I primi sintomi di problemi al fegato che non dovrebbero essere ignorati

Trattamento

Negli ultimi anni, le statistiche indicano un costante aumento del numero di malattie del fegato in gruppi di età molto diversi. Provocare questi disturbi può essere una varietà di ragioni. Disturbi metabolici (ad esempio, obesità), intossicazione con sostanze chimiche o medicinali, cattive abitudini, infezioni, lesioni, crescita di tumori maligni o benigni - tutti questi fattori possono influenzare la struttura del fegato e causare una violazione delle sue funzioni, il cui valore per la normale attività di vita è difficile da sovrastimare.

I segni della patologia di questo organo vitale sono molto diversi, ed è spesso per loro che il dottore riesce in tempo a sospettare lo sviluppo della malattia, a effettuare l'esame necessario del paziente e a prescrivere un corso di terapia. Allo stesso tempo, il pericolo di alcune malattie del fegato sta nel fatto che nelle fasi iniziali sono quasi asintomatiche e la malattia è già rilevata in quelle fasi in cui lo specialista deve esercitare il massimo sforzo per correggere i cambiamenti che si sono verificati.

Ecco perché la diagnosi precoce delle patologie epatiche è così importante per il mantenimento della salute e richiede l'attenzione più attenta, sia dal paziente che dal medico. In questo articolo vi presenteremo i principali primi sintomi delle patologie di questo organo. Questa conoscenza ti aiuterà in tempo a sospettare l'inizio dello sviluppo della malattia, e tu, avendo contattato il medico, non permetterne la progressione.

16 sintomi di problemi al fegato che non dovrebbero essere ignorati

Segni di interruzione della funzione di questo organo vitale possono manifestare una serie di sintomi caratteristici. Il grado della loro gravità e combinazione dipenderà dal tipo specifico di malattia, dalla sua gravità e dalla presenza di altre patologie associate.

Nella maggior parte dei casi, è possibile sospettare un malfunzionamento del fegato a causa di tali sintomi caratteristici:

  • Pain. La natura del dolore nelle patologie del fegato può essere diversa. Di regola, sono localizzati nell'ipocondrio destro e possono essere somministrati alla scapola destra o alla regione interscapolare.

Dolori minori di natura lamentosa o inarcata, accompagnati da sensazioni di pesantezza, possono segnalare il verificarsi di una patologia lenta di origine infiammatoria, tossica o di altra natura. Di solito, in questi casi, il paziente non può indicare una posizione chiara per la localizzazione del dolore, e questo tipo di sensazione dolorosa è provocata da un aumento delle dimensioni dell'organo e da un allungamento eccessivo della sua capsula.

Dolore più intenso nell'ipocondrio destro si verifica con gravi processi purulenti e infiammatori, lesioni o con la comparsa di calcoli nei dotti biliari. Sensazioni dolorose pronunciate, dolorose e acute appaiono con colica epatica. Sono causati dal movimento delle pietre nei dotti biliari e sono osservati nei calcoli biliari.

L'assenza di dolore nell'area dell'ipocondrio destro può essere osservata in caso di processi patologici lenti nel fegato (ad esempio, in caso di cirrosi epatica o epatite C). Tali patologie possono passare inosservate a lungo e vengono rilevate solo nelle fasi successive della malattia.

Il dolore nell'ipocondrio destro è spesso causato dall'assunzione di cibi grassi, speziati, fritti e affumicati, dall'alcool o dallo sforzo fisico.

  • Nausea e vomito. Questo sintomo è caratteristico di molte malattie dell'apparato digerente, ma nelle patologie epatiche è più pronunciato. Sullo sfondo della nausea, i pazienti notano spesso disturbi significativi nel loro appetito (può scomparire completamente), avversione a certi cibi (specialmente cibi grassi), dolore nell'ipocondrio destro e comparsa di diarrea. A volte la nausea si conclude con il vomito, che dà al paziente un sollievo temporaneo. Nelle patologie del fegato nel vomito si possono osservare impurezze della bile.
  • Fioritura gialla sulla lingua. Nelle malattie del fegato, la lingua è spesso coperta da una fioritura gialla. Il grado della sua intensità e l'intensità della colorazione dipendono dal tipo di malattia. Nelle prime fasi dell'epatite, l'ittero può comparire sulla parte anteriore della lingua. La densa fioritura giallo-verde può indicare gravi patologie dell'apparato digerente, del fegato o delle vie biliari e la fioritura gialla indica spesso il ristagno della bile.
  • Aumento della temperatura Questo sintomo è la risposta difensiva del corpo a un agente patogeno. Nelle patologie del fegato (epatite, cirrosi), la temperatura di solito sale a 38 ° C e si mantiene a 37-37,5 ° C. A volte rimane nell'intervallo normale durante il giorno e si alza solo di sera. Un quadro leggermente diverso si osserva nelle malattie delle vie biliari - la temperatura corporea sale a numeri più alti (39 ° C e oltre) ed è spesso accompagnata da contrazioni muscolari (muscoli scheletrici e facciali).
  • Amarezza in bocca Questo sintomo è caratteristico di molte patologie (compreso il tubo digerente) e può essere di natura diversa. Per problemi al fegato, è causato dal passaggio della bile dallo stomaco all'esofago. L'amaro in bocca può manifestarsi con giardiasi, epatite virale, steatosi, cirrosi o tumori epatici. Spesso questo sintomo è causato da situazioni stressanti e dall'assunzione di determinati farmaci o viene osservato in caso di malattie della cistifellea o dei dotti biliari e degli organi del tratto gastrointestinale. Ecco perché per identificare le cause dell'amarezza nella bocca, viene sempre effettuata una diagnosi differenziale delle patologie epatiche con malattie di altri organi.
  • Disturbi dispeptic. La bile prodotta dal fegato assicura una digestione normale, e malfunzionamenti in questo organo possono portare a tali disturbi dispeptici: alito puzzolente o maleodorante, dolore addominale e quadrante superiore destro, diarrea o stitichezza, flatulenza e gonfiore, nausea e vomito. Successivamente, disturbi digestivi causati da patologie del fegato, possono portare allo sviluppo di malattie di altri organi del tratto gastrointestinale.
  • Giallo di pelle, sclera e mucose. Tali segni di patologie epatiche sono provocati dall'accumulo nel sangue e nei tessuti dei pigmenti presenti nella bile. Questi sintomi sono spesso osservati in epatite di varia natura o cirrosi e sono accompagnati da scolorimento fecale e oscuramento delle urine. L'ittero può anche essere osservato nella colelitiasi, ed è per questo che, per chiarire la diagnosi, al paziente vengono prescritti ulteriori test strumentali e di laboratorio.
Nelle persone che soffrono di malattie del fegato, la pelle può diventare itterica.
  • Cambiamenti nel colore delle urine. Con la cirrosi epatica ed epatite, il livello di bilirubina aumenta nel sangue. Successivamente, viene espulsa attraverso i reni e colora l'urina in un colore scuro (acquisisce un accenno di birra scura). Un altro segno di danno epatico può essere la comparsa di una schiuma gialla sulla superficie dell'urina (appare quando è agitata).
  • Scolorimento delle feci. Il colore chiaro delle feci può essere osservato in alcune malattie del fegato, del pancreas e dei dotti biliari o causato dall'assunzione di farmaci e cibi eccessivamente grassi. Nelle malattie del fegato, la decolorazione fecale viene osservata per diversi giorni ed è accompagnata da ulteriori sintomi (febbre, dolore o disagio nell'ipocondrio destro, nausea, urine scure).
  • Cambiamenti nella pelle. Oltre all'itterizia, molte patologie epatiche possono essere accompagnate da altri cambiamenti nella pelle. Possono essere osservati in diversi stadi della malattia.

Con la cirrosi biliare e altre patologie, accompagnate da congestione della bile nel fegato, il paziente può avvertire prurito della pelle. Questo sintomo porta a graffi e piccole abrasioni sulla superficie della pelle.

Le violazioni della secrezione biliare normale possono portare alla comparsa di iperpigmentazione in varie parti del corpo. Il paziente può sviluppare macchie pigmentate di sfumature marroni (di vari gradi di intensità) o macchie di iperpigmentazione sui palmi, nell'inguine e / o sotto le ascelle nel colore grigio fumo o bronzo.

Con la cirrosi e altri disturbi cronici del fegato, sulla pelle possono comparire delle "vene varicose". Si trovano spesso sulle guance o sulla schiena e si formano a causa di disturbi metabolici e di una violazione della struttura delle pareti dei capillari (diventano più fragili e fragili). Con un lungo e grave decorso di tali malattie, possono verificarsi lividi sul corpo del paziente, che si verificano dopo una leggera pressione sulla pelle.

Le lesioni autoimmuni del fegato e l'epatite infettiva possono portare alla comparsa di varie eruzioni cutanee di natura allergica o infiammatoria. Successivamente, il paziente può sviluppare malattie della pelle come psoriasi, eczema e dermatite atopica.

Nelle patologie del fegato (cirrosi ed epatite) si può osservare un sintomo come "palmi del fegato": macchie rosse si trovano sulla pelle dei palmi e dei piedi, situati sulle altezze o sui bordi. Tale arrossamento si attenua con la pressione e diventa rapidamente rosso se la pressione sulla pelle cessa.

Con patologie del fegato, accompagnate da una violazione del deflusso della bile e un aumento del livello di grassi nel sangue, gli xantomi possono apparire sulle palpebre, mani e gomiti delle mani, ginocchia, piedi, glutei e sotto le ascelle. Queste formazioni sono placche giallastre che si trovano per via intracutanea.

Il danno epatico è spesso accompagnato da ipo e avitaminosi. La mancanza di vitamine causa aree di secchezza e desquamazione sulla pelle, crepe negli angoli della bocca e macchie della lingua in un lampone.

Un disturbo metabolico che accompagna molte patologie epatiche croniche può portare a macchie bianche o strisce sulla superficie delle unghie. Tali cambiamenti sono spesso osservati in pazienti con epatite cronica o cirrosi.

Grave disfunzione epatica (ad esempio, in caso di cirrosi) può provocare ascite, accompagnata da un eccessivo allungamento della parete addominale e un accumulo di liquido nella cavità addominale. Successivamente, le striature (smagliature) appaiono sulla pelle dell'addome del paziente.

  • Cambiamenti nei livelli ormonali. Malattia epatica cronica può portare allo sviluppo di squilibrio ormonale, che è accompagnato da perdita di capelli sotto le ascelle e peli pubici. Negli uomini, il livello di androgeni diminuisce e vi sono segni di femminilizzazione - un aumento delle ghiandole mammarie, atrofia dei testicoli, crescita dei capelli di tipo femminile, diminuzione del desiderio sessuale e impotenza. Elevati livelli di estrogeni nelle donne possono provocare un'eruzione cutanea, aggravare i segni della sindrome premestruale, causare lo sviluppo di tumori ormono-dipendenti e disturbi mestruali.
  • Tendenza a sanguinare. Le alterazioni a lungo termine del funzionamento del fegato (ad esempio nell'epatite) possono portare ad una diminuzione della sintesi di molti fattori di coagulazione del sangue. In questi casi, il paziente può sperimentare vari tipi di emorragia interna spontanea (stomaco, intestino, ecc.), E sangue dal naso, pesante ciclo mestruale, tendenza al sanguinamento delle gengive, ecc.
  • Sanguinamento dalle vene dell'esofago. Con la cirrosi epatica, vi è un aumento della pressione nella vena porta (ipertensione portale), che può portare a sanguinamento dalle vene dell'esofago. Il paziente inizia a emettere sangue scuro dalla bocca (a volte sotto forma di coaguli). Questo sintomo è spesso assunto da alcuni pazienti per segni di sanguinamento da parte dello stomaco o degli organi respiratori.
  • Sintomo "testa di medusa". L'aspetto di questo sintomo è associato allo sviluppo di ipertensione portale che accompagna la cirrosi. Di conseguenza, le vene dilatate e chiaramente visibili appaiono sulla parete addominale anteriore.
  • Disordini nel sistema nervoso. Le patologie epatiche acute e croniche sono accompagnate da un rallentamento nei processi di disattivazione ed eliminazione dell'ammoniaca dal corpo. La ricezione di questa sostanza nel sangue porta allo sviluppo di vari disturbi neurologici: grave affaticamento, sonnolenza, disturbi del sonno, ansia eccessiva o letargia, disturbi della memoria, tremori delle dita, cambiamenti di personalità e convulsioni.
  • Intossicazione. La distruzione del fegato causata da processi infettivi, immunitari e neoplastici, porta allo sviluppo di intossicazione. I pazienti presentano tali disturbi e sintomi: debolezza, perdita di appetito, dolore alle articolazioni e ai muscoli, febbre, placche della lingua e perdita di peso.

Tutti i suddetti sintomi possono indicare la presenza di patologie del fegato e sono un motivo per andare dal medico-gastroenterologo o da un epatologo. Dopo aver esaminato e intervistato il paziente, lo specialista sarà in grado di redigere il piano più efficace per un ulteriore esame, che consenta una diagnosi accurata. Per questo, il paziente può essere raccomandato di condurre tali metodi di laboratorio e strumentali di esame:

  • biochimica del sangue;
  • Test FibroMetr®;
  • esami del sangue per i marcatori del cancro del fegato;
  • esami del sangue per epatite virale;
  • ultrasuoni;
  • risonanza magnetica;
  • Scansione TC;
  • test immunologici;
  • biopsia epatica, ecc.

Un piano per il trattamento delle malattie del fegato viene elaborato individualmente per ciascun paziente, dopo aver analizzato tutti i dati degli studi diagnostici. Può includere metodi terapeutici e chirurgici.

Non ritardare una visita dal medico quando si identificano i primi sintomi di problemi al fegato. La tua vigilanza, una diagnosi accurata e una terapia tempestiva ti libereranno dalle gravi complicazioni causate dalle malattie di questo organo vitale. Ti benedica!

Quale dottore contattare

Se compaiono sintomi come quelli elencati nell'articolo, puoi rivolgerti prima a un medico generico che prescriverà test e ulteriori metodi di indagine. Quindi il paziente viene inviato per la consultazione al gastroenterologo. Se possibile, è consigliabile prendere un appuntamento con uno specialista di epatite, un epatologo. Può essere necessaria un'ulteriore consultazione con un oncologo, uno specialista in malattie infettive (per epatiti virali e malattie parassitarie).

Quali sono le ragioni di una brillante feci negli adulti?

Il colore chiaro delle feci negli adulti di solito indica lo sviluppo di malattie del fegato. Ecco perché uno studio dettagliato del corpo dovrebbe essere fatto per escludere, se possibile, queste pericolose malattie dalla tua lista di disturbi e malattie.

Inoltre, è necessario prendere in considerazione il fatto che il pigmento biliare può essere processato nell'intestino, causando la colorazione delle feci esattamente nello stesso colore chiaro. Questo spiega l'origine infettiva della patologia clinica dell'intestino.

Una sedia luminosa in un adulto, tutte le ragioni per le quali imparerai da questo articolo, può apparire abbastanza spesso, perché anche il colore delle feci dipende direttamente da ciò che la persona aveva mangiato il giorno prima. Per esempio, il cibo leggero colorerà le feci di un colore chiaro, ad esempio se bevi molto latte o prodotti a base di latte fermentato. La prossima volta il colore potrebbe stabilizzarsi se tali alimenti sono esclusi dalla dieta.

Perché le feci si accendono: le cause negli adulti

Le normali feci marroni di una persona adulta danno la bilirubina, che è parte integrante della bile. Ma le feci bianche, questa è una conseguenza della violazione del processo di ricezione della bile dalla cistifellea nell'intestino.

Ci sono un certo numero di malattie a causa delle quali le feci possono diventare di colore giallo chiaro.

  1. L'epatite è il nome collettivo per la malattia infiammatoria del fegato. Esistono infettivi, tossici, alcolici e altri tipi di epatite.
  2. Colecistite. L'infiammazione della cistifellea è accompagnata da dolore addominale acuto, diminuzione dell'appetito, febbre, nausea. Le feci con colecistite hanno una consistenza liquida, a volte con i resti di cibo non digerito.
  3. Pancreatite. Le basi dello sviluppo dell'infiammazione del pancreas sono: malnutrizione, abuso di alcool, infezioni degli organi interni, assunzione di determinati farmaci.
  4. La malattia di Crohn è una malattia che è accompagnata da un processo infiammatorio che comprende l'intero apparato digerente.
  5. Malattie oncologiche del tubo digerente. Lo sviluppo di tumori maligni sugli organi interni è asintomatico. I primi segni compaiono quando il tumore raggiunge una certa dimensione. Tra i sintomi, i medici identificano: dolore nella cavità addominale, stitichezza o diarrea, vomito, mancanza di appetito, una forte perdita di peso.

Feci chiare in un adulto possono apparire a causa dell'uso di determinati farmaci. Prima di tutto è:

Allo stesso tempo, se questo sintomo è apparso per la prima volta, non dovresti andare nel panico. Basta guardare il colore e la consistenza per 5-6 giorni.

Inoltre, alcuni esperti medici dicono che il colore chiaro delle feci può essere ottenuto a causa del consumo di burro, panna acida e alcuni altri cibi grassi.

Cosa significano le feci marrone chiaro?

L'assorbimento da parte di un adulto di cibi principalmente vegetali porta alla chiarificazione delle feci. Questa non è una malattia e non nuoce alla tua salute. Con il passaggio accelerato delle masse digestive attraverso l'intestino crasso, lo sgabello diventa marrone chiaro. L'aggiunta di alimenti proteici alla dieta e l'alimentazione frazionaria normalizzano il tratto digestivo.

Cosa significa un colore molto chiaro delle feci?

Se il colore delle tue feci è molto leggero, quasi bianco, questo potrebbe essere la prova di un malfunzionamento del pancreas. Al fine di eliminare la possibilità di diabete, consultare il proprio medico e donare il sangue per l'analisi. Sfortunatamente, spesso uno sgabello molto luminoso è la prova della comparsa di tumori maligni nel pancreas o di uno degli organi digestivi, quindi non stringere troppo con una visita dal medico in ogni caso.

Attenzione dovrebbe essere, se l'apparenza di feci leggere è regolare, o ripetuto di volta in volta. Un singolo caso non deve essere considerato come un sintomo grave. Molto probabilmente questo è dovuto alla natura del potere.

Cosa significano le feci di colore giallo chiaro?

Il colore delle feci è influenzato dalla bilirubina secreta insieme alla bile dal fegato. Le feci gialle in una persona sana sono, da un punto di vista medico, un fenomeno normale.

Dovresti essere preoccupato per le feci beige. Ciò può significare che il fegato è instabile producendo bilirubina o che i dotti biliari si restringono. Per identificare le cause delle feci di colore giallo chiaro, consultare il medico, che condurrà un esame e prescriverà la terapia appropriata.

Cosa fare con un simile problema?

Se presti attenzione al fatto che le feci hanno un colore insolito, ma questa è l'unica manifestazione - devi correggere la dieta ed escludere cibi grassi e fritti, funghi, alcool. Se questo produce l'effetto desiderato, vale la pena prendersi cura della corretta alimentazione e della salute del fegato e del pancreas.

Se le feci candeggiate compaiono con dolori addominali, nausea, vomito, febbre, modificando le preferenze di gusto, perdita di peso, dovresti contattare immediatamente il medico che ti aiuterà a determinare la causa di queste manifestazioni e ad eliminare i sintomi di disturbo.

Il colore dell'urina e delle feci nella cirrosi epatica

Molti di voi si staranno chiedendo se il colore delle urine cambia in caso di cirrosi epatica e quale colore delle feci ha in caso di cirrosi epatica?

Sì, le urine e le feci cambiano colore, questo è il primo sintomo dello sviluppo della cirrosi.

Avendo trovato questi segni in se stessi, si raccomanda di richiedere urgentemente uno specialista.

Se sospetti problemi con la ghiandola della secrezione esterna, devi contattare uno specialista come un epatologo, ma lui, a sua volta, se rivela complicazioni, ti rimanda a un gastroenterologo.

Nello stato normale, il fegato deve elaborare l'emoglobina, come risultato di questa elaborazione appare come un enzima come la bilirubina, può essere, come solubile, e viceversa.

Ciò che rimane rimane fuori dal corpo con le feci, dandogli un colore scuro. Se sviluppate la cirrosi, allora tutto il lavoro del fegato diventa patologico, questa bilirubina viene dispersa nel vostro corpo attraverso il sangue e questo lo avvelena.

L'oscuramento delle urine può indicare che c'è un sacco di pigmento nel corpo come la bilirubina, è un pigmento biliare, se non si scompone nel fegato, poi si spegne con l'urina.

Cosa determina il colore dell'urina

Se il corpo umano è in ordine, l'urina umana ha un colore giallo chiaro o una tinta giallastra.

Ci sono molte ragioni per cui l'urina può cambiare il suo solito colore. Considera diversi fattori come questo:

  • Alcuni farmaci influenzano il cambiamento della tonalità delle urine.
  • Il colore delle urine ha una predisposizione a cambiare durante il giorno, questo è un motivo fisiologico.
  • Quando si mangia cibi piccanti e salati.
  • Se hai problemi con il metabolismo.

Se l'urina ha acquisito un colore non caratteristico, e questi sintomi non assomigliano a lungo, e l'odore sgradevole di una natura acuta o di sangue, pus o sedimenti può essere aggiunto a tutto questo, allora è urgentemente richiesta la visita di un medico.

Urina durante la malattia del fegato

Molto spesso, il colore delle urine cambia nella cirrosi epatica. Considera i segni che possono indicare la presenza di un problema:

  • Colore delle urine Se l'urina diventa di colore giallo brillante, marrone scuro o rossastro, questo indica un problema.
  • Fiocchi bianchi Se osservate le precipitazioni o i fiocchi biancastri nelle vostre urine, questo può essere un segno di molte malattie. Questa può essere una malattia del sistema genito-urinario o problemi al fegato.
  • Schiuma. Quando i problemi con la ghiandola della secrezione esterna, l'urina è coperta di schiuma gialla, che scompare rapidamente.
  • Trasparenza. Se le funzioni del fegato sono compromesse, ciò può causare la variazione della composizione e dell'aspetto delle urine. Se l'urina è torbida, ciò può indicare i primi sintomi della malattia del fegato.
  • Odore. Puoi sicuramente capire che hai problemi se la tua urina ha un odore sgradevole e pungente.

Per problemi di analisi delle urine, ci sarà un alto livello di proteine, leucociti e conta dei globuli rossi.

Perché si verificano cambiamenti

La cirrosi è una malattia epatica cronica. Durante la malattia, le cellule del fegato muoiono, quindi, questo porta al fatto che sono sostituiti dal tessuto connettivo.

Durante una malattia, la ghiandola della secrezione esterna svolge il suo lavoro molto male, e dopo un po 'di tempo cessa completamente di funzionare, questo a sua volta porta alla morte.

I seguenti processi si verificano nel fegato:

  • La bilirubina si lega sempre più lentamente e la maggior parte di questo enzima non è coinvolto.
  • L'enzima bilirubina, che non si lega, non può entrare nell'intestino ed entrare nel sangue.
  • Alla fine, questo enzima viene escreto esclusivamente attraverso i reni. Per questo motivo, la stercobilina non si forma.
  • A causa di questi problemi, questo porta ad una diminuzione del pigmento desiderato, che dà colore alle masse fecali. L'intero pigmento è concentrato nelle urine, questo porta al fatto che la scarica cambia colore.

Nel corso del tempo, il flusso della cirrosi, l'urina acquisisce un'ombra di birre scure, e la massa fecale, al contrario, scolorisce e può diventare quasi bianca.

Se hai notato questi sintomi in te stesso, allora tutto è abbastanza serio. Dopo aver analizzato la composizione delle urine, è possibile comprendere il livello dell'emoglobina o dell'enzima della bilirubina.

Se trovi questi sintomi non fatevi prendere dal panico, è meglio visitare uno specialista che prescriverà il trattamento corretto ed efficace che rallenterà lo sviluppo della malattia, e la vita del paziente durerà per un periodo piuttosto lungo.

Non dimenticare che è impossibile diagnosticare la cirrosi epatica senza aver prima effettuato test di laboratorio.

Perché il cambiamento del colore delle urine può verificarsi per altri motivi, ad esempio se si mangiano barbabietole o il colore può ancora cambiare a causa dell'uso di determinati farmaci.

Lo sviluppo della malattia

È accettato distinguere 3 fasi. Considerali in dettaglio.

Fase compensata

Ha un piccolo numero di segni che sono evidenti alla persona responsabile della loro salute:

  • L'urina assume una tonalità non specifica, fino al colore simile alla birra scura.
  • Un segno che la coagulazione del sangue è rotto sta sanguinando dalle gengive o dal naso.
  • Colore bianco o nero delle feci. La presenza di diarrea, che si alterna alla stitichezza.
  • L'uomo si stanca rapidamente e spesso sonnolenza.

Fase sub-compensatoria

Ti permette di vivere normalmente, con accesso tempestivo a un medico, e presenta i seguenti sintomi:

  • Scarsa appetito, problemi digestivi, stitichezza alternata e feci molli.
  • Perdita di peso
  • Sensazioni dolorose del carattere lamentoso sul lato destro dell'addome.

Fase scompensata

  • Prurito della pelle.
  • La presenza di liquido nella cavità addominale.
  • Desiderio sessuale ridotto
  • Le proteine ​​dell'occhio e la pelle coprono il colore giallo.
  • Macchie di rosso sono coperte di palme e piedi.

Determinazione della cirrosi

Per determinare la cirrosi, è necessario essere completamente esaminati e superare i test necessari. Esaminando il sangue, vediamo che l'emoglobina è abbassata (questo è tipico della cirrosi).

La coagulabilità del sangue diminuisce, causando emorragie da stomaco, esofago o intestino.

Abbastanza spesso puoi notare sanguinamento dal naso o dalle gengive. Non fare a meno dell'analisi dell'epatite e delle malattie virali o veneree.

Quando confermi la diagnosi, devi smettere di bere bevande alcoliche e rispettare una dieta senza sale speciale, che è molto importante.

È importante ricordare che la durata della vita del paziente dipende da come eseguirà tutto ciò che è stato nominato da uno specialista. Il medico seleziona un ciclo di trattamento individuale per ciascun paziente.

Va tenuto presente:

  • Sesso del paziente. La parte femminile è soggetta a una più rapida saldatura, e il fegato è affetto da cirrosi molto più degli uomini.
  • Quanti anni ha il paziente, perché più è grande, più è anziana la malattia. Se si confronta con i giovani, allora nelle persone anziane la prognosi per la malattia è molto peggiore.
  • La presenza di malattie concomitanti. L'AIDS o l'epatite peggiorano la prognosi negativa.

Se hai la cirrosi, ricorda che questa malattia può essere fatale. Per prolungare la tua vita, devi dire al medico di eventuali processi di cambiamento nel tuo corpo.

È necessario proteggersi da varie malattie infettive che possono influenzare il sistema respiratorio (può essere l'influenza, infezioni virali respiratorie acute, polmonite, ecc.).

Se hai già una forma acuta della malattia in cui si verifica il sanguinamento, è consigliabile eseguire un trattamento in ospedale e seguire il riposo a letto.

Per ridurre la possibilità di cirrosi, si raccomanda di rifiutare di assumere bevande alcoliche.

Masse fecali in caso di cirrosi epatica

In connessione con il cambiamento del colore delle urine, molti cominciarono a chiedersi: qual è il colore delle feci in caso di cirrosi epatica?

L'analisi fecale (o coprogramma) è l'aiuto principale per sospetta cirrosi. Questa malattia colpisce il fatto che il colore delle feci nella cirrosi epatica si trasforma in bianco o addirittura in argilla.

Con una diminuzione delle masse fecali di un tale enzima come sterkobilin, sono chiamate acholic. Nella norma di questo enzima dovrebbe essere 75-350 mg / giorno.

Anche con la cirrosi, potresti trovare strisce sanguinolente nelle masse fecali, se il sangue è scarlatto - questo indica la presenza di crepe nel retto, e se le feci sono nere, questo indica la presenza di emorragia interna.

Se una proteina insolubile è stata trovata nelle feci, questo può essere un indicatore di emorragia nel tratto gastrointestinale.

Dopo aver analizzato le masse fecali per la presenza di sangue nascosto, possiamo capire se c'è un'emorragia in assenza di segni evidenti.

Dopotutto, con una reazione positiva delle feci alla presenza di sangue nascosto, possiamo capire che ci possono essere emorroidi, ragadi nell'ano ed emorragie che sono nascoste da emorragia interna.

Feci di colore con cirrosi

In tali fasi come subcompensiva e scompenso, le masse fecali acquistano un colore bianco o argilloso.

Ciò è dovuto al mancato ricevimento del pigmento, che contribuisce al fatto che le feci acquisiscono la solita tinta brunastra.

Facciamo conoscenza con questo processo, durante il normale funzionamento del fegato:

  • C'è una scomposizione dell'emoglobina in alcune sostanze, tra di loro si forma un enzima come la biliverdina.
  • Dopo qualche tempo, la biliverdina viene convertita in bilirubina, è libera nel sangue per un breve periodo. Questo enzima è piuttosto tossico. Nello stato normale, la sua quantità nel sangue non è grande e, di conseguenza, non è pericolosa.
  • Questo enzima, passando attraverso la ghiandola della secrezione esterna, è suscettibile di neutralizzazione.
  • Quindi, con l'aiuto del flusso della bile, entra nell'intestino, dove viene convertito in urobilina, finisce nel flusso sanguigno e, uscendo attraverso i reni, macchia l'urina in una tinta gialla. Inoltre, la sterkobilina si forma nell'intestino, che si colora di marrone nella massa fecale.

In caso di insufficienza epatica (in caso di cirrosi), tutto avviene in questo modo:

  • C'è una distruzione di epatociti e le loro prestazioni diminuiscono.
  • Questo è il motivo per cui la bilirubina è scarsamente e a lungo termine neutralizzata e la maggior parte rimane nel flusso sanguigno.
  • Per questo motivo, la bilirubina non entra nell'intestino, pertanto, la stercobilina non si forma e non macchia la massa fecale nella tonalità abituale.

Di conseguenza, le feci diventano molto chiare o bianche. Se viene rilevato questo sintomo, si consiglia una visita urgente dal medico.

Scolorimento delle masse fecali: differenze nella norma dalla patologia

Il colore delle feci di una persona sana può variare dal marrone chiaro al marrone scuro. Tale colore è causato dalla presenza nelle feci di un prodotto che viene prodotto come risultato dei processi di metabolismo del pigmento.

Cause di cambiamenti di colore nelle feci

Il colore o la tonalità delle feci può variare a causa di:

  • prendendo alcuni farmaci, per esempio, ematogeno, sali di bismuto, calomelano. In questi casi, le feci possono essere nere o verdi;
  • consumato del cibo Ad esempio, dopo aver mangiato asparagi, lattuga e foglie di acetosa, le feci assumono una tonalità verdastra. E dopo aver mangiato le bacche di ribes, ciliegia e mirtillo, può diventare nero;
  • prevalenza nei prodotti di quelli o altri nutrienti. Ad esempio, quando si consumano grandi quantità di latte, il colore delle feci può diventare giallo dorato, quando si consumano carne e salsicce - nero e marrone, e quando si consumano cibi vegetali - marrone chiaro.

Tuttavia, un cambiamento nel colore e nell'ombra delle feci può indicare lo sviluppo di alcuni processi patologici nel corpo ed è uno dei sintomi delle seguenti malattie:

  • cirrosi epatica;
  • ulcera allo stomaco;
  • sviluppo di neoplasie maligne e benigne;
  • l'epatite;
  • erosione dello stomaco;
  • sanguinamento dalle emorroidi:
  • sanguinamento dal retto.


Se il colore delle feci è cambiato senza motivo, cioè questo non è stato preceduto dall'assunzione di alcuni farmaci e alimenti, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico. Dopotutto, una diagnosi tempestiva aiuterà a eliminare il problema nelle prime fasi del suo sviluppo, che porterà a una cura di successo e più rapida della malattia. In tali situazioni si consiglia di contattare specialisti nel campo di:

Feci di colore chiaro

Le masse di feci che hanno una tinta pallida (bianca, grigia), nella maggior parte dei casi, indicano che una persona aveva mangiato una grande quantità il giorno prima:

  • patata
  • tapioca;
  • riso.

Se una persona ha subito un esame a raggi X con solfato di bario, osserverà anche le feci candeggiate per diversi giorni.
L'assunzione di alcuni farmaci progettati per eliminare la diarrea può anche causare il grigio fecale. Il fatto è che la composizione di questi farmaci include additivi come calcio e antiacidi.

Se consideriamo l'aspetto delle feci pallide dall'altra parte, diventerà chiaro che la bile secreta dalla cistifellea non entra nell'intestino per nessuna ragione. Ciò potrebbe segnalare lo sviluppo di alcune malattie, comprese quelle associate alla chiusura dei dotti biliari, e precisamente:

  • pancreatite;
  • tumori dei dotti biliari;
  • l'epatite;
  • pietre nella cistifellea e dotti biliari;
  • cancro o cirrosi epatica.

Quindi, possiamo concludere che se una persona ha le feci bianche, significa che ha problemi con la cistifellea. Forse soffre di colecistite.

Feci rosse

Il colore rosso o rosso-marrone delle masse fecali dovrebbe allertare. Dopo tutto, è un precursore dello sviluppo di alcuni processi patologici nel corpo. Anche se nella maggior parte dei casi le feci rosse significa che hai mangiato molti dei seguenti cibi il giorno prima:

  • barbabietole;
  • gelatina rossa;
  • pomodori;
  • punzoni di frutta

Inoltre, uno sgabello rosso può anche indicare che una persona ha assunto alcuni antibiotici, che hanno contribuito alla formazione di ulcere nell'intestino. E questo ha già causato sanguinamento. Dopo aver preso le compresse di potassio e alcuni altri medicinali, le feci possono anche essere osservate con la presenza di sangue.

Se noti l'aspetto di feci sanguinolente, e alla vigilia non hai usato cibi rossi, questo potrebbe essere la prova della presenza di crepe nell'ano, così come le emorroidi. Questi problemi potrebbero sorgere per i seguenti motivi:

  • dopo il parto;
  • dopo il rapporto sessuale;
  • la presenza nel retto di oggetti estranei;
  • con frequente stitichezza.

Inoltre, le feci rosse possono essere dovute a una malattia come l'infiammazione intestinale. Per questa malattia, oltre alle feci sanguigne, sono tipiche la diarrea e gli spasmi pronunciati.

Oltre a questi problemi, le feci rosse possono essere un precursore di alcune altre malattie dell'apparato digerente degli organi. Quindi, se le masse fecali sono colorate in rosso vivo, il problema è molto probabilmente nel tratto intestinale inferiore. È molto probabile che ci siano malfunzionamenti dell'intestino crasso, ad esempio la diverticolite, quando piccole aree del retto si infiammano a causa della presenza di un'infezione. Questa condizione è caratterizzata dalla presenza di dolore acuto nell'addome inferiore.

Per quanto riguarda le masse fecali di colore rosso scuro, il problema è probabilmente localizzato nella parte superiore del tratto gastrointestinale, in particolare:

  • nell'intestino tenue;
  • nello stomaco;
  • nell'esofago.

Le feci mescolate con il sangue sono a volte l'unica manifestazione sintomatica del cancro del colon, così come la presenza di polipi in esso. Questi polipi possono essere sia maligni che benigni.

La sedia rossa può parlare di questi problemi:

  • lo sviluppo di focolai di infiammazione nell'intestino;
  • presenza di infezione intestinale:
  • la presenza di parassiti nell'intestino.

Tuttavia, in questi casi, insieme alle feci sanguinolente, la presenza di:

  • periodi di nausea e vomito;
  • diarrea;
  • crampi;
  • debolezza generale;
  • perdita di peso significativa.

Feci gialle

Feci di colore giallo chiaro (oro) possono essere osservate con lo sviluppo di una tale patologia come la dispepsia di fermentazione, in altre parole, una violazione dei processi di digestione dei carboidrati. Questa patologia può essere causa di violazioni degli organi digestivi in ​​termini di insufficiente digestione dei gusci del tessuto connettivo delle fibre di origine vegetale. Pertanto, i carboidrati presenti negli alimenti vegetali diventano inaccessibili agli enzimi pancreatici e all'intestino tenue.

Spesso, il colore giallo delle feci in un adulto si verifica a causa della cattiva digestione del cibo nell'intestino crasso, nonché a causa del fallimento del pancreas.

Vale la pena notare che nei bambini allattati al seno, il colore delle feci può variare dal giallo pallido o anche al verde-giallo a un colore giallo intenso con una tonalità dorata.

Feci verdi

Il colore verde delle feci può indicare lo sviluppo di alcune malattie del tratto gastrointestinale. Ad esempio, sul corso dei processi patologici nell'intestino tenue, nonché sullo sviluppo della dysbacteriosis, che provoca i processi di fermentazione e putrefazione del cibo consumato.

Le feci possono diventare verdi a causa dell'assunzione di alcuni antibiotici. Questo colore è dovuto al fatto che nell'intestino c'è un gran numero di leucociti morti, che si accumulano sullo sfondo del nido dell'infiammazione.

Anche le feci verdi sono caratteristiche di una malattia come la dissenteria, che è un'infezione intestinale. Insieme con una tale sedia negli esseri umani, di regola, sono annotati:

  • aumento significativo della temperatura corporea:
  • dolore addominale;
  • attacchi di nausea e vomito abbondante;
  • dolori e debolezza in tutto il corpo.

Inoltre, le feci possono acquisire una tinta verde dovuta all'ossidazione del ferro, che è presente nella composizione dei globuli rossi. Ciò è dovuto allo sviluppo di complicazioni di ulcere o tumori maligni del tratto gastrointestinale.

Un'altra causa di feci verdi sono le malattie degli organi che formano il sangue. Il fatto è che a causa della scomposizione dei globuli rossi, l'emoglobina viene convertita in una grande quantità di bilirubina. Di conseguenza, questa sostanza, quando entra nell'intestino, dà alle feci una sfumatura verdastra.

Nei bambini a 6-8 mesi di età, il colore delle feci può anche avere un colore verde. Ciò è dovuto al fatto che la bilirubina immodificata entra nell'intestino del bambino. E se non si osservano altri sintomi (febbre, dolore addominale, sangue nelle feci), non preoccuparti.

Feci di colore scuro

Nella maggior parte dei casi, le feci, che sono nere, producono un'impressione più scioccante e persino sinistra su una persona rispetto alle feci di sangue.

Tuttavia, non tutto è così triste come potrebbe sembrare a prima vista. Dopo tutto, una causa comune di colorazione delle feci in nero diventa:

  • ricezione di carbone attivo;
  • l'assunzione di vari additivi alimentari in cui è presente il ferro;
  • assumere medicinali contenenti bismuto;
  • mangiare liquirizia nera;
  • mangiare mirtilli

Ma se ti ritrovi in ​​una feci oscure (quasi nere), che allo stesso tempo avranno una consistenza viscosa (tarry), affrettati a contattare un medico competente. Dopotutto, può segnalare la presenza di sangue nelle masse fecali, che, nel processo di ingresso dall'esofago nelle parti inferiori del tratto gastrointestinale, subisce dei cambiamenti - diventa denso, viscoso e diventa anche di colore scuro.

Una causa comune di feci nere è l'abuso di bevande alcoliche, così come l'assunzione di alcuni farmaci e farmaci che contribuiscono allo sviluppo del sanguinamento esofageo. Questi farmaci includono:

  • ibuprofene:
  • paracetamolo;
  • aspirina;
  • altri farmaci non steroidei, la cui azione è volta alla rimozione dei processi infiammatori.

Per quanto riguarda le malattie, un sintomo di cui possono essere le feci nere, queste includono:

  • gastrite;
  • cancro al colon;
  • ulcera duodenale (nell'intestino tenue);
  • ulcera allo stomaco;
  • neoplasie tumorali nel tratto gastrointestinale superiore;
  • infiammazione delle pareti interne dello stomaco.

In conclusione, è necessario ricordare ancora una volta che quando vengono rilevati cambiamenti nel colore delle feci, si consiglia di consultare immediatamente un medico. Uno specialista qualificato sarà in grado di fare una diagnosi accurata e di prescrivere un trattamento competente. Ti benedica!

Come funziona il colore e la struttura delle feci nell'epatite?

Le feci di epatite ottengono spesso un'ombra più chiara, o viceversa, diventa molto scuro. Tali cambiamenti sono associati alla condizione generale del corpo in questa malattia, ma la causa è un malfunzionamento di alcuni organi. A volte, quando si regola la dieta, cambia anche il colore delle feci, ma se viene diagnosticata un'infezione virale, saranno presenti altri sintomi. Per iniziare un ciclo di terapia nel tempo, questo sintomo dovrebbe essere valutato insieme ad altre manifestazioni della malattia.

Tipi di epatite in cui le feci cambiano colore

La tonalità e la consistenza delle feci cambiano drasticamente se il fegato infetta un virus. L'epatite è diversa nei suoi effetti sul corpo. Ci sono i seguenti tipi di questa infezione:

  1. Epatite A. Questo è un tipo di infezione intestinale, la fonte di infezione è l'acqua. Il periodo di incubazione dura un mese.
  2. L'epatite B. viene trasmessa attraverso il sangue, la saliva. Il periodo di incubazione dura diversi mesi.
  3. Epatite C. Questo tipo di infezione agisce in modo simile a un virus di tipo B, ma è più facilmente tollerato dall'organismo.
  4. Delta dell'epatite. Infezione virale sullo sfondo di infezione da epatite B.
  5. Epatite E. La malattia viene diagnosticata nei paesi in cui vi è una bassa qualità del trattamento delle acque reflue.

In ogni caso, il virus attacca il fegato e ha un effetto negativo su tutto il corpo. I sintomi principali sono cambiamenti nel colore delle feci e delle urine. La tonalità può variare. Se sei interessato al colore dell'urina, devi ricordare che di solito diventa molto scuro con l'epatite. Insieme a questo c'è una decolorazione delle feci. In altre circostanze, diventa nero.

L'epatite virale è condizionata condizionalmente in 2 gruppi. Pertanto, i tipi di infezioni A ed E entrano nel corpo attraverso la via oro-fecale. L'epatite B, C e Delta è caratterizzata dalla capacità di infettare un corpo sano attraverso sangue, saliva, sperma, latte materno e secrezioni mucose vaginali.

Perché le feci cambiano?

In condizioni normali, le feci sono marroni. La tonalità può variare leggermente da marrone chiaro a scuro. In assenza di infezione nel corpo, il colore e la qualità del cibo consumato colpisce le feci. Inoltre, il fattore determinante è anche il pigmento - sterkobilina. È prodotto dalla bilirubina e dalla bile. Queste sostanze entrano negli organi digestivi della cistifellea.

Con l'epatite A e altri tipi di infezione, le feci di solito diventano incolori. In questo caso, c'è una violazione della produzione di bilirubina. La sua rimozione è difficile. Dato che la bilirubina non entra nell'intestino, la produzione di pigmento si arresta. Quindi, il colore delle feci con epatite sarà molto leggero, quasi bianco.

Violazione del fegato e provoca l'oscuramento delle urine. Nello stato normale, è caratterizzato da una leggera sfumatura gialla. Quando il pigmento (urobilin) ​​entra nelle urine, si scurisce. Tali condizioni patologiche permettono di sospettare l'epatite.

La conseguenza di un malfunzionamento del fegato in alcuni tipi di infezione sono i processi degenerativi di questo organo. La deviazione più grave è la cirrosi negli adulti. Questa malattia è diagnosticata nell'epatite C e B. Il sintomo principale della cirrosi è le feci nere. La ragione di una significativa decolorazione è il sangue nell'intestino. In piccole dosi, non influenzerà l'ombra. Le feci nere di solito compaiono con sanguinamento interno.

Un tale sintomo può benissimo verificarsi con altri disturbi nel corpo. Tuttavia, qualunque sia la malattia, il sanguinamento può causare la comparsa di feci nere. Questo è il fattore principale che contribuisce allo sviluppo di questa patologia.

Altre cause di cambiamento di colore

In un adulto, la sedia cambia struttura e ombra sotto l'influenza di vari fattori. Tra questi, l'adeguamento della dieta. In questo caso, facendo riferimento al consumo eccessivo di determinati alimenti. Più spesso è latte, ricotta, panna acida e panna. Il colore dell'urina nell'epatite e la tonalità delle feci dipendono direttamente dall'assunzione di alcuni farmaci:

  • farmaci antifungini;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • antibiotici;
  • contraccettivi orali;
  • farmaci che sono prescritti per l'epilessia, la tubercolosi, la gotta;
  • farmaci a base di acido acetilsalicilico (ad esempio, Aspirina).

Sotto l'influenza di alcuni farmaci ha segnato il cambiamento nella struttura del fegato. Componenti che fanno parte di un impatto negativo sulle cellule di questo organo. Di conseguenza, c'è un cambiamento nel colore delle feci, urina. Spesso, insieme a questi sintomi, ci sono altri segni della condizione patologica del fegato:

  • alta temperatura;
  • dolore nell'organo;
  • giallo della pelle e della sclera;
  • dolore addominale;
  • violazione della sedia (spesso diarrea), vomito.

Oltre alle caratteristiche nutrizionali e medicinali, anche altre malattie influenzano lo stato degli organi interni, responsabili della formazione e della colorazione delle feci. Questo può essere pancreatite, colecistite, patologia delle vie biliari, infiammazione della cistifellea.

Diagnostica aggiuntiva

Sgabelli leggeri - uno dei principali segni di infezione del fegato. Tuttavia, potresti notare altri sintomi:

  • cambia la consistenza delle feci;
  • diventano senza forma;
  • Acquistano una struttura grassa e un odore specifico, piuttosto acuto.

Se compaiono segni simili, saranno richiesti test di laboratorio. Allo stesso tempo, non vi è abbastanza risultato dell'analisi delle feci Per ottenere un quadro generale della malattia, è necessaria una valutazione di altri fluidi biologici. A tal fine, l'analisi delle urine viene effettuata per l'epatite e viene anche esaminato il sangue.

È necessario identificare l'agente eziologico della malattia. Fanno un esame del sangue biochimico che permetterà di valutare la sua composizione e determinare la presenza di bilirubina. L'esame di laboratorio delle urine consente di identificare gli enzimi epatici. Farmaci erroneamente scelti possono accelerare il decorso della malattia o mascherare i segni della patologia. In nessuno dei casi, la situazione diventa più complicata, poiché il trattamento può essere ritardato o non darà affatto i risultati desiderati con lo sviluppo intensivo dell'epatite.

Durante l'ispezione, viene rilevato un aumento del fegato. Questo sintomo, così come la presenza di altre manifestazioni esterne, non è ancora alla base di una diagnosi. Per confermare la presenza di infezione nel fegato, è necessario fare affidamento su test di laboratorio. Se necessario, e nel caso in cui vi siano altri sintomi, un esame addizionale degli organi addominali è prescritto dall'ecografia, che eliminerà altre malattie. La chiave è un esame del sangue per i marcatori dell'epatite.

Che cosa cambia la feci nei bambini?

Dopo aver studiato i segni dell'epatite, puoi sospettare questa malattia in un bambino. Immediatamente dopo la nascita, i bambini spesso sviluppano ittero. Tuttavia, questa patologia non può essere considerata una conseguenza dell'infezione da epatite. Nei neonati, questa condizione è definita come ittero fisiologico. La ragione non è organi interni completamente formati.

Ma l'ittero nei bambini più grandi può indurre a sospettare un'infezione da epatite. Al bambino, questa malattia nella fase iniziale si sviluppa asintomatica, quindi arriva lo stadio pancreatico, che è caratterizzato da un cambiamento nel colore della pelle, indebolimento del corpo. La temperatura aumenta, potresti avvertire una tosse, un'eruzione cutanea. La condizione patologica è accompagnata da un cambiamento nel colore delle urine e delle feci.

Quando dovrei vedere un dottore?

Succede che le feci si accendono una volta. Se allo stesso tempo non ci sono altri sintomi caratteristici dell'epatite, e la normale struttura delle feci si è ripresa, ha acquisito un colore naturale, il che significa che questa manifestazione può essere attribuita alla norma.

Se questa situazione viene ripetuta di volta in volta, compaiono gradualmente altri sintomi, è necessario consultare un medico. Va ricordato che il periodo di incubazione per l'epatite è piuttosto lungo. Il pericolo di questa infezione è che spesso si sviluppa in modo asintomatico.

Se ci sono altre patologie (cistifellea, fegato), è necessario rivedere il trattamento, poiché alcuni farmaci possono provocare la comparsa di feci leggere. Inoltre, è necessario regolare la potenza. Forma cronica e autoimmune di epatite può svilupparsi sullo sfondo del basso contenuto di proteine ​​nel corpo e sostanze nutritive. È necessario osservare i segni esterni. Nota l'ingiallimento della sclera e della pelle.

Se, insieme a questi sintomi, le feci si alleggeriscono notevolmente, questo è motivo di preoccupazione. Alla sedia recuperata, condurre la terapia generale. È importante superare l'infezione e lavorare il fegato. Tuttavia, questo di solito richiede molto tempo.

Immunologia e biochimica

Colore feci per adulto (cartella colori)

Il colore delle feci consente di valutare lo stato di salute, rispecchiando la dieta e lo stile di vita, la presenza di infezioni o malattie gastrointestinali. La tabella colori delle feci nella tabella può aiutare a rilevare eventuali cambiamenti patologici.

colore delle feci adulto

  • Troppo grasso nella dieta.
  • Troppo poca fibra
  • Problemi al fegato
  • malassorbimento

Migliora la tua dieta
Pulizia del fegato e dell'intestino

Colore nero delle feci in un adulto

  • Mangiare cibi scuri
  • Consumo di ferro
  • Troppo alcol
  • Ulcera gastrica o duodenale
  • Sanguinamento dalle vene varicose esofagee
  • Altri tipi di sanguinamento nel tratto digestivo
  • Alcuni farmaci

Dolore addominale
vomito
diarrea
debolezza
vertigini

Smetti di prendere troppo alcol

Ridurre l'assunzione di ferro
Evitare i farmaci che possono irritare lo stomaco.
Consultare un medico per escludere il sanguinamento gastrointestinale (sanguinamento superiore)

Feci rosso scuro o marrone rossiccio in un adulto

  • Parassiti intestinali o
  • infezione
  • diverticolite
  • Sindrome irritabile
  • intestino (IBS)
  • Tumore gastrointestinale
  • polipi
  • ulcere
  • Vene varicose dell'esofago
  • Mangiare cibi rossi
  • Troppo alcool alcuni farmaci

Dolore addominale
vomito
diarrea
debolezza
vertigini

Smetti di prendere troppo alcol.
Evitare i farmaci che possono irritare lo stomaco.
Trattare infezioni o infezioni parassitarie.
Consultare un medico per escludere un sanguinamento intestinale inferiore.

Colore rosso vivo delle feci in un adulto

  • emorroidi
  • polipi
  • Ragadi anali
  • Cancro colorettale

B oli a defecazione

  • Prendi più liquidi e fibre.
  • Pulizia del colon
  • Consulta un medico per escludere il cancro.

Feci di colore arancione in un adulto

Disagio o dolore addominale
distensione addominale
diarrea

  • Sbucciare il fegato
  • aumentare
  • di consumo
  • di fibre
  • Fare riferimento a
  • dottore a
  • escludere
  • malattia
  • fegato o
  • cistifellea

colore delle feci in un adulto

  • Bile con un basso contenuto di sali biliari
  • Ostruzione del dotto biliare
  • fegato o cistifellea
  • Colite ulcerosa
  • Sindrome dell'intestino irritabile
  • Uso di cibi verdi
  • farmaci

Disagio o dolore addominale
distensione addominale
diarrea

  • Pulizia del fegato
  • Aumentare l'assunzione di fibre
  • Consultare un medico per escludere malattie epatiche, cistifellea o intestinale.

Colore giallo delle feci in un adulto

  • Disturbo ad assorbimento di grassi
  • Infezioni parassitarie
  • Cancro al pancreas
  • La sindrome di Gilbert
  • Troppi alimenti gialli nella dieta.
  • Prendi più fibre e liquidi.
  • Pulizia dell'intestino
  • Consultare un medico per escludere la malattia del pancreas o del fegato.

Colore grigio o bianco dell'argilla (gley) delle feci in un adulto

  • Bile con un basso contenuto di sali biliari
  • Ostruzione del dotto biliare
  • Malattia epatica o cistifellea

Ittero (ingiallimento della pelle e degli occhi)
Perdita di appetito
debolezza

  • Pulizia del fegato
  • Nutrizione e integratori di supporto
  • Consultare il proprio medico per determinare il corso del trattamento.

Il colore delle feci in un adulto nella diagnosi delle malattie gastrointestinali

Feci normali, di regola, dal marrone chiaro al marrone scuro. Piccoli cambiamenti nel colore delle feci in un adulto non significano necessariamente che la persona sia malata. A volte i cambiamenti nella dieta troppo prodotti di colore o l'uso di alcune sostanze, come alcol o droghe che sono molto irritanti del tratto gastrointestinale, possono influenzare il colore delle feci di un adulto. A volte lo stress può causare stitichezza o diarrea, che può anche influenzare l'aspetto delle feci.

Per determinare le variazioni di colore delle feci sono dovuti a modifiche temporanee nella dieta o stile di vita, o sono causate da un qualche tipo di problema di salute, è necessario consultare un medico, soprattutto se questi cambiamenti sono accompagnati da altri sintomi come dolori addominali, perdita di appetito, perdita di aumento di peso, diarrea e altri problemi insoliti.

Durante la consultazione, il medico riceverà una cronologia completa dei sintomi, effettuerà un esame fisico, prescriverà feci di laboratorio, che possono includere:

  • Esame del sangue - conteggio completo del sangue, esame del sangue biochimico, coagulogramma (come coagula il sangue), analisi degli enzimi epatici e pancreatici.
  • Esame delle feci per la presenza di parassiti
  • Esame del sangue occulto fecale che può riflettere sanguinamento gastrointestinale a causa di cancro e altre malattie
  • Test immunologico per rilevare il sangue nelle feci
  • Per determinare la fonte di sanguinamento superiore dall'esofago e dallo stomaco - esami endoscopici
  • Colonscopia, procedura endoscopica per l'esame di tumori o sanguinamento dal tratto gastrointestinale inferiore
  • Una biopsia tissutale può essere eseguita durante le procedure endoscopiche per una diagnosi definitiva.
  • Colangiopancreatografia retrograda endoscopica comporta l'uso dell'introduzione del colorante nello studio sulla presenza di ostruzione dei dotti biliari
  • Altre tecniche di imaging per lo studio dei tumori o altre alterazioni del tratto gastrointestinale comprendono CT (tomografia computerizzata), ecografia e risonanza magnetica (MRI).

Cerca nel sito

Feci (feci)

© 2013. Kolesnik Nadezhda Vasilyevna.

Quando si copiano i file, il riferimento alla fonte è obbligatorio.