Anticorpo liscio muscolare - AGMA (nel sangue)

Sintomi

Parole chiave: autoimmune epatite epatite cirrosi ittero fegato autoanticorpi sangue

Anticorpi anti-muscolo liscio (SMA, ASMA, AGMA) sono un indicatore di epatite attiva autoimmune e cronica. Uno dei principali marcatori di epatite autoimmune di tipo 1. Le principali indicazioni per l'uso: segni clinici di epatite autoimmune di tipo 1 e 4, cirrosi biliare primitiva.

I muscoli lisci differiscono dalla struttura dei muscoli striati - sono costituiti da cellule e non hanno una striatura incrociata.
Anticorpi per lisciare gruppo muscolare sono anticorpi contro proteine: F-actina, vimentina, proteine ​​desmelinu citoscheletro e altre cellule. Compaiono quando gli epatociti sono danneggiati e sono immunoglobuline delle classi IgG e IgM. Tuttavia, solo anticorpi del F-actina sono un marcatore di epatite autoimmune, mentre gli anticorpi alla tubulina, desmina e vimentina trovato nelle malattie reumatiche e infezioni virali. L'actina esiste in due forme: monomerico (M) e polimerico fibrillare (F). È alla forma F che si formano gli anticorpi che sono un segno di epatite autoimmune.
La rilevazione di questi anticorpi elimina virtualmente la presenza del lupus eritematoso sistemico, poiché sono i più specifici per l'epatite autoimmune. Questi anticorpi sono rilevati fino all'80% dei casi nell'epatite autoimmune di tipo 1 e nel 50% dei casi nella cirrosi biliare primitiva. Gli anticorpi sono comparsi nel siero e nell'epatite cronica attiva nel 70% dei casi. L'assenza di anticorpi riduce, ma non esclude completamente l'assenza di una diagnosi - epatite autoimmune.

Per la diagnosi di 2a epatite autoimmune e terzo tipo marcatori utilizzati - anticorpo LC-1 e SLA / LP-1, rispettivamente (vedi anticorpi contro antigeni di malattie autoimmuni del fegato: LKM-1, PDC / M2, LC-1, SLA /. LP, sp100, gp210, PML).

  • Dovrebbe essere spiegato al paziente che l'analisi consente di valutare la funzione del fegato.
  • Non sono richieste restrizioni nella dieta e nella dieta.
  • Il paziente deve essere avvertito che sarà necessario un campione di sangue per l'analisi e informare chi effettuerà la venipuntura e quando.
  • Dovrebbe essere avvertito della possibilità di sensazioni spiacevoli durante l'imposizione di un'imbracatura sulla mano e la venipuntura.
  • Dopo la venipuntura, il sangue viene aspirato in una provetta vuota o con un gel separatore.
  • In connessione con un aumento del sanguinamento in pazienti con malattie del fegato, il sito di venopuntura deve essere premuto con un batuffolo di cotone più lungo del solito, fino a quando l'emorragia si arresta.
  • Quando un ematoma viene formato insieme alla venipuntura, vengono prescritti degli impacchi riscaldanti.

Normalmente, anticorpi per levigare le cellule muscolari di solito non vengono rilevati nel siero del sangue. Se un risultato positivo del test indica un titolo anticorpale.
La didascalia è normale: meno di 1:40 (

No. 806, Anticorpi anti-muscolo liscio, IgG + A + M (Smooth Muscle Antibodies, SMA, ASMA, IgG + A + M)

  • Nel complesso di studi per la diagnosi di epatite autoimmune.
  • Esame di screening di pazienti con epatite cronica B e C prima dell'inizio della terapia con interferone.
Vedi anche test: n. 125 - ANA, n. 819 - anticorpi ai microsomi epatici e renali.

L'interpretazione dei risultati della ricerca contiene informazioni per il medico curante e non è una diagnosi. Le informazioni in questa sezione non possono essere utilizzate per l'autodiagnosi e l'auto-trattamento. Una diagnosi accurata viene fatta dal medico, utilizzando sia i risultati di questo esame sia le informazioni necessarie da altre fonti: anamnesi, risultati di altri esami, ecc.

No. 806 Anticorpi per lisciare i muscoli (Smooth Muscle Antibodies, SMA, ASMA)

  • Nel complesso di studi per la diagnosi di epatite autoimmune.
  • Esame di screening di pazienti con epatite cronica B e C prima dell'inizio della terapia con interferone.
Vedi anche test: n. 125 - ANA, n. 819 - anticorpi ai microsomi epatici e renali.

L'interpretazione dei risultati dello studio contiene informazioni per il medico curante e non è una diagnosi. Le informazioni in questa sezione non possono essere utilizzate per l'autodiagnosi e l'auto-trattamento. Una diagnosi accurata viene fatta dal medico, utilizzando sia i risultati di questo esame sia le informazioni necessarie da altre fonti: anamnesi, risultati di altri esami, ecc.

No. 806, Anticorpi anti-muscolo liscio, IgG + A + M (Smooth Muscle Antibodies, SMA, ASMA, IgG + A + M)

  • Nel complesso di studi per la diagnosi di epatite autoimmune.
  • Esame di screening di pazienti con epatite cronica B e C prima dell'inizio della terapia con interferone.
Vedi anche test: n. 125 - ANA, n. 819 - anticorpi ai microsomi epatici e renali.

L'interpretazione dei risultati della ricerca contiene informazioni per il medico curante e non è una diagnosi. Le informazioni in questa sezione non possono essere utilizzate per l'autodiagnosi e l'auto-trattamento. Una diagnosi accurata viene fatta dal medico, utilizzando sia i risultati di questo esame sia le informazioni necessarie da altre fonti: anamnesi, risultati di altri esami, ecc.

Anticorpi muscolari lisci

Gli anticorpi per la muscolatura liscia sono autoanticorpi diretti dal corpo contro la propria proteina della muscolatura liscia, l'actina. Sono un marker specifico di epatite autoimmune e sono stati studiati per la diagnosi di questa malattia.

A cosa serve questa analisi?

  • Per la diagnosi di epatite autoimmune;
  • per la diagnosi differenziale della malattia del fegato.

Quando è programmato uno studio?

  • sindrome da citolisi, colestasi, ipertensione portale;
  • epatite autoimmune.

Sinonimi russi

Sinonimi inglesi

Anticorpo liscio, SMA, anticorpo anti-muscolo liscio, ASMA.

Metodo di ricerca

Immunofluorescenza indiretta.

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi per lo studio?

  • Non fumare per 30 minuti prima di donare il sangue.

Informazioni generali sullo studio

Epatite autoimmune - una malattia del fegato ad eziologia sconosciuta, caratterizzata da infiammazione cronica, necrosi, e una tendenza a sviluppare cirrosi epatica. La malattia è accompagnata da vari disturbi immunitari. Nel sangue di pazienti con epatite autoimmune determinare autoanticorpi alle proteine ​​epatociti (autoanticorpi gepatospetsificheskie), nonché di altre cellule componenti organi (autoanticorpi gepatonespetsificheskie). Anticorpi anti muscolo liscio (ASMA) - è autoanticorpi gepatonespetsificheskie caratteristiche di epatite autoimmune ed è un marcatore per questa malattia.

L'AGMA interagisce con i componenti del citoscheletro della muscolatura liscia, principalmente con l'actina fibrillare. Non è ancora del tutto chiaro quale sia il ruolo di questi autoanticorpi nella patogenesi della malattia. La diagnosi di laboratorio di AGMA sono considerati come uno dei marcatori di epatociti citolisi tipici per epatite autoimmune. Poiché sindrome citolisi può essere dovuta a molte altre cause (infettiva - epatite B e C, tossiche - epatite alcolica, malattie ereditarie - deficit di alfa-1 antitripsina), studio AGMA ampiamente utilizzato per la diagnosi differenziale della sindrome di citolisi.

L'AGMA è presente nel sangue del 70-80% dei pazienti con epatite autoimmune. Pertanto, un risultato negativo dello studio non elimina completamente questa malattia. Altro 20-30% di AGMA-negativo all'inizio della malattia, che complica enormemente la diagnosi. In una situazione del genere si consiglia di eseguire le più precisi, ma più suscettibili alla prova l'epatite autoimmune - neutrofili anticorpi citoplasmatici (ANCA) studiare. Dato che AGMA può apparire in terapia immunosoppressiva, si consiglia di ripetere questo studio in pazienti AGMA-negativi dopo un po '. AGMA rilevato nel 90-100% dei pazienti con tipo 1 autoimmune epatite, che si caratterizza anche per la presenza di anticorpi anti-nucleo (ANA) e immunoglobuline elevato diagnosi G. differenziale dei tipi di epatite autoimmune necessarie per la prognosi della malattia. Così, a differenza del tipo 2 e 3, epatite autoimmune di tipo 1 è caratterizzato dalla migliore risposta alla terapia con corticosteroidi e minore incidenza di cirrosi.

Un risultato positivo del test non indica sempre un disturbo immunologico. Circa il 5% delle persone sane ha AGMA sierica.

Lo sviluppo di epatite autoimmune può essere innescato da epatite A, B e C, virus di Epstein - Barr e adenovirus. Data questa caratteristica, con un risultato positivo del AGMA studio e la conferma della diagnosi "epatite autoimmune" è anche necessario effettuare diagnosi di laboratorio delle malattie infettive. Alcune caratteristiche da considerare quando si interpretano i risultati positivi della AGMA in combinazione con un risultato positivo di analisi su epatite C. La prima difficoltà diagnostica è che i pazienti AGMA-positivi sono più comuni falsi risultati positivi dello studio per gli anticorpi contro il virus dell'epatite C di immuno-enzimatico. Pertanto si raccomanda di utilizzare la reazione a catena della polimerasi (PCR) per la diagnosi di epatite virale C in pazienti AGMA-positivi. La seconda difficoltà diagnostica deriva dal fatto che il 20-40% dei pazienti con infezione da epatite C AGMA risultato positivo in assenza di evidenza istologica di epatite autoimmune. In una tale situazione è necessario la determinazione dei parametri di laboratorio aggiuntivi, una caratteristica del autoimmune ma non un'infezione virale del fegato: immunoglobuline totali classe IgG anticorpi anti-nucleo (ANA) e microsomi anti-fegato e rene di tipo 1 (LKM-1).

Nel 50% dei casi di epatite autoimmune in combinazione con altre malattie autoimmuni come l'anemia emolitica autoimmune, porpora trombocitopenica idiopatica, la colite ulcerosa, la malattia celiaca, l'artrite reumatoide, la sindrome di Sjogren, diffondere glomerulonefrite proliferativa, lichen planus. Pertanto, il test per AGMA deve essere integrato da test clinici generali di laboratorio per escludere patologie concomitanti. Inoltre, epatite autoimmune può essere combinato con altre malattie epatiche autoimmuni come la cirrosi biliare primaria e colangite sclerosante primaria. La diagnosi differenziale di epatite autoimmune, e tali sindromi "cross" basati sulla identificazione di marcatori di laboratorio supplementari, così studio AGMA integra l'analisi su autoanticorpi gepatospetsifichnye (anticorpi mitocondriali).

A cosa serve la ricerca?

  • Per la diagnosi di epatite autoimmune;
  • per la diagnosi differenziale di epatite autoimmune, malattie infettive, tossiche ed ereditarie del fegato.

Quando è programmato uno studio?

Se ha i seguenti sintomi, specialmente se il paziente è di sesso femminile:

  • con sintomi della sindrome da citolisi (aumento dell'attività degli enzimi epatici ALT, AST, LDH);
  • con sintomi di colestasi (ittero della pelle e delle mucose, prurito persistente, iperbilirubinemia, aumento dei livelli di fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) e gamma-glutamiltranspeptidasi (gamma-GT);
  • con sintomi di sindrome da ipertensione portale (ascite, epatosplenomegalia, sanguinamento da vene varicose esofagee);
  • con sintomi più caratteristici dell'epatite autoimmune (sindrome di Cushing, amenorrea, acne, irsutismo, artralgia e mialgia, dolore toracico);
  • con altri sintomi di danno epatico (debolezza, nausea, perdita di peso, aumento del sanguinamento delle gengive, sangue dal naso, lividi con trauma minimo, coscienza alterata e depressa).

Cosa significano i risultati?

Valori di riferimento: meno di 1:40.

  • epatite autoimmune;
  • cirrosi biliare primitiva;
  • colangite sclerosante primitiva;
  • epatite virale A, B e C;
  • mononucleosi infettiva;
  • infezione da adenovirus;
  • carcinoma epatocellulare;
  • assunzione di alcuni farmaci (metildopa, nitrofurantoina, minociclina, adalimumab, infliximab).
  • mancanza di epatite autoimmune;
  • Il periodo iniziale di epatite autoimmune.

Cosa può influenzare il risultato?

  • Il risultato dello studio può variare nello stesso paziente nel corso della malattia.
  • Il risultato non dipende dall'attività dell'epatite autoimmune.

Note importanti

  • Lo studio non ha lo scopo di valutare l'attività, la prognosi e il controllo del trattamento di una malattia
  • Nel 20-40% di quelli infetti da epatite B e C, il risultato del test è positivo in assenza di altri segni di epatite autoimmune.
  • Nel 5% delle persone sane, il risultato del test è positivo in assenza di altri segni di epatite autoimmune.

Raccomandato anche

Chi fa lo studio?

Gastroenterologo, epatologo, medico di base, reumatologo.

letteratura

  • Washington MK. Malattia autoimmune del fegato: sovrapposizione e valori anomali. Mod Pathol. 2007 Feb; 20 Suppl 1: S15-30.
  • Dawkins RL, Joske RA. Deposizione di immunoglobuline nel fegato di pazienti con epatite cronica attiva e anticorpi contro la muscolatura liscia. Br Med J. 1973 16 giugno; 2 (5867): 643-5.
  • Goldstein NS, Bayati N, Silverman AL, Gordon SC. Minociclina come causa di epatite autoimmune indotta da farmaci. Segnalare i casi di offour e il confronto con l'epatite autoimmune. World J Gastroenterol. 2010 7 agosto; 16 (29): 3704-8.
  • Badiani RG, Becker V, Perez RM, Matos CA, Lemos LB, Lanzoni VP, Andrade LE, Dellavance A, Silva AE, Ferraz ML. L'epatite autoimmune è un caso di pazienti HCV con epatite dell'interfaccia intensa? Am J Clin Pathol. 2000 ott; 114 (4): 591-8.
  • Chernecky C.C. Test di laboratorio e procedure diagnostiche. Chernecky, V.J. Berger; 5a ed. - Saunder Elsevier, 2008.

Smooth Muscle Antibody (SMA)

Gli anticorpi per la muscolatura liscia sono autoanticorpi diretti dal corpo contro la propria proteina della muscolatura liscia, l'actina. Sono un marker specifico di epatite autoimmune e sono stati studiati per la diagnosi di questa malattia.

Epatite autoimmune - una malattia del fegato ad eziologia sconosciuta, caratterizzata da infiammazione cronica, necrosi, e una tendenza a sviluppare cirrosi epatica. La malattia è accompagnata da vari disturbi immunitari. Nel sangue di pazienti con epatite autoimmune determinare autoanticorpi alle proteine ​​epatociti (autoanticorpi gepatospetsificheskie), nonché di altre cellule componenti organi (autoanticorpi gepatonespetsificheskie). Anticorpi anti muscolo liscio (ASMA) - è autoanticorpi gepatonespetsificheskie caratteristiche di epatite autoimmune ed è un marcatore per questa malattia.

  • Per la diagnosi di epatite autoimmune;
  • per la diagnosi differenziale di epatite autoimmune, malattie infettive, tossiche ed ereditarie del fegato.


Studio assegnato:

  • con sintomi della sindrome da citolisi (aumento dell'attività degli enzimi epatici ALT, AST, LDH);
  • con sintomi di colestasi (ittero della pelle e delle mucose, prurito persistente, iperbilirubinemia, aumento dei livelli di fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) e gamma-glutamiltranspeptidasi (gamma-GT);
  • con sintomi di sindrome da ipertensione portale (ascite, epatosplenomegalia, sanguinamento da vene varicose esofagee);
  • con sintomi più caratteristici dell'epatite autoimmune (sindrome di Cushing, amenorrea, acne, irsutismo, artralgia e mialgia, dolore toracico);
  • con altri sintomi di danno epatico (debolezza, nausea, perdita di peso, aumento del sanguinamento delle gengive, sangue dal naso, lividi con trauma minimo, coscienza alterata e depressa).

Anticorpi per levigare i muscoli

Anticorpi anti-muscolo liscio (SMA, AGMA) sono immunoglobuline la cui attività è diretta contro i componenti dello scheletro cellulare: actina, troponina, vimentina, tropomiosina. Sono marcatori specifici di epatite autoimmune. Un esame del sangue per la SMA è comune in epatologia, gastroenterologia e reumatologia. Condotto in collaborazione con studi sugli enzimi epatici, un test per gli anticorpi ai microsomi epatici e renali, anticorpi antinucleari. I dati ottenuti sono necessari nella diagnosi di epatite autoimmune, nella sua differenziazione da altre malattie del fegato, così come durante lo screening per l'epatite cronica B e C. Il sangue viene prelevato da una vena per analisi. Lo studio è condotto con metodi di immunofluorescenza indiretta. Normalmente, il risultato è negativo, il titolo non è superiore a 1:40. La preparazione dei dati richiede fino a otto giorni lavorativi.

Anticorpi anti-muscolo liscio (SMA, AGMA) sono immunoglobuline la cui attività è diretta contro i componenti dello scheletro cellulare: actina, troponina, vimentina, tropomiosina. Sono marcatori specifici di epatite autoimmune. Un esame del sangue per la SMA è comune in epatologia, gastroenterologia e reumatologia. Condotto in collaborazione con studi sugli enzimi epatici, un test per gli anticorpi ai microsomi epatici e renali, anticorpi antinucleari. I dati ottenuti sono necessari nella diagnosi di epatite autoimmune, nella sua differenziazione da altre malattie del fegato, così come durante lo screening per l'epatite cronica B e C. Il sangue viene prelevato da una vena per analisi. Lo studio è condotto con metodi di immunofluorescenza indiretta. Normalmente, il risultato è negativo, il titolo non è superiore a 1:40. La preparazione dei dati richiede fino a otto giorni lavorativi.

Gli anticorpi anti-muscolo liscio sono immunoglobuline della classe IgG e IgM, che interagiscono con le proteine ​​del citoscheletro delle cellule muscolari lisce. Questi anticorpi si legano all'actina fibrillare, così come tubulina, desmina, vimentina, tropomiosina. Nel corpo, la loro produzione è innescata dal sistema immunitario quando gli epatociti sono danneggiati. Nella pratica clinica e di laboratorio, il livello di anticorpi per levigare i muscoli nel sangue è un marker di distruzione autoimmune degli epatociti, cioè di epatite autoimmune. L'analisi viene utilizzata per diagnosticare questa malattia e differenziarla da altre forme di epatite.

Gli anticorpi per la muscolatura liscia appartengono al gruppo degli autoanticorpi epatospecifici, poiché la loro azione è diretta contro i componenti delle cellule di altri organi, non degli epatociti. Le cause dell'epatite autoimmune non sono completamente comprese. La malattia è caratterizzata da disordini immunitari, infiammazione cronica, necrosi tessutale e conseguente sviluppo di cirrosi. Il ruolo dell'AGMA nello sviluppo dell'epatite autoimmune non è definito, ma un aumento del loro livello è caratteristico della citolisi autoimmune degli epatociti, che gli consente di differenziarsi dalle lesioni infettive, tossiche ed ereditarie delle cellule epatiche. Il sangue per l'analisi è preso da una vena. Gli anticorpi vengono rilevati nel siero mediante fluorescenza indiretta. I risultati dello studio sono utilizzati in gastroenterologia, epatologia, reumatologia.

testimonianza

Un test del sangue per gli anticorpi per la muscolatura liscia è indicato per sospetta epatite autoimmune. I risultati consentono di diagnosticare questa malattia e di differenziarla da altre patologie epatiche causate dall'esposizione a agenti infettivi, tossine e anche a quelli associati all'eredità. La base per lo scopo dell'analisi può servire come caratteristica del disturbo del fegato di un paziente: affaticamento, perdita di peso, anoressia, nausea, prurito della pelle. Questo è clinicamente determinato dal giallo della pelle e della sclera, dall'oscuramento delle urine, dal colore pallido delle feci. I risultati dell'analisi biochimica del sangue hanno rivelato un aumento del livello degli enzimi epatici. L'epatite autoimmune può manifestare amenorrea, acne, irsutismo, artralgia, dolore ai muscoli e allo sterno.

Un esame del sangue per gli anticorpi per la muscolatura liscia non è indicato per il monitoraggio dell'epatite autoimmune, in quanto i risultati non sono correlati all'attività del processo patologico. La limitazione di questo test è che un aumento del livello di anticorpi nel sangue è determinato nel 70-80% dei pazienti, cioè un risultato negativo non garantisce l'assenza di patologia. Inoltre, nelle fasi iniziali dell'epatite autoimmune, una parte dell'AHMA rimane inattiva, quindi è necessario utilizzare un'analisi meno specifica, ma più sensibile - un test per gli anticorpi contro il citoplasma dei neutrofili. Il vantaggio di questo studio è l'elevata specificità e sensibilità nel rilevare l'epatite autoimmune di tipo 1 (circa il 100%). Anche gli anticorpi antinucleari e le immunoglobuline G sono determinati per confermare la diagnosi e la differenziazione dei tipi di epatite autoimmune è importante quando si sceglie una strategia di trattamento e si effettua una previsione.

Preparazione per analisi e campionamento

Il prelievo di sangue per un test per gli anticorpi della muscolatura liscia viene eseguito da una vena. Prima della procedura, si raccomanda di sopportare 4-6 ore di fame, per gli ultimi 30 minuti di non fumare, di non sottoporre il corpo a stress fisici e psico-emotivi. 1-2 settimane prima dello studio, è necessario discutere con il medico l'effetto sul risultato dell'analisi dei farmaci presi. Ad esempio, gli immunosoppressori, alcuni antibiotici possono distorcere gli indicatori di esito. Il sangue viene raccolto mediante venipuntura, inserito in una provetta e consegnato al laboratorio entro poche ore.

Il livello di anticorpi per la muscolatura liscia è determinato dal metodo di immunofluorescenza indiretta. Un campione di siero viene incubato su un substrato, che può essere sezioni di topo del rene o dello stomaco. Se ci sono anticorpi nel siero, si legano al substrato formando complessi antigene-anticorpo. Quindi viene iniettato un coniugato di etichette fluorescenti e viene eseguita la microscopia del campione (utilizzando un microscopio a fluorescenza). La ricerca e la preparazione dei risultati richiedono fino a otto giorni lavorativi.

Valori normali

Normalmente, il titolo degli anticorpi per la muscolatura liscia nel sangue non supera 1:40. Il corridoio del valore di riferimento è lo stesso per i pazienti di entrambi i sessi e per tutte le età. Quando si interpreta da sé il risultato, vale la pena ricordare che gli indicatori normali non escludono la presenza di epatite autoimmune, specialmente se la malattia si trova in una fase iniziale di sviluppo. Pertanto, per qualsiasi risultato richiesto consultazione medica.

Cambio di livello

Un esame del sangue per gli anticorpi per lisciare i muscoli ha una bassa specificità, quindi un certo numero di malattie può essere la causa di un aumento del livello delle immunoglobuline. Un titolo più di 1:80 è caratteristico dell'epatite autoimmune di tipo 1, un titolo da 1:40 a 1:80 è determinato in cirrosi biliare primitiva, colangite sclerosante primitiva, epatite virale, carcinoma epatocellulare, linfoblastosi benigna. Tra i farmaci, la metildopa, la nitrofurantoina, la minociclina, l'adalimumab, l'infliximab possono causare un aumento del livello di anticorpi per levigare i muscoli nel sangue.

I livelli ridotti di anticorpi per la muscolatura liscia nel sangue sono la norma. Di regola, indicano una bassa probabilità di danno epatico autoimmune. Inoltre, una bassa concentrazione di anticorpi o la loro assenza è caratteristica della fase iniziale dell'epatite autoimmune.

Trattamento di anomalie

Gli esami del sangue per gli anticorpi per lisciare i muscoli hanno un alto valore diagnostico nell'epatite autoimmune. L'analisi viene eseguita in combinazione con test epatici, lo studio di anticorpi antinucleari, immunoglobulina G, anticorpi contro il citoplasma dei neutrofili. Con i risultati è necessario consultare un medico - un epatologo o un gastroenterologo. Lo specialista determinerà la necessità di ulteriori diagnosi e trattamenti.

Muscoli lisci, anticorpi (metodo ASMA, IFT)

Gli anticorpi del muscolo liscio (SMA) sono anticorpi della proteina actina o componenti non attinici (tubulina, vimentina, desmelina e scheletro) e appaiono in risposta al danno epatocitario. La SMA è rilevata nel 60-80% dei casi di epatite autoimmune, nel 50% dei casi di PBC e non viene rilevata nelle lesioni del tratto biliare SLE e extraepatico. La SMA è presente nel 70% dei pazienti con epatite cronica attiva.

I test anticorpali per la muscolatura liscia dovrebbero essere testati se si sospetta l'epatite autoimmune. In questa malattia, gli antigeni, che dovrebbero proteggere il corpo dalle infezioni, attaccare le cellule sane, portare a infiammazione e cirrosi del fegato, distruzione della muscolatura liscia.

I test anticorpali per la muscolatura liscia vengono di solito eseguiti come parte di uno studio completo. La diagnostica include anche test per l'immunità all'epatite virale di vario tipo, lo studio del fegato. L'esame completo consente di determinare la causa dell'infiammazione, escludere o confermare le malattie autoimmuni.

Le analisi degli anticorpi per la muscolatura liscia dovrebbero preferibilmente essere prese a stomaco vuoto, dopo un digiuno di 4 ore. Puoi bere dell'acqua pulita non gassata prima dell'impasto. Se sta assumendo dei farmaci, controlli con il medico se questi influenzeranno i risultati dell'analisi.

I test immunologici vengono effettuati in tutti i laboratori Synevo. Gli indirizzi e i numeri di telefono dei centri di ricerca più vicini sono disponibili sul sito web.

Anticorpi muscolari lisci

Gli anticorpi per la muscolatura liscia sono autoanticorpi diretti dal corpo contro la propria proteina della muscolatura liscia, l'actina. Sono un marker specifico di epatite autoimmune e sono stati studiati per la diagnosi di questa malattia.

A cosa serve questa analisi?

  • Per la diagnosi di epatite autoimmune;
  • per la diagnosi differenziale della malattia del fegato.

Quando viene assegnata l'analisi?

  • sindrome da citolisi, colestasi, ipertensione portale;
  • epatite autoimmune.

Sinonimi russi

Sinonimi inglesi

Anticorpo liscio, SMA, anticorpo anti-muscolo liscio, ASMA.

Metodo di ricerca

Immunofluorescenza indiretta.

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi per lo studio?

  • Non fumare per 30 minuti prima di donare il sangue.

Informazioni generali sullo studio

Epatite autoimmune - una malattia del fegato ad eziologia sconosciuta, caratterizzata da infiammazione cronica, necrosi, e una tendenza a sviluppare cirrosi epatica. La malattia è accompagnata da vari disturbi immunitari. Nel sangue di pazienti con epatite autoimmune determinare autoanticorpi alle proteine ​​epatociti (autoanticorpi gepatospetsificheskie), nonché di altre cellule componenti organi (autoanticorpi gepatonespetsificheskie). Anticorpi anti muscolo liscio (ASMA) - è autoanticorpi gepatonespetsificheskie caratteristiche di epatite autoimmune ed è un marcatore per questa malattia.

L'AGMA interagisce con i componenti del citoscheletro della muscolatura liscia, principalmente con l'actina fibrillare. Non è ancora del tutto chiaro quale sia il ruolo di questi autoanticorpi nella patogenesi della malattia. La diagnosi di laboratorio di AGMA sono considerati come uno dei marcatori di epatociti citolisi tipici per epatite autoimmune. Poiché sindrome citolisi può essere dovuta a molte altre cause (infettiva - epatite B e C, tossiche - epatite alcolica, malattie ereditarie - deficit di alfa-1 antitripsina), studio AGMA ampiamente utilizzato per la diagnosi differenziale della sindrome di citolisi.

L'AGMA è presente nel sangue del 70-80% dei pazienti con epatite autoimmune. Pertanto, un risultato negativo dello studio non elimina completamente questa malattia. Altro 20-30% di AGMA-negativo all'inizio della malattia, che complica enormemente la diagnosi. In una situazione del genere si consiglia di eseguire le più precisi, ma più suscettibili alla prova l'epatite autoimmune - neutrofili anticorpi citoplasmatici (ANCA) studiare. Dato che AGMA può apparire in terapia immunosoppressiva, si consiglia di ripetere questo studio in pazienti AGMA-negativi dopo un po '. AGMA rilevato nel 90-100% dei pazienti con tipo 1 autoimmune epatite, che si caratterizza anche per la presenza di anticorpi anti-nucleo (ANA) e immunoglobuline elevato diagnosi G. differenziale dei tipi di epatite autoimmune necessarie per la prognosi della malattia. Così, a differenza del tipo 2 e 3, epatite autoimmune di tipo 1 è caratterizzato dalla migliore risposta alla terapia con corticosteroidi e minore incidenza di cirrosi.

Un risultato positivo del test non indica sempre un disturbo immunologico. Circa il 5% delle persone sane ha AGMA sierica.

Lo sviluppo di epatite autoimmune può essere innescato da epatite A, B e C, virus di Epstein - Barr e adenovirus. Data questa caratteristica, con un risultato positivo del AGMA studio e la conferma della diagnosi "epatite autoimmune" è anche necessario effettuare diagnosi di laboratorio delle malattie infettive. Alcune caratteristiche da considerare quando si interpretano i risultati positivi della AGMA in combinazione con un risultato positivo di analisi su epatite C. La prima difficoltà diagnostica è che i pazienti AGMA-positivi sono più comuni falsi risultati positivi dello studio per gli anticorpi contro il virus dell'epatite C di immuno-enzimatico. Pertanto si raccomanda di utilizzare la reazione a catena della polimerasi (PCR) per la diagnosi di epatite virale C in pazienti AGMA-positivi. La seconda difficoltà diagnostica deriva dal fatto che nel 20-40% dei pazienti infetti da epatite C, il test per AGMA è positivo in assenza di segni istologici di epatite autoimmune. In una tale situazione è necessario la determinazione dei parametri di laboratorio aggiuntivi, una caratteristica del autoimmune ma non un'infezione virale del fegato: immunoglobuline totali classe IgG anticorpi anti-nucleo (ANA) e microsomi anti-fegato e rene di tipo 1 (LKM-1).

Nel 50% dei casi di epatite autoimmune in combinazione con altre malattie autoimmuni come l'anemia emolitica autoimmune, porpora trombocitopenica idiopatica, la colite ulcerosa, la malattia celiaca, l'artrite reumatoide, la sindrome di Sjogren, diffondere glomerulonefrite proliferativa, lichen planus. Pertanto, il test per AGMA deve essere integrato da test clinici generali di laboratorio per escludere patologie concomitanti. Inoltre, epatite autoimmune può essere combinato con altre malattie epatiche autoimmuni come la cirrosi biliare primaria e colangite sclerosante primaria. La diagnosi differenziale di epatite autoimmune, e tali sindromi "cross" basati sulla identificazione di marcatori di laboratorio supplementari, così studio AGMA integra l'analisi su autoanticorpi gepatospetsifichnye (anticorpi mitocondriali).

A cosa serve la ricerca?

  • Per la diagnosi di epatite autoimmune;
  • per la diagnosi differenziale di epatite autoimmune, malattie infettive, tossiche ed ereditarie del fegato.

Quando è programmato uno studio?

Se ha i seguenti sintomi, specialmente se il paziente è di sesso femminile:

  • con sintomi della sindrome da citolisi (aumento dell'attività degli enzimi epatici ALT, AST, LDH);
  • con sintomi di colestasi (ittero della pelle e delle mucose, prurito persistente, iperbilirubinemia, aumento dei livelli di fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) e gamma-glutamiltranspeptidasi (gamma-GT);
  • con sintomi di sindrome da ipertensione portale (ascite, epatosplenomegalia, sanguinamento da vene varicose esofagee);
  • con sintomi più caratteristici dell'epatite autoimmune (sindrome di Cushing, amenorrea, acne, irsutismo, artralgia e mialgia, dolore toracico);
  • con altri sintomi di danno epatico (debolezza, nausea, perdita di peso, aumento del sanguinamento delle gengive, sangue dal naso, lividi con trauma minimo, coscienza alterata e depressa).

Cosa significano i risultati?

Valori di riferimento: meno di 1:40.

  • epatite autoimmune;
  • cirrosi biliare primitiva;
  • colangite sclerosante primitiva;
  • epatite virale A, B e C;
  • mononucleosi infettiva;
  • infezione da adenovirus;
  • carcinoma epatocellulare;
  • assunzione di alcuni farmaci (metildopa, nitrofurantoina, minociclina, adalimumab, infliximab).
  • mancanza di epatite autoimmune;
  • Il periodo iniziale di epatite autoimmune.

Cosa può influenzare il risultato?

  • Il risultato dello studio può variare nello stesso paziente nel corso della malattia.
  • Il risultato non dipende dall'attività dell'epatite autoimmune.

Note importanti

  • Lo studio non ha lo scopo di valutare l'attività, la prognosi e il controllo del trattamento di una malattia
  • Nel 20-40% di quelli infetti da epatite B e C, il risultato del test è positivo in assenza di altri segni di epatite autoimmune.
  • Nel 5% delle persone sane, il risultato del test è positivo in assenza di altri segni di epatite autoimmune.

Raccomandato anche

Chi fa lo studio?

Gastroenterologo, epatologo, medico di base, reumatologo.

letteratura

  • Washington MK. Malattia autoimmune del fegato: sovrapposizione e valori anomali. Mod Pathol. 2007 Feb; 20 Suppl 1: S15-30.
  • Dawkins RL, Joske RA. Deposizione di immunoglobuline nel fegato di pazienti con epatite cronica attiva e anticorpi contro la muscolatura liscia. Br Med J. 1973 16 giugno; 2 (5867): 643-5.
  • Goldstein NS, Bayati N, Silverman AL, Gordon SC. Minociclina come causa di epatite autoimmune indotta da farmaci. Segnalare i casi di offour e il confronto con l'epatite autoimmune. World J Gastroenterol. 2010 7 agosto; 16 (29): 3704-8.
  • Badiani RG, Becker V, Perez RM, Matos CA, Lemos LB, Lanzoni VP, Andrade LE, Dellavance A, Silva AE, Ferraz ML. L'epatite autoimmune è un caso di pazienti HCV con epatite dell'interfaccia intensa? Am J Clin Pathol. 2000 ott; 114 (4): 591-8.
  • Chernecky C.C. Test di laboratorio e procedure diagnostiche. Chernecky, V.J. Berger; 5a ed. - Saunder Elsevier, 2008.
Iscriviti alle notizie

Lascia la tua e-mail e ricevi notizie e offerte esclusive dal laboratorio KDLmed

Anticorpi per levigare i muscoli

Anticorpi anti-muscolo liscio (SMA, AGMA) sono immunoglobuline la cui attività è diretta contro i componenti dello scheletro cellulare: actina, troponina, vimentina, tropomiosina. Sono marcatori specifici di epatite autoimmune. Un esame del sangue per la SMA è comune in epatologia, gastroenterologia e reumatologia. Condotto in collaborazione con studi sugli enzimi epatici, un test per gli anticorpi ai microsomi epatici e renali, anticorpi antinucleari. I dati ottenuti sono necessari nella diagnosi di epatite autoimmune, nella sua differenziazione da altre malattie del fegato, così come durante lo screening per l'epatite cronica B e C. Il sangue viene prelevato da una vena per analisi. Lo studio è condotto con metodi di immunofluorescenza indiretta. Normalmente, il risultato è negativo, il titolo non è superiore a 1:40. La preparazione dei dati richiede fino a otto giorni lavorativi.

Anticorpi anti-muscolo liscio (SMA, AGMA) sono immunoglobuline la cui attività è diretta contro i componenti dello scheletro cellulare: actina, troponina, vimentina, tropomiosina. Sono marcatori specifici di epatite autoimmune. Un esame del sangue per la SMA è comune in epatologia, gastroenterologia e reumatologia. Condotto in collaborazione con studi sugli enzimi epatici, un test per gli anticorpi ai microsomi epatici e renali, anticorpi antinucleari. I dati ottenuti sono necessari nella diagnosi di epatite autoimmune, nella sua differenziazione da altre malattie del fegato, così come durante lo screening per l'epatite cronica B e C. Il sangue viene prelevato da una vena per analisi. Lo studio è condotto con metodi di immunofluorescenza indiretta. Normalmente, il risultato è negativo, il titolo non è superiore a 1:40. La preparazione dei dati richiede fino a otto giorni lavorativi.

Gli anticorpi anti-muscolo liscio sono immunoglobuline della classe IgG e IgM, che interagiscono con le proteine ​​del citoscheletro delle cellule muscolari lisce. Questi anticorpi si legano all'actina fibrillare, così come tubulina, desmina, vimentina, tropomiosina. Nel corpo, la loro produzione è innescata dal sistema immunitario quando gli epatociti sono danneggiati. Nella pratica clinica e di laboratorio, il livello di anticorpi per levigare i muscoli nel sangue è un marker di distruzione autoimmune degli epatociti, cioè di epatite autoimmune. L'analisi viene utilizzata per diagnosticare questa malattia e differenziarla da altre forme di epatite.

Gli anticorpi per la muscolatura liscia appartengono al gruppo degli autoanticorpi epatospecifici, poiché la loro azione è diretta contro i componenti delle cellule di altri organi, non degli epatociti. Le cause dell'epatite autoimmune non sono completamente comprese. La malattia è caratterizzata da disordini immunitari, infiammazione cronica, necrosi tessutale e conseguente sviluppo di cirrosi. Il ruolo dell'AGMA nello sviluppo dell'epatite autoimmune non è definito, ma un aumento del loro livello è caratteristico della citolisi autoimmune degli epatociti, che gli consente di differenziarsi dalle lesioni infettive, tossiche ed ereditarie delle cellule epatiche. Il sangue per l'analisi è preso da una vena. Gli anticorpi vengono rilevati nel siero mediante fluorescenza indiretta. I risultati dello studio sono utilizzati in gastroenterologia, epatologia, reumatologia.

testimonianza

Un test del sangue per gli anticorpi per la muscolatura liscia è indicato per sospetta epatite autoimmune. I risultati consentono di diagnosticare questa malattia e di differenziarla da altre patologie epatiche causate dall'esposizione a agenti infettivi, tossine e anche a quelli associati all'eredità. La base per lo scopo dell'analisi può servire come caratteristica del disturbo del fegato di un paziente: affaticamento, perdita di peso, anoressia, nausea, prurito della pelle. Questo è clinicamente determinato dal giallo della pelle e della sclera, dall'oscuramento delle urine, dal colore pallido delle feci. I risultati dell'analisi biochimica del sangue hanno rivelato un aumento del livello degli enzimi epatici. L'epatite autoimmune può manifestare amenorrea, acne, irsutismo, artralgia, dolore ai muscoli e allo sterno.

Un esame del sangue per gli anticorpi per la muscolatura liscia non è indicato per il monitoraggio dell'epatite autoimmune, in quanto i risultati non sono correlati all'attività del processo patologico. La limitazione di questo test è che un aumento del livello di anticorpi nel sangue è determinato nel 70-80% dei pazienti, cioè un risultato negativo non garantisce l'assenza di patologia. Inoltre, nelle fasi iniziali dell'epatite autoimmune, una parte dell'AHMA rimane inattiva, quindi è necessario utilizzare un'analisi meno specifica, ma più sensibile - un test per gli anticorpi contro il citoplasma dei neutrofili. Il vantaggio di questo studio è l'elevata specificità e sensibilità nel rilevare l'epatite autoimmune di tipo 1 (circa il 100%). Anche gli anticorpi antinucleari e le immunoglobuline G sono determinati per confermare la diagnosi e la differenziazione dei tipi di epatite autoimmune è importante quando si sceglie una strategia di trattamento e si effettua una previsione.

Preparazione per analisi e campionamento

Il prelievo di sangue per un test per gli anticorpi della muscolatura liscia viene eseguito da una vena. Prima della procedura, si raccomanda di sopportare 4-6 ore di fame, per gli ultimi 30 minuti di non fumare, di non sottoporre il corpo a stress fisici e psico-emotivi. 1-2 settimane prima dello studio, è necessario discutere con il medico l'effetto sul risultato dell'analisi dei farmaci presi. Ad esempio, gli immunosoppressori, alcuni antibiotici possono distorcere gli indicatori di esito. Il sangue viene raccolto mediante venipuntura, inserito in una provetta e consegnato al laboratorio entro poche ore.

Il livello di anticorpi per la muscolatura liscia è determinato dal metodo di immunofluorescenza indiretta. Un campione di siero viene incubato su un substrato, che può essere sezioni di topo del rene o dello stomaco. Se ci sono anticorpi nel siero, si legano al substrato formando complessi antigene-anticorpo. Quindi viene iniettato un coniugato di etichette fluorescenti e viene eseguita la microscopia del campione (utilizzando un microscopio a fluorescenza). La ricerca e la preparazione dei risultati richiedono fino a otto giorni lavorativi.

Valori normali

Normalmente, il titolo degli anticorpi per la muscolatura liscia nel sangue non supera 1:40. Il corridoio del valore di riferimento è lo stesso per i pazienti di entrambi i sessi e per tutte le età. Quando si interpreta da sé il risultato, vale la pena ricordare che gli indicatori normali non escludono la presenza di epatite autoimmune, specialmente se la malattia si trova in una fase iniziale di sviluppo. Pertanto, per qualsiasi risultato richiesto consultazione medica.

Cambio di livello

Un esame del sangue per gli anticorpi per lisciare i muscoli ha una bassa specificità, quindi un certo numero di malattie può essere la causa di un aumento del livello delle immunoglobuline. Un titolo più di 1:80 è caratteristico dell'epatite autoimmune di tipo 1, un titolo da 1:40 a 1:80 è determinato in cirrosi biliare primitiva, colangite sclerosante primitiva, epatite virale, carcinoma epatocellulare, linfoblastosi benigna. Tra i farmaci, la metildopa, la nitrofurantoina, la minociclina, l'adalimumab, l'infliximab possono causare un aumento del livello di anticorpi per levigare i muscoli nel sangue.

I livelli ridotti di anticorpi per la muscolatura liscia nel sangue sono la norma. Di regola, indicano una bassa probabilità di danno epatico autoimmune. Inoltre, una bassa concentrazione di anticorpi o la loro assenza è caratteristica della fase iniziale dell'epatite autoimmune.

Trattamento di anomalie

Gli esami del sangue per gli anticorpi per lisciare i muscoli hanno un alto valore diagnostico nell'epatite autoimmune. L'analisi viene eseguita in combinazione con test epatici, lo studio di anticorpi antinucleari, immunoglobulina G, anticorpi contro il citoplasma dei neutrofili. Con i risultati è necessario consultare un medico - un epatologo o un gastroenterologo. Lo specialista determinerà la necessità di ulteriori diagnosi e trattamenti.