegato e sul consumo di prodotti che stimolano la separazione di succo gastrico, frutta acida, bevande gassate e alcoliche, confetteria, gelato, cioccolato, caffè, cacao. Affinché il deflusso della bile sia regolare, è necessario mangiare in piccole porzioni, 5-6 volte al giorno e ad intervalli uguali.

I componenti principali della dieta per l'epatomegalia sono carni magre, pesce di mare e di fiume, verdure, cereali, frutta non acida, zuppe vegetariane, latticini, oli vegetali, soia.

Quali alimenti contribuiscono ad un aumento della ghiandola

Effetto negativo sul lavoro del fegato:

  • carni grasse, frattaglie, strutto, grassi alimentari e animali, carni affumicate;
  • pesce grasso (salmone, trota, salmone), caviale, frutti di mare, pesce in scatola;
  • confetteria, cioccolata, pasta sfoglia e fantasia, gelati;
  • legumi e verdure contenenti fibre alimentari grossolane (ravanelli, ravanelli);
  • spinaci, acetosella, cipolla, aglio;
  • funghi;
  • salse (maionese, rafano, senape, ketchup);
  • verdure in salamoia, fermentate e salate;
  • latte intero, formaggi piccanti e salati. La cagliata, la panna e la panna acida con alto contenuto di grassi e cagliata dolce dovrebbero essere limitate;
  • uova di pollo crude, fritte o sode;
  • tè forte o caffè, cacao;
  • alcool, bevande gassate, succhi acquistati.

L'alcol distrugge le cellule del fegato, provoca lo sviluppo del processo infiammatorio, che è accompagnato da un aumento della ghiandola. L'acetaldeide e altri prodotti della decomposizione dell'alcol portano a una violazione del metabolismo lipidico negli epatociti, a causa della quale il tessuto accumula grasso e colesterolo, rallenta la sintesi degli enzimi epatici. È necessario abbandonare qualsiasi bevanda contenente alcol, poiché anche una piccola quantità di alcol può aumentare l'infiammazione e innescare processi irreversibili e un fegato ingrandito risponderà con la sindrome del dolore e la dispepsia.

Quali alimenti migliorano le condizioni del fegato

Con un aumento del fegato, la dieta del paziente dovrebbe consistere in prodotti che non irritano il tessuto epatico e non provocano un aumento della secrezione biliare.

Questi prodotti includono:

  • pane di grano secco, cracker;
  • zuppe vegetariane o primi piatti cucinati in un brodo debole (secondo). Nella zuppa dovrebbero essere ben bolliti i cereali e le verdure;
  • carne e pesce dietetici. Puoi mangiare carne di manzo, vitello, coniglio, pollo, tacchino. Dal pesce si adattano pollock, lucioperca, nasello, pesce persico, merluzzo, orata;
  • cereali (riso, grano saraceno, farina d'avena, orzo). Puoi cucinare sull'acqua e sul latte;
  • vermicelli, tagliatelle;
  • uova alla coque;
  • verdure (patate, cavoli, carote, barbabietole, zucche, cetrioli, zucchine, zucchine, melanzane, lattuga, pomodori) e verdure del giardino. Le verdure possono preparare insalate con olio vegetale o stufato;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati (kefir, ryazhenka, yogurt, cagliata non acida, formaggio a pasta molle);
  • dolci frutti e bacche. Puoi mangiare mele, banane, albicocche, pere, pesche, cachi, ciliegie, kiwi, mele cotogne, ribes, prugne, fragole, melograni, angurie, meloni, uva, mirtilli. Frutta secca può essere inclusa nelle date del menu, prugne secche, albicocche secche, uva passa. Succhi di frutta freschi possono essere preparati con frutta (dovrebbero essere diluiti con acqua), gelatine, composte, gelatine;
  • burro e olio vegetale (girasole, semi di lino, oliva, mais). Il prodotto può essere aggiunto solo a piatti cotti, poiché l'olio non deve essere sottoposto a trattamenti termici. Si raccomanda di non mangiare più di 40 grammi al giorno;
  • miele, caramello, marshmallow, marmellata, marshmallow, marmellata, marmellata;
  • succhi, tisane, tè verde, infuso di rosa canina, acqua minerale.

Alcuni alimenti possono essere classificati come consentiti quando il fegato è ingrandito, e alcuni devono essere inclusi nella dieta. Ad esempio, frutta e verdura contengono pectine, che sono assorbenti naturali e rimuovono sostanze tossiche dal tratto digestivo, facilitando così il lavoro del fegato.

Una grande quantità di pectina è presente in cavoli di mare, mele, mele cotogne, zucca, pomodori e la cottura aumenta solo il suo contenuto. Utile per barbabietole, mais, prezzemolo, aneto, coriandolo, sedano, basilico, qualsiasi cavolo e olio vegetale.

Per ripristinare le funzioni del fegato, è anche necessario mangiare cibi contenenti vitamine C, E, A, K, P, poiché sono antiossidanti naturali e aiutano a neutralizzare i prodotti dell'ossidazione dei grassi. Aiuta a ripristinare la taurina del fegato, che è coinvolta nella sintesi degli acidi biliari e migliora il flusso sanguigno nel corpo.

L-cisteina e acido L-glutammico sono necessari per il normale funzionamento degli epatociti. Pertanto, la dieta umana con fegato ingrossato dovrebbe includere carne magra di maiale, carne di pollo, noci, semi di girasole, mandorle, olivello spinoso, formaggio, rosa canina, grano saraceno, ribes nero, aronia rossa e nera.

Gli epatoprotettori naturali comprendono olio di cardo, foglie di carciofo, estratto di radice di liquirizia, senna, cicoria, erba di San Giovanni, belladonna. Le piante contengono sostanze che accelerano il recupero degli epatociti e proteggono le cellule dagli effetti patologici, quindi è utile fare decotti, infusi e tè sulla loro base. Ad esempio, una bevanda alla cicoria è un'ottima alternativa al caffè mattutino o al tè nero.

Una buona abitudine sarà quella di bere il tè con l'aggiunta di foglie di Hypericum. La possibilità di utilizzare la medicina tradizionale dovrebbe essere discussa con il medico. Ad esempio, il cardo mariano, che fa parte di molti farmaci farmaceutici per il fegato, aumenta il ristagno della bile, quindi non è possibile prendere fondi basati su di esso per l'infiammazione dei dotti biliari.

La nutrizione con un ingrossamento del fegato viene compilata individualmente (poiché dipende dalla malattia che ha provocato epatomegalia e malattie concomitanti), pertanto l'elenco degli alimenti consentiti può essere un po 'più breve di quello presentato.

È necessario seguire la dieta sviluppata dal medico per un lungo periodo e, anche dopo aver raggiunto un risultato terapeutico, si dovrebbe seguire una dieta sana. Quindi, dovresti limitare la presenza nella dieta di grassi animali, cibi fritti, affumicati, piccanti, alcool, carboidrati facilmente digeribili.

Come mangiare con epatomegalia

L'epatomegalia è un allargamento patologico del fegato quando la ghiandola raggiunge 12 centimetri di larghezza quando misurata lungo la linea medio-clavicola. Normalmente, l'organo è palpabile (palpabile) nella zona dell'ipocondrio destro e non si estende oltre l'arco costale. L'epatomegalia non è una malattia indipendente, è solo uno dei segni della patologia della ghiandola. In questo caso, il fegato può trovarsi nella regione gastrica o scendere sotto le costole.

Tra i motivi dovrebbero essere evidenziati:

  • epatite, quando si osservano cambiamenti distrofici nell'organo;
  • epatite di varia origine;
  • cirrosi, in cui si formano i noduli e si verifica la sostituzione del tessuto connettivo epatico;
  • patologia vascolare (malattia della coagulazione del sangue venoso, pericardite, insufficienza cardiaca). La ghiandola può ingrossarsi a causa dell'edema causato da processi stagnanti;
  • cambiamento della dimensione locale a causa di un tumore (adenoma, emangioma), ascesso o formazione cistica;
  • infezione del tratto epatobiliare, quando il processo infiammatorio copre la ghiandola e la cistifellea;
  • steatoepatosi, in cui l'infiltrazione grassa appare nell'organo.

La classificazione dell'epatomegalia tiene conto della sua causa, della prevalenza del processo patologico, della condizione della milza, della presenza di ascite e della sindrome itterica. La natura moderata dei cambiamenti indica un leggero aumento della ghiandola e una struttura alterata. Se il medico diagnostica un grado pronunciato, significa che l'organo supera la dimensione normale di 10 cm. Si distingue anche un processo diffuso in cui il fegato viene ingrandito di più di dieci centimetri.

Inoltre, il ferro può essere modificato in modo non uniforme, il che significa un aumento del volume di una delle sue azioni. Il complesso dei sintomi dipende dalla causa della patologia. Ad esempio, l'epatomegalia moderata dovuta alla malnutrizione potrebbe non avere manifestazioni cliniche.

Con l'aumentare delle dimensioni del corpo, la pesantezza appare nell'area dell'ipocondrio destro, che aumenta con lo sforzo fisico e i movimenti improvvisi. Ci sono anche segni di disturbi dispeptici come nausea, amarezza, bruciore di stomaco, flatulenza e disfunzione intestinale (diarrea).

Quando si sonda un organo, si può notare una struttura compattata e profili irregolari. L'ingiallimento della pelle, le mucose, il prurito, l'oscuramento delle urine e la decolorazione delle masse fecali sono caratteristiche della sindrome itterica. Con la cirrosi il rischio di sanguinamento aumenta, il dolore nelle aree del fegato preoccupa e l'appetito peggiora. Si noti che il dolore si verifica a causa dello stiramento della capsula della ghiandola.

Un esame ecografico può essere prescritto per il rilevamento iniziale della patologia, durante il quale il medico valuta la struttura e le dimensioni del fegato, nonché le condizioni degli organi circostanti. Nella diagnosi della malattia, che è diventata la causa dell'epatomegalia, ogni centimetro è importante, perché il continuo aumento dell'organo indica la progressione della patologia. Il metodo non meno informativo è la tomografia e la biopsia per puntura.

Per determinare il grado di disfunzione epatica, viene eseguito un esame del sangue biochimico. Il gastroenterologo è interessato al livello delle transaminasi, della bilirubina, dell'albumina, della protrombina, della fosfatasi alcalina, della creatinina e dell'urea. Una malattia autoimmune, che richiede uno studio immunologico, può aumentare le dimensioni del fegato.

Il trattamento della malattia dipende dalla causa principale. Spesso prescritto farmaci e dieta con un ingrossamento del fegato.

Il valore della dieta con epatomegalia

Nella maggior parte dei casi, quando la malattia del fegato è raccomandata, la tabella numero 5. Una dieta per l'epatomegalia è prescritta per scaricare gli epatociti (cellule epatiche), nonché per ripristinare il drenaggio della bile, che aiuta a prevenire il suo accumulo e la formazione di calcoli.

Riducendo il carico sul tratto epatobiliare è possibile ridurre la gravità dell'infiammazione degli organi e normalizzare il processo digestivo nel suo complesso. La dieta con un aumento del fegato negli adulti è fatta esclusivamente da uno specialista, poiché richiede il calcolo di piatti calorici e un'attenta selezione dei prodotti. Questo è necessario per fornire completamente all'organismo aminoacidi, grassi e carboidrati.

Una corretta alimentazione con l'aumento del fegato

Dieta per l'epatomegalia ha alcune linee guida dietetiche. Ecco i principali:

  1. è necessario mangiare frazionario, fino a sei volte al giorno. Di questi, ci sono tre pasti principali e 2-3 - intermedio (pranzo, seconda cena, tè pomeridiano). L'assunzione di cibo nel tratto digestivo in determinate ore aiuta a normalizzare il flusso biliare e prevenire il ristagno;
  2. la porzione dovrebbe essere la metà delle dimensioni a cui viene utilizzata una persona adulta;
  3. la cottura deve essere eseguita con vapore, cottura o bollitura;
  4. È vietato qualsiasi prodotto che stimoli la produzione di acido cloridrico.
  5. il cibo deve contenere grassi vegetali;
  6. volume giornaliero di sale - massimo 10 grammi;
  7. nella dieta dovrebbe aumentare il numero di piatti con texture purea;
  8. il cibo dovrebbe essere caldo ma non caldo;
  9. un giorno si consiglia di bere almeno un litro e mezzo di acqua.

Prodotti consentiti

Una dieta con un ingrossamento del fegato include la seguente gamma di alimenti consentiti:

  1. farina d'avena, orzo perlato, vermicelli, grano saraceno o riso;
  2. l'assortimento di pesce è rappresentato da varietà a basso contenuto di grassi;
  3. latte scremato;
  4. zuppe di latte con l'aggiunta di pasta, verdure e cereali. Non puoi mangiare primi piatti sulla base di un brodo ricco;
  5. prodotti a base di carne di varietà a basso contenuto di grassi. Può essere polpette, hamburger o salsicce. In rari casi è consentita la cottura di carne sotto forma di pezzi di grandi dimensioni;
  6. frittata proteica da un uovo;
  7. le varietà vegetali comprendono carote, zucchine, barbabietole, patate e zucca. Nel menu è possibile aggiungere piatti da verdure al forno, bollite o fresche;
  8. frutta secca;
  9. olio (vegetale, crema);
  10. La pasticceria di ieri senza cottura;
  11. miele, gelatina, soufflé;
  12. decotto di rosa selvatica.

Prodotti proibiti

Una dieta con un ingrossamento del fegato include la seguente lista proibita di alimenti:

  1. prelibatezze di carne grassa;
  2. sottaceti;
  3. prodotti semilavorati;
  4. prodotti in scatola;
  5. latte grasso;
  6. sottaceti;
  7. prodotti affumicati;
  8. bevande alcoliche, comprese le bevande a bassa gradazione alcolica;
  9. prodotti a base di carne;
  10. brodi ricchi, tranne vegetali;
  11. cioccolata, dessert alla panna, compreso il gelato;
  12. abbondanza di funghi;
  13. tuorlo;
  14. bevande gassate;
  15. condimenti all'aglio, salse;
  16. acetosa, cipolle;
  17. muffin (biscotti ammessi "Maria");
  18. caffè, tè forte;
  19. legumi.

Esempio di dieta quotidiana

Una dieta per un paziente con malattia del fegato dovrebbe diventare parte integrante della vita. Le gravi violazioni nella dieta nutrizionale possono portare a un deterioramento delle condizioni generali e all'aggravamento della disfunzione della ghiandola. Un adulto può includere uno o un altro prodotto nel menu, a seconda della gravità della malattia e delle preferenze di gusto. La dieta giornaliera dovrebbe essere compilata in base alle raccomandazioni mediche.

Trattamento di un fegato ingrandito con rimedi e medicine popolari

La sensazione di pesantezza e pressione nel giusto ipocondrio, il disagio dopo aver mangiato, il dolore sono i sintomi più vividi dei problemi con il sistema epatobiliare, che, se ignorati, possono portare ad un aumento delle dimensioni del fegato. Quando il corpo diventa visibile ad occhio nudo, la situazione può essere critica, quindi il suo gonfiore deve essere monitorato e fermato nella fase iniziale. Come si fa e cosa dice un fegato ingrossato?

Cos'è un fegato ingrossato

L'epatomegalia, poiché l'allargamento del fegato è ufficialmente chiamato in campo medico, non è una malattia, ma è uno dei sintomi caratteristici che segnalano problemi con il sistema epatobiliare. Il pericolo di un ingrossamento del fegato non è solo in violazione del suo lavoro e del processo di digestione, ma anche nel fatto che può essere un segno di malattie di organi e sistemi non correlati al tratto gastrointestinale - cuore, sangue. La distensione del fegato (questo è il modo in cui il paziente avverte il problema) è importante fermarsi già nella fase iniziale, poiché ha molte gravi conseguenze:

  • insufficienza epatica risultante in un esito fatale;
  • sviluppo della malattia, un sintomo del quale era un ingrossamento del fegato;
  • la formazione di tumori maligni;
  • cirrosi epatica;
  • epatocarcinoma.

Motivi per l'aumento

Cambiamenti patologici nella dimensione del fegato nella direzione di un aumento possono essere associati con le sue malattie, e con problemi circolatori, e con alcune infezioni - una diagnosi accurata sarà fatta solo da un medico sulla base dei risultati di diverse misure diagnostiche. Le principali cause di ingrossamento del fegato da parte dei medici includono:

  • Tumori - adenoma, carcinoma (primario), cancro metastatico, cisti (policistico), iperplasia nodulare del tipo focale. Principalmente in questa situazione, il lobo destro del fegato o della sinistra (non completamente organo) viene ingrandito.
  • Processi infiammatori - cirrosi di eziologia della droga o epatite virale.
  • Processi di infiltrazione - epatite, steatosi (degenerazione grassa), leucemia, linfoma, amiloidosi, tubercolosi o sarcoidosi epatite (meno spesso - sullo sfondo del citomegalovirus), emocromatosi.
  • Fattori ereditari - Malattia di Gaucher, problemi metabolici congeniti.
  • Sconfigge le tossine - sullo sfondo della dipendenza da alcol o trattamento farmacologico.
  • Problemi circolatori - fallimento del cuore destro, blocco delle vene epatiche.
  • Elmintiasi.
  • Infezioni virali / batteriche che colpiscono il sistema epatobiliare.
  • Malattia di calcoli biliari, metabolismo dei lipidi.

Un punto separato e molto importante è il fegato allargato del bambino: se questo è accaduto al neonato (e questo è stato notato dai genitori, e non dal medico durante l'esame), la ragione potrebbe essere nell'itterizia. Questa malattia è molto comune tra i bambini, non ha bisogno di cure, poiché tutti i sintomi scompaiono da soli e la causa del suo sviluppo è considerata come:

  • trauma alla nascita;
  • disturbo endocrino materno (in particolare il diabete).

Non abbiate paura di un ingrossamento del fegato nei bambini in età prescolare: i pediatri considerano questo fenomeno naturale associato allo sviluppo del corpo. Se l'organo può essere sentito al di fuori delle costole per una lunghezza di 1-2 cm, non è pericoloso e al crescere del bambino passerà. Se la dimensione del fegato non cambia e supera la norma stabilita in un bambino di età superiore a 7 anni, accompagnata da ulteriori sintomi di disturbi interni (nausea, febbre, ittero delle mucose e della pelle, comparsa di eruzioni cutanee, perdita di peso), i motivi possono essere:

  • presenza di metastasi;
  • patologie dei processi metabolici;
  • Infezioni da TORCHIA di natura congenita;
  • danno tossico / medicinale al fegato;
  • malattie delle vie biliari;
  • ostruzione del dotto biliare.

Come capire che il fegato è ingrandito

Il paziente riconosce il problema principalmente a causa di sintomi spiacevoli, che possono essere osservati anche con un organo non eccessivamente ingrandito (quando l'auto-palpazione non porta quasi risultati). L'epatomegalia è sempre caratterizzata da una sensazione di disagio nel giusto ipocondrio, da momenti spiacevoli - una sensazione di pesantezza e pressione. Inoltre, potrebbero esserci:

  • ingiallimento della pelle e delle mucose;
  • cambiamenti nelle urine e nelle feci;
  • bruciori di stomaco;
  • eruttazione severa, nausea;
  • irritabilità aumentata, instabilità emotiva.

I modi più accurati per rilevare un fegato ingrossato sono i metodi classici di esame del sistema epatobiliare: si tratta di una risonanza magnetica, scansione TC, ecografia. Con l'epatomegalia sulla linea clavicolare destra, l'organo ha una lunghezza superiore a 12 cm ed è palpabile nel lobo sinistro della zona epigastrica. Assicurati di tenere traccia di tali momenti:

  • la presenza o l'assenza di omissione di un organo;
  • la presenza nel quadrante epatico destro dei tessuti esterni;
  • sensazioni durante la palpazione - la densità della zona palpata, il dolore.

Come trattare

Per determinare l'elenco delle misure terapeutiche che verranno adottate, è necessario stabilire una diagnosi accurata: per questo, oltre ai tipi di diagnostica citati - RM, TC, ultrasuoni - può essere prescritta una biopsia (se si sospetta il cancro o la steatosi), vengono eseguiti gli esami del sangue. Inoltre, il medico impacchetterà le lamentele del paziente e, in una situazione difficile, invierà a diversi altri specialisti. Il regime di trattamento di un ingrossamento del fegato è spesso discusso non solo con un gastroenterologo, ma con un epatologo, specialista in malattie infettive. Alcuni punti comuni:

  • Qualunque sia la causa di un ingrossamento del fegato, la dieta sarà uno dei principali punti di trattamento. Le restrizioni esatte al cibo saranno scritte dal medico, ma la sua essenza è nella purificazione dell'organo. Per quanto tempo è necessario seguire una dieta, si discute con uno specialista, ma si deve essere preparati affinché questa fase del trattamento richieda diversi mesi o anni.
  • Nello schema del trattamento farmacologico, sono necessariamente presenti farmaci appartenenti alla categoria degli epatoprotettori, che possiedono non tanto la qualità terapeutica quanto la prevenzione. Sono necessari per supportare l'organo malato, ma non elimineranno le malattie esistenti.
  • Nessun rimedio per l'aumento del fegato funzionerà se il problema è nell'epatite trascurata: nelle fasi successive, l'unica misura di "trattamento" è il trapianto, e prima che i medici stiano cercando di prevenire il rapido sviluppo di complicanze.

dieta

I compiti chiave dell'alimentazione per una persona con il fegato ingrossato è di ridurre il carico sull'organo malato, per ripristinare le sue funzioni, in particolare il flusso della bile. Qualsiasi malattia causi l'epatomegalia, il digiuno non è permesso - non è meno pericoloso per il fegato rispetto all'eccessivo consumo di cibo. Qualsiasi dieta con un aumento del fegato in adulti e bambini richiede l'adesione a diverse regole di base:

  • Nutrizione frazionata - piccole porzioni, pasti frequenti: per proteggere il corpo dal sovraccarico, stimolerai il frequente rilascio di bile. Durante il giorno, è consigliabile mangiare almeno 5 volte (gli snack sono considerati), e alcuni pazienti dovrebbero sopportare un intervallo tra i pasti non più di 2 ore: la cifra esatta dipende dallo stile di vita.
  • Ridurre la quantità di proteine ​​nella dieta è particolarmente importante per le persone che soffrono di cirrosi, perché hanno un alto rischio di sviluppare coma epatico a causa di elevati livelli di ammoniaca nel sangue.
  • Evitare cibi piccanti e grassi sono le principali fonti di stress per il sistema epatobiliare, grazie al quale un fegato ingrossato può continuare a crescere di dimensioni.

L'opzione più utilizzata per i gastroenterologi per i pazienti con malattia epatica è la tabella di trattamento numero 5 (secondo Pevzner), ma prima di iniziare il trattamento, è necessario consultare uno specialista. Non tutte le diagnosi possono utilizzare il menu universale. Se ci concentriamo sulla tabella numero 5, i seguenti prodotti sono vietati per il trattamento dell'epatomegalia:

  • panini, prodotti di pasta sfoglia;
  • gruppo latte e latte acido con percentuale di contenuto di grassi superiore al 5%;
  • salse;
  • carne grassa (maiale, agnello);
  • pesce grasso (storione, trota, salmone, ecc.);
  • tuorli d'uovo;
  • forte brodo di carne / pesce;
  • fast food, cibi pronti, salsicce;
  • cibo in scatola;
  • fagioli;
  • acetosa, spinaci;
  • cacao e suoi derivati;
  • dolciaria;
  • zucchero raffinato;
  • caffè;
  • bevande gassate

La base della dieta durante il trattamento dell'epatomegalia è costituita da verdure, preferibilmente trattate termicamente, frutta e verdura. Sono ammessi cereali, zuppe di verdure e latte, pesce di fiume, carne dietetica (pollo, tacchino, vitello). I derivati ​​del latte di esso prendono non grassi, in piccole quantità. Ogni giorno è consentito mangiare 1 uovo intero, preparare composte su frutta secca, ma senza zucchero. Il tè sfuso, i succhi di frutta e verdura appena spremuti, le bacche non acide, il miele e la marmellata non sono proibiti. Il burro o l'olio d'oliva sono raramente aggiunti ai piatti pronti.

Menu di esempio per la settimana

Nella dieta di una persona con un ingrossamento del fegato, dovrebbero essere presenti bollito o al forno zucca e barbabietole, che vengono consumate ogni giorno per 150-200 g (la quantità massima è di 1 kg). Non rifiutare i succhi di mirtillo / bevande alla frutta, il decotto di rosa canina - hanno una grande quantità di vitamine e sostanze nutritive. Per il momento viene trattato con un fegato ingrossato, è auspicabile che il paziente aderisca a questo menu:

Cheesecake al vapore, tè leggero

Zuppa di latte tagliatelle

Bicchiere di succo di zucca

Petto di pollo al vapore con arancia

Farina d'avena con banana

Composta da frutta secca senza zucchero

Soufflé di tacchino bollito al vapore

Casseruola di ricotta senza farina

Ricotta (2-5%) con un cucchiaio di panna acida al 10% e verdure

Zucca al forno (200 g), pane di crusca essiccato

Insalata di verdure con un cucchiaio di olio d'oliva

Soufflè di pesce bianco, fagioli verdi al vapore

Porridge di grano saraceno con prugne secche

Ribes Kissel

Zuppa di verdure con riso integrale

Purea di mele con albicocche secche

Filetto di tacchino al vapore con insalata di verdure, condito con succo di limone

Porridge di riso con uvetta e miele

Pera al forno con cagliata

Pasta con cotolette di verdure

Uovo bollito, pepe bulgaro

Polpette di merluzzo al vapore con carote

Farina d'avena con una manciata di mandorle e una mela

Zucca, zucchine e carote fresche

Petto di pollo bollito senza sale con insalata di verdure

Mela al forno alla cannella

Casseruola di verdure con panna acida e verdure

Omelette proteica con cetriolo

Succo di mela, pagnotta di cereali

Un bicchiere di kefir o yogurt naturale

Vitello stufato con barbabietole bollite

medicina

La selezione dei farmaci, che sarà il trattamento del fegato ingrossato, viene effettuata esclusivamente con il medico. La maggior parte dei pazienti è tenuta a prescrivere epatoprotettori progettati per proteggere l'organo malato, normalizzare il funzionamento e interrompere ulteriori cambiamenti cellulari. Oltre a loro, possono essere prescritti:

  • Farmaci enzimatici - compresse, capsule che compensano la mancanza di enzimi digestivi, sono particolarmente significativi per la pancreatite, la fibrosi cistica, l'insufficienza pancreatica.
  • Farmaci coleretici - stimolano il flusso della bile.
  • Farmaci antivirali - hanno senso nell'epatite virale, ma solo nelle fasi iniziali (il tasso di guarigione è dell'85%).
  • Glucocorticosteroidi - usati negli ultimi stadi della cirrosi come farmaci antinfiammatori.
  • I diuretici sono prescritti in presenza di ascite (quando il liquido si accumula nella cavità addominale) e sono assolutamente controindicati nel trattamento della cirrosi nella fase avanzata, quando c'è il rischio di coma epatico.

epatoprotettori

Le medicine volte a proteggere il fegato spesso hanno una composizione naturale (principalmente sulle erbe) o sono preparazioni omeopatiche, quindi le principali controindicazioni a queste sono l'ipersensibilità e le reazioni allergiche sono effetti collaterali. Gli epatoprotettori più efficaci:

  • Hepabene - capsule con cardo mariano e polvere di fumo, hanno un effetto coleretico, sono assegnate agli adulti per 1 pz. prima di mangiare 3 p / giorno. La durata del trattamento è determinata dal medico. Efficace con discinesia, epatite e lesioni tossiche, ben tollerato, non prescritto per le malattie acute della cistifellea.
  • Ovesol è una combinazione di droga su curcuma, immortelle, menta e avena. Ha 2 forme di rilascio - compresse e soluzione. Viene assunto con una frequenza di 2 p / giorno, 15-50 gocce o 1 compressa prima dei pasti. Il trattamento dura un mese, non sono state identificate reazioni avverse. La controindicazione è la curva della cistifellea.
  • Kars è un prodotto a base di cardo, un integratore alimentare sicuro che protegge dall'intossicazione e rigenera le cellule del fegato. Ben tollerato, ma può causare diarrea. Ricevimento su 1 compressa con cibo (da non masticare) 3 r / giorno, il trattamento dura 3-4 settimane.
  • Heptral - un potente farmaco prescritto per cirrosi, steatosi, fibrosi, epatite, intossicazione da droghe del fegato. Funziona su admetionina, ha proprietà neuroprotettive, antiossidanti, antidepressive. Bannato nei bambini, in gravidanza, in allattamento, ha un gran numero di effetti collaterali. Bere pillole tra i pasti principali al mattino. Dose prescritta da un medico.

Farmaci ausiliari

Nel trattamento dell'epatomegalia un ruolo importante è giocato da enzimi e farmaci coleretici, uno dei quali è l'Allohol. Ha un'origine vegetale: consiste in estratti di ortica e aglio, integrati con carbone attivo e bile animale. L'alcol è prescritto per epatite, colecistite, colangite, discinesia della colecisti, colelitiasi. Migliora la funzione del sistema epatobiliare, migliora il processo di secrezione biliare. Punti chiave:

  • Principio di accoglienza: dopo un pasto, un corso di 4-8 settimane. Dosaggio per gli adulti - 1-2 compresse fino a 4 r / giorno nella fase acuta della malattia e 1 compressa fino a 3 r / giorno in caso di cronica.
  • Effetti collaterali: bruciore di stomaco, eruttazione, diarrea, reazioni allergiche.
  • Controindicazioni: stadi acuti di epatite, steatosi, pancreatite, entericite, ulcera gastrica, ittero ostruttivo, grandi calcoli biliari.

Mezim è prescritto per la terapia sostitutiva in caso di insufficienza di enzimi pancreatici, funziona su pancreatina. È sicuro, i casi di overdose non sono fissi, ma nei bambini sotto i 3 anni la forma della compressa non viene utilizzata. Può essere usato per il trattamento a lungo termine (più di un anno). Punti chiave dalle istruzioni:

  • Principio di ricezione: con il cibo o dopo, bevendo una pillola con acqua (100-150 ml). Gli adulti sono prescritti 1-2 compresse, per i bambini sopra i 7 anni - 1 compressa. La dose giornaliera per un paziente adulto è di 4 compresse.
  • Effetti collaterali: ben tollerato, può provocare reazioni allergiche e costipazione.
  • Controindicazioni: esacerbazione della pancreatite cronica, ipersensibilità ai componenti del farmaco.

Rimedi popolari

Per accelerare l'eliminazione delle tossine, prevenire il deterioramento della salute e proteggere il fegato nel corso principale del trattamento, è possibile collegare le ricette della medicina tradizionale. Non daranno un tale effetto terapeutico come le medicine, sono più efficaci nelle fasi iniziali che in quelle secondarie, ma hanno senso con un approccio integrato. Le ricette più efficaci:

  • Brodo di farina d'avena - sciacquare un bicchiere di avena, versare 1 l di acqua fredda. Portare a ebollizione in una piccola pentola con pareti spesse, fate sobbollire per 40 minuti. a fuoco basso Coprire con una coperta per 6 ore e bere 50 ml ogni volta prima dei pasti principali per un mese.
  • Mescolare 1/4 cucchiaino. curcuma con 1 cucchiaino. tesoro, versa un bicchiere di acqua calda (non bollente!). Mescola, bevi prima di mangiare. Assumere 4 p / giorno per 2 settimane.

odori

Ci sono un gran numero di preparati a base di erbe che aiutano a ripristinare delicatamente la funzione del sistema epatobiliare, arrestano i processi degenerativi-distrofici e normalizzano la circolazione venosa. Particolarmente apprezzato nel trattamento di epatomegalia tali ricette:

  • Polvere di cardo (farina) - usare 1 cucchiaino. con ogni pasto principale, masticando diligentemente e bevendo acqua tiepida. Il corso del trattamento è di un mese.
  • La raccolta di celidonia, calendula, farfara e erba di San Giovanni (1: 1: 1: 1) viene presa in una quantità di 2 cucchiai. l., versato 500 ml di acqua bollente e infusa ora. Fai una mezza tazza prima di un pasto per 20 minuti. La frequenza di ammissione - 3 p / giorno, il corso del trattamento è di 4 settimane.
  • Foglie di menta e erba di San Giovanni, erba madre e fiori di immortelle mescolare 1: 1: 1: 1, prendere 2 cucchiai. l. collezione ricevuta. Far bollire in 0,5 litri di acqua. Filtrare, bere 50 ml prima dei pasti. Il corso del trattamento è di un mese.

prevenzione

Per prevenire l'epatomegalia, è anche importante monitorare il peso corporeo per evitare il sovrappeso: la dieta non è necessaria se non c'è obesità, ma vale la pena controllare la dieta. Se il fegato è ingrandito, ma il medico non vede gravi patologie, la prevenzione di ulteriori malattie diventa la principale misura terapeutica. A tale scopo vengono prescritti corsi periodici di epatoprotettori vegetali e lo stile di vita è rivisto:

  • programmare attività fisica regolare;
  • normalizzare orari di lavoro e di riposo;
  • eliminare alcol e nicotina;
  • minimizzare il numero di situazioni stressanti.

video

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Articolo Precedente

Cirrosi e febbre alta

Articolo Successivo

T4 gratis