I principali indicatori della formula dei leucociti del sangue e la sua decodifica

Diete

Un leucogramma, o formula leucocitaria, mostra il rapporto in cui ci sono diversi tipi di globuli bianchi nel sangue. Queste cifre sono espresse in percentuale. Leucogramma si ottiene durante l'esame emocromocitometrico completo. La percentuale di un particolare tipo di leucociti cambia con livelli crescenti o decrescenti di altre specie. Quando un leucogramma viene decifrato, deve essere preso in considerazione il numero assoluto di globuli bianchi.

Tipi di leucociti

La formula dei leucociti riflette il rapporto di cinque principali varietà: linfociti, monociti, neutrofili, basofili, eosinofili. Diversi tipi di globuli bianchi non sono identici nella struttura e nello scopo. A seconda che ci siano granuli in essi che sono in grado di percepire il colore, ci sono due tipi di leucociti: granulociti, agranulociti.

I granulociti includono:

  • basofili - possono percepire la colorazione alcalina;
  • gli eosinofili sono acidi;
  • neutrofili - entrambi i tipi di coloranti.

Gli agranulociti includono:

  • due tipi di linfociti (linfociti B e T);
  • monociti.

Funzione di cella bianca

Linfociti. I linfociti T distruggono i microrganismi alieni e le cellule tumorali. I linfociti B sono responsabili della produzione di anticorpi.

Monociti. Partecipano alla fagocitosi, neutralizzando direttamente corpi estranei, nonché alla risposta immunitaria e alla rigenerazione dei tessuti.

Eosinofili. Capace di movimento attivo e fagocitosi. Coinvolto attivamente nella formazione di reazioni infiammatorie e allergiche, catturando e rilasciando istamina.

Basofili. Fornire la migrazione di altri tipi di leucociti nel tessuto al sito di infiammazione, prendere parte a reazioni allergiche.

Neutrofili. Lo scopo principale - la protezione fagocitaria, cioè l'assorbimento di corpi estranei. Inoltre, emettono sostanze azione battericida.

Valori normali di leucogramma

La formula del sangue dei leucociti delle persone sane adulte è la seguente:

I cambiamenti nei leucogrammi sono solitamente denotati in termini con determinate terminazioni. Quando il livello sale, le terminazioni come "oz" ("ez") o "iya" vengono aggiunte al nome di uno o un altro tipo di globuli bianchi. Ad esempio: linfocitosi, eosinofilia, monocitosi, ecc. Con una diminuzione del livello dei leucociti, è consuetudine aggiungere al nome la desinenza del "canto": linfopenia, neutropenia, eosinopia, ecc.

Allo stesso tempo, c'è una differenza tra relativo e assoluto. Nel primo caso parliamo di deviazioni dalla norma del contenuto di leucociti in percentuale. Nel secondo si parla di una deviazione dalla norma sia in termini percentuali che assoluti, con cui intendiamo il cambiamento nel numero totale di cellule per unità di volume di sangue.

Va detto che la formula dei leucociti dipende dall'età. Questo deve essere considerato quando lo si valuta durante l'esame e la diagnosi di malattie nei bambini.

Come determinare

Il calcolo della formula dei leucociti viene eseguito da un tecnico di laboratorio utilizzando una vista microscopica del sangue (contando leucogrammi per cento cellule).

Inoltre, viene utilizzato un analizzatore ematologico automatico. In caso di deviazioni dalla norma, eseguono inoltre un esame microscopico dello striscio, descrivendo così la morfologia delle cellule e chiarendo il leucogramma.

Il conteggio automatico ha anche un inconveniente: l'incapacità di dividere i neutrofili in neutrofili segmentati e laterali. Ma nel caso di un gran numero di forme giovani, l'attrezzatura registra lo spostamento a sinistra.

Lo scopo del conteggio della formula dei leucociti

Questo studio è necessario per scopi diagnostici. Permette non solo di identificare malattie infettive, invasioni parassitarie e allergie, ma anche di differenziare le leucemie, malattie virali e batteriche, nonché di determinare la gravità delle patologie. Inoltre, il leucogramma consente di valutare lo stato di immunità.

Cause dei cambiamenti del leucogramma

Un aumento del livello dei linfociti (linfocitosi) si osserva nelle seguenti patologie:

  • infezioni virali acute: varicella, morbillo, mononucleosi, rosolia;
  • infezioni batteriche croniche: sifilide, brucellosi, tubercolosi;
  • linfoma, linfosarcoma, leucemia linfocitica;
  • ipertiroidismo (tireotossicosi);
  • insufficienza surrenalica;
  • anemia da carenza di acido folico;
  • anemie aplastiche e ipoplastiche.

Linfocitopenia può svilupparsi per i seguenti motivi:

  • infezioni acute;
  • la malattia di Hodgkin;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • insufficienza renale;
  • immunodeficienza;
  • malattia da radiazioni (forma acuta);
  • prendendo corticosteroidi.

In tali condizioni si osserva un aumento del livello ematico dei neutrofili (neutrofilia):

  • sanguinamento acuto;
  • ebbrezza;
  • malattie batteriche acute;
  • assunzione di corticosteroidi;
  • necrosi tessutale.

Il contenuto di neutrofili diminuisce per i seguenti motivi:

  • infezioni batteriche: febbre tifoide, brucellosi, tularemia;
  • infezioni virali: morbillo, epatite, rosolia;
  • effetti tossici che il midollo osseo subisce: farmaci, radiazioni ionizzanti;
  • malattie autoimmuni;
  • ipersensibilità ai farmaci;
  • neutropenia cronica benigna ereditaria.

La monocitosi, in cui il livello dei monociti è elevato nel sangue, può indicare i seguenti disturbi:

  • infezioni subacute, croniche, causate da batteri;
  • neoplasie ematologiche;
  • malattie autoimmuni sistemiche: artrite reumatoide, lupus eritematoso, sarcoidosi;
  • infezioni parassitarie.

Basofilia (elevati livelli ematici di basofili) è osservata nella leucemia mieloide cronica, nell'eritremia.

I livelli di eosinofili sono elevati nelle seguenti condizioni:

  • le allergie;
  • endocardite leffler;
  • scarlattina;
  • infezioni parassitarie;
  • malattie croniche della pelle: eczema, psoriasi;
  • leucemia eosinofila;
  • fase di recupero delle malattie infettive.

Le cause del basso livello di eosinofili (eosinopenia) possono essere le seguenti:

  • febbre tifoide;
  • aumentata attività di adrenocorticosteroidi.

Spostamento del leucogramma

Quando un leucogramma viene decifrato, vengono presi in considerazione i turni nucleari. Questi sono cambiamenti nel rapporto tra neutrofili maturi e immaturi. Nella formula del sangue, diverse forme di neutrofili sono elencate in ordine da giovani a maturi (da sinistra a destra).

Ci sono tre tipi di turni: sinistra, sinistra con ringiovanimento e destra.

Nello spostamento a sinistra, nel sangue sono presenti mielociti e metamelociti. Questo cambiamento si verifica nei seguenti processi:

  • infiammazioni acute: pielonefrite, prostatite, orchite;
  • infezioni purulente;
  • l'acidosi;
  • sanguinamento acuto;
  • avvelenamento da tossine;
  • alto sforzo fisico.

Nel turno di sinistra con il ringiovanimento, nel sangue si possono trovare forme come mielociti, metamelociti, promielociti, mieloblasti ed eritroblasti. Questo è osservato in condizioni come:

  • leucemia (cronica, acuta);
  • erythroleukemia;
  • metastasi;
  • mielofibrosi;
  • coma.

Video sui tipi e le funzioni dei leucociti:

Con una diminuzione del numero di neutrofili stab-core (immaturi) e un aumento del livello di segmenti (forme mature contenenti 5-6 segmenti), indicano uno spostamento verso destra. Con questo cambiamento nel leucogramma, si può parlare delle seguenti patologie e condizioni:

  • malattie del fegato e dei reni;
  • anemia megaloblastica;
  • effetti delle trasfusioni di sangue;
  • malattia da radiazioni;
  • carenza di vitamina B12, anemia da carenza folica.

Il grado di spostamento è stimato utilizzando un indice speciale, che è determinato dal rapporto tra il numero totale di tutti i giovani neutrofili (mielociti, metamyelocytes, promielociti, banda) a maturare segmentato. Gli standard per gli adulti sani sono compresi nell'intervallo 0,05-0,1.

conclusione

La formula dei leucociti nella pratica medica è di grande importanza. Secondo il leucogramma ottenuto durante l'analisi del sangue generale, si può giudicare lo sviluppo di processi patologici nel corpo, la gravità della malattia, l'efficacia della terapia, la prognosi.

Spiegazione della formula dei leucociti: norma e cause della deviazione degli indicatori

La formula dei leucociti consente di ottenere informazioni sul livello complessivo dei leucociti nel sangue, nonché sulla percentuale dei loro vari tipi. I dati ottenuti sono espressi in percentuale ed è possibile ottenere un leucogramma quando si esegue un esame del sangue generale. Nel caso in cui dopo la ricerca condotta la formula dei leucociti sia normale, allora possiamo parlare dell'assenza di eventuali malattie nel corpo del paziente.

Analisi del sangue - formula dei leucociti

Il valore di leykoformuly nello studio del sangue

La formula dei leucociti si riferisce a una certa percentuale di vari tipi di leucociti, la cui determinazione viene effettuata durante un'analisi del sangue clinica. Questo rapporto è di solito permanente e indica che le funzioni protettive del corpo sono normali.

Nel caso in cui la progressione di varie patologie infettive e infiammatorie inizi nel corpo di un adulto o di un bambino, vi è un cambiamento evidente nella formula dei leucociti. Tali cambiamenti non sono specifici per una particolare malattia, tuttavia, spesso varie deviazioni dagli indicatori standard consentono allo specialista di concludere circa l'intensità del processo patologico.

Lo studio della formula dei leucociti consente di valutare la gravità della malattia infettiva, nonché l'efficacia della terapia.

In alcuni casi, questa analisi consente di stabilire con precisione la diagnosi.

Tipi di globuli bianchi

La formula dei leucociti riflette il rapporto tra i seguenti tipi di leucociti:

Ogni varietà di globuli bianchi ha una struttura e uno scopo peculiari e svolge anche una funzione specifica nel corpo:

  • Il compito principale dei linfociti è l'eliminazione di microrganismi estranei e cellule cancerose, nonché la normalizzazione del processo di produzione di anticorpi.
  • I monociti sono attivamente coinvolti nella fagocitosi e neutralizzano corpi di origine straniera.
  • Gli enzofili si distinguono per la loro capacità di muoversi e partecipare alla fagocitosi. Inoltre, sono più attivamente coinvolti nello sviluppo di reazioni allergiche infiammatorie, così come nella cattura e rilascio di istamina.
  • I neutrofili svolgono una protezione fagocitaria nel corpo, cioè prendono parte attiva all'eliminazione di corpi estranei. Inoltre, sono coinvolti nella produzione di sostanze che hanno un effetto battericida.
  • I basofili sono coinvolti nel garantire la migrazione di vari tipi di globuli bianchi nel luogo di localizzazione del processo infiammatorio. Inoltre, sono partecipanti attivi nelle reazioni allergiche.

Caratteristiche dell'analisi

Nomina e preparazione per l'analisi del sangue per leykoformulu

Lo studio per determinare la formula dei leucociti è nominato da uno specialista nei seguenti casi:

  • la necessità di identificare e confermare le patologie di una malattia infettiva o infiammatoria
  • diagnostica di malattie e neoplasie di vari gruppi sanguigni
  • valutazione dell'efficacia della terapia prescritta per il trattamento di alcune malattie
  • fase preparatoria per la chirurgia

Per ottenere risultati accurati e affidabili dal paziente è necessario aderire a un determinato preparato:

  1. è necessario donare il sangue per la ricerca al mattino a stomaco vuoto, è permesso solo bere dell'acqua
  2. poche ore prima l'analisi dovrebbe abbandonare l'uso di cibi grassi e bevande alcoliche
  3. 2-3 giorni prima dell'orario stabilito per lo studio non devono essere eseguiti carichi fisici sul corpo
  4. dall'ultimo pasto e donazione di sangue per l'analisi dovrebbe richiedere almeno 10-12 ore

Il materiale per lo studio è il sangue venoso, che viene visualizzato al microscopio per determinare la formula dei leucociti.

Inoltre, viene utilizzato un analizzatore automatico per ottenere i risultati dello studio.

Norma nei bambini

Decifrare leucoformuly nei bambini: la norma

Quando un bambino nasce, i conteggi dei neutrofili standard variano dal 60 al 65% e i linfociti costituiscono il 25-30%. Tuttavia, già nel secondo giorno della sua vita, c'è una diminuzione graduale del livello dei neutrofili nel sangue di un bambino e un aumento attivo dei linfociti. A circa 4-5 giorni c'è un rapporto uguale di questi tipi di leucociti, e costituiscono circa il 40-45%.

Già alla fine del primo mese di vita, nella formula dei leucociti si verifica una diminuzione del livello dei neutrofili e dei linfociti. Questo numero di globuli bianchi rimane invariato fino alla fine del primo anno di vita di un bambino, e quindi inizia il processo inverso, cioè c'è una diminuzione della conta dei linfociti e un aumento dei neutrofili.

A circa 4-5 anni, c'è un secondo livellamento del contenuto di neutrofili e linfociti, cioè, il loro contenuto nel corpo del bambino diventa uguale.

Dopo questa età, la formula dei leucociti conterrà circa il 60-70% dei neutrofili e il 20-40% dei linfociti.

Norma negli adulti

Quando si studia la formula dei leucociti negli adulti, si richiama l'attenzione sui seguenti indicatori:

  • il contenuto di linfociti dovrebbe variare tra 19-37%
  • il livello dei monociti può raggiungere il 3-11%
  • la concentrazione dei neutrofili della banda può raggiungere l'1-6%
  • i neutrofili segmentati vanno dal 47 al 72%
  • il contenuto di basofili deve essere compreso tra 0-1%
  • il livello di eosinofili non deve superare lo 0,5-5%

Nel caso in cui il processo patologico progredisca nel corpo umano, possono verificarsi deviazioni dalla norma.

Deviazioni dalla norma

Formula dei leucociti: diminuzione e aumento degli indicatori

La linfocitosi, che è accompagnata da un aumento del contenuto di linfociti nel corpo umano, può indicare lo sviluppo di:

Se viene rilevato un basso numero di leucociti nel corpo umano, lo sviluppo può essere valutato:

  • malattie di origine infettiva
  • lupus eritematoso sistemico
  • disfunzione renale
  • mancanza di vitamine nel corpo
  • progressione e radioterapia di natura acuta
  • trattamento con corticosteroidi

Un aumento della conta dei neutrofili è un indicatore dei seguenti disturbi:

  • sviluppo di sanguinamento acuto
  • alta concentrazione di sostanze tossiche nel sangue
  • sviluppo di malattie di origine batterica
  • prendendo corticosteroidi

In tal caso, se la decodifica della ricerca condotta riflette un basso numero di neutrofili, ciò può verificarsi per i seguenti motivi:

  • sviluppo di patologie di origine autoimmune
  • presenza di intolleranza ai singoli farmaci
  • effetti sul corpo delle radiazioni ionizzanti
  • progressione delle malattie infettive

Il sollevamento del monocita può verificarsi come risultato di:

  • infezioni causate da diversi batteri
  • progressione dell'artrite reumatoide e del lupus eritematoso
  • sviluppo di infezioni parassitarie
  • leucemia

La combinazione di valutare bassi livelli di monociti con indicatori di formula linfocitica consente di diagnosticare la tubercolosi polmonare. Il contenuto di un numero maggiore di basofili indica lo sviluppo nel corpo umano della leucemia mieloide di natura cronica ed eritrite.

Ulteriori informazioni sui leucociti nel sangue possono essere trovate nel video.

Quando si valuta la formula dei leucociti, è possibile rilevare un contenuto elevato di eosinofili e ciò accade:

  • con una reazione allergica
  • con scarlattina
  • con malattie parassitarie
  • nelle patologie della pelle
  • con leucemia eosinofila

Per ridurre gli eosinofili negli esseri umani può con la progressione della febbre tifoide o con una maggiore attività di adrenocorticosteroidi.

La decodifica dei leucogrammi viene effettuata prendendo in considerazione i turni nucleari, dove si richiama l'attenzione sul rapporto tra neutrofili maturi e immaturi. Normalmente, una persona sana non dovrebbe avere mielociti e giovani neutrofili in un esame del sangue.

Nel caso in cui lo sviluppo di patologie acute di origine batterica si verifichi nel corpo, ciò provoca un aumento del contenuto di neutrofili stabici.

Con una grave forma di patologia, si osserva la comparsa di giovani e mielociti, cioè c'è un cambiamento della formula dei leucociti sul lato destro. In questo caso, parlando dello sviluppo di patologie di origine infettiva, così come questa condizione è caratteristica di acidosi e coma. Quando si sposta a destra, aumenta il contenuto delle forme mature e appaiono i granulociti ipersegmentati. Tipicamente, questo fenomeno si verifica in questa condizione patologica del corpo, come l'anemia megaloblastica.

Oggi la formula dei leucociti è di fondamentale importanza. Condurre un esame del sangue generale con la rilevazione del leucogramma permette di giudicare la presenza nel corpo di gravi processi patologici, l'efficacia del trattamento e la possibile prognosi.

Cosa può dire il conteggio ematico dei leucociti?

I conteggi di sangue caratterizzano lo stato di salute umana e possono facilitare notevolmente la diagnosi. Grazie alla definizione della formula dei leucociti, possiamo assumere il tipo di malattia, giudicare il suo decorso, la presenza di complicanze e persino prevederne l'esito. E capire i cambiamenti nel corpo aiuterà a decifrare il leucogramma.

Cosa mostra il conteggio ematico dei leucociti?

La formula del sangue dei leucociti è il rapporto tra diversi tipi di leucociti, solitamente espressi in percentuale. Lo studio è condotto come parte di un esame del sangue generale.

I globuli bianchi sono chiamati globuli bianchi, che rappresentano il sistema immunitario del corpo. Le loro funzioni principali sono:

  • protezione contro i microrganismi che possono causare problemi di salute;
  • partecipazione ai processi che si verificano nel corpo quando esposti a vari fattori patogeni e che causano interruzioni della vita normale (varie malattie, effetti di sostanze nocive, stress).

Si distinguono i seguenti tipi di leucociti:

  1. Eosinofili. Manifesto in malattie allergiche, parassitarie, infettive, autoimmuni e oncologiche.
  2. Neutrofili. Proteggere dalle infezioni, in grado di distruggere virus e batteri. Classificato in:
    • i mielociti (nascenti) ei metamyelociti (giovani - derivati ​​da mielociti) sono assenti nel sangue di una persona sana, si formano solo in casi estremi, con le malattie più gravi;
    • codificatore di bastoncelli (giovane) - il loro numero aumenta con le malattie batteriche se i neutrofili segmentati non riescono a far fronte all'infezione;
    • segmentato (maturo) - rappresentato nel numero più grande, fornisce la difesa immunitaria del corpo in uno stato sano.
  3. Linfociti. Sono detergenti particolari: sono in grado di rilevare, riconoscere e distruggere gli antigeni e anche prendere parte alla sintesi degli anticorpi (composti in grado di stimolare le cellule linfoidi, formare e regolare la risposta immunitaria del corpo), fornire memoria immunitaria.
  4. Monociti. Il loro compito principale è quello di assorbire e digerire cellule morte, morte o resti di distrutti, batteri e altre particelle estranee.
  5. Basofili. Le funzioni di queste cellule non sono completamente comprese. È noto che prendono parte a reazioni allergiche, nei processi di coagulazione del sangue, sono attivate dall'infiammazione.

Le cellule plasmatiche (plasmacellule) sono coinvolte nella formazione di anticorpi e sono normalmente presenti in quantità molto basse solo nel sangue dei bambini, negli adulti sono assenti e possono comparire solo nel caso di patologie.

Lo studio delle caratteristiche qualitative e quantitative dei leucociti può aiutare a formulare una diagnosi, poiché con qualsiasi cambiamento nel corpo la percentuale di alcuni tipi di cellule del sangue aumenta o diminuisce a causa di un aumento o diminuzione in un certo grado di altri.

Il medico prescrive questo test per:

  • avere un'idea della gravità delle condizioni del paziente, giudicare il decorso della malattia o del processo patologico, conoscere la presenza di complicanze;
  • stabilire la causa della malattia;
  • valutare l'efficacia del trattamento prescritto;
  • prevedere l'esito della malattia;
  • in alcuni casi, valutare la diagnosi clinica.

Tecnica di analisi di conduzione, conteggio e decodifica

Per calcolare la formula dei leucociti con uno striscio di sangue, alcune manipolazioni vengono eseguite, essiccate, trattate con coloranti speciali ed esaminate al microscopio. L'assistente di laboratorio contrassegna quelle cellule del sangue che cadono nel suo campo visivo, e lo fa fino a quando il totale è di 100 (a volte 200) cellule.

La distribuzione dei leucociti sulla superficie dello smear è disomogenea: quelli più pesanti (eosinofili, basofili e monociti) si trovano più vicini ai bordi e quelli più leggeri (i linfociti) sono più vicini al centro.

Quando si calcola può essere utilizzato in 2 modi:

  • Metodo Schilling Consiste nel determinare il numero di leucociti in quattro aree dello striscio.
  • Metodo Filipchenko. In questo caso, il tratto è diviso mentalmente in 3 parti e contato in una linea trasversale diritta da un bordo all'altro.

Su un foglio di carta nelle colonne corrispondenti indica il numero. Successivamente, viene calcolato ogni tipo di conteggio dei leucociti: quante cellule sono state trovate.

Va tenuto presente che il conteggio delle cellule in uno striscio di sangue nel determinare la formula dei leucociti è un metodo molto impreciso, poiché ci sono molti fattori difficili da rimuovere che introducono un errore: errori nel prelievo di sangue, preparazione e colorazione di uno striscio, soggettività umana nell'interpretazione delle cellule. Una caratteristica di alcuni tipi di cellule (monociti, basofili, eosinofili) è che sono distribuiti in modo non uniforme nello striscio.

Se necessario, vengono calcolati gli indici dei leucociti, che rappresentano il rapporto tra le varie forme di leucociti contenuti nel sangue del paziente e talvolta viene utilizzato l'indicatore ESR nella formula (tasso di sedimentazione degli eritrociti).

Gli indici dei leucociti mostrano il grado di intossicazione e caratterizzano lo stato del potenziale di adattamento dell'organismo - la capacità di adattarsi agli effetti dei fattori tossici e di affrontarli. Inoltre consentono:

  • ottenere informazioni sulle condizioni del paziente;
  • valutare le prestazioni del sistema immunitario umano;
  • studia la resistenza del corpo;
  • scoprire il livello di reattività immunologica (lo sviluppo di reazioni immunologiche da parte del corpo in risposta all'esposizione a parassiti o sostanze antigeniche) in caso di danni a vari organi.

leukogram

Un leucogramma, o formula leucocitaria, mostra il rapporto in cui ci sono diversi tipi di globuli bianchi nel sangue. Queste cifre sono espresse in percentuale. Leucogramma si ottiene durante l'esame emocromocitometrico completo. La percentuale di un particolare tipo di leucociti cambia con livelli crescenti o decrescenti di altre specie. Quando un leucogramma viene decifrato, deve essere preso in considerazione il numero assoluto di globuli bianchi.

La formula dei leucociti riflette il rapporto di cinque principali varietà: linfociti, monociti, neutrofili, basofili, eosinofili. Diversi tipi di globuli bianchi non sono identici nella struttura e nello scopo. A seconda che ci siano granuli in essi che sono in grado di percepire il colore, ci sono due tipi di leucociti: granulociti, agranulociti.

I granulociti includono:

basofili - possono percepire la colorazione alcalina;

neutrofili - entrambi i tipi di coloranti.

Gli agranulociti includono:

due tipi di linfociti (linfociti B e T);

Funzione di cella bianca

Linfociti. I linfociti T distruggono i microrganismi alieni e le cellule tumorali. I linfociti B sono responsabili della produzione di anticorpi.

Monociti. Partecipano alla fagocitosi, neutralizzando direttamente corpi estranei, nonché alla risposta immunitaria e alla rigenerazione dei tessuti.

Eosinofili. Capace di movimento attivo e fagocitosi. Coinvolto attivamente nella formazione di reazioni infiammatorie e allergiche, catturando e rilasciando istamina.

Basofili. Fornire la migrazione di altri tipi di leucociti nel tessuto al sito di infiammazione, prendere parte a reazioni allergiche.

Neutrofili. Lo scopo principale - la protezione fagocitaria, cioè l'assorbimento di corpi estranei. Inoltre, emettono sostanze azione battericida. fonte:http://serdec.ru/krov/osnovnye-pokazateli-leykocitarnoy-formuly-krovi-rasshifrovka

Valori normali di leucogramma

La formula del sangue dei leucociti delle persone sane adulte è la seguente:

Valore assoluto (numero di celle X 10? / L)

La pugnalata dei neutrofili (immatura)

I cambiamenti nei leucogrammi sono solitamente denotati in termini con determinate terminazioni. Quando il livello sale, le terminazioni come "oz" ("ez") o "iya" vengono aggiunte al nome di uno o un altro tipo di globuli bianchi. Ad esempio: linfocitosi, eosinofilia, monocitosi, ecc. Con una diminuzione del livello dei leucociti, è consuetudine aggiungere al nome la desinenza del "canto": linfopenia, neutropenia, eosinopia, ecc.

Allo stesso tempo, c'è una differenza tra relativo e assoluto. Nel primo caso parliamo di deviazioni dalla norma del contenuto di leucociti in percentuale. Nel secondo si parla di una deviazione dalla norma sia in termini percentuali che assoluti, con cui intendiamo il cambiamento nel numero totale di cellule per unità di volume di sangue.

Formula dei leucociti (leucocitogramma, conta differenziale dei globuli bianchi)

Autore: Murzina Natalya Petrovna, capo. il laboratorio. Clinica №1, Volgograd State Medical University, 5 giugno 2006

Formula dei leucociti: la percentuale di vari tipi di leucociti (calcolati con strisci di sangue macchiati). Lo studio della formula dei leucociti è di grande importanza nella diagnosi della maggior parte delle malattie ematologiche, infettive e infiammatorie, nonché per valutare la gravità della condizione e l'efficacia della terapia. I cambiamenti nella forma leucocitaria si verificano in un certo numero di malattie, ma a volte sono non specifici.

La formula dei leucociti ha caratteristiche legate all'età (nei bambini, specialmente nel periodo neonatale, il rapporto delle cellule differisce nettamente dagli adulti).

Globuli bianchi (globuli bianchi, globuli bianchi, globuli bianchi)

I leucociti formano potenti barriere di sangue e tessuto contro le infezioni microbiche, virali e parassitarie nel corpo umano, mantengono l'omeostasi tissutale (consistenza) e la rigenerazione dei tessuti. In base alle caratteristiche morfologiche (tipo di nucleo, presenza e natura delle inclusioni citoplasmatiche), esistono 5 tipi principali di leucociti: neutrofili, eosinofili, basofili, linfociti e monociti. Inoltre, i leucociti differiscono nel grado di maturità, la maggior parte delle cellule progenitrici delle forme dei leucociti maturi (adolescenti, mielociti, promielociti, pro-linfociti, promonociti, cellule esplosive) nel sangue periferico compaiono solo nel caso di patologia.

I leucociti del sangue sono rappresentati da granulociti, nel cui citoplasma, quando sono macchiati, granulosità (neutrofili, eosinofili e basofili) sono i leucociti, e gli agranulociti, il cui citoplasma non contiene granularità (linfociti e monociti). Circa il 60% del numero totale di granulociti si trova nel midollo osseo, costituendo la riserva di midollo osseo, il 40% in altri tessuti e solo meno dell'1% nel sangue periferico.

Diversi tipi di leucociti svolgono diverse funzioni, quindi la determinazione del rapporto tra diversi tipi di leucociti, il contenuto di forme giovani, l'identificazione di forme cellulari patologiche porta preziose informazioni diagnostiche.

Opzioni cambia (shift) formula dei leucociti:

Spostamento dei leucociti a sinistra - un aumento del numero di neutrofili immaturi (stab) nel sangue periferico, l'emersione dei metamelociti (giovani), i mielociti;

Lo spostamento dei leucociti verso destra è una diminuzione del numero normale di neutrofili stab e un aumento del numero di neutrofili segmentati con nuclei ipersegmentati (anemia megaloblastica, malattia renale ed epatica, stato dopo trasfusione di sangue).

Leucociti neutrofili (neutrofili)

Il tipo più numeroso di globuli bianchi, costituiscono il 45-70% di tutti i leucociti. A seconda del grado di maturità e della forma del nucleo, il sangue periferico viene utilizzato per allocare i neutrofili di base (più giovani) e segmentati (maturi). Cellule più giovani della serie neutrofila - giovani (metamelociti), mielociti, promielociti - compaiono nel sangue periferico nel caso di patologia e sono prove di stimolazione della formazione di cellule di questa specie. La durata della circolazione dei neutrofili nel sangue è di circa 6,5 ​​ore, quindi migrano nel tessuto.

Partecipano alla distruzione di agenti infettivi che sono penetrati nel corpo, interagendo strettamente con i macrofagi (monociti), i linfociti T e B. I neutrofili secernono sostanze con effetti battericidi, favoriscono la rigenerazione dei tessuti, eliminano le cellule danneggiate e secernono sostanze che stimolano la rigenerazione. La loro funzione principale è quella di proteggere dalle infezioni da chemiotassi (movimento diretto verso agenti stimolanti) e dalla fagocitosi (assorbimento e digestione) di microrganismi estranei.

Un aumento del numero di neutrofili (neutrofilia, neutrofilia, neutrocitosi), di regola, è combinato con un aumento del numero totale di leucociti nel sangue. Una forte diminuzione del numero di neutrofili può portare a complicanze infettive potenzialmente letali. L'agranulocitosi è una netta diminuzione del numero di granulociti nel sangue periferico, fino alla loro completa scomparsa, che porta a una diminuzione della resistenza del corpo alle infezioni e allo sviluppo di complicanze batteriche.

Aumento della conta totale dei neutrofili:

Infezioni batteriche acute (ascessi, osteomieliti, appendicite, otite acuta, polmonite, pielonefrite acuta, salpingite, meningite, mal di gola, colecistite acuta, tromboflebite, sepsi, peritonite, empiema pleurico, scarlattina, colera, ecc.);

Infiammazione o necrosi dei tessuti (infarto miocardico, ustioni estese, cancrena, tumore maligno a rapido sviluppo con decadimento, periarterite nodosa, reumatismo acuto, artrite reumatoide, pancreatite, dermatite, peritonite);

Condizione dopo l'intervento chirurgico;

Malattie mieloproliferative (leucemia mieloide cronica, eritremia);

Intossicazione endogena (uremia, eclampsia, acidosi diabetica, gotta);

Intossicazioni esogene (piombo, veleno di serpente, vaccini);

Il rilascio di adrenalina durante situazioni stressanti, sforzo fisico e stress emotivo (può portare a un raddoppiamento del numero di neutrofili nel sangue periferico).

Aumento del numero di neutrofili immaturi (spostamento a sinistra):

Processi infiammatori acuti (polmonite lobare);

Alcune malattie infettive (scarlattina, erisipela, difterite);

Tumori maligni (cancro del parenchima del rene, ghiandole mammarie e della prostata) e metastasi del midollo osseo;

Malattie mieloproliferative, in particolare leucemia mieloide cronica;

Decodifica del sangue leucocitario

I principali indicatori della formula dei leucociti del sangue e la sua decodifica

Un leucogramma, o formula leucocitaria, mostra il rapporto in cui ci sono diversi tipi di globuli bianchi nel sangue. Queste cifre sono espresse in percentuale. Leucogramma si ottiene durante l'esame emocromocitometrico completo.

La percentuale di un particolare tipo di leucociti cambia con livelli crescenti o decrescenti di altre specie. Quando un leucogramma viene decifrato, deve essere preso in considerazione il numero assoluto di globuli bianchi.

Tipi di leucociti

La formula dei leucociti riflette il rapporto di cinque principali varietà: linfociti, monociti, neutrofili, basofili, eosinofili. Diversi tipi di globuli bianchi non sono identici nella struttura e nello scopo. A seconda che ci siano granuli in essi che sono in grado di percepire il colore, ci sono due tipi di leucociti: granulociti, agranulociti.

I granulociti includono:

  • basofili - possono percepire la colorazione alcalina;
  • gli eosinofili sono acidi;
  • neutrofili - entrambi i tipi di coloranti.

Gli agranulociti includono:

  • due tipi di linfociti (linfociti B e T);
  • monociti.

Funzione di cella bianca

Linfociti. I linfociti T distruggono i microrganismi alieni e le cellule tumorali. I linfociti B sono responsabili della produzione di anticorpi.

Monociti. Partecipano alla fagocitosi, neutralizzando direttamente corpi estranei, nonché alla risposta immunitaria e alla rigenerazione dei tessuti.

Eosinofili. Capace di movimento attivo e fagocitosi. Coinvolto attivamente nella formazione di reazioni infiammatorie e allergiche, catturando e rilasciando istamina.

Basofili. Fornire la migrazione di altri tipi di leucociti nel tessuto al sito di infiammazione, prendere parte a reazioni allergiche.

Neutrofili. Lo scopo principale - la protezione fagocitaria, cioè l'assorbimento di corpi estranei. Inoltre, emettono sostanze azione battericida.

Valori normali di leucogramma

La formula del sangue dei leucociti delle persone sane adulte è la seguente:

I cambiamenti nei leucogrammi sono solitamente denotati in termini con determinate terminazioni. Quando il livello sale, le terminazioni come "oz" ("ez") o "iya" vengono aggiunte al nome di uno o un altro tipo di globuli bianchi. Ad esempio: linfocitosi, eosinofilia, monocitosi, ecc. Con una diminuzione del livello dei leucociti, è consuetudine aggiungere al nome la desinenza del "canto": linfopenia, neutropenia, eosinopia, ecc.

Allo stesso tempo, c'è una differenza tra relativo e assoluto. Nel primo caso parliamo di deviazioni dalla norma del contenuto di leucociti in percentuale. Nel secondo si parla di una deviazione dalla norma sia in termini percentuali che assoluti, con cui intendiamo il cambiamento nel numero totale di cellule per unità di volume di sangue.

I leucociti differiscono nella loro struttura e scopo.

Va detto che la formula dei leucociti dipende dall'età. Questo deve essere considerato quando lo si valuta durante l'esame e la diagnosi di malattie nei bambini.

Come determinare

Il calcolo della formula dei leucociti viene eseguito da un tecnico di laboratorio utilizzando una vista microscopica del sangue (contando leucogrammi per cento cellule).

Inoltre, viene utilizzato un analizzatore ematologico automatico. In caso di deviazioni dalla norma, eseguono inoltre un esame microscopico dello striscio, descrivendo così la morfologia delle cellule e chiarendo il leucogramma.

L'utilizzo di apparecchiature automatiche consente di ottenere il risultato più preciso: è possibile analizzare più di 2000 celle, mentre al microscopio - un massimo di 200. Nello studio utilizzando l'analizzatore, il risultato è più obiettivo.

Il conteggio automatico ha anche un inconveniente: l'incapacità di dividere i neutrofili in neutrofili segmentati e laterali. Ma nel caso di un gran numero di forme giovani, l'attrezzatura registra lo spostamento a sinistra.

Lo scopo del conteggio della formula dei leucociti

Questo studio è necessario per scopi diagnostici. Permette non solo di identificare malattie infettive, invasioni parassitarie e allergie, ma anche di differenziare le leucemie, malattie virali e batteriche, nonché di determinare la gravità delle patologie. Inoltre, il leucogramma consente di valutare lo stato di immunità.

Cause dei cambiamenti del leucogramma

Un aumento del livello dei linfociti (linfocitosi) si osserva nelle seguenti patologie:

  • infezioni virali acute: varicella, morbillo, mononucleosi, rosolia;
  • infezioni batteriche croniche: sifilide, brucellosi, tubercolosi;
  • linfoma, linfosarcoma, leucemia linfocitica;
  • ipertiroidismo (tireotossicosi);
  • insufficienza surrenalica;
  • anemia da carenza di acido folico;
  • anemie aplastiche e ipoplastiche.

Perché i leucociti sono diminuiti in un bambino?

Linfocitopenia può svilupparsi per i seguenti motivi:

  • infezioni acute;
  • la malattia di Hodgkin;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • insufficienza renale;
  • immunodeficienza;
  • malattia da radiazioni (forma acuta);
  • prendendo corticosteroidi.

In tali condizioni si osserva un aumento del livello ematico dei neutrofili (neutrofilia):

  • sanguinamento acuto;
  • ebbrezza;
  • malattie batteriche acute;
  • assunzione di corticosteroidi;
  • necrosi tessutale.

Il contenuto di neutrofili diminuisce per i seguenti motivi:

  • infezioni batteriche: febbre tifoide, brucellosi, tularemia;
  • infezioni virali: morbillo, epatite, rosolia;
  • effetti tossici che il midollo osseo subisce: farmaci, radiazioni ionizzanti;
  • malattie autoimmuni;
  • ipersensibilità ai farmaci;
  • neutropenia cronica benigna ereditaria.

La monocitosi, in cui il livello dei monociti è elevato nel sangue, può indicare i seguenti disturbi:

  • infezioni subacute, croniche, causate da batteri;
  • neoplasie ematologiche;
  • malattie autoimmuni sistemiche: artrite reumatoide, lupus eritematoso, sarcoidosi;
  • infezioni parassitarie.

Bassi livelli di monociti sono valutati in combinazione con gli indicatori linfocitici, che è importante nella diagnosi di tubercolosi polmonare.

Basofilia (elevati livelli ematici di basofili) è osservata nella leucemia mieloide cronica, nell'eritremia.

I livelli di eosinofili sono elevati nelle seguenti condizioni:

  • le allergie;
  • endocardite leffler;
  • scarlattina;
  • infezioni parassitarie;
  • malattie croniche della pelle: eczema, psoriasi;
  • leucemia eosinofila;
  • fase di recupero delle malattie infettive.

Le cause del basso livello di eosinofili (eosinopenia) possono essere le seguenti:

  • febbre tifoide;
  • aumentata attività di adrenocorticosteroidi.

Spostamento del leucogramma

I moderni analizzatori di sangue automatizzati calcolano in modo rapido e accurato la formula completa dei leucociti, che facilita enormemente la diagnosi

Quando un leucogramma viene decifrato, vengono presi in considerazione i turni nucleari. Questi sono cambiamenti nel rapporto tra neutrofili maturi e immaturi. Nella formula del sangue, diverse forme di neutrofili sono elencate in ordine da giovani a maturi (da sinistra a destra).

Ci sono tre tipi di turni: sinistra, sinistra con ringiovanimento e destra.

Nello spostamento a sinistra, nel sangue sono presenti mielociti e metamelociti. Questo cambiamento si verifica nei seguenti processi:

  • infiammazioni acute: pielonefrite, prostatite, orchite;
  • infezioni purulente;
  • l'acidosi;
  • sanguinamento acuto;
  • avvelenamento da tossine;
  • alto sforzo fisico.

Nel turno di sinistra con il ringiovanimento, nel sangue si possono trovare forme come mielociti, metamelociti, promielociti, mieloblasti ed eritroblasti. Questo è osservato in condizioni come:

  • leucemia (cronica, acuta);
  • erythroleukemia;
  • metastasi;
  • mielofibrosi;
  • coma.

Video sui tipi e le funzioni dei leucociti:

Con una diminuzione del numero di neutrofili stab-core (immaturi) e un aumento del livello di segmenti (forme mature contenenti 5-6 segmenti), indicano uno spostamento verso destra. Con questo cambiamento nel leucogramma, si può parlare delle seguenti patologie e condizioni:

  • malattie del fegato e dei reni;
  • anemia megaloblastica;
  • effetti delle trasfusioni di sangue;
  • malattia da radiazioni;
  • carenza di vitamina B12, anemia da carenza folica.

Il grado di spostamento è stimato utilizzando un indice speciale, che è determinato dal rapporto tra il numero totale di tutti i giovani neutrofili (mielociti, metamyelocytes, promielociti, banda) a maturare segmentato. Gli standard per gli adulti sani sono compresi nell'intervallo 0,05-0,1.

conclusione

La formula dei leucociti nella pratica medica è di grande importanza. Secondo il leucogramma ottenuto durante l'analisi del sangue generale, si può giudicare lo sviluppo di processi patologici nel corpo, la gravità della malattia, l'efficacia della terapia, la prognosi.

Conta ematica dei leucociti: valori normali e decodifica del leucogramma nei bambini e negli adulti + video

I conteggi di sangue caratterizzano lo stato di salute umana e possono facilitare notevolmente la diagnosi. Grazie alla definizione della formula dei leucociti, possiamo assumere il tipo di malattia, giudicare il suo decorso, la presenza di complicanze e persino prevederne l'esito. E capire i cambiamenti nel corpo aiuterà a decifrare il leucogramma.

Cosa mostra il conteggio ematico dei leucociti?

La formula dei leucociti riflette la percentuale dei cinque principali tipi di leucociti.

La formula del sangue dei leucociti è il rapporto tra diversi tipi di leucociti, solitamente espressi in percentuale. Lo studio è condotto come parte di un esame del sangue generale.

I globuli bianchi sono chiamati globuli bianchi, che rappresentano il sistema immunitario del corpo. Le loro funzioni principali sono:

  • protezione contro i microrganismi che possono causare problemi di salute;
  • partecipazione ai processi che si verificano nel corpo quando esposti a vari fattori patogeni e che causano interruzioni della vita normale (varie malattie, effetti di sostanze nocive, stress).

Si distinguono i seguenti tipi di leucociti:

  1. Eosinofili. Manifesto in malattie allergiche, parassitarie, infettive, autoimmuni e oncologiche.
  2. Neutrofili. Proteggere dalle infezioni, in grado di distruggere virus e batteri. Classificato in:
    • i mielociti (nascenti) ei metamyelociti (giovani - derivati ​​da mielociti) sono assenti nel sangue di una persona sana, si formano solo in casi estremi, con le malattie più gravi;
    • codificatore di bastoncelli (giovane) - il loro numero aumenta con le malattie batteriche se i neutrofili segmentati non riescono a far fronte all'infezione;
    • segmentato (maturo) - rappresentato nel numero più grande, fornisce la difesa immunitaria del corpo in uno stato sano.
  3. Linfociti. Sono detergenti particolari: sono in grado di rilevare, riconoscere e distruggere gli antigeni e anche prendere parte alla sintesi degli anticorpi (composti in grado di stimolare le cellule linfoidi, formare e regolare la risposta immunitaria del corpo), fornire memoria immunitaria.
  4. Monociti. Il loro compito principale è quello di assorbire e digerire cellule morte, morte o resti di distrutti, batteri e altre particelle estranee.
  5. Basofili. Le funzioni di queste cellule non sono completamente comprese. È noto che prendono parte a reazioni allergiche, nei processi di coagulazione del sangue, sono attivate dall'infiammazione.

Le cellule plasmatiche (plasmacellule) sono coinvolte nella formazione di anticorpi e sono normalmente presenti in quantità molto basse solo nel sangue dei bambini, negli adulti sono assenti e possono comparire solo nel caso di patologie.

Il medico prescrive questo test per:

  • avere un'idea della gravità delle condizioni del paziente, giudicare il decorso della malattia o del processo patologico, conoscere la presenza di complicanze;
  • stabilire la causa della malattia;
  • valutare l'efficacia del trattamento prescritto;
  • prevedere l'esito della malattia;
  • in alcuni casi, valutare la diagnosi clinica.

Tecnica di analisi di conduzione, conteggio e decodifica

Per calcolare la formula dei leucociti con uno striscio di sangue, alcune manipolazioni vengono eseguite, essiccate, trattate con coloranti speciali ed esaminate al microscopio. L'assistente di laboratorio contrassegna quelle cellule del sangue che cadono nel suo campo visivo, e lo fa fino a quando il totale è di 100 (a volte 200) cellule.

Il conteggio dei leucociti viene eseguito visivamente da un tecnico di laboratorio con un microscopio.

La distribuzione dei leucociti sulla superficie dello smear è disomogenea: quelli più pesanti (eosinofili, basofili e monociti) si trovano più vicini ai bordi e quelli più leggeri (i linfociti) sono più vicini al centro.

Quando si calcola può essere utilizzato in 2 modi:

  • Metodo Schilling Consiste nel determinare il numero di leucociti in quattro aree dello striscio.
  • Metodo Filipchenko. In questo caso, il tratto è diviso mentalmente in 3 parti e contato in una linea trasversale diritta da un bordo all'altro.

Su un foglio di carta nelle colonne corrispondenti indica il numero. Successivamente, viene calcolato ogni tipo di conteggio dei leucociti: quante cellule sono state trovate.

Se necessario, vengono calcolati gli indici dei leucociti, che rappresentano il rapporto tra le varie forme di leucociti contenuti nel sangue del paziente e talvolta viene utilizzato l'indicatore ESR nella formula (tasso di sedimentazione degli eritrociti).

Gli indici dei leucociti mostrano il grado di intossicazione e caratterizzano lo stato del potenziale di adattamento dell'organismo - la capacità di adattarsi agli effetti dei fattori tossici e di affrontarli. Inoltre consentono:

  • ottenere informazioni sulle condizioni del paziente;
  • valutare le prestazioni del sistema immunitario umano;
  • studia la resistenza del corpo;
  • scoprire il livello di reattività immunologica (lo sviluppo di reazioni immunologiche da parte del corpo in risposta all'esposizione a parassiti o sostanze antigeniche) in caso di danni a vari organi.

Conta leucocitaria normale in bambini e adulti - tavolo

Le percentuali dei leucociti dipendono dall'età della persona. Nelle donne, la differenza sta anche nel fatto che gli indicatori possono cambiare durante il periodo di ovulazione, dopo o durante il periodo delle mestruazioni, durante la gravidanza, dopo il parto. Ecco perché in caso di deviazioni dovrebbe essere consultato da un ginecologo.

Se ci sono deviazioni nella formula dei leucociti nelle donne in gravidanza, è necessaria la consultazione con un ginecologo.

Possibili anomalie nel leucogramma

Un aumento o una diminuzione del livello di alcuni tipi di globuli bianchi indica cambiamenti patologici che si verificano nel corpo.

Cause di cambiamenti nel numero di leucociti nella tabella del sangue

Spostamento dei leucociti

In medicina, ci sono nozioni di un cambiamento nella formula dei leucociti, che indica le deviazioni nello stato di salute dei pazienti.

Un cambiamento nella conta dei leucociti indica anomalie nel corpo umano

Spostamento del leucocita a sinistra ea destra

Per ottenere dati sulle condizioni del paziente, in base ai risultati della formula dei leucociti, prendere in considerazione l'indice di spostamento. È determinato dalla formula: IC = M (mielociti) + MM (metamelociti) + P (banda neutrofili) / C (neutrofili segmentati). La norma dell'indice di spostamento di una formula di leucociti in un adulto è 0,06.

Conteggio dei leucociti trasversali

L'incrocio tra leucociti è un concetto che emerge quando viene analizzato il sangue di un bambino.

Se, in un adulto, i cambiamenti nel sangue sono causati da malattie o un effetto significativo sul corpo di fattori dannosi, allora nei bambini piccoli si verificano cambiamenti dovuti alla formazione del sistema immunitario.

Questo fenomeno non è una patologia, ma è considerato assolutamente normale. I numeri non standard sono causati solo dalla formazione di immunità.

Il fenomeno del crossover leucocitario dovuto alla formazione del sistema immunitario nei bambini

La prima sezione trasversale dei leucociti di solito si verifica entro la fine della prima settimana di vita di un bambino. In questo momento, il numero di neutrofili e linfociti nel sangue è equalizzato (diventano circa il 45% ciascuno), dopo di che il numero di linfociti continua a crescere e il numero di neutrofili diminuisce. Questo è considerato un normale processo fisiologico.

Il secondo crossover dei leucociti avviene a 5-6 anni e solo all'età di dieci anni il conteggio ematico si avvicina al normale livello adulto.

Come determinare la natura del processo infiammatorio dell'analisi del sangue - video

La formula dei leucociti può dare molte risposte in caso di difficoltà nella diagnosi della malattia e nella prescrizione della terapia, oltre a caratterizzare le condizioni del paziente. Tuttavia, è meglio affidare la decodifica di un esame del sangue a uno specialista esperto. Il medico può fornire spiegazioni dettagliate e regolare il trattamento.

Formula dei leucociti

I leucociti sono cellule del sangue specifiche il cui compito principale è quello di svolgere funzioni protettive (mantenendo l'immunità).

Esistono diversi tipi di leucociti, sono nel sangue in un determinato rapporto.

Durante uno studio clinico del sangue, ogni tipo di leucocita viene contato con una percentuale del loro rapporto (il numero di cellule rispetto a 100 cellule di tutti i leucociti).

I principali tipi di globuli bianchi e le loro funzioni

I leucociti sono cellule del sistema immunitario, svolgono una serie di funzioni volte a proteggere il corpo da agenti esterni e microrganismi. A seconda della presenza di granuli nel citoplasma dei leucociti, sono suddivisi in 2 tipi:

  • Granulociti - contengono nei granuli del citoplasma con vari composti biologici, tra cui basofili, neutrofili, eosinofili.
  • Gli agranulociti - rispettivamente, non contengono granuli nel citoplasma, tali cellule includono linfociti e monociti.

Ogni tipo di queste cellule immunitarie svolge le sue funzioni principali nel corpo umano:

  • Neutrofili segmentali: proteggono il corpo da vari agenti estranei, principalmente da batteri patogeni (patogeni), funghi. Il meccanismo di difesa è la fagocitosi: il processo di assorbimento e digestione di un agente estraneo da parte di un neutrofilo. Anche le forme giovani di queste cellule - le forme pugnalate e nucleari - circolano nel sangue.
  • Eosinofili - contengono un gran numero di granuli nel citoplasma, che sono riempiti con composti biologicamente attivi. Queste cellule sono direttamente coinvolte in una reazione allergica (reazione di ipersensibilizzazione), che si sviluppa in risposta agli allergeni che entrano nel corpo. Allo stesso tempo, il contenuto di granuli (istamina) nel sangue viene rilasciato dagli eosinofili, il che porta allo sviluppo di sintomi allergici.
  • Basofili - queste cellule contengono anche vari mediatori di una reazione allergica, sono più localizzati nei tessuti della regione con la più alta concentrazione di allergeni. Quando il contenuto dei loro granuli viene rilasciato, si sviluppa una reazione allergica locale (arrossamento, eruzione cutanea, prurito).
  • Linfociti - queste cellule svolgono un gran numero di funzioni - la sintesi di anticorpi (linfociti B e plasmacellule), la distruzione diretta di cellule alterate dei loro stessi tessuti da virus o un processo tumorale (linfociti T-killer). Ci sono anche le cellule helper T-linfociti, che regolano l'attività funzionale di altre cellule immunitarie, e B linfociti memoria (contengono sulla loro recettori superficiali all'agente esterno con cui l'at-almeno una volta un contatto del corpo umano, con ripetuti contatti con tale agente, le cellule iniziano a moltiplicarsi rapidamente e sintetizzano specifici anticorpi protettivi).
  • Monociti - svolgono la funzione di fagocitosi, dal sangue si riversano nel tessuto del processo infiammatorio, dove determinano, assorbono e digeriscono agenti esterni (funghi, batteri, virus).

Il pus, che è formato come risultato di vari processi infiammatori, è un neutrofilo morto e microrganismi.

Qual è la formula dei leucociti

Il rapporto tra diversi tipi di cellule di leucociti e il loro numero totale è chiamato formula leucocitaria. Un esame del sangue con una formula di leucociti è uno studio esteso, con l'aiuto del quale il medico valuta la condizione del corpo, la presenza di processi infiammatori o oncologici in esso.

Formula dei leucociti del sangue - trascrizione

Prima di decodificare e descrivere le cause dei cambiamenti nel rapporto dei leucociti, assicurarsi di confrontare i risultati dell'analisi con la norma. Nei risultati, che mostra la formula del sangue dei leucociti, la norma viene visualizzata in percentuale per ogni tipo di cellule, viene presentata nella tabella:

La somma di tutti gli indicatori di una formula di leucociti dovrebbe essere uguale a 100.

Il valore dei cambiamenti nella formula dei leucociti

L'interpretazione della formula dei leucociti viene effettuata cambiando l'indice di ciascun tipo di queste cellule:

  • Cambiamenti nei neutrofili - un aumento del loro numero indica principalmente lo sviluppo di infiammazione, la cui causa sono batteri, infarto del miocardio (morte del muscolo cardiaco) miocardio, alcuni tumori maligni. La diminuzione è il risultato di un'infezione virale, patologia causata da infezioni batteriche da protozoi (malaria, toxoplasmosi), fungine e croniche (più di mezzo anno), anemia aplastica, radioterapia, esposizione alle radiazioni. Inoltre, con un aumento del numero di neutrofili, il numero delle loro forme giovani aumenta spesso - questo è chiamato spostamento dei leucociti a sinistra.
  • Gli eosinofili aumentano con lo sviluppo di una reazione allergica e parassitismo di elminti (portano anche all'allergia al corpo). La loro riduzione si verifica dopo le ustioni, ha subito lesioni significative, con alcune malattie infettive (febbre tifoide) e sepsi, durante i primi giorni dopo aver sofferto di un infarto muscolare cardiaco, appendicite acuta.
  • I basofili aumentano il più delle volte con gravi allergie. Inoltre, il loro aumento accompagna la patologia del sistema sanguigno e del midollo osseo rosso, i disturbi del sistema endocrino, la linfogranulomatosi (malattia di Hodgkin), la patologia dell'apparato digerente, in particolare la malattia dell'intestino ulceroso. Una diminuzione del numero di eosinofili si osserva durante condizioni di stress di una persona, iperfunzione della ghiandola tiroidea (malattia di Graves), dopo radioterapia, malattie infettive acute e polmonite (polmonite).
  • I linfociti aumentano sempre con le infezioni virali. Inoltre, c'è il loro aumento fisiologico dopo carichi muscolari significativi, nelle donne - durante le mestruazioni. La loro riduzione è accompagnata da neoplasie maligne, linfogranulematoz, infezioni virali gravi e prolungate (evidenza di esaurimento del sistema immunitario), immunodeficienza (deficienza immunitaria congenita o acquisita).
  • I monociti aumentano nel sangue nelle malattie infettive, nel processo oncologico, in alcune malattie del sangue, nelle malattie del collagene, dopo un intervento chirurgico su larga scala. Una diminuzione dei monociti può indicare lo sviluppo di anemia aplastica, leucemia a cellule capellute (patologia tumorale del sangue), febbre tifoide, sepsi grave (infezione del sangue) o processi purulenti. C'è anche una diminuzione fisiologica del numero di monociti dopo il parto e una reazione - dopo l'assunzione di glucocorticosteroidi (farmaci ormonali che sopprimono il sistema immunitario).

Nei bambini, i conteggi dei leucociti sono significativamente diversi dagli adulti. Quindi, all'età di 4-6 anni, il livello dei neutrofili è molto più basso, e i linfociti sono viceversa più alti.

Il numero di leucociti e il rapporto tra i loro tipi sono indicatori oggettivi e informativi di un'analisi clinica del sangue, che rende possibile valutare in anticipo i cambiamenti nel corpo e la natura del processo patologico.

Emocromo leucocitario

Categoria: leucociti 10007

La formula dei leucociti del sangue è un test diagnostico che mostra il rapporto di alcuni tipi di globuli bianchi nel plasma. Questi indicatori sono misurati in percentuale. Il leucogramma viene visualizzato dopo che il paziente ha donato il sangue per un'analisi generale.

Quali dovrebbero essere gli indicatori di normalità?

La decifrazione del leucogramma nei pazienti adulti viene effettuata in uno speciale laboratorio al microscopio. Gli indicatori della norma contiene la seguente tabella.