Dieta per l'obesità epatica

Diete

Per il momento, l'obesità epatica (epatite grassa) non si fa sentire ed è asintomatica. Ciò potrebbe essere dovuto a cambiamenti patologici nel corpo umano o ad alcune malattie croniche. La dieta per l'obesità epatica è il primo passo verso il trattamento di questa pericolosa malattia, in cui il tessuto epatico viene rigenerato in tessuto adiposo.

Un passo importante nel trattamento è la dieta.

Cause della malattia

Essere in sovrappeso può causare malattie

I motivi per cui questa malattia può svilupparsi:

Questa malattia non può essere chiamata molto pericolosa, ma comporta gravi conseguenze: vari tipi di complicazioni, epatite e cirrosi epatica.

sintomi

Il capogiro è uno dei sintomi

Sintomi di epatite grassa:

  • nausea;
  • disturbi digestivi;
  • pesantezza nella parte destra;
  • vomito;
  • deterioramento della salute;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • la debolezza;
  • fegato ingrossato;
  • possibile sviluppo di ittero.

Trattamento e dieta

Il manzo sospende l'obesità epatica

Va notato che una visita a uno specialista per la diagnosi non può essere evitata, perché gli stessi sintomi sono possibili con altre malattie del fegato, dello stomaco e dell'intestino.

Per prima cosa è necessario sottoporsi ad un esame ecografico della cavità addominale e donare il sangue per la biochimica. Ulteriore esame e trattamento dovrebbero essere sotto la supervisione di un medico. È lui che compilerà e svilupperà un piano individuale per trattamenti complessi, in cui il ruolo importante è svolto dalla dieta per l'obesità del fegato e del pancreas, la terapia vitaminica, i farmaci e la medicina tradizionale. Un paziente con obesità epatica dovrebbe essere istituito per un lungo periodo, che richiede un trattamento di pazienza e disciplina.

Non dimenticare di allenamenti facili in palestra, passeggiate e attività ricreative all'aperto.

La dieta per i pazienti con obesità epatica deve essere rispettata per tutta la vita. Prima di tutto, è importante escludere l'alcol, non mangiare cibi grassi, speziati e fritti.

Con questa malattia, ciò che può essere mangiato, per ogni paziente, il nutrizionista specialista determina individualmente. La quantità di proteine ​​dovrebbe essere normale. 50% di proteine ​​da alimenti vegetali, 50% da alimenti di origine animale. Metionina e colina sospendono lo sviluppo dell'obesità epatica. Sono in tali prodotti:

  • carne animale (manzo, vitello);
  • carne di pollame (senza pelle);
  • pesce;
  • latticini;
  • grano saraceno;
  • uova;
  • semola.

Meglio concentrarsi sulla zuppa di verdure e funghi. Zuppe di latte e zuppe con cereali possono essere cucinate più di una volta al giorno, anche i primi piatti della cucina vegetariana.

Come mangiare con il fegato dell'obesità - dieta, menu per tutti i giorni

L'epatosi grassa è una malattia piuttosto pericolosa che richiede un trattamento urgente. Un ruolo particolarmente importante è giocato da una corretta alimentazione, finalizzata a fornire all'organismo nutrienti, a normalizzare il metabolismo fisico ea combattere i depositi di grasso in eccesso.

La dieta per il menu dell'obesità del fegato per tutti i giorni è abbastanza semplice e molto diversificata, ma è necessario imparare come cucinare il cibo e abbandonare i prodotti nocivi. I pasti dovrebbero essere frequenti (fino a cinque volte al giorno) e le porzioni sono piccole. Una dieta quotidiana comporta il consumo di più alimenti con vitamine, microelementi e acidi grassi polinsaturi.

Cosa puoi mangiare con l'obesità del fegato

L'alimentazione dietetica comporta una corretta cottura e una stretta aderenza al regime. Prima di tutto, non si può mangiare nulla fritto, perché nel processo di frittura dal grasso emettono sostanze tossiche che esacerbano la situazione.

Pasti dal menu per tutti i giorni significa mangiare solo cibi bolliti, al vapore e al forno. Prima di stufare o cuocere qualcosa, fai bollire leggermente gli ingredienti principali, perché devi aiutare il tuo corpo a far fronte al cibo che lo contiene:

  1. Il grasso completamente non può essere abbandonato, quindi cerca di prenderli allo stato naturale e sempre polinsaturo.
  2. È consentito salare leggermente il cibo, ma non durante la cottura, ma prima del consumo.
  3. Si consiglia di mangiare frutta e verdura con una grande quantità di fibra prima di mangiare con una grattugia.

Che tipo di alimentazione è necessaria in caso di epatite grassa, l'hai capito approssimativamente, ma poi daremo un'occhiata più da vicino ai cibi consentiti e proibiti.

Alimenti consentiti per l'obesità epatica

Sorprendentemente, la nutrizione medica per l'obesità del fegato può essere molto varia, anche gustosa. I prodotti consentiti includono quanto segue:

  1. Grano vecchio e pane di segale, i soliti cracker.
  2. Carni a basso contenuto di grassi, pesce e pollame. È permesso includere una dieta di una piccola quantità di salsiccia e prosciutto magro.
  3. Varie zuppe, soprattutto latticini e verdure. A volte è possibile utilizzare pollo a basso contenuto di grassi o brodo di pesce.
  4. Verdure in acqua bollita
  5. Frittata proteica, al vapore o al forno, così come uova sode.
  6. Porridge, pasta dura, budini.
  7. Frutti non zuccherati, così come bacche.
  8. Latte scremato, prodotti a base di latte fermentato, ricotta.

Alimenti proibiti per l'obesità epatica

Un'adeguata assistenza nutrizionale richiede la completa esclusione dalla dieta di determinati alimenti:

  • confetteria, pasta sfoglia, paste fresche;
  • carne e pesce grassi, aringhe salate;
  • formaggi stagionati e ricotta grassa;
  • ravanelli, cipolle, aglio, funghi e legumi;
  • margarina e tutti i grassi di origine animale;
  • aceto e ogni sorta di sottaceti;
  • cacao, cioccolato e gelato;
  • senape e rafano;
  • marmellata, marmellata, marmellata, zucchero.

Ora conosci la tabella approssimativa di prodotti consentiti e vietati, ma considera anche alcune ricette.

Ricette dietetiche per il fegato grasso ogni giorno

Quando si sviluppa l'epatosi grassa, la dieta 5 consente di utilizzare ricette diverse. Alcuni di loro sono piuttosto gustosi e li scriveremo ora.

Polpette al vapore

Sul menu dieta per tutti possono includere questo piatto quasi ogni giorno. Per fare le costolette, avrete bisogno di 150 grammi di carne bovina senza grassi, 2 cucchiai di latte, 20 grammi di pane integrale, un pizzico di sale e un po 'di olio d'oliva.

Prepara la carne macinata e aggiungi tutti gli altri ingredienti. Prepara delle polpettine dalla miscela e disponili su una griglia o piatti a doppio fondo. Versare acqua e coprire con la parte superiore, quindi cuocere a fuoco moderato. Puoi anche usare un piroscafo normale.

Zuppa di spaghetti al latte

Quando si alimenta con l'epatite, questo zuppa leggero può essere attivato nel menu. Avrai bisogno di un uovo, 100 g di farina, acqua, 300 ml di latte scremato, un po 'di zucchero e burro.

Impastare l'impasto con farina, uova e acqua. In modo che non si attacchi alla superficie quando la arrotoli e la tagli, lasciala asciugare per 15 minuti. Quindi arrotolare e tritare finemente per fare gli spaghetti. Far bollire il latte e versarvi gli spaghetti pre-tagliati, quindi cuocere per non più di 10 minuti. Aggiungi dello zucchero e lascia raffreddare. Prima di mangiare, puoi aggiungere un po 'di burro alla zuppa.

In caso di obesità al fegato, una dieta di 5 può includere un piatto così semplice come gnocchi pigri. Per loro avrete bisogno di 100 grammi di ricotta a basso contenuto di grassi, 10 grammi di zucchero, 20 grammi di farina, un uovo e un po 'di burro.

Mescolare tutti gli ingredienti tranne il burro, arrotolarli in piccole salsicce e tagliarle a rondelle. Aggiungili all'acqua bollente e salata e cuoci per 8-10 minuti. Prima dell'uso, aggiungere il burro a piacere.

Involtini di cavolo con verdure

Come hai già capito, la dieta per le ricette di obesità epatica è piuttosto varia e gustosa. Per fare involtini di cavolo avrete bisogno di carote, cavolo bianco, pomodori freschi, cipolle, verdure, uova, brodo vegetale, riso, farina e panna acida a basso contenuto di grassi.

Separare le foglie dal cavolo, tenendole in una forma olistica, e quindi versare sopra l'acqua bollente. Preparare l'uovo tritato bollito farcito, le carote tritate, i pomodori e le cipolle. Aggiungi un po 'di pre-riso cotto. Avvolgere la miscela cotta in foglie di cavolo e mettere in piatti pronti. Versare la salsa, preparata con farina, brodo vegetale e panna acida. Mettere in forno e lasciare cuocere per 40 minuti.

Menu per la settimana

La dieta per il menu dell'obesità per il fegato per la settimana è piuttosto diversificata, come menzionato sopra. Vi offriamo diverse opzioni per colazione, pranzo, cena e spuntini.

  • un po 'di carne bollita, lattuga a foglia verde e caffè salato;
  • petto di pollo bollito, vinaigrette, tè non zuccherato;
  • omelette al vapore, insalata di verdure;
  • lingua bollita, caffè con latte, purea di barbabietola;
  • prosciutto magro con pane leggermente raffermo, cetriolo;
  • verdure bollite, polpette di vapore.
  • zuppa di verdure, carne bollita, composta non zuccherata;
  • pesce bollito, barbabietole stufate;
  • zuppa di barbabietole, stufato con verdure;
  • involtini di cavolo vegetale secondo la nostra ricetta;
  • gnocchi pigri e zuppa di spaghetti al latte.
  • involtini di cavolo vegetale, tè verde;
  • pesce in umido o bollito, verdure;
  • pesce in gelatina, zucchine stufate;
  • pesce, cotto con verdure;
  • frittata di proteine ​​al vapore e brodo di rosa canina, la cui ricetta è disponibile sul nostro portale.

Come spuntino, dopo colazione e prima di coricarsi, è possibile utilizzare kefir a basso contenuto di grassi, yogurt naturale non zuccherato, ricotta a basso contenuto di grassi, formaggio magro, mela cotta.

Con una tabella di dieta di fegato di obesità 5 suggerisce una restrizione della dieta di 1800-2000 kcal al giorno, quindi potresti essere interessato a come calcolare il contenuto calorico del piatto finito. Anche se all'inizio il richiamo calorico sembra noioso, ti abituerai gradualmente ad esso, e una ricompensa significativa sarà un miglioramento significativo della tua salute e della tua forma fisica in un mese.

Nutrizione per l'obesità epatica

Il problema dell'obesità con ogni anno che passa sta diventando sempre più urgente a causa di uno stile di vita improprio e di alimenti di bassa qualità e ipercalorici. Allo stesso tempo, dovrebbe essere compreso che l'obesità non è un problema esclusivamente cosmetico, perché l'intero corpo, inclusi gli organi interni, soffre di eccessivo stress.

Cause dell'obesità epatica

La maggior parte del fegato soffre di obesità, che porta allo sviluppo dell'epatosi adiposa o dell'obesità epatica. In questa malattia, le cellule del fegato "nuotano" grassi, motivo per cui il corpo non è in grado di svolgere le sue funzioni. La patologia può causare lo sviluppo di epatite e persino portare al cancro del fegato.

La principale causa della malattia è un disordine metabolico nel corpo. Tuttavia, i fattori predisponenti possono essere:

  • bere eccessivo;
  • abuso di droghe (e assunzione di droghe);
  • dieta scorretta (mangiare con coloranti, conservanti e esaltatori di sapidità);
  • aumento del consumo di grassi e carboidrati sullo sfondo di quantità ridotte di proteine ​​e vitamine;
  • livello insufficiente di attività fisica.
  • diabete mellito

Contiene alimenti dietetici

Una persona di fronte a questo problema dovrebbe consultare un medico per l'esame e il trattamento appropriato. Allo stesso tempo, la nutrizione è di primaria importanza nel trattamento della malattia - una dieta per l'obesità epatica preclude l'uso di alimenti nocivi.

Poiché il motivo dello sviluppo della patologia è il peso extra di una persona, la prima cosa che dovrebbe fare è perdere peso. Naturalmente, puoi sbarazzarti del peso in eccesso solo se normalizzi la tua dieta - rendila equilibrata e quindi normalizzi i processi metabolici nel corpo.

La prima regola riguardante la nutrizione dice che è necessario mangiare spesso (fino a 5-6 volte al giorno) per non sovraccaricare il corpo, ma le porzioni dovrebbero essere piccole.

Si noti che l'epatite grassa, come qualsiasi interruzione nel lavoro di uno degli organi digestivi, porta spesso ad altre malattie, in particolare a malattie del pancreas e dell'intestino. Pertanto, quando si sceglie il menu appropriato, eventuali deviazioni nelle attività di questi corpi dovrebbero essere prese in considerazione.

Elenco degli alimenti proibiti

Cosa significa escludere dal menu dieta per obesità del fegato e malattia pancreatica?

  • Pazienti controindicati assunzione di cibi grassi e fritti.
  • Inoltre, non mangiare cibi in scatola, o almeno ridurre il consumo di cibo in scatola al minimo.

È anche necessario escludere completamente:

  • alcol;
  • antibiotici;
  • pasta e muffin;
  • salsicce;
  • brodi di carne e ossa;
  • maionese.

Elenco dei prodotti consentiti

Quali prodotti possono e devono essere consumati?

  • In primo luogo, i pazienti con epatite, così come quelli che soffrono di malattie del pancreas, dell'intestino e di altri organi digestivi, hanno bisogno di mangiare più verdure in qualsiasi forma. Verdure fresche, in umido e bollite sono una fonte di vitamine e oligoelementi necessari per mantenere normali le cellule del fegato. In secondo luogo, i pazienti con epatite dovrebbero mangiare molta frutta e frutti come l'uva e le mele sono particolarmente utili per loro.
  • Nella dieta, è inoltre necessario conservare alcune noci, ad esempio, mandorle e noci, e utilizzare le famiglie di zucca e girasole (essiccate, non fritte).
  • I golosi possono essere invitati a sostituire lo zucchero con il miele. Per quanto riguarda il pane, i medici raccomandano di usarlo prosciugato e in piccole quantità.

Anche nella dieta dei pazienti con obesità del fegato e malattie del pancreas dovrebbero essere presenti e prodotti come:

  • vari cereali (grano saraceno e farina d'avena sono particolarmente utili);
  • pesce e frutti di mare;
  • uova (non più di 1-2 uova sode al giorno);
  • Grassi "utili" come: oliva, mais, olio di semi d'uva;
  • carne magra (miglior vitello o manzo);
  • latticini (senza grassi);
  • cannella, curcuma, vaniglia.

Menu approssimativo

Con tutti i prodotti sopra accettabili, ognuno dovrebbe sviluppare una dieta approssimativa per se stessi. Secondo la terminologia medica, i pazienti con epatite del fegato e malattie del pancreas, è meglio seguire la dieta numero 5, che contiene tutti i prodotti necessari per normalizzare il lavoro del tratto gastrointestinale.

Considerare il menu approssimativo per i pazienti con obesità del fegato per la giornata. Si consigliano 6 pasti, tra cui:

  • La prima colazione comprende un'insalata di verdure alle carote con l'aggiunta di 1 mela verde. Porridge di grano saraceno, al vapore.
  • La seconda colazione: gnocchi pigri con ricotta.
  • Pranzo: zuppa di verdure con qualsiasi cereale, banana o pera.
  • Snack: pasticcini magri con carne e tè.
  • Cena: pilaf di pollo.
  • Per la notte: 250 ml di latte magro.

Per analogia, una persona può creare un menu per la settimana utilizzando prodotti intercambiabili.

Aderendo alle regole di base dell'alimentazione nelle malattie del fegato, del pancreas e di altri organi del tratto gastrointestinale, normalizzando la dieta e seguendo scrupolosamente tutte le raccomandazioni mediche per il trattamento, una persona può eliminare definitivamente la patologia, e con esso e l'eccesso di peso, e diventare più sana e felice.

Dieta per l'obesità epatica

Descrizione del 19 novembre 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico in 3-6 mesi
  • Termini: 3-6 mesi / costantemente
  • Costo dei prodotti: 1500-1600 rubli. a settimana

Regole generali

L'obesità epatica (degenerazione grassa del fegato, epatosi grassa, infiltrazione grassa, steatosi epatica) è uno stato morfologico del fegato, in cui più del 5% della massa totale degli organi è grasso, principalmente trigliceridi.

La base dei cambiamenti morfologici del corpo sono vari fattori eziologici che possono essere suddivisi in due gruppi principali: obesità epatica alcolica e non alcolica. E se il primo è causato dall'abuso sistematico dell'alcol e dagli effetti tossici dei prodotti del metabolismo dell'etanolo (acetaldeide), che causano gravi disturbi del metabolismo dei grassi e dell'accumulo dei trigliceridi all'interno del citoplasma dell'epatocita, quest'ultimo è dovuto a molti fattori che portano a nutrizione eccessiva, ipertensione, digiuno / perdita di peso rapida, resistenza all'insulina, epatite virale B e C, fattori genetici.

Un rischio potenziale di infiltrazione grassa del fegato è un alto rischio di sviluppare fibrosi con transizione alla cirrosi, poiché si creano condizioni favorevoli per lo sviluppo del processo infiammatorio, innescando il meccanismo dei cambiamenti morfologici nella struttura degli epatociti e la loro morte.

Di norma, l'obesità epatica è asintomatica o sullo sfondo di disturbi non specifici: debolezza generale, disagio nell'ipocondrio destro. Può verificarsi grave obesità epatica: prurito, anoressia, disturbi dispeptici. Il trattamento e la dieta per l'obesità epatica mirano a normalizzare i parametri biochimici caratteristici del processo infiammatorio, rallentando / bloccando il processo di fibrogenesi.

Se la distrofia grassa si sviluppa sullo sfondo di un'alimentazione eccessiva e della presenza di obesità addominale-viscerale, la dieta per il fegato grasso, prima di tutto, è volta a ridurre il peso corporeo. Per fare questo, al paziente viene prescritta una dieta a ridotto contenuto calorico con un alto contenuto nella dieta di fibre alimentari (verdure / frutta) e alimenti con un basso indice glicemico.

La sua selezione viene effettuata su base individuale, tenendo conto del peso, eccedente la norma fisiologica, età / sesso, livello di attività fisica. Allo stesso tempo, l'apporto calorico della dieta non dovrebbe diminuire bruscamente e, inoltre, la fame è inaccettabile, dal momento che una rapida diminuzione del peso corporeo è accompagnata dalla progressione della malattia del fegato grasso. In media, l'apporto calorico della razione giornaliera dovrebbe essere compreso tra 1600-2000 kcal / giorno e il periodo di permanenza in una dieta a basso contenuto calorico - almeno 3 mesi.

Tuttavia, è importante non dimenticare che l'alimentazione, finalizzata alla perdita di peso, deve necessariamente essere combinata con un aumento dell'attività fisica, che è particolarmente importante per l'obesità grave e la presenza di diabete. È stato dimostrato in modo affidabile che un'attività fisica della durata di 30-40 minuti, indipendentemente dal tipo e dalla natura degli esercizi in combinazione con una dieta dietetica, aumenta la sensibilità dei recettori all'insulina, contribuisce a una normalizzazione significativamente significativa dei parametri biochimici.

Nel caso di epatite grassa, sullo sfondo di peso corporeo fisiologicamente normale, la nutrizione dovrebbe essere diretta al risparmio del fegato e ridurre l'attività del processo infiammatorio con l'utilità fisiologica della dieta. Ciò è ottenuto dalla natura regolare dell'assunzione di cibo, dai metodi di cottura dei cibi e dall'esclusione dalla dieta di un certo numero di prodotti.

A tal fine, è vietato consumare cibi grassi, in particolare grassi refrattari - margarina, grassi solidi di origine animale (lardo, pancetta), maionese. Il consumo di alimenti ad alto contenuto di colesterolo viene ridotto / eliminato: tuorlo d'uovo, uova di pesce, latticini grassi, carni grasse, sottoprodotti, salsicce affumicate crude.

Prodotti non raccomandati contenenti concentrati, conservanti e additivi aromatizzanti (prodotti di conservazione a lungo termine) - prodotti liofilizzati, succhi secchi, alimenti in scatola, minestre istantanee, dolciumi, progettati per una lunga conservazione e prodotti che hanno un pronunciato effetto irritante sul fegato: affumicati, condimenti, spezie, aceto, verdure contenenti oli essenziali (aglio, acetosa, ravanelli, sedano, cipolle, ravanelli), bacche acerbe e frutti in forma cruda (ribes rosso, mele verdi, mirtilli rossi). La dieta riduce il contenuto di carboidrati semplici. Non sono ammessi piatti fritti o fritti.

Il fegato si riferisce a un organo, la cui unicità risiede nella capacità della potenziale auto-guarigione in presenza di condizioni favorevoli. A questo proposito, si raccomanda di aumentare nella dieta il contenuto di sostanze attive che contribuiscono ai processi di rigenerazione. L'effetto epaprotettivo particolarmente pronunciato fornisce l'assunzione combinata di vitamina E, L-carnitina e fosfolipidi, rafforzando reciprocamente l'azione di ciascuno di essi.

In questo caso, la L-carnitina aumenta la sintesi proprie fosfolipidi giocano un ruolo importante nella costruzione di membrane epatociti utilizza grasso intracellulare, accelera il recupero delle cellule, e tocoferolo acetato (vitamina E) integra effetto epato di fosfolipidi essenziali azione antiossidante (che protegge contro l'ossidazione) e si occupa di processi del metabolismo intracellulare. Poiché è quasi impossibile ottenere gli ingredienti indicati con il cibo in un rapporto ottimale, si raccomanda di prendere Gepagard Active.

Prodotti consentiti

La dieta per l'obesità epatica dovrebbe includere:

  • Ben cotto / pane bianco / cracker di ieri (con una buona tolleranza può essere nero) senza croste bruciate.
  • Brodi e minestre di carne a base di verdure / debole a base di questi con aggiunta di cereali e verdure ben bollite. Durante la cottura di brodi di carne / pesce durante il processo di cottura, il primo brodo viene versato, la carne / pesce viene fatta bollire in una nuova porzione di acqua fino al momento.
  • Varietà di carni rosse a base di carne (carne di manzo magra / carne di manzo), pollo, tacchino. La carne deve essere accuratamente pulita da grasso / tendini e carne di pollo dalla pelle. La carne bollita può essere sottoposta ad ulteriore elaborazione culinaria.
  • Pesce a basso contenuto di grassi (orata, merluzzo, lucioperca, persico, nasello, merluzzo) in pezzi o tritato in forma bollita e cotta.
  • Porridge, pasta e piccola pasta cotta in acqua. È consentito utilizzare sotto forma di casseruole con fiocchi di latte.
  • Verdure (cetrioli, cavoli - bianchi, cavolfiori, zucchine, barbabietole, patate, carote, zucca), crudi e al forno. Nelle insalate è possibile aggiungere un po 'di erbe da giardino.
  • Prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi, il cui utilizzo riduce o interrompe la comparsa di disturbi dispeptici.
  • Bacche / frutti maturi dolci: pesche, pere, mele, albicocche, banane stramature, fragole, ribes, kiwi, prugne, fichi, cachi, ciliegie, mele cotogne, prugne, melograni, cocomeri, datteri, albicocche secche, uvetta, mirtilli. Uva, così come composte di succo, gelatina e gelatina di loro.
  • In quantità moderate: caramello, caramelle, marmellata, marmellata, marshmallow, marmellata, caramello.
  • Olio vegetale raffinato / non raffinato (mais, oliva).
  • Liquido fino a 2 litri. Si consiglia di utilizzare preparato fresco / diluito con acqua, succhi di frutta, infusi di rosa canina, acqua minerale senza gas.

Medinfo.club

Portale sul fegato

Nutrizione per l'obesità epatica, tabella 5 con ricette

Dieta per l'epatosi grassa e altre malattie del sistema epato-biliare - la quinta tabella, che è nella lista delle 15 diete terapeutiche sviluppate dal pioniere della dietetica domestica MI Pevzner più di 50 anni fa. Nonostante il fatto che questo metodo di nutrizione sia stato a lungo sviluppato, l'uso delle diete è ancora attuale.

Il fatto è che anche la dieta con molte patologie mantiene la sua utilità fisiologica. Tutti gli alimenti che contengono estratti che causano la stimolazione della funzione secretoria dello stomaco e del pancreas, cibi grassi e fritti, grassi refrattari e alimenti ricchi di colesterolo sono esclusi dalla dieta.

Menù dietetico per l'epatite grassa

L'intera dieta per l'epatosi grassa dovrebbe consistere in zuppe, carni bianche, pesce magro con un contorno leggero supplementare, uova, cereali e latticini. Un menu dettagliato di piatti che vengono consumati nella quinta dieta Pevzner:

  • Piatti liquidi - zuppe di verdure con aggiunta di cereali. Per varietà, puoi cucinare zuppe di latte con pasta di grano duro o riso.
  • Prodotti a base di carne La carne è la principale fonte di proteine, il cui consumo è necessario per il normale funzionamento del corpo. È meglio dare la preferenza a pollo, tacchino, ecc.
  • Il pesce è anche una fonte di proteine ​​e acidi grassi. È possibile utilizzare nasello, pilengas o varietà di pesce rosso.
  • Uova. Il bianco d'uovo può essere consumato in quantità illimitate (nel range normale), ma il tuorlo d'uovo può essere consumato solo una volta al giorno.
  • Il pane può essere mangiato, ma non fresco. È meglio rifiutare la cottura al forno dolce. Invece, dovrebbero mangiare biscotti e biscotti dolci.
  • Di prodotti lattiero-caseari dovrebbero preferire latte e yogurt magro, ricotta, yogurt naturale e ryazhenka.
  • Per una varietà di cereali può essere preparato sotto forma di budini;
  • In quantità limitate, puoi mangiare pasta di grano duro.
  • Come dolci, è meglio usare frutta al forno o secca, albicocca secca e datteri e zucchero per sostituire con il miele.

I principi di base della dieta

Ogni giorno, un paziente con un peso di circa 78-80 kg dovrebbe consumare 100-120 grammi di proteine, 70-80 grammi di grassi e circa 250-300 grammi di carboidrati, di cui solo 50 possono cadere in quelli semplici. Nel consumo di sale dovrebbe essere limitato a 7 grammi, e la quantità di liquido dovrebbe fluttuare intorno a 1,5-2 litri.

La parte del leone di attenzione dovrebbe essere data al corretto consumo di proteine ​​animali, perché contribuirà ad accelerare il processo dei processi di riparazione nel fegato. Gli studi condotti da Pevzner hanno dimostrato che proteine ​​animali di alta qualità in quantità sufficienti possono essere ottenute non solo dalla carne, ma anche dalla ricotta.

A causa del fatto che la violazione del metabolismo del colesterolo è un sintomo comune inerente alle malattie del fegato, tutti i pazienti sono incoraggiati ad arricchire i loro alimenti dietetici ricchi di fibre (verdure e frutta). Possono aiutare a rimuovere l'eccesso di colesterolo dal corpo durante il normale funzionamento del tratto gastrointestinale.

La quantità totale di fluido consumato dovrebbe essere di circa 2 litri. Questi includono non solo acqua potabile al giorno, ma anche tè, succhi, zuppe, ecc. Quando i reni funzionano normalmente, la quantità di sale consumata non deve superare i 7 grammi e, se non funzionano, è meglio limitare a 2-4 grammi. Limitare la quantità di liquido è necessario solo quando si sviluppa cirrosi o come raccomandato da un medico.

La dieta deve essere integrata non solo con sostanze nutritive, ma anche con vitamine e minerali. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al consumo di prodotti contenenti grandi quantità di riboflavina, vitamina B 12 e acido nicotinico.

Tutti i piatti devono essere serviti caldi. È meglio dare la preferenza alla cottura, cuocere il cibo nella manica e cuocere il cibo per una coppia. I pasti dovrebbero essere frazionari, quindi è necessario preparare circa 5-6 pasti in anticipo e mangiarli a intervalli di 2-3 ore.

Dieta settimanale

Di regola, la durata di questa dieta non supera le 5 settimane. Tuttavia, può variare a seconda delle caratteristiche fisiologiche dell'organismo e del decorso della malattia stessa. La dieta non dovrebbe essere monotona, quindi puoi prestare attenzione al seguente menu settimanale:

  • Colazione: zuppa di verdure con farina d'avena, una piccola fetta di formaggio duro, una fetta di pane di segale;
  • Pranzo: insalata di pere e mele;
  • Pranzo: riso bollito, polpette di pesce e composta di frutta grattugiata;
  • Pranzo: 150 g di ricotta e un bicchiere di latte;
  • Cena: vinaigrette all'olio vegetale, uovo sodo, un bicchiere di kefir e 3-4 albicocche secche.
  • Al mattino: porridge di semolino con marmellata di fragole o de pudding, un bicchiere di latte con banana macinata e muesli;
  • Pranzo: ricotta a basso contenuto di grassi, kefir e fragole;
  • Pranzo: polpettone con verdure, riso e tè verde;
  • Podnik: zuppa di verdure con riso e polpette di carne;
  • Cena: insalata di carote e barbabietole grattugiate, involtini di cavolo con carne di pollo, succo di mela e carota.
  • Colazione: Mannik con albicocche secche e uvetta, tè con latte e una mela grattugiata;
  • Pranzo: purea di frutta di pere e mele, 100 g di ricotta;
  • Cena: zuppa di grano saraceno, stufato di manzo con peperone dolce, insalata di cetrioli e pomodoro;
  • Spuntino: mele cotte con miele, formaggio cagliato con ricotta a basso contenuto di grassi, un bicchiere di latte;
  • Cena: pilengas al forno con panna acida, purè di patate e composta di frutta macinata.
  • Colazione: cheesecakes a base di ricotta a basso contenuto di grassi con albicocche secche, porridge di grano saraceno con latte, decotto di rosa canina;
  • Pranzo: succo di carota, cagliata;
  • Pranzo: filetto al forno con formaggio, porridge di zucca, brodo di olivello spinoso con miele;
  • Snack: omelette di 3 proteine ​​nel latte;
  • Cena: nasello con cavolo brasato, riso e gelatina di mele.
  • Colazione: una frittata di albume e verdure, una fetta di formaggio duro, un bicchiere di latte;
  • Pranzo: insalata di mele, ricotta con l'aggiunta di uvetta bruciata, una fetta di banana e yogurt naturale;
  • Pranzo: zuppa di zucca con pezzi di petto bollito, una fetta di pane di segale;
  • Ora del tè: budino di riso con lamponi;
  • Cena: casseruola di cavoli con pollo, tè verde e un pezzo di marshmallow.
  • Colazione: porridge al latte, 100 g di ricotta e semi di melograno, marmellata di bacche;
  • Pranzo: cavolo con carne, composta;
  • Pranzo: insalata di barbabietole, grano saraceno con cotolette di manzo, composta di pere;
  • Spuntino: purea di frutta e biscotti;
  • Cena: manzo al forno con mele e salsa di panna acida, una leggera insalata di pomodori e cetrioli, succo di frutti di bosco.
  • Colazione: una frittata da tre albumi, un pomodoro, 100 g di ricotta a basso contenuto di grassi con una fetta di mela grattugiata, tè verde;
  • Pranzo: insalata di verdure e 150 g di pesce bollito;
  • Pranzo: cotolette di pollo o di pollo, purè di patate o purè di verdure, insalata e composta non zuccherata;
  • Podnik: casseruola di verdure, maccheroni al formaggio grattugiato, decotto alle erbe con aggiunta di miele;
  • A cena, è meglio appoggiarsi a cibi proteici. Pesce bollito con brodo, insalata di mele, un bicchiere di latte scremato.

La cosa principale - monitorare la diversità della dieta, perché ti aiuterà a non scendere nella giusta direzione. Idealmente, tutti i piatti dovrebbero essere mescolati e cambiato la loro sequenza, ma prima di ciò, calcolare il loro contenuto calorico giornaliero. Si dovrebbe anche prestare attenzione alla stagionalità dei prodotti, cioè, in inverno è meglio dare la preferenza a cavoli, funghi e carote, piuttosto che pomodori e cetrioli.

Prodotti proibiti

Durante il trattamento dell'epatosi grassa, il veto si sovrappone ai seguenti prodotti della dieta abituale:

  • Bevande alcoliche;
  • Caffè forte, tè e cacao;
  • Brodi di carne, poiché contribuiscono ad aumentare la secrezione di succo gastrico;
  • Carni grasse (maiale, agnello, ecc.);
  • Pesce grasso;
  • Pane bianco fresco, muffin, pancake, frittelle, ecc.;
  • Grassi animali, ovvero: strutto, margarina;
  • Salse grasse, per esempio, maionese;
  • Salsicce, wieners e salsicce;
  • Carne affumicata e troppo salata;
  • Sottaceti e conserve alimentari;
  • Dolci grassi: torte e pasticcini;
  • Condimenti più nitidi;
  • Eventuali additivi alimentari concentrati: condimenti per negozi contenenti esaltatori di sapidità, "cubetti di brodo", ecc.

Prodotti consigliati

È necessario curare l'arricchimento della dieta quotidiana con prodotti che contengano una grande quantità di metionina, inositolo, betanil e colina. Queste sostanze contribuiscono al miglioramento della sintesi della lecitina nel tessuto epatico. Fibre e pectine possono migliorare la digestione.

Più adatto per l'uso quotidiano:

  • Tipi dietetici di pesce e carne, al vapore, bolliti o al forno. Ogni paziente dovrebbe prendersi cura della propria salute, quindi il vantaggio è meglio dare prodotti acquistati sul mercato. Il fatto è che i polli, che sono coltivati ​​in produzione di massa, contengono anche tracce di antibiotici e ormoni che contribuiscono all'aumento della massa muscolare dell'uccello e caricano il funzionamento del fegato umano.
  • Oli vegetali (non più di 40 g al giorno);
  • Frutta e verdura fresca;
  • frutti di mare;
  • Latticini a basso contenuto di grassi e prodotti a base di latte fermentato;
  • Bianco d'uovo;
  • cereali;
  • Frutta secca, miele e biscotti

Dovresti sempre ricordare che il fegato è una sorta di filtro di pulizia del nostro corpo, quindi qualsiasi interruzione nel suo lavoro non è il modo migliore per influenzare il funzionamento di altri organi e sistemi. Se ha una storia di epatite grassa, allora questa diagnosi dovrebbe essere trattata con tutta la presa e assolutamente tutte le raccomandazioni del medico sulla nutrizione dovrebbero essere seguite. È la protezione del fegato dall'attacco di grassi saturi che contribuirà a prevenire l'ulteriore progressione di questa patologia.

Cosa si può mangiare con una dieta per l'obesità del fegato e del pancreas

L'obesità epatica è una malattia che può essere causata da vari fattori. Ad esempio, l'abuso di cibi grassi e piccanti o il consumo in grandi quantità di altri prodotti nocivi che non solo possono inquinare il fegato, ma anche lasciare senza cistifellea.

Trattamento alimentare sano: combattere l'obesità epatica

Tuttavia, ci sono casi in cui le persone che conducono uno stile di vita sano sperimentano anche disagio da questo disturbo. Ciò è dovuto al fatto che nel corpo umano a volte ci sono vari disturbi associati al metabolismo. Potrebbe essere soggetto a sostanze tossiche. È importante ricordare che il consumo di grandi quantità di vitamine provoca gravi patologie, in particolare il consumo eccessivo di vitamina E a volte porta all'obesità del fegato.

Per il trattamento e la prevenzione, hai bisogno di una dieta.

Qui ci sono 5 cause principali di questa malattia:

  1. Bere alcolici in grandi quantità.
  2. Farmaci in quantità superiori alla norma (uso di droghe).
  3. Cibo spazzatura
  4. Mancanza di attività fisica
  5. Il diabete mellito.

Per cosa è una dieta?

L'organo malato nel processo di sviluppo della malattia cambia e gradualmente inizia ad abbattere. I tessuti sani diventano cellule adipose. Il ruolo della dieta in questo processo è ridotto alla soppressione dell'ulteriore diffusione del processo patologico. Se sospetti obesità epatica o, come viene anche chiamata, epatite grassa, dovresti consultare un medico e, in base alle sue raccomandazioni, iniziare il trattamento.

Una dieta equilibrata è uno dei mezzi chiave per ripristinare le funzioni necessarie dell'organo interessato. Il rispetto delle regole di una corretta alimentazione consente di mantenere il corpo durante il trattamento, poiché tale dieta non danneggia il tratto gastrointestinale. Contiene tutte le sostanze essenziali per mantenere il metabolismo.

Come elaborare i prodotti

Le persone che soffrono di epatite grassa non dovrebbero solo mangiare cibi approvati, ma anche lavorarli in un certo modo. Dovrai astenersi dal mangiare cibi fritti e piccanti per un periodo piuttosto lungo. Con la rottura delle molecole di grasso nel processo di frittura, si forma un'enorme quantità di tossine, che ha un effetto dannoso. La scelta migliore sarebbe il cibo, cotto a vapore o bollito. Se vuoi provare il piatto che vuoi cuocere o stufare, allora si consiglia di bollire gli ingredienti.

Hai bisogno di fare amicizia con il tuo corpo nella lotta contro la malattia. Pertanto, la dieta per l'obesità epatica dovrebbe essere rigorosamente seguita. Il cibo salato può essere utilizzato solo immediatamente prima dell'uso. Gli alimenti ricchi di fibre dovrebbero preferibilmente essere tritati.

Regole generali

Quando si tratta è importante sapere quando e cosa mangiare. La quantità massima di cibo al giorno è di 3,5 chilogrammi. Allo stesso tempo, il numero di calorie sarà abbastanza grande, circa 3000. Mantenere la temperatura dei piatti è importante, l'equilibrio è importante qui, non dovrebbero essere troppo freddi o surriscaldati. La gamma di temperature consentite va da 15 a 60 gradi Celsius. È necessario mangiare 4-5 volte al giorno. Ricorda, è meglio mangiare spesso, ma in modo frazionale, piuttosto che mangiare tutto in una volta. Di conseguenza, è necessario pianificare un pasto.

Prodotti che possono avere un effetto benefico sul corpo:

  • per le persone che soffrono di obesità al fegato o altre malattie del tratto gastrointestinale, è utile mangiare una varietà di verdure, elaborate secondo uno dei metodi sopra elencati. Le verdure contengono nella loro composizione tutte le vitamine e gli oligoelementi necessari che aiutano a purificare e ripristinare il corpo;
  • l'inclusione nella dieta dei frutti accelera il metabolismo e garantisce la fornitura di ulteriori oligoelementi;
  • mangiare noci avrà anche un effetto benefico sui processi vitali;
  • gli amanti del pane possono sostituire il pane fresco con quelli leggermente secchi. Gli amanti dolci possono sostituire i prodotti contenenti zucchero con il miele.

Tavola più completa dei prodotti richiesti:

Dieta per l'obesità epatica

Nell'obesità del fegato, il metabolismo degli epatociti viene disturbato e i lipidi si accumulano al loro interno. Normalmente, nei tessuti della ghiandola 7-14% di grasso, e in caso di malattia, questo indicatore può raggiungere il 45%. Il processo di accumulo di grasso è abbastanza lungo e talvolta persino impercettibile per il paziente, tuttavia, con il progredire della patologia, si sviluppa insufficienza epatocellulare e si verificano disturbi dispeptici.

Inoltre, con l'abuso di alcol, le infezioni negli epatociti iniziano processi distrofici e necrotici che portano alla cirrosi epatica. L'epatosi grassa è considerata una malattia reversibile (finché non è iniziata la trasformazione della struttura dei lobuli del fegato), pertanto, con un trattamento tempestivo e adeguato, è possibile ridurre la quantità di lipidi nei tessuti della ghiandola.

La dieta per l'obesità epatica è prescritta a tutti i pazienti. Il cibo dietetico contiene la quantità necessaria di proteine ​​e vitamine a pieno titolo e una quantità ridotta di grassi, inoltre sono prescritti farmaci lipotropici, vitamina B12. Nelle malattie del sistema epatobiliare, vengono mostrati la dieta N o 5 e le sue varietà.

Quando si sceglie una dieta, è importante considerare non solo la malattia di base, ma anche le malattie che si sono sviluppate nel suo contesto. Il quadro clinico dell'epatosi grassa è simile alle manifestazioni di molte malattie del fegato, del pancreas, dell'intestino o dello stomaco, pertanto la nutrizione terapeutica viene prescritta dopo la diagnosi. Il medico le dirà che cosa il paziente può mangiare dopo aver studiato la storia e aver effettuato l'esame necessario.

Caratteristiche della nutrizione terapeutica nell'obesità del fegato

Il trattamento dell'epatosi dipende dall'eziologia della malattia. La steatosi acuta si sviluppa in caso di avvelenamento da sostanze chimiche, alcool etilico, uso di determinati farmaci. L'epatosi grassa cronica si forma spesso sullo sfondo del diabete mellito, dell'obesità, della mancanza di proteine ​​e vitamine (vegetarismo, con malattie gastrointestinali), dell'abuso di alcool, nonché della costante interazione con tetracloruro di carbonio, tossine di natura batterica, composti organofosforici.

La nutrizione per l'obesità del fegato è prescritta tenendo conto della malattia di base. Quindi, con l'obesità, la dieta aiuta a ridurre il peso del paziente, per il quale si raccomanda di aumentare la quantità di cellulosa nella dieta e utilizzare principalmente alimenti con un basso indice glicemico. Una dieta ipocalorica viene selezionata da un medico in base all'età, al peso, al sesso e all'attività fisica del paziente.

Se l'obesità epatica si è formata a peso corporeo normale, allora è necessaria la nutrizione, assicurando che la ghiandola risparmi, e quindi riducendo la gravità del processo infiammatorio, e la dieta deve essere fisiologicamente completa, poiché il digiuno può accelerare il decorso della malattia. Gli esperti raccomandano di rispettare il programma dei pasti, escludere dalla dieta i cibi che sono dannosi per il sistema epatobiliare e utilizzare solo piatti bolliti, cotti o cotti in un piroscafo.

Per correggere il metabolismo degli epatociti, è necessario rimuovere completamente i grassi refrattari (margarina, strutto, pancetta) ed eliminare alimenti contenenti colesterolo "cattivo" (tuorlo, caviale, latticini ad alto contenuto di grassi, carni grasse, salsiccia affumicata cruda e frattaglie).

Non è consigliabile consumare alimenti in cui siano presenti additivi aromatizzanti, conservanti, quindi alimenti in scatola, concentrato di zuppe, prodotti dolciari con una lunga conservazione, i succhi ricostituiti dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Affinché il fegato si riprenda è necessario evitare prodotti che hanno un effetto irritante e coleretico su di esso.

Tali prodotti includono spezie, aceto, condimenti, verdure ricche di oli essenziali (aglio, cipolle fresche, prezzemolo, sedano, acetosa, ravanelli, ravanelli), bacche e frutti non maturi crudi (mele verdi, ribes rosso, mirtilli rossi). Per mantenere il peso entro il range normale, è necessario ridurre l'assunzione di carboidrati semplici.

Per il rapido recupero degli epatociti e la normalizzazione dei processi metabolici nei tessuti, si consiglia di utilizzare prodotti che contengono i cosiddetti epatoprotettori - sostanze che migliorano il funzionamento del fegato. Tali sostanze includono vitamina E, fosfolipidi, L-carnitina, che migliorano l'influenza l'una dell'altra. La L-carnitina stimola la produzione dei propri fosfolipidi, necessari per ripristinare la parete cellulare degli epatociti, rimuovere il grasso intracellulare, accelerare la rigenerazione cellulare.

La vitamina E agisce come antiossidante e previene l'ossidazione, ha un impatto sui processi metabolici. Contiene carnitina in carne, pesce, frutti di mare, latticini. Prendi la quantità necessaria di L-carnitina e vitamina E nel rapporto richiesto prendendo integratori biologicamente attivi.

Aiuteranno a normalizzare il metabolismo del colesterolo e a stimolare la lipolisi nelle sostanze lipotropiche delle cellule della ghiandola (colina, metionina, lecitina, vitamina B12, acido folico). La colina è coinvolta nella formazione delle lecitine, necessarie (come i trigliceridi e il colesterolo) per la sintesi delle lipoproteine ​​che sono in grado di penetrare nel flusso sanguigno. Pertanto, le lipoproteine ​​utilizzano i lipidi del fegato e riducono la gravità dell'epatosi.

Se le sostanze lipotropiche non sono sufficienti, le lipoproteine ​​non si formano, il colesterolo e i trigliceridi si accumulano nel fegato. La mancanza di lipotropi può essere relativa, ad esempio, quando una persona consuma molto cibo con un alto contenuto di trigliceridi e colesterolo, quindi il primo passo per eliminare l'epatosi è rifiutare cibi grassi, e il secondo è un aumento nella dieta di sostanze in grado di rimuovere i grassi dagli epatociti.

Sostanze lipotropiche trovate nei prodotti proteici:

  • nella carne di manzo;
  • uova di gallina;
  • in ricotta a basso contenuto di grassi;
  • in varietà di pesce a basso contenuto di grassi;
  • frutti di mare;
  • semi di soia.

L'azione lipotropica ha anche acidi grassi polinsaturi, iodio, fibre, fitosteroli, quindi è utile mangiare cavoli di mare, oli vegetali non raffinati, crusca, frutta e verdura con pectina (mele, barbabietole), grano saraceno.

Cosa puoi mangiare con l'obesità del fegato

La dieta per l'epatosi grassa del fegato permette di includere nella dieta:

  • cracker e pane bianco della pasticceria di ieri (se non vi è una maggiore formazione di gas, allora si può mangiare il pane nero);
  • zuppe di verdure, latticini o su un brodo debole. Nella zuppa, verdure e cereali dovrebbero essere ben bolliti: quando si cucina carne o brodo di pesce, l'acqua deve essere drenata per rimuovere gli estrattivi tolleranti;
  • carne magra Puoi cucinare carne di vitello, manzo, coniglio, tacchino, pollo. La carne deve essere scelta senza tendini e grassi e la pelle deve essere rimossa dal pollo;
  • pesce magro Orata, luccio, pesce persico, merluzzo, merluzzo, merluzzo. I pesci devono bollire o cuocere un pezzo o tritato;
  • porridge, pasta piccola, vermicelli. Dai cereali è preferibile preferire il grano saraceno, la farina d'avena, l'orzo, il riso (sono preparati senza l'aggiunta di latte);
  • verdure e verdure da giardino. Cetrioli utili, cavoli e cavolfiori, broccoli, zucchine, patate, carote, barbabietole, zucche, pomodori, lattuga. Le verdure possono essere consumate sia cotte che crude;
  • latticini a basso contenuto di grassi. Migliorano le prestazioni del sistema digestivo e aumentano il pH;
  • frutta dolce, frutta secca, bacche. Pesche, pere, albicocche, banane, mele, uva, fragole, cocomeri, ribes, kiwi, mirtilli, ciliegie, prugne, melograni, prugne, fichi, cachi, date non sono solo ricchi di vitamine e microelementi, ma contengono anche molte fibre alimentari, peeling intestino e azione lipotropica;
  • dolci. Per l'obesità del fegato, puoi mangiare marshmallow, marshmallow, caramello, marmellata, miele, caramello, marmellata, marmellata;
  • olio vegetale Olio raffinato o non raffinato può essere aggiunto alle insalate;
  • succhi vegetali e di frutta, diluiti con acqua, tisane, brodo di rosa canina, acqua minerale non gassata. Tutto ciò che serve per bere almeno due litri di liquido libero.

Cosa non mangiare con la malattia

Per l'obesità del fegato, si raccomanda di rimuovere i seguenti prodotti dalla dieta:

  • carni grasse, frattaglie, grassi refrattari, cibi fritti, carni affumicate;
  • cioccolato, confetteria, pasticceria e pasta sfoglia, gelato;
  • carne affumicata, cibo in scatola, prodotti semilavorati;
  • funghi;
  • legumi (lenticchie, fagioli, ceci, piselli);
  • caffè forte, tè, cacao;
  • succhi ricostituiti, bevande gassate;
  • alcol;
  • verdure in salamoia e salate;
  • salse (maionese, ketchup, rafano, senape);
  • formaggi piccanti, latticini grassi (ricotta e yogurt, ricotta, panna acida);
  • uova sode

Questi prodotti contengono sostanze che influenzano negativamente gli epatociti e interrompono i processi metabolici nelle cellule, il che porta alla deposizione di grasso nel fegato. Solo rimuovendoli dalla dieta può regredire la malattia. È necessario aderire a cibo dietetico da tre mesi.

Se la dieta viene osservata, le manifestazioni cliniche della malattia scompaiono rapidamente e la sua violazione può comportare il ripetersi di disturbi dispeptici. Gli studi dimostrano che quando il medico soddisfa le prescrizioni per il restauro del fegato, ci vogliono dai 6 ai 12 mesi. Anche dopo aver migliorato le condizioni del fegato, il paziente deve mangiare, aderendo ai principi della dieta, in modo che la malattia non si ripeta.

Nutrizione per l'obesità epatica

Una dieta per l'obesità del fegato e del pancreas è necessaria per mantenere il funzionamento del tratto gastrointestinale, accelerare il recupero e ripristinare i tessuti del fegato e del pancreas.

Senza una dieta alimentare in questa patologia, la normale digestione del cibo è impossibile, dal momento che il fegato non funziona a pieno regime, il che significa che in questo momento la sua partecipazione alla digestione è minima.

L'obesità offre non solo disagio estetico, aumenta il carico su tutti gli organi interni. Molti di loro non sono in grado di svolgere le loro funzioni sotto uno strato di tessuto adiposo troppo cresciuto.

La terapia dietetica è il modo più semplice, più sicuro ed efficace per mettere ordine negli organi interni e farli funzionare come dovrebbero.

Dieta per il fegato

I pazienti con malattie del fegato, compresi quelli con fegato grasso, epatite cronica e acuta, cirrosi, vengono mostrati dieta numero cinque. Ci sono diversi motivi per mangiare in questo modo nei pazienti con patologie epatiche. La tabella n. 5 per l'epatosi grassa del fegato è prescritta dai medici per:

  • ridurre il carico sul fegato senza perdere il valore nutrizionale del cibo;
  • normalizzazione del funzionamento del fegato;
  • migliorare la separazione della bile.

La dieta per il fegato grasso richiede l'esclusione dalla dieta di cibi fritti, grassi (compresi noci e formaggi), speziati, cibi ricchi di colesterolo, purine, acido ossalico, burro e pasta sfoglia. Limitare il consumo di carne e piatti a base di carne a causa dell'alto contenuto di ferro.

Consigliato per mangiare piatti, al vapore, cottura al forno, stufatura o bollito. La nutrizione in caso di epatosi grassa del fegato implica un aumento della quantità di fluido consumato ricco di fibre e prodotti a base di pectina, nonché con un alto contenuto di sostanze lipotropiche in essi approssimativamente raddoppiate.

Nelle patologie epatiche, un prerequisito è aumentare il numero di pasti a 5 p / giorno.

La maggior parte delle persone non sa cosa sia la dieta raccomandata nell'epatosi del fegato. Pertanto, il loro recupero viene ritardato ogni giorno a causa della degenerazione delle cellule del fegato che non possono sopportare il carico.

Menu per un fegato malato

Le persone che sono abituate a mangiare male, la dieta non è facile. Ma dal momento che questo metodo è diffuso, le persone devono abituarsi a questo tipo di cibo come una dieta per l'obesità del fegato: non è difficile fare un menu per tutti i giorni. Per tali pazienti ha permesso prodotti di massa. Quando combinati, ottengono una dieta deliziosa, sana e varia.

Una dieta per le persone con malattie del fegato è simile in linea di principio a quella che viene chiamata alimentazione corretta. Equilibra in modo ottimale proteine, grassi e carboidrati. Sembra un menu campione per una settimana a dieta con obesità epatica: