Segni indiretti di ipertensione endocranica

Diete

L'aumento della pressione intracranica (ICP), o ipertensione endocranica, è una situazione clinica abbastanza comune. Si ritiene che sia diagnosticato principalmente nei bambini di età precoce e prescolare. In realtà, questo problema ha una rilevanza abbastanza elevata per gli adulti, perché hanno una sindrome di ipertensione endocranica che può comparire di nuovo in molte malattie. E nella maggior parte dei casi, la diagnosi di ICP elevata si basa su un complesso di segni indiretti.

Quando parlano di un aumento di ICP

La pressione contenuta nella cavità cranica del liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale) non è costante. Le sue fluttuazioni fisiologiche in un adulto normalmente rientrano nell'intervallo 3-15 mm Hg. Art. Nei bambini, è leggermente inferiore, con valori accettabili a seconda dell'età. Ad esempio, per i neonati, la pressione del liquore di 1,5-6 mm Hg è normale. articolo, e per un bambino in età prescolare e primaria - già 3-7 mm Hg. Art.

L'aumento moderato fisiologico e transitorio della pressione del liquido cerebrospinale si verifica regolarmente:

  • quando urlando;
  • tosse e starnuti;
  • durante lo sforzo durante le feci e il parto;
  • sullo sfondo del trattenimento deliberato del respiro (in persone non addestrate);
  • durante l'orgasmo;
  • quando si sollevano pesi e in altre situazioni quotidiane.

Questi episodi transitori non portano all'interruzione del cervello, sebbene possano rappresentare un pericolo per le persone con ipertensione e patologia vascolare. La riduzione di tale pressione del liquore si verifica abbastanza rapidamente a causa dell'attivazione compensativa dei meccanismi naturali liquorodinamici.

Se il livello di ICP non viene corretto in modo indipendente e rimane costantemente elevato, diagnosticano la sindrome dell'ipertensione endocranica (aumento della pressione intracranica). Ciò richiede l'identificazione obbligatoria del fattore causale, che consentirà al medico di effettuare il trattamento più efficace e valutare la prognosi.

Segnali di un aumento di ICP: diretti e indiretti

L'unico segno diretto e non ambiguo di ipertensione endocranica è un aumento strumentalmente confermato della pressione del liquido cerebrospinale. I metodi diagnostici più affidabili sono i metodi invasivi, con la misurazione del livello di pressione nei ventricoli del cervello, degli spazi subdurali o epidurali del cranio. Ma sono usati raramente, a causa del loro trauma e del rischio di infezione delle meningi e del tessuto nervoso.

Inoltre, la diagnosi invasiva viene eseguita solo per confermare in modo univoco l'ipertensione intracranica e determinare con precisione il livello di elevazione dell'ICP. E nella pratica clinica quotidiana, i segni indiretti di questa sindrome sono di fondamentale importanza e molti di questi si trovano alla base dell'emergere di un complesso di disturbi specifici. Ecco perché un'analisi approfondita delle anomalie in un paziente, insieme ai dati di alcuni studi, consente al medico competente di diagnosticare correttamente. Allo stesso tempo, è anche possibile una diagnosi eccessiva, perché sintomi simili possono comparire a un livello normale di pressione intracranica.

Segni indiretti di aumentato ICP

Negli adulti e nei bambini più grandi, i segni clinici indiretti di aumento della pressione intracranica includono:

  • Mal di testa di un personaggio pressante. Di solito sono accompagnati da una sensazione di pressione nel naso o all'interno dei bulbi oculari, spesso amplificati nelle prime ore del mattino quando sdraiati. Questo è il segno più frequente e caratteristico dell'aumento della pressione intracranica. Analgesici semplici e FANS sono inefficaci e una diminuzione del livello di pressione arteriosa totale (sistemico) non aiuta neanche.
  • Aumento della meteorosensibilità con deterioramento del benessere al variare della pressione atmosferica.
  • Disturbi funzionali: instabilità dell'umore con aumentata irritabilità, spesso con tendenza al pianto, aumento della fatica, non sempre sufficiente concentrazione di attenzione, disturbi del sonno.
  • Disturbi vegetativi: aumento della sudorazione, aumento del pattern vascolare con comparsa periodica di marmorizzazione della pelle e acrocianosi.
  • Sanguinamento nasale ricorrente, spontaneo e spesso difficile da fermare. Il loro aspetto è associato all'inclusione di un meccanismo di compensazione d'emergenza per la regolazione della pressione intracranica e arteriosa. Ma non sono marcati in tutti i casi, le persone con plessi venosi di grandi dimensioni e localizzati nelle pareti della cavità nasale sono predisposti a loro.
  • Vertigini. È non permanente, non sistemico, di solito preoccupato quando cambiano le condizioni meteorologiche, carico nervoso-emotivo, aumento della pressione sanguigna.
  • Vomito che non ha una chiara connessione con l'assunzione di cibo e non è spiegato da alcuna intossicazione o patologia del tratto gastrointestinale. E non sempre è accompagnato da nausea chiaramente definita, non porta al suo sollievo e non allevia la condizione.
  • Doppia visione, visione offuscata. Tali violazioni non sono obbligatorie e transitorie, si verificano con decompensazione acuta di ipertensione endocranica.
  • Convulsioni epilettiformi (convulse e non convulsive), con possibili forme abortive. Si verifica raramente e di solito non diventa epilettico.
  • Disturbi mentali transitori. Appaiono solo in un piccolo numero di persone con ipertensione intracranica e sono generalmente associate a scompenso dei disturbi liquorodinamici. Questi possono essere disturbi della percezione (da disturbi illusori alla vera allucinosi), compromissione della coscienza (confusione, stupore), sindrome aseno-depressiva, disforia.

È anche possibile sospettare la presenza di ipertensione endocranica in base ai risultati di alcuni studi. Ad esempio, le vene dilatate e a sangue intero nel fondo del fondo sono la prova di questa patologia, specialmente in combinazione con un quadro di edema del nervo ottico.

E sull'EEG con aumento della pressione intracranica, i cambiamenti diffusi sono spesso identificati con segni di maggiore prontezza convulsiva della corteccia cerebrale senza specifica attività epilettica focale. Inoltre, tali deviazioni sono possibili anche in assenza di attacchi nella storia.

Segni di maggiore ICP nei bambini

I principali sintomi indiretti dell'ipertensione endocranica nei bambini dei primi anni di vita:

  • Aumento dell'eccitabilità, del tremore del mento, pianto, sonno superficiale con frequenti risvegli e brividi, meteosensibilità. Man mano che il bambino cresce, i genitori spesso iniziano a lamentarsi della sua irrequietezza, distraibilità e disturbi comportamentali: i mal di testa compaiono quando il tempo cambia e quando è sovraccarico di lavoro.
  • Rigurgito frequente e abbondante nei bambini, che in alcuni casi può essere considerato l'equivalente del vomito.
  • Un graduale cambiamento delle proporzioni e un aumento del volume del cranio cerebrale, con la formazione della testa idrocefalica. Allo stesso tempo, si notano l'espansione e la successiva ossificazione delle cuciture e delle fontanelle, il diradamento delle ossa (fino alla densità della pergamena). E con un aumento pronunciato non compensato della pressione intracranica, possono anche comparire rigonfiamenti e pulsazioni delle fontanelle e talvolta ballottizzazione delle ossa.
  • Sintomi neurologici focali diffusi e di piccole dimensioni, che sono una conseguenza della reazione del tessuto cerebrale a un'eccessiva pressione del liquido cerebrospinale. Molto spesso, i bambini hanno un cambiamento nel tono muscolare, una conservazione eccessivamente lunga dei riflessi inerenti al periodo neonatale. I bambini più grandi possono sperimentare disturbi psicoverbalici e distonici.
  • Pattern venoso migliorato nelle regioni parietali temporali, pastoznost e blueness della regione infraorbitale.

A volte i segni di ipertensione endocranica sono già noti in un neonato, in questo caso si parla di forme congenite pronunciate di idrocefalo a causa di infezioni fetali o anomalie dello sviluppo. Ma il più delle volte i sintomi compaiono nella prima metà della vita o durante i primi 2-3 anni, diventando un motivo per riferirsi a un neurologo pediatrico o addirittura uno psichiatra.

Questi sintomi indicano sempre un aumento di ICP?

È importante capire che i segni clinici indiretti di ICP aumentata compaiono solo quando i meccanismi compensatori interni sono interrotti e molti pazienti con questa patologia non fanno alcuni reclami per lungo tempo. Inoltre, non esiste una relazione inequivocabile tra il livello di pressione del liquido cerebrospinale e il momento in cui si manifestano segni clinici evidenti.

Alcune persone si sentono a disagio con un leggero eccesso di valori soglia, altri si sentono relativamente sani e con un lento aumento dell'ipertensione fino a 50-60 mm Hg. Art. Pertanto, il medico si concentra non solo sui reclami presentati, ma anche sulle deviazioni rilevate durante l'esame e sul quadro del fondo.

Non dimenticare che alcuni segni (forma della testa idrocefalica, una serie di sintomi neuropsichiatrici, disfunzione autonomica) persistono anche dopo la normalizzazione della pressione intracranica. Ciò è dovuto all'irreversibilità dei cambiamenti evoluti. Pertanto, l'identificazione di tali anomalie richiede un'attenta analisi clinica al fine di evitare un'eccessiva diagnosi della sindrome da ipertensione endocranica.

La presenza di 1-3 segni indiretti di aumentato ICP non è sufficiente per la diagnosi e la prescrizione della terapia. Inaccettabile e autonomo. È necessario consultare un medico che condurrà una valutazione completa del quadro clinico generale, prescriverà un sondaggio per determinare l'eziologia e determinare le tattiche di trattamento ottimali.

Neurologo pediatrico A. Ilyashenko parla dei sintomi dell'ipertensione endocranica nei bambini:

Pressione intracranica: sintomi, trattamento nei bambini e negli adulti

L'aumento della pressione all'interno del cranio è una sindrome pericolosa che porta a gravi conseguenze. Il nome di questa sindrome è l'ipertensione endocranica (VCG). Questo termine è letteralmente tradotto come aumento di voltaggio o pressione alta. Inoltre, la pressione è uniformemente distribuita in tutta la scatola cranica, e non concentrata in una parte separata di esso, motivo per cui ha un effetto dannoso su tutto il cervello.

Cause dell'ipertensione endocranica

Questa sindrome non ha sempre ragioni ovvie per il suo aspetto, quindi prima di trattarla, il medico dovrebbe esaminare attentamente la sua paziente per capire cosa ha causato tali violazioni e quali misure devono essere prese per eliminarle.

VCG a causa di ematoma nella cavità cranica

Ipertensione cerebrale può verificarsi a causa di vari motivi. Si verifica a causa della formazione di un tumore o di un ematoma nel cranio, ad esempio, a causa di un ictus emorragico. In questo caso, l'ipertensione è comprensibile. Un tumore o un ematoma ha il suo volume. Aumentando, l'uno o l'altro comincia a fare pressione sui tessuti circostanti, che in questo caso sono il tessuto cerebrale. E poiché la forza dell'azione è uguale alla forza dell'opposizione, e il cervello non ha un posto dove andare, perché è limitato al cranio, allora per la sua parte, comincia a resistere e quindi provoca un aumento della pressione intracranica.

Inoltre, l'ipertensione si verifica a causa di idrocefalo (edema cerebrale), malattie come l'encefalite o la meningite, quando ci sono disturbi nell'equilibrio idrico ed elettrolitico, e qualsiasi trauma cranico. In generale, possiamo dire che questa sindrome si verifica a causa di quelle malattie che contribuiscono allo sviluppo di edema cerebrale.

VCG a causa della pressione dell'eccesso di liquido cerebrospinale sul cranio

Qualche volta c'è un'ipertensione endocranica in un bambino. Il motivo potrebbe essere:

  1. Eventuali malformazioni congenite
  2. Gravidanza o parto indesiderati nella madre del bambino.
  3. Inaridimento a lungo termine.
  4. Prematurità.
  5. Infezioni intrauterine o neuroinfettive.

Negli adulti, questa sindrome può verificarsi anche in malattie come:

  • Insufficienza cardiaca congestizia.
  • Malattia polmonare cronica (ostruttiva).
  • Problemi con il flusso di sangue attraverso le vene giugulari.
  • Versamento pericardico

Segni di ipertensione endocranica

L'aumento della pressione nella scatola del cranio per ogni persona si manifesta in modi diversi, quindi i segni di ipertensione intracranica sono troppo diversi. Questi includono:

  1. Nausea e vomito, che di solito si verificano al mattino.
  2. Nervosismo aumentato
  3. Lividi permanenti sotto gli occhi, con uno stile di vita normale e abbastanza sonno. Se stringi la pelle su un simile livido, puoi vedere i vasi dilatati.
  4. Frequenti mal di testa e pesantezza generale alla testa. Il dolore può essere un sintomo di ipertensione endocranica nel caso in cui compaiono al mattino o alla sera. Questo è comprensibile, perché quando una persona sta mentendo, il suo fluido cerebrale viene prodotto più attivamente e viene assorbito molto più lentamente. L'abbondanza di liquidi e causa la pressione nella cavità cranica.
  5. Stanchezza costante, che appare anche dopo piccoli carichi, sia mentali che fisici.
  6. Salti frequenti nella pressione sanguigna, stati ricorrenti pre-incoscienti, sudorazione e palpitazioni sentite dal paziente.
  7. Maggiore sensibilità alle condizioni meteorologiche estreme. Una tale persona si ammala con una diminuzione della pressione atmosferica. Ma questo fenomeno è abbastanza comune.
  8. Diminuzione della libido

Alcuni di questi segni in sé indicano già che il paziente può avere la sindrome da ipertensione endocranica, mentre il resto può essere osservato in altre malattie. Tuttavia, se una persona ha notato almeno alcuni dei sintomi sopra elencati, deve consultare un medico per un serio esame prima che compaiano le complicanze della malattia.

Ipertensione endocranica benigna

C'è un altro tipo di ipertensione endocranica - ipertensione endocranica benigna. Difficilmente può essere attribuito a una malattia separata, è piuttosto una condizione temporanea causata da alcuni determinati fattori avversi, il cui impatto potrebbe provocare una reazione simile dell'organismo. Lo stato di ipertensione benigna è reversibile e non tanto pericoloso quanto la sindrome patologica dell'ipertensione. Con una forma benigna, la causa di una maggiore pressione nella scatola cranica non può essere lo sviluppo di una neoplasia o la comparsa di un ematoma. Cioè, la compressione del cervello non è dovuta al volume spostato dal corpo estraneo.

Cosa può causare questa condizione? I seguenti fattori sono noti:

  • Gravidanza.
  • carenze vitaminiche.
  • Iperparatiroidismo.
  • Interruzione di alcuni farmaci.
  • L'obesità.
  • Violazione del ciclo mestruale,
  • Un sovradosaggio di vitamina A e altro ancora.

Questa malattia è associata ad alterazioni del flusso o assorbimento del liquido cerebrospinale. In questo caso, emerge CSF (il liquido cerebrospinale è chiamato liquido cerebrospinale o cerebrale).

I pazienti con ipertensione benigna quando visitano un medico lamentano mal di testa, che diventano più intensi durante i movimenti. Tali dolori possono persino essere aggravati da tosse o starnuti. Tuttavia, la principale differenza tra ipertensione benigna è che la persona non mostra segni di depressione della coscienza, nella maggior parte dei casi non richiede un trattamento speciale e non ha conseguenze.

Di regola, l'ipertensione benigna va via in modo indipendente. Se i sintomi della malattia non scompaiono, il medico prescrive di solito farmaci diuretici per una pronta guarigione per aumentare il flusso di liquidi dai tessuti. Nei casi più gravi vengono prescritti trattamenti ormonali e persino puntura lombare.

Se una persona è in sovrappeso e l'ipertensione è una conseguenza dell'obesità, un tale paziente dovrebbe essere più attento alla propria salute e iniziare a combattere l'obesità. Uno stile di vita sano aiuterà a sbarazzarsi dell'ipertensione benigna e di molte altre malattie.

Cosa fare con l'ipertensione endocranica?

A seconda di quali sono le cause della sindrome, questi dovrebbero essere e i metodi per affrontarlo. In ogni caso, solo uno specialista dovrebbe scoprire le ragioni e quindi agire. Il paziente non dovrebbe farlo da solo. Nel migliore dei casi, non otterrà assolutamente alcun risultato, nel peggiore dei casi, le sue azioni possono solo portare a complicazioni. E in generale, finché cerca di alleviare in qualche modo la sua sofferenza, la malattia causerà conseguenze irreversibili che nemmeno un medico può eliminare.

Qual è il trattamento con aumento della pressione intracranica? Se è un'ipertensione benigna, il neurologo prescrive farmaci diuretici. Di regola, questo da solo è sufficiente per alleviare le condizioni del paziente. Tuttavia, questo trattamento tradizionale non è sempre accettabile per il paziente e non può essere sempre eseguito da lui. Durante l'orario di lavoro non "siediti" sui diuretici. Pertanto, per ridurre la pressione intracranica, è possibile eseguire esercizi speciali.

Inoltre, aiuta molto bene l'ipertensione endocranica, un regime di bere speciale, una dieta moderata, terapia manuale, fisioterapia e agopuntura. In alcuni casi, il paziente può fare anche senza cure mediche. I sintomi della malattia possono scomparire entro la prima settimana dall'inizio del trattamento.

Un trattamento un po 'diverso viene utilizzato per l'ipertensione cranica che è sorto sulla base di alcune altre malattie. Ma prima di trattare gli effetti di queste malattie, è necessario eliminare la loro causa. Ad esempio, se una persona ha sviluppato un tumore che crea pressione nel cranio, è necessario prima salvare il paziente da questo tumore e poi affrontare le conseguenze del suo sviluppo. Se si tratta di meningite, non ha senso trattare i diuretici senza combattere contemporaneamente il processo infiammatorio.

Ci sono anche casi più gravi. Ad esempio, un paziente può avere un blocco del liquido cerebrale. Questo a volte si verifica dopo l'intervento chirurgico o è dovuto a malformazioni congenite. In questo caso, shunt (tubi speciali) vengono impiantati nel paziente, attraverso il quale viene rimosso il liquido cerebrale in eccesso.

Complicazioni della malattia

Il cervello è un organo molto importante. Se è in uno stato di costrizione, semplicemente perde la sua capacità di funzionare normalmente. Il midollo stesso può atrofizzarsi in questo caso, il che comporta una diminuzione delle capacità intellettuali di una persona, e quindi un fallimento della regolazione nervosa negli organi interni.

Se in questo momento il paziente non chiede aiuto, spremere il cervello spesso porta al suo spostamento e persino incunearsi nelle aperture del cranio, che molto rapidamente porta alla morte della persona. Quando spremuto e spostato, il cervello è in grado di penetrare nel grande forame occipitale o nel taglio del basalto del cervelletto. Allo stesso tempo, i centri vitali del tronco cerebrale vengono bloccati e questo porta a un risultato fatale. Ad esempio, la morte per insufficienza respiratoria.

Si può anche verificare l'incastro del lobo temporale. In questo caso, il paziente ha un'espansione della pupilla sul lato su cui si è verificato l'incuneamento e la completa assenza della sua reazione alla luce. Con l'aumentare della pressione, la seconda pupilla sarà espansa, la respirazione avverrà e il coma seguirà.

Quando si incunea nel sottosquadro di un lavoratore, si osserva uno stato di stordimento nel paziente, anche una forte sonnolenza e sbadigli, respiri profondi, che egli esegue molto spesso, la costrizione delle pupille, che possono quindi espandersi, sono evidenti. Il paziente ha un pattern di respirazione marcatamente disturbato.

Inoltre, un'elevata pressione intracranica causa una rapida perdita della vista, perché l'atrofia del nervo ottico si verifica con questa malattia.

risultati

Qualsiasi segno di ipertensione endocranica dovrebbe essere un motivo per visitare immediatamente un neurologo. Se inizi il trattamento, prima che il cervello abbia il tempo di essere danneggiato dalla costante spremitura, la persona sarà completamente guarita e non sentirà più alcun segno della malattia. Inoltre, se la causa è un tumore, è meglio conoscere la sua esistenza il più presto possibile, finché non diventa troppo grande e non interferisce con il normale funzionamento del cervello.

Dovresti anche sapere che alcune altre malattie possono portare ad un aumento della pressione intracranica, quindi queste malattie dovrebbero essere trattate in tempo. Tali malattie comprendono la cardiosclerosi aterosclerotica con ipertensione arteriosa, diabete, obesità e malattie polmonari.

Un trattamento tempestivo alla clinica aiuterà a fermare la malattia nella fase iniziale e non permetterà il suo ulteriore sviluppo.

Segni indiretti di ipertensione endocranica, cause

L'aumento della pressione intracranica è una condizione pericolosa per la vita e la salute umana. Un rischio così elevato è associato al fatto che è il cervello responsabile delle prestazioni del corpo.

Pertanto, le deviazioni nella sua condizione - influenzano gravemente il funzionamento degli organi interni e l'autocoscienza dell'uomo.

Ma è impossibile individuare la patologia senza un esame speciale e costoso, tuttavia, ci sono segni di base e indiretti di ipertensione endocranica, che consentono anche di sospettare un'anomalia nel sistema nervoso centrale (SNC).

Caratteristiche principali

I sintomi di base che indicano un aumento della pressione intracranica includono:

  • vertigini;
  • forte mal di testa, a volte combinato con la tosse o spingendo alle feci;
  • nausea e vomito che si verificano nella prima metà della giornata, e anche senza riguardo ai pasti;
  • problemi di visione, movimenti oculari ostruiti;
  • le manifestazioni convulsive sono possibili;
  • difficoltà con auto-consapevolezza, perdita;
  • convoluzione delle navi del fondo;
  • coma.

Un metodo semplice per determinare l'aumento della pressione intracranica è esaminare il fondo. Tuttavia, sono necessari ulteriori esami più approfonditi con TC, risonanza magnetica o ecografia (bambini al di sotto di un anno).

Di grande importanza è la coerenza di questi segni, in particolare sullo sfondo di una storia negativa (lesioni alla testa, infiammazioni o malattie infettive del cervello, malattie cardiovascolari).

Per l'encefalopatia ipertensiva - sulle cause, i sintomi e il trattamento di questa malattia, vedere qui.

Per altri sintomi e trattamento della pressione intracranica, vedere il collegamento.

Segni indiretti di ipertensione endocranica

Alcuni sintomi avversi possono anche indicare processi anormali nel sistema nervoso centrale. Queste funzionalità includono:

  • violazione nel pacchetto - "sonno-veglia";
  • perdita di concentrazione, disattenzione;
  • tremare del mento o delle mani;
  • sudorazione eccessiva;
  • palpitazioni cardiache;
  • inibizione delle reazioni;
  • lividi sotto gli occhi, che a seguito di un attento esame risultano ingranditi o scoppiano capillari;
  • la meteorosensibilità derivante da una diminuzione della pressione atmosferica;
  • passività sessuale e inerzia, diminuzione della libido;
  • pelle di marmo.

Anche nei bambini è stato osservato:

  • ingrandimento della dimensione della testa;
  • fontanella sporgente;
  • roteare gli occhi sul principio della sindrome del "sole al tramonto".

cause di

Questo fluido cerebrospinale viene sintetizzato nei ventricoli cerebrali e si muove attraverso speciali spazi subaracnoidi, proteggendo e nutrendo i tessuti del sistema nervoso centrale.

Quando il liquido cerebrospinale diventa troppo, si verifica un'eccessiva pressione intracranica quando il fluido inizia a comprimere la sostanza grigia.

E sotto tale pressione, il cervello inizia a lavorare a intermittenza.

Che cosa causa la patologia? Più spesso:

  1. Lesioni alla testa che causano ematomi, gonfiore o emorragie.
  2. Neoplasie nei tessuti del SNC (cisti, tumori) che impediscono il libero flusso del liquido cerebrospinale.
  3. Danno cerebrale ischemico (coaguli di sangue, conseguenze dell'asfissia, ecc.).
  4. Il danno tossico (per esempio, il piombo) - è il fattore d'influenza raro, ma anche non escluso.
  5. Malattie infiammatorie e infettive del sistema nervoso centrale, come meningite, encefalite, ecc.
  6. Anomalie congenite nella struttura della materia grigia.
  7. Sovrapproduzione di liquore

Per confermare la diagnosi, è necessario effettuare una puntura con la misurazione del livello di pressione del liquido cerebrospinale, oltre a prelevare campioni per l'analisi. Inoltre, può essere richiesta una scansione TC o una risonanza magnetica del cervello.

Solo dopo un'identificazione affidabile della causa dell'ipertensione endocranica si può cominciare a trattare il fenomeno.

Sui metodi efficaci per ridurre la pressione dei vasi sanguigni nella testa, leggi questo articolo.

L'ipertensione intracranica è un fenomeno raro, ma piuttosto spaventoso e difficile da diagnosticare. Le sue manifestazioni sono spesso confuse con altre anomalie e non forniscono al paziente la necessaria quantità di aiuto.

Questo sta accadendo non a causa dell'intenzione maligna dei medici, ma a causa della relativamente poca conoscenza del comportamento del sistema nervoso centrale. Anche la complessità e l'alto costo della ricerca delle funzioni cerebrali nelle normali condizioni ospedaliere hanno il loro ruolo.

Segni indiretti e diagnosi di ipertensione endocranica

Come con lo sviluppo di qualsiasi malattia, ci sono segni indiretti di ipertensione endocranica. Possono "sollecitare" una persona in anticipo che la pressione nella cavità intracranica aumenta a causa dell'inizio del processo patologico. È estremamente importante notare i sintomi primari nel tempo ed essere esaminati per eliminare la fonte della malattia.

Cause e pericolo di ipertensione endocranica

Il cervello (GM) è separato dalle ossa del cranio dal liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale), che protegge il corpo da lesioni o spostamenti. Il volume della cavità dovrebbe essere stabile, quindi la persona non avverte disagio e il suo sistema vascolare, nervoso e di altro tipo funziona correttamente.

Se la massa cerebrale o la quantità di liquido cerebrospinale inizia ad aumentare, aumenterà anche la pressione intracranica, con conseguente ipertensione endocranica (VCG).

Nelle fasi iniziali, una persona nota segni minori di un processo patologico, ma con una diagnosi tempestiva, c'è la possibilità di evitare una forma grave della malattia.

La ragione principale per l'aumento della pressione è la patologia del cervello, a causa della quale il volume del contenuto del cranio cambia. Questi possono essere lesioni, neoplasie e / o metastasi, emorragia, ematomi, edema di tessuti GM. L'ipertensione intracranica si verifica anche a causa della formazione di un tumore intracranico, un aumento del volume del sangue (ipertermia, ipercapnia) o del liquido cerebrospinale (edema cerebrale, meningite, violazione della circolazione del liquido cerebrospinale).

Cambiamenti nel volume dei contenuti intracranici possono causare uno spostamento del GM o del cervelletto. La conseguenza di uno spostamento è la distensione, in cui la pressione è distribuita sproporzionatamente all'interno del cervello. Il cambiamento è irto di sviluppo della sindrome di dislocazione, arresto circolatorio o attività bioelettrica (BEA) nel corpo che minaccia la vita di una persona.

Segni indiretti di ipertensione endocranica

Negli stadi successivi della malattia compaiono sintomi oggettivi che indicano direttamente il processo patologico nel corpo. In questo caso, l'ipertensione intracranica è già accompagnata da una diminuzione della frequenza delle contrazioni cardiache (bradicardia), disturbi della coscienza, convulsioni, insufficienza respiratoria e gonfiore dei capezzoli dei nervi ottici. La radiografia mostra anche cambiamenti nel tessuto osseo del cranio.

I segni indiretti appaiono all'inizio del processo e la loro presenza non indica che l'ipertensione intracranica si sviluppa al 100%, ma dovrebbero spingere una persona ad essere esaminata. Ciò aiuterà in tempo a trovare la causa delle deviazioni nello stato di salute e prevenire lo sviluppo di una possibile malattia.

Nella fase iniziale dell'ipertensione endocranica, i sintomi non sono specifici, possono assomigliare a manifestazioni caratteristiche di patologie che, a prima vista, non sono associate ad un aumento della pressione intracranica. Questi sono irritabilità, palpitazioni, lieve nausea o vomito improvviso al mattino, ipertensione, così come nervosismo, una costante sensazione di stanchezza e lividi sotto gli occhi, anche se la persona conduce una vita normale.

Altri sintomi indiretti di ipertensione endocranica:

  • cattiva salute;
  • mal di testa prima di cambiare il tempo (meteosensibilità);
  • disturbo del sonno;
  • scarsa concentrazione di attenzione;
  • visione offuscata, udito e / o olfatto;
  • diminuzione della libido;
  • aumento della sudorazione;
  • tremore tremante del mento;
  • sangue dal naso;
  • pelle pallida;
  • cambiamento del comportamento abituale (ansia, iperattività, bagliori aggressivi, suscettibilità, ecc.);
  • frequente oscuramento degli occhi;
  • condizioni pre-inconsce o perdita di coscienza;
  • strabismo, diplopia;
  • mal di testa durante il movimento, tosse.

VCG può anche essere nei bambini. La malattia in un bambino provoca una violazione dello sviluppo fisico e mentale. Il bambino non dorme bene, è disattento, capriccioso, non può muovere gli occhi verso la fronte (paresi dell'occhio verso l'alto).

Se l'ipertensione endocranica si sviluppa nei neonati, allora un aumento della pressione è indicato da frequente rigurgito, pulsazione nella zona della corona, gonfiore dei tessuti nell'area di una delle molle della fontana (ce ne sono 6 sulla testa del neonato), un aumento nella sezione cerebrale del bulbo oculare (esoftalmo).

Diagnosi di ipertensione endocranica

Se una persona è sospettata di avere VCG, vengono esaminate usando una radiografia del cranio, tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (MRI). La diagnostica della scansione a spirale o TC a raggi X del contenuto di cavità cranica è altamente efficace nel confermare l'ipertensione intracranica. Tuttavia, i metodi hanno alcune controindicazioni relative: gravidanza, allattamento ed età fino a 3 anni. Queste categorie di persone studiano con l'uso della radiazione a raggi X viene effettuata come ultima risorsa.

Se si sospetta un'ipertensione endocranica in un bambino, vengono misurati i parametri della testa per il bambino, vengono controllate le sue reazioni mentali e motorie, il tono muscolare e la coordinazione. Un bambino può anche sottoporsi a un encefalogramma, un neurosonogramma e viene inviato a una TAC solo se i precedenti metodi si sono dimostrati inefficaci.

Quando si esamina il fondo dell'occhio, i medici trovano un altro segno indiretto di ipertensione endocranica - l'espansione e la tortuosità delle vene dell'area diagnosticata. Pertanto, il medico indirizza a TC, echoencephalography (Echo EG, EEG), ecografia (neurosonogramma), rheoencephalography (REG) di vasi cerebrali.

Dopo un ulteriore esame del GM e della cavità intracranica, si riscontrano sintomi di ipertensione intracranica, come pressioni delle dita sulla volta cranica e / o un aumento delle dimensioni (espansione) dei ventricoli del cervello. Con HHV benigno questi cambiamenti sono assenti.

L'analisi delle cause dell'aumento della pressione intracranica con puntura lombare è controindicata nell'ipertensione, così come durante la gravidanza. E la procedura stessa può causare gravi conseguenze, poiché un ago / cavità contenente liquido cerebrospinale viene perforato durante la manipolazione dell'ago.

conclusione

L'ipertensione intracranica è considerata dai medici come una malattia secondaria derivante da una diversa patologia o effetti collaterali dei farmaci. VCG è accompagnato da mal di testa caratteristiche di distonia vegetovascolare, ipertensione e tumori, pertanto si consiglia a una persona di sottoporsi ad un esame completo. È possibile curare l'ipertensione endocranica solo dopo l'eliminazione delle cause che hanno provocato un aumento della pressione intracranica.

Segni indiretti della definizione di papillomavirus umano, segni citologici della malattia

introduzione

Il papillomavirus umano (HPV) è un'infezione virale molto comune che porta alla formazione di verruche, papillomi, verruche genitali e verruche piane e, in alcuni casi, di cancro.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), i portatori di questa infezione sono dal 60 al 90% della popolazione sessualmente attiva del pianeta.

Trasmissione e manifestazione del papillomavirus

Ci sono più di 100 specie conosciute di scienza di questo agente virale, possono solo infettare gli esseri umani. Su questa base, la trasmissione del virus avviene solo da persona a persona. Inoltre, l'infezione può avvenire sia da una persona malata in modo attivo, sia da un semplice vettore che ha trasferito la malattia in una forma attiva o nascosta (in questo caso, la persona non sospetta nemmeno che sia la fonte dell'infezione).

Dopo un singolo ingresso nel corpo, il virus rimane in esso per sempre (di norma, in una forma latente) e la persona è in grado di diffondere la malattia per tutta la vita. Tuttavia, sotto l'influenza di alcuni fattori, è in grado di riattivare o acquisire proprietà oncogeniche, e quindi manifestarsi nuovamente, portando allo sviluppo della malattia.

Molto spesso, il virus che è penetrato nel corpo non si manifesta (latente). In questo caso, una persona può vivere una vita senza nemmeno sapere di avere la malattia. Oppure può fluire insieme ad altre malattie infiammatorie e mascherare le loro manifestazioni cliniche.

Ma se l'HPV si manifesta, allora ci sono diversi gruppi di sintomi:

  • Veri sintomi (principali).
  • Sintomi indiretti
  • Manifestazioni citologiche

Sintomi indiretti del papillomavirus umano

Questi sono segni che non possono indicare in modo inequivocabile la presenza di questa malattia, ma aiuteranno a sospettarlo se ci fosse un contatto con il vettore (una persona malata). In questo caso, è necessario prestare particolare attenzione e ascoltare il proprio corpo. I segni indiretti del papillomavirus umano possono includere:

  1. Sensazioni dolorose durante i rapporti sessuali.
  2. Individuazione dopo il coito (rapporto sessuale).
  3. I genitali emanano un odore sgradevole.
  4. Dolore durante le feci, tracce di sangue fresco nelle feci (con localizzazione rettale).
  5. La sensazione della presenza di un corpo estraneo in bocca, gola, laringe, esofago. Disagio durante la deglutizione e la respirazione (se somministrato per via orale).

Va ricordato che per tutti questi segni si può solo essere sospettati e non fare una diagnosi. Se trovi uno o più dei suddetti sintomi, dovresti contattare uno specialista per una diagnosi e un trattamento competente.

Modi di infezione e i principali sintomi della malattia

La principale via di trasmissione più frequente del patogeno di questa infezione è sessuale (con rapporti sessuali non protetti). Inoltre, la natura dei rapporti sessuali non importa, l'infezione si verifica durante il rapporto vaginale, anale e orale. Pertanto, la maggior parte delle persone si infetta durante il loro primo sesso.

Un altro metodo di trasmissione è - verticale. Consiste nell'infezione del feto, durante il passaggio della madre malata attraverso il canale del parto, e la pelle del bambino entra in contatto con le cellule epiteliali del tratto genitale interessato. Inoltre, ci sono ipotesi e la possibilità di infezione intrauterina del bambino nella fase attiva della malattia.

È possibile che l'infezione possa anche essere contattata per contatto familiare, con la solita stretta di mano, usando prodotti per l'igiene di altre persone, in luoghi pubblici (bagni, piscine, palestre, ecc.).

Come accennato in precedenza, il virus del papilloma umano è caratterizzato da asintomatici, tuttavia, sotto l'influenza di fattori avversi, può essere sostituito dalla fase attiva della malattia, che è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • Le verruche sono crescite benigne di forma irregolare (fino a 1 cm). Il più delle volte localizzato sulle dita e le ginocchia.
  • Papillomi - sono escrescenze molli sulla gamba (sottili o spessi). Il processo è incline alla progressione e al sequestro di una nuova pelle. Localizzato principalmente nella regione delle labbra genitali, sul viso, sul collo, sulle ascelle.
  • Le verruche genitali (verruche genitali) sono una formazione morbida che cresce su un gambo sottile, a colori sono completamente simili alla pelle. Hanno una superficie irregolare e si trovano più spesso nell'inguine, sui genitali, sulle mucose, attorno all'ano. Crescono a una velocità incredibile, formando intere creste.
  • Papulosi di bovenoidi (si verifica in alcuni casi) - formazioni simili a placche, rosa o gialle, con una superficie liscia. Molto spesso localizzati sulla superficie del pene, il clitoride, le labbra, vicino all'ano, all'inguine, sulle cosce e nella bocca.

Questi sintomi sono importanti, tuttavia, ci sono più specifici, caratteristici di un particolare genere, saranno discussi di seguito.

Sintomi citologici del papilloma

Tutti i metodi diagnostici danno risultati molto indiretti, sulla base dei quali è impossibile giudicare in modo univoco se c'è una malattia o meno. Il "gold standard" nella rilevazione del papillomavirus è la citologia. I suoi risultati permettono di stabilire con sufficiente precisione la diagnosi, così come il ceppo del virus che persiste nel corpo e, sulla base dei dati ottenuti, di prescrivere un trattamento adeguato.

Quando un virus entra nelle cellule (coilocitosi), le fa cambiare, di conseguenza, l'aspetto del tessuto che formano cambia. Durante lo studio, vengono rilevati i seguenti cambiamenti patologici cellulari:

  • Cellule allineate su più file (multi-fila).
  • Le cellule acquisiscono una forma appiattita o altra (irregolare).
  • Violazione della struttura interna delle cellule.

Di regola, tali cellule sono più grandi di quelle sane e hanno una zona quasi nucleare di illuminazione. I loro nuclei possono essere deformati, doppi (multi-core), acquisire una forma e dimensioni patologiche. Tutti questi processi indicano displasia (un processo precanceroso).

Ciò significa che le cellule si trovano in uno stato limite: sono già malsane, ma anche non cancerose. Con l'ulteriore progressione della malattia, l'assenza di un trattamento adeguato o l'azione di eventuali fattori provocatori, il processo può essere maligno.

Tali complicazioni pericolose possono essere facilmente evitate se diagnosticate in tempo, e viene effettuato un buon trattamento e prevenzione.

Sintomi femminili

A causa delle peculiarità della struttura anatomica degli organi genitali, le donne sono più suscettibili a varie infezioni a trasmissione sessuale. Il papillomavirus umano non fa eccezione, entra facilmente nel corpo di una donna al primissimo contatto sessuale. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, un sistema immunitario sano inibisce il suo sviluppo, che porta a un decorso latente della malattia.

In alcuni casi, la malattia può mostrare lievi sintomi, ma passa comunque inosservata, poiché è nascosta dalle mestruazioni o da altre malattie del sistema riproduttivo che si verificano durante questo periodo (erosione e pseudo-erosione della cervice, endocervicite, vulvovaginite, ecc.). In tali situazioni, è molto difficile identificare la malattia.

Se la papillomatosi procede separatamente (senza altre malattie), allora può manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • La formazione di verruche, condilomi e papillomi nella zona genitale, nell'ano, nel perineo e in altre parti del corpo.
  • Sensazione di prurito e bruciore nella zona genitale. Ciò è dovuto alla rapida crescita delle verruche.
  • Difficoltà a urinare Quando il deflusso di urina è impedito da verruche, condilomi, papillomi.
  • Dolore durante il rapporto.
  • Lo scarico dal tratto genitale al di fuori del ciclo mestruale, di regola, ha un odore sgradevole.

Ma va ricordato che questi sintomi possono essere osservati anche in altre malattie. Sono la base per ulteriori ricerche diagnostiche e citologia.

Sintomi maschili

La metà maschile della popolazione del pianeta ha un rischio molto più basso di transizione verso il processo oncologico, ma ha ancora luogo. I sintomi della malattia negli uomini non sono molto diversi dalle donne, includono:

  • La sensazione di disagio e corpo estraneo all'interno del pene o sulla sua superficie.
  • Dolore durante i rapporti sessuali, ci può essere la scarica sanguinante.
  • Violazioni per urinazione, a causa della chiusura dell'uretra da parte di neoplasie.

Il processo di localizzazione più frequente negli uomini:

  • Scroto.
  • La testa del pene.
  • Briglia.
  • Intorno all'ano.

Una differenza significativa negli uomini è che le verruche si diffondono rapidamente e sono localizzate in gruppi. Durante l'erezione, si allungano insieme alla pelle e causano un dolore molto forte, possono rompere e sanguinare.

Un tipo di papillomavirus umano, caratteristico solo degli uomini, è la malattia di Bowen. È caratterizzato dalla rapida diffusione di piccole crescite rotonde sulla superficie di tutto il corpo. A seconda della posizione, le formazioni sono in grado di avere colori diversi.

Questo processo appartiene all'oncologia (cancro intraepidermico), ma il suo decorso è relativamente favorevole, poiché non penetra negli strati più profondi della pelle. Poiché si trova nell'epidermide (non va oltre la membrana basale), esiste la possibilità di una rimozione sicura.

Vaccinazione e diagnosi

Oggi, la diagnosi di HPV non è particolarmente difficile. Con l'aiuto di metodi moderni è possibile rilevare il virus, anche se non è manifestato clinicamente. Un referente per la ricerca è rilasciato da un ginecologo, un urologo o un dermatologo.

Le tecniche ad alta tecnologia consentono non solo di rilevare il virus, ma anche di determinarne il tipo, che fornisce informazioni sulla sua patogenicità (capacità di causare malattie).

Nella pratica moderna, vengono utilizzati i seguenti metodi di rilevamento HPV:

  • La colposcopia è un esame endoscopico della cervice con un colposcopio. Questo metodo consente di esaminare in dettaglio le mucose in tempo reale, rilevare le formazioni patologiche e studiarle con vari gradi di ingrandimento, se necessario, prendere materiale per l'esame istologico.
  • Metodo citologico: per questo metodo è necessario prendere uno striscio dalle mucose (cervice, uretra, ecc.). Dopo di ciò, prepara il farmaco ed esaminalo al microscopio. Quando vengono rilevate cellule specifiche (coylocyte, discheratociti) in uno striscio, il risultato è considerato positivo. I risultati sono interpretati come segue: le classi 1 e 2 sono considerate negative (in buona salute), la classe 3 è intermedia e richiede ulteriori test diagnostici, le classi 4 e 5 indicano la presenza di un processo oncologico.
  • Esame istologico: da un pezzo di tessuto prelevato durante la colposcopia, viene preparato ed esaminato al microscopio un preparato microscopico.
  • Ricerca di anticorpi contro l'HPV nel sangue - viene utilizzato per la diagnosi precoce della malattia, in quanto consente di rilevare il virus prima dello sviluppo delle manifestazioni cliniche. L'unico inconveniente del metodo è l'impossibilità di determinare il tipo di virus e la sua concentrazione.
  • Amplificazione o Digene-test - un metodo moderno e molto accurato, in cui non ci sono inconvenienti inerenti al metodo di determinazione degli anticorpi. Con esso, non solo puoi rilevare il virus, ma anche determinarne il tipo e la concentrazione.
  • Non-amplificazione o reazione a catena della polimerasi (PCR) - basata sulla rilevazione del DNA virale nel corpo umano, qualsiasi fluido biologico può essere utilizzato per la diagnosi.

La vaccinazione contro il papillomavirus umano è più spesso praticata alle giovani donne, tuttavia è anche possibile la vaccinazione degli uomini. Viene effettuato prima dell'inizio dell'attività sessuale e dopo la conferma in laboratorio dell'assenza di un virus nel corpo.

Attualmente usati due vaccini: Cervarix e Gardasil. Sono costituiti dal guscio del virus e non contengono il suo DNA, quindi l'infezione da un virus dalla vaccinazione è impossibile. Secondo i risultati della ricerca scientifica, l'effetto del vaccino dura per 15 anni, dal giorno della vaccinazione.

Oltre ai vaccini profilattici che proteggono l'organismo dalla malattia, sono state sviluppate anche misure terapeutiche, utilizzate per trattare il virus, in particolare i suoi ceppi oncogeni. Questo tipo di vaccino è in fase di sperimentazione clinica e non è ancora stato ampiamente introdotto nella pratica medica.

conclusione

Il papillomavirus umano è molto comune e può causare gravi malattie. Per questo motivo, in nessun caso i sintomi devono essere ignorati e, se si sospetta la presenza della malattia, consultare un medico. Per tutti i giovani che non hanno iniziato a fare sesso, si raccomanda di vaccinarsi per evitare l'infezione.

Ipertensione endocranica: cos'è, come riconoscere e cosa è pericoloso

Ogni persona affronta un mal di testa prima o poi. Una causa comune di dolore frequente è l'ipertensione endocranica. L'aumento della pressione intracranica può essere dovuto ad un aumento del volume del liquido cerebrospinale, del sangue o del liquido interstiziale del cervello. La patologia è pericolosa e richiede un trattamento tempestivo.

Cos'è l'ipertensione endocranica

Il termine "ipertensione endocranica" è usato principalmente dai medici. Le persone che sono lontane dalla medicina sono più abituate a chiamare il disturbo "alta pressione intracranica".

L'aumento della pressione nel cranio potrebbe essere dovuto a:

  • aumento del volume del liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale);
  • emorragia cerebrale;
  • la formazione di tumori;
  • violazione della circolazione cerebrale.

La pressione intracranica (ICP) è un indicatore importante per ogni persona. La sindrome da ipertensione intracranica è una pericolosa malattia neurologica che può portare a gravi conseguenze.

L'ipertensione intracranica ICD-10 viene indicata come G93.2 se si tratta di una patologia benigna.

L'ipertensione intracranica può essere sia malattia congenita che acquisita. I bambini affrontano questa patologia almeno da adulti. Non una persona è assicurata contro l'ipertensione endocranica, quindi è importante essere in grado di riconoscere sintomi specifici e consultare immediatamente un medico. Se sospetti una maggiore pressione intracranica, devi prima visitare il neurologo e passare attraverso tutti gli esami.

Cause di alta pressione intracranica

La ragione principale dello sviluppo dell'ipertensione endocranica è un cambiamento nella quantità di liquido cerebrospinale o alterata circolazione del liquido cerebrospinale. Tali disturbi possono essere associati a lesioni alla testa, lesioni del midollo spinale e patologie neurologiche.

La violazione della circolazione del liquido cerebrospinale porta ad un aumento della pressione intracranica

La seconda causa più comune dello sviluppo di ipertensione di questo tipo è una violazione della circolazione sanguigna. L'ipertensione endocranica può verificarsi a causa del ristagno del sangue venoso. Interruzione del flusso di sangue al cervello, seguita da ristagno di sangue nella zona venosa porta ad un aumento del volume totale di sangue circolante nel cranio. Il risultato è un mal di testa a crescita lenta e lo sviluppo di una serie di disturbi neurologici.

Nel caso delle neoplasie tumorali del cervello, si verifica un aumento del volume e della densità del tessuto cerebrale, che porta anche ad un aumento della pressione all'interno del cranio.

Tutti questi processi patologici sono il risultato di:

  • gravi ferite alla testa;
  • disturbi della circolazione cerebrale;
  • tumori nel cranio;
  • infiammazione delle meningi;
  • grave intossicazione.

Abbastanza spesso, la causa dello sviluppo dell'ipertensione endocranica è rappresentata da lesioni craniche, segni indiretti di cui il paziente non può immediatamente rilevare. In questo caso, a causa di un infortunio, la normale circolazione del liquido cerebrospinale viene disturbata e la pressione intracranica aumenta gradualmente. Una commozione cerebrale a seguito di un incidente o di un grave colpo, colpi pesanti alla testa, lividi al cranio e ematomi possono portare allo sviluppo di questa pericolosa patologia.

Le lesioni intracraniche subite durante un incidente possono non essere notate all'inizio e possono apparire in seguito da un aumento della pressione.

La rottura della circolazione cerebrale, che porta allo sviluppo di VCG (ipertensione intracranica) nei pazienti adulti, è causata da un ictus. La causa potrebbe essere anche la trombosi delle meningi.

Neoplasie maligne e benigne portano ad un aumento della quantità di tessuto cerebrale, che può anche comportare un aumento della pressione all'interno del cranio. VCG è spesso diagnosticato da metastasi del cancro al cervello.

Patologie infiammatorie che colpiscono il cervello, si sviluppano nelle persone indipendentemente dall'età. Meningite, meningoencefalite, encefalite e ascesso del cervello - tutto ciò porta ad un aumento del volume del liquido cerebrospinale e ad una maggiore pressione intracranica.

Disturbi neurologici che provocano cambiamenti nella circolazione del liquido cerebrospinale o congestione venosa possono essere dovuti a intossicazione da alcool grave, avvelenamento da metalli pesanti o monossido di carbonio.

Separatamente, vi è un aumento della pressione intracranica nelle persone con patologie del sistema cardiovascolare. Difetti cardiaci congeniti e gravi disturbi del sistema cardiovascolare possono portare a una ridotta circolazione del sangue nel cervello, con conseguente aumento della pressione intracranica.

Patologie del sistema cardiovascolare influenzano il normale funzionamento del cervello

Patologie congenite e anomalie dello sviluppo come causa dell'ICH

VCG può essere patologia congenita o acquisita. Nessuno è immune da questa violazione, l'aumento della pressione intracranica è ugualmente comune nelle persone di diverse fasce d'età. Se nei pazienti adulti la causa è spesso un trauma o una patologia acquisita, nei bambini il disturbo è più spesso congenito.

Cause di VCG nei bambini:

  • danno al cranio durante il passaggio attraverso il canale del parto;
  • ipossia intrauterina;
  • grave prematurità;
  • anomalie nella struttura del cranio;
  • idrocefalo.

Inoltre, la causa dell'aumentata pressione intracranica può essere un'infezione trasmessa da una donna durante la gravidanza. Un posto separato è occupato da neuroinfezioni, che nei bambini manifestano un intero complesso di sintomi neurologici, inclusa una maggiore pressione intracranica.

VCG idiopatico e cronico

Secondo la natura del decorso e le cause dello sviluppo, l'ipertensione endocranica è divisa in due tipi: cronica e idiopatica.

Ipertensione intracranica cronica è chiamata VCG con cause chiaramente identificate, sintomi caratteristici e decorso. Può essere innescato da trauma cranico, trauma alla nascita, infiammazione delle meningi o cancro.

L'idiopatico è chiamato VCG, le cui cause non possono essere accertate in modo affidabile. In questo caso, i fattori che provocano lo sviluppo della malattia possono essere varie patologie, solo indirettamente relative al cervello o al midollo spinale o al sistema circolatorio.

Presumibilmente, l'ipertensione intracranica idiopatica è un sintomo secondario delle seguenti patologie:

  • lupus eritematoso sistemico;
  • La sindrome di Cushing;
  • carenza di vitamina D;
  • ipertiroidismo;
  • anemia da carenza di ferro;
  • grave insufficienza renale.

Inoltre, il VCG idiopatico può essere una conseguenza della terapia prolungata con corticosteroidi e tetracicline.

Sintomi di patologia

Avendo capito cosa è il VCG negli adulti e nei bambini, si dovrebbe essere in grado di riconoscere i sintomi dell'ipertensione endocranica in modo tempestivo al fine di cercare immediatamente un aiuto medico.

Nell'ipertensione endocranica, i sintomi dipendono da quanto è aumentata la pressione intracranica.

Il sintomo principale della malattia è un mal di testa. L'ipertensione intracranica moderata si manifesta con cefalee ricorrenti piuttosto che persistenti. Con una forma grave della violazione, il mal di testa è generalizzato, diffondendosi a tutta la testa, la sindrome del dolore è osservata ogni giorno.

Mal di testa - il sintomo principale dell'ipertensione endocranica

Oltre al mal di testa, i seguenti sintomi sono caratteristici dell'ipertensione endocranica:

  • nausea con vomito;
  • mancanza di energia;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • irritabilità e nervosismo;
  • rumore e tinnito;
  • deterioramento della memoria;
  • disturbo della concentrazione;
  • visione offuscata

Segni indiretti di ipertensione endocranica - perdita di peso, comparsa di lividi sotto gli occhi, diminuzione del desiderio sessuale, meno spesso - crampi.

Con un aumento della pressione intracranica, si possono osservare segni di distonia vegetativa-vascolare. Questo complesso di sintomi ha più di 100 segni specifici, tra cui angina pectoris, mancanza di respiro, visione offuscata e tinnito.

I pazienti con VCG notano improvvisamente un aumento della meteorosensibilità e i picchi del mal di testa possono verificarsi al momento di un forte aumento della pressione atmosferica.

Mal di testa con VCG peggio di notte e subito dopo il sonno. Ciò è dovuto ad un aumento del volume del liquido cerebrale in posizione prona. Durante il giorno, il mal di testa si estende su tutto il cranio, l'intensità della sindrome del dolore può variare. Abbastanza spesso, analgesici semplici non hanno l'effetto terapeutico atteso su VCG.

Nei pazienti adulti, l'ipertensione intracranica può essere accompagnata da salti improvvisi della pressione sanguigna. Durante il giorno, il benessere può cambiare più volte. Spesso, i pazienti si lamentano di periodi di disorientamento, svenimento, sfarfallio delle mosche davanti ai loro occhi e una sensazione del proprio battito cardiaco.

I sintomi dell'ipertensione benigna sono in qualche modo diversi dalla forma cronica della malattia. Se durante il VCG cronico il mal di testa tormenta costantemente il paziente, aggravato di notte, la sindrome dolorosa con ipertensione intracranica benigna si placa a riposo e aumenta con il movimento. Il picco di un mal di testa è osservato a attività fisiche pesanti.

Diagnosi della malattia

Se sospetti che l'ipertensione endocranica debba essere consultata con un neurologo. In primo luogo, il medico condurrà un sondaggio, controllerà i riflessi ed esaminerà il paziente. Per confermare la diagnosi, è necessario passare attraverso diversi studi sull'hardware. Prima di tutto, la dopplerografia di vasi intracranici è prescritta per escludere disordini della circolazione cerebrale.

Segni di ipertensione endocranica sono chiaramente visibili usando la risonanza magnetica. Questo sondaggio è il più informativo. Per escludere patologie infiammatorie, il paziente deve superare un esame del sangue generale e biochimico. Per escludere danni al cranio e lo sviluppo di VCG a causa di ferite, si consiglia la radiografia del cranio e della colonna cervicale.

La misurazione della pressione intracranica viene effettuata mediante puntura lombare. Questa è una procedura traumatica e pericolosa, durante la quale viene praticata una bava nel cranio, quindi viene assegnata solo nei casi più gravi. Di solito abbastanza ricerca dell'hardware per la diagnosi. Per determinare la composizione del liquido cerebrospinale può essere assegnato allo studio del liquido cerebrospinale. Il materiale per l'analisi è preso dalla puntura lombare.

Con un aumento della pressione intracranica, una fase importante della diagnosi è l'esclusione delle patologie autoimmuni, come il lupus eritematoso, che può essere la causa dello sviluppo di VCG idiopatico o benigno.

RM: un metodo diagnostico informativo e non traumatico

Trattamento VCG

Con l'ipertensione intracranica, il trattamento dipende dalla causa dello sviluppo del disturbo. Il trattamento dell'ipertensione intracranica e dell'ICP negli adulti inizia con una diagnosi differenziale per identificare le cause esatte della malattia.

Se il tumore è causato da un tumore, viene indicato un intervento chirurgico al paziente. La rimozione del neoplasma normalizza rapidamente la pressione intracranica, a causa di una diminuzione della quantità di liquido cerebrale, pertanto non è necessario alcun farmaco aggiuntivo per normalizzare l'ICP. Tuttavia, questo è vero solo per i tumori benigni, poiché le malattie maligne non possono sempre essere rimosse chirurgicamente.

Quando gli ematomi interni, il sangue viene versato nel cranio, che porta ad un aumento della pressione. Se tale violazione viene rilevata su una risonanza magnetica, viene eseguita una chirurgia mini-invasiva per rimuovere il sangue versato. Il risultato è una rapida normalizzazione della pressione intracranica.

Le malattie infiammatorie delle membrane cerebrali sono trattate con farmaci antibatterici. I farmaci vengono introdotti a goccia o fanno iniezioni nello spazio subaracnoideo. Quando viene effettuata una tale puntura, viene estratta una piccola parte del liquido cerebrospinale per ulteriori analisi e una piccola ferita si forma sul sito di puntura. La rimozione di una porzione di liquido cerebrospinale contribuisce a una diminuzione istantanea della pressione intracranica a valori normali.

Trattamento di VCG benigna

In caso di una tale patologia intracranica come ipertensione intracranica benigna, non viene effettuato un trattamento specifico, è sufficiente identificare ed eliminare la causa, che può essere nei disordini autoimmuni o ormonali. Per le donne in sovrappeso, la pressione intracranica diminuisce gradualmente con la perdita di peso e il mal di testa scompare.

Spesso, durante la gravidanza si sviluppa un'ipertensione intracranica benigna. In questo caso, il trattamento non è prescritto, la pressione tornerà alla normalità dopo il parto, poiché la quantità di fluido nei tessuti cerebrali e in tutto il corpo diminuisce.

Non esiste una terapia specifica volta a ridurre la pressione intracranica. Il VCG viene trattato eliminando la causa che ha innescato un aumento della quantità di CSF e un aumento della pressione intracranica. I diuretici possono essere utilizzati per ridurre la quantità di fluido circolante. I seguenti farmaci sono prescritti:

I farmaci prendono un breve corso di tre giorni, facendo una pausa per due giorni. Il dosaggio esatto viene selezionato dal medico individualmente per ciascun paziente. Durante la gravidanza, il medico può prescrivere una dieta e una diminuzione della quantità di liquido assunto per ridurre la pressione intracranica.

Il ricevimento dei diuretici consente di rimuovere il fluido in eccesso dal corpo e ridurre la pressione sanguigna. Allo stesso tempo, la velocità di produzione del liquido cerebrospinale diminuisce, il che significa che la pressione intracranica diminuisce gradualmente. Questo è vero solo se la causa dell'ipertensione endocranica è un aumento del volume di liquido cerebrospinale o cerebrale, ma non trauma, ematoma e tumori.

In caso di VCG benigna, l'assunzione di liquidi deve essere ridotta a un litro e mezzo al giorno. Questo vale non solo per l'acqua potabile ordinaria, ma anche per tutti gli alimenti liquidi, inclusi succhi e zuppe. Allo stesso tempo vengono prescritti esercizi dietetici e di fisioterapia che portano ad una diminuzione della pressione intracranica.

Ai pazienti adulti possono essere prescritti metodi fisioterapeutici di trattamento - terapia magnetica o elettroforesi dell'area del collo e del collo. Tali metodi sono consigliabili per applicare con moderata gravità dei sintomi di VCG.

È importante eliminare l'eccesso di acqua nel corpo.

Metodi chirurgici

L'aumento della pressione intracranica è una condizione pericolosa che può progredire. Se il trattamento conservativo non porta il risultato atteso, ricorrere a metodi chirurgici, il cui scopo è quello di ridurre la produzione di liquore. Lo smistamento è usato per questo.

Lo shunt viene inserito nello spazio del liquido cerebrospinale del cervello attraverso il foro. L'altra estremità del vaso artificiale viene scaricata nella cavità addominale. Attraverso questo tubo, viene effettuato un deflusso costante di liquore nella cavità addominale, riducendo così la pressione intracranica.

L'intervento di bypass è raramente utilizzato, in quanto la procedura comporta una serie di rischi. Indicazioni per lo smistamento:

  • aumento costante della pressione intracranica;
  • alto rischio di complicazioni;
  • idrocefalo;
  • l'inefficacia di altri metodi per ridurre ICP.

Lo smistamento si riferisce a misure di emergenza, che vengono utilizzate in assenza di alternative.

Possibili complicazioni di VCG

Il VCG è una patologia pericolosa che richiede diagnosi e trattamenti tempestivi. Altrimenti, il VCG cronico può portare a complicazioni, alcune delle quali sono incompatibili con la vita.

Un'alta pressione intracranica può portare allo sviluppo di un ictus cerebrale. Questa complicazione può finire con la morte. L'ipertensione intracranica grave provoca danni al tessuto cerebrale, il che porta a compromettere l'attività nervosa e può minacciare la morte del paziente.

Nei casi più gravi, la malattia porta allo sviluppo di idrocefalo. L'alta pressione del liquido cerebrospinale nel cervello porta alla perdita della vista, insufficienza respiratoria, peggioramento dell'attività cardiaca, sviluppo di convulsioni convulsive. Ci sono casi in cui l'ipertensione intracranica è diventata l'impulso per lo sviluppo dell'epilessia.

La prognosi dipende da quanto tempo è iniziato il trattamento. Con l'ipertensione endocranica non complicata, anche con la condizione delle misure tempestive adottate, nessuno è immune dalle conseguenze negative. Forse lo sviluppo di disturbi mentali, cambiamenti nella parola, paralisi. Tra i disturbi neurologici che si osservano con ipertensione endocranica, vi è un disturbo dell'attività riflessa, paresi a breve termine, una violazione locale della sensibilità della pelle. Se il cervelletto viene colpito a causa dell'alta pressione, possono svilupparsi problemi di coordinazione.

Con VCG benigno, la prognosi è favorevole. Un appello tempestivo a un neurologo, una terapia diuretica e un trattamento delle ragioni per l'aumento della pressione intracranica rendono possibile liberarsi del mal di testa senza conseguenze negative. In altri casi, la prognosi dipende dalla tempestività della terapia e da quali aree del cervello sono danneggiate a causa dell'HCV.