Pyelonephritis cronico: corso latente

Diete

La pielonefrite cronica è una malattia cronica aspecifica caratterizzata da infiammazione batterica dei tessuti interstiziali dei reni e delle mucose del bacino, dopo di che anche i vasi sanguigni del parenchima renale sono colpiti.

Pyelonephritis cronico: corso latente

La pielonefrite può verificarsi in modo latente, periodicamente ricorrendo e scorrendo nella fase acuta. Ciò significa che la maggior parte delle volte la malattia non si manifesta e il paziente praticamente non avverte alcun disagio. Solo occasionalmente formicolio nella zona dei reni. Un tale decorso della malattia non porta alla perdita della capacità di lavoro del paziente, solo a volte limita leggermente se si verifica ipertensione o la funzione azotata dell'organo malato viene disturbata.

Pyelonephritis cronico, corso latente: sintomi

Il corso latente di pyelonephritis cronico è manifestato dai segni seguenti e complicazioni:

  • l'anemia;
  • piuria;
  • Moderato dolore sordo;
  • Rene rugoso malato;
  • Ipertensione.

Inoltre, i pazienti possono lamentare malessere generale e debolezza, mal di testa, dolore intermittente nel lato, temperatura corporea elevata.

Possibili complicanze della pielonefrite e del loro trattamento

Con il progredire della malattia, si può sviluppare insufficienza renale che, in caso di decorso cronico, può svilupparsi piuttosto lentamente. Caratterizzato da una reversibilità parziale del processo e dei sintomi principali, con trattamento adeguato con antibiotici. Nel trattamento delle forme croniche e acute di pielonefrite, i farmaci anti-infettivi scelti correttamente sono di fondamentale importanza. Per fare questo, utilizzare antibiotici, alternando furodonina e sulfonamidi. È anche necessario tenere conto della sensibilità della flora urinaria del paziente. Allo stesso tempo esiste la possibilità di sviluppare la resistenza primaria della flora a determinate sostanze.

Il periodo di latenza di questa malattia è abbastanza imprevedibile, poiché scorre inosservato e non causa alcun problema con il sistema escretore. Ma può e si rende costantemente forte abbastanza colica renale. E infatti, e in un altro caso, i nefrologi consigliano di aderire al trattamento prescritto, anche se la malattia ha un periodo di calma. A tale scopo viene effettuato un monitoraggio costante della vescica, degli organi del sistema riproduttivo e dello stato del sistema immunitario del paziente.

Pioronefrite cronica corso latente di quello che è

Sotto la frase pielonefrite cronica è una malattia di natura infiammatoria. Prima di tutto, colpisce il sistema renal cup, si presenta in uomini e donne. Appare come una malattia indipendente o come complicazione di altre malattie.

Secondo le statistiche, la pielonefrite renale cronica colpisce fino al 20% della popolazione. Ma secondo i professionisti in quest'area, il tasso di incidenza è una percentuale maggiore.

Sintomi di pyelonephritis cronico

  • Leggero, lamentoso carattere di dolore, che danno nella regione lombare. Di solito asimmetrico. A volte il dolore non appare sul lato che è interessato, ma al contrario. C'è una sensazione di disagio o pesantezza, questo è particolarmente espresso durante il lungo in piedi o camminando. Secondo le frequenti lamentele dei pazienti nella parte posteriore vi è una sensazione di freddo.
  • L'aumento della temperatura, che appare senza validi motivi, di solito non supera i 38 gradi
  • Minzione frequente, particolarmente evidente durante la notte.
  • Meno alta pressione sanguigna
  • Sensazione di debolezza e debolezza costante
  • Piccolo gonfiore sul viso nella prima parte della giornata, e alla sera gonfiore delle gambe e delle gambe

La diagnosi di pyelonephritis cronico

La più grande difficoltà nella diagnosi di questa malattia è che è difficile stabilire la pielonefrite di xp, i suoi sintomi sono più simili ad altre malattie dell'infiammazione del tratto urinario. Pertanto, è molto importante contattare un urologo altamente qualificato con questo problema. Al fine di stabilire la diagnosi di pielonefrite cronica, vengono eseguiti esami delle urine e del sangue, ulteriori studi: ecografia dei reni, esami radiografici con agenti di contrasto.

Il trattamento della pielonefrite di solito si verifica con antibiotici. L'appuntamento avviene empiricamente o sulla base della reazione agli antibiotici. Tra le droghe più famose, la preferenza è data a quelli con un ampio spettro di azione. La durata del trattamento richiede circa due settimane, ma non di meno, nonostante i sintomi della malattia scompaiano durante la prima settimana. Per il trattamento con farmaci come "Biseptol", fluorochinoloni, ciprofloxacina, levofloxacina, che curano l'infiammazione del sistema urinario. Il ricovero del paziente è prescritto in caso di: vomito, febbre, minaccia di disidratazione.

Flusso latente

La forma latente di questa malattia è abbastanza comune e per molti anni potrebbe non presentarsi con segni e sintomi caratteristici di questa malattia infiammatoria. La forma latente può svilupparsi dopo l'attacco primario della pielonefrite acuta, o il risultato di una malattia acuta attuale pigra. Più spesso accade durante la gravidanza, e nei bambini piccoli, quindi l'inizio di questo processo è difficile da stabilire.
Con la pielonefrite cronica, il decorso latente non mostra i suoi sintomi, quasi tutti i segni sono assenti: non c'è febbre, febbre di basso grado, alterazioni del sangue, anemia è anche abbastanza rara. Nessun dolore alla schiena e nessun gonfiore. Inoltre, la malattia è più spesso manifestata non da sintomi caratteristici che potrebbero parlare di una lesione infettiva dei reni, ma da sintomi che parlano di altre malattie renali.

prevenzione

Per proteggersi da questa malattia, è necessaria la prevenzione della pielonefrite cronica, che può essere prodotta con vari metodi. Quale scegliere dipende dalle tue preferenze, ma è meglio eseguire più misure contemporaneamente nel complesso.
Per prima cosa devi rimuovere i batteri dal tuo corpo, e per questo hai bisogno di bere più liquidi durante il giorno, questo aiuterà le sostanze nocive fuori dal tuo corpo. Il volume del fluido consumato durante il giorno non dovrebbe essere inferiore a un litro. Questa modalità "acqua" aiuta ad aumentare la formazione di urina e quindi a prevenire la formazione di batteri nel tuo corpo. Queste misure aiutano anche a prevenire l'urolitiasi e proteggere il sistema urinario da varie infiammazioni. Inoltre, hai costantemente bisogno di bere succo di mirtillo o altro ricco di vitamina C, che acidifica l'urina, e questo è un terreno fertile sfavorevole per i batteri.

Ma una delle condizioni principali per la prevenzione è il trattamento delle principali malattie che lo provocano. Alcune di queste malattie sono: adenoma prostatico, urolitiasi, che impediscono il deflusso di liquidi dai reni. Puoi potenziare la ginnastica correttiva, anche se questo metodo non fornisce garanzie permanenti e la ginnastica deve essere affrontata costantemente.

  • Foglia di uva ursina - 3 parti di foglie, fiori di fiordaliso 1 parte, radice di liquirizia 1 parte. Tutto questo viene preparato in proporzioni da 1 cucchiaio a 1 tazza di acqua bollente. Insistere per circa trenta minuti e bere un cucchiaio al giorno.
  • Utilizzare su 1 parte: foglie di betulla, stigma di mais, equiseto da campo e 2 parti di rosa canina. Calcolo di un cucchiaio della raccolta per 2 tazze di acqua bollente, riposare per mezz'ora e bere il 50% di tazza 3 volte al giorno.

Sono anche efficaci i mezzi che aumentano il flusso sanguigno renale: agenti antipiastrinici, farmaci che migliorano il flusso venoso, prelevati da 10 a 20 giorni.

Dovrebbe essere preso in considerazione come fattori importanti che l'alcol, l'ipotermia, il fumo, complicano in modo significativo il trattamento della pielonefrite. Pertanto, prima di impegnarsi nel trattamento della malattia, per un risultato positivo, devi prima rinunciare alle tue cattive abitudini. Ognuno può scegliere i metodi di trattamento o prevenzione di questa malattia individualmente, tenendo conto delle peculiarità del suo corpo e della malattia nel suo insieme.

Forma permanente

Secondo le statistiche, la pielonefrite occupa quasi la metà delle malattie infiammatorie registrate del sistema urogenitale in urologia e nefrologia. Pielonefrite latente cronica, in contrasto con la forma acuta, inizialmente quasi non appare. La formazione di questa malattia si verifica principalmente tra donne e ragazze, e questo è spiegato dalle caratteristiche morfologiche dell'uretra del gentil sesso. Molto spesso la malattia ha una natura bilaterale del decorso, ma il grado di danno d'organo può variare. Per questa forma della malattia è caratterizzata da un cambiamento di esacerbazioni e remissione della patologia. Le nuove aree della materia renale attiva coinvolta nell'infiammazione provocano necrosi tissutale e la formazione di un decorso cronico dell'insufficienza renale.

Le principali cause della malattia

Il fattore principale che contribuisce allo sviluppo di questa malattia sono i microbi (principalmente E. coli, enterococchi, stafilococco, ecc.). Un ruolo importante nella formazione della morfologia costante della malattia è assegnato alle forme L dei batteri. In molte situazioni, questa malattia è preceduta da attacchi critici, e l'aspetto di una forma permanente è dovuto a un cambiamento nel deflusso di urina a causa di calcoli, stenosi ureterale, adenoma prostatico, nefroptosi, ecc. Tra le giovani donne, la condizione per la formazione di una forma permanente della malattia è chiamata l'inizio dell'intimità sessuale, della gravidanza e del processo generico. Nei bambini più piccoli, questa malattia è associata a deviazioni di natura congenita.

I sintomi della malattia cronica

Pielonefrite latente è espressa molto debolmente:

Il dolore lombare, il gonfiore e la disuria sono assenti e il sympromus di Pasternatsky è decisamente debole. Inoltre, i medici notano la presenza di proteinuria moderata, batteriuria. La patologia del funzionamento dei reni in forma latente è espressa da poliuria o ipostenuria, e tra alcuni pazienti vi è un leggero aumento di pressione e anemia. Le recidive della malattia sono ondulanti con periodi di attivazione e attenuazione. Questo modello clinico della malattia si manifesta:

• dolore lombare dolorante,

Nel periodo di esacerbazione, si forma il quadro medico della forma acuta della malattia. Con pyelonephritis hypertensive stabilito sono annotati:

• disturbi cardiaci e disturbi del sonno.

Terapia di pyelonephritis

Gli esperti raccomandano di mantenere una modalità delicata per evitare raffreddori e ipotermia. Inoltre, la ricerca e l'osservazione delle urine da parte di un nefrologo sono costantemente richieste. I pazienti sono invitati a non:

• Pesce e carne navale.

Una dieta corretta deve contenere vitamine, latticini, verdure e frutta, carne bollita e pesce. Per garantire il flusso delle vie urinarie ogni giorno è necessario bere circa un litro e mezzo di acqua. In caso di esacerbazione della malattia limitare l'assunzione di sale. La forma aggravata della malattia comporta la nomina di terapia antibiotica e nitrofurani. Nella forma ipertensiva, i medici prescrivono antispastici e farmaci che riducono la pressione; in caso di anemia, viene prescritto un farmaco con ferro, acido folico, vitamina B12. Con la pielonefrite cronica stabilita, la fisioterapia aiuta molto:

• terapia SMT, ecc.

Quando si verifica la formazione di uremia, è necessaria l'emodialisi. La forma trascurata della malattia, che non è suscettibile di terapia conservativa ed è accompagnata da rughe del rene da un lato, così come l'ipertensione, è soggetta a nefrectomia.

SINTOMI E FORME DI PYELONEPHRIT CHRONIC

Esistono le seguenti forme di pielonefrite cronica.

- primario - non associato a nessuno

- secondario - si sviluppa sulla base delle lesioni del tratto urinario.

Sulla localizzazione del processo infiammatorio:

- totale - che interessa l'intero rene,

- segmentale - che colpisce parte del rene.

Secondo il quadro clinico:

Quando la forma latente di pyelonephritis cronico è caratterizzata da un quadro clinico poco chiaro - debolezza generale, mal di testa, rapidamente stanco. La febbre alta è rara. La violazione della minzione, il dolore nella regione lombare e l'edema, di norma, sono assenti, ma a volte si manifesta il sintomo di Leguminosa. C'è una leggera quantità di proteine ​​nelle urine e il numero di leucociti e batteri sta cambiando. Inoltre, la forma latente è solitamente accompagnata da disfunzione renale, in particolare la loro capacità di concentrazione, che si manifesta in una maggiore formazione di urina e in ipostenuria - l'escrezione di urina a basso peso specifico.

I pazienti con una forma latente di pyelonephritis cronico possono rimanere di corpo robusti per molto tempo. L'ammissione al lavoro è limitata solo dall'ipertensione arteriosa alta ed è completamente esclusa in caso di decorso maligno, così come in caso di alterazione della funzione renale azotata.

Quando la forma ricorrente di pyelonephritis cronico è caratterizzata da periodi alternanti di riacutizzazioni e remissioni. I pazienti hanno un costante disagio nella regione lombare, la minzione è disturbata e, dopo i brividi, la temperatura può improvvisamente aumentare, compaiono segni di pielonefrite acuta.

Man mano che la forma ricorrente aumenta, i sintomi di alcune malattie iniziano a predominare.

In alcuni casi, la sindrome ipertensiva può svilupparsi con i suoi sintomi caratteristici - mal di testa, vertigini, disturbi della vista, dolore nella regione del cuore, ecc.

In altri casi, la sindrome anemica diventa predominante - debolezza generale, affaticamento, mancanza di respiro. Ulteriore sviluppo dell'insufficienza renale cronica.

Con l'esacerbazione della malattia, sono possibili cambiamenti pronunciati nella composizione delle urine - proteinuria, leucocituria, cilindruria, batteriuria ed ematuria. Di regola, in un paziente l'ESR aumenta nel sangue e vi è un aumento del numero di neutrofili (leucocitosi neutrofila).

La forma ipertensiva della pielonefrite cronica è caratterizzata principalmente dalla presenza di ipertensione. I pazienti sono preoccupati per vertigini, mal di testa, così come il dolore nella regione del cuore, mancanza di respiro. Hanno insonnia e crisi ipertensive. L'ipertensione è spesso maligna. Di solito le violazioni nella minzione non avvengono.

La forma anemica della pielonefrite cronica è caratterizzata dal fatto che tra i segni della malattia predominano i sintomi dell'anemia - una diminuzione del numero di globuli rossi a pieno titolo nel sangue. Questa forma della malattia nei pazienti con pielonefrite cronica è più comune, più pronunciata rispetto ad altre malattie renali ed è, di regola, di natura ipocromica. Le violazioni nella minzione appaiono debolmente.

La forma azotemica della pielonefrite cronica include quei casi in cui la malattia si dichiara come insufficienza renale cronica. Dovrebbero essere qualificati come continuazione del già esistente, ma non identificato corso latente della malattia. È la forma azotemica caratteristica dell'insufficienza renale cronica.

La forma ematidea della pielonefrite cronica è nota per ricorrenti episodi di ematuria macroscopica e microematuria persistente, che è associata all'ipertensione venosa, contribuendo alla violazione dell'integrità dei vasi della zona renale annica e allo sviluppo di emorragia sessuale.

Pielonefrite cronica di solito si sviluppa per 10-15 anni o più e termina con rughe dei reni. Rugosità si verifica in modo non uniforme con la formazione di cicatrici grossolane sulla superficie. Se solo uno dei reni si restringe, allora, di regola, si osservano ipertrofia compensatoria e iperfunzione del secondo rene. Cioè, entro poche settimane la massa del rene rimanente aumenta e assume le funzioni del rene malato. Nella fase finale della pielonefrite cronica, quando entrambi gli organi sono colpiti, si sviluppa un'insufficienza renale cronica.

DIAGNOSTICA DELLA PYELONEPHRIT CHRONIC

La pielonefrite cronica è riconosciuta da:

- dati dell'anamnesi (case history),

- i risultati della leucocituria - studi sul sedimento urinario secondo il metodo di Kakovsky - Addis,

- rilevazione quantitativa nelle urine di leucociti attivi, chiamate cellule di Shtenheimer-Malbin,

- analisi batteriologica delle urine,

È spesso impossibile identificare la pielonefrite cronica e determinare accuratamente la forma del suo corso nel tempo, specialmente in clinica a causa della varietà delle manifestazioni cliniche della malattia e del corso latente relativamente frequente.

Inoltre, se si sospetta una pielonefrite cronica, viene eseguito un esame emocromocitometrico completo per determinare l'azoto residuo, l'urea e la creatinina in esso, viene rilevata la composizione elettrolitica del sangue e delle urine e viene esaminato lo stato funzionale dei reni.

Utilizzando il metodo a raggi X, vengono modificate le dimensioni dei reni, la deformazione del bacino e delle coppe, il tono alterato del tratto urinario superiore e la renografia radioisotopica consente di ottenere un'immagine grafica e di valutare separatamente lo stato funzionale di ciascun organo.

Un ulteriore metodo di ricerca per la diagnosi della pielonefrite cronica è la pielografia e la retinatura endovenosa e retrograda, l'esame ecografico dei reni e la cromocitoscopia.

È necessario distinguere la pielonefrite cronica da glomerulonefrite cronica, amiloidosi, ipertensione, glomerulosclerosi diabetica.

In contrasto con la pielonefrite cronica, la glomerulonefrite cronica è caratterizzata da un'alta concentrazione di globuli rossi nel sedimento urinario, dall'assenza di leucociti attivi e dalla presenza di microbi nelle urine. L'amiloidosi può essere riconosciuta dalla presenza di focolai di infezione cronica, scarsità di sedimenti urinari (ci sono solo leucociti isolati, eritrociti e cilindri, non c'è affatto zucchero), così come l'assenza di batteriuria e segni di radiografia di pielonefrite.

L'ipertensione è più spesso osservata nelle persone anziane, si verifica con crisi ipertensive e, più pronunciato, i cambiamenti sclerotiche nelle coronarie, vasi cerebrali e aorta. Nei pazienti ipertesi, leucocituria e batteriuria non sono caratteristiche della pielonefrite cronica, vi è una marcata diminuzione della densità relativa delle urine e negli studi radiografici e radiografici non sono stati rilevati cambiamenti inerenti alla pielonefrite cronica. Nella glomerulosclerosi diabetica, il paziente ha segni di diabete mellito e altri sintomi di angiopatia diabetica, una lesione generalizzata dei vasi sanguigni, sono determinati.

TRATTAMENTO DI pyelonephritis cronico

Il trattamento della pielonefrite cronica è di almeno quattro mesi. Se la malattia non ha conseguenze, la terapia può essere ridotta seguendo le raccomandazioni del medico.

Ogni mese a un paziente viene somministrato un test delle urine e un antibiogramma. Se il numero di globuli bianchi è ancora superiore al normale, il farmaco deve essere sostituito. A volte capita che un mese dopo l'inizio del trattamento, i test siano normali. Ma questo non significa che la malattia sia passata e che i reni siano fuori pericolo. In ogni caso, è impossibile interrompere il trattamento.

La terapia antibatterica è attualmente il trattamento principale per la pielonefrite cronica. Gli antibiotici sono iniziati solo dopo che il patogeno è stato identificato e la sua sensibilità ai farmaci è stata determinata. Gli antibiotici che sopprimono la flora gram-negativa sono solitamente indicati. Il medico dovrebbe prescrivere solo quei farmaci che non hanno un effetto tossico sui reni. Il trattamento avviene con un regolare monitoraggio di laboratorio della sensibilità della microflora all'antibiotico.

Un buon effetto terapeutico con una bassa probabilità di recidiva e reazioni avverse hanno antibiotici moderni fluorochinolonici: ciprofloxacina, norfloxacina, levoflok-satsinpefloksatsin; cefalosnorine: cefalexina, cefuroxima, cefenim, penicilline semisintetiche con inibitori di agglomerazione di beta-lacgamasi, unazina.

L'accettazione di farmaci anti-infiammatori non steroidei che prevengono la formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni, è anche prevista con il trattamento complesso della pielonefrite cronica. Può essere aspirina, movalis, voltaren, ibu profen e altri. Per migliorare la microcircolazione nei reni, i pazienti assumono carillon, tren-tal o venorutone e per attivare la circolazione renale - urolisan, cstenal, olimetsen, uroflux.

Il medico può prescrivere agenti immunocorrettivi in ​​caso di malattia grave e complicanze, soprattutto negli anziani. Se questo rivela un'infezione del tratto urinario cronico, vengono prescritti bioregolatori peptidici.

Per prendere antibiotici, specialmente quelli potenti (la cosiddetta quarta fila), non porta alla disbiosi intestinale, una dieta di latte fermentato deve essere seguita per tutto il corso del trattamento. Ma se la disbatteriosi è ancora comparsa, quindi per ripristinare la microflora intestinale circa una settimana prima della fine della terapia principale, è necessario iniziare a prendere bifidumbectin. Nei casi difficili, il medico può prescrivere farmaci antifungini.

La prevenzione dello sviluppo di pyelonephritis cronico e le sue complicazioni è possibile solo con l'osservazione costante del paziente dall'urologo. I test di controllo e la ricerca dovrebbero essere fatti almeno tre volte all'anno. Durante questo periodo, il paziente al lavoro non deve avere uno sforzo fisico pesante, ipotermia, alta umidità, tali persone non possono lavorare di notte. I pazienti vengono rimossi dal registro se non hanno segni di esacerbazione della pielonefrite cronica entro due anni.

Le donne che soffrono di pyelonephritis cronico, la gravidanza è controindicata. Ciò è dovuto al possibile deterioramento della salute. Dopo la nascita, sviluppano quasi sempre insufficienza renale cronica e l'ulteriore durata della loro vita non supera i 5 anni. Pertanto, le donne, prima di pianificare una gravidanza, devono prima curare i reni.

L'articolo utilizza materiali provenienti da fonti aperte: Autore: Trofimov S. - Libro: "Malattie renali"

Basato su: health-medicine.info

Caratteristiche della malattia

Malattia infiammatoria dei reni chiamata pielonefrite

La pielonefrite cronica è una forma clinica della malattia, caratterizzata da manifestazioni minori e un lungo decorso con una lenta progressione della malattia. Ci sono quattro fasi della malattia, la prima delle quali è chiamata latente (latente) a causa della quasi completa assenza di sintomi. Per questo motivo, CP viene diagnosticata diversi anni dopo l'insorgenza della malattia, quando la malattia passa al secondo o al terzo stadio, caratterizzato dalla presenza di sintomi pronunciati.

Tuttavia, al 2 ° e 3 ° stadio nei tessuti dell'organo si sviluppano cambiamenti irreversibili, e talvolta altre complicazioni nel corpo che possono portare a un esito triste. Pertanto, è importante diagnosticare la malattia nel tempo (nella fase iniziale) al fine di curare completamente il paziente.

Di regola, la pielonefrite cronica si sviluppa dopo una malattia renale infiammatoria acuta mancata o non trattata. Molto spesso ciò accade perché i reclami del paziente sono mancati o considerati come segni di un'altra malattia non correlata ai reni (sciatica, problemi ginecologici, lombalgia, sciatica).

Importante: la forma cronica della malattia può durare anni, durante i quali progredirà e porterà a complicanze.

Corso e sintomi clinici

Per il decorso acuto della malattia è caratterizzato da dolore nella regione lombare

La forma latente della malattia è caratterizzata dall'assenza di segni clinici che indicano un processo infettivo e infiammatorio nell'organo, che si manifesta in altri tipi di pielonefrite. Quindi, per il decorso acuto della malattia, i seguenti sintomi sono caratteristici, che sono completamente assenti in CP nella fase latente:

  • dolore nella regione lombare;
  • dolore quando si tocca sulla parte bassa della schiena;
  • minzione frequente (le porzioni sono più piccole del solito);
  • un aumento del volume di urina espulsa durante la notte.

Vale la pena sapere: la pielonefrite cronica colpisce spesso il gentil sesso e per la prima volta può verificarsi sullo sfondo della gravidanza.

All'inizio della fase latente della malattia, una persona potrebbe non prestare attenzione alle manifestazioni minori della malattia o prenderle per sintomi acuti o respiratori. Quindi, per CP nello stadio latente è caratterizzato dalla presenza di tali manifestazioni della malattia:

  • mal di testa;
  • debolezza generale, letargia, riduzione delle prestazioni;
  • febbre di basso grado (fino a 37,5 ° C), che può rimanere costante o salire periodicamente.

La forma latente di pyelonephritis può durare abbastanza a lungo (fino a 15 anni). Quando una parte significativa del tessuto renale è coinvolta nel processo patologico, cioè è irreversibilmente danneggiata, la malattia inizierà a manifestarsi chiaramente. Appariranno i seguenti sintomi:

Se il tempo non inizia il trattamento di pyelonephritis, allora ci saranno complicazioni pericolose nella forma di problemi con il sistema respiratorio, arresto cordiaco. La fine della malattia sarà insufficienza renale, che può essere fatale.

Nel caso di una lesione di un organo, si restringe e si restringe. Un rene sano assume le sue funzioni e può essere leggermente aumentato. Di conseguenza, il secondo rene lavora con un carico maggiore, che nel tempo riduce la sua capacità compensatoria e porta all'esaurimento di un organo sano. In questo contesto, si verifica un danno renale bilaterale, che porta a insufficienza renale.

Gli organi interessati non possono concentrare l'urina, purificare il sangue dai prodotti metabolici e rimuoverli dal corpo. Nel tempo, tutte le funzioni degli organi ne soffrono. A causa del deterioramento della filtrazione nel sangue aumenta la concentrazione di urea, creatinina, prodotti contenenti azoto del metabolismo.

Diagnostica forma latente

Vedere un dottore è, se ti stanchi rapidamente, le prestazioni diminuiscono

La pielonefrite, il cui corso latente complica la diagnosi tempestiva, si riscontra molto spesso durante gli esami profilattici. Spesso la malattia viene diagnosticata quando iniziano a cercare la causa delle manifestazioni di alcune complicazioni della malattia.

Il paziente deve prestare attenzione ai segni non specifici della forma latente di pielonefrite. Quindi, dovresti consultare un medico se noti le seguenti manifestazioni:

  • Debolezza costante o intermittente, che aumenta solo nel tempo.
  • Si stanca rapidamente, le prestazioni diminuiscono.
  • Potrebbe non esserci appetito, vomito e nausea.
  • Aumento della temperatura (costante o intermittente) che non è associato a un raffreddore o ad altre malattie.
  • Aumento della sudorazione, brividi.
  • Minzione frequente (soprattutto di notte).
  • Dolori cascanti nella regione lombare.

    Il processo latente nei reni non sarà necessariamente accompagnato dall'accelerazione della VES, un aumento del numero di leucociti. Tutti questi cambiamenti nelle analisi indicano un processo infiammatorio di natura batterica, ma nella pielonefrite cronica sono lievi. L'anemia nell'analisi sarà solo con lo sviluppo di insufficienza renale.

    I seguenti cambiamenti nei test di laboratorio sono indicativi in ​​termini di diagnosi della malattia:

    • Nelle urine, c'è un leggero aumento della concentrazione proteica (proteinuria).
    • A volte si possono osservare batteriuria e leucocituria nelle analisi (ma non costantemente).
    • La proporzione di urina cambia (la sua densità aumenta).
    • Aumenta il volume giornaliero delle urine.

    trattamento

    La necessità di utilizzare la terapia antibiotica è determinata solo da un medico.

    In caso di un corso nascosto della malattia, le misure terapeutiche vengono selezionate in base all'intensità del processo infettivo e al grado di danneggiamento dei tessuti dell'organo. La necessità dell'uso della terapia antibiotica è determinata solo da un medico. Per questo, la coltura di urina batterica è fatta. Con il suo aiuto, è possibile identificare l'agente eziologico della malattia e determinare la sua sensibilità a determinati gruppi di agenti antibatterici.

    Gli antibiotici scelti correttamente aiutano non solo a fermare l'infiammazione batterica nei reni, ma anche a prevenire ulteriori danni ai tessuti degli organi. Quando si sceglie antibiotici, la preferenza è data a quelli che non hanno un effetto nefrotossico.

    Farmaci sicuramente prescritti per migliorare il flusso sanguigno renale. Data la mancanza di manifestazioni cliniche nella fase latente, è molto importante prevenire la ricorrenza del processo infiammatorio nell'organo. Per questo è importante:

    • smettere completamente di fumare e bere alcolici;
    • evitare l'ipotermia;
    • non usare farmaci nefrotossici;
    • il paziente deve regolarmente svuotare la vescica (almeno 6-7 volte al giorno);
    • necessariamente bisogno di un giorno di riposo per almeno due ore in posizione supina;
    • dieta terapeutica prescritta

    Con la diagnosi tempestiva e il rispetto di tutte le raccomandazioni del medico può curare completamente la pielonefrite cronica nella fase iniziale, evitando così le ricadute e le complicanze della malattia. Dopo aver sofferto di una malattia, è importante sottoporsi regolarmente a esami profilattici per escludere lo sviluppo di un processo patologico nei reni, che può portare a una complicanza pericolosa - insufficienza renale.

    Pielonefrite latente

    La malattia infiammatoria degli organi parenchimali più spesso inizia con la fase acuta. Le manifestazioni cliniche che si verificano durante questo periodo di tempo, nella maggior parte dei casi sono considerate come sintomi di patologie "fredde". Quando scompaiono, il paziente decide che il recupero è arrivato. Successivamente, al paziente può essere diagnosticata una pielonefrite latente cronica.

    Cosa significa? Tale conclusione può essere ottenuta anche pochi anni dopo l'inizio dei primi sintomi di disturbo. Complicazioni derivano da cambiamenti irreversibili nel tessuto renale. Fino a questo punto, l'esecuzione di una diagnosi differenziale è associata a determinate difficoltà. A causa della progressione della patologia nell'area colpita, sono coinvolte le coppe e la pelvi renale.

    Caratteristiche del corso della pielonefrite nascosta

    La pielonefrite cronica, caratterizzata da un decorso latente, viene diagnosticata nel 50% dei casi. La patologia infiammatoria si verifica spesso a causa di un'infezione batterica, che può innescare un gran numero di fattori. Il gruppo di rischio comprende le donne che hanno subito la gravidanza e il parto. La pielonefrite cronica (fase latente) nella maggior parte dei casi ha un effetto negativo su entrambi gli organi parenchimali. Ciò significa che in assenza di trattamento tempestivo c'è un alto rischio di morte. Non ignorare gli esami medici preventivi annuali.

    Ci sono diverse fasi della malattia, tra cui l'aggravamento e la remissione. L'ultimo periodo è caratterizzato dalla quasi completa assenza di sintomi spiacevoli e un rallentamento della patogenesi. Anche tra le caratteristiche della pielonefrite latente cronica includono:

    • Necrosi di tessuti danneggiati;
    • Insufficienza renale cronica;
    • L'assenza di dolore nella colonna lombare e altre manifestazioni cliniche.

    I primi due punti non sempre accompagnano la patologia principale.

    sintomatologia

    La pielonefrite nascosta si manifesta con i seguenti sintomi clinici:

    • Stanchezza generale;
    • Temperatura corporale subfebrile per un lungo periodo di tempo;
    • Grave mal di testa.

    Minzione frequente, gonfiore, mal di schiena, disuria - il paziente non ha questi segni di pielonefrite "classica". A molti pazienti viene diagnosticata poliuria, ipostenuria, anemia. Forse un leggero aumento della pressione sanguigna. La patologia procede in onde, la completa assenza di manifestazioni cliniche è sostituita da malessere generale (capogiri, insufficienza respiratoria, crisi ipertensiva, insonnia).

    I sintomi variano a seconda del tipo di malattia. La pielonefrite latente è unilaterale e bilaterale. Il primo tipo di patologia è irto di disfunzione dell'organo colpito, che gradualmente si restringe. Un rene sano in questo periodo di tempo aumenta di dimensioni a causa di un aumento dello stress. Come risultato della progressione della malattia, diminuiscono le capacità compensative degli organi parenchimali e aumenta la probabilità di sviluppare disfunzioni del secondo organo.

    Ciò è dovuto all'accumulo di sostanze nocive nel corpo, a una diminuzione della quantità di urina rilasciata (oliguria), al deterioramento del meccanismo di filtrazione, a disordini metabolici. C'è un aumento nel livello di composti contenenti azoto nel sangue. Con pielonefrite bilaterale, la prognosi è piuttosto scarsa. A causa di cambiamenti patologici nel corpo si sviluppa insufficienza renale acuta, il cui risultato spesso diventa morte.

    motivi

    La pielonefrite latente cronica porta a disfunzione renale irreversibile. Il trattamento è prescritto solo dopo un esame diagnostico completo. È necessario determinare la causa esatta dell'indisponibilità e il fattore che lo ha provocato.

    L'elenco di opzioni include i seguenti elementi:

    • Infezione batterica In questo caso, E. coli, stafilococco, enterococco possono diventare l'agente eziologico;
    • Attacchi critici;
    • Formazione di pietre (concrezioni);
    • Struttura del tratto urinario;
    • Iperplasia della prostata;
    • Nephroptosis;
    • Anomalie congenite;
    • Violazioni dello sfondo ormonale.

    Nelle donne, il problema è esacerbato dalla gravidanza, dal parto difficile, dall'intimità sessuale.

    diagnostica

    La pielonefrite latente cronica viene rilevata attraverso studi fisici, di laboratorio e strumentali, preceduti da una cronologia. L'evidenza indiretta dell'insufficienza renale è l'anemia. In base ai risultati di KLA, viene determinato un aumento della concentrazione di leucociti e una VES accelerata. Attraverso OAM, vengono rilevati proteinuria, batteriuria e leucocituria. Inoltre, a causa dell'analisi delle urine, si possono notare variazioni nella gravità specifica. Oltre all'OAM, prescrivono un campione di Zimnitsky, bakposev, biochimica.

    L'urografia retrograda, l'ecografia, la TC, la RM sono considerati metodi strumentali. Se i metodi sopra elencati non eseguono correttamente la biopsia del rene. La diagnosi tempestiva dell'infiammazione latente degli organi parenchimali è di grande importanza. Quanto prima viene rilevata la patologia, tanto più velocemente il medico prescriverà il trattamento. Se necessario, scriverà un rinvio per consultare altri specialisti (urologo, nefrologo).

    trattamento

    La terapia, prescritta per il corso latente della pielonefrite, previene i "raffreddori" della malattia e contribuisce al sollievo dei focolai infiammatori esistenti. Sono il fattore principale che provoca lo sviluppo di cambiamenti patologici. L'ipotermia è anche irta di gravi conseguenze, quindi è necessario rispettare la temperatura richiesta e vestirsi per il clima. Trattamento sintomatico prescritto sulla base del quadro clinico.

    Lo schema include la terapia farmacologica. Il medico prescrive di solito antibiotici, antistaminici, antispastici, complessi vitaminici, farmaci che stabilizzano la pressione sanguigna.

    Per migliorare l'effetto, il paziente deve sottoporsi a galvanizzazione, terapia SMT, ultrasuoni ed elettroforesi. I farmaci e la fisioterapia sono prescritti solo da un medico. L'autotrattamento per l'infiammazione dei reni è severamente vietato. Anche nello schema terapeutico include una dieta. Una corretta alimentazione comporta il rifiuto del cibo pesante: piatti grassi, speziati, sottaceti, liquori, caffè, tè forte. La dieta dovrebbe includere carne dietetica bollita, pesce, latticini, verdure fresche e frutta.

    Quando si verifica l'uremia, è prescritta l'emodialisi. In casi estremi, eseguire un intervento chirurgico. Per evitare questo, dovrai dimenticare il fumo, lo sforzo fisico eccessivo, l'assunzione di droghe tossiche. Necessità di controllare l'assunzione di liquidi.

    È importante che il medico capisca che il paziente segue tutti i suoi appuntamenti. Altrimenti, per prevenire il verificarsi di conseguenze negative è abbastanza difficile.

    complicazioni

    La pielonefrite latente si sviluppa entro 10-15 anni, manifestandosi solo nel periodo di esacerbazione. Ignorare i sintomi porta allo sviluppo di complicanze. Questi includono:

    • Restringimento degli organi parenchimali;
    • La comparsa di cicatrici sulla loro superficie;
    • Ipertrofia compensativa di un rene sano (con lesione unilaterale);
    • Uremia.

    In assenza di trattamento tempestivo, si verifica la morte. È causato da disturbi cerebrali, insufficienza cardiaca acuta, ipertensione arteriosa. Grazie ai moderni metodi di diagnosi e trattamento, la percentuale di recuperi aumenta di anno in anno. La malattia renale è irta di disabilità. Può provocare salti di pressione sanguigna, elevato contenuto di azoto nel sangue.

    prevenzione

    Il recupero è possibile con il trattamento completo della malattia e la corretta prevenzione delle esacerbazioni. I reni sani sono una garanzia dell'assenza di problemi con il sistema urinario. Per prevenire la loro sconfitta, è necessario condurre uno stile di vita corretto. La migliore prevenzione sarà il rifiuto di alcol, cibo "dannoso" e altre dipendenze.

    Pielonefrite asintomatica

    La pielonefrite cronica è una malattia infettiva-infiammatoria dei reni, in cui il processo patologico colpisce il sistema pelvico renale con il successivo coinvolgimento del parenchima d'organo. La pielonefrite è una conseguenza dell'infezione del rene da parte di vari microrganismi patogeni o condizionatamente patogeni attraverso il sangue o l'urina. Nell'ICD, questa malattia si trova sotto il codice N11.

    Qual è la pielonefrite latente?

    La pielonefrite latente è una forma atipica che può acquisire la pielonefrite. Allo stesso tempo, il decorso latente è dovuto al fatto che la malattia nella fase acuta del corso è mascherata da molte altre malattie, il che rende la diagnosi difficile e ritarda e porta al fatto che il processo viene rilevato solo quando diventa cronico o il sistema immunitario umano sopprime le manifestazioni della malattia.

    motivi

    La causa principale della pielonefrite è l'infezione da vari batteri. Molto spesso, il ruolo dell'agente causale in questa malattia è E. coli, meno spesso Klebsiella, stafilococco. L'infezione si verifica in due modi:

    • ematogena: i batteri sono introdotti nel rene con sangue da altri focolai di infiammazione nel corpo;
    • attraverso l'urina dalla vulva, dall'uretra o dalla vescica.

    Predispone anche alla comparsa della malattia:

    • genere femminile dovuto alle caratteristiche anatomiche e fisiologiche del sistema urinario femminile;
    • ipotermia;
    • gravidanza, portando a una violazione del deflusso di urina dai reni e al suo prolungato ristagno dovuto alla compressione degli ureteri dell'utero allargato.

    Caratteristiche del flusso

    A causa del fatto che la pielonefrite latente non ha manifestazioni specifiche, ha una tendenza al decorso prolungato, che dura per decenni, e viene rilevata per caso o dopo l'insorgenza di complicanze, come l'ipertensione arteriosa o l'anemia. Senza un trattamento appropriato, questa forma porta allo sviluppo di insufficienza cardiaca, polmonare e renale. La pielonefrite cronica, sviluppata in un bambino, può ulteriormente portare allo sviluppo di tali terribili complicanze nell'età adulta come:

    • idronefrosi;
    • nephrosclerosis;
    • rene rugoso;
    • ipertensione arteriosa;
    • insufficienza renale cronica.

    Cambiamenti nel parenchima renale

    Nel processo di sviluppo della pielonefrite latente, la sua lunga durata gioca un ruolo importante, che porta ad una diminuzione graduale del volume del parenchima funzionalmente attivo e alla sua sostituzione con il tessuto connettivo in crescita con tessuto connettivo. Come risultato di questo processo, tutte le funzioni del rene sono influenzate e aumentano i disturbi metabolici, l'accumulo di sostanze tossiche nell'organismo e la ritenzione idrica. Tutto ciò porta allo sviluppo dell'insufficienza renale. Molto spesso, la pielonefrite colpisce solo un rene, ma in alcuni casi è anche possibile un processo bilaterale.

    sintomi

    La principale caratteristica della forma latente di pielonefrite è l'assenza di sintomi e segni specifici della pielonefrite. In questa malattia, si verificano solo sintomi generali, che sono caratteristici di molte malattie infiammatorie di natura infettiva e non infettiva.

    fenomeni disurici, come la minzione frequente in piccole porzioni, in particolare durante la notte (nicturia).

    aumento della temperatura corporea (non superiore a 38 0 С).

    Come rivelare la forma latente di pielonefrite?

    In questa malattia, che non ha un quadro clinico tipico ed è quasi asintomatica, i dati anamnestici che possono indurre il medico curante al fatto che il paziente possa avere una variante nascosta del decorso della pielonefrite sono di particolare importanza. Consentire di sospettare la pielonefrite latente i seguenti dati dalla storia del paziente:

    pielonefrite durante la gravidanza;

    malattia della prostata (prostata);

    diabete mellito e altre malattie accompagnate da processi metabolici alterati nel corpo.

    Oltre a questi dati nella diagnosi sono importanti vari studi di laboratorio e strumentali:

    I metodi più informativi tra tutti quelli elencati sono CT, e inoltre conferma in modo affidabile la presenza di urografia escretoria e pielonefrite latente e scintigrafia dinamica. Di grande importanza per determinare la tattica di ulteriori trattamenti è la semina batteriologica con la determinazione della sensibilità agli antibiotici.

    Caratteristiche del trattamento delle forme nascoste di malattia renale

    I fattori che determinano le tattiche terapeutiche in relazione alla forma latente della pielonefrite sono:

    • il grado di danno renale;
    • attività del processo infettivo.

    Per il trattamento della pielonefrite latente, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

    Se si sospetta una pielonefrite latente cronica, la selezione individuale delle tattiche di trattamento è molto importante, poiché il successo del trattamento e il primo raggiungimento della remissione dipendono da esso.

    L'uso indipendente di farmaci porta al verificarsi di effetti collaterali, deterioramento delle condizioni del paziente e prognosi della sua condizione, e complica anche la corretta diagnosi e la selezione di adeguate tattiche terapeutiche.

    Oltre al trattamento farmacologico per la pielonefrite latente cronica, varie procedure di fisioterapia sono utilizzate anche per alleviare lo spasmo del tratto urinario e migliorare il flusso di urina. I pazienti con pyelonephritis sono prescritti:

    • bagni terapeutici di anidride carbonica e cloruro di sodio;
    • terapia laser;
    • acqua minerale all'interno;
    • terapia magnetica;
    • terapia a microonde;
    • terapia di amplifulse;
    • terapia ad altissima frequenza sull'area dei reni;
    • procedure ad ultrasuoni;
    • elettroforesi di antimicrobici sulla zona renale.

    Anche di grande importanza nel processo di trattamento e recupero è il rifiuto di cattive abitudini e dieta. Frutta e verdura fresche, latticini e prodotti a base di latte fermentato, pesce e carne bollita devono essere inclusi nella dieta del paziente. Inoltre, è necessario rispettare il regime di bere.

    Un giorno dovrebbe bere almeno 1500 millilitri (circa 6 tazze) di acqua pura non gassata per assicurare un sufficiente lavaggio delle vie urinarie e prevenire l'aumento della densità urinaria.

    Prevenzione e prognosi

    Un posto speciale nel trattamento di questa malattia ha la prevenzione di ipotermia, raffreddori e malattie infettive, perché riducono l'attività del sistema immunitario del corpo e possono provocare l'insorgenza della malattia, il suo deterioramento peggiorativo della salute del paziente. È anche importante consultare prontamente un dottore e trattare malattie infettive e infiammatorie di varie localizzazioni quando appaiono le loro prime manifestazioni.

    La prognosi per il decorso latente della pielonefrite è sicura con trattamento e trattamento tempestivi. I pazienti con questa nosologia da molto tempo non avvertono limitazioni nella loro vita quotidiana, a differenza delle altre forme.

    Cos'è una corrente latente?

    La malattia del rene infiammatorio è chiamata pielonefrite. A seconda della gravità e della velocità del decorso della malattia, esistono due delle sue forme: cronica e acuta. Per la malattia acuta è caratterizzata dalla presenza di sintomi pronunciati, insorgenza rapida e decorso rapido. L'insorgenza della pielonefrite cronica non è così pronunciata. La malattia è lenta e si estende per molto tempo. In questo caso, ci sono diversi stadi della forma cronica della malattia, il primo di essi è chiamato pielonefrite latente, perché procede nascosto. È questo stadio della pielonefrite cronica che consideriamo nel nostro articolo.

    La pielonefrite cronica è una forma clinica della malattia, caratterizzata da manifestazioni minori e un lungo decorso con una lenta progressione della malattia. Ci sono quattro fasi della malattia, la prima delle quali è chiamata latente (latente) a causa della quasi completa assenza di sintomi. Per questo motivo, CP viene diagnosticata diversi anni dopo l'insorgenza della malattia, quando la malattia passa al secondo o al terzo stadio, caratterizzato dalla presenza di sintomi pronunciati.

    Tuttavia, al 2 ° e 3 ° stadio nei tessuti dell'organo si sviluppano cambiamenti irreversibili, e talvolta altre complicazioni nel corpo che possono portare a un esito triste. Pertanto, è importante diagnosticare la malattia nel tempo (nella fase iniziale) al fine di curare completamente il paziente.

    Di regola, la pielonefrite cronica si sviluppa dopo una malattia renale infiammatoria acuta mancata o non trattata. Molto spesso ciò accade perché i reclami del paziente sono mancati o considerati come segni di un'altra malattia non correlata ai reni (sciatica, problemi ginecologici, lombalgia, sciatica).

    Importante: la forma cronica della malattia può durare anni, durante i quali progredirà e porterà a complicanze.

    La forma latente della malattia è caratterizzata dall'assenza di segni clinici che indicano un processo infettivo e infiammatorio nell'organo, che si manifesta in altri tipi di pielonefrite. Quindi, per il decorso acuto della malattia, i seguenti sintomi sono caratteristici, che sono completamente assenti in CP nella fase latente:

    dolore nella regione lombare; dolore quando si tocca sulla parte bassa della schiena; minzione frequente (le porzioni sono più piccole del solito); un aumento del volume di urina espulsa durante la notte.

    Vale la pena sapere: la pielonefrite cronica colpisce spesso il gentil sesso e per la prima volta può verificarsi sullo sfondo della gravidanza.

    All'inizio della fase latente della malattia, una persona potrebbe non prestare attenzione alle manifestazioni minori della malattia o prenderle per sintomi acuti o respiratori. Quindi, per CP nello stadio latente è caratterizzato dalla presenza di tali manifestazioni della malattia:

    mal di testa; debolezza generale, letargia, riduzione delle prestazioni; febbre di basso grado (fino a 37,5 ° C), che può rimanere costante o salire periodicamente.

    La forma latente di pyelonephritis può durare abbastanza a lungo (fino a 15 anni). Quando una parte significativa del tessuto renale è coinvolta nel processo patologico, cioè è irreversibilmente danneggiata, la malattia inizierà a manifestarsi chiaramente. Appariranno i seguenti sintomi:

    aumento persistente della pressione sanguigna; anemia.

    Se il tempo non inizia il trattamento di pyelonephritis, allora ci saranno complicazioni pericolose nella forma di problemi con il sistema respiratorio, arresto cordiaco. La fine della malattia sarà insufficienza renale, che può essere fatale.

    Nel caso di una lesione di un organo, si restringe e si restringe. Un rene sano assume le sue funzioni e può essere leggermente aumentato. Di conseguenza, il secondo rene lavora con un carico maggiore, che nel tempo riduce la sua capacità compensatoria e porta all'esaurimento di un organo sano. In questo contesto, si verifica un danno renale bilaterale, che porta a insufficienza renale.

    Gli organi interessati non possono concentrare l'urina, purificare il sangue dai prodotti metabolici e rimuoverli dal corpo. Nel tempo, tutte le funzioni degli organi ne soffrono. A causa del deterioramento della filtrazione nel sangue aumenta la concentrazione di urea, creatinina, prodotti contenenti azoto del metabolismo.

    La pielonefrite, il cui corso latente complica la diagnosi tempestiva, si riscontra molto spesso durante gli esami profilattici. Spesso la malattia viene diagnosticata quando iniziano a cercare la causa delle manifestazioni di alcune complicazioni della malattia.

    Il paziente deve prestare attenzione ai segni non specifici della forma latente di pielonefrite. Quindi, dovresti consultare un medico se noti le seguenti manifestazioni:

    Debolezza costante o intermittente, che aumenta solo nel tempo. Si stanca rapidamente, le prestazioni diminuiscono. Potrebbe non esserci appetito, vomito e nausea. Aumento della temperatura (costante o intermittente) che non è associato a un raffreddore o ad altre malattie. Aumento della sudorazione, brividi. Minzione frequente (soprattutto di notte). Dolori cascanti nella regione lombare.

    Il processo latente nei reni non sarà necessariamente accompagnato dall'accelerazione della VES, un aumento del numero di leucociti. Tutti questi cambiamenti nelle analisi indicano un processo infiammatorio di natura batterica, ma nella pielonefrite cronica sono lievi. L'anemia nell'analisi sarà solo con lo sviluppo di insufficienza renale.

    I seguenti cambiamenti nei test di laboratorio sono indicativi in ​​termini di diagnosi della malattia:

    Nelle urine, c'è un leggero aumento della concentrazione proteica (proteinuria). A volte si possono osservare batteriuria e leucocituria nelle analisi (ma non costantemente). La proporzione di urina cambia (la sua densità aumenta). Aumenta il volume giornaliero delle urine.

    In caso di un corso nascosto della malattia, le misure terapeutiche vengono selezionate in base all'intensità del processo infettivo e al grado di danneggiamento dei tessuti dell'organo. La necessità dell'uso della terapia antibiotica è determinata solo da un medico. Per questo, la coltura di urina batterica è fatta. Con il suo aiuto, è possibile identificare l'agente eziologico della malattia e determinare la sua sensibilità a determinati gruppi di agenti antibatterici.

    Gli antibiotici scelti correttamente aiutano non solo a fermare l'infiammazione batterica nei reni, ma anche a prevenire ulteriori danni ai tessuti degli organi. Quando si sceglie antibiotici, la preferenza è data a quelli che non hanno un effetto nefrotossico.

    Farmaci sicuramente prescritti per migliorare il flusso sanguigno renale. Data la mancanza di manifestazioni cliniche nella fase latente, è molto importante prevenire la ricorrenza del processo infiammatorio nell'organo. Per questo è importante:

    smettere completamente di fumare e bere alcolici; evitare l'ipotermia; non usare farmaci nefrotossici; il paziente deve regolarmente svuotare la vescica (almeno 6-7 volte al giorno); necessariamente bisogno di un giorno di riposo per almeno due ore in posizione supina; dieta terapeutica prescritta

    Con la diagnosi tempestiva e il rispetto di tutte le raccomandazioni del medico può curare completamente la pielonefrite cronica nella fase iniziale, evitando così le ricadute e le complicanze della malattia. Dopo aver sofferto di una malattia, è importante sottoporsi regolarmente a esami profilattici per escludere lo sviluppo di un processo patologico nei reni, che può portare a una complicanza pericolosa - insufficienza renale.

    L'infiammazione della ghiandola prostatica, accompagnata da un ingrossamento della prostata, si chiama prostatite. Questa malattia è diffusa nella popolazione maschile e dopo quaranta anni è già presente in ogni uomo terzo.

    La prostatite è acuta o cronica. I sintomi del flusso di queste forme sono gli stessi: frequente desiderio di urinare, minzione dolorosa, dolore nell'addome inferiore.

    In un processo infiammatorio cronico, il quadro sintomatico è meno pronunciato, e nella fase acuta, i sintomi di intossicazione acuta spesso si uniscono ai sintomi generali: febbre a numeri subfebrilari, vertigini, debolezza, nausea.

    Inoltre, la prostatite cronica può essere asintomatica. Questa è la cosiddetta forma latente della malattia, quando il paziente non fa alcuna lamentela sulla sua salute e il rilevamento della malattia avviene completamente per caso.

    Latente in latino significa "nascosto". Questo termine si riferisce alla fase della malattia, quando la sua presenza e gli effetti sugli organi non sono ancora manifestati da segni distinti.

    Tale corso della malattia è inerente non solo all'infiammazione della ghiandola prostatica, ma è applicabile ai processi infiammatori in qualsiasi organo.

    Di norma, una malattia che si manifesta latente viene rilevata già in una forma cronica, quando l'impatto sui tessuti e sugli organi circostanti causa un danno sufficientemente evidente.

    La prostatite latente può non apparire a lungo, fino a quando le dimensioni della ghiandola prostatica iniziano a comprimere l'uretra, portando a un funzionamento alterato del sistema urinario.

    Molto spesso, il processo infiammatorio viene rilevato quando si passa un esame di routine o quando si diagnosticano malattie completamente diverse.

    Quando si esegue un test delle urine, è possibile rilevare un numero elevato di globuli bianchi. Se trovi una tale deviazione, qualsiasi dottore darà una direzione per riprendere l'analisi delle urine e per passare un esame del sangue generale.

    Se il test delle urine conferma la presenza di un gran numero di leucociti e l'esame del sangue rivela la leucocitosi e una diminuzione del livello di eosinofili, il medico riferirà l'uomo a uno specialista, urologo.

    La causa principale di questa forma di malattia è l'età del paziente. Non è un segreto per nessuno che i cambiamenti e i processi legati all'età che avvengono in un organismo che invecchia cambiano in modo significativo il retroterra ormonale. Il livello dell'ormone maschile testosterone diminuisce con l'età e aumenta il livello dell'ormone femminile dell'estrogeno, che porta ad un aumento del volume della ghiandola prostatica, una diminuzione del desiderio sessuale e dei disturbi nella sfera sessuale.

    Nel corso del tempo, la ghiandola prostatica inizia a deformarsi e il tessuto ghiandolare che compone il ferro viene sostituito dal tessuto connettivo, che non è in grado di funzionare. Tutto ciò porta all'adenoma prostatico - un tumore benigno.

    Lo squilibrio ormonale può essere nei giovani uomini. Ciò è dovuto alla predisposizione congenita.

    Un altro motivo - il trattamento di alcune malattie di farmaci ormonali che violano la produzione naturale di ormoni.

    Una ridotta attività motoria porta a una ridotta circolazione del sangue nella pelvi e questo, a sua volta, compromette il trofismo e la struttura tissutale e la funzione inadeguata. Quando vi è ristagno nella pelvi, si verifica una violazione del deflusso della secrezione della prostata, che può provocare la formazione di calcoli nella ghiandola prostatica, che può anche bloccare i dotti e bloccare il rilascio delle secrezioni prostatiche.

    La presenza di infezioni batteriche può anche causare lo sviluppo di prostatite latente. Può essere sia E. coli che infezioni, che vengono trasmesse principalmente attraverso il contatto sessuale.

    L'immunità ridotta è un'altra causa di questa forma della malattia. In generale, l'immunità ridotta rappresenta una grande minaccia per la salute umana, poiché qualsiasi infezione può portare al rapido sviluppo della malattia e terminare nel modo più pietoso possibile.

    Il trattamento della prostatite latente non è diverso dal trattamento dell'infiammazione cronica o acuta convenzionale della ghiandola prostatica.

    Si prescrivono farmaci antinfiammatori non steroidei, antispastici, analgesici, immunomodulatori e altri farmaci a seconda della causa dell'infiammazione.

    Nell'identificare la flora patogena, la terapia con prostatite include necessariamente farmaci antibatterici.