Quante persone sono state infettate dall'epatite a

Trattamento

L'epatite virale A è una malattia infettiva acuta che si manifesta con l'infiammazione, necrobiosi del tessuto epatico, trasmessa per via oro-fecale. Sinonimi - Malattia di Botkin, epatite epidemica.

Epatite A - Eziologia

La causa dell'epatite A è un virus epatotropico della famiglia di picornavirus, un genere di enterovirus. Il genoma del virus è formato da un'elica di RNA, strettamente confezionata in un capside. Si differenzia dagli altri enterovirus per l'aumento della resistenza agli effetti fisico-chimici. Conservato a lungo in acqua, cibo, acqua di scarico, su oggetti per la casa.

Il virus dell'epatite A non perde la sua virulenza per diverse settimane a temperature positive, con congelamento (-20 gradi) fino a 2 anni. L'ebollizione la distrugge in 5 minuti, sotto l'azione dell'ultravioletto - al minuto, in un armadio a calore secco (120 gradi) muore entro un'ora. Sensibile a formalina, cloramina, candeggina.

epidemiologia

Secondo le statistiche, più di 1, 5 milioni di persone ogni anno nel mondo hanno l'epatite A. In realtà, questa cifra è notevolmente diminuita - fino al 90% dei bambini e il 25% degli adulti soffrono di una forma asintomatica.
La malattia è diffusa in tutto il mondo. Esiste una diretta dipendenza della frequenza della diffusione della malattia sulle condizioni socio-economiche della popolazione.

Nei paesi economicamente arretrati dell'Africa, dell'Asia, dell'America Latina e dei Caraibi, con scarse condizioni igienico-sanitarie, mancanza di servizi igienico-sanitari e acqua pulita, ci sono epidemie. In queste regioni, i bambini fino a 10 anni soffrono di epatite e acquisiscono immunità per tutta la vita.

Nei paesi sviluppati con capacità di igiene, controllo epidemico rigoroso, vaccinazione, la diffusione della malattia è controllata.
La fonte dell'infezione è costituita da persone malate con qualsiasi forma clinica della malattia. Per gli altri, il più grande pericolo è creato dai pazienti alla fine dell'incubazione e all'altezza del periodo prima della comparsa dell'ittero, perché in questo momento il virus viene espulso al massimo dal corpo.

L'epatite A viene trasmessa da acqua, cibo, contatto e famiglia. Il corso d'acqua dell'infezione è il più pericoloso. Se la contaminazione fecale si verifica in bacini idrici che fungono da fonte di approvvigionamento idrico, si verificano epidemie della malattia. L'infezione è possibile quando si nuota in piscine e bacini idrici inquinati.

La modalità di infezione quotidiana del contatto si verifica nelle istituzioni dei bambini con violazioni del regime sanitario-epidemiologico, in famiglie con identificazione tardiva del paziente. Le malattie associate alla trasmissione del cibo sono registrate, quando la fonte dell'infezione è costituita dai lavoratori nei reparti di ristorazione o dai venditori di prodotti alimentari.

Particolarmente suscettibile all'epatite A e ai bambini 3-14 anni principalmente in gruppi organizzati. I bambini al seno raramente si ammalano, poiché l'immunità passiva viene trasmessa dalla madre.

patogenesi

Una volta nel corpo umano attraverso la bocca, il virus nel tratto digestivo raggiunge l'intestino tenue.

La moltiplicazione primaria del virus avviene nell'endotelio della mucosa dell'intestino tenue e nei linfonodi mesenterici. Quindi il virus entra nel flusso sanguigno e passa attraverso la vena porta nel fegato, entra negli epatociti, si integra nel genoma della cellula, costringendolo a sintetizzare intensamente le sue copie. Inoltre, dalle cellule epatiche distrutte, i virus raggiungono il duodeno e, muovendosi lungo l'intestino insieme alle feci, lasciano il corpo.

I danni agli epatociti e lo sviluppo di reazioni infiammatorie dei tessuti epatici si verificano a seguito dell'azione citopatologica diretta dei virus e dell'inclusione di meccanismi di difesa immunitaria.
L'alta immunogenicità del virus è dovuta all'assenza di forme di malattia portatrici di virus e croniche. Una massiccia risposta immunitaria blocca la riproduzione del patogeno, ne impedisce la diffusione agli epatociti non infetti. Alla fine dell'incubazione, vengono sintetizzati anticorpi specifici. Nel mezzo della malattia, il corpo è sollevato dalla carica virale. Dopo la malattia rimane l'immunità stabile.

L'epatite virale A è ciclata ed è divisa in diversi periodi.

  • incubazione
  • Prodromus
  • icteric
  • convalescenza

Il periodo di incubazione per l'epatite A è il tempo dal momento in cui il virus entra nel corpo fino all'inizio dei primi sintomi. Intervallo 7 - 50 giorni. Una persona non è consapevole della sua malattia, ma è contagiosa per gli altri.

sintomi

I primi sintomi della malattia compaiono durante la viremia, quando il virus entra nel sangue dopo la replicazione primaria. Clinicamente, questo si manifesta con sintomi di intossicazione - esordio acuto, aumento della temperatura a numeri febbrili, mal di testa e debolezza. Come segno di lieve infiammazione delle prime vie respiratorie - tosse, raucedine. Da parte del tratto gastrointestinale - perdita di appetito, nausea, a volte vomito, disagio, pesantezza nell'epigastrio.

Il 5-10 ° giorno, la colorazione itterica appare gradualmente - prima le mucose nella bocca, la sclera degli occhi e poi tutta la pelle. L'urina si scurisce fino al marrone scuro, le feci si scoloriscono. Raggiungendo 2-3 giorni di massimo sviluppo, l'ittero dura altri 5-7 giorni. Poiché l'epatocita è danneggiato da virus, forme di sidro epatolienale, discinesia biliare, che è clinicamente espressa da epato e splenomegalia.

Con l'avvento dell'ittero, le condizioni del paziente migliorano: la temperatura ritorna normale, il sonno e l'appetito migliorano.

I sintomi dell'epatite A negli adulti

Oltre alle forme tipiche con un incontro ciclico chiaro

  • Forma acuta: la cura avviene dopo 3 settimane. Il 95% dei pazienti soffre di questa forma.
  • Forma protratta - dura più di sei mesi. Per ripristinare il fegato e la milza richiede un periodo significativo. Ma questa non è una malattia cronica, ma un ciclo esteso del processo infettivo associato al rallentamento della immunogenesi specifica.
  • Forma aggravata: i miglioramenti non si verificano a lungo. I campioni di fegato continuano ad essere alti. Dopo il recupero, sono possibili le recidive, che di solito sono associate ad altri tipi di epatite virale. Caratterizzato da ridotta immunità.
  • La discinesia biliare accompagna qualsiasi forma di epatite A, ma con vari gradi di gravità
  • Aggiungere altre infezioni Gli studi non hanno rivelato che l'epatite A virale peggiora il suo decorso e i sintomi durante la stratificazione delle infezioni intercorrenti.

I sintomi dell'epatite A nelle donne, a differenza degli uomini, non sono marcati. Nelle donne incinte, la malattia è benigna, solo nelle forme molto gravi e protratte è possibile una nascita prematura. Ma né in utero né durante la nascita la madre infetta il bambino.

Epatite A nei bambini, sintomi

Nella struttura complessiva della morbilità, la proporzione di bambini è del 60%. Nei gruppi di bambini, specialmente nelle case chiuse (scuole per bambini, collegi) si verificano epidemie. Ci sono diversi motivi per questo.

  • i bambini hanno alcune abilità igieniche
  • stretto contatto domestico in team organizzati
  • un gran numero di forme anicteriche cancellate

Il periodo di incubazione nei bambini è di 10 - 45 giorni. In media, 15-30 giorni.

Il periodo prodromico inizia in modo acuto - con un aumento della temperatura fino a 39 gradi, mal di testa, debolezza, nausea, vomito. In alcuni casi, dolore addominale grave, simile a appendicite acuta o colica biliare. I bambini sono cattivi, rifiutano di mangiare, dormono male. Si unisce alla dispepsia sotto forma di stitichezza o diarrea multipla. Le forme chiare iniziano con una variazione del colore delle urine (scurimento) e delle feci (decolorazione). Durata del periodo da 3 a 8 giorni.

L'ittero si verifica durante il caldo. In primo luogo, sono colpite la sclera degli occhi, le mucose del palato duro, il viso, il corpo e in seguito le estremità. Fegato ingrossato, a volte milza. L'ittero dura 1-2 settimane. Il bambino migliora: la temperatura diminuisce, l'appetito e il sonno vengono ripristinati.

Convalescenza. Il fegato è ridotto alle dimensioni normali, l'urina e le feci acquisiscono un colore naturale, la prestazione funzionale del fegato viene gradualmente ripristinata. Ma per 2-3 mesi, la sindrome astenica persiste: stanchezza, pianto, malumore, dolore addominale episodico.

Le forme gravi nei bambini sono raramente registrate, il più delle volte con malattie endocrine, quando un fattore autoimmune si unisce al fegato con un virus.

diagnostica

Basato sulla clinica, epidemiologia, esami di laboratorio e strumentali.

clinica

Nei casi classici, la diagnosi si basa su un esordio acuto con aumento della temperatura e sintomi di intossicazione. I segni caratteristici sono la comparsa di dolori sordo tirando nel giusto ipocondrio ed epigastria, nausea, perdita di appetito. Con metodi di esame fisico - epatomegalia, il fegato esce dal bordo dell'arco costale, è doloroso alla palpazione. Il sintomo patognomonico compare 1-2 giorni prima dell'ittero: decolorazione delle urine e delle feci.

epidemiologia

Un'accurata raccolta dell'anamnesi (contatto con un paziente con epatite, partenza in una zona sfavorevole per l'incidenza di epatite) consente di determinare la fonte di infezione.In un numero significativo di casi è difficile scoprire la fonte dell'infezione, perché le forme anestetiche di epatite A sono prese per altre malattie

Test di laboratorio

  • Emocromo completo con coagulogramma. Leucopenia con linfoma e monocitosi, anemia, trombocitopenia.
  • Biochimica del sangue. Il criterio diagnostico più importante è la determinazione degli enzimi epatocellulari AST, ALT, F-1-FA (fruttosio-1-fosfato aldolasi). Più è difficile il processo patologico, maggiore è il livello di enzimi nel siero. Il test del timolo viene aumentato più volte. Aumento dei livelli di tutte le frazioni di bilirubina, soprattutto dirette. Diminuzione delle proteine ​​totali, disproteinemia.
  • Analisi delle urine. Urobilinuria appare all'inizio del periodo prodromico, aumenta il più possibile all'inizio dell'ittero, quindi diminuisce.
  • Test specifici per l'individuazione del virus dell'epatite A sono effettuati con il metodo del saggio immunoenzimatico (ELISA) - determinano il livello di anticorpi di classe M contro il virus dell'epatite A. Questi anticorpi si trovano in tutte le forme di epatite, indipendentemente dalla gravità della malattia.
  • Un metodo precoce altamente specifico per diagnosticare l'epatite A è stato sviluppato utilizzando metodi di genetica molecolare - la reazione a catena della polimerasi (PCR). L'RNA dell'epatite virale A è rilevata nel sangue diversi giorni prima dell'aumento del livello delle transaminasi enzimatiche.
  • Ultrasuoni del fegato. Questo metodo non è molto specifico per l'epatite A. La dimensione dell'organo è determinata (un aumento dovuto al gonfiore e allo stiramento della capsula), l'eterogeneità della struttura del fegato.

Trattamento dell'epatite A

Non esiste un trattamento per un fattore eziologico, cioè per il virus dell'epatite A. La terapia patogenetica si basa sul fegato affetto da schazheniya massimo, mantenendo il suo stato funzionale. Le misure terapeutiche dipendono dalla forma, dalla gravità del decorso, dalla presenza di sintomi. Per ciascuna fase dell'epatite A, alcuni sintomi sono inerenti e il trattamento tiene conto delle loro manifestazioni. I farmaci vengono prescritti con grande cura, in modo da non aumentare l'effetto tossico sul fegato malato da parte dei prodotti metabolici.

Per la forma leggera, la conformità con la modalità semi-letto, la dieta Pevzner n. 5, bere abbondante (composta di frutta, acqua minerale bicarbonato-sodica, tè dolce debole) è raccomandata.

Con la forma media, vengono eseguite le stesse misure terapeutiche. Nei primi giorni, l'uso di enterosorbenti (enterosgel, polysorb, smecta) viene mostrato per la rapida eliminazione di tossine e prodotti metabolici nocivi dal corpo.

In forma grave, il trattamento dell'epatite A viene effettuato nell'unità di terapia intensiva di un ospedale. Quando l'insufficienza epatica è ad alto rischio di sviluppare l'encefalopatia epatica a causa della compromissione della funzione di disintossicazione del fegato malato, che non affronta la rimozione di ammoniaca dal sangue. L'ammoniaca in alta concentrazione entra nel cervello, inibisce il lavoro delle sue cellule, che possono portare al coma e alla morte del paziente.

Il riposo a letto rigoroso è necessario per risparmiare il consumo di energia da parte dell'organismo. Inoltre, l'apporto di sangue al fegato migliora significativamente in posizione orizzontale.

Terapia di disintossicazione per infusione con l'aiuto di soluzioni di sale glucosio (hemodez, reopolyglukine, reoglyuman). In caso di iperidratazione aumentare la diuresi - diuretico lasix, veroshpiron.

Glucocorticoidi - prednisone, desametasone è prescritto in un breve corso, come mezzo con azione anti-infiammatoria, nonché per ridurre l'attività di una specifica reazione iperimmune.

Nel periodo di convalescenza vengono mostrati gli epatoprotettori che migliorano i processi di riparazione degli epatociti: Essentiale-forte, Kars, Heptral. La decisione sulla nomina delle vitamine negli ultimi anni è in discussione. La maggior parte dei ricercatori ritiene che l'uso di vitamine sia particolarmente parenterale nella malattia del fegato non sia dimostrato, e che il paziente possa ricevere le vitamine mangiando prodotti naturali.

dieta

Il cibo deve essere meccanicamente e chimicamente delicato. Prodotti fritti, affumicati, in scatola, prodotti a base di salsicce, grassi (margarina, manzo, montone) sono inaccettabili. Nel periodo acuto e con decorso grave - restrizione delle proteine ​​animali. Forti brodi di carne con un alto contenuto di sostanze estrattive, i funghi non sono raccomandati. Limitare i piatti utilizzando piselli, fagioli, cavoli, che contribuiscono alla flatulenza.

Sono consentite quasi tutte le verdure e i frutti, ad eccezione di quelli che contengono oli essenziali. Nella dieta del paziente includono cereali, latte, prodotti a base di acido lattico, carne, pesce, prodotti da forno. Metodi di cottura: cottura, stufatura, cottura al forno, cottura a vapore. Mangiare ogni 2,5 ore, in forma calda in piccole porzioni. Bevanda abbondante - composta, gelatina, decotto di rosa canina, acqua minerale.

complicazioni

Grave forma grave, che si verifica con un aumento di intossicazione, blocco rapido della funzionalità epatica - insufficienza epatica acuta, che porta a encefalopatia e morte del paziente.

Epatite ricorrente a. La ricaduta si verifica dopo 1-3 mesi sullo sfondo di buona salute, normalizzazione dei parametri funzionali del fegato. Il percorso è più facile che durante la prima fase acuta, ma sintomi insoliti come prurito, dolori articolari, eruzione cutanea viola agli arti inferiori si uniscono.

L'ittero colestatico si forma a causa di violazioni del deflusso della bile. Manifestata sotto forma di ittero prolungato (fino a 3 mesi), febbre, prurito, perdita di peso. Nel sangue - erythrocytosis, limfopeniya.

Altre complicazioni sono possibili (ascite, polineurite e altre). Osservato molto raramente Nella maggior parte dei casi, il decorso dell'epatite A è benigno e termina in completa guarigione.

Esame clinico

Tutto era stato messo sul conto del dispensario. Gli esami e gli esami di laboratorio vengono eseguiti inizialmente in un mese, poi una volta al trimestre fino al completo recupero clinico e alla normalizzazione dei campioni di fegato.

prevenzione

È diviso in non specifico e specifico.

La profilassi non specifica ha lo scopo di prevenire l'infezione. L'epatite A è una tipica infezione intestinale, trasmessa per via oro-fecale. Al fine di massimizzare la cautela contro l'infezione

  • Non bere acqua non bollita.
  • Mangia pesce, pesce solo dopo il trattamento termico
  • Evitare il contatto con persone malate.
  • Lavare frutta e verdura sotto l'acqua corrente e trattare con acqua bollente.
  • Quando viaggi in Asia, Africa, America Latina, non mangiare in stabilimenti di strada discutibili. Bevi solo acqua in bottiglia.
  • Igiene attenta e rigorosa, articoli per l'igiene personale.

La profilassi specifica d'urgenza viene effettuata da una normale immunoglobulina umana a persone che sono state in contatto con una persona con epatite A. L'intervallo non deve superare le due settimane dal momento dell'infezione.

La prevenzione specifica pianificata viene effettuata secondo le indicazioni

Epatite A: cos'è e come viene trasmessa

Praticamente ogni persona ha familiarità con l'epatite A (malattia di Botkin). La carta ambulatoriale ambulatoriale è etichettata con simboli speciali, e quindi per molti anni una persona viene riesaminata per la presenza di un virus nel corpo. Sebbene quest'ultimo non sia necessario, dopo che l'infezione è stata trasferita, le persone con un corso cronico no. Tuttavia, è necessario conoscere la malattia a causa di alcune caratteristiche del corso.

Epatite A: cos'è e come viene trasmessa? Qual è la differenza tra questo tipo di danno epatico virale? Cosa hai bisogno di sapere sulla malattia e sul suo trattamento?

Cos'è l'epatite A

Gli scienziati hanno calcolato che tra tutti i casi di danno epatico da virus, l'epatite A è di circa il 40%. Quasi ogni secondo caso! L'infezione non rientra nella categoria di particolarmente pericoloso, procede in modo relativamente favorevole e quasi sempre finisce in completo recupero.

Cosa è pericoloso per l'epatite A?

  1. La malattia non si manifesta per molto tempo, a volte in 4-6 settimane appariranno solo i primi segni.
  2. Una persona infetta gli altri intorno agli ultimi giorni del periodo di incubazione, quando anche il paziente stesso non sa della malattia. Durante questo periodo, puoi riuscire a contagiare centinaia di persone.
  3. L'agente eziologico dell'epatite A è un virus che è stabile nell'ambiente, su superfici a una temperatura di soli 4 ° C, persiste per diversi anni.
  4. Il microrganismo tollera l'esposizione a radiazioni ultraviolette, detergenti, formalina.
  5. Solo la bollitura uccide il virus per 5 minuti.
  6. Colpisce tutti i bambini e gli adulti, la suscettibilità generale al virus.
  7. Un gran numero di forme nascoste o anicteri della malattia.

Allora, qual è questa malattia - l'epatite A? Questa è un'infezione del fegato causata da un virus di tipo A. Una caratteristica di trasmissione, un'alta suscettibilità della popolazione e molte forme insolite della malattia sono caratteristiche di questo. Anche i migliori metodi moderni di prevenzione non salveranno le persone da questa infezione. L'epatite A circola in tutto il mondo e a intervalli regolari colpisce la popolazione. Pertanto, è necessario ricordarlo.

Cause del virus dell'epatite A

In natura, il virus si trova solo tra gli umani. Viene trasmesso da persona a persona, gli animali non sono infetti e non li infettano. Questa è una severa infezione antroponotica (circolante solo tra le persone).

I modi di contrarre l'epatite virale A sono i seguenti.

  1. Contatto diretto, attraverso oggetti infetti nell'ambiente circostante. Il pericolo è una persona malata nella fase di isolamento del virus dell'epatite A.
  2. Percorso alimentare - in caso di ingestione del microrganismo attraverso alimenti infetti all'interno.
  3. Una delle principali vie di infezione è l'acqua. L'infezione da epatite A si verifica più spesso a causa dell'ingresso del virus nel sistema fognario, nei corpi idrici naturali e in altre fonti.
  4. La via di trasmissione controverso, ma del tutto possibile, è parenterale, che si verifica meno frequentemente rispetto agli altri, ma i medici hanno registrato casi isolati di virus dell'epatite A entrati nel corpo attraverso iniezioni, iniezioni.

Tutto ciò è spiegato solo dalla capacità del virus di sopravvivere in qualsiasi condizione e dall'incapacità di neutralizzarlo con mezzi accessibili a tutti.

Come si trasmette l'epatite A da persona a persona? Il meccanismo di trasmissione è fecale-orale, che si realizza se l'agente patogeno si trova e si moltiplica nell'intestino. Con l'urina, il vomito o le feci, il virus entra nell'ambiente, con non conformità o violazione delle norme igieniche - rimane sugli oggetti circostanti. Le persone vengono infettate toccandole, causando il microrganismo a infettare la persona successiva.

I più sfavorevoli nell'epidemia sono paesi con un basso livello di sviluppo, in cui diventano infetti a causa dell'ampia diffusione del virus e a causa del basso livello di sviluppo degli standard sanitari ed epidemici.

Fasi di sviluppo dell'epatite virale A

Esistono diverse opzioni per il decorso dell'epatite A. La malattia può presentarsi con un quadro clinico tipico e asintomatico.

Nel caso dei sintomi manifesti (che si manifestano con sintomi luminosi) nello sviluppo della malattia ci sono diverse fasi.

  1. Il periodo di incubazione dell'epatite virale A inizia dal momento in cui l'agente patogeno entra nel corpo umano e fino alle manifestazioni iniziali. Può durare da 1 a 7 settimane, ma in media è di 21-28 giorni.
  2. Il periodo prodromico dura circa 7 giorni, a volte tre settimane. Assomiglia all'esordio della malattia virale delle prime vie respiratorie.
  3. L'altezza della malattia o il periodo di manifestazioni cliniche tipiche familiari dura circa due o tre settimane, ma in casi speciali arriva a due mesi.
  4. Reconvalescenza o recupero.

Dopo il trasferimento dell'infezione, si forma un'immunità permanente per tutta la vita. Posso ottenere di nuovo l'epatite A? Questo è possibile, dopo il trasferimento della malattia il corpo produce cellule che proteggono contro la reinfezione.

I primi segni della malattia

Il periodo di incubazione non si produce da solo. Dal punto di vista dell'epidemiologia, questo è il periodo più pericoloso, perché alla fine una persona è già contagiosa per chi lo circonda, ma non lo sa ancora. Pertanto, l'epatite A è considerata pericolosa.

La fase successiva nello sviluppo della malattia è prodromica. La persona è contagiosa per tutta la sua lunghezza.

Le manifestazioni del periodo prodromico di epatite A sono le seguenti:

  • la malattia inizia acutamente con un aumento della temperatura corporea a 38-40 ° C, che si osserva per almeno tre giorni;
  • I primi segni di epatite A comprendono arrossamento della gola, mal di testa, leggera congestione nasale;
  • nausea, perdita di appetito, vomito possibile, ma in rari casi;
  • possibilmente la comparsa di dolore allo stomaco o fastidio;
  • in circa due giorni, l'urina diventa di colore scuro, molti disegnano un'analogia con il colore della birra scura o del tè forte, lo sgabello si scolorisce e diventa liquido;
  • è durante questo periodo di epatite A che il fegato e la milza crescono e diventano dolorosi alla palpazione.

All'inizio, il periodo del prodroma assomiglia a un'infezione respiratoria e solo alla fine, prima dell'altezza, i sintomi diventano più chiari.

I sintomi dell'epatite A

Fino a due mesi questa fase procede, e con un corso tipico la diagnosi non solleva quasi mai domande. Il decorso moderato della malattia è approssimativamente il seguente.

  1. Tale epatite A si manifesta con ittero: inizia nel momento in cui diminuisce o diminuisce della temperatura corporea fino al numero del subfebbrile, immediatamente la mucosa della bocca e la sclera diventano gialle, quindi la pelle. Un punto importante: il grado di ingiallimento della pelle corrisponde alla gravità della malattia.
  2. Tutti i sintomi dispeptici (nausea, dolore allo stomaco, vomito) persistono e aumentano in caso di grave epatite A.
  3. Il dolore si verifica anche nell'ipocondrio destro, aggravato in modo significativo dopo aver mangiato, specialmente con errori alimentari (cibi grassi e piccanti, alcool).
  4. La debolezza generale aumenta, appare letargia, progredisce rapidamente la fatica, che è associata a rottura del fegato e danni alle sue cellule (epatociti).
  5. In quale altro modo si manifesta l'epatite A? - diminuzione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, durante l'esame la lingua è ricoperta da una fioritura bianca e il fegato viene ingrandito.
  6. In circa il 30% dei casi la milza è ingrandita.

Ittero, ingrossamento del fegato e sintomi dispeptici sono tipici segni distintivi della malattia di Botkin.

Caratteristiche del decorso dell'epatite A nei bambini e negli adulti

Negli adulti e nei bambini, a volte la malattia procede con alcune caratteristiche che dipendono dall'immunità e dall'organismo stesso.

Qual è la differenza tra l'epatite A nei bambini?

  1. Molto spesso, i bambini di età compresa tra 3 e 12 anni sono malati, specialmente quelli che sono in gruppi di bambini organizzati: nelle scuole materne, nelle scuole, nei convitti.
  2. Nei bambini al di sotto di un anno, nella maggior parte dei casi, l'immunità materna o passiva è preservata.
  3. Sintomi di epatite A nei bambini: grave intossicazione, un aumento delle dimensioni del fegato è evidente non solo alla palpazione, ma anche visivamente, di regola, di gravità moderata.
  4. Il decorso prolungato della malattia si osserva solo nel 3% dei casi.
  5. Quali sono i segni dell'epatite A in un bambino piccolo? - il bambino diventa nervoso, piange, si rifiuta di mangiare, non dorme bene, dopo aver mangiato c'è il vomito, non si lascia esaminare, perché durante la palpazione l'addome è doloroso, le infezioni croniche sono spesso aggravate dallo sfondo della malattia sottostante e spesso si uniscono.

Come si manifesta l'epatite A negli adulti? La gravità media della malattia è pienamente coerente con il quadro clinico sopra riportato. Il flusso facile o prolungato è leggermente diverso.

  1. Nella maggior parte degli adulti, all'età di 35 o 40 anni, si forma un'immunità attiva, a volte associata a una forma latente di infezione.
  2. Le infezioni miste sono aggressive e di lunga durata, ad esempio se una persona ha contratto l'epatite A e B allo stesso tempo.
  3. I sintomi dell'epatite A negli adulti sono vari: la temperatura all'inizio della malattia può aumentare o aumentare rapidamente; i sintomi dispeptici sono espressi: disagio allo stomaco, nausea, vomito ripetuto e ittero si possono manifestare in forma lieve.
  4. Con l'età, la probabilità di morte per epatite A aumenta, nei pazienti di età superiore ai 50 anni, il numero di tali complicanze è 4 volte il tasso di mortalità nei bambini.

L'epatite A all'inizio, durante le manifestazioni attive, assomiglia più alla malattia del tratto respiratorio, quindi, durante le infezioni protratte, per fare una diagnosi corretta, è necessario essere completamente esaminati.

Diagnosi di epatite A

L'epatite A viene diagnosticata sulla base di diversi studi.

  1. Vengono raccolti i dati epidemiologici: viene specificato se la persona vive nel luogo in cui è stato stabilito il nidus, che viene calcolato dopo il momento in cui la malattia si è manifestata dopo il contatto con pazienti con epatite A.
  2. Il medico esamina la persona e chiede al paziente quali sono i disturbi specifici dell'infezione.
  3. Un posto importante nella diagnosi appartiene alla diagnosi di laboratorio. Questi esami del sangue biochimici (enzimi epatici) mostrano l'attività delle cellule della ghiandola digestiva principale, indicano la sua infiammazione. Anche nel caso di una forma anterteriosa, questi indicatori aiutano a fare una diagnosi.
  4. Nella normale analisi delle urine appare l'urobilinogeno, che lo tinge di un colore scuro.
  5. Al fine di accertare definitivamente la presenza di una malattia epatica virale, è necessario eseguire un'analisi specifica dell'epatite A - vengono effettuati specifici esami diagnostici di laboratorio. Il sangue viene testato per la presenza di anticorpi contro il virus. Gli anticorpi di classe M parlano di un'infezione recente o di un processo acuto. La classe G si trova nel caso di un'infezione precedentemente trasferita.
  6. Nelle prime fasi della malattia nello studio delle feci. La rilevazione di frammenti proteici o di RNA del virus dell'epatite A aiuta a formulare una diagnosi anche durante il periodo di incubazione.
  7. Viene eseguita anche l'ecografia del fegato e degli organi interni.

Complicazioni di epatite A

Il decorso favorevole della malattia non significa che non ci siano conseguenze. L'unica cosa che piace dopo il trasferimento dell'epatite A è che non esiste un decorso cronico della malattia, cioè, una volta ammalata, una persona non si infetta.

Che cosa cambia il virus dell'epatite A dopo una malattia acuta?

  1. Nel 90% dei casi, la malattia termina con un completo recupero completo senza effetti residui. Il restante 10% è meno fortunato.
  2. Un decorso prolungato e la recidiva dei sintomi durante il periodo di estinzione dell'infezione talvolta indicano un'infezione aggiuntiva con altri tipi di epatite o un'immunità debole.
  3. Dopo la malattia, si trovano segni di lesioni delle vie biliari: infiammazione, discinesia.
  4. A volte la malattia è complicata da manifestazioni extraepatiche: polmonite, infiammazione del muscolo cardiaco, ridotta produzione di cellule del sangue.
  5. La mortalità non supera lo 0,04% dei casi.

Trattamento dell'epatite A

La terapia per l'infezione del fegato in primo luogo include la conformità con il regime. Pieni di sonno, passeggiate all'aria aperta e sonno diurno sono la norma per i pazienti con epatite A.

  1. In caso di intossicazione, un aumento pronunciato della temperatura di una persona viene inviato al reparto dell'ospedale per malattie infettive e conduce una terapia di disintossicazione.
  2. Assegna vitamine per stimolare i processi metabolici.
  3. Per proteggere le cellule del fegato dagli effetti dannosi del virus dell'epatite A, sono prescritti preparati di acido ursodesossicolico.
  4. Il resto del trattamento è sintomatico - a seconda delle indicazioni, vengono utilizzati farmaci coleretici, antidolorifici.

Per quanto tempo dovresti guardare i malati e le persone che sono stati in contatto con loro? Il paziente è isolato per 30 giorni e la quarantena per l'epatite A per le persone di contatto è di almeno 35 giorni.

Epatite A dieta

La base del trattamento di tutte le malattie dell'apparato digerente è una dieta equilibrata.

La dieta dell'epatite A inizia durante lo sviluppo della malattia e continua dopo alcuni mesi di recupero.

Come mangiano i malati?

  1. Non è possibile ridurre il contenuto calorico del cibo, le calorie devono soddisfare la norma fisiologica.
  2. Non è possibile ridurre la quantità di proteine, grassi e carboidrati, il loro rapporto dovrebbe essere corretto. Solo alcuni grassi animali difficilmente digeribili sono limitati: manzo, maiale e montone.
  3. È necessario bere la quantità ottimale di liquido - 2-3 litri di acqua al giorno.
  4. Cinque pasti al giorno in piccole porzioni sono raccomandati per i pazienti con epatite A.

Questo regime dietetico deve essere seguito per altri sei mesi dopo il recupero. Non dobbiamo dimenticare che tutti gli alimenti nocivi e taglienti sono proibiti in modo da non creare un carico sul fegato.

Prevenzione dell'epatite A

La protezione contro lo sviluppo della malattia o la prevenzione dell'epatite A viene effettuata al centro del rilevamento dell'infezione. Il paziente è isolato e, nel luogo di residenza, viene eseguito il trattamento superficiale con agenti contenenti cloro. Le cose del paziente sono soggette a trattamento speciale - disinfezione della camera.

Oltre alle misure di cui sopra, dopo un anno i bambini vengono vaccinati contro l'epatite A. Alcuni vaccini possono essere somministrati solo tre anni dopo la nascita del bambino.

Chi è il vaccino contro l'epatite A?

  1. Dall'anno in poi, il vaccino contro l'epatite A viene somministrato ai bambini che vivono in paesi con un alto tasso di incidenza.
  2. Secondo le indicazioni epidemiche, la vaccinazione viene effettuata a tutte le persone di contatto nei focolai di infezione.
  3. L'immunizzazione viene effettuata anche a persone appartenenti a gruppi a rischio.

Il farmaco viene somministrato due volte per via intramuscolare nel muscolo deltoide. La rivaccinazione viene effettuata non prima di un mese dopo la prima iniezione del vaccino. Questo schema fornisce una protezione completa contro la malattia per almeno 20 anni.

La vaccinazione contro l'epatite A viene effettuata con i seguenti farmaci:

  • Algavak M, prodotto in Russia, è consentito a tutti gli adulti e i bambini dai tre anni;
  • "Havriks 720" e "Havriks 1440" per bambini e adulti, rispettivamente, produzione Smith Claim Bichem (Inghilterra);
  • "Avaxim" (da due anni), "Avaxim 80" (da anni a 15), "Avaxim 160" (usato da 16 anni) - vaccino francese per fasce d'età diverse;
  • vaccino "Vakta" prodotto negli Stati Uniti.

La peculiarità delle vaccinazioni contro l'epatite A è che sono tutti ben tollerati, forniscono una protezione precoce e dopo la loro introduzione non ci sono praticamente complicazioni.

Quanto è pericoloso l'epatite A? Appartiene alla categoria delle infezioni polmonari, che tutti possono ottenere, e quasi il 100% dei malati può essere curato. Ma questi sono tutti "momenti positivi". La malattia richiede molto tempo, è complicata da danni agli organi vicini e anche le morti sono possibili. È impossibile nascondersi dall'epatite A, ma la prevenzione tempestiva salva anche i bambini piccoli.

Epatite A - che cos'è, segni e trattamento

L'epatite A, nota anche come malattia di Botkin, è una malattia virale delle cellule del fegato, manifestata da ittero e intossicazione. A differenza di altre forme di epatite, l'epatite A non contribuisce alla cronologia dei processi di danno alle cellule del fegato e molto raramente causa la morte delle persone. È possibile sconfiggere i sintomi della malattia dopo 2 settimane e occorreranno inoltre circa uno o due mesi per normalizzare la struttura e la funzione del fegato dopo una malattia.

Tra la popolazione non esiste un gruppo specifico di persone che sarebbero soggette alla malattia sopra il resto, assolutamente tutti, a parità di condizioni sono a rischio della malattia: bambini, uomini, donne di diverso stato sociale ed età. Inoltre, i bambini di età compresa tra 1 anno e 10 anni presentano un transfert particolarmente lieve dei sintomi della malattia e gli anziani e i bambini piccoli del primo anno di vita soffrono di una forma complicata.

Cos'è?

L'epatite A è un virus RNA, appartiene alla famiglia dei Picornovirida, il genere Enterovirus. Le sue dimensioni sono 27-30 nm. Il virus non ha shell. La battitura è stata effettuata nel 1973. Successivamente, vengono identificati altri quattro genotipi di virus umano e tre genotipi di scimmia.

È stabilito che, indipendentemente dai genotipi, tutti i virus di tipo A hanno proprietà antigeniche, immunogeniche e protettive simili. Cioè, un singolo sierotipo, un virus, è determinato dagli stessi set standard di reagenti, può essere prevenuto dagli stessi vaccini.

Sono note le seguenti forme di epatite A virale:

  • icteric;
  • con ittero cancellato;
  • anitterico.

Modulo subclinico assegnato separatamente (inapparantnaya), che viene diagnosticato solo sulla base dei risultati dei test di laboratorio.

Il decorso della malattia può essere acuto, protratto, subacuto e cronico (estremamente raro). L'epatite infettiva acuta può essere lieve, moderata e grave a seconda della gravità delle manifestazioni cliniche.

Come viene trasmessa l'epatite A?

La fonte dell'infezione sono le persone malate nelle fasi del decorso subclinico e le manifestazioni iniziali della malattia, comprese quelle con una forma anterteriosa. Dopo la colorazione della sclera e della pelle, la contagiosità è significativamente ridotta. Nella terza settimana di patogenesi, un virus pericoloso viene rilasciato solo nel 5% dei pazienti.

Il periodo infettivo, tenendo conto del periodo di incubazione, dura circa un mese, meno spesso fino a un mese e mezzo.

Provate fonti di diffusione dei virus, in ordine decrescente:

  1. Semina il cibo. Questa modalità di trasmissione è di grande importanza epidemica. Tuttavia, stabilire il tipo di cibo pericoloso è quasi impossibile a causa del lungo periodo di incubazione.
  2. Contatto diretto con il paziente È caratteristico per le persone con abilità igieniche non sviluppate e le persone professionalmente con loro in contatto. Questo è il caso della trasmissione dell'agente patogeno in età prescolare e gruppi scolastici, collegi per persone con disabilità.
  3. Escrementi, urina, scarico dal rinofaringe. Questa modalità di trasmissione è chiamata fecale-orale. I principali fattori comprovati di trasmissione del virus dell'epatite A includono il contatto diretto tra i sani e gli ammalati. Il virus può anche essere trasmesso con cibo, acqua, goccioline trasportate dall'aria (alcuni autori escludono), durante il contatto sessuale, con iniezioni endovenose non sterili, attraverso mosche - portatori meccanici del virus.

Nel frattempo, i prodotti che sono più spesso i fattori di trasmissione del virus sono identificati:

  1. Bacche da giardino in forma fresca e congelata (dopo scongelamento), specialmente se sui letti, accanto alle piante di bacche, si trovano molluschi, lumache che possono accumulare il virus, se le creste sono annaffiate con fertilizzanti da escrementi umani.
  2. Prodotti preparati senza trattamento termico o consumati dopo lo stoccaggio (insalate, vinaigrette, piatti freddi, frutta secca e bacche, in particolare dal Kazakistan e dall'Asia centrale);
  3. Aerosol. Ipoteticamente possibile nei gruppi di bambini con la stratificazione di focolai di malattie respiratorie in gruppi con bassa resistenza. Il virus viene trasmesso da tosse, starnuti con scarico dal rinofaringe di una persona malata.
  4. Acqua. È tipico delle aree con infrastrutture municipali non sviluppate, scarsa organizzazione dell'approvvigionamento idrico, scarico di acque reflue e acque reflue. Aumenta significativamente il rischio di infezione durante incidenti e disastri naturali.
  5. Parenterale. La trasmissione del virus durante trasfusioni di sangue, iniezioni endovenose di soluzioni non è esclusa, specialmente in un ambiente che preclude l'osservanza della sterilità (tossicodipendenti).
  6. Trasmissibile (trasmissione del virus attraverso le mosche). I ricercatori non escludono la possibilità di infezione attraverso le mosche, ma la prevalenza di questo fattore non è stata studiata.
  7. Sessuale. La letteratura indica un possibile fattore di trasmissione per gli omosessuali, senza decidere la connessione causale tra omosessualità ed epatite A.

Fasi di sviluppo

Esistono diverse opzioni per il decorso dell'epatite A. La malattia può presentarsi con un quadro clinico tipico e asintomatico. Nel caso dei sintomi manifesti (che si manifestano con sintomi luminosi) nello sviluppo della malattia ci sono diverse fasi.

Epatite A: sintomi, trattamento, prevenzione e vie di infezione

L'infezione da epatite A è una lesione delle cellule del parenchima epatico da parte di un virus specifico che può essere trasmesso per via enterale. ie percorsi di infezione sono lo stomaco e l'intestino. L'epatite A viene trasmessa con acqua sporca, cibo contaminato e con l'aiuto di mani sporche dopo il contatto con una persona malata. La fonte dell'infezione è una persona malata che rilascia il virus nell'ambiente con le feci.

Caratteristiche di prevenzione e trattamento della malattia di Botkin

L'epatite A è considerata una delle malattie infantili più frequenti. Dove il bambino può prendere l'infezione e come prevenire l'infezione.

Come ottenere l'epatite A

L'epatite A, o malattia di Botkin, causa il virus, che è chiamato virus dell'epatite A. Questa è la forma più comune e più sicura di epatite virale, dal momento che non comporta la cronicità o gravi conseguenze. Come si infettano con l'epatite A? Questo di solito si verifica mentre si consuma acqua non contaminata da un virus.

La fonte dell'infezione è una persona malata. È contagioso entro 5 giorni prima della comparsa di ittero e 5 giorni dopo.

Come viene trasmessa l'epatite A

Per capire come viene trasmessa l'epatite A, è necessario conoscere il meccanismo dell'infezione. Questo virus entra nel corpo del paziente come qualsiasi altra infezione intestinale attraverso la bocca. Puoi ammalarti bevendo acqua, frutta o verdura non lavata. Il virus viene trasmesso attraverso piatti sporchi, articoli per la casa.

A volte ci sono focolai familiari della malattia, quando i membri della famiglia trascurano le regole di igiene, raramente si lavano le mani o i piatti. In alcuni casi, anche le epidemie di epatite A sono registrate se un gran numero di agenti patogeni entrano nell'acqua.

A che ora dell'anno sono le persone più spesso infettate dalla malattia di Botkin?

Questa è una infezione amante del calore, quindi di solito è infetta in estate.

Come viene trasmessa l'epatite A

L'epatite A colpisce principalmente solo i bambini. Le persone anziane raramente soffrono di questa malattia. All'età di 40 anni, si stima che ciascuna persona soffra di epatite A in una forma o nell'altra (con o senza sintomi). Ciò è dovuto al modo in cui viene trasmessa l'epatite A. Ciò avviene attraverso la cavità orale. Controllare l'assoluta sterilità dell'acqua e del cibo è impossibile.

Epatite A periodo di incubazione

Il virus entra direttamente nel tessuto epatico, causando la morte cellulare.

Il periodo di incubazione per l'epatite A è di circa 30-50 giorni. All'inizio, la malattia si manifesta come una normale malattia respiratoria: la temperatura del paziente aumenta, iniziano il mal di testa, i dolori muscolari e il malessere generale. Inoltre, l'epatite A può manifestarsi in due forme: gastrologica e influenzale.

I sintomi dell'epatite A

Come accennato in precedenza, i sintomi dell'epatite A si possono manifestare in due tipi. Nel primo caso, l'appetito del paziente scompare, si manifesta nausea, vomito, dolore nella parte superiore dell'addome, si verifica ittero, le feci diventano liquide e scolorite, l'urina si scurisce.

Con la forma simile all'influenza dell'epatite A, il paziente è preoccupato per il naso che cola, mal di gola, aumento della temperatura corporea. Ma dopo un po 'appare ancora ittero.

Qual è la differenza tra la malattia di Botkin e l'influenza? Se non c'è ittero, è molto difficile distinguere. I terapeuti a volte non pensano nemmeno che il paziente possa non avere la vera influenza. Ma in realtà non c'è niente di terribile in questo. L'epatite A, di norma, procede favorevolmente e finisce sempre con il recupero. Le forme gravi si verificano molto raramente, soprattutto quando i pazienti hanno una patologia del tratto biliare.

Come viene trattata l'epatite A?

I farmaci antivirali non sono prescritti - l'immunità dei pazienti fa fronte all'infezione.

Quanto velocemente recupera una persona infetta? L'epatite A può durare da 1 settimana a 1,5-2 mesi, dopo di che si verifica un periodo di recupero, che può durare fino a sei mesi.

Quali test confermano la presenza di un virus nel corpo? I test di urina e feci confermano solo che ci sono malfunzionamenti nel fegato. Tuttavia, quale tipo di virus è infetto il paziente può essere riconosciuto solo da un esame del sangue.

Le complicanze si sviluppano dopo la malattia di Botkin? Non ci sono complicazioni dopo l'epatite A. Inoltre, la malattia non diventa mai cronica.

Quanto ci vuole per essere trattato? Il recupero per tutti avviene in diversi modi: da 1 a 2-3 mesi. Quindi, entro sei mesi, segue un periodo di recupero. In questo momento è necessario eliminare lo sforzo fisico e la dieta. Qualsiasi vaccinazione è controindicata.

Come si forma l'immunità alla malattia? Se una persona ha avuto l'epatite A, allora la sua immunità viene prodotta per tutta la vita.

Analisi importanti

Quando una persona viene infettata dall'epatite, si verificano cambiamenti caratteristici nel sangue: il livello di bilirubina aumenta, compaiono marcatori specifici di epatite virale.

In una forma anterterica, il medico non può sempre indovinare che il paziente deve essere controllato per i marcatori dell'epatite. Di norma, il sospetto di infiammazione del fegato si verifica se il paziente lamenta dolore e disagio nell'addome nell'ipocondrio destro.

Disturbi del fegato possono essere giudicati da urina e feci. In questo caso, eseguire esami del sangue biochimici (i cosiddetti test di funzionalità epatica). Durante una esacerbazione della malattia, i cambiamenti nelle analisi saranno evidenti.

Nella forma itterica, tutto è più semplice: il paziente dona il sangue per l'analisi e in laboratorio viene testato per i virus di tutti i tipi di epatite.

Tutti i pazienti sono consigliati riposo a letto, una dieta speciale e farmaci che proteggono il fegato e sostengono le difese del corpo. Il trattamento è principalmente sintomatico: forniscono antispastici, epatoprotettori, vitamine e terapia di disintossicazione.

Prevenzione dell'epatite virale A

Vi è una prevenzione specifica dell'epatite virale A sotto forma di vaccinazioni. L'epatite A è vaccinata da coloro che corrono il rischio di contrarre l'infezione sul posto di lavoro (operatori sanitari, operatori di servizio, lavoratori dell'industria alimentare e della ristorazione, idraulici, ecc.), Persone che viaggiano verso paesi e regioni in cui si registrano focolai della malattia.

I medici raccomandano di essere vaccinati direttamente durante le epidemie di epatite A: il periodo di incubazione del virus può raggiungere 6-7 settimane e la formazione di immunità dopo la vaccinazione richiede solo 3-4 settimane. Questa piccola differenza di tempo aiuta a prevenire le malattie. Dopo la prima vaccinazione, dopo 6 mesi, vengono nuovamente vaccinati per "aggiustare il risultato".

Quali misure preventive devono essere osservate per non essere infettati dalla malattia di Botkin? Per la prevenzione dell'epatite A, è necessario seguire le regole dell'igiene personale.

Lavarsi spesso le mani, bere solo acqua bollita, sciacquare accuratamente frutta e verdura.

Cibo per l'epatite A

È necessaria una nutrizione speciale per l'epatite A. Un menu campione di un giorno per l'infiammazione del fegato e l'infiammazione acuta della cistifellea.

Opzione numero 1

Prima colazione: formaggio a base di carne; porridge di riso grattugiato al latte; tè con latte.

La seconda colazione: pasta cagliata o mele cotte.

Pranzo: zuppa di farina d'avena saltata con verdure; cotolette di carne al vapore con tagliatelle bollite; composta di mele grattugiate.

Snack: decotto di rosa selvatica; cracker con zucchero.

Cena: polpette di pesce con purè di patate; budino di grano saraceno macinato con ricotta; tè.

Per la notte: gelatina di frutta.

Opzione numero 2

Prima colazione: frittata di vapore proteico da due uova; latte di semola; tè con latte.

La seconda colazione: salsa di mele.

Pranzo: zuppa di farina d'avena lattiginosa; cotoletta a vapore di carne; porridge grattugiato di grano saraceno; composta sforzata.

Ricotta, ricotta fatta in casa grattugiata.

Cena: polpette di pesce al vapore; purè di patate; tè.