Dieta per malattie del fegato

Cibo

La dieta per le malattie del fegato è trattata nel trattamento alla pari con i farmaci, perché una corretta alimentazione è uno dei fattori fondamentali della salute del fegato.

In caso di malattia del fegato, a un medico viene prescritta una dieta o un numero di tabella 5.

Una tale dieta implica il rifiuto di prodotti difficili da digerire e difficili per il tratto gastrointestinale in favore di alimenti digeribili. Il prodotto principale diventa proteina, una quantità sufficiente di carbonio è consentita. La quantità ammissibile di grasso è determinata da un nutrizionista individualmente, per il miglior deflusso di bile prodotto l'enfasi è sui grassi vegetali.

Tutti i prodotti sono consumati in forma bollita, in umido e qualitativamente macinata.

Il cibo quotidiano per le malattie del fegato dovrebbe essere composto da almeno 5 pasti. Il paziente, idealmente, insieme con un epatologo e un nutrizionista, è obbligato a scegliere la dimensione delle porzioni e stabilire le intolleranze individuali.

La restrizione del sale è valida - non più di 12 grammi al giorno.

Il volume di liquido bevuto al giorno dovrebbe essere di almeno un litro e mezzo.

Quando viene prescritta una dieta?

loading...

La nutrizione dietetica per le epatopatie è prescritta nel caso di:

  • la necessità di ripristinare il fegato malato del campo di epatite, colecistite, un attacco di insufficienza epatica;
  • cirrosi;
  • depositi di grasso nel fegato;
  • se il paziente ha avuto un intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea;
  • prevenzione della formazione di calcoli.

divieti

loading...

È severamente vietato mangiare tipi grassi di carne di pollame (oca, anatra) e animali (maiale, agnello). L'uso di frattaglie (reni, fegato, fegato), cibi pronti, fast food è inaccettabile. Non meno dieta dura con un fegato malato vieta:

  • pane bianco e nero fresco;
  • cibi fritti;
  • uso di grassi attivi: grasso, strutto;
  • sottaceti;
  • piatti e sughi taglienti, acidi, salati, piccanti e conditi;
  • pesce grasso;
  • pesce salato;
  • uova di pesce;
  • conserve di pesce e conserve;
  • carne affumicata;
  • salsicce;
  • spuntini, soprattutto caldi e salati;
  • funghi;
  • uova sode e uova fritte;
  • freschi brodi e zuppe basati su di essi;
  • guazzabuglio;
  • Zuppa "verde";
  • insalate e insalate piccanti e grassi con maionese;
  • prodotti ricchi;
  • prodotti di fantasia o pasta sfoglia;
  • torte fritte;
  • porridge con pancetta;
  • latte grasso e latte acido (panna acida, panna, ryazhenka);
  • acetosa, cipolle verdi, spinaci, aglio;
  • ravanello, ravanello;
  • fagioli;
  • rafano;
  • senape;
  • cioccolato e prodotti con lui;
  • dessert alla crema, pasticcini, torte;
  • frittelle;
  • i dolci e i piatti freddi non devono essere usati come cibo, provocano uno spasmo della cistifellea;
  • bevande altamente gassate;
  • cacao, caffè;
  • tè forte;
  • bevande alcoliche

Cosa puoi mangiare?

loading...

Dieta per malattie del fegato comporta l'uso dei seguenti prodotti:

  • il pane di ieri;
  • cracker;
  • bollito o cotto al forno carne magra (manzo, vitello, coniglio, pollo, tacchino), e la carne dovrebbe essere senza pelle;
  • pesce magra bollito, al forno o stufato, sia marino che fluviale;
  • un tuorlo al giorno;
  • omelette proteica;
  • 1 uovo morbido bollito può essere permesso;
  • zuppa di verdure senza zazharki;
  • zuppe e zuppe crema;
  • zuppe di latte;
  • insalate di alcuni (a discrezione del dottore) verdure fresche;
  • insalate di verdure bollite con condimento di olio vegetale;
  • groppa: riso, grano saraceno, farina d'avena;
  • pasta di grano duro;
  • una piccola quantità di oli vegetali: oliva, semi di lino;
  • latte magro e prodotti a base di latte o con un basso contenuto di grassi, ad eccezione di formaggi piccanti, con condimenti e muffe;
  • burro, ma non più di un cucchiaino al giorno;
  • frutti e bacche non acide, ad eccezione del melone;
  • frutta secca;
  • sostituti dello zucchero;
  • miele;
  • casseruole e mousse di latte fermentato;
  • marshmallow, marshmallow;
  • composte, succhi, bevande alla frutta da frutta non acida, brodo di rosa canina;
  • Tè verde sfuso, nero, meglio con il latte.

Ricette dietetiche

loading...

Vi offriamo ricette facili e deliziose che possono dissipare l'opinione consolidata che una dieta per le malattie del fegato è una dieta monotona e insipida.

snack

A condizione che il medico non proibisca le verdure fresche, è possibile fare spuntini da loro, che si consiglia di mangiare nel tè del pomeriggio e cena.

Cetrioli ripieni

  • un grande cetriolo;
  • mezzo pomodoro medio;
  • un po 'di cavolo tritato;
  • mezzo bianco d'uovo bollito o al vapore;
  • cucchiaio di panna acida a basso contenuto di grassi.

Cetrioli per pulire e tagliare i semi, in modo che le metà assumano la forma di "barche". Tritare finemente le verdure, salare e mescolare con panna acida, aggiungere l'albume. Riempi la miscela di uova e verdure con i cetrioli e si può mangiare una varietà di dieta.

Insalata a basso contenuto di grassi

  • petto di pollo bollito;
  • patate;
  • Formaggio Adygei;
  • panna acida.

Smontare la carne in fibre, tritare finemente il resto dei prodotti: patate e formaggio. Salare, riempire con panna acida. L'insalata può essere servita.

Primi piatti

La dieta per la malattia del fegato comporta anche l'uso quotidiano di alimenti liquidi, adeguati alle caratteristiche dietetiche, che sono stati stabiliti dal medico curante e dal nutrizionista.

Dieta borsch

  • petto di pollo, vitello;
  • patate;
  • cavolo;
  • carote;
  • cipolle;
  • pomodoro a base di succo di pomodoro appena spremuto.

Carne tagliata a piccoli pezzi e strofinata con sale, inviare per 15 minuti in forno.

Tritare le patate, tritare il cavolo. Macinare cipolle o carote su una grattugia o in un frullatore, versare tutti gli ingredienti in una pentola bollente o in una pentola a cottura lenta, cuocere fino a metà cottura con carne. Dopo aver versato il pomodoro e continuare a cuocere a fuoco lento fino a cottura. Sale a piacere, ma nella norma quotidiana.

Zuppa di crema di pollo

La preparazione dei primi piatti è considerata un rituale giornaliero obbligatorio. È possibile integrare la dieta con tali ricette parsimoniose, come le zuppe purè. Per la sua preparazione richiederà:

  • petto di pollo;
  • patate;
  • carote;
  • cipolle;
  • sale a piacere

Tritare finemente la carne di pollo e mandarla ad asciugare nel forno a 200ºС per 10 minuti. Metti fuoco sull'acqua. Mettere le verdure intere o tagliate, precedentemente sbucciate, in una pentola bollente. Bollire fino a carote morbide, aggiungere carne. Dopo 10 minuti di bollitura con la carne, togliere la padella dal fuoco, raffreddare la zuppa. Utilizzare un frullatore a immersione manuale per tagliare e battere la zuppa fino a passata. Servire con cracker e condito con panna acida a basso contenuto di grassi.

Secondi piatti

Il menu del pranzo per un fegato malato dovrebbe sempre consistere di due componenti: zuppe e piatti principali. Polpettine o involtini di cavolo possono essere serviti con contorno di verdure o porridge.

Cotolette di vapore

La nutrizione per le malattie del fegato si concentra sui prodotti proteici, uno dei quali è la carne. Per cucinare polpette di carne al vapore avrete bisogno di:

  • carne macinata auto-cucinata, qualsiasi tipo di carne farà, ma il pollo è cotto più velocemente;
  • albume d'uovo;
  • Farina per arrotolare.

La carne macinata deve essere cucinata da sola in modo che non contenga impurità di rognone, fegato, carne grassa o grasso. La quantità di carne dovrebbe essere di mezzo chilo. Nel ripieno aggiungere proteine, sale a piacere. Con le mani bagnate, tagliare un pezzo di carne macinata, rotolare la palla, immergerla nella farina. Può essere cotto a vapore sopra una pentola, in una doppia caldaia e una pentola a cottura lenta.

Involtini di cavolo

  • foglie di cavolo;
  • a base di carne;
  • riso;
  • carote;
  • panna acida;
  • succo di pomodoro - se non vi è alcun divieto dalla dieta dal medico.

Cavolo per smontare le foglie in una forma fresca o bollita - come è più comodo e familiare, tagliare un gambo solido. Cavolo non trattato versare acqua bollente e tenere al coperto fino al fresco. Bollire il riso, cuocere il ripieno e bollirlo. Mescolare il riso con carne macinata, sale. Avvolgere una piccola quantità di miscela di carne di riso in foglie di cavolo, cuocere in forno per 10 minuti a 200ºС. Grattugiate le carote, in un bicchiere diluite il succo di pomodoro appena spremuto (con la polpa) con due cucchiai di panna acida a basso contenuto di grassi - per il sugo. Se c'è un divieto di succo di pomodoro - mescolare la panna acida e la farina in acqua. Stufare in involtini di cavolo per 5-15 minuti fino a quando le carote saranno pronte. Puoi condire con un cucchiaino di burro.

Per uno spuntino pomeridiano

Per una varietà di dieta è possibile mangiare gnocchi pigri o torte al formaggio nel tè del pomeriggio.

Gnocchi pigri

Su una libbra di fiocchi di latte avrete bisogno di:

  • 1 proteina;
  • due cucchiai di zucchero;
  • un pizzico di sale;
  • un bicchiere di farina, aggiungi la quantità di pasta necessaria.

Mescolare il morbido, non appiccicoso per le mani della pasta. Tira fuori una salsiccia e tagliala a pezzetti. Far bollire in acqua bollente salata fino a due bolle: prima bollire - ridurre il calore, coprire con un coperchio, la schiuma si solleva una seconda volta e acqua - è possibile ottenere gli gnocchi con una schiumarola. Servire con panna acida a basso contenuto di grassi e burro.

Cheesecake al forno

A 400 grammi di ricotta è preso:

  • 1 proteina;
  • 3 cucchiai di zucchero;
  • farina per arrotolare e 4 cucchiai nell'impasto;
  • È possibile aggiungere patatine al cocco.

Mescolare tutti i prodotti necessari in un impasto leggero, per controllarne la densità, in modo che le cheesecake siano cotte garantite. Pizzicare un pezzo di pasta, formare una palla, appiattirla e immergerla nella farina. Mettere su una teglia unta quasi pronta e metterli nel forno, per circa 40 minuti a 180 °.

dessert

I dessert possono essere consumati per una seconda colazione, uno spuntino pomeridiano o una cena, i frutti dolci come la mela e la banana sono buoni per fare dolci.

Mela al forno con datteri

In una mela dovrebbe essere posto 2 date. Per fare ciò, la mela viene rimossa dal nucleo, lo spazio sufficiente viene tagliato per le date. In primo luogo, viene versato un cucchiaino di zucchero e successivamente i frutti essiccati sono confezionati ermeticamente. Puoi mandare il forno alla morbidezza della mela.

Banana Cagliata

Per la preparazione di frutta cagliata dovrebbe preparare:

  • 150 grammi di ricotta;
  • banane;
  • mezzo bicchiere di yogurt;
  • zucchero a piacere.

Poltiglia di formaggio fresco a basso contenuto di grassi con una forchetta, versare con lo yogurt. Macina finemente una banana, ma, allo stesso tempo, in modo che le sue parti siano percepite. Mescolare la massa di cagliata con una banana, aggiungere lo zucchero, per la decorazione e una varietà di menu, è possibile aggiungere fragole non acide o altre bacche dolci o frutta come decorazione commestibile.

Menu di esempio

loading...

La nutrizione per la malattia del fegato dovrebbe essere costituita da grassi frazionali, leggeri e insaturi. Il cibo dovrebbe essere masticato per molto tempo e bene. Il menu razione approssimativa dovrebbe apparire, ad esempio, in questo modo:

  1. Colazione: ricotta, casseruola di ricotta o porridge, tè con latte;
  2. La seconda colazione: mela al forno, insalata di verdure o vinaigrette;
  3. Pranzo: zuppa di verdure o zuppa di carne, cotolette di vapore con contorno di porridge o purè di verdure, composta o succo;
  4. Pranzo: gelatina, frittata proteica o budino;
  5. Cena: soufflé di carne o pesce, quenelles, puré di verdure o stufati, tè o composta;
  6. Ora di andare a letto: un bicchiere di kefir.

TUTTI ANCORA QUELLO CHE RISCALDA IL CALORE DEL FEGATO?

loading...

A giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe ora - la vittoria nella lotta contro le malattie del fegato non è dalla tua parte.

E hai già pensato alla chirurgia? È comprensibile, perché il fegato è un organo molto importante, e il suo corretto funzionamento è una garanzia di salute e benessere. Nausea e vomito, pelle giallastra o grigiastro, sapore amaro in bocca, urina scura e diarrea. Tutti questi sintomi ti sono familiari di prima mano.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa? Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Krichevskaya, di come ha curato il fegato. Leggi l'articolo >>

Dieta per il fegato

loading...

Il numero di persone con malattie del fegato aumenta di anno in anno. I disturbi nel lavoro di questo importante organo possono essere causati da vari fattori: malnutrizione, infezioni, scarsa ereditarietà, cure mediche per altre malattie, ecc. Per una tale categoria di pazienti è molto importante seguire una dieta speciale che faciliti una pronta guarigione.

Cosa puoi mangiare con una malattia del fegato?

loading...

Attualmente, la medicina moderna ha notevolmente ampliato la lista dei prodotti che possono essere assunti quotidianamente per le persone con varie malattie del fegato. Nonostante ciò, è importante che tali pazienti non sovraccarichino questo organo per evitare possibili complicazioni. La quantità di grasso durante il corso dei pazienti deve essere seriamente limitata.

La dieta per le malattie del fegato è obbligatoria per includere i seguenti elementi:

I pazienti con malattie del fegato sono ammessi vari prodotti:

Cereali sotto forma di porridge (non fortemente bollito);

La pasta dovrebbe essere consumata in quantità limitate;

Prodotti lattiero-caseari (ricotta a basso contenuto di grassi, panna acida a basso contenuto di grassi, ryazhenka, latte, kefir, yogurt, ecc.);

Varietà di carne a basso contenuto di grassi (carne di vitello, manzo, tacchino, pollo, coniglio, ecc.);

Pesce di fiume e di mare;

Uova, sotto forma di frittata o nella composizione di altri piatti (pollo e quaglie);

Verdure e verdure (limitare il numero di legumi e verdure che contengono fibre grossolane);

Frutta (non mangiare pera);

Miele (è un ottimo sostituto dello zucchero, ma dovrebbe essere consumato in quantità limitate), ecc.

È necessario riempire i piatti preparati con oli vegetali:

Quando si preparano i primi piatti per i pazienti con malattie del fegato, è necessario utilizzare acqua pulita o brodo vegetale. Non dovresti dimenticare le zuppe di latte, che sono facilmente digeribili e per lungo tempo mantengono un senso di sazietà in un paziente.

Nonostante il fatto che durante il trattamento i pazienti debbano limitare la quantità di zucchero, i gastroenterologi consentono loro alcuni dolci:

Mousse (cotte da frutti di bosco o frutta);

Quando si sottopone a un qualsiasi ciclo di trattamento, è importante che i pazienti mantengano un normale equilibrio idrico nel corpo.

Per le malattie del fegato, si dovrebbe dare la preferenza alle seguenti bevande:

Composta da bacche e frutta secca;

Kisle prodotto dalle bacche;

Succhi naturali di verdure e frutta e bacche;

Le persone con malattie del fegato dovrebbero preparare il cibo come segue:

al vapore;

Cuocere in forno;

Consumare acido e crudo

Cosa non può mangiare con la malattia del fegato?

loading...

In caso di problemi al fegato è severamente vietato mangiare cibi affumicati, piccanti, grassi e fritti, che possono provocare una esacerbazione della malattia.

I gastroenterologi proibiscono ai loro pazienti durante il corso del trattamento di utilizzare i seguenti prodotti:

Carni grasse (maiale, agnello, ecc.);

Alcune varietà di pollame (in particolare non è raccomandato l'uso della carne di uccelli acquatici - anatre, oche, ecc.);

Brodi (funghi e carne);

Formaggi, in particolare varietà grasse;

Burro, strutto, margarina e olio da cucina;

Cibo in scatola (pesce, carne, ecc.);

Prodotti affumicati (salsicce, wieners, salsicce, balyk, lombo di maiale, ecc.);

Condimenti (pepe, aceto, senape, ecc.);

Alcune verdure e verdure (ravanello, acetosa, ravanello, verde e cipolle, aglio);

Pasticcini freschi e pane di segale;

Dolci e cioccolatini;

Qualsiasi confetteria, che include creme grasse;

Bevande alcoliche e alcoliche;

Bevande al caffè e al caffè;

Bevande dolci e gassate;

Succhi di frutta acidi;

Pane (in alcune malattie è consentito l'uso di pane bianco stantio o essiccato al forno);

Dieta dopo la chirurgia epatica

loading...

Per le malattie del fegato, i gastroenterologi raccomandano che i pazienti sottoposti a trattamento chirurgico seguano una dieta speciale. A seconda della gravità della malattia, ai pazienti viene assegnata la tabella numero 5 o numero 6. Grazie all'alimentazione, gli organi del tratto gastrointestinale non avranno alcun effetto aggiuntivo. I prodotti leggeri, a loro volta, non causano irritazione e costringono il fegato a lavorare con un ritmo migliorato.

Durante qualsiasi intervento chirurgico, i pazienti arrestano artificialmente l'intestino. Dopo l'operazione, la giornata di malattia non consuma alcun prodotto, ma beve solo acqua pulita. Con grande cautela dovrebbe iniziare il lavoro dell'intestino, mangiando solo brodi leggeri e zuppa dietetica.

Durante il trattamento postoperatorio, i pazienti con problemi al fegato dovrebbero eliminare completamente l'uso di sale, zucchero, condimenti piccanti e spezie. Lo stesso divieto imposto sui prodotti grassi, fritti, fermentati e affumicati. I pazienti sottoposti a trattamento chirurgico non devono usare succhi naturali, poiché sono troppo concentrati e possono causare irritazione degli organi GIT già indeboliti. La quantità giornaliera di cibo dovrebbe essere divisa in 5-6 parti e presa a un orario prestabilito.

Durante la riabilitazione, il cui scopo è quello di ripristinare il fegato, i pazienti devono limitare la quantità di carboidrati nella loro dieta quotidiana.

È consigliabile inserire nel tuo menu prodotti che in grandi quantità contengano:

Per la produzione regolare e tempestiva della bile, è necessario utilizzare in quantità sufficienti di grassi vegetali e proteine ​​facilmente digeribili. L'uso quotidiano della fibra consentirà agli intestini del paziente di funzionare pienamente e di sbarazzarsi delle tossine in modo tempestivo.

Molti gastroenterologi raccomandano di mangiare frutta e verdura che non sono state sottoposte a trattamento termico giornaliero per ripristinare la funzionalità del fegato.

Al fine di evitare possibili complicazioni nel periodo postoperatorio, i pazienti devono seguire una dieta delicata, che include i seguenti prodotti:

Crusca (devono essere aggiunti a vari piatti);

Kashi (non usare grana di mais e riso);

Fette biscottate (il pane bianco può essere essiccato nel forno);

Latte e ricotta a basso contenuto di grassi (i prodotti a base di latte fermentato sono meglio non usare);

Varietà a basso contenuto di grassi di carne e pesce (è preferibile utilizzare pollo o vitello);

Bevanda abbondante (acqua limpida, acqua minerale, decotti alle erbe);

Tutti i prodotti consentiti devono essere preparati come segue: bollire, cuocere al vapore, infornare o utilizzare crudo. Durante il passaggio della riabilitazione postoperatoria, i pazienti dovrebbero mangiare grassi vegetali, spezie e zucchero in quantità limitate.

Nutrizione per le malattie del fegato - cosa puoi mangiare e cosa no?

loading...

Una dieta per malattie del fegato è una parte integrante del trattamento di successo e il rapido recupero dei tessuti danneggiati. Una dieta moderata consente di limitare il carico sull'organo malato, fornendogli tutto ciò di cui hai bisogno: vitamine, elementi utili e nutrizionali.

La nutrizione per le malattie del fegato dovrebbe essere il più benefica possibile e facile per il corpo

Caratteristiche della nutrizione nelle malattie del fegato

loading...

La nutrizione terapeutica per il fegato è la tabella n. 5. La dieta è dura ma equilibrata - gli alimenti con alte concentrazioni di colesterolo, grassi, acido ossalico e purine, che possono irritare i tessuti feriti e aumentare il loro carico, sono esclusi dalla dieta.

Le principali caratteristiche nutrizionali del quinto numero della dieta, che deve essere osservato:

  • macinare i prodotti vegetali contenenti molta fibra, tagliare la carne a pezzetti, far bollire bene;
  • mangiare spesso e in dosi moderate - almeno 5 pasti al giorno;
  • i piatti sono adatti per l'uso solo in una forma calda;
  • cucinare cibo - cotto a vapore, bollire o arrostire in forno - è esclusa la tostatura, a volte il cibo può essere cotto in umido;
  • l'assunzione giornaliera di sale non deve superare i 10 g.

Cosa puoi mangiare per problemi al fegato?

loading...

Una nutrizione speciale non accetta cibi dannosi e comporta l'arricchimento della dieta con verdure bollite o crude (necessariamente macinate), frutta, succhi, cibi a basso contenuto di grassi.

Tabella "Prodotti utili"

Cosa non può essere nelle malattie del fegato?

loading...

Durante la dieta, non si dovrebbe mangiare cibo che può irritare i tessuti durante l'infiammazione del fegato, aumentare il carico su epatociti sani e provocare processi congestivi nell'organo ferito.

Elimina il cioccolato dalla tua dieta

Tabella "Cibo nocivo"

Menu di esempio per la settimana

loading...

L'elenco dei cibi consentiti con un fegato malato ti permette di mangiare un cibo vario e gustoso, provando qualcosa di nuovo ogni giorno.

Fai un menu settimanale dalla lista dei cibi consentiti per mangiare gustoso e vario

Tabella "Menu settimanale"

Ricette utili

loading...

Le ricette per i pasti dietetici implicano una buona combinazione di prodotti e metodi di preparazione, che consente di mangiare in modo sano, ripristinando le funzioni dell'organo interessato negli stadi acuti o cronici della malattia.

Polpette di barbabietole

Le polpettine di barbabietole saranno un'ottima aggiunta a qualsiasi contorno.

Cuocere 2 grosse barbabietole, sbucciare, tritare con una grattugia fine, aggiungere la cipolla tritata finemente (1 pz.), 1 uovo di proteine, sale. Mescolare il tutto, formare delle piccole costolette e metterle sulla teglia. Cuocere per 20 minuti a 180 gradi.

Zuppa di verdure con gnocchi

Avrete bisogno di: patate (2 pezzi), 1 cipolla media, 100 g di farina, sale, 1 barbabietola, 1 carota, infiorescenze di cavolo da mezza testa, latte magro (50 ml), aneto, prezzemolo.

Far bollire 2 litri d'acqua, tritare le verdure a pezzetti. Nel brodo, abbassare le patate con la barbabietola, dopo 12 minuti - gli ingredienti vegetali rimanenti, sale. Preparare gli gnocchi - versare il latte nella farina, mescolare fino ad ottenere una poltiglia omogenea, che deve essere immersa in acqua bollente con un cucchiaino pochi minuti prima che la zuppa sia pronta, formando delle palline. Cospargere con le erbe (prezzemolo, aneto), togliere dal fuoco.

Zuppa di farina d'avena

È possibile espandere il menu del primo corso con la zuppa di farina d'avena.

Tritare finemente 3 patate, immergere in acqua bollente (500 ml) e far bollire per 15 minuti. Nel brodo, versare gradualmente 50 g di fiocchi grandi, mescolare e lasciare a fuoco basso fino a quando tutti gli ingredienti sono cotti. Cospargere con le erbe alla fine.

Frittata al vapore con verdure

  • zucchine 1 pz.;
  • peperone dolce -1 pc.;
  • cavolfiore - 100 g;
  • latte scremato - 50 ml;
  • burro - 20 g;
  • albume da 3 uova.

In olio vegetale per estinguere 10 minuti verdure tritate finemente con 30 ml di latte. Sbattere i bianchi con il resto del latte, salare e versare nelle verdure, mescolare, cospargere di verdure e infornare in forno a 180 g fino a quando non appare colore rosato.

Casseruola di cavolo e riso

Casseruola con riso e cavolo - un piatto gustoso e salutare in dieta

Pre-bollire 0,5 tazze di riso. Separare separatamente 2 cucchiai. l. semolino e 50 ml di latte, lasciare per 10 minuti. Aggiungere il riso, 300 g di cavolo tritato, mescolare. Messa messa in una forma e cuocere finché tenero.

Budino di ricotta a bagnomaria

Con un colino, strofinare 150 g di fiocchi di latte, versare 70 ml di latte, 1 uovo, 2 cucchiai. l. zucchero e mescolare bene. Lubrificare il contenitore con olio vegetale, versare la massa della cagliata e metterla a bagnomaria. Tempo di cottura - 25-35 minuti.

Insalata di barbabietole con broccoli e fagiolini

Varietà di insalata di barbabietola normale aiuterà fagiolini e broccoli

Lessare 1 barbabietola, 150 g di fagioli, 300 g di broccoli, tagliarli a cubetti, sale. Aggiungere un po 'di aneto e prezzemolo, condire con olio d'oliva.

Per le persone che soffrono di malattie del fegato, una corretta alimentazione è il modo migliore per migliorare la qualità della vita e tradurre la patologia durante la remissione. La Tabella 5 è una dieta moderata che elimina gli effetti chimici e meccanici sull'organo ferito e aiuta a ripristinare le funzioni di base del filtro principale del corpo umano.

Vota questo articolo
(3 voti, media 5,00 su 5)

Nutrizione per le malattie del fegato

loading...

Sono ammessi tutti i tipi di cereali, ma liquidi. Le bevande alcoliche sono proibite.

Nelle zuppe di verdure, è possibile aggiungere un po 'di panna a basso contenuto di grassi o farina per lo spessore.

Non è consigliabile friggere le verdure per la zuppa.

All'inizio del trattamento, il pesce e la carne devono essere bolliti o al vapore. Il sale e il pesce non possono essere, dovresti escludere l'aggiunta di varie spezie. Puoi migliorare il gusto dei piatti con l'aiuto del succo di limone, puoi aggiungere verdure fresche a carne e pesce.

Il giorno hai bisogno di bere almeno 7 bicchieri di acqua potabile senza gas.

I pasti dovrebbero essere di media temperatura, è dannoso mangiare cibi troppo caldi o freddi.

Il ruolo del fegato nel corpo

Il fegato è uno degli organi umani più importanti.

Il fegato si trova nell'ipocondrio destro e normalmente non sporge oltre il bordo dell'arco costale. Il fegato è coinvolto nella digestione, neutralizza la maggior parte delle sostanze nocive che possono essere ingerite con cibo, acqua o aria, e svolge anche un ruolo enorme nel processo del metabolismo. Da qui tre funzioni di un fegato: digestivo, barriera e metabolico.

  1. Funzione digestiva: è il fegato che produce la bile, che è coinvolto nei processi digestivi nell'intestino e stimola il movimento dei contenuti attraverso il colon. Durante il giorno, il fegato secerne fino a 1-1,5 litri di bile, che viene immagazzinato nella cistifellea e, se necessario, entra nell'intestino. La bile è necessaria per la digestione dei grassi, promuove anche l'assorbimento delle vitamine liposolubili (A, D, E e K), trasforma il beta carotene in vitamina A e aiuta ad assorbire il calcio. Inoltre, la bile aumenta la peristalsi intestinale, che impedisce il verificarsi di stitichezza.
  2. Funzione barriera: il fegato - la principale difesa del corpo contro le tossine, trasformandole in composti più sicuri, che vengono poi escreti dai reni. Il fegato rimuove dal corpo gli ormoni in eccesso, le vitamine e anche i prodotti metabolici tossici come l'ammoniaca, il fenolo, l'etanolo, l'acetone e gli acidi chetonici. È nel fegato che le sostanze chimiche vengono scomposte, inclusi molti farmaci.
  3. Funzione metabolica: tutti i nutrienti necessari (prodotti che digeriscono carboidrati, proteine ​​e grassi, minerali e vitamine) - passano attraverso il fegato e vengono processati in esso. Il fegato svolge un ruolo importante nel metabolismo dei grassi e dei carboidrati, partecipa alla sintesi degli acidi grassi da aminoacidi e zuccheri, nella formazione di lipoproteine, colesterolo e fosfolipidi. Nel fegato, una sostanza chiamata fattore di tolleranza al glucosio è sintetizzata da cromo e glutatione, che, insieme all'ormone insulina, regola i livelli di zucchero nel sangue. Quegli zuccheri che non sono immediatamente usati per formare energia nel fegato si trasformano in glicogeno. Il glicogeno si deposita nei muscoli e nel fegato, e quindi se c'è un ulteriore bisogno di energia torna nello zucchero. Il fegato è coinvolto nella regolazione della funzione tiroidea. Inoltre, il fegato è coinvolto nel sangue, sintetizza molte proteine ​​nel plasma sanguigno. Il fegato funge da deposito per una quantità significativa di sangue che può essere gettato nei vasi sanguigni durante la perdita di sangue o lo shock.

Lo stato dell'ambiente come una minaccia per la salute del fegato

Nel mondo moderno, una persona è esposta agli effetti negativi di un ambiente inquinato e spesso deve lavorare molto in condizioni stressanti, dimenticandosi completamente della sua salute.

Oggi, in ogni megapolis, c'è un maggiore background di radiazioni, alti livelli di monossido di carbonio e idrocarburi, le acque reflue industriali vengono scaricate nei corpi idrici e sostanze cancerogene, sostanze chimiche pericolose di varie industrie vengono rilasciate nell'atmosfera. I prodotti alimentari acquistati dai cittadini contengono spesso pesticidi, nitrati, insetticidi, conservanti e coloranti nocivi, sali di metalli pesanti e altre sostanze tossiche.

Il fegato è un filtro naturale nel corpo, se è troppo pesante, diventa contaminato e cessa di funzionare correttamente.

È facile immaginare quale enorme carico in tali condizioni cada sul fegato, che cerca di neutralizzare tutte le sostanze nocive che entrano nell'organismo dall'ambiente. Spesso il fegato è semplicemente incapace di far fronte a un attacco così massiccio. Inoltre, farmaci non controllati, stress costante, depressione, per non parlare di cattive abitudini, mancanza di sonno e dieta malsana, influenzano negativamente le funzioni protettive del corpo e peggiorano il fegato.

Alcol e fegato

Estremamente pericoloso per la salute del fegato è un'abitudine diffusa di consumo di alcol.

Nell'uso cronico di alcol, è il fegato che soffre principalmente, dal momento che il 90% dell'etanolo viene ossidato nel fegato per formare acetaldeide, che può danneggiare la struttura cellulare. L'acetaldeide viene quindi scissa in acetato, che viene ossidato in anidride carbonica e acqua o convertito in altri composti. Il processo di scissione dell'etanolo porta alla formazione di tessuto adiposo nel fegato. Allo stesso tempo, le funzioni più importanti del fegato sono disturbate: la sintesi proteica viene soppressa e il metabolismo dei grassi cambia.

Le lesioni alcoliche del fegato comprendono la steatosi, l'epatite, la cirrosi e il cancro, che si formano nelle varie fasi della progressione della malattia alcolica. Poiché il fegato è l'unico organo umano in grado di rigenerare (riparare il tessuto danneggiato), è reversibile nelle prime fasi del danno epatico. Con l'accesso tempestivo a un medico, le terapie e i cambiamenti dello stile di vita opportunamente selezionati possono ripristinare il normale funzionamento del fegato.

Quando si beve alcolici a rischio di sviluppare malattie del fegato sono adolescenti, donne e persone in sovrappeso. Va ricordato che la dose massima giornaliera ammissibile di etanolo per un uomo adulto, che il fegato può rimuovere senza conseguenze negative, è di 40 grammi, per una donna, anche meno.

Anche se l'uso di alcol non va al di là delle norme generalmente accettate, deve essere chiaro che il fegato soffre inevitabilmente degli effetti dell'alcol e ha bisogno di protezione.

Medicinali e fegato

La terapia a lungo termine nelle malattie croniche ha un pronunciato effetto tossico e può portare allo sviluppo di danni al fegato. Si deve prestare particolare attenzione alla condizione del fegato quando si assumono anti-tubercolosi, antivirali, antitumorali e alcuni antipsicotici. Anche l'assunzione regolare di contraccettivi orali può avere un effetto negativo sul funzionamento del fegato.

Sfortunatamente, nelle malattie croniche è impossibile evitare l'assunzione di droghe. In questo caso, è necessario proteggere il fegato da eventuali stress aggiuntivi.

Devi seguire attentamente tutte le istruzioni del medico - in nessun caso superare la dose raccomandata di farmaci, non violare i termini di ammissione e non modificare la durata dei corsi prescritti. Se il medico consiglia di eseguire ulteriori test per identificare eventuali effetti collaterali dei farmaci, allora questo dovrebbe essere preso sul serio e in tempo utile per superare l'esame prescritto.

Quando prescrivi farmaci all'appuntamento di uno specialista, dovresti elencare tutti i farmaci presi da un medico e assicurarti di includere tutte le tue malattie, allergie e casi di reazioni avverse ai farmaci. Dopo aver acquistato qualsiasi farmaco, assicurarsi di leggere attentamente il foglio illustrativo con le istruzioni. In caso di domande o dubbi, contattare il medico.

I pazienti con malattie croniche dovrebbero rifiutarsi di assumere farmaci da banco. Anche prendere mezzi apparentemente innocui come vitamine o integratori alimentari è meglio discutere con il medico. Inoltre, va ricordato che il fegato con assunzione regolare di farmaci funziona nel regime di maggiore carico, quindi è necessario astenersi dal consumo di alcol e monitorare l'alimentazione.

Anche se non hai bisogno di assumere farmaci tutto il tempo, ricorda che qualsiasi farmaco è uno stress al fegato. In nessun caso non automedicare e non assumere farmaci senza prescrizione medica.

Disturbi alimentari e fegato

Il problema di una sana alimentazione nella vita moderna sta diventando molto urgente. La maggior parte delle persone non seguono la dieta, mangiano la sera, fanno spuntini, non hanno nemmeno il tempo di masticare il cibo, il che porta all'indigestione, e la dieta è dominata da cibi grassi, dolci e raffinati, cibi pronti e prodotti in scatola, c'è carenza di verdure, frutta e fibra. Aggiungi a questo uno stile di vita sedentario - queste sono le cause dell'obesità o del sovrappeso.

Il sovrappeso non è solo un problema estetico, anche se oggi è più spesso considerato come tale. Questa malattia con conseguenze molto gravi, in cui il metabolismo dei grassi e dei carboidrati è disturbato, colpisce i vasi sanguigni, il cuore, le articolazioni, aumenta il rischio di sviluppare molte gravi malattie.

Con un aumento significativo del peso corporeo, il grasso si deposita non solo nello strato grasso sottocutaneo, ma anche negli organi interni. E il fegato ne soffre soprattutto, perché è nel fegato che il glucosio ottenuto dai carboidrati dal cibo viene ritardato e trasformato in una sostanza energeticamente preziosa: il glicogeno. Tuttavia, il fegato può solo far fronte a una quantità limitata di glucosio, il resto viene convertito in grasso e immagazzinato nel corpo.

Se l'eccesso di cibo si verifica sistematicamente, l'eccesso di fegato si verifica con riserve di grasso e può iniziare l'epatosi grassa (steatosi). Oggi, la prevalenza dell'epatosi grassa è molto alta (fino a un quarto della popolazione dei paesi sviluppati).

Se l'infiammazione si unisce, si può sviluppare una steatoepatite che può portare a fibrosi e cirrosi epatica.

Si dovrebbe notare la possibilità dello sviluppo inverso dell'epatosi grassa con una graduale riduzione del peso e la normalizzazione dei processi metabolici nel corpo. Tieni presente che una perdita di peso troppo rapida causa un aumento della distruzione delle cellule del fegato. Solo un medico sarà in grado di fare correttamente una dieta e pianificare un'attività fisica, tenendo conto delle esigenze e delle capacità individuali del paziente.

Con l'eccesso di peso e l'obesità, è necessario eliminare altri fattori che influiscono sul fegato: l'uso di alcol, i farmaci che hanno effetti tossici sul fegato e il fumo.

Ma anche con un peso normale nelle persone con più di 45 anni, una riduzione del contenuto calorico degli alimenti contribuisce alla protezione del fegato e al mantenimento del suo normale funzionamento. La dieta deve essere bilanciata, contenere una quantità sufficiente di proteine, vitamine, verdura, frutta, verdura, grassi vegetali, ma la quantità di grassi animali e carboidrati semplici dovrebbe essere ridotta.

La nutrizione come mezzo per prevenire e curare le malattie del fegato

Una dieta per le malattie del fegato e delle vie biliari dovrebbe aiutare a ripristinare le funzioni del fegato stesso, normalizzare i processi di formazione della bile e l'escrezione biliare, nonché ripristinare il metabolismo compromesso in tutto il corpo. Il cibo dovrebbe essere facilmente digerito e comunque gustoso, perché nelle malattie del fegato, l'appetito, di regola, soffre.

I medici raccomandano spesso la dieta n. 5 di Pevzner. La base della dieta è costituita da pasti suddivisi regolari: 5-6 volte al giorno ogni 3-4 ore.

L'essenza della nutrizione dietetica nelle malattie del fegato è massimizzare il consumo di grassi e proteine ​​animali. Assicurati di utilizzare oli vegetali (mais, soia, oliva). È importante monitorare la stretta osservanza dei pasti.

Tutti i dettagli della dieta desiderata, la durata della conformità determinerà il medico.

La migliore prevenzione delle malattie del fegato è una dieta sana: pasti regolari, abbondanza di frutta e verdura fresca, proteine ​​facilmente digeribili, oli vegetali, latticini a basso contenuto di grassi. Per la salute del fegato, è importante non mangiare troppo e limitare la quantità di piatti di carne grassi, prodotti raffinati, fast food e cibi pronti, oltre a cioccolato, torte e altri dolci ipercalorici.

Quali sono i fosfolipidi essenziali?

Negli ultimi anni, gli additivi biologicamente attivi sono attivamente utilizzati in medicina per proteggere il fegato, che includono fosfolipidi, acidi grassi polinsaturi, a volte in combinazione con fibre alimentari e vitamine.

I fosfolipidi essenziali (o essenziali) nella loro composizione contengono acidi grassi superiori essenziali (acidi linoleico e arachidonico). Il termine "insostituibile" significa che gli acidi grassi superiori nella loro composizione non sono prodotti nel nostro corpo, tuttavia, sono necessari per la vita normale, e la fonte del loro reddito è l'ambiente esterno.

I fosfolipidi essenziali si trovano nella maggior parte delle pareti cellulari. Una proprietà importante degli acidi grassi essenziali è il loro effetto antiossidante (la capacità di bloccare gli effetti negativi dei radicali liberi).

I ricercatori ritengono che la carenza di acidi grassi essenziali sia un sintomo universale del danno epatico cronico e acuto. Apparentemente, i fosfolipidi essenziali vengono consumati nel processo di ossidazione dei lipidi, quindi, quando la disfunzione epatica, la loro mancanza si sviluppa.

Inoltre, nello sviluppo della carenza di acidi grassi essenziali nelle malattie del fegato, probabilmente gioca il ruolo del metabolismo dei lipidi, in particolare, l'assorbimento alterato di grasso nell'intestino.

Nella medicina pratica, il potenziale terapeutico dei fosfolipidi essenziali è più pronunciato e meglio studiato nella malattia epatica alcolica.

L'uso di fosfolipidi essenziali impedisce uno sviluppo eccessivo del tessuto connettivo nel fegato - cioè fibrosi del fegato. L'effetto antifibrotico dei fosfolipidi essenziali è di grande interesse pratico, poiché nella malattia epatica alcolica, come nelle malattie virali del fegato, lo sviluppo della cirrosi può verificarsi solo a causa della progressione della fibrosi, senza un'infiammazione pronunciata.

Continua l'analisi dell'efficacia terapeutica dei fosfolipidi essenziali come terapia antiossidante e antifibrotica per le malattie del fegato.

Dieta per malattie del fegato

loading...

Descrizione aggiornata al 18/06/2017

  • Efficacia: effetto terapeutico in due settimane
  • Termini: 6 mesi o più
  • Costo dei prodotti: 1400-1450 rubli a settimana

Regole generali

loading...

Le malattie del fegato sono attualmente diffuse, a causa della crescita di effetti medicinali, virali o tossici sull'organo. L'epatite cronica è la più comune malattia del fegato. Nel 60-70% dei pazienti con epatite, non ci possono essere reclami e la patologia viene rilevata per caso quando viene rilevata epatomegalia (ingrossamento del fegato) e cambiamenti nei campioni di fegato. In alcuni casi, il debutto della malattia è la cirrosi epatica scompensata (sindrome ascitica manifesta, sanguinamento dalle vene dilatate dell'esofago).

Il fegato è coinvolto nei processi di digestione, produce la bile e reintegra le riserve energetiche del corpo (deposita il glicogeno), quindi partecipa alla regolazione del metabolismo dei carboidrati. L'importanza del problema sta nel fatto che il danno epatico cronico e acuto si verifica con i sintomi di insufficienza epatica, in cui tutte le funzioni del fegato sono inibite, e la più grave è una violazione della funzione di disintossicazione. Il fegato neutralizza le tossine e i veleni, rimuove gli intermedi tossici in eccesso (fenolo, etanolo, acetone, ammoniaca, acidi chetonici), gli ormoni in eccesso e le vitamine.

L'insufficienza epatica acuta può essere il risultato di grave epatite virale, avvelenamento (veleni industriali, droghe) o trasfusioni di sangue di un altro gruppo. Progredisce rapidamente (molte ore o giorni) ed è reversibile con un trattamento tempestivo. L'insufficienza epatica cronica accompagna la cirrosi o tumori maligni. Si sviluppa gradualmente (settimane o mesi), ma bere alcol, sanguinamento gastrico, esaurimento fisico può accelerare il processo.

Poiché il fegato svolge un ruolo importante nel metabolismo dell'ammoniaca, l'iperammoniemia è nota nei pazienti con malattie croniche (aumento del livello di ammoniaca nel sangue). L'aumento rapidamente crescente dei metaboliti tossici porta allo sviluppo di encefalopatia epatica. Questo disturbo dell'attività mentale e nervosa può verificarsi in qualsiasi malattia del fegato, che si verifica con una carenza della sua funzione ed è una complicanza terribile. Il paziente sviluppa un cambiamento di personalità, compromissione della coscienza e menomazione intellettuale. Vi è un aumento dell'appetito, disturbi del linguaggio, disturbi del sonno, confusione e sonnolenza. Molto spesso, questa condizione è una manifestazione della fase terminale delle malattie croniche diffuse (cirrosi), che porta allo sviluppo del coma e diventa la causa della morte.

La prognosi dipende dalla gravità dell'insufficienza epatica e può essere migliorata se il trattamento viene intrapreso tempestivamente. Usano intensiva terapia infusionale, diuresi forzata, plasmaferesi, enterosorbenti, tossine leganti ed escretranti (polifepidi, Enterosgel, Lactofiltrum, Dufalac) e probiotici.

Tutte queste malattie e condizioni sono molto gravi, quindi è importante per il disagio o il dolore al fegato, perdita di appetito, nausea, bocca amara o grave debolezza immotivata consultare un medico in tempo, essere esaminati, iniziare il trattamento e aderire alla corretta alimentazione.

Quale dieta dovrebbe essere seguita in queste malattie? Il tavolo principale per le malattie del fegato e della colecisti (colecistite), i dotti biliari (colangite) è la Tabella medica n. 5, che ha diverse varietà raccomandate per diversi tipi di malattie. La dieta per la malattia del fegato nel periodo acuto dovrebbe essere la più delicata possibile - questa è la tabella n. 5A. Lo scopo dell'appuntamento di questa dieta è il risparmio di tutti gli organi digestivi - non solo il fegato, ma anche lo stomaco e il pancreas. Ciò si ottiene usando solo piatti bolliti (a vapore) e frullati: carne contorta, pollo, pesce, verdure bollite, cereali semi-liquidi bolliti. Esclusi sono sauté, stufati e fritti, verdure crude.

Il cibo nel periodo acuto contiene:

  • Quantità ridotta di grassi e sale refrattari.
  • Aumento della quantità di prodotti lipotropici (ricotta, grano saraceno, siero di latte, latticello).
  • Zuppe cotte in brodo vegetale con semola e verdure macinate. Le verdure non possono essere fritte per condire le zuppe. Sono consentite le zuppe di purea. Riempire le minestre con burro, panna acida, latte o panna.
  • Pane di grano raffermo (varietà I e II) e biscotti magri.
  • Carne e pesce a basso contenuto di grassi in forma bollita ea vapore e solo prodotti a base di carne tritata, il pesce può essere consumato come un pezzo.
  • Semola, grano saraceno, riso, farina d'avena e farina d'avena, da cui si fa bollire il porridge in acqua (è possibile aggiungere latte). Kash sfilacciato per la consistenza semi-liquida. Sono ammessi vermicelli bolliti fini e pasta piccola.
  • Latticini a basso contenuto di grassi, formaggio casereccio (naturale e piatti da esso). Latte e burro - solo nei piatti. La panna acida è usata come condimento per i piatti.
  • Omelette proteiche
  • Olio vegetale (in piatti pronti e solo se ben tollerato).
  • Le verdure (patate, cavolfiore, zucca, carote e barbabietole) sono bollite e macinate.
  • I frutti maturi e dolci nella loro forma grezza vengono consumati solo con purea, al forno e bolliti.
  • Tè al limone, tè al latte, infuso di rosa canina, acqua senza gas.
  • brodi;
  • grassi refrattari, spezie, spezie, sottaceti e sottaceti, cibo in scatola;
  • fibre grossolane (legumi, rape, noci, semi, funghi, cavoli), verdure con oli essenziali (ravanelli, cipolle, aglio, cipolle verdi, ravanelli);
  • carne grassa, frattaglie e pesce grasso;
  • pasticceria con panna, pane nero, muffin, miglio;
  • caffè, gelato, cioccolato, cacao;
  • tuorli d'uovo;
  • frutti acidi e bacche, verdure crude e frutta;
  • alcool e bevande a gas.

La stessa nutrizione deve essere seguita con colica epatica dopo il sollievo di un attacco. La colica biliare (epatica) è una manifestazione della malattia del calcoli biliari quando, per qualsiasi ragione, vi è un movimento di calcoli, una contrazione della colecisti, accompagnata da un attacco di dolore acuto nell'ipocondrio destro. Cibi grassi, piccanti o piccanti, eccesso di cibo, stress, sforzo fisico o jolly riding possono provocare coliche.

In futuro con colica epatica per la loro prevenzione è necessario:

  • Escludere dagli alimenti dietetici che aumentano la bile o limitarli bruscamente (tuorlo d'uovo crudo, oli vegetali).
  • Non mangiare cibi grassi fritti e alcool.
  • Spezie piccanti e piatti, marinate.
  • Introdurre più fibre nella dieta (verdure, crusca, frutta).
  • Mangia prodotti lattiero-caseari che, come i cibi vegetali, promuovono le reazioni biliare biliari e questo impedisce un ulteriore aumento delle pietre.
  • Bere 1,5-2 litri di acqua per liquefare la bile e prevenirne il ristagno.

Dopo un intervento chirurgico al fegato (per lesioni, rimozione di un tumore, ecc.), Solo il secondo giorno, kefir a basso contenuto di grassi, tè e kissel vengono introdotti nella dieta in piccole porzioni (fino a 0,5 tazze) ogni 3 ore.

Il terzo giorno, l'assunzione di cibo in porzioni frazionarie (100-150 g) è consentita fino a 8 volte al giorno. Può essere purè di patate, minestre e purea di pesce bollito, succhi diluiti (mela, zucca) e tè. Una settimana dopo, includono porridge di purè (grano saraceno, farina d'avena), carne bollita (arrotolata o montata in un frullatore, ricotta, kefir, yogurt e purea di verdure). Quindi al paziente viene prescritta la dieta numero 5A per 2 mesi con la transizione al quinto tavolo.

Dopodiché, per ripristinare il fegato per un lungo periodo (fino a sei mesi o costantemente, a seconda dello stato), la Tabella 5 è raccomandata, è prescritta dopo l'epatite virale, è l'alimento principale per l'epatite cronica e la cirrosi senza esacerbazione. Sebbene le condizioni del paziente siano soddisfacenti e spesso non vi siano lamentele, questo tavolo di trattamento prevede anche di risparmiare il fegato, ma moderato. Prevede lo scarico del metabolismo dei grassi e del colesterolo e la stimolazione dell'attività intestinale.

Dieta per il fegato che non può essere mangiato

Nella tabella principale, rispetto al numero 5A, l'elenco dei prodotti e dei metodi consentiti per la loro preparazione è ampliato (è consentita la cottura), ma, tuttavia, ci sono prodotti e piatti che non possono essere mangiati:

  • pesce e carne grassi;
  • brodi;
  • cibo in scatola, carni affumicate, salsicce;
  • spezie piccanti, spezie e salse, aceto sottaceto;
  • legumi e verdure con un alto contenuto di oli essenziali (ravanelli, tutti i tipi di ravanelli, aglio e cipolle in forma non trasformata);
  • torte, torte, latte intero e panna, torte fritte, muffin;
  • piatti preparati con la frittura

Oltre ai principali prodotti forniti da questa tabella dietetica, che verrà discusso di seguito, è necessario includere prodotti alimentari quotidiani utili per il fegato:

  • Verdure e frutta, verdure a foglia verde. Tra le verdure si possono distinguere zucca, succo di zucca e piatti da esso. È un ortaggio facilmente digeribile e grazie al suo alto contenuto di vitamina E, che favorisce l'assorbimento e la digestione del cibo, scarica il fegato.
  • Cavolfiore, cavoletti di Bruxelles e broccoli contengono zolfo, che aiuta a migliorare la funzione di disintossicazione del fegato. Sono anche ricchi di vitamina K, che è necessaria per il suo normale funzionamento.
  • Barbabietole e carote sono ricche di beta-carotene, da cui viene sintetizzata la vitamina A nel corpo, che migliora l'eliminazione dei radicali liberi. Altre sostanze barbabietole e carote liquefare la bile, migliorando l'eliminazione delle tossine.
  • Tutti i frutti contengono antiossidanti che prevengono i processi di ossidazione e danno cellulare. La quantità massima di antiossidanti contiene ribes nero, peperone dolce, rosa selvatica e agrumi.
  • Cavolo marino contenente una grande quantità di iodio e sali di acido alginico. Gli alginati legano composti chimici e sali di metalli pesanti.
  • Carciofo - normalizza il flusso della bile e riduce il colesterolo.
  • Prodotti lattiero-caseari magri (kefir, ryazhenka, acidophilus, yogurt naturale). Guariscono la microflora intestinale e in una certa misura rimuovono le sostanze nocive dal corpo. La ricotta contiene sostanze lipotropiche, quindi è molto utile in queste malattie.
  • I cereali (grano saraceno e farina d'avena) si distinguono per un alto contenuto di vitamine B e PP necessarie per il fegato.
  • Oli spremuti a freddo (oliva, canapa, semi di lino) - la loro utilità risiede nell'elevato contenuto di vitamina E antiossidante e acidi grassi omega-3. La vitamina E contribuisce alla conservazione delle membrane cellulari e protegge le cellule dalla morte. Oltre agli oli vegetali, il suo alto contenuto di noci, aronia nera, olivello spinoso e mora.
  • Albicocche secche contenenti potassio e magnesio riducono il rischio di cancro al fegato.
  • Miele - attiva la produzione di bile e aiuta a ripristinare le cellule del fegato.
  • Le noci, che contengono l'amminoacido arginina, aiutano a ridurre la quantità di tossine, sono anche ricchi di acidi grassi omega-3, che sono necessari per mantenere la funzione di questo organo.
  • Il rispetto del regime di assunzione di alcol è altrettanto importante per il miglioramento della funzionalità epatica: le tossine vengono escrete con l'acqua.

L'aggiunta di succo di limone e pompelmo all'acqua migliora le capacità di disintossicazione dell'organo e migliora i processi di auto-purificazione. Il succo di limone stimola la produzione di bile, con cui le tossine vengono rilasciate nell'intestino.

Le regolazioni sono apportate alla dieta se si nota la stasi della bile: limitano lo zucchero e iniettano più verdura, frutta, verdura e succhi di frutta, nonché oli vegetali. La quantità totale di grasso in questo stato aumenta leggermente, ma a spese del vegetale.

In caso di cirrosi, che ha un decorso benigno, si consiglia di avere una dieta permanente su questa tabella di dieta. Con sintomi dispeptici, il paziente viene trasferito alla dieta n ° 5A e con diarrea e steatorrea (assorbimento di grasso alterato), la quantità di grasso è ridotta a 50 g, escludere il latte e tutti i prodotti lassativi (barbabietola, rabarbaro, succo di barbabietola, albicocche secche, prugne).

Con la cirrosi che si verifica con l'ascite, si raccomanda una dieta a basso consumo energetico (fino a 2000 kcal), contenente 70 g di proteine ​​e non più di 0,5 g di sale. Tutti i piatti sono preparati senza sale. È consentito l'uso di pane e burro senza sale. Ridurre anche la quantità di prodotti contenenti liquidi e iniettati di potassio (albicocche secche, prugne secche). I pasti dovrebbero essere prevalentemente vegetariani. È consigliabile per diversi giorni (fino a 10) trasferire il paziente nella Tabella 7 senza sale.

L'epatite tossica provoca l'assunzione di farmaci epatotossici, l'abuso di alcool e le sue surrogate. I prodotti di decadimento di etanolo (acetato e acetaldeide), hanno un effetto epatotossico, interrompono la funzione delle membrane cellulari. Alcuni veleni industriali hanno un'affinità per il tessuto epatico e hanno un effetto su di essi anche a piccole dosi. In caso di danno tossico, viene effettuata la terapia di disintossicazione, vengono prescritti enterosorbenti, epatoprotettori, farmaci coleretici. Le raccomandazioni per la nutrizione clinica non differiscono da quelle sopra descritte: in condizioni severe, dieta n ° 5A, con miglioramento, la tabella principale.

Prodotti consentiti

loading...

La nutrizione per un fegato malato comprende:

  • Zuppe su brodi vegetali (cereali, verdure, con pasta, borscht, zuppa di cavolo, latticini). Le verdure per zuppe non sono passate, ma vengono deposte nella loro forma naturale.
  • Pane integrale (stantio) fino a 500 g al giorno. Il pane di segale è permesso (se il paziente lo tollera bene), biscotti secchi, biscotti magri e non grassi.
  • Manzo, coniglio, pollo e vitello. Vengono prima bolliti e poi cotti. Va ricordato che i piatti di carne tritata e spezzettata sono più facili da digerire e ridurre il carico sullo stomaco.
  • Pesce magro e pesce al forno con verdure.
  • Vari cereali sotto forma di porridge e casseruole con ricotta e verdure.
  • Prodotti caseari magri: kefir, acidophilus, bifilife, latte acido, bifidok, bifidum-kefir. Al verificarsi di un meteorismo, una sedia liquida l'uso li limita.
  • Si consiglia un consumo giornaliero di ricotta non molto grassa (preferibilmente naturale) e nei piatti.
  • Il latte e la panna acida dovrebbero essere usati come additivo nei piatti.
  • Uova - fino a 3 pezzi durante la settimana, omelette o uova alla coque. Il numero di tuorli è limitato solo con lcd.
  • Verdure al forno e stufate e fresche. I pomodori sono utilizzati in quantità limitate a causa della possibilità di bruciore di stomaco, l'uso di pasta di pomodoro non è consentito.
  • Insalate di verdure fresche, che il paziente tollera bene, con l'aggiunta di olio vegetale, caviale di zucchine fatto in casa, purea di piselli. Dalle spezie - cumino, alloro, aneto e prezzemolo.
  • Piatti di carne, pesce e verdure possono essere serviti con salse (panna acida, verdura e latticini), esclusi funghi e brodo cotto.
  • Frutta e bacche sono ammesse solo non acide, vengono consumate fresche e trasformate (composte, mousse e gelatina).
  • Zucchero, marmellata, caramello, caramello, marshmallow, miele, (1-2 cucchiaini), marmellate. Lo zucchero è sostituito con xilitolo (parzialmente).
  • Una piccola quantità di noci (noccioline escluse).
  • Il burro e l'olio vegetale possono essere utilizzati nei piatti pronti, il loro trattamento termico è escluso.
  • Tè (debole), succhi di verdura, caffè con latte (debole), infusione di rosa canina, acqua da tavola senza gas, decotto di crusca di frumento.